Sei sulla pagina 1di 47

VA1POM...............25.02.2010.............22:37:35...............

FOTOC24

Paura per la governante che è stata legata e imbavagliata. Il medico dirige il reparto di Oculistica all’Angelo

Assalto alla villa del primario


Banditi armati in casa Caprioglio, rubati soldi e gioielli
IL CONSULENTE MESTRINO MESTRE. Assalto nella not-
VENEZIA AL VOTO te alla villa in via Marignana

Ater, il garante contro Brunetta


Caso Milan, «buco» da oltre un milione del professor Giancarlo Ca-
prioglio, primario di Oculisti-
ca all’ospedale dell’Angelo di
Mestre. Legata e imbavaglia-

«Io davanti» ta la governante, l’unica per-


sona presente in quel momen-
to nella villa di Marocco. Sul-
la rapina messa a segno mer-
un nuovo sondaggio coledì sera indagano i carabi-
nieri del Nucleo Investigativo
di Treviso. L’obiettivo dei
fa volare Orsoni malviventi era la cassaforte, i
banditi l’hanno aperta utiliz-
zando un flessibile, razziando
gioielli, orologi e 5 mila euro
in contanti. Il primario era
fuori per impegni di lavoro,
mentre la moglie, subito rien-
trata ieri, era in montagna.
Tutto è accaduto verso le 21,
due malviventi con il volto co-
perto da passamontagna sono
INTERPRESS

sbucati dal buio in giardino,


FOTOFILM
piombando in cucina. Per la
domestica sono stati momen-
ti di terrore.
La Finanza sta spulciando negli archivi di Milan CECCHETTI A PAGINA 25 CUPELLARO E TOSO
A PAGINA 23

DOMENICA A PIEDI
Ceggia si ferma per Gabriele e Tiziana NEGATA LA LIBERA
BIANCHI

VENEZIA. Orsoni al 46,5-50,5 per cento e Bare bianche per madre e figlio, migliaia di persone in silenzio CIRCOLAZIONE
Brunetta al 43,5-47,5 per cento. Vittoria
del centrosinistra anche sul fronte delle di Anna Sandri di Francesco Morosini
coalizioni: 49 per cento, contro 45,5 per
cento. E’ l’esito del sondaggio sulla prossi- on ci sono colpevoli, soltanto vittime: la l blocco del traffico di
ma competizione elettorale per il sindaco
della città, eseguito dalla Swg per conto
del candidato del centrosinistra Giorgio
N bara che chiude il corpo di Tiziana, la
mamma, è candida come quella del suo
bambino Gabriele. Non ci sono giudizi né sus-
I domenica è, vista la
partecipazione, più sim-
bolico che utile. E si posso-
Orsoni. Un esito che, neanche a dirlo, ca- surri, solo dolore che fa di questi uomini e di no capire le reazioni ostili:
povolge un precedente sondaggio realizza- queste donne maschere di pietra e di pietà, e in cambio di una boccata
to da Crespi per conto di Renato Brunetta. di Ceggia un paese fantasma attraversato da d’aria di poche ore si pri-
Intanto il Garante per la privacy ha aper- un silenzio irreale, interrotto appena dal suo- vano i cittadini di un dirit-
to un’istruttoria sull’uso elettorale che il no dei passi che si avviano alla chiesa e dal to fondamentale, quello di
ministro Brunetta ha fatto degli elenchi fruscio di mille e mille e altre mille mani che libera circolazione.
dei cittadini residenti nelle case dell’Ater. si sollevano per segnarsi all’arrivo dei feretri. A PAGINA 5
VITUCCI ALLE PAGINE 17 E 18 SEGUE A PAGINA 3
GAVAGNIN

I SERVIZI ALLE PAGINE 2 E 3

Stessa sede per Wwf e cacciatori, rivolta a San Donà


Pioggia di proteste contro il Comune: «C’è incompatibilità, trovate un’altra sistemazione»
SAN DONA’. «Non voglia-
ALL’INTERNO mo i cacciatori alla casa del
volontariato». Rivolta in via
- MESTRE Svezia, sede delle associazio-
ni sandonatesi, dopo che il Co-
24 La studentessa mune ha deciso di ospitare
anche la Federcaccia. E in ef-
in lacrime: «Non fetti come potrebbero del re-
sto stare assieme Wwf e dop-
volevo uccidermi» piette? Da una parte chi si bat-
te per la protezione degli ani-
mali, dall’altra chi gli spara,
- MARGHERA seppure in ambiti circoscrit-
ti. «Non sappiamo le ragioni
27 Tabaccaio rapinato di tanta insistenza — spiega-
no i responsabili della casa
e picchiato del volontariato che compren-
dono Wwf, Acat, Alzheimer,
l’associazione per i bimbi di
- LAVORO Chernobyl, donatori, alcolisti
e via elencando — ma è certo
27 Alcoa, garanzie
che la Federcaccia non rien-
tra nelle associazioni di carat-
per altri 6 mesi tere solidaristico. C’è incom-
patibilità, il Comune trovi un-
Incertezza su Fusina ’altra sistemazione».
CAGNASSI A PAGINA 34
VB2POM...............25.02.2010.............22:40:07...............FOTOC24 VB1POM...............25.02.2010.............22:40:13...............FOTOC24

2 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 PRIMO PIANO la Nuova la Nuova PRIMO PIANO VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 3

LA TRAGEDIA DI CEGGIA LA TRAGEDIA DI CEGGIA

GAVAGNIN
La gente di Ceggia circonda i due feretri al loro arrivo davanti alla chiesa. Tutto il paese si è fermato per l’addio a Tiziana e al piccolo Gabriele

GAVAGNIN
Un addio d’amore e di silenzio
L’arrivo delle due bare al cimitero di Ceggia: davanti quella più piccola di Gabriele. A destra il corteo funebre, con migliaia di persone, verso il cimitero

Tiziana, donna bravissima e fragile Il paese intero abbraccia Tiziana e il piccolo Gabriele
La cugina: «Ti chiedo scusa Gabriele, non ho saputo aiutare tua mamma» SEGUE DALLA PRIMA
Strade deserte luto bianche, fuori insiste
quel silenzio, quell’immobi-
di Marta Camerotto to non gridava il suo dolore. bianche, si alza un’aria fred- Walter Zago, l’uomo che serrande chiuse lità che dice più di mille paro-
Di certo non era nel suo sti- da che gela il cuore. Papà nello spazio di un mattino ha le.
CEGGIA. «A scuola eri bra- le, lei non si metteva mai al Walter non si scompone più. perduto tutto quello che ave- bandiere a mezz’asta La benedizione, l’Eterno
vissima, ti sarebbe piaciuto
fare un percorso di studi più
centro dell’attenzione. Il suo
portamento i suoi atteggia-
Il suo viso paonazzo dalla
tensione, da venerdì scorso
va, scende dall’auto a testa
alta: niente lacrime, né lenti
Pietà per quelle bare Riposo, la folla che s’incam-
mina lungo la strada per rag-
lungo ma non è stato possibi- menti erano fini, miti, silen- si è incavato visibilmente. scure. Il suo viso è duro, sca- bianche e per un uomo giungere il cimitero. Centi-
le. A volte i desideri più pro- ziosi. Stava in disparte piut- E’ una bomba di emozioni. vato, schietto; prima di ap- naia di persone precedono le
fondi si scontrano con le dif- tosto. Ma i suoi sogni non si Ma non si scompone. Tiene poggiarsi su quelle due casse rimasto solo bare, centinaia le seguono; e
ficoltà quotidiane, con le sono certo fermati. Quelli tutto dentro come gli uomi- bianche, lo sguardo passa ancora solo il rumore dei pas-
convenzioni ed i luoghi co- continuavano a correre nel- ni forti. Per tutto il corteo fu- sulla gente. La chiesa un’ora si, mentre ormai la foschia si
muni e tu hai percorso una le pagine dei libri che legge- nebre sta dietro alla bara di prima della cerimonia è già sta facendo nebbia e lungo il
strada che forse non era la va, nelle giornate in cucina Gabriele. Come fosse l’ulti- piena, mezz’ora prima — al- Piavon la natura ancora spo-
tua». Le parole lette ieri in a fare i compiti con Gabrie- ma corsa nel campo di cal- la recita del rosario — gremi- glia disegna contro il cielo la
cimitero dalla cugina Mara le. cio. Guarda fisso le cazzuole ta. Ma la gente non si accal- morte di un bambino.

GAVAGNIN
Tiziana Bragato con Gabriele
Bragato hanno raccontato Uno accanto all’altro. Inse- di malta che coprono le due ca. Si mette in piedi, da un la- il giorno del compleanno Sembra troppo piccolo, il
di una Tiziana diversa. Vi- parabili da sempre. Anche bare come se non potesse to e dall’altro di via Roma, cimitero di Ceggia, per conte-
GAVAGNIN

va. Piena di interessi, di ta- nella morte. Di certo a Tizia- provare altro dolore ancora. una folla che si perde alla vi- anche il tempo. La voce del- pudore lacrime che non è stra sorella», e Gabriele «il nere tutta questa gente eppu-
lenti, di aspirazioni, di intel- na non è mancata una fami- Lo tiene già tutto dentro da sta e che non si alza sulla l’officiante rimbomba, dagli possibile trattenere. Il volto nostro fratellino». E l’uomo re sono ancora tutti qui; Ma-
ligenza. Le piaceva la cultu- glia. Papà Giuseppe e mam- I compagni di classe di Gabriele con in mano le gerbere bianche una settimana. Ora è il tem- punta dei piedi per carpire altoparlanti, e raggiunge di Tiziana e quello di Gabrie- quanto poco può fare, alla fi- ra Bragato, cugina di Tizia-
ra, l’arte, la storia, la poesia. ma Giovanna la adoravano. po degli abbracci e delle scu- un’immagine, non scambia ogni angolo del paese. Il traf- le continuano a sorridere dal- ne: il suo è «amore piccolo», na, legge una lettera. Bellissi-
Una Tiziana piena di bellez- La figlia «perfettina» di casa trimonio che aveva rispetta- vivace, intelligente ma so- se. «A me, a tutti noi, - con- una parola, non compie un fico è bloccato, le serrande le epigrafi, a spuntare nelle è disegno che confluisce nel ma, dolorosa. Racconta di
za. Una Tiziana piena di vi- era lei. Mai un errore. Mai to le attese scrupolose e pru- prattutto educato. Tiziana ci clude la cugina Mara - rima- solo gesto fuori posto. Ha so- degli esercizi abbassate, i bal- centinaia di piccole foto a co- Grande Amore di Dio. Parla una bimba timida, di una ra-
ta. Tiziana non era solo pie- un colpo di testa con le ami- denti di chi vuole costruire teneva all’educazione e all’i- ne il rimpianto per non aver lo il bisogno di esserci, di da- coni delle case accostati; le lori distribuite davanti alla da teologo, rinuncia a «per- gazza intelligente e acuta
na di desideri ma aveva tut- che. Mai un ragazzo sbaglia- una famiglia su una «base si- giene. Studiava anche i libri compreso, per non aver fat- re qualcosa di suo all’uomo bandiere sono a mezz’asta, chiesa. ché» di questa terra. che voleva studiare, che ama-
ti i numeri per realizzarli. to. Tiziana anche in questo cura», cioè con la certezza di medici e psicologia per to abbastanza. A te Tiziana che ha perso tutto. Accoglie tutte tranne una rimasta a Non tocca le corde della fa- I canti sono accompagnati va l’arte e la storia, la medici-
Bellissima ma fragile come aveva fatto centro. Aveva co- di un lavoro fisso, i soldi per crescerlo al meglio. Papà chiedo scusa di questo e a te il padre e le due bare in silen- sventolare su una terrazza. cile emozione, don Lorenzo; dalla chitarra, la cerimonia na e la politica, e i libri che
un petalo di rosa. Le basta- nosciuto Walter Zago che è costruirsi una casa e dei Walter sa tutto questo, la Gabriele chiedo scusa per zio ma ha dentro una forza Ma è una bandiera dell’In- d’altra parte non ha nemme- asciutta, senza parole o ricor- divorava: una ragazza che,
va poco per piegarsi, chiu- il classico «uomo da sposa- principi sani che hanno ma- ama e gli basta per perdo- non aver saputo aiutare la — il parroco e il sindaco la ter, è un regalo per Gabriele. no suonato le campane a di o messaggi ad aggiungere per «difficoltà, convenzioni e
dersi in sé stessa e cadere. re». Dolce, generoso, gran la- turato nel tempo. Una fami- narla. Anche se quello che tua mamma che tanto ti vo- chiameranno semplicemente Non gemiti, non singhioz- morto. No, non cerca l’emo- strazio. E mentre in chiesa luoghi comuni» aveva dovu-
Non osava. Non gridava i voratore. Erano innamorati glia perfetta insomma. sta vivendo è più grande di leva bene». con il suo nome, «solida- zi; fazzoletti tra le mani zione facile: Tiziana nelle Walter Zago non toglie gli oc- to percorrere «una strada

GAVAGNIN
suoi desideri. Ma soprattut- matti l’uno dell’altra. Un ma- Gabriele era un bambino lui. All’arrivo delle due bare A RIPRODUZIONE RISERVATA rietà» — che sembra fermare asciugano rapidi e quasi con sue parole è sempre «la no- chi dalle due bare che ha vo- che forse non era la sua». Poi
era arrivato Gabriele, «tu vi-
vevi per lui e lui per te»; Ga-
Il sindaco Beraldo: «Sono orgoglioso del mio paese, ma i gesti di solidarietà non devono finire»
Un fiore dai compagni di scuola briele per cui «anche un ca-
priccio andava capito, per-

«Ceggia è una comunità che oggi ha fatto famiglia» Tra la folla tante mamme con i figli, un’onda di solidarietà
ché per lui era importante».
In quale momento della vita
il male aveva messo radici?
Nella bimba timida, nell’ado-
CEGGIA. Ceggia ieri è un famiglia. Alle 13.30 una folla binieri di San Donà di Piave, sto silenzio religioso indica CEGGIA. I compagni di sapevano tutti che da grande lescente sensibile, nella ra-
paese che è morto con Tizia- ha riempito la chiesa. Alle 14 la polizia locale di Ceggia, i te- che questo è stato un momen- classe di Gabriele sorridono voleva diventare un campio- gazza assetata di cultura, nel-
na e Gabriele. Serrande ab- un’arena di gente lungo via cnici comunali, gli operai del to di riflessione e crescita per mostrando il suo stesso sorri- ne, e un campione come lui. la giovane brillante o nella
bassate, bandiere a mezz’a- Roma aspettava Tiziana e Ga- comune, la croce rossa di San tutti per interrogarsi sul sen- so sdentato. Sono sul sagrato Di madri con i figli bambi- madre attenta, nella donna
sta, strade chiuse al traffico. briele per stringerli in un Donà, gli organizzatori del so della vita, tutto questo mi in fila per due, mano nella ni ce ne sono tante, tra la fol- così esigente con se stessa da
E’ un paese che soffre. E’ una grande abbraccio. La prote- carnevale e tutte le associa- conforta perché significa che mano. Accanto a loro ci sono la muta; una giovanissima ritenersi — lei, proprio lei —
comunità con le lacrime agli zione civile è scesa in campo zioni del paese. Il paese si è è un paese che si fa sempre le mamme e le maestre, nem- donna ha un bimbetto per insufficiente?
occhi, con la disperazione nel prestissimo per organizzare fermato. C’è molto rispetto. più umanità». meno per un attimo dovran- mano, la pancia che annun- Non è bastato tutto l’amo-
cuore per non aver capito il il servizio d’ordine e per dare C’è silenzio. Ieri Ceggia si è di- Ora le luci mediatiche sulla no richiamarli al silenzio. cia l’arrivo del secondo. Un- re dato, tutto l’amore avuto:
perché di una simile tragedia coraggio alla famiglia Braga- mostrata un paese grande nel- vicenda, come è giusto che Ogni bimbo porta una gerbe- ’altra ha il figlio nel passeggi- Walter Zago sta lì, spalle drit-
ma soprattutto per non aver to-Zago, di cui Maurizio, il fra- la solidarietà. sia, si spegneranno. «Ma noi ra bianca, un saluto all’ami- no, lo prende in braccio te, mentre le due bare scivo-

GAVAGNIN
potuto far niente per impedir- tello di Tiziana, è uno dei «Sono orgoglioso del mio ci saremo anche domani», ag- co partito per un viaggio quando si sveglia perché il lano nei loculi. Nemmeno i
la. A Ceggia si respira aria di maggiori attivisti del gruppo. paese - ha detto commosso il giunge subito Beraldo. «Ci troppo lungo da capire a pianto non spezzi il silenzio respiri, adesso: solo il suono
turbamento e dolore da una Sull’altare della navata c’era sindaco Massimo Beraldo - tengo che con oggi non fini- quell’età. Il sorriso è la loro ni, e queste notti. assoluto di questo addio. Ma- sordo e ritmato di una mano
settimana. Ma questa volta la squadra di calcio del San ho riscoperto che Ceggia è scano qui i gesti di solidarietà salvezza, ma le donne che li I bimbi entrano in chiesa, dri che portano una preghie- che muove un attrezzo di fer-
non passerà tutto. I ciliensi Stino-Corbolone dove Walter una comunità che in questa ma anzi è da domani che la co- accompagnano hanno il vol- seguiranno anche il corteo fi- ra a un’altra madre e al suo ro, la malta, i mattoni.
non vogliono dimenticare. Lo fa l’allenatore, sull’altare occasione è riuscita a fare «fa- munità dovrà stare vicino a to e gli occhi segnati da un no al cimitero; silenziosi e at- bambino, senza paura del ba- Due loculi, uno vicino al-
ha dimostrato il fatto che ieri principale le cantorine che miglia», c’è stata una parteci- questa famiglia». E sicura- pianto che non è quello del tenti, consapevoli senza stra- ratro al quale si affacceran- l’altro. Non avere paura del
GAVAGNIN

erano tutti lì, non per curio- animavano la celebrazione. pazione corale molto compo- mente sarà così. Ceggia non momento, un pianto che de- zio. Sulla bara di Gabriele no. Il messaggio più dolce, sa- buio, Gabriele.
sità o per formalità ma per In servizio due ore prima del sta e piena di rispetto, l’ac- può dimenticare. (ma. ca.) ve aver accompagnato senza c’è qualcosa che riconosco- lutare Tiziana per quello che Anna Sandri
Ceggia con le strade vuote, lungo i marciapiedi l’attesa per il funerale partecipare al dolore di una funerale sono arrivati i cara- compagnare i feretri in que- A RIPRODUZIONE RISERVATA sosta questi loro ultimi gior- no, la maglietta di Eto’o: lo era: una mamma. (a.san.) A RIPRODUZIONE RISERVATA
P21POM...............25.02.2010.............19:58:53...............FOTOC24
VA5VMM...............25.02.2010.............22:55:31...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 5

LA SENTENZA Cinque ore di camera di consiglio. Ora anche


il processo al premier seguirà la stessa strada

Mills fu corrotto, ma il reato è prescritto


La Cassazione annulla la condanna all’avvocato che mentì per togliere dai guai Berlusconi
di Natalia Andreani LA VICENDA
Berlusconi e la Giustizia
ROMA. La corruzione ci
fu. Ma la giustizia è arrivata
tardi e dunque la condanna
R E A T I E S T IN T I
PER
A S S O L U Z IO N I P R O C E D IM E N T I
A R C H IV IA T I
Un regalo di 600mila euro
per Mills deve essere annul-
lata senza rinvio per interve-
nuta prescrizione del reato.
P R E S C R IZ IO N E
L od o M ond ad ori C aso A ll Ib erian 2 B ilanc i Fininv est
per tenere Mister B. fuori dai guai
È questo il succo della sen- C aso A ll Ib erian S me-A riosto 1 S p artizione p u b b lic itaria di Gigi Furini te vaghe. In particolare dice
tenza con la quale alle otto di R ai-Fininv est di non sapere di un prelievo
ieri sera, e dopo quasi cin- C aso L entini, falso in b ilanc io T ang enti alla g u ard ia MILANO. David Mills è sta- per contanti di 100 miliardi
que ore di camera di consi- d i finanza T raffic o d i d rog a to per tanti anni l’avvocato di lire, fra il 1991 e il 1994, su
glio, la Corte di Cassazione A M N IS T IA M ed u sa c inematog rafic a T ang enti fisc ali Pay -tv estero della Fininvest. Non conti svizzeri di società del
ha chiuso il processo a David S me-A riosto 2 S trag i 9 2-9 3 solo ha difeso le società del gruppo.
Mills, l’avvocato inglese ac- Biscione ma le ha rappresen- Nel 2004 il commercialista
cusato di avere intascato S me-A riosto (S q u illante) C onc orso esterno tate ed è stato mediatore di inglese di Mills scopre 600 mi-
una mazzetta da 600mila dol- Falsa testimonianza P2 T erreni M ac h erio in assoc iazione mafiosa assieme tanti affari. la dollari sul conto del suo
lari per aver tolto dai guai, a M arc ello D ell'U tri I giudici di Milano che inda- cliente. E scrive al fisco. Par-
con le sue testimonianze reti- T erreni M ac h erio D iritti telev isiv i gano sugli affari di Silvio te l’indagine a Londra e i do-
centi nei processi All Iberian Berlusconi lo rintracciano a cumenti, tradotti, vengono
e corruzione della Gdf, Silvio P R O C E D IM E N T I C o rru z io n e dell'av v o c ato Affare Mediatrade metà degli anni ’90 e lo con- mandati a Milano. Mills, in-
Berlusconi. IN C O R S O D av id Mills d iritti tv fino al 20 0 5 vocano a testimoniare. Mills terrogato, dice di aver ricevu-
Il reato di corruzione in at- Is tig az io n e a c o rro m p ere (c onc lu se le ind ag ini) arriva al palazzo di giustizia to quei soldi da Carlo Berna-
ti giudiziari contestato a Mil- C o m p rav en dita diritti tv di Milano la prima volta nel sconi, nel 1999 (allora top ma-
s en ato ri (c h iesta l’arc h iv iazione
ls deve considerarsi prescrit- M ed iaset fino al 20 0 3 novembre 1997 e poi nel gen- nager di Fininvest, nel frat-
to, dice il verdetto emesso, a in fase d i ind ag ini p reliminari) naio 1998. È testimone in due tempo deceduto), e che pote-
ANSA-CENTIMETRI
sezioni unite, dai giudici di processi a ca- va conside-
piazza Cavour. Un verdetto rico del Ca- rarli un rega-
che non salva ancora il pre- valiere. Il pri- Una lunga serie lo.
mier — la cui posizione sarà mo per le di “non ricordo” Perché
prescritta fra 11 mesi — e tangenti pa- quel regalo?
che non è privo di effetti pa- gate dal suo dal novembre 1997 «Perché —
radossali. Mills è stato infat-
ti condannato a risarcire con
gruppo alla
Guardia di
alla condanna del sono le paro-
le di Mills al
250mila euro, «per i danni ar- Finanza, il 2009 a quattro anni suo commer-
recati all’immagine dello Sta- secondo per cialista — in
to», la Presidenza del consi- i fondi neri e e mezzo di carcere aula a Mila-
glio che si era costituita par- le tangenti no aveva fat-
te civile. pagate trami- to delle «cur-
«Siamo soddisfatti. È co- te la All Ibe- ve pericolo-
munque una sentenza che ri- rian, società se» per tene-
forma il verdetto di appello e estera della re Mister B.
che potrebbe attenuare la re- Fininvest fuori da un
sponsabilità di Mills come te- (anche se sacco di guai
ste reticente», hanno detto Berlusconi, «che gli sa-
gli avvocati Alessio Lanzi e a lungo, ha rebbero rica-
Federico Cecconi lasciando negato di co- duti addosso
il Palazzaccio. «Soddisfatto L’avvocato inglese David Mills, ex legale della Fininvest, noscerne l’e- se solo aves-
solo a metà», invece, Silvio e il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi sistenza). si detto tutto
Berlusconi che ricevendo la Nella foto piccola l’aula magna della Corte di Cassazione Mills si Nicoletta Gandus quello che sa-
notizia a Palazzo Grazioli presenta e, pevo».
avrebbe messo in chiaro ai corruzione», replica la capo- gali di Mills che invece ave- noscendo la corruzione sus- secondo i giudici, racconta Mills è accusato di aver pre-
suoi che nessun reato è mai gruppo del Pd in commissio- vano chiesto la piena assolu- seguente ha decretato la pre- bugie. Gli vengono fatte tan- so i soldi per aver mentito ai
stato commesso. ne Giustizia, Donatella Fer- zione del loro assistito soste- scrizione del reato annullan- te domande, ma Mills è reti- processi (soldi ricevuti dopo
A commentare il verdetto ranti. nendo la non configurabilità do senza rinvio la sentenza cente. Gli chiedono delle tan- aver reso le testimonianze) e
della Corte suprema ci ha In mattinata era stato il del reato di corruzione in at- di secondo grado. Una deci- genti pagate alla Finanza, Berlusconi di aver corrotto
pensato Pietro Longo, uno de- Procuratore generale, Gian- ti giudiziari “susseguente” sione, quella degli ermellini, dei 10 miliardi finiti sul con- un teste.
gli avvocati del Cavaliere. «Il franco Ciani, a chiedere la contestato dalla procura. che non fa naufragare il pro- to di Bettino Craxi tramite Il processo comincia (Ber-
Pm di Milano vince le batta- prescrizione di un reato che Secondo le contestazioni de- cesso stralcio di Milano a ca- All Iberian, gli chiedono se ri- lusconi ricusò il presidente
glie, ma non la guerra», ha sarebbe stato commesso, se- gli avvocati, inoltre, nel pro- rico del premier, ma che cer- corda una telefonata con Ber- del collegio giudicante, Nico-
detto. E poco dopo a parlare condo l’interpretazione del cesso sui fondi neri di Media- tamente accorcia i tempi a di- lusconi, fatta nella notte del letta Gandus, ma l’istanza fu
è Denis Verdini, il coordina- Pg, non il 29 febbraio del set il tribunale avrebbe dovu- sposizione della procura per 23 novrembre 1995, con il Ca- respinta), ma la posizione
tore del Pdl indagato nello 2000 (quando Mills entra real- to ascoltare David Mills co- arrivare alla meta: tempi già valiere angosciato per le pri- del Cavaliere viene presto
scandalo dei Grandi eventi: mente in possesso della som- me indagato di reato connes- gravati dal legittimo impedi- me indagini sulle consociate stralciata (c’è in vigore il lo-
«È stata finalmente dimostra- ma), ma l’11 novembre del so e non come testimone: al- mento. La prossima udienza estere della Fininvest. Gli do Alfano). Allora si prose-
ta la persecuzione giudizia- 1999 (il giorno in cui Mills tro motivo per invalidare il è prevista per il 27 febbraio e chiedono se ci sono rapporti gue con Mills: il 17 febbraio
ria inflitta a Berlusconi a viene informato che le quote verdetto. appare improbabile che in fra alcune società off shore 2009 viene condannato a 4 an-
danno del contribuente», di- del fondo offshore Torrey La pronuncia a sezioni uni- meno di un anno si possa ar- della Fininvest e i due figli ni e mezzo. Sentenza confer-
ce. «Non capiamo l’esultanza Global Found sono nella sua te della Corte Suprema sem- rivare all’ultimo grado di giu- maggiori del Cavaliere, cioè mata a maggio dalla Corte
del Pdl davanti alla confer- disponibilità). bra avere accolto in pieno dizio. Marina e Piersilvio. Tante d’Appello.
ma di un caso gravissimo di Diversa la posizione dei le- l’impostazione del Pg; e rico- A RIPRODUZIONE RISERVATA domande, poche risposte, tut- A RIPRODUZIONE RISERVATA

L’OPINIONE

l blocco del traffico di do- le, una presa di posizione; co- Traffico, negata la libera circolazione re dubbio il potere d’ordinan- applicazione a scopi di an-
I menica prossima è, vista
l’esiguità della partecipa-
zione, più simbolico che uti-
me lo sarebbe il sapere da en-
trambi i candidati alla sua
successione come essi valuti-
di Francesco Morosini
za dei comuni in materia. Ov-
vio, naturalmente, che inter-
venti limitativi delle libertà
nuncio dichiaratamente rite-
nuti simbolici - e gli stop al
traffico lo sono - pare un
le. E si possono capire le rea- no un approccio all’ambiente “inquinanti politici”. Il più mento”. siano leciti dinnanzi ad emer- dubbio esercizio d’autorità.
zioni ostili: in cambio di una che si manifesti come restri- innocuo sta, appunto, nel pro- Che poi il tutto sia inutile genze; purché limitati alle Ovvio, lo stoppare il traffi-
boccata d’aria di poche ore si zione, tra l’altro operativa- durre una sorta di “falso mo- conta zero. Anzi, è tipico del- aree critiche e per tempi deli- co per qualche ora perlome-
privano i cittadini di un dirit- mente vana, degli spazi di li- vimento” cui nulla segue. Pe- le ideologie, ambientalismo mitati. no dà l’idea del “fare qualco-
to civile fondamentale, quello bertà. rò peggiore, da un punto di compreso, che i fallimenti, Nulla quaestio, pertanto, sa” da parte della politica.
di libera circolazione. Un Al di la di questo, è comun- vista democratico, è il giusti- piuttosto che indurre a cam- che dinnanzi ad un disastro Ma è una via sbagliata per-
problema generale, di tutti, que comprensibile che, in ma- ficare lo stop-auto come atto biare strada, spingano a rin- ambientale, essendo il valo- ché fa dell’imposizione rela-
che dovrebbe essere affronta- teria, alcuni amministratori simbolico per “sensibilizzare carare il “dosaggio proibizio- re della salute pubblica costi- tivamente alla libertà di mo-
to a livello nazionale e regio- locali preferiscano mere “po- i cittadini”. nista”. E questo per il sempli- tuzionalmente protetto, al vimento un surrogato della
nale, viene di nuovo scarica- litiche di annuncio” a politi- Infatti, così si legittima il ce fatto che potere chiama po- potere democratico compe- politica ambientale. Che da
to sui cittadini e sui Comuni. che ambientali “reali” costo- pernicioso istituto della “sen- tere. tente sia legalmente consen- lunedì esce nuovamente di
Per questo sarebbe stato au- se sia economicamente che, sibilizzazione coattiva” del- Cosa pure un po’ sadica vi- tito derogare dalla “norma- scena; finalmente rioccupa-
spicabile dal presidente della dati gli interessi toccati, per l’opinione pubblica; cosa che, sto che lo stop al traffico si lità”: sia obbligando l’abban- ta dal buon vecchio gas di
Regione Veneto, come libera- consenso. Mentre le giornate oltre ad essere fastidiosamen- esercita proprio sul tempo li- dono di zone a rischio che scarico.
a piedi, durando poco, scivo- te pedagogica, tende a rende- bero (le domeniche) dei citta- impedendone l’accesso.
lano via inoffensive. re lecito in via di principio dini. Cui viene impedita, sep- Ma è una straordinarietà
Peccato, però, che i diktat ogni arbitrio: come è il limi- pure pro tempore, la libertà limitata alla risoluzione del-
antitraffico contengano degli tare il “diritto civile al movi- del “come” muoversi. Ed è pu- l’emergenza. Invece, la sua
VA4VMM...............25.02.2010.............22:47:39...............FOTOC24

6 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

La maggioranza, in difficoltà, accelera sul ddl intercettazioni, l’opposizione incalza

Lunedì le norme anti-corrotti


Scajola: «Moralità sì ma attenti a non destabilizzare il sistema»
ROMA. «Ogni iniziativa giudiziaria che REPLICA AL PREMIER
vuole riportare la legalità è ben accolta,

Amirante: la Consulta non è politicizzata


ma non c’è dubbio che ha dei contraccol-
pi. C’è bisogno di una moralità più forte
ma anche di non destabilizzare il siste-
ma». Sono i timori del ministro dello Svi-
luppo economico, Claudio Scajola. ROMA. La Corte Costituzio- Tutto il discorso ha sullo tanto un orientamento coe-
nale è un «organo politico» sfondo quel macigno, costato rente sul piano, alla Corte
Timori che fanno capire dove la maggioranza dei giu- alla Corte pesanti invettive e estraneo, della politica di que-
chiaramente le difficoltà del dici «è di sinistra»: le dure ac- anche tensioni al proprio in- sto o quel partito, di questo o
governo nella messa a punto cuse mosse dal premier Sil- terno. quel movimento, resterebbe
del disegno di legge anticorru- vio Berlusconi il 7 ottobre del- «Quando si delegittima un- deluso».
zione che doveva essere appro- lo scorso anno, pochi minuti ’istituzione - avverte Amiran- È con lo sguardo rivolto al
vato la scorsa settimana e che dopo la bocciatura del “lodo te - a lungo andare si delegitti- passato che Amirante cerca
invece sarà portato in consi- Alfano” che fino a quel mo- ma lo stesso concetto di istitu- di spiegare il senso del pre-
glio dei ministri lunedì prossi- mento aveva sospeso i proces- zione e, privo di istituzioni ri- sente: tra i Costituenti, comu-
mo. Uno slittamento dovuto a si a suo carico, hanno trova- spettate, un popolo può an- nisti e liberali, ci fu - ricorda -
due motivi. Primo, consentire to una replica dei diretti inte- che trasformarsi in una mas- chi «ritenne una bizzarria la
a Berlusconi e al suo governo ressati solo quattro mesi do- sa amorfa». E ancora: la Cor- sola ipotesi che 15 persone,
di partecipare alle estenuanti po. A pensarci è stato il presi- te «non ha un orientamento non elette direttamente dal
trattative per la composizione dente della Consulta, France- politico», ma solo quello del popolo, potesse porre nel nul-
delle liste elettorali per le re- Francesco sco Amirante, in occasione «rispetto e della attuazione la una legge del Parlamen-
gionali. Secondo, mettere a Amirante, del tradizionale incontro d’i- dei principi costituzionali», to». Questa “bizzarria”, però,
punto un testo che preveda l’i- presidente nizio anno con la stampa. motivo per cui «chi volesse «esiste da oltre mezzo secolo
nasprimento delle pene per i della Corte Tredici pagine lette in diretta vedere nelle sentenze non di- ed è ormai condivisa» in qua-
corrotti e non presti il fiano a Costituzionale tv per ribattere. co un disegno, ma anche sol- si tutta Europa».
possibili questioni di costitu- Il ministro della Giustizia Angelino Alfano
zionalità.
Nell’attesa di vedere in cosa di lotta politica o, peggio anco- questione morale esplosa con gentopoli», il presidente dela si sono detti d’accordo sul fat- dici di comportamento e rego-
consisteranno le norme anti- ra, vengono utilizzzate con l’u- le inchieste su corruzione e ri- commissione Antimafia, Giu- to che le riforme rappresenta- le contro la corruzione». Un
corruzione, la maggioranza in- nico scopo di denigrare le per- ciclaggio. «Attaccano i giudi- seppe Pisanu, ha incontrato ie- no la risposta migliore al cre- concetto che viene ripreso an-
siste sulla necessità di appro- sone e gettare fango su quelli ci, vorrebbero impedire le in- ri il presidente della Camera, scente fastidio dell’opinione che da Fini per il quale va be-
vare al più presto il disegno di che vengono individuati come tercettazioni e continuano a Gianfranco Fini, ed ha rinno- pubblica verso la politica. ne il garantismo ma servono
legge sulle intercettazioni. E nemici da abbattere». produrre leggi fatte su misura vato l’allarme: «Contro la cor- «Siamo sul crinale e non vo- anche «equilibrio e buon sen-
Maurizio Lupi (Pdl) spiega Una tesi, questa, che non per evitare i processi e per ga- ruzione è necessario agire sen- gliamo essere scambiati tutti so»: «E’ evidente che se una
perché: «Le intercettazioni convince affatto l’opposizione. rantire l’immunità e l’impu- za perdere tempo perché la si- per questa manica di malfatto- persona è rinviata a giudizio
rappresentano uno strumento Gli esponenti del Pd, dell’Idv, nità della politica. La verità» tuazione è drammatica». Un ri, bisogna rispondere e prene- per un reato grave non c’è nes-
indispensabile per la preven- e in alcuni casi anche i centri- sbotta Rosy Bindi «è che non invito a fare in fretta è partito dere le distanze da quelli che suna necessità di correre a
zione e la lotta alla crimina- sti dell’Udc, non riconoscono hanno la credibilità morale anche dal Tempio di Adriano, lo sono veramente» avverte candidarlo. Può restare fermo
lità ma è sbagliato quando, co- infatti al governo la volontà di per affrontare l’intreccio tra dove Massimo D’Alema e D’Alema, per il quale «non è un giro. Non serve una legge,
me sta avvenendo in questi combattere la corruzione e de- affari e politica». Gianfranco Fini hanno parte- necessario» essere condanna- basta un codice interno dei
giorni con la loro pubblicazio- finiscono «inadeguata» la rea- Dopo aver detto che la situa- ciparto alla presentazione del- ti in giudicato per essere esclu- partiti». (g.r.)
ne, si trasformano in un’arma zione della maggioranza alla zione attuale è «peggio di Tan- la Fondazione della Libertà e si dalla politica e servono «co- A RIPRODUZIONE RISERVATA

IL RETROSCENA
Fini, vertice a tre per il dopo Berlusconi ni: «Sono pienamente co-
Incontro con Casini e Pisanu contro la svolta movimentista del Cavaliere sciente di essere minorita-

‘‘
rio, non piango sui numeri,
di Andrea Palombi Io voglio fare tro quello «della calunnia e peggio di quella di Tangen- ma chiedo un luogo dove si
dell’odio». topoli. «Non si può più faccia sintesi politica». In
ROMA. La risposta è arri- il Pdl che non c’è, Nelle stesse ore, Fini si aspettare - avrebbe ribadito realtà parole che significa-
vata secca e immediata. scaglia contro il «culto del- ieri nel corso del pranzo no una cosa sola: questo
Chiarissima per chi ha fami- non ne veniamo l’ortodossia» e contro la con Fini e Casini - è necessa- Pdl così com’è non va bene.
liarità con la lingua della
politica. Berlusconi lancia i
fuori con i promotori «caccia all’eretico» nel Pdl,
chiede un partito più aper-
rio agire subito».
Appelli e sottolineature
E, aggiunge Fini, «non ne
veniamo fuori con i promo-
«Promotori della libertà», della libertà to. Ad imprimere l’accelera- che vanno in direzione dia- tori della libertà e la Bram-
una sorta di guardia presi- zione è l’intreccio della vi- metralmente opposta a quel- billa».
denziale, un corpo scelto e con la Brambilla cenda politica con gli scan- la di Berlusconi ancora in Ieri il campanello d’allar-
pensato come randello ver- Beppe Pisanu e Gianfranco Fini dali giudiziari di questi gior- questi giorni occupato so- me del Cavaliere deve aver
so correnti e dissidenze in- ni. prattutto ad attaccare i ma- suonato forte e chiaro. Tut-
terne al Pdl? Per tutta rispo- governo di emergenza nazio- interna al centrodestra. Non sembra un caso che gistrati e le intercettazioni. ti gli scenari sembrano pos-
sta Gianfranco Fini organiz- nale. A livello ufficiale i toni so- Beppe Pisanu, ex ministro «Se volevo fare una corren- sibili. Lo stesso Berlusconi
za un «pranzo di lavoro» al- La novità, rispetto a quan- no, come sempre, molto più dell’Interno di Berlusconi, te mi tenevo An», ha detto ha detto che le prossime re-
la Camera con Pier Ferdi- to tutti pensavano (e scrive- smorzati. Ma i segnali si caduto in disgrazia dalla Fini agli eurodeputati del gionali saranno un test na-
nando Casini e Giuseppe Pi- vano) è che la resa dei conti moltiplicano e sono inequi- notte delle elezioni del 2006, Pdl: «Io voglio fare il Pdl zionale e politico. Ma se il
sanu. nel Pdl non aspetterà le re- vocabili. Il giorno dopo la quelle perse dal centrode- che non c’è». All’apparenza Pdl dovesse arretrare nel
Porta alla luce del sole gionali. Silvio Berlusconi nuova svolta movimentista, stra di un soffio, abbia dato una smentita e una rassicu- voto di lista potrebbe finire
quello di cui da tempo tutti ha deciso che non può aspet- il Cavaliere si appella al po- qualche giorno fa un’inter- razione. sotto processo. Poi ci saran-
mormorano, la possibilità tare, Gianfranco Fini accet- polo di destra, scrive a mili- vista al “Corriere della Se- E raccontano che Berlu- no quasi tre anni senza al-
di un nuovo polo moderato ta il guanto di sfida. Pro- tanti ed elettori del Pdl per ra” per sostenere che l’on- sconi sia stato contento so- tri voti. Uno spazio in cui
che, in caso di necessità, prio il voto del 28 marzo chiedergli di arruolarsi nel- data di corruzione che af- prattutto di un’altra frase tutto può accadere.
possa persino sostenere un sarà usato anche nella sfida l’«esercito dell’amore» con- fligge oggi il Paese è anche che gli hanno riferito di Fi- A RIPRODUZIONE RISERVATA

L’Espresso: la famiglia del genero di Gianni Letta gestì il servizio catering. Balducci si è dimesso, De Santis resta in cella
ROMA. Televisori: 350mila
euro. Asciugamani: 24mila
euro. Ciotoline Bulgari:
G8, mezzo miliardo sprecato in spese inutili ha detto uno dei difensori —
per difendersi più tranquilla-
mente». Dopo l’esecuzione
22.500 euro. Poltrone Frau: Per le opere a La Maddalena del G8-2009 alla Maddalena. delle misure cautelari in car-
373mila euro. E così via. È la «erano già stati bruciati 327 Angelo Un alto ufficiale dell’eserci- cere, il commissario nomina-
lista della spesa del vertice milioni 500mila euro». Poi, lo Balducci to, in servizio alla presiden- to dal Governo per i lavori
G8 più caro della storia: tra spostamento all’Aquila e «al- e Fabio za del Consiglio, scrive al dei Nuovi Uffizi, Elisabetta
La Maddalena e L’Aquila, ol- tri 184 milioni 974mila euro De Santis computer l’elenco dei nomi Fabbri, aveva già revocato
tre mezzo miliardo di euro. bruciati». Sul fronte appalti degli imprenditori. Poi stam- l’incarico di soggetto attuato-
A rivelarlo è un’inchiesta de poi, l’Espresso denuncia che, pa due copie, le chiude in re a Mauro Della Giovampao-
L’Espresso in edicola oggi. ad esempio, «Relais le jar- due buste». Una «sarebbe sta- la. Mentre il Provveditore al-
Intanto Angelo Balducci si di- din», che per oltre un milio- ta consegnata al capodiparti- le opere pubbliche della To-
mette da presidente del Con- ne di euro si è aggiudicata la mento Innovazione e tecnolo- scana, Fabio De Santis, è sta-
siglio Lavori Pubblici, Fabio fornitura del catering, appar- gie, il ministero di Brunet- to sospeso.
De Santis, provveditore alle tiene alla famiglia di Stefano ta». La seconda a L’Espres- De Santis resta in cella.. E
Opere Pubbliche della Tosca- Ottaviani, sposato con Mari- so. Il portavoce del ministro ieri il tribunale del riesame
na, resta in cella e stanno na Letta, figlia di Gianni. cone Holding, dal 2007 è sin- sti e l’Idv ha annunciato un- Brunetta ieri ha smentito. di Firenze ha rigettato la ri-
per arrivare all’Aquila gli at- Tra le segnalazioni di fornito- daco supplente Gianni Chio- ’interrogazione. Balducci lascia. Arrestato chiesta di scarcerazione per
ti dell’inchiesta della procu- ri fatte dal settimanale figu- di, presidente della Regione La busta profetica. In un il 10 febbraio nell’ambito del- quest’ultimo, arrestato insie-
ra di Firenze sugli appalti ra anche Giulio Pedicone, ti- Abruzzo dal dicembre 2008 e altro servizio de L’Espresso l’inchiesta sui grandi eventi, me ad Angelo Balducci, Mau-
per grandi eventi. tolare della Pedicone Hol- commissario delegato all’e- si legge che «nel dicembre Balducci ha inviato un tele- ro Della Giovanpaola e Diego
Spese folli. 512.474.178: è ding e della Las Mobili, chia- mergenza terremoto». Il Pd del 2007, a Palazzo Chigi si sa gramma al ministro Altero Anemone per corruzione in
quanto è costato il G8 del mata a fornire mobili per cir- ha chiesto ieri al Senato un- chi, molti mesi dopo, otterrà Matteoli, con cui rassegna le concorso. (m.v.)
2009 secondo L’Espresso. Per ca 300mila euro. «Della Pedi- ’indagine conoscitiva sui co- gli appalti da milioni di euro dimissioni. «Si è dimesso — A RIPRODUZIONE RISERVATA
VA6VMM...............25.02.2010.............22:53:52...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 7

IL RICICLAGGIO Ma il Pd non si fida e chiede che sia


MILIARDARIO concessa l’autorizzazione all’arresto

Schifani: Di Girolamo fuori dal Senato


L’appello del presidente. Silvio Scaglia è rientrato oggi: subito arrestato
di Alessandro Cecioni suo corso. Una soluzione su cui tutti eBiscom (poi diventata Fastweb) dice sione di fare o non fare certe operazio-
concordano a patto però, dice il Pd, di «escludere che qualcuno sapesse ni allora era facoltà dell’amministra-
ROMA. Silvio Scaglia dal jet privato che all’ineleggibilità segua il sì all’ar- che dietro a quelle operazioni ci fosse tore delegato (Scaglia, appunto ndr)
a Regina Coeli, Nicola Di Girolamo da resto. Silvio Scaglia rientra in Italia e quello che leggiamo adesso sui giorna- quindi ha fatto delle scelte che non
senatore a normale cittadino. La stra- viene subito trasferito nel carcere ro- li, quindi l’associazione con attività condividevo, ma non c’era polemica».
da per una soluzione al caso dell’uo- mano dove oggi sarà interrogato. Fi- malavitose». Ma subito dopo Micheli Il pm Giancarlo Capaldo intanto va al-
mo eletto con i voti della ’Ndrangheta no a un momento prima della parten- parla di «operazioni che l’azienda fa- l’estero per vedere le carte sequestra-
la indica il presidente del Senato, Re- za dalle Antille il fondatore di Fa- ceva e che personalmente non condi- te durante il blitz di martedì. Nel frat-
nato Schifani: accelerare sulla sua stweb, uno dei mille uomini più ric- videvo e che facevano parte di una tempo si fa più chiaro il numero degli
ineleggibilità. Una volta fuori da Pa- chi del mondo, si è detto «tranquillo». strategia diversa da quella che pensa- indagati: sono in tutto un’ottantina.
lazzo Madama la giustizia faccia il Francesco Micheli che con lui fondò vo andasse fatta». E ancora: «La deci- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Ineleggibile. Per il senato-


re Nicola Di Girolamo le ma- Un coinvolgimento molto salato
nette potrebbero scattare a
breve, ma non perché il Sena-
to concede l’autorizzazione
all’arresto, piuttosto perché
Borsa, le due società
non è più se-
natore.
questa
strada che si
E’
la CDA TELECOM bruciano 1,4 miliardi
prospetta.
L’ha indica-
Aumento di capitale MILANO. Il coinvolgimento nella
vicenda del maxi-riciclaggio che ha
ta il presi-
dente del Se- di 240 milioni interessato Fastweb e Telecom Ita-
lia è costato in borsa alle due so-
nato, Renato cietà un conto complessivo piutto-
Schifani in MILANO. Il consiglio di sto salato: si tratta di 1,4 miliardi di
una lettera amministrazione di Tele- euro in capitalizzazione bruciata.
spedita al com Italia Media ha appro- Le azioni Fastweb hanno natural-
presidente vato l’aumento di capitale mente risentito dell’impatto negati-
della Giunta sociale da 240 milioni di eu- vo dell’inchiesta e in tre sedute han-
per le auto- ro, che avrà esecuzione no ceduto il 15,2% riducendo la capi-
rizzazioni e «entro il primo semestre talizzazione di Borsa della società di
le elezioni, 2010». I consiglieri hanno telecomunicazioni e internet veloce
Marco Folli- anche approvato il bilan- a 1,1 miliardi.
ni, con l’invi- cio 2009, con un risultato Da quando è scoppiato lo scandalo
to «a ripren- netto negativo per 72,5 mi- su cui indaga la Procura di Roma,
dere solleci- lioni di euro. Giovanni sono andati in fumo quasi 200 milio-
tamente l’e- Stella, vicepresidente ese- ni in capitalizzazione di Borsa.
same della cutivo della società, è sta- La dimensione più grande di Tele-
questione re- to nominato amministrato- Due protagonisti della giornata com, che tra azioni ordinarie e di ri-
lativa alla re delegato dopo le dimis- A sinistra il fondatore di Fastweb sparmio capitalizza al momento po-
contestazio- sioni di Mauro Nanni. Silvio Scaglia e sopra co meno di 19 miliardi di euro, am-
ne e alla pro- il presidente del Senato plifica gli effetti dei fortissimi cali
posta di an- Renato Schifani. Il primo subiti in questi tre giorni.
nullamento di tale elezione è rientrato in Italia per farsi Nonostante le azioni ordinarie ab-
affinché della questione stes- interrogare, il secondo chiede biano perso «solo» il 5,3% e le rispar-
sa possa essere investita l’au- che il Parlamento autorizzi mio il 6,6%, il costo in termini di ca-
la la prossima settimana». a procedere contro Di Girolamo pitalizzazione è stato di circa 1,2 mi-
Follini convoca la Giunta liardi di euro.
per oggi e Schifani comunica
che il 3 marzo l’aula vota. be la quinta in 64 anni. to?». F: «Indovina quel ciccio- parla di «stecche», i soldi che
Ma il Pd non ci sta. Di Giro- Mogli e sorelle. Eccole le don- Se fosse concesso Ordine di custodia ne cosa ha combinato la... l’u- toccano a ognuno, per diver-
lamo decade e così può esse- ne della banda, sono colpite
re arrestato, formalmente da ordine di custodia. Una,
il via libera anche per mogli nica cosa che poteva fare, l’u-
nica cosa...». B: «Bloccare le
se decine di milioni di euro.
Nell’ufficio di Mokbel, ai Pa-
non è più un senatore della Giorgia Ricci, è la moglie di all’incriminazione e sorelle, tutte cose... i cosi...». F: «Eh bravo, rioli: «Ecchi qua, Barbara, 43
maggioranza e questo fa gio- Gennaro Mokbel, il capo, l’al-
co sul piano politico. Tanto tra, Barbara Murri, è la so-
sarebbe soltanto le donne della banda bravo, cioè questo si è impaz-
zito... mi hanno mandato
milioni è il totale di questi
centocinquanta milioni». Ma
che Felice Casson, senatore rella di Augusto Murri, per- la quinta volta che nella vicenda una mail capito? “Guarda quando il fratello si mette
Pd, lo dice chiaro: «E’ oppor- sonaggio problematico che non fanno più niente fin contro Mokbel non esita a
tuno che la Giunta rispetti entra in rotta di collisione in 64 anni hanno avuto un ruolo quando non gli telefono io”». schierarsi con il capo: «Io
gli stretti tempi previsti dal- con gli altri (arriverà anche B: «ma quanto ce stava so- pensavo che oggi cercasse
la legge per la richiesta di ar- a depositare un memoriale pra?». F: «Eh quanto c’era so- un chiarimento con te e quin-
resto contenuta nell’ordinan- da un notaio). «Piccole’», di- nizzazione. E’ lei ad affronta- al telefono ci sono Silvio Fa- pra?». B: «E quanto era? Set- di ero contenta. Ho capito
za del Gip. La procedura di ce Mokbel quando parla con re a muso duro Murri quan- nella e Luca Breccolotti. Fa- to, otto». che invece è fuori di testa e
decadenza non deve infatti la moglie. Giorgia è una che do chiede più soldi. «Guarda nella: «Nooo, se stanno, se Mediazioni e stecche. Barba- quindi mi sento in dovere di
avere effetto dilatorio sulla viaggia molto per conto della che io so le cose... Hai preso stanno a sbaglià fuori quei ra, la sorella di Murri, è un dirti che ha preso le chiavi
richiesta principale». Deca- banda, che va a versare i sol- più di quello che dovevi». due, so fuori di testa, stanno altro personaggio, la chiama- della cassaforte e tu sai che
denza, dunque, ma anche via di a Londra, che tiene in con- «Quello è di fuori». Già, Augu- fuori con il cervello eh». no «Contessa», in diverse in- ce sta».
libera all’arresto che sareb- tatti fra i vari rami dell’orga- sto Murri. E’ il 4 maggio 2007 Breccolotti: «Che hanno fat- tercettazioni ambientali si A RIPRODUZIONE RISERVATA

di Paolo Carletti
Chi salvò il senatore? An si defila zione della vicenda”. Il Senato

ROMA. Si conoscono i nomi


Da Gasparri a Quagliarello è lunga la lista di chi si adoperò a febbraio aveva già bocciato
la richiesta di arresto della
di chi, nel Pdl, ha permesso al perché Di Girolamo restasse a Palazzo Madama e ora nega procura. La richiesta di Ga-
senatore Di Girolamo di resta- sparri viene bocciata dall’au-
re al suo posto, bocciando in Il senatore Gasparri si è espresso in Sena- Di Girolamo che tra l’altro la, il relatore Augello si schie-
Senato prima la richiesta di ar- del Pdl to durante la discussione sul- non sembrava avere possibi- ra apertamente contro e incas-
resto e successivamente la Nicola la ineleggibilità di Di Girola- lità di essere eletto. Queste sa gli applausi del Pd. Subito
sua ineleggibilità approvata Di Girolamo mo. Intanto però fa il nome di stesse cose — conclude — le dopo però sarà approvato, con
dalla Giunta delle elezioni. rischia Zacchera, ex An, sindaco di ho dette ai magistrati un anno uno scarto minimo di voti, un
Ma il tassello che manca, il di essere Verbania. Ecco cosa risponde fa quando sono stato interro- ordine del giorno che rinvia
più importante, è il nome di estromesso il deputato: «Non ho scelto io gato. Credo che Gasparri si tutto e sospende la verifica re-
chi presentò la candidatura di dal Senato Di Girolamo. Io ero il respon- sia riferito a me solo perché lativa all’elezione di Di Girola-
Di Girolamo nel collegio este- sabile del dipartimento estero, ero responsabile del diparti- mo. I promotori tra gli altri so-
ro Europa del Senato. Tra gli per cui ho preparato le candi- mento». no: De Gregorio, Izzo, Betta-
ex An ieri è stata una giornata dature e le ho sottoposte al Torniamo al 29 gennaio mio, Bonfrisco, Viceconte, Vie-
di tensioni e accuse striscian- partito. Ma si trattava di curri- 2009. Senato riunito per discu- spoli, Totaro, Pastore, Di Gia-
ti. culum, e quello di Di Girola- tere l’ineleggibilità di Di Giro- como, Latronico, Cursi, Para-
Il senatore Gasparri si è do- vole Zacchera, certamente in so anche in queste ore perples- mo, che non conoscevo, era ot- lamo già approvata dalla via. Gli stessi, insieme a Ga-
vuto difendere dalle voci sem- buona fede, a proporne la can- sità su come nel 2008 si è pro- timo. Le scelte dei candidati Giunta delle elezioni e immu- sparri e a Quagliariello, che
pre più insistenti di essere sta- didatura in Belgio». E aggiun- ceduto a scelte che si stanno ri- sono avvenute a un tavolo nità. Il primo intervento è del durante il dibattito orchestra-
to lui a volere Di Girolamo, e ge: «Ho conosciuto Di Girola- velando quantomeno discuti- complessivo del Pdl nella sede senatore Gasparri, che chiede no il fuoco di sbarramento per
lo ha fatto con un’affermazio- mo il primo giorno di legislatu- bili». Un passaggio importan- di Forza Italia, e nessuno per la sospensione della discussio- salvare Di Girolamo.
ne sorprendente: «Fu l’onore- ra al Senato, ed anzi ho espres- te, perché smentito da come quanto ne so ha sponsorizzato ne “per una più serena valuta- A RIPRODUZIONE RISERVATA
P16POM...............25.02.2010.............19:58:47...............FOTOC24

DAL 26 FEBBRAIO AL 3 M ARZO

24 9
DISPLAY 10.1” 10 M PIXEL

D250B-0BB

119
Valido dal 26 febbraio al 3 marzo 2010, fino ad esaurimento scorte e salvo errori e/o omissioni di stampa. Le foto sono puramente rappresentative.

N O TEBO O K
Processore Intel Atom Z520.
RAM 1024 Mb. Hard Disk 160 G b.
Card Reader. Display 10,1”.
Window s XP Home.
I prezzi dei nostri prodotti sono com prensivi degli Eco-contributi RAEE.

S225 • FO TO CAM ERA DIG ITALE


10 Mega Pixel. Zoom ottico Nikkor 3x. Display LCD 2,5”.
Stabilizzatore ottico d’immagine. Sensibilità ISO 2000.
Priorità AF al volto. Memoria interna 44 Mb espandibile
con SD/SDHC. B atteria ricaricabile al litio e caricabatterie
in dotazione. Colore silver. Mod. S220 in vari colori.

179
DISPLAY 4.3” TV LCD 19”
M APPA EU RO PA

119
PALCO 19L02
TV LCD 19”
H D READY. Risoluzione 640x480.
Contrasto 600:1. Luminosità
500 cd/mq. 1 Ingresso HDMI.
Slot CI certificata DG TVI
compatibile ai servizi a pagamento
Mediaset Premium. Sintonizzatore
digitale terrestre per la visione
dei canali in chiaro.

N U VI 255W • G PS PO RTATILE
Display 4.3” Touchscreen. Mappa europa. Ricevitore G PS “Hot Fix”
per un’immediata ricezione del segnale. Visualizzatore immagini.
Ingresso MicroSD card. Autovelox. Indicatore di velocità.

*TO RIN O C.C. 8 G allery - *BEIN ASCO (TO ) C.C. Le Fornaci - *M ILAN O Viale Certosa - M ILAN O FIO RI Centro Commerciale - VITTU O N E (MI) C.C. Il Destriero - CARU G ATE (MI) C.C. Carosello - VERAN O BRIAN ZA (MI)
Via Furlanelli - *G EN O VA Via Dino Col - M ARCO N (VE) Via E. Mattei - *RO M A FIU M ICIN O C.C. Leonardo - RO M A LU N G H EZZA C.C. RomaEst - S. G IO VAN N I TEATIN O (CH) Via Piave - *M ARCIAN ISE (CE) C.C. Campania.
*APERTI DO M EN ICA 28 FEBBRAIO
VA7POM...............25.02.2010.............22:09:26...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 9

CGIL VERSO LO SCIOPERO Il mondo della Cgil


20.209 DISOCCUPATI
FILLEA (costruzioni e legno) 368.452

Epifani: «500 euro


2.994.946 SPI L’elenco dei punti di crisi
FIOM (metalmeccanici) 358.889 è lunghissimo...
FILTEA (tessili, 97.902 «Ci sono 146 tavoli aperti.
abbigliamento, calzaturieri) Il governo affronti le verten-
FILCAMS (commercio, 356.608 ze impedendo anzitutto la

subito ai lavoratori
albergo, mensa, servizi) chiusura delle aziende. Inve-
FILT (trasporti) 150.672 ce non fa nulla. Nemmeno
FUNZIONE PUBBLICA 407.671 per garantire la ricerca e l’in-
TOTALE novazione».
FISAC (credito e 88.870
Anche la Fiat sembra ab-
assicurazioni) ISCRITTI

poi giù le tasse»


bandonare l’Italia.
FLAI (agroindustria) 288.369 5.734.855 «Su Termini passa il tem-
SLC (comunicazione) 96.737 po e non si concretizza nulla.
36.026 Serve una soluzione indu-
NIdiL (precari)
striale e il sito deve produrre
MISTE 24.013 auto. La Fiat ormai agisce co-
88.757 Affiliate (Scrittori,
di Vindice Lecis FLC (scuola, università) 187.781
Sinagi, Alpa,
me una multinazionale che
FILCEM (chimici, energia, 157.512 Agenquadri) pensa più ad altri mercati
ROMA. «Vogliamo ridurre le tas- le d’ordine dello sciopero genera- manifatture) 11.441 Silp (polizia) che all’Italia con cui si è spez-
Tesseramento anno 2008
se a lavoratori e pensionati, fer- le del 12 marzo proclamato dalla zato un rapporto storico».
mare i licenziamenti e impedire Cgil mentre sulla sua scrivania ar- I lavoratori devono sali-
la chiusura delle aziende». Gu- rivano i numeri del congresso e ANSA-CENTIMETRI re sui tetti o andare a San-
glielmo Epifani scandisce le paro- quelli della crisi occupazionale. remo per farsi sentire?
«Lo fanno con forza, com-
Segretario, la Cgil scio- mento di prelievo sul lavoro postezza e senso di responsa-
pera ancora una volta da e l’aumento delle tasse per di- bilità. La Cgil è con loro».
sola. Scelta politica oppu- pendenti e pensionati. Per Il suo documento con-
re sono Cisl e Uil troppo vi- questo chiediamo di metter gressuale ha largamente
cine al governo? fine alle ingiustizie». vinto il congresso ma la
«In Europa si sciopera Con che strumenti? minoranza parla di dati
ovunque unitariamente. An- «Cominciamo col restitui- non credibili.

‘‘
che da noi si re i primi 500 euro su quanto «E’ una grande consulta-
può conti- è stato già pagato da lavora- zione di massa alla quale ha
Noi vogliamo nuare a farlo tori e pensionati. Chiediamo partecipato 1 milione e 800
fermare e mi impe-
gnerò per-
inoltre la tassazione della mila lavoratori. I dati sono
rendita finanziaria, l’abbas- credibili e verificabili».
i licenziamenti ché questo samento della prima aliquo- C’è un’emergenza mora-
e impedire la chiusura accada. Nel
frattempo
ta al 20% e il rilancio della
lotta all’evasione fiscale».
le in Italia?
«Gli episodi di corruzione
delle aziende non possia- Il governo da un anno di- crescono ormai in molti set-
mo stare fer- ce che la crisi è alle spalle. tori con reati gravissimi. Il
mi». «Chiediamo politiche per clima è davvero avvilente e
Perché uno sciopero sul- l’occupazione più forti e inci- dobbiamo ricostruire un’eti-
la riforma del fisco? sive mentre il governo galleg- quelli in Cig e bassa inden- richiesta di fermare i licen- Il segretario ca pubblica, far rispettare le
«L’ho già detto: siamo arri- gia, fa il meno possibile. Ep- nità di disoccupazione». ziamenti, ma anche la prose- della Cgil regole da parte di tutti, an-
vati a un punto tale che la pure la crisi è lunga, profon- Come si può estendere il cuzione della Cig in deroga, Guglielmo che le imprese, e mantenere
corda può spezzarsi. Serve da e insidiosa e non si può welfare durante una crisi? il raddoppio della durata e Epifani sotto controllo il meccani-
un cambiamento della politi- reagire gestendo solo gli at- «Altrove l’hanno fatto, i l’aumento dei massimali del- smo degli appalti. E’ un gran-
ca fiscale perché l’attuale è tuali ammortizzatori sociali. singoli governi sono interve- la cassa». de problema politico per l’Ita-
profondamente iniqua. An- Le cifre erogate ai lavoratori nuti. Ecco perché tra i temi Fiat, Merloni, Alcoa, Vil- lia».
che quest’anno ci sarà un au- sono poca cosa: 700 euro a dello sciopero c’è, non solo la nys, Phonomedia, Glaxo. A RIPRODUZIONE RISERVATA

Ue: ripresa economica fragile VIOLA-DAY


Le entrate delle famiglie aumentate del 3,2%. In testa l’Emilia Romagna, in coda l’Abruzzo

Nel 2010 Pil in aumento dello 0,7% Manifestazione


domani a Roma Redditi, il 53% è concentrato al Nord
BRUXELLES. Resta «fragi- ROMA. «La legge è ugua- ROMA. Cresce in media del d’Aosta sono risultati inferio-
le» la ripresa economica in le per tutti». Con questo 3,2% il reddito disponibile ri a quello nazionale con un
Europa: le previsioni della slogan il Popolo Viola, a delle famiglie italiane: in te- +3% e un +2,9%. Nel
Commissione europea con- distanza di tre mesi dal sta l’Emilia Romagna con un Nord-Est coesistono regioni
fermano un aumento del Pil No B-Day, prepara la sua +4% ma anche l’Abruzzo con una crescita superiore al-
dello 0,7% nel 2010 sia nell’a- mobilitazione contro l’ap- con un +3,9%, in coda l’Um- la media nazionale — in Emi-
rea dell’euro che nell’Unione provazione della norma bria con un +2,5%. Ma si lia-Romagna +4% — altre in
a 27 stati, con poche margina- sul legittimo impedimen- conferma, ancora una volta, cui l’aumento è inferiore co-
li variazioni fra gli stati to, che culminerà nella lo squilibrio nella sua distri- me il Veneto (+3%). Nelle re-
membri rispetto alle stime manifestazione di domani buzione: il reddito, infatti, si gioni del Centro, Marche e
dell’autunno scorso. «Nono- Il parlamento europeo in piazza del Popolo alle è concentrato per circa il Lazio hanno valori superiori
stante l’aumento della volati- 14.30 a Roma. Un’iniziati- 53% nelle regioni del Nord, alla media nazionale annua
lità sui mercati — si legge nelle previsioni dello va organizzata senza l’aiu- per il 26% nel Mezzogiorno e rispettivamente con +3,4% e
FOTOFILM

staff del neo commissario agli Affari economici e to di formazioni politiche, per il restante 21% nel Cen- 3,3%, mentre l’Umbria ha
monetari Olli Rehn — le previsioni sull’inflazione ma alla quale aderiranno tro. E’ quanto rileva l’Istat presentato la crescita più
rimane invariata per il 2010»: +1,4% in Ue e quasi tutti i partiti di op- che prende in esame il perio- Un negozio con merce in svendita contenuta tra tutte le regioni
+1,1% in Eurozona. «Le turbolenze nei mercati fi- posizione, con Pd e Idv in do che va dal 2005 al 2007. In (+2,5%). A Sud si distingue
nanziari — valuta la Commissione — illustrano be- prima fila. Non saranno particolare il Nord-Ovest, il stata maggiore con un l’Abruzzo (+3,9%), seguito
ne l’elevata incertezza che continua a circondare in piazza, invece, le forma- Centro e il Mezzogiorno mo- +3,4%. Riguardo al dal Molise dove la crescita è
le proiezioni economiche. I rischi su queste previ- zioni di centro come l’Udc strano un aumento medio an- Nord-Ovest, in Liguria e in stata del 3,8%. Aumento che
sioni rimangono elevati ma bilanciati da qualche e l’Api. Tra le adesioni, nuo simile intorno al 3,2% Lombardia si registrano tas- compensa la crescita inferio-
fattore: da un lato l’aumentata turbolenza nei mer- Mario Monicelli e Andrea pari, dunque, a quello nazio- si di crescita pari rispettiva- re alla media di Campania
cati delle obbligazioni pubbliche, dall’altro una Camilleri. nale; al contrario nel mente a +3,4% e +3,3%, (+2,7%), Sardegna (+2,8%)
più vigorosa ripresa dell’economia mondiale». Nord-Est la crescita totale è mentre in Piemonte e Valle e Calabria e Sicilia (+3%).

Il leader libico alza il tono della querelle sfruttando il risultato del recente referendum sulle moschee
Francia: per i mariti violenti
Gheddafi lancia una «jihad» contro la Svizzera ecco il braccialetto elettronico
ROMA. La disputa diploma- decisione libica di sospende- Dozzine di agenti libici ave- PARIGI. Un braccialetto elettronico per sorve-
tica tra Libia e Svizzera si re la concessione di visti ai vano circondato l’ambascia- gliare a distanza il partner o il marito violento. E’
riaccende improvvisamente: cittadini dell’area Schengen ta a seguito dell’ultimatum l’idea del ministro della Giustizia francese Miche-
ieri il leader libico Muam- in risposta alla «black list» che intimava alla Svizzera di le Alliot-Marie, che ha presentato al Parlamento
mar Gheddafi ha invocato ad- stilata dalla Svizzera con i consegnare Goeldi. di Parigi questo nuovo dispositivo - già adottato in
dirittura la jihad (guerra san- nomi di 188 personalità libi- La vicenda, conclusasi con Spagna - per contrastare le
ta) contro Berna per il refe- che (tra cui lo stesso Ghedda- la consegna dello svizzero al- violenze domestiche. Negli
rendum approvato in novem- fi). le autorità libiche, come chie- ultimi giorni, la Francia è ri-
bre, che impone lo stop alla Sul contenzioso sono da sto da Tripoli, era apparsa co- masta scossa dalla vicenda
costruzione di nuovi minare- giorni al lavoro diverse can- me un primo segnale di di- legata alla morte della ma-
ti in Svizzera. La tensione cellerie occidentali con il so- stensione tra i due paesi. Un dre del piccolo Ibrahima Na-
tra i due Paesi è alta da due stegno compatto dell’Unione riavvicinamento durato però cir Doucure, ritrovata senza
anni, da quando il figlio del europea. Domenica scorsa appena due giorni: «La jihad vita nel suo appartamento
colonnello, Hannibal Ghed- era stato il caso di Max Goel- deve essere proclamata con- con il corpo sfigurato dalle
dafi, venne fermato nell’esta- di, un cittadino elvetico con- tro l’infedele e apostata Sviz- coltellate del partner. Il bebè
te 2008 a Ginevra dopo una dannato a 4 mesi per violazio- zera, che distrugge le case di di 18 mesi, scomparso, è poi
denuncia di maltrattamenti ne delle leggi sull’immigra- Allah», ha detto oggi il colon- stato ritrovato sano e salvo dalla polizia a ovest di
da parte dei suoi domestici. zione e rifugiato dal luglio nello Gheddafi intervenendo Parigi. Rivolgendosi ai deputati dell’Assemblea
Si tratta solo del primo episo- 2008 nella sede diplomatica a Bengasi per la commemora- Nazionale, Alliot-Marie ha detto che nel solo 2008
dio di una lunga querelle, svizzera a Tripoli, a infiam- zione della nascita del profe- sono morte in Francia 156 donne a causa delle bot-
Il leader libico Gheddafi riaccesa settimane fa dalla mare le relazioni bilaterali. ta Maometto. te dei loro congiunti.
VA8VMM...............25.02.2010.............23:00:36...............FOTOC24

10 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

INQUINAMENTO L a s itu az ion e e le p rev is ion i Inte r v e nti d i s b arrame nto

Mani esperte hanno sversato M ilan o O rio L itta (L O ) Is ola S erafin i (PC ) Delta del Po M ar A driatic o
L'ond a inq uinante P re s s o lo s b arrame nto L'olio minaccia una L'ond a ne ra d ov re b b e
nel Lambro 3500 metri cubi p rov e nie nte d al Lamb ro d e lla c entra le elettric a è d e lle zone umide rag g iung e re
di gasolio. I pm: c’è il dolo L odi h a rag g iunto il P o
il 2 4 ma ttina
tratte nuta tramite p a nne
g a lleg g ia nti g ran p arte
p iù imp ortanti
d 'Italia e d 'E urop a
i litorali fe rrare s i
domenic a
d e l liq uid o inq uinante p oi
as p irato in a utob otti
di M. Antonietta Filippini C rem on a R ov ig o

MANTOVA. Allarme e rabbia. Migliaia Po


di uomini sulle sponde e i ponti, forze mo- C as alm ag g iore Po
bilitate su tutto il corso del Po, da Piacen-
za alla foce, per l’onda nera del petrolio Il fron te dell'on da F errara
che sta arrivando dal Lambro, dopo la ieri alle ore 1 8 .3 0
fuoriuscita vicino a Monza di ben 3.500 ANSA-CENTIMETRI
metri cubi (pari a 3,5 milioni di litri).

L’onda nera dal Po verso il mare


Le macchie oleose sono or-
mai nel grande fiume: dopo
il tratto fra Piacenza e Cre-
mona, sono nel Parmense e
scendono con la corrente ver-
so le province di Mantova,
Reggio Emilia, Modena, Rovi-
go e Ferrara. Si prevede che
lunedì l’onda di petrolio
avrà raggiunto il mare ai Li-
Prestigiacomo: «E’ un attentato alla salute». Vertice con Bertolaso
di Ferraresi. E mentre la Pro- più nei Comuni della costa na zavorrata immersa per dell’Ambiente, Stefania Pre-
cura di Monza indaga sull’a- adriatica che temono l’inqui- 40-50 cm. Le barriere vengo- stigiacomo, le respinge: «Vor-
pertura dolosa delle valvole namento e il disastro sulle no usate insieme a diseolea- rei evitare le polemiche - ha
del deposito della Padania pe- spiagge di sabbia, da Comac- tori che aspirano e risucchia- detto in una conferenza stam-
troli, ieri il capo della Prote- chio a Riccione, Rimini, Cat- no le macchie oleose che, per pa a Lodi - su come è stata ge-
zione civile, Guido Bertola- tolica. La Protezione civile il diverso peso specifico, re- stita l’emergenza. Sono fatti
so, ha fatto un sopralluogo e prevede che l’onda nera per- stano in superficie. dolosi non previsti e non pro-
ha partecipato a un vertice correrà l’asta del Po in tre Il disastro del Lambro e grammabili». Si è fatto il
in prefettura a Piacenza, in- giorni arrivando al mare fra del petrolio finito in Po, in massimo, ha aggiunto, «per
sieme al governatore dell’E- domenica e lunedì. Per qual- misura di circa 400-600mila li- limitare i danni che comun-
milia Romagna, Vasco Erra- che giorno si avvertirà molto tri, ha tenuto banco ieri alla que restano gravi». Adesso
ni. Bertolaso si è mostrato forte il tipico odore degli Camera dei deputati dove il però il coordinamento passa
prudente, ma ottimista. «Cre- idrocarburi e si vedrà una co- sottosegretario all’Ambiente al Governo. Il ministro lan-
do che nelle prossime 24 ore lorazione iridescente dell’ac- Roberto Menia ha informato: cia poi un appello alla magi-
(oggi, ndr) la gran parte di qua. Poi, modeste - si spera - «Martedì sono stati sversati stratura che ha aperto imme-
questa massa oleosa sarà re- quantità di petrolio si deposi- nel fiume Lambro 3.500 me- diatamente un’inchiesta «a
cuperata e poi, prima che ar- teranno sulle spiagge e in tri cubi di gasolio per auto- fare presto e accertare le re-
rivi all’altezza di Ferrara e mare. trazione», il depuratore di sponsabilità: è un attentato
ovviamente prima ancora Ovviamente si cerca di fer- Monza «ne ha filtrati 2.500 alla salute dei cittadini e al-
che arrivi sul Delta, saremo mare e raccogliere il più pos- metri cubi, mentre altri mil- l’ambiente». Già lunedì il Go-
in grado di recuperare tutto sibile attraverso barriere gal- le sono finiti nel Lambro». verno potrebbe decidere lo
il resto». leggianti che hanno una par- Non mancano le accuse di ri- stato di emergenza «con som-
C’è però grande allarme te fuori pelo d’acqua alta tardi nel porre un blocco al- me ingenti».
sulle sponde del Po e ancor 30-40 centimetri e una tendi- Uno sbarramento sul Po all’isola Serafini, tra Piacenza e Cremona l’onda nera. Ma il ministro A RIPRODUZIONE RISERVATA

La Montalcini si rompe il femore IN GIOIELLERIA


Una coltellata al collo. Il killer era in cura al centro psichiatrico

Già oggi in piedi a 101 anni Banda del buco


Bottino milionario Difende la fidanzata, poliziotto ucciso
ROMA. Un banale inciden- NAPOLI. E’ di oltre un MILANO. E’ stato accoltel- contato la ragazza russa, «so- è spirato poco dopo il ricove-
te domestico, una caduta e il milione di euro il bottino lato a morte per difendere la no entrati due uomini, uno è ro. L’omicida si è dato alla fu-
Nobel Rita Levi Montalcini della rapina compiuta dal- sua fidanzata in ristorante di andato al bagno e l’altro si è ga ma è stato rintracciato
si è fratturata il collo del fe- la banda del buco nella Rho, a pochi chilometri da seduto senza chiedere il per- dai carabinieri a pochi metri
more. A quasi 101 anni (li gioielleria «Monetti» in Milano. Salvatore Farinaro, messo proprio al nostro tavo- dal locale. Quando li ha visti
compirà in aprile) è stata sot- via dei Mille, il salotto 30 anni, agente scelto della lo e ha iniziato a insultarmi arrivare non ha opposto resi-
toposta a un intervento chi- buono della città. I rapina- polizia ferroviaria, l’altra se- e a dire cose volgari». Il rac- stenza.
rurgico per applicarle una tori, spuntati da un foro ra, poco prima delle 22, era conto di Inna ha subito allar- Una volta portato in caser-
protesi. Le sue condizioni so- praticato nel pavimento fuori servizio e si è recato mato Farinaro che, giunto al ma e interrogato ha confessa-
no definite buone. Già oggi, dopo essere passati attra- d’urgenza nel bar ristorante locale, ha trovato Cristian to. Ora si trova nel carcere
ha riferito il ministro della Il Nobel Rita Levi Montalcini verso le fogne, si sono im- «Retrò», in via Meda, nel cen- Giola, 31 anni, ex bancario di San Vittore. Cristian Gio-
Salute Ferruccio Fazio, cor- padroniti di circa 40 mila tro di Rho, dove lavora come residente a Inveruno, in com- la è risultato in cura presso
so in ospedale per accertasi sullo stato della pro- euro in contanti custoditi cameriera la sua ragazza, In- pagnia di un altro giovane. il Centro riabilitativo di acco-
fessoressa, potrebbe alzarsi. nelle casse e di tutti gli na, 33 anni, di origine russa. Ne è nata un lite. Il poliziotto glienza rhodense perchè af-
Alla senatrice a vita sono arrivati immediati e orologi, per oltre un milio- E’ corso da lei appena lo ha ha cercato di allontanare il fetto da sindrome depressiva
numerosi messaggi di auguri di pronta guarigione ne di euro. I malviventi, chiamato al telefono per spie- molestatore il quale ha reagi- insorta dopo il suo licenzia-
da parte delle massime cariche dello Stato a parti- quattro o cinque, con il gare le molestie ricevute da to violentemente accoltellan- mento dalla banca. Era già
re dal presidente della Repubblica Giorgio Napoli- volto coperto hanno trova- un uomo. dolo mentre stava sulla por- noto alle forze dell’ordine
tano, dei presidenti di Senato e Camera e del mini- to solo due impiegati nel- Apprezzamenti volgari che ta del ristorante. L’ex banca- per piccoli precedenti legati
stro della Ricerca Maria Stella Gelmini. «Abbiamo la gioielleria. Uno di essi, la ragazza non tollerava più. rio ha infilato la lama di un all’abuso di alcol e droga. L’a-
parlato per cinque minuti e l’ho trovata abbastan- che si trovava al piano su- «Il lavoro era terminato ed coltellino multiuso al collo mico di Giola, testimone del-
za bene e credo che domani (oggi ndr) potrebbe ad- periore del locale si e’ ero seduta al tavolo con la recidendo la giugulare. Il tra- l’omicido, è stato invece rila-
dirittura essere alzata in piedi», ha riferito il mini- chiuso nel bagno. proprietaria del locale, che sporto in ospedale è stato sciato.(r.r.)
stro Fazio. oltrettutto è incinta», ha rac- inutile, l’agente della Polfer A RIPRODUZIONE RISERVATA

ISO I
TREV • SEGRET
VA E
PADO AVIGLI n is s
im a
ZIA • MER Se r e
VENE AGINI ca d
u ta
d e lla
• IMM a lla
RIA ittà c
STO e lle
in i d
o r ig
Da lle

ONE ZIA
e1 ZZAZI E VENE
volum ROM ANIISO.N ASC
CO ALLA
OVA E
TREV
VENETIA PAD
OND O
DAL MBAR BAR ICHE
SIONI
LE INVA
VR6VMM...............25.02.2010.............20:13:54...............FOTOC24

la Nuova REGIONE VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 11

VERSO LE ELEZIONI Il candidato del centrosinistra: spese alle stelle


De Poli: il ministro si dimetta e giochi ad armi pari

«La Corte dei Conti indaghi su Zaia»


Affondo di Bortolussi: la sua campagna costa milioni, da dove arrivano?
gliori... . Cosa devo aggiunge-
re? Io sono portato al dialogo RETE ITALIA
di Filippo Tosatto con la gente ma a volte fac-
cio fatica a trovare un’intesa
VENEZIA. «In Veneto la
campagna elettorale è dopa-
ta perché il mio avversario,
con i boss di partito». Minac-
cerà ancora il ritiro dalla
competizione? «Io non faccio
«Nuove regole nel Pdl»
il ministro Luca Zaia, sta in- le bizze, ho posto con forza PADOVA. Un gruppo di dirigenti e
vestendo milioni di euro in un problema di rinnovamen- amministratori veneti della compo-
una pubblicità ossessiva che to reale dei candidati e, come nente cattolica pidiellina che si rico-
si avvale anche di risorse dimostra il listino, l’obietti- nosce in Rete Italia - tra i quali figu-
pubbliche. Finora sono stato vo è stato raggiunto». rano Luca Antelmo, Ettore Bonalber-
zitto ma adesso domando: da Non solo Bortolussi. An- ti, Domenico Menorello, Antonio Pra-
dove viene tutto questo dena- che il candidato dell’Udc at- de, Lorenzo Rigon e Romano Tiozzo -
ro? Ed è accettabile che per- tacca sul fronte dei «benefit ha scritto una lettera aperta al coor-
sonale e mezzi del dicastero ministeriali» del favoritissi- dinatore del Pdl e al presidente Ga-
dell’Agricoltura siano impie- mo esponente del Carroccio: lan sollecitando una radicale rifor-
gati a scopi di propaganda? «Vorrei vedere la scena, Zaia ma del Popolo delle libertà, capace di
Credo sia materia per la Cor- che scende dall’auto blu, sa- superare «logori schemi correntizi fi-
te dei Conti, le interpellanze luta il suo autista, e si conge- nalizzati solo al raggiungimento di
parlamentari non servono da dallo stuolo di consulen- posizioni di potere». Per i firmatari
ma l’intervento della magi- ti», punge Antonio De Poli del documento, che auspicano un rin-
stratura sì, perché questa de- «vorrei vederlo salire su un- novamento generazionale, «Appaio-
generazione può innescare ’auto normale, affittare una no urgenti regole coraggiose e certe
elementi di malcostume». sede e cercarsi un addetto per selezionare la classe dirigente e

LIGHTIMAGE
Alza la voce, Giuseppe Bor- stampa con i soldi suoi». Tan- al riguardo vorremmo confrontarci
tolussi. Dopo settimane al- t’è. Alla richiesta di lasciare sull’utilità di introdurre limiti di
l’insegna di punture di spillo il Governo, il titolare dell’A- mandato a tutti i livelli, per favorire
e toni felpati, il candidato del grammi? Io ho chiesto un Giuseppe vuto grande sostegno dal Pd, gricoltura ha risposto pic- un costante ricambio». Ancora: «Ci
centrosinistra alla presiden- confronto a Zaia, per parlare Bortolussi tanto che a darmi una mano che. Ma De Poli non desiste: sembra sempre più opportuno indivi-
za della Regione solleva la dei problemi concreti dei ve- e Luca Zaia sono soprattutto gruppi di vo- «Ne sono certo, se Zaia si di- duare credibili meccanismi di selezio-
questione delle spese eletto- neti: lavoro, impresa, fami- Il confronto lontari. Un esempio? Vedo mette da ministro la partita ne democratica nel partito per le can-
rali, mai così ingenti: «Si tuo- glia, fisco, energia. Lui ha ri- a distanza faccioni altrui dappertutto è apertissima, nonostante didature di maggior rilievo, che non
na contro i costi della politi- fiutato. Non capisco perché». si accende ma se qualcuno vuole trova- tutti i vantaggi di cui ha go- possono discendere né da mere coo-
ca e poi il centrodestra inve- A irritare Bortolussi con- re un manifesto mio, deve an- duto fin qui. Voglio vederlo ptazioni, né dalla disponibilità di si-
ste somme colossali non per corre anche il torpore della dare in giro col lanternino. andare in giro tra la gente. A gnificative risorse economiche, ben-
diffondere idee ma per vende- sua coalizione a fronte del di- Ho protestato, mi hanno ri- spiegare la sua idea di Vene- sì dal merito, dalla formazione e dal
re saponette. Dopo sono le lagare mediatico del suo riva- sposto che la Lega aveva già to, contrapposta alla mia». consenso dei nostri militanti».
proposte? Dove sono i pro- le. «Beh, finora non ho rice- prenotato tutti gli spazi mi- A RIPRODUZIONE RISERVATA

GRANDE CONCORSO COUPON DI ABBONAMENTO

ABBONATI FORTUNATI
DESIDERO ATTIVARE UN ABBONAMENTO A MIO NOME (
barrare la casella di interesse)

Novi

i
n Edicola vi
aPosta

Abbonamenti2010 Annuo7 numerisett. € 250,00 + 1mese gratis* € 285,00

RISPARMI FINO A
Annuo6 numeri 215,00 + 1mese g 245,00
Dal2f
e bbraioal30apri
le2010
sett. € ratis* €
139euro
giorno escluso________________

RisparmieVinci
!
(ser
iti
ril
atuacopiai
nedicola)

Annuo5 numerisett. € 180,00 + 1mese gratis* € 205,00

giorni esclusi________ /
________

Semestr
e7 numerisett. € 140,00 € 145,00

Semestr
e6 numerisett. € 120,00 € 125,00

giorno escluso________________

Semestr
e5 numerisett. € 100,00 € 105,00

giorni esclusi________ /
________

*per i nuovi abbonati o per chi da 6mesi passa ad 1abbonamento di 1anno.

TV COLOR
 Abbonaton.__________. Richiedo alla scadenza del mio abbonamento giàin corso di

rinnovarlo ritirando le copie in edicola.

Periodo in cui desidero sospendere eventualmente l’abbonamento: dal__________ al __________

I MIEI DATI (
ogni nominativo puòsottoscrivere un solo abbonamento)
.

VIDEO
CAMERA
Cognome____________________________________ Nome____________________________

SE TI ABBONI ENTRO IL22 MARZO 2010PUOI VINCERE I


l TVcolor e la videocamera sono of
ferti da Rag.Soc.
_____________________________________________________________________

UNO SPLENDIDO VIAGGIO PER DUE PERSONE


Via_________________________________________________________________ N._______
e saranno estratti tra tutti coloro che nel

periodo 2 f
ebbraio -30 aprile 2010 sotto-

in partenza da Venezia il 19aprile 2010per Croazia,Grecia e Montenegro.La crociera della durata di 7


scriveranno o rinnoveranno il proprio abbo- CAP________ Località_______________________________________________ Prov.
_______
I
l viaggio namento della durata di un anno o di sei
giorni (
6notti)
, saràestratta tra tutti coloro che,tra il 2f
ebbraio e il 22marzo 2010,avranno sottoscritto
èof
ferto mesi a la Nuova di Venezia e Mest
re (
farà
un abbonamento o rinnovato il proprio abbonamento della durata di un anno o di sei mesi a il mat
tino
Tel.
______________________ Cell.
_______________________ Fax______________________
da f
ede la data del pagamento)
.
di Padova,la t
ribuna di Treviso e la Nuova di Venezia e Mest
re (
faràf
ede la data del pagamento)
.

E-mail________________________________ P.IVA/C.F
._______________________________

Laf
o r
muladiabbonamentoa

MODALITÀ DI PAGAMENTO

 con il boll
ett
inopostal
e,di cui allego la ricevuta,sul c/
c 269357.Intestato a la Nuova di Vene-

zia e Mest
re,Via Verdi 30/32-31171Mestre (
V E).(I
MPORTANTE: indicare nella causale “
A bbo-

coni
l r
iti
rodell
acopianell
’edicola* dat
escelt
a ,èr
e ali
zzatai
ncoll
a borazi
o necongliedicolantidell
aci
ttàe
namento 2010”)

dell
aprovi
n ci
adiVenezi
aepresentam olt
i vantaggiinpiù:  con il bonifi
c obancari
opresso Poste I
taliane Spa.Intestato a Finegil Editoriale Spa la Nuova

di Venezia e Mest
re,di cui allego la ricevuta,I
B AN: I
T37L0760112100000000269357(
IM-
Un m esegrati
sinpiù
1 PORTANTE: indicare nella causale “
A bbonamento 2010”)
Per i nuovi abbonati che sottoscrivono l’abbonamento della durata di un anno e per chi trasf
orma l’abbonamento di sei mesi in ab-

bonamento della durata di un anno.


LA MIA EDICOLA DI FIDUCIA (
da compilare solo per l’abbonamento in edicola)
Piùconveniente
2 Rag.Soc.edicola ______________________________________________________________
Puoi risparmiare f
ino a 139euro: per te 389copie (
1 3mesi)al prezzo speciale di soli 250euro

Piùgaranzi
a Cod.edicola ____________________ E-mail_________________________________________
3
Per te il prezzo rimarràbloccato per tutta la durata dell’abbonamento anche in caso di aumenti

Via________________________________________________________________ N.________
Piùpuntuale
4
La tua copia ti aspetta in edicola f
in dalle prime ore del mattino
CAP________ Località_______________________________________________ Prov.
_______

Piùcomodo
5
CONSENSO ALTRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI perl
agesti
onedelservi
zioabbonamentiedelconcorso“AbbonatiFort
u nati
”.
Puoi scegliere la f
ormula di pagamento che pref
erisci
Desideriamo inf
ormarLa che in conf
ormitàal d.
lgs.30giugno 2003n.
196(
recante il “
C odice in materia di protezione dei dati personali”nel prosieguo,

per brevità,il “
C odice”
)i dati personali f
orniti in sede di adesione alle Condizioni generali di contratto per la f
ornitura del servizio denominato “
A bbona-

*Limitatamente alle edicole della cittàe della provincia di Venezia menti”(


di seguito il “
S ervizio”
)e per la gestione del concorso “
A bbonati Fortunati”
, saranno raccolti e registrati dalla societàFinegil S.p.
A .su supporti

cartacei,elettronici e/
o inf
ormatici e/
o telematici protetti e trattati con modalitàidonee a garantire la sicurezza e la riservatezza nel rispetto delle dispo-

sizioni del Codice.La inf


ormiamo che i dati f
ornitici verranno utilizzati per f
inalitàstrettamente connesse e strumentali alla erogazione del Servizio e del

Sedesi
d eriinvecediabbonart
i er
icevere l
etuecopieacasavi
apostat
i off
riamo Concorso.Atal f
ine i suoi dati potranno essere comunicati per quanto riguarda la gestione dell’abbonamento,per l’evasione dell’ordine,per l’esecuzione

e gestione del contratto per la f


atturazione dell’importo e per l’assolvimento di ogni altro onere di legge,a dipendenti e collaboratori di Finegil S.
p.A.
,e

unoscontodel20% per la gestione dei premi destinati ai vincitori del concorso “


A bbonati Fortunati”
, a consulenti legali,fiscali,banche,aziende incaricate alla distribuzione

alle edicole della copia del giornale e per il data entrye ad aziende incaricate alla consegna dei premi.Il conf
erimento dei dati personali ed il consenso al

trattamento per tali f


inalitàèindispensabile per l’erogazione del predetto Servizio e l’erogazione dei premi ai vincitori: il rif
iuto da parte Vostra compor-

Perun’att
ivazi
o nepiùr
a pidai
n vi
asubit
o questom odulovi
afaxaln.049/8083692 teràl’impossibilitàdi rendere il Servizio e la consegna del premio nell’eventualitàrisulti estratto.Inomi dei vincitori dei premi in palio e la localitàdi resi-

assi
e m eall
acopiadell
’avvenutopagamento
denza saranno pubblicati su il mat
tino di Padova su la t
ribuna di Treviso e su la Nuova di Venezia e Mest
re e sui siti www.
mattinopadova.
it,

www.tribunatreviso.
it,www.nuovavenezia.
it.La inf
ormiamo che potràesercitare i diritti previsti dall’art.7e seg.del d.
lgs.n.196/2003(
tra cui,a mero

titolo esemplif
icativo,i diritti di ottenere la conf
erma dell’esistenza di dati che la riguardano e la loro comunicazione in f
orma intelligibile,la indicazione

dell’origine dei dati,delle f


inalitàe modalitàdi trattamento,l’aggiornamento,la rettif
icazione o l’integrazione dei dati,la cancellazione,la trasf
ormazione

Perult
e r
iorii
n f
o r
mazi
onisull
’abbonamento esulregol
amentodelconcorsoconsult
a in f
orma anonima o il blocco dei dati personali trattati in violazione di legge,e il diritto di opporsi,in tutto o in parte,al relativo utilizzo)mediante richie-

i
lnostr
osi
towww.
n uovavenezi
a.i
t
sta rivolta senza f
ormalitàal Titolare del trattamento dei dati.Titolare del trattamento dei dati èFinegil S.p.
A .con sede legale in Roma,Via Cristof
oro Co-

lombo n.149.L
’elenco aggiornato recante i nominativi dei Responsabili del trattamento dei dati potràessere richiesto scrivendo a: Responsabile del

oppuret
e l
efonaalnumeroverde800.562044(dall
u nedìalvenerdì10-13,14-17) trattamento dei dati personali presso Finegil Editoriale S.p.
A .Divisione Operativa di Padova,via N.Tommaseo n.65/B,35131Padova.

Per accettazione

Nome _______________________Cognome _________________________________


IN COLLABORAZIONE I
l TVcolor e la videocamera sono of
ferti da
Data _______________ Firma_____________________________________________
CON Sarmeola,Este,Cittadella -www.
e uromar.
it
VR3VMM...............25.02.2010.............21:27:49...............FOTOC24

12 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 REGIONE la Nuova

‘‘ ‘‘
Gli ho detto Con Cacciari
basta parlare gli ho imposto
di Emilio Randon di donne, barche di essere amico di? Buono, funzionava e all’i-

PADOVA. Cambio di stagio-


e motori. Se n’è accorto Guarda che siete fatti nizio andava bene. Ma non
dopo. Giancarlo, non parlare
ne. È ora di ricordarla, anche anche il presidente della stessa pasta di donne, barche e motori co-
perché, Dio non voglia, po- minciai a dirgli. Pedate sotto
Giorgio Napolitano E così è stato

LIGHTIMAGE
tremmo presto rimpiangerla la tavola. Dopo un po’ comin-
e poi perché è giusto farlo ciò a funzionare. Se ne accor-
adesso, ora che è ancora viva se anche Giorgio Napolitano.
eppur morente, prima che
spiri del tutto e sia dimentica-
ta. Accadrà il 28 marzo, sta
VERSO LE ELEZIONI Uscivamo dalla Fenice, si an-
dava in prefettura, c’era Cac-
ciari, c’ero io, c’era Galan.
già accadendo, Zaia, Zaia e Napolitano mi prende sotto-

«Galan l’ho inventato io»


ancora Zaia, il Luca dell’agri- braccio e mi dice: ma che hai
coltura è già presidente nelle fatto? Lo trovo cambiato, è co-
menti della regione Veneto. sì composto. Non è che ci hai
Si celebri dunque il cambio messo del tuo? E io: guarda
di passo prima che avvenga, Giorgio che Giancarlo ha le
in anticipo sul calendario stesse radici di tuo padre, il
elettorale, ora che a Palazzo suo era resistente in Polesine
Balbi i telefoni squillano me-
no e gli inquilini si accingono
a riporre le foto di mogli e fi-
Miracco, la parabola discendente del presidente e del suo portavoce con Giustizia e Libertà».
Il comunista Miracco, vene-
ziano-romano già iscritto alla
gli. Lo si faccia dando a Cesa- sezione Vicolo del Cinque di
re Galan quello che è di Ga- Trastevere con il «liberale, li-
lan e al suo portavoce Mirac- bertario, libertino» Galan.
co quello che è di Miracco. Non è amore il loro, «non
Lo si può fare solo ora, in fin ci frequentiamo molto. Direi
di rappresentazione, quando che è più un rapporto di te-
il mago scende dal proscenio, sta». Il matrimonio nasce per
adesso che spalla e capocomi- procura, mica si conosceva-
co, concluso il loro numero, no prima. «Era il 2001 e Ga-
sono in camerino a levarsi il lan mi vuole. Io ero fuori dal
cerone. Per il piacere del pub- Consorzio Venezia Nuova
blico e per consapevole gene- per aver mandato a fare in
rosità dei commedianti. culo Paolo Savona. I denti da
Si svelino dunque i trucchi rifare, una coronografia al
della più strabiliante coppia cuore preoccupante. Non mi
della politica regionale italia- andava, cercai di svicolare.
na (non c’è niente del genere Era estate. In autunno lui
in tutto il resto della Peniso- chiama: guarda che ho già fat-
la), più di Gianni e Pinotto, to la delibera di assunzione,
meglio di Stanlio e Ollio. Hol- fai i bagagli e vieni. Come fu?
mes e Whatson forse. Lepo- Fu che, a mia insaputa, mi
rello e Don Giovanni magari. raccomandò Vittorio Altieri,
Due persone una sola figura, il povero marito della Lia Sar-
due identità un unico caratte- tori. “Prendi Miracco - gli dis-
re. Il portavoce, spin doctor o Franco Miracco, Giancarlo Galan se - quello che al Consorzio
mentore Franco Miracco e il Il portavoce del presidente ha 70 ha mandato a fare in culo
suo padrone, Giancarlo Ga- anni, veneziano con radici Paolo Savona”».
lan. romane, ex ufficio stampa Comincia così la storia del
Chi crede di conoscerne della Fenice, ex addetto stampa paguro bernardo e della sua
uno si sbaglia, per distingue- del Mose, ex consigliere conchiglia, in simbiosi mu-
re l’uno e dall’altro bisogna in Biennale (1977), ex Manifesto. tualistica e reciproco oppor-
smontare l’intrigo che questi Comunista amendoliano tunismo.

INTERPRESS
due, in otto anni di sodalizio, allora area «migliorista» «Ma non capivo cosa voles-
hanno fatto di se stessi, me- Con Giancarlo Galan dal 2001 se da me, non mi parlava. Co-
scolando i loro caratteri, le lo- minciai a scrivere, ho visto
ro esistenze fino a farne una che gli piaceva. Poi le dichia-
sola immagine pubblica. Eb- razioni. Lui non conosceva i
bene, questa è l’immagine di meccanismi della stampa e
un uomo che non esiste. Leg- delle televisioni. Presi corag-
gevi un intervento di Galan e gio, stavo diventando il suo
trovavi la mano di Miracco, Zelig e funzionava. Ho lavora-
studiavi un passaggio del Por- to sulla sua identità borghe-
tavoce e sentivi il brivido ani- se, ho smussato i suoi aspetti
male del presidente, quello deteriori, adeguatamente sti-
che il governatore della Re- molato l’uomo ha tirato fuori
gione Veneto da otto anni ha il meglio. L’ho detto che è un
ammollato alla stampa era cavallo di razza. Per dire, il
scritto da Miracco, le sue bat- vaffa al presidente Scalfaro è
tute, i motti di spirito, le in- tutto suo, io a quel tempo
temperanze verbali, le invet- non c’ero. Cambiò al punto
PIRAN

tive politiche con le giuste ci- che se ne accorse anche Ber-


tazioni, le escursioni storiche lusconi. “E che fai? non parli
impreziosite e le scorribande più di donne?” gli chiese. E
nel dominio della cultura, suo successo la deve a me». tutto comunista. «Una volta gli feci citare di, cita correttamente Sgor- lui: “È tutta colpa di Mirac-
persino gli sbuffi, le impuntu- Franco Miracco, splendido Da PePen ordina una tarta- Gropius, lui mi telefonò e mi lon. Lui è un cavallo di razza co“, “Davvero è così terribi-
re e i vaffa erano solenne- settantenne, gourmant colto re da portare a casa e raccon- disse: chiamami prima di far- della politica, nato per corre le?”».
mente agghindati, passati al e sofisticato, flaneur, organiz- ta. I suoi ospiti lo sollecitano lo un’altra volta che me lo i derby, mica il tran-tran. Per Miracco gli mette in bocca
vaglio e messi in passerella zatore di mostre, uomo di al telefono e lui tarda, indu- studio. Questo per dire che questo c’ero io. E io gli anda- Gropius e Macchiavelli, Taci-
da quel grande couturier che mondo, Canova e Consorzi, gia, parla e s’attarda, si vede Galan è uno zotico ignoran- vo bene. Ma ve lo ricordate to e Tito Livio. In un crescen-
è Franco Miracco, il suo mo- biennali e ori shiti, maneggi che il protagonista di questo te? Niente affatto. Conosce agli inizi? Come lo chiamava do rossiniano il verace e po-
dista personale, a questo pun- di potere. Comunista. Soprat- romanzo affascina anche lui. Toqueville e ha letto Einau- Gianantonio Stella? Il Galago- polano Galan che già conqui-
to il creatore dell’immagine sta il cuore dei semplici, fa
Galan, in quanto tale, Galan breccia anche nella mente
lui medesimo.
Beninteso, nell’ambiente si
sapeva, ma saperlo è un con-
to e subirlo è un altro, anche
Daniele, Pedron e Smaila testimonial del Veneto di Zaia dei colti. Un presidente philo-
sopher, giocoso, spregiudica-
to, uno che strapazza Caccia-
ri senza soggezioni.
noi del mestiere ne eravamo Lo anticipa il ministro-candidato che apre il fronte contro le merendine: «Meglio pane e salame» «Col sindaco gli ho imposto
vittime, soggetti all’illusione di essere amico. Guarda, gli
fino a esser- VENEZIA. «Se sarò eletto, possano essere tutti dei giu- ho detto, che
ne complici e come testimonial del Veneto sti rappresentanti». Zaia ha come cana-
propalatori mi piacerebbe coinvolgere affrontato poi il tema dell’ali- glie siete de-
involontari un parterre di rappresentan- mentazione: «Basta merendi- stinati a di-
del loro olo- ti del mondo dello spettacolo ne o junk food, passiamo alla ventare ami-
gramma. come Eleonora Pedron, Um- mela, alla pera. Il panino col ci. E così fu».
Il risultato berto Smaila ed Eleonora Da- salame fa meglio, fa più salu- Miracco so-
è stato fanta- niele». Parole del ministro te che mangiarsi il junk stiene che ha
stico, burle- per le politiche agricole Luca food. Noi dobbiamo fare una cambiato gu-
sque. Noi abi- Zaia, candidato presidente crociata per il panino col sa- sto persino
tavamo su veneto per il centrodestra, in- lame o per il frutto e alle in fatto di
Pandora e tervistato da Klaus Davi e mamme dobbiamo dire di fa- donne, ora
quello era il Luca Cipriano nel salotto di re la spesa con i prodotti del gli piacciono
loro avatar. approfondimento politico territorio e di stagione, in- i tipi alla Vir-
Diciamo che la qualità cine- Eleonora KlausCondicio, visibile su You Tube. «Ho somma di non comprare l’ananas». E ai 14 Eleonora ginia Woolf. E il portavoce,
matografica del governo Ga- Daniele è nata scelto anche Mara Venier, malgrado in passa- parlamentari del Pd che contestano il panino Pedron ha in che cosa è cambiato? Un
lan sarà la prima e irrepara- a Padova to abbia fatto campagna per Veltroni», ha ag- McItaly nella multinazionale dei fast food, ri- 27 anni po’ come il Frankenstein Ju-
bile perdita di cui avremo no- il 20 agosto giunto «fin da quando ero vicepresidente del- batte definendoli «Un nuovo Kgb alimentare, e abita nior di Mel Brooks, anche lui
stalgia. del 1976 la Regione Veneto ho deciso di portare tutti i indifferenti rispetto ai benefici economici a Montecarlo dopo la trasfusione fa un po’
«Sì, posso tranquillamente veneti famosi nelle mie convention, nelle che con McItaly traggono i consorzi di tutela «huummm».
dire che una piccola parte del mie presentazioni, e penso che i veneti noti e al successo dell’iniziativa». A RIPRODUZIONE RISERVATA
VR5VMM...............25.02.2010.............22:51:50...............FOTOC24

la Nuova REGIONE VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 13

LA REGOLA E LE INTERPRETAZIONI
«Dalla data di convocazione dei comizi
elettorali e fino alla chiusura delle opera-
zioni di voto è fatto divieto a tutte le ammi-
nistrazioni pubbliche di svolgere attività
di comunicazione ad eccezione di quelle ef-
fettuate in forma impersonale ed indispen-
sabili per l’efficace assolvimento delle pro-
prie funzioni». Questo dice la legge sulla
par condicio 22 febbraio 2000, n. 28, art. 9,
comma 1. La giunta regionale non si attie-
ne e rinvia per le spiegazioni al Corecom.
Il presidente del Corecom, Roberto Pelle-
grini, si consulta e risponde: «Le circolari
interpretative precisano che il controllo
di questa norma è in capo ai media». Ne
vien fuori un trabocchetto per le tv, invita-
te ad una conferenza stampa ma multate
se la mandano in onda. Complimenti.

FOTOFILM
VERSO LE ELEZIONI Il presidente e l’assessore che doveva essere il suo
erede presentano i dati del «federalismo stradale»

Berlusconi voleva Galan vice di Zaia


Premio di consolazione a Chisso: la suddivisione degli utili della Cav spa

‘‘ ‘‘
di Renzo Mazzaro Si tratta di 240 La proposta di
VENEZIA. L’ultima doman-
da fa inalberare Giancarlo
milioni utilizzabili Silvio era nata per
Galan come ai bei tempi. nei prossimi 32 anni contenere l’espansione
«Non siamo al canto del ci-
gno?», gli spara serafico un
per la rete stradale leghista e non era così
collega della tv, infilandogli veneta in 13 località assurda: ma Giancarlo
il microfono praticamente in
bocca. «Ma quale canto del ci- scelte dalla giunta preferisce un ministero
gno!», replica lui che odiava i
cigni quando andava a pe-
sca, figurarsi adesso che va a a testimoni — la soluzione è I fedelissimi. Non sfugge
caccia, sempre fra i piedi, semplice: tu fai un passo in- invece il beneficiario della
magari proprio sulla linea di dietro, ti presenti come vice- comunicazione: Renato Chis-
tiro, gli venga un chencher. presidente e Zaia farà il pre- so, l’assessore più produtti-
Anzi cribbio, come direbbe il sidente. Questo garantirà la vo della gestione Galan ma
Capo. «C’è una serie di uccel- tenuta della coalizione». anche il più bistrattato. Gli
li del malaugurio, gufi, cor- Dicono che sia sceso il gelo avevano promesso la vicepre-
vi, bestiacce di questo tipo — tra i commensali di casa Ghe- sidenza, all’ultimo momento
alza il tono il Gianca e si capi- dini. Era il 16 gennaio e Sil- gli tirano fuori dal cilindro
sce che vorrebbe mangiarsi vio era arrivato a Venezia uno Zorzato d’annata. Gian-
qualcuno e non è il cigno — con l’idea di comprarsi l’ap- carlo doveva ristabilire un
che sono state regolarmente partamentino sul Canal principio di giustizia.
smentite. Mi consideravano Grande, quel palazzo Pisani Cav Spa. La sigla sta per
morto già nel 1997, politica- Moretta dove la gente viene Renato Chisso e Giancarlo Galan ieri mattina a palazzo Balbi Concessioni Autostradali Ve-
mente un cadavere, ma co- a sposarsi da tutto il mondo. nete, società costituita da Re-
me cadavere mi sembra di Ma non gli era piaciuto. E’ licenziarlo non puoi, litigare La conferenza stampa. Si gione Veneto e Anas, che ha
aver vissuto bene, alla faccia noto che ha gusti difficili. non ti è consentito più di tan- intitola: «A un anno dall’a- rilevato la Venezia Padova li-
dei corvi. Non c’era chi ci Poi il pranzo in campagna, to. Diventava un trappolone. pertura del Passante di Me- quidando i soci con un centi-
considerava un incidente del- dal fido Niccolò. E’ qui che Il ministero. Sappiamo co- stre. Il federalismo stradale naio di milioni. Ora i chilo-
la storia, un partito transeun- Berlusconi fa la propo- me è andata a finire: Galan realizzato dalla Cav: primi ri- metri gestiti sono diventati
te, destinato a squagliarsi sta-choc. Esteticamente poco ha risposto che il lato esteti- sultati e il piano per il reinve- 73, gli introiti da pedaggio 79
presto? Era il 1994, siamo nel simpatica. Consideriamola co ha la sua importanza e stimento degli utili». Questi milioni nel 2009, saranno 118
2010 e siamo il primo partito invece dal lato diabolico: un non se la sentiva. Preferisce utili sono 240 milioni che si nella previsione 2010, men-
del Veneto e di gran lunga il Galan che viene da 15 anni un ministero. Ok, gli ha ri- prevede di incassare e di tre gli utili in prospettiva di
primo partito d’Italia». di presidenza, che conosce sposto il Capo. Senza dirgli spendere nei prossimi 32 an- 32 anni (durata della conces-
Fin che dura, si potrebbe tutto e tutti, ha insediato gen- né quale né quando. Ma re- ni. Non si può dire che la no- sione) da reinvestire nella
aggiungere. Anzi, dura min- te fidata nei posti chiave e an- stavano da garantire gli uo- tizia sia di stringente attua- viabilità normale sono an-
ga in prospettiva. E qui il cor- che negli altri, ha instaurato mini più fedeli: nasce da qui, lità. Ne consegue che la con- nunciati in 240 milioni. Se-
vo si chiama Luca Zaia. A rapporti, creato dipendenze, a nostro parere, la conferen- ferenza stampa è convocata gue l’elenco delle cifre asse-
meno che non sia il cigno. stabilito gerarchie, priorità, za stampa di ieri, teatro di in violazione delle norme gnate a 13 località venete,
Galan vice. Per frenare più che un numero 2 e un nu- tutte le dichiarazioni finora che regolano le comunicazio- scelte con criteri che sono no-
Zaia e contenere l’espansioni- mero 1 bis. Un competitore riportate, convocata a palaz- ni in periodo elettorale (ne ti soltanto alla giunta Galan.
smo della Lega, Berlusconi fastidioso, uno che sarebbe zo Balbi da Giancarlo Galan diamo notizia sopra). Ma pa- Fatto che rende l’operazione
aveva avuto un’idea: «Gian- meglio non avere tra i piedi. con l’assessore Renato Chis- re che la cosa non interessi a chiaramente elettorale.
carlo — gli ha detto davanti Prova a superarlo, caro Zaia: so, nessuno. A RIPRODUZIONE RISERVATA

Sondaggi: tra Lega e Pdl sarà testa a testa


L’indagine commissionata dal partito del premier smentisce l’Swg
VENEZIA. E’ guerra di son- gnificativamente dalle Euro- be sortito l’effetto sperato, al quello capitanato dall’Udc di
daggi nel centrodestra. Dopo pee 2009. Ad oggi si prospetta punto da constringerla fuori Antonio De Poli, le proiezio-
i dati forniti da Swg alla Le- quindi la Lega in leggera cre- dal consiglio regionale. ni rivelano un risultato di
ga — che rivelavano una for- scita, attorno al 30%, ed il Sul fronte del centrosini- coalizione tra il 6 ed il 6,5%,
bice di 10 punti tra il Carroc- Pdl in sostanziale tenuta. In- stra, invece, i nuovi dati dan- con un ruolo
Luca Zaia cio ed il Pdl e la prospettiva somma, in base ai dati raccol- no la coalizione guidata da pressoché ir-
A destra di un ulteriore allungo di cin- ti da questo nuovo sondag- Giuseppe Bortolussi tra il 31 rilevante per
Marino Finozzi que punti per il partito di Lu- gio, spiegano fonti interne al ed il 32%, con il Pd tra il 20 le liste di so-
vicepresidente ca Zaia — ora il Pdl rompe Pdl, il divario sarebbe dell’or- ed il 21%, in sostanziale tenu- stegno. Non
in pectore gli indugi e diffonde i nume- dine di mezzo punto percen- ta rispetto alle Europee. In solo: il segre-
ri in suo possesso, commis- tuale. Alle urne si delineereb- leggerissima flessione rispet- tario regiona-
sionati ad un altro istituto di be così un sostanziale testa a to all’exploit del 2009 invece le dell’Udc
ricerca del Nordest. Quest’ul- testa. Se confermato, si trat- l’Italia dei Valori, che tutta- sarebbe sta-
timo, dopo un iniziale disse- terebbe quindi di un ottimo via si garantirebbe un otti- to più forte
sto, tratteggerebbe un Pdl in risultato per il Pdl dato che mo 6,5%. In difficoltà, ad og- come candi-
BIANCHI

forte ripresa nelle ultime il partito che esprime il can- gi, invece, gli schieramenti dato diretto
due settimane, al punto da didato, gode comunque di un di sinistra che, tutti assieme, che non alla
aver perseguito un sostanzia- traino fisiologico. Si prospet- rischiano di mancare l’in- guida di una somma di liste.
le riequilibrio dei risultati ta invece una debacle per l’A- gresso in consiglio regionale. A questo punto, la verità è af-
elettorali che, a questo pun- dc di Pionati cui il tentativo Infine, per quanto riguar- fidata alle urne. (s.z.)
to, non si distanzierebbero si- di svuotare l’Udc non avreb- da il terzo fronte, ovvero A RIPRODUZIONE RISERVATA
VAEVMM...............25.02.2010.............22:11:18...............FOTOC24

14 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 ECONOMIA la Nuova

Alcoa, lavoro garantito per sei mesi Dieci milioni a testa di dividendi
Il 2009 ha chiuso benissimo, al premier vanno 120 mln di euro

Palazzo Chigi: aspettiamo la Ue. Asinara «L’Isola dei cassintegrati» per i figli ‘piccoli’ di Berlusconi
ROMA. La vertenza Alcoa si avvia ad una Toja ieri sear al tavolo a palazzo Chigi, con chiudono poi è difficile riaprir- MILANO. Un dividendo da 10 milioni ciascuno
soluzione transitoria: la garanzia della con- governo e sindacati. «La rappresentazione li». Il congelamento della ver- per i figli di Berlusconi: Barbara, Eleonora e Lui-
tinuità produttiva per altri sei mesi, «non del sottosegretario Letta è corretta», avreb- tenza Alcoa interesserà sicura- gi, avuti da Veronica Lario, hanno ricevuto il bel
per cullarsi, ma per lavorare» ha detto il be aggiunto il responsabile della multina- mente lo stabilimento sardo regalo grazie alle quote a loro assegnate nella cas-
sottosegretario Gianni Letta. Da parte di zionale dell’alluminio. Letta, nel suo di- di Portovesme, forse non quel- saforte di famiglia, mentre Marina e Piersilvio, fi-
Alcoa c’è «l’impegno a trovare una soluzio- scorso introduttivo, aveva proposto la tre- lo veneziano di Fusina. Nel ca- gli di Carla Dall’Oglio, han-
ne effettiva in uno scenario così comples- gua di 6 mesi, «una soluzione che racco- so in cui l’azienda dovesse no preferito lasciare in azien-
so», ha detto l’ad di Alcoa Italia, Giuseppe manderei di accettare». chiuderlo, sono però state indi- da i milioni di euro a loro
viduate soluzioni per i 150 la- spettanti, o almeno la mag-
INDICI GIU’ DI OLTRE IL 2% Il congelamento della ver-
tenza Alcoa dovrebbe consen-
voratori: 50 in attività di boni-
fica, 50 riassorbiti da altre im-
gior parte. Il premier Silvio
Berlusconi per sè ha stacca-

Piazza Affari in deciso calo tire di attendere il pronuncia-


mento della Commissione eu-
ropea sul decreto Isole che ri-
duce il costo dell’energia. Il
prese e 50 prepensionati.
Intanto la crisi in Sardegna
cerca visibilità: da mesi lotta-
no per salvare il lavoro e ieri
to un cedolone di 120 milioni
di euro. Il 2009 infatti si è
chiuso benissimo, dal punto
di vista finanziario, per la fa-
MILANO. Brutta giornata ieri per Piazza Affari: il Ftse Mib per- provvedimento, passato al Se- 15 operai della Vinyls sono miglia Berlusconi. Il 2009, an-
de il 2,36% e il Ftse All Share il 2,26%. Pesano i guai di Telecom e nato, approderà alla Camera sbarcati all’Asinara per occu- Luigi e Barbara Berlusconi no di grande crisi, non è in-
Fastweb, ma anche la debolezza dei bancari (Unicredit -3,43% a dal 15 marzo per essere appro- pare simbolicamente l’ex isola somma andato tanto male
1,83) e l’aumento delle richieste di sussidi di disoccupazione negli vato entro fine mese. «Noi - di- carcere. Sperano che Simona per l’impero del premier: le sette holding di fami-
Stati Uniti. Seduta convulsa per Tenaris che, sospesa per eccesso ce il leader della Cgil, Gugliel- Ventura li noti, anche se dall’I- glia hanno chiuso con 219 milioni di utili, poco me-
di ribasso, chiude in calo dell’11,6% dopo i conti 2009 con vendite mo Epifani - ci batteremo af- sola dei Cassintegrati si vedo- no dei 252 milioni dell’anno precedente. Rispetto
in calo del 32%. Frenano Generali -2,09%, Mediaset -3,36%, Pirelli finchè Alcoa resti in Italia nei no solo le ciminiere del Petrol- al 1994, anno di scesa in politica di Berlusconi, le
-3,36%, Fiat -2,15%, Eni - 2,44%. Balzo di Sogefi +7,33%. suoi stabilimenti, perchè se si chimico di Porto Torres. cose vanno parecchio meglio.

BORSA
Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno
v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro
A 9355 D’amico 1,232 1,220 -2,087 1,098 1,386 9174 Indesit Com 8,853 8,705 -0,911 7,823 9,453 9180 Piaggio 2,005 2,020 +1,000 1,817 2,054
9028 A.s. Roma 0,796 0,793 0,792 0,863 9047 Dada 4,824 4,850 -0,206 4,797 6,133 9336 Indesit Com Rnc 7,929 8,150 -2,395 7,604 8,490 1402 Pierrel 4,262 4,337 -1,364 4,262 4,950
9621 A2a 1,257 1,247 -2,426 1,255 1,465 9676 Damiani 0,914 0,917 -1,345 0,914 1,061 9290 Intek 0,368 0,367 +0,823 0,295 0,368 1405 Pierrel 08/12 W 0,262 0,262 -0,569 0,203 0,340
9512 Acea 7,339 7,315 -0,814 7,232 7,831 9089 Danieli 17,244 17,200 +1,176 16,411 20,179 9133 Intek 11 W 0,032 0,032 +6,333 0,029 0,035 9206 Pininfarina 2,736 2,750 +2,230 2,688 3,047
9357 Acegas-aps 3,821 3,890 +0,517 3,767 4,166 9090 Danieli Rnc 9,270 9,160 -0,055 8,742 10,343 9122 Intek R 0,585 0,609 -0,733 0,576 0,636 1404 Piquadro 1,100 1,105 +0,455 1,100 1,211
9094 Acotel Group 62,297 62,300 +1,054 59,087 72,281 9018 Datalogic 4,000 4,005 3,995 4,102 9554 Interpump 3,686 3,742 +1,698 3,156 3,882 9151 Pirelli Real 0,387 0,383 -2,792 0,382 0,539
9080 Acq Potabili 1,642 1,648 -0,423 1,597 1,923 9072 De’longhi 3,002 3,027 -1,705 2,762 3,223 9348 Interpump 09/12 W 0,232 0,248 -0,161 0,222 0,271 9208 Pirelli&co 0,376 0,373 -3,364 0,375 0,458
9566 Acsm-agam 0,858 0,850 -0,117 0,858 1,082 9003 Dea Capital 1,152 1,160 -0,685 1,152 1,270 9186 Intesa Sanpaolo 2,621 2,587 -0,862 2,592 3,196 9209 Pirelli&co R 0,437 0,433 -2,915 0,437 0,475
9124 Actelios 3,409 3,407 -1,017 3,409 3,882 9598 Diasorin 24,169 24,360 +1,500 23,513 25,700 9187 Intesa Sanpaolo Rn 2,001 1,966 -1,700 1,959 2,488 9213 Pol Editoriale 0,428 0,427 -4,367 0,422 0,472
9060 Adf 13,696 13,870 -0,573 13,403 14,309 9326 Digital Bros 2,334 2,260 -2,586 2,099 2,334 9852 Invest E Svil 12 W 0,012 0,012 0,009 0,014 9567 Poligraf S F 10,157 10,220 -1,919 10,157 12,320
9005 Aedes 0,230 0,230 +0,392 0,204 0,232 9351 Dmail Group 5,600 5,540 -1,511 5,058 5,697 9361 Invest E Sviluppo 0,070 0,069 -0,714 0,066 0,090 9183 Poltrona Frau 0,707 0,699 -1,479 0,675 0,847
9530 Aedes 14 W 0,069 0,069 -1,148 0,061 0,071 9359 Dmt 17,523 17,400 -1,136 13,135 17,523 9555 Irce 1,381 1,407 -0,142 1,379 1,587 1401 Pop Emilia 9,367 9,250 -1,805 9,367 11,380
9836 Aeffe 0,431 0,437 +0,460 0,426 0,538 E 9339 Iride 1,310 1,294 -3,144 1,306 1,413 1402 Pop Sondrio 6,747 6,700 -1,253 6,630 7,604
9105 Aicon 0,273 0,276 +3,364 0,265 0,329 9274 Edison 0,991 0,983 -1,846 0,971 1,156 9301 Isagro 3,250 3,277 -0,982 3,248 3,688 1404 Pramac 1,845 1,820 -3,704 1,002 2,361
9434 Alerion 0,577 0,590 +1,201 0,493 0,646 9275 Edison R 1,382 1,391 -0,215 1,291 1,397 9578 It Holding 0,184 0,176 0,184 0,184 9350 Premafin 0,991 1,000 +3,093 0,973 1,068
9049 Amplifon 3,617 3,577 -2,719 2,888 3,617 9138 Eems 1,132 1,125 -2,003 1,025 1,290 9054 It Way 3,473 3,500 3,436 3,865 9465 Premuda 0,944 0,940 -2,083 0,944 1,049
9212 Ansaldo Sts 14,000 13,920 -1,695 13,140 14,438 9346 El.en 11,428 11,260 -1,228 11,428 13,003 9149 Italcement R 4,509 4,460 -2,460 4,486 5,455 9587 Prima Ind 09/13 W 2,506 2,503 -3,750 1,600 2,837
9163 Antichi Pell 0,692 0,689 +1,026 0,579 0,779 9188 Elica 1,806 1,830 +0,549 1,692 1,965 9148 Italcementi 7,996 7,915 -2,103 7,996 10,279 9558 Prima Industrie 7,173 7,200 -0,277 7,173 9,174
1402 Apulia Pront 0,387 0,394 +1,284 0,378 0,458 9613 Emak 3,836 3,850 3,520 3,901 9152 Italmobil 27,896 27,640 -2,504 27,677 32,985 9353 Prysmian 12,696 12,520 -2,720 12,217 13,574
9528 Arena 0,029 0,028 +3,623 0,026 0,037 9575 Enel 3,922 3,900 -2,072 3,745 4,206 9153 Italmobil R 19,651 19,490 -2,060 19,651 23,364 R
1402 Arkimedica 0,645 0,631 -3,295 0,620 0,740 1404 Enervit 1,370 1,370 1,370 1,470 1403 Iw Bank 1,832 1,835 +0,824 1,803 1,990 9238 R Demedici 0,210 0,210 +0,430 0,210 0,258
9035 Ascopiave 1,532 1,545 +0,783 1,475 1,553 9342 Ratti 0,335 0,329 -4,631 0,318 0,389
9347 Engineering 25,115 24,920 +0,121 24,678 27,750 J
9146 Astaldi 4,988 4,925 -3,147 4,765 6,248 1404 Rcf 0,920 0,920 +0,218 0,919 0,981
9338 Atlantia 16,792 16,700 -2,963 16,792 18,957 9525 Eni 16,528 16,410 -2,438 16,183 18,633 9116 Juventus Fc 0,854 0,859 -0,116 0,830 0,909 9565 Rcs Medgr R 0,734 0,732 -0,813 0,717 0,789
1413 Aut Merid 18,341 18,480 -0,912 16,000 18,484 9128 Enia 5,381 5,330 -2,826 5,227 5,762 K 9564 Rcs Mediagr 1,118 1,106 -1,950 1,033 1,290
9020 Auto To Mi 9,111 9,000 -2,965 9,111 10,984 9576 Erg 9,200 9,180 -1,923 9,089 10,006 9358 K.r.energy 0,102 0,102 -1,058 0,102 0,198 9461 Rdb 2,052 2,087 -0,595 2,021 2,297
9574 Autogrill 9,259 9,185 -0,703 8,460 9,455 9057 Erg Renew 0,850 0,827 -3,837 0,670 0,978 1402 Kerself 7,504 7,310 -1,216 7,467 9,128 1403 Realty Vailog 2,255 2,255 +0,222 2,255 2,482
9398 Azimut 8,308 8,250 -3,112 8,004 9,908 9154 Ergy Capital 1,018 1,034 -1,524 0,504 1,206 9253 Kinexia 2,690 2,740 +1,859 2,175 2,880 9221 Recordati 5,355 5,345 -0,466 5,112 5,504
B 9157 Ergy Capital 11 W 0,198 0,193 -5,868 0,099 0,250 9269 Kme Group 0,357 0,359 +0,420 0,312 0,357 9345 Reply 15,234 15,300 -1,035 14,953 16,061
1402 B&c Speakers 2,680 2,680 +0,093 2,457 2,680 9099 Espresso 2,045 2,007 -0,619 1,802 2,386 9334 Kme Group 11 W 0,028 0,029 +5,556 0,027 0,040 9085 Retelit 0,405 0,403 -0,983 0,385 0,474
9197 Banca Generali 6,988 6,870 -3,171 6,791 8,634 9104 Esprinet 8,254 8,200 -2,497 8,254 9,839 9270 Kme Group Risp 0,577 0,580 -2,357 0,559 0,631 9065 Retelit 08-11 W 0,119 0,119 0,110 0,137
9268 Banca Ifis 6,906 6,880 +0,365 6,446 7,486 9084 Eurofly 0,149 0,144 -3,674 0,128 0,158 9483 Kr Energy 09/12 W 0,060 0,060 -11,374 0,060 0,087 9549 Ricchetti 0,451 0,450 -2,703 0,449 0,569
9050 Banca Italease 0,760 0,760 -0,066 0,757 0,766 9088 Eurotech 2,467 2,500 +0,301 2,467 2,918 L 9447 Rich Ginori 0,081 0,081 -2,275 0,081 0,109
9143 Banco Popolare 4,619 4,545 -1,677 4,463 5,688 9011 Eutelia 0,230 0,234 +1,563 0,230 0,395 9524 La Doria 2,209 2,200 +0,114 2,121 2,442 9228 Risanamento 0,375 0,369 -1,989 0,369 0,436
9582 Basicnet 1,959 1,940 -1,623 1,915 1,986 9498 Everel Group — — — — 9430 Landi Renzo 3,358 3,322 -0,969 3,243 3,961 1404 Rosss 0,986 0,968 -6,654 0,964 1,258
9033 Bastogi 2,088 2,055 -1,321 2,003 2,219 9627 Exor 11,102 10,990 -2,915 10,937 14,026 9594 Lazio 0,343 0,343 -2,557 0,339 0,369 S
9325 Bb Biotech 49,894 49,700 -1,035 49,036 51,981 9590 Sabaf 15,798 15,900 +0,252 15,263 16,842
9506 Bca Carige 1,856 1,860 -0,428 1,805 1,907 9579 Sadi Servizi Indus 0,431 0,435 -0,685 0,431 0,508
9280 Bca Carige R 2,866 2,795 -1,149 2,803 2,970 9505 Saes Gett Rnc 5,175 5,135 -2,190 5,175 5,596
9292 Bca Finnat 0,580 0,573 -0,521 0,558 0,618 9481 Saes Getters 5,885 5,800 -3,333 5,797 6,192
9397 Bca Intermobiliare 3,878 3,877 +1,772 3,151 3,923 9091 Safilo Group 0,308 0,308 +0,653 0,308 0,412
9474 Bca Pop.etruria E 3,793 3,820 -0,326 3,757 4,198 9247 Saipem 24,083 24,090 -1,189 23,078 25,196
9472 Bca Pop.milano 4,310 4,272 -1,838 4,282 5,567 9248 Saipem Ris 24,990 24,990 23,000 25,200
9548 Bca Pop.spoleto 4,307 4,345 -0,058 4,302 4,833 9222 Saras 1,834 1,801 -3,947 1,834 2,311
9533 Bca Profilo 0,568 0,560 +0,629 0,562 0,677 9837 Sat 9,366 9,740 -0,051 9,355 10,720
9514 Bco Desio-brianza 3,991 3,980 -0,500 3,940 4,347 9008 Save 6,153 6,120 -0,891 5,754 6,376
9349 Bco Desio-brianza 4,020 4,020 -0,679 3,977 4,125 1404 Screen Service 0,694 0,690 -1,004 0,676 0,735
9616 Bco Popolare 10 W 0,052 0,050 -6,716 0,051 0,083 9256 Seat Pg 0,158 0,157 -2,059 0,158 0,207
9537 Bco Santander 9,344 9,125 -2,511 9,173 12,059 9257 Seat Pg R 1,100 1,100 1,000 1,241
9029 Bco Sardegna Rnc 10,642 10,550 -1,310 10,023 10,902 1403 Servizi Italia 5,108 5,100 +0,394 5,108 5,622
9103 Bee Team 0,443 0,445 -1,657 0,440 0,495 9123 Sias 6,324 6,235 -3,855 6,308 6,855
9610 Beghelli 0,681 0,675 -2,103 0,651 0,752 9297 Snai 2,177 2,210 -2,536 2,177 3,008
9037 Benetton 5,729 5,630 -1,831 5,527 6,703 9115 Snam Gas 3,447 3,445 3,379 3,477
9569 Beni Stabili 0,653 0,650 -0,153 0,583 0,655 9271 Snia 0,090 0,085 -13,163 0,090 0,138
1404 Best Union Co 1,375 1,400 -1,339 1,362 1,600 9272 Snia 10 W 0,003 0,003 -7,407 0,003 0,006
9874 Bialetti Industrie 0,502 0,500 -2,913 0,495 0,645 9190 Socotherm 1,451 1,425 1,451 1,451
1403 Biancamano 1,356 1,345 -0,591 1,356 1,560 9276 Sogefi 2,019 2,050 +7,330 1,796 2,183
9048 Biesse 6,318 6,280 -1,413 5,420 6,359 9618 Sol 4,021 4,020 -0,186 3,620 4,376
1401 Bioera 1,053 1,050 -5,660 1,035 1,709 9032 Sole 24 Ore 1,736 1,702 -2,296 1,701 1,958
9040 Boero 20,810 20,810 19,000 20,810 9278 Sopaf 0,116 0,116 +0,172 0,106 0,130
9092 Bolzoni 1,461 1,472 +0,272 1,382 1,490 9315 Sorin 1,361 1,350 -2,527 1,195 1,383
9041 Bon Ferraresi 30,576 30,690 +0,393 30,376 35,351 9283 Stefanel 0,292 0,284 +1,607 0,278 0,350
1412 Borgos Risp 1,255 1,299 -1,066 1,255 1,392 9550 Stefanel Rnc 3,450 3,450 3,075 3,450
1411 Borgosesia 1,256 1,281 -0,698 1,253 1,406 9596 Stmicroel 6,318 6,275 -0,869 5,822 6,536
9062 Bpm 09-13 W 3,876 3,908 -1,945 3,876 5,288 9139 Exor Priv 6,120 6,100 -2,087 6,116 7,809 9207 Lottomatica 13,183 13,270 +1,066 13,122 14,653 T
9516 Brembo 4,503 4,460 -1,600 4,445 5,313 9628 Exor Risp 8,315 8,275 -1,488 8,215 10,140 9344 Luxottica 19,169 19,090 +0,792 17,871 19,284 1402 Tamburi 1,340 1,340 -0,741 1,268 1,456
9045 Brioschi 0,214 0,216 +0,511 0,201 0,219 9081 Exprivia 1,089 1,075 -2,095 1,089 1,267 M 9031 Tas 14,000 14,000 -2,235 12,680 14,859
9518 Bulgari 5,592 5,595 5,372 6,523 F 9821 Maire Tecnimont 2,297 2,267 -3,408 2,293 2,763 9193 Telecom It 1,052 1,056 -3,119 1,018 1,138
9102 Buongiorno 1,006 1,027 +3,842 0,992 1,204 9004 Fastweb 14,220 13,810 -9,085 14,220 19,304 9245 Management E C 0,130 0,131 0,129 0,144 9260 Telecom It R 0,789 0,787 -3,138 0,761 0,880
9068 Burani F.g 2,573 2,522 2,573 2,573 9112 Fiat 7,799 7,730 -2,152 7,789 10,931 9513 Marcolin 1,390 1,390 -0,714 1,313 1,509 9647 Telecom Me 0,079 0,078 -1,998 0,079 0,100
9557 Buzzi Unic R 5,749 5,685 -1,983 5,749 7,650 9113 Fiat Priv 4,789 4,735 -2,872 4,759 6,385 9019 Marr 5,960 5,930 -0,670 5,906 6,387 9648 Telecom Me R 0,087 0,086 -4,867 0,087 0,103
9556 Buzzi Unicem 9,203 9,105 -2,724 9,203 12,033 9114 Fiat Rnc 5,046 5,030 -1,854 5,032 6,705 9052 Mediacontech 3,121 3,130 -1,727 3,121 3,347 9194 Tenaris 15,563 15,060 -11,620 15,315 17,411
C 9335 Fidia 4,158 4,235 -0,587 3,942 4,758 9543 Mediaset 5,545 5,470 -3,357 5,274 5,859 9360 Terna 2,994 2,997 +0,083 2,867 3,000
9329 C Latte To 2,360 2,390 -0,624 2,351 2,500 9211 Fiera Milano 4,062 4,127 +0,426 4,038 4,564 9173 Mediobanca 7,820 7,705 -1,408 7,353 8,826 1404 Ternienergia 4,110 4,135 +0,731 1,875 4,863
9327 Cad It 5,066 5,050 -0,980 5,066 5,823 9503 Fil Pollone 0,469 0,468 -0,107 0,406 0,498 9539 Mediolanum 4,032 4,015 -2,902 3,776 4,568 9553 Tiscali 0,151 0,151 -1,110 0,151 0,183
9066 Cairo Communicat 2,664 2,650 -1,119 2,655 3,156 9377 Finarte Aste 0,171 0,173 -0,401 0,168 0,204 9458 Mediterranea A 2,454 2,437 -2,500 2,399 2,719 9583 Tiscali 09/14 W 0,004 0,004 -2,500 0,004 0,005
1402 Caleffi 0,946 0,975 +1,036 0,946 1,072 9259 Finmeccanica 9,443 9,300 -2,413 9,261 11,359 9706 Meridie 0,501 0,515 0,501 0,600 9331 Tod’s 46,761 46,770 -0,277 45,756 54,475
9058 Caltag Edit 1,819 1,840 -0,541 1,750 1,886 9038 Fmr Art’e’ 4,169 4,150 -0,180 4,140 4,775 9707 Meridie 11 W 0,017 0,017 -15,000 0,017 0,027 1403 Toscana Fin 1,237 1,245 1,237 1,246
9306 Caltagirone 2,204 2,160 -3,030 2,166 2,453 1406 Fnm 0,519 0,520 0,505 0,589 9429 Mid Ind Cap 10 W 0,045 0,045 -10,000 0,045 0,179 9511 Trevi Finanz 11,372 11,240 -1,404 11,142 12,179
9056 Camfin 0,253 0,252 -1,751 0,245 0,315 9243 Fond-sai 10,717 10,610 -2,212 10,717 12,155 9039 Mid Industry Cap 14,050 14,050 13,582 15,490 9302 Trevisan Com 0,722 0,718 0,722 0,722
9282 Camfin 09-11 W 0,035 0,036 +1,136 0,035 0,056 9244 Fond-sai R 7,508 7,440 -2,041 7,508 8,242 9175 Milano Ass 1,982 1,954 -2,665 1,982 2,140 9063 Txt 6,547 6,580 +1,309 6,183 7,292
9061 Campari 7,549 7,520 -1,506 7,009 7,736 9077 Fullsix 1,148 1,150 -0,862 1,142 1,242 9176 Milano Ass R 2,132 2,130 -0,467 2,123 2,259 U
9617 Cape Live 0,368 0,368 -4,787 0,320 0,415 G 9494 Mirato — — — — 9288 Ubi 09-11 W 0,035 0,035 -0,563 0,034 0,050
9527 Carraro 2,342 2,375 -0,938 2,204 2,626 9369 Gabetti 0,442 0,435 -3,333 0,442 0,657 9178 Mittel 3,359 3,345 -1,618 3,359 4,135 9287 Ubi Banca 9,146 9,090 -0,165 9,082 10,440
9333 Cattolica As 21,658 21,400 -1,519 21,658 23,876 9365 Gabetti 09/13 W 0,123 0,128 0,118 0,143 9010 Molmed 1,660 1,670 -1,417 1,631 1,885 9201 Uni Land 0,760 0,764 -1,799 0,760 0,949
9053 Cdc 2,032 2,030 -1,456 2,012 2,244 9332 Gas Plus 6,075 6,090 +1,415 6,042 6,471 9014 Mondadori 2,731 2,730 +0,460 2,587 3,227 9082 Unicredit 1,857 1,830 -3,430 1,857 2,335
9312 Cell Therap 0,503 0,501 -2,621 0,497 0,842 9607 Gefran 2,036 2,030 -0,976 2,028 2,287 1401 Mondo He 0,160 0,160 -2,439 0,143 0,179 9083 Unicredit Risp 2,584 2,565 -0,195 2,573 2,949
9580 Cembre 4,459 4,455 -1,000 4,459 4,781 9129 Gemina 0,629 0,629 -0,944 0,576 0,643 9046 Mondo Tv 7,243 7,195 -2,770 6,740 8,024 9352 Unipol 0,820 0,811 -1,994 0,820 0,973
9067 Cementir Hold 2,941 2,887 -3,023 2,783 3,353 9130 Gemina Rnc 1,511 1,567 +2,418 1,442 1,701 9095 Monrif 0,450 0,450 0,442 0,475 9303 Unipol P 0,542 0,536 -2,811 0,542 0,640
9042 Chl 0,146 0,148 -0,933 0,146 0,189 9131 Generali 16,524 16,390 -2,091 16,118 19,098 9500 Monte Paschi 1,087 1,082 -1,097 1,086 1,333 V
1402 Cia 0,279 0,280 -0,709 0,272 0,323 9006 Geox 4,611 4,587 -0,542 4,395 4,899 9184 Montefibre 0,121 0,121 -2,878 0,121 0,151 9024 V Ventaglio 0,138 0,137 0,138 0,138
9087 Ciccolella 0,804 0,819 -0,727 0,804 0,981 9330 Gewiss 2,704 2,700 -0,552 2,636 2,809 9185 Montefibre R 0,266 0,267 -1,657 0,255 0,276 1403 Valsoia 4,349 4,350 -1,136 4,170 4,547
9070 Cir 1,560 1,533 -1,919 1,560 1,928 9622 Grandi Viaggi 0,916 0,929 -0,108 0,916 0,999 1401 Monti Asc 1,279 1,290 -0,769 1,272 1,457 9308 Vianini Indus 1,330 1,330 -0,746 1,300 1,469
9317 Class Editori 0,549 0,547 -1,619 0,549 0,694 9025 Granitifiandre 3,387 3,367 -1,246 3,352 3,808 9451 Mutuionline 5,684 5,700 -0,870 5,192 5,740 9309 Vianini Lavori 4,220 4,262 -0,176 4,174 4,730
9027 Cobra 1,796 1,756 -4,044 1,714 2,160 1401 Greenvision 6,022 5,910 -0,839 5,215 7,242 N 9310 Vittoria Ass 3,632 3,640 3,594 3,847
9073 Cofide 0,652 0,644 -0,155 0,623 0,737 9510 Gruppo Coin 4,446 4,450 +2,535 3,996 4,671 9236 Nice 2,553 2,565 +0,984 2,503 2,984 W
1403 Cogeme Set 0,780 0,780 +1,299 0,780 0,953 9126 Gruppo Minerali M 4,776 4,887 4,518 4,869 1402 Noemalife 5,567 5,600 -0,885 5,380 5,859 9223 W Cr Val 2010 0,294 0,291 -2,185 0,294 0,404
1403 Conafi Prestito’ 0,955 0,966 +0,677 0,920 1,200 H 1413 Nova Re 1,150 1,150 1,150 1,150 9229 W Cr Val 2014 0,398 0,393 -2,963 0,387 0,513
9508 Cr Artigiano 1,791 1,783 -0,447 1,791 1,910 9251 Hera 1,621 1,616 -0,798 1,604 1,704 O 9267 W Mediobanca 11 0,096 0,091 -5,000 0,092 0,152
9452 Cr Bergamasco 23,016 23,270 +0,692 22,887 24,490 9165 House Building — — — — 9529 Olidata 0,464 0,469 -1,366 0,464 0,581 Y
9454 Cr Valtellinese 4,747 4,697 -2,135 4,747 5,689 I 9205 Omnia Network — — — — 9284 Yoox 5,251 5,250 -1,593 5,171 5,889
9100 Credem 4,743 4,685 -2,294 4,743 5,714 9036 Igd 1,511 1,520 -0,589 1,425 1,599 P 1404 Yorkville Bhn 0,155 0,154 -10,099 0,111 0,186
9522 Crespi 0,197 0,197 -1,050 0,197 0,230 9515 Ima 13,186 13,150 -0,680 12,832 13,362 9013 Panariagroup 1,846 1,860 -0,800 1,727 2,199 Z
9570 Csp 0,795 0,795 0,756 0,820 9001 Immsi 0,805 0,810 -1,340 0,771 0,886 9110 Parmalat 1,806 1,794 -1,048 1,731 1,991 9239 Zignago Vetro 3,906 3,880 -1,648 3,799 3,963
9191 Cv Cr Val 2013 — — — — 9075 Impregilo 2,197 2,162 -2,480 2,197 2,573 9109 Parmalat 15 W 0,805 0,798 -0,870 0,741 0,989 9314 Zucchi 0,401 0,400 -0,249 0,388 0,468
D 9076 Impregilo R 7,893 8,095 -3,974 7,893 8,649 9534 Permasteelisa 12,980 12,980 +0,077 12,754 12,998 9340 Zucchi Rnc 0,487 0,509 0,481 0,575

Ftse Mib 6 2,35 20843,23 Argento (per Kg.) 309,870 377,010


Ftit All S 6 2,26 21347,82 6038 Dow Jones (h.12) -1,49 1 Mese 0,418 0,424 Sterlina (v.c) 175,700 193,150
Ftit Mid C 6 1,49 23090,17 6041 Nasdaq Comp. (h.12) -1,30 6 Mesi 0,959 0,972 Sterlina (n.c) 175,700 193,150
Ftit Itali — 6047 Franc.xetra Dax -0,02 12 Mesi 1,218 1,235 Sterlina (post.74) 175,700 193,150
Ftit Small 6 0,48 22841,60 6037 Lnd Ft 100 -1,21 Oro monete Marengo Italiano 131,700 151,840
Mibtes 6035 Parigi Cac 40 -2,02 TITOLO Denaro Lettera Marengo Svizzero 131,700 151,320
Mib30s 6042 Tokyo Nikkei -0,95 Oro Fino (per Gr.) 23,340 26,000 Marengo Francese 131,700 151,320

ISO I
TREV • SEGRET
VA E
PADO AVIGLI n is s
im a
ZIA • MER Se r e
VENE AGINI ca d
u ta
d e lla
• IMM a lla
RIA ittà c
STO e lle
in i d
o r ig
Da lle

ONE ZIA
e1 ZZAZI E VENE
volum ROM ANIISO.N ASC
CO ALLA
OVA E
TREV
VENETIA PAD
OND O
DAL MBAR BAR ICHE
SIONI
LE INVA
VR1VMM...............25.02.2010.............21:15:35...............FOTOC24

la Nuova ECONOMIA VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 15

INTERVISTA L’a.d.: «Integrazione entro fine 2010


A VINCENZO CONSOLI poi un biennio di consolidamento»

«Nuova Veneto Banca


TREVISO. «L’efficienza
può essere trovata a qualsia- A VENEGAZZÙ
si dimensione». Vincenzo
Consoli, amministratore de-
legato di Veneto Banca Hol-
Assemblea
su deleghe
con Carifac e Apulia
ding, non ama parlare di
obiettivi dimensionali. «Sen-
za l’efficienza, ragionare sul-
la quota sportelli o sulla di- e voto di lista
mensione ideale non conta
TREVISO. Ampliamento

masse a 63 miliardi»
nulla» riflette mentre sta ulti-
mando il lavoro in vista del- delle deleghe per la
l’assemblea dei soci in pro- rappresentanza dei soci in
gramma oggi. La convinzio- assemblea; introduzione di
ne, rispetto alla ricerca del- un numero variabile di

‘‘
l’efficienza, fa parte della sto- consiglieri di
ria di Veneto Banca: undici amministrazione;
acquisizioni nell’arco di die- Impieghi 2009 introduzione del voto di lista
ci anni. Per le ultime due,
Apulia e Carifac, l’integrazio-
a più 12% per l’elezione dei membri del
Cda e del collegio sindacale.
ne sarà completata entro fi- Cofito? A noi basta Questo l’ordine del giorno
ne anno. «E con il 2011 —
spiega Consoli — la struttu-
che l’azienda guadagni dell’assemblea straordinaria
e ordinaria dei soci di
ra sarà a regime». Valuteremo i conti Veneto Banca Holding, che
La sfida si ripete: confer- si terrà oggi (ore 18) a Villa
mare la vostra capacità di Spineda Gasparini Loredan
assorbire operazioni di cre- CRESCITA a Venegazzù. I soci del
scita. A che punto siete? CONTINUA gruppo saranno chiamati a
«Per quanto riguarda Cari- Vincenzo votare anche l’introduzione
fac, siamo in attesa del via li- Consoli nello statuto di due nuovi
bera Consob sull’aumento di A sinistra articoli: nomina del Cda
capitale da 140 milioni: entro un’assemblea (articolo 31) e primo rinnovo
il 15 aprile contiamo di avere dei soci del Cda (articolo 54).
AFC

la maggioranza. Nel frattem-


po è in corso una grossa puli- del 12% gli impieghi. Nono- squarci di sereno più ampi. re. Oggi siamo pienamente «Siamo osservatori attenti: voto di lista che varerete
zia: Carifac partirà alleggeri- stante una situazione ester- La politica è quella di conti- soddisfatti del percorso fatto aspettiamo le decisioni degli oggi vanno portano una
ta e col pieno di benzina. Su na non particolarmente buo- nuare a recuperare quote di e vogliamo sfruttare a pieno altri soci, vincolati da un pat- maggiore democrazia nel-
Apulia, invece, la fusione in na, Veneto Banca ha conti- mercato, anche alla luce del- le nostre potenzialità». to parasociale». le banche popolari?
Meridiana decorre del 10 nuato a produrre reddito per- le scelte dei grandi gruppi Su un’eventuale aggrega- Aveva parlato dell’inten- «È una disposizione alla
maggio quando ci sarà la mi- ché ha scelto di proseguire che stanno allentano la loro zione regionale, in partico- zione di far fruttare que- quale siamo tenuti ad ade-
grazione del sistema informa- nel sostegno alle imprese». presenza sul territorio». lare con Bpvi, l’ultima pa- sto investimento... guarci. A mio avviso, comun-
tico in Sec. Intanto la banca La strategia per l’anno Si parla ancora di espan- rola è stata detta? «Per noi è sufficiente che que, la democraticità del si-
è stata ricondotta all’attività in corso qual è? sione? «Sì: non è nell’interesse l’azienda guadagni». stema è legata alla presenza
tipica. A fine anno l’integra- «La parte peggiore della «La crescita di questi ulti- della nostra banca, dei nostri Se ci fosse la possibilità diretta. L’aumento delle dele-
zione sarà ultimata». crisi ci pare alle spalle. Qual- mi anni è stata fatta nell’inte- soci e dei nostri dipendenti». o l’opportunità di aumen- ghe rischia di portare al com-
Il nuovo gruppo che di- che segnale di ripresa, anche resse del gruppo, dei soci e E per quanto riguarda il tare la partecipazione? mercio: sarebbe deleterio
mensioni avrà? se a macchia di leopardo, si dei dipendenti. Ora vogliamo vostro 40% in Cofito, la fi- «Non dipende da noi». portarle oltre quota tre».
«Per il 2010 prevediamo vede. La speranza è che la se- consolidarci. Trascorso un nanziaria che controlla L’ampliamento delle de- (Matteo Marian)
una crescita delle masse del conda parte dell’anno porti biennio decideremo cosa fa- Banca Intermobiliare? leghe e l’introduzione del A RIPRODUZIONE RISERVATA
9,5%. Con Carifac e Apulia il
gruppo salirà a circa 63 mi-
liardi di masse complessive
con 25 miliardi di raccolta di-
retta e altrettanti di indiretta Ronchi: il Consorzio vende Dalla scarpa al palazzo che respira
e 13,5 miliardi di impieghi».
Il salto, rispetto al conso- Save punta al 51 per cento Geox, monomarca record a Milano SACCONI: GLAXO
RESPINTA LA CHIUSURA
lidato 2009, quale sarà? «Abbiamo cominciato un la-
«L’anno si è chiuso con cre- TRIESTE. Le trattative TREVISO. Dalla scarpa al palazzo voro rigettando la premessa
diti verso la clientela che so- per l’alleanza Save-Ron- che respira. In concomitanza con la dell’azienda GlaxoSmithKline
no saliti da 16,2 a 17,8 miliar- chi dei Legionari entrano settimana della moda milanese, ieri di uscita dal centro ricerche di
di, la raccolta diretta è passa- nel vivo. Gli assessori re- Geox ha inaugurato a Milano il suo Verona». Così Maurizio Sacco-
ta dai 16 miliardi del 2008 a gionali ai Trasporti, Ric- più grande e innovativo negozio mo- ni commenta l’incontro avvenu-
17,9 miliardi mentre quella cardo Riccardi, e alle Ri- nomarca, il «Palazzo che Respira». to ieri sulla vertenza.
indiretta è salita da 9,6 a 10 sorse economiche, Sandra Nel cuore del capoluogo lombardo, MARCEGAGLIA: GIOCHI?
miliardi. Da masse comples- Savino, del Friuli-Venezia in via Torino all’angolo con piazza VINCA L’ITALIA
sive per 45,9 miliardi del peri- Giulia hanno incontrato Duomo, Geox ha presentato un nuo- «L’importante è che vinca l’I-
metro ex Veneto Banca con ieri a Trieste il presidente vo concept store che guarda al futu- talia. L’una o l’altra vanno be-
Carifac e Apulia si raggiun- PRESIDENTE del Consorzio Aeroporto ro. «Questa apertura segna un mo- ne». Così Emma Marcegaglia
gono i 57,5 miliardi». Enrico Friuli Venezia Giulia, mento storico — ha commentato Ma- su una sua eventuale preferen-
E per quanto riguarda il Marchi Adalberto Donaggio. Nel rio Moretti Polegato — non solo per- za tra Roma e Venezia, candi-
risultato economico? corso dell’incontro, Do- ché abbiamo realizzato il più grande date alle Olimpiadi del 2020.
«Pur scontando un aumen- naggio ha confermato la volontà del negozio del gruppo, ma anche perché FINCANTIERI: FRIULADRIA
to delle sofferenze, il risulta- Consorzio di vendere alla Regione le l’edificio interpreta ed enfatizza i va- FACILITA I FORNITORI
to è stato in linea con il 2008 proprie quote della società di gestione lori della nostra azienda». Superati i Fincantieri, Eurofactor Italia
(116,5 milioni, ndr). Anno, è dell’aeroporto di Ronchi dei Legionari. primi due piani, l’immobile è ricoper- e Popolare FriulAdria (gruppo
bene precisarlo, dove abbia- Friulia avrà così il controllo totale di to da centinaia di lastre in acciaio Cariparma-Credit Agricole)
mo registrato una crescita vi- Ronchi: questo l’elemento che farà scat- inox di tre colori (oro, bronzo e ra- hanno sottoscritto una conven-
cina al 30% dell’utile netto. Il tare le trattative con Save che punta ad me). Ogni lastra ha un sistema di mo- zione per facilitare e rendere
2009, quindi, ha visto il grup- entrare col 51% per arrivare, successi- vimentazione che permette di regola- più economico l’accesso al cre-
po impegnato a fare la banca vamente, almeno al 75% dello scalo. re l’inclinazione a seconda delle esi- dito da parte dei fornitori del
di territorio, aumentando genze di climatizzazione interna. gruppo navalmeccanico.
VD1POM...............25.02.2010.............21:06:25...............FOTOC24

16 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 PAGINA APERTA la Nuova

L’INTERVENTO

Se i Sumeri hanno il telefonino


di Gianfranco Siega
a prima forma di scrittu- mente in uso.
Treni pericolosi zione civile ampi poteri non
solo per la realizzazione del
Palazzo del Cinema (opera in-
ti alberghi con relative spiag-
ge). Tale assurdo commissa-
riamento scavalca non sol-
ri della Protezione civile, pa-
gate dal Ministero e quindi
dalla collettività.
L ra, sia presso i Sumeri
che gli Egiziani, si avva-
leva di pittogrammi rappre-
Li riportiamo di seguito, in
neretto il simbolo che compa-
re sul telefonino, seguito in
in stazione serita nelle celebrazioni del tanto il necessario dibattito Cristina Romieri sentanti la cosa vista e non tondo dal suo significato.
150º dell’Unità d’Italia, conte- nelle sedi istituzionali (Muni- Venezia Lido la cosa udita (piede = piede); Forma di comunicazione bre-
Dopo l’incidente accaduto stata sia per il luogo scelto cipalità e Consiglio comuna- il passo successivo fu rappre- ve, segni che rappresentano
alla stazione di Viareggio il con l’abbattimento di una pi- le) ma anche le autorizzazio- sentato dagli ideogrammi un breve discorso o trasmet-
29 giugno dell’anno scorso, neta e di parte di un parco ni di rito, comprese quelle Viva la tv (concetti il cui significato è tono uno stato d’animo, usati
sono state a più riprese chie- vincolato e sia per l’operazio- della Commissione di Salva- definito da un codice e non soprattutto, e con diverti-
ste alle società ferroviarie ga- ne finanziaria di vendita del- guardia. Con la scusa di acce- demenziale dal disegno del pittogramma: mento, tra i giovani.
ranzie sui treni che traspor- l’ospedale al Mare a una so- lerare le procedure, si esula- piede = camminare, strada); :-(tristezza; :-) sorriso; :)
tano, avanti e indietro per l’I- cietà immobiliare per il repe- no i normali controlli, svel- Che senso ha pagare il ca- il passaggio definitivo av- sorriso abbreviato; :-)) sono
talia, materiali pericolosi, in rimento di gran parte dei fon- tendo ma rischiando arbìtri none Rai quando si legge che verrà con l’associazione di felicissimo; (:-) sono comple-
particolare gas compressi. Ci di), ma anche per diversi in- e illeciti. tolgono i talk-show giornali- un singolo segno grafico con tamente calvo; (-:) sono man-
sono state denunce, pubblica- terventi di «valorizzazione» Mi auguro che la magistra- stici? Forse sarà per nascon- un singolo suono (come av- cino; (:-:) siamo in due!; (:-O
te sui giornali, sulla bassa di pesante impatto, realizzati tura faccia chiarezza, con il dere la verità sulla situazio- viene oggi nelle scritture con- sono assai sorpreso; (:-o-:)
qualità di molti vagoni che per lo più da questa stessa dispiacere di leggere che c’è ne attuale? A questo punto sonantiche o alfabetiche). vorrei parlarti a tu per tu;
compongono i treni, spesso impresa privata acquirente anche chi ritiene normali - non posso che dire viva la tv Ovviamente questi pitto- *‹:-) sono Babbo Natale!; .-)
riciclati e sfuggiti a revisioni anche di vari altri immobili con tutte le povertà che ci so- demenziale. grammi si presentavano co- sono praticamente mezzo cie-
e controlli. e complessi (dal Forte di Ma- no - le cene all’Harry’s Bar Cesare me una forma primordiale di co; *:-) ho un sorriso ammic-
Di nuovo a Verona è acca- lamocco ai due più importan- degli allegri e cinici funziona- Jesolo scrittura intuitiva, buona cante; :--) ho detto una bu-
duto un episodio che ha mes- per contare le pecore o i muc- gia; :-* ti mando un bacio; :-/
so in allarme rispetto a que- chi di grano, ma al tempo sono indeciso; :-? non capi-
sto problema: evidentemente L’APPELLO stesso molto chiara ed effica- sco; :-@ sto urlando!; :-[sono
dal giugno scorso non è cam- ce, tanto che vengono usati un vampiro; :-§ sono proprio
biato nulla nella percezione
dei rischi da parte della so-
cietà ferroviaria. Anche la
stazione di Mestre pare esse-
Adesso salviamo il vecchio parco di via San Pio X ancor oggi da noi nelle, e
non solo nelle, segnalazioni
stradali.
Questi stessi segni, detti
indifferente; :-§§ sono vera-
mente arrabbiato; :8) sono
un maiale; :-9 mi lecco le lab-
bra; :-D risata; :-P la linguac-
re un polo significativo di di Francesco Brunello meglio logogrammi o emoti- cia; :-X sono censurato e non
questi trasporti. E la stazio- cons (dall’inglese emotion e posso parlare; @--- una rosa;
ne - con i suoi annessi - è in on servono grida, o immaginare cosa era celato si è fatto squartare, seziona- dal greco ikon, rappresenta- [:-) uso il parrucchino; ]:-) so-
molte zone vicinissima alle
case di Mestre, Marghera,
Chirignago. Oltre a non esse-
N voci alte, per chiede-
re a tutti di stringersi
attorno al vecchio parco di
lì sotto. E il vecchio parco,
oramai troppo stanco, non
ha avuto la forza di impedir-
re, sbriciolare, svilire ed of-
fendere; ma così facendo ha
mostrato il meglio che pote-
zioni emotive), si sono larga-
mente diffusi anche fra i no-
stri giovani nell’invio degli
no cornuto e contento; §-) so-
no praticamente addormen-
tato; +:-) sono beato come
re lontana dalle fabbriche di via San Pio X a Mestre per lo né di impedire la sua ago- va mostrare; ha addirittura sms o degli e-mail: essi costi- un papa; ‹:-) sono un cinesi-
Porto Marghera. Ci si aspet- un affettuoso abbraccio... nia e il suo depauperamen- lasciato intravvedere anche tuiscono un notevole rispar- no; ܤ-(sono un cinesino ar-
terebbero scelte di maggiore Un parco vecchio e stanco, to. È stato lasciato solo, oc- le tracce di una torre me- mio di tempo ed hanno il van- rabbiato; ‹(:-§ sono proprio
sicurezza. E ci si aspettereb- violentato da un intrico di cultato da un’invalicabile dioevale, subito «pietosa- taggio di evitare gli errori di un asino; =:-) ho i capelli
be - nell’attesa di queste scel- ferro e cemento. Un soave barriera, oltre la quale nes- mente» ricoperta da chi in- scrittura così diffusi fra i no- con la mascagna; :--) ho un
te - un piano di evacuazione, giardino gli faceva da casa, suno di coloro che avevano vece aspira alla sua rapida stri studenti. gran naso; 8-) porto gli oc-
redatto dalla società ferrovia- e proteggeva i tesori che ce- il dovere di renderne conto eutanasia. Si è messo a nu- Ricordandone che la «lettu- chiali; B-) ho gli occhiali scu-
ria con il concorso della Pre- lava sotto di sé. Tesori che ai cittadini ha avuto il co- do, come a dire: guardate co- ra» avviene facendoli ruota- ri; B:-) ho gli occhiali in te-
fettura. raccontano storie antiche, raggio di guardare e di arre- sa posso donarvi, io sono il re di novanta gradi (in senso sta; O:-) mi sento come un an-
Lettera firmata storie di «uomini, cose, e fat- starne lo scempio, sceglien- vostro passato, solo salva- orario) se ne riportano qui al- gelo; X-§ mi sento ormai mor-
Venezia ti di Mestre»; tracce ora leg- do il comodo gesto di volge- guardandolo con amore e af- cuni di quelli più frequente- to; $:-) denaro in arrivo!
gere, ora imponenti del no- re altrove lo sguardo. Ma fetto, e cura, potete costrui-
stro lontano e prezioso pas- lui ci ha provato; incredulo re il vostro futuro. Ora però
Lido, perché sato. Si vive nel tempo in che il suo rigoglioso giardi- sta a tutti noi aiutarlo. Ma
cui tutto deve correre, tutto no potesse essere stermina- con un sussurro, perché noi
il Commissario? deve durare un attimo, tut- to in una mezza giornata di non siamo usi a gridare, a
to deve essere buttato via: è primavera da mani senza far sì che chi può faccia
Le sconvolgenti e squalli- subito superato. Ma è un pietà, ha allora vigorosa- scoccare quella scintilla che
de notizie di questi giorni re- brutto segnale, così non riu- mente mostrato ciò che ser- permetta di salvare il no-
lative all’inchiesta sulla Pro- sciamo più a stare accorti al- bava sotto di sé... le sponde stro vecchio parco. È questo
tezione civile, che coinvolge le cose che veramente conta- del fossato medioevale di che lui si aspetta da noi, noi
pesantemente anche il Lido no. E noi, oggi, presi dalla un castello, anch’esso vio- che amiamo profondamente
di Venezia, non può che far frenesia dell’usa e getta, sia- lentato nel corso degli anni la città in cui viviamo. Solo
aumentare ancora di più l’in- mo costretti a permettere di dalla forza cementificatrice, questo. Perché sa, con la
dignazione per il commissa- fare sgretolare via nel nulla una peschiera settecentesca sua saggezza, che tanti sus-
riamento in atto nell’isola. tracce secolari della nostra con le due sponde perfetta- surri messi assieme diventa-
L’ordinanza del 2009 del pre- memoria. Perché c’è chi ha mente conservate; e legni, e no una forza incontenibile,
sidente del Consiglio dei mi- dato mano libera ai progetti- mura di mattoni, e pietre d’I- molto più forte di quell’intri-
nistri Berlusconi, orgogliosa- sti e ai costruttori che, insa- stria in quantità. Come a do- co di ferro e di cemento che
mente rivendicata dal sinda- ziabili, altro di meglio non vere subire una indesidera- lo sta incatenando fino ad
co Cacciari, concede infatti aspettavano, senza neppure ta autopsia, il vecchio parco ucciderlo.
al commissario della Prote-

L’Italia si fa onore contro la Russia


A Dresda gli azzurri conquistano il nono posto
l nono posto conquistato di Antonio Rosino 8. e4 c6 9. b4 Cbd7 10. a4 d5
I dall’Italia nel recente
campionato europeo a
squadre seniores di Dresda è
nero la spinta b7-b5) 11...
Tc8 12. Tfd1 Dc7 13. f3 h6
37... Tf2 38. Dg3 Te2) 36...
Df4 37. Dxf4 Txf4 38. Tc6
11. cxd5 cxd5 12. Db3 d4 13.
Ce2 a5 14. Aa3 h6 15. Cd2
axb4 16. Axb4 b6 17. Tfc1 Af8
stato un risultato brillante 14. a5 Ce8 15. Af1 Dd8 16. Td4 39. Ag6 Rf8 40. Txa6 (Il 18. Axf8 Txf8 19. Cc4 Cc5 20.
anche per la qualità delle Cc1 Ag5 17. Cd3 Axe3+ 18. bianco ha ripreso un pedone, Db1 Ag4 21. f4 Ae6 (Vedi dia-
partite e per i risultati con- Dxe3 Tc7 19. Cb4? (un erro- ma in cambio il re nero en- gramma) 22. Cxb6 Cxd3 23.
tro le due squadre russe in- re che Tatai sfrutta prima tra in scena ad appoggiare la Tc6 De8 24. Txe6 Dxe6 25. fran c ese in dispen sab ili; tec n ic o
contrate: la vittoria contro guadagnando un pedone e lenta ma inesorabile avanza- Cxa8 Cc5 26. Cc7 Dc6 27. Cb5 elettromec c an ic o c on osc en z a in -
g lese parlato. (F il. 2 0 4 8 )
Pietroburgo è stata la prima poi conducendo inesorabil- ta dei propri pedoni centrali) Ta8 28. Cc1 Cfd7 e, rimasto
vittoria di una squadra italia- mente la partita verso un fi- 40...Re7! 41. Tb6 Rf6 42. con un pezzo in meno, il ne-
na contro una squadra russa nale vinto) 19... Tc5! 20. Ca4 Ah7 Cc3 43. Rh2 e5 44. Tc6 ro abbandonò.
in una competizione interna- (Non c’era modo di salvare il Ca2 45. Tc7 h5 46. Ag8 h4 Per concludere ecco la clas-
zionale ufficiale. pedone a5) 20... Txa5 21. c4 47. Rg1 Cb4 48. Tf7+ Rg6 sifica finale del torneo cui JE S O LO Turismo Spa di Jesolo
V. Ceshkovsky (2554) - S. Db8 22. Dc3 Dc7 23. Cd3 49. Td7 d5 50. Rf2 Cd3+ 51. hanno preso parte 78 squa- c erc a 1 c apo assisten te b ag n an ti
domic ilio limitrofo età 3 0 -4 5 an n i
Tatai (2348) 1. e4 c5 (la dife- b5! 24. cxb5 Da7+! 25. b6 Rf3 Cf4 52. Te7 Td3+ 53. dre di venti diverse nazioni: doman de en tro 0 1 .0 3 .2 0 1 0 c on -
sa Siciliana) 2. Cf3 d6 3. d4 Cxb6 26. Cxb6 Dxb6+ 27. Rf2 Txb3 54. Td7 Tb2+ 55. 1. Russia 18 punti di squadra sultare w w w .jesoloturismo.it (fil. S E X I fotomodelle 8 9 9 1 1 1 4 0 1 C a-
cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 a6 Rh1 Txa1 28. Txa1 Cc7 (Il Rf1 d4 56. Ac4 Txg2 57. su 18 (cioè 9 vittorie di squa- 2 0 4 8 ). pric esex 8 9 9 5 4 4 5 7 1 M ediaserv i-
LA O rv ed spa di M usile di P iav e c e v ia G ob etti A reaz z o 1 ,8 0 /mi-
(La variante Najdorf della Si- nero ha bloccato ogni possibi- Ad3+ Rh6 e il bianco si deci- dra su 9 incontri) e 29 punti 0 4 2 1 3 4 0 3 4 0 c erc a: impieg ato/a n uto max 8 min v ietato min oren -
ciliana, sulla quale Tatai, lità di controgioco dell’avver- se ad abbandonare. individuali su 36 partite; 2. c ommerc iale multilin g ue in g lese n i.
che la gioca da decenni, ha sario ed ora si prepara a con- Al quinto turno anche il Svizzera 14 e 21; 3. Finlandia
recentemente pubblicato un quistare l’iniziativa) 29. f4 due volte campione d’Italia 13 e 22,5; 4. Germania 13 e 22;
interessante libro monografi- exf4 30. Cxf4 Tb8 31. Tc1 Carlo Micheli ha vinto una 5. Pietroburgo 13 e 22; 6: Rep.
co) 6. Ae2 e5 (Un’idea di Bo- Cb5 32. Dg3 Dd4 (Il vantag- buona partita ad un forte Ceca 12 e 22,5; 7. Assia 12 e
leslavsky: lascia la casa d5 gio del nero cresce) 33. Cxe6 maestro pietroburghese: C. 22; 8. Vienna 12 e 22; 9. Italia
un po’ debole, ma ottiene un fxe6 34. b3 Tf8! 35. h3 Dxe4 Micheli (2293) - V. Turikov 12 e 21,5, con miglior spareg-
buon sviluppo dei pezzi legge- 36. Ad3 (Dopo 36. Axb5 axb5 (2345). gio tecnico sulla Scozia, deci-
ri neri) 7. Cb3 Ae7 8. O-O 37. Dxd6 il bianco ricupera Partita Inglese 1. c4 Cf6 2. ma con 12 e 21,5; 11. Austria
O-O 9. Ae3 Ae6 10. Dd2 un pedone, ma finisce in una Cc3 e5 3. Cf3 d6 4. g3 g6 5. 12 e 20; 12. Israele e 12 e 19,5;
Cbd7 11. a4 (Per impedire al posizione senza speranza: Ag2 Ag7 6. O-O O-O 7. d3 Te8 eccetera.
VM1POM...............25.02.2010.............20:12:48...............FOTOC24

VENERDI’
26 febbraio 2010

17

IL METODO
di Alberto Vitucci
Orsoni in vantaggio di tre
Settecento interviste
punti su Brunetta, con una
«forchetta» che va dal 46,5 al al telefono
50,5 per cento per il candida-
to di centrosinistra contro il Il sondaggio suo voto del
43,5-47,5 del centrodestra. La 28-29 marzo è stato commis-
coalizione Orsoni avanti di sionato alla società Swg, Di-
3,5 su quella che sostiene Bru- partimento analisi dell’opi-
netta (49 a 46,5, nonostante nione pubblica, dal Pd di Ve-
l’exploit della lista Brunetta, nezia. L’indagine si è svolta
che arriva al 7 per cento), a dal 18 al 21 febbraio con 700
un punto dalla maggioranza interviste telefoniche. «I me-
assoluta. Sono i risultati del- todi utilizzati per l’individua-
l’ultimo sonmdaggio Swg sul- zione delle unità finali», si
le elezioni per il sindaco e il legge nella presentazione,
Consiglio comunale del 28-29 «sono di tipo casuale. Tutti i
marzo prossimi. Indagine parametri sono uniformati
commissionata dal Pd di Ve- ai più recenti dati forniti dal-
nezia e dal comitato «Orsoni l’Istat. I dati sono stati ponde-
sindaco» che ribalta le previ- rati al fine di garantire la
sioni diffuse una settimana rappresentatività rispetto ai
fa da Brunetta e dal centrode- parametri di sesso, età e par-
stra. E infonde una carica di tito votato alle ultime elezio-
ottimismo alla coalizione Or- ni Europee». Il precedente
soni, fin qui piuttosto defila- sondaggio commissionato
ta nella campagna elettorale. venti giorni fa dal Pdl era sta-
«Sono dati che ci confortano to affidato alla società Crepi-
e ci danno entusiasmo», com- Ricerche. (a.v.)
menta il segretario comunale
del Pd Alessandro Maggioni,
«e a differenza di quelli sban-
dierati nei giorni scorsi dal
centrodestra
VENEZIA AL VOTO
fanno riferi-

La rimonta di Orsoni: «Io davanti»


mento a pre-
cise intenzio-
ni di voto e
non si basa-
no su doman-
de generi-
che». Un se-
gnale positi-
vo, secondo i
dirigenti del
Il sondaggio ordinato alla Swg assegna il vantaggio al centrosinistra
Pd e l’intera coalizione, con- «Dopo la presentazione delle
fermato anche dalla massic- La rilevazione La Lega cresce liste potremo avere un qua-
cia presenza di pubblica alla
convention di mercoledì sera
per conto del Pd ma non sfonda dro ancora più preciso, ma in-
tanto queste indicazioni ci
al cinema Corso per la pre- rovescia le cifre La lista Brunetta confortano e ci danno entu-
sentazione del programma.
Dati che confortano dun-
fornite dal ministro al 7 per cento siasmo», dice Maggioni.
Orsoni in vantaggio anche
que la coalizione Orsoni, in L’avvocato sfiora Intorno al 5,5 sulla «fiducia». Tra chi cono-
attesa di essere confermati sce lei accorderebbe la sua fi-
dai prossimi sondaggi che si la maggioranza gli altri candidati ducia a quale dei due candi-
faranno dopo la presentazio- dati principali? Il 57 per cen-
ne delle liste. Gli orientamen- to si esprime in favore di Or-
ti di voto premierebbero net- ne e comunisti italiani (4 per tra cui probabilmente sono soni, il 47 per cento di Brunet-
tamente il candidato di cen- cento) mentre l’Udc di Ugo incluse anche le due liste del- ta.
trosinistra, sostenuto finora Bergamo si attesta intorno al l’Adc di Pionati e degli «Ami- Seconda manche a favore
da sette liste. Previsioni che 3,5. Infine, uno per cento a te- ci popolari di Paolino D’An- di Orsoni, dunque. Dopo che
lo danno tra il 46,5 e il 50,5 sta per il partito socialista e na». Il 5,5 per cento esprime Brunetta aveva divulgato,
per cento, con la sua coalizio- la Liga veneta, 4 per cento infine la sua preferenza per una settimana fa, un sondag-
ne al 49, stando alle risposte per le civiche che sostengono le «altre liste» e gli altri can- gio che lo vedeva in vantag-
fornite dai 700 intervistati Orsoni, a cominciare dal Mo- didati sindaco: tra questi la gio di 10 punti realizzato dal-
nei 3 giorni che vanno dal 18 vimento di Augusto Salvado- civica di Alfredo Scibilia, gli la CrespiRicerche. «In ogni
al 21 febbraio. ri. La coalizione che lo sostiene da, mentre la lista civica ambientalisti di Michele Boa- caso», avevano commentato
Tra le forze politiche il I consensi del candidato di si ferma al 45,5, 3 punti e mez- «Brunetta» arriva addirittu- to, i Serenissimi di Albert al comitato Orsoni, è calato
maggior partito è il Pd, che si centrodestra Renato Brunet- zo dietro il centrosinistra. ra al 7 per cento, 2 punti in Gardin, «XFare» di Enrico rispetto al 60 che gli era stato
attesta intorno al 30 per cen- ta vanno invece dal 43,5 al Il partito maggiore si con- più della percentuale rileva- Bressan, i Cinque stelle di accreditato ai primi di dicem-
to, seguito da Italia dei Valo- 47,5 per cento. Anche qui, for- ferma il Pdl, che raccoglie ex ta dal sondaggio dello stesso Beppe Grillo che candidano a bre. Domani la presentazione
ri di Antonio Di Pietro (5,5). bice di quattro punti percen- Forza Italia e An, con il 20,5 Brunetta. sindaco Marco Gavagnin. delle liste: e la campagna en-
Tiene bene la Federazione tuali, e un distacco medio di per cento. Al 16,5 la Lega All’1,5 infine le civiche che Sondaggi che hanno come tra nel vivo.
della sinistra con Rifondazio- 3 punti dal suo avversario. nord, che cresce ma non sfon- fanno capo al centrodestra, sempre un valore relativo. A RIPRODUZIONE RISERVATA

Il candidato del centrodestra ironizza sui numeri dell’avversario: «Mi risulta di essere largamente in vantaggio»

Brunetta: «Numeri strani, sorrido e tanti auguri»


«Numeri strani, non mi sembra- questa secondo me è una doman- di vantaggio del centrosinistra sul
no molto credibili. E poi questo da taroccata», sbotta il ministro, centrodestra. «Ma qui vale l’obie-
sondaggio dov’è? Non risulta da «si chiede chi l’elettore gradisce, zione Maggioni», sorride il mini-
nessuna parte. Cosa ne penso? Sor- cioè la fiducia. Ma tra chi conosce. stro-candidato, riferendosi alle cri-
rido, e tanti auguri al mio avversa- Vuol dire che siccome Orsoni è co- tiche che erano arrivate al suo
rio». Il ministro Renato Brunetta, nosciuto dal 30 per cento degli elet- sondaggio, una
candidato del Pdl e avversario di tori, quel 47 diventa un 20 per cen- settimana fa.
Giorgio Orsoni nella corsa a sinda- to. Io invece sono conosciuto dal- «come si fa a
co, si dice molto scettico sui dati l’80 per cento dei veneziani, il mio esprimersi sul-
diffusi ieri dalla Swg. 37 vale molto di più». le liste quando
«Mi sembrano totalmente inatte- Dati, quelli sulla notorietà, che le liste ancora
dibili, anche rispetto alle rilevazio- però risalgono a molti mesi fa. Nel non ci sono?»
ni precedenti, fatte dalla stessa frattempo, obiettano nel centrosi- Infine, la pre-
Swg», commenta senza mezzi ter- nistra, anche quella di Orsoni è au- visione sui can-
INTERPRESS

mini, «si mettano d’accordo con se mentata. E poi, dicono al Pd, an- didati. «Quella
stessi». Il dato dell’ultimo son- che le domande di Crespi riguarda- non esiste pro-
daggio vede in vantaggio Orsoni, vano la previsione di vittoria, e prio», taglia
avanti anche la coalizione di cen- non l’intenzione di voto. corto Brunetta, «a me risulta di es-
trosinistra. E addirittura dieci Brunetta contesta anche il risul- sere largamente in vantaggio sul
punti di distacco a vantaggio del- tato del sondaggio per quanto ri- mio avversario». (a.v.)
l’avvocato di centrosinistra. «Ma guarda le liste. Tre punti e mezzo A RIPRODUZIONE RISERVATA
VM2POM...............25.02.2010.............20:42:49...............FOTOC24

18 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 CRONACA DI VENEZIA la Nuova

VENEZIA Nel Pdl sfida Chisso-Teso per le preferenze


AL VOTO nel Pd maretta per il triplo mandato

In lista tante riconferme e donne defilate


Da sinistra a destra pochi nomi nuovi per la Regione. Bortolussi candida i giovanissimi
di Roberta De Rossi la giunta Orsoni, in caso di vit-
toria del centrosinistra), l’ex vi- IL GOVERNATORE
Una regola trasversale è che le donne se la vedranno cepresidente di Municipalità
dura e che i consiglieri uscenti sono premiati ovunque: Fabrizio Reberschegg e Ales-
l’esperienza della macchina-Regione e l’anzianità di ser- sandro Doria, con Cristina Galan commenta la scelta di Brunetta
vizio nei partiti, premia sul rinnovamento. Facce nuove Giussano, Marco Favaro e Gal-
s’incontrano soprattutto nelle nuove formazioni. dino Cagnin. Anche Rifonda-
zione comunista ricandida l’u- «Il doppio incarico?
Giorni di presentazione di li- Volti veneziani nella Lega scente consigliere Pietrangelo
ste anche per il rinnovamento
del Consiglio regionale, dove
Nord sono quelli del vicesegre-
tario cittadino Samuele Gava-
Pettenò.
A contendersi voti al centro,
Questione di coscienza
accanto al «listino bloccato» de-
gli aspiranti presidenti, ci sono
gnin e dei mestrini Alessandro
Vianello (consigliere di munici-
l’Udc del candidato Antonio
De Poli avrà a Venezia come ca- Io non ne sarei capace»
i 9 candidati espressi da ogni palità) e Giovanni Furlanetto polista l’imprenditore e segre-
provincia. (già vicesindaco di Martella- tario veneziano Roberto Pan- Due ministri-candidato (Zaia in Re-
Così - se tra i veneziani - nel go). Proprio Furlanetto e il ca- ciera, mentre l’Alleanza di gione, Brunetta come sindaco) e uno

LIGHTIMAGE-BERTOLIN
listino Zaia spiccano il leghi- polista - consigliere regionale Centro che sostiene Zaia candi- dei due (Brunetta) che in caso di vitto-
sta Roberto Lazzarin e anche uscente - Daniele Stival sono da Teodoro De Stefano, già con- ria ha intenzione di mantenere il dop-
l’ex sindaco socialista venezia- però i due predestinati all’in- sigliere An in Municipalità. pio incarico. Ma Giancarlo Galan (in

MACCA
no Nereo Laroni (galaniano, al gresso a Palazzo Ferro Fini, an- Ancora alle prese con la rac- foto), governatore uscente, storce il na-
centro degli strali dell’ala sac- che se della lista fanno parte colta delle firme la Sinistra so: «Ognuno fa quello
coniana del Pdl), il candidato anche l’assessora provinciale ecologia e libertà Psi, capoli- che gli detta la coscien-
del centrosinistra Giuseppe
Bortolussi punta su una squa-
al Turismo Giorgina Andreuz-
za, l’assessore jesolano Andrea
Sinistra, Ecologia e Libertà sta sta l’avvocato e docente di dirit-
to amministrativo Gianfranco
za. Io ho seguito nella
mia vita alcuni canoni
dra di ventenni, tra i quali due Boccato, Marco Cecconello (Ca- ancora lottando per raccogliere Perulli, e i Radicali, con il ve- che ognuno può vede-
veneziani: Marco Benozzi, clas- varzere), Elisa Vigolo (Campo- neziano Michele Bortoluzzi. re». Così ha riposto il
se 1985, ingegnere e responsabi- nogara), Alessio Vian (Salza- le firme necessarie a presentarsi Certa invece la presenza di governatore ai giornali-

INTERPRESS
le veneto dei giovani dell’Italia no). una lista Cinque Stelle del mo- sti che gli chiedevano
dei Valori e Elena Spolaori, 25 Capolista per l’Italia dei Va- vimento di Beppe Grillo, che un’opinione. «Ho gover-
anni, dolese, laureanda in Eco- lori il consigliere provinciale Dall’alto schi. candidano presidente il trevi- nato per 15 anni il Ve-
nomia a Ca’ Foscari. Gennaro Marotta, il consiglie- in senso orario Capolista dei verdi - che cor- giano David Borrelli: in testa neto e sul mio comportamento sta
Più riconferme che volti nuo- re uscente Damiano Rossato e Marco Benozzi rono con il simbolo Idea vene- di lista Sergio Gallo (esperto in- scritto tutto - ha sottolineato - Non vo-
vi, però, si diceva. la responsabile delle donne Elena Spolaore to, Nucleare? No grazie - il so- formatico), l’architetto venezia- glio fare il censore di costumi. Non mi
Il Pd ha deciso - nonostante IdV Nella Schiaffino. Renato Chisso ciologo e consigliere uscente no Luciano Claut, l’insegnante interessa. In 15 anni non ho mai avuto
più di una protesta della base, In generale, se c’è un elemen- e Moreno Teso Gianfranco Bettin. Tra i vene- mestrina Orietta Vanin, Luisa neanche per un minuto un doppio in-
anche su Facebook - di premia- to trasversale ai partiti è pro- ziani, in corsa anche l’assesso- Mazzariol, Giacomo Bortoluz- carico. So di presidenti di Provincia
re l’esperienza e ricandidare prio la difficile corsa elettorale ra alla Cultura Luana Zanella, zi, Serena Giuliato, Alessandro che avevano 20 incarichi. Li ammiro.
per la terza volta uscenti come delle donne, un po’ ovunque l’ex assessore provinciale Ezio Michieletto, Thomas Miorin. Io non sarei stato capace di farlo».
Giampietro Marchese e Lucio schiacciate dai candidati ma- Da Villa (in odor di nomina nel- A RIPRODUZIONE RISERVATA
Tiozzo, appellandosi alla dero-
ga allo statuto che prevede il li-
mite del doppio mandato. Ri-
confermato anche Andrea Cau-
Ha usato l’indirizzario degli assegnatari delle case popolari per la propagranda elettorale CON ORSONI
sin e lanciata, invece, la vene-
ziana quarantenne Marta Meo,
del direttivo nazionale, e l’indi-
Il garante apre l’istruttoria su Brunetta Enrico Letta
pendente Anna Puntel, presi-
dente dell’associazione Perso- Il Garante della privacy ha avviato a mento dal deputato del Pd un’interrogazione parlamen- oggi in città
ne Down. Roma un’istruttoria sul ministro Renato Andrea Martella. Secondo tare sul tema, commenta:
Tutti riconfermati anche nel Brunetta per la sua campagna elettorale la normativa della privacy, «L’avvio dell’indagine del Il vicesegretario del Pd
Pdl veneziano dove più del come candidato sindaco a Venezia. Sotto tra i dati personali non uti- Garante della privacy con- Enrico Letta sarà oggi in
braccio di ferro tra “galaniani” accusa è l’uso a fini elettorali dell’indiriz- lizzabili da parte di partiti e ferma che le questioni che città per una serie di ap-
e “sacconiani” - che tanto ha te- zario utilizzato da Brunetta per inviare candidati per la pubblicità avevamo sollevato non na- puntamenti a sostegno del-
nuto banco in altre province, una lettera di propaganda agli inquilini elettorale sono esplicitamen- scevano da cieco fervore, la campagna elettorale di
Treviso in testa - potrà quello degli alloggi popolari veneziani. te indicati anche quelli degli maera sacrosanto interveni- Giorgio Orsoni. La prima
per le preferenze, tra il potente assegnatari degli apparta- re sia per difendere la priva- tappa, fissata alle 9.30 al
assessore Renato Chisso d’ori- Nella lettera firmata dal menti di edilizia popolare. cy dei cittadini sia per pre- mercato di Rialto, è saltata
INTERPRESS

gine socialista e il coordinatore candidato sindaco in laguna Pronta la risposta di Bru- tendere il pieno rispetto del- a causa dei timori di acqua
del partito, proveniente dalle fi- per il Pdl veniva prospettata netta. «Sono fiero — affer- le regole democratiche nella alta. Alle 11, l’esponente
la di An, Moreno Teso: il primo una vantag- ma — di aver dato la possibi- partita della campagna elet- del Pd e il candidato sinda-
con più seguito a Venezia e Me- giosa cessio- lità agli inqulini di riscatta- La sede torale di Venezia.». co si recheranno al merca-
stre (Favaro su tutti), il secon-
do più introdotto nei comuni
E oggi torna in tv ne della pro-
prietà immo-
re la casa, visto che è stato
possibile grazie a due leggi
dell’Ater
in città
Intanto, Brunetta per l’en-
nesima volta comparirà og-
to di Mestre. Infine alle
12.30 saranno a Mestre, nel-
orientali e a Chioggia. In lista per un’altra biliare. Il introdotte da me». «Inoltre, gi in una trasmissione televi- la sede del Comitato, in via
anche tre donne in quota rosa Garante si è sono grato al garante per- siva de «La7, nonostante le Garbaldi 2. Come si ricor-
d’ordinanza - tra le quali la ve- trasmissione su «La7» mosso sulla chè mi darà la possibilità di segnalazioni all’Autorità ga- derà la visita era prevista
neziana Tullia Vivante del Cir- base di nu- chiarire: l’indirizzario, infat- rante delle telecomunicazio- per la settimana scorsa,
colo Thatcher - che avranno merose pro- ti, l’ho avuto da una fonte ni per le sue numerose com- ma un impegno improvvi-
una gara improba per spuntar- teste di cittadini veneziani e pubblica e disponibile». parse in video durante la so comportò lo spostamen-
la sugli uscenti Tesserin, Picco- di una conseguente interro- Il deputato Pd Andrea campagna elettorale. to della visita.
lo e Cancian (già Pne). gazione presentata in Parla- Martella, che ha presentato A RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Cavallo, «opera dei matti» GRILLI VENEZIA


La proposta di Confindustria per il rilancio del settore

realizzata da Vittorio Basaglia Lista pronta e convegno


L’associazione Grilli Venezia — che presen-
Bureau per i congressi
Marco Cavallo era un no- quando Mar- ta una lista per le comunali — organizza Un Convention Bureau lità alla collaborazione con
me immaginario. Non solo co Cavallo una conferenza sul tema «Inquinamento E per rilanciare il turismo con- gli industriali del turismo,
un’opera d’arte, il cavallo in (nella foto) salute: chi ci informa?». L’appuntamento è gressuale. La proposta arri- pronti a mettere a disposizio-
cartapesta. Ma il segno della usciva per le per oggi alle 20.45 nell’auditorium Lippiello va dal Consiglio direttivo del- ne dell’amministrazione pro-
liberazione, il cavallo di strade di di via Ciardi 45, a Zelarino. la sezione turismo di Confin- vinciale professionalità e
Troia che portava le speran- Trieste, con i dustria che, riunitosi nella competenze specializzate per
ze e i desideri dei «matti» fuo- ricoverati e VIABILITA’ RIDOTTA sede di Alilaguna, ha affron- contribuire attivamente all’i-
ri dal manicomio. Il simbolo gli infermie- tato il tema della creazione stituzione di un Convention
della rivoluzione silenziosa
realizzata nel manicomio di
ri in festa.
Autore dell’o-
Asfalto al Tronchetto del Convention Bureau pro-
vinciale, ritenendolo «uno
Bureau.
La proposta è duplice: 2000
Trieste da Franco Basaglia, pera insieme Da lunedì saranno avviati lavori di riasfal- strumento fondamentale per ore di formazione finanziata
psichiatra artefice di quella ai degenti era Vittorio Basa- L’opera tatura della rampa in discesa che collega il lo sviluppo strategico» di attraverso Fondimpresa per
stagione di lotte che diede il glia, artista veneziano scom- realizzata ponte della Libertà al Tronchetto, fino alla questo tipo di turismo. promuovere le attività forma-
via all’apertura dei manico- parso nel 2005. Il 25 febbraio, da Vittorio rotatoria antistante il mercato ittico. La L’assessore provinciale al tive all’interno delle realtà
mi e alla psichiatria moder- stesso giorno del «battesi- Basaglia viabilità sarà sempre aperta ma ridotta. Turismo, Giorgia Andreuz- aziendali e formazione mana-
na. Era il 25 febbraio 1973 mo» di Marco Cavallo. (a.v.) za, ha dato la sua disponibi- geriale d’eccellenza.
VM3POM...............25.02.2010.............20:13:15...............FOTOC24

la Nuova CRONACA DI VENEZIA VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 19

CIAK IN LAGUNA
ACQUA ALTA

Pisani Moretta, bacio Alle 9 previsti 120 centimetri


Anche oggi acqua alta: il Centro maree preve-
de alle 9 una massima di 120 centimetri e alle

tra Angelina e Depp


22.05 una di 110, nonché marea molto soste-
nuta per sabato e domenica. Su tutto l’Adria-
tico venti di scirocco che potranno raggiunge-
re i 50 chilometri orari. Ieri alle 8 è stata regi-
strata una punta massima di 100 centimetri.

Blindati tutti i set SAN GIOVANNI EVANGELISTA


«Città per la famiglia»
Convegno «Città per la famiglia» domani alle
Riprese nel cuore della notte, lo- na su attori e set nel tentativo 9.30 nella Scuola Grande San Giovanni Evan-
cation che cambiano di ora in ora, (umanamente vano) di depistare i gelista, con la presenza del patriarca Angelo
i fogli di chiamata senza i nomi paparazzi e i giornalisti a caccia Scola, e inaugurazione del «Corredino di San-
dei protagonisti. A due giorni dal di Angelina Jolie e di scoraggiare t’Anna» per i bambini poveri alle 13 a San
primo ciak di «The tourist», la pro- le truppe di fans in arrivo per Jo- Pantalon. Interverranno oltre al sindaco Cac-
duzione alza una cortina fumoge- hnny Depp. ciari, Pierpaolo Donati dell’Università di Bo-
logna e Giovanna Rossi dell’Università Catto-
Come da copione, le ripre- Angelina lica di Milano. Seguiranno i contributi di Lui-
se inizieranno lunedì ma Jolie hnny. Lì la produzione re- gi Brugnaro (Confindustria Venezia), Mara
non al mercato di Rialto ben- e Brad Pitt sterà per alcuni giorni, con- Bollato (sindacati confederali), Roberto e
sì a Palazzo Pisani Moretta, in città tando sul fattore isolamento Paola Scarpa (Pastorale diocesana della Fa-
che sarà blindato come un con i figli per poter girare in pace. miglia), Mauro Papandrea (Acli), Dino Pisto-
fortino. A Palazzo Pisani Mo- Dal 15 in poi non sarà più lato (Caritas) e Maurizio Colangelo (Forum

INTERPRESS
retta saranno girate alcune così. Dal 15 marzo la troupe delle Famiglie). Le conclusioni saranno affi-
scene d’interni, inclusa — pa- si sposterà a Rialto e allora date a Franco Conte, delegato del sindaco.
re — quella del famoso bacio non sarà tanto facile tenere
molto hot tra Angelina e Jo- lontani i curiosi. Passi per lu- sta volta a Santa Lucia, men- risti e media. Così come, nei CA’ CORNER
hnny. Il bacio dovrebbe con- nedì, che il mercato del pe- tre a fine mese proseguiran- giorni scorsi, è stato coperto
sumarsi in terrazza, al quin-
to piano, presumibilmente di
sce è chiuso
e c’è poca
no tra l’hotel Danieli — dove
soggiornerà nella finzione
da teloni scuri anche l’appro-
do di Palazzo Michiel Dal
Politica degli affitti
notte, quindi il più lontano
possibile da occhi indicreti.
Ricostruito un treno gente. Il mar-
tedì è tutto
del film il “turista” Johnny
Depp — e la terrazza del Chi-
Brusa, ai Santi Apostoli,
quartier generale della costu-
Oggi dalle 9.30, a Ca’ Corner convengo «Una
nuova politica degli affitti: le proposte dei Co-
La seconda settimana toc- a Santa Marta aperto, sarà p’s alla Giudecca. mista due volte premio muni», organizzato dall’Anci e dal Comune.
cherà alle riprese a bordo di quasi prima- Ad aprile la troupe si spo- Oscar Colleen Atwood. In Interverrà l’assessore Mara Rumiz del Comu-
un treno. Anche qui, acqua Scene anche al Chip’s vera e Ange- sterà lungo il Canal Grande, questo modo Angelina e Jo- ne. Alle 11 tavola rotonda su «Il mercato de-
in bocca. Fino a un certo pun- lina e Jo- sui tetti di un palazzo (anco- hnny potranno entrare e gli affitti in Italia»; alle 14.30 forum perma-
to, però. Perchè nei giorni hnny saran- ra da scegliere) per la scena uscire indisturbati, o quasi. nente sulle Politiche abitative.
scorsi l’esigentissimo regista no in mezzo alla gente. La dell’inseguimento e all’Abba- Per domani, inanto, è atte-
Henckel Von Donnersmarck produzione ha chiesto di po- zia della Misericordia per il so il reintro di Angelina da TRASPORTI
è stato visto aggirarsi ripetu- ter transennare la zona e di ballo che ha fatto impazzire i Parigi e l’arrivo del veliero
tamente al deposito treni a
Santa Marta. Lì, tra binari
avere un congruo servizio
d’ordine in caso di fans parti-
responsabili del casting.
Sarebbero state eliminate,
di Johnny. Sempre che non
cambi idea e opti per una lus-
Martedì sciopero
morti e convogli in letargo, colarmente eccitabili. invece, le scene in Piazza suosa suite al Danieli. L’organizzazione sindacale Rdb-Cub trasporti
sono stati allestiti gli scom- Il 17 e 18 marzo le riprese San Marco per non esporre i (Manuela Pivato) ha comunicato per martedì la proclamazione
partimenti per Angelina e Jo- torneranno in stazione, que- due attori alla voracità di tu- A RIPRODUZIONE RISERVATA di uno sciopero di 24 ore.
VM4POM...............25.02.2010.............20:57:15...............FOTOC24

20 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 CRONACA DI VENEZIA la Nuova

SALUTE Solo due idroambulanze-taxi per trasferire anziani


e pazienti da casa all’ospedale civile e ai distretti

Trasporti sanitari: pochi e a pagamento


L’Asl si affida ai privati. Caccia: «Elisoccorso ai pompieri e più mezzi pubblici»
Perché far pagare ad anziani e malati il trasporto non ur-
gente da e per l’ospedale civile e i distretti - come ha delibe- LA LETTERA
rato l’Asl 12, assegnandolo alla Venezia Soccorso - e conti-
nuare a pagare per un servizio di elisoccorso con base a Tre-
viso, invece di stringere una convenzione con i vigili del fuo- IL SAP A LAMORGESE
co e avere così «da 700 mila a un milione di euro per coprire
il costo dei trasporti per persone non deambulanti»?
I poliziotti chiedono
Lo chiede in un’interroga- to di vista degli spostamenti,
zione urgente al sindaco il
consigliere verde Beppe Cac-
è un’unica “barriera” per an-
ziani e malati», osserva il sin-
al prefetto: «I soldi
cia, tornando su uno dei te-
mi da sempre più delicati
dacalista Cgil Sanità, Mirco
Ferrarese, «non è accettabile per gli straordinari?»
quando si parla di sanità, una carenza di mezzi e, dun-
tanto più in una città logisti- que, di assistenza. Noi rite- «Anche quest’anno, nel mese di feb-
camente complessa come Ve- niamo non solo che il servi- braio, non sono stati liquidati gli
nezia: i trasporti. Non solo zio dovrebbe essere pubblico straordinari dello scorso anno degli
quelli urgenti, ma anche - data la sua essenza sanita- agenti di polizia. Perché? Quali spiega-

INTERPRESS
quelli - pure essenziali - per ria a tutto tondo - ma che per- zioni? Il problema sembrava risolto,
le dimissioni e il trasferimen- lomeno l’Asl si rivolga a una in quanto da giugno scorso le compe-
to di anziani e persone non pluralità di soggetti, per ave- tenze accessorie erano state liquidate
deambulati. Con il 2010 l’Asl re più servizi per i pazienti e - al quale si affianca una con- con regolarità. Oggi, la questione si ri-
ha deciso di rendere il servi-
zio a pagamento, creando la
comunque una concorrenza
che qualifichi l’offerta. Pur-
Ferrarese (Cgil): «E’ un servizio venzione estiva operativa
sul Lido, valida solo di gior-
propone», Giorgio Pavan, segretario
provinciale del sindacato Sap, non ha
Società di trasporti Usl 12 troppo in risposta abbiamo indispensabile in laguna, deve no, mentre a Venezia non esi- dubbi: «Ci rivolgiamo al PRefetto La-
che ha assegnandolo a tratta- avuto solo silenzio». ste ancora una piazzola abili- morgese anche in virtù dei suoi presti-
tiva privata alla Venezia Soc- La proposta del consigliere restare pubblico e va potenziato» tata, tanto che è già accaduto giosi precedenti incarichi, perché in-
corso, che per il servizio uti- comunale Beppe Caccia - og- in passato che ad intervenire terceda con il ministero per sbloccare
lizza due idroambulanze da- getto di un’interrogazione al per trasporti d’urgenza fosse- questa situazione a dir poco anomala.
te in comodato d’uso dalla sindaco - è di rivolgersi ai vi- L’elicottero persone con problemi di ro proprio i vigili del fuoco. Noi poliziotti, precisi nei servizi e sot-
stessa azienda sanitaria. gili del fuoco veneziani (in del Suem deambulazione da e per l’o- Perché non stipulare dun- to gli occhi di tutti, dobbiamo chiedere
Risultato: mugugni da par- convenzione) piuttosto che in servizio spedale civile, garantendo il que con loro una convenzio- alle nostre famiglie sacrifici per orari
te dei pazienti non solo per il ai privati per il servizio di eli- al Lido diritto a cure appropriate». ne? Il reparto volo di Tessera e turni massacranti, ma non possiamo
pagamento del servizio, ma soccorso, come fanno altre in estate Attualmente l’Asl 12, inve- dei pompieri è, infatti, attrez- chiedere ulteriori sacrifici. Chissà se
anche per le lunghe, talvolta città. ce, aderisce al servizio di eli- zato anche con due elicotteri per i servizi relativi al Carnevale o
lunghissime attese per otte- I soldi risparmiati «potreb- soccorso che la Regione ha preposti al soccorso urgente per la prossima Mostra del Cinema so-
nere un trasporto, data la bero così essere utilmente assegnato ad una ditta priva- anche sanitario e abilitati al no stati messi a bilancio i fondi».
mole di richieste. impiegate per coprire i costi ta, che opera su quattro eli- volo notturno. A RIPRODUZIONE RISERVATA
«In una città che, dal pun- del trasporto pubblico delle porti - il più vicino a Treviso A RIPRODUZIONE RISERVATA

INTERNET
Banda larga nelle case sì, ma non gratis
di Silvia Zanardi
Il piano del Comune slitta di alcuni mesi. E si pagherà un canone
Aumentano le calli e i cam-
pi dove i veneziani possono ac- ta a 100 mega in tutte le case. Ma non solo: sarebbe possibi- Bando di gara. A settembre,
comodarsi per navigare in in- Il bando di gara Significa navigare sul web da le guardare canali televisivi Vianello aveva anche annun-
ternet gratis grazie al wifi di
Venice Connected. Il Comune
per trovare il dieci a venti volte più veloce-
mente di adesso, ma non è si-
in alta definizione e scaricare
musica, film e contenuti a ve-
ciato il bando di gara per tro-
vare, in project financing, un
e i tecnici di Venis stanno se- fornitore di connessione nonimo di internet gratuito locità lampo. fornitore di connessione pri-
minando la rete gratuita in
tutti gli imbarcaderi per con-
non è ancora stato steso per tutti, bensì di servizi ag-
giuntivi.
Canone. Questo tipo di offer-
ta, che il Comune vorrebbe of-
vato disposto a offrire la con-
nessione veloce gratuita in
Saranno coinvolte
INTERPRESS

sentire agli internauti di con- Servizi per il cittadino. Se frire ai suoi cittadini, non li cambio di servizi a pagamen-
trollare la posta o chattare in nelle case entrerà la banda esonererebbe, però, dal paga- to come tv on demand, film,
attesa del vaporetto. Molti uf- le aziende telefoniche larga a 100 mega, i cittadini mento del canone base per la musica e contenuti di vario ge-
fici comunali ne stanno già Una utente all’Arsenale potranno entrare in diretto normale connessione adsl, for- nere. Ma il progetto che sta a
usufruendo, così come diversi collegamento con il Comune, nirebbe solo servizi in più. monte del bando non è ancora
musei e 27 sedi universitarie. no in molti a chiedersi se un web. Per ora, a Venezia, ragio- con l’ospedale e tutti gli enti Per realizzare questo proget- stato preso in mano concreta-
A breve, partirà una speri- giorno potranno dire addio al namenti di questo tipo non se pubblici per scaricare docu- to, Michele Vianello, prima di mente: «Dovevamo incontrar-
mentazione all’Istituto Zucan- canone per l’adsl. Purtrop- ne stanno facendo. menti senza doversi recare fi- passare le consegne riguar- ci con gli operatori telefonici
te di Mestre per estendere la po, almeno al momento, è im- Banda larga a 100 mega. Il sicamente nelle sedi. Un servi- danti wifi all’assessore Laura entro fine gennaio — dice Car-
rete del Comune anche alle probabile. Svincolarsi dagli 3 luglio scorso, giorno del wi- zio di questo tipo, potrebbe da- Fincato, ha messo in piedi un lin — ma l’incontro è slittato
scuole superiori. operatori telefonici significa fi-day, l’allora vicesindaco Mi- re vero impulso alla telemedi- gruppo di lavoro presieduto a fine marzo. Le aziende tele-
Internet gratis in casa. Arri- garantire loro di ammortizza- chele Vianello, attuale presi- cina, far diventare le video- da Maurizio Carlin, direttore foniche devono essere della
verà o non arriverà la connes- re il costo del canone con al- dente del Vega, aveva parlato chiamate e le videoconferenze della Direzione Programma- partita, per far passare il pro-
sione gratuita nelle case? E, tre entrate, magari derivanti di un obiettivo importante: prassi comune, da preferire al- zione e Controllo del Comune getto».
se sì, quando? A Venezia, so- da servizi a pagamento via portare la banda larga gratui- le chiamate con telefono fisso. di Venezia. A RIPRODUZIONE RISERVATA

Su quale binario si vuol far


Giudici e avvocati a confronto all’Ateneo Veneto
dei tribunali è intervenuto il pubblici ministeri. Da questo
Cronaca forense
correre la Giustizia? La do-
manda è stata posta ieri da
Stefano Buccini, pubblico mi-
«Processi brevi e niente mezzi? presidente del Consiglio del-
l’Ordine degli Avvocati di Ve-
nezia, Daniele Grasso: «Si par-
emerge — ribadisce Grasso
portando decine di altri esem-
pi — che bisognerebbe pensa-
storici e giudici
nistero, componente del Con-
siglio giudiziario presso la
Corte d’Appello. «Per l’alta ve-
locità in Italia si sono spesi 32
Così si affossa la Giustizia» la di eliminare alcune sedi pe-
riferiche dei tribunali, ma pri-
ma di fare questo passo biso-
gnerebbe guardare bene i nu-
re bene a cosa ridurre e cosa
tenere». Simone Zancani, com-
ponente della giunta naziona-
le dell’Unione camere penali
Oggi alle 17, all’Ateneo
veneto, l’ex vicepresiden-
te della Consulta Fernan-
da Contri presenta il volu-
miliardi di euro: quanto sia- der, componente del Comitato Veneto questi ultimi sono al- meri e l’efficienza: basti pen- ha parlato del numero degli me «Cronaca forense, av-
mo disposti a investire per di coordinamento centrale del- l’apice del livello di produtti- sare che a Chioggia, un terri- avvocati: «Sono troppi e un vocati veneziani negli an-
avere processi veloci e giu- l’Associazione Nazionale Ma- vità nazionale, i problemi so- torio con 51 mila abitanti, ci numero così alto fa perdere la ni’60: impegno, modernità
sti?», ha detto il Pm veneziano gistrati ha portato l’esempio no altrove. Se si vogliono pro- sono dati di efficienza molto qualità. A Venezia su 2130 av- e democrazia». Tratta del-
durante l’incontro promosso di Venezia: «Non abbiamo sol- cessi brevi senza fornire i buoni malgrado un solo magi- vocati solo 1000 hanno l’abbo- la rivista uscita nel 1963 a
dall’Ateneo Veneto e coordi- di per la carta igienica oppure mezzi adatti nessuno si lamen- strato che per ben 12 anni ab- namento ad una banca dati cura di alcuni avvocati ve-
nato dal presidente dell’Ordi- per mantenere la biblioteca ti. Le colpe dei giudici sem- bia gestito ben due ambiti giu- giuridica, che costa molto, gli neziani. Interverranno lo
ne dei giornalisti del Veneto giuridica del tribunale». Cor- mai sono quelle di non aver ri- ridici. A Trani, in provincia altri, ovvero la maggioranza storico Marco Borghi, il
Gianluca Amadori, sul tema der ha parlato dell’efficienza mediato alle sacche di ineffi- di Bari, con un territorio infe- evidentemente utilizzano goo- presidente dell’Ordine Da-
della Giustizia. dei tribunali in Veneto: «Si cienza in precedenza», ha riba- riore e circa 57 mila abitanti, gle come risorsa». niele Grasso, il procurato-
Sui problemi di budget dei parla tanto della produttività dito il componente dell’Anm. il tribunale ha in organico 37 (Giacomo Cosua) re Vittorio Borraccetti.
tribunali, il giudice Paolo Cor- dei giudici, ma a Venezia e in Sugli sprechi del personale giudici e una procura con 12 A RIPRODUZIONE RISERVATA
VM8POM...............25.02.2010.............21:24:35...............FOTOC24

la Nuova VENEZIA LIDO-ISOLE VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 21

COORDINAMENTO FRA ISTITUTI

Per le scuole del Lido


arrivano i fondi

INTERPRESS
Lavori alla Gabelli Il Terminal 103 della Stazione Marittima

AL TERMINAL 103
LIDO. Le scuole elementari e ne categorie, ma sembrano anco-
medie del Lido e di tutta Venezia
sono pronte a ricevere una serie
ra molti i problemi da superare.
Per questo i vari comprensivi del
Salone del collezionismo
di finanziamenti supplementari centro storico e del Lido hanno Nasce il Salone del collezionismo e
che permetteranno ristruttura- deciso di fare «fronte comune», la prima edizione è in programma
zioni e un po’ di respiro per alcu- unendo le loro forze. Genitori davanti alla scuola Gabelli. Sotto la Vettor Pisani e Luisella Aprà dal 23 al 25 aprile. Il Terminal 103
del Porto ospiterà la prima edizione,
Il comprensivo «Giovanni comprensivi veneziani. «Il istituti comprensivi venezia- organizzata dall’Associazione per lo
XXIII» lidense — attualmente nuovo finanziamento — spie- ni che si occupi della divisio- Studio della storia postale di Pado-
uno dei maggiori del centro ga ancora Luisella Aprà — ne e del corretto assegnamen- va con la collaborazione di Venezia
storico con i suoi 1.100 alunni servirà a coprire il taglio del to delle risorse, visto anche il Terminal Passeggeri Events, Poste
divisi tra elementari e medie 25% sui lavori delle ditte di rischio di congelamento per i Italiane ed Editrice Elzeviro. Nei tre
— potrà contare su fondi ero- pulizia in tutte le scuole, si- singoli istituti di eventuali giorni di manifestazione ci sarà spa-
gati sia dalla Regione che dal- tuazione per la quale si era crediti pregressi. Ma, a senti- zio per ogni ambito del collezioni-
la Legge Speciale, con caratte- creata una situazione diffici- re i responsabili, i problemi smo, dalla filatelia alla storia posta-
ristiche e modalità diverse. I le da risolvere, con trattative non sarebbero comunque ri- le, dalla numismatica alle stampe e
fondi della Legge Speciale lunghe con i sindacati e la solti del tutto da questi nuovi libri antichi, e poi ancora cartoline,
ammontano a circa quattro- proposta di proroga del piano finanziamenti: «Le famiglie telecarte, collezionismo cartaceo.
centomila euro e sono desti- annuale. Questo, però, andrà — conclude Aprà — in ogni
nati interamente alla ristrut- a scapito dei fondi per la co- singolo plesso volontariamen- DOMENICA
turazione e riqualificazione pertura delle eventuali sup- te devolvono delle piccole
degli edifici esistenti. Al Li-
do, escludendo la «Giovanni
plenze. E’ vero che, per no-
stra fortuna, il Lido appare
somme che dovrebbero esse-
re utilizzate solo per l’acqui-
Udc all’aeroporto Nicelli
XXIII», che è struttura relati- in una situazione di minor di- sto di materiale scolastico e Domenica prossima alle 11 nella sa-
vamente nuova, e la «Vettor sagio, ma c’è il rischio di arri- per il cosiddetto “fondo soli- la grande dell’aeroporto «Nicelli» la
INTERPRESS

Pisani», da poco riammoder- vare alla situazione limite di darietà”. Capita, invece, che sezione lidense dell’Udc organizza
nata, gli interventi riguarde- compresenza di 28 alunni nel- per la mancanza effettiva di un incontro con il senatore Ugo Ber-
ranno principalmente la «Ari- la stessa aula per mancanza fondi si ricorra anche a que- gamo sul tema «Le prossime elezio-
stide Gabelli». «Abbiamo riu- tratterà di intervenire solo di fondi per la copertura de- sti soldi per altri motivi. Noi ni amministrative e le scelte dell’U-
nito un comitato — dice la sulla riqualificazione di am- gli insegnanti assenti». ci batteremo perchè questo dc: i grandi temi della politica del
presidente del Consiglio di bienti già idonei all’uso». Di- Per discutere bene le pro- non accada più e per una più nostro tempo e le ricadute su Vene-
Comprensivo, Luisella Aprà versa la situazione, invece, spettive future, dunque, i re- equa distribuzione di quanto zia e Lido». L’incontro sarà precedu-
— tra tecnici, genitori e inse- per quanto riguarda i fondi sponsabili dei vari consigli è disponibile». to nella stessa sede da una messa ce-
gnanti per valutare costi e della Regione, novecentomila hanno deciso di istituire una (Massimo Tonizzo) lebrata dal camilliano padre Carlo
priorità di interventi, ma si euro da dividere fra tutti i rete di coordinamento degli A RIPRODUZIONE RISERVATA Vanzo.

Una copertura per il pattinodromo in vista di Venezia, capace ne-


gli ultimi anni di sfornare pa-
recchi campioni nelle discipli-
ne veliche, era ancora obbli-
Due morti cadendo dal balcone
Quattro Fontane, trovati i fondi per realizzarne una provvisoria gata a disporre solamente di Mercoledì, nella stessa giornata, tragedie analoghe in città
vecchi container, gli stessi uti-
LIDO. La pista del pattino- lizzati decenni orsono in Friu- VENEZIA. Due presunti suicidi nel giro di poche ore l’altro
dromo delle Quattro Fontane li dopo il disastroso terremo- ieri in centro storico. Il primo episodio, avvenuto verso le 16, è
potrebbe a breve essere dota- to del 1976. La collaborazione successo in Calle Lunga San Barnaba e riguarda A.W., 73 an-
ta di una copertura provviso- sul fronte della spesa tra Co- ni, originario del Sudafrica. Abitava al terzo piano di un palaz-
ria. Mentre resta ancora sul mune, Regione e società ha zetto. Ai piedi della finestra, da dove è caduto, è stato trovato
tavolo la proposta lanciata permesso questo importante uno sgabello. Questo fa propendere i carabi-
dal Panathlon di Venezia con intervento che dovrebbe ga- nieri del Nucleo Natanti, che stanno indagan-
il progetto dell’architetto Cri- rantire la piena fruizione de- do, che si sia trattato di un gesto intenzionale.
stiano Fabbris per una coper- gli spazi entro poche settima- Gli accertamenti comunque continuano. Nes-
tura fissa, il Comune ha repe- ne. Infine, la Remiera San suno ha assistito al fatto. L’altro episodio,
rito a bilancio 30 mila euro Marco sta studiando il siste- nel tardo pomeriggio a San Lorenzo. P.L., 72
per realizzarne una provviso- ma per poter coprire la vasca anni, ha perso la vita gettandosi — pare — ver-
ria sulla falsariga di quelle di allenamento esterna per i so le 18 da una finestra al secondo piano della
per i campi da tennis. Una vogatori. Un’ottima struttu- casa di riposo di San Lorenzo (in foto la bara
INTERPRESS

tensostruttura che permette- ra, che però vive in autunno trasportata dal barcone). La casa di riposo di
rebbe l’attività ai pattinatori e inverno le stesse problema- recente apertura, è una delle strutture più im-
da ottobre a marzo in manie- tiche del pattinodromo. Il tut- portanti, nell’accogliere gli anziani non più
ra continuativa e al caldo, Manifestazione Venezia, perchè procedono a to nell’impianto rinnovato po- autosufficienti. In totale sono 180 i posti disponibili, 120 per gli
mentre da anni sono più i sportiva al pieno ritmo anche i lavori chi mesi fa alle Terre Perse anziani che hanno bisogno d’assistenza. P.L. fino a qualche
giorni che la pista è inutilizza- pattinodromo per il piccolo edificio che ospi- dietro la scuola Giovanni tempo fa era in grado di badare a se stesso. Ma di recente, cir-
bile a causa di maltempo, Quattro terà uffici, magazzini, docce e XXIII. Una copertura garanti- ca due mesi fa, la situazione era cambiata, tanto da considerar-
freddo intenso o umidità. Ma Fontane servizi igienici alla Associa- rebbe allenamenti senza disa- lo non autosufficiente ed era stato accolto a San Lorenzo. Sul-
a sorridere non sono solo i zione Velica Lido delle Terre gi. (s.b.) l’accaduto indagano gli agenti delle volanti di Santa Chiara.
pattinatori dell’Hockey Club Perse. Una delle società più A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

L’Associazione familiari vittime delle strade ha incaricato un professionista

Lido, studio sulle vie più pericolose


LIDO. L’Associazione fami- sare ai lungomari che hanno clisti sono già state fatte, ma
liari vittime della strada ha una pessima illuminazione, e serve un intervento a tappe-
incaricato un geometra per al fatto che di piste ciclabili to. Basta guardarsi attorno
redigere uno studio sulle stra- ancora non se ne vedono. Il per vederne a decine che cir-
de più pericolose del Lido e i problema non è comunque so- colano contromano, parlan-
possibili miglioramenti da ap- lo dei giovani, perchè anche do al cellulare e con le luci
plicare. Il tutto dopo che ne- gli ultimi incidenti non sono spente quando è buio. Questa
gli ultimi dieci giorni sono stati provocati da neopatenta- è indisciplina allo stato puro,
stati già due i pedoni investi- ti. Bisogna riuscire a pro- e deve essere fatto qualcosa.
ti sulle strisce nel primo trat- grammare un progetto di pre- Magari qualche multa salata
to di via Sandro Gallo. «Pur- venzione che parta dalle scuo- può contribuire alla causa fa-
troppo vediamo che i proble- le con lezioni mirate agli cendo capire a queste perso-
mi non si riescono a risolve- alunni, e che finisca con in- ne che potrebbero anche ri-
re, e intendiamo coinvolgere contri pubblici che coinvolga- metterci la vita». Il tutto in at-
tutti coloro che in questi an- no Municipalità e vigili urba- tesa che dopo le elezioni pos-
ni si sono battuti al Lido per ni per insegnare il codice del- sa essere ripreso in mano il
avere più sicurezza sulle stra- la strada alla gente». Ma Pie- Piano generale del traffico ur-
de — dice Pierina Guerra, rina Guerra lancia anche un bano con annesse le piste ci-
coordinatrice regionale del- accorato appello alla Polizia clabili.
l’Associazione familiari vitti- municipale di stanza sull’iso- (Simone Bianchi)
me della strada — Basti pen- la. «So che alcune multe ai ci- A RIPRODUZIONE RISERVATA
P17POM...............25.02.2010.............19:58:42...............FOTOC24
VMAPOM...............25.02.2010.............22:17:04...............FOTOC24

VENERDI’
26 febbraio 2010

23
L’ASSALTO NELLA NOTTE

Rapina nella villa dell’oculista Caprioglio


I banditi imbavagliano la governante, fanno razzia di gioielli e rubano 5 mila euro
di Fiammetta Cupellaro rano gioielli e denaro. Arraf-
fato il bottino sono poi fuggi-
Assalto nella notte alla villa in via Marignana del pro- ti a bordo di un’auto dove c’e-
fessor Giancarlo Caprioglio, primario di Oculistica all’o- ra ad attenderli un complice.
spedale dell’Angelo di Mestre. Legata e imbavagliata la L’allarme scatterà comun-
governante, l’unica persona presente in quel momento que soltanto due ore più tar-
nella villa di Marocco. di. In tutto quel tempo Maria
Tsikaridze è rimasta riversa
Sulla rapina messa a se- sul pavimento legata e imba-
gno mercoledì sera nell’abita- Malviventi vagliata. A soccorrerla sarà
zione del primario di oculisti-
ca stanno indagando i carabi-
in azione il giardiniere, che abita a Mo-
gliano, appena ricevuta la te-
nieri del Nucleo Investigati- a Marocco in via lefonata allarmata dal prima-
vo di Treviso. Obiettivo dei
malviventi era la cassaforte
Marignana rio che gli chiede di verifica-
re se ci sono problemi. Da
Presa di mira

LIGHTIMAGE
incastrata in una parete del quel momento, la villa di via
locale seminterrato della vil- Marignana si riempie di poli-
la ottocentesca di via Mari- la cassaforte ziotti e carabinieri. La gover-
gnana. Una zona residenzia- Il viale d’ingresso alla villa della famiglia Caprioglio in via Marigliana a Marocco nante viene sentita immedia-
le ai margini delle province tamente mentre scattano le
di Treviso e Venezia, dove si giorno in montagna. Sembra quantenne dei Caprioglio ori- bando in cucina. Violenti e il giardiniere romeno di 29 ricerche dei rapinatori.
trovano altre abitazioni pre- che i rapinatori abbiano por- ginaria della Georgia, ha rac- determinati, avrebbero strat- anni avvisato dallo stesso Ca- La famiglia Caprioglio è
stigiose. tato via 5 mila euro che si tro- contato ai carabinieri, l’irru- tonato la donna gettandola prioglio allarmato perché la tra le più note di Mestre e Ve-
L’hanno aperta utilizzan- vavano nella cassaforte e zione sarebbe iniziata intor- sul pavimento. Nonostante custode della villa non ri- nezia. Giancarlo Caprioglio,
do un flessibile, mentre la go- molti oggetti di valore tra no alle 21. Lei si trovava in non potesse reagire, l’hanno spondeva al telefono. da anni è a capo del reparto
vernante è rimasta legata e cui gioielli e orologi. cucina ed era appena rientra- legata mani e piedi, imbava- Immobilizzata la donna, i di oculistica all’ospedale Al-
imbavagliata sul pavimento Secondo quanto Maria Tsi- ta dopo aver portato fuori il gliandola con il nastro adesi- rapinatori hanno prima mes- l’Angelo uno dei fiori all’oc-
della cucina al piano superio- karidze, la governante cin- cane. vo. In quelle condizioni l’han- so a soqquadro l’appartamen- chiello della sanità veneta.
re. Era l’unica in casa: il pri- Improvvisamente, due per- no lasciata i malviventi, men- to, poi si sono diretti nel se- Fratello dell’architetto Gian-
mario era fuori per impegni sone con il volto coperto dal tre scardinavano la cassafor- minterrato. Nel giro di un ni e cugino dell’attrice Debo-
di lavoro, mentre la moglie passamontagna sono sbuca- te e prima di fuggire. E dove quarto d’ora sono riusciti a rah.
stava trascorrendo qualche te dal buio del giardino piom- la troverà, due ore più tardi, forzare la cassaforte dove c’e- A RIPRODUZIONE RISERVATA

LE REAZIONI
Momenti di terrore per la domestica
Liberata dal giardiniere, i padroni di casa erano fuori città
Un posto tranquillo, una famiglia Caprioglio, «non «Da un paio di anni eravamo
strada stretta, costeggiata da avevo sentito nessun rumo- tranquilli», spiega sempre
ville pluricentenarie semina- re». Ha scoperto tutto ieri Zannini, «anche perchè per
scoste dalle recinzioni, che mattina, invece, Alessandro via Marignana passano sia le
sbocca da un lato sul Terra- Zannini, che abita dalla par- macchine dei carabinieri, sia
INTERPRESS

glio, dall’altro sulla zona di te opposta della strada ed è quelle dei vigili di Mogliano.
via Gatta e del Tarù. amico di infanzia dei Caprio- Tentati furti?
Eccola via Marignana, lo glio. «Ieri sera (mercoledì se- In un deposito Telecom
scenario della rapina di mer- Giancarlo Caprioglio ra, ndr) saranno state le un- qui vicino una volta per por-
coledì sera all’interno della dici, undici e mezzo quando tare via dei cellulari hanno
villa di Giancarlo Caprioglio. ho deciso di chiudere le fine- usato un bulldozer, io per
Poco prima dell’una di ieri la La moglie rientra stre», racconta, «e ho visto cautelarmi ho deciso di utiliz-
moglie si trovava nell’abita- in tutta fretta davanti al cancello dei Ca- zare la difesa passiva, ovve-
zione al civico 100 della stra- prioglio una vettura del loro ro porte blindate impossibili
da: nessuna voglia di parla- dalla montagna servizio di vigilanza. Più tar- da forzare, a conti fatti i siste-
LIGHTIMAGE

re, solo qualche battuta al ci-


tofono, la signora si limita so-
e fa l’inventario di è arrivata anche una mac-
china dei carabinieri, poi un-
mi di allarme non servono a
nulla».
lo a dire che la domestica degli oggetti spariti ’altra ancora: i militi dell’ar- Resta il fatto, però, che il
georgiana non è stata malme- L’ingresso della villa caprioglio in via Marigliana ma stavano ispezionando colpo nella villa dei Caprio-
nata dai rapinatori riusciti con delle torce elettriche la glio è stato effettuato nel
nottetempo a entrare nella non ha fatto quello che dove- no il suo nome. quali ancora ieri pomeriggio recinzione». massimo silenzio, senza che
villa. va fare». Niente di più, la Quello che è accaduto in non sapevano nulla. «Una ra- La verità è venuta fuori ie- nessuno si sia accorto di
Ma, poi, aggiunge una fra- consorte di Caprioglio è scos- via Marignana, comunque, pina? Non ne ero al corrente, ri mattina, in una strada do- quanto stava succedendo.
se, ovvero che c’è stato «un sa e infastidita per quanto è ha scosso non poco i vicini di siete voi i primi a dirmelo», ve in passato non erano man- (Maurizio Toso)
errore della domestica, che successo e non dice nemme- casa dei Caprioglio, molti dei dice chi abita a fianco della cati furti o tentate efrazioni. A RIPRODUZIONE RISERVATA

Roditori nei cassetti dello sportello «Agevolazioni fiscali per disabili»: dipendente prepara la trappola

Agenzia delle Entrate, catturato un topo


Ai topini di campagna piace la sede dell’A- vorare con i guanti di lattice. Mercoledì sera,
genzia delle Entrate di via De Marchi, a Mar- prima di andare via, ho piazzato una specie
ghera, e, in particolare, lo sportello «Agevola- di trappola con cibo come esca e con vischio.
zioni fiscali per disabili». È da questo ufficio, Questa mattina (ieri, ndr) abbiamo trovato
infatti, che parte la denuncia di Patrizia un topino di campagna morto. S’era intrufo-
Giunta, dipendente dell’Agenzia che già due lato nella stanza come succede ormai ogni
anni fa aveva segnalato la presenza dei rodi- notte». Questa situazione, con ogni probabi-
tori. «Lunedì mattina — racconta la donna — lità, è diretta conseguenza delle piogge cadu-
sono rientrata dopo qualche giorno di malat- te nei giorni passati che hanno allagato le ta-
tia e, come sempre, ho portato due barrette ne dei roditori, costringendoli a trovare altri
dietetiche per pranzo. Ne ho mangiata solo rifugi. Bisogna però considerare che lo spor-
una e l’altra l’ho lasciata nel cassetto della tello delle agevolazioni fiscali per disabili è
scrivania. Il giorno dopo, aprendo il cassetto, quotidianamente frequentato da utenti e la
ho visto che la barretta era stata aperta e ro- presenza di topi non fornisce garanzie di igie-
sicchiata. Così come caramelle e farmaci per ne. Per di più, come rivela preoccupata Patri-
la pressione. Inoltre c’erano escrementi. Per zia Giunta, «vicino alla nostra struttura c’è
scrupolo ho fatto controllare anche le due un asilo nido». Da qui, l’appello alla direzio-
LIGHTIMAGE

cassettiere dei colleghi che erano ridotte nel- ne dell’Agenzia «affinché si proceda il prima
le stesse condizioni. Non sono state rispar- possibile all’intervento di derattizzazione».
miate né la cancelleria né le penne, che tra (Gianluca Codognato)
l’altro mi compro io. Alla fine ho deciso di la- A RIPRODUZIONE RISERVATA L’ufficio delle Entrate
VMBPOM...............25.02.2010.............21:24:28...............FOTOC24

24 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 CRONACA DI MESTRE la Nuova

IL TENTATO SUICIDIO DELLA STUDENTESSA

«Ma io non volevo uccidermi»


Le prime parole della sedicenne che si è buttata dalla finestra a scuola
di Carlo Mion della ragazzina di 16 anni. Di IN VIA S.PIO X
una ragazzina riflessiva, non Fermato per furto
Quando ha iniziato a parlare del gesto dell’altro gior- menefreghista come tanti
no le lacrime hanno cominciato a rigarle il volto segna- suoi coetanei. Brava a scuo- Furto al negozio «Acqua e
to dalle conseguenze della caduta. E pronuncia, nono- la, nonosnate quelle due in- sapone» di via S. Pio X,
stante i tubi e le canule confondano i suoi lineamenti, sufficienze e con un piccolo mercoledì alle 16.30. Una
parole che per i genitori suonano, nonostante tutto una problema di dialogo con l’a- commessa del negozio è
liberazione: «Ma io non volevo uccidermi». È la ragazzi- mica di sempre. bnlitò della riuscita a bloccare il la-
na che si è gettata nel vuoto mentre era scuola. vita diventati muri insor- dro in fuga. Si tratta di un
montavili per lei. Ora dovrà cittadino rumeno del
Lo ha fatto ieri all’ospeda- Per di più per dei motivi, co- trascorrere parecchio tempo 1950, che si era imposses-
le dell’Angelo con gli investi- me sempre accade, che ap- prima di riprendersi comple- sato di due due confezioni
gatopri della Polizia che si paiono assurdi agli adulti e tamente da un punto di vista di creme, marca L’Oreal,
stanno occupando del caso. per altri giovani, meno rifles- fisico. Intanto è uscita dal re- valore 25,70|. Con sè ave-
Con lei i genitori e la sorella sivi e sensibili di lei. parto di rianimazione. Nono- va anche un trancino e un
maggiore, una famiglia che Non c’è un motivo più evi- stante sia intubata è in repar- coltello a scatto. L’uomo è
tutti descrivono splendida. dente di altri, alla base del ge- to, divisa tra quello di ortope- ora stata indagato per ten-
Una famiglia normale colpi- sto, anche se lei ha voluto dia e quello di neurologia do- tato furto e per il possesso
ta da una storia drammatica, sottolineare il disagio per al- ve la stanno sottoponeno a di arnesi da scasso.
dove la fragilità adolescenzia- cune situazioni banali: due vari esami per valutare esat-
le, della piccola di casa, in po- insufficienze a scuola nel pri- Un agente e una volante della polizia tamente i danni riportati nel- INCENDI DOLOSI
chi attimi ha spaccato loro i mo quadrimestre e il fatto la caduta. Cassonetti a fuoco
cuori. Ed è proprio per que- che non riesce più a parlare scuola, dopo aver parlato stra è uscita si è messa a Si chiude qui anche l’inda-
sto che le parole «non mi vo- con la stessa confidenza di con un insegnante e averle camminare su una pensilina gine della Procura del Tribu- Tre cassonetti a fuoco
levo uccidere», per quei geni- sempre all’amica del cuore. comunicato che ha due mate- e da quasi sette metri di altez- nale dei minori che ha volu- mercoledì sera a Mestre. I
tori e la sorella sono una libe- Due situazioni che hanno rie insufficienti ha agito d’i- za, si è lanciata nel vuoto. to accertare che il gesto non vigili del fuoco sono dovu-
razione. Tra una lacrima e la mandato in black-out la sua stinto. Ha spiegato di aver «Ma non ho pensato di ucci- fosse frutto pure di un disa- ti intervenire in viale San
voglia di raccontare, la ragaz- mente. La ragazzina ha spie- detto: «adesso mi butto». Lo dermi. Non volevo morire», gio più ampio e legato maga- Marco e viale Vespucci e
zina ha spiegato i motivi, al- gato che quando l’altra matti- ha detto mentre stava con ha ripetuto più volte ai poli- ri ad una situazione difficle in piazza Pastrello a Fava-
meno quelli più evidenti, di na la madre è uscita dalla delle amiche nel corridoio ziotti e ai genitori. «Non so della famiglia. Ma come han- to per tre contenitori dei
un gesto istintivo non ponde- del secondo piano della scuo- cosa mi è passato per la men- no potuto constatare gli inve- rifiuti dati alle fiamme da
rato. Un salto nel vuoto che la. Amiche le quali non han- te. L’ho fatto d’istinto, senza stigatori la famiglia c’è sem- ignoti tra le 22.20 e le 23.30
poteva potarla via per sem- no fatto in tempo a fermarla pensarci». pre stata e le è accanto. di mercoledì. Sul posto an-
pre, ai suoi cari agli amici. mentre lei ha aperto la fine- E da qui riprende la storia A RIPRODUZIONE RISERVATA che la polizia per le indagi-
ni sulle fiamme dolose.

L’assemblea anti-emulazione
VIALE STAZIONE
IL CONFRONTO Si torna al doppio senso
Dalle 14 di oggi, viale Sta-
zione ritorna ad essere
La preside agli studenti: «D’ora in poi più dialogo» percorribile a doppio sen-
so di marcia. Lo comuni-
ca Pmv che sovrintende
C’è una sola domanda che La scuola può far conto su mente i professori, la descri- be o da qualsiasi altro sito in- ai lavori del tram. Torna
ieri mattina rimbombava per una commissione sanità, che ve come una ragazza puntua- ternet, anche solo per legge- a doppio senso anche la
i corridoi dell’istituto da dove si occupa anche di questo ge- le, che arriva a scuola sem- rezza. «Qualche ragazzo che parte terminale di via Cap-
mercoledì durante la ricrea- nere di disagi e non appena la pre in orario. Una «tipa» tran- ha ripreso o scattato immagi- puccina, tra viale Stazio-
zione, la giovane si è lasciata ragazza si sarà rimessa, piani- quilla, senza sbavature e gril- ni dei soccorsi c’è stato — ne e rampa cavalcavia. Ri-
cadere nel vuoto: «Perché?». ficherà il rientro a scuola. li per la testa. Una ragazza co- spiega il vicepreside — ma fi- pristinata la viabilità,
All’indomani della tragedia, Adesso è ancora troppo pre- me tante della sua età, che vi- no a questa mattina non c’era sarà chiusa la bretellina
lo shock non si affievolisce. Il sto. «Mercoledì — spiega il vi- ve i primi amori, si immedesi- nulla, ne siamo sicuri, abbia- di collegamento tra via
disagio è palpabile con mano, Un medico del 118 cepreside — la dirigente si è ma in qualche stereotipo, per- mo controllato». Cappuccina e via Dante.
è parte dell’aria che i ragazzi recata in ospedale, ma ha an- de la testa per un cantante «E’ necessario — spiega un
respirano mentre cercano di to agli studenti la situazione, che incontrato i genitori e la piuttosto che per un divo del docente — che i ragazzi elabo- TANGENZIALE
fare lezione, di riprendere le cercato di capire quali corde sorella della studente, che ha cinema. rino il lutto, che riflettano su Uscita Terraglio chiusa
normali attività scolastiche della sensibilità dei ragazzi, trovato disperati per il gesto In alcune materie zoppica- quanto accaduto assieme non
cercando di non pensare trop- un simile gesto può aver toc- incomprensibile della figlia». va, ma nel complesso non an- solo ai loro professori in clas- La Cav comunica che do-
po. In classe c’è un banco vuo- cato. Ha detto loro che in ca- Prosegue: «Con la madre e il dava male, specialmente in al- se, ma specialmente alla fami- mani, sabato, dalle 6 alle
to, ma la buona notizia è che so di bisogno, la scuola è pre- padre i rapporti erano ottimi, cuni campi che le si addiceva- glia». Prosegue. «C’è bisogno 18 viene chiuso lo svinco-
lei è fuori pericolo e che, non sente. Ha cercato di tranquil- cosa sia accaduto e dove vada no maggiormente come l’ita- di più dialogo tra genitori e fi- lo Terraglio della tangen-
appena potrà, tornerà a scuo- lizzarli. Poi ciascuno nella ricercata la spiegazione del liano. «E poi ci sono i recupe- gli, cosa che talvolta manca e ziale di Mestre per lavori
la. Ieri mattina alle 8, la diri- propria classe. Adesso i peri- gesto, non lo sappiamo. Delu- ri, è solo il primo quadrime- non è difficile rendersene con- di pavimentazione urgen-
gente scolastica ha incontra- coli da evitare sono due: da sione amorosa, scolastica, un stre, c’è tempo». Anche il suo to. In questo caso un fatto si- ti. Il traffico in Est dovrà
to in due turni le classi, pri- una parte l’emulazione, dal- crollo fisico, non c’è una moti- vestire molto dark era elegan- mile dev’essere affrontato in- uscire alla bretella Marco
ma i ragazzi più grandicelli, l’altra la minimizzazione di vazione precisa». Il vicepresi- te, per nulla trasandato. L’isti- sieme, da tutti, non può esse- Polo. Per rientrare in tan-
le quarte e le quinte, poi i più un episodio grave, sintomo di de sottolinea che non sono tuto si è anche assicurato che re in alcun modo sminuito, genziale, carreggiata Ove-
piccoli, compresa la classe un malessere profondo che stati i brutti voti ad averla nessun video o foto scattate cancellato o messo da parte». st, utilizzare lo svincolo
della giovane che ha cercato non può certo essere liquida- condotta ad un passo dalla con il cellulare fossero state (Marta Artico) Favaro/Marcon.
di togliersi la vita. Ha spiega- to in poche parole. morte. Chi la conosce, special- caricate su Facebook, You-tu- A RIPRODUZIONE RISERVATA

«Sono stato il primo a tro-


varla a terra: ero in corri-
«Non abbiamo saputo ascoltarla, per fortuna è salva» se di lei non si sa nulla, se
non si conoscono le motiva-
doio, l’ho vista cadere e sono I compagni di classe e gli amici della ragazza ferita, a ruota libera tra sms e Facebook zioni che l’hanno spinta, non
corso immediatamente fuori si può giudicare». «E’ impor-
chiamando aiuto». Ci l’ha vis- zione, si sarebbe buttata nel- lman mercoledì, sembrava tante che non ci ricaschi di
suta, non ha dimenticato la l’erba, non avrebbe cercato di un po’ depressa per qualche nuovo — gli fa eco un amico
scena di mercoledì. «Non sa- cadere proprio sul marciapie- cosa». Ma è soprattutto su Fa- — per fortuna non le è acca-
pevo che fare — racconta un de». Domanda il giovane: cebook che gli studenti si so- duto qualche cosa di irrepara-
ragazzo — per i primi secondi «Vorrei sapere perché le ra- no scambiati messaggi di con- bile come in questo caso». Ri-
sembrava morta, poi ha aper- gazze che erano con lei non forto, di sostegno, qualcuno flessioni e interrogativi che
to gli occhi, ma era piena di hanno fatto nulla, non hanno anche di rabbia. Non solo i sono densa cifra di quanto la
sangue. Sono rimasto lì assie- cercato di afferrarla». Due ra- compagni di scuola, ma an- vicenda abbia colpito tutti
me ad un altro compagno, poi gazzine se ne stanno con il na- che gli amici, i conoscenti, la nel profondo. Per lei, parole
sono arrivati i professori». At- so schiacciato al vetro del cor- cerchia di persone che la gio- dolci. «Non so cosa ti sia pas-
timi di tensione e paura, anco- ridoio. Guardano fuori, indi- vane frequenta al suo paese. sato nella testa e non posso
ra da metabolizzare per dei cano il punto dove la giovane C’è chi si scambia informazio- immaginare quanto stavi ma-
ragazzi adolescenti o poco è caduta senza senzariporta- ni sullo stato di salute, chi le per fare una cosa del gene-
più. «Secondo me voleva mo- re per fortuna lesioni gravi. chiede come sta a qualcuno re — posta un ragazzo — ma
rire — dice ancora lo studen- «La conosciamo appena — che è in contato con la fami- forse se qualcuno ti avesse sa-
te — io ne sono certo perché spiegano — prendiamo l’auto- glia. «E’ da stupidi e pure puto capire e ascoltare ades-
ha mirato il cemento, se aves- bus assieme, la vediamo lì. ignoranti — dice un ragazzo so non saresti così. Spero so-
se voluto solo fare un gesto Non è una ragazza che parla — sostenere che una persona lo nel bene». (m.a.)
plateale per attirare l’atten- molto anzi, è taciturna. In pul- ha compiuto un gesto stupido Un’assemblea di studenti in una scuola superiore A RIPRODUZIONE RISERVATA
VMDPOM...............25.02.2010.............22:05:11...............FOTOC24

la Nuova CRONACA DI MESTRE VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 25

L’INCHIESTA L’accusa per appropriazione indebita è scattata


nel 2009, ora il pm sta chiudendo l’indagine

Milan, debiti per un milione e 153 mila euro


La Procura dovrà decidere se chiedere il fallimento delle tre società del consulente
A un anno dall’inizio dell’indagine per appropriazio- fraudolenta, un reato ben
ne indebita del pm Giovanni Zorzi per il consulente fi- più grave di quello fino a que- LA STORIA
nanziario mestrino Wilder Milan aumentano i guai. sto momento contestato.
Stando alla Guardia di finanza, per ora i suoi debiti con Nel frattempo, anche la
i clienti ammontano a un milione e 153 mila euro, intan- causa civile per il risarci- Molte denunce sul tavolo della Procura
to un altro pubblico ministero si appresta a chiedere il mento avviata dall’avvocato
fallimento delle sue tre società. Antonio Mosca per conto di
numerosi ex clienti sta proce- Maxi truffa ai clienti
Per la prima volta, intan- lente nella centralissima via dendo davanti al Tribunale
to, si è fatto interrogare alla
presenza dei suoi avvocati.
Caneve e, stando alle accuse,
avrebbe versato sui suoi con-
lagunare. Alcuni di loro, fra
l’altro hanno segnalato im-
venuta allo scoperto
Dopo aver promesso che
avrebbe risposto alle doman-
de, addirittura collaborato
ti correnti migliaia di euro
che i suoi clienti, tra cui an-
che alcuni avvocati mestrini,
portanti circostanze. Milan
si è separato legalmente dal-
la moglie Tiziana Caprioglio,
quasi un anno fa
per ricostruire sulla base del- gli consegnavano perchè pa- ma il sospetto è che l’abbia «Tutto esagerato, sia cifre che per-
la sua documentazione il par- gasse l’Iva, l’Irpef e le tratte- fatto in modo che gli investi- sone coinvolte. Per ora non ho altro
co dei suoi clienti, ha invece nute previdenziali dei dipen- gatori non possano mettere da dire. Se serve vi ricontatterò». Il
scelto di avvalersi della fa- denti. Si sono accorti di esse- mano sul patrimonio di lei. 26 aprile 2009 Wilder Milan, il profes-
coltà di non rispondere alle re rimasti raggirati quando C’è più di qualcuno, in sionista mestrino nei guai per una
domande degli inquirenti. nelle loro case l’Agenzia del- realtà, che ha visto marito e maxi-truffa ai danni dei suoi clienti,
Naturalmente, si tratta di un le entrate ha cominciato a moglie ancora assieme tener- si era difeso così, al telefono con la
suo diritto in qualità di inda- spedire le cartelle dei manca- si per mano e scambiarsi ef- redazione de La Nuova Venezia. Lo
gato quello di tacere, ma gli
inquirenti si aspettavano evi-
ti versamenti, quando invece
loro pensavano che tutto fos-
Il professionista è stato interrogato fusioni.
Non solo: c’è chi ha segna-
scandalo era venuto alla luce pochi
giorni prima, dopo le decine di de-
dentemente un atteggiamen- se in regola. per la prima volta lato di aver visto lui e anche nunce in Procura. La vicenda ha de-
to diverso. Il pm Zorzi ha avviato l’in- i figli, che nel suo studio lavo- stato scalpore. Wilder Milan è molto
La «fiamme gialle», intan- dagine, che ora è agli sgoccio- ma non ha voluto rispondere ravano, a Cortina d’Ampezzo noto in città; figlio di commerciali-
to, hanno ricostruito il passi- li, per appropriazione indebi- e arrivare in una nota disco- sta, ha sposato la sorella di Deborah
vo, che comunque nelle pros- ta, ma ora il collega Federico teca di Jesolo a bordo di un- Caprioglio. I casi erano diversi: dal
sime settimane potrebbe an- Bressan ha apertio un fasci- Wilder Milan nistero Bressan, per conto ’automobile di lusso. Segno pizzaiolo che chiede conto di cento-
che aumentare: complessiva- colo sulla base della relazio- il consulente della Procura, può chiedere evidente che il consulente sessantamila euro a due noti avvoca-
mente lui come persona e le ne della Guardia di finanza indagato per il fallimento al Tribunale ci- mestrino qualche «rispar- ti, marito e moglie, truffati per due-
tre società che a lui fanno ri- sul conto delle società del appropriazione vile delle tre ditte e, a segui- mio» l’ha messo da parte e lo centomila euro. E anche un ristorato-
ferimento avrebbero un «bu- consulente: una ditta indivi- indebita to della decisione della sezio- ha nascosto per non farselo re, liberi professionisti, commercian-
co» di un milione e 153 mila duale a nome Wilder Milan, ne fallimentare, potrà poi far sequestrare. ti e artigiani. Gli avvocati sono riu-
euro. Come è ormai noto, Mi- la «Studio Service srl» e la finire Milan sul registro de- (Giorgio Cecchetti) sciti a bloccare la vendita dell’attico.
lan aveva lo studio di consu- «Studio sas». Il pubblico mi- gli indagati per bancarotta A RIPRODUZIONE RISERVATA

TANGENTI
Due condanne per la corruzione allo Spisal
Tre anni e mezzo di reclu-
sione per il medico e viceca- Tre anni e mezzo al medico, pena meno pesante per Abbadir
po dello Spisal dell’Asl 12
Massimo Guidi (pena condo- favoreggiamento, inviando che poi consegnava al funzio- messo di aver intascato 55 ne di Venezia. Mentre Mau-
nata), un anno e otto mesi, in- gli atti alla Procura per ricet- nario dello Spisal. La vicen- mila euro, sostenendo però ro Begato, della «Cooperati-
vece, per l’imprenditore Ma- tazione. Un giro di bustarelle da ha avuto inizio nel settem- che gli erano stati offerti. va Funzioni Multiple» di
rino Abbadir, titolare della e regali da decine di migliaia bre del 2006, quando erano Nel fascicolo i verbali di nu- Marghera, aveva raccontato
«Eureka» di Marghera e del di euro per pilotare solo ver- scattati i provvedimenti cau- merosi imprenditori, che di aver regalato un costosto
laboratorio «R&C Scientifi- so i laboratori e le aziende telari per Guidi, difeso dal- hanno invece spiegato di es- computer. Anche il coimpu-
ca» di Altavilla Vicentina. La sede della Eureka compiacenti le analisi e le l’avvocato Augusto Palese, sere stati costretti a pagare, tato Abbadir, poi, si era deci-
Mentre per la compagna di pratiche di smaltimento del- Abbadir, D’Alessandro: a far per non vedersi bloccare le so a parlare, sostenendo di
Guidi, l’avvocato mestrino dell’udienza preliminare Ro- l’amianto. Questo il meccani- partire le indagini della richieste di smaltimento del- aver pagato 50 mila euro per
Paola D’Alessandro, tra l’al- berta Marchiori ha disposto smo che, secondo la Procura, Guardia di Finanza era stata l’amianto. Così Paolo Trinca- garantire alle sue due azien-
tro collega di studio del lega- il rinvio a giudizio: il proces- avrebbe messo in piedi Gui- la denuncia dell’imprendito- nato, manager della «De- de un flusso continuo di lavo-
le Alessandro Bozzone appe- so inizierà il 7 maggio davan- di, che proponeva alle azien- re Valter Vianello del- mont srl» di Mestre, aveva ri- ro. La stessa cifra che era sta-
na sospeso a tempo indeter- ti al Tribunale. Infine, per la de come consulente legale la l’«Uniontecnica srl». Dopo al- ferito di aver consegnato a ta trovato in una cassetta di
minato dal Consiglio dell’or- segretaria di Guidi, l’infer- compagna. Abbadir, invece, cune settimane di carcere, Guidi 5200 euro per velocizza- sicurezza intestata alla Mo-
dine, e per il direttore del la- miera Daniela Mometti, il sarebbe stato il collettore del- era arrivata la confessione re le procedure per la bonifi- metti, forse nascosta per con-
boratorio vicentino Emilio magistrato ha disposto il pro- le tangenti presso gli altri im- di Guidi, che davanti al pub- ca degli impianti di riscalda- to di Guidi. (g.c.)
Urbani il giudice veneziano scioglimento per il reato di prenditori coinvolti, soldi blico ministero aveva am- mento di 104 scuole in comu- A RIPRODUZIONE RISERVATA

FONDAZIONE GIANNI PELLICANI

La città continua a riscopri-


re la propria storia. È la vera
novità culturale degli ultimi
Nasce l’archivio della politica veneziana un gioiello, un documento ra-
rissimo: un video inedito di 40
minuti realizzato nel 1974 da
anni: rintracciare le «carte»,
le immagini, le voci, della pro-
Un progetto in collaborazione con il Comune per salvare i documenti Francesco Fracassi con Massi-
mo Grandese che racconta i
pria identità. Ma la storia de- di 50 anni di storia cittadina che rischiano di essere dispersi primi tentativi di attuazione
gli ultimi 50 anni di Mestre e della Legge Speciale sul risa-
Venezia rischia di vedere sul sito www.fondazionegian- namento edilizio di Castello.
smarriti documenti preziosi. nipellicani.it). L’iniziativa è Di archivio inteso non come
L’archivio stata presentata ieri nella se- deposito di
della federa- de della Fondazione in Villa carta ma
I materiali saranno zione provin-
ciale del Pci,
Settembrini dal segretario Ni-
cola Pellicani, il sindaco Mas-
«centro vita-
le» hanno
Donato il fondo Mar
catalogati e conservati per esempio, simo Cacciari - che riveste an- parlato Saba- e un raro video del ’74
fra un traslo- che la carica di presidente del- to e la soprin-
al Rione Pertini co e l’altro è la Fondazione -, il direttore ge- tendente ar- sulla Legge Speciale
andato in nerale del Comune Vincenzo chivistica per
gran parte di- Sabato. Un protocollo d’intesa il Veneto Eril-
sperso, così come i fondi dei con Ca’ Farsetti eviterà che il de Terenzoni. Contestualmen-
sindacati e delle industrie. La materiale sia disseminato in te alla presentazione di ieri la
Fondazione Pellicani lancia più sedi o lasciato alla polvere Fondazione ha inviato un pri-
un progetto importante: l’Ar- degli scatoloni: i fondi saran- mo nucleo di lettere ad una
chivio della politica veneziana no conservati nella sede del Pertini il 25 aprile 1975 in piazza San Marco con Giorgio Longo cinquantina di persone sele-
contemporanea, parte inte- nuovo Archivio generale del zionate, per chiedere loro la di-
grante dell’Atlante storico po- Comune al Rione Pertini. Il la salvaguardia di Venezia e Vetrocoke Azotati), oltre a 20 sponibilità a partecipare al
litico della Fondazione, che nucleo della raccolta è il Fon- l’archivio Enimont Agricoltu- metri lineari di materiali ar- progetto, mettendo a disposi-
comprende già raccolte foto- do Pellicani con documenti le- ra (la documentazione dell’a- chivistici. Lo studio Mar ha zione materiali relativi alla vi-
grafiche, video-interviste, il di- gati alle attività di Gianni Pel- rea storica degli insediamenti donato la documentazione re- ta socio-politica della città.
zionario biografico dei politici licani e la biblioteca di 7.500 Montecatini Fertilizzanti — lativa alla realizzazione del (Roberto Lamantea)
veneziani (tutto consultabile volumi. Inoltre documenti sul- con disegni e cartografia — e nuovo aeroporto di Tessera. E A RIPRODUZIONE RISERVATA
VMCPOM...............25.02.2010.............22:12:00...............FOTOC24

26 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 CRONACA DI MESTRE la Nuova

EMERGENZA INQUINAMENTO

Domenica anti-smog, stop alle auto


Blocco del traffico dalle 10 alle 17. Polveri sottili fuori controllo
di Mitia Chiarin cora potranno girare senza di-
vieti i mezzi del car sharing;
Domenica a motori spenti per sette ore. Mestre parteci- gli autobus di linea e i taxi
pa alla domenica ecologica nazionale contro lo smog in (anche i servizi di noleggio
pianura padana, fermando il traffico dalle 10 alle 17. E con conducente); i veicoli adi-
questo nonostante la mobilitazione si sia rivelata un biti per le cerimonie nuziali,
flop. In provincia aderiscono, su 44 Comuni, solo Mira e battesimi, comunioni, cresi-
Spinea oltre al capoluogo. 82 i Comuni della pianura pa- me, ricorrenze di matrimoni
dana che fermeranno il traffico per un giorno. e funerali; i mezzi di portato-
ri di handicap dotati dell’ap-
Venezia ieri ha superato il rato da giorni il tetto delle 35 posito tagliando di circolazio-
tetto dei 35 sforamenti del giornate l’anno. Ed ora tocca ne; i veicoli utilizzati per esi-
Pm10 concessi in un anno dal- anche a Mestre entrare nel genze di urgenza sanitaria
le normative ambientali del- gruppo delle città «fuorileg- (da comprovare poi con il cer-
l’Unione Europea. Da inizio ge». Da qui la conferma della tificato medico). Libera circo-
2010 si contano già 36 giorna- domenica ecologica che per lazione garantita pure a medi-
te in cui le polveri sottili han- sette ore fermerà il traffico in ci, veterinari, mezzi del soc-
no superato i limiti di legge e centro a Mestre. corso pubblico, forze dell’ordi-
da due giornate l’aria che re- Il perimetro del blocco. L’a- ne, servizi manutentivi di
spiriamo è pessima. La giun- rea interessata dal divieto di emergenza, furgoni del tra-
ta Cacciari, alle battute finali, transito è quella compresa sporto farmaci.
ha mantenuto la parola. Do- tra la tangenziale e l’uscita Autocertificazione. Con
po il rinvio del blocco del 21 Marghera dell’autostrada, la l’autocertificazione (il facsi-
febbraio, il fermo del traffico statale regionale 11, via Marti- mile si scarica dal sito inter-
in città ci sarà domenica pros- ri della Libertà, la statale 14 net del Comune all’indirizzo
sima dalle 10 alle 17. Venezia (via Orlanda) nel tratto tra www.comune.venezia.it) po-
assieme agli altri sei capoluo- gli svincoli a San Giuliano. tranno usare l’auto i lavorato-
ghi del Veneto si mobilita con- Accesso ai parcheggi. Con- ri in turno di reperibilità, in
tro lo smog in pianura pada- sentito l’accesso ai parcheggi turno a ciclo continuo o a dop-
na. In provincia di Venezia scambiatori della città (via pio turno e che iniziano a la-
fermeranno il traffico oltre al S.Maria dei Battuti, via Da vorare in orari non coperti
capoluogo, le cittadine di Spi- Verrazzano, via Borgo Pezza- dal trasporto pubblico. Stessa
nea e Mira. Un flop, in prati- na, ex deposito Actv, hotel La- opportunità è prevista per di-
ca. A livello nazionale sono guna Palace, via Ca’ Marcel- rettori di gara, atleti, dirigen-
82 i Comuni che hanno accol- lo, parcheggi fronte stazione ti impegnati in partite previ-
to l’iniziativa lanciata dai sin- ferroviaria, via della Monta- ste dai calendari di federazio-
daci di Milano e Torino. In gnola sulla Miranese). ne e volontari coinvolti in ma-
Veneto solo Rovigo e Belluno Le deroghe. Possono circo- nifestazioni con fini umanita-
non hanno già esaurito il bo- lare i veicoli alimentati a Gpl ri e sociali (dalla donazione
nus concesso dall’Ue, tutti gli o gas metano, le vetture con di sangue alle esercitazioni).
altri capoluoghi hanno supe- motori elettrici o ibridi. E an- A RIPRODUZIONE RISERVATA
VMHPOM...............25.02.2010.............22:24:05...............FOTOC24

la Nuova MESTRE MARGHERA-MALCONTENTA VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 27

MARGHERA
MARGHERA. Rapinato e
picchiato il titolare della ta-
Rapina in tabaccheria, pestato il titolare
baccheria Samorini di via Or-
sato. Il bandito, che ha colpi- Negozio in via Orsato: bandito con pistola porta via duemila euro
to verso le 19.30, era armato
di pistola e il bottino supera i no le forze dell’ordine. Ha zona industriale. in quell’occasione il super- giacca scura di pelle alzato e
duemila euro. Indagano gli chiesto perentorio: «Dame i Scattato l’allarme sul po- mercato Penny Market. Il ra- dalla barba lunga. Durante
agenti della Squadra Mobi- schei». In quel momento pro- sto sono intervenuti gli agen- pinatore allora si finse clien- la rapina, il malvivente si è
le. A quell’ora all’interno babilmente il tabaccaio reagi- ti delle volanti della polizia e te e, dopo essersi accertato sempre rivolto in italiano al-
c’era solo il titolare di 73 an- sce e così il bandito l’ha colpi- una pattuglia della Squadra che il supermercato fosse la vittima, tranne alla fine,
ni. All’improvviso è entrato to due volte in testa con il cal- Mobile. È questo ufficio della vuoto, puntò un coltello alla quando si è fatto sfuggire pa-
nel negozio un giovane sui cio della pistola. A quel pun- Questura che ora si occupa pancia dell’unico commesso role in veneziano. Altra ra-
trent’anni, alto un metro e to sono finiti in una borsetta delle indagini. È evidente, presente e si fece consegnare pina, sempre al Penny Mar-
80, abbastanza robusto. L’an- di nylon duemila euro, pre- considerate le poche parole circa 4000 euro contenuti nel- ket, il 4 dicembre dell’anno
ziano titolare non ha fatto in senti in cassa. Quindi il ban- pronunciate, che si tratta di la cassaforte. Il bandito non scorso, sempre all’orario di
tempo a chiederergli cosa vo- dito è scappato in sella ad un bandito locale. Potrebbe aveva un passamontagna ma apertura, che fruttò a tre
lesse che l’altro gli ha punta- una bicicletta che aveva la- essere lo stesso che ha colpi- la faccia non era visibile, na- banditi oltre tremila euro.
to una pistola semiautomati- sciato all’esterno della tabac- to sempre in zona Panorama scosta da cappello calato su- (Carlo Mion)
ca del tipo di quelle che usa- cheria. Si è diretto verso la il 13 febbraio. Preso di mira gli occhi, dal bavero della A RIPRODUZIONE RISERVATA Una Volante della polizia

Rifiuti speciali. La decisione spetta alla Regione, ma intanto la Zaccariotto striglia Dalla Vecchia

Bocciato il potenziamento di Alles


Negativo il parere della giunta Cacciari, chiesto un Consiglio straordinario
di Gianni Favarato ricalcano quelle già enuncia- firmatario il consigliere Bep-
te pochi mesi fa a proposito pe Caccia, seguito da Clau-
MARGHERA. La Giunta comunale ha dato parere nega- del progetto della Ste di Je- dio Borghello, Sebastiano
tivo - solo consultivo in quanto la decisione finale spetta roncich e Gavioli, che chiede- Bonzio, Bruno Filippini, Feli-
alla Regione - al progetto di Alles Spa per il potenzia- va di poter trattare 100 mila ce Casson, Alessandro Mag-
mento dell’impianto di trattamento di rifiuti speciali e tonnellate di rifiuti speciali e gioni, Carlo Pagan, Giuseppe
pericolosi. E 13 consiglieri hanno chiesto al presidente tossici, sempre in un’area di Toso, Anna Gandini, Giaco-
Boraso la convocazione di un consiglio straordinario. Porto Marghera, all’interno mo Millino, Giampietro Ca-
della «piattaforma ambienta- pogrosso, Fabio Toffanin e
Mentre la Giunta provin- fanghi e rifiuti speciali in la- le» del Petrolchimico. Si Roberto Turetta. Boraso ha
ciale di centrodestra si spac- guna, chiede l’autorizzazio- tratta, ricordiamolo, di un pa- ora 20 giorni di tempo per
ca - con tanto di sfuriata del- ne al revamping (ristruttura- rere puramente «consultivo» convocare la seduta straordi-
la presidente, Francesca Za- zione/riqualificazione) del- (obbligatorio per legge ma naria. «Ora ci sono le condi-
cariotto, contro il suo asses- l’impianto di ricondiziona- non vincolante per il parere zioni — spiega Beppe Caccia
sore all’Ambiente, Paolo Dal- mento di rifiuti speciali e pe- finale), previsto dalla proce- — per convocare il Consiglio
la Vecchia, «colpevole» di ricolosi già esistente a Porto dura di valutazione dell’im- prima delle elezioni, per adot-
aver espresso il suo parere Marghera, sulle banchine di patto ambientale (Via) che fa tare un atto urgente e impro-
contrario all’arrivo di altri ri- via dell’Elettronica. capo alla Regione alla quale, rogabile per tutelare il terri-
fiuti tossici, nella già marto- La delibera approvata dal- L’impianto della Alles sulla banchina di via dell’Elettronica invece, spetta di esprimere il torio, l’ambiente e la salute
riata Porto Marghera ancora la Giunta comunale - sulla parere «decisorio» finale. dei cittadini. La Regione do-
senza un piano rifiuti ade- base della relazione tecnica re e della loro tipologia (con con la destinazione urbanisti- Il progetto di Alles passerà vrà tener conto di questo pa-
guato della Regione - la Giun- istruttoria redatta dagli uffi- una notevole presenza di ri- ca del sito, in contrasto con ora all’esame del consiglio rere». Intanto, dopo la spac-
ta comunale, presieduta dal ci comunali «ambiente e sicu- fiuti pericolosi), oltre che un la variante al Prg per Porto comunale: 13 consiglieri han- catura all’interno della Giun-
sindaco Cacciari, ha boccia- rezza del territorio» - dice aumento delle operazioni da Marghera e in palese conflit- no chiesto al presidente, Re- ta di di centrodestra, non è
to in toto il progetto di Alles senza mezzi termini che «il svolgere nell’impianto». Se- to con gli adempimenti relati- nato Boraso, la convocazione ancora chiaro quando si pro-
spa. L’azienda, controllata progetto di Alles comporta condo la relazione approvata vi alla bonifica dell’area pre- di seduta straordinaria pro- nuncerà sulla stessa questio-
dal gruppo Mantovani e spe- un aumento importante del- in Giunta il progetto risulta, visti dalla legge». Le moti- prio per esprimere il parere ne il consiglio provinciale.
cializzata nel trattamento di la quantità di rifiuti da tratta- inoltre, «non compatibile vazioni del parere negativo sul progetto di Alles. Primo A RIPRODUZIONE RISERVATA

LA CRISI

FUSINA. Ancora un rinvio


Alcoa, garanzie per 6 mesi mitato ad osservare che «di
fronte ad una situazione così
complessa non ci sono molti
della decisione di Alcoa di re-
stare o lasciare l’Italia. Rin- Ma per lo stabilimento di Fusina nessuna certezza casi in cui si è operato con
un impegno così forte per tro-
cio di 6 mesi e con la garan- vare una soluzione: questo te-
zia «certa» della continuità mesi si dovrebbe concludere ria (Primario) di Fusina — sarebbero reimpiegati in atti- stimonia che non vogliamo
produttiva almeno fino alla sia l’iter di approvazione del esclusa dai benefici del decre- vità di bonifiche, 50 riassorbi- lasciare l’Italia».
prossima estate per lo stabili- decreto legge sull’energia, to legge sulle tariffe elettri- ti da imprese del «sistema» e I sindacati, a loro volta,
mento di Portovesme, non sia arrivare il «verdetto» del- che che riguarda solo la Sar- per altri 50 avviati al prepen- hanno insistito affinché nei
per quello di Fusina. È que- la Commissione Europea sul- degna — la multinazionale sionamento. sei mesi di «transizione» non
sta la proposta fatta e verba- la legittimità degli «sconti» ha detto nei giorni scorsi ne- L’incontro, iniziato alle venga utilizzata la cassa inte-
lizzata ieri sera dal sottose- sulle tariffe elettriche pagate gli incontri informali avuti ore 20, si è chiuso intorno al- grazione e si mettano a pun-
gretario Letta in apertura dalla multinazionale, conces- con i sindacati nazionali di le 22 con la stesura di un ver- to i «necessari piani di inve-
dell’incontro, a Palazzo Chi- si dal Governo italiano con categorie e confederali che bale che prende atto dei «sei stimento» per garantire il fu-
LIGHTIMAGE

gi, all’amministratore delega- un apposito decreto già con- in «prospettiva» è «inevitabi- mesi di garanzia produttiva» turo a tutti e due gli stabili-
to di Alcoa, Giuseppe Toia, e vertito in legge al Senato, le» la chiusura, ipotizzando prospettati ad Alcoa e, di fat- menti, sia in Sardegna che in
ai sindacati dei lavorato- per «trovare una soluzione addirittura che dei circa 150 to, accettati dall’amministra- Veneto. (g.fav.)
ri. Durante i prossimi sei Protesta di operai dell’Alcoa definititiva». Ma per la fonde- lavoratori della fonderia 50 tore delegato Toia, che si è li- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Marghera. C’è anche Venezia nella lotta all’onda nera che rischia di uccidere la vita nel fiume e nelle valli da pesca
Busetto e Furlanetto
Guardie dei Fuochi, tre imbarcazioni sul Po passano dal Pd all’Udc
MARGHERA. C’è anche Venezia im- le dall’acqua. Le prime due hanno MARGHERA. Due consiglieri della Munici-
pegnata nella battaglia contro l’onda lasciato gli ormeggi di Porto Marghe- palità lasciano il Pd per approdare nell’Udc.
di idrocarburi dopo lo sversamento ra mercoledì sera con destinazione Sono Enrico Busetto e Stefano Furlanetto:
nelle acque del Lambro confluite nel Piacenza, zona delle operazioni. Si quest’ultimo aveva già abbandonato i demo-
Po, onda nera che inesorabile scende tratta della cisterna «Ecolaguna» cratici per approdare al gruppo misto. Buset-
verso l’Adriatico. O meglio ci sono (nella foto), lunga 40 metri, e del bat- to sarà candidato alla Municipalità con l’Udc,
tre imbarcazioni delle «Guardie ai tello «Airone» (18 metri), con capa- mentre Furlanetto è coordinatore della cam-
Fuochi» che da ieri hanno ingaggiato cità di raccolta di diverse tonnellate pagna elettorale a Marghera per il partito.
un serrato confronto con le sostanze di inquinanti. Ieri è partita, via ter- «Non ci riconosciamo più nel progetto politico
inquinanti che minacciano di uccide- ra, caricata su un camion dei vigili del Pd — sostengono — perché le nostre idee e
re la vita nel fiume e nelle valli da pe- del fuoco, la terza imbarcazione, il i nostri valori non hanno cittadinanza in quel
sca anche venete (ieri 23 sindaci dei battello «Gabbiano», lungo due me- partito. L’Udc ci permette di svolgere la no-
Comuni polesani rivieraschi hanno tri. La società «Guardie ai Fuochi», stra azione politica in piena coerenza con i no-
vietato pesca e navigazione). Sono con sede a Marghera, è nata mezzo stri valori. Appoggiamo il candidato sindaco
LIGHTIMAGE

imbarcazioni speciali capaci di assor- secolo fa per far fronte ad emergenze Orsoni e intendiamo eleggere in Consiglio co-
bire le sostanze inquinanti e separar- ambientali varie in laguna e in mare. munale Simone Venturini». (mi.bu.)
VMGPOM...............25.02.2010.............21:26:24...............FOTOC24

28 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 MESTRE FAVARO-CHIRIGNAGO la Nuova

LA NOVITÀ Un centinaio di agenti in azione


Controlli a tappeto

Il panino sarà servito in auto Multati 3 internet point


Trovata un’auto rubata
FAVARO. Nove giorni di controlli,
Via libera per il Mc Drive tra il Terraglio e la rotatoria Castellana effettuati dagli agenti della Questura
e del Commissariato di via Ca’ Rossa
in collaborazione con i colleghi di Pa-
dova. Sono stati un centinaio gli
agenti impegnati, controllando diver-
di Mitia Chiarin che le auto che scendono dal se zone della città, sia centrali che pe-
cavalcavia Da Verrazzano riferiche, tra cui Tessera, Campalto,
ZELARINO. Via libera dal- verso il Terraglio non possa- il rione Piave, Favaro e la Bissuola.
la giunta comunale al «Mc no più procedere diritto ver- Controllati anche numerosi esercizi
Drive», il Drive-in di Mc Do- so la tangenziale ma abbiano commerciali (una ventina, suddivisi
nald’s tra il Terraglio e la ro- come direttrici consentite so- tra bar, sale giochi e internet point),
tatoria Castellana di accesso lo quelle a destra o a sinistra nonché parchi pubblici cittadini e
alla tangenziale. La giunta lungo la strada Statale. aree verdi, mentre sono stati effettua-
comunale, ieri, su proposta Sempre nella giunta di ieri ti posti di controllo (una quindicina)
dell’assessore all’Urbanisti- è stato adottato anche il pia- lungo le strade cittadine e le princi-
ca Gianfranco Vecchiato ha no di lottizzazione tra via Fe- pali arterie d’ingresso alla città, per
deciso di adottare il piano di deli e via Pepe per una torre un totale di 50 veicoli e 4 sanzioni.
lottizzazione che inizia il suo di quattordici piani (55 me- Tre internet point cittadini sono sta-
iter in Comune. tri) con vista su piazza ti sanzionati amministrativamente
I prossimi passi, dall’esa- XXVII Ottobre e una piazza per violazioni relative alla registra-
me in commissione al voto pedonale con una grande va- zione dei clienti. Nel corso dell’inte-
del Consiglio comunale, sa- sca d’acqua che apre una ra attività sono state identificate qua-
ranno compiuti dalla prossi- breccia verso il quartiere di si 200 persone, 130 delle quali di na-
ma amministrazione dopo l’e- Altobello. È il piano di recu- zionalità extracomunitaria; tra di es-
sito delle elezioni di fine mar- pero dell’area dei magazzini si, 46 risultavano avere precedenti
zo. Il progetto, promosso dal- Da Re. Costo, 22 milioni di eu- penali. Infine, durante un controllo

AFC
la Vianello Gas srl, prevede ro, progetto curato dall’archi- mirato, in via Volturno, è stata ritro-
la realizzazione di un distri- te al Novotel. Il piano aveva Un Mc Drive rio, hanno deciso di apporta- tetto Alessandro Mocci dello vata un’auto Volkswagen Polo de-
buzione di benzina con an- sollevato, dopo il via libera realizzato re modifiche potenziando le studio Mocci e Zanetti. L’edi- nunciata come rubata dal proprieta-
nesso fast-food della nota ca- della Conferenza di servizi, a Castelfranco fasce di verde ed eliminando ficio in vetro e acciaio ospi- rio, residente in città: al termine dei
tena americana e dotato an- ottenuto nel 2009, le critiche le barriere previste verso i terà appartamenti, uffici, un rilievi sul veicolo, è stato restituito
che del servizio di drive-in: del presidente del Consiglio «Campi del sole», il giardino ampio parcheggio interrato e al legittimo proprietario.
ovvero si potranno ordinare comunale Renato Boraso della Curia una piazza di 5.500 metri qua- I controlli continueranno anche
panini e bibite senza scende- (Pdl) contrario al progetto fronte Terra- drati con una grande fonta- nelle prossime settimane. Soprattut-
re dalla macchina attenden-
do l’ordinazione davanti ad
per i possibili problemi lega-
ti alla viabilità. L’assessore
La Giunta approva glio. Inoltre
l’Urbanisti-
na e che consentirà a piazza
XXVII Ottobre di aprirsi su
to per prevenire i furti nelle abitazio-
ni e nelle auto. Fenomeni che nell’ul-
un apposito sportello della Vecchiato ha spiegato che, in anche il piano Da Re ca, di concer- via Costa. Al park interrato tima settimana registrano una re-
nota catena. Per trovare un assenza del Pat, il piano ri- to con la Mo- si accederà da piazza XXVII gressione. Questo, molto probabil-
analogo fast food occorre an- sulta compatibile con il Pia- da 22 milioni bilità, ha de- Ottobre. L’approvazione del- mente, è dovuto al fatto che sono sta-
dare a Marcon vicino al Vale- no regolatore e i privati, do- ciso di limita- la delibera apre la strada al ti fermati negli ultimi dieci giorni al-
center. L’area interessata è po l’esame anche da parte re i prevedi- parere del Consiglio comuna- cuni prediudicati con precedenti per
quella dall’altra parte della della commissione edilizia, bili aumenti di traffico lungo le, ma si attende pure la Sal- furto mentre stavano per colpire in
bretella che collega il Terra- che in un primo momento la bretella, con un suo utiliz- vaguardia. alcuni appartamenti sia in centro
glio alla tangenziale, di fron- aveva dato un parere contra- zo improprio, prevedendo A RIPRODUZIONE RISERVATA città che nell’immediata periferia.

Parco. La proposta di Boraso inserita in bilancio non convince nemmeno la Toniolo

FAVARO. Levata di scudi


contro la scelta di mettere a
bilancio 1 milione 200 mila
euro per comperare l’ex
«Porcata sul Centro servizi»
azienda agricola in via Forte Pellizzer (Pd): «Grave spendere un milione e 200 mila euro»
Cosenz, da adibire a Centro
visitatori del Bosco Ottolen- uno stabile da privati che poi «Non me la prendo con nes- luzioni, noi siamo stati reali-
ghi. La Municipalità si sca- sarà da bonificare perché al- suno, il mio discorso riguar- stici, specialmente perché ci
glia contro la proposta cal- l’interno fino a qualche anno da esclusivamente il forte e sono sempre stati dati i soldi
deggiata dal presidente del fa c’era un deposito di idro- il bene dei prati da tutelare con il contagocce in questi
consiglio comunale Renato carburi. Boraso sponsorizza di cui abbiamo intenzione di cinque anni: restaurare l’edi-
Boraso e inserita all’interno soluzioni con i privati e do- prenderci cura: ci sono delle ficio costerebbe sicuramente
del bilancio votato prima del- vrebbe astenersi da compli- emergenze florofaunistiche meno che comperarne uno
la fine del mandato. care questioni semplici, sen- prima di tutto. Abbiamo in- così grande. Le decisioni a
Il presidente della commis- za contare che il Demanio si tenzione di intrattenere un priori in ogni caso non ci
sione urbanistica di Favaro, è detto disponibile a dare in buon vicinato con il Dopola- vanno. Se poi il privato vuo-
Lionello Pellizzer, consiglie- gestione all’istituzione uno voro della Regione che ha re- le dar vita ad un agriturismo
re provinciale del Pd, non ha Un edificio a forte Cosenz e, a destra, Lionello Pellizzer stabile all’interno della strut- staurato uno degli edifici, lo collegato al bosco ben venga,
mezzi termini: «È una solu- tura militare». stabile richiesto al Demanio questa è un’altra cosa e nes-
zione inaccettabile oltre che battuti perché la porta del biamo seguito con altrettan- Poi l’appello all’ammini- ha dimensioni ridotte. Non suno lo impedisce. Il Comu-
un gravissimo errore, sono polmone verde fosse realizza- ta convinzione l’iter, questo strazione: «Il Comune deve voglio neanche impedire al ne finora ha acquisito tutti i
furioso. A mio avviso è una ta all’interno del gioiellino può anche essere, ma quella correggere questo errore a proprietario dell’immobile di forti tranne il Cosenz, l’uni-
porcata». E spiega il perché: militare e quando si è profila- del forte è una soluzione di tutti i costi». venderlo, ci mancherebbe. co rimasto fuori, vorremmo
«Abbiamo seguito la vicenda ta l’ipotesi di spostarla a Tes- pregio, che costerà molto me- Anche la presidente dell’I- Se il Comune vuole compera- capire con quale logica».
sin dalla nascita del Bosco e sera, ci siamo battuti perché no del milione e 200 mila eu- stituzione Bosco, Mariolina re tutti e due va bene, che (Marta Artico)
come municipalità ci siamo rimanesse qui. Forse non ab- ro previsti per comperare Toniolo, ha molto da dire: metta su un piatto le due so- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Zelarino. La linea attraverserà le vie Asseggiano, Selvanese, Scaramuzza e Parolari


Vecchia scuola di Campalto
Dal 10 marzo il transito dei treni merci A sorpresa demolita una parte
ZELARINO. Novità nella circolazione dal punti di intersezione tra stra- Proprio nei pressi di questo CAMPALTO. Demolita una parte della tante — ed è comunque uno
10 marzo, con l’entrata in funzione della da e linea ferrata, infatti, so- tratto di via Asseggiano è vecchia scuola. Ieri in via Tiburtina, vici- dei luoghi simbolo, per quan-
linea ferroviaria armata di recente che no regolati con passaggio a li- prevista la realizzazione di no allo chalet della civica Pro Campalto, to diroccato, del nostro pae-
andrà a intersecare le vie Asseggiano, Sel- vello, una soluzione provvi- un sottopasso automobilisti- più di qualcuno si è accorto che il vecchio se». Anche la Municipalità
vanese, Scaramuzza e Parolari. Una linea soria in vista della realizza- co che rivoluzionerà la circo- stabile dove un tempo c’era la scuola del vuole vederci più chiaro su
a utilizzo esclusivo dei treni merci. zione di sottopassi. Per via lazione dell’intero quartiere, quartiere di gronda è andato giù. quanto sta accadendo in zo-
Asseggiano, tra l’altro, si bypassando entrambi i pas- na Battistella. «Stiamo facen-
Con un transito medio sti- tratta di dovere fare i conti saggi a livello che verranno Nelle settimane scorse era do verifiche — spiegano dal
mato di 6-8 convogli al gior- con due passaggi a livello, ov- quindi eliminati. Un’opera- stato transennato, ieri la par- municipio — proprio perché
no. Un ritmo non eccessivo, vero quello già presente po- zione simile sarà effettuata te alta è stata demolita par- c’è un vincolo che richiede il
che però comporterà sulle co dopo via Macello, sulla anche in via Selvanese, dove zialmente tra lo stupore dei risanamento conservativo e
strade di Chirignago-Zelari- tratta per Bassano, e quello fino a un paio di settimane fa passanti. Si tratta di un edifi- non certo la demolizione con
no intersecate dalla tratta, che entrerà in funzione il la strada era interrotta al cio codificato all’interno dei le ruspe. Allo stabile lavora
che porta fino a Trieste, qual- prossimo 10 marzo, all’altez- traffico per un’interruzione piani regolatori e stori- una ditta, che ha messo car-
che rallentamento al momen- za della vecchia stazione fer- all’altezza del passaggio a li- co. «Risale addirittura al- telli per indicare quando sta
to del passaggio dei treni: i roviaria da poco dismessa. vello. (m.t.) l’Ottocento — spiega un abi- facendo» (m.a.).
VP8POM...............25.02.2010.............20:13:01...............FOTOC24

la Nuova MOGLIANO-MARCON-QUARTO-SCORZE’ VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 29

Subito porte aperte agli operai


alla ditta, ma anche al sinda-
co. Dopo telefonate e tentativi
di capire cosa fosse realmen-
te accaduto, è spuntato un
nuovo cartello, dove si diceva
Dopo l’improvvisa chiusura alla Cosmetic Packaging che l’indomani l’azienda
avrebbe riaperto e che l’atti-
vità sarebbe ripresa regolar-
MARCON. Così come an- messo un cartello di chiusura terrà un ulteriore confronto mente. Di fatto, problemi eco-
nunciato Cosmetic Packa- senza avvisare nessuno, ha per mettere a fuoco le proble- nomici non ce ne sono. Stan-
ging e Cosmetic Services ieri riaperto. Gli operai sono en- matiche sollevate dai lavora- do al sindaco, la Cosmetic Pa-
mattina hanno riaperto le trati ed hanno svolto regolar- tori e le relative soluzioni da ckaging ha progetti di espan-
porta agli operai. Qualche di- mente il proprio lavoro. Cosa adottare. Il caso è scoppiato sione. Infine le spiegazioni:
pendente era sul piede di sia accaduto rimane comun- mercoledì. Gli impiegati, contrattempi con il responsa-
guerra, convinto — dopo la que avvolto nel mistero. La giunti sul posto, sono stati la- bile di produzione che non ha
sorpresa del giorno prima — proprietà ieri mattina ha in- sciati fuori dalla porta ed han- potuto aprire né avviare gli

LIGHTIMAGE
di trovarsi di fronte ad un’ul- contrato il delegato sindacale no contattato il sindacato. La impianti. Nei prossimi giorni
teriore sorpresa. Invece la dit- della Filcem Cgil, vertice du- Filcem-Cgil è intervenuta in sindacati e azienda si chiari-
ta di cosmesi di via delle Indu- rante il quale è stato stabilito soccorso dei lavoratori, chie- ranno ulteriormente. (m.a.)
Porte riaperte ai dipendenti della Cosmetic Packaging di Marcon strie, che mercoledì aveva che la prossima settimana si dendo un incontro non solo A RIPRODUZIONE RISERVATA

Marcon, ridotto il rischio alluvioni


Una serie di interventi compiuti. «Le nuove opere saranno fondamentali»
MARCON. «Grazie ai numerosi lavori già eseguiti e so- ha illustrato gli interventi se golene in grado di contene-
prattutto a quelli in corso di esecuzione, il rischio idrau- realizzati o in corso di realiz- re eventuali fenomeni di pie-
lico sul territorio comunale è stato fortemente ridotto». zazione sul territorio comu- na.
Il Commissario straordinario per l’emergenza alluvio- nale, ad iniziare dalla siste- Un ultimo intervento, pre-
ne, Mariano Carraro, nei giorni scorsi, assieme al sinda- mazione del Fosso di Gaggio, visto in tempi più lunghi, ri-
co, Pier Antonio Tomasi, agli assessori Mauro Scrocca- che ha risolto i disagi nell’a- guarda l’innalzamento degli
ro e Angelo Porcelluzzi e al direttore del Consorzio di bo- rea di via Ceolin e dalla co- argini del fiume Zero, nel
nifica Dese Sile Carlo Bendoricchio, ha incontrato i rap- struzione del sifone sotto al- tratto da Mogliano Veneto al
presentanti del comitato «Basta alluvioni a Marcon». lo Zero per la messa in sicu- ponte di via Molino. E’ stato
rezza dell’area nord-ovest di inoltre avviato un program-
Il comitato aveva chiesto generale, nel mettere in atto Marcon chiesa. Sono in fase ma di verifica e pulizia della
chiarimenti sull’avanzamen- gli interventi previsti dalle avanzata le procedure per rete fognaria. «Il lavoro che
to delle opere per contrasta- ordinanze emanate negli ulti- l’installazione di una pompa il comitato sta svolgendo nei
re il pericolo di alluvioni. mi anni proprio dall’ufficio idrovora che collegherà il confronti dei cittadini — sot-
Carraro ha però aggiunto del Commissario. Ordinanze Fosso di Gaggio con la Fossa tolinea il sindaco — è consi-
che per una corretta salva- che sconsigliano la costruzio- Storta e per la realizzazione derato dall’amministrazione
guardia del territorio dalle ne di locali interrati o, se rea- Una affollata assemblea a Marcon dopo una delle tante alluvioni delle opere di rinaturalizza- comunale molto positivo per-
«piogge eccezionali», è neces- lizzati, invitano ad adottare zione del tratto della Fossa ché permette una partecipa-
saria anche una maggiore tutte le soluzioni costruttive Allo stesso scopo vengono tro, via Boschette) oppure al- Storta, compreso fra il confi- zione diretta, in forma criti-
sensibilità da parte dei Co- e tecnologiche necessarie ad realizzati numerosi bacini di l’interno delle rotatorie stra- ne con Mogliano Veneto e il ca, a quelle che sono le scelte
muni, dei professionisti e im- evitare allagamenti nel caso laminazione nelle aree verdi dali (porta ovest, viale della ponte di via Pialoi. In que- delle istituzioni».
prenditori che operano nell’e- di precipitazioni meteoriche adiacenti ad alcune lottizza- stazione). st’ultimo caso il progetto pre- (Marta Artico)
dilizia e dei cittadini più in particolarmente intense. zioni (via Piave, via del Ve- Il direttore del Dese Sile vede la creazione di numero- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Scorzè, via libera della giunta comunale Da lunedì primo marzo parte la nuova linea sperimentale che transiterà in tangenziale

alla rotatoria tra la Noalese e via Branco Quarto e Marcon, bus per l’ospedale
SCORZE’. La giunta comu- la realizzazione della rotato- MARCON. A partire da lune- dell’anno scorso, l’idea era ve-
nale di Scorzè ha approvato ria. Intanto stamani in muni- dì sarà attivata la nuova linea nuta proprio dai due comuni,
l’accordo di programma l’ac- cipio è prevista una conferen- di autobus da Quarto d’Altino in primis dall’assessore alle
cordo di programma sotto- za dei servizi per trovare una e Marcon all’ospedale dell’An- Politiche sociali di Quarto
scritto da Regione, Veneto soluzione per bonificare l’a- gelo via Tangenziale e vicever- Maurizio Donadelli e dal suo
Strade e lo stesso Comune rea dell’autoparco di via Driz- sa. L’istituzione del nuovo ser- omologo di Marcon, France-
per la costruzione della rota- zagno, sotto sequestro da no- vizio pubblico, per un periodo sco Tarricone. Solo il comune
toria tra la regionale 515 Noa- vembre dopo il ritrovamento sperimentale di 6 mesi, è stata di Marcon ha 74 residenti lavo-
lese e via Branco. Un’opera di amianto a seguito di un’in- decisa dalla Provincia, che ha ratori all’Angelo. Il comune al-
che s’inserisce all’interno dei dagine. Gli enti interessati, accolto le richieste formulate tinate non può contare sui
lavori dell’autoparco ma poi- tra cui Asl, Arpav, Comune, in tal senso dai comuni di Mar- mezzi Actv, ma solo sui treni,
ché tutta l’area è sotto seque- società e aziende collegate al- con e Quarto. L’orario delle dal momento che l’azienda
LIGHTIMAGE

stro, non si sa ancora quando l’autoparco, dovranno decide- corse è stato elaborato in mo- non raggiunge il territorio di
partirà il cantiere. Per accede- re come risanare tutta la su- do da facilitare gli spostamen- Quarto, se non con un mezzo
re alla futura nuova struttu- perficie, dopo che l’Arpav ha ti con i mezzi pubblici sia dei extraurbano che passa al mat-
ra da 110 mila metri quadrati, Il municipio di Scorzè trovato di recente tracce di dipendenti della struttura sa- Bus all’ospedale dell’Angelo tino e alla sera. La tariffa sarà
infatti, ci sarà un’unica stra- amianto su quindici dei diciot- nitaria, sia di coloro che vi si quella della tratta 3 da Quarto
da che nascerà da via Bran- ro e sarà Veneto Strade a redi- to prelievi fatti. Il Comune di devono recare per visitare pa- liberalizzata e attraverso l’u- e della tratta 2 da Marcon. Gli
co. Ragion per cui sarà realiz- gere il progetto ed eseguire Scorzè spingerà perché tutta renti ricoverati oppure sotto- scita Terraglio e il nuovo sot- orari delle corse previste, con
zata una rotonda da circa 75 l’intervento. L’accordo di pro- l’area sia bonificata e si pos- porsi ad esami clinici. La nuo- topasso, porterà i viaggiatori un tempo di percorrenza di 40
metri di diametro all’incrocio gramma prevede che a carico sa, al più presto, riprendere i va linea di autobus che dal co- direttamente all’ospedale di minuti, saranno da Quarto al-
tra la Noalese e le vie Bigolo del Comune di Scorzè non vi lavori di esecuzione dell’auto- mune altinate passerà per Mestre. La richiesta di attiva- le 6.10, 8.10, 12.10, 14.10; 20.10.
e Branco. L’opera costerà at- sia alcun onere finanziario parco. (a.rag.) San Liberale e Marcon Cen- re la linea sperimentale diret- Dall’ospedale alle 7.15, 13.15,
torno al milione e 300 mila eu- per il progetto, gli espropri e A RIPRODUZIONE RISERVATA tro, imboccando l’autostrada ta era stata avanzata ad aprile 16.15 e 21.15. (m.a.)

Dieci milioni per interventi alla viabilità Mogliano, niente domenica a piedi
Scorzè. Stanziati dalla Cav, serviranno per collegare la Crosarona al casello Chiusa come sempre la piazza
SCORZE’. La Cav (Concessioni auto- terventi per risolvere il problema del Claudio Codato si dice soddisfatto per i MOGLIANO. Domeniche a piedi? Sì, ma solo in
stradali venete), la società che gestisce traffico comunale. E’ un finanziamento 10 milioni di euro che arriveranno a piazza. Mogliano non aderisce al blocco della circo-
il Passante, ha stanziato di 10 milioni di che riguarda altre opere rispetto a quel- Scorzè, mentre l’assessore veneto alla lazione lanciato da numerosi sindaci del nord, per
euro al Comune di Scorzè per nuovi in- le già previste oggi con la tangenziale a Mobilità Renato Chisso punta sul fede- limitare i numerosi sforamenti dei limiti per polve-
terventi viari. Sud di Scorzè, via Bigolo e la viabilità ralismo stradale per dare una risposta ri sottili.
La notizia è arrivata ieri. Sono soldi d’accesso al Passante. Ringraziamo la ai problemi viari. «Dopo tante parole - Come ogni domenica sarà chiusa al traffico via
che serviranno a collegare l’incrocio Regione che ha accolto le nostre richie- dice - abbiamo dato un segnale concreto Don Bosco nel tratto che attraversa Piazza caduti,
della Crosarona al casello di Cappella, ste, facendosi carico delle esigenze del alle richieste che ci arrivano dai Comu- ma il resto del centro storico (via Zara, via Gris,
dove fra qualche mese si apriranno i nostro territorio». ni. Queste sono le prime opere che ri- via Battisti, via Pia) non sarà oggetto di divieti.
cantieri, costruendo una variante in Il contributo regionale, dunque, do- guardano il territorio provinciale, sono «Rimarrà chiuso solo il perimetro della nostra
via Milano, e realizzare altre infrastrut- vrebbe riuscire a eliminare diversi pun- delle priorità che abbiamo individuato piazza - spiega il sindaco Giovanni Azzolini - come
ture necessarie per mettere mano alla ti neri di Scorzè e creare quella viabi- assieme alle rispettive giunte. Migliora- ogni domenica. Noi facciamo questo perché non
viabilità locale. lità alternativa per rendere più fluida re la viabilità significa migliorare la siamo riusciti a trovare l’accordo per chiudere da
«Questi 10 milioni di euro — spiega il la circolazione e spostare fuori dal cen- qualità dei cittadini». Treviso a Venezia a Padova. O la chiusura è totale
sindaco di Scorzè Giovanni Battista Me- tro il traffico di attraversamento. An- (Alessandro Ragazzo) a livello della nostra realtà metropolitana oppure
striner — ci permetteranno di fare in- che l’assessore comunale alla Viabilità A RIPRODUZIONE RISERVATA non sono domeniche ecologiche».
VP2POM...............25.02.2010.............20:14:13...............FOTOC24

30 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 MIRANESE la Nuova

SALZANO SPINEA

Va in scena il bilancio, consiglio di fuoco Croce Gialla, al via il corso per volontari
SALZANO. Si discute oggi alle 20 il bilan- parcheggio dietro alla Filanda. Le opposizio- SPINEA. Parte il nuovo corso per volonta- ze, poi il direttore sanitario Mirto Andrighet-
cio di Salzano 2010. Un rendiconto fatto di ta- ni, comunque, presenteranno degli emenda- ri del soccorso promosso dalla Croce Gialla ti conferirà ai nuovi volontari la qualifica di
gli, anche se per i cittadini non ci sarà alcun menti. «Sono stati tagliati - dice Francesco di Spinea. Primo appuntamento il 1 marzo al- soccorritore. Sono circa un centinaio oggi i
aumento delle tasse. Causa la riduzione dei Loro del Pdl - i contributi alle scuole mater- le 20.45 nella sede di via Cici. Il ciclo è artico- volontari del soccorso della Croce Gialla,
trasferimenti statali, le casse comunali han- ne parrocchiali, all’asilo nido, al fondo per le lato in 10 lezioni teorico-pratiche con nozio- che dal 1985 svolge servizio di trasporto sani-
no subito in dimagrimento non da poco ma famiglie in difficoltà, alle associazioni e alle ni di primo soccorso e si concluderà il 31 tario per malati, infermi e disabili, oltre a
l’Ici sulla seconda casa resterà al 5 per mille, iniziative di tutela ambientale. E questo sen- marzo con la consegna degli attestati di par- fornire assistenza sanitaria di primo soccor-
mentre l’Irpef non si schioderà dallo 0,6 per za sforare il Patto di stabilità. Si potevano ta- tecipazione. L’esito positivo dell’esame con- so durante eventi sportivi, culturali e di pro-
cento dello scorso anno. In materia di opere gliare gli stipendi degli assessori e delle con- sentirà agli interessati di accedere alla Cro- tezione civile. Per informazioni e prenotazio-
pubbliche, per questo 2010 si punterà alla sulenze per aumentare il fondo a sostegno al- ce Gialla per un periodo di tirocinio di sei ni è possibile contattare la segreteria dell’as-
manutenzione straordinaria dei tetti delle le famiglie in difficoltà e dare supporto a mesi con incarico di aspirante volontario. sociazione dal lunedì al sabato, 8.30-11.30 al-
scuole e alla sistemazione viaria del centro quelle strutture che lavorano in aiuto alle Questo periodo servirà per l’addestramento lo 041.994850 oppure consultare il sito inter-
di Salzano, da via Circonvallazione fino al madri lavoratrici». (a. rag.) all’uso delle strumentazioni nelle ambulan- net www.crocegiallaspinea.it. (f. d. g.)

Il Pat passa l’incompatibilità FARMACIE


I turni fino al 5 marzo
A Santa Maria di Sala votazione con la sola maggioranza Farmacie di turno dalle 19.30 fino al 5
marzo. Spinea: Fabro, viale Viareg-
S. MARIA DI SALA. Alla fine l’impedimento ci sia o non ci gio 42 - Villaggio dei Fiori; Noale: Ma-
il Piano di assetto del territo- sia a seconda che i giorni sia- scarucci, piazza XX Settembre 12;
rio supera l’ostacolo delle in- no pari o dispari. I consiglieri Liettoli di Campolongo M.: Brag-
compatibilità, anche se le op- chiariscano la loro posizione e gion, via Alto Adige 9; Cazzago di
posizioni gridano allo scanda- il sindaco annulli la delibera». Pianiga: Boscia, via Monte Verena 2.
lo e parlano di seduta illegitti- Replica il sindaco Paolo Ber-
ma. Dopo il flop di martedì, toldo: «Mi assumo la piena re- SPINEA
con quasi metà consiglieri fuo- sponsabilità di questa seduta.
ri dall’aula per incompatibi-
lità di interessi o legami di pa-
Il Pat non fa conformità alle li-
mitazioni di incompatibilità
Mario Moretti in mostra
rentela, mercoledì sera il nuo- dei consiglieri, cosa che even- Prosegue in villa Simion la mostra
vo strumento urbanistico è tualmente riguarderà il piano «Mario Moretti, le opere della prigio-
stato adottato in seconda con- degli interventi. Oggi adottia- nia (1943-45)» aperta fino a martedì.
vocazione, con la sola maggio- mo solo un atto di indirizzo». Orari: feriale 15.30-19, sabato e dome-
ranza presente. Nove consi- Detto e fatto si procede, anche nica anche 10-12. Ingresso libero.
LIGHTIMAGE

glieri presenti, solo sette quel- se qualcuno, come Angelo Pe-


li che hanno votato a favore. Il goraro, si smarca dalla mag- MIRANO
Pat passa e apre la strada alla gioranza e abbandona l’aula.
pianificazione urbanistica di
Santa Maria di Sala per i pros-
Villa Franchetti simbolo di Santa Maria di Sala Il capogruppo di Lista Salese
Fidenzio Dal Corso però rassi-
Libri per Simone Weill
simi anni. Arriveranno aree to romano andati perduti. Il Beatrice Damin: «La seduta è cura: «Abbiamo dato una ri- Prosegue in villa Giustinian-Morosini
boschive attorno al Lusore e salese toccherà quota 20 mila illegittima, non è stata contro- sposta ai cittadini che la chie- la mostra «Venezia salva», con 26 li-
un parco agricolo lungo il Mu- abitanti in dieci anni, con nuo- firmata alcuna convocazio- devano da anni. E’ un Pat che bri-opera dedicati a Simone Weil. L’e-
son. Nell’ansa tra il Lusore e vi insediamenti, ma anche ser- ne». Per l’ex sindaco Ugo Za- tutela il nostro comune, la tra- sposizione rimarrà aperta fino a do-
il Fiumicello ci sarà un bacino vizi, a cominciare dal centro mengo è incredibile come alcu- sformabilità riguarda meno menica: feriale 15-18.30, sabato e do-
di laminazione, mentre si pen- scolastico. ni consiglieri incompatibili dell’un per cento del territo- menica anche 10-12. Ingresso libero.
sa di recuperare alcuni qua- Contrarie e pronte a dare martedì abbiano votato merco- rio».
dranti dello storico Graticola- battaglia le minoranze. Per ledì: «Non è accettabile che (Filippo De Gaspari) MIRANO
Gita alle Cinque Terre
Noale. Dovrebbe sorgere in via La Fonda
Troppo vicina alla scuola Musical al nuovo Bersaglieri L’associazione culturale e sociale
«Noiinsieme» propone un tour delle
Cinque terre dal 30 aprile a 2 maggio.
Quota di partecipazione: 370 euro. In-
no all’antenna telefonica «Il Fuoco e la Parola» inaugura oggi la gestione fo: 333.2590091.

MARTELLAGO
NOALE. L’antenna telefonica è SPINEA. «Il Fuoco e la Parola» inaugurano una religione ormai vecchia e vuota.
troppo vicina alla scuola e la giunta
di Noale dice no alla sua installazio-
la nuova vita del cinema Bersaglieri di Spi-
nea.
La storia, scritta da don Gabriele Fregone-
se, è stata trasposta in musica e danza dal
Assemblea sulla viabilità
ne. Il musical, scritto, diretto e interpretato da gruppo di giovani «Musa» (musica, spettaco- Stasera alle 20.30 al cinema Spes si
Una scelta che vuole garantire la un gruppo di 40 giovani, tutti di Spinea e di lo, arte). Ha ottenuto grande successo, con al- terrà un’assemblea pubblica, organiz-
sicurezza dei cittadini e dei bambini età compresa tra i 17 e i 24 anni, è infatti il cune repliche e il tutto esaurito, negli ultimi zata da Gente Comune, sulla viabilità
che ogni giorno frequentano la ma- primo spettacolo messo in scena nella sala appuntamenti del 2009 al teatro Barbazza. Og- cittadina.
terna parrocchiale. storica della città, dopo la firma della conve- gi affronterà per la prima volta il grande pub-
Il ripetitore, alto circa 12 metri, sa- zione avvenuta in settimana tra il sindaco Sil- blico, andando in scena alle 20.45 nel nuovo NOALE
rebbe dovuta sorgere vicino ai giardi- vano Checchin e il proprietario del cinema cinema Bersaglieri, fresco di riapertura dopo
ni di via La Fonda, a 150 metri dalla
Rocca (nella foto), dove c’è anche un
Silvio Nalesso.
Il musical è stato concepito all’interno del-
l’attività cessata a dicembre.
«E’ importante - spiega il sindaco Silvano
Soggiorni climatici
impianto sportivo usato da molti gio- la parrocchia di Santa Bertilla ed è già stato Checchin - sostenere e promuovere iniziative Sono aperte fino al 6 marzo le iscrizio-
vani. Niente antenna quindi, e ora il messo in scena nel teatro parrocchiale. Rac- di questo genere che mostrano la creatività, ni ai soggiorni climatici per anziani.
Comune spera che non sia un priva- conta la storia di un ragazzo che si interroga la fantasia e il talento dei nostri giovani». Le Info: Associazione Pensionati di piaz-
to a dare l’area in concessione alla sul mistero e sul senso della vita. In una not- musiche originali sono di Alberto e Luca Ca- za XX Settembre il lunedì, mercoledì,
compagnia telefonica, considerata la te di rabbia e sballo brucia la Bibbia, voce di nova, la regia di Laura Favero. (f. d. g.) giovedì e sabato dalle 10 alle 12.
zona strategi-
ca dove si

I giovani 40 anni del Lorenz


trova il ma-
nufatto e il
suo forte im-
patto sull’a- MIRANO. L’istituto Lorenz possibile grazie alla collabora-
rea e sulla
popolazione.
in un libro. L’agrario di Mira-
no celebra così i suoi 40 anni
L’agrario di Mirano celebra la sua storia con un bel volume zione di alcuni enti, tra cui il
Comune, la Provincia e le as-
«Sappiamo di storia. Risale infatti al 1968 Una galleria di fatti, aneddoti e tante foto dei suoi studenti sociazioni di categoria Coldi-
bene l’impor- il trasferimento di una sezio- retti, Cia, Confagricoltura, col-
tanza e lo svi- ne dell’Istituto agrario di Ca- professionale-agrario. Per ri- nianze scritte da insegnanti, legio agrotecnici e alcune dit-
luppo del set- stelfranco Veneto a Mirano da cordare tutte queste e altre vi- presidi, allievi e genitori di al- te private sponsor, che colla-
tore delle co- Peseggia, dove era stata aper- cende e raccontare alcuni par- lievi, che hanno frequentato il borano con il «Lorenz» ospi-
municazioni - commenta il vice sin- ta solo tre anni prima. Da allo- ticolari episodi e aneddoti che «Lorenz» nei diversi periodi tando gli studenti in occasio-
daco di Noale Sergio Vallotto - e sap- ra, la scuola agraria di Mira- hanno caratterizzato la storia della sua storia. Contiene an- ne degli stage nei settori agra-
piamo quanto sia strategico specie in no si è sviluppata, basti pensa- della loro scuola, il dirigente che un ampio repertorio di fo- rio e agroalimentare. Chi è in-
questi ultimi anni. re che solo l’anno scorso è sta- scolastico del «Konrad Lo- to recenti e immagini stori- teressato può richiedere il li-
Abbiamo ritenuto, con il sindaco ta inaugurata una nuova e più renz» Antonio Cadoni e i do- che, che mostrano momenti si- bro alla portineria del Lorenz,
Michele Celeghin, di dire no alla nuo- funzionale azienda agraria di- centi hanno pensato ad alcu- gnificativi della vita scolastica in via Torino 3. Il quaranten-
va antenna, anche perché non abbia- dattica, situata davanti al bo- ne iniziative. Tra queste spic- dell’istituto. La chicca finale è nale ha visto anche l’istituto
mo le giuste garanzie degli effetti su- sco del Parauro e che tre anni ca la pubblicazione di un libro un’appendice con gli elenchi protagonista di incontri con
gli individui di un ripetitore telefoni- fa l’offerta formativa è stata di 160 pagine, intitolato «1968: degli allievi che si sono diplo- personalità significative e il
co, nonostante la richiesta fosse do- ampliata con l’istituzione del nasce un istituto agrario a Mi- Un settore mati al Lorenz negli ultimi convegno dal titolo «40 anni
cumentata con un canone di 10 mila nuovo indirizzo tecnico-agra- rano». La pubblicazione con- dell’istituto venti anni scolastici. La realiz- ben portati», lo scorso dicem-
euro annui». (a. rag.) rio, che affianca l’indirizzo tiene vari articoli e testimo- Lorenz zazione del progetto è stata bre in teatro. (f. d. g.)
VPCPOM...............25.02.2010.............20:45:02...............FOTOC24

la Nuova MIRANESE-RIVIERA VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 31

MIRA Vetture sparite dopo il pagamento delle caparre. Un giro da 250 mila euro

di Alessandro Abbadir
MIRA. Scoppia il caso delle
Auto vendute a più clienti
truffe sulle caparre per l’ac-
quisto di auto mai vendute.
A finire nell’occhio del ciclo-
I carabinieri «riaprono» la Nautica Sile: tutti fuggiti
ne è la Nautica Sile srl con cassando caparre confirma- con ogni probabilità più vol-
sede legale a San Donà e con torie secondo i clienti truffa- te. Sulla vetrina del negozio
sede distaccata a Mira il cui
amministratore unico è Da-
ti, su quelli che sembravano
regolari contratti di acqui-
c’era un biglietto in cui si
spiegava che «per motivi fa-
Gli indagati: «Casa a setaccio alle 5 del mattino»
niel Lionello 57 anni, trevi-
giano di Maser, di fatto irre-
peribile. Il giro delle truffe
sto. I venditori prima di dile-
guarsi hanno preso tempo:
hanno infatti chiuso «per mo-
miliari» l’attività sarebbe ri-
masta sospesa fino al 25 feb-
braio cioè ieri e solo a quella
Conto vendita o accordo?
Concessionari perquisiti

LIGHTIMAGE
dalle prime stime potrebbe tivi familiari». La situazione data sarebbe stata riaperta
aver coinvolto una sessanti- è scoppiata però negli ultimi dalle ore 9. C’era anche un
na di persone per oltre 250 giorni quando i clienti han- numero di telefono 345
mila euro. La Nautica Sile, (prevalentemente di grossa In alto l’unica no cominciato a far pressioni 5395621 a cui però non rispon- RIVIERA. «I carabinieri mi hanno
che ha il suo salone a Mira cilindrata) a prezzi ribassati. auto rimasta sui titolari per avere le auto. de nessuno. A riaprire il salo- svegliato alle 5 del mattino, e mi han-
sulla Romea a ridosso dei su- Le auto erano tutte di impor- Sotto Questi hanno pregato di ne ieri sono stati i carabinie- no perquisito la casa. Di questa sto-
permercati Lando, era aper- tazione straniera, o almeno i carabinieri aspettare, ma la bruttissima ri che, su indicazione del ma- ria non sapevo nulla. Anzi mi riten-
ta da circa due mesi. Chi l’ha così veniva raccontato ai pos- ieri davanti sorpresa era dietro l’angolo. gistrato, hanno compiuto go una vittima anch’io di quella che
acquistata da un precedente sibili acquirenti. Modelli qua- la sede Venerdì scorso le auto nel sa- una serie di perquisizioni fra sembra una vera e propria banda di
concessionario ha pensato di si introvabili in Italia nel della Nautica lone non c’erano più: ne ri- i concessionari della zona. truffatori organizzati». E’ questa la
fare affari con un trucco che campo dell’usato perché mol- Sile maneva solo una, una Merce- Nelle operazioni di indagine reazione a caldo di uno dei concessio-
sembra sempre più una truf- to recenti e ben tenuti, a prez- des Classe B che i venditori hanno posto sotto sequestro nari di auto della zona che ieri si so-
fa organizzata su vasta scala. zi abbordabili. La Nautica Si- avevano fatto provare a deci- una Bmw. no visti piombare in casa le forze del-
Gli agenti piazzavano auto le ha «venduto» le auto, in- ne di persone e «venduta» A RIPRODUZIONE RISERVATA l’ordine e mettere soqquadro l’abita-
zione. Il concessionario spiega che
non è sua intenzione intralciare il la-

«Sembrava un affare e son caduta nella trappola» voro della magistratura ma che lui
come altri con ogni probabilità era-
no all’oscuro di quello che combina-
vano quelli della Nautica Sile. «Noi
Parlano i truffati: «Ho capito tutto solo quando hanno chiuso». Pioggia di denunce come altre concessionarie davamo la
disponibilità alla Nautica Sile di ven-
MIRA. «Sembrava un buon affare, di quelli in buono stato e che la potevo anche prova- dere le nostre auto in zone che non
neanche tanto sospetti. I ribassi fatti erano sì re». La signora però ha cominciato a sentire erano nostre. A noi quelli della Nau-
consistenti, ma non certamente da far pensa- odore di bruciato quando dalla Nautica Sile tica Sile ci hanno sempre spiegato
re a prima vista a qualcosa di improbabile». tergiversavano nella consegna. «Mi ero già che non avevano venduto alcun mez-
A parlare così è una dei probabili truffati, consultata - dice - con un legale ma da vener- zo. Per questo ci avevano riconsegna-
che ha deciso di sporgere denuncia per quan- dì ho capito che era una truffa quando il salo- to le auto di grossa cilindrata con
to accaduto alla Nautica Sile ai carabinieri di ne improvvisamente ha chiuso lasciando nel una bolla di restituzione che abbia-
Oriago, mentre altre persone si sono rivolte panico chi aveva comprato le auto». La signo- mo mostrato ai carabinieri». i conces-
al commissariato di polizia di Marghera. «Ho ra non si è persa d’animo e ha sporto denun- sionari di auto «visitati» ieri sarebbe-
capito un po’ in ritardo ammette la signora - cia. Di più, ha attaccato fuori dalla vetrina ro 5. Il dubbio per le forze dell’ordine
che si era trattato di una truffa. Mi sono fatta dell’azienda, un foglietto con cui invita i pro- è insomma che qualche concessiona-
lusingare dalla possibilità di fare un buon af- babili truffati a contattarla per concertare rio che piazzava auto in quel salone

LIGHTIMAGE
fare. Due venditori mi hanno spiegato che tutti insieme un’azione legale contro chi ha fosse in «torta» con quelli della Nau-
l’auto che potevo acquistare era veramente rubato i loro soldi. (a.ab.) tica Sile. (a.ab.)

LA BANDA DEI BANCOMAT


Si aggrava la posizione di Canato
Marito e moglie in manette per 9 chili di droga
Il suo Dna anche in altri 3 assalti Coppia originaria di Martellago arrestata nella casa in Nevegal
MARTELLAGO. La droga in camera Alano di Piave e Valdobbiadene, Vene- vano anche il classico macchinario che
DOLO. L’indagine era stata manette sono scattate per da letto: 9 kg tra hashish e marijuana zia, Milano e Torino; due arresti in fla- di solito viene usato in casa per conser-
avviata a fine novembre del- Giuliano Bonora 25 anni di sono stati scoperti dagli uomini della granza in Nevegal appunto nel corso di vare gli alimenti sottovuoto. Sequestra-
lo scorso anno dopo che nel- Treviso e per il bassanese squadra mobile di Belluno a casa di An- 14 perquisizioni che sono state eseguite to anche questo e anche le buste di scor-
la notte fra il 29 e il 30 i carbi- Luigi Spigolon 33 anni. Ai do- gelo Coin e Marina Papette, due coniugi sempre ieri mattina su disposizione del- ta per futuri quantitativi. Poi telefonini
nieri avevano sventato un miciliari la fidanzata di Ma- originari di Martellago ora residenti a la magistratura di Belluno (l’inchiesta cellulari e anche le pipe per il consumo
tentativo di far esplodere la jor, Jacopo-Nicol Brusadin Belluno e con casa per le vacanze al Ne- è del pubblico ministero Roberta Galle- di erba e fumo.
cassa continua di un super- 27 anni di Treviso. Devono vegal. Arresti in flagranza che si ag- go); un denunciato al quale sono stati La squadra mobile sempre ieri ha ese-
mercato a Cassola, vicino a tutti rispondere anche della giungono alle 7 ordinanze eseguite a ca- sequestrati 24 grammi di hashish nella guito altre 14 perquisizioni: in una di
Bassano. In quella occasione fabbricazione artigianale di rico di feltrini e marocchini ritenuti ge- residenza feltrina. queste sono stati arrestati in flagranza i
erano stati arrestati due com- ordigno composto da ossige- stori di un traffico di droga. Anche co- La polizia ha recuperato almeno nove due coniugi veneziani mentre una terza
ponenti della banda, mentre no e acetilene e del furto del- caina oltre all’hashish. Anche 80 dosi al- chili di droga: tutti nella seconda casa ha portato alla denuncia di F.L., torine-
altri erano riusciti a scappa- le bombole prelevate da una la volta. E’ l’operazione Costarica. La in Nevegal, a Col de Gou, dei due origi- se residente a Feltre, a casa del quale so-
re. In flagranza erano stati ditta trvigiana la stessa not- squadra mobile di Belluno diretta dal nari di Martellago. Si tratta di 6 chili e no stati ritrovati i 24 grammi di hashi-
catturati Euclide Major, gio- te fra il 29 e il 30 novembre. vicequestore Mauro Carisdeo ha conclu- 356 grammi di hashish e di 2 chili 896 sh. «Pensiamo di aver dato un bel col-
straio di 29 anni di Treviso e Riscontri sul Dna di Canato so un’indagine contro un traffico di dro- grammi di marijuana. Droga in pani e po al traffico di queste sostanze» ha
Antonio Canato 47 anni di hanno dimostrato la sua pre- ga in provincia che ha interessato so- marijuana sottovuoto: in Nevegal l’in- spiegato ieri in conferenza stampa il ca-
Dolo. Tre le ordinanze di cu- senza in almento altri tre as- prattutto gli anni 2008 e 2009 ma risalen- grosso dello smercio dalle quantità re- po della Mobile bellunese Mauro Cari-
stodia in carcere e una ai do- salti con esplosione di spor- te al 2006. Sette ordinanze di custodia cuperate, nascoste un po’ nelle stanze e sdeo «Siamo riusciti a ricostruire le fila
micicliari: in carcere é stato telli bancomat messi a segno cautelare per i reati di spaccio di droga soprattutto in camera da letto della cop- dal 2008 al 2009 compreso, avendo an-
raggiunto dal provvedimen- nei mesi precedenti in Lom- a carico di altrettante persone che si pia. Per incellofanare e mettere la che molte testimonianze dei clienti».
to lo stesso Major, mentre le bardia, Emilia e Veneto. muovevano tra la Valbelluna, Feltre, «marija» sottovuoto, i coniugi utilizza- A RIPRODUZIONE RISERVATA

«Troppi cantieri davanti ai negozi» La Lega bacchetta la direzione dell’Asl 13: «Sospenda gli spostamenti e attenda»

A Oriago chiesta la riduzione delle tasse «Ospedale unico? Ipotesi inquietante»


ORIAGO. «Chiediamo che il comu- trine, procurando un calo di fattura- DOLO. «Serve chiarezza all’Asl 13 soprat- nenti della Lega ricordano che: «Stiamo par-
ne di Mira almeno per la quarantina to e di clientela». Per Carraro i lavo- tutto sul futuro degli ospedali di Mirano e Do- lando di un iter non ancora formalmente av-
di attività imprenditoriali e commer- ri in via Ghebba insieme a quelli sul- lo. Le notizie di questo ultimo periodo sono a viato. Non possiamo permettere che si corra
ciali che insistono su via Ghebba ad la provinciale 81 produrranno un dir poco inquietanti e creano solo disorienta- il rischio di generare una situazione di stallo
Oriago, cancelli le tasse per il bien- crollo del fatturato per le attività mento e preoccupazione ai cittadini». Questa o che si avvallino spostamenti di reparti che
nio 2010 - 2012 per i danni subiti con i coinvolte (aziende, ristoranti, super- è la posizione dei consiglieri provinciali della rischiano di snaturare il servizio atteso. Oc-
cantieri congiunti sulla strada comu- mercati, negozi, uffici) da alcune sti- Lega Nord Flavio Zebellin, Damiano Zecchi- corre quindi che la Direzione generale so-
nale e sulla provinciale 81». A spie- me, pari o superiore al 60 %. Cifre nato e Massimo Universi che intervengono spenda eventuali spostamenti in attesa di un
garsi in questo modo è il presidente che però non sono supportate da al- sulla questione del futuro delle strutture del- quadro più chiaro». Infine i tre consiglieri le-
dell’Ascom della Riviera del Brenta cuno studio. Risponde l’assessore al l’Asl 13. «Le ipotesi di ospedale unico - spiega- ghisti hanno chiesto alcuni interventi priori-
Adelino Carraro: «Non chiediamo Commercio Silvia Carlin «Valutere- no i consiglieri - o di nuovi monoblocchi ne- tari per l’ospedale di Dolo. «Serve l’ammoder-
che le tasse di competenza comunale mo passo passo - dice - i danni dei gli ospedali esistenti richiedono invece un namento del gruppo operatorio e la sua mes-
vengano cancellate a tutti - continua cantieri. In piazzetta a Mira Porte la processo valutativo articolato a livello regio- sa in sicurezza, miglioramento dei comfort e
Carraro - ma ai commercianti che riduzione delle tasse è stata fatta. nale e locale, supportato da un’analisi dei be- della funzionalità dei servizi igienici in oste-
hanno avuto proprio in questo perio- Per via Ghebba non abbiamo ancora nefici, dei costi e della sostenibilità di ciascu- tricia e ginecologia, e il potenziamento degli
do di crisi i cantieri davanti alle ve- preso una decisione». (a.ab.) na alternativa». Sull’ospedale unico gli espo- organici medici in pediatria». (g.pir)
VP1POM...............25.02.2010.............20:51:25...............FOTOC24

32 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 DOLO-MIRA-RIVIERA la Nuova

NOZZE D’ORO A ORIAGO DOMANI A CAMPONOGARA

Festa per Luciano e Agnese Vergassola e Riondino al Fo


ORIAGO. Si terranno domani al ristorante «Il Mattone» le CAMPONOGARA. Domani sera alle 21 al teatro Dario Fo si
nozze d’oro di Luciano Trevisan e la moglie Agnese. I due ri- terrà lo spettacolo «Riondino accompagna Vergassola ad in-
siedono ad Oriago in via Emilia. Luciano Trevisan è molto co- contrare Flaubert». Un’esilarante riscoperta dell’800 france-
nosciuto in paese e in tutto il territorio comunale per essere se portata avanti da due tra gli attori comici più in forma del
un animatore di feste di paese e dei centri anziani con il suo momento. Un nome a caso estratto dal ministero della pubbli-
karaoke. Alla festa della coppia si aggiungono oltre ai figli, le ca istruzione obbliga infatti Vergassola a dover dimostrare
nuore e i nipotini anche tanti conoscenti ed amici che non la propria cultura. Un viaggio senza fine nel cabaret d’auto-
hanno voluto mancare all’appuntamento. re. Info: 0415150631.

Angese e Luciano Trevisan, un amore di mezzo secolo

Investe l’ausiliario che lo multava MIRA


Teatro in Villa dei Leoni
Dolo, non ha soccorso l’agente rimasto ferito. Denunciato Sono ancora a disposizione alcuni bi-
glietti per lo spettacolo «La terra del-
di Giacomo Piran to a contestare l’operato del- sto nella ricevuta della mul- la mia anima» di Laura Curino che si
l’ausiliario e dopo un lungo ta, sono risaliti all’intestata- svolgerà domani alle 21 al teatro Vil-
DOLO. Terrore, urla e san- alterco è salito in auto, ha rio della vettura che risulta- la dei Leoni. Info: 0414265545.
gue in via Mazzini per una messo in moto e l’ha investi- va essere una ditta della zo-
questione di parcheggio. Un to. Il ragazzo ha sbattuto vio- na. Così hanno telefonato al- DOLO
uomo ha investito un ausilia- lentemente contro l’auto l’azienda segnalando l’inci-
rio del traffico, lo ha ferito
ed è scappato lasciandolo
rompendo il vetro e cadendo
pesantemente a terra in mez-
dente e spiegando che l’uo-
mo al volante non si era fer-
Bellomo e Cercato
sanguinante sull’asfalto. So- zo alla Brentana. Il giovane mato. Dopo alcune ore il «Le dichiarazioni contenute nell’arti-
lo dopo alcune ore si è pre- ausiliario è stato subito soc- 42enne investitore si è pre- colo di lunedì del sindaco di Dolo An-
sentato al comando dei vigili corso da alcuni automobili- sentato spontaneamente al tonio Gaspari sono attribuite solo a
urbani di Dolo che lo hanno sti che si erano fermati dopo comando dei vigili urbani lui e non alla mia persona». Questa è
denunciato per omissione di aver assistito alla scena. Il ammettendo il fatto e venen- la precisazione del segretario di Pd,
soccorso e violenza a pubbli- suo investitore invece si è da- do denunciato per omissione Matteo Bellomo riguardo all’articolo
co ufficiale. Protagonista è to alla fuga. Nel frattempo di soccorso e per violenza di replica su Simone Cercato.
LIGHTIMAGE

un 42enne della Riviera che sul posto è giunta una pattu- nei confronti di un pubblico
dopo una lite con l’ausiliario glia dei vigili mentre l’inve- ufficiale. Il fatto di essersi ELEZIONI A DOLO
del traffico che deve control- stitore aveva fatto perdere le presentato ha infatti evitato
lare i parcheggi a pagamen-
to, ha messo in moto e lo ha
na davanti al Caffè Commer-
cio. L’ausiliario stava come
sue tracce. L’ausiliario è sta-
to quindi trasportato al pron-
l’arresto. Questo non è il pri-
mo caso di violenza nei con-
La lista di Pdl e Lega
investito. Il giovane dipen- al solito controllando il tal- to soccorso dell’ospedale di fronti degli ausiliari del traf- Sabato alle 10.30 nella sede elettorale
dente della ditta appaltatrice loncino che dimostra il paga- Dolo dove è stato visitato e fico che controllano i par- del Pdl - Lega nel centro Wikind ci
dei parcheggi ha subìto varie mento della sosta e che deve I parcheggi medicato con il responso me- cheggi a pagamento nel cen- sarà la presentazione del simbolo e
contusioni ed escoriazioni essere messo in bella vista a pagamento dico che ha stabilito in dieci tro di Dolo. Lo stesso ausilia- della lista che supporta la candidata
con una prognosi di dieci sul cruscotto della macchi- di via Mazzini giorni la prognosi per la sua rio era stato malmenato l’an- Maddalena Gottardo.
giorni. La vicenda è avve- na. Il 42enne, che stava utiliz- a Dolo completa guarigione. I vigili no scorso da un altro auto-
nuta mercoledì verso le 17 in zando l’auto dell’azienda nel- urbani intanto, grazie al nu- mobilista in via Foscarina. ELEZIONI A DOLO
via Mazzini lungo la Brenta- la quale lavora, ha comincia- mero di targa dell’auto rima- A RIPRODUZIONE RISERVATA
«Crescere insieme»

«Ora serve un vero piano»


Domani alle 15 nella pizzeria Da Vin-
IL CASO PANSAC ci in via Cairoli ci sarà la presenta-
zione del simbolo e dei candidati del-
D’Anna: «Siamo la lista «Crescere insieme» che ap-
poggia il candidato Enrico Borella.
più ottimisti» I sindacati chiedono garanzie al Cda CAZZAGO
MIRA. «Il fatto che è cam-
biato il Consiglio di ammini-
Trattamento di fine rappor-
to. Ad ora sono state raccolte
«Con la massima cautela pos-
siamo dire che esiste di fatto
Assemblea donatori Avis
strazione non basta, voglia- oltre 120 adesioni. Ma l’inizia- un nuovo interlocutore e fa- Domenica mattina dalle 9, presso la
mo che per il 16 di marzo al tiva continua e si punta a remo il possibile per arriva- sala civica, si svolgerà l’Assemblea
ministero dello Sviluppo eco- L’assessore raggiungere almeno le 400 re ad una soluzione che tute- Generale Ordinaria dei soci dell’A-
nomico la Nuova Pansac pre- provinciale adesioni su una fabbrica che li i posti di lavoro. Verso la vis - Riviera del Brenta.
senti un piano di ricapitaliz- al Lavoro ha 550 dipendenti (su un tota- metà del mese di marzo ci
zazione preciso, oppure lasci Paolino le di 950 dell’intero gruppo). sarà un nuovo tavolo al Mi- SANITÀ DI TURNO
INTERPRESS

la mano ad una amministra- D’Anna Anche il fatto che Fabrizio se- ha sottolineato D’Anna -
zione controllata, che garan-
tisca in forma maggiore i di-
comincia
a intravedere
Lori, l’attuale proprietario
del gruppo lasci il calcio
nella speranza che si arrivi a
portare a termine un vero
Farmacie e medici
pendenti». E’ questa la rea- presentato un Advisor come segnali Mantova non ha scosso più progetto industriale e finan- Farmacie di turno dalle 19.30 fino al
zione delle Rappresentanze Unipol insieme alla pro- positivi di tanto gli operai. «Speria- ziario». Nello stabilimento 5 marzo. Spinea: Fabro, viale Viareg-
sindacali unitarie (Rsu) della prietà è un segnale positivo per la mo - dicono dalle Rsu - che al- mirese intanto continua la gio 42/C - Villaggio dei Fiori; Noale:
Nuova Pansac nello stabili- ma non basta. E infatti an- Nuova meno nelle sue funzioni ri- produzione ridotta con il si- Mascarucci, piazza XX Settembre 12;
mento mirese dopo l’incon- che ieri e giovedì è continua- Pansac dotte di presidente si impe- stema del conto lavorazione Liettoli di Campolongo Maggiore:
tro interlocutorio che si è ta la raccolta di mandati per gni di più a rilanciare il grup- delle materie. Su 43 linee di Braggion, via Alto Adige 9; Cazzago:
svolto giovedì sera nella se- chiedere l’istanza di fallimen- po che è sano». Caute reazio- produzione però ne vanno Boscia, via Monte Verena 2/3.
de del ministero dello Svilup- to. I dipendenti come credito- ni di ottimismo arrivano an- avanti meno di 10 e fra i lavo- Guardia medica: 041.410313 -
po economico a Roma. Tra i ri chiedono il pagamento dei che dall’assessore provincia- ratori c’è ansia. (a.ab.) 041.442828
lavoratori il fatto che si sia fondi pensioni e quote del le al lavoro Paolino D’Anna: A RIPRODUZIONE RISERVATA

Dolo, oggi l’incontro di Legambiente Stra. Rollo e Cacciavillani sono pronti ad accettare qualsiasi decisione del Tar

per proteggere la Riviera dal cemento «I video del Consiglio? Per i cittadini»
DOLO. La Riviera va preservata e nale. Sono previsti gli interventi dei STRA. In attesa del giudizio del Tribunale spiega Eugenio Rollo, presidente di Stra Da
difesa contro le grandi infrastruttu- rappresentanti della Confcommercio amministrativo regionale sul ricorso contro Fare - qualora la sentenza ci desse ragione,
re. Di questo si discuterà nel conve- Unione di Venezia, Associazione il divieto di videoregistrare e diffondere via saremmo contenti per due motivi. Il primo
gno organizzato da Legambiente che commercianti di Dolo, del sindacato internet i lavori del consiglio comunale di per aver condotto la nostra azione nell’inte-
si svolgerà questa sera alle 21 nelle della Cgil, della Coldiretti di Vene- Stra, intervengono Eugenio Rollo e Caterina resse dei cittadini di Stra, in nome della tra-
sale dell’ex Macello. Al centro della zia, dei Comitati ambiente e territo- Cacciavillani, che sono le persone che hanno sparenza e libertà di informazione. Secondo
discussione ci sarà Veneto City, Ro- rio (Cat), cioè gli stessi che stanno effettuato il ricorso. La vicenda era iniziata perché la sentenza sarebbe un importante
mea Commerciale, Camionabile, conducendo sia in Riviera del Brenta nel giugno scorso quando l’associazione precedente a livello nazionale, viste le analo-
Elettrodotto Dolo - Camin e Città del- che nel Miranese la battaglia legale «Stra da Fare» e il gruppo consiliare «Strada ghe iniziative di gruppi associativi e parti po-
la Moda. All’incontro interverranno per le opere riparatorie del passante comune» si erano visti negati dal sindaco Ma- litiche diverse». Sulla questione interventi
Laura Fregolent, della Facoltà di Ar- e contro gli stravolgimenti di tale via rio Collini la possibilità di effettuare le ripre- anche il capogruppo della lista civica «Stra-
chitettura dell’Università di Vene- d’asfalto. Inoltre sempre il Cat sta se del consiglio. Dopo mesi di trattative alla da Comune» Caterina Cacciavillani: «Spero
zia, Angelo Mancone, Legambiente portando avanti la ferma opposizio- fine Rollo e Cacciavillani decisero di presen- che questa vicenda, quale che sia la conclu-
Veneto, da Edoardo Zanchini, Re- ne al tracciato della Nuova Romea tare ricordo al Tar che è stato discusso la sione, costituisca lo spunto per attivare i ca-
sponsabile Urbanistica, Energia e fatto passare nel bel mezzo della Ri- scorsa settimana. «Rispetteremo qualsiasi de- nali istituzionali per instaurare un confronto
Trasporti della Legambiente Nazio- viera del Brenta. (g.pir.) cisione della magistratura amministrativa - costruttivo tra le parti». (g.pir.)
VP3POM...............25.02.2010.............20:13:42...............FOTOC24

la Nuova CHIOGGIA-SOTTOMARINA-CAVARZERE VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 33

L’Asl 14 vieta le sepolture nel nuovo cimitero


CAVARZERE. Spendere ol- gente comunale dell’Urbanisti-
tre un milione di euro per co- ca, architetto Lorenzo Fonta-
struire un cimitero nuovo e na, il quale l’ha rilasciato il 22
non poterci seppellire i morti gennaio. Il 27 gennaio il sinda-
perché non si è tenuto conto co ha autorizzato, sulla base
della distanza delle abitazioni.
A Cavarzere succede anche Cavarzere. La struttura da un milione di euro è troppo vicina alle case del certificato del suo dipen-
dente, l’utilizzo delle nuove se-
questo e, visto il tasso di mor- polture. Padoan non ci ha più
talità della popolazione, il pro- in consiglio comunale dopo nedizione». Parole oscure, nuovamente sollecitato, ha evince da una lettera al Comu- visto e il 5 febbraio ha scritto
blema è tutt’altro che trascu- che l’opposizione di centro si- sfuggite alle cronache, ma che detto di aver dato incarico ad ne del direttore generale Pa- la sua diffida «a porre in esecu-
rabile. Per risolverlo il sinda- nistra aveva chiesto ragione potrebbero indicare una certa un legale di risolvere la que- doan, già nel 2004, l’Asl aveva zione l’ordinanza sindacale»,
co, Pier Luigi Parisotto, si è ri- dell’inaugurazione del Parco consapevolezza dei problemi stione. Niente di importante, condizionato la fruizione del- definendola «palesemente ille-
volto ad un avvocato che do- delle Rimembranze (l’amplia- ancora da risolvere. Sta di fat- secondo lui: solo una diffida l’area per il nuovo cimitero al gittima nonché penalmente il-
vrebbe sbrogliare la «diver- mento del cimitero del capo- to che quando, qualche mese dell’Asl 14 a usare il nuovo ci- rispetto delle distanza mini- lecita per la violazione delle
sità di interpretazione» di luogo) avvenuta il 7 novem- fa, la minoranza aveva chie- mitero. Cos’era successo? ma di 50 metri dalle abitazio- norme di salute pubblica» e ag-
qualche norma di legge. Ma, bre scorso senza essere segui- sto lumi sul collaudo del cimi- Semplicemente che il 3 dicem- ni. Così non è stato e l’Asl ha giungendo che, nel caso, «non
intanto, il direttore generale ta da alcuna sepoltura effetti- tero e sul parere «obbligatorio bre scorso, l’Asl aveva negato agito di conseguenza negando esiterà a informare l’autorità
del’Asl 14, Antonio Padoan, va. Per la verità quel giorno il e vincolante» rilasciato dall’A- il certificato di usabilità «per il permesso. Ma Parisotto non giudiziaria».
minaccia denunce alla magi- sindaco aveva detto «Non è sl, non aveva avuto risposte. evidenti ragioni di igiene e sa- si è spaventato e ha chiesto il (Diegio Degan)
stratura. La vicenda è emersa una inaugurazione ma una be- Di recente, però, il sindaco, nità pubblica» poiché, come si certificato di usabilità al diri- A RIPRODUZIONE RISERVATA

In duemila hanno detto addio a Marta


Folla ai funerali della 25enne morta a pochi mesi dalle nozze per un tumore
di Elisabetta Boscolo Anzoletti vorato come commessa in al-
cuni negozi, nell’ultimo perio-
CHIOGGIA. Davvero troppo piccola la chiesa di San Do- do alla gelateria Grom di cor-
menico per contenere le oltre 2.000 persone che ieri han- so del Popolo. Da qualche tem-
no voluto dare l’ultimo saluto a Marta Gorini, la ragaz- po aveva scoperto la passione
za di 25 anni stroncata in poche settimane da una malat- per il teatro grazie ad un’ami-
tia che non perdona, a pochi mesi dal matrimonio. ca. Era entrata nella compa-
gnia Teatronovo con cui reci-
I parenti e i moltissimi ami- Angelo, don Vincenzo, padre tava «I rusteghi» nella parte
ci hanno riempito il santua- Rocco e padre Luciano. «Mar- della cameriera. Al termine
rio, ma anche il piazzale di iso- ta ha vissuto brevi tratti di vi- della cerimonia due amiche
la San Domenico e il ponte per ta — ricorda don Marino — sono salite sull’altare per salu-
stringersi intorno alla fami- ma lo ha fatto con passione e tare Marta. «Siamo tutti fiori
glia in un momento così diffici- con forza. In quei brevi tratti alle pendici di un vulcano che
le. Tutti lì in silenzio in un ab- ha saputo stringere legami for- prima o poi scoppierà — ha ri-
braccio ideale con mamma ti con le persone, ha vissuto cordato un’amica — tu eri un
Arianna, papà Roberto, i tre con intensità utilizzando il fiore tenero e bellissimo e sei
DONAGGIO

adorati fratelli Francesco, suo tempo fino in fondo. Mar- stata travolta troppo presto e
Margherita e Marcello e per il ta aveva la lampada pronta senza scampo. Eri dolce, sola-
fidanzato Davide. Marta ave- quando lo sposo è arrivato di re e piena di vita, Dio ti ha vo-
va già deciso la data del matri- notte all’improvviso, non si In questo momento il dolore luta con sé, ma resterai sem-
monio e aveva già frequentato era scordata di comprare l’o- del distacco è forte, ma si deve L’uscita pre nei nostri cuori». In chie-
il corso di preparazione per fi- lio, era vigile. Lei aveva capito trovare forza in Gesù risorto del feretro sa centinaia e centinaia di gio-
danzati ai Salesiani come ha il senso del tempo e della vigi- nella consapevolezza che an- dalla chiesa vani in lacrime e anche molti

DONAGGIO
ricordato nell’omelia don Ma- lanza che la parabola delle die- che la fisicità un giorno tor- tra la folla politici, colleghi del fratello
rino Callegari, amico di fami- ci vergini così bene esprime, nerà con la resurrezione dei Marcello che è consigliere co-
glia, che ha celebrato i funera- “vegliate dunque perché non morti». Marta aveva frequen- munale della Lega.
li assieme a don Cinzio, don sapete né il giorno né l’ora”. tato ragioneria e poi aveva la- A RIPRODUZIONE RISERVATA Il pulpito della chiesa di San Domenico

CHIOGGIA
Ospedale: due giorni ed è la paralisi
CHIOGGIA. Ospedale a ri-
schio paralisi. Fra 2 giorni, il
Il 28 febbraio scadono gli incarichi per tutti compartimenti sanitari
28 febbraio, scadranno tutti Se non saranno firmate le proroghe scadranno così tutti gli incarichi
gli incarichi per le direzioni
ospedaliere, territoriali e am- tore sanitario e direttore dei ra e molla che dura da 2 mesi vuol fare commenti in una fa-
ministrative dell’Asl 14 e fino servizi sociali) e assegnare le e che finora non ha portato a se così delicata, ma che sta fa-
a ieri non ci sono state proro- direzioni dei dipartimenti niente. O meglio a niente di cendo perdere più di qualche
ghe. Una situazione parados- ospedalieri, da cui dipende buono perché le ricadute sul sonno. La spiegazione che tut-
sale che molti collegano al fat- tutta l’attività sanitaria, am- lavoro quotidiano a quanto ti si danno è che le proroghe
DONAGGIO

to che Antonio Padoan anco- ministrativi e territoriali. Pe- pare invece già ci sono. Le non siano arrivate perché
ra non abbia firmato l’incari- rò se il direttore formalmente proroghe per le direzioni dei senza la firma dell’accettazio-
co per la direzione generale non ha ancora accettato l’in- dipartimenti medici scadono ne dell’incarico non esiste for-
con la conseguenza di non po- Tutta la sanità pubblica a Chioggia rischia la paralisi carico le cose si complicano. domenica, da lunedì cosa suc- malmente un direttore gene-
ter assumere decisioni che A Padoan i vertici regionali cederà? Senza un contratto rale che possa assumere deci-
spettano a tale ruolo. Nessu- ce cavillo burocratico, ma partimentali scadevano il 31 hanno proposto la direzione chiaramente nessuno si assu- sioni e firmare a sua volta in-
no vuol parlare ufficialmente non è così. Senza le direzioni dicembre e sono state proro- generale solo per un anno, merà la responsabilità di con- carichi. Ora tutti sperano in
della questione, ma la preoc- un ospedale può arrivare a gate per 2 mesi. Spetta al di- ma l’interessato ha fatto capi- tinuare a lavorare. Senza diri- almeno una nuova proroga di
cupazione è alta e pochi rie- bloccarsi, lo confermano a rettore generale nominare i re a chiare lettere di volerne genti medici un ospedale non altri 2 mesi o magari fino a fi-
scono a dissimulare. Ai più denti stretti anche molti ad- suoi 3 diretti collaboratori (di- 3 per poter lavorare al proget- può funzionare. Una situazio- ne anno. (e.b.a.)
potrebbe sembrare un sempli- detti ai lavori. Le direzioni di- rettore amministrativo, diret- to del nuovo ospedale. Un ti- ne assurda su cui nessuno A RIPRODUZIONE RISERVATA

Piccola pesca, convocati i sindaci delle città costiere L’ambasciatore dell’Iraq domani
Iniziativa dell’assessore Pecchie mentre il sindaco ha scritto una lettera agli europarlamentari a Chioggia da sindaco e vescovo
CHIOGGIA. «Convocheremo a Chiog- che si vuole: si è detto, finora, quello che fosse che per il fatto che rappresentano i CHIOGGIA. L’ambasciatore iracheno in Vatica-
gia, tra una decina di giorni, una riunio- si potrebbe fare ma non si è puntato su loro cittadini possano prendere l’iniziati- no Albert Edward Ismail Yelda domani arriverà a
ne di tutti i sindaci delle città costiere cosa fare qui e ora, visto che mancano va per sbloccare la situazione. Alla riu- Chioggia per incontrare il sindaco Romano Tiozzo
dell’alto Adriatico». L’assessore comuna- 100 giorni alla scadenza». L’audizione al- nione che faremo qui a Chioggia ho in- e il vescovo monsignor Adriano Tessarollo. Un in-
le alla pesca, Nicola Pecchie, riparte alla la Camera, «strappata» in pochi giorni tenzione di proporre due cose: una pro- contro reso possibile dai contatti del mecenate Lu-
carica per cercare di dare uno sbocco al- dal presidente della Fondazione della pe- roga per la piccola pesca, finalizzata alla ciano Boscolo Cucco membro del Comitato della
le proteste e alle preoccupazioni della ca- sca, Massimiliano Malaspina, è un risul- ristrutturazione del settore. E’ lo stesso Croce di Cavarzere. Yelda, di etnia assira, è laurea-
tegoria per l’imminente stop imposto dal- tato importante, aggiunge Pecchie. Ma regolamento europeo a prevedere che to in letteratura antica con specializzazione in di-
la Ue alla piccola pesca costiera. «Il con- va seguito da altre iniziative. «Questa queste deroghe siano possibili per zone ritti umani internazionali. Da anni si sta battendo
vegno di sabato al Kursaal — dice Pec- mattina (ieri, ndr) il sindaco Romano limitate e noi intendiamo puntare su per i diritti del popolo iracheno di minoranza cri-
chie — pur attraversato dalla comprensi- Tiozzo, ha scritto una lettera agli euro- questo. Sono poi allo studio alcune ipote- stiana, ancora bersaglio di persecuzioni. Domani
bile tensione per il difficile momento del parlamentari veneti per chiedere ascol- si di cessazione dell’attività di una parte sarà accolto alle 11.30 in sala consiliare mentre
settore, è stato positivo. E’ stato delinea- to a Bruxelles. Oggi ne scriveremo un’al- della flotta peschereccia (288 imbarcazio- nel pomeriggio incontrerà il vescovo. Alle 16 assi-
to un quadro, si sono quantificati i futu- tra ai sindaci dei comuni costieri. Dato ni, in provincia di Venezia, quasi due ter- sterà al concerto del Piccolo coro Santa Cecilia di
ri danni economici, si sono messe sul che i rappresentanti istituzionali regio- zi a Chioggia) che consentano una ridu- Adria, diretto dal maestro Cristiano Roccato, che
tappeto tante proposte. Manca, però, an- nali sono impegnati con le elezioni, cre- zione dello sforzo di pesca». (d.deg.) si esibirà alla chiesa di Sant’Andrea in ricordo di
cora una rivendicazione concreta di ciò do che gli amministratori comunali, non A RIPRODUZIONE RISERVATA tutte le vittime delle forze dell’ordine. (e.b.a.)
VP4POM...............25.02.2010.............20:14:07...............FOTOC24

34 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 SAN DONA’ DI PIAVE la Nuova

TORRE DI MOSTO TORRE DI MOSTO SAN DONA’

La destra va con il Pd L’oratorio parrocchiale cade a pezzi Le donne partigiane


TORRE DI MOSTO. Scelta a che ora è andato in fumo. I TORRE DI MOSTO. L’oratorio par- soldi per restituire ai propri ragaz- SAN DONA’. Aspettando l’8 marzo, al circo-
sorpresa di Tiziano Pasquon, problemi del Pdl a livello na- rocchiale cade a pezzi. Proprio l’al- zi un oratorio dignitoso e sicuro lo Auser «Vecchiato», si terrà una rassegna
Lorenzo Mazzarotto e Paolo zionale e i rapporti difficili tro giorno è caduto un altro pezzo con la riapertura del cinema. Da te- sul tema «Memorie e conversazioni delle don-
Ave. Il trio «destra dura mai con la Lega Nord si ripercuo- dell’intonaco esterno. La Regione ner presente che l’oratorio non è so- ne sulle donne». Il primo appuntamento è
paura» si schiera con... il Pd tono così anche a livello loca- parla di provvedimenti, di finanzia- lo al servizio del comune ma di tut- previsto per domani alle 16, con la storica
e i comunisti. I tre avevano le, con la coalizione che fati- menti per il rilancio dell’oratorio ta la Forania che fa capo a Torre di Imelde Rosa Pellegrini e la scrittrice Morena
già firmato un accordo con ca a mantenere compatti i ma in parrocchia non si è visto un Mosto e che da anni è costretta a ri- Biason che insieme parleranno de «Le donne
Tamai, Lega Nord, Pdl e Udc suoi uomini. (ma.ca.) cent e don Adriano sta cercando di trovarsi in altre sedi o a casa delle partigiane». (g.mon.)
fare il possibile per racimolare dei famiglie. (ma.ca.)

San Donà. L’edificio in via Svezia ospita numerose associazioni che finora hanno convissuto senza problemi

Wwf e Federcaccia nello stesso stabile SAN DONA’


Rassegna musicale
Scatta la rivolta dei volontari: «Non li vogliamo, il Comune trovi un’altra sede» Al via oggi alle 21, al Da Vinci, la terza edi-
zione della rassegna musicale «Città di San
di Giovanni Cagnassi parlare dell’onerosità del tes- cacciatori che ci sono sul ter- Donà di Piave». A tenere il concerto inaugu-
seramento, le sovvenzioni ritorio. Una volta concessa rale sarà la «Brass ensemble» del conserva-
SAN DONA’. «Non voglia- del Coni e la gestione da cen- la sede, come si potrebbe ne- torio di Udine, diretto da Diego Cal.
mo i cacciatori alla casa del tinaia di migliaia di euro da garla ad altre associazioni
volontariato». Rivolta in via parte di questa associazione, dello stesso ambito?». SAN DONA’
Svezia, sede delle associazio- in quanto componenti del- La paura è che sia compro-
ni sandonatesi, dopo che il
Comune ha deciso di ospita-
l’ambito di caccia. Nessuna
finalità sociale in quanto tu-
messo l’equilibrio che finora
ha caratterizzato il rapporto
«Regia di Note»
re anche la Federcaccia. telano esclusivamente l’inte- tra le varie associazioni in «Debussy- Impressione di suoni». E’ il nuo-
E in effetti come potrebbe- resse individuale dei propri via Svezia, quasi sempre le- vo titolo della rassegna di teatro musicale
ro del resto stare assieme aderenti a svolgere attività gate tra loro in armonia. La «Regia di Note» che andrà in scena domani
Wwf e doppiette? Da una par- venatorie. Non vi è pertanto presenza dei cacciatori con alle 21, al Da Vinci. Al pianoforte France-
te chi si batte per la protezio- nessuna ragione per cui tro- le loro doppiette dunque po- sca Vidal e Simone Visentin, voci Filippo
ne degli animali, dall’altra vino ospitalità presso la no- trebbe rompere definitiva- Botter, Vittorio Lucchetta, Mario Pettoello
chi gli spara, seppure in am- stra sede di via Svezia, tanto mente l’equilibrio faticosa- ed Elisa Veronese. Ingresso gratuito.
biti che dovrebbero circo- più che in tempi recenti sono mente costruito, anche per-
GAVAGNIN

scritti. state ritenute incompatibili ché gli iscritti non hanno cer- SAN DONA’
La decisione è stata consi- persino associazioni con fina- to molto a che fare con il vo-
derata un’ingerenza indebita
e una forzatura verso gli
del volontariato che com-
prendono Wwf, Acat, Alzhei-
lità culturale o religiose che
chiedevano le sale per riunio-
lontariato.
«Il volontariato dovrebbe
Caffè Victory
orientamenti e gli equilibri mer, l’associazione per i bim- ni una tantum». essere sostenuto — concludo- Serata musica stasera al caffè Victory, con
della struttura che ospita as- bi di Chernobyl, donatori, al- «Inoltre si creerebbe un pe- no — e invece siamo ancora musica e Dj e consueto percorso enogastro-
sociazioni operanti nel volon- colisti e via elencando — ma La casa ricoloso precedente — conti- creditori verso il Comune di nomico con selezione di vini.
tariato o iniziative di caratte- è certo che la Federcaccia dei volontari nuano — e non comprendia- 2.431 euro per attività volute
re sociale. non rientra nel novero delle in via Svezia mo neppure tanto interesse e promosse dall’amministra- SAN DONA’
«Non sappiamo le ragioni associazioni di carattere soli- per un’associazione visto zione e delle cui spese ci sia-
di tanta insistenza — spiega-
no i responsabili della casa
daristico cui si fa riferimen-
to anche nelle leggi. Per non
che il problema è comune an-
che ad altre associazioni di
mo fatti carico».
A RIPRODUZIONE RISERVATA
Truffe con i cellulari
Truffe con i cellulari. Se si ricevono sms
che indicano numeri da chiamare urgente-
SAN DONA’
Rinforzi al pronto soccorso
mente, cancellare la comunicazione e non
telefonare, pena costosissimi scatti.

Affido bambini con disagi Accordo tra Croce Rossa e Asl 10: arrivano 22 operatori
SAN DONA’

poche le famiglie disponibili che andranno ad aiutare medici e infermieri a San Donà
Assemblea Avis
Assemblea Avis, appuntamento domenica
SAN DONA’. Affido fami- pre molto inferiore alle ne- SAN DONA’. Volontari della Croce l’ambito del soccorso — spiegano Al- all’hotel Forte 48 per il rinnovo cariche.
gliare, servono più famiglie cessità, per questo è nata un- Rossa in aiuto a medici e infermieri berto Ferrarese e Maristella Perissi-
per accogliere i bambini con ’iniziativa finalizzata a pro- del pronto soccorso. Una collabora- notto, rispettivamente commissario NOVENTA
disagi. La Regione ha stabili- muovere la cultura dell’acco- zione iniziata in sordina a fine anno della Cri e responsabile del gruppo
to che i bambini sotto i 3 an-
ni non possono entrare in co-
glienza e della solidarietà nel-
l’ambito degli affidi familia-
che ha dato ottimi risultati. Si tratta
di un progetto promosso tra la Croce
impiegato in ospedale — il nostro
personale, in servizio scaglionato se-
Andreuzza in pensione
munità ma devono essere ac- ri, lanciata dal Centro per Rossa e l’Asl 10, con l’accesso di 22 condo turni prefissati, fornisce aiuto Si riunisce oggi, alle 21, in municipio, il
colti subito presso famiglie. l’Affido e Solidarietà Familia- volontari per supportare il pronto nel trasporto dei pazienti, nella logi- Consiglio comunale di Noventa. In apertu-
Nel territorio dell’Asl 10 so- re dell’Asl 10 in collaborazio- soccorso di San Donà. Studenti e la- stica e nel recupero di materiale, per- ra di seduta sarà consegnato un riconosci-
no più di un centinaio i mino- ne col Centro di Consulenza voratori, selezionati da una commis- mettendo alle figure professionali di mento all’agente di polizia locale Gianni
ri che devono trovare rispo- Familiare di Eraclea, che pre- sione interna della Croce Rossa sulla dedicarsi esclusivamente, per quan- Andreuzza, andato in pensione dopo un lun-
ste ai loro bisogni: una ses- vede due spettacoli teatrali base della professionalità e attitudini to possibile, al ruolo operativo. Il tut- go servizio in paese.
santina sono stati affidati a per sensibilizzare la popola- al lavoro in un ambiente altamente to, ovviamente, nel rispetto della nor-
parenti, altri hanno trovato zione». I costi tra affido in fa- operativo. La loro presenza viene ga- mativa vigente. La collaborazione è SANITA’ DI TURNO
accoglienza presso famiglie. miglia e affido in comunità, rantita in particolare nel fine setti- nata ed è stata collaudata a Jesolo
Nel 2009 ben 30 minori sono
stati inseriti in famiglie o
sono tutti a carico dei Comu-
ni: il costo medio di un affido
mana, secondo un calendario di pre-
senze aggiornato a cadenza quindici-
con risultati molto positivi — aggiun-
ge il dottor Fabio D’Este, che è stato
Farmacie e medici
coppie del territorio. «Pur- in famiglia è di 400 euro al nale, a seconda della disponibilità promotore del progetto — e gli stessi Farmacie di turno fino al 5 marzo. San
troppo — spiegano i respon- mese, il costo medio di un af- fornita dai volontari anche durante risultati si sono ripetuti anche a San Donà: Pilla, via 13 Martiri 169; Noventa:
sabili del servizio — il nume- fido in comunità varia dai 60 la settimana. «Il loro compito è dare Donà». (g.ca.) Bernardi, via Roma 22 (sabato e festivi).
ro di queste famiglie è sem- ai 140 euro al giorno. (g.ca.) supporto alle figure professionali nel- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Il black out dalle 7.30 alle 10.30: la protesta degli albergatori Musile. Scatta il piano del Comune per la sicurezza stradale: passaggi pedonali rialzati

Noventa domenica senza luce «Traffic calming», in città a 30 all’ora


NOVENTA. Niente luce in centro a tate perché quella mattina i clienti MUSILE. Il Comune dichiara guer- in piazza Gagliardi a Caposile, in via
Noventa, rivolta di albergatori e atti- non potranno farsi la doccia o co- ra alla velocità, grazie al progetto Millepertiche, nonché due in via Cro-
vità commerciali dopo l’annuncio munque svolgere le azioni più nor- «Traffic calming». Si tratta di una se- ce. «Ridurre la velocità vuol dire sal-
dell’Enel che toglierà la corrente do- mali che richiedono la corrente. Vor- rie di interventi, con l’obiettivo di ri- vare delle vite — assicura l’assesso-
menica mattina dalle 7.30 alle 10.30. rei precisare che un gruppo di conti- durre a 30-40 orari il limite di velo- re alla viabilità, Alberto Teso — Le
Ieri il numero verde dell’Enel è stato nuità costa 20 mila euro per far fron- cità nell’area urbana. Scartati i dos- stime dicono che la riduzione di 10
preso d’assalto dalle telefonate di cit- te a queste emergente. In tempo di si, che causano problemi di rumori e kmh comporta la diminuzione del pe-
tadini e utenti preoccupati. In parti- crisi — conclude — non accettiamo vibrazioni, si partirà con i passaggi ricolo d’incidenti fino al 50%». Si sta
colare dal settore alberghiero arriva questi affronti, tanto più che al nu- pedonali ad asfalto rialzato. Nel capo- valutando la realizzazione di due ro-
la protesta più vibrata. «Una scanda- mero verde ci hanno chiuso la comu- luogo s’interverrà agli incroci tra via tatorie, davanti alla chiesa di San Do-
lo— irrompe il delegato Ava, associa- nicazione in faccia in modo maledu- Roma e via 29 Aprile, nonché tra via nato e in via Bellini. In attesa, con
zione veneziana albergatori, Mauri- cato, senza darci spiegazioni e in so- Martiri, via Bizzaro e via Dante. Al- l’uscita di via Emilia sull’autostrada
zio Trevisiol, lui stesso senza corren- stanza consigliandoci caldamente di tri passaggi rialzati verranno posizio- del mare, di abbattere il traffico di at-
te in ben due strutture ricettive — arrangiarci e aspettare che la corren- nati in via Marconi, fronte villa Fer- traversamento, con il divieto di tran-
che non lasceremo passare tanto fa- te torni». (g.ca.) Traffico rari, e in via Martiri, all’incrocio «Da sito per i camion sulla Statale 14 e
cilmente. Abbiamo prenotazioni sal- A RIPRODUZIONE RISERVATA a Musile Polo». Nelle frazioni ne sono previsti sul ponte della Vittoria. (g.mon.)
VP5POM...............25.02.2010.............20:45:18...............FOTOC24

la Nuova SAN DONA’-JESOLO-CAVALLINO-ERACLEA VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 35

Non violentò la sorellina disabile


JESOLO. Assolto perché il te l’avvocato Ferrazzo — ma
fatto non sussiste. E’ finito per noi la cosa più importan-
l’incubo terribile dal quale te è che sia emersa la verità
M.C. non riusciva più a sve- e cioè che il mio cliente non
gliarsi. Operaio jesolano di era assolutamente colpevole
21 anni, tre anni fa era stato
accusato di violenza carnale Jesolo. «Il fatto non sussiste», operaio assolto e non aveva commesso que-
gli atti nei confronti della so-
nei confronti della sorellina rella. Noi lo sapevamo e ab-
oltretutto affetta da un handi- scenti, erano trasaliti, fino a con la turpe accusa che ave- razzo, è stato assolto perché biamo affrontato serenamen-
cap. La ragazzina, che in quando le accuse si erano in- va gettato un’ombra su di lui il fatto non sussiste. La sua è te il processo. Ritengo che la
quel periodo era stata allon- dirizzate su una persona ben e sulla sua famiglia, oltre ad stata una vera liberazione ragazzina avesse manifesta-
tanata saltuariamente dalla precisa. Alcune dichiarazio- aver sconvolto e turbato la che l’avvocato difensore ha to certo atteggiamenti sospet-
famiglia e veniva ospitata ne da parte delle insegnanti comunità jesolana non certo esternato per lui dopo questi ti che poi hanno indotto ad
presso un altro nucleo della di sostegno della ragazzina, abituata a queste storie di tre anni difficili in cui è stato accusare ingiustamente il
zona a causa dei problemi e poi le visite degli psicologi, violenza e pedofilia in fami- sottoposto a ben tre perizie fratello, perché in quel perio-
disagi della sua famiglia di l’analisi dei suoi disegni, ave- glia. Ieri mattina si è svolto volute dal pubblico ministe- do veniva sballottata da una
INTERPRESS

origine, aveva manifestato at- vano portato proprio al fra- il dibattimento davanti al tri- ro che coordinava le indagi- casa l’altra, ospite di un’al-
teggiamenti ritenuti compati- tello maggiore poi accusato bunale collegiale di Venezia, ni. «E’ stato un periodo mol- tra famiglia, per tornare a ca-
bili con una violenza carna- delle violenze. M.C. era stato e il 21enne di Jesolo, difeso to difficile per il mio assistito sa nel fine settimana». (g.ca.)
Il Tribunale di Venezia le. I parenti, la scuola, i cono- dunque rinviato a giudizio dall’avvocato Massimo Fer- — ha commentato brevemen- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Un piano per il centro storico JESOLO


Musica jazz al Vivaldi
Jesolo. Aperto il bando di concorso d’idee, presto la circonvallazione Musica jazz domani sera alle 21 al Vi-
valdi, con Daniele Di Bonaventura &
JESOLO. Nuovo centro storico, per Jesolo Paese si avvi- dalle Antiche Mura per pro- Black Coffee. Ingresso libero.
cina la svolta. E’ stato aperto in questi giorni il bando di lungare la stagionalità e l’of-
concorso di idee per la sua riqualificazione. Il progetto ferta turistica. In un trien- JESOLO
dovrà per prima cosa prevedere la ristrutturazione di nio, Jesolo Paese potrebbe ri-
piazza della Repubblica, quindi piazza Kennedy, piazza
I Maggio e piazza Matteotti anche alla luce della nuova
voluzionare tutto il suo terri-
torio, a partire dal centro
Mostra alla sala Gelli
viabilità in via di realizzazione. per allargarsi a strade e terri- Si chiama Jesolo per l’arte la nuova
torio circostante. Una secon- rassegna alla sala Gelli della bibliote-
«La prossima realizzazio- riante di assestamento appro- da Jesolo dove vivere, ma an- ca promossa dal Comune. Ieri il pri-
ne della circonvallazione — vata dal Consiglio comunale, che da scoprire nell’ambito mo appuntamento sulla Tempesta di
spiega Otello Bergamo, asses- nota come Variantona, e nel turistico. «In quest’ottica — Giorgione, tutto esaurito, mentre
sore ai lavori pubblici — piano opere pubbliche conclude l’assessore — il con- mercoledì sarà la volta della Giusti-
darà continuità viaria con la 2009/2012». Il concorso propo- corso di idee è un attuale e zia ai tempi della Serenissima.
parte est del Lido ed eviterà ne una possibile soluzione di valido strumento utilizzato
che il centro storico venga in- coordinamento tra l’inter- come stimolo alla creazione, SANITA’ DI TURNO
GAVAGNIN

tasato dai grossi flussi di traf- vento dei privati e quello alla progettazione e al con-
fico estivi. Sarà il primo pas-
so finalizzato alla generale ri-
pubblico con progetti puntua-
li in centro. Particolare atten- Piazza valorizzazione del fiume Ca-
fronto che mira alla riqualifi-
cazione di un’area, delle sue
Farmacie e medici
qualificazione di Jesolo Pae- zione dovrà essere rivolta al- I Maggio vetta e della sua navigabilità opere pubbliche e per un mi- Farmacie di turno fino al 5 marzo. Li-
se. Il concorso di idee — ag- la valorizzazione ambientale è il cuore con lo sviluppo dell’uso di glioramento della qualità del- do di Jesolo: de Grandi, via Levanti-
giunge — si inserisce in un del Paese. Tradotto in concre- di Jesolo «house boat». Sarà opportu- la vita dei cittadini». na 168; Jesolo: All’Ascensione, piaz-
progetto più ampio compre- to, si pensa già a possibili Paese no inoltre far conoscere la (Giovanni Cagnassi) za Iº Maggio 10 (sabato pomeriggio)
so nelle direttive della va- connessioni ciclopedonali, la realtà storica rappresentata A RIPRODUZIONE RISERVATA Ca’ Savio: Zorzetto, via Fausta 69.

Cavallino, «Facciamo Centro» Meolo. Il Pd provinciale si schiera al fianco dei comitati: stasera assemblea in municipio

si presenta domani alle 11.30 Mobilitazione contro l’autostrada del mare


CAVALLINO. «Facciamo MEOLO. Riparte in grande Jesolo e Cavallino». nonché di pensare anche a
Centro» presenta il candida- stile la mobilitazione contro A fianco dei comitati si è un collegamento Meolo-Jeso-
to sindaco Gianluigi Berga- l’autostrada del mare. Oggi schierato il gruppo del Pd in lo su ferro.
mo e i nomi della lista domat- alle 20.30, in municipio a Provincia, i cui consiglieri Un terzo fronte di scontro
tina alle 11.30 alla sala ex Meolo, il comitato «Sì Trevi- hanno presentato un ordine è aperto a Musile dove, doma-
centro civico di Ca’ Savio. E’ so Mare» organizza un’as- del giorno da discutere in ni alle 9 è convocato il Consi-
l’unica lista che rispetti i pa- semblea pubblica per prose- Consiglio, «anche in conside- glio, che discuterà della nuo-
ramentri delle quote rosa, in- guire la campagna informati- razione del ritardo con cui la va arteria. Intanto il vicesin-
fatti è composta da 10 donne va sulle ricadute del proget- giunta Zaccariotto, rispetto daco Ivan Saccilotto replica
e 10 uomini. «La parte viola to. Sono già 6 i comitati sorti alla Provincia di Treviso, sta a Rifondazione: «L’autostra-
del simbolo — commenta Bergamo — perchè ci contro l’opera. «Stanno na- affrontando la questione» sot- da è una sciagura? L’unica
sentiamo vicini al movimento viola che sta sensibi- scendo altri comitati oltre a tolinea il consigliere Lionel- sciagura è il Prc, che vuol di-
lizzando la Nazione, il verde riguarda il territorio quelli di Caposile, San Donà, lo Pellizzer. Il documento re- re solo contestare, mentre
GAVAGNIN

di Cavallino che vogliamo rimanga legato all’agri- Musile, Monastier e Roncade cepisce le preoccupazioni dei noi puntiamo al fare. Nessu-
coltura ed alla natura. Il blu ricorda il mare e le at- — spiega Luca Schenato, del comitati. Chiede che venga na contraddizione: il Pat è
tività estive del litorale, l’azzuro il cielo e l’aria pu- comitato Sì Treviso Mare — rigettata l’ipotesi di un’auto- Un incrocio della Treviso Mare uno strumento preliminare
lita del litorale, le 5 stelle si collegano ai «Comuni Condividono con noi di Meo- strada e che si provveda a di linee generali, che non
virtuosi 5 stelle», associazione nazionale nella qua- lo l’inutilità di un’autostra- predisporre un unico proget- l’accordo di programma del- ruota attorno all’autostrada.
le i Comuni riescono con sostenibilità a portare da, quando basterebbe realiz- to di messa in sicurezza della lo scorso anno. Si chiede inol- Siamo per la qualità della vi-
avanti programmi e idee per la gente e la colletti- zare le opere previste già con- strada da Silea a Caposile, la- tre di valutare la realizzazio- ta e il rispetto dell’ambiente,
vità risparmiando e creando servizi. Il gabbiano cordate con la Regione, per sciandola però senza pedag- ne di un secondo asse di col- ma anche per lo sviluppo. Il
infine a tutela degli animali e del parco per Caval- mettere in sicurezza l’uscita gio. In tal senso, il Pd chiede legamento con il litorale est Prc venga a confrontarsi».
lino-Treporti, mentre l’onda tricolore ricorda le dal casello di Meolo e distri- di recepire lo studio in fase sull’asse casello di Noven- (Giovanni Monforte)
elezioni comunali con la fascia a sindaco». (f.ma.) buire meglio il traffico per di elaborazione, a seguito del- ta-nuovo ponte sul Piave, A RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sindaco Calzavara: «Un appuntamento importante per presentare i nostri progetti»

Jesolo alla Fiera del lusso di Verona


JESOLO. Fiera del lusso, Jesolo ri- barba alla crisi e alle nuove povertà.
lancia la City Beach 2012 senza bada- Non sarà facile conciliare queste tre
re a spese. Un po’ Miami e un po’ Du- anime, di cui la città ha comunque bi-
bai, questa la Jesolo che verrà propo- sogno. Jesolo, con i suoi partner del
sta alla Fiera del Lusso di Verona a marketing territoriale (Laguna
partire da oggi e fino al primo marzo Park, Isola Blu, Merville, Fronte-
2010. Il progetto di marketing territo- mar, Jesolo Lido Village, Torri Dra-
riale «Jesolo 2012 the city beach» go, Cascina del Mar) si presenta con
sarà presente alla Fiera Luxury & uno stand totalmente rivisitato per
Yachts, il VIII Salone Internazionale l’occasione al padiglione 11 stand
del lusso a VeronaFiere. Dopo la Bit 11/54. «Sarà un appuntamento molto
di Milano, un altro appuntamento importante — ha spiegato il sindaco
prestigioso per il rilancio dell’imma- Francesco Calzavara — per presenta-
gine di una località alle prese con la re i nostri progetti che da qui al 2012
costruzione di una nuova identità tu- cambieranno radicalmente la città
ristica. Resta comunque la spiaggia pronta a divenire una city beach in-
per famiglie, quella dei giovani per il ternazionale». Sarà l’occasione an-
divertimento notturno, e adesso an- che per distribuire il nuovo video
che la città dove svettano torri e grat- pubblicitario che presenta la città tu-
tacieli scintillanti, darsene lussuose ristica, i servizi, l’architettura e il di-
e locali alla moda. Lusso sfrenato in vertimento notturno. (g.ca.)
VP6POM...............25.02.2010.............20:12:53...............FOTOC24

36 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 PORTOGRUARO-CAORLE-BIBIONE la Nuova

LINEA PORTOGRUARO BREST Dolore per i genitori di San Stino


Gemellino morto
L’Interporto decolla Oggi i funerali
con il treno merci SAN STINO. Un bimbo, nato due gior-
ni fa, è morto alle 2 di notte all’ospedale
di Treviso. Un decesso improvviso, im-
previsto. Pietro, uno dei due gemellini,

diretto in Bielorussia
durante il parto ha cambiato la sua posi-
zione naturale subendo durante il lun-
go travaglio dei danni fisici irreversibi-
li. Grande dolore per mamma Sandra e
papà Manuel Cappelletto, residenti in
via ponte Tezze a San Stino che erano
Di Gian Piero del Gallo in attesa di due gemellini. Fortunata-
mente Edoardo, il fratellino, è stato sal-
PORTOGRUARO. Dal 9 marzo tre- treno per l’Est. E’ il frutto di una vato ed è sanissimo. Durante la gravi-
ni merci in partenza: destinazione strategia commerciale guidata dal danza i corpi dei bambini erano cresciu-
Brest in Bielorussia per il tanto at- vice Ministro Adolfo Urso che in- ti perfettamente e non presentavano
teso sviluppo economico di un am- sieme ai titolari di 70 imprese ita- nessuna sospetta anomalia. I bambini
pio territorio veneto friulano che liane ha stretto importati accordi sono stati partoriti entrambe all’ospeda-
avrà nell’Interporto della città del commerciali con aperture di credi- le di Oderzo dove la situazione si è pre-
Lemene la vera motrice del lungo to valutate 200 milioni di euro. sentata molto complicata e la donna ha
dovuto sottoporsi al tagli cesareo d’ur-
Gli accordi consentiranno Orientale, Friuli Occidentale genza. Ma anche questo non è servito a
l’apertura di uno strategico e quelle del mobile — ha com- migliorare le cose. L’equipe medica ha
corridoio commerciale con il mentato Mario Dalla Tor, vi- quindi disposto l’immediato trasferi-
mercato bielorusso con i ce presidente della provincia mento all’ospedale di Treviso dove i me-
suoi 9 milioni di abitanti ma nonché as- di hanno cercato di sottoporlo a terapie
anche con quello russo con i
suoi 170 milioni di potenziali
sessore alla
viabilità e
L’assessore Dalla Tor e rianimazioni. Ma non c’è stato nulla
da fare. Le condizioni peggioravano, gli
consumatori. trasporti — «Un affare che vale organi vitali principali erano completa-
L’interesse delle imprese Sono molti i mente compromessi. Dopo due ore il
spazia dall’industria pesante settori che 200 milioni di euro» piccolo cuore di Pietro ha cessato di bat-
all’alta tecnologia, dalla sa- potranno be- tere. Oggi alle 11.45, nella chiesa parroc-
nità alla logistica, dai tra- neficiare di una ricaduta eco- chiale si terrà la cerimonia funebre per
sporti pubblici ai servizi ae- nomica insieme ad altre salutare il piccolo Pietro.
roportuali, attirato anche da realtà produttive in quanto L’interporto di Portogruaro dal 9 marzo sarà collegato con Brest (Marta Camerotto)
cinque anni di esenzione fi- già la Bielorussia è un merca-
scale ed agevolazioni su mer- to dalle grandi potenzialità».

Caorle, fondi per il secondo accesso


ci import export anche verso Dopo aver portato in attivo il
la Federazione russa. bilancio degli ultimi anni e ANNONE
Durante gli incontri sono consolidata la sua posizione
stati illustrati tre servizi per
l’espansione economica ita-
nell’intermodalità, la società
per azioni Portogruaro Inter- La Regione con gli introiti del Passante ha stanziato 35 milioni di euro Muore il padre
liana a Minsk: il plafond assi-
curativo Sace per 40 milioni,
porto, ha centrato un impor-
tantissimo obiettivo per lo Sarà un sottopasso sul Canale del Varoggio senza impatto ambientale del vicesindaco
il credito Mediobanca per 70, sviluppo economico del terri-
San Paolo 55 ed Unicredit 40, torio non solo portogruare- CAORLE. Caorle avrà presto un secondo ac- tuati i sopralluoghi ed i cui progetti sono or- ANNONE. Saranno cele-
un pacchetto pubblico priva- se. Con 250.000 metri quadra- cesso: la giunta regionale, infatti, ha deciso di mai già definiti. «E’ con grande soddisfazione brati oggi alle 15 i funera-
to di ben 205 milioni di euro. ti di piazzali, 8.000 di magaz- impegnare la somma di 35 milioni di euro per che accolgo questa notizia — commenta il sin- li di Gian Carlo Crosariol
Inizialmente una volta alla zino, sette binari da 500 me- la sua realizzazione. Il secondo ingresso a daco Marco Sarto — La Regione, ed in partico- (foto), 65 anni, scomparso
settimana, ma già si parla di tri e tre elettrificati, la So- Caorle sarà un sottopasso del Canale del Va- lare l’assessore Renato Chisso che si è occupa- mercoledì
due da maggio, partirà il col- cietà è pronta a gestire quel roggio, che collegherà la località di Sansones- to direttamente di questo progetto, ha mante- dopo lunga
legamento ferroviario riser- ruolo che la pone al centro sa all’area del Villaggio dell’Orologio. L’impe- nuto i suoi impegni. Il secondo accesso viario malattia.
vato alle merci che dal 9 mar- dell’economia. gno di spesa da parte della regione Veneto pro- a Caorle è diventato negli anni, con l’aumento Gian Carlo
zo congiungerà il Veneto, dal- L’ingegner Antonio Fa- viene dalla Società Concessioni Autostradali del traffico ma soprattutto delle presenze turi- lascia la
l’Interporto di Portogruaro, vrin, presidente della Porto- Venete che gestisce gli introiti derivanti dal stiche, un’opera che non si poteva più rinvia- moglie e 4
a Brest, cuore del futuro di- gruaro Interporto conferma Passante autostradale di Mestre (dallo statuto re». Soddisfatto anche il vice sindaco Gianni figli: uno di
stretto industriale, un proget- «la volontà della Società di societario, parte di questi proventi, infatti, Stival che fa notare come l’opera porterà una loro, Stefa-

GAVAGNIN
to realizzato da Italia Logisti- far decollare definitivamen- possono essere utilizzati per il finanziamento diminuzione del traffico nel centro storico, un no, è attua-
ca, una società mista tra Fer- te la “piastra logistica” di di infrastrutture viarie indicate dalla regio- miglioramento della qualità della vita dei resi- le vicesin-
rovie dello Stato e Sda Poste Noiari nella convinzione che ne). Niente ponte mobile, quindi, sul canale denti e della qualità dei servizi offerti al turi- daco e assessore all’agri-
Italiane. questa possa rappresentare de Varroggio (all’altezza di Largo Europa, alla sta. «Finalmente il federalismo stradale diven- coltura nella giunta Sa-
«E’ finalmente l’occasione il futuro del sistema traspor- base del ponte Negrelli) come era stato inizial- ta una realtà concreta per la nostra Regione vian. Grande il cordoglio
per un definitivo decollo del- ti del Nordest anche in rap- mente ipotizzato ma un sottopassaggio ad im- — dice l’assessore regionale Renato Chisso — a Giai dove Gian Carlo ha
l’area del veneto orientale porto con i nuovi mercati in- patto ambientale praticamente nullo. Si tratta e tutti potranno godere dei suoi frutti». vissuto e lavorato per tut-
del quale usufruiranno an- ternazionali». di un’opera indispensabile per la viabilità lo- (Giorgia Valente) ta la sua vita. (c.ste.)
che le imprese del Veneto A RIPRODUZIONE RISERVATA cale, un’opera per la quale sono già stati effet- A RIPRODUZIONE RISERVATA

PROMOCAORLE Annone. Da Bibione è arrivato Gianluca Fasulo che succede ad Achille Cazzarò
Celio Bortoluzzi
eletto presidente Nuovo comandante dei carabinieri
CAORLE. Il nuovo consi- ANNONE. Si è insediato da pochi ta professionale nella stazione anno-
glio di amministrazione del giorni il nuovo comandante della sta- nese. Giunto giovane brigadiere dalla
Consorzio di Promozione Tu- zione dei carabinieri di Annone (che stazione di Treviso alla stazione del
ristica Promocaorle ha nomi- serve anche il comune di Pramaggio- piccolo paese di Annone, né è in segui-
nato il suo presidente ed il re): si tratta del maresciallo Gianluca to diventato comandante fino al con-
suo vicepresidente: rispetti- Fasulo che ha preso il posto vacante gedo per raggiunti limiti d’età il 31 di-
vamente Celio Bortoluzzi (fo- da un paio di mesi causa pensiona- cembre scorso. Il maresciallo Cazzarò
to) e Ivo Zanon. Il Cda era sta- mento del maresciallo Achille Cazza- fin dal suo trasferimento ha risieduto
to votato dall’assemblea dei rò. Arruolato nell’Arma nel 1995, lau- ad Annone facendo parte integrante
GAVAGNIN

soci il 28 gen- reato in Scienze Criminologiche all’u- della vita paesana. Anche in pensione
naio ed ha vi- niversità di Siena, il maresciallo ordi- non rinuncia alla possibilità di fare
sto eletti: nario Fasulo proviene dalla stazione qualcosa per gli altri: è infatti diventa- Il maresciallo
Barbara Bat- di Bibione dove è stato per sette anni to volontario della Croce Bianca, asso- dei carabinieri
tistutta, Ce- vicecomandante. Prende il posto del ciazione che funziona molto bene e Gianluca
lio Bortoluz- maresciallo aiutante Cazzarò che ha conta numerosi volontari. Fasulo
zi, Manuela passato la maggior parte della sua vi- (Claudia Stefani)
Marchesan,
Corrado San-
drin e Ivo Zanon. A questi si
VENETO ORIENTALE
sono poi aggiunti i rappre-
sentanti di Comune e Provin-
cia, rispettivamente Lorenzo
Pellegrini e Marco Zoccara-
Pioggia di contributi regionali per le strade
to. «La nomina di questo nuo- PORTOGRUARO. La giun- centa. Cinto: 150 mila per la zare percorsi pedonali. San
vo consiglio è stata condivi- ta regionale ha sciolto i cor- realizzazione di percorsi pe- Michele al Tagliamento: 42
sa da tutte le categorie e dal- doni della borsa destinando donali in via Zamper. Grua- mila per la rotatoria all’in-
le istituzioni di Caorle — af- 1.864.000 euro ai comuni del ro: 300 mila euro per ammo- crocio tra via Ariete e Piazza-
ferma il nuovo presidente Veneto Orientale per la mes- dernamento delle reti viarie le Po a Bibione. «I contributi
Bortoluzzi — e questo ci raf- sa in sicurezza di strade e e percorsi pedonali protetti. — ha sottolineato l’assessore
forza ma al tempo stesso ci viabilità urbana: Annone Ve- Teglio Veneto: 300 mila per Renato Chisso — permette-
rende maggiormente respon- neto: 204.000 euro per l’inter- la costruzione della rotatoria ranno lavori importanti sia
sabili nei confronti della no- sezione tra la provinciale 61 lungo la Provinciale. Pra- per i comuni che per l’incolu-
stra Città». (g.val.) e le quattro strade a Spada- maggiore: 169 mila per realiz- mità dei cittadini». (g.p.d.g.)
VS1VMM...............25.02.2010.............22:59:51...............FOTOC24

11.00 Sky3 Tennis: Torneo Atp Dubai 19.00 Eurosport Vancouver 2010
12.00 Raitre Sport Notizie 21.00 Sky2 6 Nazioni: Galles-Francia
13.02 Italia 1 Studio Sport 20.45 Sky1 Serie B: Vicenza-Cittadella
18.10 Raidue Tg Sport 23.30 Eurosport Vancouver 2010

TORINO. Truppe dimezza-


te. Ritorno dei sedicesimi di
Europa League agrodolce
per le italiane: passa la Juve,
crolla la Roma. A Torino con ESULTA NUDA ALLO
l’Ajax finisce 0 a 0: partita STADIO: ARRESTATA
noiosa, Zaccheroni perde La statunitense Leah
Amauri per infortunio, ma i Spencer (foto) ha celebra-
bianconeri controllano sen- to il gol del 2-0 della sua
za patemi. Negli ottavi tocca squadra, il Monterrey,
al Fulham. La Roma saluta spogliandosi. E adesso si
l’Europa League, sconfitta in è deciso di escluderle l’ac-
casa per 3 a 2 dal Panathinai- cesso all’impianto (un Da-
kos. In vantaggio con una pu- spo). «Non è questo il mo-
nizione di Riise all’11’ i giallo- do di trattare una tifosa»,
rossi sembrano in controllo ha detto lei. Che qul gior-
e ci provano con Taddei, ma no è stata anche arrestata
il campanello d’allarme scat- per disordine pubblico.
ta al 24’, quando Simao al vo-
lo serve Salpingidis che non
trova il pallone a pochi passi
da Doni. Battaglia a centro- FIORENTINA
campo, la Roma fa l’errore di
non pigiare il piede sull’acce-
leratore e il Panathinaikos
ne approfitta con lo sguscian-
te Ninis, fermato in area in
maniera piuttosto ingenua
da De Rossi: rigore (su segna-
lazione del giudice di linea)
che Cissè realizza nonostan-
te Doni indovini l’angolo. La
Roma subisce il colpo e si in-
china altre due volte: al 43’
Ninis si libera di Brighi e
con un gran destro porta
avanti i suoi (1-2); poi, al 1’ di
recupero, Cissè cavalca nelle
praterie giallorosse, tenuto I DELLA VALLE CONTRO GLI ARBITRI
in gioco da Mexes, supera Do- LA GRINTA DI DEL PIERO. Il capitano lotta: per la sua Juve obiettivo ottavi di finale raggiunto «Quello che ho visto è scandaloso: credevo do-
ni e infila a porta vuota. po Monaco di aver visto tutto, invece non è co-
Roma sotto-shock all’inter- sì. Il rigore su Montolivo era troppo netto».

EUROPA LEAGUE
vallo. Baptista per Brighi è Andrea Della Valle (foto), in conferenza stam-
la mossa di Ranieri, e i giallo- pa, tuona contro Rosetti. «E’ stata toccata la
rossi confezionano tre buone dignità nostra, della squadra, della città».
opportunità per provare a
riaprire almeno la partita, vi-
FANTACALCIO

Juve da compitino
sto che per la qualificazione
servono quattro gol. Cerci e
Vucinic però trovano la buo-
na opposizione di Tzorvas e
così con il passare dei minuti

Roma, che scivolone


il Panathinaikos, che non ri-
nuncia mai alle ripartenze,
riesce a gestire in grande
tranquillità il match. Al 66’
Vyntra salva sulla linea il ti-
ro a botta sicura di Cerci, ma
sull’angolo successivo è De
Rossi a firmare il 2-3. Entra ROMA. Sarà Mauro Bergon- SERIE A E SERIE B Chiavari; Empoli-Modena:
Menez, ma è il Panathinai- zi ad arbitrare Udinese-Inter, Gallione di Alessandria; Gros-
kos ad andare vicino al po- gara della 26/a giornata di se- Gli arbitri seto-Crotone: Mazzoleni di
ker: clamorosa traversa col- rie A in programma domeni- Bergamo; Lecce-Triestina:
pita da Salpingidis, poi c’è il ca alle ore 15. Milan-Atalanta del weekend Guida di Torre Annunziata;
palo di Katsouranis prima sarà diretta da Luca Banti. Padova-Torino: Giannoccaro
della parata di Doni. La Ro- Per Napoli-Roma Nicola Riz- ruzzo; Chievo-Cagliari, Dove- di Lecce; Reggina-Frosinone
ma però non molla e tenta zoli, mentre Juventus-Paler- ri; Genoa-Bologna, Damato; (domenica ore 12): Baracani
un generoso assalto finale: ci mo, posticipo delle ore 20.45, Livorno-Siena, Morganti; Par- di Firenze; Salernitana-Pia- ROBERTO BAGGIO ALLENATORE?
vuole ancora un grande Tzor- toccherà a Paolo Valeri. La- ma-Sampdoria, Rocchi. cenza: Velotto di Grosseto; «Potrebbe essere una sfida che potrei prende-
vas per dire no a Baptista e zio-Fiorentina, secondo antici- Serie B. Albinoleffe-Manto- Sassuolo-Brescia: Saccani di re in considerazione: a me le sfide piacciono».
soprattutto De Rossi. Tanto po di sabato, alle 20.45, sarà ar- va: Tozzi di Ostia; Anco- Mantova; Vicenza-Cittadella Lo ha dichiarato Roberto Baggio (foto) - a mar-
cuore però non basta, all’O- bitrata da Andrea Romeo. Ca- na-Gallipoli: Nasca di Bari; (venerdì ore 20.45): Giancola gine della presentazione dell’opera «Io che sa-
limpico fanno festa i greci, tania-Bari (sabato ore 18), Pe- Cesena-Ascoli: De Marco di di Vasto. rò Roberto Baggio» - rispondendo ad una do-
che volano agli ottavi. manda del presidente Aiac Renzo Ulivieri.

FRODE GENOA-VENEZIA
Accordo Preziosi e Dal Cin
La corte di Cassazione ha annullato,
con rinvio, le condanne inflitte in ap-
RUGBY
Arriva la Scozia, Mallet ha fiducia
pello per frode sportiva per il presun-
to accordo sull’esito della partita Ge- Domani la sfida. Bergamasco: «Miglioriamo»
noa-Venezia del campionato
2004-2005. A quattro mesi di reclusio- ROMA. L’Italia del rugby ci riprova. Dopo i binson. Nei precedenti 15 scontri, l’Italia è
ne (indultati) furono condannati il 27 match contro Irlanda e Inghilterra, gli azzur- riuscita ad avere la meglio solo in 5 occasio-
novembre 2008 il presidente del Ge- ri del ct Mallet tenteranno domani, davanti ni, mentre le vittorie della Scozia sono state
noa Enrico Preziosi, suo figlio Mat- al loro pubblico, di battere un cliente storica- ben il doppio, 10, e per il momento nessun pa-
teo, l’ex dg rossoblu Stefano Capozuc- mente scomodo come la Scozia. Sarà il sedice- reggio. «Sicuramente in questi dieci anni l’in-
ca, l’ex presidente del Venezia Franco simo scontro diretto, ma la storia fino ad ora contro con la Scozia è diventato quasi storico
Dal Cin e l’ex dg Pino Pagliara. Il pro- ha dato ragione agli highlanders di Andy Ro- per noi, commenta Mauro Bergamasco.
cesso d’appello dovrà essere rifatto.
E aggiunge: «Dobbiamo ri- menisco mediale. «Sono stu- trovare impreparati. «E’ sta-
CICLISMO: GIRO SARDEGNA cordare che come noi miglio- pito che sia già in campo solo ta una buona prestazione - di-
Sprint vincente di Petacchi riamo, anche la Scozia in dopo 9 giorni - ha commenta- chiara Mirko Bergamasco in
Alessandro Petacchi si è imposto in questo periodo ha dimostra- to Mallet - è quasi un miraco- riferimento al match con l’In-
volata nella terza tappa del Giro di to di essere una squadra mol- lo». Oltre a Del Fava recupe- ghilterra - siamo andati vici-
Sardegna, la Nuoro-Oristano di 206 to presente, che ha i trequar- reranno anche altri giocatori no alla vittoria. Abbiamo ri-
chilometri: lo sprinter della Lam- ti molto veloci, hanno una come Masi e Perugini colpiti visto il video della partita, e
pre-Farnese Vini ha preceduto netta- mischia che sta lavorando in da un attacco di influenza. sappiamo quello che è anda-
mente Enrico Rossi (Ceramica Flami- maniera efficace e una terza «E’ un influenza che ha pre- to e quello che non è andato,
nia) e Jacopo Guarnieri (Liquigas-Doi- linea che si conosce molto be- so molti, Masi si è allenato sarà importante con la Sco-
mo). Non cambia la classifica genera- ne». Andy Mallet ha confer- regolarmente», ha detto il ct. zia riproporre le cose positi-
le che vede sempre al comando Ro- mato la formazione che ave- L’Italia viene da due sconfit- ve ed evitare di dare occasio-
man Kreuziger: il portacolori della Li- va giocato contro l’Inghilter- te, quelle contro Irlanda e In- ni all’avversario. La Scozia
quigas-Doimo guida la gara con 4” di ra. In panchina, a disposizio- ghilterra, e anche se gli az- non è la squadra più debole
vantaggio sullo statunitense Christo- ne del tecnico, tornerà Carlo zurri hanno fatto vedere una del 6 Nazioni e l’ha dimostra-
PIRAN

pher Horner e 6” sul francese Tho- Antonio Del Fava, sottoposto buona prestazione ora do- to, ha avuto sfortuna in Gal-
mas Voeckler. ad un operazione per la rimo- vranno lavorare molto sui les e ha fatto una buona pre-
IL CT DELL’ITALIA. Mallet in maglia azzurra zione di un frammento del propri errori per non farsi stazione contro la Francia».
VS2VMM...............25.02.2010.............22:48:40...............FOTOC24

38 VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 SPORT la Nuova

STAFFETTA FEMMINILE DI FONDO

L’Italia si ferma ai piedi del podio


Il quartetto azzurro lotta per l’oro per tre quarti di gara ma crolla nel finale

di Valentino Beccari
l legno è materiale confor-
I tevole, di qualità, caldo.
Ottimo per un pavimento
e in perfetta sintonia con il
paesaggio della British Co-
lumbia. Ma la spedizione az-
zurra non è a Whistler Moun-
tain per realizzare una caset-
ta in Canada eppure se ne
tornerà a casa con quintali
di faggio scelto e perfetta-
mente levigato.
L’ultimo listone di parquet
lo ha realizzato la staffetta
femminile di fondo che ha
chiuso al quarto posto, l’en-
nesimo di questa rassegna a
cinque cerchi. Più che un li-
stone è una
vera mazza-
ta perchè
per tre quar-
ti di gara la
nostra squa- Le norvegesi esultano per la
dra era addi- conquista della staffetta. Per la
rittura in liz- Bjoergen si tratta del terzo oro
za per l’oro personale a Vancouver
con la Rupil
che ha dato

Le azzurre piccolissime in gigante


l’ultimo testimone alla Val- metro alla norvegese Steira,
busa addirittura al fianco del- una fuoriclasse della discipli-
la Norvegia con il resto del na, la cui famiglia viaggia
mondo ad una ventina di se- con gli sci da fondo da quat-
condi e quindi con in mano
un titolo dal rendimento sicu-
tro generazioni. L’errore del
Ct è stato quello di schierare
Un’altra prova disastrosa nella gara vinta dalla tedesca Rebensburg
ro. Insomma, per salire sul in ultima frazione la più de- Nessuna italiana tra le prime dieci e oggi ultima chance in slalom
podio all’esperta fondista ve- bole del quartetto: a 40 anni
ronese bastava staccare la ce- puoi pensare di gestire una WHISTLER. Viktoria di nome e di re al meglio le nevi primaverili di
dola e dopo soli 5 chilometri 30 chilometri ma in una fra- fatto. La tedesca Rebensburg ha ser- Whistler Creekside. Viktoria, davve-
presentarsi all’incasso del ca- zione dove il pensiero è an- vito un clamoroso oro olimpico. Cla- ro incredula di questa impresa, è
pitale e degli interessi. L’oro nebbiato dalle tossine e dal- moroso perchè la germanica non era una delle promesse del circo bianco
era impossibile visto che si l’acido lattico è consigliabile certo tra le favorite. Sulle nevi bagna- in rosa. Un mese fa aveva centrato il
trovava in compagnia della affidarsi alla meglio gioven- te e pesanti di Whistler Mountain suo unico podio in Coppa, un secon-
Bjoergen, una che viaggia in tù. nella classica specialità dello sci alpi- do posto a Cortina d’Ampezzo sem-
un’altra galassia, ma la squa- Insomma, a tavolino sono no, lo slalom gigante, ha vinto una pre in gigante.
dra azzurra poteva sicura- stati costrui- Carneade. Una gara Solita sinfonia in casa Italia. Delu-
mente rinnovare l’argente- galato grandi emozioni ed il ti 3/4 di im- che si è svolta addi- sioni su delusioni. La migliore delle
ria di famiglia. Ct Fauner sembrava aver in- presa ma a rittura in due giorni. italiane è stata l’altoatesina Manuela
E invece alla veterana so- dovinato la formazione schie- tavolino è Mercoledì la prima Moelgg, 17ª a un secondo e mezzo dal-
rella di «Bubu» sono manca- rando la Follis in prima fra- stato rovina- manche, poi il rinvio la vincitrice: un abisso. La sciatrice
te le forze per amministrare zione nel classico. Insomma, to tutto. per pioggia e nebbia, di San Vigilio di Marebbe, ottava do-
un vantaggio importante. come se Mourinho battesse ARRIVO ieri lo svolgimento po la manche del giorno prima, nella
Sulla sua pelle le medaglie al il Chelsea impiegando Milito 1) Norvegia (Sko- della seconda con cie- seconda ha subìto il tracciato senza
valore conquistate in 5 parte- come difensore centrale. La fterud, Johaug, lo coperto ma con vi- attaccare e trovare il giusto feeling.
cipazioni olimpiche ma an- Follis e la Longa sono state Steira, Bjorgen) sibilità abbastanza Stesso discorso vale per Federica Bri-
che le cicatrici e le ferite di strepitose tra le canalette ma 2) Germania (Zel- buona. Viktoria Re- gnone, 18ª. La figlia di Maria Rosa
un fisico prossimo alla qua- il vero capolavoro lo ha rea- ler, Sachenba- bensburg, bavarese «Ninna» Quario, grande speranza az-
rantina e che non può regge- lizzato Silvia Rupil, una fi- cher-Stehle, Gos- di Kreuth nata il 4 ot- zurra, ha voluto tagliare sulle porte
re 5 chilometri da consuma- glia d’arte visto che il padre sner, Nystad) tobre 1989, si è presa finendo spesso bassa di linea. Solo
re con il cuore costantemen- ha partecipato ai Giochi di 3) Finlandia (Muranen, Kuitunen, Ropo- Federica il lusso di battere avversarie ben più nel finale della seconda manche è riu-
te oltre la soglia e con i pol- Lake Placid del 1980. La friu- nen, Saarinen) Brignone quotate in quella che si può conside- scita a trovare il ritmo giusto. Vente-
moni spalancati. Un vero lana si è affacciata di recente 4) Italia (Arianna Follis, Marianna Lon- brava solo rare la gara “più lunga” di questa sima Nicole Gius, 23ª denise Karbon.
peccato perchè fino all’ulti- alla ribalta internazionale ga, Silvia Rupil, Sabina Valbusa) nella 2ª manche Olimpiade. Sesta dopo la prima gior- E oggi ancora le ragazze in gara nel-
mo cambio la gara aveva re- ma non ha concesso un centi- 5) Svezia nata, la tedesca ha saputo interpreta- lo slalom. (m.m.)
VK1POM...............25.02.2010.............21:19:03...............FOTOC24

la Nuova SPORT VENERDI’ 26 FEBBRAIO 2010 39

CALCIO / SERIE D Rugby. La Coppa Italia


Neroverdi a Roma
Este-Venezia Canale sperimenta
ancora senza campo ROMA. In una capitale totalmente im-
mersa nella vigilia del Sei Nazioni in
programma domani tra Italia e Scozia,
va in scena questo pomeriggio al «Tre

oggi la decisione
Fontane» (kick-off ore 14:30, arbitra il
laziale Sironi) il quarto turno di Coppa
Italia tra Futura Park e Casinò di Vene-
zia, sfida per abbandonare l’ultima posi-
zione. Ma gli allenatori penseranno alla
sfida del 17 aprile, quando alla sesta di
di Michele Contessa ritorno andrà in scena la replica «pesan-
te» della quart’ultima di Super 10. Fa-
PADOVA. La «grana» del campo, genti di Venezia e Este, il sindaco cendo buon viso a cattivo gioco, coach
nemmeno fosse la finale di Cham- e l’assessore allo sport del comu- Canale schiera un XV decisamente ine-
pions League. Due ore di confron- ne padovano, questore, rappresen- dito. Esordisce infatti ad estremo il tre-
to serrato, senza trovare la rispo- tanti di carabinieri e Digos. Due vigiano Alberto Zorzi, con l’apertura
sta definitiva. Teatro della disfida ore per uscire con alcune certez- Duca schierato a primo centro ed il
la prefettura di Padova dove ieri ze, ma senza sapere dove si gio- rientrante Pilat regolarmente in campo
sera, alle 18, sono arrivati i diri- cherà la partita. con la maglia numero 10. In mediana
Prati è nuovamente titolare, con Wium
Este-Venezia è stata consi- Tognon. «Partita a porte Numero 8 e il nazionale rumeno Ursa-
derata dall’Osservatorio Na- chiuse? Sarebbe una soluzio- che flanker al posto di Paschini, a ripo-
zionale sulle Manifestazione ne alto rischio - ha aggiunto so. Al duo Cazzola-Baldo il compito di
Sportive una gara ad alto ri- Andrea Seno - lo abbiamo fat- supportare dalla seconda linea i primi
schio; lo stadio di Este non to ben nota- tre uomini, con McGovern e Assi in bal-
viene considerato idoneo ad
ospitare una partita che spo-
re al prefet-
to, perché i
Entro l’una si sceglie lottaggio fino all’ultimo minuto a de-
stra e Pipitone-Levaggi a chiudere il re-
sterà 400-500 tifosi arancione- nostri tifosi ma non c’è accordo parto. «Affrontiamo la seconda trasfer-
roverdi; si giocherà domeni- andrebbero ta pesante nel giro di 15 giorni, ma i ra-
ca, dove non si sa. Almeno fi- ugualmente fra le due società gazzi hanno dato importanti segni di
no ad oggi all’una, entro quel- a Este, come maturità rugbystica - spiega Canale -
l’ora, infatti, i dirigenti del- è accaduto a Palazzolo». tutto in funzione del campionato, quan-
l’Este dovranno presentare Adesso il pallino passa nelle do in sette giornate ci giocheremo la sta-
al prefetto di Padova, Ennio mani dell’Este, che deve tro- ANDREA SENO. Direttore generale del Venezia gione intera. (Gianluca Galzerano)
Mario Sodano, un impianto vare uno stadio alternativo,
alternativo. Albignasego in poi deciderà il prefetto nel
primis, anche se alla prima
richiesta nei giorni scorsi i
dirigenti dell’Este hanno ri-
cevuto risposta negativa, co-
primo pomeriggio,e la teleno-
vela terminerà. Paolo Fava-
retto prosegue imperterrito
la preparazione in vista della
Casinò, semifinale in tasca NUOTO
Meeting Berlino
Federica Pellegrini (Anie-
me accaduto con Cittadella e partita contro l’Este. Ieri po- Nel calcio a 5 il Putignano viene sommerso da 10 reti ne Roma), e Alessandro
Rovigo. meriggio, nebbia e umidità Terrin (Fiamme Gial-
«Noi avevamo proposto an- permettendo, partitella ran- CASINO’ DI VENEZIA 10 NOTE: primo tempo 5-3. le/Aurelia Roma) fanno
che l’inversione del campo, ghi contrapposti su metà parte della lista di nuota-
l’Este ha detto di no - ha spie- campo, non essendo disponi- PUTIGNANO 5 ZANE’. Vola in semifinale tori convocati dallo staff
gato il direttore sportivo An- bile la formazione juniores, della Final Eight di Coppa tecnico azzurro per il mee-
drea Seno, presente in Prefet- reduce dal blitz di Pordeno- - VENEZIA: Alonso, Ercolessi, Cano- Italia (serie A/2) di calcio a 5 ting di Berlino dal 5 al 7
tura con il segretario genera- ne che è valso il primato soli- nica, Penzo, Romano, Cantagallo, Re- il Casinò di Venezia. La squa- marzo. (m.c)
le Leandro Casagrande e tario in campionato. In palio nan, Chimango, Morosini, Chimanguin- dra di Simone Zanella stra- PALLANUOTO
l’amministratore delegato una bottiglia di champagne ho, Crepaldi, Bertoli. All.: Zanella. pazza (10-5) il Putignano, in Mestrina seconda
Ignazio Guerra - l’Este ha ri- messa sul tavolo dal diretto- una giornata che ha visto Momento d’oro per l’Assi-
battuto di spostare la partita re sportivo Andrea Seno: 4-3 - PUTIGNANO: Pagliarulo, D’Eccle- Chimanguinho protagonista corso Mestrina nel cam-
ad aprile, proposta inaccetta- il finale per la squadra di Co- siis, Fininho, Cavalcante, Jefferson, assoluto con una cinquina di pionato maschile di serie
bile, non solo da noi, ma an- razza, autore del gol decisivo Bruno, Vaiz, Piffer, Silveira, Bachega, reti. Smaltita la pratica pu- C di pallanuoto. I ragazzi
che dalla LND. E’ dall’estate dopo la tripletta di Correzzo- Clayton, Console. All.: Monopoli. gliese, ora gli arancionero- di Tibor Herodek hanno
che è ufficiale il calendario, la e il rigore fallito da Niche- verdi attendono di sapere travolto (22-11) il Nova
le date e l’avversario di tur- le pochi minuti prima. Ri- ARBITRI: Coppelli di Modena e Bertini chi affronteranno oggi in se- Feltria consolidando il se-
no. Noi abbiamo chiesto al spetto a Tamai, il tecnico di Empoli. mifinale: l’avversaria sarà la condo posto. Quattro reti
prefetto se era possibile in- arancioneroverde deve sosti- RETI: pt 9’4” e 18’26” Cantagallo, vincente della sfida tra Mo- per Barina, tris anche per
vertire la disposizione delle tuire lo squalificato Modolo 10’02” Ercolessi, 15’49” Chimanguin- dugno e Gruppo Fassina, sfi- Baiardo, Scafuri, Capo e
tifoserie nelle curve, la rispo- al centro della difesa, in bal- ho, 11’05”e 19’02” Silveira, 15’33” Clay- da che era in programma nel- Chiozzolini. Domani si tor-
sta è stata negativa perché lottaggio Bivi e Tricoli. Oggi ton, 19’22”Chimango (t.l.); s.t. 5’22”, la tarda serata di ieri. Vista na in vasca nella Piscina
non cambierebbe niente». giornata di riposo, domani 12’25”, 18’21” e 19’06” Chimanguinho, la disputa di Coppa Italia, sa- del Centro (ore 19.45) con-
L’Este era rappresentato dal pomeriggio la rifinitura al 10’49” Clayton, 11’29” Canonica, bato che il campionato di se- tro il Parma. (m.c.)
direttore generale Simone Taliercio. CHIMANGUINHO. Poker di reti 12’54” Fininho. rie A/2 sarà fermo. (m.t.)

Basket. Per le ragazze della Reyer si avvicina l’appuntamento con la Final Four di Coppa Italia

L’Umana punta sulla Harper


L’americana domina sotto i tabelloni. «Vorrei migliorare il tiro»
MESTRE. Il Fattore H sotto canestro, e Dalmasson sor- amica Kelly che è a Livor- domenica (ore 16) i prezzi set-
ride compiaciuto. Laura Harper c’è, soprattutto sotto ca- no»), sa benissimo quale è il tore tribuna sono: 8 euro inte-
nestro la ventitreenne pivot di Philadelphia, chiamata suo punto di forza («le doti ro, 4 euro ridotto (under 14,
la scorsa estate a sostituire Vanessa Hayden, si sente. atletiche, che mi consentono over 65, tessere Reyer Fideli-
Un altro Fattore H, ma Harper ha trovato grande conti- di andare a rimbalzo»), aspet- ty) e 2 ridottissimo (tessere
nuità, soggiornando nelle posizioni di vertice delle clas- ta la trasferta di domenica a Reyer Fidelity Ridotta). I pos-
sifiche rimbalzi. Umbertide. «Ritrovo con sessori di tessere Reyer All
gioia Penicheiro, siamo state Matches potranno assistere
Ottava nei difensivi (5,08 di cato a George Washington compagne di squadra a Sacra- gratuitamente agli incontri
media), quinta negli offensivi University, è esplosa a Mary- mento. Con il suo arrivo Um- in programma fino ad esauri-
(2,71), quarta in quella totale land University, vincendo an- bertide è molto più competiti- mento dei posti disponibili.
(7,77), alle spalle di Walker che il titolo Ncaa, seguendo le va. Noi dobbiamo vincere». BARRETT. Potrebbe essere
(10,2), Robert (8,8) e Brunson «lezioni» di coach Brenda Fre- FINAL FOUR. La Reyer ha Andre Barrett, ventotto anni
(8,3), ma seconda nel confron- se, scelta al primo giro nel ufficializzato i prezzi dei bi- compiuti domenica, il play
to rimbalzi/minuti giocati 2008 da Sacramento, giocherà glietti della Final Four di Cop- che la Reyer sta cercando con
(0,351), alle spalle di Prystupa il prossimo campionato pa Italia di A/1, in program- cui chiudere la stagione dopo
(0,358). «Devo lavorare molto Wnba a San Antonio. «Ci stia- ma sabato 6 e domenica 7 l’infortunio di Garris e del so-
- minimizza la Harper - mi pia- mo avvicinando ai playoff marzo al palasport Taliercio. stituto Robinson. Barrett, lo
cerebbe essere più versatile e con grande determinazione. Per le semifinali Club Atleti- scorso anno al Barcellona, ha
migliorare il tiro da fuori. Ho Non siamo ancora al top, la co Faenza-Famila Schio (ore giocato nell’Nba con Hou-
avuto la fortuna di arrivare squadra ed io, della condizio- 17) e Umana Reyer Vene- ston, Orlando, Phoenix, To-
in un gruppo straordinario, ne, ma prima c’è la final four zia-Cras Taranto (ore 20) è ronto, Chicago e Los Angeles
mi hanno aiutato tantissimo di Coppa Italia. Giochiamo in stato previsto un unico ta- Clippers. Barrett o un altro