Sei sulla pagina 1di 32

34567

15 APRILE 2013

ARTICOLI DI STUDIO

3-9 GIUGNO

Traiamo pieno
profitto dalla lettura
della Bibbia
PAGINA 7 ˙ CANTICI: 114, 113

10-16 GIUGNO

Usiamo la Parola
di Dio a beneficio
nostro e degli altri
PAGINA 12 ˙ CANTICI: 37, 92

17-23 GIUGNO

Accertiamoci
` delle
cose piu importanti
PAGINA 22 ˙ CANTICI: 70, 98

24-30 GIUGNO

Non stanchiamoci!
PAGINA 27 ˙ CANTICI: 129, 63
ARTICOLI DI STUDIO

ˇ Traiamo pieno profitto dalla lettura della Bibbia


ˇ Usiamo la Parola di Dio a beneficio nostro
e degli altri
`
Paolo scrisse che “la parola di Dio e vivente ed esercita
NEPAL potenza” (Ebr. 4:12). Ma possiamo attingere a tale potenza
IN COPERTINA: Nella maggior parte solo se studiamo l’ispirata Parola di Dio e ne mettiamo in
delle congregazioni i fratelli si incontra- pratica gli insegnamenti. Questi articoli descrivono un
no alle 7:30 del mattino, se non prima, efficace metodo di studio biblico e mostrano come possiamo
per andare a predicare. Sfruttano ogni
occasione per dare testimonianza alle lasciare che la sapienza divina influisca sul nostro ministero
persone che incontrano per strada e sulla nostra vita.

`
POPOLAZIONE ˇ Accertiamoci delle cose piu importanti
26.620.809 ˇ Non stanchiamoci!

Abbiamo il privilegio di far parte della straordinaria orga-
PROCLAMATORI STUDI BIBLICI
nizzazione universale di Dio. Ma come possiamo sostenere
1.667 3.265 pienamente l’opera che essa sta compiendo oggi? Cosa ci
`
aiutera a tenerci al passo con l’organizzazione di Geova e a
non stancarci? Questi articoli lo spiegano.
Negli scorsi cinque anni il Nepal ha
registrato in media una crescita
annuale del 14 per cento nel
numero dei proclamatori
IN QUESTO STESSO NUMERO
PROCLAMATORI

STUDI BIBLICI

3.000 3 Si sono offerti volenterosamente: in Messico


17 Cinquant’anni di servizio a tempo pieno a ridosso


2.000 del Circolo Polare Artico

1.000 32 Lo sapevate?

0
2005
2006
2007
2008

2011
2012
2009
2010

34567 Vol. 134, No. 8 Semimonthly ITALIAN


April 15, 2013

` `
Questa pubblicazione non e in vendita. Viene distribui- La Torre di Guardia e un periodico quindicinale Jehovas, e. V., Selters/Taunus. Druck und Verlag:
ta nell’ambito di un’opera mondiale di istruzione bibli- edito in Italia dalla Congregazione Cristiana dei Testi- Wachtturm Bibel- und Traktat-Gesellschaft der Zeugen
ca sostenuta mediante contribuzioni volontarie. Salvo moni di Geova, Via della Bufalotta 1281, Roma. Diret- Jehovas, e. V., Selters/Taunus. Verantwortliche Redak-
`
diversa indicazione, la versione biblica usata e la tore responsabile: Romolo Dell’Elice. Reg. Trib. Roma tion: Ramon Templeton, Selters/Taunus. 5 2013
Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture con n. 14289 - 10/1/1972. Stampata in Germania da: Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania.
riferimenti. Wachtturm Bibel- und Traktat-Gesellschaft der Zeugen Tutti i diritti sono riservati. Printed in Germany.
SI SONO OFFER TI
VOLENTEROS AMENTE

in Messico

` `
COM’E bello vedere che sempre piu gio-
vani Testimoni stanno semplificando la
`
loro vita per impegnarsi di piu nel mini-
stero cristiano! (Matt. 6:22). Quali cambiamenti
fanno? Quali ostacoli devono superare? Per sa-
perlo, conosciamo meglio alcuni di coloro che at-
tualmente prestano servizio in Messico.
“DOVEVAMO CAMBIARE QUALCOSA”
Dustin e Jassa, che vengono dagli Stati Uniti, si
sono sposati nel gennaio del 2007. Poco dopo il
matrimonio riuscirono a coronare un sogno ac-
carezzato da tempo: comprare una barca a vela
e andarci a vivere. La tenevano ormeggiata vici-
no ad Astoria, una pittoresca cittadina dell’Ore-
gon circondata da colline ammantate di foreste
e da cime innevate, a poca distanza dall’Oceano
Pacifico. “Ovunque ci girassimo”, dice Dustin, “il
panorama era da mozzare il fiato”. I due erano
convinti di vivere una vita semplice e di essersi
messi nelle mani di Geova. “Dopotutto”, pensa-
vano, “viviamo su una barca di otto metri, lavoria-
mo part time, frequentiamo una congregazione
di lingua straniera e di tanto in tanto facciamo i
`
pionieri ausiliari”. Poi, pero, si resero conto che
non erano del tutto onesti con se stessi. “Invece
di sostenere la congregazione, eravamo spesso
impegnati a fare lavoretti di manutenzione sul-
la barca”, ammette Dustin. “Sapevamo che, se
davvero volevamo mettere Geova al primo posto
nella nostra vita, dovevamo cambiare qualcosa”.

Dustin e Jassa

15 APRILE 2013 3
Jassa aggiunge: “Prima di sposarmi vivevo in Mes- banane, papaie e, neanche a dirlo, borse piene di
sico, dove prestavo servizio in una congregazione limoni!” Dopo qualche tempo iniziarono entrambi a
di lingua inglese. Era stata una bellissima esperien- lavorare per una scuola di lingue online con sede a
` `
za, e ci sarei tornata volentieri”. Per rafforzare il de- Taiwan. Ora quello che guadagnano e piu che suf-
`
siderio di servire all’estero, durante l’adorazione in ficiente a soddisfare le loro necessita quotidiane.
famiglia Dustin e Jassa cominciarono a leggere le Cosa pensano Dustin e Jassa della loro nuova vita?
biografie di fratelli e sorelle che si erano trasferiti in `
“Questo trasferimento e la cosa migliore che ci
paesi dove i campi erano pronti da mietere (Giov. sia mai capitata”, dicono. “La nostra relazione con
4:35). “Volevamo provare la stessa gioia”, spiega `
Geova e il rapporto fra noi due sono piu forti di
Dustin. Quando appresero da alcuni amici del Mes- quanto pensavamo possibile. Ogni giorno facciamo
`
sico che lı c’era un gruppo appena formato che ave- moltissime cose insieme: usciamo in servizio, par-
va bisogno di aiuto, Dustin e Jassa colsero la palla liamo di come aiutare le persone che studiano la
al balzo. Lasciarono i rispettivi impieghi, rinunciaro- Bibbia con noi, ci prepariamo per le adunanze. E
no alla barca e si trasferirono in Messico. poi siamo liberi dalle preoccupazioni che avevamo
` `
“LA COSA MIGLIORE una volta”. Concludono cosı: “Adesso ci e chiaro
CHE CI SIA MAI CAPITATA” quello che non avevamo ancora compreso fino in
´ fondo; abbiamo capito quanto siano vere le parole
Dustin e Jassa si stabilirono a Tecoman, sempre vi- `
` di Salmo 34:8: ‘Gustate e vedete che Geova e buo-
cino al Pacifico ma piu di 4.300 chilometri a sud di no’ ”.
Astoria. “Al posto del venticello fresco e delle mon-
tagne qui abbiamo un caldo soffocante e alberi di MIGLIAIA DI VOLONTARI: COSA LI SPINGE?
limoni a perdita d’occhio”, dice Dustin. Lui e sua Oltre 2.900 fratelli e sorelle, sposati e no, molti dei
moglie non trovarono subito lavoro. Essendo a cor- quali tra i 20 e i 40 anni, si sono trasferiti in zone
to di denaro, mangiavano riso e fagioli due volte `
del Messico dove c’e ancora molto bisogno di pro-
al giorno, settimana dopo settimana. “Ma proprio ´
clamatori del Regno. Perche tanti Testimoni si sono
`
quando eravamo arrivati al limite della sopportazio- lanciati in un’impresa del genere? La domanda e
ne”, racconta Jassa, “le persone che studiavano stata rivolta a un gruppo di questi fratelli, i quali
la Bibbia con noi cominciarono a regalarci manghi, hanno addotto basilarmente le seguenti tre ragioni.

2 3

(1) Amelia e Levi, (2) Racquel e Phillip,


´
(3) Essly, (4) Leticia ed Hermilo, (5) Veronica,
(6) Adam e Jennifer

4 LA TORRE DI GUARDIA
6

4 5

Per dimostrare il proprio amore per Geova e le riori aveva conosciuto diversi Testimoni zelanti che
` `
persone. Leticia si e battezzata a 18 anni. “Quan- servivano dove c’era piu bisogno. “Vedendo la feli-
`
do mi sono dedicata a Geova”, racconta, “sapevo cita sui loro volti mi venne voglia di fare la stes-
che quel passo significava servirlo con tutto il cuo- sa vita”, spiega. Molte sorelle hanno provato senti-
`
re e con tutta l’anima. Per dimostrargli la sincerita menti simili: sono infatti oltre 680 le sorelle single
`
del mio amore, quindi, volevo impegnarmi di piu che servono in zone del Messico dove il bisogno
nel servizio, in termini di tempo ed energie” (Mar. `
e maggiore. Che eccellente esempio per giovani e
12:30). Hermilo, il marito di Leticia, era un ragazzo meno giovani!
`
sulla ventina quando si trasferı per predicare in una
zona in cui c’era maggior bisogno di proclamatori. Per avere una vita significativa e soddisfacente.
Spiega: “Mi rendevo conto che aiutare le persone a Dopo il diploma, a Essly fu offerta una borsa di
´
colmare il loro vuoto spirituale era il modo migliore studio. I coetanei insistevano perche la accettas-
´
per dar prova del mio amore per il prossimo” (Mar. se, perche vivesse una vita “normale”: laurearsi,
` fare carriera, comprarsi una bella macchina, viag-
12:31). Per tale motivo lascio la sicurezza economi- `
` giare. . . Ma lei non seguı i loro consigli. “Molti fra-
ca di una citta come Monterrey, dove lavorava in
` telli e sorelle miei amici”, racconta, “inseguivano
banca e aveva un buon tenore di vita, e si trasferı
in una piccola cittadina. questi obiettivi, e vedevo che le mete spirituali non
` `
erano piu tra le loro priorita. Avevo anche notato
Per provare gioia autentica e duratura. Poco dopo `
che piu si facevano prendere dagli interessi di que-
il battesimo, Leticia trascorse un mese predicando `
sto mondo piu erano frustrati per i problemi che in-
in un centro isolato insieme a una pioniera esper- contravano. Io invece volevo usare la mia giovinez-
ta. “Ero sbalordita”, ricorda. “Vedere una reazione za per servire Geova pienamente”.
` `
cosı positiva al messaggio del Regno ` mi` riempı di `
gioia. Alla fine del mese mi dissi: ‘E cosı che voglio Essly frequento alcuni corsi che le permisero di
impiegare la mia vita!’ ” Anche Essly, una sorella trovare lavoro e mantenersi mentre faceva la pio-
` ` ` `
single poco piu che ventenne, ha intrapreso que- niera, e poi si trasferı in una localita dove c’e un
`
sto tipo di servizio dopo aver notato la gioia che enorme bisogno di proclamatori. Accetto anche la
si prova svolgendolo. Quando frequentava le supe- sfida di imparare le lingue parlate dagli otomi e

15 APRILE 2013 5
dai tlapaneco, due popolazioni indigene. Ora che provato questo tipo di servizio: prima di trasferirvi
`
ha trascorso gli ultimi tre anni predicando in re- adottate uno stile di vita piu semplice e imparate
` ` `
gioni isolate, Essly dice: “Servire dove c’e piu bi- ad accontentarvi (Filip. 4:11, 12). C’e altro che po-
`
sogno e fonte di grande soddisfazione e ha dato tete fare? Leticia racconta la sua esperienza: “Evi-
un significato autentico alla mia vita. Soprattutto, tavo lavori che mi obbligassero a rimanere nello
`
ha reso piu profonda la mia relazione con Geova”. stesso posto per lunghi periodi. Volevo essere li-
Phillip e Racquel, una coppia sulla trentina che vie- bera di trasferirmi in qualsiasi momento e ovun-
ne dagli Stati Uniti, sono dello stesso avviso. “Ora que fosse necessario”. Hermilo dice: “Ho impara-
` ´
che il mondo cambia cosı in fretta”, osservano, “a to a cucinare, a fare il bucato e a stirare”. Veronica
`
molti sembra che nella vita non ci siano piu certez- spiega: “Quando vivevo con i miei davo una mano
ze. Servire dove ci sono ancora tante persone che con le pulizie, e ho imparato a preparare pasti nu-
`
ascoltano il messaggio biblico, invece,
` da una dire- trienti senza spendere molto. Ho anche imparato
zione precisa alla nostra vita. E davvero soddisfa- a risparmiare”.
cente!”
Levi e Amelia, una coppia degli Stati Uniti sposa-
SFIDE DA AFFRONTARE ta da otto anni, raccontano che in vista del tra-
` ` sferimento in Messico hanno trovato utile pregare
Ovviamente servire dove c’e piu bisogno di pro-
` in modo specifico. “Calcolammo di quanto dena-
clamatori del Regno comporta delle sfide. Una e
quella di mantenersi dal punto di vista economi- ro avevamo bisogno per servire all’estero per un
co, e per questo bisogna essere disposti ad adat- anno”, dice lui; “poi pregammo Geova di aiutarci a
tarsi alle circostanze locali. “In uno dei posti in cui mettere insieme la cifra esatta”. Nel giro di qualche
´ mese i due furono in grado di risparmiare la som-
ho servito”, spiega Veronica, una pioniera regolare
esperta, “preparavo e vendevo pasti economici da ma di cui avevano parlato in preghiera e si trasfe-
` rirono senza indugio. Levi osserva: “Geova aveva
asporto. In un’altra localita vendevo capi d’abbiglia- `
mento e tagliavo i capelli. Ora faccio le pulizie a esaudito quella richiesta specifica, percio ora toc-
casa di una famiglia e tengo un corso in cui inse- cava a noi mantenere la parola”. Amelia aggiun-
gno ai neogenitori a comunicare con i figli”. ge: “Pensavamo di poter rimanere solo un anno. In-
` vece siamo qui da sette, e non abbiamo nessuna
Abituarsi a un’altra cultura e a usanze diverse puo intenzione di andarcene! Vivere qui ci permette di
`
essere ancor piu difficile quando ci si trova a vivere sperimentare di persona il sostegno di Geova. Ab-
con una popolazione indigena in una regione isola- `
biamo prove della sua bonta ogni giorno”.
ta. Fu questa la sfida che dovettero affrontare Phil-
lip e Racquel quando prestarono servizio nel cam- Anche per Adam e Jennifer, che vengono dagli Sta-
po di lingua nahuatl. “Le differenze culturali erano ti Uniti e prestano servizio in Messico nel campo di
` lingua inglese, la preghiera ha avuto un ruolo fon-
enormi”, dice lui. Cosa li aiuto ad adattarsi? “Ci sia-
mo concentrati sulle caratteristiche positive della damentale. “Non aspettate le circostanze perfet-
`
gente nahuatl: lo stretto legame esistente tra fami- te”, e la loro raccomandazione. “Parlate in preghie-
` ra del vostro desiderio di servire all’estero, e poi
liari, la sincerita nei rapporti interpersonali, le mol-
` agite di conseguenza. Semplificate la vostra vita,
te manifestazioni di generosita”. Racquel aggiunge:
` scrivete alla filiale del paese in cui vorreste andare,
“Vivere lı e servire insieme ai fratelli e alle sorelle di `
` calcolate la spesa e poi trasferitevi”.1 Vedrete, c’e
quella comunita ci ha insegnato molto”.
una vita entusiasmante e spiritualmente rimunera-
COME PREPARARSI tiva che vi attende!
Se avete il desiderio di servire in qualche regio-
1 Per ulteriori informazioni, vedi l’articolo “Potete ‘passare in
ne isolata dove occorre aiuto, cosa potete fare Macedonia’?”, pubblicato nel Ministero del Regno dell’ago-
`
per prepararvi? Ecco il suggerimento di chi ha gia sto 2011.

6 LA TORRE DI GUARDIA
TRAIAMO PIENO
PROFITTO DALLA
LETTURA DELLA BIBBIA
´
“RINGRAZIO Geova tutte le mattine perche mi aiuta a
`
capire la Bibbia”. A pronunciare queste parole e stata
una sorella avanti negli anni che ha letto la Bibbia per
`
intero piu di 40 volte, e non ha ancora smesso. Una so-
`
“Realmente mi diletto rella piu giovane ha scritto che la lettura della Bibbia
`
l’ha aiutata a comprendere che Geova e reale, e questo
nella legge di Dio” le ha permesso di avvicinarsi maggiormente al suo Pa-
`
(ROM. 7:22) dre celeste. “Non sono mai stata cosı felice in vita mia!”,
ha osservato.
2 L’apostolo Pietro incoraggio` tutti i cristiani a “[nu-

trire] ardente desiderio del latte non adulterato che ap-


CERCATE LE RISPOSTE partiene alla parola” (1 Piet. 2:2). Coloro che soddisfano

tale desiderio attraverso lo studio della Bibbia, metten-
` ` done in pratica gli insegnamenti, hanno una coscienza
Di che utilita e per noi leggere
“sottovoce”? pura e uno scopo nella vita. Stringono amicizie duratu-
re con persone che, come loro, amano e servono il vero
Dio. Queste sono tutte valide ragioni per “[dilettarsi]
`
nella legge di Dio” (Rom. 7:22). Ma ci sono altri benefı-
ci ancora. Vediamone alcuni.
3 Piu` impariamo intorno a Geova e a suo Figlio, piu`

l’amore che nutriamo per loro e per i nostri simili au-


`
mentera. L’accurata conoscenza delle Scritture ci aiuta
Come possiamo accumulare un `
a capire come presto Dio salvera gli esseri umani ubbi-
patrimonio di pensieri scritturali dienti da questo sistema ormai agli sgoccioli. Abbiamo
da usare per aiutare altri? un’incoraggiante buona notizia da portare alle persone.
Se insegniamo loro le cose che abbiamo imparato leg-
`
gendo la Bibbia, Geova ci benedira.
LETTURA E MEDITAZIONE
4 Geova non vuole che i suoi servitori si limitino a
una lettura frettolosa della sua Parola. Anticamente dis-
`
Su quale protezione possiamo se a Giosue: “Questo libro della legge non si deve allon-
contare grazie all’attenta lettura tanare dalla tua bocca, e vi devi leggere sottovoce giorno
della Bibbia? e notte” (Gios. 1:8; Sal. 1:2). Significa questo che dob-
biamo letteralmente pronunciare a bassa voce ogni
`
1-3. Quali benefıci si ottengono leggendo la Bibbia e metten-
done in pratica gli insegnamenti?
4. Cosa significa leggere la Bibbia “sottovoce”?

7
singola parola da Genesi a Rivelazione? 7 Nella terza situazione immaginiamo
No. Vuol dire che dobbiamo leggere a un un padre cristiano che ha perso il lavoro e
`
ritmo che ci permetta di meditare. Se leg- si chiede come potra provvedere alla mo-
` `
giamo la Bibbia “sottovoce” ci sara piu faci- glie e ai figli. In Naum 1:7 legge “sottovoce”
le riflettere sui passi che in quel momento che Geova “conosce quelli che cercano ri-
ci sono particolarmente utili o incoraggian- fugio in lui” e li protegge come “una fortez-
ti. Quando ci imbattiamo in un’espressio- za nel giorno dell’angustia”. Questo pen-
ne, un versetto o un brano del genere, leg- siero lo consola. Percepisce l’amorevole
giamoli lentamente,` magari articolando le cura di Geova e smette di preoccuparsi ec-
` cessivamente. Poi legge il versetto 15. (Leg-
parole in silenzio. E cosı che un pensiero
` gi Naum 1:15.) Il fratello capisce che predi-
scritturale puo arrivare al nostro cuore in
´ ` cando la buona notizia in tempi difficoltosi
tutta la sua portata. Perche questo e impor-
´ dimostra che considera davvero Geova la
tante? Perche afferrare il senso della Paro-
` sua fortezza. Quindi continua a cercare la-
la di Dio ci da un forte incentivo a metter-
la in pratica. voro ma allo stesso tempo si sforza di soste-
5 Leggere “sottovoce” e` utile quando nere le disposizioni per il servizio di cam-
esaminiamo libri biblici che non cono- po nei giorni infrasettimanali.
sciamo bene. Immaginiamo tre situazioni 8 I punti appena menzionati sono tratti

ipotetiche. Nella prima, seguendo il suo da libri biblici che alcuni potrebbero con-
programma di lettura biblica, un giovane siderare difficili da comprendere. Esami-
` nando Osea, Gioele e Naum con il deside-
fratello e arrivato al libro di Osea. Al capi-
tolo 4, dopo aver letto “sottovoce” i verset- rio di imparare, troveremo molti altri brani
ti da 11 a 13, si ferma a riflettere. (Leggi da leggere “sottovoce”. Proviamo a imma-
Osea 4:11-13.) Quei versetti, infatti, lo col- ginare quanta saggezza e quanto conforto
´ sono racchiusi negli scritti di questi profeti.
piscono particolarmente perche sta com-
battendo per resistere a pressioni immorali E che dire del resto della Bibbia? La Parola
´ `
a scuola. Ci pensa su e dice fra se: “Geova di Dio e come un’inesauribile miniera di
` diamanti. Facciamola fruttare! Leggiamola
e in grado di scorgere anche le azioni errate
compiute in segreto. Non voglio offender- per intero con l’obiettivo di trovare gemme
` spirituali con cui Dio ci guida e ci rassi-
lo”. Decide cosı di mantenersi moralmente
puro agli occhi di Dio. cura.
6 Nella seconda situazione, leggendo il
SFORZIAMOCI DI COMPRENDERE
libro di Gioele, una sorella si sofferma 9 Leggere quotidianamente un brano
sul versetto 13 del capitolo 2. (Leggi Gioe- ` `
le 2:13.) Leggerlo “sottovoce” la fa riflet- della Bibbia e importante. Ma oltre a cio
` dobbiamo acquistare intendimento e per-
tere su come puo imitare Geova, il quale
` spicacia. A questo riguardo, vogliamo av-
e “clemente e misericordioso, lento all’ira
` valerci delle pubblicazioni dell’orga-
e abbondante in amorevole benignita”. Si
` nizzazione di Geova per fare ricerche sul
ripromette allora di non usare piu il tono
ostile e sarcastico con cui a volte si rivolge contesto storico di popoli, luoghi e avveni-
al marito e ad altri. menti di cui abbiamo letto. O forse ci do-
mandiamo come un certo insegnamento
5-7. Spiegate come leggere “sottovoce” la Pa-
` 8. Menzionate in breve una gemma spirituale
rola di Dio puo aiutarvi (a) a rimanere moral-
mente puri; (b) a essere pazienti e gentili; (c) a che avete scoperto leggendo la Bibbia.
imparare a confidare in Geova anche in tempi 9. Cosa possiamo fare per accrescere il nostro
`
difficoltosi. intendimento della volonta di Dio?

8 LA TORRE DI GUARDIA
`
IL NOSTRO INTENDIMENTO E AGGIORNATO?
Per poter trasmettere informazioni accurate, dobbiamo mante- Apollo fu aiutato
` ` `
nerci al passo con l’intendimento piu aggiornato delle verita bibliche. a rendere piu efficace
Mettiamoci alla prova rispondendo alle seguenti domande. il suo ministero

` `
ˇ A chi si riferiva Gesu quando parlo di “questa
generazione”, come riportato in Matteo 24:34?
(La Torre di Guardia, 15 aprile 2010, pagine 10-11).
ˇ Quando ha luogo la separazione delle “pecore”
dai “capri” menzionata in Matteo 25:32?
(La Torre di Guardia, 15 ottobre 1995, pagine 21-23).
`
ˇ Quand’e che “gli uomini verranno meno per il timore
e per l’aspettazione delle cose che staranno per venire
sulla terra abitata”, come dice Luca 21:26?
(La Torre di Guardia, 15 febbraio 1994, pagine 19-20).

Affiancando alla lettura quotidiana della Bibbia un attento studio


personale, saremo in grado di aiutare altre persone a camminare
nella sempre maggiore luce concessa da Geova sulla sua Parola
(Prov. 4:18).

biblico possa influire sulla nostra vita. In la, una coppia di cristiani, “gli spiegarono
`
questo caso potremmo chiedere aiuto a un piu correttamente la via di Dio” (Atti 18:24-
`
anziano della congregazione o a un altro 26). Come ne beneficio Apollo?
cristiano maturo. Per comprendere l’im- 11 Lasciata Efeso, Apollo si rec o` in

portanza di accrescere il nostro intendi- `


Acaia. “Quando fu giunto, aiuto grande-
mento, consideriamo l’esempio di un cri- mente quelli che avevano creduto a moti-
stiano del I secolo che si sforzava di fare ` ´
vo dell’immeritata benignita di Dio; poiche
proprio questo: Apollo. `
con intensita provava completamente in
10 Apollo era un cristiano ebreo “ben pubblico che i giudei avevano torto, men-
`
versato nelle Scritture” e “fervente nello tre dimostrava con le Scritture che Gesu
spirito”. Il libro di Atti dice che “parlava e era il Cristo” (Atti 18:27, 28). A quel pun-
insegnava con correttezza le cose intorno a to Apollo era in grado di spiegare corretta-
` mente il significato del battesimo cristiano.
Gesu, ma conoscendo solo il battesimo di
Giovanni”. Anche se Apollo non se ne ren- Potendo contare su un maggiore intendi-
` `
deva conto, cio che insegnava sul battesimo mento, “aiuto grandemente” i nuovi a cre-
non era aggiornato. Dopo averlo ascoltato a scere nella vera adorazione. Cosa impa-
Efeso — dice il racconto — Aquila e Priscil- riamo da Apollo? Come lui, anche noi ci
`
sforziamo di comprendere cio che leggia-
10, 11. (a) In che modo Apollo fu aiutato a mo nella Bibbia. In ogni caso, quando un
` `
diventare un ministro della buona notizia piu
compagno di fede esperto ci da dei sug-
efficace? (b) Cosa impariamo dall’esempio di
Apollo? (Vedi il riquadro “Il nostro intendimen- gerimenti su come possiamo migliorare il
` nostro insegnamento, vorremo accettare
to e aggiornato?”)

15 APRILE 2013 9
` `
l’aiuto con umilta e gratitudine. Cosı facen- giusto. Se leggiamo la Bibbia e meditiamo
`
do, miglioreremo la qualita del sacro servi- su di essa tutti i giorni, accumuleremo un
zio che rendiamo a Geova. patrimonio di pensieri biblici che lo spirito
`
` di Geova ci aiutera a ricordare all’occorren-
USIAMO CIO CHE IMPARIAMO za (Mar. 13:11; leggi Giovanni 14:26).1
PER AIUTARE ALTRI 15 Come il re Salomone, preghiamo
12 Anche noi, al pari di Aquila, Priscil- ´
Geova perche ci dia la sapienza necessaria
la e Apollo, possiamo rivelarci una be- `
per assolvere le nostre responsabilita teo-
nedizione per gli altri. Come ci sentiamo cratiche (2 Cron. 1:7-10). A imitazione dei
quando incoraggiamo una persona interes- `
profeti dell’antichita, facciamo anche noi
sata e questo l’aiuta a superare un ostacolo “una diligente investigazione e un’attenta
alla sua crescita spirituale? Se siamo anzia- ricerca” nella Parola di Dio per acquistare
ni, non ci fa piacere quando un compa- accurata conoscenza di lui e della sua vo-
gno di fede ci ringrazia per i consigli scrit- `
lonta (1 Piet. 1:10-12). L’apostolo Paolo in-
turali che lo hanno aiutato a superare un `
coraggio Timoteo a nutrirsi “con le parole
`
momento difficile? Non c’e alcun dubbio: della fede e dell’eccellente insegnamen-
usare la Parola di Dio per aiutare altri a mi- `
to” (1 Tim. 4:6). Cosı facendo saremo in
`
gliorare la loro vita e fonte di soddisfazione grado di aiutare spiritualmente altri. Nello
e gioia.1 Vediamo come possiamo raggiun- stesso tempo edificheremo anche la nostra
gere questo obiettivo. fede.
13 Ai giorni di Elia, molti israeliti non
LA PAROLA DI DIO
sapevano decidersi tra la vera adorazione
GARANTISCE PROTEZIONE
e quella falsa. I consigli che il profeta die- `
de loro potrebbero essere utili anche oggi a
16 Gli ebrei che vivevano nella citta di
qualcuno che sta studiando la Bibbia ma Berea, in Macedonia, avevano l’abitudine
` di “[esaminare] attentamente le Scritture
esita a schierarsi dalla parte della verita. `
(Leggi 1 Re 18:21.) Oppure poniamo il caso ogni giorno”. Quando Paolo predico loro
di una persona interessata che teme quel- la buona notizia, confrontarono le sue pa-
` `
lo che potrebbero dire amici e parenti: po- role con cio che gia sapevano delle Scrit-
tremmo rafforzare la sua determinazione ture. Con quale risultato? Molti si convin-
`
ad adorare Geova ragionando su Isaia 51: sero che insegnava la verita e “divennero
12, 13. (Leggi.) credenti” (Atti 17:10-12). Questo preceden-
14 La Bibbia contiene molti brani che
te dimostra che la lettura quotidiana del-
la Bibbia rafforza la fede in Geova. Tale
possono incoraggiare, correggere e raffor-
fede, “la sicura aspettazione di cose spera-
zare. Ma forse ci chiediamo come possia-
mo trovare il versetto giusto al momento 1 Cosa possiamo fare se ricordiamo le parole chiave
di un brano della Bibbia ma non il libro, il capitolo e il
1 Ovviamente non usiamo la Bibbia per costringe- versetto? Proviamo a cercare nell’indice di parole bi-
re altri a fare qualcosa o per condannarli. Dovrem- bliche in fondo alla Bibbia, nella Watchtower Library o
mo avere nei confronti di chi studia la Bibbia la stessa nella concordanza della Traduzione del Nuovo Mondo, e
` probabilmente troveremo quello che ci serve.
pazienza e benignita che Geova ha verso di noi (Sal.
103:8).
` `
15. Cosa puo aiutarci a comprendere piu pie-
12, 13. Fate esempi di come, usando con tatto namente la Parola di Dio?
le Scritture, possiamo aiutare chi studia la Bib- `
16. (a) Di che utilita fu per i bereani “[esami-
bia a crescere spiritualmente. nare] attentamente le Scritture ogni giorno”?
` ´ ` `
14. Cosa ci permettera di ricordare i versetti bi- (b) Perche leggere la Bibbia tutti i giorni e cosı
blici quando ci servono per aiutare altri? importante oggi?

10 LA TORRE DI GUARDIA
`
`
“GEOVA MI DA PROPRIO
te”, e fondamentale se vogliamo sopravvi- QUELLO DI CUI HO BISOGNO”
vere ed entrare nel nuovo mondo di Dio
(Ebr. 11:1). Una giovane cristiana ha scritto: “Di
17 A buon diritto Paolo scrisse: “In quan- tutti gli amorevoli consigli che Geova ci
`
to a noi che apparteniamo al giorno, man- da, l’esortazione a leggere la Bibbia ogni
`
teniamoci sobri, avendo rivestito la corazza giorno e quello che ha avuto l’impatto
della fede e dell’amore e per elmo la spe- maggiore sulla mia vita. Ho iniziato a leg-
ranza della salvezza” (1 Tess. 5:8). Come gere la Bibbia durante l’ultimo anno del-
` `
nell’antichita il soldato doveva proteggere le superiori e mi ci sono voluti piu o meno
`
il cuore dai colpi dei nemici, cosı il cri- due anni per completarla. In quel perio-
stiano deve proteggere il cuore simbolico do ho trovato nella Parola di Geova tut-
dall’influenza del peccato. Quando un ser- to quello che poteva aiutarmi a decidere
vitore di Geova affianca alla forte fede nel- cosa fare della mia vita. Ora la sto leggen-
le Sue promesse l’amore per Lui e per il do per la seconda volta, ma mi sembra
`
prossimo, e come se indossasse una coraz- di leggere cose che non avevo mai nota-
` `
za spirituale della migliore qualita. Difficil- to prima. Rileggere la Bibbia e avvincente
` ` ` `
mente fara qualcosa che lo portera a perde- come la prima volta, se non di piu! E in-
`
re il favore di Dio. credibile: Geova mi da proprio quello di
18 Paolo menziono` anche un elmo, “la cui ho bisogno”.
speranza della salvezza”. Nei tempi bibli-
ci se un soldato non aveva una protezio-
ne per la testa poteva facilmente perdere
la vita in battaglia. Ma con un buon elmo
poteva resistere ai fendenti che riceveva al tenere a bada le nostre tendenze peccami-
capo senza riportare gravi ferite. Noi pos- nose. Con l’incoraggiamento e il conforto
siamo accrescere la nostra speranza negli che traiamo da essa riusciremo a superare
atti salvifici di Geova studiando la sua Pa- indenni le prove a cui Satana e il suo mon-
`
rola. Una speranza viva ci permettera di do ci sottopongono. Con la guida che Geo-
opporci agli apostati e ai loro “discorsi vuo- va provvede tramite la sua Parola rimarre-
ti”, che sono “come cancrena” (2 Tim. 2:16- mo nella via della vita.
`
19). La speranza ci dara anche la forza per 20 Ricordiamoci che e` volonta` di Dio che
dire di no a chi vorrebbe farci intraprende- “ogni sorta di uomini siano salvati”. Que-
re una condotta disapprovata da Geova. sta espressione si riferisce sia ai suoi servi-
ESSENZIALE PER SOPRAVVIVERE tori sia a coloro che possono essere aiutati
` tramite l’opera di predicazione e insegna-
19 Piu ci inoltriamo nel tempo della fine,
` mento. Tutti quelli che desiderano esse-
piu dobbiamo fare affidamento sulla Paro-
la di Geova. I consigli che contiene ci aiu- re salvati, comunque, devono acquistare
`
tano a correggere le cattive abitudini e a “accurata conoscenza della verita” (1 Tim.
` `
2:4). Percio, e possibile sopravvivere a que-
17, 18. (a) In che modo la forte fede e l’amore sti ultimi giorni solo leggendo la Bibbia e
proteggono il nostro cuore simbolico? (b) Come mettendone in pratica le istruzioni ispirate.
ci protegge la speranza? In effetti leggendola tutti i giorni dimostria-
´
19, 20. Perche apprezziamo altamente la Paro-
mo che apprezziamo altamente la preziosa
la di Dio, e come lo dimostriamo? (Vedi il riqua- `
` Parola di verita ricevuta da Geova (Giov.
dro “Geova mi da proprio quello di cui ho biso-
gno”.) 17:17).

15 APRILE 2013 11
USIAMO LA PAROLA
DI DIO A BENEFICIO
NOSTRO E DEGLI ALTRI
QUANDO valutano se una persona che studia la Bib-
bia soddisfa i requisiti per partecipare al ministero di
campo, gli anziani si fanno la seguente domanda: “Le
espressioni dello studente mostrano che crede che la
`
“Ho considerato retti Bibbia e l’ispirata Parola di Dio?”1 Per chi vuole diven-
tare proclamatore del Regno, anzi, per tutti i servitori
tutti gli ordini riguardo di Dio, la risposta deve essere inequivocabilmente af-
a tutte le cose” fermativa. Infatti sono la nostra fiducia nella Parola di
`
Dio e l’abilita con cui la usiamo nel ministero che ci
(SAL. 119:128)
permettono di aiutare altri a conoscere Geova e otte-
nere la salvezza.
2 L’apostolo Paolo sottolineo` l’importanza della Pa-

COME RISPONDERESTE? rola di Dio quando scrisse a Timoteo: “Rimani nelle


cose che hai imparato e sei stato persuaso a credere”.
`
Le “cose” a cui si riferiva erano le verita bibliche che
Come si possono usare effica- avevano spinto Timoteo a riporre fede nella buona no-
cemente le Scritture quando `
tizia. Tali verita hanno avuto lo stesso effetto anche su
si insegna? di noi, e ci aiutano tuttora a rimanere “[saggi] per la sal-
vezza” (2 Tim. 3:14, 15). Spesso usiamo la successiva
affermazione di Paolo per sostenere l’ispirazione divi-
` `
na della Bibbia. Ognuno di noi, pero, puo trarre un
ulteriore beneficio da quelle parole, che si trovano in
2 Timoteo 3:16. (Leggi.) Esaminiamo questo versetto

` `
Cosa intendeva Paolo quando piu da vicino; rafforzeremo cosı la nostra convinzione
` che tutti gli insegnamenti di Geova sono “retti” (Sal.
parlo di “correggere”?
119:128).
“UTILE PER INSEGNARE”
`
3 Gesu disse alla nazione di Israele: “Vi mando pro-
feti e saggi e pubblici insegnanti” (Matt. 23:34). Si rife-

`
1 Vedi Organizzati per fare la volonta di Geova, p. 79.
Come possono anziani e genitori
“disciplinare nella giustizia”? ´
1. Perche dobbiamo avere piena fiducia nella Parola di Dio?
´
2. Perche dobbiamo ‘rimanere nelle cose che abbiamo impa-
rato’?
`
3-5. (a) Alla Pentecoste, come reagı la folla al discorso di Pie-
´ ´
tro, e perche? (b) Perche molti tessalonicesi accettarono la
` `
verita? (c) Cos’e che oggi colpisce molti riguardo al nostro mi-
nistero?

12 LA TORRE DI GUARDIA
riva ai suoi discepoli, ai quali aveva inse- pa o da un dispositivo elettronico, aprite la
gnato a usare le Scritture nel ministero. A Bibbia e leggeteli da essa, e invitate l’udito-
`
Gerusalemme, alla Pentecoste del 33, uno rio a fare altrettanto. Oltre a cio, dedicate
di questi “pubblici insegnanti”, l’apostolo sufficiente tempo a fare un’applicazione del
`
Pietro, pronuncio davanti a una vasta fol- brano che aiuti i presenti ad avvicinarsi a
`
la un discorso in cui cito diversi passi delle Geova. Invece di ricorrere a esempi com-
Scritture Ebraiche. Udendo l’applicazione plicati o raccontare storie solo per far di-
di quei brani fatta dall’apostolo, molti “fu- vertire, usate il tempo a vostra disposizio-
rono compunti nel cuore” e si pentirono ne per spiegare la Parola di Dio.
dei loro peccati. Circa tremila dei presen- 7 Cosa dobbiamo ricordare, invece,

ti implorarono il perdono divino e diven- quando conduciamo uno studio biblico a


tarono cristiani (Atti 2:37-41). domicilio? Badiamo di non sorvolare sui
4 Un altro ‘pubblico insegnante’, l’apo- riferimenti biblici contenuti nelle nostre
` pubblicazioni. Incoraggiamo lo studente a
stolo Paolo, predico la buona notizia in
luoghi molto lontani da Gerusalemme. leggere i versetti che non sono riportati, e
` aiutiamolo a capirne il significato. Come?
Ad esempio nella citta di Tessalonica, in
` Non certo dandogli lunghe spiegazioni
Macedonia, si reco da quelli che adorava-
` che trasformerebbero lo studio in una
no nella sinagoga. Per tre sabati “ragiono
con loro attingendo dalle Scritture, spie- conferenza, ma incoraggiandolo a espri-
gando e provando con riferimenti come mersi. Invece di dirgli a cosa deve credere
era necessario che il Cristo soffrisse e sor- o come deve comportarsi, possiamo fargli
gesse dai morti”. Quale fu il risultato? “Al- domande mirate che lo aiutino a trarre le
cuni [degli ebrei] divennero credenti [...], giuste conclusioni.1
come pure una grande moltitudine dei
“UTILE [...] PER RIPRENDERE”
greci” (Atti 17:1-4).
8 Spesso pensiamo che quello di “ri-
5 Anche oggi molti rimangono colpiti

da come i servitori di Dio sanno usare le prendere” sia un compito riservato agli
Scritture. In Svizzera, dopo aver ascoltato anziani della congregazione. E, in effetti, i
`
una sorella leggere un passo della Bibbia, sorveglianti hanno la responsabilita di ri-
un padrone di casa chiese a lei e alla sua prendere “le persone che praticano il pec-
`
compagna: “Chi rappresentate?” La sorel- cato” (1 Tim. 5:20; Tito 1:13). Ma e an-
la rispose: “Siamo testimoni di Geova”. Al che importante riprendere noi stessi. Paolo
che l’uomo disse: “Dovevo immaginarlo. fu un cristiano esemplare dalla coscienza
A parte i testimoni di Geova, chi verrebbe pulita (2 Tim. 1:3). Eppure scrisse: “Vedo
a casa mia per leggermi la Bibbia?” nelle mie membra un’altra legge che com-
6 Come si puo` usare maggiormente la batte contro la legge della mia mente e mi
conduce prigioniero alla legge del pecca-
Bibbia quando si insegna? Se avete il pri-
to”. Se prendiamo in esame il contesto di
vilegio di insegnare alla congregazione
queste parole capiremo meglio che lotta
dal podio, fate diretto riferimento a spe-
doveva sostenere Paolo per dominare la
cifici passi biblici. Invece di parafrasare i
versetti chiave o di leggerli da una stam- `
1 Quando insegnava, Gesu spesso chiedeva ai suoi
´
interlocutori: “Che ne pensate?” Dopodiche aspetta-
`
6, 7. (a) Come si puo fare buon uso della Bib- va la risposta (Matt. 18:12; 21:28; 22:42).
bia quando si insegna alla congregazione?
(b) Come possiamo usare efficacemente le 8. Quale lotta interiore doveva sostenere
Scritture nel condurre studi biblici? Paolo?

15 APRILE 2013 13
sua natura peccaminosa. (Leggi Romani 7: sul serio per far morire le mie inclinazio-
21-25.) ni peccaminose, o la mia tempra morale si
9 Quali erano le debolezze che Paolo sta indebolendo? Se navigando su Inter-
cercava di vincere? Non lo disse in modo net mi imbatto in un sito immorale, chiu-
esplicito; tuttavia scrisse a Timoteo di es- do subito la pagina? Oppure vado in cerca
sere stato un “insolente” (1 Tim. 1:13). di siti discutibili?” Questo modo specifico
Prima della conversione Paolo era stato di applicare i consigli della Parola di Dio a
`
un nemico dichiarato dei cristiani. Parlan- noi stessi ci aiutera a ‘stare svegli ed esse-
do dei sentimenti che aveva nutrito ver- re sobri’ (1 Tess. 5:6-8).
so i seguaci di Cristo, ammise: “Ero estre-
“UTILE [...] PER CORREGGERE”
mamente infuriato contro di loro” (Atti
` 12 Il termine greco reso “correggere”
26:11). Paolo imparo a controllare la sua
indole, ma a volte non dovette essergli fa- deriva da un verbo che significa raddrizza-
cile tenere a freno i sentimenti e le parole re, restaurare, migliorare, mettere le cose
(Atti 15:36-39). Cosa gli fu di aiuto? a posto. Ad esempio, dobbiamo “mette-
10 Scrivendo ai cristiani di Corinto, re le cose a posto” se qualcuno fraintende
` noi o qualche nostro gesto. Quando i capi
Paolo spiego il metodo che utilizzava per
riprendere se stesso. (Leggi 1 Corinti 9: religiosi ebrei si lamentarono della beni-
` `
26, 27.) Metaforicamente parlando, sfer- gnita di Gesu “con gli esattori di tasse e
rava alla sua natura imperfetta colpi ben con i peccatori”, egli rispose: “I sani non
` hanno bisogno del medico, ma quelli che
assestati. Con tutta probabilita cercava `
consigli appropriati nelle Scritture, sup- stanno male sı. Andate, dunque, e impa-
plicava Geova di aiutarlo a metterli in rate che cosa significa questo: ‘Voglio mi-
pratica e si impegnava a fondo per miglio- sericordia, e non sacrificio’ ” (Matt. 9:11-
`
rare.1 Dato che anche noi dobbiamo com- 13). Gesu dovette anche “correggere” con
battere contro le nostre inclinazioni im- pazienza e gentilezza l’idea che la gente
` `
perfette, il suo esempio puo esserci utile. aveva di Dio. Cosı le persone umili impa-
`
11 Nella nostra adorazione dobbiamo rarono che Geova e l’“Iddio misericordio-
so e clemente, lento all’ira e abbondan-
stare attenti a non cadere mai nell’auto- ` `
te in amorevole benignita e verita” (Eso.
compiacimento. Al contrario, dobbiamo
34:6). Grazie agli sforzi del Figlio di Dio di
‘continuare a provare’ noi stessi per esse-
“correggere” certi fraintendimenti, molti
re sicuri che stiamo davvero camminando
` riposero fede nella buona notizia.
nella via della verita (2 Cor. 13:5). Quan-
13 Col suo esempio Gesu` ci insegna
do leggiamo passi come Colossesi 3:5-10,
potremmo chiederci: “Mi sto impegnando come aiutare gli altri. Non si tratta di apo-
strofare l’interlocutore dicendo in tono
1 Le lettere di Paolo contengono molte esortazioni brusco: “Qui dobbiamo mettere le cose a
a vincere ` le tendenze peccaminose (Rom. 6:12; Gal. posto”. Il senso delle parole di 2 Timoteo
5:16-18). E ragionevole pensare che lui stesso mettes- ` `
se in pratica i consigli che dava ad altri (Rom. 2:21). 3:16 non e questo: non c’e nulla in “tutta
la Scrittura” che ci autorizzi a rimprovera-
9, 10. (a) Con quali debolezze, probabilmen- re gli altri con asprezza. Come “i colpi di
te, Paolo doveva fare i conti? (b) Cosa faceva
probabilmente Paolo per combattere il peccato? 12, 13. (a) Quale dovrebbe essere il nostro
11. Come possiamo ‘continuare a provare’ noi obiettivo nel “correggere”, e come possiamo se-
`
stessi per vedere se stiamo camminando nella guire l’esempio di Gesu al riguardo? (b) Quali
`
via della verita? toni sono fuori luogo nel “correggere”?

14 LA TORRE DI GUARDIA
Usando la Bibbia e mostrando gentilezza nel “correggere” i figli,
i genitori risparmiano loro molte sofferenze
(Vedi il paragrafo 15)

` `
una spada”, le osservazioni taglienti spes- se e il caso, cerchera di aiutarli ulterior-
so feriscono, e raramente sono di qualche mente.
`
utilita (Prov. 12:18). 15 Se siete genitori, come potete “cor-
14 Allora come possiamo “correggere” reggere” i figli in modo da rafforzarli spiri-
le cose con pazienza e gentilezza? Ponia- tualmente? Immaginate di dover mettere
mo il caso di un anziano a cui una coppia in guardia la vostra figlia adolescente da
chiede aiuto a motivo dei loro frequenti un’amicizia che potrebbe crearle dei pro-
litigi. Come dovrebbe comportarsi? Sen- blemi. Prima di tutto dovreste accertare i
´ ´ fatti. Poi, se le vostre preoccupazioni ri-
za prendere le parti ne dell’uno ne dell’al-
tra, potrebbe ragionare con la coppia sul- sultano fondate, potreste parlarle, maga-
` ri traendo spunto dal libro I giovani chie-
la base dei princıpi biblici, magari quelli
menzionati nel capitolo 3 del libro Il se- dono . . . Risposte pratiche alle loro domande,
` volume 2. Nei giorni successivi passate
greto della felicita familiare. Ascoltando le `
parole dell’anziano, marito e moglie po- un po’ piu di tempo con lei. Provate an-
`
tranno capire quali consigli dovrebbero che a osservare qual e il suo stato d’animo
mettere maggiormente in pratica a livello quando partecipa al servizio di campo o
individuale. Dopo qualche tempo l’anzia- quando state insieme in famiglia. Se siete
` `
no si informera su come vanno le cose e, pazienti e gentili, percepira il vostro affet-
`
tuoso interesse. Con tutta probabilita se-
` `
14-16. (a) Come possono gli anziani “corregge- guira i vostri consigli e non fara scelte di
re”, o mettere le cose a posto, in modo da aiuta- cui potrebbe pentirsi amaramente.
´
re gli altri a risolvere i loro problemi? (b) Perche 16 Con la stessa pazienza e gentilezza
“correggere” nel senso biblico dell’espressione `
` ` possiamo incoraggiare chi e preoccupato
e cosı importante nell’allevare i figli?

15 APRILE 2013 15
`
per la propria salute, chi e abbattuto per calma nell’impartire disciplina non sareb-
`
aver perso il lavoro e chi e perplesso ri- be di nessun aiuto al peccatore. Viceversa,
guardo a certi insegnamenti biblici. Usare quando gli anziani imitano “la benevola
`
la Parola di Dio per “correggere”, o mette- qualita di Dio”, il peccatore potrebbe esse-
` re indotto a pentirsi (Rom. 2:4).
re le cose a posto, reca grandi benefıci ai
servitori di Geova. 20 Per educare i figli “nella disciplina e

nella norma mentale di Geova”, i genitori


“UTILE [...] PER DISCIPLINARE `
devono mettere in pratica i princıpi biblici
NELLA GIUSTIZIA”
(Efes. 6:4). Il padre dovrebbe evitare di pu-
17 “Nessuna disciplina al presente sem-
nire suo figlio dopo aver ascoltato una sola
bra essere gioiosa, ma dolorosa; tuttavia a campana. Inoltre, in una famiglia cristia-
quelli che ne sono stati addestrati produce `
` na non c’e posto per violenti scoppi d’ira.
poi un pacifico frutto, cioe giustizia” (Ebr. `
“Geova e molto tenero in affetto e mise-
12:11). Quasi tutti i cristiani cresciuti nella `
` ` ricordioso”, e chi ha la responsabilita di
verita riconoscono l’utilita della disciplina impartire disciplina dovrebbe sforzarsi di
ricevuta dai genitori. Lo stesso vale per la `
manifestare le stesse qualita (Giac. 5:11).
`
disciplina che ci da Geova attraverso gli
anziani cristiani, dato che essa ci mantie- GEOVA CI HA FATTO UN DONO
ne sulla via della vita (Prov. 4:13). SENZA PARI
18 Disciplinare in maniera efficace e` 21 Nell’antichita` un uomo devoto spie-
` ´
un’arte. Geova disse ai cristiani di farlo go perche amava la legge di Geova. (Leg-
` gi Salmo 119:97-104.) Studiandola aveva
“nella giustizia” (2 Tim. 3:16). Percio dob-
` acquistato sapienza, perspicacia e inten-
biamo farci guidare dai princıpi biblici.
Uno di questi si trova in Proverbi 18:13: dimento. Seguendone i consigli si era te-
“Quando qualcuno risponde a una que- nuto alla larga dai ‘sentieri falsi’ che ave-
stione prima di averla udita, questo da vano causato tanta pena ad altri. Per lui
` studiare le Scritture era piacevole e grati-
parte sua e stoltezza e umiliazione”. Per-
` ficante. Era deciso a servire quel Dio le cui
cio, quando si incontrano con una perso-
na accusata di un peccato grave, gli anzia- norme gli avevano recato tanto beneficio.
22 E noi teniamo in alta considerazio-
ni devono esaminare a fondo il caso per
appurare tutti i fatti (Deut. 13:14). Solo ne “tutta la Scrittura”? Tramite essa raffor-
a quel punto potranno disciplinare “nella ziamo la nostra fiducia nell’adempimen-
giustizia”. to del proposito di Dio. I consigli ispirati
`
19 Oltre a cio, che contiene ci proteggono dalle conse-
la Parola di Dio coman- `
da agli anziani cristiani di correggere “con` guenze mortifere a cui e esposto chi pra-
mitezza”. (Leggi 2 Timoteo 2:24-26.) E tica il peccato. Inoltre, insegnandola con
`
vero che alcuni con i loro peccati disono- abilita possiamo aiutare altri a scegliere la
`
rano Geova e danneggiano degli innocen- via della vita e a non allontanarsene piu.
Facciamo dunque pieno uso di “tutta la
ti; nondimeno, se un anziano perdesse la
Scrittura” mentre serviamo il nostro onni-
´ sapiente e amorevole Dio, Geova.
17. Perche dobbiamo accettare la disciplina
con gratitudine?
´ `
18, 19. (a) Perch e il principio di Proverbi 20. Quali princıpi devono mettere in pratica i
` genitori nel disciplinare i figli?
18:13 e molto importante nel “disciplinare nel-
la giustizia”? (b) Quando gli anziani trattano un 21, 22. Quali parole, tra quelle contenute in
peccatore con mitezza e amore, quale risultato Salmo 119:97-104, esprimono meglio i vostri
riescono spesso a conseguire? sentimenti verso la Parola di Geova?

16 LA TORRE DI GUARDIA
BIOGRAFIA

Cinquant’anni di servizio o

a tempo pieno a ridosso Sodankyla


¨ Po
la
re
Ar
tic

del Circolo Polare Artico Pello


Ci
rc
ol

Kuusamo

NARRATO DA AILI E ANNIKKI MATTILA Kemi


Oulu

` Kalajoki
“Per te e facile fare la pioniera”, dicemmo a
una nostra amica che serviva a tempo pieno. FINL ANDIA
`
“Hai entrambi i genitori nella verita, e ti
sostengono”. “Sentite”, disse lei, “abbiamo tutti
`
lo stesso Padre!” Con la sua risposta ci insegno
` HELSINKI
una grande verita: il nostro Padre celeste si
prende cura dei suoi servitori e li rafforza.
In tutti questi anni lo abbiamo constatato
di persona.

`
Annikki e Aili nella localita in cui servono attualmente
¨ ¨
Da sinistra: Matti (il padre), Tauno, Saimi, Maria Emilia Da sinistra: Eeva Kallio, Saimi Mattila-Syrjala,
¨ ¨
(la madre), Vaino (in braccio), Aili e Annikki, 1935 Aili, Annikki e Saara Noponen, 1949

SIAMO nate nell’Ostrobotnia settentrionale, in Dal momento che in campagna c’era sempre mol-
Finlandia. Veniamo da una famiglia di agricoltori to da fare, di solito non potevamo andare alle as-
con dieci figli. La nostra infanzia fu segnata dal- semblee tutti insieme e facevamo a turno.
la seconda guerra mondiale: nonostante vivessi- `
Cio che imparammo riguardo a Geova e ai suoi
mo a centinaia di chilometri dal fronte, gli orrori `
propositi rese ancora piu profondo l’amore che
della guerra ci turbarono profondamente. Una not- `
provavamo per lui, e cosı decidemmo di dedicargli
te, durante i bombardamenti subiti dalle vicine cit- la nostra vita. Nel 1947 simboleggiammo entrambe
`
ta di Oulu e Kalajoki, vedemmo il cielo squarciato la nostra dedicazione con il battesimo. Avevamo ri-
da bagliori rossastri. I nostri genitori ci dicevano spettivamente 17 e 15 anni. Nostra sorella Saimi si
di nasconderci immediatamente quando vedeva- `
battezzo nello stesso anno. Inoltre studiavamo la
`
mo arrivare gli aerei. Percio, quando il nostro fra- Bibbia con Linnea, un’altra nostra sorella che era
` ` `
tello maggiore, Tauno, ci parlo di un paradiso sulla sposata. Anche lei accetto la verita, insieme a tut-
terra senza ingiustizie, i nostri cuori si illumina- ta la sua famiglia. Dopo il battesimo noi due ci po-
rono. nemmo la meta di fare di tanto in tanto le pionie-
`
Tauno aveva scoperto le verita della Bibbia al- re temporanee (o ausiliarie).
`
l’eta di 14 anni tramite le pubblicazioni degli
` INIZIAMO A SERVIRE A TEMPO PIENO
Studenti Biblici. Quando scoppio la seconda guer- ` `
` Nel 1955 ci trasferimmo a Kemi, una citta piu
ra mondiale, la sua coscienza educata dai princıpi
` a nord. Anche se lavoravamo entrambe a tem-
della Bibbia gli impedı di imbracciare le armi; per
` ` po pieno avevamo ancora il desiderio di servire
questo motivo Tauno finı in prigione, dove subı un
trattamento brutale. Questo non fece altro che raf- come pioniere, ma temevamo di non riuscire a
forzare la sua determinazione a servire Geova, e mantenerci. Pensavamo di dover prima mettere da
` parte qualcosa. Fu allora che avemmo la conversa-
quando fu rilasciato mise ancora piu zelo nel mi-
nistero. L’ottimo esempio di nostro fratello ci in- zione con la pioniera menzionata all’inizio. Quel-
` `
coraggio a frequentare le adunanze dei Testimoni, l’episodio ci aiuto a capire che servire Geova a tem-
che si tenevano in un paese vicino al nostro. Assi- po pieno non dipende unicamente dalle proprie
`
stevamo anche alle assemblee, sebbene dovessimo risorse o dal sostegno della famiglia: la cosa piu im-
`
lavorare sodo per mettere da parte i soldi neces- portante e affidarsi al nostro Padre celeste.
sari per il viaggio: cucivamo indumenti per i vi- All’epoca avevamo i risparmi sufficienti a man-
`
cini, coltivavamo cipolle e raccoglievamo mirtilli. tenerci per un paio di mesi. Cosı, nel maggio

18 LA TORRE DI GUARDIA
In viaggio verso Kuopio per l’assemblea, 1952 Kaisu Reikko e Aili nel ministero
Da sinistra: Annikki, Aili ed Eeva Kallio

portarla a sua madre. Il ragazzo lo aveva fatto, e la


`
madre aveva capito subito che quella era la verita.
Sono passati 50 anni, Affittammo una stanza sopra una segheria, e vi
e i nostri risparmi sono tenevamo le nostre adunanze. All’inizio le uniche
persone ad assistere eravamo noi due, quella sorel-
ancora intatti! la e sua figlia. Ci limitavamo a leggere il materiale
in programma per la settimana. In seguito venne a
lavorare nella segheria un uomo che aveva studia-
del 1957, pur con qualche timore, facemmo do- to la Bibbia con i Testimoni. Insieme alla sua fami-
manda per servire come pioniere per due mesi a `
glia si unı al nostro gruppetto, e alla fine lui e sua
Pello, una cittadina della Lapponia, oltre il Circolo moglie si battezzarono. Finalmente c’era un fratel-
Polare Artico. Alla fine di quel periodo avevamo lo che poteva condurre le adunanze! Anche altri
`
ancora i nostri risparmi, percio facemmo doman- che lavoravano nella segheria cominciarono a veni-
da per altri due mesi. E di nuovo, dopo due mesi `
` re alle adunanze e accettarono la verita. In un paio
quei soldi erano ancora lı: a quel punto era chiaro d’anni il nostro gruppo crebbe al punto di diventa-
che Geova si sarebbe preso cura di noi. Sono pas- re una congregazione.
sati 50 anni, e i nostri risparmi sono ancora intat- `
ti! Se ripensiamo al passato, ci sembra che Geova LE DIFFICOLTA DEL MINISTERO
ci abbia preso per mano e ci abbia detto: “Non aver `
` Una delle sfide del nostro ministero lı erano le
timore. Io stesso di sicuro ti aiutero” (Isa. 41:13). grandi distanze da percorrere. In estate, per rag-
Nel 1958 il nostro sorvegliante di circoscrizione giungere le persone del territorio, ci spostava-
` ´
ci raccomando perche venissimo assegnate come mo a piedi, in bicicletta o addirittura in barca.
¨
pioniere speciali a Sodankyla, in Lapponia. In tut- Le biciclette, in particolare, furono preziosissime.
ta la zona c’era una sola Testimone, che aveva co- Le usavamo anche per recarci alle assemblee e
`
nosciuto la verita in un modo davvero singolare. per andare a trovare i nostri genitori, che viveva-
Suo figlio era andato in gita scolastica a Helsinki, no a centinaia di chilometri di distanza. D’inver-
capitale della Finlandia. Mentre gli studenti cam- no prendevamo l’autobus molto presto al mattino
` `
minavano per le vie della citta, una sorella anziana fino a un villaggio, e una volta lı andavamo a piedi
aveva dato al ragazzo, che era in fondo al gruppo, di casa in casa. Dopo aver predicato in tutto il vil-
una copia della Torre di Guardia, chiedendogli di laggio, camminavamo fino al successivo. La neve

15 APRILE 2013 19
Insieme nel ministero in una fredda giornata d’inverno Alcune delle persone che hanno studiato con noi

era alta, e le strade non erano sempre sgombre. grande casa, dove trovammo un letto meraviglioso
Spesso dovevamo camminare lungo i solchi lascia- con candide lenzuola ornate di pizzo. Molte volte
`
ti dalle slitte trainate da cavalli. A volte pero con- si rimaneva a parlare della Bibbia con chi ci ospita-
tinuava a nevicare e le tracce venivano cancella- va fino a tarda notte. In un’occasione i padroni di
`
te. All’inizio della primavera la neve diventava cosı casa dormirono da un lato della stanza e noi dal-
molle e pesante che si avanzava a fatica. l’altro. La nostra conversazione su temi scritturali
Le temperature gelide e la neve ci insegnarono si era protratta fino alle ore piccole: moglie e mari-
l’importanza di coprirci bene. Indossavamo calza- to non smettevano di fare domande!
maglie di lana, due o tre paia di calzettoni e sti-
UN MINISTERO RICCO DI SODDISFAZIONI
vali alti, che si riempivano puntualmente di neve. `
Quando arrivavamo a una casa, ce li toglievamo La Lapponia e una terra sterile ma bella, di un
sugli scalini e li svuotavamo. Inoltre, mentre ci fa- fascino diverso in ogni stagione. Ma per noi la sua
`
cevamo strada in mezzo alla neve, gli orli dei no- bellezza piu autentica era costituita da quelli che
stri lunghi cappotti si inzuppavano e con l’abbas- volevano conoscere Geova. Tra le persone since-
sarsi della temperatura si congelavano, diventando re a cui davamo testimonianza c’erano anche i ta-
rigidi come lamiere. Una donna ci disse: “Dovete gliaboschi venuti a lavorare in Lapponia. Capitava
avere proprio una gran fede se vi siete avventurate spesso di ritrovarci in una casa di legno, noi due
`
fuori con questo tempaccio!” Avevamo camminato cosı minute, a parlare del messaggio biblico a deci-
per 11 chilometri per raggiungere la sua casa. ne di omoni ben felici di accettare le nostre pubbli-
A motivo delle lunghe distanze dovevamo spes- cazioni.
so passare la notte a casa della gente del posto. Avemmo molte esperienze incredibili. Un gior-
Quando cominciava a farsi tardi chiedevamo se no l’orologio della stazione dei pullman andava
`
c’era una sistemazione per noi. Erano abitazioni cinque minuti avanti, cosı perdemmo l’autobus.
`
umili, ma le persone erano amichevoli e ospitali, Decidemmo di prenderne un altro che pero era di-
infatti ci offrivano non solo un posto in cui pernot- retto in un altro villaggio. Non avevamo mai predi-
tare ma anche qualcosa da mangiare. Spesso ci ri- cato in quella zona. Nella prima casa a cui bussam-
trovavamo a dormire sulla pelliccia di una renna, mo trovammo una ragazza che ci disse: “Eccovi
di un alce o di un orso. Ma in qualche caso andava finalmente, vi aspettavo!” Venne fuori che aveva
decisamente meglio, come quando una signora ci pregato sua sorella, che studiava la Bibbia con noi,
`
porto di sopra in una camera per gli ospiti della sua di chiederci di andarla a trovare proprio quel gior-

20 LA TORRE DI GUARDIA
`
no. Noi pero non avevamo mai ricevuto il messag- quando fu costruita una nuova Sala del Regno e ci
gio. Cominciammo a studiare non solo con lei ma trasferimmo in un appartamento attiguo.
anche con i suoi parenti che vivevano vicino casa La crescita a cui abbiamo assistito ci reca gran-
` `
sua, percio di lı a poco dovemmo raggrupparli in de gioia. Quando iniziammo il servizio a tempo
un unico studio con una decina di presenti. Da al- pieno, nel nord della Finlandia c’erano pochissimi
lora molti membri di quella famiglia sono diventa- `
proclamatori sparsi qua e la, ma ora ci sono diver-
ti Testimoni. se congregazioni, che formano una circoscrizione.
Nel 1965 fummo assegnate alla congregazione Spesso capita che alle assemblee qualcuno ci avvi-
`
di Kuusamo, appena sotto il Circolo Polare Arti- cini e ci chieda se ci ricordiamo chi e. In molti casi
´
co, dove siamo tuttora. All’epoca c’erano solo po- si tratta di fratelli che ci hanno conosciuto perche
chi proclamatori. Inizialmente quel nuovo territo- studiavamo la Bibbia a casa loro quando erano pic-
`
rio ci sembro difficile: la gente era molto attaccata coli. Il seme piantato anni o anche decenni prima
alle proprie credenze religiose e aveva pregiudizi ha portato frutto! (1 Cor. 3:6).
`
nei nostri confronti. Nello stesso tempo pero c’era Nel 2008 abbiamo compiuto 50 anni di servizio
grande rispetto per la Bibbia, il che ci forniva una come pioniere speciali. Ringraziamo Geova per es-
base comune per intavolare conversazioni. Pian sere riuscite a sostenerci l’un l’altra in questa pre-
piano ci sforzammo di conoscere meglio quelle ziosa opera. Abbiamo condotto una vita semplice,
` `
persone, e dopo un paio d’anni divenne piu facile ma non ci e mai mancato nulla (Sal. 23:1). I nostri
iniziare studi biblici. timori iniziali si sono dimostrati infondati. In tutti
questi anni Geova ci ha rafforzato, proprio come
ANCORA ATTIVE NEL MINISTERO `
` promesso in Isaia 41:10: “Di sicuro ti fortifichero.
Oggi non abbiamo piu le energie per trascor- ` ` ` `
Sı, realmente ti aiutero. Sı, davvero ti sorreggero
rere lunghe giornate nel ministero di campo, ma fermamente con la mia destra di giustizia”.
comunque usciamo quasi tutti i giorni. Predica-
`
re nel nostro vasto territorio divenne piu sempli-
´
ce dopo il 1987 perche, incoraggia-
`
ta da nostro nipote, Aili, all’eta
di 56 anni, prese la patente.
Le cose migliorarono ancora

`
Il servizio e bello anche
nelle giornate di pioggia
ACCERTIAMOCI`
DELLE COSE PIU
IMPORTANTI
PIETRO, Giacomo, Giovanni e Andrea erano final-
mente da soli insieme al loro Signore. Non potevano
Accertatevi delle cose ` `
smettere di pensare a cio che Gesu aveva detto loro a
`
piu importanti proposito della distruzione del tempio (Mar. 13:1-4).
`
Percio gli chiesero: “Quando avverranno queste cose,
(FILIP. 1:10) `
e quale sara il segno della tua presenza e del termine
del sistema di cose?” (Matt. 24:1-3). Nella sua risposta
` `
Gesu parlo di avvenimenti e situazioni che non solo
PUNTI SU CUI MEDITARE avrebbero cambiato radicalmente la vita delle perso-
ne, ma avrebbero anche permesso di riconoscere gli

ultimi giorni del malvagio sistema di cose di Satana.
Che fiducia infondono in noi `
Un particolare dovette suscitare la curiosita dei disce-
le visioni di Isaia, Ezechiele poli: dopo aver menzionato cose orribili quali guerre,
e Daniele? ` `
carestie e aumento dell’illegalita, Gesu predisse anche
qualcosa di positivo che avrebbe contrassegnato gli ul-
timi giorni. “Questa buona notizia del regno”, disse,
`
“sara predicata in tutta la terra abitata, in testimonian-
`
za a tutte le nazioni; e allora verra la fine” (Matt. 24:
7-14).
In quale direzione ha concentra- 2 I discepoli avevano gia` predicato la buona notizia
to i suoi sforzi la parte terrena ` `
del Regno insieme a Gesu (Luca 8:1; 9:1, 2). Puo darsi
dell’organizzazione di Geova, `
che ricordassero cio che egli aveva detto: “La messe, in
e cosa ci insegna questo? ` `
realta, e grande, ma gli operai sono pochi. Implorate
`
percio il Signore della messe che mandi operai nella
sua messe” (Luca 10:2). Ma come avrebbero fatto a
predicare “in tutta la terra abitata” e a dare “testimo-
nianza a tutte le nazioni”? Da dove sarebbero venuti
gli “operai”? I discepoli non potevano immaginare in
` che modo straordinario si sarebbero adempiute le pa-
Di quale aiuto vi e stato questo
articolo? role di Matteo 24:14.
3 La profezia di Gesu` si sta adempiendo nel no-

1, 2. Quale profezia relativa agli ultimi giorni dovette suscita-


` ` ´
re la curiosita dei discepoli di Gesu, e perche?
3. Come si sta adempiendo oggi Luca 21:34, e quali domande
dovremmo farci?

22 LA TORRE DI GUARDIA
`
stro tempo. Milioni di persone hanno uni- dremo cosa puo aiutarci a perseverare e a
to le forze per riempire la terra con la pre- rimanere al passo con l’organizzazione di
dicazione della buona notizia del Regno Geova.
` ` `
(Isa. 60:22). Gesu pero indico che in que-
sti ultimi giorni per alcuni sarebbe sta- LA PARTE CELESTE
to difficile mantenersi concentrati su tale DELL’ORGANIZZAZIONE DI GEOVA:
opera. Sarebbero stati distratti e “aggra- SEMPRE IN MOVIMENTO
vati”. (Leggi Luca 21:34.) Anche di questa 5 Sono molte le informazioni che Geo-
profezia stiamo vedendo l’adempimento. va ha deciso di non fare includere nel-
Alcuni servitori di Dio si stanno lascian- la sua Parola scritta. Ad esempio non ha
do sviare. Lo si capisce dalle decisioni che fatto descrivere il funzionamento del cer-
´
prendono in relazione a lavoro secolare e vello n e la struttura dell’universo, per
istruzione universitaria, dall’importanza quanto si tratti di argomenti affascinan-
che danno ai beni materiali e dal tempo ti. Geova ci ha piuttosto dato la conoscen-
che dedicano a sport e svago. Altri si stan- za di cui abbiamo bisogno per compren-
`
no stancando a causa delle ansieta del- dere i suoi propositi e vivere in armonia
la vita. Chiediamoci: “Io come me la sto con essi (2 Tim. 3:16, 17). Partendo da que-
cavando? Cosa rivelano le decisioni che `
sto presupposto, e significativo che abbia
prendo?” voluto farci intravedere la parte invisibile
4 I cristiani del I secolo dovevano im-
`
della sua organizzazione. E emozionante
pegnarsi per mantenere le giuste priori- leggere la descrizione che ne viene fatta
`
t a spirituali. L’apostolo Paolo ritenne da Isaia, Ezechiele, Daniele e da Giovanni
opportuno pregare che i fratelli di Filip- nella Rivelazione (Isa. 6:1-4; Ezec.
` ` 1:4-14,
pi si “[accertassero] delle cose piu im- 22-24; Dan. 7:9-14; Riv. 4:1-11). E come se
portanti”. (Leggi Filippesi 1:9-11.) Come Geova avesse alzato un sipario per mo-
lui, gran parte dei fratelli “[mostrava] an- ´
` strarci cosa accade in cielo. Perche ci ha
cor piu coraggio nell’annunciare la paro- dato queste informazioni?
la di Dio senza timore” (Filip. 1:12-14). 6 Geova non vuole che dimentichiamo
Anche oggi la stragrande maggioranza di che facciamo parte di un’organizzazio-
noi predica con coraggio la Parola di Dio.
ne universale. Nell’adempimento dei suoi
Nondimeno, esaminare quello che l’orga-
propositi accadono tante cose che noi non
nizzazione di Geova sta facendo ci spro-
` ` riusciamo a vedere. Per esempio Ezechiele
nera a mettere ancora piu impegno nel-
ricevette una visione in cui la parte invisi-
l’importantissima opera di predicazione.
` bile dell’organizzazione di Geova era raf-
Questo articolo ci fara riflettere sulla di-
figurata da un gigantesco carro celeste che
sposizione che Geova ha messo in atto `
per adempiere le parole di Matteo 24:14. si spostava a grande velocita e cambiava
` direzione istantaneamente (Ezec. 1:15-21).
Qual e l’obiettivo principale della sua or-
` A ogni giro delle sue ruote il carro percor-
ganizzazione, e in che modo saperlo puo
essere di incentivo per noi e per la no- reva una distanza considerevole. Ezechie-
`
stra famiglia? Nell’articolo che segue ve- le riuscı anche a scorgere Colui che si tro-
`
vava sul carro, e lo descrisse cosı: “Vedevo
4. (a) Cosa chiese l’apostolo Paolo pregando a fa-
´ ´
vore dei cristiani di Filippi, e perche? (b) Cosa 5, 6. (a) Perche Geova ha dato delle visioni della
prenderemo in esame in questo e nel prossimo ar- parte celeste della sua organizzazione? (b) Che vi-
ticolo, e con quale obiettivo? sione ricevette Ezechiele?

15 APRILE 2013 23
qualcosa come lo splendore dell’elettro, Daniele vide anche “qualcuno simile a un fi-
`
come l’aspetto del fuoco tutt’intorno [...]. glio dell’uomo”, Gesu, a cui veniva affidata
Era l’aspetto della somiglianza della gloria la sorveglianza della parte terrena dell’orga-
di Geova” (Ezec. 1:25-28). La visione do- nizzazione di Geova. Il perfetto governo di
vette incutere in Ezechiele un grande ti- `
Cristo non dura solo pochi anni. Il suo “e un
more reverenziale: era Geova che, avendo dominio di durata indefinita che non passe-
il pieno controllo della sua organizzazio- ` `
ra, e il suo regno un regno che non sara ri-
ne, la dirigeva mediante il suo spirito san- dotto in rovina” (Dan. 7:13, 14). Questa vi-
to. Davvero una stupenda rappresentazio- sione ci permette di avere fiducia in Geova
ne della parte celeste dell’organizzazione `
e di discernere cio che sta facendo. Egli ha
di Geova in movimento! `
dato “dominio e dignita e regno” a suo Figlio,
7 Anche Daniele ricevette una visione che ` ` `
Gesu, la cui integrita e stata provata sino in
rafforza la nostra fiducia. Vide Geova, de- fondo. Geova si fida di suo Figlio, per cui an-
scritto come “l’Antico di Giorni”, seduto che noi possiamo nutrire fiducia nella guida
su un trono fiammeggiante dotato di ruote `
di Gesu.
(Dan. 7:9). Geova voleva che Daniele si ren- 8 Che effetto dovrebbero avere su di noi
`
desse conto che la Sua organizzazione e in queste visioni della parte invisibile dell’or-
movimento per adempiere il Suo proposito.
8. Come influirono su Ezechiele e Isaia le visioni
7. In che modo la visione ricevuta da Daniele ci che Geova diede loro, e come dovrebbero influire
infonde fiducia? su di noi?

24 LA TORRE DI GUARDIA
ganizzazione di Geova? Come nel caso di non si potevano lasciare le cose al caso.
` ´
Ezechiele, sapere cio che Geova sta realiz- Perche avesse successo, l’opera doveva es-
zando infonde anche in noi timore reveren- sere ben organizzata.
ziale e ci induce a essere umili (Ezec. 1:28). 11 Come possiamo dimostrare che soste-

Quando meditiamo sulla Sua organizzazio- niamo le disposizioni prese dall’organizza-


ne siamo spinti all’azione come lo fu Isaia, il zione di Geova? Un modo importante per
` `
quale, non appena gli si presento l’occasio- farlo e quello di avere sempre fiducia in co-
ne di parlare ad altri delle opere di Geova, la loro che sono stati incaricati da Geova e
`
colse senza esitare. (Leggi Isaia 6:5, 8.) Isaia Gesu di guidarci nell’opera di predicazio-
era sicuro che con l’aiuto di Geova avrebbe ne. Questi fratelli potrebbero dedicarsi a
` `
potuto superare qualsiasi difficolta. In ma- molte attivita e battersi per molte cause
niera simile, questa visione della parte invi- oggi particolarmente sentite. Nondimeno,
sibile dell’organizzazione di Geova dovreb- la parte visibile dell’organizzazione di Geo-
be destare anche in noi va ha sempre concentrato i suoi sforzi in
` profondo rispetto e
spingerci all’azione. E davvero incoraggiante un’altra direzione. Quale?
`
osservare che tale organizzazione e sempre
CONCENTRATI
in movimento e completamente concentra- `
SULLE “COSE PIU IMPORTANTI”
ta nel portare a compimento i propositi di
12 In tutto il mondo anziani esperti sono
Geova!
stati incaricati di soprintendere e dare im-
LA PARTE TERRENA pulso all’opera di predicare il Regno nei
DELL’ORGANIZZAZIONE DI GEOVA paesi in cui prestano servizio. Nel prende-
9 Tramite suo Figlio, Geova ha stabilito re decisioni consultano le Scritture, facen-
qui sulla terra una struttura ordinata che done ‘una lampada al loro piede e una luce
opera in armonia con la parte invisibile al loro cammino’, e pregano fervidamente
´ ` per avere la guida di Geova (Sal. 119:105;
della sua organizzazione. Perche e neces-
saria una simile struttura per compiere l’o- Matt. 7:7, 8).
13 Al pari dei loro predecessori del I se-
pera descritta in Matteo 24:14? Vediamo
tre ragioni. colo, gli anziani che oggi soprintendo-
10 In primo luogo, Gesu` dichiaro` che per no all’opera di predicazione sono dedi-
svolgere quest’opera di predicazione i suoi ti “al ministero della parola” (Atti 6:4).
` Si rallegrano molto nel vedere i progres-
discepoli sarebbero arrivati “fino alla piu
distante parte della terra” (Atti 1:8). In se- si compiuti nella predicazione della buo-
condo luogo, ci sarebbe voluta un’orga- na notizia a livello locale e in tutto il mon-
nizzazione per provvedere cibo spirituale do (Atti 21:19, 20). Nel dare le disposizioni
e prendersi cura di coloro che si sareb- necessarie per il compimento dell’opera
´
bero impegnati in quest’opera (Giov. 21: di predicazione, anziche stabilire un’infi-
`
15-17). Infine, era necessario predisporre nita di regole e procedure si fanno guidare
adunanze in cui i predicatori della buona dalle Scritture e dallo spirito santo di Dio.
notizia potessero adorare Geova e riceve- 11. Come possiamo dimostrare che sostenia-
re istruzioni su come svolgere l’opera (Ebr. mo le disposizioni prese dall’organizzazione di
10:24, 25). Per raggiungere questi obiettivi Geova?
12, 13. Come assolvono gli anziani il loro inca-
´ ` ´
9, 10. Perche c’e bisogno della parte visibile del- rico, e perche pensate che questo sia incorag-
l’organizzazione di Geova? giante?

15 APRILE 2013 25
`
(Leggi Atti 15:28.) Cosı questi fratelli dan- SEGUIAMO L’ESEMPIO
no un eccellente esempio a tutti i compo- DELL’ORGANIZZAZIONE DI GEOVA
nenti delle singole congregazioni (Efes. 4: 16 Di tanto in tanto, ci soffermiamo a ri-
11, 12). `
flettere sulle attivita compiute dall’organiz-
14 Per preparare il cibo spirituale conte- zazione di Geova? Alcuni hanno deciso di
nuto nelle nostre pubblicazioni e trattato riservare parte del tempo dedicato all’ado-
ad adunanze e assemblee occorre un lavo- razione in famiglia o allo studio personale
` `
ro costante che e sconosciuto ai piu. Sono per fare ricerche e meditare su questi argo-
migliaia i fratelli e le sorelle che lavora- `
menti. Ad esempio puo essere entusiasman-
no senza sosta alla traduzione di questo te approfondire le visioni ricevute da Isaia,
cibo spirituale in circa 600 lingue, in modo Ezechiele, Daniele e Giovanni. Il libro I Testi-
che il maggior numero di persone possibi- moni di Geova, proclamatori del Regno di Dio e
le possa imparare le “magnifiche cose di altre pubblicazioni, anche su DVD, ci per-
Dio” nella propria lingua (Atti 2:7-11). Gio- mettono di scoprire particolari affascinanti
vani fratelli e sorelle lavorano alla stampa sull’organizzazione cui apparteniamo.
e alla rilegatura delle nostre pubblicazio- 17 Meditare su quanto Geova sta facendo
` `
ni utilizzando macchine ad alta velocita. tramite la sua organizzazione ci e di grande
Le pubblicazioni vengono poi inviate alle `
utilita. Seguiamo l’esempio di questa mera-
`
congregazioni fin nelle zone piu remote vigliosa organizzazione rimanendo concen-
`
della terra. trati anche noi sulle cose piu importanti.
15 Molte attivita` sono state predisposte
`
Questo ci permettera di avere la stessa de-
per permetterci di concentrarci sull’ope- terminazione di Paolo, che scrisse: “Siccome
ra di predicazione della buona notizia con abbiamo questo ministero secondo la mise-
`
la nostra congregazione. Per esempio, mi- ricordia che ci e stata mostrata, non veniamo
gliaia partecipano in modo del tutto vo- meno” (2 Cor. 4:1). Inoltre l’apostolo inco-
`
lontario alla costruzione di Sale del Regno raggio i compagni d’opera: “Non smettiamo
` ` ´
e Sale delle Assemblee, prestano soccor- dunque di fare cio che e eccellente, poiche a
` suo tempo mieteremo se non ci stanchiamo”
so in caso di calamita naturali, assistono
chi ha un’emergenza di carattere sanitario, (Gal. 6:9).
organizzano assemblee o insegnano nel- 18 Intravediamo forse dei cambiamenti

le scuole teocratiche. Queste sono solo al- che possiamo fare a livello individuale o fa-
` `
cune delle attivita che vengono svolte die- miliare per accertarci delle cose piu impor-
´ tanti giorno dopo giorno? Possiamo sempli-
tro le quinte. Perche tutto questo lavoro?
Per facilitare la predicazione della buona ficare la nostra vita o ridurre le distrazioni
notizia, curare la condizione spirituale di in modo da dare maggiore attenzione all’im-
coloro che compiono quest’opera e pro- portantissima opera di predicazione? Nel
` prossimo articolo esamineremo cinque azio-
muovere la vera adorazione. Non c’e alcun
dubbio, la parte visibile dell’organizzazio- ni che dobbiamo compiere per mantenerci
` al passo con l’organizzazione di Geova.
ne di Geova e rimasta concentrata sulle
`
cose piu importanti!
16. Quali ricerche potremmo includere nell’ado-
` razione in famiglia o nello studio personale?
14, 15. (a) Quali attivita vengono organizzate a
sostegno dell’opera mondiale di predicazione? 17, 18. (a) Che beneficio avete tratto dall’esame
(b) Cosa pensate del privilegio che avete di soste- di questo articolo? (b) Quali domande meritano
nere l’opera di predicazione? di avere una risposta?

26 LA TORRE DI GUARDIA
NON STANCHIAMOCI!
`
E MERAVIGLIOSO sapere che facciamo parte di
un’immensa organizzazione universale. Le visioni di
Ezechiele capitolo 1 e Daniele capitolo 7 costituisco-
no una vivida descrizione di come Geova dirige gli
`
eventi in vista di un grandioso esito finale. Gesu guida
“Non smettiamo dun- la parte terrena dell’organizzazione di Geova in modo
` `
que di fare cio che e che essa continui a predicare la buona notizia, cura-
`
re la spiritualita di coloro che compiono quest’opera e
eccellente” (GAL. 6:9) promuovere la vera adorazione. Tutto questo ci infon-
de grande fiducia nell’organizzazione di Geova (Matt.
24:45).
COME RISPONDERESTE? 2 Che dire di ognuno di noi? Stiamo al passo con

questa meravigliosa organizzazione? Il nostro entusia-


` `
smo per la verita cresce sempre di piu o si sta affievo-
Cosa ci provvede Geova per lendo? Riflettendo su queste domande potremmo ac-
aiutarci a non perdere lo zelo corgerci che cominciamo a stancarci, o che forse non
` ` `
per la verita? abbiamo piu lo zelo di prima. Puo succedere. Nel I se-
colo l’apostolo Paolo dovette esortare i compagni di
`
fede a considerare l’esempio di zelo dato da Gesu. Far
questo, disse, li avrebbe aiutati a ‘non stancarsi’ e a
‘non venire meno nelle loro anime’ (Ebr. 12:3). Allo
stesso modo, l’aver studiato con scrupolo l’articolo
Se riflettiamo sulla ragione precedente, che spiegava cosa sta facendo l’organizza-
`
principale per cui si tengono zione di Geova, ci avra senz’altro spronato a perseve-
le adunanze, cosa saremo rare con entusiasmo.
3 Ad ogni modo Paolo indico` che per non stancarsi
spinti a fare?
ci vuole qualcos’altro: disse infatti che bisogna “fare
` ` ` `
cio che e eccellente” (Gal. 6:9). Percio e necessario che
agiamo. Prenderemo dunque in esame cinque azio-
ni che ci permetteranno di rimanere saldi e tenere il
`
passo dell’organizzazione di Geova. Potremo cosı veri-

ficare di persona se noi o la nostra famiglia dobbia-
Se vogliamo perseverare nel `
mo concentrarci maggiormente su uno o piu di questi
ministero e conservare lo zelo, aspetti.
cosa dobbiamo sforzarci di fare?
1, 2. In che modo riflettere sull’organizzazione universale di
Geova accresce la nostra fiducia in essa?
`
3. Cosa dobbiamo fare per evitare di stancarci, e di cosa parlera
questo articolo?

27
RIUNIAMOCI PER INCORAGGIARCI sogno per parlare senza timore e affrontare
A VICENDA E ADORARE DIO l’opposizione o l’apatia del territorio (Atti 4:
4 Riunirsi e` sempre stato un segno distin- 23, 31). I discorsi e le altre parti, tutti ba-
tivo dei servitori di Geova. Nel reame in- sati sulle Scritture, ci rafforzano e ci ren-
visibile, in determinate occasioni le creatu- dono fermi nella fede (Atti 15:32; Rom. 1:
re spirituali vengono invitate a comparire al 11, 12). L’insegnamento e l’incoraggiamen-
cospetto di Geova (1 Re 22:19; Giob. 1:6; to che troviamo alle nostre riunioni per
2:1; Dan. 7:10). Anticamente la nazione di l’adorazione ci permettono di provare vera
`
Israele doveva radunarsi per ‘ascoltare e im- felicita, e ci donano “quiete nei giorni del-
`
parare’ (Deut. 31:10-12). Gli ebrei del I seco- la calamita” (Sal. 94:12, 13). Tutti i pro-
lo avevano l’abitudine di recarsi nelle sina- grammi spirituali volti a istruire i servitori
goghe, dove si leggevano le Scritture (Luca di Geova in ogni parte della terra vengo-
4:16; Atti 15:21). Con la nascita della congre- no preparati sotto la supervisione del Comi-
` tato dell’Insegnamento del Corpo Direttivo.
gazione cristiana si continuo a porre l’accen-
to sull’importanza di riunirsi, e le adunanze Siamo davvero grati degli sforzi che ven-
´
sono tuttora un aspetto fondamentale del- gono compiuti affinche ogni settimana alle
` adunanze possiamo beneficiare di un sano
l’adorazione che rendiamo. In qualita di veri
cristiani “[ci consideriamo] a vicenda per insegnamento!
7 Tuttavia c’e` qualcosa di ancora piu` im-
incitarci all’amore e alle opere eccellenti”.
`
Dobbiamo continuare a “[incoraggiarci] l’un portante dei benefıci che traiamo personal-
` mente dalle adunanze. Lo scopo principa-
l’altro e tanto piu mentre [vediamo] avvici-
`
narsi il giorno” di Geova (Ebr. 10:24, 25). le per cui ci raduniamo, infatti, e quello di
5 Per incoraggiarci gli uni gli altri e` impor- adorare Geova. (Leggi Salmo 95:6.) Poter lo-
`
tante che prendiamo parte attiva alle adu- dare il nostro meraviglioso Dio e un privi-
nanze. Possiamo esprimere pubblicamente legio senza pari (Col. 3:16). Geova merita
la nostra fede rispondendo alle domande che lo adoriamo essendo presenti e parteci-
che accompagnano i paragrafi, spiegando pando regolarmente
` alle riunioni cristiane
` `
come si puo applicare una scrittura, narran- (Riv. 4:11). E del tutto logico, percio, che sia-
do una breve esperienza che illustra la sag- mo esortati a “non [abbandonare] la nostra
` comune adunanza, come alcuni ne hanno
gezza di seguire i princıpi biblici o in altri
modi ancora (Sal. 22:22; 40:9). Siamo tutti l’abitudine” (Ebr. 10:25).
8 Consideriamo le adunanze cristiane un
d’accordo che, non importa da quanti anni
frequentiamo le adunanze, ascoltare i com- dono di Geova che ci aiuta a perseverare
`
menti sinceri dei nostri fratelli, giovani e fino a quando egli agira contro questo mal-
` vagio sistema di cose? In tal caso, le adu-
meno giovani, e sempre incoraggiante.
`
6 Quali sono altri motivi per cui il nostro nanze saranno tra le “cose piu importanti”
` alle quali facciamo posto nella nostra vita
Dio ritiene cosı importante che ci radunia- `
mo regolarmente? Adunanze e assemblee cosı impegnata (Filip. 1:10). Non dovrem-
`
ci infondono il coraggio di cui abbiamo bi- mo mai perdere un’opportunita di adorare
Geova insieme ai nostri fratelli, a meno che
´ ` `
4. Perche si puo dire che riunirsi e sempre stato non ci sia una ragione assolutamente impor-
parte integrante della vera adorazione? tante.
5. Come possiamo incoraggiarci gli uni gli altri alle
adunanze? `
7, 8. (a) Qual e lo scopo principale delle adunanze
6. In che modo le adunanze ci aiutano a rimanere di congregazione? (b) Come ci sono di aiuto le adu-
spiritualmente attivi? nanze?

28 LA TORRE DI GUARDIA
LA PARTE TERRENA
DELL’ORGANIZZAZIONE DI GEOVA
COMPRENDE:
1. il Corpo Direttivo
2. i Comitati di Filiale
3. i sorveglianti viaggianti
4. i corpi degli anziani
5. le congregazioni
1 6. i singoli proclamatori

6
5

`
CERCHIAMO LE PERSONE SINCERE stero e altrettanto importante per ognuno di
9Anche partecipare con zelo alla predi- noi?
cazione ci aiuta a tenere il passo dell’orga- 10 Predicare con zelo ci aiuta a conserva-
`
nizzazione di Geova. Quest’opera fu avviata re l’entusiasmo per la verita. Prendiamo ad
` `
da Gesu quando era sulla terra (Matt. 28: esempio quanto dice Mitchel, che e anzia-
19, 20). Da allora predicare il Regno e fare no e pioniere regolare da molto tempo: “Mi
` ` ` `
discepoli e una delle attivita piu importan- piace parlare alla gente della verita. Leggo
ti svolte dall’organizzazione di Geova nel- un nuovo articolo della Torre di Guardia o di
la sua interezza. Oggi sono in molti a po- Svegliatevi! e resto sbalordito dalla sapien-
ter confermare per esperienza diretta che gli za, dalla perspicacia e dal perfetto equilibrio
`
angeli sostengono la nostra attivita e ci con- che poi ritrovo in ogni singolo numero. Mi
ducono da quelli che sono “giustamente di- viene voglia di uscire in servizio per vedere
sposti per la vita eterna” (Atti 13:48; Riv. 14: come reagiranno le persone, come posso sti-
6, 7). La parte terrena dell’organizzazione di `
` molare il loro interesse. Il ministero mi da
Geova esiste ed e organizzata per promuo- `
stabilita. Una volta che mi sono organizzato
vere questa importantissima opera. Il mini-
`
10. (a) Spiegate come si puo conservare l’entusia-
` `
9. Come sappiamo che l’opera di predicazione e smo per la verita. (b) In che modo il ministero vi ha
importante? aiutato a non stancarvi?

15 APRILE 2013 29
per uscire in servizio, se ho altre cose da sicuriamoci dunque di gustare tutto il cibo
fare me ne occupo o prima o dopo”. Se ci te- spirituale che riceviamo attraverso l’orga-
niamo impegnati nel nostro sacro servizio, nizzazione di Geova (Sal. 119:27).
` `
anche per noi sara piu facile rimanere sal-
SOSTENIAMO
di in questi ultimi giorni. (Leggi 1 Corinti
LE DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE
15:58.)
13 In una visione data all’apostolo Gio-
NUTRIAMOCI `
vanni, Gesu, in sella a un cavallo bianco,
DEL CIBO SPIRITUALE PROVVEDUTO si appresta a sconfiggere coloro che non ri-
11 `
Geova ci ha provveduto una gran conoscono ` la sovranita di Geova (Riv. 19:
`
quantita di cibo spirituale in forma scritta 11-15). E rafforzante sapere che con lui ci
per rafforzarci. Ognuno di noi ricorda sen- sono gli angeli fedeli e gli unti che hanno
`
z’altro qualche occasione in cui, dopo` aver gia ricevuto la ricompensa celeste (Riv. 2:
`
letto una pubblicazione, ha pensato: “E pro- 26, 27). Questa visione e un esempio super-
prio quello di cui avevo bisogno! Sembra lativo di come si sostengono le disposizioni
quasi che Geova l’abbia fatto scrivere ap- di Geova.
` 14 Analogamente, la grande folla da` il suo
posta per me!” Non si e trattato di coinci-
denze. Geova ci fa` questi doni per ammae- pieno appoggio agli unti fratelli di Cristo
`
strarci e guidarci. E stato lui a dire: “Ti faro ancora sulla terra che guidano l’organizza-
`
avere perspicacia e ti istruiro nella via per zione. (Leggi Zaccaria 8:23.) Come possia-
la quale devi andare” (Sal. 32:8). Ci sforzia- mo dimostrare personalmente che sostenia-
mo di assumere tutto il cibo spirituale che `
mo le disposizioni di Geova? Una maniera e
riceviamo e di meditare su di esso? In tal quella di essere sottomessi ai fratelli a cui
caso continueremo a portare frutto e non sono affidati incarichi di sorveglianza (Ebr.
‘appassiremo’ spiritualmente in questi dif- 13:7, 17). Questo vale in primo luogo nel-
ficili ultimi giorni. (Leggi Salmo 1:1-3; 35:28; la nostra stessa congregazione. Il modo in
119:97.) cui parliamo degli anziani denota rispetto
`
12 E utile sapere quanto lavoro e` necessa- per loro e per il loro incarico? Insegniamo
`
rio per far sı che beneficiamo di questo co- ai nostri figli ad avere riguardo per que-
stante flusso di sano cibo spirituale. Le no- sti uomini fedeli e a rivolgersi loro per avere
`
stre pubblicazioni stampate e il materiale consigli basati sulle Scritture? Oltre a cio,
disponibile sul nostro sito Web sono il frut- parliamo in famiglia di come possiamo con-
to di un lavoro di ricerca, stesura, corre- tribuire economicamente per sostenere l’o-
zione, elaborazione grafica e traduzione che pera mondiale? (Prov. 3:9; 1 Cor. 16:2; 2 Cor.
si svolge sotto la supervisione del Comi- 8:12). Consideriamo il partecipare alla puli-
tato degli Scrittori del Corpo Direttivo. Le zia e alla manutenzione della Sala del Re-
filiali incaricate della stampa e della spedi- gno un privilegio altrettanto importante? Lo
zione fanno arrivare le pubblicazioni anche spirito di Geova fluisce liberamente dove si
` ´ ` `
alle congregazioni piu lontane. Perche tutto trovano rispetto e unita. Tale spirito ci da
´
questo lavoro? Perche il popolo di Geova sia di continuo la forza che ci serve per non
spiritualmente ben nutrito (Isa. 65:13). As- stancarci in questi ultimi giorni (Isa. 40:29-
´ 31).
11. Perche dobbiamo assimilare tutto il cibo spiri-
tuale che riceviamo da Geova? 13, 14. Chi sostiene le disposizioni di Geova in
`
12. Cosa puo aiutarci a non dare per scontato il cielo, e come possiamo sostenerle anche noi qui
cibo spirituale che ci viene provveduto? sulla terra?

30 LA TORRE DI GUARDIA
VIVIAMO IN ARMONIA
CON IL NOSTRO MESSAGGIO
15 Infine, se vogliamo perseverare e rima-
nere al passo con l’organizzazione di Geo-
va, dobbiamo vivere in modo coerente
con il messaggio che portiamo “[assicuran-
` `
doci] di cio che e accettevole al Signore”
(Efes. 5:10, 11). A causa della nostra carne
imperfetta e dell’azione di Satana e di que-
sto mondo malvagio, ci ritroviamo a dover
continuamente contrastare delle influenze
negative. Alcuni di voi, cari fratelli e sorelle,
sostengono ogni giorno una dura lotta per
proteggere la propria relazione con Geova. Aiutiamo altri a capire che anche loro possono
far parte dell’immensa organizzazione di Geova
Questo vi rende particolarmente preziosi ai
suoi occhi. Non arrendetevi! Vivere in armo-
` `
nia con il suo proposito ci dara grande sod- 14, 15. Anne capı che aveva bisogno di aiuto,
` `
disfazione e fara sı che l’adorazione che gli e lo chiese agli anziani. Ripensando a quel
rendiamo non sia inutile (1 Cor. 9:24-27). periodo dice: “Certi passi biblici sono come
16 Cosa dobbiamo fare, invece, se com-
una ricetta medica che Geova compila per
mettiamo un peccato grave? Non esitiamo a `
guarirci spiritualmente. La medicina non e
chiedere aiuto. Tenere nascosta la cosa non `
` facile da mandare giu, ma fa effetto. Ho se-
fara che peggiorare la situazione. Davide guito la raccomandazione contenuta in quei
´ `
disse che finche non ebbe confessato i suoi versetti, e ha funzionato”. Ora che e passa-
peccati ‘le sue ossa si consumavano per il to qualche anno, Anne sta nuovamente ser-
suo gemere tutto il giorno’ (Sal. 32:3). Chi vendo Geova con rinnovata energia, entu-
`
tiene segrete le proprie trasgressioni potra siasmo e una coscienza pulita.
solamente ‘stancarsi’ emotivamente e spiri- 18 Vivere in questi ultimi giorni e far par-
tualmente, “ma a chi le confessa e le lascia
` te della straordinaria organizzazione di Geo-
sara mostrata misericordia” (Prov. 28:13). `
va e un privilegio ineguagliabile. Non sot-
17 Anne1 ha sperimentato di persona che
` tovalutiamo mai quello che abbiamo. Al
le cose stanno cosı. Prima dei vent’anni pre- contrario, diamoci da fare come famiglia
stava servizio come pioniera regolare. Poi, per riunirci regolarmente con la nostra con-
` `
pero, comincio ad avere una doppia vita, e
gregazione per adorare Geova, cercare con
questo la faceva soffrire. “Quel poco di co-
scrupolo le persone sincere nel territorio e
scienza che mi era rimasta mi tormentava
gustare appieno il cibo spirituale che ci vie-
facendomi sentire in colpa”, racconta. “Ero
ne provveduto di continuo. Sosteniamo co-
sempre infelice e depressa”. Un giorno all’a-
loro che hanno incarichi di sorveglianza e
dunanza venne preso in esame Giacomo 5:
viviamo in armonia con il messaggio che
` `
1 Il nome e stato cambiato. portiamo. Cosı facendo, terremo il passo
´
dell’organizzazione di Geova e non ci stan-
15. Perche dobbiamo lottare costantemente per vi- ` `
cheremo mai di “fare cio che e eccellente”.
vere in armonia con l’eccelso proposito di Geova?
16, 17. (a) Cosa dobbiamo fare se commettiamo un 18. Quale dovrebbe essere la nostra determina-
`
peccato grave? (b) Come ci e utile l’esempio di Anne? zione?

15 APRILE 2013 31
LO SAPEVATE?

Il tempio di Gerusalemme fu mai ricostruito dopo il 70 E.V.?


` ` `
GESU affermo che del tempio di Geova non sareb- diosi di storia ecclesiastica, Giuliano incoraggio gli
be rimasta “pietra sopra pietra”. La sua profezia si ebrei a ricostruire il tempio nella convinzione che
` `
adempı nel 70, quando l’esercito romano agli ordi- in questo modo Gesu sarebbe stato smascherato
ni di Tito distrusse Gerusalemme (Matt. 24:2). In come falso profeta.1
`
seguito, pero, l’imperatore Flavio Claudio Giuliano Che Giuliano si fosse proposto di ricostruire il
` ` `
progetto di ricostruire il tempio. tempio e assodato. Cio su cui gli storici non sono
`
Flavio Claudio Giuliano, nipote di Costantino il d’accordo, invece, e se i lavori di ricostruzione eb-
` ´
Grande, e stato definito l’ultimo imperatore paga- bero effettivamente inizio, e, in tal caso, perche fu-
` `
no di Roma. Pur avendo ricevuto un’educazione rono abbandonati. Quel che e certo e che Giuliano
“cristiana”, dopo la sua proclamazione a imperato- fu ucciso meno di due anni dopo essere stato ele-
` ` `
re, nel 361, rigetto apertamente la forma corrotta vato alla dignita imperiale, e il suo progetto morı
di cristianesimo che veniva praticata ai suoi giorni, con lui.
`
preferendole il paganesimo. Per questo e ampia- `
1 Gesu non disse che il tempio non sarebbe mai stato ricostrui-
mente conosciuto come Giuliano l’Apostata. to, ma che sarebbe stato distrutto, il che accadde nel 70.
Giuliano odiava il cristianesimo. Una ragione va
`
forse ricercata nel fatto che, all’eta di sei anni, ave-
va visto suo padre e diversi suoi parenti assassina-
ti da esponenti di quella religione. Secondo gli stu-

Rappresentazione del
tempio, come poteva
apparire ai giorni di
`
Gesu, proiettata sul
sito odierno

Sull’originario sito del tempio


sorge oggi la Cupola della
Foto: Todd Bolen/BiblePlaces.com Roccia

s
Potete scaricare Potete anche leggere la
gratuitamente questa Traduzione del Nuovo Mondo online
rivista e altre pubblicazioni
da www.jw.org w13 04/15-I

Potrebbero piacerti anche