Sei sulla pagina 1di 3

UNIVERSITÀ DI PISA

DIPARTIMENTO DI FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA


LINGUE, LETTERATURE E FILOLOGIE EUROAMERICANE

Scherno e gloria degli antichi dei

IL MITO NEL RINASCIMENTO

Debora D'Alfonso

Pisa, 21/05/2019
INTRODUZIONE ALLA MITOLOGIA

La mitologia ha governato e influenzato ogni società antica presente su questo


pianeta, costituiva la più antica espressione culturale del mondo. In ogni mito erano
contenute verità eterne tramandate oralmente per lunghi secoli, che hanno contribuito a
plasmare la coscienza dell'unità spirituale di qualsiasi popolo.
Da sempre quando parliamo di mitologia, facciamo riferimento al mondo
classico in quanto è in questo che si riconoscono modelli di cultura e di vita che poi
sono stati fonte inesauribile di ispirazione per una schiera innumerevole di artisti, pittori
e poeti.
Ma che cosa è nello specifico un mito? Il punto di partenza del mio elaborato
risiede proprio nella definizione di mito che Emilio Bigi, grande specialista degli studi
letterari italiani, propone nel saggio Mitologia cavalleresca e mitologia classica
nell'«Orlando Furioso», per cui per mito si può intendere quella dimensione in cui
personaggi, cose e vicende assumono un carattere meraviglioso, favoloso e
soprannaturale. Prendendo in considerazione tale definizione, è chiaro che
rientrerebbero nel discorso mitologico anche le fate, i maghi, i folletti e gli oggetti
magici che, in realtà, non vengono usualmente inseriti nel quadro mitologico ma che
hanno nell'Orlando Furioso di Ariosto un ruolo interessante e predominate in quanto è
senza dubbio proprio la componente mitologica della magia ad essere quantitativamente
più emergente nel poema.
Il mio proposito è dunque quello di soffermarsi sulla componente mitologica
della magia e sull'analisi dei personaggi che ritengo più significativi nell'Orlando
Furioso, non prima però di aver chiarito le motivizazioni per cui fin dall'antichità ci si è
soffermati perlopiù sulla mitologia classica, trascurando la mitologia della magia che a
mio giudizio, è degna della solita attenzione di quella classica.
CAPITOLO PRIMO. MAGIA E RELIGIONE IN CONFLITTO

Prima di addentarmi nell'analisi dei personaggi magici dell'Orlando Furioso,


come ho accennato nella mia introduzione, mi occupo ora di esporre le motivazioni per
cui ritengo che la materia mitologica della magia non abbia avuto la giusta
considerazione.