Sei sulla pagina 1di 47

UNIVERSITA’ DEGLI STUDIO DI PADOVA

Facoltà di Agraria Collegio dei Geometri

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE


DI PROGETTAZIONE COSTRUTTIVA

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


Argomenti e idee da sviluppare

Q Caratteristiche geometriche di un corpo


Q Concetto di massa
Q Necessità di definire il baricentro di qualsiasi figura
piana
Q Concetto di momento di una forza
Q Determinazione dei momenti statici del primo ordine
Q Ricerca di baricentri: Teorema di Varignon, simmetrie,
composizione di figure piane
Q Determinazione dei momenti statici del secondo ordine:
momento di inerzia assiale, polare, centrifugo
Q Determinazione dell’ellisse centrale d’inerzia
Massa
Q Sistema discreto: costituito da masse
elementari concentrate in punti materiali
distinti.
Q Sistema continuo: la massa m è diffusa
in una certa regione del piano o dello
spazio.
Teorema di Varignon

Q E’ proprietà dei vettori.


Q Sia dato un sistema di vettori e un polo.
Q Il momento di un sistema di vettori
rispetto a un polo è uguale al momento
del vettore risultante riepetto allo stesso
polo.
Baricentro
Q Baricentro di un corpo è il punto in cui
può essere concentrata la massa del
corpo stesso.
Q Baricentro di una massa è invariante,
cioè gode della proprietà di essere fisso.
Q Se il corpo ha un peso, il baricentro si
definisce centro di gravità G.
Q Se il corpo ha un asse di simmetria, il
centro di gravità G (baricentro)
appartiene a tale asse.
Baricentro
Baricentro
Baricentro
Momento statico
Q E’ momento del 1° ordine
Q Sia dato un sistema di masse e un asse.
Q Si definisce momento statico del
sistema di masse la somma dei prodotti
delle masse per le rispettive distanze
dall’asse.

Q Sr=Σmidi
Momento statico
Ricerca del baricentro
Q Il momento statico di un sistema di
masse è nullo rispetto a tutti gli assi
passanti per il baricentro del sistema.

Q Sx=Σmiyi=yGΣmi
Q y =S /Σm
G x i
Q S =Σm x =x Σm
y i i G i
Q x =S /Σm
G y i
Ricerca del baricentro
Esempi e applicazioni

Q Baricentro di una spezzata.


Q Baricentro di un triangolo.
Q Baricentro di un rettangolo.
Q Baricentro di una sezione a T, U, L.
Q Baricentro di una sezione trapezia.
Baricentro di una spezzata
Baricentro di sezione a T
Momento d’inerzia assiale
Q E’ momento del 2° ordine
Q Sia dato un sistema discreto di masse e
un asse.
Q Si definisce momento d’inerzia assiale
del sistema di masse la somma dei
prodotti delle masse per le rispettive
distanze al quadrato dall’asse.

Q Jx=Σmiyi2
Momento d’inerzia assiale
Momento d’inerzia polare
Q E’ momento del 2° ordine
Q Sia dato un sistema discreto di masse e
un punto P.
Q Si definisce momento d’inerzia polare
del sistema di masse la somma dei
prodotti delle masse per le rispettive
distanze al quadrato dal punto.

Q Jp=Σmidi2
Momento d’inerzia polare
Q E’ momento del 2° ordine
Q Sia dato un sistema discreto di masse,
un punto P e due assi ortogonali x, y
passanti per P.
Q Si definisce momento d’inerzia polare
del sistema di masse la somma dei
prodotti delle masse per le rispettive
distanze al quadrato dal punto.

Q Jp=Σmidi2=Jx+Jy
Momento d’inerzia
centrifugo
Q E’ momento del 2° ordine
Q Sia dato un sistema discreto di masse, e
due assi x, y.
Q Si definisce momento d’inerzia
centrifugo del sistema di masse la
somma dei prodotti delle masse per le
rispettive distanze dai due assi.

Q Jxy=Σmixiyi
Il teorema di trasposizione
Q E’ proprietà dei momenti del 2° ordine
Q Sia dato un sistema discreto di masse, e
due assi paralleli x, xG a distanza d.
Q Il momento d’inerzia di un sistema di
masse rispetto ad un asse x è uguale al
momento d’inerzia dello stesso sistema
di masse rispetto all’asse parallelo
baricentrico xG, aumentato del prodotto
della somma delle masse per il quadrato
della distanza tra i due assi.

Q Jx=JxG+d2Σmi
Esempi e applicazioni

Q Sistema di masse discrete distribuite


secondo due rette parallele.
Q Sezione IPE.
Il baricentro dei momenti
statici o centro relativo
Q Jx=Σ(miyi)yi=yXΣmiyi
Q J =y y Σm
x X G i
Q Il punto X si chiama centro relativo del
sistema di masse rispetto alla retta x.

Q ρx2=yXyG
Q J =ρ
2Σm
x X i
Q ρX si chiama raggio d’inerzia del
sistema di masse rispetto alla retta x
Il baricentro dei momenti
statici o centro relativo
Proprietà del raggio
d’inerzia e del centro
relativo.
Q ρX è medio proporzionale fra yX e yG.
Q ρX è individuato nella perpendicolare alla
retta che contiene yX e yG, come altezza
del triangoloABC inserito nella
semicirconferenza di diametro yX+yG.
Proprietà del raggio d’inerzia
e del centro relativo.
Proprietà del raggio d’inerzia
e del centro relativo.
Q Il centro relativo di rette baricentriche si
trova all’infinito (yG tende a 0).
Q Data una retta x, il suo centro relativo si
troverà sempre dalla parte opposta
rispetto a G.
Q Se una retta contiene il centro relativo
del sistema rispetto a un’altra retta,
questa deve contenere il centro relativo
del sistema rispetto alla prima retta; tali
rette si dicono rette coniugate.

Q Jxy=Σmiyixi=Σ(mixi)yi= 0
Proprietà del raggio d’inerzia
e del centro relativo.
L’ellisse centrale d’inerzia.
Q L’ellisse centrale d’inerzia è il luogo
geometrico dei punti simmetrici dei centri
relativi rispetto alla retta x.
Q Coppie di rette coniugate baricentriche
intersecano l’ellisse secondo diametri
coniugati.
Q La coppia di rette coniugate
baricentriche, ortogonali tra loro,
definisce le rette principali dell’ellisse
centrale d’inerzia; i relativi diametri
coniugati sono chiamati diametri
principali.
L’ellisse centrale d’inerzia.
L’ellisse centrale d’inerzia.
Q I diametri principali sono caratterizzati dalla
massima e minima lunghezza.
Q Quando il sistema di masse presenta un
asse di simmetria, tale asse coincide con
una retta principale che contiene un
diametro principale, la seconda retta
principale sarà ad essa ortogonale e
conterrà il secondo diametro principale.
Q Se il sistema di masse presenta almeno tre
assi di simmetria, l’ellisse si riconduce ad un
cerchio.
L’ellisse centrale d’inerzia.
Momento d’inerzia assiale
di figure piane.
Q E’ momento del 2° ordine
Q Sia dato un sistema continuo di masse e
un asse.
Q Si definisce momento d’inerzia assiale
del sistema di masse la somma dei
prodotti delle masse per le rispettive
distanze al quadrato dall’asse.

Q Jx=Σmiyi2=yGyXΣmi
Q J =y y A= ρ
2A
x G X xG
L’ellisse centrale d’inerzia
di figure piane.

Q Gli assi principali d’inerzia sono sempre


assi ortogonali baricentrici.
Q Se la figura ha un asse di simmetria
questo è anche uno degli assi principali
dell’ellisse.
Q Se la figura ha due assi di simmetria
questi coincidono con gli assi principali
d’inerzia.
Q Se la figura ha tre assi di simmetria
l’ellisse è un cerchio.
L’ellisse centrale d’inerzia
di figure piane.

Q Jx=ρxG2A
Q ρ
2=J /A
xG x
Q ρ
2=J /A
yG y
L’ellisse centrale
d’inerzia di
figure piane.
Il nocciolo centrale d’inerzia
di figure piane.

Q Il nocciolo centrale d’inerzia di una


figura piana è il luogo geometrico dei
centri relativi rispetto all’ellisse centrale
d’inerzia, delle rette che non tagliano la
figura data.
Q Il nocciolo centrale d’inerzia è una figura
piana.
Il nocciolo centrale d’inerzia
di figure piane.
Q Ogni retta esterna alla figura ha il suo
centro relativo interno al nocciolo; in
particolare, le rette all’infinito hanno il
centro relativo coincidente con il
baricentro.
Q Ogni retta tangente la figura ha il centro
relativo sul perimetro del nocciolo.
Q Ogni retta che taglia la figura ha il centro
relativo esterno al nocciolo.
Q Gli assi baricentrici hanno il centro
relativo all’infinito.
Il nocciolo centrale d’inerzia
di figure piane.
Q Il contorno del nocciolo è sempre
convesso, qualunque sia la figura data;
Q A ogni lato della figura corrisponde un
vertice del contorno del nocciolo e,
viceversa a ogni vertice della figura
corrisponde un tratto rettilineo del
perimetro del nocciolo.
Q Il centro relativo di un asse tangente
giace sul relativo asse coniugato.
Il nocciolo centrale d’inerzia
di figure piane.
Esempi e applicazioni

Q Rettangolo.
Q Triangolo.
Q Figure scomponibili in rettangoli.
Rettangolo
Rettangolo
Rettangolo
Triangolo
Figure scomponibili in
rettangoli.
Esempi e applicazioni