Sei sulla pagina 1di 2

CONTRATTO FORMATIVO

ISOLAlaDI
Cosa chiede PANTELLERIA
scuola ad alunni/e e La valutazione
. genitori per garantire qualità del Nell’ambito della riforma scolastica in atto, particolare attenzione
servizio e i migliori risultati assume la valutazione dell’efficacia delle azioni messe in atto
dalla scuola per favorire il raggiungimento di adeguati livelli di
apprendimento per ciascun Alunno/a.

La valutazione si realizza:
- attraverso l’osservazione continua e sistematica dei processi di
Il rapporto scuola - famiglia è inteso come partecipazione e
apprendimento formali e informali
coinvolgimento dei genitori alla vita scolastica. Esso si realizza in
- documenta la progressiva maturazione dell’identità personale
varie forme e modalità, tutte incentrate sul dialogo che si instaura
- promuove una riflessione continua dell’Alunno/a come
tra insegnanti e genitori di ogni classe.
autovalutazione dei sui comportamenti e percorsi di
apprendimento.
LA FAMIGLIA E LA SCUOLA DEVONO PERSEGUIRE
OBIETTIVI COMUNI NELL'AZIONE EDUCATIVA:
La valutazione si esprime con l’attribuzione di voti espressi in
decimi e con un giudizio analitico sul livello globale di
- essere consapevoli che la scuola non è un luogo di "parcheggio";
maturazione per gli apprendimenti; il comportamento, invece, si
- vivere la scuola come fatto piacevole pur nella consapevolezza
esprime con un giudizio.
che è un impegno serio cui dedicare tempo;
- accettare la diversità degli altri ma anche i propri limiti e gli
eventuali insuccessi impegnandosi a migliorare;
- valorizzare l'impegno, stimolare il senso di responsabilità e
l'autonomia del bambino; LA SCUOLA OGGI
- prendere coscienza che anche il lavoro scolastico costa fatica; 2,5 anni 18,5
- avere un atteggiamento positivo verso le difficoltà e l'impegno. 3 4 5 6 7 8 9 1 1 1 1 1 1 1 1 1
Nonostante l'attività svolta in classe e l'impegno degli insegnanti 0 1 2 3 4 5 6 7 8
nell'attività didattica è necessaria l'esercitazione personale di ogni
alunno: il compito a casa e lo studio rappresentano un momento di
riflessione individuale e di consolidamento del lavoro svolto in Sc. Infan. Scuola Primaria Sc. Sec. 1° gr Sc. Sec. 2° grado
classe. Questo momento è ritenuto molto importante anche perchè
serve all'allievo a imparare ad organizzare il proprio lavoro e il
proprio tempo. Proprio per questo gli insegnanti fanno in modo che 1° CICLO 2°CICLO
i compiti assegnati possano essere eseguiti autonomamente
dall'alunno in un tempo ragionevole tenendo anche conto dei giorni
di rientro e del lavoro per il giorno successivo.
Perché tra genitori ed insegnanti ci sia il rispetto e la comprensione
dei rispettivi ruoli la scuola si impegna a informare le famiglie 6/7 7/8 8/9 9/10 10/11 11/12 12/13 13/14
attraverso alcune precise modalità:

 assemblea dei genitori all'inizio dell'anno scolastico per 1°anno 1° biennio 2° biennio
presentare le linee generali della programmazione e SCUOLA PRIMARIA SC. SECONDARIA 1° Gr.
l'organizzazione della classe; PRIMO CICLO

ESAME DI STATO
 assemblea di fine anno;

 ulteriori assemblee di classe, qualora se ne ravvisi la


necessità;

 colloqui individuali con cadenza bimestrale;

 disponibilità da parte degli insegnanti a ricevere i


Genitori in una data concordata, fuori dell’orario di lezione, per
problemi che possono emergere.
ISCRIZIONI ALLA CLASSE PRIMA ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO ATTIVITA’ DIDATTICHE ED EDUCATIVE
CHE LA SCUOLA PREDISPONE PER GLI
Circolare n. 101 MIUR/ 13313 del 30/12/2010 Costituzione delle classi prime A.S. 2011/12 ALUNNI/E
La legge dice che i genitori o i soggetti esercenti la All’atto dell’iscrizione alle classi prime i genitori
potestà genitoriale sul minore debbono iscrivere esprimono le proprie preferenze in ordine di priorità La costruzione del Curricolo, cioè il processo
rispetto alle possibili articolazioni di orario. Sulla base di
alla prima classe della scuola primaria i/le tali preferenze, la scuola organizzerà, per le classi
attraverso cui si sviluppa e organizza il percorso
bambini/e che compiono i sei anni di età entro il 31 prime, le attività didattiche con un tempo scuola di 24, di educativo-didattico, è predisposto attraverso
dicembre 2011. 27 o di 30 ore settimanali e, se i servizi e le consistenze un’attenta programmazione che si definisce:
Gli stessi hanno la facoltà di iscrivere di organico lo consentono, con il tempo scuola arricchito - all'inizio dell'anno scolastico, tra docenti di classi
anticipatamente anche i/le bambini/e che compiono (sino a 40 ore). parallele;
i sei anni di età entro il 30 aprile del 2012. Gli alunni sono tenuti alla frequenza per l’intero orario - negli incontri dei Gruppi di Ambito Disciplinare,
Il tempo-scuola settimanale previsto per la classe cui sono assegnati. durante i quali si confrontano i percorsi di lavoro e
Le istituzioni scolastiche definiscono nel Piano L’attivazione del tempo pieno (modello organizzativo le fasi della loro articolazione;
dell’offerta formativa le articolazioni dell’orario su unitario, senza articolazione in momenti opzionali e - nelle programmazioni settimanali di equipe,
facoltativi), è subordinata alla preliminare, inderogabile
sei o cinque giorni settimanali, nonché, condizione dell’esistenza e dell’effettivo funzionamento
durante le quali si operano e si verificano le scelte
compatibilmente con la disponibilità dei servizi, la delle strutture e dei servizi necessari, nonché di un educative e metodologiche per le classi e si
distribuzione dei rientri pomeridiani. Le classi prime numero di richieste atte a legittimare la formazione della concordano i criteri per la valutazione.
della scuola primaria sono organizzate secondo il classe. Il tempo pieno richiede, infatti, la disponibilità di Gli incontri per le programmazioni hanno luogo il
modello previsto dalla legge 30 ottobre 2008, n. idonei ambienti, di attrezzature adeguate, l’esplicito Martedì dalle ore 16,30 alle ore 18,30. Alcune volte
169, che supera il precedente assetto impegno dell'ente locale ad assicurare il servizio di sono sostituiti dagli incontri di Ambito Disciplinare.
organizzativo, e fissa le differenti articolazioni mensa e la frequenza di un congruo numero di alunni. Solitamente avvengono al Capoluogo e possono
dell’orario scolastico a 24, 27, sino a 30 ore nei spostarsi nei plessi ove siano previsti incontri con i
limiti dell’organico assegnato. Il nostro Circolo è costituito da Tre Plessi di Scuola Genitori.
primaria:
- Capoluogo (12 cl. – 253 alunni)
Nell’anno scolastico 2004/05, presso la nostra
Data l’impossibilità, almeno per il momento, di - Scauri (05 cl. – 49 alunni) Direzione Didattica, è stato istituito il GLIS ( Gruppo
disporre di un servizio mensa, per l’a.s. 2011/12, le - Khamma (05 cl. – 64 alunni) di studio e lavoro per l’integrazione scolastica)
classi di Scuola Primaria, avranno la seguente Esso ha istituzionalmente il compito di collaborare
articolazione oraria settimanale: L’orario, per l’A.S.2010/1110, prevedeva un tempo con la Scuola alle iniziative educative e di
obbligatorio antimeridiano di 27 ore settimanali e, in integrazione rivolte agli Alunni/e diversamente abili.
Classi PRIME 27 h / sett. aggiunta, un tempo facoltativo di 3 ore settimanali con Sulla base delle suddette indicazioni e della
Classi SECONDE 27 h / sett. attività laboratoriali per un totale di 30 ore settimanali, documentazione completa relativa all’Alunno/a, gli
Classi TERZE 27 h / sett. seguito dal 98% degli Alunni/e. Insegnanti di classe e di sostegno decidono le
Classi QUARTE 30 h / sett. Per l’A.S. 2011/12 non sarà possibile estendere a tutte le
modalità dell’intervento personalizzato e il possibile
Classi QUINTE30 h / sett. classi tale orario, ma l’Organico di diritto (cioè il n. di curricolo con particolare riguardo all’integrazione.
Docenti che sarà assegnato e di cui questo Circolo potrà Per gli Alunni/e che, pur non presentando situazioni
Nel caso in cui l’Organico Docenti assegnato a disporre) consentirà le 30 h/sett. alle sole cl. 4^ e 5^ riconosciute di handicap, rivelano consistenti
questo Circolo Didattico dall’Ufficio Scolastico difficoltà d'apprendimento e lacune in relazione alle
Regionale di Palermo e Provinciale di Trapani, lo Trasporto: competenze pre-requisite della classe
permetta, sarà possibile ampliare l’offerta formativa è attivo un servizio di scuolabus, realizzato dal Comune, d'appartenenza, il team predispone una
fino a 30 h / sett. Prioritariamente per le classi 1^ e per ogni Plesso Scolastico. programmazione individualizzata e progetta un
quindi per le cl. 2^ e 3^. intervento di recupero.