Sei sulla pagina 1di 18

POLIGRAFO PER CARDIOLOGIA

Modello EP COMBO marca Mennen Medical

Il poligrafo EP COMBO è un sistema computerizzato per studi emodinamici ed elettrofisiologiciche


acquisisce ed analizza i dati paziente ottenuti da cateterizzazione cardiaca ed altre procedure associate. Tale
apparecchio è utilizzato per cateterismi destri e sinistri, procedure di dilatazione coronaria e posizionamento
stent (PTCA), studi elettrofisiologici basali, ablazioni ed in generale per indagini emodinamiche ed
elettrofisiologiche invasive.
DESCRIZIONE GENERALE
I dati emodinamici ed elettrofisiologici sono acquisiti da un modulo amplificatore costruito con tecnologia
di ultima generazione che provvede all'acquisizione, amplificazione e digitalizzazione dei segnali; questo
modulo, di ridottissime dimensioni, è generalmente posto sotto il lettino paziente. I dati digitalizzati sono
inviati, tramite sistema di comunicazione digitale protetto da disturbi, al sistema di elaborazione
computerizzato situato nella consolle di comando per l'analisi, la visualizzazione su display, la
memorizzazione e la generazione del rapporto finale.
Il sistema è composto da un computer ad altissime prestazioni, 2 display LCD 21” TFT per la visualizzazione
delle tracce e dell’interfaccia utente, montato su carrello o consolle, n.1 modem per la diagnostica a distanza,
una stampante laser, per la stampa dei tracciati e dei referti finali su carta comune. Un display a colori di
grandi dimensioni viene installato all'interno della sala per la visualizzazione dei tracciati. Nel sistema è
integrato un sofisticato stimolatore computerizzato a due canali programmabili in maniera indipendente. Tale
stimolatore è gestito dalla interfaccia di comando del poligrafo.

Configurazione del sistema .

Consolle completa di unità di alimentazione in


grado di ospitare :
• Sistema informatico Personal Computer con
processore Intel Pentium, BLADE SUN con
processore RISC e con tastiera e mouse
• N° 2 display ad alta risoluzione da 21” LCD
TFT
• N° 1 stampante laser su fogli A4
• N° 1 modem per il collegamento remoto
Strumentazione posta in sala di cateterismo :
• N° 1 display ripetitore di sala ad alta
risoluzione da 21” LCD TFT
• box di acquisizione dei segnali paziente
completo di accessori.
Il poligrafo può essere configurato sia per installazioni in spazi ridotti con necessità di
movimentazione dell’apparecchio, sia per installazioni in sala comando con consolle di lavoro fissa ed
ampio spazio di lavoro. In caso di necessità è possibile effettuare installazioni su misura.

1,0 ACQUISIZIONE DATI

- MODULO DI ACQUISIZIONE, AMPLIFICAZIONE


Tale modulo viene solitamente installato sotto il tavolo da cateterismo su idoneo supporto.

Il sistema acquisisce e trasmette al sistema


informatico i parametri seguenti:
1. 12 tracce ECG.
2. 4 canali pressori.
3. 18 canali Intracavitari mono e/o
bipolari (36 ingressi)
4. pressione non invasiva.
5. canale SaO2
6. Portata cardiaca (termodiluizione e
Fick).
7. 4 canali ausiliari in DC.
8. Monitorizzazione del respiro.
9. 2 canali temperatura.
10. 4 ingressi per eventuali stimolatori
esterni

Opzioni disponibili :
ƒ Modulo 32 canali ECG endocavitari
bipolari e/o monopolari aggiuntivi (max
256 canali)
ƒ Monitoraggio EtCO2
ƒ Stampante a modulo continuo
ƒ Display ripetitore supplementare

L’amplificatore utilizza tecnologia miniaturizzata


all’avanguardia ed è il più piccolo amplificatore in
commercio.
E’ inoltre dotato di stimolatore cardiaco
Il nuovo amplificatore ha un migliore tempo di risposta in frequenza sui canali ECG, una migliore
accuratezza nella misura della pressione invasiva, la misura della saturazione d’ossigeno con metodo
MASIMO (il precedente era Nellcor) che garantisce più precisione. La misura della pressione con modulo
CASS ND per applicazioni anche neonatali. L’utilizzo di tecnologia all’avanguardia nella costruzione
dell’amplificatore, ha consentivo una notevole riduzione delle dimensioni fisiche ed una maggiore
affidabilità nel funzionamento a lungo termine
La modalità di prelievo dei segnali endocavitari è configurabile sia in modo monopolare che in bipolare
tramite comandi via software.

Il sistema è dotato di filtri standard per l'acquisizione di segnali elettrofisiologici; la gestione dei filtri è
modificabile sui singoli canali sia in fase di impostazione del protocollo che durante l’esame.
Il sistema possiede, su tutti i canali, filtri antidisturbo per Radio Frequenza appositamente studiati per
l'annullamento dei disturbi durante l'ablazione RF e filtri per l'annullamento dei disturbi di rete ( filtro
NOTCH).

1,1 STIMOLATORI PROGRAMMABILI.


Gli stimolatori sono totalmente programmabili e gestiti dallo stesso software del poligrafo per lavorare in
simultanea con gli amplificatori, inoltre sono già residenti nel software 40 protocolli di stimolazione
facilmente richiamabili attraverso la pressione di un tasto.
Sono memorizzabili illimitati protocolli di stimolazione, ciascun protocollo può consentire stimolazioni
ripetitive da 1 a 999 volte, treni di stimoli in qualsivoglia numero, il driver portante e fino a 4 extrastimoli,
con tutti i parametri impostabili a scelta. Si possono impostare protocolli di stimolazione con il decremento
automatico dell’extra stimolo in abbinamento con una visualizzazione speciale dei tracciati; tale
visualizzazione consente di visualizzare per un tempo definito, la risposta del paziente all’extrastimolo.
E’ inoltre facilissimo impostare i protocolli di stimolazione per i tempi di recupero e per la determinazione
del punto Wenkbach.La particolarità del sistema di stimolazione consiste nel poter selezionare, direttamente
dal interfaccia software, su quale coppia di elettrodi eseguire la stimolazione.
Questo accorgimento consente il non dover riposizionare più volte i cavetti provenienti da eventuali
stimolatori esterni.L'uscita degli stimoli in corrente è regolabile così come la durata. Le uscite raggiungono i
25mA in corrente con durata stimolo fino a 10msec, consentendo sia la stimolazione endocavitaria che
transesofagea.Gli intervalli di tempo, in qualsivoglia combinazione sono impostabili a passi di 10 ms.
Può essere memorizzato un protocollo di stimolazione classificato "di emergenza" e tale protocollo può
essere attivato e disattivato in qualunque momento con l'uso di un solo tasto software o direttamente da
tastiera.
Sul monitor di lavoro vengono presentati tutti i protocolli di stimolazione, il protocollo in atto, la sua
attivazione, lo stato attuale, i sincronismi, le soglie di lavoro, il sensing ecc.
Tutti i dati di stimolazione impostata e di stimolazione avvenuta sono memorizzati, assieme al protocollo di
esame ed all'esame svolto, sia in real-time sia in archivio generale. Selezionanto a posteriori il protocollo
erogato, vengono immediatamente visualizzati i tracciati relativi.
Sul pannello frontale dell’amplificatore è presente un’interuttore per la stimolazione di emergenza a 60bpm
sui canali attivati; l’attivazione viene segnala sia a display che sul pannello frontale con led sia attraverso
tipico segnale sonoro.
Il software in dotazione consente inoltre il calcolo automatico del tempo di recupero del nodo del seno
(SNRT) e dei parametri elettrofisiologici derivati. Tutti i calcoli effettuati vengono automaticamente
memorizzati nel report finale.
Sono inoltre presenti 4 ingressi per l’eventuale collegamento con stimolatori esterni. L’indirizzamento sui
cateteri viene effettuata via software attraverso switch box interna.
2,0 DESCRIZIONE DEL SOFTWARE
Sulla Consolle sono posizionati due display display a cristalli liquidi a colori da 21" ad alta definizione;
uno viene utilizzato per la visualizzazione delle tracce e l’altro per l’interfaccia utente; l’operatore,
tramite schermate grafiche, impartisce i comandi al sistema e richiama le sezioni comandi, sempre
mantenendo sotto controllo i tracciati del paziente. Il display ripetitore di sala ripete fedelmente il display
con i tracciati in tempo reale.
Il software in dotazione al poligrafo consente di personalizzare le etichette delle tracce per creare
differenti configurazioni elettrofisiologiche ed emodinamiche; è inoltre possibile,per ogni singolo canale,
modificare l’amplificazione, i filtri, i nomi delle tracce, i colori, il clipping e la polarità di visualizzazione.
Ogni configurazione, assieme alla velocità di scorrimento tracce, può essere salvata e rapidamente
richiamata dall’operatore in base ad ogni differente procedure sia elettrofisiologia che emodinamica.

2,1 Software specifico per elettrofisiologia

Il software del poligrafo EP COMBO è sviluppato su piattaforma WINDOWS XP™ della Microsoft
Corporation™. L’ interfaccia grafica del programma applicativo rispecchia quindi le caratteristiche del sistema
operativo utilizzato con icone, menù e largo uso del mouse per il puntamento e selezione dei comandi. E
inoltre sempre attivo un sistema automatico di “Help on line” che spiega la funzione di ogni singolo pulsante
software dopo pochi secondi di permanenza del puntatore del mouse sul pulsante.

Di seguito sono elencate alcune delle funzioni principali del programma. Per una descrizione dettagliata e
completa di tutte le funzioni del sistema si rimanda alla guida utente o, meglio, alla visita di uno dei nostri
specialisti di prodotto che rispoderanno a tutte le vostre richieste.

L’interfaccia utente è strutturata su due display dei quali uno viene utilizzato per la gestione dei tracciati in
real time(di seguito RT) e l’altro per la gestione dei tracciati acquisiti in precedenza(di seguito NRT). I
comandi possono essere impartiti sia utilizzando il mouse con pulsanti software ed icone, sia utilizzando la
tastiera. Tale sistema consente un facile apprendimento iniziale sfruttando l’interfaccia grafica ed una
rapidissima attivazione dei comandi da tastiera non appena acquisita una certa familiarità col sistema.
Funzioni di visualizzazione.
Tutti i display visualizzano fino a 32 tracce contemporaneamente con svariate pagine definibili a scelta
dell’operatore.
Display RT
Per ogni traccia è possibile selezionare l’etichetta, il colore, la posizione, la % di clipping e per ogni canale è
possibile selezionare il tipo di acquisizione (mono o bipolare) il filtro, il guadagno.
Una volta effettuata una configurazione è possibile salvarla su disco fisso attribuendogli un nome e può essere
richiamata rapidamente in qualsiasi momento. Il numero delle pagine video visualizzabili è quindi
praticamente infinito.
Il posizione delle singole tracce può anche essere effettuata con la funzione “click and drag”.
Quando l’apparecchiatura viene accesa, non appena caricato il programma specifico per elettrofisiologia, i
tracciati sono immediatamente disponibili a display e lo studio può iniziare non appena inserita l’anagrafica
paziente.

Sul display RT vengono visualizzate, oltre ai tracciati, anche la frequenza cardiaca ed il ciclo RR, l’anagrafica
paziente, data e ora ed il tempo trascorso dall’inizio dello studio, la velocità di scorrimento delle tracce e lo
spazio di memoria disponibile. Sono presenti inoltre alcuni pulsanti software con icone esplicative per i
comandi più importanti. La visualizzazione dei tracciati può essere selezionata tra lo scorrimento continuo
tradizionale o l’aggiornamento su trigger; il trigger può essere selezionato tra l’ECG di superfice o il segnale
endocavitario.
Display NRT

Il display NRT viene utilizzato sia per la visualizzazione dei tracciati precedentemente memorizzati che per
l’interfaccia dei comandi. La configurazione dei tracciati su questo display è indipendente da quella del
display RT. Si possono scorrere i liberamente i tracciati con appositi “scroll-bar” oppure si possono
visualizzare direttamente i tracciati semplicemente selezionando dalle liste eventi il particolare di interesse.
Dato che tutto lo studio viene memorizzato, il software consente di inserire dei marker per ritrovare facilmente
gli eventi significativi. Sono presenti marker automatici quali tutte le stimolazioni effettuate, tutte le
erogazioni di radio frequenza (inizio – fine con memorizzazione valori medi) tutte le tachicardie rilevate;
manualmente posono esseri inseriti marker le cui etichette sono predefinite dall’utente.
Sono presenti due liste eventi; una per le stimolazioni effettuate e l’altre per gli eventi selezionati dall’utente o
rilevati in automatico (marker); selezionando uno di questi eventi verranno visualizzati i tracciati
automaticamente sullo schermo NRT.
Con i calipers è possibile effettuare le misure degli intervalli in msec. I valori delle misure possono essere
inseriti automaticamente nel report finale redatto utilizzando il software WinWord Office™ della
Microsoft™. Il report finale riporta automaticamente l’anagrafica paziente inserita nella maschera iniziale. Il
formato report è liberamente configurabile dall’utente che può inserire anche parti del tracciato.
Lo stimolatore bicanale viene gestito attraverso una maschera dedicata con una visualizzazione chiara dei
parametri di stimolazione (protocolli). I protocolli possono essere liberamente configurati, memorizzati e
richiamati a seconda delle esigenze.
I tracciati memorizzati possono essere visualizzati a velocità e configurazione indipendente dal display in temp
reale. Inoltre si può utilizzare la visualizzazione a schermo pieno o con funzione holter su una traccia di
riferimento selezionabile dall’utente.
Oltre ai calipers e le misure, possono essere inseriti sui tracciati delle scritte e delle linee per evidenziare i
potenziali di interesse : le pagine risultanti possono essere stampate e/o memorizzate in formato jpg o bmp
per la preparazione in PowerPoint di slide per la presentazione dei lavori effettuati.

Di seguito sono riportate alcune delle funzioni particolari del sistema :

Auto snapshot : consente la visualizzazione sul display NRT sincronizzata sull’extrastimolo in modo da
analizzare comodamente la risposta del paziente alla stimolazione programmata; possono essere attivati i
calipers di misura

Comparazione dei tracciati : le forme d’onda fino a


32 tracce possono essere comparate in tempo reale
con campioni memorizzati in precedenza, ed è
possibile eseguire variazioni di guadagno sulle
singole tracce e confrontare i segnali registrati da
diverse posizioni del catetere, per l’individuazione
del punto di più precoce attivazione e la sua
correlazione rispetto alla posizione del catetere al
momento della cattura.
La comparazione può avvenire sia sul display in
tempo reale in modalità di visualizzazione
triggerata che sul display di revisione (NRT) con
infiniti campioni memorizzati.

Holter : è possibile visualizzare un riferimento Holter di una traccia a scelta che consente di visualizzare
in modo compatto svariati minuti di registrazione; selezionando l’evento di riferimento viene visualizzato
a schermo intero il tracciato completo di tutte le forme d’onda.

Memorizzazione tracciati : non appena viene inserita l’anagrafica paziente, il sistem inizia a memorizzare
sull’hard disk tutti i tracciati acquisiti dall’amplificatore; tramite comando software si può attivare e/o
disattivare la registrazione del tracciato su disco rigido interno attraverso la selezione di una icona, o di
memorizzare in automatico gli eventi di interesse (attivazione e disattivazione automatica della
memorizzazione)
2,2 Software specifico per emodinamica
I Display sulla console ed in sala, sono in grado di visualizzare fino a 32 tracce simultaneamente: vengono
utilizzati colori differenti per ogni singola traccia per eliminare il problema della eventuale sovrapposizione
delle stesse, le tracce possono essere configurate dall'utente in maniera semplice e flessibile. Sul display
vengono visualizzate la frequenza cardiaca, i valori pressori sistolici, diastolici e medi, la temperatura, SpO2,
NIBP, Respiro, 3 timer indipendenti e portata cardiaca.
Quando l’operatore al poligrafo effettua la registrazione dei valori pressori, il colore delle tracce viene
automaticamento cambiato; in questo modo l’operatore ai cateteri è informato che è in atto la registrazione e
quindi di non muovere il catetere; ad acquisizione terminata la traccia assume il colore originale.

Una delle particolarità molto importante è la


funzione “show_doctor” con cui l’operatore può
far apparire sul monitor ripetitore in sala, oltre le
tracce fisiologiche, le maschere contenenti i
risultati dei calcoli emodinamici effettuati on-line.
Questo consente all’operatore in sala un fruibilità
immediata dei risultati dell’analisi con una
conseguente ripercussione sullo studio in corso.

I valori numerici delle pressioni non sono


visualizzati se non è stata effettuata correttamente
la procedura di “zero” al fine di evitare errori di
valutazione.
Una traccia può essere ripetuta sullo stesso
display, a scelta, e con scale diverse. Si può
effettuare il “freeze” di una o più tracce per avere
un riferimento morfologico sulle tracce acquisite
in tempo reale sia per segnali ECG che pressori,
funzione utilissima per le procedure PTCA.
Questa comparazione dei tracciati viene effettuata
con un campione di circa 5 secondi di durata.

La velocità di scorrimento delle tracce è


facilmente selezionabile tra i seguenti valori : 6,25
12.5, 25, 50, 100 e 200 mm/sec. Ovviamente oltre
alle informazioni sopra elencate viene visualizzato
il nome paziente, numero di caso, data e ora e 3
temporizzatori programmabili per le procedure
PTCA.
L’interfaccia utente è di tipo grafica sviluppata su
sistema MOTIF. L’inserimento dei dati viene
effettuato tramite tastiera mentre l’attivazione dei
comandi viene effettuata tramite ”bottoni”
software attivati col mouse. Caratteristica
esclusiva del sistema è che tutte le principali
funzioni di controllo sono accessibili dalla stessa
finestra tramite “bottoni” software commentati
semplificando e velocizzando le operazioni di
comando. Sul display è visualizzato un
diagramma del cuore sul quale sono poste delle
etichette nei vari siti di acquisizione dei segnali
pressori. Per registrare una pressione è sufficiente
“cliccare” sull’etichetta per avere
contemporaneamente la registrazione su
stampante laser delle tracce, la memorizzazione
delle morfologie, l’elaborazione in real-time e la
visualizzazione in forma numerica dei valori
pressori acquisiti.

Sono inoltre presenti tutti pulsanti relativi ai comandi da impartire al sistema durante uno studio come, ad
esempio, il pulsante per la procedura di “zero”, i pulsanti per la variazione delle scale pressorie ( 4 canali con
scale indipendenti ), il gain delle tracce ECG, il comando di registrazione su carta, etc.

Le forma d’onda acquisite ed elaborate vengono visualizzate a display con dei marker visivi posti nei punti
su cui è stata effettuata l’analisi automatica; è possibile spostare questi marker per una correzione manuale
dell’analisi effettuata in automatico. Ogni forma d’onda pressoria viene visualizzata insieme ad una traccia
ECG di riferimento. Il sistema permette, tramite un canale SpO2 Masimo, la monitorizzazione costante della
saturazione di ossigeno che può essere visualizzata sia come forma d’onda che con valore numerico.
Ogni analisi può essere richiamata a distanza di tempo e rielaborata in qualsiasi momento

Tutti i dati riguardanti le valvole cardiache


(aortica, mitrale e tricuspide ), incluse le aree
valvolari, i flussi, i gradienti pressori, gli indici
etc. possono essere ricavati con un singolo
catetere tramite la procedura di “pull-back”, o
tramite acquisizioni simultanee con più cateteri.

siti sequenziali ( dalla polmonare incuneata fino


all’ atrio DX in una unica operazione ).
La procedura di “pull-back” ha l’esclusiva di L’algoritmo di calcolo delle aree valvolari è
poter essere eseguita, senza interruzione, su più definibile dall’utente fra vari metodi
proposti; si può cambiare il metodo durante
l’esecuzione dello studio.

Il calcolo della portata cardiaca può avvenire


tramite il metodo FICK oppure con il metodo
della termodiluizione tramite canale integrato nel
box di acquisizione; è incluso il pacchetto
software per i calcoli dell’ossimetria e shunt.

Sono previsti 42 siti di acquisizione su cui effettuare il campionamento.


E’ prevista la rilevazione di Shunt verificando le variazione significative della saturazione di ossigeno nel
sangue tra due siti consecutivi nel cuore. Il sistema calcola vari valori di flusso tramite i dati di saturazione
inclusi SBF, PBF, QPQS, ASD, VSD, PDA etc.
E’ previsto il calcolo delle resistenze di flusso del sistema sistemico vascolare, polmonare e arterioso.

Software per Refertazione:

Per la refertazione finale si possono stampare


report sia in modalità testo che grafica di tutte le
procedure eseguite; il formato del report finale è
completamente personalizzabile ed impostabile
con un programma di Word Processor di uso
comunissimo e di elevata potenzialità..
E’ prevista, in opzione, l’acquisizione di immagini
radiologiche per l’analisi dei volumi ventricolari
e per la valutazione di stenosi e frazione di
ejezione
E’ incluso un block-notes elettronico con una
biblioteca di commenti preformati ma
completamente configurabili dall’utente per la
raccolta di informazioni sui materiali utilizzati, sui
dati di laboratorio, sulle tempistiche delle
procedure eseguite.

Il software “coronary tree” consente la


refertazione grafica dello stato delle coronarie.
Sono presenti vari diagrammi preimpostati che
l’utente può modificare a piacere e per ogni punto
di interesse è possibile inserire delle note relative
alla diagnosi che verranno inserite
automaticamente nel referto fianale.

E’ inoltre possibile importare dal PACS le


immagini radiologiche in formato DICOM che
possono essere inserite nel referto finale.
3,0 STAMPANTE LASER:

La stampante utilizzata una stampante laser da 2400 dpi, da 24 pagine minuto. Viene utilizzata per la
stampa delle tracce, dei referti e di tutte le maschere grafiche proposte a video con tutti i valori calcolati.
Il programma applicativo consente le stampe dei tracciati sia in tempo reale che dei tracciati memorizzati
in precedenza. I tracciati possono essere stampati con velocità da 25 fino a 300 mm/sec. Con vari steps.
Sui tracciati possono essere stampati anche i calipers di misura, il valore delle misure effettuate ed il testo
libero per commenti. La stampante può essere posizionata anche a distanza dal poligrafo stesso.

4,0 SISTEMA COMPUTERIZZATO:

L’architettura del sistema è basata sullo scambio di informazioni in rete di trasmissione dati; ciò
permette una semplice espandibilità del sistema. E’ quindi facilmente eseguibile l’accesso alle informazioni
acquisite dal poligrafo da una stazione remota di lavoro. Il sistema effettua l’analisi dei dati emodinamici
acquisiti in tempo reale e fornisce un report finale completo di tutti i dati emodinamici ed elettrofisiologici e
quelli ricavati dalle procedure di cateterizzazione.
La capacità standard dei dischi è tale da consentire la memorizzazione di tutte le tracce acquisite per 12 ore
consecutive per ogni studio e possono essere memorizzati circa 1000 casi prima che sia necessaria
l’archiviazione su DVD. . E’ possibile memorizzare tutte le tracce acquisite durante lo studio e poi rivederle
anche in maniera dinamica a studio terminato anche a distanza di tempo. Durante la revisione dei tracciati è
possibile effettuare l’analisi e le stampe delle morfologie pressorie come se il paziente fosse effettivamente
collegato all’apparecchio.
I referti, i tracciati le note aggiuntive ed in generale tutti i dati ottenuti dallo studio possono essere salvati in
formato windows compatibile quali .doc, .jpg, .bmp. e memorizzati anche su chiavi USB attraverso le porte
presenti sul sistema informatico.

Il sistema è completamente aperto ed è connettibile, tramite rete Ethernet, ad altre stazioni di lavoro Mennen
( vedere opzioni ), ad altri dispositivi che comunicano tramite Hl7 e/o con protocollo TCP/IP.
E’ collegabile via hardware con i principali apparecchi per il mappaggio tridimensionale delle camere
cardiache e per la navigazione dei cateteri senza l’ausilio della scopia. E’ collegabile ai principali sistemi
definiti “guida di pressione”.

Il sistema è dotato di modem di servizio per diagnostica e manutenzione del sistema direttamente dalla casa
madre; questo comodissimo supporto consente l’aggiornamento ed il service sul sistema senza l’ausilio di
personale tecnico .IL SERVIZIO E’ GRATUITO.

N.B. Necessita di linea telefonica a banda ampia come per tutti i normali servizi di trasmissione dati via
modem.
OPZIONI PER SISTEMA POLIGRAFICO
EP COMBO
Vengono di seguito elencate le opzioni applicabili al poligrafo per studi emodinamici. Non esitate a
contattarci per particolari configurazioni.

UNITÀ DVD-R PER


ARCHIVIAZIONE E BACKUP ( 960-opt-450 )
Con tale opzione è possibile eseguire registrazioni o copie di backup su DVD da 4,7Gb in modo da poter
disporre di un archivio informatico praticamente illimitato ed inalterabile nel tempo. E’ inoltre possibile
richiamare un esame precedentemente registrato al fine di effettuare analisi, misure e refertazioni, rivedere
l’intero esame in maniera dinamica ( opzione full-disclosure).

LETTORE CODICE A BARRE a cavo (960-999-003) wireless (960-999-005)


Tale dispositivo consente il carico e lo scarico, sul
Clinibase, dei materiali di consumo utilizzati
durante lo studio con un semplice click

TERMINALE DI COMANDO REMOTO ( 960-opt-012 )


Nel 99% delle installazioni, la consolle viene installata nella sala di comando, fuori dalla sala di cateterismo.
In alcuni casi può essere utile avere un terminale collocato dentro la sala di cateterismo dal quale impartire i
comandi al poligrafo stesso. In tal modo non è necessario avere una persona fissa in sala di comando. Il kit è
composto da un display LCD TFT da 17”, tastiera e mouse.
SOFTWARE PEDIATRICO ( 960-opt-034 )
Sul display di comando del poligrafo è
visualizzato un diagramma del cuore su cui
l’operatore seleziona il sito di acquisizione delle
pressioni. Con questa opzione è possibile
scegliere il diagramma più appropriato tra 150
configurazioni di malformazioni congenite
(Mullins). E’ inoltre possibile, partendo da un
diagramma base, modificare a proprio piacere il
diagramma e salvarlo nel data base per utilizzi
successivi. A fine studio è possibile stampare il
diagramma del cuore con i valori numerici delle
pressioni acquisite in ogni sito.
SOFTWARE PERIFERICO ( 960-opt-090 )
Sul display di comando del poligrafo è
visualizzato un diagramma del cuore su
cui l’operatore seleziona il sito di
acquisizione delle pressioni. Con questa
opzione è possibile scegliere il
diagramma relativo alle altre parti del
corpo quali braccia, gambe, tronco testa
etc sul quale impostare i comandi di
acquisizione e calcolo delle pressioni. A
fine studio è possibile stampare il
diagramma selezionato con i valori
numerici delle pressioni acquisite in
ogni sito

SOFTWARE DI VISUALIZZAZIONE IMMAGINI DICOM ( 960-opt-021 )


Consente il collegamento in rete con qualsiasi sistema di diagnostica per immagini con protocollo DICOM
per l’importazioni e la visualizzazione delle immagini. Tali immagini possono essere memorizzate ed inserite
nel referto finale generato dal poligrafo.

SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI CLINICI “Clinibase” ( 960-opt-080 )


Clinibase è un sistema informatizzato che gestisce tutti i dati inerenti le procedure di cateterizzazione
cardiaca; dai materiali di consumo all’anagrafica paziente, dai valori pressori alle statistiche.
Il sistema è molto semplice da usare; l’interfaccia utente è strutturata a finestre che guidano l’utente nelle
varie funzioni. E’ particolarmente consigliato per i centri ove venga applicata la gestione dei costi delle
procedure in quanto, fra le altre cose, fornisce un report completo dei costi di ogni singolo materiale, di ogni
singola procedura e delle procedure effettuate in un certo arco di tempo. Gestisce il magazzino dei materiali
di consumo e segnala tempestivamente la carenza di una determinata voce. Collegabile alla rete informatica
dell’ospedale può anche scambiare dati a distanza tramite rete telefonica.
Il sistema è formato da un monitor, un sistema informatico con software dedicato, sistema integrato per la
comunicazione in rete Ethernet con il cathlab, tastiera e mouse.
ESPANSIONE DEI CANALI ENDOCAVITARI
Con l’evolversi delle tecniche applicate alle procedure elettrofisiologiche è stato necessario
adeguare il numero di canali per l’acquisizione dei dati. In alcune procedure elettrofisiologiche i
canali endocavitari dell’amplificatore base non sono sufficenti per l’acquisizione di tutte le
informazioni che servono all’elettrofisiologo per formulare una diagnosi corretta. E’ stato quindi
introdotta l’opzione per l’espansione del sistema con ulteriori 32 canali endocavitari bipolari, che
sommandosi ai 18 portano il poligrafo ad una acquisizione contemporanea di 50 canali bipolari
corrispondenti a 100 ingressi per elettrodi. Tali canali sono ovviamente protetti dalle scariche del
defibrillatore e sono dotati di filtri per le radiofrequenze