Sei sulla pagina 1di 2

P23/28

Gli amminoacidi sono composti bifunzionali costituiti da due gruppi funzionali quello carbossilico e
quello amminico.
Questi due gruppi possono essere legati allo stesso atomo di carbonio oppure ad atomi di carboni
diversi.
Gli amminoacidi presenti negli organismi viventi si rappresentano con una formula generale
definita da un atomo di carbonio centrale a cui sono legati un atomo di idrogeno, un gruppo
carbossilico , uno atomico e un radicale.

Tutti gli amminoacidi sono molecole che si presentano sotto forma di due ENANTIOMERI ovvero
molecole che sono l’una l’immagine speculare dell’altra e non sono sovrapponibili.
Gli amminoacidi che costituiscono le proteine sono venti : 8 sono detti Essenziali in quanto
l’organismo non è in grado di produrli per questo devono essere acquisiti attraverso le proteine che
troviamo negli alimenti.

Tre amminoacidi pur avendo catene laterali idrofobiche costituiscono casi a parte cioè
-la catena laterale della glicina è un semplice atomo di idrogeno capace di incastrarsi negli spazi
liberi di una proteina.
-il gruppo R della cisteina presenta un gruppo terminale e può reagire con la catena laterale di
un’altra unita di cisteina formando un legame covalente tra i due atomi di zolfo.
- la prolina è diversa dagli altri amminoacidi perché presenta un gruppo amminico modificato.. che
forma un legale covalente con un carbonio della catena laterale.

Negli amminoacidi si verifica una reazione intramolecolare acido- base cioè il gruppo carbossilico
comportandosi da acido cede uno ione H+ al gruppo amminico che lo accetta trasformandosi in
uno Ione dipolare ovvero uno ione con due cariche opposte che si trovano su due gruppi funzionali
diversi.

La struttura ionica dipolare degli amminoacidi giustifica


-le funzioni fisiche che si identificano nello stato solido cristallino
- e le proprietà chimiche che si identificano nel loro comportamento anfotero.
Gli amminoacidi nella forma ionica bipolare si trovano
-in una soluzione basica si comportano da acidi cedendo un protone e trasformandosi in anione con
carica elettrica -1
- invece in soluzione acida si comportano da basi, accettando un protone e trasformandosi in catione
con carica elettrica +1

I peptidi sono biopolimeri costituiti da due o più amminoacidi o da diversi uniti da un legame
ammidico chiamato legame peptidico.
Il legame peptidico tra due amminoacidi si stabilisce tra il carbonio del gruppo carbossilico di un
amminoacido e l’azoto del gruppo amminico di un altro amminoacido.
La reazione tra due amminoacidi comporta l’eliminazione di una molecola di acqua e la fromazione
di un peptide.
I peptidi possono essere suddivisi negli amminoacidi costituenti mediante una reazione di idrolosi
che negli organi viventi è catalizzata da enzimi.
Il legame disolfuro è un legame covalente singolo tra due atomi di zolfo.
p 18/22

Gli steroidi sono composti che derivano da unidrocarburo policiclico formato da 4 anelli condensati
i più importanti sono il colesterolo, gli acidi biliari e gli ormoni steroidei.
Il colesterolo è un composto la cui molecola presenta un gruppo alcolico, un doppio legame , una
catena alifatica e due sostituenti metilici.
Le lipoproteine sono :
-le lipoproteine a bassa densità che trasportano il colesterolo sintetizzato dal fegato alle cellule dei
tessuti
-le lipoproteine ad alta intensità che prelevano il colesterolo in eccesso presente nelle cellule dei
tessuti e lo trasportano nel fegato.

Gli acidi biliari sono componenti della bile il più comune è l’acido colico

Gli ormoni steroidei detti ormoni sessuali sono molecole organiche prodotte dalle ghiandole
sessuali che svolgono la funzione di regolare lo sviluppo dell’individuo.
Gli androgeni più importanti sono l’androsterone e il testosterone. Nel maschio infatti questi ormoni
stimolano lo sviluppo dei caratteri sessuali primari e secondari.
Invece gli estrogeni sono responsabili sono responsabili dello sviluppo dei caratteri sessuali primari
e secondari nella femmina.
I progestinici sono responsabili della ricostituzione della parete interna ….per l’impianto e lo
sviluppo della cellula uovo fecondata.

Le vitamine liposolubili sono le vitamine A,D,E,K


La vitamina A o retinolo è presente solo negli organismi animali ma può essere ricavata anche da
alimenti vegetali.

La vitamina D o calciferolo è presente solo negli organismi animali essa è coivolta


nell’assorbimento e nella deposizione degli ioni calcio e degli ioni fosfato.

La vitamina E si trova in natura negli oli vegetali e ha una funzione antiossidante.

La vitamina K è presente solo negli organismi vegetali ed è sintetizzata dalla flora batterica
intestinale essa è essenziale per la coagulazione del sangue per cui una sua carenza è responsabile di
emorragie.