Sei sulla pagina 1di 36

Il futuro del Budo è già qui!

Alcuni anni fa fummo onorati di presentarvi sulle pagine della nostra rivista lo
Yoseikan Budo come il Budo del 2000. Ora che il 2000 è passato, torniamo ad
intervistare uno dei più grandi Maestri contemporanei!
Per molte persone le cose sono quelle che sono, tutto qui… ciò che è stato fatto
deve rimanere tale e la tradizione è quell’insieme finito e chiuso che deve ripetersi
nel tempo. Per Hiroo Mochizuki le cose non stanno così. Per lui la vita è un
processo di evoluzione ed il Budo il modo di camminare per questo sentiero.
Perciò ha dedicato le sue energie allo sviluppo delle Arti Marziali, avvicinandosi
ad esse non come chi studia stili distinti, ma come chi le vede come un tutto
unico, che può e deve essere riorganizzato e reinterpretato. È un “ribelle con
cognizione di causa” e questa, cari amici, questa è una buona causa! Senza
dubbio alcuno le sue conclusioni sono suffragate da un cammino personale ricco
ed ampio: Judo, Kendo, Karate, Aikido ed un lunghissimo eccetera.
Ho “sentito” che questo personaggio è un Maestro con la “M” maiuscola, un
uomo pulito, sincero ed onesto che offre un'esperienza contrastata e soprattutto
piena di vita. No, amici miei! Questo giapponese-francese (o francese-giapponese!)
non è un chiacchierone con pretese intellettuali, né un revisionista della tradizione,
né un traditore (come alcuni l’hanno voluto etichettare); non siamo di fronte ad un
visionario, ma ad un uomo dotato di forte sensibilità, una persona proiettato nel
futuro, ed è un piacere ed un onore per me averlo conosciuto ed ascoltato.
Sensei Mochizuki incarna la perfetta connessione tra la tradizione e
la modernità. Di famiglia guerriera ed erede di un lignaggio di
lunga tradizione marziale, ebbe il coraggio e l'onestà di andare
più in là della mera ripetizione del conosciuto e di affrontare
il suo personale adeguamento ai tempi moderni
esattamente come prima fu fatto da Kano, Funakoshi o
lo stesso Ueshiba. Se qualcuno lo vuole accusare di
questo, faccia pure! Egli, semplicemente e dall’alto
della sua onestà, non comprende chi mette in
discussione la sua traiettoria, il suo cammino,
cercando d’essere più papista del papa. Il
fatto è che quest’uomo, intelligente e ricet-
tivo, si è immerso nell’essenza delle
Arti guerriere per
ricrearle in un modo
coerente e
divertente. Sì,
diver tente! Lo
Yoseikan è uno
stile molto
vario e ricco di
sfumature e
forme, che non
annoia nemmeno il
più indifferente. Salubre, perché il
Maestro ha corretto i più
pericolosi vizi di altri stili che
conducono frequentemente a lesioni,
frutto di posizioni inutilmente tese o forzatamente ripetute, uno stile,
infine, integratore, perché permette agli allievi di approfondire un
lavoro sia completo che versatile.
Perciò voglio presentarvi il video che abbiamo realizzato nei nostri studi
sulla sua peculiare Arte, lo Yoseikan Budo, aiutato dai suoi allievi ed in
particolar modo da suo figlio, un giovane ben preparato, acuto e capace,
con un grande futuro davanti a sé. Con questa intervista saprete qualcosa
in più dell'uomo, dell'Arte e del Maestro con la “M” maiuscola qual è,
certamente, Hiroo Mochizuki.
Non perdetevi questa sua opera! Vi sorprenderà piacevolmente e,
senza dubbio, vi aprirà le porte della comprensione di ciò che è stato e
di ciò che sarà il Budo in futuro. Judoka, karateka, kendoka, Aikidoka
o semplicemente persone interessate al tema del combattimento, tutti
troverete ispirazione nelle sue conoscenze e nella sua creatività. Un
video che è un’eredità, magnificamente situato nel punto d’incontro
tra il passato ed il futuro del Budo: lo Yoseikan Budo di Mochizuki. Il
futuro del Budo è già qui!
Alfredo Tucci
Yoseikan

Intervista
Budo International: Quando è nato ed
a che età ha cominciato a praticare le
Arti Marziali?
Hiroo Mochizuki: Sono nato nel 1936,
il 21 marzo e cominciai a praticare a 7
anni.
B.I.: Può parlarci della sua famiglia?
H.M.: Sì. Mio padre è un Maestro di Arti
Marziali molto importante in Giappone, è
10º dan di Aikido. Ha praticato anche
Judo con il Maestro Kano. Nell’Aikido è
stato anche aiutante diretto del Maestro
fondatore Ueshiba.
B.I.: Con quali Arti Marziali e sport da
combattimento ha cominciato e quali
ha praticato e con chi?
H.M.: Ho cominciato prima con il
Kendo, quando avevo 7 anni. Poi a 13
anni, ho cominciato l'Aikido ed il Judo.
Tutto questo, l’ho imparato con mio
padre. Poi, a partire dall’età di 18 anni, ho
imparato il Karate con un allievo del
Maestro Otsuka, fondatore del Wado-Ryu.
Ho imparato anche lo Iai con mio padre.
Dunque, con mio padre ho imparato il
Judo, l'Aikido lo Iai e le armi tradizionali
del Giappone: il Bo e il Jo.
B.I.: Che gradi ha attualmente in
questi differenti stili?
H.M.: Sono 3º dan di Judo ormai da
molto tempo, sono già quasi quaranta
anni che sono 3º dan (risate), poi nel
Karate sono 7º dan e nello Iaido, nel Ju-
Jutsu e nell’Aikido sono 8º dan.
B.I.: Ha praticato altre Arti Marziali o
sport di combattimento?
H.M.: Sì, ho imparato un po’ di Boxe
Inglese e di Boxe Francese, cose di
questo genere, ma per piacere personale.
B.I.: E tutte le tecniche con armi che
esistono nello Yoseikan-Budo: i Tonfa, i
Sai… da dove vengono?
H.M.: Il Sai e gli altri, ho cominciato a
studiarli con il Maestro Koizumi; poi ho di sintesi. Per esempio, tentò di riunire Anche nel Kendo abbiamo alcuni
imparato per conto mio il Tonfa, il Sai e, l'Aikido ed il Ken-Jutsu. Tentò anche di movimenti molto grandi come nel Judo.
soprattutto grazie al Ken-Jutsu, ho trovato inserire nell'Aikido, tecniche di Ju-Jitsu, Visivamente sono metodi differenti, ma
un sistema di Kumi-dachi, cioè di Sai per esempio, molte tecniche di Judo, essenzialmente è lo stesso principio. E,
contro sciabola, di Tonfa contro sciabola, ecc.. E questa è un po’ l'idea di base. alla fine, una cosa è la stessa per tutte. È
di Jo contro Bo, cioè al rovescio. Perciò, ho tentato anch’io di realizzare una questo ciò che ho trovato.
B.I.: Come ha creato lo Yoseikan - sintesi. Ma, sfortunatamente, fare una B.I.: Ma l'onda concretamente che
Budo? sintesi è molto difficile. Usiamo una cos’è? È un qualcosa che si trova
H.M.: L'organizzazione è stata creata metafora... è molto difficile fare un albero solamente nella testa o è un
nel 1975, ma ho cominciato ad elaborarla unicamente con una serie di rami raccolti, movimento?
nel 1974 ma le basi dello stile risalgono non si ottiene un gran risultato. Allora, un H.M.: È il movimento. Per esempio un
agli inizi del ’70. giorno, ho trovato il tronco dell'albero, un movimento potente a livello dei fianchi
B.I.: Perché l’ha creato? unico tronco e liì ho attaccato i rami. A verso le braccia o a livello del petto
H.M.: Per prima cosa, mi piaceva il partire da lì, sono riuscito ad attaccare indirizzato alla gamba o anche solamente
Judo, il Karate, l'Aikido, il Kendo ed ho tutte le Arti Marziali. un movimento dei fianchi verso la punta
pensato: perché non farli tutti assieme? B.I.: E qual è questo tronco? dei piedi, o un movimento dei fianchi
Perché è molto difficile praticare tutte H.M.: È molto semplice. Tutta l'energia, verso la mano o l'arma. Tutti questi sono
queste Arti Marziali a causa di un’ovvia il calore, il suono, ecc. si trasmettono spostamenti d'onda, è molto difficile da
mancanza di tempo. Non avevo il tempo attraverso delle onde. Un'onda di scontro spiegare, ma è simile all'immagine delle
sufficiente, così ho tentato di riunire tutto è, per esempio, un colpo secco, un po’ onde e del mare. Un colpo combina
in una sola cosa. come un incidente d’auto. Quando queste due cose. Per esempio, quando
B.I.: Lo Yoseikan è una specie di facciamo grandi movimenti, come il uno sferra un pugno, l'onda viene dalle
miscela di differenti Arti Marziali o è… ? movimento delle onde del mare, gambe, dai fianchi, dal petto, dalla
H.M.: Non è una sintesi. Al principio, otteniamo grandi onde. Così, per spalla, dal gomito, dal braccio… Il
forse, lo era in qunato influenzato da mio esempio, abbiamo grandi movimenti nel movimento è realizzato a partire dalla
padre, dato che anche lui aveva fatto studi Judo, piccoli movimenti nel Karate. spalla e fino alla spalla è il movimento

BUDO INTERNATIONAL
Intervista

B.I.: Effettivamente questo non


contribuisce positivamente all’imma-
gine delle Arti Marziali...
H.M.: Le Arti Marziali oggi devono
cambiare completamente. Perché vi è in
esse una parte molto interessante che è la
Via, cioè la filosofia che esiste al loro
interno. È un aspetto sostanziale per il
futuro, in quanto per prima cosa in esso si
diffonde il rispetto di tutti. Il rispetto
reciproco è un elemento basilare nelle Arti
Marziali. Sviluppare questo aspetto è
importante per il futuro, perché si tratta di
realizzare la pace nel mondo. In esse poi
c’é tutta la parte del rituale come il saluto,
lo sguardo... Tutto questo è molto
importante. Credo che sia in questo che si
possono trovare le possibilità d’inve-
stigazione nelle Arti Marziali, non negli
ambiti in cui si cerca come vincere il
combattimento, schiacciare l'avversario,
ecc. ecc. Non è lì dove dobbiamo
guardare.
B.I.: A proposito
dello Yoseikan-Budo,
che cosa apporta
mentalmente ad un
praticante?
H.M.: Innanzi tutto per
crearlo ho cominciato
dalla sintesi e alla fine ho
trovato una base e solo
dopo ho compreso che
questa base poteva
servire a sviluppare
molte cose, ad ampliare
la nostra visione delle
cose, il nostro pensare
ed il nostro relazionarci
con gli altri. Quando si
osserva uno stile parti-
colare, una specializ-
zazione, per esempio il
Judo o il Karate - è una
specializzazione, anche
l'Aikido lo è - … i pra-
ticanti di Aikido che
guardano l’Aikido sono
interessati a quest’Arte,
ma un karateka che
guarda l’Aikido non
capisce ciò che sta
accadendo, ciò che è,
se stanno danzando o
altro… C'è una parte
dell'onda come l'onda del mare. Nel opinione su questo personaggio e il suo molto interessante nello studio delle leve,
Karate, questa vibrazione, l'onda, è ruolo nella storia delle Arti Marziali ma non riesce a capirla. E sempre per un
molto stretta, quasi non si vede. Al moderne. Ha qualcosa da dire su di lui karateka è difficile capire un judoka che
contrario, in una tecnica di fianchi, come per quanto concerne il mondo delle Arti esegue delle ottime tecniche, perché tutto
una proiezione, con la spalla, ecc. si Marziali? questo contiene sensi e significati sottili
vede molto più facilmente l'onda che sale H.M.: Credo che Bruce Lee abbia che non comprende. Anche il Karate
dalle gambe, dai fianchi e dalle spalle. contribuito molto allo sviluppo delle Arti contiene molte peculiarità sottili, ma per il
Altro esempio, in una tecnica di Marziali grazie al cinema. Ha fatto molte judoka è difficile capirle, come anche per
spazzata, l'onda viene al contrario cose buone e tecnicamente era davvero l'aikidoka. Così, un metodo non com-
dall’alto verso il basso, prima a livello bravo. Credo possedesse delle ottime prende l’altro. Questo è un grande difetto
delle spalle, poi della schiena, dei fianchi vibrazioni, una notevole concentrazione e delle Arti Marziali attuali. Da quando
e delle gambe e qui il colpo è sferrato a forza interiore. Era un’ottima persona. Ma cominciai lo Yoseikan, ho notato che gli
partire dai fianchi verso i piedi. oggi nel cinema c’é solo violenza allievi si sono interessati a tutto. Si parla di
B.I.: Stiamo preparando un superflua. E’ un vero peccato. Ma credo Judo e sono contenti, di Karate e sono
programma televisivo su Bruce Lee e che sia qualcosa d’inevitabile nella vita contenti, di Pugilato e sono contenti, di
chiediamo ad alcuni Maestri la loro dello spettacolo. Kendo e sono contenti… Quando

BUDO INTERNATIONAL
Yoseikan

trattiamo dell'Aikido, capiscono molto creato vari stili come Ueshiba, Kano, questo traguardo molto presto, cioè al 1º
bene i movimenti con tutta la loro Funakoshi, dell'evoluzione che ha dan in circa due anni e mezzo, non è
peculiarità. A partire da questo, improntato, del lavoro che svolge nelle inevitabilmente quello che andrà più
inevitabilmente nasce una forma di Arti Marziali in genere? lontano. Spes s o v ale i l pri n c i pi o
rispetto. Perché? Per che possono dire: H.M.: Sfortunatamente, se ne sono contrario (risate). Dunque, per valutare,
“Ah, fanno delle cose molto buone!”, “Ah, andati (sorride), bisogna quindi usare non si può tener conto solo del fatto che
è fantastico!”, “Ah, questo devo l’immaginazione, ma riguardo a tutti i la gente sia dotata o meno, piuttosto si
studiarlo!”. E quando un individuo pensa Grandi Maestri vediamo che, per può considerare chi ha più pazienza, chi
con questo spirito, comincia a progredire esempio, il Maestro Ueshiba visse in è più coinvolto, chi ama di più quello che
in termini di apertura mentale. Se un'epoca durante la quale il Ju-Jitsu era fa. Penso che questo sia più importante
quest’apertura mentale non esiste, penso molto pericoloso ed ebbe spesso molti del tempo.
che sia impossibile capirsi, dunque non si praticanti feriti. Così per evitare che gli B.I.: Lo Yoseikan è uno stile molto
può ottenere la pace. Con lo Yoseikan- allievi si ferissero, trovò una soluzione che completo, che cosa presenterà nel
Budo sono arrivato, senza saperlo, ad un permettesse d’imparare efficacemente video?
buon risultato per il futuro delle Arti tutte le tecniche ma ovviando a questo H.M.: In questo video ho voluto
Marziali. problema. Questo spirito di progresso va presentare la parte sportiva di quest’Arte.
B.I.: Quali sono le caratteristiche dunque sempre nel senso della pace. Il Perché lo sport? La base viene
fisiche che conferisce lo Yoseikan - Maestro Funakoshi di Karate disse: “Nel naturalmente dall'Arte Marziale, ma si può
Budo? Karate, non c'è un prima, cominciamo sviluppare un sistema di sport
H.M.: Naturalmente, in questa sempre con la difesa”, detto in altri esattamente come stiamo facendo. Così,
disciplina bisogna fare di tutto. C’è una termini: “Tentate di essere al massimo per esempio, nell'utilizzo delle distanze
parte di tecniche con armi, come nel nella difesa per non ferire l'avversario”. attraverso l'utilizzo di armi differenti.
metodo antico: Iai, Aikaï-jutsu, bastone, Per fare questo, si deve essere molto più Quando si usano differenti armi, le
Bo, Tonfa, Nunchaku, Sai, ma allo stesso forti, mille volte più forti dell’avversario, tattiche devono obbligatoriamente
tempo vi è l'allenamento delle proiezioni, perché se così non fosse, sarebbe cambiare. Questo aiuta a sviluppare la
della muscolatura, degli spostamenti impossibile non ferirlo. Con il Gran capacità di adattamento. Poi, in ogni
come nell’Aikido, la flessibilità, la forza e Maestro Kano vale la stessa cosa, il Ju- caso, si deve trovare una maniera per
la velocità come nel Karate o come nel Jitsu era molto duro e lo ha trasformato vincere. Ognuno dunque dovrà riflettere,
Pugilato. Que st o c o nf e risc e una incorporando la flessibilità per quanto trovare la sua specialità. La creatività
for mazione completa del corpo e concer ne la progressione tecnica, nascerà proprio in quel momento. E
permette di possedere allo stesso tempo affinché non si dovessero correre troppi favorire questa creatività aiuterà
p otenza e fless ib ilit à . D u nq u e f isi- rischi. Tutti i Maestri hanno sempre l'evoluzione della personalità. L'avvenire
camente è un metodo, mi sembra, molto pensato al futuro dell’essere umano, cioè del mondo dipende dal fatto che ogni
buono. la pace. È per questo che hanno fatto persona senta che qualsiasi cosa è
B.I.: Che cosa pensa dell'evoluzione quello hanno fatto ed io anche. Seguo il importante. Nessuno è venuto al mondo
delle Arti Marziali? loro esempio e ho tentato di fare per niente. Tutti sono venuti per fare
H.M.: Penso che, poco a poco, si esattamente ciò loro hanno fatto, un qualcosa ed ognuno ha un compito da
cominci a rompere la specializzazione. Ci sistema forse un po’ differente - questo svolgere. È molto importante riuscire a
sono molti metodi che propongono studi sistema è il mio metodo -, ma lo studio è tirar fuori la personalità di ogni individuo.
di sintesi. È una buona direzione perché uguale a quello dei Maestri. B.I.: Ultima domanda. Si dice spesso
quando si realizza una sintesi, si deve B.I.: Non pensa che praticare molte che la competizione di Yoseikan -Budo
obbligatoriamente studiare varie stili. tecniche differenti: leve, torsioni, pugni, sia una sorta di triathlon delle Arti
Dunque, la visione si amplierà ed ogni calci, di proiezioni… comporti il rischio Marziali, visto che ci sono tre “prove”.
metodo diverrà migliore assieme agli altri. di generare dei praticanti meno forti di Può spiegarci come si svolge una
Credo che le Arti Marziali stiano quelli che praticano una sola tecnica? competizione?
avanzando in una buona direzione. H.M.: Penso che essere più o meno H.M.: Il sistema di competizione attuale
Dichiarano generalmente che lavorano nel forti non sia molto importante. Quando si forse subirà ancora dei cambiamenti, ma
senso della difesa personale, ma se eseguono molte ripetizioni, quando si attualmente per i combattimenti si
facessero un passo più, sarebbe comincia ad amare quello che si fa, utilizzano le armi, due bastoni corti contro
veramente ottimo. inevitabilmente lo si ripete più volte e un Ken. Naturalmente è possibile fare
B.I. Perché ha rimoder nato le quanto più si ripete, più diviene efficace. delle proiezioni. Si possono anche
“tradizioni” giapponesi? Ma la maggior parte della gente che utilizzare gli atemi. Il combattimento dura
H.M.: La storia cambia. Tutte le cose pensa all'efficacia si riferisce all'efficacia un minuto e poi c'è un cambio ed un altro
che si sono mummificate appartengono nel combattimento. Penso che non sia per minuto. Poi, il secondo combattimento
al passato. Ma noi siamo vivi e fintanto questo che dobbiamo praticare le Arti utilizza i guanti ed un equipaggiamento di
che viviamo dobbiamo progredire, Marziali, ma piuttosto per il piacere di farlo protezione, cosa molto importante. Qui si
andare oltre. Oggi, non serve a niente ed, allo stesso tempo, per imparare. utilizzano pugni, calci, proiezioni,
voler fare la guerra o fare a pezzi un Imparare molte cose è interessante immobilizzazioni, senza poter realizzare
avversario con una sciabola. Dunque le perché conferisce un'apertura di spirito leve né strangolamenti. Naturalmente
Arti Marziali devono cambiare, rimo- che cambierà ed amplierà la nostra tutte le tecniche pericolose sono proibite.
dernarsi ed andare più verso la pace, più visione del mondo. Questo è molto In caso di pareggio, si avrà un terzo
verso lo sport, ma senza perdere importante, molto di più dell'efficacia nel combattimento, una specie di terzo
l'essenzialità dello spirito di base che è lo combattimento reale. “round”, che dura un minuto. Vi è un
spirito dell’aiuto reciproco, del rispetto B.I.: Dopo quanto tempo si può attaccante con un bastone di 35 cm, -è la
reciproco, del progresso reciproco arrivare ad essere cintura nera? lunghezza di una rivista ben arrotolata ed
attraverso l'aiuto reciproco. Penso che H.M.: È difficile da dire perché, in è una pratica molto interessante da
questo corrisponda ottimamente realtà, dipende da vari fattori. Ce ne utilizzare in difesa personale ed è allo
all'avvenire dell’essere umano. sono alcuni che vi arrivano molto presto, stesso tempo un lavoro molto
B.I.: Secondo la sua opinione, che vale a dire in due anni e mezzo o tre e interessante per i bambini-, mentre noi ci
cosa penserebbero i Maestri, i Grandi altri che impiegano invece sei o sette difendiamo a mani nude. Ed è qui che si
Maestri delle Arti Marziali che hanno anni. Varia molto. Ma colui che arriva a decide chi ha vinto.

BUDO INTERNATIONAL
“La storia cambia.
Tutte le cose che
si sono mummificate
appartengono
al passato.
Ma noi siamo vivi
e fintanto che
viviamo dobbiamo
progredire,
andare oltre”.
1 2

3 4

1.- I contendenti si
trovano uno di fronte
all’altro.
2.- L'aggressore
attacca il Maestro con
un pugno circolare.
3.- Il Maestro schiva il
colpo ed entra dal
basso nella guardia
dell'avversario, con-
trollando il braccio
attaccante con ambe-
due le mani.
4.- Chinandosi per
obbligare il suo rivale
ad abbassare il
braccio...
5.- gira su se stesso... 5 6
6.- ed abbatte l'ag-
gressore con una proie-
zione di spalla.

BUDO INTERNATIONAL
1 2 3

4 5 6

7 8 In questa sequenza, vediamo come


il Maestro blocchi con la sua arma
l’attacco dell'aggressore, per
proseguire poi con un contrattacco
alla gola, seguito da un calcio frontale
al basso ventre. Immediatamente,
entra nel terreno del suo avversario,
controllandolo con le braccia sul
bavero ed intorno al collo e, girando
su se stesso, lo proietta al suolo,
mettendolo fuori combattimento.

BUDO INTERNATIONAL
Le Arti Marziali sono sempre state
vincolate al mantenimento e al
recupero della salute. Come mezzo
o come fine in se stesso la salute
è indispensabile per lo sviluppo
delle nostre potenzialità
individuali e, dunque, del nostro
sviluppo come artisti marziali.
Cosi come in Occidente l'Alchimia, i
Maestri Orientali capirono che la vita
era troppo breve per sviluppare
completamente le potenzialità della nostra
coscienza. D'altra parte la coscienza, come
la luce, richiede una quantità ingente di
energia per concretarsi in un individuo.
Accumulare questa energia nei nostri corpi
è un passo indispensabile per poter
accendere la luce interiore. La tradizione
cinese elaborò innumerevoli sistemi per
affrontare questo particolare punto, molti
di essi ancora sconosciuti in Occidente.
Il Tao Yin è la collezione di queste Arti
“Interne” ed ancora una volta il Maestro
Cangelosi ha osato mettere mano ad un
argomento nel quale la maggior parte delle
persone preferisce apparire più importante
“per ciò che non insegna” piuttosto che per
ciò che “veramente sa insegnare”. Buon per
Paolo, che ancora una volta supera barriere
ed ostacoli che per altri sono troppo grandi.
Il punto è che sapere ed insegnare è il colmo
del piacere! Sifu Cangelosi ha realizzato un
video in cui insegna il Tao Yin e ci regala un
articolo che snocciola l’intero argomento,
come è solito fare, dettagliatamente ed in
modo assolutamente pedagogico.
Questa formulazione delle Arti Interne
merita tutto il riconoscimento e
l'attenzione degli artisti marziali,
qualsiasi sia lo stile da loro praticato. Il
suo allenamento si integrerà sempre
con il vostr o personale cammino,
aggiungendo coscienza ai vostri
movimenti ed energia e flessibilità alle
vostre tecniche. Quindi non perdete
l’occasione concedendovi l'opportunità
di imparare queste Arti con la persona
più adeguata ad insegnarle, un Maestro
senza frontiere, Paolo Cangelosi.
I
termine Tao Yin significa Via Interna o Via della Salute ed è
un'antica forma di ginnastica interna le cui origini si perdono nella
notte dei tempi.
Già nella leggendaria dinastia Hsia. (epoca in cui Huang Ti.
l'Imperatore Giallo, poneva le basi per lo sviluppo della Medicina
tradizionale Cinese) si dice esistessero pratiche che miravano a
conservare la salute a livello preventivo e terapeutico.
Le origini del Tao Yin e della Medicina Tradizionale Cinese possono
quindi considerarsi contemporanee.
Si dice che Huang Ti nei suoi trattati di medicina (raccolti nell'antico
testo Nei Ching Su Wen) spiegasse tecniche fisiche basate su movimenti
e cicli respiratori utili al mantenimento della salute.
Il Tao Yin è costituito da un insieme di esercizi fisici medico preventivi
perfettamente coerenti con gli insegnamenti filosofici taoisti che
prevedono la pratica regolare e quotidiana al fine di mantenere il corpo
in buona salute.
La benefica azione degli esercizi del Tao Yin può inoltre apportare
miglioramenti determinanti anche dopo l'insorgenza di molte patologie.
Questo tipo di discipline sono presenti in molte zone dell'oriente; si
sono però sviluppate nelle varie culture orientali in modo diverso: in Cina
il Tao Yin, in India lo Yoga, in Giappone gli Eki Nikio direttamente derivati
dai Ching Ching cinesi, e anche in Corea e in Vietnam si trovano pratiche
simili finalizzate agli stessi scopi.
L'importanza attribuita al popolo orientale a queste pratiche è
grandissima, mantenere il corpo in perfette salute prevenendo le
malattie prima di curarle è da sempre una caratteristica della visione
olistica orientale.
L'esecuzione di questi esercizi, privi di sforzo fisico, li rende
accessibili a chiunque e a qualsiasi età, senza dimenticare che
accompagnano il praticante nel suo percorso di evoluzione spirituale.
Il campo di applicazione del Tao Yin si è esteso nel tempo sempre più
arrivando a comprendere nuove esperienze terapeutiche come nel caso
della digitopressione e dell'automassaggio incluse in un secondo tempo
nel Tao Yin.
Dopo Huang Ti anche il medico Chi Po promotore della pratica del
Tao Yin proseguì l'opera di ampliamento di questo articolato settore.
Un momento importante di questa opera si ha nella dinastia Han con il
famoso medico Hua To e il maestro Yun Chun.
Come è avvenuto per l'Arte Marziale cinese anche il Tao Yin si è
sviluppato e differenziato in diverse zone del vasto territorio cinese e
notevoli sono state le sfumature che hanno diversificato le varie pratiche
del Tao Yin. Al Nord abbiamo tecniche che prevedono movimenti dinamici
mentre al Sud troviamo tecniche che richiedono posizioni più statiche.
I vari esercizi del Tao Yin inizialmente sviluppati all'interno delle scuole
sono stati in seguito promossi a livello popolare e al giorno d'oggi è
sufficiente andare nei parchi per vedere persone di ogni età intente nella
loro pratica.
Nella sua evoluzione il Tao Yin ha subito l'influenza delle tre più
importanti correnti filosofiche cinesi: Buddismo, Taoismo e in misura
minore Confucianesimo.
Ognuna di queste correnti ha dato il suo apporto. In particolare modo il
Taoismo pone maggiormente l'accento sul rapporto dell'uomo con la
natura; il Buddismo privilegia invece l'aspetto interiore e spirituale,
mentre il Confucianesimo paragona l'uomo allo "Stato" con le sue leggi e
il suo ordinamento, privilegiando così l'aspetto sociale di queste pratiche.
Nel Tao Yin non si può seguire un unica linea di sviluppo coerente ad
un'unica cronologia famigliare perché non esistono insegnamenti dettati
da un unico maestro, nonostante ciò possiamo individuare alcuni
importanti personaggi che ne hanno delineato l'evoluzione.
Ta Mo (Bodhidharma) patriarca del Buddismo Chan introdusse in Cina
una serie di tecniche corporee atte a mantenere il corpo in perfetta
salute e il suo contributo fu fondamentale anche per aver insegnato
“principi” sull'Arte del Combattimento.
Gli insegnamenti riguardanti la ginnastica interna furono chiamati
Ching Ching.
Si dice che questi esercizi fossero originariamente 18, in seguito
ampliati a 24 dai suoi discepoli.
Anche per Confucio, come per Ta Mo e Lao Tze era di fondamentale
importanza l'unione del corpo e dello spirito e, vivere in equilibrio con le
leggi dell'energia, era in grado di apportare vigore fisico ed una buona
salute. Troviamo quindi anche nel Confucianesimo una serie di pratiche
chiamate Soi Chi: letteralmente "Il risveglio dell'energia".
Tuttavia la corrente filosofica che maggiormente ha influenzato il Tao
Yin è sicuramente il Taoismo.
I Taoisti, acuti osservatori della natura e sequenze respiratorie ben determinate e, la squilibrio per poi riequilibrare in maniera più
delle sue leggi, diventarono maestri in coordinazione del movimento del corpo ed corretta)
quest'arte. In particolare modo essi da il rilassamento della mente, saranno Gli Yan Ti Kam vengono spesso utilizzati
sempre ricercarono attraverso i loro studi la fondamentali per una corretta pratica. come terapia oltre che come prevenzione.
longevità e l'immortalità, concetti La respirazione, punto focale di ogni
importantissimi nella dottrina taoista. pratica interna, deve diventare sottile e YUN CHUN
Racconti leggendari narrano di maestri continua come un filo di seta che si dipana
taoisti vissuti 200 o 300 anni e di alcuni lentamente: solo così saremo in grado di Sono una serie di dodici antichi esercizi
famosi personaggi diventati immortali. entrare in contatto con la nostra energia e risalenti alla Dinastia Han codificati dal
Documenti storici attestano che nella scambiarla consapevolmente con quella Maestro Yun Chun dal quale prendono il
dinastia Han l'età media di certi uomini si dell’Universo. nome .
aggirasse attorno ai 140 -160 anni. Questa prima serie di otto esercizi Ispirati principalmente agli animali e agli
comprende piegamenti e distensioni che elementi della natura ritroviamo spesso le
Vediamo ora i vari settori di cui si portano beneficio a livello muscolare e caratteristiche del “volo degli uccelli” e
compone l'antico Tao Yin: circolatorio. Vengono interessate le dello “stirarsi dell'orso”.
LIAN YIXUE: E' il termine generale con articolazioni e tutta la struttura scheletrica Di questi 12 esercizi: 7 sono considerati
cui vengono designati tutta una serie di nel suo complesso fino ad arrivare a base mentre gli altri 5 di livello superiore e
esercizi di ginnastica medica. stimolare gli organi interni dal cuore ai reni sono ormai poco conosciuti
CHING CHING: Sono esercizi buddisti 18 sino all’aggregato cerebrale. Il giusto I primi 5 si praticano da terra alternando
o 24 creati da Ta Mo . movimento e l’adeguata respirazione la posizione a gambe incrociate a quella
SOI CHI: Tradotti in “Il risveglio stimolano simmetricamente l’energia dei seduti sui talloni.
dell’energia” Sono esercizi di matrice meridiani. A questo punto comincerà ad Le regole fondamentali, per praticare
confuciana . aprirsi il sistema dei canali energetici sottili, questo settore, sono quelle comuni a tutti
CHI KUNG: E' un settore vastissimo e normalmente bloccato nell’uomo ordinario. gli esercizi "interni "in genere, per cui
viene visto anche come disciplina a parte. Questa presa di coscienza del nostro rilassamento e giusta respirazione saranno i
Ha molti punti di contatto sia con il Tao Yin corpo energetico ci accompagnerà tra requisiti più importanti ai fini di una pratica
in generale che con l'Arte Marziale in l’altro nel nostro cammino verso la ricerca corretta.
genere. della sorgente della vita e della conoscenza Se il lavoro sul ciclo energetico di
YIJINJANG: Anche questi sono metodi di con una consapevolezza nuova, scono- riequilibrio e tonificazione dell'energia vitale
ginnastica medica: sono stati creati dalla sciuta dalla scienza occidentale e dai suoi rimane l'aspetto più di importante ,questi
classe contadina e ulteriormente sviluppati mezzi di indagine troppo grossolani. esercizi sono anche ottimi strumenti per la
anche per sopportare il duro lavoro dei I momenti preferibili per la pratica sono al cura e il mantenimento dell'apparato
campi: era infatti importante a quei tempi mattino al sorgere del sole e al tramonto: scheletrico: in particolare per la colonna
avere un corpo sano e forte per lavorare la momenti importanti nel ciclo della Natura in vertebrale attraverso l'esecuzione di ripetuti
terra e saperla difendere dalle scorrerie dei cui lo Yin si trasforma nello Yang e viceversa. movimenti di distensione e allineamento.
briganti Al mattino (appena svegli senza toccare I primi 5 sono quelli che affronteremo in
PA TUAN CHIN: Serie di gruppi di otto né cibo né acqua e vestiti adeguatamente in questa sede:
esercizi di ginnastica interna di tradizione modo da non avere né caldo né freddo)
Taoista. questi esercizi ci aiuteranno ad affrontare 1) L'Apertura delle ali della Grande
NGA MO TOEI NA: Questo settore può nel modo migliore la giornata. Aquila:
essere studiato anche al di fuori del Come tempo di pratica possiamo iniziare 2) Il monaco di Giada guarda a sinistra e
contesto del Tao Yin. Comprende con 15 o 20 minuti che aumenteranno a destra
soprattutto le tecniche di massaggio. gradualmente via via che la nostra 3) Lo stirarsi dell'orso
automassaggio e digitopressione. respirazione diventerà sempre più profonda 4) Lo stirarsi del gatto
e rilassata. 5) Incrociare le dita.
Possiamo concludere dicendo che Da notare che durante la pratica può
attraverso il Tao Yin siamo in grado di essere utile visualizzare il significato Come abbiamo già detto la sequenza dei
lavorare suggerito dal nome stesso dell’esercizio. primi cinque viene effettuata a terra.
in tutti i modi il nostro corpo in base ai Ecco la serie dei primi otto: Questo, oltre ad eliminare eventuali proble-
nostri ritmi e alle nostre necessita'. Ma non mi sull’equilibrio (questione non trascurabile
dobbiamo dimenticare che l’insieme di 1) Spingere il cielo nel caso di eventuali patologie) ci riporta
queste pratiche e metodologie non sono 2) Dividere le montagne gradualmente ed in modo armonico al
solo uno strumento i lavoro sul piano fisico 3) Fare una mezzaluna con il corpo contatto con la Terra: sensazioni che ormai
ed energetico. ma rappresentano anche 4) Spingere la terra abbiamo perduto con passare degli anni,
una “Via” di arricchimento personale ,con 5) Fare la gobba ma che erano fondamentali nei nostri primi
aumento della sensibilità ,maggior apertura 6) Sciogliere il corpo anni di vita.
mentale e ricerca spirituale; permettendo 7) Guardare la nuvola che passa La Terra infatti riveste un ruolo fonda-
così una vita di relazione ,con gli esseri 8) Stendere l’Arco mentale, ma non riusciamo a comprenderlo
umani e con la natura, più serena se le attribuiamo soltanto una “corporeità
,consapevole e naturale. L’esecuzione dei Pa Tuan Chin in morta”; se non la riconosciamo come
sequenza è una pratica classica. ma è “corpo vivente, con una particolare “energia
PA TUAN CHIN possibile estrarne alcuni e lavorarli a coppie formativa” attiva in un ordine superiore di
ripetendoli più volte; in questo caso realtà ; quella stessa forza che troviamo
Già dalla traduzione del nome si intuisce verranno chiamati Yan Ti Kam. organizzata nella sua espressione materiale
la preziosità di questa serie di antichi In particolare abbiamo: “Spingere il cielo“ fisica e chimica e che dà forma dinamica e
esercizi di matrice taoista: "Gli Otto Pezzi di ripetuto 4 volte in coppia con “Spingere la ritmo a tutti i processi vitali.
Brocca" o "Gli Otto pezzi del Tesoro" terra” ripetuto 4 volte; e ancora la coppia:
Nella loro tradizione sono divisi in gruppi “Spingere la terra “(4 volte) e “Guardare la CHI KUNG
di otto. nuvola che passa “(3 volte) .
Come abbiamo già visto i Pa Tuan Chin L’accoppiamento di questi esercizi è Il Chi Kung è uno dei metodi principali
sono un settore del Tao Yin, quindi anche basato su una legge di equilibrio - squilibrio per lo sviluppo ed il controllo dell’energia
per questi esercizi, il movimento dovrà energetico. (Approssimativamente si può vitale (CHI).
essere sempre morbido e rilassato; il ritmo dire che si tende a provocare Prima di addentrarci in questo vastissimo
di ogni singolo esercizio sarà calibrato su volontariamente e momentaneamente uno settore ,è necessario inquadrare meglio il

BUDO INTERNATIONAL
concetto di ”energia”. Secondo la visione Il Chi Kung, letteralmente ”Lavorare Inizia quindi una serie di trasformazioni: a
orientale del mondo ,l’energia si manifesta l’energia”, è il lavoro interiore del soffio livello muscolare, tissutale e scheletrico.
nel dinamismo cosmico, che è il risultato vitale ed è ,ad un tempo, tradizione taoista Anche il semplice Wu Wei Chi Kung ,se
del nascere del crescere e del decrescere di antiche pratiche cinesi di armonizzazione regolarmente praticato è in grado di dare
continuo di due essenze energetiche del corpo, del respiro e della mente e grandi risultati. Le tecniche di Wu Wei Chi
opposte, ma complementari: Yin e Yang. metodo per rinvigorire, potenziare e Kung stimolano le funzioni vitali e
Chi pratica discipline orientali in genere è controllare l’energia dell’individuo. rafforzano l’energia, ma possono anche
già entrato in contatto con questa che è Il Chi Kung ha origine da varie essere utilizzate come preparazione al Wai
considerata l’essenza della realtà, ciò che fa esperienze, sia di pratiche interne che di Chi Kung .
nascere ed evolvere l’intero universo. Kung Fu tradizionale, settori diversi hanno Merita un cenno il concetto di “pressione
Per le filosofie orientali, l’energia è un infatti contribuito al suo sviluppo. In prima di energia” come parametro che
flusso vitale che scorre in ogni essere. approssimazione possiamo dividere il Chi caratterizza il buono stato di salute della
vivente o inanimato: tutta la realtà viene Kung in: Medico e Marziale. In Cina sono persona . E’ proprio attraverso l’esame dei
ricondotta ad un principio di unità che lega numerosi i centri medici che lavorano polsi che si stabilisce intensità e frequenza:
il piccolo al grande, il singolo individuo questo primo metodo, ed anche per quanto indicazione fondamentale di circolazione di
all’universo. riguarda il Chi Kung Marziale, esistono molti energia nei meridiani.
Per la concezione buddista come per esercizi in grado di risolvere diversi tipi di Nel Wai Chi Kung la” pressione di
quella Taoista e Induista però l’energia non patologie. energia” svolge un ruolo fondamentale: in
può essere conosciuta a livello razionale, poche parole è necessario aumentare la
cioè attraverso un processo logico della Essenzialmente possiamo distinguere pressione per poi farla “stagnare” quindi
mente. ma solo “sentita” in modo intuitivo . tre sistemi di Chi Kung: “agire “in alcune zone del corpo. In questo
(?) E allora come può l’uomo occidentale. 1) Chi Kung Wu Wei modo si potrà parlare di: controllo e
legato ad una cultura che privilegia il E’ un tipo di Chi Kung statico dove canalizzazione dell’energia. Negli altri due
metodo sperimentale e analitico. avvicinarsi opportune posizioni sono in grado di tipi di Chi Kung l’energia fluisce invece in
a questa visione del mondo? E’ possibile agevolare il flusso energetico e di tutto il corpo senza concentrarsi in alcun
tradurre in qualche modo questo concetto tonificarlo. punto in particolare.
sulla base delle attuali conoscenze 2) Nei Tan Chi Kung Attraverso le tecniche di Wai Chi Kung si
scientifiche? viene eseguito attraverso movimenti lenti rinforza l’energia LI WEI (un tipo di energia
Da Einstein in poi le teorie relativistiche e e morbidi accompagnati da una opportuna che avvolge tutto il corpo e lo protegge) e si
quantistiche e soprattutto le recenti respirazione riequilibra l’energia Yin e Yang.
scoperte nel campo della fisica quantistica 3) Wai Chi Kung (Chi Kung esterno) I maestri di Wai Chi Kung utilizzano
hanno dimostrato che tutta la materia è E’ un sistema che fa scorrere e l’energia Li Wei canalizzandola in
Energia. canalizzare l’energia attraverso movimenti determinate zone per mezzo di tecniche di
In altre parole la realtà che ci circonda: eseguiti con tensione muscolare. E’ il compressione. Nell’Arte Marziale sono molti
ogni essere vivente ,ogni oggetto e l’uomo metodo di lavoro sull’energia che i maestri che si esibiscono in prove di forza
stesso non sono altro che differenti livelli di maggiormente affonda le radici nella più e resistenza attraverso il controllo e la
complessità dell’energia: una sola essenza pura Arte Marziale Cinese Tradizionale canalizzazione dell’energia.(il famoso
che si manifesta su infinite vibrazioni. attraverso i vari stili di Kung Fu. maestro WANG SHU CHIN era capace di
Ogni particella è in realtà un’onda e Sono molti i metodi di Kung Fu che subire tecniche durissime senza accusare il
quindi ogni forma della realtà vibra con una all’interno delle loro forme contengono minimo danno)
propria lunghezza d’onda e ad una movimenti di Wai Chi Kung: in particolare Vediamo ora il settore del Nei Tan Chi
determinata frequenza. La vita si evolve modo lo stile Hung Gar ; il Tai Chi Chuan Kung. Il movimento dinamico, ma sempre
attraverso continui scambi energetici. stile”Chen” ; il Pa Kua e molti altri stili. eseguito con lentezza e con adeguato
Ogni individuo ha quindi un proprio Nella pratica del Chi Kung è molto rilassamento, favorisce il fluire dell’energia
campo elettromagnetico che lo caratterizza, importante la respirazione . Il ritmico alzarsi attraverso i meridiani. Lo scopo non è
e attraverso questo, realizza una continua ed abbassarsi del diaframma, per azione soltanto quello di mobilitare muscoli e
osmosi con le energie che lo circondano. E’ della muscolatura del plesso solare ed articolazioni. ma anche quello di imparare a
quindi estremamente importante l’equilibrio unitamente ai muscoli perineali, determina dirigere il CHI utilizzando la mente come
energetico che ognuno di noi ha con sé e un automassaggio degli organi interni e principale artefice del movimento
con l’ambiente. favorisce il libero fluire dell’energia. energetico. cercando di andare sempre più
L’interdipendenza tra l’uomo e l’universo Vari studi clinici hanno dimostrato verso un’armonia di corpo e mente che
è una delle tante intuizioni dell’antichissima l’efficacia del Chi Kung in diverse patologie, vibrano in sintonia.
Medicina Cinese, la quale, partendo quali ad esempio l’ansia, le malattie L’impressione sarà quella di muoversi
dall’osservazione e all’intuizione è riuscita a psicosomatiche, l’ipertensione. le malattie come in un fluido denso che ci avvolge.
creare un insieme teorico e pratico di cardiovascolari ed anche alcuni tipi di stabilendo un contatto con le energie che
metodologie mirate al lavoro energetico. tumori vengono trattati con queste ci circondano. Sono molte le posizioni e le
E’ proprio su queste basi che si inseri- metodologie. tecniche utilizzate nel Nei Tan Chi Kung
scono i cardini dell’Agopuntura e del Chi La pratica è consigliata non solo per estratte prevalentemente dagli stili interni
Kung. L’uomo è percorso da una complessa rinforzare la costituzione dei pazienti di Kung Fu, come il Tai Chi Chuan . il Pa
rete di canali energetici chiamati “meridiani” durante la convalescenza. ma anche per Kua e l’Hisin -I.
attraverso i quali l’energia può scorrere. sviluppare un fisico sano e forte. Vengono lavorate singole tecniche o
Questi canali possiedono degli speciali re- Come già abbiamo detto la respirazione è sequenze in grado di tonificare
cettori chiamati “punti” (Husue), veri e propri fondamentale, e unitamente ad un maggiormente il flusso energetico, in
pozzi energetici che svolgono, se stimolati, rilassamento totale del corpo e della mente, particolare nel Tai Chi Chuan vengono
diverse attività, anche a livello fisiologico. porta ad uno stato mentale di quiete e di estratti alcuni movimenti caratteristici della
Dal punto di vista energetico, i punti “concentrazione rilassata” chiamata Rujing. forma e lavorati singolarmente.
agiscono come vere e proprie valvole in In questo particolare stato l’energia inizia Attraverso la pratica regolare ad un
grado di modulare il flusso energetico a fluire; le funzioni organiche rallentano, cambiamento fisico farà seguito un
tonificando o disperdendo l’energia del l’energia bioelettrica che normalmente viene cambiamento energetico: l’energia nel suo
punto stesso. impiegata nell’attività cerebrale si fluire sbloccherà eventuali stagnazioni
La strada verso il benessere psicofisico ridistribuisce in tutto il corpo .Unitamente a ripristinando i normali flussi energetici
viene quindi vista come lo sviluppo e questo processo si ha una vasodilatazione riportandoci ad uno stato di benessere
controllo del potenziale energetico con conseguente miglioramento della psicofisico così importante nella vita
dell’individuo. circolazione sanguigna a livello corticale. caotica di tutti i giorni.

BUDO INTERNATIONAL
Abbiamo visto che anche le semplici posizioni del Wu
Wei Chi Kung possono portare molteplici benefici al nostro
corpo, e vediamo ora più in dettaglio come avviene la
pratica e quali sono i punti sui quali dobbiamo porre
maggiormente l’attenzione.
Il Chi Kung Wu Wei si sviluppa attraverso una serie di 24
posizioni: alcune di queste sono fondamentali, altre sono
invece specifiche per determinati scopi.
Analizzeremo ora le 5 posizioni che consideriamo
fondamentali: Queste sono costruite in modo da stimolare il
flusso di energia in tutti i meridiani riequilibrando l’intero
ciclo energetico.
Al fine di ottenere il massimo beneficio, vediamo alcune
regole per una pratica corretta utili per tutti e 5 gli esercizi
che descriveremo:
- Posizione in piedi ad una larghezza circa pari a quella
delle nostre anche.
- Peso centrale
- Gambe rilassate e ginocchia leggermente flesse
- Corretto posizionamento del bacino in modo da
distendere le vertebre lombari e
allineamento di tutta la colonna vertebrale in modo che il
rachide assuma le sue
curvature naturali.
- Spalle rilassate
- Respirazione addominale rilassata in armonia con il
movimento del diaframma
- Posizionamento della lingua appena sotto l’arcata
superiore dei denti. ( Questo a
livello di circolazione energetica servirà come
“interruttore” del “Piccolo Circuito
Celeste”, formato dal Meridiano Governatore e dal
Meridiano Concezione)
- Viso rilassato e labbra atteggiate ad un leggero sorriso
(Questo soprattutto per non
trascurare l’atteggiamento mentale)

Prima Posizione: YU BEI SHI Chi Kung: è il primo


stadio posizione naturale piedi paralleli alla larghezza delle
nostre spalle ; braccia rilassate lungo i fianchi
Seconda posizione TI BAU SHI Chi Kung: Abbracciare
l’albero o Sostenere la luna, a differenza della prima
posizione le braccia sono all’altezza della vita e formano un
cerchio; la mani sono rilassate e la punta delle dita sono
allineate tra loro. Si dovrà porre attenzione affinché anche le
avambracci e il deltoide siano rilassati perché tenderanno
facilmente a contrarsi.
Terza posizione TI BAU YE SHI (Cheng Bau Shi):
Cambia l’altezza delle braccia che devono sempre formare
un cerchio ma questa volta all’altezza dei pettorali
Quarta posizione TUI TIEN SHI (Spingere il cielo con
le mani): Questa volta le braccia sono portate verso l’alto e
le mani rivolte verso il cielo. Questa posizione è in grado di
assorbire l’energia Yang dal cielo.
Quinta posizione TUI TU SHI (Spingere la terra con le
mani): Ora le braccia sono portate verso il basso e le mani
sono rivolte alla terra. Siamo in grado di assorbire l’energia
Yin dalla terra.
Per quello che riguarda i tempi di pratica ogni singolo
esercizio può essere eseguito partendo da un minimo di 5
minuti fino ad arrivare anche a 30 minuti. E’ possibile
eseguire i 5 esercizi nella sequenza presentata oppure
praticarli singolarmente.
Durante la pratica si possono avvertire particolari
sensazioni: tra le più comuni troviamo calore, formicolio,
gonfiore e spesso percezione di fluido tra le mani.
Queste possono essere indicazioni di un buon
scorrimento energetico,
mentre si consiglia di sospendere gli esercizi in caso di
nausea o giramenti di testa.
Al termine della pratica sarà opportuno riprendere il
movimento dinamico e le nostre attività quotidiane in modo
graduale ed armonioso al fine di non disperdere lo stato di
benessere acquisito durante la nostra pratica.

BUDO INTERNATIONAL
Il Tao Yin è la collezione di queste Arti
“Interne” ed ancora una volta il
Maestro Cangelosi ha osato mettere
mano ad un argomento nel quale la
maggior parte delle persone preferisce
apparire più importante “per ciò che
non insegna” piuttosto che per ciò che
“veramente sa insegnare”. Buon per
Paolo, che ancora una volta supera
barriere ed ostacoli che per altri sono
troppo grandi. Il punto è che sapere ed
insegnare è il colmo del piacere! Sifu
Cangelosi ha realizzato un video in cui
insegna il Tao Yin e ci regala un
articolo che snocciola l'intero
argomento, come è solito fare,
dettagliatamente ed in modo
assolutamente pedagogico.

Tutti i DVD prodotti da Budo International vengono


identificati mediante un’etichetta olografica distintiva e
REF.: CNV/YIN realizzati in supporto DVD-5, formato MPEG-2 (mai VCD,
DivX o simili). Allo stesso modo, sia le copertine che le
serigrafie rispettano i più rigidi standard di qualità.
Se questo DVD non soddisfa questi requisiti e/o la
copertina non coincide con quella che vi mostriamo qui,
si tratta di una copia pirata.

ORDINALA A:
Budo international.net
REF.: DVD/TANG1

REF.: DVD/CMBT

REF.: DVD/KFW
REF.: DVD/BOR
REF.: DVD/PA1

REF.: DVD/YIN
TITOLO: TITOLO: TITOLO: TITOLO: TITOLO: TITOLO:
KUNG FU HUNG GAR TSUI PA HISIEN TAO YIN COMBAT KUNG FU KUNG FU WEAPONS
TANG LANG KUNG FU

REF.: DVD/MUAYKUN1
REF.: DVD/HUNG2
REF.: DVD/HUNG1
REF.: DVD/MOU

TITOLO: TIGER
& DRAGON - MUAY THAI
TITOLO: TITOLO: TITOLO: + KUNG FU
TITOLO: WING CHUN VOL. 1/VOL. 2
MOU SII HUNG GAR - KUNG FU HUNG GAR, KUNG FU AUTORI: SAMART
REF.: DVD/WCH1 - REF.: DVD/WCH2 PAYAKAROON
(VOL. 2)
& PAOLO CANGELOSI
REF.: DVD/DEYANG

REF.: DVD/CHEN1
REF.: DVD/PC1

REF.: DVD/PC2

TITOLO: TITOLO: TITOLO:


TITOLO: PA MEN CHAN (VOL. 1/2) SHAOLIN PA KUA TITOLO:
TAI CHI CHEN
REF.: DVD/PAMEN1 • DVD/PAMEN2 AUTORE: SHI DE YANG CHIN NA- KHAM NAH
VOL. 1
AUTORE: MARTIN SEWER AUTORE: PEDRO RICO
REF.: DVD/LIFUT1

REF.: DVD/PR2
REF.: DVD/PR1

REF.: DVD/PR3

TITOLO: SHAOLIN HUNG GAR KUNG FU - REF.: DVD/SEWER1


TITOLO: SHAOLIN HUNG GAR KUNG FU - REF.: DVD/SEWER2 TITOLO: TITOLO: TITOLO: TITOLO:
TITOLO: SHAOLIN HUNG GAR KUNG FU - LAU GAR KUEN - REF.: DVD/SEWER3 CHOY LI FUT TAI CHI CHUAN THE TIGER & TAI CHI. CHASING FAN
TITOLO: SHAOLIN HUNG GAR KUNG FU - REF.: DVD/SEWER4 DRAGON FORMS
Tornano i guerrieri delle ombre!
Molti anni di un, perché non dirlo, più che giustificato “esilio” dovuto principalmente
al cattivo uso della concessione dei gradi, ecc… hanno tenuto in “stand by” uno degli
stili di combattimento che raggiunse una notevole popolarità nel mondo delle Arti
Marziali: il Ninjutsu. Tuttavia questa situazione non ha “soffocato” le moltissime
qualità di quest’Arte nella formazione di lottatori di prima linea. È indubbio che
questo peculiare stile abbia pagato giustamente per i propri peccati, ma è
altrettanto vero che i tempi di difficoltà sono la migliore cura per affinare spiriti
dilettanti, per testare gli animi, per eliminare i difetti. Così sembra che i guerrieri
delle ombre vogliano ritornare in scena, ma questa volta con maggiore accuratezza.
Due Ryu tradizionalmente opposti, IGA e KOGA, hanno riunito i loro più eminenti
rappresentanti per formalizzare un accordo che porti a normalizzare la situazione
del Ninjutsu evitando antichi errori, fatto di cui Juan Hombre vi parlerà in questo
articolo, nel quale vi presenterà anche i suoi ultimi video, i primi ove si insegnino
sistematicamente le Arti del combattimento della scuola di Koga, essendo lui,
attualmente, l'unica persona autorizzata in Europa a rappresentare questa linea di
Ninjutsu tradizionale. Parte della registrazione è stata realizzata nelle stesse sedi
della Koga, dentro la casa Ninja o nei suoi giardini, disseminati di trappole segrete,
nei quali si allenano gli studenti avanzati di questo stile. In questi
due video imparerete le Arti a mani nude e l'uso delle principali
armi che caratterizzano la tradizione del Ninjutsu, del Ninjato,
dello Shaken, dello Shuriken, ecc. … Juan Hombre, questo
artista marziale modello dell’impegno personale, che ha
saputo affrontare le limitazioni derivanti
da un incidente che lo debilitò
notevolmente, incidente che, infran-
gendo ogni pronostico, è stato in grado di
superare poco a poco, divenendo oggi, come
sanno i nostri lettori grazie al suo precedente
video, allenatore delle Brigate Paracadutiste delle
Forze Armate Spagnole. In
quest’articolo imparerete
anche alcune curiosità sul
significato di Koga
Ryu e sullo spirito
che devono
adottare i
praticanti di
un’Arte così
nobile.

Testo: J. Hombre
Foto: © Budo International Publ. Co.
Ninjutsu

I
l KOGA RY U N I N J U T S U s i Il fatto è che queste
sviluppa, durante l'epoca feudale graduazioni furono
giapponese, come una delle considerate poco
organizzazioni più potenti e con convenzionali e, la
più effettivi tra i diversi Clan Ninja maggior parte delle volte,
che esistevano nel Giappone la scarsa qualità dei
medievale. nuovi “Gran Maestri”
Come racconta il Maestro YUNOKI, lo generò una naturale
Shogun Oda Nobunaga aveva al suo delusione nei confronti di
servizio circa 40 Ninja incaricati della sua quest’Arte millenaria.
sicurezza personale. Di questo gruppo, Queste circostanze poco
20 erano di Iga e gli altri 20 erano di a poco portarono il nome
Koga. Si concentravano anche nel del Ninjutsu verso il rifiuto 1
castello di HAKUHO, costruito per ordine generale, fino addirittura
di TAKEDA TORA: gli architetti si al suo totale discredito.
avvalsero della sapienza Ninja per la sua Le famiglie di Iga e di
costruzione, per cui il castello di Koga informate dai
HAKUHO era disseminato di sotterranei e Maestri contemporanei
di uscite segrete. del BUDO giapponese,
Si stima che fossero 4.000 i NINJA decisero di intervenire
che lì si riunirono e che combatterono vedendo come l'essenza
come truppe professionali con le loro della loro immagine, da
armature e il loro vestiario (HYOGO tanto tempo protetta, si
GUSARI). Questa resistenza durò solo stava ora screditando.
una settimana. Più di 2.000 NINJA Riunendosi, dunque,
morirono con l'arma nelle loro mani e ambedue le famiglie in
c e n t i n a i a f u ro n o i t o r tu r a ti , m a u n un'assemblea straor-
considerevole numero riuscì a scappare dinaria, accordarono i
a t t r a v e r s o i p a s s a g g i s e g re ti d e l seguenti 4 punti:
castello, sparpagliandosi più tardi in 1) Proibire categorica-
tutto il Giappone. mente l'uso del termine
Nel decennio 1984-1994, l'Arte del Ninjutsu a chiunque non
Ni n j u t s u r a g g i u n g e u n l i v e l l o d i pratichi la vera Arte.
popolarità sorprendente nell’ambito 2) Nessuno che non 2
delle Arti Marziali, riuscendo a riunire appartenga in linea
migliaia di praticanti occidentali, dei diretta alla famiglia o
quali molti si recavano in Giappone per non sia discendente o
apprendere questa disciplina guerriera. erede può impartire
Approfittando di questo “filone” gli lezioni di Ninjutsu.
“avidi di Dan” (per non dire avvoltoi), 3) Qualsiasi organiz-
accorrevano in Giappone per ottenere, zazione non autorizzata
in viaggi meramente turistici, una deve cambiare il nome
graduazione che erano incapaci di “Ninjutsu” in uno che
conseguire nelle altre Arti del Budo che simboleggi meglio il suo
avevano cominciato e che esigevano un insegnamento.
impegno molto maggiore. Che cosa 4) Una volta firmato
accadde allora? Beh, molto semplice, questo accordo, le fami-
questi “avidi di Dan” approfittarono glie di IGA e di KOGA si
dell’erroneo concetto di quei Maestri riunirono nel 2000 per
che, “con affetto”, consegnavano loro concordare la data del
onori vari ed il mondo intero si popolò in MATSURI (Festival)
pochi anni di Maestri, attribuendo in internazionale da
questo modo un'immagine totalmente celebrare nel 2001, a cui
sbagliata del vero significato di “NIN”, sono invitato con i miei
che altro non è che quello di SHINOBI e allievi e che la rivista
3
che rappresenta la perseveranza e lo Budo International ten-
spirito di sacrificio che manterrà il terà di immortalare con
n o s t ro c u o re s e m p re a ff i l a t o e le sue telecamere, affinché questo nulla a che vedere con l'Arte della guerra
preparato. avvenimento abbia rilevanza e sia conosciuta come Ninjutsu.
L’ errore di concedere troppi 10º Dan (e conosciuto in tutto il mondo. Avviso gli ansiosi di Dan che io fungerò
a qualcuno persino l’11º Dan!) in soli dieci Dopo questa riunione l'Arte conosciuta da mediatore accanto al mio Maestro
anni, allontanò da quest’Arte gli artisti in Occidente come Ninjutsu ha dovuto YUNOKI, affinché non riaccadano
marziali seri che, a ragione, videro questo cambiare il proprio nome in Taijutsu o avvenimenti tanto deplorevoli; se
sproposito come una mancanza di Jujutsu, finché poco a poco è andato decidono di aprire i loro Dojo
rispetto, dato che se nei Budo conosciuti perdendosi il collegamento con il all’Occidente, sarà per persone onorevoli
un 10º Dan ha bisogno di più di 50 anni di Guerriero delle Ombre e così migliaia di che vi si recheranno con l’intenzione di
allenamento per raggiungere un’adeguata praticanti agghindati con vestiti Ninja, si imparare e di allenarsi, NON di graduarsi.
maestria, ed un praticante di Ninjutsu lo sono trovati a praticare un'Arte Marziale Prometto che l'allenamento sarà duro,
otteneva in soli 9 o 10 anni… beh, di Pace denominata Taijutsu, o Jujutsu o non molti passeranno le prove di
significava che qualcosa non funzionava Aikijutsu, le quali sono, senza dubbio, ammissione, ma con entusiasmo e fede si
adeguatamente. tecnicamente eccellenti, ma non hanno può ottenere tutto, so che se vi

BUDO INTERNATIONAL
Koga Ryu

naturali del corpo, per situazione in cui ci si trova, il numero


prepararlo alle tecniche degli avversari da affrontare, ecc... bensì
d’azione. anche in un senso di “ISPEZIONE”
Questo primo video interiore.
termina con le tecniche KENSATSU: Analisi, esame. Quando il
conosciute come KOGA pericolo imminente minaccia un NINJA,
TAIKEN INTONJUTSU, egli deve esaminare la situazione e capire
“Tecniche disarmate dove si trova ed il perché è lì. Questa
d’infiltrazione e di fuga”: riflessione porterà la sua mente verso un
qui potrete notare come il miglior intendimento delle cause che
Ninja si mantenga ad una hanno motivato questa situazione. Per la
distanza di corsa, come propria sopravvivenza un NINJA deve
4 se stesse correndo per esaminare ed ispezionare il terreno.
realizzare la sua missione Osservare con attenzione i dintorni, gli
e nel suo cammino trova ostacoli geografici e farsi un'immagine
un oppositore armato che mentale del posto: con questo acquisirà
lo sfida. Il Ninja di KOGA sicurezza. Non può vagare senza meta né
invece di fermarsi, orientamento, deve sempre ricorrere al
continua la sua corsa e SUO ISTINTO.
mediante l'uso di una La “O” è la seconda lettera e
finta, schiva e riesce ad rappresenta la parola ONOZUKARA, che
evitare ed eliminare il suo significa Spontaneità, ma va sottolineato
avversario e a continuare che questa spontaneità oltre a
a correre per portare a rappresentare l'uso dei mezzi esterni
termine la sua missione. come oggetti od ostacoli del terreno, si
Queste tecniche disar- riferisce anche alla nostra capacità di
mate di INTONJUTSU riflessi e di risposta, cioè alla nostra
possono essere definite stessa ed unica improvvisazione che ci
come tecniche d’azione. renderà unici e padroni delle nostre
Come potrete osservare decisioni.
esse si realizzano contro ONOZUKARA: Spontaneità. Qualun-
un avversario armato con que sia il luogo o il problema da
una spada, ma in questo affrontare, un Ninja avrà sempre, perché
5 frangente vi chiedo di ci sarà senz’altro, qualcosa su cui poter
utilizzare un Bokken di contare e da usare per la propria
legno per evitare sopravvivenza. Per ottenere i suoi
Abajo: Hohan Soken observa a Fusei Kise incidenti, anche se devo avvertirvi del propositi esistono molte vie. L'invenzione
realizando kata. Soken defendiéndose con fatto che in Giappone si realizza con e la creatività personale possono sempre
tonfa. Fusei junto a su hijo Isao Kise. Salvador spade affilate, affinché la precauzione sia modificare le circostanze. Il fatto che
Herraiz visitando la tumba de Choken Makabe, presente in tutto lo sviluppo della tecnica manchi un determinato mezzo, non
en Okinawa, en 2007. e con l'idea precisa di situare il proprio
corpo su linee d’attacco in una
presenterete con la mano sul cuore sarete posizione determinata, per approfittare
i benvenuti. al meglio delle sue leve naturali.
Nel secondo video potrete vedere lo
Koga Ryu video sviluppo basilare delle armi più comuni,
tra le quali si trova il NINJATO, lo
In questi video si possono osservare le SHURIKEN, l’HANBO e l’HIKEN o
tecniche basilari richieste per i gradi coltello inverso. Con tutto questo
inferiori conosciuti come GESHIN (Spirito materiale avrete a disposizione un LA REGIONE DI KOGA
Principiante), CHUSHIN (Spirito programma ampio, il quale, unendo le “L'OCCHIO DELL'URAGANO”
Intermedio) e JOSHIN (Spirito Elevato). tecniche avanzate, vi permetterà di
Il primo video è dedicato all'alle- raggiungere il grado di YAIBASHIN La regione di KOGA fu senza altro il luogo dove
namento delle tecniche disarmate, nel (Spirito Affilato) ed il titolo di Cintura più profondamente si radicò l'Arte Ninja dello
quale potrete vedere i movimenti basilari Nera (Occidentale). spionaggio e dell'invisibilità. Fu tale il bisogno di
come rotolamenti, cadute, ecc.., di sopravvivere, che in quest’area si arrivarono ad
seguito le tecniche conosciute come Il significato della parola organizzare 53 famiglie Ninja delle 73 esistenti in
“KOGA TAIKEN KAMAE NO JUTSU” tutto il Giappone, arrivando a formare un gruppo
“tecniche disarmate usando il Kamae”. Si
KOGA omogeneo di più di 2500 guerrieri, capaci di
spiega come l'uso dei KAMAE utilizzati Per meglio intendere il Ninjutsu vorrei offrire la loro vita per difendere le loro terre e le
dai guerrieri Ninja, si basasse sul creare scomporre per voi il significato loro famiglie contro l'abuso del potere stabilito, a
trappole agli occhi dei loro avversari e nascosto della parola K-O-G-A, causa del fatto che i signori feudali sceglievano
come, una volta che il nemico cadeva in senz’ombra di dubbio il luogo dove gli proprio questa regione per le loro dispute
queste trappole, batterlo. Se osservate antichi conservarono i loro segreti sia guerriere, dato che la sua situazione geografica
attentamente, il Ninja, una volta adottato spirituali che tattico-strategici: era equidistante chilometricamente dalle tre
il KAMAE scelto, blocca ed osserva fino La “K” è la prima lettera di KOGA e grandi capitali di Osaka, Kyoto e Nagoya ed,
a trovare l'errore del suo avversario ed è corrisponde alla parola KENSATSU, che inoltre, perché in quest’area vivevano tutti gli
in quel momento che decide di realizzare significa “L'ISPEZIONE”, ma non solo emigranti arrivati dalla Cina e dalla Corea ed in
la sua entrata e di sconfiggerlo. dell'elemento fisico o delle azioni essa possedevano il loro principale nucleo di
L’apprendimento di questo insegnamento ester ne, intendendo con questo lavoro e di attività. Questa circostanza motivò i
è indirizzato a sviluppare i movimenti l’osservazione del terreno, della giapponesi ad un maggiore distacco verso
queste terre ed i residenti dovettero aguzzare
l’ingegno per poter sopravvivere. Quando questo
abuso terminò le famiglie Ninja non erano più
necessarie e, poco a poco, persero rilevanza.
Ninjutsu

della vita che diede impeto al nostro tipo “FU , NINTAI I SHIN DEN SHIN”
di comportamento. Fu, l'Elemento Vento, rappresenta la
ABUNAI: Pericolo: Un NINJA in Fluidità nelle nostre decisioni che
pericolo, per prima cosa valuta la proviene dall'uso della pazienza.
situazione e prima di prendere una “KU, KYOJITSU TENKAN HO”
decisione, studia tutte le possibilità di Infine Ku, l'Elemento del Vuoto
PERICOLO ed osserva tutte le risorse a rappresenta “il senza proposito”. Da iò
disposizione. Egli sa che poche cose si nasce il potere del nostro istinto, potere
fanno bene se fatte in fretta e alla leggera. che ci permetterà di sopravvivere sempre
Quando decide una via e una soluzione, e di prevalere su tutti quelli che vogliono
un NINJA concentra tutta la sua volontà farci del male.
per raggiungere l’obiettivo, ma agendo Prima di congedarmi, vorrei chiedervi,
sempre in maniera organizzata, per favore, di valutare l'Arte Ninja nella
distribuendo missioni ed obiettivi e sua più pura essenza. A tutti coloro che
mantenendo sempre l'unità. sono stati attanagliati dalla delusione per
Come potrete notare l’allievo Ninja la brutta immagine trasmessa, dico che vi
della KOGA RYU attraversa i differenti offro tutto il mio aiuto per risvegliare
livelli della sua formazione come guerriero quella fiamma che un giorno vi spinse
Ninja: per prima cosa comincia ad all'avventura di scoprire l'emozionante
“Osservarsi”, GESHIN; poi a mondo del Guerriero delle Ombre. Sono
“Svilupparsi”, CHUSHIN; dopo arriva il sicuro di non deludervi.
“Coraggio”, JOSHIN ed infine assume la Il Vostro Juan Hombre, per il vero Ninjut-
significa che non possa realizzare il suo “Precauzione” necessaria YAIBASHIN. su. Ambasciatore e delegato per l’Occi-
proposito. Il Ninja si guarda attorno ed Meditate bene su questa progressione. dente del KOGA RYU NINJUTSU.
osserva, senza dimenticare il suo “di
dentro”, né il suo ISTINTO: così troverà la
soluzione. La legge Ninja
La “G” è la terza lettera e rappresenta
la parola GENKI, che significa Vigore, non Ho deciso ora di
solo inteso come coraggio ed azione concludere questo
potente a livello fisico, del nostro corpo commento sull'Arte del
quindi, ma anche come potere della KOGA RYU NINJUTSU,
nostra “ragione”, potere che lo farà analizzando la sua
proseguire e continuare nonostante tutte massima “NINPO IKKAN”
le difficoltà ed i sacrifici che deve come significato di Legge
affrontare e questo lo dico riferendomi o Potere del Ninja,
non solo al numero di nemici e di NINJA SEISHIN
combattimenti, ma anche al numero di NINPO IKKAN GOGYO
conflitti che tutti noi dobbiamo affrontare SETSU
nella nostra vita quotidiana. “Il potere del Ninja
GENKI: Vigore: un NINJA deve che nasce dall'uso dei
superare sempre il panico e la paura cinque elementi:
attraverso la preparazione e lo studio “CHI, MOKUTEKI
adeguati. Questi lo preparano ad GENKI NO KEIKO”
affrontare le difficoltà che può trovare sul Chi, l'Elemento Terra
suo cammino. Non deve mai innervosirsi, rappresenta la fermezza
non ha fretta, né è precipitoso. Non di carattere che un
sciupa troppa energia ed è sempre individuo acquista
cosciente della sua situazione e delle con l'intenzione, la
relative circostanze. Senza VIGORE né concentrazione ed il
CORAGGIO, un NINJA arriva al panico e proposito posti nel suo
questo panico, davanti al desiderio di allenamento;
sopravvivere, lo trasformerà in egoista e “SUI, SHINOBI JIHI
in opportunista. Solo con un'adeguata NO KOKORO”
preparazione psicologica ed una Sui, l'Elemento Acqua
notevole decisione a superare gli rappresenta l'adat-
ostacoli, egli potrà senz’altro alcuno tabilità a tutte le
avvedersi delle ed utilizzare le situazioni difficoltà e ai bisogni IGA RYU E
più vantaggiose. della nostra vita. KOGA RYU
La lettera “A” rappresenta la quarta
parola ABUNAI, che significa Pericolo e
Quest’adattabilità deriva
dalla benevolenza del
SI UNISCONO?
questo pericolo ci indica la precauzione nostro cuore; Il Maestro Suihichiro Yunoki (ambasciatore
alla fine di ogni azione, è lo stato di “KA , OSHI SHINOBI culturale tra Cina e Giappone insieme al Maestro
all'erta “ZANSHIN” a cui ogni guerriero NO SEISHIN” Juan Hombre; il Maestro Suihichiro, storico
deve arrivare, dato che l'azione della vita Ka, l'Elemento Fuoco, rinomato del Ninjutsu e autore di una decina di
non termina con un successo od un rappresenta il coraggio libri, tra i quali spicca la famosa enciclopedia
fallimento, in quanto un guerriero sa e e questo nasce dalla BANSENSHUKAI, ricompilata e ri-tradotta da lui
comprende che l'ultimo passo di motivazione, dall'inten- stesso nell’attuale lingua giapponese, dato che
un'azione, non è altro che il primo di zione e dalla capacità di l'enciclopedia era scritta in una lingua
quella successiva e così fino all'infinito, sacrificio che raggiun- antichissima, tenta con l'aiuto del Gran Maestro
nel circolo interminabile del movimento giamo; Yumio Nawa, di unificare gli insegnamenti Ninja
di Iga e di Koga (principali famiglie Ninja e forse
le più famose di tutto il Giappone), per porre fine
al “male Ninja” che da alcuni anni denigra l'Arte
BUDO INTERNATIONAL e la figura dei Guerrieri delle Ombre...
“Un Ninja deve superare sempre il panico
e la paura attraverso la preparazione e
lo studio adeguati. Questi lo preparano
ad affrontare le difficoltà che può
trovare sul suo cammino”.
Daniel Rego ci addentra ancora una volta nel
Brazilian Jiu Jitsu grazie ad un altro video
magnifico, questa volta incentrato sulle
finalizzazioni, cioè sulle tecniche che concludono un
combattimento, quelle che decidono chi vince e chi
perde.
Le finalizzazioni, “finalização” in portoghese
brasiliano, sono le tecniche che hanno reso famoso
il Jiu Jitsu e che permettono ad un uomo
tecnicamente capace di conseguire la vittoria
nonostante una differenza di peso o di forza. Sia
strangolando che applicando delle leve, l'atleta del
Jiu Jitsu pratica un sistema di alta efficacia nel
combattimento e nella difesa personale,
precisamente per quella capacità di neutralizzare
completamente l'avversario, di “metterlo a dormire”.
Rego ci apre un universo di possibilità dove la
conoscenza tecnica, la tattica e la controtattica, la
difesa d'attacco o l'attacco difensivo, si trasformano
in un tutto che è pura maestria del corpo a corpo.
Siamo sicuri che ancora una volta attingerete da
questo pozzo di sapienza, che arriva direttamente
da São Paulo, uno dei “cuori” del BJJ.

REF.: CNV/REGO5 Tutti i DVD prodotti da Budo International vengono


identificati mediante un’etichetta olografica distintiva e
realizzati in supporto DVD-5, formato MPEG-2 (mai VCD,
DivX o simili). Allo stesso modo, sia le copertine che le
serigrafie rispettano i più rigidi standard di qualità.
Se questo DVD non soddisfa questi requisiti e/o la
copertina non coincide con quella che vi mostriamo qui,
si tratta di una copia pirata.

ORDINALA A:
Budo international.net
Sembra che i guerrieri delle ombre vogliano
ritornare in scena, ma questa volta con
maggiore accuratezza. Due Ryu
tradizionalmente opposti, IGA e KOGA, hanno
riunito i loro più eminenti rappresentanti per
formalizzare un accordo che porti a
normalizzare la situazione del Ninjutsu
evitando antichi errori, fatto di cui Juan
Hombre vi parlerà in questo articolo, nel quale
vi presenterà anche i suoi ultimi video, i primi
ove si insegnino sistematicamente le Arti del
combattimento della scuola di Koga, essendo
lui, attualmente, l'unica persona autorizzata in
Europa a rappresentare questa linea di
Ninjutsu tradizionale. Parte della registrazione
è stata realizzata nelle stesse sedi della Koga,
dentro la casa Ninja o nei suoi giardini,
disseminati di trappole segrete, nei quali si
allenano gli studenti avanzati di questo stile.
In questi due video imparerete le Arti a mani
nude e l'uso delle principali armi che
caratterizzano la tradizione del Ninjutsu, del
Ninjato, dello Shaken, dello Shuriken, ecc.

REF.: CNV/JH2
Tutti i DVD prodotti da Budo International vengono
identificati mediante un’etichetta olografica distintiva e
realizzati in supporto DVD-5, formato MPEG-2 (mai VCD,
DivX o simili). Allo stesso modo, sia le copertine che le
serigrafie rispettano i più rigidi standard di qualità.
Se questo DVD non soddisfa questi requisiti e/o la
copertina non coincide con quella che vi mostriamo qui,
si tratta di una copia pirata.

ORDINALA A:
Budo international.net
L’AIKIDO E
YAMADA SENSEI
Y. Yamada Sensei è innanzitutto un
uomo con uno spirito universale. È una
persona senza frontiere, un ambasciatore
dell'Aikido a cui piace trasmettere la sua
Arte quale autentico Budo, vale a dire
senza perdere le sue radici. La sua
tecnica trasmette una sensazione di
potenza e allo stesso tempo di bellezza.
La perfezione delle sue azioni le abbiamo
potute percepire sulla nostra stessa pelle
È un onore per questa rivista poter annunciarvi l'inizio della servendogli come ukes sui tatami di tutto
collaborazione di questo grande Maestro di Aikido: Yoshimitsu il mondo. Movimenti ampi e di grande
Yamada. Vogliamo far coincidere questo primo articolo con chiarezza, pieni di energia. Così è lui
l'apparizione di un nuovo video realizzato con il grande Maestro. come persona, un uomo pieno di energia,
appassionato per la sua Arte e con un
In esso, come sempre, godrete dei raffinati commenti del enorme desiderio di diffonderla lungo i
Maestro sulla corretta esecuzione tecnica dell'Arte di Ueshiba. cinque contenenti.
Yamada è famoso per il vigore con il quale realizza le tecniche, Ci ha accettato come allievi e noi
un vigore privo d’asprezza, una forza colma di gentilezza. abbiamo la grande fortuna di poter
godere dell'Aikido seguendo una linea
diretta segnata fin dal principio dal Gran
ono molto grato dell'op- Ovviamente, oggi giorno non pratichiamo il Maestro Morihei Ueshiba, del quale il

S
portunità offertami di scrivere Budo per uccidere o per far del male alle Maestro Yamada fu allievo diretto.
un articolo per questa rivista. altre persone. Ma la ricerca dell’armonia con Chiunque desideri avere più
Per favore, perdonatemi se il nostro “avversario” non deve far sì che il informazioni riguardo a Y. Yamada Sensei,
focalizzo la mia attenzione solo modo con cui affrontiamo la nostra pratica le può ottenere attraverso i suoi allievi in
su questioni riguardanti non sia coerente con i principi dell'Aikido. Se Spagna: Associazione Culturale Feilen
l’Aikido. Il fatto è che le mie fondamenta una persona è cosciente del fatto che, in Aikido, aikifeilen@jazzfree.com.
nelle Arti Marziali poggiano su questa “Arte qualsiasi movimento di qualsiasi tecnica
della Pace”. deve tenere ben presente l'essenza del
Oggi giorno, l'Aikido, come tutte le altre Budo, cioè la differenza tra la vita o la morte,
Arti Marziali, sta godendo di un’incredibile allora non le sarà possibile praticare l'Aikido BIOGRAFIA
popolarità in tutto il mondo. Con questo si in modo distratto e privo di vita.
intende anche l’America Latina, l’Australia e Alcuni degli elementi di cui un individuo ha Capo Istruttore del New York Aikikai,
specialmente l’Europa. Naturalmente io amo bisogno per applicare le tecniche dell’Aikido Presidente della United States Aikido
l'Aikido e penso che sia un'Arte non solo sul Tatami e al di fuori di esso, sono un Federation, Membro Consulente
molto potente, ma anche molto bella. atteggiamento positivo, un forte equilibrio ed dell’International Aikido Federation ed
Tuttavia, col passare del tempo, soffro nel un centro solido. Non sto suggerendo attuale Presidente della Federazione
sentir dire da persone che non l’hanno mai d’essere bruschi o di usare la forza bruta, Latino Americana di Aikido.
praticata, che essa è inefficace o falsa. anzi, vi suggerisco di praticare duramente e Nasce il 17 febbraio del 1938 a Tokio,
Sfortunatamente, a volte, devo essere sinceramente, sempre con buona volontà Giappone. Studia all'università di Aoyama
d’accordo con queste opinioni. Quanto verso il proprio “avversario”. In altre parole, Gakuin. Nel 1955 viene accettato come
appena affermato è vero quando vedo vi sto chiedendo di essere positivi, uchideschi (studente interno) nell’Hombu
studenti di differenti dojo nel mondo, che concentrati e chiari, perché questi sono gli Dojo, per studiare Aikido con il Gran
praticano l'Aikido in maniera molto distratta, elementi dello spirito del Budo. Il mio Maestro Morihei Ueshiba. Nel 1964 viene
abitudinaria o come un'attività sociale. suggerimento per la vostra pratica inviato da O'Sensei negli USA e dà vita
Quando scorgo questo tipo di pratica, non giornaliera, qualsiasi sia il vostro stile, è non alla New York Aikikai, che conta
vedo niente di più che un vuoto ed solo di recarvi al Dojo ogni giorno per fare attualmente circa 300 allievi.
un'immensa mancanza di qualità. esercizi in maniera abitudinaria, ma di Negli ultimi 40 anni migliaia di Aikidoka
Credo che questo atteggiamento nella allenarvi quotidianamente in modo che la hanno studiato sotto la guida di Y.
pratica provenga dal non conoscere la vera pratica vi aiuti a migliorare. Yamada Sensei; molti di essi hanno
essenza dell'Aikido. Dopo tutto, l'Aikido è È importante eseguire la pratica aperto un loro Dojo in tutti gli Stati Uniti
Budo ed il Budo significa una questione di gior naliera con i principi del Budo e ed in altre parti del mondo.
vita o morte. dell'Aikido in mente, in modo che i sessanta Attualmente continua ad impartire le
Grazie al fondatore dell'Aikido, Morihei minuti di lezione siano più significativi per sue lezioni alla New York Aikikai, così
Ueshiba ed a suo figlio, Kishomaru Ueshiba, ognuno di noi. Come ricompensa a questa come numerosi corsi negli USA, in
questa disciplina fu creata come un'Arte dedizione, il miglioramento nella qualità del Canada, in America Latina, in Europa, in
accessibile non solo all’interno, ma anche nostro spirito sarà più sostanziale. Questa Asia, in Africa e nel Medio Oriente.
all’esterno del Giappone, in modo che tutti attenzione al nostro spirito, in conclusione, Testo: Michelle Feilen e Francisco
potessero beneficiar ne praticandola. migliorerà le nostre vite. Manchón.

Testo: Y. Yamada Sensei


BUDO INTERNATIONAL
Tutti i DVD prodotti da Budo
International vengono
identificati mediante
un’etichetta olografica
distintiva e realizzati in
supporto DVD-5, formato
MPEG-2 (mai VCD, DivX o
simili). Allo stesso modo, sia
le copertine che le serigrafie
rispettano i più rigidi standard
di qualità.
Se questo DVD non
soddisfa questi requisiti e/o la
copertina non coincide con
quella che vi mostriamo qui,
si tratta di una copia pirata.

REF.: CNV/YAMA3

ORDINALA A:
Budo international.net
Un’Arte rivoluzionaria che proviene
direttamente dalla tradizione. Hiroo
Mochizuki, erede dello Yoseikan, ci
presenta questo stile tanto peculiare
quanto completo.
Un video che è un’eredità reale,
magnificamente situata nel punto
d’incontro, perfettamente
equidistante tra il passato e il futuro
del Budo.

Tutti i DVD prodotti da Budo International vengono


identificati mediante un’etichetta olografica distintiva e
realizzati in supporto DVD-5, formato MPEG-2 (mai VCD,
DivX o simili). Allo stesso modo, sia le copertine che le
serigrafie rispettano i più rigidi standard di qualità.
Se questo DVD non soddisfa questi requisiti e/o la
copertina non coincide con quella che vi mostriamo qui,
si tratta di una copia pirata.

REF.: CNV/HIRO

ORDINALA A:
Budo international.net

Potrebbero piacerti anche