Sei sulla pagina 1di 12

Mario Rippa

La chimica di Rippa
primo biennio
Capitolo 4 La mole

F. Fantini,
M. Rippa – La chimica
S. Monesi, di Rippa
S. Piazzini – La Terra
– versione
e il paesaggio
blu - © Italo
- © Bovolenta
Italo Bovolenta
editore
editore
2011 2011 2
Capitolo 4 La mole

§4.1 La quantità di materia in chimica


§4.2 La costante di Avogadro
§4.3 I rapporti molari in una formula chimica
§4.4 Calcolo della composizione percentuale di un composto
§4.5 Determinazione della formula empirica di un composto
§4.6 Determinazione della formula molecolare di un composto

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 3


§4.1 La quantità di materia in chimica

La mole (mol) è la quantità di sostanza pura che contiene un numero


di unità elementari (atomi, molecole, ioni, elettroni) esattamente
uguale al numero di atomi contenuti in 12 g di carbonio 12C.

La mole (simbolo mol) è l’unità di misura della


quantità di sostanza nel Sistema Internazionale.

Una mole di una qualunque sostanza contiene


6,022·1023 unità elementari.

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 4


§4.2 La costante di Avogadro

Il numero di unità elementari contenute in una mole di sostanza è


detto costante di Avogadro o semplicemente, numero di Avogadro
(NA):

NA = 6,022 · 1023 particelle / mol

Numero di particelle (Np) = n (mol) · NA (particelle/mol)

N (mol) = Np / NA

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 5


§4.2 La costante di Avogadro

La massa in grammi di una mole di una sostanza è numericamente


uguale al peso atomico o molecolare della sostanza stessa.

La massa in grammi di una mole è detta massa molare (M) e la sua


unità di misura è grammi/mole (g/mol).

numero di moli (mol) = m (g) / M (g/mol)

m (g) = n (mol) · M (g / mol)

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 6


§4.2 La costante di Avogadro

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 7


§4.3 I rapporti molari in una
formula chimica
Gli indici di una formula chimica rappresentano
il numero di moli di ciascun atomo
presente in una mole di composto.

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 8


§4.4 Calcolo della composizione
percentuale di un composto
La percentuale di un elemento in un composto può essere ricavata
dalla formula chimica.

La massa di ciascun elemento contenuta in 100 g di composto si


determina dividendo la massa di ogni elemento presente in una mole di
composto per la massa molare del composto e moltiplicando il rapporto
per 100.

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 9


§4.5 Determinazione della formula
empirica di un composto
L’analisi quantitativa permette di determinare la composizione
percentuale degli elementi presenti in un composto.

La composizione percentuale permette di determinare la formula


empirica.

La formula empirica indica il più piccolo rapporto


tra il numero di atomi dei vari elementi
presenti nel composto.

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 10


§4.6 Determinazione della formula
molecolare di un composto
La formula molecolare esprime il numero di atomi di ciascun
elemento presenti realmente in una molecola di composto.

formula molecolare = formula minima⋅ i

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 11


§4.6 Determinazione della formula
molecolare di un composto

(CH2O)n
Acido acetico
C2H4O2

(CH2O)n
Glucosio
C6H12O6

M. Rippa – La chimica di Rippa – versione blu - © Italo Bovolenta editore 2011 12