Sei sulla pagina 1di 4

PROGETTO BIBLIOTECA ALUNNI DON BOSCO

Area Progettazione didattica

Referente Giuli Fabiana

Plesso Don Bosco (tutte le 10 classi)

Premessa La Biblioteca Alunni Don Bosco (BAD) è sempre stata un ambiente


accogliente (ora da finire di sistemare nella nuova ubicazione), dove gli alunni
hanno scoperto il piacere della lettura. Il libro, infatti, ha una funzione
insostituibile nella formazione della persona e nella creazione di una capacità
critica, selettiva e costruttiva: saper leggere significa saper pensare e saper
giudicare.

Sono i ragazzi stessi (oltre ai loro genitori che hanno sempre apprezzato questo
progetto qualificante la scuola Don Bosco) che chiedono continuamente di
riprendere il lavoro in biblioteca e poter ricominciare il prestito librario, come
abitudine ormai consolidata negli anni.

La BAD offre un servizio per la comunità scolastica finalizzato a promuovere


l’amore e il piacere per la lettura, intesa sia come mezzo per il soddisfacimento di
un bisogno affettivo di evasione, fantasia ed identificazione positiva, sia come
occasione di ricerca e di studio.

OBIETTIVI del Progetto

 Sviluppare e sostenere nei ragazzi l’abitudine, la motivazione e il piacere di


leggere e di apprendere.
 Promuovere la lettura, sia nel contesto scolastico che familiare,
proponendola anche come momento di socializzazione. 
 Migliorare le competenze di lettura e scrittura. 
 Favorire le abilità di studio e uno sviluppo linguistico ricco e articolato.
 Supportare le attività curriculari.
 Sviluppare attività di ricerca e uso di informazioni e imparare a selezionare
il materiale di lettura.
 Acquisire e/o potenziare l’autonomia di studio e il senso di responsabilità.
 Favorire l’avvicinamento affettivo ed emozionale del ragazzo al libro.

 Aiutare ad acquisire il concetto che la libertà intellettuale e


l’accesso all’informazione sono essenziali per   la cittadinanza e la
partecipazione piena e responsabile alla vita democratica. 
ATTIVITA’ DELLA BIBLIOTECA

 Gestione del prestito informatizzato, secondo le modalità del regolamento.


 Ricognizione dei testi smarriti o danneggiati al termine dello scorso anno
scolastico.
 Organizzazione di attività di promozione della lettura e del libro.
 Collaborazione con insegnanti ed alunni nella ricerca di materiali.
 Catalogazione e sistemazione del materiale esistente e dei libri
continuamente donati dai genitori;
 Torneo di lettura fra classi parallele.
 Adesione a iniziative e concorsi nazionali.

Tempi:
Le attività si svolgeranno durante tutto l’anno scolastico in orario curricolare (e
con la possibilità di proseguire anche in modo digitale con attività a distanza).
Saranno coinvolti tutti gli insegnanti di Italiano e di Attività Alternativa
Vista la particolare situazione legata all’emergenza sanitaria l’aula della Biblioteca
potrà essere frequentata solo da un numero massimo 5 o 6 alunni per volta
(ovviamente sempre muniti di mascherina) e mai da soli, pertanto i tempi di
fruizione saranno allungati ed è necessario l’incremento del numero delle ore
dedicate al progetto.
Si richiedono 30 ore (1 ora a settimana per il prestito con le classi), più 20 ore
per le altre attività (sistemazione, catalogazione nuovi arrivi, tornei di lettura,…),
per un totale di 50 ore annue.

Valutazione del progetto:


 Rilevazione del grado di coinvolgimento degli alunni nelle attività proposte
attraverso griglia predisposta per la valutazione quadrimestrale del
progetto.

 Valutazione da parte delle insegnanti circa la ricaduta sulla curiosità,


sull'interesse e sui livelli di relazionalità dimostrati dagli alunni, nonché sullo
scopo primario su cui si basa il progetto: l'amore per la lettura.

Fabiana Giuli
REGOLAMENTO BAD (bozza 1)

1. La biblioteca scolastica rappresenta un bene a servizio degli alunni e dei


docenti del plesso. Per entrare (in un massimo di 5/8 (?) alunni per volta) è
necessario:

 Indossare la mascherina

 Igienizzarsi le mani (all’entrata e all’uscita)

 Mantenere la distanza

2. Nell'aula biblioteca è obbligatorio mantenere un comportamento rispettoso. In


particolare:

 è necessario parlare a bassa voce;

 è vietato consumare cibi e bevande;

 i libri consultati vanno riposti negli appositi scaffali e tutto deve rimanere
ordinato;

 i libri possono essere portati fuori dalla biblioteca solo se presi in prestito.

 I libri restituiti verranno messi in appositi cassettiere predisposte per le


varie classi per la quarantena di almeno 3 o 4 giorni

4. Viene dato in prestito un solo libro alla volta.

5. Per garantire l'uso corretto e la restituzione dei libri, le operazioni del prestito
vanno effettuate tramite la compilazione del registro elettronico dei prestiti delle
classi, che si trova nel computer della biblioteca.

6. Si può richiedere un altro libro in prestito solo dopo aver restituito quello in
possesso.  

7. In caso di smarrimento, mancata restituzione o danneggiamento del libro


avuto in prestito, gli alunni provvederanno a ricomprare il libro smarrito o se non
fosse possibile trovarlo uno o più libri simili e per la stessa classe.
8. I volumi che sono necessari per l'incremento e l'aggiornamento della biblioteca
verranno dalle donazioni dei genitori o saranno acquistati con fondi della scuola o
derivanti da raccolte in occasione di feste, mercatini o simili iniziative.  

Al termine di ogni anno scolastico, conclusa l'attività del prestito, l’insegnante


responsabile provvederà al riordino dei libri, verificando l'avvenuto rientro dei
prestiti ed eliminando i libri eccessivamente usurati.