Sei sulla pagina 1di 3

Il sassofono

Il sassofono è uno strumento a fiato ad ancia semplice con corpo metallico di forma conico-parabolica. La presenza
dell'ancia lo pone nella famiglia dei legni benché sia interamente realizzato in metallo1, di solito in ottone (spesso
nichelato, dorato o argentato), più raramente in bronzo o rame. Alcuni esemplari particolarmente pregiati possono avere
il collo e la campana in argento oppure il solo collo in oro massiccio. Il bocchino è realizzato in ebanite o in metallo.

Bocchino

Collo

Corpo

Campana

Sassofono Contralto

La famiglia del sassofono è composta da 7 tipi2 differenti per dimensioni e tonalità3:

Sassofono Sopranino in Mib


Sassofono Soprano in Sib
Sassofono Contralto in Mib
Sassofono Tenore in Sib
Sassofono Baritono in Mib
Sassofono Basso in Sib
Sassofono Contrabbasso in Mib

Fra questi i più usati sono il soprano, il contralto, il tenore e il baritono (che costituiscono normalmente il quartetto
classico) mentre è più raro l'uso del sopranino e del basso. Estremamente raro è l'uso del sassofono contrabbasso4.

1
Dal 1950 al 1967 la Grafton ha prodotto un modello di sassofono contralto in plastica.
2
Un capitolo a parte è rappresentato dal sassofono Sub-Contrabbasso o Subbasso. Esistono alcune foto che mostrano esemplari che furono
presumibilmente costruiti solo come attrazione per le esposizioni e che molto probabilmente non erano in grado di suonare. Recentemente è però
entrato in produzione un sassofono che può essere considerato un sub-contrabbasso. Si tratta del Tubax della Eppelsheim che nella versione in Mib
equivale ad un contrabbasso ma nella più recente versione in Sib si estende un'ottava sotto il sassofono basso. Il Tubax è predisposto per l'uso del
bocchino del baritono. La stessa ditta produce anche il sassofono piccolo in Sib o Soprillo, un'ottava più acuto del soprano.
3
Adolphe Sax (l'inventore del sassofono) aveva ideato due famiglie di sassofoni: una con tonalità di Sib e Mib per le bande e una con tonalità di Fa e
Do per l'uso orchestrale. Quest'ultima non ebbe successo, anche perché meno intonata, e non viene più usata. Di questa famiglia è possibile oggi
vedere alcuni esempi di sassofono soprano e tenore in Do e di contralto in Fa (chiamato anche mezzosoprano), costruiti nei primi decenni del '900.
Attualmente questi tipi di sassofono non sono più in produzione. Del soprano fu prodotta dalla Conn, negli anni 1915-1925, anche una versione
sperimentale in La.
4
Attualmente prodotto solo da Orsi in joint-venture con l'americana L.A. Sax. A titolo di curiosità il sassofono contrabbasso ha un'altezza superiore ai
2 metri e un peso di circa 20 chili.

©2004 Quartetto Arabesque – www.quartettoarabesque.com Il sassofono - 1


I sassofoni del quartetto classico
Da sinistra a destra: soprano, contralto, tenore e baritono

La famiglia completa
Da sinistra a destra: sopranino, soprano, contralto,
tenore, baritono, basso e contrabbasso

Il sopranino e il soprano possono essere sia diritti, soluzione usuale, che ricurvi. La versione dritta può essere in un solo
pezzo oppure dotata di un collo smontabile leggermente ricurvo. Contralto e tenore sono invece normalmente ricurvi e
dotati di collo smontabile mentre la versione con campana diritta è molto rara5.

Il sassofono è uno strumento ottaveggiante, infatti produce suoni all'ottava utilizzando il portavoce. La meccanica (a 21
chiavi6) e la diteggiatura (con molte posizioni in comune con clarinetto e flauto) sono identiche per tutti i tipi. Tutti i
sassofoni hanno un'estensione di circa tre ottave e sono strumenti traspositori (leggono sempre in chiave di violino).

5
Attualmente solo L.A. Sax la costruisce ancora
6
Alcune versioni particolari possono avere un numero diverso di chiavi, per esempio il baritono discendente al La e il soprano ascendente al Sol
hanno 22 chiavi.

©2004 Quartetto Arabesque – www.quartettoarabesque.com Il sassofono - 2


Lo schema seguente illustra l'estensione del sassofono in note d'effetto, praticamente uguale per tutti i tipi (tra parentesi
le note di alcune versioni particolari).

Lo schema seguente illustra invece l'estensione di tutti i tipi di sassofono7 in note reali confrontata con quella del
pianoforte.

7
Dal momento che il sassofono è uno strumento ancora in evoluzione nello schema riportiamo per ognuno l'estensione più comune.

©2004 Quartetto Arabesque – www.quartettoarabesque.com Il sassofono - 3