Sei sulla pagina 1di 1

DOTT.

GÜNTHER GOLLER
25
IL MAL DI TESTA IN ETA PEDIATRICA
Il mal di testa rappresenta anche nei bambini una lieve nausea. Nello scatenare fenomeni della deambulazione, che si manifestino per
l’esperienza dolorosa più frequente. Qualora d’emicrania giocano un ruolo importante sia più di un’ora.
il mal di testa (in linguaggio medico, cefalea) fattori genetici che ambientali: alcuni fattori Nella maggior parte dei casi si possono allevi-
non sia riconducibile ad altre cause si parla di ereditari rendono ad esempio il cervello ed are i disturbi legati ad un attacco di emicrania
cefalea primaria, le cui forme più frequenti il sistema nervoso più sensibili a determinati facendo soggiornare il bambino in un locale
sono le cefalee da tensione e le emicranie. stimoli interni ed esterni, definiti „trigger” con poca luce, applicando impacchi freddi
Oltre a queste esistono, in età infantile, anche (disturbi del ritmo sonno-veglia, stress, alcuni sulla fronte e massaggiando capo, nuca e
altre tipologie di cefalee, ma si tratta per lo più alimenti, squilibri ormonali, ecc.). Qualora il tempie con olio di menta. Oltre all’uso di
di forme assai rare. Per una quantificazione cervello non sia in grado di difendersi adegu- farmaci antidolorifici, anche il ridurre i fattori
statistica del fenomeno possiamo ricordare atamente da questi stimoli irritativi, risulta di pressione psicologica (disagio scolastico o
che se tra i quindicenni la percentuale dei “sovraccaricato”ed ecco che compare la crisi. familiare, paure, stress, ansia da prestazione),
soggetti colpiti da emicrania si colloca tra Fra gli alimenti che diversi studi indicano nonché l’utilizzo di adeguate tecniche di ri-
il 4 e l’11 %, all’età di sette anni un bambino come potenziali fattori „stimolanti“ di una lassamento, come ad esempi lo scioglimento
su tre (35%) ha manifestato già un episodio crisi emicranica troviamo tra gli altri il latte di muscolare progressivo secondo il metodo
di cefalea. Solitamente un bambino in preda mucca, i coloranti ed i conservanti alimentari, Jacobson o le procedure di bio-feedback, pos-
ad un attacco acuto di emicrania smette di il cioccolato, le uova, la farina di frumento, il sono positivamente favorire il miglioramento
giocare o di studiare, diventa pallido, ma- formaggio, i pomodori, il pesce, la carne di della sintomatologia e la riduzione della fre-
nifesta l’intenzione di coricarsi ed anche di maiale e la soia. quenza delle crisi. Tra i rimedi naturali si può
dormire. Un caso tipico è costituito dal bam- Nelle cefalee da tensione sono invece i fat- ricorrere agli estratti “classicamente” rilassanti
bino che si addormenta durante un attacco tori esterni a giocare un ruolo determinante come quelli di melissa e valeriana, utilizzabili
d’emicrania e che poi si risveglia dopo poco nella genesi del dolore: ad esempio uno stato sotto forma di tè o infusi oppure come olio
tempo completamente asintomatico. A diffe- continuativo di tensione della muscolatura da bagno. Anche la lavanda e l’iperico hanno
renza dell’emicrania dell’adulto che di solito del collo e della schiena. dimostrato una certa efficacia.
si localizza su di un solo lato della testa, nei È opportuno consultare con urgenza il medico Nelle cefalee muscolo-tensive infine un trat-
bambini il mal di testa, generalmente pulsante, in caso di: tamento di tipo osteopatico può contribuire
interessa entrambe le parti laterali del capo e • comparsa di dolore improvviso e violento alla riduzione, in frequenza ed intensità, dei
la fronte. Delle tipiche manifestazioni che si • comparsa contemporanea di febbre alta disturbi.
accompagnano all’emicrania (nausea, vomito,
ipersensibilità alla luce ed ai rumori, ecc.) nel
bambini prevalgono nausea e vomito. Poco Registrare in una sorta di „diario“ le modalità di insorgenza,
prima di un attacco di emicrania si possono
la durata e la gravità del proprio mal di testa,
manifestare anche nel bambino sintomi neu-
rologici definiti “aura” (ad esempio, scotomi è fondamentale per la formulazione di una diagnosi
scintillanti oculari, ecc.). Gli attacchi in età precisa e di una terapia il più possibile efficace.
infantile sono più brevi di quelli registrati
negli adulti, talvolta durano solo due ore
o anche meno. Nelle cefalee da tensione il • comparsa nel bambino di rigidità nucale
dolore è prettamente sordo-compressivo • qualora il bambino vomiti profusamente in
DOTT. GÜNTHER GOLLER
(non pulsante) e si localizza su entrambi i modo inusuale
Medico specialista in pediatria
lati della testa. Si irradia spesso dalla fronte • qualora il bambino presenti un rallentamento
Via Isarco 1
alla nuca o viceversa, talvolta interessando sensoriale
I-39040 Varna
anche gli occhi e le guance. I consueti disturbi • manifestazione di sintomi convulsivi
Tel. 0472 055 658
collaterali (nausea, vomito, ipersensibilità alla • se compaiono per la prima volta deficit
info@med-goller.it
luce, ai rumori ed agli odori) di solito non sono neurologici, come disturbi della parola e
presenti, anche se talvolta può presentarsi della visione, debolezza degli arti e disturbi