Sei sulla pagina 1di 12

L’OSSERVATORE ROMANO

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n. 649004 Copia € 1,50 Copia arretrata € 3,00 (diffusione e vendita 5-6 novembre 2020)

GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLX n. 256 (48.580) Città del Vaticano giovedì 5 novembre 2020

O GGI IN PRIMO PIANO

Sul filo del rasoio


Decapitati 5 adulti e 15 adolescenti

Terrore
a Cabo Delgado
Venti corpi decapitati di cinque adulti e quindici
adolescenti sono stati ritrovati lunedì scorso nelle
foreste del distretto di Muidumbe, nella provincia
settentrionale mozambicana Cabo Delgado. Un
atto di efferata violenza perpetrato da uomini ap-
partenenti a un gruppo jihadista locale connesso al
sedicente stato islamico (Is). Alcune testimonianze
riferiscono che le vittime provenivano dal villaggio
24 de Março. Gli assalitori avrebbero anche rapito
numerosi bambini nel vicino villaggio di Nchinga
allo scopo di reclutarli. Da tempo le violenze si so-
no particolarmente intensificate nella regione di
Cabo Delgado costringendo la popolazione a fug-
gire

PAGINE 2 E 3

Messa del Pontefice per i cardinali


e i vescovi defunti

Con la fede
oltre l’enigma della morte

È
lotta all’ultima
scheda per deter-
minare il vincitore
delle presidenziali
statunitensi. In Nevada,
Stato che potrebbe garanti-
re il successo di Biden, la di-
stanza tra i due candidati è
di meno di 8.000 voti con
ancora il 14 per cento delle
schede da scrutinare. Il pre- «La preghiera in suffragio dei defunti ci educa
sidente Donald Trump ha a una vera visione della vita; ci rivela il senso
annunciato numerosi ricor- delle tribolazioni che è necessario attraversare
si legali. Proteste e scontri si per entrare nel Regno di Dio; ci apre alla vera
sono registrati in molte città libertà». È con questo spirito che Papa France-
del paese. sco ha celebrato, giovedì mattina, 5 novembre,
nella basilica Vaticana, la messa in suffragio dei
PAGINA 5 6 cardinali e dei 163 vescovi defunti nel corso
dell’ultimo anno.

PAGINA 8

Le sfide dell’enciclica «Fratelli tutti»


ALL’INTERNO
Verso il trasferimento Tra l’urgenza e il desiderio
all’Apsa
della gestione di JOSÉ TOLENTINO DE MEND ONÇA* tiamo o rifiutiamo. Mentre Giuseppe mento facile. Mi viene in mente il tito- gruppi umani vulnerabili. Come ci
erra per i campi, un uomo lo vede e lo di un’opera teatrale dello scrittore viene ricordato, «la società sempre più

U
dei fondi finanziari n racconto biblico cruciale gli chiede: «Che cerchi?». Lui dà una Peter Handke, Premio Nobel per la globalizzata ci rende vicini, ma non ci
della Segreteria per la costruzione di una risposta che, in fondo, serve anche a Letteratura 2019: L’ora in cui non sapeva- rende fratelli» (n. 12). Al contrario,
di Stato teologia della fraternità è spiegare le nostre ricerche e quelle del mo niente l'uno dell'altro. Contro questo «siamo più soli che mai in questo
quello che ci viene narrato mondo attuale. Giuseppe risponde: stato delle cose, il Papa leva la sua vo- mondo massificato che privilegia gli
PAGINA 7 nel capitolo 37 del libro della Genesi. «Cerco i miei fratelli» (Gn 37, 16). Eb- ce in modo profetico: «La storia sta interessi individuali e indebolisce la
Giacobbe manda suo figlio Giuseppe bene, è proprio di questa ricerca che dando segni di un ritorno all’indie- dimensione comunitaria dell’esisten-
Nell’inserto «La settimana nei campi per sapere come stanno i parla l’enciclica. tro» (n. 11). Di fatto, non solo assistia- za» (Ibidem). Basti vedere come i diritti
del Papa» fratelli, occupati a pascolare il gregge. mo al riaccendersi di una conflittuali- umani non sono ancora sufficiente-
E un elemento interessante, tra tanti tà che pensavamo superata sia sul pia- mente universali; come continuiamo
Nessun santo altri di questo famoso passo, è che L’urgenza della fraternità no internazionale sia all’interno delle ad abitare la casa comune da consu-
è un’isola Giuseppe non trova subito i fratelli. comunità nazionali, ma vediamo an- misti sfrenati, invece di impegnarci a
In effetti, la fraternità non è un mero In primo luogo, Fratelli tutti è un te- che diffondersi «una perdita del senso gestire equilibri nell’ecosistema; come
y(7HA3J1*QSSKKM( +z!=!#!"!.

di MARCELLO SEMERARO automatismo del sangue o della geo- sto contrassegnato dall’urgenza. L’ur- della storia» (n. 13) che apre nuova- non ci preoccupiamo abbastanza di
grafia della famiglia in cui si nasce. genza può essere colta, per esempio, mente la via a logiche di disgregazio- definire eticamente il progresso tecno-
Colloquio con il direttore Dalla storia di Caino e Abele (Gn 4, 1- già nel primo capitolo, intitolato «Le ne, scarto e dominio. Il primo a essere logico, facendone uno strumento al
di Medici con l’Africa Cuamm 16), la Bibbia ci fa sapere che la frater- ombre di un mondo chiuso». Papa ignorato è il bene comune, visto che servizio della persona umana invece
nità è, prima di tutto, una scelta etica Francesco ci aiuta a guardare a nostra nell’esperienza della globalizzazione che un’ulteriore forma di manipola-
Prossimità che salva nella quale dobbiamo impegnarci, volta al mondo, proponendo una dia- attuale ciò che si constata è il trionfo zione e di asimmetria sociale; o come,
CRISTINA UGUCCIONI A PAGINA 7 una decisione esistenziale e spirituale gnosi essenziale del momento storico delle ambizioni dei più forti e la cre-
che, in modo molto concreto, o accet- che stiamo vivendo. E non è un mo- scente precarietà delle regioni e dei SEGUE A PAGINA 8
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 5 novembre 2020

Oggi in primo piano - Il Mozambico tra violenza, miseria e segni di speranza

Terrore
a Cabo Delgado

S
di FABRIZIO PELONI Muidumbe sarebbero una ri- do alle fiamme i villaggi e le
sposta all’operazione delle campagne dei vari distretti
ono almeno venti i corpi deca- forze di difesa e di sicurezza della provincia settentrionale
pitati di cinque adulti e quin- compiuta all’inizio della scor- di Cabo Delgado, seminando
dici adolescenti ritrovati lune- sa settimana contro la base terrore tra gli abitanti degli
dì scorso all’interno delle fore- principale dei terroristi, cono- stessi. Altro obiettivo dei mili-
ste del distretto di Muidumbe, sciuta come “Base Siria”, si- ziani quello di cercare di ar-
nella provincia settentrionale tuata nel distretto di Mocim- ruolare nuovi combattenti tra i
mozambicana di Cabo Delga- boa da Praia. più giovani, facendo leva sul
do. L’atto di efferata violenza Nell’occasione il coman- loro malcontento per via della
sarebbe stato perpetrato da dante generale della polizia, disoccupazione e della forte
uomini armati appartenenti al Bernardino Rafael, aveva reso crisi economica.
gruppo estremista affiliato alla noto che erano stati almeno Già nell’aprile scorso erano
“Provincia dell’Africa centrale 108 i sospetti miliziani dell’I- stati decapitati una cinquanti-
del sedicente Stato islamico” scap uccisi, e al tempo stesso na di giovani che si rifiutava-
(Iscap), presenti nel nord del aveva evidenziato che negli ul- no di unirsi al gruppo jihadi-
Mozambico da almeno tre an- timi tre mesi circa 270 persone sta. Questo clima di totale in-
ni, con l’obiettivo di stabilirvi sono morte, tra civili e forze di sicurezza e terrore con una si-
un califfato. difesa, in attacchi terroristici tuazione completamente fuori
I sopravvissuti hanno affer- registrati in nove distretti della controllo sta inoltre producen-
mato che le vittime erano del provincia di Cabo Delgado. do migliaia di profughi. E qui
villaggio 24 de Março. Gli as- Rafael ha poi chiesto collabo- si amplifica il dramma. Dome-
salitori avrebbero anche rapito razione alle popolazioni delle nica 1° novembre, nell’O ceano
un numero imprecisato di comunità più prese di mira, Indiano tra le isole Ibo e Ma- Cabo Delgado: In tre anni i miliziani han- ministro della Salute, Armin-
bambini nel villaggio di chiedendo di denunciare temo a nord della capitale profughi fuggono no ucciso almeno duemila do Tiago, citato dai media alla
Nchinga, con lo scopo di re- eventuali possibili minacce di provinciale di Pemba, almeno dalle violenze persone. Secondo il Program- fine di ottobre, ha affermato
clutarli forzatamente nelle rapimento. 40 persone risultano disperse nella regione ma alimentare mondiale che, nel pieno dell’emergenza
proprie fila. Questo è solo l’ultimo in nel naufragio dell’imbarcazio- (Pam) negli ultimi mesi si è covid, oltre 100 operatori sani-
Le incursioni degli ultimi ordine di tempo di una serie ne su cui viaggiavano per fug- acuita fortemente l’emergenza tari hanno lasciato le aree col-
giorni nei villaggi di Magaia, di attacchi, ripresi nel 2020 e gire alle violenze. A bordo umanitaria nella regione. An- pite dal conflitto e sono fuggi-
Nchinga, Namacunde, 24 de con un’escalation nell’ultimo erano oltre 70 le persone, 32 di che l’accesso ai servizi essen- ti a Pemba, compromettendo
Março, Muatide e Muambula, trimestre, in cui i jihadisti at- queste sono state tratte in sal- ziali nelle aree colpite dal con- l’accesso all’assistenza sanita-
all’interno del distretto di taccano, distruggendo o dan- vo. flitto è stato influenzato. Il ria in gran parte di Cabo Del-

L’impegno della Chiesa accanto agli sfollati

Sostegno ininterrotto nel dilagare degli attacchi


di PATRIZIA CAIFFA fianco degli sfollati. Le persone fuggo- ne delle piogge in arrivo. I profughi ar- nella distribuzione di seicento kit ali- spiega. È una delle zone più povere e
no perché hanno dato fuoco ai loro vil- rivano anche nella vicina provincia di mentari al mese, per sfamare altrettante abbandonate del Mozambico, priva di

S
i fa sempre più grave la crisi laggi o perché hanno paura di ulteriori Nampula, diocesi di Nacala, nella mis- famiglie. Anche il World food pro- servizi sociali e sanitari, con un altissi-
umanitaria in seguito alle vio- violenze. L’ultimo attacco di questi sione di Cavá-Memba guidata da don gramme, programma alimentare mon- mo tasso di analfabetismo. Da allora gli
lenze nella provincia di Cabo gruppi jihadisti, probabilmente legati Silvano Daldosso, fidei donum di Vero- diale delle Nazioni Unite, sta conse- attacchi sono diventati sempre più fre-
Delgado, nel nord del Mozam- al sedicente stato islamico (Is), è stata la na, da tredici anni alla guida di 47 pic- gnando alimenti nei diversi distretti quenti e sono violenti, con morti e feriti.
bico. Sono almeno trecentomila le per- conquista della città portuale di Mo- cole comunità sparse in un territorio ru- della provincia. Il governo li ha definiti terroristi islami-
sone in fuga dagli attacchi, iniziati tre an- címboa da Praia, luogo strategico per i rale di cento chilometri quadrati. È af- «D all’inizio di ottobre la situazione ci e dopo un periodo di smentite e silen-
ni fa, da parte dei gruppi estremisti isla- trasporti delle ricchezze naturali dei fiancato da due laiche missionarie fidei è fuori controllo, stanno arrivando sem- zio, ha inviato dei mercenari russi e su-
mici. I morti si contano tra i millecinque- grandi giacimenti di gas della zona, sui donum — Elena Gaboardi, della diocesi pre di più sfollati», racconta don Silva- dafricani».
cento e i duemila. Una cinquantina di quali hanno già messo le mani le multi- di Lodi, e Gloria Agazzi, della diocesi no. «Il vero grande problema da noi Ma la situazione è peggiorata. An-
giovani sono stati uccisi per essersi rifiu- nazionali straniere. di Bergamo — e da uno stuolo di laici e non è il coronavirus ma il vicino conflit- che perché i gruppi estremisti, ben or-
tati di arruolarsi con la forza. In questi La maggior parte degli sfollati si ri- catechisti. La Caritas diocesana di Na- to. Facciamo quello che possiamo, una ganizzati e con mezzi e armi molto sofi-
giorni continuano ad arrivare barche di fugiano nei pressi di Pemba. Vanno a cala, di cui si occupa la lodigiana Ga- piccola goccia nel mare». Sul suo sito sticate, hanno attinto al disagio dei gio-
fortuna sulla spiaggia vicina alla città di vivere in vecchie capanne con altre fa- boardi, è presa d’assalto ogni giorno da don-silvano.org ha anche aperto una vani mozambicani per arruolarli e crea-
Pemba, dove opera un coraggioso vesco- miglie numerose, senza acqua né servizi centinaia di sfollati provenienti da Ca- raccolta fondi per acquistare cibo. re una rete di informatori nei villaggi, in
vo, di nazionalità brasiliana che non igienici, fino ad arrivare a un massimo bo Delgado. Al momento ce ne sono La vita nella missione prosegue, così, cambio di denaro. Molti giovani sono
smette di denunciare nonostante abbia di venticinque persone accalcate sotto già 28.700. L’Alto commissariato delle tra le difficoltà dovute alla pandemia e minacciati e costretti ad arruolarsi.
ricevuto minacce e sia in pericolo, come i uno stesso tetto. Tutto ciò in un anno di Nazioni Unite per i rifugiati prevede il grande afflusso di disperati da Cabo Spesso anche le famiglie subiscono mi-
suoi sacerdoti, religiose e missionari. grande fame e carestia con la minaccia che diventino quarantamila entro di- Delgado. Per le comunità rurali è im- nacce.
Luiz Fernando Lisboa, vescovo di Pem- del covid-19, che fortunatamente ha cembre nell’intera provincia di Nampu- possibile trovare prodotti sanitari per Il cuore della questione, come spesso
ba, ha lanciato in queste ultime ore una colpito poco il Mozambico, e la stagio- la. Da luglio ad oggi sono impegnati igienizzare le cappelle, secondo quanto accade in molte zone povere del mon-
richiesta di aiuto e un appello alla «soli- previsto dalle norme governative. Don do, sono i ricchi giacimenti di gas natu-
darietà della comunità mozambicana e Silvano si sposta tra le sue 47 comunità rali, tra i più grandi dell’Africa australe.
internazionale». In un video parla di al- guidate da laici e celebra i sacramenti Per sfruttarli sono subito arrivate im-
meno 170 barche piene di persone dispe- con poche persone e all’aperto. Al mo- prese americane, francesi. A tutto ciò si
rate. Ci sono anche naufragi con vittime. mento le catechesi sono ancora vietate, è aggiunta una crescente radicalizza-
«È una situazione molto difficile», rac- per evitare assembramenti. zione dell’islam, con soldi affluiti in
conta il presule. «Centinaia di persone I media nazionali non parlano del massa per finanziare le scuole corani-
dormono in spiaggia, molte muoiono conflitto a Cabo Delgado, mancano che e affermare la sharia sul territorio di
durante il cammino. Altri trascorrono tre notizie certe. I giornalisti che provano Cabo Delgado e di altre provincie.
o quattro giorni in mare ed arrivano disi- ad indagare vengono fatti sparire o uc- «Forse l’Is voleva che diventasse una
dratati e affamati. Abbiamo bisogno del- cisi. Le poche fonti sono i racconti degli sua provincia, impossessandosi delle
l'aiuto e della solidarietà della comunità sfollati e qualche piccola testata indi- ricchezze di queste zone», è l’analisi del
mozambicana e internazionale». pendente. Il missionario ci tiene a sot- sacerdote. «Ma gli interessi in gioco so-
La popolazione soffre molto e anche tolineare che la sua è una interpretazio- no tanti e di diverse nazioni. Ci potreb-
per gli occidentali non sono tempi faci- ne personale dei fatti, nel tentativo di ri- be anche essere la volontà di destabiliz-
li: dopo il recente rapimento e rilascio costruire uno scenario altamente com- zare la situazione economica a livello
di due suore della Congregazione di plesso, con enormi interessi in gioco, mondiale». Anche se è difficile rico-
San Giuseppe di Chambery, il vescovo soprattutto economici e geostrategici. struire tutti i contorni della crisi, risulta
di Pemba ha ritirato i missionari dalle Il conflitto è iniziato nei primi mesi evidente «che dietro non c’è una mente
zone più calde. Lo stesso Papa France- del 2017 con alcuni attacchi al confine unica. È un fenomeno complesso, volu-
sco ha chiamato personalmente monsi- con la Tanzania, ma senza vittime. «Ve- to e cercato, con obiettivi molto chiari,
gnor Lisboa il 21 agosto scorso per nivano considerati dei gruppi sovversi- tra cui quello di far spostare le persone
esprimergli vicinanza e sostegno e inco- vi che esprimevano in questo modo il per lasciare spazio agli impianti estrat-
raggiarlo a proseguire nel suo lavoro a proprio malcontento verso il governo», tivi».
giovedì 5 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Intervista con padre Juan Gabriel Arias missionario argentino

Recuperare l’umanità
per essere degni del mondo

«R
di SILVINA PÉREZ scrive come si sta vivendo lì, con lere la logica dell’oppressione, l’utilitari- porta, per dare informazioni sul
solidarietà, il tempo di pandemia. smo e la violenza. Come si può capovol- virus e lasciare gli opuscoli espli-
ecuperare l’umanità è l’unica via Spiega come, in piena crisi, i più gere questa realtà? cativi scritti da noi. Il momento
per abitare il mondo in modo de- bisognosi condividono con il L’enciclica è proprio un campa- più difficile è stato indubbiamente
gno e responsabile». Ogni giorno, prossimo, attraverso la Chiesa, nello d’allarme affinché non ci fo- quello della settimana santa. La
senza eccezioni, un “esercito” dal quel poco che hanno. E racconta calizziamo su cose passeggere e sospensione dei servizi religiosi ha
valore incalcolabile e spesso invisi- anche l’importanza per la Chiesa spostiamo l’attenzione su ciò a cui colpito molto la comunità, e inol-
bile formato da milioni di missio- mozambicana delle riflessioni fat- siamo destinati: «Amatevi gli uni tre il divieto imposto dal governo
nari e missionarie, senza altre armi te da Papa Francesco nella sua gli altri». Chi ascolta questo co- di pregare nelle chiese ha generato
che la dedizione, la solidarietà e la nuova enciclica e come è stata ac- mandamento, o meglio chi l’osser- un cortocircuito culturale in due
speranza, porta il Vangelo e anche colta nelle sue comunità. va, si rinnova interiormente non delle nove aree. In passato, duran-
il magistero e la parola di Papa attraverso un amore qualsiasi, ma te la guerra, queste zone sono sta-
Francesco in ogni angolo del pia- Come si può definire l’ultima enciclica di attraverso lo stesso amore che il te protagoniste di una vera e pro-
neta. Grazie a questi inviati, la Papa Francesco? Signore gli ha donato. La pace in- pria persecuzione religiosa. E la
nuova enciclica del Pontefice sulla L’enciclica Fratelli tutti è indub- teriore di cui ci parla sant’Agosti- mancanza d’informazione ha por-
fraternità e sull’amicizia sociale è biamente un manifesto per il no- no non è possibile se non ci sfor- tato le persone a pensare che, co-
giunta anche in Mozambico — stro tempo. Nel leggerla ci si sente ziamo attivamente di donarci al- me era successo durante il comu-
Paese duramente colpito per de- chiamati a un’assunzione decisiva l’altro, di parlare a chi attende di nismo, dovevano difendere la pro-
cenni da guerre, violenza e pover- di responsabilità, sia individuale ascoltarci. Sono temi trattati da pria fede e perciò s’incontravano
tà — come un soffio di pace e di sia collettiva. È certamente un’en- Francesco in questa enciclica, in- nella giungla per pregare clande-
speranza. «Per la Chiesa in Mo- ciclica per riorientare la propria sieme ad altri ancora più profondi stinamente e difendere la Chiesa.
zambico, Fratelli tutti è parte di un vita. Dinanzi alla pandemia, alla come il perdono, l’accoglienza, Uscivano di casa con le tradizio-
cammino iniziato lo scorso anno crisi economica, all’aumento della l’amicizia e la fraternità. nali brocche sulla testa dove, al
gado. Attualmente si stima durante la visita apostolica di povertà, alla crisi di rappresentan- posto dell’acqua, mettevano i testi
che tra le 350 e le 400 mila sia- Francesco, quando il Pontefice, da za della politica, alle cruente e in- L’Africa continua a essere il continente del catechismo. Abbiamo faticato
no le persone sfollate all’inter- Maputo, ha lanciato un commo- terminabili guerre, alle migrazioni meno colpito, per quanto riguarda il nu- a far capire alla gente che la pan-
no delle province di Cabo vente appello a favore del proces- e a tanto altro, Francesco propone mero di morti e di casi positivi, dal covid- demia era una cosa diversa. In
Delgado, Nampula e Niassa, 19. Le previsioni delle istanze internazio- un’altra delle zone più povere le
rispetto a meno di 90.000 alla nali a marzo e ad aprile invece erano sta- persone hanno pensato che, non
fine del 2019, secondo i dati te molto allarmistiche. potendo visitare le comunità non
preliminari dell’O rganizzazio- Quando è scoppiata la pande- ricevevo offerte, perciò dovevano
ne internazionale per le mi- mia di coronavirus tutto faceva aiutarmi perché forse stavo mo-
grazioni (Oim). Numeri im- pensare che i suoi effetti sarebbero rendo di fame. È consuetudine del
pressionanti che aiutano a stati devastanti in Africa. E in posto che quando si viene a messa
comprendere la tragedia vissu- molti Paesi africani la trasmissione o quando visito personalmente le
ta dalle popolazioni di Cabo è stata elevata, ma la gravità e la comunità, le persone che non han-
Delgado negli ultimi mesi. La mortalità sono state molto più no nulla offrano comunque i po-
violenza sta naturalmente basse di quelle inizialmente previ- chi frutti del loro lavoro nei campi
ostacolando l’assistenza uma- ste sula base dell’esperienza in Ci- alla parrocchia: mais, manioca e
nitaria con le varie organizza- na e in Europa. In Mozambico la altri prodotti della terra. Mi han-
zioni deposte che devono af- gente pensava che in Africa un’e- no chiamato e hanno riunito il
frontare sfide importanti per splosione di casi come quella eu- raccolto comunitario per la par-
raggiungere le persone colpite ropea sarebbe stata catastrofica vi- rocchia, frutto del lavoro della ter-
proprio nel momento di mas- sti i sistemi sanitari sovraccarichi e ra dei più poveri. Ho ricevuto
simo bisogno. Intanto gli stes- sottofinanziati. Ma, di fatto, la le- molti messaggi dai miei fedeli e
si terroristi stanno rivolgendo talità del virus per ora è più bassa ho assistito a gesti veramente in-
le loro attenzioni anche su al- che in altri luoghi. Ci sono varie credibili.
cuni villaggi della Tanzania al teorie sul perché il virus qui è me-
confine col Mozambico. Re- no letale. Alcune chiamano in Mai come oggi abbiamo capito che siamo
centemente, secondo le forze causa le differenze climatiche, “tutti nella sulla stessa barca”, mai come
di polizia tanzaniane, più di l’immunità preesistente, fattori ge- oggi è apparso chiaro che “nessuno può
300 uomini armati ritenuti af- netici e differenze comportamen- salvarsi da solo”, come ci ha ricordato
filiati all’Iscap hanno attraver- tali. L’Africa è dunque fuori peri- Papa Francesco. Ma sembra che la soli-
sato il fiume Ruvuma, facendo so di pace e riconciliazione. Non di riscoprire e di praticare la “fra- colo? Chiaramente no. Il virus cir- darietà in alcuni casi sia entrata “in qua-
irruzione nel villaggio di Kita- c’è dubbio che in Mozambico la tellanza universale”, ossia ci invita cola ancora e non sappiamo che rantena”.
ya, dove hanno distrutto case fraternità è il complemento della a recuperare l’umanità. Recupera- cosa succederà con l’aumento del- La Chiesa non entra mai in
e ucciso più di 20 persone. pace e della Misericordia», sostie- re l’umanità non è un’alternativa, la sua interazione con le persone. quarantena. In tante occasioni,
ne Juan Gabriel Arias, sacerdote ma l’unica via per abitare il mon- Ma una cosa è chiara: gli effetti mentre le ong o i programmi delle
argentino inviato in questo Paese do in modo degno e responsabile. secondari della pandemia saranno agenzie internazionali mandano
africano, tra i più poveri del con- San Giovanni della Croce diceva una vera sfida per l’Africa. Mi ri- via il personale in situazioni di pe-
tinente e del mondo, nel 2000 da che al tramonto della vita saremo ferisco alle gravi interruzioni delle ricolo, noi restiamo. Generalmen-
Jorge Mario Bergoglio, allora arci- giudicati per l’amore e credo che attività economiche e sociali, ai te tutti fanno un buon lavoro, ma
vescovo di Buenos Aires. anche la civiltà umana, nel suo in- potenziali effetti devastanti della quando la situazione si fa rovente
La sua passione per l’Africa era sieme, lo sarà. L’enciclica esprime riduzione dei servizi di assistenza a restare sono sempre la Chiesa e i
nata molto tempo prima, frutto chiaramente la necessità dei valori che tutelano milioni di persone, suoi missionari. Non possiamo
della sua voglia di aiutare gli altri, della pace, della giustizia, della come le vaccinazioni regolari e i abbandonare la gente che sta vi-
dalla sua vocazione come missio- solidarietà e della tutela dell’am- programmi di controllo della ma- vendo una crisi. È normale che
nario di dedicare la propria vita biente, ma non in modo astratto. laria, della tubercolosi e dell’Hiv. con la pandemia le istituzioni in-
ad annunciare il Vangelo a quanti Francesco riprende nel suo docu- Povertà, disuguaglianza e crisi ternazionali, i Paesi, e, oserei dire,
ancora non lo conoscono. Non mento l’impulso di rinnovamento ambientale sono alcuni dei proble- persino le famiglie che aiutavano,
appena ha messo piede in Mo- che ha animato il concilio Vatica- mi che aggravano gli effetti del si stiano riorganizzando, stiano
zambico, si è immerso nella realtà no II, a partire da san Giovanni covid-19. serrando le fila di fronte alla crisi,
delle popolazioni più abbandona- XXIII e passando per san Paolo VI e ciò si ripercuote, e profonda-
te e bisognose e ha avviato ogni e san Giovanni Paolo II, dove la Qual è stata la reazione della sua comu- mente, sugli aiuti; si fa quel che si
sorta di attività educativa, sanita- fratellanza indica la via all’umani- nità ecclesiale di fronte al coronavirus? può. Grazie a Dio, il progetto per
ria e di aiuto sociale nella comuni- tà. Per la Chiesa in Mozambico La gente non era informata. Ho offrire colazioni, che coinvolge
tà. Ha finito col diventare un’enci- questo documento fa parte di un dovuto preparare in poco tempo una popolazione di oltre 15 mila
clopedia vivente del posto, impa- cammino avviato lo scorso anno dodici giovani per portare avanti bambini, per ora riesco a portarlo
rando le lingue locali e vivendo in durante la visita apostolica, quan- una campagna di prevenzione sul avanti, anche se il numero delle
luoghi dove in pochi riescono ad do Francesco ha lanciato un com- virus in tutte le comunità. La mia persone che lo sta richiedendo e
arrivare. La sua missione è evan- movente appello a favore della pa- parrocchia assiste quarantacinque ne ha bisogno è in aumento. Cer-
gelizzare, ma in Africa il concetto ce. Non c’è dubbio che in Mo- comunità che per motivi geografi- tamente la vita si è complicata con
occidentale di evangelizzazione zambico la fraternità è un comple- ci si dividono in nove aree. Le di- la pandemia ma bisogna ricordare
non rende giustizia a quella real- mento della pace e della miseri- stanze tra quest’ultime sono enor- che si tratta solo di un assaggio
tà. cordia. È un testo che infonde mi e non c’è elettricità. Non han- delle difficoltà che verranno se
Padre Juan Gabriel, in questa speranza. no quindi accesso alle informazio- non si agirà con determinazione
intervista a «L’Osservatore Roma- ni di internet e della televisione. I contro i fattori strutturali che con-
no», presenta la realtà di un con- Speranza in un mondo in cui, ogni gior- dodici operatori sono andati di dizionano il mondo, come la po-
tinente spesso dimenticato e de- no, e non solo in Africa, sembrano preva- casa in casa, hanno bussato a ogni vertà e il cambiamento climatico.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 5 novembre 2020

Una rete
per i rimpatri

U
di GIOVANNI BENEDETTI momento oltre 3.000 donne
e 7.000 bambini di naziona-
na rete transnazionale, chia- lità non siriana, mentre circa
mata Families for Repatria- 2.000 uomini sospettati di
tion International (Fri), ha avere collaborato con l’Is so-
avviato una campagna di no detenuti in carceri vici-
pressioni sui governi di alcu- ne.
ni Paesi occidentali affinché Le condizioni in cui vivo-
si impegnino per il rimpatrio no gli ospiti dei campi sono
dei loro cittadini, in partico- già state al centro di un ac-
lare i bambini e i ragazzi mi- ceso dibattito durante gli ul-
norenni, rinchiusi nei campi timi mesi: a luglio, infatti, il
del nordest della Siria. Sottosegretario dell'Ufficio
Il network, fondato dai antiterrorismo delle Nazioni
parenti delle persone confi- Unite Vladimir Voronkov
nate nelle strutture siriane, aveva indetto una conferenza
ha iniziato la sua campagna per descrivere le problemati-
Con il nuovo Dpcm anti-covid quattro regioni italiane nella fascia di criticità più alta nel corso dell'ultima settima- che dovute al sovraffolla-

Oms: il focolaio è l’Europa


na, insistendo sulle precarie mento e alla mancanza di ci-
condizioni igienico-sanitarie bo e di cure mediche, indi-

È
in cui versano i campi e su candole come cause di un
come queste siano lesive dei elevato tasso di mortalità in-
diritti umani, della sicurezza fantile. Voronkov aveva an-
globale e dello stato di dirit- che espresso la sua preoccu-
di oltre 48 milioni di contagiati che arrivano le stime più allar- tarda serata del 3 novembre. Il to. I membri della rete pro- pazione per una possibile
l’ultimo aggiornamento della manti. Secondo l’O rganizzazio- provvedimento per la prima vol- vengono da 5 Paesi (Canada, permeabilità dei detenuti alla
Johns Hopkins University sui ne mondiale della sanità (Oms) ta sarà modulato anche su base Belgio, Germania, Australia radicalizzazione, a causa del-
dati relativi alle infezioni totali l’Europa ha fatto segnare nell’ul- regionale e non più esclusiva- e Regno Unito), ma puntano la difficile situazione nella
da covid-19 nel mondo dall’ini- tima settimana la metà dei 3,3 mente su base nazionale. L’o- quale sono costretti.
zio della pandemia. Mentre i de- milioni di contagi mondiali, biettivo, ha spiegato Conte, è Questa preoccupazione è
cessi complessivi per cause lega- confermandosi ormai da giorni quello di intervenire in maniera largamente condivisa da gran
te al virus sono arrivati a l’epicentro globale della pande- mirata in quelle fasce di territo- parte dei governi occidentali,
1.226.444. In termini assoluti gli mia. rio che hanno maggiore necessi- che in alcuni casi hanno pri-
Stati Uniti restano il Paese più Sebbene l’introduzione di tà di contrastare l’aumento dei vato della cittadinanza indi-
colpito. Nelle ultime 24 ore han- nuovi lockdown introdotti dalla contagi. Conte ha difeso la scelta vidui legati all’Is.
no fatto registrare la cifra record quasi totalità dei governi euro- del governo di non adottare un Le autorità curde, che al-
di 100 mila casi per un totale di pei, c’è stato un aumento dei unico provvedimento in tutto il l'inizio del mese hanno an-
quasi 9,5 milioni. Nonostante contagi del 22 per cento rispetto paese. «Se lo avessimo fatto nunciato il rilascio di circa
questo è dal Vecchio Continente ai sette giorni precedenti. Schiz- avremmo ottenuto un duplice 25.000 civili siriani dal cam-
za in alto e diventa preoccupante effetto negativo, non saremo in- po di al-Hol per far fronte al
anche la curva dei decessi che tervenuti con misure veramente sovraffollamento, si sono
crescono del 46 per cento rispet- efficaci dove c’è un maggior ri- espresse in modi contrastanti
to a una settimana fa, trainati schio e avremo imposto misure rispetto al tema del rimpa-
dalla Gran Bretagna, con 492 irragionevolmente restrittive do- trio degli ospiti stranieri, de-
DAL MOND O
vittime e 25 mila casi censiti alla ve la situazione è meno grave» finendolo necessario per al-
vigilia dell’entrata in vigore per ha spiegato Conte illustrando il cuni individui ma aggiun-
Italia: trovato un neonato le prossime 4 settimane del se- decreto. Sono ovviamente mol- gendo che quelli con com-
in un contenitore di rifiuti condo lockdown nazionale in teplici i parametri stabiliti dal provati collegamenti con l'Is
Inghilterra. Anche in Portogallo Comitato tecnico scientifico Bambina siriana ad allargarne le connessioni. devono essere processati in
Un neonato gettato nella spazzatura è sta- è stato introdotto un lockdown (Cts) per il grado di criticità, di- in un campo A stimolare l'iniziativa è loco. Finora, i rimpatri dai
to trovato, ieri sera a Ragusa, da un pas- parziale. Il primo ministro Anto- viso in quattro fasce: verde, gial- profughi stata la recente campagna da campi siriani sono avvenuti
sante. Il neonato era avvolto in una co- nio Costa, chiedendo alla popo- lo, arancione e rosso. Al momen- a Idlib (Afp) parte di oltre 150 accademici solo per urgenze umanitarie
perta e infilato dentro un sacchetto. Il lazione di rimanere in casa per to, per i prossimi 15 giorni, sono provenienti da Europa e Sta- e per individui di giovanissi-
bimbo è stato subito trasportato in ospe- «dovere civico», ha affermato quattro le regioni — Lombardia, ti Uniti, i quali hanno criti- ma età. Il caso più recente in
dale. Al momento, le sue condizioni sono che «se necessario saranno prese Piemonte, Calabria e Valle cato i Paesi europei per la Europa si è verificato in Al-
buone, ma, in via precauzionale, è stato misure più dure». Critica la si- d’Aosta — nello stato massimo di passività mostrata verso la bania, dove il primo ministro
posto in terapia intensiva prenatale. tuazione nel centro Europa e nei criticità, quello rosso. Al livello questione dei rimpatri. Edi Rama ha annunciato lo
Balcani, con nuovi record di casi intermedio di rischio ci sono Si- Al centro delle richieste scorso 26 ottobre il rimpatrio
positivi in Romania e in Polonia, cilia e Puglia, mentre le restanti degli attivisti sono i due di quattro bambini e della
Vienna: tra gli arrestati anche dove il sistema sanitario rischia il regioni sono “gialle”. Settima- campi siriani di al-Hol e al- madre di uno di questi dalla
un presunto terrorista collasso. nalmente il ministro della Salu- Roj, nei territori controllati struttura di al-Hol, al termi-
Sul fronte dell’andamento te, Roberto Speranza, dovrà va- dalle forze curde in seguito ne di un lungo negoziato se-
Fra gli arrestati nell’ambito delle indagini economico dell’Ue si è pronun- lutare l’evolversi della situazione alla loro vittoria militare sul greto con le autorità curdo-
sull'attentato di Vienna, ci sarebbe anche ciato il commissario all’Econo- in ogni regione, fino al 3 dicem- sedicente stato islamico (Is). siriane mediato dalla Mezza-
un sospetto terrorista collegato a una cel- mia, Paolo Gentiloni. «Dopo la bre, data di scadenza del Dpcm. Le due strutture ospitano al luna Rossa siriana.
lula del sedicente stato islamico (Is). A ri- più profonda recessione nella
ferirlo sono i media locali. Intanto, ieri, il storia dell’Ue nella prima metà
ministro austriaco degli Interni, Karl di quest’anno e una ripresa mol-
Nehammer, ha ammesso che lo scorso lu- to forte in estate, la ripresa in Eu-
glio era arrivata una segnalazione dalla ropa si è interrotta a causa della Contatti con Azerbaigian e Armenia
Slovacchia sull'attentatore che lunedì sera recrudescenza nei casi covid-19.
ha ucciso quattro persone a Vienna. La se-
gnalazione però non aveva avuto seguito.
La crescita tornerà nel 2021 ma ci
vorranno due anni prima che l’e-
Nagorno-Karabakh: Mosca impegnata per la pace
conomia europea si avvicini al li-
vello pre-pandemico» le parole MOSCA, 5. «La Russia farà tutto Non è la prima volta che Mo- opinioni sulla situazione nella re-
Brexit: per Barnier ogni scenario di Gentiloni nel presentare le quanto è in suo potere fare per- sca annuncia un progetto di pace gione». Due giorni fa l’Alto
è possibile previsioni economiche d’autun- ché la guerra nel Nagorno-Kara- per la regione contesa dove da Commissario per i Diritti Umani
no della Commissione da lui bakh finisca il prima possibile e settimane sono in corso pesanti delle Nazioni Unite, Michelle
«Nonostante gli sforzi per trovare soluzio- presieduta. per proteggere la vita delle per- combattimenti alternati a brevi Bachelet, ha evocato la possibili-
ni» col Regno Unito sulle relazioni post- Anche in Italia i contagi con- sone». Queste le parole pronun- periodi di tregua. tà che nel conflitto del Nagorno-
Brexit, «restano divergenze molto serie sul tinuano a salire: l’ultimo bilan- ciate ieri dal Presidente russo A muoversi, sul piano diplo- Karabakh siano stati commessi
Level playing field (condizioni per evitare cio, relativo a mercoledì 4 no- Vladimir Putin in occasione di matico, è anche la Turchia. All’i- crimini di guerra, dati «i bom-
una concorrenza sleale, ndr), la governan- vembre, è di 30.550 nuovi positi- un incontro al Cremlino. nizio del mese il Ministro degli bardamenti indiscriminati contro
ce e la pesca. Queste sono condizioni es- vi a fronte di 211.831 tamponi e «Manteniamo contatti sia con Esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu si i civili». Bachelet ha anche de-
senziali per qualsiasi partenariato econo- 352 vittime per complicazioni le- l’Armenia che con l'Azerbai- è recato nell’Azerbaigian, per di- nunciato l’esistenza di «video,
mico. L’Ue è preparata per tutti gli scena- gate al nuovo coronavirus. gian», ha aggiunto auspicando scutere con il Governo azero del giudicati credibili», in cui si mo-
ri». Così si è espresso ieri il capo negozia- Nel Paese entreranno in vigo- che sia possibile «raggiungere ri- conflitto in corso. stra «l'esecuzione di due soldati
tore Ue per la Brexit Michel Barnier nel re domani le misure anti-covid sultati accettabili a tutti coloro Çavuşoğlu si è riunito con il armeni in divisa da parte delle
corso di un’audizione al Parlamento euro- contenute nel nuovo Dpcm, fir- che vivono nella regione con suo omologo azero Jeyhun Ba- forze azere» ha detto il Commis-
peo. mato da Giuseppe Conte nella mezzi pacifici». yramov «per uno scambio di sario Onu.

L’OSSERVATORE ROMANO ANDREA MONDA


direttore responsabile
Servizio vaticano:
redazione.vaticano.or@spc.va
Segreteria di redazione
telefono 06 698 83461, 06 698 84442
Tipografia Vaticana Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Necrologie: telefono 06 698 83461
fax 06 698 83675
Editrice L’Osservatore Romano
fax 06 698 83675 Europa: € 410; $ 605
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Giuseppe Fiorentino Servizio internazionale: Stampato presso srl
vicedirettore redazione.internazionale.or@spc.va
segreteria.or@spc.va Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Concessionaria di pubblicità
Unicuique suum Non praevalebunt www.pressup.it America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Il Sole 24 Ore S.p.A.
Piero Di Domenicantonio Servizio culturale: Servizio fotografico: via Cassia km. 36,300 – 01036 Nepi (Vt)
telefono 06 698 45793/45794, Abbonamenti e diffusione (dalle 9 alle 15): system Comunicazione Pubblicitaria
Città del Vaticano caporedattore redazione.cultura.or@spc.va telefono 06 698 45450/45451/45454
fax 06 698 84998 Aziende promotrici Sede legale: Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
Gaetano Vallini Servizio religioso: pubblicazioni.photo@spc.va della diffusione fax 06 698 45456 telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
www.osservatoreromano.va segretario di redazione redazione.religione.or@spc.va www.photovat.com Intesa San Paolo info.or@spc.va diffusione.or@spc.va segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com
giovedì 5 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina I

Gesù ha spiegato con tutta semplicità che cos’è essere santi,


e lo ha fatto quando ci ha lasciato le Beatitudini. Esse sono come la carta d’identità
del cristiano (Gaudete et exsultate, 63)

L A S E T T I M A N A D I PA PA F R A N C E S C O

Uomini
delle Beatitudini
Il tema della settimana

Giotto «Giudizio universale»


(1306, particolare)

Nessun santo è un’isola

Q
di MARCELLO SEMERARO* Il santo è sempre un «uomo delle Bea- del Papa mi riportano alla memoria pure contro con Dio. Il «beato» del Vangelo
titudini», come san Giovanni Paolo II un modo di tradurre quel «beati», che per non è uno che può starsene tranquillo a
chiamò Pier Giorgio Frassati nell’omelia nove volte è ripetuto nel racconto delle godersi i propri meriti, ma è una figura
uand’ero ragazzo, per spiegarmi il signi- per la beatificazione. Penso che pure il Beatitudini del Vangelo secondo Matteo «inquieta», cioè impegnata nella costante
ficato della solennità di Tutti i santi, la mia beato Carlo Acutis, le cui spoglie ho potu- (5, 1-12a). Mi riferisco ad André Chouraqui sequela di Gesù. È chi senza sosta segue il
mamma mi diceva che il loro numero era to venerare lo scorso 19 ottobre, abbia vis- il quale, traducendo nella lingua francese il Signore e si pone fedelmente sui suoi pas-
davvero tanto grande da rendere impossi- suto in pienezza, nonostante la sua giova- Nuovo Testamento, rese il «beati» con en si.
bile il loro inserimento nei giorni di un ca- ne età, le beatitudini del Vangelo. Parlan- marche, ossia «incamminiamoci»! Egli ten- La Chiesa stessa è un popolo pellegri-
lendario ed era perciò necessario farne una do di lui il Papa ha detto che «egli non si è tava così una retroversione nella lingua no. Consideriamo pure che l’en marche è
festa che li includesse tutti. Era il suo mo- adagiato in un comodo immobilismo, ma ebraica dell’esclamazione di Gesù, ipotiz- un’esclamazione al plurale e questo (per
do di tradurre a un bambino i «centoqua- ha colto i bisogni del suo tempo, perché zando come versione originale sulle sue parafrasare un’espressione del poeta ingle-
rantaquattromila segnati, provenienti da nei più deboli vedeva il volto di Cristo» labbra l’interiezione ashréi che, alla luce pu- se John Donne poi ripresa da Thomas
ogni tribù dei figli d’Israele» richiamati (Angelus dell’11 ottobre 2020). Questa frase re del Salmo 1, 1, evocherebbe anche la ret- Merton) vuol dire che nessun «beato»,
dall’Apocalisse (7, 4). Il numero è davvero del Pontefice mi fa tornare alla memoria titudine dell’uomo in cammino sulla via nessun santo è «un’isola». C’è invece una
inesauribile, come inesauribile è la sapien- un’immagine che raffigura Carlo mentre, diritta, che lo conduce a Dio. comunione di santi. Dio, infatti, come ci ha
za del Vangelo, che i santi hanno tradotto in uno scenario montano, cammina aven- Ecco, dunque, che le virtù richiamate insegnato il concilio, «volle santificare e
nella propria vita; è il numero di una pie- do uno zaino sulle spalle. dalle beatitudini evangeliche divengono
nezza, che cresce di giorno in giorno. In un’associazione di ricordi, le parole come delle strade che, conducono all’in- SEGUE A PAGINA IV
pagina II giovedì 5 novembre 2020 L’OSSERVATO

@Pontifex Gesù ci interpella perché


mettiamo da parte ogni differenza
e, davanti alla sofferenza, ci facciamo vicini a chiunque.
e specialmente per le vittime del #coronavirus:
per coloro che sono morti da soli, senza la carezza dei loro cari;
e per tutte le persone che hanno donato la vita
Sono vicino alla comunità cattolica di #Nizza, #FratelliTutti nel servizio agli ammalati.
in lutto per l’attacco che ha seminato morte in un luogo (30 ottobre) (2 novembre)
di preghiera e di consolazione. Prego per le vittime,
per le loro famiglie e per l’amato popolo francese, Ciascun santo è un messaggio che lo Spirito Santo Esprimo dolore e sgomento per l’attacco terroristico a #Vienna
perché possa reagire al male con il bene trae dalla ricchezza di Gesù Cristo e dona al suo popolo. e prego per le vittime e i loro familiari.
(29 ottobre) #GaudeteEtExsultate #TuttiiSanti Basta con la violenza!
(1 novembre) Costruiamo insieme pace e fraternità.
Solo l’amore spegne l’odio.
Oggi preghiamo per tutti i #FedeliD efunti (3 novembre)
La settimana di Papa Francesco

VENERDÌ 30 OTTOBRE È tragico! Vorrei rinnovare il mio acco- LUNEDÌ 2


rato appello ai responsabili delle parti in
Cordoglio Avendo appreso con tristezza della mor- conflitto, affinché «intervengano quanto La certezza Giobbe, quasi sul punto di morire, ha
per la morte te del Cardinale Anthony Soter Fernan- prima possibile, per fermare lo spargimen- di Giobbe una certezza: «Io so che il mio Redentore
del cardinale dez, porgo le mie sentite condoglianze al- to di sangue innocente»: non pensino di è vivo e che si ergerà sulla polvere!».
Soter l’Arcidiocesi di Kuala Lumpur. Con grati- risolvere la controversia con la violenza, Questa certezza è la speranza cristiana.
Fernandez tudine per la fedele testimonianza al Van- ma impegnandosi in un sincero negoziato, La speranza è da chiedere Una speranza che è un do-
gelo del Cardinale Fernandez, il suo gene- con l’aiuto della Comunità interna- un dono no: noi non possiamo averla.
roso servizio alla Chiesa in Malesia e il suo zionale. È un dono che dobbiamo chiedere.
costante impegno per la promozione del- Sono vicino a tutti quelli che soffrono e Ci sono tante cose brutte che ci portano
l’ecumenismo e del dialogo interreligioso. invito a chiedere l’intercessione dei Santi a disperare, a credere che tutto sarà una
per una stabile pace nella regione. sconfitta finale, che dopo la morte non ci
(Telegramma all’arcivescovo Julian Leow Il sisma Preghiamo per le popolazioni dell’area sia nulla.
Beng Kim di Kuala Lumpur) nel Mar Egeo del Mar Egeo che due giorni fa sono state «La speranza non delude», ci ha detto
colpite da un forte terremoto. Paolo.... [Essa] ci attira e dà un senso alla
Presso Mi unisco spiritualmente a quanti in nostra vita.
D OMENICA 1° NOVEMBRE le tombe questi giorni, nell’osservanza delle norme Io non vedo l’aldilà, ma la speranza è il
dei cari sanitarie, vanno a pregare presso le tombe dono di Dio che ci attira verso la vita, ver-
I testimoni In questa solenne festa di Tutti i Santi, defunti dei loro cari, in ogni parte del mondo. so la gioia eterna.
Il magistero

più autorevoli la Chiesa ci invita a riflettere sulla grande La speranza è un’ancora che noi abbia-
speranza, che si fonda sulla risurrezione di (Angelus in piazza San Pietro) mo dall’altra parte, e noi, aggrappati alla
Cristo. corda, ci sosteniamo.
I Santi e i Beati sono i testimoni più au- Per il maggior La nomino mio Delegato Speciale pres- Questa certezza è un dono di Dio, per-
torevoli della speranza cristiana, perché bene so il Sovrano Militare Ordine Ospedaliero ché noi non potremo mai avere la speranza
l’hanno vissuta in pienezza nella loro esi- dell’O rdine di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi con le nostre forze. Dobbiamo chiederla.
stenza, tra gioie e sofferenze, attuando le di Malta e di Malta, col compito di collaborare per La speranza è un dono gratuito che noi
Beatitudini. il maggior bene dell’O rdine. non meritiamo mai: è dato... È grazia.
Esse sono la via della santità. Mi soffer- Ella godrà di tutti i poteri necessari per Aggrappati La vita in speranza è vivere aggrappati,
mo sulla seconda e la terza. decidere le eventuali questioni che doves- alla corda con la corda in mano, forte, sapendo che
Beati La seconda è: «Beati quelli che sono nel sero sorgere per l’attuazione del mandato l’ancora è laggiù.
quelli che sono pianto, perché saranno consolati» (v. 4). ad Ella affidato, per ricevere il giuramento Oggi, nel pensiero di tanti fratelli e so-
nel pianto Sembrano parole contraddittorie... Motivi del prossimo Gran Maestro e sarà il mio relle che se ne sono andati, ci farà bene
di pianto e di sofferenza sono la morte, la esclusivo portavoce per tutto ciò che attie- guardare i cimiteri e guardare su.
malattia, le avversità morali, il peccato e gli ne alle relazioni tra questa Sede Apostolica E ripetere, come Giobbe: “Io so che il
errori: semplicemente la vita di ogni gior- e l’O rdine. mio Redentore è vivo, e io lo vedrò, io
no, fragile, debole e segnata da difficoltà. La prego di voler svolgere l’ufficio di stesso, i miei occhi lo contempleranno e
Una vita a volte ferita e provata da in- mio Delegato fino alla conclusione del non un altro”.
gratitudini e incomprensioni. processo di aggiornamento della Carta E questa è la forza che ci dà questo do-
Gesù proclama beati coloro che piango- Costituzionale e del Codice Melitense e no gratuito che è la virtù della speranza.
no... e, nonostante tutto, confidano nel Si- comunque fino a quando lo riterrò Che il Signore la dia a tutti noi.
gnore... sperano con pazienza. utile.
Elogio Nella terza Beatitudine Gesù afferma: (Omelia nella messa per la
della mitezza «Beati i miti». (Lettera al cardinale eletto Tomasi per la commemorazione di tutti i Fedeli defunti
Miti sono coloro che sanno dominare sé nomina a delegato speciale presso nella chiesa del Pontificio collegio
stessi, che lasciano spazio all’altro, lo lo Smom) teutonico di Santa Maria in Camposanto)
ascoltano e lo rispettano nel suo modo di
vivere, nei suoi bisogni.
Non intendono sopraffarlo né sminuir-
lo, non vogliono sovrastare e dominare, né
imporre le proprie idee e i propri interessi
a danno degli altri.
Queste persone, che la mentalità mon-
dana non apprezza, sono invece preziose
agli occhi di Dio.
In questo momento della vita anche
mondiale, dove c’è tanta aggressività, la
prima cosa che esce da noi è la difesa.
Abbiamo bisogno di mitezza per andare
avanti nel cammino della santità.
Ascoltare, rispettare, non aggredire.
Scegliere la purezza, la mitezza e la mise-
ricordia; scegliere di affidarsi al Signore
nella povertà di spirito e nell’afflizione;
impegnarsi per la giustizia e per la pace.
Significa andare contro-corrente rispet-
to alla mentalità di questo mondo, alla cul-
tura del possesso, del divertimento senza
senso, dell’arroganza verso i più deboli.
La solennità di oggi... ci ricorda la per-
sonale e universale vocazione alla santità, e
ci propone i modelli sicuri per questo cam-
mino, che ciascuno percorre in maniera
unica, irripetibile.
I santi e le sante non sono uguali, ognu-
no ha la propria personalità.
Michael Ieri, ad Hartford, negli Stati Uniti d’A-
McGivney merica, è stato proclamato Beato Michael
agli onori McGivney, sacerdote diocesano, fondatore
degli altari dei Cavalieri di Colombo.
Impegnato nell’evangelizzazione, si
prodigò per sovvenire alle necessità dei bi-
sognosi, promuovendo il mutuo soccorso.
Basta Non dimentichiamo quanto sta acca-
spargimento dendo nel Nagorno-Karabakh, dove gli
di sangue scontri armati si susseguono a fragili tre-
innocente gue, con tragico aumento delle vittime, di-
in Nagorno- struzioni di abitazioni, infrastrutture e luo- Nel giorno della Commemorazione dei defunti, Francesco ha pregato sulle tombe dei suoi predecessori
Karabakh ghi di culto, coinvolgimento sempre più Poco dopo le 17, al termine della messa celebrata nella chiesa del Pontificio collegio Teutonico di Santa Maria in Camposanto, il Papa è sceso nelle Grotte vaticane,
massiccio delle popolazioni civili. raccogliendosi in preghiera davanti al sepolcro dell’apostolo Pietro e alle tombe dei Pontefici Pio XII, Giovanni Paolo I e Paolo VI.
ORE ROMANO giovedì 5 novembre 2020 pagina III

@Pontifex
Abbiamo bisogno di vivere la città a partire da uno
sguardo di fede che scopra che Dio abita nelle sue case,
nelle sue strade, nelle sue piazze. Questa presenza deve
essere scoperta, svelata. Dio non si nasconde a coloro
che lo cercano con cuore sincero. #WorldCitiesD ay
(31 ottobre)

La settimana di Papa Francesco

Gesù stesso ci dice: bussate, bussate,


bussate.
Tutti siamo capaci di preghiere episodi-
che, che nascono dall’emozione di un mo-
mento.
Ma Gesù ci educa a un tipo di preghiera
che conosce una disciplina, un esercizio, e
viene assunta entro una regola di vita.
Una preghiera perseverante produce
una trasformazione progressiva, rende forti
nei periodi di tribolazione, dona la grazia
di essere sostenuti.
La solitudine Un’altra caratteristica della preghiera di
Gesù è la solitudine.
Chi prega non evade dal mondo, ma
predilige i luoghi deserti.
Nel silenzio, possono emergere tante
voci che nascondiamo nell’intimo: i desi-
deri più rimossi, le verità che ci ostiniamo
a soffocare.
Nel silenzio parla Dio. Ogni persona ha
MERCOLEDÌ 4 bisogno di uno spazio per sé, dove coltiva-
re la propria vita interiore, dove le azioni
Un pensiero Purtroppo siamo dovuti tornare a que- ritrovano un senso.
per i malati sta udienza in Biblioteca... per difenderci Senza vita interiore diventiamo superfi-
e per chi dai contagi del Covid. Questo ci insegna ciali, agitati, ansiosi — l’ansia come ci fa
lavora con loro pure che dobbiamo essere molto attenti al- male!
negli ospedali le prescrizioni delle Autorità, siano le Au- Per questo dobbiamo andare alla pre-
torità politiche che le autorità Sanitarie per ghiera; senza vita interiore sfuggiamo dalla
difenderci da questa pandemia. realtà, e anche sfuggiamo da noi stessi, sia-
Offriamo al Signore questa distanza mo uomini e donne sempre in fuga.
tra noi, per il bene di tutti e pensiamo Il luogo dove Infine, la preghiera di Gesù è il luogo
agli ammalati, a coloro che entrano ne- si percepisce dove si percepisce che tutto viene da Dio e
gli ospedali già come scarti, pensiamo che tutto viene a Lui ritorna.
ai medici, agli infermieri, le infermiere, da Dio A volte noi esseri umani ci crediamo pa-
ai volontari, a tanta gente che lavora droni di tutto, oppure al contrario perdia-
con gli ammalati in questo momento: mo ogni stima di noi stessi, andiamo da
essi rischiano la vita ma lo fanno per una parte all’altra.
amore del prossimo, come una vocazio- La preghiera ci aiuta a ritrovare la giusta
ne. dimensione, nella relazione con Dio, no-
Gesù maestro Durante la vita pubblica Gesù fa co- stro Padre, e con tutto il creato.
di preghiera stantemente ricorso alla forza della pre- E la preghiera di Gesù infine è abban-
ghiera. donarsi nelle mani del Padre, come Gesù
Anche nei momenti di maggiore dedi- nell’orto degli ulivi, in quell’angoscia.
zione ai poveri e ai malati, Gesù non trala- È bello quando noi stiamo agitati, un
sciava mai il dialogo intimo con il Padre. po’ preoccupati e lo Spirito Santo ci tra-
Quanto più era immerso nei bisogni sforma da dentro e ci porta a questo ab-
della gente, tanto più sentiva la necessità bandono nelle mani del Padre.
di riposare nella Comunione trinitaria, di Riscopriamo, nel Vangelo, Gesù Cristo
tornare con il Padre e lo Spirito. come maestro di preghiera, e mettiamoci
La preghiera di Gesù rappresenta il ful- alla sua scuola.
cro di tutto... [e] permette di leggere nella Ai polacchi Durante questa settimana, in tutta la
giusta prospettiva l’intera sua missione. Polonia, la preghiera comune “Rosario fi-
In ore solitarie — prima dell’alba o nella no ai confini del cielo” unisce famiglie e
notte — Gesù si immerge nella sua intimità parrocchie.
con il Padre. Questa supplica ottenga la guarigione
È quello che emerge fin dai primi giorni delle ferite causate dalla perdita dei bam-
del suo ministero pubblico. bini non nati, il perdono dei peccati, il do-
Un sabato, ad esempio, la cittadina di no della riconciliazione.
Cafarnao si trasforma in un “ospedale da Nel ricordo In questi giorni di preghiera per i de-
campo”: dopo il tramonto del sole portano delle vittime funti, abbiamo ricordato e ricordiamo an-
a Gesù tutti i malati, e Lui li guarisce. del terrorismo cora le vittime inermi del terrorismo, il cui
Però, prima dell’alba, scompare: si ritira inasprimento di crudeltà si sta diffonden-
in un luogo solitario e prega. do in Europa.
Quando lo trovano gli dicono: “Tutti ti A Vienna Un giorno vissuto senza preghiera ri- Penso, in particolare, al grave attentato
cercano!”. Cosa risponde Gesù?: “D evo e a Nizza schia di trasformarsi in un’esperienza fasti- dei giorni scorsi a Nizza in un luogo di
andare a predicare negli altri villaggi...”. i luoghi diosa, o noiosa: tutto quello che ci capita culto e a quello dell’altro ieri nelle strade
Sempre Gesù è un po’ oltre, oltre nella dei due potrebbe per noi volgersi in un mal sop- di Vienna, che hanno provocato sgomento
preghiera con il Padre e oltre, in altri vil- sanguinosi portato e cieco destino. e riprovazione nella popolazione e in
laggi, altri orizzonti per andare a predica- attacchi Gesù invece educa all’obbedienza alla quanti hanno a cuore la pace e il dialogo.
re, altri popoli. terroristici realtà e dunque all’ascolto. Violenza Affido alla misericordia di Dio le per-
Il timone che È la preghiera il timone che guida la rot- La preghiera è anzitutto ascolto e incon- e odio mettono sone tragicamente scomparse ed esprimo
guida la rotta ta di Gesù. tro con Dio. a rischiano la mia spirituale vicinanza ai loro fami-
A dettare le tappe della sua missione I problemi di tutti i giorni, allora, non la liari e a tutti coloro che soffrono a causa
non sono i successi, non è il consenso, non diventano ostacoli, ma appelli di Dio stes- collaborazione di questi deprecabili eventi, che cercano
è quella frase seducente “tutti ti cercano”. so ad ascoltare e incontrare chi ci sta di tra le religioni di compromettere con la violenza e l’o-
A tracciare il cammino di Gesù è la via fronte. dio la collaborazione fraterna tra le reli-
meno comoda, che però obbedisce all’ispi- Le prove che Le prove della vita si mutano in occasio- gioni.
razione del Padre, che Gesù ascolta e acco- fanno crescere ni per crescere nella fede e nella carità. San Carlo Oggi ricorre la memoria liturgica di San
glie nella sua preghiera solitaria. Il cammino quotidiano, comprese le fa- Borromeo Carlo Borromeo, pastore sollecito, tutto
Alcune D all’esempio di Gesù possiamo ricavare tiche, acquista la prospettiva di una “voca- modello dedito al bene del popolo. Vi esorto a fare
caratteristiche alcune caratteristiche della preghiera cri- zione”. di umiltà vostra quella virtù che questo grande Arci-
stiana. La preghiera ha il potere di trasformare vescovo di Milano scelse come proprio
Il primo Anzitutto essa possiede un primato: è il in bene ciò che nella vita sarebbe altri- motto: humilitas.
desiderio primo desiderio della giornata, qualcosa menti una condanna... di aprire un oriz- L’umiltà costituisca l’atteggiamento con
che si pratica all’alba, prima che il mondo zonte grande alla mente e di allargare il cui cercate e servite la Verità e il Bene.
si risvegli. cuore.
Essa restituisce un’anima a ciò che altri- Con insistenza In secondo luogo, la preghiera è un’arte (Udienza generale nella Biblioteca privata
menti resterebbe senza respiro. da praticare con insistenza. del Palazzo apostolico vaticano)
pagina IV L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 5 novembre 2020

Saluto i partecipanti alla Corsa dei Santi, IL VANGELO IN TASCA

promossa dalla Fondazione “Don Bosco nel mondo”... Nonostante


15 novembre, Domenica XXXIII del Tempo ordinario
si svolga a piccoli gruppi, nel rispetto del distanziamento imposto Prima lettura: Proverbi 31, 10-13.19-20.30-31
Salmo: 127
dalla pandemia, questo evento sportivo offre una dimensione di festa Seconda lettura: 1 Tessalonicesi 5, 1-6
Vangelo: Matteo 25, 14-30

Spunti di riflessione
popolare alla celebrazione religiosa di Tutti i Santi (1° novembre 2020)

La settimana di Papa Francesco

Athletica Vaticana tra la gente, per le strade, portando la testimonianza di Papa Francesco

Il migrante e la bambina
Quando fare sport è servizio, inclusione, solidarietà e amicizia
di GIAMPAOLO MATTEI al sepolcro) nel centro sportivo della Guar- tento che questa iniziativa sia promossa da
dia di Finanza a Castelporziano. Avrebbe Athletica Vaticana, una realtà che testimo-

C
on Papa Francesco per coach, per dovuto svolgersi il 21 maggio scorso. nia concretamente, sulle strade e in mezzo
Athletica Vaticana è naturale cor- Campioni olimpici saranno in pista in- alla gente, il volto solidale dello sport. Il
rere — letteralmente... — per le sieme con atleti paralimpici, atleti con di- primo gesto di Athletica Vaticana è stato
strade tra la gente cercando di te- sabilità mentale e con rifugiati, migranti e quello di accogliere come atleti “onorari”
stimoniare coi fatti (e, se proprio serve, pure carcerati che saranno anche, significativa- alcuni giovani migranti e una bambina con
con le parole) il volto solidale e inclusivo mente, giudici di gara. «Tutti insieme e con una grave malattia neurodegenerativa».
dello sport. La pandemia non lo consente...
e allora spazio alla solidarietà creativa, al
servizio, al “fratelli tutti” anche nello sport.
pari dignità» ha suggerito coach Francesco
rivolgendosi, il 20 maggio, sempre ad
Athetica Vaticana. Di più: «Una testimo-
Intanto, al posto del Meeting del 21
maggio — e in attesa di farlo il 21 settembre
2021 — coach Francesco ha sostenuto, do-
Talento
«Sono contento che voi di Athletica Va-
ticana portiate avanti questo modo di vive-
nianza concreta di come dovrebbe essere
lo sport: cioè un “ponte” che unisce donne
nando 4 oggetti, l’asta We Run Together per il
personale sanitario che assiste i malati di e genio

U
re lo sport. Continuate così! E auspico che e uomini di religioni e culture diverse, pro- covid negli ospedali di Bergamo e Brescia.
possiate realizzare appena possibile il muovendo inclusione, amicizia, solidarie- In estate sono stati raccolti 100.000 euro e
Meeting che era previsto per la scorsa pri- tà, educazione. Cioè un “ponte” di pace». coinvolti oltre 150 atleti nel mondo. «Mi di LEONARD O SAPIENZA
mavera». Rilanciando l’auspicio di coach È questa l’essenza di servizio di Athleti- ha fatto molto piacere sapere — ha detto il
Francesco (rivolto il 5 settembre alla “sua” ca Vaticana, affidata dalla Segreteria di Papa il 5 settembre — che alcuni atleti han- na famosa artista di danza classica, Anna
squadra), il 21 settembre 2021 Athletica Va- Stato al Pontificio Consiglio della cultura. no anche aperto la porta della loro casa per Pavlova, diceva: «Nessuno può “arrivare” con
ticana e il gruppo sportivo Fiamme Gialle Non avrebbe senso un’associazione sporti- la gioia di un incontro diretto». il solo talento. Dio dà il talento; il lavoro
organizzeranno — pandemia permettendo va con sede e personalità giuridica in Vati- E Athletica Vaticana continua a vivere trasforma il talento in genio».
— il Meeting internazionale We Run Together cano per fare sport “e basta”. Valga il chia- lo stile sportivo indicato da Francesco Ecco un modo intelligente di leggere la
- Simul Currebant (il riferimento è evangeli- ro incoraggiamento di coach Francesco (20 (ben delineato nel recente libro Mettersi in parabola del Vangelo di oggi. Gesù non vuole
co: Pietro e Giovanni «correvano insieme» maggio) alla “sua” squadra: «Sono con- gioco edito dalla Lev). Ora non ci sono gare, la meritocrazia. Vuole, piuttosto, condannare
è il tempo della solidarietà creativa e così un cristiano tiepido, senza iniziativa, contento
Athletica Vaticana ha preso parte — lo ha di quello che fa, pauroso di fronte ai
ricordato Francesco all’Angelus il 1° no- cambiamenti...
vembre — alla Corsa dei Santi virtuale per E lo spinge alla responsabilità, alla laboriosità,
sostenere i missionari salesiani ad aiutare i soprattutto alla creatività. Tutti siamo chiamati
Lo sport minori nelle carceri. E chissà se nel 2021 si a moltiplicare i doni che lui ha fatto a
è inclusione. potrà correre di nuovo anche la Via Pacis. ciascuno. Lui ha fiducia in noi. Spetta a noi
Nella foto, Per le donne e gli uomini che stanno dan- non tradire questa fiducia.
due atleti “onorari” do vita all’esperienza di Athletica Vaticana Proviamo a pensare al primo e più grande
di Athletica l’incontro di preghiera per la pace, con il dono che Dio ci ha fatto: la vita. È un dono
Vaticana in azione: Papa e i leader religiosi, in Campidoglio, il che non va assolutamente sprecato, ignorato o
a far “correre” 20 ottobre, è stato simbolicamente una... rovinato. Eppure, quanta gente si lascia vivere!
Sara Vargetto, “edizione straordinaria” della “loro” Via Sappiamo che si vive una volta sola! Allora,
12 anni, Pacis: partenza e arrivo a San Pietro dopo viviamo con responsabilità; viviamo in
sulla sedia a rotelle aver “accarezzato” sinagoga, moschea, le pienezza; viviamo bene, operando il bene!
è Charles Ampofo, altre chiese cristiane e i templi orientali. E quanti altri doni: di intelligenza, di
26 anni. Per un “abbraccio di pace” con la comu- esperienza, di operosità?... Cerchiamo di
Fuggito dal Ghana, nità sportiva dei Piccoli Stati d’Europa — custodirli, di moltiplicarli, di riconsegnarli a
dopo le violenze sempre pandemia permettendo — Athleti- Dio centuplicati.
subite in Libia, ca Vaticana sarà a San Marino il 5 giugno Dobbiamo essere intraprendenti, capaci di
è arrivato in Sicilia per una manifestazione nella quale la vo- rischiare, liberi dalla paura. Piccolo o grande
nel 2014 glia di amicizia e di dialogo prevale sul pur che sia il nostro dono, non importa: da un
su un barcone. sacrosanto impegno a dare il meglio di sé. seme può nascere una foresta!
Oggi ha E, per Natale, Athletica Vaticana farà da E, allora, con tanta umiltà, ognuno col suo
un lavoro fisso a tramite, grazie ai campioni delle Fiamme piccolo o grande talento, contribuiamo al bene
“Mondo Migliore” Gialle e al comandante Vincenzo Parrinel- di tutti. «Non si devono giudicare i meriti di
grazie lo, per consegnare panettoni e doni alle un uomo dalle sue grandi qualità, ma dall’uso
alla cooperativa tante famiglie povere, con bambini, assisti- che ne sa fare» (François de La
Auxilium (Foto4go) te dal Dispensario vaticano Santa Marta. Rochefoucauld).

Nessun santo è un’isola


CONTINUA DA PAGINA I occasione della mia nomina a c’è Charles Péguy, «un uomo Confesso che all’inizio que- empi... Dio dimostra il suo suoi servi e fa per noi quello
prefetto della Congregazione che non è un santo, ma che ste parole mi hanno quasi tur- amore verso di noi nel fatto che ha fatto per Maria, la ma-
salvare gli uomini non indivi- per le cause dei santi. Si tratta come Dante, è uno dei più bato; poi nel mio animo è sce- che, mentre eravamo ancora dre santa del suo Figlio. Lo fa
dualmente e senza alcun lega- del testo degli esercizi spiri- grandi poeti cristiani». Al ri- sa una profonda consolazione: peccatori, Cristo è morto per con la forza feconda e corro-
me tra loro, ma volle costitui- tuali dettati dal padre Fran- guardo, il padre Léthel ha la «santità» non è frutto no- noi» (Romani 5, 6-8). borante dello stesso Spirito,
re di loro un popolo, che lo ri- çois-Marie Léthel, carmelita- scritto: «Integrare Péguy nella stro, ma il risultato di un tra- A questo s’aggiunge l’uni- che inondò lei. Sicché nel
conoscesse secondo la verità e no scalzo, alla Curia romana teologia dei santi ha per vaso di misericordia per cui le versalità della santità, che non grande coro dei santi, anche
lo servisse nella santità» (Lu- nel 2011 alla presenza di Bene- me un significato profondo, energie di Cristo guariscono rende superflue le voci più chi è piccolo e secondario sul-
men gentium, n. 9). È questo il detto XVI (cfr. La luce di Cristo per dire che la comunione dei la nostra debolezza e fragilità. piccole e nascoste. La meravi- lo scacchiere politico del
mistero della universale vocazione nel cuore della Chiesa, Città del santi è aperta veramente a tut- Ho ricordato allora che Cristo glia della santità è proprio in mondo e persino delle struttu-
alla santità di cui ha trattato lo Vaticano, Libreria editrice va- ti gli uomini e che, secondo ci ama non perché siamo buo- questo essere in sé piccoli e re ecclesiastiche è prezioso per
stesso Vaticano II e che noi ticana, 2011). Il tema del corso le sue parole, la comunione ni e bravi... Una mamma e un deboli, ma grandi e forti la perfezione del numero dei
contempliamo realizzata nel di esercizi fu la «teologia dei dei santi è anche comunione del papà, magari, dicono al loro quando si è immersi nell’im- centoquarantaquattromila se-
Paradiso. santi», sviluppata ascoltando i peccatore e del santo, perché figliolo: «Come sei bello, ti mensità del Dio, che dà la for- gnati dal sangue dell’Agnello.
Una seconda riflessione mi santi e lasciandosi guidare da fondamentalmente è la comu- voglio bene...». Con Dio è di- za. «Tutto posso in colui che
proviene da una lettura fatta loro. nione di Gesù Salvatore con verso. «Infatti, quando erava- mi dà la forza», scrive san *Cardinale eletto
proprio in questi giorni di un Nelle meditazioni ne richia- tutti gli uomini e con ciascu- mo ancora deboli, nel tempo Paolo (Filippesi 4, 13). prefetto della Congregazione
libro, donatomi dall’autore in mò alcune figure e tra queste no» (p. 217). stabilito Cristo morì per gli Egli guarda all’umiltà dei delle cause dei santi
giovedì 5 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Lotta all’ultima scheda negli Stati Uniti

Sul filo
del rasoio
WASHINGTON, 5. L’America 5% delle schede (più di 200
esce dall’Election Day ancor mila) arrivate per posta. La
più divisa di prima. Il presi- maggior parte sono nelle con-
dente Donald Trump ha già tee attorno ad Atlanta, la capi-
presentato ricorso in tre stati, tale, a stragrande maggioranza
Michigan, Pennsylvania e democratiche. Biden, che inse-
Georgia, per fermare lo spo- gue con appena 23 mila voti di
glio elettorale, mentre in Wi- distacco, è in pieno recupero e
sconsin ha chiesto il riconteg- può fare il sorpasso. La Geor-
gio. «Stanno trovando voti gia vale 16 grandi elettori. In
per Biden ovunque, in Pen- North Carolina i risultati finali
nsylvania, Wisconsin e Michi- potrebbero arrivare addirittu-
gan. È un male per il paese!» ra tra una settimana, a causa
ha twittato il presidente, che della legge elettorale in vigore
parla apertamente di brogli. nello stato. Col 95% delle
«Nessuno ci strappa la nostra schede scrutinate, Trump ha
democrazia, né oggi né mai» un vantaggio di 77 mila voti, In Africa l’emergenza sanitaria sta incentivando la ricerca e lo sviluppo tecnologico

Pandemia e innovazione
ha replicato Biden. «Ieri è sta- ma potrebbe non reggere. La
to provato ancora una volta North Carolina vale 15 grandi
che la democrazia è il cuore di elettori.
questa nazione. Anche in tem- La tensione è talmente alta

N
po di pandemia ha votato un che non sono mancati gli
numero di americani senza scontri. Almeno venti persone
precedenti» ha aggiunto. «Se sono state arrestate ieri a New di ANNA LISA ANTONUCCI plicazioni di ricerca di contat- Un medico regge mettere in atto le politiche e i
mai se ne sia dubitato, non ab- York mentre partecipavano a to in Ghana e strumenti mobi- la mano quadri politici giusti per libe-
biano più dubbi: qui il potere manifestazioni nel quartiere di on è una frase fatta che le crisi, li di informazione sanitaria in di un paziente rare l’ingegno africano nel
è nelle mani del popolo ed è il Manhattan contro l'ammini- come quella che il mondo sta Nigeria. Ma anche Doctor affetto da covid mondo», ha detto ancora
popolo che determina chi è il strazione Trump e chiedevano attraversando ora, creano an- Car, un robot progettato dagli ricoverato Moeti.
presidente». il riconteggio di tutti i voti che nuove opportunità. È il studenti della Scuola Politec- in un ospedale E se è vero, come sostiene
Al momento, il candidato delle elezioni presidenziali. caso dell’Africa di fronte alla nica di Dakar, Senegal per ri- a Machakos l'Organizzazione mondiale
pandemia da covid-19 che sta durre il rischio di contamina- in Kenya della proprietà intellettuale
stimolando, oltre ogni più ro- zione dai pazienti agli opera- (Reuters) (Oma), che più un’economia è
sea previsione, l’innovazione tori sanitari. E poi il lavandino sviluppata più innova, è anche
sanitaria nel continente. Se- solare per il lavaggio delle ma- vero che alcune economie
condo uno studio dell’O ms ni, la stampa di mascherine rompono questo modello.
appena pubblicato, la pande- 3D, il respiratore portatile Re- L’Africa subsahariana, ad
mia ha galvanizzato gli inge- spire-19 e gli scanner polmo- esempio, ha il maggior nume-
gni e la corsa a contrastare il nari a raggi X su Internet. ro di economie che superano
virus ha prodotto in Africa più I Paesi africani in cui questo le aspettative per il loro livello
di 120 innovazioni tecnologi- slancio innovativo si è fatto di sviluppo. Ed infine è im-
che sanitarie. più sentire sono il Sudafrica, il portante l’impegno sottoscrit-
«Covid-19 è una delle sfide Kenya, la Nigeria e il Rwan- to quest’anno dai 47 Stati
sanitarie più gravi dei nostri da. membri della regione africana
tempi, ma è anche un'oppor- «È formidabile vedere l’e- dell’Oms per diffondere le in-
tunità per promuovere l'inno- nergia giovanile del continen- novazioni sanitarie in Africa.
vazione, l’ingegno e l’impren- te infiammarsi per combattere Inoltre entro il 2023, l’80% di
ditorialità nelle tecnologie sa- il nuovo coronavirus», ha det- tutti gli Stati membri ha accet-
nitarie salvavita», ha dichiara- to Moeti. «Strumenti automa- tato di valutare le proprie esi-
to Matshidiso Moeti, Diretto- tici di lavaggio a mano ali- genze per identificare le lacu-
re dell’Organizzazione mon- mentati da energia solare, ap- ne nei loro sistemi sanitari e
diale della sanità per l’Africa. plicazioni mobili che si basano quasi il 75% dei Paesi si è im-
Lo studio dell’Oms, che ha sulla crescente connettività pegnato a sviluppare politiche
analizzato mille nuove tecno- dell’Africa dimostrano — ha e quadri di incentivazione per
logie o modifiche delle tecno- aggiunto — che non c’è tempo favorire l’innovazione sanita-
democratico sembrerebbe fa- Intorno alle 22 (ora locale), la logie esistenti sviluppate in da perdere per creare un am- ria.
vorito con 264 grandi elettori, polizia di New York ha confer- tutto il mondo per indirizzare biente in cui gli innovatori
dopo che Fox News e Associa- mato 20 arresti con l’accusa di la risposta alla pandemia da africani prosperino». A questo
ted Press gli hanno assegnato «trasformare una manifesta- covid-19, rileva che il 12,8% di fine servono investimenti nelle
la vittoria in Arizona. Ma dire zione pacifica in aggressioni e questi nuovi metodi di inter- infrastrutture, nella robotica e
che ce l'ha fatta è ancora pre- atti di vandalismo». I manife- vento viene dall’Africa. Si va- nell’intelligenza artificiale,
maturo. Trump non accetta il stanti avevano marciato per le ria tra innovativi sistemi di in- nonché l’attuazione di politi-
DAL MOND O
verdetto in Arizona, dove strade intorno a Washington formazione, nuovi metodi di che appropriate per stimolare
mancano ancora il 14% delle Square Park, nella zona sud- stampa 3D e interventi di ro- la creatività e l’imprenditoria- Nigeria: Cpi valuta presunti
schede da scrutinare e il van- ovest della Grande Mela, gri- botica. Tra le innovazioni più lità, senza dimenticare il soste- crimini durante le proteste
taggio di Biden è di 68 mila dando slogan anti-Trump. importanti made in Africa, gno alla ricerca universitaria.
voti, su un totale di 2,8 milio- Poche ore dopo i fatti di l’Oms cita Chatbots What- «La pandemia ha dato nuo- La Corte penale internazionale (Cpi) sta
ni. Lo stato vale 11 grandi elet- New York, alcuni sostenitori sApp in Sud Africa, strumenti vo impulso alla necessità di in- conducendo un esame preliminare sulle re-
tori. del presidente si sono radunati di autodiagnosi in Angola, ap- vestire nell'innovazione e di centi proteste che si sono verificate in Nige-
Un altro stato in bilico è il all'esterno di un centro eletto- ria contro le violenze della polizia, note con
Nevada. Il conteggio conti- rale nella contea di Maricopa, l’hashtag #EndSARS che riprende il nome
nua, ma dall'ufficio elettorale in Arizona. Si tratta di un di- della contestata Squadra speciale anti-rapi-
dello stato non danno aggior- stretto chiave dov'è in corso na. In una dichiarazione, l’ufficio del pro-
namenti da quasi 24 ore. Con
il 14% delle schede ancora
una gara all'ultimo voto tra
Trump e Biden. I manifestanti
Etiopia: offensiva militare curatore della Cpi ha detto di aver ricevuto
informazioni su presunti crimini. L’esame
mancanti, Biden è in testa di
soli 7.500 voti e tutto potrebbe
hanno chiesto di entrare per
conteggiare nuovamente i vo-
nello Stato del Tigray «valuterà se i criteri legali per l’apertura di
un’inchiesta ai sensi dello Statuto di Roma
cambiare nelle prossime ore. Il ti. Secondo giornalisti, citati sono soddisfatti». I risultati saranno resi
Nevada vale 6 grandi elettori e dal «Guardian», alcuni mani- ADDIS ABEBA, 5. Resta alta la tensio- mente ad altre etiopi, dispone di pro- pubblici. La repressione delle manifestazio-
in caso di vittoria, Biden, se festanti erano armati. Lo sce- ne in Etiopia. Il governo di Addis prie forze di polizia speciali e milizie ni pacifiche ha causato 69 morti.
venisse confermato il suo suc- riffo della Contea ha schierato Abeba ha dichiarato sei mesi di stato che non dipendono dal governo fe-
cesso in Arizona, si aggiudi- alcuni agenti in tenuta anti- di emergenza nella regione settentrio- derale. Resta pertanto poco chiaro
cherebbe le elezioni. sommossa per difendere il nale del Tigray dopo che, ieri matti- come verrà implementato lo stato di Pakistan: liberata 13enne cristiana
In Pennsylvania lo spoglio centro elettorale da eventuali na, il premier Abiy Ahmed ha fatto emergenza. Intanto linee telefoniche, rapita e sposata con la forza
procede molto lentamente. Il assalti. scattare un’offensiva militare contro internet e servizi bancari sono inter-
vantaggio di Trump si è ridot- Proteste e disordini anche a il Fronte popolare di liberazione del rotti nello Stato regionale. Si è concluso con un lieto fine la storia di
to a 165 mila voti (ieri era a più Portland, in Oregon. Almeno Tigray (Tplf) — partito che governa la Il Consiglio federale dei ministri — Arzoo Raja, la ragazzina cristiana di 13 anni
di 300 mila). Le schede non dieci arresti confermati dalle regione — accusato di un presunto at- riporta una nota rilasciata dall’ufficio rapita in Pakistan il 13 ottobre scorso, co-
conteggiate sono l'11% del to- autorità. Secondo Fox News, tacco a una base militare. di Abiy — ha dichiarato lo stato di stretta a convertirsi all’islam e a sposarsi
tale (circa 500 mila) ma pro- alcuni manifestanti erano ar- Violenti scontri si sono verificati emergenza in risposta alle «attività il- forzatamente con un uomo musulmano di
vengono quasi tutte dalla con- mati. Nel centro della città, tra i soldati del governo federale e le legali e violente» in atto che «metto- 45 anni. La polizia pachistana è riuscita a
tea di Philadelphia e da quella dove si sono registrati i disor- forze di sicurezza regionali. Alle pri- no a rischio la costituzione e l’ordine liberarla e, per ora, è stata affidata ad una
di Allegheny (Pittsburgh), do- dini, sono state distrutte vetri- me ore di ieri, gli abitanti di Macallè costituzionale». A settembre, la re- casa di accoglienza su ordine del tribunale,
ve Biden dovrebbe avere un ne di negozi, lanciate di botti- hanno sentito spari alla periferia del gione ha tenuto le elezioni contro il mentre l’uomo dopo l’arresto è stato rinvia-
vantaggio notevole, secondo glie e almeno una molotov. capoluogo tigrino, dove è stanziato il volere del governo. La controversia si to a giudizio. Il fatto è avvenuto nella pro-
gli esperti. La Pennsylvania Nelle immagini diffuse dalla Comando settentrionale della forza è intensificata negli ultimi giorni con vincia meridionale del Sindh. Il caso aveva
vale 20 grandi elettori. tv, anche una bandiera ameri- di difesa nazionale etiope (Endf). La le parti che si accusano a vicenda di scatenato le proteste di minoranze e attivisti
In Georgia manca ancora il cana data alle fiamme. travagliata regione tigrina, analoga- complottare un conflitto militare. per i diritti umani, indignati per la vicenda.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 5 novembre 2020

Due libri su Carlo Maria Martini


de di farsi carico della salvezza di
colui che le ha inferto il più acuto
fra i dolori che l’uomo possa pro-

Io sono nato qui


vare? Non assisteremmo, sul piano
teologico, a una sorta di forzatura
nel momento in cui descrivessimo
Dio come colui che, in ragione del-

I
la sua misericordia, non può che
restare accanto ai violenti, che di
di SERGIO MASSIRONI che delle esperienze religiose, dal- misericordia hanno bisogno, più
le istituzionalizzazioni che si sono che alle loro vittime? Non ci sareb-
l monte Nebo, là dove Mosè poté prodotte nel tempo e di quelle che be in questa parzialità di Dio una
vedere la terra promessa senza pe- oggi ci offrono l’opportunità di “complicità” con gli attori della
rò mettervi piede, rappresenta il vivere il nostro senso religioso, di violenza e una marginalizzazione
punto che più aiuta a entrare nella ritrovarci, di pregare, di sperare». del dolore delle vittime, che non ha
vicenda del cardinale Carlo Maria Martini, la Bibbia, Israele: lo stesso bisogno di redenzione? In
Martini, per ritrovarne la presen- Garzonio intreccia per i lettori dei una siffatta prospettiva non sbiadi-
za di guida affidabile. Marco Gar- fili preziosi che legano le otto tap- rebbe la vittima e il suo bisogno di
zonio, giornalista molto vicino al pe di un pellegrinaggio che sarà giustizia? Il bisogno di riparazione
grande arcivescovo, nel volume comunque reale, sia per chi potrà del male subito non passerebbe in
Con Martini a Gerusalemme (Milano,
Edizioni Terra Santa, 2020, pagi-
ne 256, euro 12) accosta il «desti-
fisicamente trascorrere dei giorni
tra il deserto di Giuda e le colline
di Galilea, sia per chi lo compirà
Un fine pena mai secondo piano rispetto al recupero
— certamente, si badi bene, neces-
sario — di colui che ha agito il ma-
no drammatico di Mosè», che su
quella montagna brulla aveva
concluso «la sua carriera nella so-
negli ambienti quotidiani, in cui
Dio si fa da sempre vicino. «Il
mio — scrive l’autore — vuole esse-
che non ha riduzioni le?».
Formulate le domande, Meroni
non si esenta dal rispondere. Lo fa
litudine, servo inutile e obbedien- re un lavoro calato nell’attualità, appunto attraverso Martini, viag-
te», alla coscienza di sé di un uo- una verifica di quanto la memoria di MARCO BELLIZI no in tal senso una testimonianza giando attraverso i tanti lutti vissu-
mo di Dio che in Israele riconob- sia viva, un tentativo di evidenzia- che non si può ignorare (Ma per- ti da Milano in quegli anni, i tanti

«L
be le sue radici. «Io sono nato re come un pellegrinaggio non sia a saggezza terre- ché, se stavamo tanto a cuore — eb- funerali celebrati in Duomo e le
qui», confessò un giorno di esser- una parentesi nel corso di un’esi- stre esige spesso il be a dire la vedova del commissa- tante visite del porporato ai fami-
si detto, tanto stenza in cui si è presi dalle tante reciproco perdono rio di polizia Luigi Calabresi,
intensamente preoccupazioni quotidiane e ci si fra gli uomini ma Gemma Capra — nessuno è venuto
MARCO GRANZONIO viveva l’identi-
ficazione con i
dimentica di ciò che abbiamo di
più prezioso: noi stessi».
non sa come ciò possa realmente
avvenire». Nelle parole del teologo
a cercarci?).
Non è in effetti un azzardo. So-
SILVIA MERONI
luoghi santi. Con questa attenzione, chi ha Karl Rahner, che in primo luogo prattutto quando ci si trova di
Con Martini a Gerusalemme Ed è di là che camminato sulle strade di Palesti- esprimono l’insufficienza delle fronte a vicende complesse, a per- Carlo Maria Martini e gli Anni di
(Milano, Edizioni Terra San- guadagnò la lu- na a fianco di Martini sa portare i possibilità umane di fronte a deter- corsi interiori laceranti, all’incapa- piombo (Milano, Áncora editrice,
ta, 2020, pagine 256, euro 12) cidità, concessa suoi lettori a contatto diretto con minati eventi dell’esistenza, c’è tut- cità di perdonare, sperimentata an- 2020, pagine 347, euro 27)
a Mosè sull’ulti- quel «mistero di morte e risurre- to lo spessore drammatico di una che da convinti fedeli cattolici, ve-
ma montagna, zione che si respira a Gerusalem- dicotomia antica la cui soluzione, dove, orfani, parenti di coloro che,
«su quelle che nella storia sono le me» che costituì «un filo rosso di nella pratica, trova ostacoli all’ap- immancabilmente, in ogni omelia gliari delle vittime e le premure
grandi rotture d’epoca e insieme senso e illuminante», se non la ve- parenza insuperabili. La questio- funebre come in ogni discorso uffi- personali, poco note, manifestate
le grandi continuità». Sono paro- ra e propria linea che il cardinale ne, naturalmente, riguarda anche e ciale, vengono definiti come “ser- nei loro confronti. Un percorso de-
le di un vescovo che — non ha ti- volle imprimere alla Chiesa am- soprattutto la Chiesa, nonostante vitori dello Stato”. Chiunque, suf- limitato dal motto pro veritate adversa
more a osservare Garzonio — «di- brosiana. «Fede e storia sono so- il messaggio evangelico fornisca ficientemente dotato di empatia, diligere, scelto dall’arcivescovo di
vide ancora. Esistono a tutt’oggi relle, procedono a braccetto» co- teoricamente strumenti risolutivi. abbia avuto modo di parlare con il Milano per il suo stemma episco-
suoi detrattori. Per cui occorrerà glie bene Garzonio. «Martini Un esempio fra i più evidenti (e famigliare di una vittima del terro- pale, e idealmente dal celebre mo-
essere vigili e attenti, sfuggire a riassume nella sua esperienza incalzanti) è quello relativo ai co- rismo, prima o poi si è trovato a nito di Aldo Moro, «una democra-
una ecolalia acritica, a nostalgie queste tre polarità: il legame im- siddetti Anni di piombo della sto- constatare una certa insofferenza, zia senza verità è fondata sulla sab-
prescindibile, generativo con le ria italiana: il trattamento riservato se non vero e proprio fastidio, nel bia».
radici antiche del cristianesimo; la ai terroristi pentiti o dissociati con- momento in cui se ne sottolinei, È un percorso che intreccia la
visione storica dell’esistenza (...) i trapposto a quello dei famigliari esaltandola, la capacità di perdo- storia italiana, le indagini, i depi-
bisogni dell’umanità intera». In delle vittime, la cura pastorale ver- nare. staggi, l’ulteriore scandalo di una
questo modo il suo percorso in- so chi deve essere redento rispetto Il perdono non è scontato. Né verità ancora da scrivere su man-
tercetta «l’uomo in cammino, che alla prossimità con chi sperimenta permanente. È un lavoro continuo, danti e autori di alcune stragi. E
avanza nella ricerca continua, in- un dolore che probabilmente non un impegno che si accompagna a come spesso accade nelle vicende
cessante di un senso da dare alla terminerà mai, e di cui si è chiamati una sofferenza pervicace. Non è umane, è il percorso stesso a fare la
vita» particolarmente quando, a dare una risposta anche teologi- mai superfluo citare Mario Cala- differenza, più che il traguardo
aprendo nella lectio divina il tesoro ca. Sebbene, storicamente, la fase bresi, figlio di Luigi, quando nel raggiunto. Grazie all’ausilio di do-
delle Scritture, il cardinale «è sta- del terrorismo italiano sia da archi- cumenti e testimo-
to maestro nel rendere la funzione viare, almeno nelle forme in cui si è nianze emerge nell’a-
di genius loci svolta da molte locali- presentata fra gli anni Settanta e zione del cardinale
tà che fanno da sfondo ai racconti Ottanta, il tema è attuale e denun- «Occorre evitare un fraintendimento Martini una teologia
evangelici e che sono ancora oggi cia l’esistenza di un debito non an- — ripete spesso il cardinale — del perdono e della
riconducibili a situazioni reali». cora saldato. giustizia applicata e
Proprio il carattere fondamen- Per questo, il libro di Silvia Me- il perdono cristiano verificata empirica-
Una veduta antistoriche, cercando di mettersi tale, nella spiritualità ignaziana, roni (Carlo Maria Martini e gli Anni di non è un colpo di spugna sul passato» mente ogni giorno.
dal monte Nebo, al riparo da forzature improprie della “composizione di luogo” piombo, Milano, Ancora editrice, «Occorre evitare un
in Giordania, dettate magari da un coinvolgi- che porta l’orante dentro la scena 2020, pagine 347, euro 27) presenta fraintendimento — di-
con l’indicazione mento di tipo affettivo». biblica, lo induce attraverso i sen- elementi e interrogativi non banali, rà Martini nell’omelia
dei luoghi santi Un libro onesto, sobrio, come è si e l’immaginazione a cogliersi ancorché parta da una presa di po- pronunciata per la
tipico di chi abbia realmente inte- contemporaneo all’evento della sizione dichiarata (e documenta- suo libro Spingendo la notte più in là Giornata della pace del 1° gennaio
so la proposta di un maestro dello Parola, strappa il pellegrinaggio ta): quella che intende ricalibrare osservava che, a differenza degli 1997 — Quando si parla di perdo-
spirito che mai ha legato gli altri alla tentazione di diventare pa- l’immagine del cardinale arcive- ergastolani che possono sempre no, soprattutto di fronte a casi gra-
al proprio carisma, vincolando rentesi culturale o turistica, a van- scovo di Milano (destinatario idea- contare su qualche sconto, per i fa- vi di violenza, ad esempio di perso-
piuttosto alla Parola di Dio, colta taggio di una vera possibilità di ri- le della celebre consegna delle armi migliari delle vittime il “Fine pena: ne care, si ha talora l’impressione
originariamente nel suo legame nascita, o conversione. Come da parte di alcuni esponenti delle mai” non ammette riduzioni. che si voglia dare un colpo di spu-
con luoghi fisici, storie reali, do- quella richiesta a Mosè, che ebbe Br), come di un pastore troppo at- Come può dunque un credente gna, fare come se nulla fosse acca-
cumenti antichissimi. Indagati, da accogliere il limite del suo per- tento al dialogo con chi aveva im- che abbia subìto una tale sofferen- duto, passare sopra a fatti inaccet-
già come esperto di critica lettera- corso, vedendo la Promessa com- pugnato la pistola e troppo poco za, e che non riesce ad andare oltre, tabili e gravissimi. Non è questo il
ria, nell’incanto di chi, superando piersi soltanto dal Nebo. Oppure vicino ai famigliari di politici, ma- gestire questa ulteriore lacerazio- perdono cristiano (…) Neppure
le barriere del tempo, si immerge a Martini «che per una vita aveva gistrati, poliziotti, funzionari ca- ne, l’obbligo che gli deriva dalla Dio perdona così, banalizzando il
in un avvenimento la cui energia sognato di essere sepolto a Geru- duti in nome della lotta allo «Stato sua fede di perdonare e il senso male compiuto (…) Dio vuole che
modifica il corso delle cose e il de- salemme e che con la città santa imperialista delle multinazionali». quasi di colpa di non riuscire a far- la verità secondo cui il male è
stino di generazioni. aveva un rapporto così profondo Non banale, si diceva, il libro. lo? E quali risposte dare a chi vede inammissibile e distruttivo sia pro-
La proposta dell’autore è di at- e particolare», chiamato alla fine Perché, a proposito, più in genera- tanta solerzia, tanto zelo missiona- clamata, capita, umilmente accet-
traversare col cardinale la Terra di spogliarsi persino «di un desi- le, della Chiesa, Meroni non parte rio nell’andare a curare chi ha sba- tata. Vuole che chi ha compiuto il
Santa, rileggendo le sue prime let- derio dell’Io peraltro così natura- da un’assoluzione tout court. Anzi, gliato e tanto silenzio, tanta indif- male se ne penta di tutto cuore,
tere pastorali nei luoghi dove la le, proprio come accade nei più cosciente di come «nel rapporto ferenza, a volte, verso chi subisce cambi vita, ripari con tutte le sue
Parola di Dio si è lasciata conosce- intensi cammini spirituali». D’al- fra vittime e carnefici, il rischio è gli effetti dei suoi sbagli? E «come forze il male fatto, lo pianga nella
re, irrompendo o affiorando in tra parte, affidando il suo corpo riabilitare chi ha operato il male potrebbe — si chiede Meroni — uno misura in cui ha fatto piangere al-
circostanze vive, complesse, dina- alla terra di Milano, sotto l’altare trascurando di continuo chi sof- fra i più alti valori della fede cristia- tri, offra le condizioni per una ripa-
miche, come quelle di chi oggi la della croce di san Carlo, in Duo- fre», l’autrice esplicita sin dalle pri- na, il perdono, offrire la grazia del- razione il meno inadeguata possi-
ascolta attraverso le Sacre Scrittu- mo, il cardinale è come indicasse me pagine una conclusione: «A di- la riconciliazione se allo stesso bile. Solo in questo modo il perdo-
re. «L’autentica beatitudine del- infine a tutti che là dove si è stati stanza di decenni dalla fine degli tempo giungesse a imporre pesi a no sarà rispettoso di chi ha com-
l’uomo è poter disporre della Pa- posti è Gerusalemme, terra santa anni di piombo forse non è azzar- colui che è vittima? Non finirebbe piuto il male, prenderà sul serio chi
rola di Dio. Ovvero, c’è una beati- in cui Dio parla. Ed è sempre la dato dire che è mancato, anche nel- per contraddire il volto universale ha sbagliato, ne smaschererà le tra-
tudine della condizione umana ed prima volta: «Lampada per i miei la Chiesa, un “luogo” anche teolo- di Dio amore, o perlomeno render- me inconsce, gli permetterà di ren-
è il sapere che questa Paola esiste, passi, Signore, è la tua parola, lu- gico di ascolto delle vittime». Le ri- lo ambiguo? Come potrebbe l’a- dersi conto dei disastri arrecati dal-
indipendentemente dalla fede di ce sul mio cammino». È inciso flessioni, l’amarezza dei parenti more di Dio comportare un carico la sua irresponsabilità e malvagità,
ciascuno, dalle realizzazioni stori- sulla sua pietra. delle vittime, raccolte nel libro, so- ulteriore per la vittima, cui si chie- aiutandolo a cambiare il cuore».
giovedì 5 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Verso il trasferimento all’Apsa


della gestione dei fondi finanziari della Segreteria di Stato
Costituita una “Commissione di passaggio e controllo” per realizzare entro tre mesi la volontà del Papa
Vaticano, 25 agosto 2020 sperare sul raggiungimento cifico della Segreteria di Stato materie riservate che sono sot-
con frutto e con soddisfazione ed il compito indispensabile toposte a segreto, approvate
D OPO LA LETTERA PONTIFICIA Eminenza Reverendissima, di tutti, dei cambiamenti ne- che essa svolge. dalla Commissione nominata
Nel quadro della riforma della cessari e funzionali agli obiet- Basandomi sulle indicazioni a questo scopo.
Curia ho riflettuto e pregato tivi che ci siamo prefissi attra- che ho appena esposto, è mia La Segreteria per l’Econo-
Una riunione con Francesco
sull’opportunità di dare un verso la riforma della Curia, e volontà che in futuro: mia attui il controllo e la vigi-
impulso che permetta una avendo ora concluso tale rifles- La Segreteria di Stato tra- lanza in materia amministrati-
Papa Francesco ha presieduto, nella sera di mercoledì
sempre migliore organizzazio- sione per la quale ho riconsi- sferisca all’APSA la gestione e va e finanziaria su tutti gli Enti
4 novembre, una riunione alla quale hanno partecipato
ne anche delle attività econo- derato il percorso della rifor- l’amministrazione di tutti i della Curia Romana, così co-
il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato; l’arcivescovo
miche e finanziarie, conti- ma economica sin dal suo ini- fondi finanziari e del patrimo- me su quelli che sono ad essa
Edgar Peña Parra, sostituto della Segreteria di Stato;
nuando nella linea di una ge- zio e la necessità di rendere an- nio immobiliare, i quali man- collegati oppure ad essa si rife-
i vescovi Fernando Vérgez Alzaga, segretario generale del
stione che sia, secondo i desi- cor più effettive le riforme sin terranno in ogni caso la pro- riscono, secondo quanto è pre-
Governatorato dello Stato della Città del Vaticano,
deri di tutti, più evangelica, qui promosse, desidero comu- pria finalità attuale. Una parti- scritto nei suoi Statuti. Questo
e Nunzio Galantino, presidente dell’Amministrazione
trasparente ed efficiente. A nicarLe le mie decisioni. colare attenzione meritano gli comporta che la Segreteria di
del patrimonio della Sede Apostolica (Apsa); il gesuita padre
questo punto del cammino in- La Segreteria di Stato è sen- investimenti operati a Londra Stato, mantenendo le sue com-
Juan Antonio Guerrero Alves, prefetto della Segreteria per
trapreso, è di somma impor- za ombra di dubbio il Dicaste- ed il fondo Centurion, dai quali petenze proprie in tutti gli am-
l’economia (Spe). Lo ha reso noto giovedì 5
tanza che si definisca in manie- ro che sostiene più da vicino e occorre uscire al più presto o, biti in cui le sono attribuite, in
una dichiarazione del direttore della Sala stampa della Santa
ra chiara quale sia la missione direttamente l’azione del San- almeno, disporne in maniera materia economica e finanzia-
Sede, Matteo Bruni, nella quale si specifica che «oggetto
di ciascun Ente in ambito eco- to Padre nella sua missione, tale da eliminarne tutti i rischi ria non avrà responsabilità di
della riunione era promuovere l’attuazione di quanto chiesto
nomico e finanziario e la corri- rappresentando un punto di reputazionali. vigilanza e controllo di nessun
dal Santo Padre con lettera al segretario di Stato,
spondente maniera di attuare riferimento essenziale della vi- Tutti i fondi che finora sono Ente della Santa Sede, né di
in data 25 agosto 2020, sul passaggio della gestione ammini-
l’amministrazione e il control- ta della Curia e dei Dicasteri stati amministrati dalla Segre- quelli ad essa collegati o che
strativa dei fondi della Segreteria di Stato» all’Apsa «e del
lo, al fine di evitare sovrappo- che ne fanno parte. Non sem- teria di Stato siano incorporati ad essa si riferiscono.
loro controllo» alla Spe.
sizioni, frammentazioni o du- bra, però, necessario, né op- nel bilancio consolidato della Tenendo conto che la Se-
«Nella stessa riunione — conclude la dichiarazione — il Papa
plicazioni inutili e dannose per portuno che la Segreteria di Santa Sede. In materia econo- greteria di Stato non dovrà
ha costituito la “Commissione di passaggio e controllo”»
lo svolgimento adeguato del Stato debba eseguire tutte le mica e finanziaria, la stessa Se- amministrare né gestire patri-
(costituita dai monsignori Peña Parra e Galantino
lavoro della Curia Romana. funzioni che sono già attribui- greteria di Stato operi per moni, sarà opportuno che ri-
e da padre Guerrero Alves) «che entra in funzione
Essendosi già verificate, te ad altri Dicasteri. È preferi- mezzo di un budget approvato definisca il proprio Ufficio
con effetto immediato, per portare a compimento,
tanto in APSA, come alla Segre- bile, quindi, che anche in ma- attraverso i meccanismi abi- Amministrativo, oppure valuti
nei prossimi tre mesi, quanto disposto nella lettera
teria per l’Economia e nella teria economica e finanziaria si tuali, con le procedure proprie la necessità della sua esisten-
al segretario di Stato», della quale pubblichiamo il testo inte-
Segreteria di Stato, diverse attui il principio di sussidiarie- richieste a qualsiasi Dicastero, za.
grale in questa pagina.
modifiche che lasciano ben tà, fermo restando il ruolo spe- salvo per ciò che riguarda le Suggerisco che, al più pre-
sto possibile, il Segretario di
Stato convochi una riunione a
cui partecipino il Sostituto, il
Presidente dell’APSA e il Pre-
Colloquio con don Dante Carraro direttore di Medici con l’Africa Cuamm fetto della Segreteria per l’E-

Prossimità che salva


conomia, con l’obiettivo di
preparare la transizione, in
modo che i cambiamenti che
ho delineato vengano realizza-
ti prima dell’1 novembre p.v.
Fondata nel 1950 la ong-onlus italiana è presente in otto Paesi Nella certezza della Sua

D
comprensione, Le chiedo di
non scordarsi di me nelle Sue
di CRISTINA UGUCCIONI ni, cardiologo, dal 2008 direttore del gravarsi e, non di rado, morire. preghiere,
Cuamm. Vi sono poi due grandi problemi: fraternamente
a tempo ormai, nell’Occidente con- anzitutto quello degli operatori sani-
temporaneo, l’indifferenza verso l’al- Quali sono i principali progetti che negli ulti- tari, che sono pochissimi o mancano
trui patire è vissuta come elemento mi anni avete ritenuto strategico avviare? del tutto in diversi Paesi. Qualche
essenziale al raggiungimento del be- Il più importante è un progetto esempio: in Sud Sudan non opera al-
nessere personale. Il dolore dei sin- pluriennale di cura della maternità cun ginecologo locale e vi è un’oste- COMUNE DI DOMICELLA (AV)

goli, così come quello di interi popo- denominato «Prima le mamme e i trica ogni ventimila mamme. In Etio- ospedali e le università locali, le autorità civili Esito di gara - CIG 784804077B

li, suscita sdegni passeggeri e veloce- bambini»: è stato promosso perché pia, dove vivono centodieci milioni e le Conferenze episcopali dei diversi Paesi, le La procedura aperta per l’affidamento dei lavori di
“Riqualificazione area scolastica mediante la de-
molizione dei plessi esistenti e la realizzazione di
mente viene riconsegnato alle sue vit- la mortalità materna e neonatale co- di persone, si contano solo cinquanta organizzazioni internazionali e altre onlus: una nuova cittadella scolastica - 1 lotto funziona-
le” è stata aggiudicata con det. n. 56 del 8/10/2020
time, che continuano a soffrire in so- stituisce uno dei grandi problemi ortopedici. Nella Repubblica Cen- avete sempre stretto alleanze per il bene dei all’impresa ANC COSTRUZIONI con sede in Roma
- Via Leonina 38 - con un ribasso d’asta del 20,087%.
litudine. Ma il dolore, in tutte le sue della sanità africana. Lo applichiamo trafricana i pediatri sono solo quat- pazienti. La logica dell’alleanza appare par- Importo di aggiudicazione: € 2.234.033,67.

forme, ha bisogno di essere ascoltato in sette Paesi prodigandoci affinché tro, in Sierra Leone non lavora alcun ticolarmente istruttiva e necessaria in questo Il responsabile del procedimento
Rocco Peluso
da qualcuno che sia lì, svelto a inter- gli ospedali (al momento dieci) ab- anestesista locale. Noi ci spendiamo tempo segnato dall’individualismo e dal nar-
venire e soccorrere, qualcuno capace biano le necessarie attrezzature e il moltissimo per la formazione degli cisismo (costruirsi da sé e per sé, senza vincoli
di compassione, che sente le ferite al- personale adeguatamente formato. operatori sanitari perché la riteniamo né debiti con alcuno). COMUNE DI PIETRAVAIRANO (CE)
Esito di gara - CIG 8133835CF8
trui come proprie e agisce senza in- Allo stesso tempo prepariamo perso- cruciale per migliorare la qualità del- Operare secondo questa logica è La procedura per l’affidamento dei lavori aventi ad og-
getto "PSR Campania 2014/2020 - Progetto Collet-
dugio. Felice, generoso esempio di ne che si recano nei villaggi per spie- l’assistenza. Il secondo problema è il essenziale: sedersi intorno a un tavo- tivo di Sviluppo Rurale - Misura 7 - Sottomisura 7.6 -
Tipologia 7.6.1 - Operazione B1 - Interventi di riqua-
questa prossimità che salva è Medici gare alle comunità quanto sia impor- costo delle cure, proibitivo per buo- lo, riflettere insieme, stringere allean- lificazione del patrimonio rurale architettonico dei bor-
ghi rurali" è stata aggiudicata alla PMG Costruzioni
con l’Africa Cuamm, ong-onlus che tante che le donne siano seguite du- na parte delle popolazioni. Le spese ze e onorarle per il bene delle popo- srl con sede in via P. D’Ascoli, n. 9 - 81011 - Alife (CE)
- P.IVA 03988150615 per un prezzo totale offerto pari
lavora per la promozione e la tutela rante la gravidanza e vadano a parto- dei ricoveri, delle medicine e delle vi- lazioni che soffrono è il solo modo ad € 783.521,69 comprensivo degli oneri per la sicu-
rezza ed oltre IVA.
della salute delle popolazioni africa- rire in ospedale. Negli ultimi tre an- site ambulatoriali nei centri statali per risolvere problemi complessi. È Il R.U.P.
ne. Fondata a Padova nel 1950, at- ni, inoltre, in Sierra Leone abbiamo sono a carico dei pazienti, i quali un’impresa appassionante ma richie- ing. Felice Zippo

tualmente opera in otto Paesi dell’A- creato, in collaborazione con il locale spesso — non avendo denaro suffi- de pazienza, comporta fatica. E biso-
COMUNE DI MONZ A
frica sub-sahariana: Angola, Etiopia, ministero della sanità, il sistema na- ciente per pagare poiché versano in gna mettere in conto che, per non Estratto av v iso di Procedura aperta – CIG 8458087A3 0
Il Comune di onza indice procedura aperta per l’affidamento del
Mozambico, Repubblica Centrafri- zionale per le emergenze, l’equiva- precarie condizioni economiche — ri- tradire i patti, si può rischiare la vita, servizio di recupero dei rifiuti urbani di natura organica ORSU
provenienti da raccolta differenziata – Periodo G ennaio 2021/
cana, Sierra Leone, lente del nostro 118: è il primo Paese nunciano a curarsi. Sovente finisco- come accadde in Sierra Leone duran- icembre 2023 per un totale di mesi 36. Corrispettivo unitario
a base di gara € 75,00/ton. IVA. Importo complessivo presun-
Sud Sudan, Tan- africano ad essersi dotato di questo no per aggravarsi e morire. Stiamo te l’epidemia di ebola quando nessu- to € 2.385.000,00,00 IVA esclusa . Criterio di aggiudicazione:
minor prezzo. L’offerta dovr pervenire, secondo le modalit
zania e Uganda. servizio. Vi è poi il nostro impegno studiando alcune possibili soluzioni no dei nostri volle lasciare l’ospedale prescritte nel bando e nel disciplinare di gara, entro le ore 12,00
del giorno 16/11/2020. ando e disciplinare di gara sono dispo-
Non fonda ospe- nell’unico nosocomio pediatrico del- ma è un lavoro molto complesso. nel quale ci eravamo inseriti. Dio non nibili sul sito .ariaspa.it e sul sito .comune.monza.it Il
ando è stato inviato per la pubblicazione sulla UU in data
dali, ma invia i pro- la Repubblica Centrafricana, quello abbandona le creature al loro desti- 26/10/2020 ed è pubblicato sulla URI n. 126 del 28/10/2020.
Il R.U.P.: dott.ssa Valentina Guelpa
pri operatori vo- di Bangui: nel 2015, dopo aver visita- Nonostante questi drammatici problemi, nel no: il Cuamm cerca di fare lo stesso. Il Dirigente: arch . Carlo Maria Niz z ola

lontari (4.777 di cui to questa struttura, Papa Francesco corso dei decenni la sanità africana, anche
331 italiani) nelle decise di aiutarla e coinvolse l’ospe- grazie alla vostra dedizione, ha compiuto al-
ASMEL CONSORTILE S.C. A R.L.
CENTRALE DI COMMITTENZA
COMUNE DI CASORIA (NA)
strutture sanitarie dale Bambino Gesù di Roma che cuni significativi progressi.
per conto del Comune di Centola (SA)
Bando di gara CIG: 8462699822 - CUP: J79D19000050006
E’ indetta procedura aperta - offerta economicamente più vantaggiosa
per affiancare e so- preparò un grande progetto di soste- Sì e ne siamo fieri. In diversi Paesi Esito di gara - CIG 8173893DE0
tramite R.d.O. aperta su Piattaforma Elettronica “Appalti & Contrat-
La procedura aperta per l'affidamento degli interventi
ti e-procurement”, per l’individuazione di soggetti del Terzo Settore
stenere gli staff lo- gno e ci chiese di dare una mano. Ac- il sistema di cura è molto migliorato.
di manutenzione straordinaria finalizzati alla messa
per la gestione di azioni di sistema per l’accoglienza, la tutela e l’in-
in sicurezza e all'adeguamento funzionale del tratto
tegrazione a favore di titolari di protezione internazionale nel quadro
cali. Lavora per far cettammo subito l’invito. In Kenya, ad esempio, i progressi so- stradale SR 447 di Centola - loc. Casaburi. SP17B
del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e
Foria San Severino è stata aggiudicata con det. n.
per i minori stranieri non accompagnati (SIPROIMI) per il biennio
lievitare buone no stati così formidabili che abbiamo 146 del 31/08/2020 alla società Quagliariello Infra-
2021/2022. Importo €. 2.381.480,00 iva compresa. Termine ricezione
strutture s.r.l., con un ribasso del 10% e un importo
offerte: ore 12,00 del 28/12/2020 su https://comunecasoria-appalti.
pratiche, migliora- Quali gravi problemi della sanità africana la deciso di non operare più in quella di aggiudicazione di € 648.544,84 oltre IVA.
maggiolicloud.it/PortaleAppalti/. Apertura buste 08/01/2021 ore
10,00 in modalità telematica. Altre informazioni: www.comune.ca-
re la qualità dei ser- preoccupano maggiormente? nazione. In Nigeria e in Uganda la Il responsabile della procedura di affidamento
soria.na.it. Responsabile del procedimento: Dott. Antonio Chianese.
ing. Luisa Somma Il dirigente ad interim IV settore dott. Ciro De Rosa
vizi offerti ai pa- Uno è legato alla pandemia di co- sanità ora funziona discretamente
zienti, formare il personale affinché vid-19: la paura di contrarre il virus bene e molti medici locali hanno ac-
ASMEL CONSORT ILE S.C. A R.L.
possa poi continuare autonomamen- nei centri sanitari sta uccidendo infi- cettato di lavorare con noi: lasciata la per conto del Comune di Capodrise
te. Il 7 novembre la ong-onlus terrà il nitamente di più di quanto farebbe il loro patria, si sono messi a disposi- Bando di gara - CIG 8471913B C3
’ indetta procedura aperta per l’affidamento in con-
meeting annuale e celebrerà i propri virus stesso. È aumentata la mortalità zione delle popolazioni più bisogno- cessione del servizio globale di gestione degli im-
pianti di pubblica illuminazione consistente nella
settant’anni: l’incontro si svolgerà materna perché le donne vogliono se. Esiste un’Africa che aiuta l’Afri- progettazione definitiva ed esecutiva, la fornitura di
energia elettrica, gestione, manutenzione e realiz-
negli studi di Tv2000 e sarà trasmes- partorire in casa, le vaccinazioni fatte ca». zazione degli interventi di riqualificazione con tec-
nologia a led. Importo: € 3.267.420,00 oltre IVA.
so in diretta. Dell’importante com- ai bambini sono diminuite del 30 per Termine ricezione offerte: 2/12/2020 ore 12:00.
ocumentazione su ttp:// .comune.ca-
pleanno dialoga con «L’O sservatore cento, moltissimi malati cronici non Il Cuamm è nato per lavorare con l’Africa: podrise.caserta.it/portale/ e asmecomm.it.
Il responsabile della procedura di affidamento
Romano» don Dante Carraro, 62 an- vanno negli ospedali finendo per ag- nel corso dei decenni avete collaborato con gli ing. Luisa Somma
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 5 novembre 2020

N
el brano evangelico Bilancio delle iniziative di Scholas Occurrentes
che è stato procla-
mato (cfr. Gv 11, 17-
27) Gesù pronuncia
una solenne autorivelazione:
Aule virtuali
«Io sono la risurrezione e la vi-
ta; chi crede in me, anche se
muore, vivrà; chiunque vive e
contro la pandemia
crede in me, non morirà in
eterno» (vv. 25-26). La grande La pandemia da covid-19 non mentre il nervosismo e l’irre-
luce di queste parole prevale ha fermato l’impegno educa- quietezza del 46,07 per cento,
sul buio del grave lutto causa- tivo di Scholas Occurrentes. così come ha avuto un forte
to dalla morte di Lazzaro. Al contrario, la fondazione calo l’intensità della tristezza,
Marta le accoglie e con una pontificia è riuscita a coinvol- con una percentuale del
salda professione di fede di- gere oltre duemila giovani a li- 69,09.
chiara: «Sì, o Signore, io credo vello formativo in quindici I giovani, hanno fatto nota-
che tu sei il Cristo, il Figlio di Paesi del mondo negli ultimi re i responsabili di Scholas
Dio, colui che viene nel mon- sei mesi. Occurrentes, sono molto resi-
do» (v. 27). Le parole di Gesù Questo lavoro, secondo i ri- stenti al covid-19, ma fragili
fanno passare la speranza di sultati di un’indagine condot- davanti alle conseguenze psi-
Marta dal lontano futuro al ta da un comitato scientifico cologiche dell’isolamento, al
presente: la risurrezione è già Messa del Papa per i cardinali e i vescovi defunti interuniversitario, ha portato punto che alcuni hanno con-

Con la fede
vicina a lei, presente nella per- al miglioramento dello stato fessato di aver pensato al sui-
sona di Cristo. d’animo e dell’umore degli cidio o ad altre soluzioni
La rivelazione di Gesù oggi studenti che hanno partecipa- estreme. A tale proposito è
interpella tutti noi: siamo chia- to all’appuntamento settima- stato fondamentale l’interven-
mati a credere nella risurrezio- nale delle riunioni, in una sor- to del team di professionisti,

oltre l’enigma della morte


ne non come a una specie di ta di “aula virtuale” senza pa- dei loro genitori e di tutori.
miraggio all’orizzonte, ma co- reti e senza barriere. Insieme al Papa, Del Cor-
me a un evento già presente, Sono stati Enrique Palme- ral e Palmeyro hanno osserva-
che ci coinvolge misteriosa- yro e José María Del Corral, to come la percezione di sé e la
mente già ora. E tuttavia que- rispettivamente presidente e speranza siano aumentati del
sta stessa fede nella risurrezio- «La preghiera in suffragio dei defunti, elevata nella fidu- porati, 25 dei quali hanno concelebrato. Tra questi, il de- direttore mondiale della fon- 43,04 per cento, l’atteggia-
ne non ignora né maschera lo cia che essi vivono presso Dio, ci educa a una vera visione cano del Collegio cardinalizio, Giovanni Battista Re, e dazione, a presentare i risulta- mento a favore della sfera so-
smarrimento che umanamente della vita; ci rivela il senso delle tribolazioni che è necessa- Francis Arinze, che si sono accostati all’altare al momento ti dello studio a Papa France- ciale del 53,35 e la gioia del
sperimentiamo davanti alla rio attraversare per entrare nel Regno di Dio; ci apre alla della consacrazione eucaristica. Alla preghiera dei fedeli sco durante un’udienza svol- 68,46.
morte. Lo stesso Signore Ge- vera libertà, disponendoci alla continua ricerca dei beni sono state elevate intenzioni, anzitutto, per Papa France- tasi nei giorni scorsi a Casa Lo studio è stato condiviso
sù, vedendo piangere le sorelle eterni». È con questo spirito che Papa Francesco ha cele- sco, i vescovi, i sacerdoti e i diaconi. Un’intenzione parti- Santa Marta. con il Dicastero per il servizio
di Lazzaro e quelli che erano brato — alle 11 di giovedì 5 novembre, all’altare della Cat- colare è stata proprio per i cardinali, gli arcivescovi e i ve- Il Pontefice — si legge in un dello sviluppo umano inte-
con loro, non soltanto non na- tedra della basilica Vaticana — la messa in suffragio dei scovi defunti, insieme anche a tutte le persone agonizzanti e comunicato di Scholas Oc- grale e la Congregazione per
scose la sua commozione, ma cardinali e dei vescovi defunti nel corso dell’ultimo anno. moribonde. Si è quindi pregato per l’opera di evangelizza- currentes — ha sottolineato l’educazione cattolica.
— aggiunge l’evangelista Gio- In particolare, il Papa ha ricordato con gratitudine la te- zione dei missionari e perché ogni battezzato riscopra la l’impegno educativo della Gli interventi virtuali sono
vanni — addirittura «scoppiò stimonianza dei cardinali Prosper Grech, Renato Corti, sua vocazione alla santità. La celebrazione si è conclusa fondazione e ha ringraziato i nati come risposta alla situa-
in pianto» (Gv 11, 35). Fuorché Zenon Grocholewski, Adrianus Johannes Simonis, Ma- con il canto dell’antifona mariana «Sub tuum praesi-
nel peccato, Egli è pienamente rian Jaworski e Anthony Soter Fernandez e di 163 tra ar- dium» intonata dai cantori del coro della Cappella Sisti-
solidale con noi: ha sperimen- civescovi e vescovi. Alla celebrazione erano presenti 28 por- na. Ecco il testo dell’omelia di Papa Francesco:
tato anche il dramma del lutto,
l’amarezza delle lacrime versa-
te per la scomparsa di una per- sura con il numero degli anni; Queste parole, cari fratelli e Facendo nostre le parole
sona cara. Ma ciò non dimi- ma canizie per gli uomini è la sorelle, accolte con fede, fanno dell’Apostolo, anche noi ci
nuisce la luce di verità che pro- saggezza, età senile è una vita sì che la preghiera per i nostri sentiamo «pieni di fiducia
mana dalla sua rivelazione, di senza macchia» (4, 8-9). Gli fratelli defunti sia veramente [...]. Sia abitando nel corpo sia
cui la risurrezione di Lazzaro amorosi disegni di Dio per i cristiana. Esse ci permettono andando in esilio, ci sforziamo
fu un grande segno. suoi eletti sfuggono del tutto a anche di avere una visione ve- di essere a lui graditi» (2 Cor 5,
Oggi, dunque, è a noi che il quanti hanno come unico oriz- ramente realistica della loro 8-9). La vita di un servitore del
Signore ripete: «Io sono la risur- zonte la realtà mondana. Per- esistenza: di comprendere il Vangelo si svolge attorno al
rezione e la vita» (v. 25). E ci chia- ciò, a loro riguardo — come ab- senso e il valore del bene che desiderio di riuscire in tutto
hanno compiuto, della loro gradito al Signore: questo è il giovani formatori per aver zione generale di disagio vis-
fortezza, dell’impegno e del- criterio di ogni sua scelta, di aperto, in mezzo al confina- suta dai professori, preoccu-
l’amore donato in maniera di- ogni passo da compiere. Ri- mento e alla morte che la pan- pati per lo stato d’animo degli
Siamo chiamati a credere nella risurrezione sinteressata; di comprendere cordiamo perciò con gratitudi- demia sta portando nel mon- allievi e per la mancanza di ri-
non come a una specie di miraggio all’orizzonte, che cosa significa vivere aspi- ne la testimonianza dei Cardi- do, uno spazio per l’incontro sposta da parte di questi ulti-
rando non a una patria terrena, nali e dei Vescovi defunti vis- con la vita. mi ai compiti assegnati. I di-
ma come a un evento già presente, ma ad una migliore, cioè a suti nella fedeltà al volere divi- Durante il colloquio con rettori di Scholas si sono con-
che ci coinvolge misteriosamente già ora quella celeste (cfr. Eb 11, 16). La no; preghiamo per loro cercan- Francesco, Del Corral e Pal- frontati con Papa Francesco e,
preghiera in suffragio dei de- do di seguirne l’esempio. Il Si- meyro hanno illustrato le con- insieme ai docenti, hanno tro-
funti, elevata nella fiducia che gnore effonda sempre su di noi clusioni dell’indagine sulla vato una soluzione per mi-
essi vivono presso Dio, spande il suo Spirito di sapienza, in valutazione degli stati d’ani- gliorare la salute emotiva de-
così i suoi benefici anche su di maniera particolare in questo mo degli studenti prima e do- gli studenti. E in poco tempo
ma a rinnovare il grande salto biamo ascoltato — si dice: «Ve- noi, pellegrini qui in terra. Es- tempo di prova. Soprattutto po ogni lezione virtuale setti- si sono uniti all’iniziativa mol-
della fede, entrando fin da ora dranno la fine del saggio, ma sa ci educa a una vera visione nelle ore in cui il cammino si fa manale, organizzata gratuita- tissimi coetanei da Italia, Spa-
nella luce della Risurrezione: non capiranno ciò che Dio della vita; ci rivela il senso del- più difficile, Egli non ci ab- mente dalla fondazione. gna, Portogallo, Francia, Ro-
«Chiunque vive e crede in me, non aveva deciso a suo riguardo né le tribolazioni che è necessario bandona, rimane con noi, fe- Le risposte dei giovani so- mania, Emirati Arabi Uniti,
morirà in eterno. Credi questo?» (v. per quale scopo il Signore l’a- attraversare per entrare nel Re- dele alla sua promessa: «Ecco, no state molto significative. Il Polonia, Russia, Moldova,
26). Quando questo salto av- veva posto al sicuro» (4, 17). gno di Dio; ci apre alla vera li- io sono con voi tutti i giorni, fi- sentimento di solitudine di Argentina, Paraguay, Cile,
viene, il nostro modo di pensa- Nel pregare per i Cardinali bertà, disponendoci alla conti- no alla fine del mondo» (Mt quanti hanno partecipato è di- Colombia, Panama e Giappo-
re e di vedere le cose cambia. e i Vescovi defunti nell’arco di nua ricerca dei beni eterni. 28, 20). minuito del 44,60 per cento, ne.
L’occhio della fede, trascen- questo ultimo anno, chiedia-
dendo il visibile, vede in certo mo al Signore di aiutarci a
modo l’invisibile (cfr. Eb 11, considerarne in maniera giusta
27). Ogni avvenimento viene la parabola esistenziale. Gli
allora valutato alla luce di
un’altra dimensione, quella
dell’eternità.
chiediamo di dissolvere quella
mestizia negativa, che a volte
s’infiltra in noi, come se con la
Tra l’urgenza e il desiderio
È ciò che emerge nel passo morte finisse tutto. Si tratta di
del Libro della Sapienza. La un sentimento lontano dalla CONTINUA DA PAGINA 1 ternità e l’amicizia sociale. E lo fa in mo- nità è, pertanto, uno dei compiti attuali
morte prematura di un giusto fede, che si aggiunge all’uma- do molto esplicito: «Consegno questa più pressanti, che deve coinvolgere tutti
viene considerata da una pro- na paura di dover morire, e da dinanzi al flagello della pandemia che Enciclica sociale come un umile apporto gli attori, dalla politica all’economia,
spettiva diversa rispetto a cui nessuno può dirsi del tutto sta colpendo il mondo, ci rifiutiamo di alla riflessione affinché, di fronte a diver- dalla cultura alle religioni.
quella comune: «Divenuto ca- immune. Per questo, davanti riconoscere che siamo tutti sulla stessa si modi attuali di eliminare o ignorare gli Commentando la parabola evangelica
ro a Dio, fu amato da lui e, all’enigma della morte, anche barca e che nessuno si salva da solo. altri, siamo in grado di reagire con un del Buon Samaritano, il Papa dice:
poiché viveva fra peccatori, fu il credente deve continuamen- Qual è il risultato di questa cecità? Papa nuovo sogno di fraternità e di amicizia «Ogni giorno ci viene offerta una nuova
portato altrove. [...] Perché la te convertirsi. Quotidiana- Francesco lo dice chiaramente: «Nel sociale che non si limiti alle parole» (n. opportunità, una nuova tappa. Non
malvagità non alterasse la sua mente siamo chiamati ad an- mondo attuale i sentimenti di apparte- 6). Di fatto, della triade libertà, ugua- dobbiamo aspettare tutto da coloro che
intelligenza o l’inganno non dare oltre l’immagine che istin- nenza a una medesima umanità si inde- glianza e fraternità, che rappresenta l’i- ci governano, sarebbe infantile. Godia-
seducesse la sua anima» (4, 10- tivamente abbiamo della mor- boliscono, mentre il sogno di costruire deale della modernità, le nostre società mo di uno spazio di corresponsabilità
11). Nella visuale della fede, te come annientamento totale insieme la giustizia e la pace sembra hanno incluso le prime due, ma hanno capace di avviare e generare nuovi pro-
quella morte non appare una di una persona; a trascendere il un’utopia di altri tempi» (n. 30). In sin- lasciato fuori la fraternità, come se fosse cessi e trasformazioni. Dobbiamo essere
sventura, ma un atto provvi- visibile scontato, i pensieri co- tesi: manca un progetto comunitario ca- una questione strettamente privata, sulla parte attiva nella riabilitazione e nel so-
denziale del Signore, i cui pen- dificati e ovvi, le opinioni co- pace di unirci tutti. quale non è possibile costruire un con- stegno delle società ferite» (n. 77). Le
sieri non coincidono con i no- muni, per affidarci interamen- senso sociale. Eppure, come afferma Pa- parole chiave sono cominciare e ricomin-
stri pensieri. Ad esempio, lo te al Signore che dichiara: «Io pa Francesco, senza la fraternità, la liber- ciare. La fraternità è posta nelle nostre
stesso autore sacro fa notare sono la risurrezione e la vita; chi cre- La fraternità: un progetto per tutti tà e l’uguaglianza corrono il rischio di mani come una sfida inderogabile.
che, secondo la prospettiva di de in me, anche se muore, vivrà; diventare tragicamente inconcludenti e
Dio, «vecchiaia veneranda chiunque vive e crede in me, non mo- Ciò che Papa Francesco propone è astratte, fatto che possiamo facilmente Cardinale archivista e bibliotecario
non è quella longeva, né si mi- rirà in eterno» (Gv 11, 25-26). che questo progetto possa essere la fra- appurare. Il riconoscimento della frater- di Santa Romana Chiesa

Potrebbero piacerti anche