Sei sulla pagina 1di 11

ASSI e ALBERI

Sono degli elementi meccanici di forma allungata


aventi moto di rotazione attorno ad un asse, servono
a trasmettere il moto.

In genere sono a sezione circolare, ma possono


anche avere, raramente, sezione diversa.

Assi: sono preminenti le sollecitazioni diflessione,


taglio, sforzo normale

Alberi: sono sollecitati da rilevanti tensioni di


torsione
Albero

Asse

Denominazioni
Sede Sede Sede Sede

Perno Perno
Fusto Fusto intermedio
d’estremità

Perno: è la zona dell’albero dove sono calettati i cuscinetti, di


rotolamento o di strisciamento, sono in genere situati alle estemità
dell’albero e hanno sezione ridotto rispetto al reso dell’abero.

Sede: è la zona dell’abero dove sono allocate le ruote dentate, le


pulegge ecc. che servono a trasmettere un momento torcente, in loro
corrispondenza troviamo degli intaglio per le chiavette e per le
lingguette, per la tramissione del moto.

Fusto: è la parte dell’albero che serve come collegamento tra le altre


zone.
Tondi in barre d'acciaio speciale, da cementazione o da bonifica o da tempra
superficiale o da nitrurazione
(UNI 7620, edizione 1976)

5,5 6 6,5 7 7,5 8 8,5 9 9,5 10 10,5 11

13 13,5 14 14,5 15 15,5 16 16,5 17 17,5 18 19

23 24 25 26 27 28 29 30 32 34 35 36
42 44 45 47 48 50 52 55 58 60 62 63

73 75 78 80 85 90 95 100 105 110 115 120

150 160 170 180 190 100 220 Es.: Tondo 50 UNI 7620

Dimensionamento albero
Dimensionamento albero
Albero mosso

Albero motore

Dimensionamento albero

Schematizzazione MR
y MAl
x
z
Tm TM


∑ M= J Mm
dt
ω
a regime dω =0
Dimensionamento albero
F
Analisi carichi applicati
y
x

TM Qx = TMx + Tmx
TMy Q y = TMy + Tmy
Qy
Q

T my Tm Qx = TMx − Tmx
Qx Q y = TMy + Tmy

TMx Tmx

Carnot
Q α =π -β
TM
Q = T M + Tm − 2 T M Tm cos β
2 2 2

β π-β
Q 2 = TM2 + Tm2 + 2 TM Tm cos α
α
Tm

Dimensionamento albero

Schema dei carichi

2
Qy
Mm B Mr
1
y Qx
x z A
Dimensionamento albero

Calcolo delle reazioni

2
Qy B
RBx Mr
Mm
1
RBy
y A Qx
RAx
x z
RAy
Dimensionamento albero
x
z
Caratteristiche di sollecitazione
Mf
T T Mf
Piano x - z N
+ N

Schema di calcolo Diagramma Taglio T x

1 A 1 +
A B
2 Tx - B 2
Qx

Reazioni vincolari Diagramma momento M x

RAx RBx
1
-
2
A B
A B
Qx 1 2
Nel piano y z si disegna il grafico del momento
diretto lungo l’asse y

Dimensionamento albero
Diagramma momento flettente totale
2

Mfy B
Momento e Taglio totali nel punto 1

1 M f = M x2 + M y2

y
Mx
M 2f = M x2 + M y2
Mf x
β
Mx
My tgβ =
Mf My

A
y
Mfx
x z y T 2 = Tx2 + Ty2

Ty
T T = Tx2 + Ty2
β’ Ty
La sezione maggiormente x
Tx tgβ ' =
Tx
sollecitata è la 1, in essa
agiscono Mf, Mt, T
β=β’ se non sono presenti momenti flettenti
localizzati nella sezione 1
Dimensionamento albero

Diagramma Momento Torcente Mt

Dimensionamento albero
Momento flettente

Si ruota di un angolo β il sistema attorno


all’asse z, fino a far coincidere la direzione
di Mf con l’asse x si hanno adesso gli assi x’
e y’.

Si noti come il momento M f diretto lungo


l’asse x’ produce una inflessione nel piano
y’z

N.B.
Essendo l’albero a sezione circolare i nuovi
assi saranno ancora assi centrali di inerzia e
quindi il piano di inflessione è ortogonale
alla direzione di Mf
Dimensionamento albero
La sezione maggiormente sollecitata è la 1, in essa agiscono Mf, Mt, T

y
σN σfz τzx’ τzy’

N.B. Le σ sono dirette


x lungo l’asse z
N N 4N
σN = = 2 =
A πd π d2
4
Mf M f d 32 M f
σ zf = y ⇒ σ zf max = =
Iy πd 4 2 π d3
64
σN
Mt M t d 16 M t
τ zMt = r ⇒ τ z max = =
τT Io πd 4 2 π d3
32

τMt Diagramma delle Tensioni della sezione 1


(si è ipotizzato anche la presenza dell
sollecitazione normale)

σ id = (σ N + σ f ) 2 + 3τ 2

Dimensionamento albero
Tabella acciai
Dimensionamento albero
Calcolo σlim
Si sceglie l’acciaio da utilizzare

ricavando dalle tabelle i valori di


ft ( carico di rottura) del materiale
û e di
fy ( carico di snervamento)
si valuta il rapporto ft/fy
se ft/fy < = 0,7 allora si pone
σlim = fy

altrimenti si pone:
σlim = (fy + 0,7 ft ) /2

Dimensionamento albero
Calcolo coefficiente di sicurezza γas

Dalla normativa si ricavano i valori di:

γspe coefficiente legato al carico e alla pericolosità

γsaf coefficente legato alla affidabilità

γspe coefficiente legato alla accettabilità

successivamente si ricava

γas = γspe γsaf γspe


Dimensionamento albero
Per finire si scrive l’equazione di stabilità

σ lim
σ id ≤
γ as

La cui soluzione permette:

di ricavare il diametro dell’albero nel caso di calcolo di progetto

di verificare che le dimensioni di un albero esistente sono sufficienti a


resistere ai carichi applicati.