Sei sulla pagina 1di 11

Composizione

12.12.2016
La tonalità deriva dalla modalità. Nel sistema antico possiamo distinguere due tipi di movimento delle parti:
- Falso bordone -> si muove per terze e seste parallele
- Organum -> si muove per quarte e quinte parallele.
Ci si accorge che l'andamento costatemente parallelo delle parti impoverisce l'armonia. Di conseguenza le
quinte e le ottave parallele vengono vietate.

I collegamenti tra le parti nell'armonizzazione di un basso possono essere:


- Armonici -> quando nel cambio di armonia si mantengono le note comuni tra i due accordi
-Melodici -> quando nel cambio di armonia non ci sono note comuni o non si mantengono.

Nell'armonizzazione, in genere, si tende a mantenere i legami armonici tra le parti mentre le note non comini
salgono o scendono alla nota più vicina dell'accordo che si vuole ottenere.

   




 






 



    
Es:
     

I V I IV V III VI IV V V I

Esistono, però, delle eccezioni quali:


-Nella cadenza d'inganno (V-VI) si raddoppia la terza. La sensibile sale di grado e le altre due note scendono.
-Nel passaggio dal II al V grado non si utilizza il collegamento armonico.
   
     


Es:
      
V VI II V

N.B. Nei collegamenti melodici le parti vanno per moto contrario rispetto al basso.

Basso armonizzato in classe (cercare gli errori di quinte e ottave parallele):

           
             
   

     
      
  
2

Come armonizzare un basso utilizzando accordi allo stato fondamentale e 1° rivolto:

-I III V VII
5 6 5 6
I3 I3 V3 V3

-II IV VI

Se va al I 5 o al I 6 ->VII 6 IV 5 VI 5
Se va al V si può usare II Se va al V5o al V6 -> IV6


      
Es:
        
   
I5 VII 6 I6 II 5 V5 VI 5 IV 5 II 6 V5 I5 IV 5 I6
    

     
 
IV 6 V5 I 5 VI5 IV 5 V5 I5

Il secondo rivolto si usa in 4 casi:

1) ARMONIA DI PASSAGGIO-> basso che sale dal I al III o scende dal III al I/ VI,V,IV

     


ES:
        
5 6 6 6 6 5 6 6 5
I V4 I I V4 I IV I4 IV
2)Armonia di volta
3

  


    

   
Es:
  

   
5 6 5 5 6 5 6
I IV 4 I V I4 V I


3) In cadenza

      

    
Es:

    


6 6 5 5
II I4 V I

4) In arpeggio

   
Es:
  
     

ERRORI ARMONICI:
-Successione di quinte e otteve parallele (per moto retto e contrario)

   
       
Es:

      


4

- Successione (relazioni) di quinte e ottave parallele ( quinte e ottave nascoste)


    
Es: 
    

- Le relazioni di ottava sono permesse quando la voce superiore (delle due interessate) muove per grado congiunto.
-Le relazioni di quinta sono permesse quando una delle due voci muove per grado congiunto purchè essa non sia il
basso.

ESERCIZI

Armonizzare il seguente basso utilizzando solo stati fondamentali:

            
                
    
  
       
         
I V VI IV I VI IV V III VI IV I II V VI IV V____ I

Scrivere la numerica del seguente basso:


      

         
    
6 6 6 6 6
I V3 I IV 3 I 4 IV V I3 VII 3 I IV II
6
V 4
 
     

     
   
6
I4 V VI IV I
5
09.01.2017
-Falsa relazione: quando in due armonie consecutive la stessa nota (o in ottava) è data con alterazione diversa in
due diverse voci.

  

 
Es:
    

OSSERVAZIONI SUL RADDOPPIO DELLA TERZA NELLA REALIZZAZIONE A 4 VOCI

Ci sono diversi motivi per i quali i teorici sostengono che sia meglio, quando è possibile, non raddoppiare la terza
nell'armonizzazione a 4 voci:

-Nei primi 7 armonici della fondamentale di un accordo la terza si ripete una sola volta
-I suoni armonici della terza sono dissonanti nell'accordo del quale essa è la terza

I casi in cui il raddoppio della terzaè considerato musicalmente buono sono i seguenti:


-Tutte le volte in cui nasce da movimento per grado congiunto e moto contrario di due voci
    
     
  


Es:
     

-In cadenza evitata -Nell'armonia di II (che può -Nell'armonia di VII 6 *


raddoppiare tutti e tre i suoni)

       
        


Es:
   
   

*N.B. Il VII ha come fondamentale la sensibile (che non si può raddoppiare) dunque raddoppia o la treza o la quinta.
6
LA SETTIMA

La settima è nata nel contrappunto come nota di passaggio e successivamente è stata accettata come armonia.
Solo da Monteverdi in poi la settima di dominante viene utilizzata senza preparazione ma è comunque un accordo
instabile che deve risolvere. L'accordo di settima non è altro che una triade alla quale viene aggiunta un'altra terza.

SPECIE I II III IV V

SETTIMA m m m M d

TRIADE M m d M d

COLLOCAZIONE M V II VII IV VII


m V IV II / VII

RISOLUZIONE M I(VI) V I V I
m I(VI) V V / I

PREPARAZIONE M no si no si no
m no si si / no

La settima di dominante:


-V completo risolve su I incompleto -V incompleto risolve su I completo
     
    
  


        
 
7

-Se il V è seguito da I 6 non può avere la settima -In cadenza d'inganno il V 7 dev'essere completo

  
  



 

      
no si

ESERCIZI:
Basso armonizzato in classe:

          




 
    
  
  

              

6 6 6 6 6 7 6 7
I IV I IV I4 IV V I VII I IV V * VI IV 4
I V I

Armonizzare il seguente basso utilizzando i rivolti e la settima di dominante:

       

         
    

      


     

*N.B. Per formare l'accordo di settima formare prima la triade e modificarla successivamente per evitare errori.

8

       

      
      

16/01/2017
Rivolti dell'accordo di settima di dominante:
Mentre le triadi posseggono due rivolti più lo stato fondamentale, gli accordi formati da quattro suoni, come l'accordo
di settima, posseggono tre rivolti più lo stato fondamentale.


          
 
S.F. 1°R. 2°R 3°R
6 4


V7 V5 V3 V2
     

-Il primo rivolto si trova sul VII grado. -Il secondo rivolto si trova sul II grado. *
Si scrive completo e risolve sull'accordo
di I completo.

Oppure:
      
     
 

  


   





-Il terzo rivolto si trova sul IV grado.


Si scrive completo e risolve sull'accordo
di I completo.

 
     

  
       

*Le quinte che si formano nella risoluzione del secondo rivolto (FA-SOL/RE-MI) vengono chiamete "quinte di Mozart
(proprio perchè Mozart le utilizzava spesso). Sono consentite in quanto l'armonia che si crea viene considerata di passag-
gio.
9
Esercizi svolti in classe:

        
           

           
          
6 2 6 4 7 6
I V I IV V I V I IV V VI IV I IV
5 3

          
        
 

   
   







  

6 2 6 7 6 6 6 7
I4 V I IV V I V4 I IV II I4 V I

     
   
 
 





    

             
 
  

           
           

     
           
 
   

10
Gli altri tipi di settima:

-La settima sul secondo grado va sempre preparata e risolve sulla dominante; è utilizzata in tutti i suoi rivolti.

    
 
 

      

      
     
    

     
   
       
        
    


6
-La settima sul IV grado fa parte dell'aria di sottodominante, dunque va sempre preparata; risolve sul V o sul I 4-V.

     
        
  
        
     
 

-La settima sul VII grado fa parte dell'area di dominante, dunque non necessita di preparazione; risolve sul I.


       
  
   
  
    
 
11
ESERCIZI:

       

       
      

        

       
     


       

         
     


       

        
     

Potrebbero piacerti anche