Sei sulla pagina 1di 2

Liber XXXVI

Il Rituale dello Zaffiro Stellato


Pubblicazione dell’ A.A. in Classe D

L’ Adepto sia armato della sua Verga Magica (e provvisto della sua Rosa
Mistica1).

Al centro, compia i Segni di L.V.X.; o se li conosce, se desidera ed osa farli, e se


tacerà al riguardo, faccia i Segni di N.O.X., e cioé i Segni di Puer, Vir, Puella
e Mulier2. Ma ometta il Segno I.R.3

Quindi avanzi verso Est e faccia il Sacro Esagramma, dicendo:


et Mater unus deus ARARITA4”
“Pater et

Continui in cerchio verso Sud, faccia il Sacro Esngramma e dica:


Mater et Filius unus deus ARARITA5”
“Mater

Ancora in cerchio verso Ovest, faccia il Sacro Esagramma e dica:


Filius et Filia unus deus ARARITA6”
“Filius

Chiuda il cerchio verso Nord, faccia il Sacro Esagramma e poi dica:


“Filia et Pater unus deus ARARITA7”

Ritorni quindi al Centro, che è, il Centro di Tutto (compiendo la Rosa +


Croce, se sa come farla) e dica:
“ARARITA ARARITA ARARITA8”

(Qui i Segni saranno quelli di Set Trionfante e di Baphomet. Inoltre, Set


apparirà nel Cerchio. Lo si lasci bere del Sacramento e comunicarsi con lo
stesso9.)
Poi dica:
“Omnia in Duos: Duo in Unum: Unus in Nihil:
Haec nec Quatuor nec Omnia nec Duo nec Unus nec Nihil sunt.
Gloria Patri et Matri
Matri et Filio et Filiae
et Spiritui Sancto externo et Spiritui Sancto interno
ut eras est erit in saecula saeculorum
Sex in Uno per nomen Septem in Uno
ARARITA10” 10”

Ripeta poi i Segni di L.V.X. (ma non quelli di N.O.X., perché non é lui che si
leverà nel Segno di Iside che si Rallegra.

NOTE

1 - La Verga Magica è la Bacchetta del Mago, in questo contesto il suo pene


eretto. La Rosa Mistica è il Santo Graal o la Coppa della Sacerdotessa, cioè la
sua vagina.
2 - Per i Segni di N.O.X. e di L.U.X., vedere “I Segni di L.U.X.” ed “I Segni
di N.O.X.” nella Biblioteca.
3 - Iside che si Rallegra.
4 - “Padre e Madre un solo dio Ararita”
5 - “Madre e Figlio un solo dio Ararita”
6 - “Figlio e Figlia un solo dio Ararita”
7 - “Figlia e Padre un solo dio Ararita”
8 - Ararita è il Notariqon di una frase in Ebraico, che significa; “Uno è il Suo
Principio; Uno è la Sua Individualità; la Sua Permutazione è Una”. Si veda
pag. 548 del “Magick”, edizione Italiana.
9 -Set trionfa su Horus, cioè la forza di Horus si riversa nella Coppa. E’
consumata come Sacramento.
10 - “Tutto in Due; Due in Uno; Uno nel Nulla; Non sono né Quattro né Tutto
né Due né Uno né Nulla. Gloria al Padre ed alla Madre ed al Figlio ed alla
Figlia, ed allo Spirito Santo esterno ed allo Spirito Santo interno com’ era, è e
sarà nei secoli dei secoli, Sei in Uno nel nome Sette in Uno, Ararita”

Biblioteca digitale della


Tana del Lupo
www.tanadellupo.altervista.org

Potrebbero piacerti anche