Sei sulla pagina 1di 81
LE LETTERATURE DEL MONDO Enciclopedia universe delle lettcratrediretea de Riccardo Bache, ‘Giovanni Macchia, Antonio Visca ENRICO GUARALDO LA POESIA FRANCESE DEL NOVECENTO Estratto dalla LETTERATURA FRANCESE Vol. 1V EDIZIONI ACCADEMIA Enciclopedia unigrsale delle leneratare diet da Riccardo Baccell, Giovenni Macehia, Antonio Viseardt 1 La poesia: dal Simbolismo alle prime avanguardie Copyright © 1964 by Edison! Academia Milano into df stampa sel wee i febbrao, 1984 press Is Ari Grobe Viscens Bona: Toso I - Pau Craunen 2 x ractoxt pt Dio* 1a soitutine che Ia paola ragulunge nella poesia dk Mab Jummé, meats la sta vita st svolge otal nelecclusivo com 30a re eit roy cr de i pane {avo peor da sot eset place imply inyento da un forte venw di sensuaia peche a sempe pi Important mateia par sempre pid lube del pope gay aly sega fl detino del Sinbolsmo, Sancbbe forse seaplic Bic leche f «contenu» rivertono os iiooe importa ipato « tn formas. ceca in tainting soe pete en ei i inane on me eo we ‘eno, topge mumrose © spleont sooo dventte i peri amv ten aa ed re fm conteauto, ce i slempita dl siaeat, ae presione cea un senso di afta, genera un'aia vinta di camers chive Percib i Sinolim devra al ramont, fa intl bategl improvise foforcenm nelloncri sere pul freda ¢ In ditaes che spare THerodiade. a Malné dalla Jewne Porque di Valery ben tivla questa daca rl re. Si boflmo teamoots in sepuito tna ere di robonz jot. Hod dl pi Hbera presi, e nl saa decino Pespecenea che fore pi Jo avevt crateizito subse nun two, to sto silipy¢sseme un mutament, Aldana ala me. tesonae: pels sexta che desis icconta, Per pare in roa di 8, per pos come cage saan & dtetare Spetacol, E eae altopers dt Paul Cadel, ove un 1 Sot a mente dl pou Cal ko te ‘urso score (ber teat e poi, come aveertann, san in Isl fos) # deena ates vse dela pent stove Iter 1 Bul Cal mu doin ag ieee ise a 86, «ft edsto snd isle catia, en pet per) denne In ferete eset, inch sega ci tnilluminesone interne dorante Invtoce di Natale del 1886°8 gone al etoleino, Gc fe ap a dh alors in pot con Tarde del sity ag ia vi a oe Fveva apt fn ha Frit con Fopers et Rinband, ch Io wovisima tensione vert il valor si afanca al mescanismo fmetseituraie senza gusta, ma dbblgandolo «ruptare su eruginose profonit Clasdel, come si? git vst inf par Tango del sto teatro, cere di vincopire mondo attraverso Bio, dl capime Hl dsrdine apparete atrverso le ragionl aE, ta cost fu Jui che qualsiasi fa vert teatro poesia sono co fo in Ii che qualia dlstinaane fate a tal proposito tachi a voles alla pore foe eer, son, fe sntn del oe ce es ct apprtengone Tale appunto i arate primo della poe Bedale’ una teatali.dirompent, une spettaclaih Fea te great che obbedis al Bogna dt persuade, cnt, cnet, bone eee dow ll tri Pesan tcc costrurini baroeche, Ma una passione Eappertato, calla © vorace, e fl mondo perso iteramente eeu forme em, i ce, fa, Questo sforn e quell pita di pasion producono a volte un potent soo viele cei eh ge al cia danole fora ¢ ert su0 mara, si debe, nono, ant lasolennitt on po” gofladelfimpianto ddasaico, Clanel Peroude aristicamente quand’® poeta © fnanco leterat, ma Teer aon pivo damit, goando predeaInvece ud son ‘Ertare: Ip sottalineamo pet ate che Tsptazionectistians di tai pure @ intisa la sua poesia &alquanto estranca aisle steel che tale poesia rapgunge,diveramente da quanto eet eleva € cversamente de quanto accade per efempio, come Yediemo, in Peguy. Ditemmo che Claudel inolontariamente Teumentliza la ligne pe son fi artistic, mentee gay ‘ied ao di isin see a ome {alsmslent dt sorta: cola soa poesia pre pi fesca e imme dint completamente sata deliden religse; nella poesia serum mates ennai Baan Set “sea aa naps ie ern ee ata ph Sa Unt Cl Sur Cea TalR dme,Gee ¢ ay Wine Sy i ie Mi i SRY Sees ae Iie St Ut ts Ch cn Sos Oe CI ree dat alt Cai caine coon tay, The (ese an Ls Reps du sre war Uy, eae de ESSE ra avy, Pn eo Mee (3), Luli de em Sy Baa wate Anca 94 Mas Bu woe 4 Claudel, per conto, Pies religion semb pi sora fale che sruturale, cove Fefletoextetico ot encrasovente fon a cnttio ci Che ma in'un sorts ast, he Jn quella zona vot che sempre si determina quahdo 6 pata "non restando ainterno dl essa, ma usenone Finuenzn che ebbe su Claude altura di Rim baud, Nel avo’ bapne inulin » si protice rma ube sfsure », come sev, da tale opeccatue Ruse inossante: inente unenerga adits a stavolgere, a ceare nuow! confi Rimbaud gli sven perd insegnato covcta c quanto potese i ‘movimento, ma non gi aveva indcato mete soddisfacent, verso tui fore cpportano convoglare tale movimento, Fu la cam. Yerjone. al eatliceimo '« sopgeialses ici energia — erie poetics — dovern servite 4 tappresentate il neso feet int continuamente presente fra Tuomo (anal il mon ve io, Te neo rn per Cle «ve i» ‘atorlmeste in alia prospetiva! — Rimbaud aveva giudeao «toc Dl oi Cael oi uc "i pl ep ane coe, ane ut dh ino stea Vinfnite frgity delle cove" bisognose appunto Te une dele alere, per susstere, Questa insufiena posta (& Van tio agorbent tomistce) una sufidencs, Dior Na Dio non i al mondo, petcbucanei,' innate, abe mode a ave suficiena tv Te insliciene dele singole cose. Dio © fuori dal mondo, Bil mondo &chivo in una ta dalorosa com pateza, determina dat frre! legen delle singole mancanae Fraloro, Pe tle solidaricth noi svelgiamo la nostra vita cono- fchiva non mantenendod ester ed estanc apt get che Sohe'n welt eoponiano ne dunqee tc, ety fe ‘compenstrandocinece_profondanente cone, che onoicere (e connate») setpte un nateerecon («eo hale»), come prima si leofdava, Ora, questo mondo interna tente unto dalle propre diferenze © in necenario conto. ‘om Bio cede alla iad appreenaro,¢evdente che tle Feporeseteione dawn tener conto di doe {ator eqsalmente Jnpoctant Ta solidaretsoflocane del mondo e una 5 po- tenziale confit con Dio, che gli nace dallessere alto Ai Condannato alle peop inufiieee, Tah carter Stroviamo appunto nella poesia ci Claudel poeta non © piu « voyant», come Rimbaud, ma un profeta, che celebrarelgionmente if dislogo dalle cose con Dio. TL mondo si laca invadere da Dio che por mantiene Js ua difernza, ecco alloa in sede i scritara la necesita 4H Secopliere qalsied immagine, non importa Se isprata a un Violent tealimo, peche ogni imagine pub testimonate Ja presen di Dio, Relismo.e mistsno sincontrano ed & un Frnt gator, pet mula sorprendcne: poi Ia real ‘Huss ella soldarict delle sve parti ogni istame & invita thin dalogo che la tacende, promettendele sulicienea per feb, Se in fnotone retin soo wate tne ace de linguageio quotidian, Ia pesntena medesina dello tl colton, rccamcnte pladato,slavillante di lucie di clo, ‘eupo talvolta ¢ rimbombante — confessa il dramma di. un trond, dcslato e toltaio che sente fin allossstone I ua di parlare con Dio. Compito del poeta & rivelare al mondo {ese mancanze perché impar a silabare parole in cul & la Faites que je soit comme un semeur de sliae Ter'que celut gut entend ma parole Rent chez I ingiet et lund. Possedere Vniverso cangiante per restitirlo agli uomini, ‘uno ¢ intro nelianta e integrita di Dio: tale, osservava git iI Valeri, fu il tentative ambiziosissimo di Claudel, non molto diverso in fondo, da quello di Dante. (L’accostamento che pure sles ertici hanno effettuato, prima e po, &beninteso accettabile Solo in ordine alla quali’ delVimprest, non ai risulati este tic. Conviene precsarlo poiché Fsperbolico Claudel ha spesso fndotto la criti, forse suo malgrado, a gludivi iperboici: per tacere del Madaule, un maestio: il Raymond, To metteva frcanto a Hugo... Ma sift giudisi nuocciono, secondo nol, tila comprensione di-questo scrittore, e donque a una reale valutarione dei suoi merit) “Annodate in un tormento dintellgenza e pessione ora stra- ripante, ora tumultaosa entto rigili confini, le Cing Grandes Odes (1910), e ciot Les Muses, L'Esprit et Vean, Magnifct, La Muse qui et la Grice ¢ La Maison fermée realizzano forse jib complutamente il tentativo oi Claudel. Ed suggestivo II tinertars graduate del Poeta nel cerchio amozos0 del colo Gquio con Dio, prigioniero ormai con lui nella stessa casa Ca Maison fermée), quasi la scoperta di una salvia prosecu- Zone della Musa poetica nella Grazia inducesse alintimita di fgoattzo mura isolate dal mondo, entro cui ripensate in pace «con gis a mondo secupetata a Dio, Eppore qui, come neght Sno su Corona Beans git bt 1913) apologetco incombe apprestivo, sofocando quel gcmit, ne- fanido, si direbbe, quel lamp di iviisima veri che tencano Cafu nella sonevosa compapine del testo, per lcerada, 1a Cantate @ trois vots (1913) st muove invece su un piano Gi pid libre nappresentaione poetics, Il eano dite donne — atts, Fassta e Beats — ilzncato fa loo: una eominca, alta riprende le sue parole ela tera muove da quella pres, per conchdere — questo eanto di donne si svoe inn Thomento di fatatae felis soxpensione, Tora qui est entre Te printemps et ‘Questora del giorno pitt lungo freme per Pattesa di una miste rosa epifania del sacro, ed & un tempo dolcemente umano, ve- ‘mato di sospis, segnato da nostalgic della care. Ogat enfasi cdimostrativa & scomparse,quietamente splende la solitudine del- esperienza religiosa a poesia di Claudel & ricea di precisi e concamati echi, dda Ometo ai tragic grec, « Sencea, « Shakespeare, Ne vsulta ‘un impasto tanto pi interessante in quanto & chi tarsi con experimenti formali di notevele origin ceverserio» di desivazione biblica, e il nuovo specialissino Fimo basta wu quel ce Clade chiama «giao fond senile » (Com'® stato notato, questo versetto non cottsponde nella cua avvolgente durata a un’emissione di respito, ma a untemis Sione di pensieo, In ess si trova taccoto tutto cid che & pos: bl cotepie inne », ee pour unt mia 200 iosa, ma naturale — ogai linguaggio parlato, osserva laudel nel suo stato primordile & fatto diversi. A ben guat- dae, tale verseto risulta invece ingemmato di artifiei di varia fats, né potrcbbe essere diversamente, nulla essendo pit alieno 1 Claudel che la spontaneith del pensiero, il suo libero girovs- igre nelle penombre, Pensiamo alluso acortissimo della mete- fora, che stabilendo collegamenti ha lo. scopo di far sentire, rel partcolare, la soflocante solidarieta fra glt infiniti elementi del creato, Pensismo anche a quel tgidissimo ritmo impresso al verso, dopo che epli eredeva di averloriconosciuto in ogni frase frameese, Poiché ogni frase sarebbe composta di una setie al giambi, il cui elemento hungo @ Toltima silaba del fonems, fe Helemento breve un numero indeterminato di silabe indie: enti che lo precedano, ecco il suo verso tentar di sepuirerigo- rosamente un'alternaraa di sillabe brevi ¢ di sillabe fori, che ‘hiama appunto « giambo fondamentale ». E un'artificio i, per concludere, che al di It dei singoli effets, pit meno perasivi, ha certamente un suo valore e un suo. fsscino, Rivela in Claudel, oltre quegli ebbri fervor! in cui Dio e il ppovero mondo di carne son racclti in un unico sguardo, la onsapevnle acutezza di tale spuardo, innamorato della propria ittitudine @ penetrate, capite, formare, sconvolgere. E una pas lone d'intlligenza magasi anche non narclsistica, ma che a host avvio induce « Filettere quando non si vuol procedere ‘oltre il tema che & pur centrale, il mondo in cerea ci Dio. B tina. passione da cui lo scrttore tiesce conficato, in ultima nals, nelle poctiche simboliste, ove ogni sincerts afletiva limitatae forse negata dalle strettoie dellespressione, inno cenza, « lerelle enfance de Dieu», intita nel Natale 1886, ‘questo modello di vita poteva essere perseguit, e di fato f perseguito da Claudel, solo attraverso i diatrammi della cult I - Cuannus Péouy 2 1 puro per PEccaToR ‘Quasi in posizione antitetca alla poesia di Claudel, benché nella comunanea dellimpegno teligioso, si colloc la poesia di (Charles Péguy '.Da pis parti accusata di anacronismo, essa sem Des ignorate, in ef agai tr le ombre o | lucdissimi delist cui terano abbandonati i simbolisti, insegaando la treble for a delle infinite moltiplicazioni del, od quegl spappolamenti dllessere nel sogno 0 nel desiderio che sa produrre esasperan- So tenn, paee dilitligenza,E seme go- facil Danas, pertinoigrand fla cel spesens roman. fea. Giotne, aud, festoamente cute its, al tempo stesso, del pid coneteto senso del dolore umano, questa poesia Sembra sdegnare il mondo della letteratura. 11 confronto che si fa abitualmente con Paul Claudel, contemporanco a Péguy, fanche, lui poeta cattoico, risulta illuminante. Claudel teo- tizza la tecnia, per lui It parola deve assumere (e sentiamo ‘gui Pinflsso di Mallarmé) una funsione rivelatrice, Péguy asco lave un tren di unana veri conte dors frrare di ogmano, ela sciteara & niente pis che veiolo, spec- chio ¬ti 0 giorni luminosi. Un mito Ia investe con impeto fgaudioso; il mito della riscoperta del erstianesimo, FE perché {I cristianesimo va riscoperto? Perché ha capito Tuomo, nel suo dolore, percbé be dato ragione al peccatore. « Le pécheur 1 Chutes Péguy nacque nel 1873 da famiglia di modest conden. inane presisving evra. dl padie, G4 alevato. lla mde © dala tec occ ah ining, Gro, pol in’es com pasion vive ianae dt peviotiano © socalia. ‘Natcono dca, premne moral ciologcr f+ Cabot de in Quin snc dat Enda tel 1900, chest maoverann perro al ep ‘etm Tnterntsompre pl eter. Mscnoscioto al ict nc vite, Biase Le Alitre de ta chord de Jesme dre (1910), che spend ttn eno anne Joanne dre (1691) Le Pore oe mytve dela ‘Eire ver (I91i)y Le Moseie des Saints Denocent (1912) Le ‘Teptsore de Sainte Goneidne ot de Teamte dfve (1913), La Tai 1 de NotteDame (1913), Boe (913). Med ia gueca tel 1914, ssl feats dela Mane. ct au cout méme de chréienté » ba sito Péguy « Nul ne est davantage que Tal s ce nestle saint». Cspeghiamo come Tincandescente sstanza del dramma, questo dito. a male, come paraloslmente saremmo tentatl di esprimen {bi indowto Péguy a eerste, quanto. meno, di. dimentcas ais, arin a quan po ei een esperimento stlstic, Sr ititexno: eich oan & wai reign corre dle flosoi Nese Ops, of momento, Pe frexhezm bisogna mpaare a vedrla, Occore cing aye tire Tvomo che abbandonaesi Dio non & vies pusiva, ma tno sande delfesere che moutra di aver compreso le pater- nit di Dio, na booth che eft Ta para — quel sero more Cel cbblpna, vee, iio Tabwe, Ocome avert Isom the Dio ¢ non 2 vintoto », moa ha ot Fania fred e bella Gch ignore Timmenea dboteza dalla cate; per queso por siamo ceresre Ia soa complica © devine, com naturale che severe num appr) dare Tt mou ea a se steso: spit, inoaito davant alle eli acune, opti sind, Tl eristianesimo Jo induce ad acest © Dur sempre celate nel cuore dlls natura uaa it pasalano "Deas abscondites >. (Car fe surnaturl est Iuiméme charnel (Boe) serive Péguy. ‘Una. luce di gravia bagna Voscuro minuto presente. Non ® semplicemente la gravia divina in cui il ereato tieonosce la fan nadditanea al cfeatote, 2 invoce la gaiezza raggiunte da a che pli appartiene allwomo — Ia sua esperienza quoti- siana — quando, kungi dal negatsi per chissd quale ascetismo, viene ad amarsi'tencramente, perché ha scorto Dio in sé, Si 2 detto che Péguy avrebbe una sorta di mistcismo sensuae. Ma swertiamo un soffio di morboita ¢ decadentismo, in tale giu- izio, che non sembra convenire al nostro serittore. Avvertiamo fanche un sapore di equivoco che avtebbe ripagnato alla sua Schietteria, a-un si0 glovanile e nient aflatto. tracotante culto ella fore: non troviamo in Tui cifati esaltaaione di sensi f fughe verso il trascendente, piuttosto v'e sempre la nostalgia i uninfanzia sorretta da buoni e semplici insegnamenti mo- ‘ali, quando non si supponeva che la vita potesse tree: n Tout ce que je ne savais pas Ie matin de ma premitre communion, je ne Ze auras jams (Note conjoint sur M. Descartes) 1a sun fee nla Chies muove da estes amorosa di unin fanra pura, dolce ricrdo che gelossmente cstodiame in no che alo howto, La Chiesa on & pr hi un ritrione go fice ne tanto meno une form poles, & la Chics: Gest, nn comunith sper che acetal su intern, le difererze porate da spa fede Iden sentimental che appee nella [itor siteotin dl contrbante Tasco delle wtopc.. Pi tolte Péguy attacca sue catlcesimo aeromodante super ile, amante dag € compromest, cost teeta «benpen- Sito camer Hear phe ee ini teors0 non pt nnamorato ala religion, © petehé trade ‘perme delinganai Be Renee bello come wn bambino che spera: che prea: [Rien ales boas comme wn enfant qui stendort en sisant sa pigre, Tale Die ‘Te vous le dis, rien ext aussi bens dans le monde. le Wai jamal rien va d'ause beau dans Je monde. t poutane Fen ai vs det Beasts dans le monde et Jemy connais, (Le Myutive des Seints Innocents) Satebbe perd eato rere a una dleeza di Sond cui si semper, e giunge a estenuars, la forza dell fede, Ccstianesimo misura In sua ricchezza a contatto del dramma i miseria¢ ingiustizia che Ia soci squadema... Péguy fa ppovero da ragazzo, sent e sof le diferenze di classe. F prima 4 sperare cost totalmente nel cristianesimo (benché questa fosse da sempre Ta su religione) aveva sperato con slancio © con rabbia nel socalismo. 1 «Cabiers de Ia Quinzaine », da Int fondati nel 1900, hano inizialmente un inditizo soprat- tutto politica; solo in seguto si occuperanno dl argomenti pre- walentemente leterar, Ein quanto socialista difende il capi- tno Dreyfus, accusato di ato tradimento a favore della Get- mania, in realth ediato e perseguitato per motivi di antse tismo, Deda Ia sua prima Jeanne d’Arc, nel 1897, @coloro che sono battutio af batteranno per Tafermazione d'una repub- in social versal, a sts Jeanne eA, ir cn trale nella san poesia, & unveroing politi prima che religioss, Combatte per tna colletvith cui di il nome di patia; © qui xeon pet priate, Nou cb ma in Péguy, Perggean Sloss l'un Mite, i Barty Ie pat ger bur Inogo di profonds solidaet um ove le sortanea afta tctusa ed ato di fore, © i coco AT chindesenea implicate, dt pers len belicsmo, Tatavin ia quer puo servte « cliicre pid aide bes ln paces © roprattuns secre pesoaders che {x pace non 2 solamente assenza di guerra — osserva Péguy; che insomma non & vera pace quella che rieopre un mondo contrario alle liberti alla siustisia Vocizione alleroizmo e voeszione alla sanity incontzano raturlente; © Tuomo che nel 1910 spicgava in Note few ese la sa evlusione dal socialise al eattlicesimo non avers Subito, a ben guardate, aleun sostnsale eambamento. Suh tema centrale: In necessth di salvar Tomo partendo git dx tqesto. mondo, © anai_dal suo logoro quotidian, si erano Sempre compostee continuavano a comport le sv conta oni fre intllewaliamoe realism, tadzionalismo e vsione el mondo socialist. Ma Fomogenithdisptavione non site solve poi in fit della rappresentarione poetic: un gran fexvoreintlttuale induce lo stittore a costute nuow! gn fiat, ele steea monotonia di certestratture formali — Tro saspert ad esempio, dell'arajora, che ha reso famoso il su0 sue place ino cal le aver mi ap Jeanne d'Are, gue, come si diceva, centrale, & cos amata perchésembraincaare un to di sant sldamente avin a terra. E santa non potché stata scelta da Dio, ma perché Hb mantenura erlcamene fedele alla su misione, Jeanne tra di Orléans, come Péguy; di lei pla dungue una tad lone che lo sittore conosceva, in casa sua da sempre, E una ommorsa pagina i Michelet ben nota « Péguy ricordava ie fa ragesin, che ora avtebbe potuto insegnare al mondo Mo derno odie il propio scetcismo, Lz Mystire de la chart ide Jeanne d'Are (1910), che riptende i git citto deamma in tre atti Jeanne dAre del 1897, pod certo iterpetasi in se050 tociale (come un posmetto tiquardante a salveza dell'uma- id); © in senso teolgio (poche svolge i tema della Reden- one), o in senso misteo(Finfanzin che ha pureza di coor, Salva il' mondo), Mail sigifiato forse ps pregnante & che Jeanne angoscata da silenio di Dio (« O mmon Die, si ‘ment on voyait le commencement de votre regne; als rien, B janis ten, Vote fis ext wens gi a tant suet ei est mort hn is) ian amon «Se fie” Gut ¢ la fora dl una santtsnata, come diceva Péguy, Invualltdine e sempliciay ignorand se'sesy,spuntts, el svt, leaner tr, cone red ps, vostro sxrn. Le Myson de la crté& cost ben ‘Seale un mitero dl speranna quest tema, a sean, ray Dore in un secondo poemetto, che al pimo dangve ieamente B cole Si ats di Le Porcke du mystve deta deusiome verte (911) ora Dios sepace deiner spre del wo- Inn, lervda nonostante i scera dalla rine, e comin lor a concepire una speranza elf womo, i Seppo tangle @rdolorosising dun atone dl que ormai®pigioniero- Or tral vita dell vome, perehé seme &innamorato. idea d'un Heavto elctnato dalfanore & inne ripest nel store des Saints Tnmocents (1912), in cul splende Tidea di una dee Sima pateents di Dio, che dsiogge perino il scord delun Gen seed, Una tremenda forse legs Dio allvomo: inno fenza dall'more ai Ta Seer Ta soave umanizaasone del rapportoreligoso alla qu tende lo seers rsave in immepinttalvota di stena no Wi in cat Fekevatecea poetic &Tegata propio questo se {Uo ippasionste, violent, semdsiow, La Madonna che segue Ic sl Cat, space tai aor el fio che va # mori (omessivo rappar, nel corso dl vets El tik me soma ul ese ce ade Sernon seguir i Blo, start vicino con la propria angoscia, Sa'syo dolore di uum), seste Madonna & uta povern donna ‘ral veccia c butte sazeuse a wor» nel valto devastato Teun lang piano, dala straiosnslato. La luce © scomparsa ‘dla san vt Fk i i pn SCS Wes ventas ten es a Pour ‘eval (Le Mystire dela charité de Jeame d’Are) “4 Passando da questa scena, nel Mystire de la charité de Jeane d'Arc, al Porche de la deusitme vert, ancora Matia & presenta nun dole lume alla tea nao dale Ign lve essa appare, ossimoricamente, sempre di una quate della, (qualita contrari: cost 2 «infiniment jeune > perché & anche “Cinfiniment mite», ed 8 « infniment joyeuse » perché & anche : © come pub essere mile cd che ball © splendeure de Ia vie commune et du taintzan ordinire.. (Alma perdi) Ma e appunto nllsalarone dell « grande pose des choses Banales che natrsmenteearreristien el tardo Simbor smo ¢ viene de Jammer, da Laforgue, un Senso dl ste e mide nunc, uit confine Gimpotezs Ein el vx di pote» che © unepteioe alla pace «dooala clue che a eeves ({Quando sa% moro, dice il Poet) Puinséje tie une man ftsche su quelque foot! ‘i, puis tte peste bic e doce Pon pote avec sere dane Te brat des cs) = (Vorwedu pote) fo nella sua ricerea di un porto ove rifugirsi, una tana che Dud estere anche un piccolo « caldo bar, ove si stiarinchiu Imentre fuori utla il vento del mare (Seheveningue, morte sa Son), in questi soffocamenti c una paura di vivere che fa , « couleut » te parleprogramma; 's signiécare gppunto la’ necesita di-una Coopeazione fra le vase ar, « SIC» fu una vst impor tante: accoke, fra Valo, meta poesia di Apalinaie, ¢ pe trocind Ia pin eappreseitazione dell polinasiano: Ler Mo rls de Tires 1918), debita dalla steso. Alber ro, ga tin che ue esa ty «ma contro ile surnatutalist » cul avevaInvece penato autor) E’testimonid, questa rivist, un bisogno ce il suo fendatore 2 avvertt sempre vivissimament; il bisogno di considerare Ia resin presents che con alt i vinta poe ile, © cogliendela, appssonatamente, in una sua itepit Drescnsilsmot Un doyere anata, secondo Albert Biro, pet {I odero intletcal, Eda leggers in questa prospettivs i ratte che appar. su, «Site, intolato. Nuntome (da wraun's: in geen, « ort»), Tl proposto era eiarisimo: a Fire arson doveva eter peteguta In una costante int Tone del presente, dele raglontdelfatualita, Ben et intro Aer tied et queso manifesto al mcleo del mondo poetco Gi hubereBror" che ormai occosre cominae: Uafermaxione nnd, nella sa fenomenicit © el sol valod le volowd Domenie al mondo Ei comscoso sf woge in stetto legame con Te cose rapre semtate,Serive Poeta Mon regard male surtout ce que je rgatde Iya de mor eur tout ce que jai vu Er Uhague chose vue a donne’ des (Dixitme podme) un legame che setts nell'unith pit ambigua i diversi io che possono coesstere nelluomo: ¢ dal nodo sale, sdipanandosi, tn fremito, una vibrazione, Pur tuttaia notiamo una resistenza, da parte dello sritore, ad approfondire questo senso di intin- sichezza con le cote: una strana timidezza di sguando & rinveni- bile nella pur realsticn descrizione di umorosith dense, fusi, brividi di piacere che annunciano magari ai lontano ta vita, presente in Grabinonlar (1921) — enorme atchitetura in prose senza segni di puntegpiatura, un'epopea nelle intenzoni Sell'awtore — di cut giustamente Marcel rilevava i carattere ‘espetmatico ». La vite colta nel suo promettersi, nel suo al bhegglate: & un motivo che tora in unfaltra opera in pross, ass posteriore: Les Mémoires d’Adamn (1948), che ci presents ‘Adamo ae sue eit cont eal mondo, meer lo sep ‘una sua frescheza, E anche in pocsa, naturalmente, domina {questo tema del contato con la vita in una sun soflerta visce- fulitt: ricordiamo ad exempio Le Poéme parisien, quadretto 4 una tumultuoss giomata metropolitana; Vio molteplice, soi: tario, si scontra e x fonde oon Mianumerabile universo del quo tidiano, Ma una rtrosia permane, dicevamo, allincontzo totale, alla fsione panics: causata da vn bisogno imperioso di cors, “a Salmon di chis matsi « porta nominalista », innamorato cio’ del fescino delle pre forme del linguaggio, Si veda per esempio, in una poe Sa ironies © malizigsa in cui Foceano & paragonato a un «cielo in sale, con del sale » (Le Monde @ sa tile) la studiata sal tine deultimo verso, in cai un fein esilio @ indieato come (Cet absent ernet dont Ie foule ext louse 1 grande potere evocativo ai ciaseuno dei guatt termini (« absent »y «Gcrcl>, «foe», « faouse»), Tincanto che sce dal vert nella sua interna, nonce dalla expacit toa ortemporncanent «vr se Sica —e frsanche tn rchiamo letterario:lleigmatico « ro qui st ley da Herd ot Malame tutto ci marifeste un esuberante, intellettsalstico e stsieme gioeoso interesse pet {T signieane, diproneaevviamente simbolise. ‘Di quevto gusto pet ln parola ocorre tener conto quando si considera i tema fondamentale della possi di Salmon: i tema del quotidano, pereorso con intndione cronachistic ‘aa pore con la volont di trasigrae ogo detalio tele, co feruendogt contort d sogoo, El descive dsorini del mondo modemor una vita da bole, Faflannosa gornata sulle sade, tts lowe incomes © improvvize stupetazon front al ow tinao svelari dela violena, dela pssione, della morte. Pen uno alla poesia Un Soir 2 Mon/parase, dave i nog, Mont- prnase, secondo il nota schema del « poeme événement» che owes di requene, per esempio, Apolinair, serve di preteso 4 una destzion di esi umani senza rapport fra Tro, e per Giascuno in sé intesisimo, straxiato petino, O ancora pet Siamo alla raiguraione del porto di Anversa in Aner, utc iets per raccontare i orl, in rapide sequence, avventure dolor, i senso dun paseo’ che nel turbineso presente di ‘gnuno si manifesta come la pi viva inl’ reat. Mi Snche la notte trascors in vn convento dt Carmelite pd Taccoliere el suo seno molec storie intesion, che mapath tsoloino in un qrdo 0 sl rnsrrano mutament in un geto {Une Natt au Carmel). Questa gran sedurione dela vita sparse « fermentante che sl raccoplieentzo lo sguardo ha ispiato a Salmon anche rcconei (Tendre eaaifes (1913), Monsres chor 46 sis (1918), © assume dungue un'importanza decisiva nella sua poetics, Ma come dicevamo, per intenderla nel pista verso Conviene estminatla non git in rferimento a un avtentica inte esse tealstico presente nel nostro scitiore, bensi in relazione Al bisogno di saprite, fra dati concreti, una scintila di fan- tasia e magati di stravaganza, che perd sia veri Vera afidats allecesione — eccezione, novith che si realizza in un impasto con la parola, Nasce di qui il senso di ironia cost Targamente diffuso nella poesia di Salmon — e ben introduce questironia certe amardate aperture surtealistiche, come in Le Manuscrit trouvé dans un chapeau (1919) — na sor di farsa macabea — ¢ sapientemente esprime quel sens «i prossime fine, di alata 0 coreuaione, eassieme di annoiato Gistaco dalle proptie passion, che Teta decadente con Ingo f autorevale magisteto aveva imposto quale maniera di vta, Ma 4 volte Tironia scompare scactits dall'attenzione al dolore, alloca il dramaa emerge in una sua torbida forma, come nel Massacre des innocents, ove il Pocta cerca nei bambini gia ‘qvellapratica del vizio'che sunk per sempre il loro destin, come in Jews, che ancora parla di Bambini: qui il Poets si imescola 4 giochi che travolgono Ia loro innocenza, per trovate nella perversione una consistenza di sé; come in Occident, dove purezza, liberazione e inasita sono cercate nel corpo tdi una prostitata; © come in Le Pervers quando preconizza la propria morte (ed ® unllucinazone che rammenta da vcino il suicidio di Nerval); una morte che sembra gid iscritta nel presente: EE je suis de ceueli qu'on trouve un soir dhiver, (Quand le vent fait sombrer Te ela espoir des wiles Bile, tn corde au col et les yeux grands ouverts Tres de la claté magique des nls E.perd abbastanca rata questa violenza di toni: pitt spesso, bisogna rpeterlo, cima present e tipiche morbiderze del De cadentisma, Coss rimane ricordare amore? Solo un po’ di ce rere rosa nel eamino, press il quale si & trasoorso letamente con la donne amata molte ore dellsverno (L’Tnventaire sent- mental). E la memoria di una molata incontrata da un ma Finalo, durante una pausa di svapata e perb caparbia felicia, & eomegnate a un rapido schizzo di lei traciato a inchiostro ‘di China, esile ma non distrutibile vesigio (Chonsow marine). , : Gib che pi interessa,peraltro, in Salmon, & che il corso 4 siffati modi e colori decadenti si svolge non senza consape: volezza della loro fragiithe talvolta della loro povert), E per {mpulso di tale coscienza il Poeca inventa immagini provocato- riamente rieche, benché cerebrali: fuochi di stranezza il cui pregio pis alto & nel grido di stupoce che da esso filtra silen- Hioso e continve: protonda meravglia di fronte particolari rortruosi, simbolici nella loro mostruosita Lex murénes ont dévoré be esclave ax yeux de lone, Gest pour cain quion voit cree ‘Fane Ge Bourreatx dont Vnfortne Ent de savoir encore pleuree Sur ceur dont la fate commune Fal les bourreux Jeespetes our un regard couleur de line Combien d'autres yeux sempliront e'Thorreor des autes if ues (4 Venus signe wa cel profond Pour les vities inconnes Quand, en Thoreut des Wviersronds, Les mistnes some fepucs, (Reged) Gi limiteremo dunque « dire che Ia poesia di André Salzon ® soprattutta poesia del presente, perché si spalanea sy strade ‘ brulicant folle e incrediil incantri mani nel fervore quotidiana? Eppure una salda presa della reat feno- tmenica risulta al Poeta impossibile, sia perch ostinat si frap- pongono, a ogni tentativo, i diaftammi della cultura: che inducendo vezzi ¢ a fissazioni, pessuadono vivere in una dimensione fantastica; sia perché lo. sguardo cede sovente allineuizione, che penetra la materia, dissolve le forme: come tvyiene nella descrizione di questo rientro all’lba, mentre il ciclo fampegpia di colori, permanendo i profumi dell’ora not On ouvte ton ferme des ports Ede ns Kren des ee weds de hamiee, gue mimpare SPfe sus pafume de salt? (WAube Rue SaintVincent) 48 ) Blaise Cendrars e Max Jacob: il fascino della variezione ‘A volte la sicerea di spazinuovi per la seittra si mani festa come ricerca di spazi nuovi nella reat: { confi dell im- ‘maginazione si ampliano sotto la spinta di un desiderio di ving. flare, raggiungere. fumose terre lontane; 0 nelintazione di erte dissonanse € scant che distinguono il mondo det fen meni: dall'urto nasce una possibility di variazione rispetto a {quanto & stabilto nelorizzonte conoscuto, e questa varazione 2 sentita anzitutto come luogo di vitalitd, Nasce allora, per la sctittura, una sperimentazone eccitea, in cui Vintlligenca sa femorionarsi- ma spesto, e proprio a causa dell’morione, non Hesce # organizes, Comincia un girovagare talora nella Suro, con una sorta di febbre © magari un'ineonsapevolezzs beet, Si glnge «ult che nn sempre paso apa, beat, persuasivi, perd conservano una grande importanza sto. ea, ¢ ad essi oceorre rifasi per intendere i miglioi risultat) AF ere Ta oe ca 3 Pensiamo soprattutto all opera di Blaise Cendrars*, quan ricordiamo siffato sperimentalismo, Vitalismo esuberante, piacere di cogliere la real in una sua immediatezea, ove stim: pone allo sguardo incoerente,ebbra, © desolata nella monoton {icl quotiiano; poi il farcing della modernitas— le automobil { prattaciell ela necessith di scrivere dentro il mondo atsuale, ‘dl non sognare clot altro che il presente, € di provarsi a so: 1 Blake Cendears, pcwonimo ok Fred Louis Sater, Halle, nace ig abr « ge me 7A co ‘Thonn’ ie familia e comin une via nomad, avreurosiin sae aesneents tn Rusia in Cina in Tada ein Amen. Dal [51D Ea Pari dove fetta incon decks Delay, politi ‘Gel. Modan Camiags ors svete Te sue cose migoy Le iahes‘a Neve ork (1912) fa fedelmente alterna di questi diversi sentinent Cosa pd divenite cingse una novte di Pango, per on vom pero in slitadne lango fe ntermingbl vied New York? leno perernare che desive Ler Piquer 3 New York (1912) & ‘in'ccasione di spardo sl cao eel © fred della cvlh moderna, che induce, per conta, «en sir di riceen interior, a Crit, fore ona West wana he non si sipeva pit eontemplare. Ma I rcercafinisce ella delusion, nessun sports ba perso, © i mond ostile conte mutamente a afendee™ 50 E la Prose du Transibérien et de te petite Jeamne de France (1913), che revocn il tagaio di Cendrats con T'araica Rogorine, un mercante cbrco di bigiottrie e giiell,viggio {her porta per tee ann in tota PAsi, mene iri fa guerra fusso-gapponese —- questo tpico esperimento cubista non Timita'a contopporte ogyeti © situation: diverse nll impasi- Tits dello spuatdo. Vi sono punt in cai sembra improvvis mene coagulars, fart isibile uno strano deli sotterraneo, ferme quando il poets fantastcn tra 6, attoriato da scono- SG Compayn’ ei viaggio, dt dover difendere dat brigant gl Url cis, e meteacie dll'amico, 0 come quando — traseurabilssimo cvento!-che pur gli-rimane fit nella me Morir aalendo sl teno peste un bottone dellabito: tale masse nie tebe us ne ewe vain che eprima Ia singolarita del 840. viaggio, compiuto Soto Ke menue spose dun merante. Asseme ai Poeta ce ‘Jeanne, prostituta dal cuore puto e dal corpo sotilee fag, inerme, Uhe ossssivamenteripete la essa domand Dis, Blase, sommesnous bien Iain de Montmartre? i simbolo del gran desiderio di viaggio che permea la poesia hh poters stccre dl dosso Page la ral sciavizzante i porns! Ma on ' sposamento senza compromissione qrotva, fore per i vaggo non sembre ma donare tot mente Fimpressone oi bert "Anche ch Decneufpoomes éstigues (1919) Ia tecnica Ai seompostione del rede se un. piano, senza prospetive © Sst detno, pet cul eae & mobile, «elasico » appunto,s enlve inn ago ondeggare nl'emecione Forres sueutscheveures Le'hon deere Depouill Promice pote sans méaphores Sane images Nowelier Tesprit nowveru Tiss ecident des {ries Gane cet ees arenes Pile aes gemmes de fires des mensrues Le'sine abot es demenagement ns te drues 3 ‘A ravers Pacordéon da cel et des voix tléscopées (Quand le joomal fermente comme un élairclagueruré Manchotee (Tires) Cendrars si defini una volta « un brshmane § rebouts »: che sicontempla nell agitazione, non nella quiete di ragginnsi equi Tibsi interior. E davvero una peculasth della sua poesia ‘un tal connubio fra spiceatiorientamenti formalistct © questa Ccrcolasione perlina misteriosa di umoti vital, Apollinate ne Flusciva aflacinato, ¢ Zone, il componimento con Cui si apron ali Alcools, fu srita per diettae pressante soggestione di Les Pagues 2 New York. (La « vexata quuestio » se Pagues abbia influenzato Zone 0 se per contro Zone abbia influenzato Pégues ® per noi da risolverst nel senso anzidetio). Vero & perltro che lt effetti stilstici sono talvolta un po! facili, costuiti per st pire: e in ess! emozione rsultaalloradiluit 9 falsata, Beaché Fin cosiattento ai ferment intellettuali del suo tempo, Cendrars pare sofftire d'insuficiente nitore cultorale; in un magma di ‘chi diversi egli non rlesce ad approfondire, talvolta, Voriging- fella propria esperienza, ig sformata e rices di quella di Cendeats ¢ certo pitt moti vata da ragion’ interior, che tracendono il mero speviments- lismo, appare invece In poesia di Max Jacob, Una poesia s0- © ugh gpl 84 Osage, Bra, apap na ‘eke gel neg tee ae Sorel rence et, Covi ea a at fees nee ceca oat Gael ee Ta sa Mowers, cerca oe meas Pie erin, 2 ale ale ra se tant eet Weacy Cera omen me ace ees etn eae ea aes Sei See bree ier es eae eg em gg pene gay tke Soe ee Le a ott Le Pe sare en psec elt: pen et EEE Pa Ci ea Th Ram nrg age ae anh Le Gh nt ae er Pc cre er ee, pane cele cee Me tee i ad ey a Basa 32 vente di ard interpretarione; e incerta & Ia sua ellocazione Tal panorama letteraro del tempo, dave Cubismo, Dadaismo reli por een nara put dt Herne non fieseono tuttavi a spiegae una sngolare dupicta: e infatt ven apobogeta © fetvicivsima che nce dalla conversion al caueolitesimo, si afianca in loi a un'iaptaione del rtto iis tee din sti, nboamente formalin Gee inndaca dav ingenuih ‘sentimental, ma sempre chivst StlVortzzone di intreosie allt sigorosimente terreni, Com Par tn df oc ings pei Exprccoso piacere improvise puntate vers il sogno 0 un re gusto fred bere che ven certo da Apolli ca isi naiamo una nde, un prez de Al Hina ignora: deasita di penseto magartieslto, fasion fowgli‘che-neppure suppone, nella sua levi, il posta di Ailoals Se Jacob non cera di aceativars il letione con me- {odie facie astute, &perché wo traro gs con s€ verso pro {Radi forse poco defn, wol fuorvirlo elle sue ates, itn, nw, Rest aor og dh chine I were thes di tale poeta: gia en 1 comtemporanel forono pend in snot a ruse afactat da queste ombre ifde. I a ragione Raymond. Radiguet sosteneva, nel 1920, che Jacob infuiva I glovaniassat pit del molto pis eelebraio Apollinare ben ftatdar, iat, negl esperimenti avangoardia i Apllinare Ee empte una volonta ek acortisima messa a punto, di tipi fogo, un piocare su efit scontti pid che veerea del nuovo, TE tonsattrione del nuovo. Jacob promette invese fesort pid eit Paver ieLe Epi temeva la meczogness compattezza delfordine, Una personality, setiveva, &nienralto che un errore persistente, B Fro une cortusione articioss che impedisce di scorgere (quel che samo, Riso ¢ anarcia son dhingue pee lui meat di Miperore veri; e non & comungue unstama moralistica & fidatlo, bent il pincere dun viaggio nel assurdth del quo- flano, Per riprodarre tall asurdta [a poesia si scompone in pani sfuggent ¢ a volte indecfrabil, secondo unarchitetura ick €giocosamente cabalistica: cos ceri oggtt acqistano tine posione centrale, sifanno incombent,e attra fa cena in pock gio ammala di poimonite € quore (194), Pau sno Sipe als Benton podmel ew vrs ct en prose (943), Médttons ‘lrecer (98 ” So mo, coms not slo ani iy, Penum ale we signe «qu jonet bfle/ Tard se ceateacbant on cco etn ai abe che on fata; cai Limta‘ad schlappare guste, e sl pala sicko tf Pcie « maby mas pure nce eas come tneae, Non v8 newo sora nl guaiened tani ct Hale ucvar igus eonvinct pur ¢indinentcable Tin ‘nine buts fle ours te gnoe che sonar eo a fet ae nll tose, Se pont als saltinbeee che wna Stun eno in un vage tera cae, nella note in, de Sone di Nantes: fore pe 4 const! oc i parole che in Zemestone totale ol roto dels poss iduconn Taste, tel'anl'sesortar In « ene dh Saumur» 2900 sae 0 Chel eno. tanto pi, questa sltinbaace Tele nella notte She ois Pet in Jab ung veemente soperia. deinen petiea dels fora quando sepia non or Bk aggre, mu Det Sharose signe al Weeras eel petit poeme ct pro» Romer feuleton i ropda schizo dtm sfllat slsrgo 4 Charest accent su un pa sta mal lula ee oc Sime domans lyst Sono fen reat ce pet tne slant fanaa san lent io Cos Jab fonde remo invenaone fantasia con tat che han fen pensar ala pagina pubblctria dun quotano oval fpuno i un baa, elon evidente di mate epee da Ute efturte,n in pt vente con rua fora ug ste, cn Ceere fied estonia, C% un 900 Art foctigc (1902) nea fede In pocia moderna cont ci i chnera solo maniestaont Searchin in cfc time Teen fot di Jab sempre eto ane dors eit, Sc weltecompromete la rescherm dleevocaon! e felts fa nice urtombra, on anno, on asilane intero- fatvo senza parole, ove Hac rtuce continuamente In Profondia, Lo sl, icra Jaob, cre, clk separe. E questa s sco sla ain che ae ido, fp al eae verso mond imaginal, Senza pont dfs, Churn ia prospetve: pet Jacob, nel moto dl fag © s2liContetne dies lg ge cee, ce ia SSpuntion avert nel rote damit, opp st feino une forma un clots, un sevo anche emoutro, Tn Tapisorie tras avcenne duc caaticn st dputane, 2 dul, tna daa, Inn cto Idan via aun rem, che I 34 endl aman le pce wi uno uo cae I ttatiene pr il velo Manco, Ed com appre nel clo un ails che sende dala Tana, po vedlano un vechio sire the nlm esl opts, bnevolment, na core d'amore che ‘20ne i wsloncello. Angeli san soregliano i sens, Line cicsione coplcta — sl srt dom aio arnzo — ghsifca Spel biopno i aolare lt elementi dion quad che & pce i 20 febbrao 1908, cos! come valle ignorae il volume di Mat: ‘ett appato preso Suns nel 1910, Pals del fara (nll brea needotigucs che teneva sul « Merete de France ») Solo dopo una conferenza di Marine sul Foturtamo alla « Ma fon des dint» Pag el 1911; tat in quel ocasone i Boecini e di Severin, Non si mostrava convino, pera, deesteviea futurist, aflermava che 1 giovan futur « Sont encore que les fables dives d'un Preano ou d'un Derain &, quant a la gre, ils nen ont pas Tidée ». Ma nel 1913 fppate la sua Avutradition futurist, con eal iprende quasi tutte le test dei futurist, esponendele pexd in mania cos sstremista-e paradostae de svautale, in qualche mo: da renderle non pid sestenibil. E Pevidente boicottagaio di chi pet far la an certo sista pens, fe dame 4 proptio per spingeme afexeso, in reat, fe posson, al fing dt demolter of © un comportament ches spies, come hh ben indieao il Janne, enero conto che Apolinaie vleva essere sempre ¢comungue a capo dele avanguarie, non diven 61 tune un seme segue; codetand wnat fat fe non poteva in nesson modo acetae i caster 36 furde e andeulturale del Furriamo, Sadat dal nuovo inteso {senso anolo, ell lo discwte meditatamente a conto 4 tala oe amt espeiena di uomo d altura, ‘Cot spsghiamo ance le precision che 1 Sorsaint eb bero per Apallnate — Breton, soprattuto, che nel uta della scritura automatic da pate del Nosto vedevs fl segno d'una Sn sortanialeincapacih a acetae fe avanguardiearscbe Ehanralmene Spolinate om potevaconsentre a tipo di favor che mobilise sltanto foe incnaceo comungu spon tune, faendo 4 meno di appoett clr. Isomma la ear fmane sempre, per Apoliaie, di fato, Fienpuseabile sup por ogni sexitura, pur conrestando con Tidea di avven: fore che certo 2 il principio posi per ll pi importante Nace un problema, © nol szemmo tent di Sconescere nl Padsione esr cist In via che seul Apolinate per ttlvelo, im osiche modo To settore ined ceramente asiciato dx quella pla tna dei punt di ita sn melesino oggetto che i Cabo orl realizare; fa prolondamentecalpte da problemt deo lume che, sevaleulo le poetiche inpresinisiche, Brag, [éqer, Pleas si ponevano,sipensando a tata Fatal dl opera di Cetanne ce un recente retrospetva al Salon A tome 1907) aera eon te i uo en Sane teria delospecio d'un quedo, incu Voggeto pd eset tic Strlto come ses rovise inno sparo eae, govdendo le me dzsime garanaie dl sutenich, Zone (1912), i pid famono ¢ ompiuo erempio di cublemo apllisaiiano, a. poesia che Spr la grande tacolia che ha per itolo: Aleols (1919), com frendente pose sere fv 1698.6 1912 fe queso slo {igifens tevo a sorate la mia vita, che & aloo! broiate), Zone che principio cols 4 sua volta gli dun sgifiato ‘perfeo. quate poe steno all nspna del dspeato eae Eituomo modero in una « zona» dello spuzio ¢ del topo, xe neo, ton meio Sept, Zone dene dn oe dais precise suggestion. che abba appena rior, ' ‘Una passeagi a dalla, ‘Tour Eiffel a Auteuil nell’arco di ventguatroreintersca com alte pasegiate, alt vag del Dusato che Is memoria rextise, Tl peegrnare present si Scelicte mone lame deli fn poi ¢ Iiserablid'gat sorta, una tise albu sta spuntando, segata {lito del bidoni de! ata, Spun fbn sul lta dalla e svaptior fede che potrebe somtenets some, Is fede in Dio, Citlnts Dio — Dio i ole che To snbelcgga — onal Soleil cou coupé Ma rimangono alti Crist in cut confdare: «ftiches Océ ie er de Goings » forme’ di rion inferore che stanno 2 imboleagiare Tindima ¢ instep religions, quella fon. date volle« obcures epérancs cob aus ssonanste ‘ere nonowtnte tito che Tuomo efletta. dentro at sé In sq ine desolate ben eile Zone al so modell. Let Bagues @ New York di Blaise Condens (1912), che 2 S00 Inogo abhsamo evaminato e che certamente he imprest » Zone, alee lo schema complesivo,sopratatto quetosmarito Bla ale rx el agnostic. Tn origine Zave of nitolvs otriaticment, Cri: « ql: conn dl ido siane,nelavclgean convules del vol vert liber La seereariguinds,neatslimente, anche Ta frms, son c& ancora in vero interene pe af sapett ral, gue Tinteresse che ars forte 1 Callaronmer. I quali sono pet pose col vi dnpst in modo da formate igre (e sets op una novith procediment) sla rstgono, adiiern 1 Simia di Rodi, 1V see. aC). Ma la novi pt spceatamente in quate poe figure mo anche in ale eoniposieten dla rac celta che non ebbedicoro lo schema gurl, sta pista inn senso dato spaco che vena i vero protagonist spo degre (strata tna — salvo ln pena sesone — ser pred poste ineent I prima guerra mondial) spuio dungue Sacro, come dice il Roudat, perce separa al protano ‘povio dele pce. E specie dlls weattuns pre la seta sf conte once actraverso Je se zone brmche ei sl lens eq evidene Ten dele rcerche di Malemé Mia sia che gandhi lla pore, sia che sgvardi 1a seriate nel suo fabrics, dobbiamo dive che il senso dbo spaio non & mal privo in Apoliare di rinonanze emo. tive: In dite, ¢ vorremmo di, I forma dele distor, cog {Tao ateggiand contre nella fal del mondo. evocto. ¢ iis rats della papna, & un poten simolo di seneston, f ettimeni, Corse praia quest inca 6 an frmotiiun senso del gogo che nace dla strutar eigmise, dal piacere seso dele deifeaione, ed ecco allo, ale rsul tao, an ote vole extremaanene ation senso del eq LL 63 co, usosilasione fm sei imperno in quel che ven deto € tn dio distezo, che non denotn pera eset ana. bisme, ma un glovanileimpeto, una volonh incense onare sensronto pasion! sempre restand alfinteno dll {sli dlfangur be ve tate Ppea i Apolinate, ma Callgranmer sopatato,rappresents sorta di romero dele riers, ceniene cot un tesane 2 inventace'ma ache a descrivere Tinvenion, inno ai fantasia‘ in un piacere del racconto che giustfieno sbehe ii esti pocticamente meno fide che forse costitiscno il Inggior segeto di feschezza Gli esempi che si potcbbere fate mente numerossimis peasamo af nome ute donna anata in uci tempi di guera, Lou che sioviamo appetite, in « loup » (C'est Low qu'on le noma in ‘ doulouteose» (La Craate ef la monte), in « Maleate » (Lain du pigcomvier), 0 persian sto blissine cal szamma che siprodact una pipe: Br je fu au (Farnées) I divertene disego dela pipafamta in na paosa, durante Je nsanguinate ore i guera, i simp di wine conn, tion per via gucl «ney in.carmtterl ical, che € satrinene Tavweio sat iv Gane, congotance «bat» per costae fai negative, e per eprime quel i {uso senso di negavia che lala patola« zone » contence, aelfaceione eu Apeliaire er coro nella celeb omenima possi, un senso dine che soprattuto muse dll conapevo™ loon del penne i d pv el gue cs to Incest di slab, doppi ses, somposizio’ race, deen, , invntando us purl a ferona ben tots € Cosenoe (pit. 1952) Ma tempo onal trae le some 4 questo dicts dl estminae goal vlore, alla ifn, sje tre pero Aplin, sole SO Te mo 2 ali & andi, il posta fancese di questo sealo che smaggormente ha sto tacogliae © fond | fermen ca td nian oan alee sem bye veataaero aperte naove posit dl deere. Bas pense A passage, na, dal sinbollsmo al cob ‘c af veer che to Stace deco eoeste a una raat continat Yluta da sla dl nowt © dl persisente gusto mullet db ghee elgg forme re, comune, edenato. Did espicktmente ocore po aggunge Avollnure ba apeto, di fatto, vie nuove” Vinredusione del ebismo in tucrauns¢ qual lisivamente oper su at tava ele stade spete eso scitore aon ha avuto pot i ‘oral dinemminar pes longo tatty eco sunt ran. ines le ue fant © inteson! i & sent, pa gna ‘olla, tnidoe snare Ha uaz aor, retpeso, adie a perdu, per qualche lang momento a aus 'ste pits Lunglivine’ ate, Quast sto, fie 309 fite magiore. Ma 8 anche i limite & change st propongs, tag ineonsapevolinente dl neprore leecher pub a dite {'punt dt partons, a © dice far da gulda a perer, Fea le tante dftislot date dl Aplin: fs un ATsandsne, un vegente, un sedattore sopra, scl Guesta: fu una uncesitnal» (come dei solo una aun pees: fa un azo ce luminavs a ote perc er aseme Ii potesero vedere. Ed gl aon topevs: quanto ga tnagar,teeibero aflondno To sunrdo pellimprowee le, Sreando mond poe! anche pid andl del so 66 VIL Prexne REVERDY E 1h MURO DELLA MATERIA Alene, nella poesia france de primo Novecento, che ta Heore Si tno spaso pit libero « pid eo ia ci cps trent sia oauclas da uninpovvee scope raat et Fecmitaitoro a hiss singe all omo la mater, L070 nee "oppreso, afloat, ints liberia dl manifests € dl Agi ult fotemente condvionata, essere & ana pet lat 22 scmtingo tenee a pt con questaltenta.pesante che Jo Srcoada Ness un sapporo emotivg fra oppo ela materi: Sronon’ solamente el senso che Pom since cere ee ea incontanda atria bea ante glo ce medio! vengono poi, slo volta, prove nella materia, Crea aude vine ona vt sor nea a fs at contenpo Taso fa soup © option Stipa acca un gin cncro © senca un filo aia, MBit’ diene desettone gece compli. Tale io APRs I ce dclfopers di Pitre Reverdy! a oil spe 1 Plere Reverdy nicque a Narbonne nel 1889 dt woe famiglia sil ton lo. Troworse evlfanan ie ek Caran, una pe push alco: quel tempo, auet pees pen di sole rivera nell fin postis. Conde pot un peviodo di stu ai a neces vende la ata roc oe pe oe i we A Mania i come Pas, Matase Brat, are 9 Tega at grup ‘Snustin, pubblcnpoeste in «SiG», fonda Ta sivise «Nord» (LO Speriseto fale», ct). Th suo primo libro: Potwes en prose, (GSe"ne 1919, mente R's soto le am {at aruolco volta) ‘Sore una Gta seve it“ vers da as Lacare ode (1916) 12 Volewr de Taian (1917) a Carr de cbéne (921), Deppeiciio = ‘ove olf area cubist tala, pol incontee 1 grr ¢ diverts wan ‘ESipain del ovimento, Le sve nuove poesc, da Epaves dy el (1924) SS pbumes de ls mer (1926) suscltans grande ents fa § segusct ‘i Brecon, (fate le ae posi wo sat acole inde wok, Pliner, ‘lu tompr, Potmes 1915-1922 (130) « Magn enone, obmes 1913188) {9491 Seive anche tn romanao: La Pesn de Tbamme (1926), Nel 326, ia vole: brucamente la, Pai ei isi movies ete fai per eri nelfobiuts di Solemes, St convert, cree dl aver ff i : cise importanca 2 nell aver diletizato il tema davan del movimento, rinvenendo appanto nello spazio che g {eae peeoro, la materia che x oppone a mot, o fo Fende, coma, bens Reverdy ¢ un isla: nonostante a profonda influenza | cesercitata sui surrealisti, specialmente su Aragon, Breton ¢ Soupault, che videro in To it maggor poeta della loro pene azine, rimane ehitso in una sdegnost slitudin, chemo. dela come vedremo, il sso paroare talento. Dat sures pets on ra Pre toe ce "pen i spo, fence ingens dee Per Sopevcle, infty rol samo’ print continent ero Tvaltow >: tam ti ono set san. bet Wapie eave che laces in bwe's ta prmecte,slare Seon eSonaionl ¢ shed omens, coae t oa ‘Sonia sre iordine a ig Ma nals ad Sain gusts score pt goes Enenbley esune sir, ile ragebe bie Speril, bend une supe smemple lone dl enomeno vio nel soy neta sce pe ing, eB comple eve ci eco, col town fap " Egli segue svariati modelli facilmente riconoscibili; La Fon- thine avteiage, Whiiyan © sop Rilke. Esco Senge: Lape Calero, St ponte anche cars Cle, seeing fe Rome ee frineco wonrlgente de cul meme lucia irda, come Sr evticosiberdan, pure We soso (co us, pest nse aura). Ma ¢ pot dverso da ut Fiscal peru sana ecu che dental aan poeicn ¢ per sual ea taming: end coat Sesto rll eset delle fore, anulat in pai fe proms, tel vrtcoe fe i enepe, mrt © ove tment Ur pers inte Gone non estou, que ence cll in ei eidomentart pops confor, ns in Soro daumizo fe verte de tenders Pinengente di Har Risée, poi a Jeon Pauthan). Subf una gande infuenza de paste, dt Rilke ‘Sf icrdang lat namerne race poche, fa cl Ler Debareares (1822), Grviatins (192), Le Pores noc! (1990), is Fable dv onde (1938), OuBlease méncire (1989), Le Cores tr ‘ique (1999), Fuapche soaie ch operetetl Lg Belloni 11932), Bile (93) bison Ube) a nn, CHlome del pap (1923), Le Volar defents (1986, Le Siena (1928), Mort el 1360. a1 smaon che Laforgue vole sdotare come prinipio di sit tua) on pani nts une erogivlo ory eee op Soper da. Annlls: too pre toi ot ston Tormanico dolore mn per fr germinate dl ule una relona ‘Etplingeen por fr cane el seo dln gotetons eof see cominine cn at eer an aon sh “anullaments che 2 sopratto zone, movimento. Attia & fn su natura, atv bi Nulla (che, ancora con Henimana € Lafrgu, st fotebbe pi gtanen define Nale Tat), st gone inne 5 prvce. Ao: perch Diplo nv. St lay Expetohubese bir sae mnt ot toe pecan inemclabl di fore Ano, que amulanerts pre frame di vite pins desolate ch in un slain 22h neler, vent acon Palano orn tel ego ETnnimee Yer ls rope dure cveeia € dee tot sola fel flit cap, ws nein geo, p o die: que voronth» dllesere wc he € eter, Spent tala che profuce uangosn mexafsin al tmp seso Ghisns It pesca dele'more pclacing che fe irda la more non eolavet deaentscmentc nel chase qua che entrando nel erchio dhiPeperieneaamoross st umaizale peri afl ne uot ga feat, soquisando intent che la neta rast volta gl sep che gli sono peculiari, forse non riusciva a scoprire. ‘ne Tanga storie senimenae si dipane nelle Tnihe dt Aragon (Let Yous d'Elee (1942), Le Roman inachevd (1956), Hiss (1959), Le Fou d'Ete (1968), e non vt dubbio che { toni evi a poesia popoate cui To seitore per scl deol fica hu deco ci attenergiovino parucolamente, or, alla Serta, che a turbaa ed evecare, Come ® possi contnuare f vivereellamore,« cercars nel corpo quando si® vecch? E18 domanda di [Amour qui nev por wn mot (in Le Roman inchevd). Ela siapostao: basta che Elen facia il s00 esto consueto di legarsi i capelli, perché il Poeta torni d'improvviso {sents lovane, E-agiunge il Poe Ces toujours la premitre fois ‘Quand ta robe en passant me touche Ma proprio perché l'amore dura nel tempo, proprio perché «on @ una parola» s vela di angosce, paure di perdite, Ombre Si difondono nella clasica tematica della pocsia tics, e i sonno della donna appare nemico e straniante, presagio di pit Junghi silemi, e quanto al sonno del Poeta,esso dichiara sim- bolicamente Ia morte. La rosa non & principio d'amore ma suo cemblematico esito, poiché & Vinvenzione che il Poeta offird alla donna, in estremo omaggio, quando nello slancio di pas- sone avra bruciato ogni energie anche Ia sua arte ‘invents pout toi I rose (Toutes tes paroles du monde quand ata fois je tlesauai données) 3 cel csclama: © poiché verti dopo tanto furore di amorosa {estimonian, Ta fosapetderh opel connotasionelectereiae na Seer al mondo per Ta prima vols, « donare asieme vita € Frescheza, “Aragon insse sulla naturale unione d'amore e di feschezzs Non eit «canellare ogni tormento di piclogia malignamente tunbigua nella descriione del sentimento amoros, pe coglite te sentieny nanan de ante, coi fT se ee ctogno, al tempo stesso, ma che non svanisce dopo alcun Fisveglio. Sono le parole qualita delfamore, semmai, a 1 bore Tinnamorato: e cio la sua incombensa impalpable, Ia sua cstinata vitlta senza stancherze, mente tutto il temp POs Stile stato assorbito di amato Le temps cst tot Ua ‘tee que Te soufle embue et désembve Crest toi comme un coutens traversant mon gosier Ex im ne eespites pas jéoute (Ue eae te dire mm grand secret) B Tincombenza a spalancare infin, dentro la percezione dell'amore, un buio ferdissimo enigma: voglio ditt un gran egret, dice il Poets, est pls facile de mourir que dame: (wn ‘Ma questo centro oscuro verso cui tende il fuo%o del sen: timento non 2 persltro sorgente di ombre: e Ia topica del amore pud siproporsi da una lirica all'altra immobile in una sa semplicith volutamente inespressiva, Troviamo in. Aragon gquellimprowvso spepners delle lci del mondo che sa caugare ‘onde solo rimanga illuminato su una ribalta Voggetto ‘Tu amas repardé de tes yeux doubii pur Tu mas regaedé parcdessur Ia ménoire ares Is (Ta mes regrdé de tex yews jnsu'd Uhorizon) 34 E compare beninteso Tides che dalla Doma provengs Ja sshveaa tem, I Peta svera pesto lpi Ea fa ‘alata Devs bras ont sufi Pout fae 2 ma vie Un and collier Bie (UE wari fll.) (Ora i due compagni tivivono assieme I'smore: © in verta di ado Ie molleze del geso 0 i profumni che sanno distinguere amore sono stati deserts con ‘animo cos! incantato, come in aqueste doc state: Un froat gu sappuie ‘Ame! dans a mute ‘Deus grands your ouverts Ep tout ma semble Comme ain champ de Be ang cet univers Un tend jardin nto ain Et mon tur detunt Renata parfom (Qui fit Tombee douee ies ben vero allora, tomando al tema dellmpegno politico, che esso appaze vivificato dal contatto col discorsa amoroso; sma ¢ poi tale discorso, per contr, a irrgitsi, quando per muo- versi in quello stesso clima di costruttvith e compatterza inte siore che distingue Tistanza politica & indotto a riempitsi di Sinalismi, di simbolismi, a wasbiguraze il qutidiano e perdere, «oat facendo, il prezoso senso ai naturalezza che da ess0 pro viene. Divenendo talvolta una metafora del sentimento. di profonda dedizione che la patria chiede al Pocta, specie quando sia in peticolo, quest’amore pub sembrare fredlo e lontano, © Ja sua deserizione pud parereripetitva, Sit sempre notata abl. lta tecnien di Aragoa, che ricorrendo a mezzi semplicisimi (per sempio, recupers Ia rim, che &tipica fra Palo della poesia Dopolate, e che nelle opere dei simbolsti ¢ dei surrealist: era ‘adute in disuso), spopliando la parola di orpelliintllttos listitviesce a rappresentare un'autorale freschezsa: ¢ il mondo 9 antichiasimo dei sentimenti sembra nascere nel momento della ferittura, per Ia gia assieme dell'autore e del lettore, Osser ‘ava il Rousseaux che in Aragon la parola sa creare dal nella Te cose, onde rilanciarne poi Ia vita: in una ciscolaione inne terrotta d'energie. Ma essendo tale vita costett, pi dana volta, in una pesante armatura ideologia, pub sceadere che il raffinato ricamo esalt una grazia che gid el suo primo spun tate ditesti appassita ) Paul Eluard tra ambiguta ¢ valore Sembrava, la rioluxone, lpi importante chiave i x cerca postion, Pateveanvttto mecesario uno spuard pid ‘uovo sl monde cere timore dt rpcparss mag inva turiamente, sg vis modell alti Ma vesteen pero discon, cis fato enna, se pense alla olurione ate ‘endo al moello marist, collaidato durante Tinsureione aopant pet mamento oro el amen polio ap ‘Mab nelfatternanea dill ai forme, tale universo Er purte anche Pesgenea forissima di ir tate fa vert di ‘ecto quel eonirnto con la piensa delssre ce © sid Stprema eit linguaggio poctce, Qui sta la morale per il rots ‘Tout dre ests loi morale (Pods, « Prancelvtetion » N. 1, ott. 1945) INE potremmo affermare che si trata di ingenvo mito da ani- ima bella questo «die tutta Ia yerith », tanto pit sconcertante fn qoanto ato entro una cultura, Ja cultura francese, che per cosl gran parte & fondata sulla reticenzae sulla dissimulazione ‘La poesia ? infatti per Eluard non gid una sorta di commento ” ala real che astra emmiceament, i sotinteso e com aque In privatizazione del dscoro; bent uno strumento aco: oscena che solo pet la nature intimamenteclassista dela so. aes ile per un suo paces fone infinite solitudini: tutti, sul ptano morale e poi al og velo expreseivo rest Duvlegio di pochi. Essa wool mostrare i sepreti che aceomunano Ei omni, acetate Inogh dave inpinanene desta Si fonitano, 2 insomma ne fnalita prasca nella posi ben Saccorde ale fine, com't evident, alle exigene siahutonatc he manifesta in polite i nostioseritore E eccorr agg acre che se Vistanea propriamente poten ck Float pub evere Yarianente gudicata nee sie relizzrioni, questa fora cop tien della poesia ha una putes suc lfllmente i pote Alssentr. Dir ttto, da come parare per nivenal ee endo, i oluepassare {limit dll esperiena del singol, ser: virsi frequentemente di detti popolari, proverbi, o attingere fomungue a una psisogia gnors pet Cee raccond cola cali ganthanda pram dle i de valor: Gl'dilexiono aol coiano’ be tale 6 questpoes di toll nel rapporto contene ins i gem ‘iltnfinto. Per Ehud, coming di qu Vintito: ¢ fie Spicga ella materia sees contaninsson! spritalsiche sora, resco su el gromo dt energn che tera in sé Tao "sl espunde fino coprite interamente Il reale va ltd dtl ee, Hard no tare ma a ricerca formale. Vengomo inset est di grande leggerezea rerche il valore poss compare in tutta a fn fora ntl fine lo studio d orginal sala ss spetara deta a ve infuss poet, ce opporeinamente frat doeat contribu sco ad azrssere una senuione di distana, dungue leggercza Compaiono insomma in Elid eet di meen ‘am, stusionf dangue — ocorre notre —in eu la iflesione dk scrittura sui prope eaates’bartercbbe 2: modifica Tl fico, secondo at sarebbessbordiata a queta 0 «quell co che in essa rsuona. Rimbaud o Lasticanont sono sempic pnt Pappogso peril nostro Poeta: che sembra towers a sso di dana ta in lramo appasionsto © mapa iene m9 pos quotidian di semplicit dsarmante, Nel movimento |e immagin uscono spesso con grande naturaleza, inten dea Tne lui gen eal ot erode to ono raggiun quanto pit spircione amorera'¢ i Sica sanno fonder, ricanocendo In matte comune Ci. ff 100 iene soprattto jn Posie ininterrompue (del 1946 i imo Tibr, ¢ postumo, del 1953, i secondo lib), che fea Ie mu Ineruc incote poeiche a Eload (rordiamo Te it note ‘Mauris dene pes mouri (1924), Capital de le douenr (1926), Te Rose publique (1934), Ler Yee fertile: (1936), Le Livre ‘quot. 1940; TH: 1982), Poésie et veté (1942), Une Levon ene), Le Pes 99), fe & get ee isolation ‘Non to Tovgiali di quests poesia & donque in sas. sone, quanto tema la for delle se immagint che sia nel eons! a une fonte untaria per moti dt coorensa intel Tewuele © more, sn nel loco metseriturale, eb che se San in eae pet, incvith, Penergia co oainente lates char «de ‘Aragon che bisogna Teggee la poesia iegae il plovnale», ed Ehuard si most piena ‘badendo la neces di una tur dt si Glreta »,petché «la possi non sea», Sia impressions he per timore del sacto Io seittore abbia's volte troppo poco fonda i senso delle immagini, cot che ewe ondeggano in tu sore di patita ed arc, senaa ower fren drs ers oresont semantic moe! ¢ realmente dei In pur eccbrae figre come «les hetbes de ton rte», pet fare {im esempio, sent litera edeiderio d tpi, ma per altro ‘evso ses puntuali meteoric, e fa donna ata ce ride hon esce dallusato cliche duns feschezaa.primaverl, con ‘tuna naturalmene allamotee a ascii dell prima et Tato ¢ che Eloant¢ smpreinnamoratiasino della sen: sazione, tse, si diebbe, dal magico Toconzo. dello cal ‘Mondo’ dele cove in ci le idee etlpano, Ta rapone pare thila © inutile, «ha reali slo gull del proprio orpo, che Ye eoprendl mente sie unmpronta ds ond eng ject per In senione rappreenta fl to legume pe See" aT Bi Rdentowor'e non Bo inn senpleeme sh Sap ae he ime el ei emt svilipo dellesperiena surreal, tive un appetto carat ters tale esperiena, col come i Poet di fatto Ta vive. Deaadente bil proposto di fabricate lo stile secondo alli {errion! oassonze impestate con sapiens aren dere verso expessivo anituto in sctuo musiae, come aveva Imegnto Verney decadente& Teds d conserve la paola, cle mags oppose ntenzio!teriche, a pine Tuogo Fonte sf abaglan prb destiate a semper “a e Disse una volta 101 i senacionis dandente & quid Fambigutd del mesagao, oselame tu soft panont pet Timpepno morale © ae © per il senso di assofuto che racine in sé Tamore mone sce l titseon del me te fas, Ora aviee ce in ale ambigub —e els sagen, impala che iting la senatone — fa volo el ve fe, gusto una sau nkideza, tdano seni, coo spit fain im eo mag et els tele composes ton i scree del rook pote {nce ed enetpin. Ledonisme decadentes salve fsomme nell foci di Ehuacd in conta limitaione sles casa et [Ee allen nib ce pc suo i mente, seza una chase consapevoleen che posse aa aribuirgl una funione precisa, at Tavolts per Tambigud deadente si moses state pee lua: aro ‘coniceparadig ini ento ea ose ‘ela rel, qumndo sata un ito Hbeatoo, Alors egrets doppia del tondo appate in tiene, ca clans Ge aint ne dion as ier scm viene Insontlble hugo dl vera. Nen's tata bal, dellronia‘© del cio aforhiang che serviva a tenet lontane {Trond comico: eons el segaimcn tmplamese als ata ptaticata dai romantic. Questa diversa itonia & anzi tutto persone del sont, gui cost urinmaging del ree, danque 8 cogatvs poles etna, pure stets A cle meyer ttc cpr dla pan, Ma Tironia denuel,fatlnente, una sludin: di ei acct come strumeno per glare Hl rene. Da gual rae scompnto © unlao dal propio suardo, Taam one § Separt, aelitablnente: xo deta i foo tolamentos Re prende os in Eluard un tcnsione al ft, all parecpa Hone alfeisene dg ei es comincla quando atte itsosenible dato lnvoro di conosenea, che Conti ele eteze del proprio mondo incite, Il sinnovte inpegne iio che segue ala mate di Noch, certo spiel, one Sao det, penando alla caduta a qel ce porte on damental che Nuh cttuiva Manon pub soddtre dl tt se ae sacha te Sema ode fal contingenti: in vernon bata pi aol ElordTiden «cpt ilttata re nucleo itadiante atorno a sé in osura oral inufcente. IL Sursismo del nostro sertore ha dungse Yael dl prolondo inividualime, dope pet quake ompo e per eel wet 102 i una visione nettamente esstenzalstic, etal sisvolto impe- disce un/adesione totale, Si agaiunga che questa sua natu borghese Eluard V'ayverte — cost come accade per le credit decal — gn con ego uni oem forma langue a segsito di tai non volute interferenze, Segnata dal TFesitazione, la poesia di Eluard & d'ltronde pitt alta e persue siva quando accetta le fragiliti¢ le curiosith della propeia re cera, ch nel moment in ci pare obedie an organo pro aramma di sritura ©) T viaggi di Henri Michawe Forse Henti Michaux ?rappresenta veramente il punto estre- smo del Surrealism, com’? stato osservato, forse nessun altro surveaista ha inseguito con altrettanta passione e tenacia il tHechio delPavventuts,dell'esperimento, d'un viaggio della men- te oltre i confini della ragione, Scrivere, per lu, significa desc ‘vere sptzh percorsi, non importa se nella realta 0 nel immagi- hozione, E viaggiare diventa segno dellessere cost totalizzante, cche pur di viaggiare epli @ disposto a rinunciare # qualsisi 1 Venti Mian & nao in Belg, « Namur, sel 189. Nella pra in fannn ceminaciata i vita de viet organi, cone fa diiclt ot feveione, che gl laarono diturbinetvoat cup forte inoversone {reir Tois ei 1921 stadia Medicina po sbbundoen lt th pet ig. fare come tarcao wav merce Hu leuo | Cats de Rlaldorr {i"Tgsecamoot he 1 infoenseranno in rekon, Qua pe ex, A VEnSueeo dint» di screre Cominoa's collabora one Ha ‘Dug fl scat al pet Char il mondo sive. Qui appare la sa etic, FE rifata dnque Tmorte perché¢ immoral bisogna « contradic» a motte: Dans la more que je cones (Montagne déchrée) La lirica di Char & certamente di, ardua comprensione, par soflocata anzi dal proprio segreto,¢ il Poeta stesso invita j let tot a collaborate, per capite Penchez-vous, penchezvous davantae (Partage forme, XLVI) On, la diol deriva appunto da flminee discese neg cuivoc!deesstenea, al fine di rappresentti cost come ap- Palomo, nod inestreail nell pur Timpide luce dello guard, Lespresa conettuale nase, worremme dite, proprio dal valet ontadire lr mote, rifutando le faction quetistiche che ssn propone. Inlat la more appiana contrast, shia, “Tstingucy mu chi invita non ha cinito a appropriacs df questa pace, 210 per Vision (che pu tttaviacoavalger €-quindlingannare) ‘Lane dl Char 2 nellaflrmare una vita Sssedata dalle morte, nel dexcivere il slensio in ei tale a fedio si svole, sensi che poo incanarl in ques destinat ® timancre sea risporta, Clustamente si © defnia « oro fare questa poesia, ela si deta ispirate a Eracilo, uno de rae dello oe eee 9 eulngete unto Blane tertile, non conten atemative, mente a parla in Chat en dt untintima comprensone del rele delle sue poss. bia, pasiente ed empiric Il che non favorsce Focal conservasione dello «stats guo'» (als maesta. determinant 16 ret Chat — convene rcordarlo — forono sito ish: ati come Bandlare, Lautsamone © atoraimente Rimbaud) Ma sderendo ai fenomeni Venetia s concentra lang le sir Perfil pe eploere, prima ool (ed ecole famosa concione {cl ese i piacere ci misteron afi, ad exprimere questa Siecheran eceravadestnata a deflagrsioni- il penser indica Iori prone pa). Eifeera dew mans $0 plan formal ne.corrisponde un'alra che urge entra ct per sposcsare Tomo della cosienza che ha di 36 facendolo sognare,avvandola verso ignot amartmenti 9 Ube tazioni, Cow Tamore non st tiolve in un gioco di sin pur complesi const, ma sofloca Tuomo obbligandao a fata Caress maga impos expansion el powers chsctza del teale® spezata va: Tamore & notte, Yamore bsllentio,« Le soir mura votre wsage > (Compagnie de Véolte),gtida i padre ala fla, vcordandole comer dopo un inconto cal ovane amato, che Te aveva riempito anno dl sgomento Aidesiderio. Ua urlo di passione trae ilenio me ior pone subitodietro a 3 ova quete, in cls spalanea i vero Comme il st beau ton ex} qui me donne tn silence! (La Chambre dans Vespace) Per Char Vamore & Iuogo di sont, dissonance, asimme tui; © Fenorme potena che i sprigions & frtto duno stato 4 sgulbios aigiatninF ings cerate essere amato senza potrloinconrae, ingiuso subir assur dun dee derio che magari non sf voleva provate — ingivste & Yemble tates sorte dell lucertala tnnamorata, nella Complaint di lesard anvourens,ianamorat, Te che & conretn sare per terra, a conosett la teta, d'un eardeling padrone dell ars, Ele fora duno squliito govern pute la siers dt nel tempo, quel recopero del pstto, delle origin, da cui is Imuove perch Vota presente se pid cca pena Guna maga “isperatavolonth dnacar erso i futoro, Eravamo divert © siamo mot andi contnulamo a morte © non fsiemo Pi Imorte. Caf pate: a 1 ben vedere, propio tito col tempo