Sei sulla pagina 1di 25

Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.

GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

Nel lungo periodo, tutti i fattori produttivi sono disponibili in quantità


variabile. Conseguentemente l’impresa deve scegliere per ogni livello di
produzione la combinazione di input più efficiente che garantisce la
quantità desiderata al costo minore.

In questo modo è possibile definire la scala di produzione, intesa come


la quantità prodotta alla massima efficienza da una determinata
combinazione produttiva.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

Per ottenere e rappresentare la funzione di costo totale di lungo periodo,


bisogna considerare le differenti scale di produzione definite nel breve
periodo.
Dato che ad ogni scala produzione corrisponde una costo di breve
periodo, il costo totale di lungo periodo può essere ottenuto come un
insieme di punti, ognuno dei quali corrisponde al relativo livello di costo di
breve periodo.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

Considerando due fattori produttivi (lavoro e capitale), nel lungo periodo


la funzione di Costo Totale è determinato dalla somma di due
componenti:
• Il costo del lavoro
• Il costo del capitale

Conseguentemente:

CT(lp) = wL + rK

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

Questa funzione può essere così rappresentata:

COSTO
TOTALE CT(lp)

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

Una volta analizzata la funzione di costo totale, è consequenziale


introdurre le relative funzioni di Costo Medio Totale [CMeT(lp)] e
Costo Marginale [Cma(lp)] di lungo periodo:

𝐶𝐶𝐶𝐶(𝑙𝑙𝑙𝑙)
𝐶𝐶𝐶𝐶𝐶𝐶 𝑙𝑙𝑙𝑙 =
𝑄𝑄

∆𝐶𝐶𝐶𝐶(𝑙𝑙𝑙𝑙)
𝐶𝐶𝐶𝐶𝐶𝐶 𝑙𝑙𝑙𝑙 =
∆𝑄𝑄

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

La curva del costo medio di lungo periodo può essere così considerata
come una curva delle possibilità produttive, ottenuta come inviluppo delle
curve di costo medio di breve periodo.
Il processo di inviluppo può essere mostrato graficamente:

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

E’ così possibile rappresentare graficamente la funzione di costo medio


totale di lungo periodo:

COSTI

𝐂𝐂𝐂𝐂𝐂𝐂 𝐥𝐥𝐥𝐥

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12
Titolo: I COSTI DI LUNGO PERIODO
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I COSTI DI LUNGO PERIODO

La funzione di costo marginale di lungo periodo è, allo stesso modo, così


rappresentabile:
CMa(lp)
COSTO 𝐂𝐂𝐂𝐂𝐂𝐂 𝐥𝐥𝐥𝐥
MEDIO E
MARGINALE

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

I rendimenti di scala sono un fenomeno che caratterizza una funzione


di produzione nel lungo periodo.
In particolare, per rendimenti di scala si intende la variazione del livello di
produzione in seguito ad una variazione, nella medesima percentuale, di
tutti i fattori produttivi.

I rendimenti di scala possono essere di tre tipi:


• Crescenti
• Costanti
• Decrescenti

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

Una funzione di produzione presenta rendimenti di scala crescenti se,


all’aumentare di tutti i fattori produttivi, la produzione aumenta in modo
più che proporzionale.
Una funzione di produzione presenta rendimenti di scala costanti se,
all’aumentare di tutti i fattori produttivi, la produzione aumenta nella
stessa proporzione.
Una funzione di produzione presenta rendimenti di scala decrescenti se,
all’aumentare di tutti i fattori produttivi, la produzione aumenta in modo
meno che proporzionale.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

Ipotizzando una funzione di produzione Q=F(L;K), si ipotizzi di


moltiplicatore tutti i fattori produttivi per un parametro β>1.
Si possono avere questi tre casi:

Q’ > βQ RENDIMENTI DI SCALA CRESCENTI

Q’ = βQ RENDIMENTI DI SCALA COSTANTI

Q’ < βQ RENDIMENTI DI SCALA DECRESCENTI

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

I rendimenti di scala permettono di spiegare l’andamento della funzione di


costo medio di lungo periodo:

• La presenza di rendimenti di scala crescenti determinano un costo


medio che si riduce all’aumentare dei volumi di produzione.
• La presenza di rendimenti di scala costanti determinano un costo
medio che si mantiene inalterato all’aumentare dei volumi di
produzione.
• La presenza di rendimenti di scala decrescenti determinano un costo
medio che aumenta all’aumentare dei volumi di produzione.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

Costi medi di lungo periodo


decrescenti all’aumentare della ECONOMIE DI SCALA
quantità prodotta.

Costi medi di lungo periodo


crescenti all’aumentare della DISECONOMIE DI SCALA
quantità prodotta.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

Le economie di scala e le diseconomie di scala si possono così


rappresentate:

COSTI
A D

B C

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S1
Titolo: I RENDIMENTI DI SCALA
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I RENDIMENTI DI SCALA

Il tratto BC esprime la Scala Minima Efficiente (MES).


Si tratta dell’intervallo di produzione in corrispondenza del quale il costo
medio totale di lungo periodo è minimo.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S2
Titolo: LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI


SCALA

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S2
Titolo: LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE

Le economie di scala possono essere determinate da tre fattori:

• Indivisibilità dei fattori produttivi


• Economie di specializzazione
• Economie di impianto
• Economie pecuniarie
• Economie di scala nella pubblicità e nelle attività di ricerca e sviluppo

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S2
Titolo: LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE

L’indivisibilità dei fattori produttivi si riferisce all’esistenza di alcuni


input che non sono completamente divisibili ed il cui costo totale rimane
indipendente dal volume di produzione anche nel lungo periodo e può
riguardare il capitale tecnico o il personale.

Il capitale tecnico è relativo ad alcuni macchinari di cui un’azienda deve


dotarsi in una determinata quantità non potendo scendere al di sotto di
una minima capacità produttiva.
Il personale è relativo all’impossibilità di suddividere perfettamente la
forza lavoro indiretta a seconda dei volumi di produzione realizzati.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S2
Titolo: LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE

Le economie di specializzazione spiegano l’abbattimento dei costi


medi totali nel lungo periodo a causa di una maggiore efficienza di alcuni
fattori produttivi.
L’incremento dell’efficienza si spiega con l’acquisizione di una maggiore
conoscenza dei processi produttivi in seguito all’incremento dei volumi di
produzione ed interessa principalmente il personale diretto.

Le economie di impianto individuano la crescita meno che


proporzionale dei costi di gestione di un impianto in seguito ad un
aumento dei volumi di produzione, determinando una contrazione dei
costi medi di lungo periodo.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S2
Titolo: LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE ECONOMIE DI SCALE

Le economie pecuniarie evidenziano un aumento meno che


proporzionale dei costi d’acquisto delle materie prime all’aumentare dei
volumi di produzione, determinando una contrazione dei costi medi di
lungo periodo. Ciò è causato dalla concessione di prezzi d’acquisto più
favorevoli da parte dei fornitori.

Le economie di scala nella pubblicità e nelle attività di ricerca e


sviluppo mostrano una contrazione dei costi medi di lungo periodo
grazie alla possibilità di ripartire il medesimo costo promozionale o di
ricerca su volumi di produzione maggiori.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S3
Titolo: LE CAUSE DELLE DISECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE DISECONOMIE


DI SCALA

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S3
Titolo: LE CAUSE DELLE DISECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE DISECONOMIE DI SCALE

Le diseconomie di scala possono essere causate da tre elementi:

• Costi dell’organizzazione

• Aumento dei costi di trasporto per raggiungere un mercato più ampio

• Frazionamento delle risorse specializzate

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE CURR.GESTIONALE 2010
Insegnamento: PRINCIPI DI ECONOMIA
Lezione n°: 12/S3
Titolo: LE CAUSE DELLE DISECONOMIE DI SCALE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

LE CAUSE DELLE DISECONOMIE DI SCALE

L’aumento dei volumi di produzione, associato all’incremento delle


dimensioni aziendali, determina il sorgere di alcuni costi dovuti alla
gestione di una maggiore complessità organizzativa.

L’aumento dei volumi di produzione, associato ad un allargamento della


clientela, determina la necessità di raggiungere punti vendita più distanti
con un conseguente aumento dei costi di trasporto.

L’aumento dei volumi di produzione, rendendo necessaria l’assunzione di


nuovo personale, riduce la qualità della manodopera a causa della minore
qualifica ed esperienza.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it