Sei sulla pagina 1di 5

https://vr,vwv.g iustizia-amministratira.

iUportale/pages/istituzionale/Ù sualizza

Pubblicato I 09 I 0 4 I 20 19
N. 00199/2019 REG.PROV.COLL.
N.00058/2019 REG.RTC.

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amrninistrativo Regionale per le Marche


(Sezione Prima)

ha pronunciato la ptesente

SENTENZA

ex art.60 cod. proc. amm.;

sul ricorso numefo di tegistfo genefale 58 del201.9, pfoposto da

A. 8., rappresentato e difeso dugli awocati Maurtzio Discepolo e Moira


Mercanti, con domicilio digrtale come da PEC da Registri di Giustizia e

domrcilio eletto presso 1o studio Maurtzio Discepolo in Ancona, via


Matteotti n.99;
contfo
Ministero dell'Interno, Questura di Ancona, rappresentati e difesi
dall'Awocatrua I)istrettuale deilo Stato, domiciliata, trl Ancona, ptazza
Cavout,29;
Pohzra di Stato,

Poltzra di Stato - Compartimento Poltzra Stradale -OMISSIS-;


per ltannullamento
- de1 prowedimento emesso dalla Pohzia di Stato - Compattimento

https://v*aiw.g iustizi+amministrati\a.iUportaldpages/istituzionale/Ù sualizza


161512019 https://ranrvw.g iustizia-amministratiw.iUportale/pages/istituzionale/Ù sualizza

Poltzta Stradale -OMISSIS- in data -OMISSIS- con il quale è stata

respiflta l'istanza di esenzione dai turni nottufni;

- del prowedimento di Stato - Compartimento


emesso dalla Pohzra

Polrzia Stradale -OMISSIS- in data -OMISSIS-, con il quale non è stata


accolta la richiesta d.i esonero dal lavoro nottufno,

e pef
la declaràtortz ed il conseguente accertamento del diritto dei ricorrente
ad ottenere 1' eseflziofle dai turni notturlr.i ai sensi dell' art. 53 D.Lgs. n.
$1,/ZACll.

Visti il ricorso e i relativi allegati;


Visti gli atti di costituzione in giudizio del Ministero dell'Interno e della
Questura di Ancona;
Visti tutti gli atti della c^usa;
Relatore ne11a camera" di consiglio de1 giorno 20 marzo 2019 il dott.
Gianluca Morri e uditi per le partt i difensori come specificato nei
verbale;

Sentite le stesse patti ai sensi dell'art. 60 cod. proc. finm.;

Ritenuto e considerato in {atto e diritto quanto segue.

FAT:|O e DIRITTO
1. I1 ricorrente, in qualità di -OMISSIS-, presentava tn data 1,13/201.8

tstaflza di esonero dai turni notturni per assisterela coniuge dtcliaruta


disabile ai sensi dell'art. 3, comma 1., della Legge n.104/1.992.
L'tstanza veniva respinta, con i ptowedimenti oggetto dell'odierno
gta-vàrnrre, poiché l'infermità non si connotava come "gfaYe" (^i sensi
de11'art. 3, comm a 3, della Legge n. 104/1992) e, pertanto, non richiedeva

un'assisteflzapermanente e continuativa da parte dei familiari.

Si è costituita l'amministtazione intimata per resistere a| gtaYama

https://vww.g iustizia.amministratira.iUportale/pages/istitLzionaleivisualizza
https:/Arwvwg iustizia-amministratira.iVportale/pages/istituzionale/visualizza

2.I1 nucLeo essenztale del1e doglianze riguarda llnterpret^zione dell'art.


53, comma 3, del D.Lgs. n. 151 /2001,, secondo cui: "Ai sensi de1l'articolo
5, comma 2, Letteta c), della legge 9 dicembrc 1977, n. 903, non sono
altresì obbligati a prestate lavoro notturno la lavoratrice o i1 lavor^tore

che abbia a proprio carico un soggetto disabile ai sensi della legge 5

febbraio 1992, n. 1.04, e successive modi frcaziori" .

A giudizio de11'ammi nrstràz7otte, Ia norma, puf non affermandolo

espressamente, presuppone comuflque l'esistenza di una disabilità grave


ai sensi dell'art. 3, comma 3, della I*gg. n. 1,04/1.992.
Secondo i1 ricorente, i1 silenzio della norma, sul punto, deve invece

essere inteso nel senso che la situazione di disabilità sia comunque


riconducibile alla L.gg. n. 1,04/1,992 (nel caso in esame la circostanza è

pacifi,ca), ovvero al relaavo att.3, cofiuna 1., senza che debba qualificarsi

anche "graYe".

I1 Collegio ritiene di condividere quest'ultima soluzione etmeneutica,


peraltro già affermata dalla giutisprudenza.
A1 riguardo si può r.cotdare il precedente deciso dal Tribunale di

Milano con sentenza, n. 221,6 del 1B/9 12016 depositata tn giudizio dal
ricorrente.
Negli stessi termini si è anche espressa, di recefl.te, la giurisprudenza
amministtattva, secondo cui "L'intetpretazione fonttta
dall'ammifllstràztone intimata nel richiedere che l'handicap de1 disabile
presenti cofltTotazione di gravttà finisce con attdbuite una valenza
additiva aila normativa in esame introducendo surrettiziamente un
requisito non richiesto peraltro in una materia, come quella della tutela
dei diritti dei disabili coperta da garanzie costituzionali, che non tollera
elisioni nell'ambito della tutela gzrarrrt:lta dat legislatore se flon
ne11'ambito di quanto esplicitamente tipizzato" (cfr. TAR Campattra,

https://vrrrniwg lustiziaamministratira.iUportaldpages/istltuzionaldÙ sualizza


161512019 hitps:/iriwwv.g iustizia-amministratiw.iVportale/pages/istituzionale/visualizza

Napoli, VI, 1 /2/2019 n. 540).


L'odierno Collegio rron intavede ragioni per discostarsi da t^Ii
orientamenti più aderenti al dato letterale della norma e coerenti con il
principio "ubi lex voluit dixit, ubi noluit tacuit".
3. Le spese di giudizio possono essere compensate considerato che, sul

punto, non si rilevano àrrcora orientamenti giurisprudenziali consolidati.


P.Q.M.

il Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche, definitivamente


prorrunciando, accoglie il ricotso in epigrafe e, per I'effetto, annulla i
prowedimenti impugnati.
Spese compeflsate.

La presente sentenza sarà eseguita dall'Autodtà amministratlva, ed è


depositata presso la Segretert^ del Ttibunale che prowederà a darne

comunic azione alle parti.

Ritenuto che sussistaflo i presupposti di c:ut all'art.22, comma 8, D.Lgs.


n. 196/2003, manda alla Segreteria di procedere, in qualsiasi ipotesi di
diffusione del presente pror,wedimento, all'oscuramento delle generalità
nonché di qualsiasi dato idoneo a dvelare lo stato di salute delle parti o

di persone comunque ivi citate.


Così deciso in Ancona nelTa cameta di consiglio del giorno 2A marzo
2019 con f intervento dei magistrati:

Maddalena Filippi, Presidente

Gianluca Mori, Consigliere, Estensore

Simona I)e Mattia, Consigliere

L'ESTEN§ORE IL PRESIDENTE
Gianluca Morri Maddalena Filippi

415
httpsJlwww.g iustiziaamministratira.iVportale/pages/istituzionale/visualizza
16t5t2019 https://wvw.g iustizia-annninistratira.iVportaldpages/istittzionale/Ù sualizza

IL SEGRE,TARIO

In caso di diffi.rsione onìettere le generalità e gli altri dati idenfficativi dei soggetti interessati
nei termini indicati

5/5
https://wvwv.g iustizi+amministratira.iUportale/pages/istitLzionale/Ùsualizza