Sei sulla pagina 1di 8

L’OSSERVATORE ROMANO

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n. 649004 Copia € 1,50 Copia arretrata € 3,00 (diffusione e vendita 2-3 novembre 2020)

GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLX n. 253 (48.577) Città del Vaticano lunedì 2 novembre 2020

L’appello
Basta spargimento del Papa
per il Nagorno
di sangue innocente Karabakh

L
a tragedia del Nagorno-Karabakh, dove
continuano «lo spargimento di sangue in-
nocente» e le «distruzioni di abitazioni, in-
frastrutture e luoghi di culto», è stata ricor-
data dal Pontefice al termine dell’Angelus recitato
in piazza San Pietro domenica 1° novembre, solenni-
tà di Tutti i Santi. «Vorrei rinnovare il mio accorato
appello ai responsabili delle parti in conflitto» ha
scandito Francesco, sottolineando che «la contro-
versia» non si risolve «con la violenza, ma impe-
Il pianto di una bambina gnandosi in un sincero negoziato, con l’aiuto della
tra le braccia della nonna comunità internazionale. Da parte mia — ha aggiun-
ai funerali di una piccola to — sono vicino a tutti quelli che soffrono e invito a
di sette anni morta chiedere l’intercessione dei santi per una stabile pa-
durante ce nella regione». Il Papa ha rivolto il pensiero an-
un bombardamento (Epa) che alle popolazioni dell’area del mar Egeo colpite
dal sisma il 30 ottobre, invitando poi i fedeli a unirsi
alla sua preghiera per i defunti: con questa intenzio-
ne, infatti, il Pontefice celebra nel pomeriggio di og-
gi la messa al Camposanto Teutonico in Vaticano.
In precedenza, Francesco aveva proposto una
riflessione «sulla grande speranza, che si fonda
sulla risurrezione di Cristo». Di questa «i santi e i
beati sono i testimoni più autorevoli», perché
«l’hanno vissuta in pienezza nella loro esistenza,
tra gioie e sofferenze, attuando le Beatitudini».

PAGINA 8

È morto a 91 anni
padre Bartolomeo Sorge
È morto a 91 anni, nel
giorno della comme-
morazione dei defun-
ti, padre Bartolomeo
Sorge, gesuita già di-
rettore de «La Civiltà
Cattolica». Teologo e
politologo, esperto di
dottrina sociale della
Chiesa, è stato defini-
to dall’attuale direttore della rivista, Antonio
Spataro, «voce profetica che ha accompagnato
la ricezione del Concilio in Italia».

LETTERE DAL DIRETTORE


ALL’INTERNO
Sean, Gigi, Pier Paolo e il poliedro
La commemorazione
dei defunti

Q
uarantacinque anni fa sul li- frase Scotland forever, e con il suo marca- “globalizzazione dell’indifferenza”. in armonia l’esigenza dell’unità con il
do di Ostia moriva to accento non ha mai smesso di difen- Nel momento in cui il mondo globa- rispetto della diversità e la valorizza-
NELLE PAGINE 2 E 3 brutalmente assassinato Pier dere anche a livello politico la “causa lizzato appare come una “sfera”, sem- zione della peculiarità di ogni sogget-
Paolo Pasolini. L’altro ieri è scozzese”. Pasolini è stato lo strenuo pre per usare una terminologia bergo- to. È questo equilibrio, sottile e sem-
Esplode l’oleodotto iracheno morto nel sonno a 90 anni Sean Con- difensore delle identità culturali che gliana, cioè come qualcosa che non pre da rinegoziare, che costituisce un
Bassora-Baghdad nery e oggi, nel giorno del suo 80° lui avvertiva, profeticamente, sotto at- porta all’unità ma all’uniformità, al- popolo e impedisce ad una sana politi-
compleanno, anche Gigi Proietti ha la- tacco a causa dell’esplosione della so- l’appiattimento e all’omologazione, ca popolare di degradare a populi-
La guerra del petrolio sciato la scena di questo mondo. Tre cietà dei consumi. ecco che nascono inevitabilmente le smo.
personalità note al grande pubblico, Il mondo rurale, contadino che dal- reazioni che rischiano facilmente di Questa è stata la forza, scomoda e
GIOVANNI BENEDETTI molto diverse tra loro che probabil- l’antica Grecia (da lui raccontato in al- degenerare nell’eccesso opposto: il lo- scandalosa, di Pasolini, poeta visiona-
A PAGINA 5 mente non si sono mai incontrate di cuni film come Medea, Edipo Re) era so- calismo, il particolarismo, l’identità rio ad un tempo profetico e popolare,
persona ma che rivelano un aspetto in pravvissuto per millenni fino agli anni trasformata in ideologia e usata come così come sono stati popolari i due
Donne e uomini nella Chiesa comune, se le si osserva più da vicino. ’50, ora rischiava di essere spazzato un randello, il populismo e infine il so- grandi attori scomparsi nelle ultime
E questo aspetto è quello dell’identità, dall’avvento del boom economico e da vranismo. Da qui la predicazione del ore; con il loro fare sornione e il sorriso
Dal frammento identità culturale, popolare, etnica, quello che quarant’anni dopo Papa Papa che propone invece la figura del accattivante, entrambi piacevano al
all’intero che poi è il grande tema sociale e poli- Francesco avrebbe definito come la “poliedro”, capace di tenere insieme e grande pubblico perché avevano una
y(7HA3J1*QSSKKM( +z!#!=!"!%

tico degli ultimi trent’anni, il macigno consistenza, uno spessore, in una pa-
PAGINA 7 posto nel “salotto” dell’attuale scena- rola una storia, delle radici forti dalle
rio mondiale. quali provenivano e grazie alle quali
Gigi Proietti, ovvero Roma. La sua potevano parlare a tutti i popoli, per-
romanità era la sua cifra artistica, la Non solo Addio alle scene con la maschera ché questa è l’arte, il punto di congiun-
NOSTRE sua forza e in fondo il suo limite. Sean James Bond di Edmund Kean zione tra il particolare e l’universale.
INFORMAZIONI Connery, ovvero la Scozia. Sin da gio-
PAGINA 8 vane si era fatto tatuare sul braccio la EMILIO RANZATO A PAGINA 6 SILVIA GUIDI A PAGINA 6 A.M.
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì 2 novembre 2020

Per la commemorazione dei defunti

Un solo uomo al funerale


e non è un parente
Il romanzo di Richard Roper affronta la dolorosa e crescente
questione delle morti solitarie. E di ciò che le precede

O
di ENRICA RIERA empatia verso chi se ne va senza di far interrogare lo stesso lettore,
neanche un familiare, un amico, molto probabilmente colpevole,
gni giorno Andrew Smith affronta un conoscente accanto. come tutti, di non prendere sul
la morte. Dipendente del Comu- È questo il tema centrale di serio la crisi relazionale che attra-
ne di Londra, l’uomo ha il compi- Qualcosa per cui vivere (Torino, Ei- versa le città, gli indifferenti e di-
to di rintracciare i parenti delle naudi, 2020, traduzione di Ma- stratti luoghi del mondo. In que-
persone venute a mancare affin- nuela Francescon, pagine 352, eu- sto romanzo, infatti, non torna in
ché contribuiscano al pagamento ro 18,50), primo romanzo dell’edi- mente soltanto Antigone e il prin-
della cerimonia funebre o, per tor britannico, cresciuto a Strat- cipio cardine di ciascuna civiltà
raggiungere lo stesso scopo, di ve- ford-upon-Avon come Shake- sulla degna sepoltura, ma si sotto-
rificare la situazione patrimoniale speare, Richard Roper. Il testo, linea pure e principalmente la cre-
dei defunti. «Ma se il morto risul- già tradotto in venti Paesi e op- scente sterilità dei rapporti uma-
ta nullatenente — spiega Andrew zionato per diventare una serie te- ni. Come siamo diventati? Cosa ci
alla nuova collega Peggy — e non levisiva, affronta, dunque, con è accaduto per non accorgerci più Particolare dalla copertina del romanzo edito in Italia da Einaudi
ci sono parenti o altre persone di- una prosa godibilissima e l’hu- degli altri? In tal senso, Qualcosa
sposte a pagare, allora il munici- mour tipico dei contemporanei per cui vivere può ritenersi una de- ma, non sarebbe meglio fare qual- riflessioni da compiere risultano
pio è obbligato dalla legge a far- romanzieri inglesi (ricorda a tratti nuncia all’egoismo di un’umanità cosa perché queste persone abbia- tantissime, le emozioni — dalla
sene carico». La pratica è nota co- Nick Hornby), la questione, pro- che non è attenta né ai morti né ai no un po’ di compagnia, entrino commozione a, come si diceva,
fonda e spinosa, delle vivi («In alcuni casi ci sono dietro magari in contatto con altri nella un’ironia che non è mai fuori luo-
morti solitarie — in co- storie drammatiche, dolorose. Ma stessa situazione, invece di spro- go e rende la lettura più coinvol-
stante aumento nel spesso si tratta di stupide liti per fondare sempre più nell’isolamen- gente — sono altrettanto numero-
«Interveniamo sempre quando il danno è già fatto Regno Unito, tanto questioni di denaro, e più spesso to?»). E, al contempo, racconta il se. Il finale è luminoso. Perché,
che a Londra «l’anno ancora di semplice pigrizia»). Ca- privato di Andrew, orfano dal come il protagonista, tutti noi che
Non sarebbe meglio fare qualcosa prima Andrew aveva de, non a caso, «su tutto l’univer- pensiero magico, morto che cam- leggiamo diventiamo consapevoli
perché queste persone abbiano un po’ di compagnia organizzato venticin- so (…), su tutti i vivi e su tutti i mina, amico soltanto di Ella Fit- che i morti ci vegliano e ci indica-
que funerali di pover- morti», per dirla come James Jo- zgerald e di un gruppo virtuale, no le cose che contano davvero.
entrino magari in contatto con altri tà, un record» – e, so- yce, la metaforica e accomunante uomo trovatosi a «mentire di tan- Andrew Smith entra, quindi, a
nella stessa situazione prattutto, di ciò che le neve — il riposo eterno dinanzi al- to in tanto sulla propria vita reale pieno titolo in quella ideale galle-
precede. la generale insensibilità —, citata per celare la propria inadeguatez- ria di personaggi solitari e inade-
invece di sprofondare sempre più nell’isolamento?» «Come aveva fatto spesso da Richard Roper. za» e che, solo con l’aiuto di Peg- guati — con lui c’è la guardiana
John a ridursi a una Così, quasi ogni capitolo riper- gy, riesce a capire che non è mai del cimitero francese Violette
tale condizione di mi- corre la storia di uomini e donne troppo tardi per iniziare a vivere. Toussaint di Cambiare l’acqua ai fiori
seria. Davvero non morti soli — cosa che non dovreb- Nel romanzo — di cui si ha for- (Edizioni E/O, 2019), bestseller
me «funerale di povertà». E a tut- c’era nemmeno un nipote che gli be portare a credere che questi ul- temente bisogno nell’anno del ti- che parimenti riguarda i temi del-
ti i funerali di povertà Andrew, mandasse una cartolina a Natale? timi non fossero «delle persone a more verso l’altro, dell’isolamento la solitudine e della morte — ai
sebbene il suo contratto di lavoro Un amico d’infanzia, che gli tele- tutti gli effetti, che avevano vissu- e dell’individualismo — i richiami quali non si può non voler bene e
non lo preveda, vuole partecipare fonasse magari solo il giorno del to e sofferto e amato» —, indican- al mondo intorno sono vari (la che, dopo traumi, dolore e lutto,
perché, se non lo facesse, non vi compleanno?» è, per l’appunto, do anche possibili soluzioni per trama ricorda il film del 2013 Still capiscono che l’amore salva sem-
presenzierebbe nessun altro: un quanto il quarantaduenne An- contrastare il “fenomeno” («In- Life; mentre i colleghi di lavoro di pre: prendersi cura degli altri
segno di rispetto, di riconosciuta drew si domanda nel corso delle terveniamo sempre quando il Andrew sembrano uscire da uno equivale a prendersi cura di se
dignità o, più semplicemente, di sue ispezioni mortuarie, tentando danno è già fatto, capisci? Insom- show di Ricky Gervais). Poi, se le stessi.

Lo sguardo dei defunti


La rappresentazione iconografica nelle catacombe

di FABRIZIO BISCONTI trale, quando la defunta si abbandona e caratterizzato da volatili. Il virida- nel senso che, mentre i “cinque santi” ma modulare. Le decorazioni alterna-
nel solenne gesto dell’expansis manibus, rium, popolato dai defunti, definiti da- di S. Callisto assumono un atteggia- no minicicli veterotestamentari, con i

P
er tutto il III secolo, nell’arte che, come è noto, vuole esprimere il gli elementi onomastici, a cui si ag- mento compassato, ai limiti dell’ipno- più noti profeti, patriarchi e personag-
delle catacombe non si assiste concetto della “preghiera continua” e, giunge il semplice augurio in pace, si, le cosiddette “piagnone” dei Gior- gi come protagonisti: da Mosè ad Elia,
a una caratterizzazione fisio- dunque, della sicura congiunzione evoca una condizione paradisiaca di dani, pur atteggiate nel risaputo gesto da Abramo a Giacobbe, da Giuseppe
nomica dei personaggi, né, con l’eterno, ma anche la condizione grande impatto. I personaggi, atteg- dell’expansis manibus, sontuosamente a Noè, da Assalonne a Giobbe, da
tantomeno, alla realizzazione vera e di una vita beata. Ebbene, questa di- giati nel gesto dell’orante, sono vestiti vestite e caratterizzate da una compli- Sansone a Tobia, dai protoparenti a
propria dei ritratti dei defunti. Un’ec- mensione paradisiaca, tanto sospesa e sontuosamente e propongono volti as- cata acconciatura, che annuncia le pet- Caino e Abele. Non mancano scene
cezione importante è costituita dal ca- suggestiva, si percepisce anche negli sai caratterizzati, che rivelano identità tinature a “torre” della più matura età ispirate ad episodi del Nuovo Testa-
so del cubicolo della Velata in Priscilla, altri due ritratti, che, pur meno intensi, precise, come sottolineano le didasca- costantiniana, prendono un tragico- mento: dalla Samaritana al pozzo alla
recentemente restaurato e collocato, assumono un atteggiamento compre- lie e i tipi fisionomici assai diversifica- mico atteggiamento espressionistico moltiplicazione dei pani, dall’annun-
con un buon margine di affidabilità, so ed estremamente espressivo, quasi ti, eppure riconducibili all’orbita lar- che le ha “targate” con lo spiritoso epi- ciazione all’adorazione dei Magi, dal
agli anni Settanta-Ottanta del III seco- per allineare i tre volti e i tre momenti. ga, ma ben riconoscibile, della stagio- teto romanesco, che le ha rese famose. Buon Pastore alla prova delle acque
lo. Alla moltiplicazione delle espres- ne costantiniana, intendendo, con La galleria dei ritratti di età costan- amare. E, infine, spuntano i segni elo-
Come è noto, il programma decora- sioni, corrisponde quella dei caratteri questo, il largo lasso cronologico, che tiniana appare in tutta la sua gamma quenti di una cultura pagana spinta si-
tivo, ricco di simboli e di scene vetero- dei tre ritratti, che ripetono il dolce impegna il tempo che va dal primo de- nell’ipogeo di via Dino Compagni; no ai tempi estremi della tarda antichi-
testamentarie con significato augura- ovale, la semplice acconciatura ad el- cennio del secolo IV sino all’impero di una “pinacoteca”, com’è stata definita, tà: dalla Medusa alla Tellus, dall’Ab-
le, trova il suo senso ultimo nella lu- mo, già in voga presso le dame della Giuliano l’Apostata o poco oltre. I inedita e imprevedibile per la compo- bondanza alle stagioni, dal ciclo ercu-
netta di fondo, dove, su un asettico corte di Gallieno, ma ripresa sino al volti, pur mantenendo l’aspetto paca- sizione e la struttura dei programmi, leo alla triste storia di Admeto e Alce-
fondo chiaro, che funge quasi da momento della Tetrarchia. Alla stagio- to e quasi immobile dell’espressione per l’articolazione delle singole scene sti. Il tutto proiettato contro un fonda-
schermo, sono proiettate tre figurazio- ne stretta tra questi due ultimi apici ri- atteggiata, propongono una maggiore — spesso degli unica o delle rappresen- le dove regna sovrano l’esasperato sen-
ni che sembrano percorrere il cursus vi- mandano anche i tratti interni del vol- ieraticità e una compostezza che sem- tazioni in “anteprima” — per la selezio- so dell’horror vacui, tale che ogni zocco-
tae della defunta, ovvero i momenti del to, resi rapidamente, ma con l’intento bra abbandonare quella tensione e ne tematica, per gli audaci e bizzarri lo, ogni minimo spazio di risulta, si
matrimonio, della maternità e della fe- di addolcire l’espressione, senza mar- quella intenzione semantica dell’ispi- accostamenti. Ebbene, nella piena età riempie di pinakes, di fiori, di ghirlan-
licità paradisiaca. Questi tre “foto- care e senza segnare con linee forti la razione, che aveva caratterizzato i volti costantiniana, o forse quando questa de, di uccelli esotici, di quadri e qua-
grammi” aderiscono pienamente alla “geografia” delle sembianze. della generazione precedente. Tutto vive il fulmineo revival giulianeo e an- dretti bucolici. L’impatto è suggestivo
storia e alla personalità della defunta, Inoltrandoci nel IV secolo e trasfe- questo conduce verso una concezione che la conversione forzata degli ultimi e stridente, ai limiti del decorativismo
raccontando “al vero” il percorso della rendoci nelle catacombe di S. Callisto, del ritratto autorappresentativo voliti- pagani, arroccati nel gruppo delle “fa- e di un volgare e invasivo manierismo.
vita della giovane donna. I tre quadri pare opportuno soffermarci un mo- vo ed enfatico, che solleva la redazione miglie bene” della Roma aristocratica, Da questa selva di immagini e colori,
di Priscilla fotografano con segni net- mento ad osservare il cubicolo dei cin- fisionomica dal puro intento evocativo viene concepito questo fantasmagori- raramente spuntano i volti dei com-
ti, con silhouettes definite, con caratte- que santi, recentemente restaurato. La per approdare all’imago-tipo, più ca- co ipogeo funerario, tutto “architettu- mittenti di questa singolare tomba
ri e peculiarità specifiche, il volto della parete di fondo propone una vera e ratterizzata dall’acconciatura e dagli re negative”, stucchi e pareti colorate, multipla e privata, frutto della tolle-
donna, rifacendone l’effige per ben tre propria foto di gruppo, che ritrae una elementi accessori che dai tratti identi- transenne e finti sarcofagi. I cubicoli, ranza e di un sincretismo accidentale,
volte. L’espressione dei volti è sempre famiglia o un insieme di “fratelli di fe- tari dei volti. Questa tendenza trova dalle piante complesse e diversificate, dove la libertà di pensiero dei proprie-
ispirata, specialmente nel quadro cen- de”, inseriti in un fitto giardino fiorito soluzioni diverse nello stesso periodo, sembrano tanti padiglioni di un siste- tari rimbalza sulla esuberante disin- R
lunedì 2 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Spazio della memoria Quanta vita


su quelle
Il cimitero di San Cataldo progettato dall’architetto Aldo Rossi a Modena lapidi
di SERGIO MASSIRONI co di metà dell’O ttocento, italiane di architettura — ha la prima forma di architettura partenza, eppure lì si alza un di SILVIA GUIDI
l’intervento di Aldo Rossi rad- mostrato quanto il nuovo ci- deve essere quella della mente, cubo di quel colore, rosso in-

I L
l grande antropologo doppia sostanzialmente il re- mitero decida del paesaggio, un riflettere che sempre è rap- tenso, e poi due belle stecche a maggior parte dei morti
René Girard sostiene che cinto sacro, utilizzando come possa essere cioè completato presentazione, immagine. Eb- di edifici con un tetto dall’az- tace, ma «per i poeti non è
la parola agricoltura de- cerniera centrale il cimitero solo da quel che ha attorno, in bene — come ha giustamente zurro un po’ più profondo di così. I poeti continuano a
rivi dall’atto di seppelli- ebraico. Circostanza casuale, qualche modo anche riversan- osservato il fotografo Giovan- quello del cielo e che dialoga parlare» scrive Cees
re, che linguisticamente coinci- forse, ma di grande impatto dovi nuovo valore: dialogo ni Chiaramonte, commentan- col cielo. Questo è l’umano». Nooteboom, l’olandese volante della
de con quello di piantare un al- simbolico. Del progetto origi- potente tra vita e morte che do il lavoro dell’amico Ghirri Ecco allora il grande tema: letteratura sempre a un passo dal
bero o un seme di grano. Parla- nale, a oggi, solo una parte ha compone, anzi ricompone una — «il fatto che noi nasciamo la prima architettura degli Nobel, nel suo bellissimo libro
re del cimitero vuol dire parlare trovato realizzazione, ma a scena umana altrimenti fram- nudi, ma costruiamo una casa umani è il cimitero. Sacra per il fotografico Tumbas, uscito cinque anni
dell’origine degli umani, posti colpire è una sorta di indiffe- mentata. In modo quasi tea- sulla pianura è un atto contro modo di abitare la terra che la- fa. Non è una frase a effetto, ma la
di fronte alla natura, che li ha renza dell’opera alla propria trale, l’architetto dispone natura. Pensare e costruire nel scia trasparire. Osserva ancora cronaca di qualcosa che succede
voluti animali mortali. Eppure finitezza. «Gli architetti — ha quindi due corpi di fabbrica in margine della città moderna, Chiaramonte: «Da sempre la davvero (e non smette di succedere
farlo attraverso quell’atto del sottolineato Alberto Ferlenga, una specie di “C” le cui braccia nel resto, nel degrado, nell’im- sapienza occidentale, che si nei secoli, talvolta da un millennio
pensiero, di riflessione, che na- rettore dello Iuav di Venezia — si spingono verso il paesaggio, mondizia, nel non finito — connette a Gerusalemme, sa all’altro); i poeti continuano a parlare
sce dall’invisibile interiore, do- ci tengono molto alla compiu- una periferia di casette di scar- perché quello è ciò che c’è dav- che purtroppo c’è un rapporto perché comunicano a ognuno
ve ci sono i sogni, dove i morti tezza. Ho conosciuto nel corso so interesse, chiamate ora a vero di mortale, di meramente intrinseco tra Caino e la città. qualcosa di personale e
sono vivi e ci parlano, dove c’è del tempo dei colleghi che non dialogare col segno forte del- naturale — l’atto di costruire Fino alla New York di oggi, al- accompagnano diversi momenti della
ricordo e memoria. Dove quin- volevano far pubblicare foto- l’Oltre. Geometrie minime, un cubo di quella forza prima- la Los Angeles di oggi, la città nostra vita, innescando un dialogo
di l’essere umano supera il limi- grafie del costruito sino al mo- rapporti semplici, pieni e vuoti ria è un atto davvero “oltre” e è sempre il luogo dove succede intimo con i lettori al di sopra dello
te della natura. mento in cui persino tutto il che pongono l’umano al cen- che si contrappone. Aldo Ros- qualcosa di legato al “nero”.
Qualcosa di tutto ciò strut- prato fosse cresciuto. Invece tro, in tutta la sua capacità di si era consapevole che il gesto La vicenda dell’umano su que-
tura dell’interno una delle più Aldo Rossi partiva dall’idea pensiero che sfida il disfaci- del suo costruire era sempre sto pianeta è uccidere i propri
interessanti opere di Aldo che un’opera come questa sa- mento. dentro la rovina del tempo. simili, quindi lo spazio sacro Ogni visita alla tomba
Rossi, architetto che ha osato rebbe stata completata con i Come spesso è stato sottoli- Sapeva che la vicenda dell’uo- come cimitero è perfetto, per- di un poeta è un dialogo
interpretare, a Modena, in for- cicli naturali della vita e della neato dallo stesso Aldo Rossi, mo contro la morte è persa in ché situa il sacro nel punto pri-
ma radicalmente contempora- morte e che quindi per moltis- mo dell’umano, così come nar- in cui le risposte precedono
nea un — se non “il” — gesto simi anni non sarebbe stata rato nella Bibbia con il primo quanto noi possiamo dire
umano primordiale. Opera terminata. Il progetto era ba- fondatore della città, Caino.
per certi versi incompiuta — sato sul frammento, su un’ar- Noi italiani abbiamo Roma: il
ma potrebbe essere diversa- cheologia del presente, su una mito fondativo racconta di un
mente di un cimitero? — del- sorta di confusione fra il can- inizio con un omicidio, Romo-
l’architetto testimonia una po- tiere e la rovina, al punto che lo uccide Remo. Mistero fon- spazio e del tempo. «Mentre stiamo lì
stura: lo stare umano di fronte non c’è alcuna attenzione al damentale: lo spazio sacro, il in piedi davanti alle loro tombe —
alla morte che si fa, addirittu- dettaglio. Tutto ciò, parados- cimitero, legato a un pensiero scrive Cees (diminutivo di Cornelius)
ra, costruzione. Paradossale salmente, non fa che dare for- dell’umano: il fatto che la città Nooteboom — siamo circondati dalle
resistenza della vita al ciclo za a quell’opera, una delle più dei vivi per essere vissuta e pri- loro parole. Ogni visita alla tomba di
della natura e alle sue leggi: visitate e fotografate dell’ar- ma ancora abitata, costruita, un poeta è un dialogo in cui le
trasformare le sepolture in una chitettura italiana, per il fasci- non può fare a meno di coloro risposte precedono tutto quanto noi
città che ha la forma di quella no che ha sempre destato». che ci hanno preceduto, tutti possiamo dire».
dei vivi, entro un gioco per cui In effetti, proprio la foto- uccisi da qualcosa». Il cimite- A questo strano format — un dialogo
la città dei vivi, persino la sua grafia — in particolare gli scatti ro non è lo spazio della tristez- sghembo, fuori scala, sentimentale e
parte periferica, l’intorno, di Luigi Ghirri che lanciarono za, ma lo spazio della vera me- disincantato con le voci più amate
guarda a quella dei morti. il progetto di Rossi dalle co- moria, lo spazio di un costruire del nostro passato prossimo o
Dal punto di vista del pro- lonne di Lotus International, che è dentro il tema della vita e remoto, travestito da monologo — si
getto, di un cimitero neoclassi- una delle più autorevoli riviste ne intuisce il fondamento. è ispirato un libro caotico, affollato
di voci, ricchissimo di elementi
diversi, firmato da poeti, scrittori,
artisti, giornalisti, librai, blogger
appena pubblicato dall’editore
Jimenez. Una betoniera in
voltura degli artifices. Fatta eccezione di zone di colore sovrapposte, con un discoide azzurrino, parla una lingua appare il ritratto del cartaginese. Le movimento piena di frammenti
per qualche orante dai volti anonimi e crescendo che dall’ocra tocca il carna- altra, come per suggerire silenzio e vesti solenni, il codice prezioso spari- diversi, apparentemente incoerenti,
non caratterizzati, dobbiamo fermarci cino più tenue e giunge alle lumeggia- raccoglimento, come per augurare pa- scono, si appannano di fronte agli oc- che una volta amalgamati insieme
unicamente sull’ultimo arcosolio, che ture chiare o bianche, propone lo ce, come consigliano le iscrizioni fune- chi maggiorati, estremamente impe- vanno a comporre un mosaico
nell’intradosso, percorso da tralci di sguardo di un’epoca, intenso e sfug- rarie del tempo. gnati a raccontare una storia dolente, affascinante: Qui giace un poeta. Sessanta
festoni floreali, popolati di piccoli vo- gente allo stesso tempo, puntato dia- Un secolo dopo, quando Roma non tragica. E la stessa matrice viene im- visite a tombe d’artista (Roma, Jimenez
latili, mostra, seppure nei toni pacati e gonalmente in una lontananza imper- ha più catacombe attive, il discorso pressa nel volto dell’aristocratico afri- Edizioni, 2020, pagine 336, euro 20).
tenui del rosso stemperato, il busto di cettibile ed ingiudicabile. Gli occhi so- può continuare a Napoli, nella cata- cano Proculus, rappresentato in bu- Un mosaico che raccoglie tessere
una fanciulla in clipeo. Questo dolce no macchie brune poste all’estremità comba di S. Gennaro, a cui abbiamo sto, tra candelabri sottili. luminose di ogni tipo (di oro a 24
ritratto che, nello spinto IV secolo, re- della cavità orbitale, resa da una de- fatto cenno in apertura. Ebbene, que- Siamo ormai giunti al tempo della carati o semplici paillettes di plastica
cupera quella patetica ispirazione del pressione chiara in contrasto: tutto si sto complesso catacombale, costituito civiltà bizantina e nella catacomba di colorata), quello che una lapide di
secolo precedente e pure quella co- muove verso quello sguardo, verso di due unità monumentali dopo un S. Gennaro a Napoli si intrecciano le marmo, un monumento bizzarro,
struzione dei piani facciali per mezzo quell’espressione carica di timore e di esordio precoce che, nel III secolo, re- parti e i ritratti dei defunti si alternano un’epigrafe toccante o la pace di un
attesa. L’espres- cupera ambienti ipogei di concezione alle icone dei martiri, creando delle al- cimitero di campagna hanno ancora
sione trattenuta e uso funerario, vive un momento di legre brigate, dove i cristiani eccellenti da raccontare. «Si viene alla tomba
è sottolineata grande vitalità nel corso del V e del VI singoli, in coppie o come interi gruppi dei poeti e degli artisti come si legge
dalla giovane secolo, quando, dopo l’arrivo delle re- familiari vengono audacemente rap- una postfazione — scrive Alessio
età della donna, liquie del martire, viene sistemata la presentati in compagnia di S. Genna- Trabacchini, in pellegrinaggio a
indicata dall’o- cripta dei vescovi, che accoglie i sepol- ro. Questo fenomeno, così singolare, Praga per visitare la tomba Vladimír
vale asciutto, cri di Giovanni I e di Quodvultdeus. risalta i rapporti e dimostra l’ambizio- Holan— con la speranza più o meno
dall’esile collo, Da un lato, i ritratti musivi del presule ne e i comportamenti audaci di un’ari- inconfessata di comprendere
dalla semplice napoletano e del vescovo di Cartagi- stocrazia che, nel VI secolo, diventa qualcosa in più, con la certezza che
tunica intima ne, inseriti come sono nell’ampio cli- portatrice di nuovo potere. Lo sugge- non sarà così». Una certezza molte
clavata, dalla peo, trattenuto da densi e solenni ra- risce l’arcosolio di Cerula nell’area più volte smentita nelle oltre trecento
raccolta accon- meggi vegetali, mostrano tutto il loro tarda della catacomba di S. Gennaro. pagine del libro, a partire dal testo
ciatura a “melo- intento apoteotico e autocelebrativo e, La matrona, tra i codici dei Vangeli, che apre la raccolta firmato da
ne”. Il ritratto dall’altro, denunciano l’insopprimibi- vestita di preziosissimi tessuti dama- Robert Forster (cantautore,
della fanciulla le desiderio di entrare nei particolari scati, forse di origine alessandrina, sol- chitarrista e critico musicale, co-
attenua, sino a del ritratto, nel senso pieno del termi- leva le mani sottili, mostra il candido fondatore del gruppo rock dei Go-
renderlo muto, ne. Giovanni I, anziano, ispirato, com- volto, l’acconciatura cinerina, un’e- Betweens) dedicato alla tomba
il roboante e preso, dimostra tutto il suo debito nei spressione spettrale. Il ritratto sembra romana di Keats. «Io non sono un
multicolore pa- confronti dell’iconografia tradizionale presentare un’icona o l’immagine di poeta, ma scrivo poesie e prosa, e
linsesto della della sancta imago di tipologia filoso- una austera diaconessa, protetta dalle condivido con Keats l’amore per le
decorazione fica, come raccontano anche le vesti, mega-figura di Paolo, quasi un totem, parole e il loro significato, e, come
circostante. La l’atteggiamento e l’attributo del roto- un colosso, che assicura il rango, il po- per lui, questa è la mia vocazione, il
ragazza in cli- lo. Ma, al di là dell’apparato e dello tere e la pietà di una donna ricca, po- lavoro della mia vita. Ero in piedi
peo, sospesa in schema fortunato, emergono i segni, le tente, aristocratica, effigie di un tempo accanto a qualcuno che faceva quello
un’aura di luce, rughe, le particolarità fisionomiche e di un’epoca nuova, che ci fa inoltra- che facevo io. Ho percepito una
sottolineata an- dell’uomo, della sua identità, della sua re, a grandi passi, nel mondo nuovo connessione, per quanto vanitoso e
Ritratto di fanciulla, Cubicolo O, Ipogeo di via Dino Compagni (Roma, IV secolo) che dal nimbo personalità. Ancora più caratterizzato del Medioevo. ridicolo ciò possa sembrare».
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì 2 novembre 2020

Nel libro di Luigi Troiani

Obiettivo armonia
nei rapporti tra Stati

Q
di RO CCO PEZZIMENTI aperte” che evidenziano i limiti
della globalizzazione. Emergo-
uesto di Luigi Troiani (La diplo- no riflessioni troppe volte bana-
mazia dell’arroganza. Potenze e siste- lizzate sulla cosiddetta econo-
ma internazionale nel XXI secolo, Edi- mia della fame. Innovative sono
zioni l’Ornitorinco, Milano le puntualizzazioni sull’econo-
2020) non è solo un libro di rela- mia dell’informazione come
zioni internazionali, ma il classi- strumento strategico.
co lavoro multidisciplinare ca- Il capitolo seguente affronta
pace di affrontare da vari punti il tema assai sentito delle migra-
di vista, senza per questo dan- zioni. Vengono considerate le
neggiare l’unità del disegno, il politiche dell’immigrazione
tema delicato dei rapporti tra nella Ue e le non poche con-
Stati e popolazioni. Le quasi traddizioni che quotidianamen-
1.000 pagine di questo pondero- te avvertiamo. Considerazioni
Mattarella visita cimitero nel Bresciano per rendere omaggio alle vittime del covid so studio spaziano dalle temati- che portano ad affrontare pro-

L’Europa risponde al virus


che geopolitiche a quelle cultu- blemi come quelli della cittadi-
rali, dal problema delle migra- nanza, dei diritti e della demo-
zioni a quello delle risorse in crazia. Suggestive le valutazioni
modo scientifico senza per que- presenti nel paragrafo: «Città e
sto annoiare il lettore che si sen- metropoli: governare l’incubo
te conquistato dalla complessità come opportunità».
BRUXELLES, 2. I governi di L’orientamento generale è di “stress” nelle strutture sanita- del mondo in cui vive e che sem- Il testo, che presenta parti in
molti Paesi europei stanno quello di ridurre quanto più rie e dei posti letto in terapia in- bra quasi riuscire a padroneg- inglese, si chiude con un capito-
progressivamente adottando possibile i movimenti delle po- tensiva. Con il ritmo di crescita giare grazie alle pagine che ha di lo sorretto da un “fiducioso rea-
misure restrittive sempre più polazioni per limitare le possibi- delle infezioni si sarebbe potuta fronte. lismo”. Si tendono a ribadire gli
severe per cercare di contenere lità di contagio. raggiungere la cifra di oltre 4mi- Il primo capitolo ci pone da- sforzi per considerare la fiducia
la seconda ondata della pan- Nel fine settimana appena la morti al giorno. vanti alle tematiche classiche come fattore di sviluppo e paci-
demia di covid-19, ritenuta da- concluso Austria, e Gran Breta- Anche nel Regno Unito, così della materia nata per organiz- ficazione. Basti leggere quanto
gli esperti potenzialmente più gna hanno annunciato nuovi come in Francia e Germania, le zare il sistema politico interna- emerge dal paragrafo« Geopo-
pericolosa della prima. L’indi- provvedimenti di lockdown na- scuole resteranno aperti; in que- zionale sui criteri d’ordine ed litica e geoeconomia del pallo-
ce della pericolosità è determi- zionali dopo quelli della scorsa sto caso anche i college e le uni- equilibrio cercando di combina- ne»: «Violenza, mancanza di
nato infatti dall’impennata dei primavera; anche in Grecia nuo- versità. Johnson, che dovrebbe re l’interesse nazionale con buone maniere, razzismo, sono
ricoveri, che in una settimana vo blocco, seppure in modalità riferire oggi in Parlamento, invi- quello dei paesi più vicini e tra- tali nel calcio perché questo si
sono raddoppiati in almeno parziale. Il cancelliere austriaco, tando i connazionali a non usci- dizionalmente più rivali. dimostra sempre di più come il
quattordici Paesi del vecchio Sebastian Kurz, in conferenza re se non per le esigenze fonda- Unione europea e Medio formidabile “instrumentum re-
continente. stampa ha presentato il provve- mentali, ha anche annunciato oriente sono gli esempi più cal- gni”. Sul calcio si sono costruite
dimento che, dalla mezzanotte una proroga per tutto il mese di zanti di tutto ciò. Tra i fattori di e mantenute fortune politiche».
di domani per tutto il mese di novembre degli aiuti per i lavo- scontro non poteva certo man- Malgrado ciò il testo conserva
novembre, comporterà l’istitu- ratori che non possono prose- care una riflessione sulla guerra. una provvidenziale speranza,
zione del coprifuoco dalle 20 al- guire nelle loro attività. Il conflitto, da sempre tentazio- come sottolinea il Compendio della
le 6 e la chiusura di ristoranti, «Sono qui per rivolgere il ne dell’animo umano, è visto dottrina sociale della chiesa, «l’obiet-
DAL MOND O
bar, alberghi e attività culturali e pensiero a tutti i defunti, e tra di anche partendo dalle teorie che tivo del sistema internazionale,
sportive. La crescita esponen- loro alle vittime del coronavirus, lo giustificano, siano esse ideali- con premesse di questa fatta, è il
Mediterraneo orientale: Ankara ziale dei contagi, quintuplicati ai tanti morti in solitudine». Lo ste o realiste. Malgrado però raggiungimento dell’armonia
prolunga le esplorazioni nell’ultimo mese, ha convinto il ha dichiarato il presidente della sempre di più le conflittualità tra ordine giuridico e ordine
governo di Vienna a non aspet- Repubblica italiana, Sergio militari vengano considerate morale, con gli Stati e la loro co-
La Grecia ha protestato contro il «com- tare altro tempo, anche per non Mattarella, nel corso della sua obsolete come strumenti di rela- munità messi al servizio del ge-
portamento illegale» della Turchia dopo rischiare un sovraffollamento visita presso il cimitero di Caste- zioni internazionali, i compor- nere umano. Se gli Stati lo ac-
l’ulteriore estensione della missione per delle terapie intensive. Relativa- gnato, vicino Brescia, per com- tamenti aggressivi permangono cettassero, e ne praticassero le
l’esplorazione del gas in un’area contesa mente all’istruzione, rimarranno memorare le vittime del covid. Il e il caso della Russia e dell’U- conseguenze sul piano compor-
con Ankara nel Mediterraneo orientale. in presenza le lezioni nelle scuo- capo dello Stato, nella Solennità craina sta a dimostrare come an- tamentale, problemi come il sot-
La marina turca ha avvertito ieri che la le primarie, mentre per superiori di Onnissanti, ha scelto questo tiche rivalità e contrasti siano tosviluppo, la povertà, le guer-
missione a largo dell’isola greca di Rodi e università scatterà la didattica luogo dove il 7 settembre scorso difficili da estirpare. re, il debito estero, le menoma-
verrà prolungata fino al 14 novembre. Per a distanza. è avvenuto il furto ignobile della Il terzo capitolo è dedicato zioni ambientali (correttamente
Atene, che chiede il ritiro immediato, Oltremanica, dove nel wee- croce di bronzo posta a memoria all’impresa nel sistema interna- esaminati uno per uno dal capi-
Ankara sta violando il diritto internazio- kend il dato complessivo dei po- delle vittime della pandemia. zionale. Sono pagine molto si- tolo nono del Compendio) sa-
nale. Sulla vicenda l’Unione europea mi- sitivi ha superato il tetto del mi- «Ricordare i nostri morti è un gnificative perché testimoniano rebbero avviati a soluzione». Se
naccia sanzioni. lione, la media dei contagi gior- dovere che va affiancato a quello come a muovere la politica in- così ancora non è non dobbia-
nalieri ha superato quota della responsabilità di prosegui- ternazionale siano spesso orga- mo demordere. Ciascuno di noi
20.000. Il premier Boris John- re nell’impegno per contrastare nizzazioni regionali degli Stati. ha l’obbligo morale di pensare
Belarus: proteste a Minsk son, dopo aver atteso alcuni e sconfiggere questa malattia co- Fattori non sempre controllabili alle generazioni future proprio
La polizia disperde i manifestanti giorni nella speranza di un mi- sì grave» ha sottolineato Matta- perché, non di rado, meno espli- come fa l’autore dedicando il
glioramento dei dati sul virus, rella, invitando a operare nell’u- citi di quanto si pensi. Da qui le suo lavoro alle sue due figlie: «A
Almeno 300 persone sono state fermate ha ceduto ai suggerimenti degli nità e a mettere da parte partigia- considerazioni concernenti eco- Lotis e Karin: che vedano un
ieri a Minsk e nella regione per aver par- scienziati del gruppo di consu- nerie, protagonismi ed egoismi. nomie cosiddette “chiuse ed mondo pacificato e giusto».
tecipato alle proteste contro il presidente lenza per le emergenze (Sage) e
Aleksandr Lukashenko, contestato da tre ha imposto un confinamento
mesi dopo la sua rielezioni il 9 agosto. generalizzato di due settimane,
La polizia ha disperso i dimostranti che protratto fino al 2 dicembre in
si stavano dirigendo in corteo verso Ku- Inghilterra, la nazione più po- Al via nuovo round di colloqui della Commissione militare congiunta
ropaty, un’area a nord-est della capitale. polosa del Regno Unito. «Se
non agiamo ora» rischiamo di
avere «migliaia di morti al gior-
Libia: l’Onu ottimista sul cessate il fuoco
Turchia: salgono a 83 no» tra alcune settimane, ha det-
le vittime del sisma a Smirne to il premier in conferenza stam- TRIPOLI, 2. Momento cruciale per to di recente a Ginevra. Fayez al-Serraj — che nei giorni
pa, annunciando le restrizioni. la Libia, dove si terrà a Ghadames «Abbiamo assistito a grandi scorsi ha ritirato le dimissioni an-
È salito ad almeno 83 morti il tragico bi- Queste prevedono la chiusura di — da oggi fino al 4 novembre — il progressi dopo la firma dell’accor- nunciate per la fine di ottobre —
lancio delle vittime del terremoto di ma- tutti i negozi non essenziali quinto round dei colloqui della do, come la ripresa dei voli e l’a- nel quadro delle consultazioni per
gnitudo 7.0 registrato nel Mar Egeo, che (escluse farmacie, supermercati Commissione militare congiunta pertura delle strade tra le città, la ripresa del processo politico, in
ha colpito Grecia e Turchia, mentre sono e poco altro), delle attività ri- 5+5, il primo in territorio libico. Al- nonché l’annuncio della riapertura linea con i risultati della conferen-
più di mille i feriti. A Smirne due bam- creative e sociali, di alberghi, ri- l’incontro parteciperà anche il ca- di tutti gli impianti petroliferi» ha za di Berlino. Entrambi hanno de-
bine di tre e 14 anni sono state miracolo- storanti, pub e caffè salvo che po ad interim della missione di so- affermato Williams durante un in- finito il Foro di dialogo politico in
samente estratte vive dalle macerie tre per i servizi di asporto. Tassativa stegno dell’Onu in Libia (Unsmil), contro, ieri, a Istanbul con il vice- programma a Tunisi il 9 novembre
giorni dopo il sisma, facendo salire così a anche l’indizione di lavorare da Stephanie Williams, la quale ha ri- presidente del Consiglio di presi- «un’opportunità storica per i libi-
106 il numero delle persone tratte in sal- casa per chiunque lo possa fare. badito il suo «profondo ottimismo denza del Gna, Ahmed Maiteeq. ci» per arrivare a una soluzione po-
vo. Si continua in queste ore a scavare in A preoccupare gli esperti del Sa- sulla capacità dei libici di attuare Sabato scorso Williams ha in- litica «senza interferenze esterne»
cerca di superstiti. ge è infatti il rischio imminente l’accordo di cessate il fuoco», sigla- contrato anche il premier libico, che porti il Paese alle elezioni.

L’OSSERVATORE ROMANO ANDREA MONDA


direttore responsabile
Servizio vaticano:
redazione.vaticano.or@spc.va
Segreteria di redazione
telefono 06 698 83461, 06 698 84442
Tipografia Vaticana Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Necrologie: telefono 06 698 83461
fax 06 698 83675
Editrice L’Osservatore Romano
fax 06 698 83675 Europa: € 410; $ 605
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Giuseppe Fiorentino Servizio internazionale: Stampato presso srl
vicedirettore redazione.internazionale.or@spc.va
segreteria.or@spc.va Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Concessionaria di pubblicità
Unicuique suum Non praevalebunt www.pressup.it America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Il Sole 24 Ore S.p.A.
Piero Di Domenicantonio Servizio culturale: Servizio fotografico: via Cassia km. 36,300 – 01036 Nepi (Vt)
telefono 06 698 45793/45794, Abbonamenti e diffusione (dalle 9 alle 15): system Comunicazione Pubblicitaria
Città del Vaticano caporedattore redazione.cultura.or@spc.va telefono 06 698 45450/45451/45454
fax 06 698 84998 Aziende promotrici Sede legale: Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
Gaetano Vallini Servizio religioso: pubblicazioni.photo@spc.va della diffusione fax 06 698 45456 telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
www.osservatoreromano.va segretario di redazione redazione.religione.or@spc.va www.photovat.com Intesa San Paolo info.or@spc.va diffusione.or@spc.va segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com
lunedì 2 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Trump promette battaglia legale

Usa: ultimi comizi


in vista del voto
WASHINGTON, 2. Un election un «grande pericolo». Trump
day combattuto e teso, e che ha fatto riferimento soprattut-
molto probabilmente avrà lun- to al voto per posta, resosi an-
ghi strascichi. Questa è l’im- cor più necessario a causa del-
pressione generale che emerge l’emergenza sanitaria. Per de-
in queste ore dalle ultime bat- cisione della Corte Suprema in
tute della campagna elettorale Pennsylvania e North Carolina
negli Stati Uniti. — due stati in bilico — potran-
Donald Trump, che ieri ha no essere conteggiati i voti che
svolto comizi in Michigan, arriveranno rispettivamente a
North Carolina, è già sul piede tre e nove giorni dall’election
di guerra. Il presidente ha ne- day purché abbiano il timbro
gato di avere intenzione di di- postale entro il 3 novembre.
chiarare vittoria prima dei ri- Al momento, secondo un
sultati ufficiali della sfida con sondaggio del «New York Ti-
il rivale democratico Joe Bi- mes», Biden sarebbe in testa
den. Ha quindi annunciato in almeno 4 stati chiave (Wi-
battaglia legale per fermare il sconsin, Pennsylvania, Florida Esplode l’oleodotto iracheno Bassora-Baghdad, 51 vittime. Si segue la pista terroristica

La guerra del petrolio


conteggio dei voti al termine e Arizona). «Siamo stanchi dei
dell’election day. «Appena tweet, della paura e dell’odio.
concluso il voto, andremo con È il momento per Trump di fa-
gli avvocati» ha detto il presi- re le valigie» ha detto ieri Bi-

U
dente dalla North Carolina den, promettendo un piano
senza entrare nei dettagli. per il covid non appena entre-
Convinto che «non sia giu- rà alla Casa Bianca. «Affronte- di GIOVANNI BENEDETTI lio iracheno ha dichiarato che Un’immagine Il governo iracheno ha di-
sto aspettare a lungo dopo il remo il sistemico razzismo di le riparazioni sono iniziate delle proteste chiarato in un comunicato che
voto», per Trump è «una cosa questo paese e ricostruiremo na violenta esplosione ha col- immediatamente al termine antigovernative il Partito dei Lavoratori del
terribile consentire la raccolta l’economia e la renderemo mi- pito l'oleodotto iracheno Bas- dell'intervento dei pompieri, svoltesi Kurdistan (Pkk), organizza-
dei voti dopo un’elezione», è gliore». sora-Baghdad nei pressi di consentendo all'oleodotto di nella stessa zona zione ritenuta terroristica da
Sanāwa, capitale del Governa- tornare a funzionare a pieno dell’esplosione numerosi Paesi, è sospettato di
torato di al-Muthanna, la regime nel giro di poche ore. dell’oleodotto coinvolgimento nell'accaduto.
mattina del 30 ottobre. La de- Il petrolio rappresenta la (Afp) Alcuni analisti politici ritengo-
tonazione, le cui cause non principale risorsa economica no che alla base dell'accusa ci
sono ancora state accertate, ha dell'Iraq, dal momento che siano le recenti frizioni createsi
causato due vittime, entrambe circa il 90% del budget go- fra il Pkk e il Governo Regio-
di giovanissima età, e un nu- vernativo proviene dai ricava- nale del Kurdistan iracheno
mero non precisato di feriti: la ti della sua vendita. La strut- (Krg), che amministra una par-
polizia locale parla di 51, men- tura interessata dall'esplosio- te di oleodotto. I rapporti fra le
tre un comunicato dell'eserci- ne risulta inoltre essere di due istituzioni curde si sono in-
to ne ha riportati 28. Si tratta cruciale importanza per lo fatti incrinati a seguito delle ac-
della seconda esplosione che stato iracheno, poiché il pe- cese critiche mosse dal Pkk al
si verifica in un oleodotto in trolio che trasporta costituisce Governo regionale per un'ec-
Iraq nel giro di pochi giorni, il principale rifornimento cessiva vicinanza alla Turchia.
dopo quella che ha danneg- energetico delle più grandi
giato il condotto diretto al città del sud del Paese e per
porto turco di Ceyhan la sera una delle maggiori centrali
del 26 ottobre. elettriche di Baghdad. I tec-
Nelle vicinanze del luogo nici inviati sul posto hanno
della deflagrazione si trova dichiarato alle emittenti na-
DAL MOND O
una sede delle milizie parami- zionali che l'evento non avrà
litari delle Forze di Mobilita- alcuna ripercussione sulla Cisgiordania: scontri
zione Popolare (Hashd al- produzione irachena di petro- nel campo profughi di Nablus
Shaabi). Fonti militari gover- lio e sulle operazioni di raffi-
native hanno dichiarato che nazione. Scontri nel campo profughi di Balata, a Na-
Per il passaggio del ciclone Goni fra i feriti ci sono anche 9 mi- Il Ministero del Petrolio blus, in Cisgiordania, hanno provocato la mor-
litanti del gruppo armato. iracheno ha avviato un'indagi- te di un miliziano di al-Fatah e il ferimento di

Morte e distruzione I vigili del fuoco sono in-


tervenuti prontamente sul po-
sto, bloccando il flusso del
ne per scoprire le cause del-
l'avvenimento, che al momen-
to restano ignote. Non vi so-
un agente palestinese. Secondo la versione uffi-
ciale, gli incidenti sono iniziati con un confron-
to armato fra due famiglie rivali. Quando poi

nelle Filippine condotto e riuscendo a doma-


re le fiamme dopo alcune ore
in modo da impedire ulteriori
no infatti state rivendicazioni
di alcun genere da parte di
gruppi paramilitari o terrori-
gli agenti sono entrati in azione per riportare
l’ordine, sono stati attaccati a loro volta.

danni. Il ministero del Petro- stici.


MANILA, 2. Morte e devastazio- sta del governo al disastro dalla Nuova Zelanda: una donna maori
ne nelle Filippine per il passag- sua città natale di Davao, nel nominata ministro degli Esteri
gio del ciclone Goni, il più po- sud del paese asiatico.
tente dal 2013, che ha provocato Classificato nella categoria Per la prima volta nella storia della Nuova Ze-
finora almeno 16 morti, tra i
quali un bambino. Ma si tratta
dei «super tifoni», Goni ha poi
devastato la regione di Albay,
Proteste antigovernative landa, una donna indigena è stata nominata
ministro degli Esteri. E' Naia Mahuta, maori,
di un bilancio purtroppo ancora
provvisorio, perché intere aree
nel sud-est dell’isola di Luçon,
dove più di 300 case sono state
in Iraq scelta dal primo ministro, Jacinda Ardern. Lo
riferisce la Cnn. Mahuta, 4 anni fa, è stata an-
dell’arcipelago sono tuttora iso- sepolte sotto rocce vulcaniche e che la prima donna eletta in parlamento ad esi-
late e impossibili da raggiunge- colate di fango dal vulcano Ma- BAGHDAD, 2. Dalla capitale irachena, casi di corruzione. I movimenti di bire un moko kauae, il tatuaggio tradizionale
re per i mezzi di soccorso. yon. Non è stato finora possibi- Baghdad, fino alla città meridionale protesta hanno provocato la caduta sul mento dei maori.
Goni ha investito inizialmen- le fare una stima di quanti siano di Bassora, centinaia di persone han- del precedente governo e la successi-
te l'isola di Catanduanes con stati sepolti vivi all’interno delle no protestato ieri contro il governo. va nomina di Mustafa al-Kadhimi, il
raffiche di vento che hanno rag- abitazioni. Poi è stato declassa- A Bassora la polizia ha sparato in aria premier più giovane nella storia ira- Esplosioni e spari
giunto i 320 km orari, scoper- to a violenta tempesta tropicale per disperdere i manifestanti, che a chena, il cui mandato ha avuto inizio all’università di Kabul
chiando i tetti delle case, abbat- mentre procedeva verso l’isola loro volta hanno lanciato pietre e ba- il 6 maggio scorso.
tendo alberi e distruggendo li- dell’aerea metropolitana di Ma- stoni contro le forze dell’ordine. Lo A Nassiriya, storica roccaforte del- Colpi di arma da fuoco sono stati segnalati al-
nee elettriche. Le piogge torren- nila, dove è già stato chiuso l’ae- ha confermato l’agenzia Afp. le rivolte in Iraq, i manifestanti han- l’università di Kabul, subito dopo un’esplosio-
ziali hanno provocato frane che roporto internazionale. Altre dimostrazioni di protesta so- no bruciato pneumatici lungo una ne. Tutti gli studenti sono stati fatti sgombera-
hanno inghiottito interi isolati e Migliaia di militari sono stati no state segnalate a Kout, sempre nel grande autostrada per chiedere cam- re. Un testimone ha detto che sono state utiliz-
le strade sono state trasformate posti in stato d’allerta per aiuta- sud, dove nei giorni scorsi sono stati biamenti politici ed economici, servi- zate bombe a mano. Rapporti non confermati
in torrenti. I contatti sono stati re gli sgomberi, resi più difficili assassinati due attivisti antigovernati- zi e lavoro in uno dei Paesi più ricchi parlano di un gruppo di sei uomini che ha fatto
persi completamente con la cit- dalla pandemia di coronavirus. vi, e nella città di al-Hilla, nella pro- di petrolio al mondo, dove, però, la irruzione nell’ateneo della capitale afghana.
tà di Virac, a Catanduanes, dove Le scuole, chiuse per contenere vincia di Babilonia, dove centinaia di povertà colpisce circa il 40 per cento
vivono 70.000 persone e dove la diffusione del covid-19, sono studenti hanno marciato chiedendo degli abitanti.
risulta danneggiato il 90 per utilizzate come rifugi, come pu- giustizia per i manifestanti uccisi dal- Nella capitale Baghdad, alcune Armato di spada
cento delle infrastrutture. re le palestre. le forze dell’ordine. centinaia di giovani si sono radunati uccide due persone in Canada
Le autorità locali parlano di Goni è uno dei cicloni più Tra le richieste principali ci sono le in piazza Tahrir, uno dei luoghi sim-
condizioni «catastrofiche» in forti che hanno colpito il Paese dimissioni del governo, del Parla- bolo della mobilitazione popolare, il Brandendo una spada, un uomo vestito con
molte regioni. Le persone eva- dal 2013, quando Haiyan provo- mento e del capo dello Stato, così co- cui villaggio di tende e le pareti di fo- abiti medievali ha ucciso due persone a Que-
cuate sono oltre mezzo milione, cò più di 6.300 morti. Intanto me elezioni anticipate (da svolgersi to dei «martiri» sono stati rimossi béc City, in Canada. La polizia ha escluso il
ha reso noto la Protezione civi- l’ufficio meteorologico di Ma- sotto l’egida delle Nazioni Unite), dalle truppe del nuovo governo del movente terroristico, ma ha precisato che l’uo-
le. Il presidente, Rodrigo Du- nila ha avvertito dell’arrivo di una nuova legge elettorale e l’istitu- premier al-Kadhimi, che vuole un mo si è avventato sui passanti con l’intento di
terte, sta monitorando la rispo- un altro ciclone, Atsani. zione di un tribunale speciale per i «ritorno alla normalità». «uccidere quante più persone possibili».
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì 2 novembre 2020

di EMILIO RANZATO L’ultimo spettacolo teatrale di Gigi Proietti

Addio alle scene


S
ean Connery, nato a
Edimburgo il 25 agosto
1930 e scomparso lo
scorso 31 ottobre a Nas-
sau, è stato un ottimo attore che
ha avuto il torto di conoscere il Jean Connery
con la maschera
successo durante una delle sta-
gioni più fatue del grande scher-
mo, ovvero il cinema di genere
e Tippi Hedren
in «Marnie»
(1964)
di Edmund Kean
degli anni Sessanta. Un’epoca
in cui quelli che erano stati i ge- di SILVIA GUIDI «Un’interpretazione, quella
neri classici dell’intrattenimento di Proietti — scriveva Azzur-

N
hollywoodiano passarono sotto el sito internet ra Bergamo, recensendo lo
una pressa che ne svuotò la del “suo” Globe spettacolo — basata non sul-
drammaturgia per farne una Theatre c’è solo la comicità, come nella ver-
questione di pura estetica. Ne una foto sorri- sione di Gassman, ispirata
sono lampanti ma non esaustivi dente e la scritta «Ciao Gi- dal testo di Alexandre Du-
esempi le commedie con Doris Un ricordo del grande attore scozzese Sean Connery gi!». Per il suo arrivederci al- mas, ma un’interpretazione

Non solo
Day e Rock Hudson, l’horror le scene Proietti aveva scelto sofferente che esprime l’os-
gotico italiano, lo spaghetti we- proprio il palco del Globe, sessione di Kean per la per-
stern e il poliziesco americano nel cuore di Villa Borghese, fezione». Una lettura confer-
che ripescava le figure del vec- e un testo drammatico, dol- mata dal protagonista: «Il
chio hard boiled con un piglio fra ceamaro, Edmund Kean, la personaggio interpretato da

James Bond
l’iperrealista e l’archeologico. storia di celebre attore ingle- Vittorio era il medesimo ma
Il genio, qua e là, non mancò, se e della sua ossessione per in chiave più comica — scri-
vedi Mario Bava o Sergio Leo- il gesto perfetto, croce e deli- veva Proietti — Secondo la
ne, ma la sensazione che tutto, zia di un mestiere tanto mia interpretazione Kean ri-
nell’ambito del cinema com- esposto — sotto gli occhi di sulta più malato, più soffe-
merciale, era già stato detto, co- più che un nome di persona — contempo aitante ed elegante, Molly Maguires (Martin Ritt, tutti, per definizione — rente. Emerge un uomo che
minciò in quegli anni a serpeg- corrisponde a uno slogan. Le un sorriso enigmatico, tratti so- 1970), in cui è a capo di un grup- quanto segreto nella sua ge- ha sofferto per dieci anni la
giare senza che però si fosse an- sue complici femminili si susse- matici più vicini a quelli di un po di minatori ribelli. nesi e nelle sue motivazioni fame e poi ha incontrato il
cora sviluppata completamente guono anonime sullo schermo latin lover che a quelli che pos- Con il nuovo decennio il ci- più profonde. grande successo, la malattia,
la capacità di decostruire e riela- alla stregua di vallette televisi- siamo immaginare su di un’algi- nema di genere torna a ripren- Gigi Proietti è
borare tipica del vero postmo- ve. I suoi nemici hanno un da spia anglosassone. In ogni dere consistenza e a riacquistare morto il giorno del
derno. All’occhio indulgente aspetto sopra le righe, quasi da caso, i film di 007 — di cui è giu- presa sul mondo reale, e Conne- suo ottantesimo
dello spettatore, che da critico pupazzi, non vogliono inserirsi sto ricordare almeno il caposti- ry si fa trovare pronto per perso- compleanno, il 2
cominciava a farsi passivo sotto sottilmente in chissà quale pite, Dr. No (Terence Young, naggi ricchi di sfaccettature fa- novembre, giorno
oscura dina- 1962) e il più riuscito, Goldfinger cendo con disinvoltura la spola della commemora-
mica geopoli- (Guy Hamilton, 1964), per l’ot- fra Stati Uniti e Regno Unito. zione dei defunti;
tica ma diret- timo ritmo e le scenografie dalla Per John Milius è un capo ber- «tempi comici per-
È riuscito a sottrarsi tamente do- rilevanza pop di Ken Adam — bero in The Wind and the Lion fetti, anche stavol-
al monopolio bondiano minare il non sono certo i migliori della (1975), per John Huston un ser- ta» chiosano i suoi
mondo, e l’a- sua carriera. L’attore scozzese è gente avventuriero in The Man fan sui social, alter-
Basti pensare a «Marnie» di Hitchcock gente al servi- riuscito infatti a sottrarre una Who Would Be King (1975), da Ki- nando lacrime e
il suo film più bello zio di Sua parte importante della propria pling. Con questi e con il prece- sorrisi, messaggi di
Maestà li filmografia al monopolio bon- dente Zardoz (John Boorman, cordoglio e foto-
sconfiggerà diano. 1974), rilettura distopica de Il grammi del Bruno
servendosi di Nel 1964 gira il suo film più mago di Oz, Connery si presenta Fioretti alias Man-
gingilli tecno- drake del film cult
i colpi aggressivi del piccolo logici simili a giocattoli. Carat- Febbre da cavallo, gra-
schermo e più in generale della teristiche, queste ultime due, ti per gag, battute e
società dei consumi, si presenta- che fra l’altro fanno dei film di parodie “evergreen”
rono dunque simulacri decora- Bond un’anticipazione della che vivono una perenne gio- fino alla morte stessa. Ho
tivi del cinema di genere che fu. moda dei supereroi sullo scher- vinezza su Youtube. Ricove- scelto la strada di una malat-
I film di 007, che pure pro- mo. La sequenza più suggestiva rato da giorni in una clinica tia montante, di una nevrosi
pongono un genere non ancora di ogni pellicola della serie, infi- romana per accertamenti, era che si mescola con l’alcol per
saturo, la spy-story, sono perfetti ne, sarà puntualmente rappre- stato colpito da un grave evidenziare il dramma».
per inserirsi in questo contesto. sentata dai titoli di testa, veri e scompenso cardiaco. Da su- Due ore di monologo che
Anche se si parla di spionaggio propri video-clip ante litteram. bito le sue condizioni erano volano in un soffio, grazie
internazionale sulla scorta dei Il motivo per cui Connery, apparse molto gravi. Essen- alla proverbiale bravura di
romanzi di Ian Fleming, che fra attore vero di umili origini, con ziale e sintetico il comunica- Proietti nel far rivivere altri
l’altro era stato una vera spia, le trascorsi teatrali e una gavetta to stampa della notizia della attori in scena, come a inizio
storie sono completamente sle- fatta di tanti mestieri transitori, morte, in linea con il riserbo carriera era solito fare con il
gate dalla realtà. Il personaggio si sia ritrovato incastrato in que- che Proietti — uno degli atto- genio surreale di Ettore Pe-
principale ha l’eleganza inap- sto meccanismo levigato e bidi- ri più conosciuti e amati dal trolini.
puntabile, glamour ma anche un mensionale, sancendone fra In «Robin and Marian» di Richard Lester (1976) pubblico italiano — è riuscito Difficile riassumere oltre
po’ retrò che ci si aspetta dalla l’altro il successo e la longevità a mantenere su tutto ciò che mezzo secolo di spettacoli,
figura di un manifesto pubblici- con una presenza ribadita in bello, Marnie, l’ultimo capolavo- come personalità forte capace riguardava la sua vita priva- film, serie televisive, a partire
tario, la frase con cui si presenta ben sette film, rimane un miste- ro di Alfred Hitchcock, con una di impersonare personaggi tita- ta: «Nelle prime ore del mat- dal grandissimo successo di
in ogni film — «il mio nome è ro affascinante. Sicuramente a interpretazione che è sempre nici, eppure, subito dopo, veste tino — si legge nel messaggio A me gli occhi, please. Mattatore
Bond, James Bond», un brand, “tradirlo” è stato un aspetto al stata sottovalutata. Lui che nel- con altrettanta credibilità i pan- — è venuto a mancare all’af- in scena, ma non solo, anche
le vesti di Bond ha incontri fu- ni dimessi di un invecchiato Ro- fetto della sua famiglia Gigi maestro per i più giovani e
gaci e senza remore con belle bin Hood in Robin and Marian Proietti. Ne danno l’annun- organizzatore teatrale, Gigi
fanciulle qui è invece innamora- (Richard Lester, 1976). Mentre cio Sagitta, Susanna e Car- Proietti ha anche cercato di
to di una cleptomane che, a cau- per Fred Zinnemann è protago- lotta». raccontare se stesso, senza
Buona la prima! sa di un trauma, ha difficoltà a
relazionarsi con gli uomini.
nista del dramma psicologico
Five Days One Summer (1982).
Per trovare traccia del suo
testamento artistico bisogna
prendersi troppo sul serio,
pubblicando l’autobiografia
Grazie a Bond è già un’icona Anche gli anni Ottanta si ri- sfogliare le pagine del suo Tutto sommato — Qualcosa mi ri-
Era tutto pronto per comin- «Non ci convince, cercate di che accentra su di sé tutta l’at- velano ricchi ed entusiasmanti. ultimo copione teatrale, la cordo (Rizzoli, 2013). «Ibsen,
ciare le riprese di Dr No, il meglio!». Lo stesso Ian Fle- tenzione del pubblico, eppure Highlander (Russell Mulcahy, traduzione del monologo fir- Shakespeare, Brecht...
film che avrebbe inaugurato ming avanzò riserve: «Voglio per Sir Alfred sa mettersi al ser- 1986) è un film brutto ma dal mato da Raymund Fitz Si- Quando gli insegnanti del
la serie di pellicole ispirate ai che sia un attore vero a im- vizio di una storia dai mille an- grande successo, cui seguono Centro universitario teatrale
romanzi di Ian Fleming sul- personare Bond, non uno dirivieni drammaturgici, la- The Name of the Rose (Jean-Jac- gli sottoposero una lista di
l’agente 007. A dire il vero, che fa da controfigura», sen- sciando alla coprotagonista ques Annaud, 1986), da Eco, e autori da portare in scena —
era quasi tutto pronto: man- tenziò, non brillando certo femminile buona parte della The Untouchables (1987), soprav- Da ragazzo si legge nella quarta di co-
cava, cosa non di poco con- per lungimiranza. Il produt- scena. Una prova di grande in- valutato gangster movie di per lui l’unico palco pertina — il giovane Luigi
to, il protagonista chiamato tore Broccoli non si fece telligenza e sensibilità. Brian De Palma che ha però il Proietti per poco non sven-
a impersonare l’agente di condizionare e puntò su L’anno successivo, con The merito di far guadagnare a Con- era quello dei night ne: non ne aveva mai sentito
Sua Maestà. Da Cary Grant Connery, da lui definito, poi- Hill, film di guerra sui generis, nery un meritato Oscar. In In- dove suonava e cantava nominare nessuno. Come
a Rex Harrison e a David ché veniva dai sobborghi di inaugura l’importante sodalizio diana Jones and the Last Crusade tanti ragazzi cresciuti nella
Niven, i grandi attori dell’e- Edinburgo, «un diamante con Sidney Lumet, che lo tra- (Steven Spielberg, 1989) ruba con gli amici periferia della capitale, al-
poca avevano infatti rifiutato grezzo». «Gli insegno a ghetterà definitivamente fuori spesso la scena a Harrison l’ombra del boom economi-
la parte; Trevor Howard e camminare, a mangiare e ve- dal territorio bondiano attra- Ford. co, pensava soprattutto alla
Roger Moore (che in seguito stirsi, poi diventerà un gran- verso personaggi ben più con- Alle soglie degli anni Novan- musica e guardava all’Ameri-
quella parte l’avrebbe recita- de attore», disse Broccoli. torti e persino sgradevoli. In The ta, quindi, torna autorevolmen- mons (che aveva scritto il te- ca. Per lui l’unico palco era
ta) furono scartati. Quando Lui sì che ci aveva visto lun- Anderson Tapes (1971) è un crimi- te alla spy story con The Hunt for sto su Kean pensando a Ben quello dei night club, dove
la moglie del produttore, Al- go. Il film uscì nel 1962. Fu nale paradossalmente spiato da Red October (John McTiernan, Kingsley come interprete). suonava e cantava insieme
bert Broccoli, vide una clip un successo eccezionale, di un detective, in The Offence (1972) 1990) e The Russia House (Fred La scena si svolge in un ca- agli amici di sempre. Si era
di un film della Walt Disney pubblico e di critica. Alla è un poliziotto che va ossessiva- Schepisi, 1990). L’ultimo bel merino, mentre il divo (ac- iscritto per gioco a quel cor-
in cui recitava Sean Connery, straordinaria accoglienza del- mente a caccia di un pedofilo fi- ruolo, prima di un lungo ritiro clamato ai suoi tempi come so di recitazione, spinto dal-
esclamò: «Ecco il nostro Ja- la pellicola contribuì, e non no a trasformarsi in giustiziere. dalle scene, è stato quello di una rockstar) riflette sulle la voglia di qualcosa di di-
mes Bond!». La clip fu in- poco, la prima Bond girl, una Ma un film bello e decisivo per uno scrittore ispirato alla figura parole del Bardo e sui perso- verso: non poteva immagi-
viata alla United Artists in sfolgorante Ursula Andress. Connery — benché sempre tra- di J.D. Salinger in Finding Forre- naggi che ha impersonato, nare che quel gioco gli
Hollywood che replicò: (gabriele nicolò) scurato — è anche il crudo The ster (Gus Van Sant, 2000). da Shylock a Otello. avrebbe cambiato la vita».
lunedì 2 novembre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

D ONNE E UOMINI NELLA CHIESA/7 • L’amore come dono di sé alla luce dell’enciclica «Fratelli tutti» Donne cattoliche in eSwatini

Dal frammento all’intero Immaginare


la speranza

I
di GIORGIA SALATIELLO più ampiamente, che esso è
creatore di sempre nuove rela-
n questi giorni, ovviamente, si zioni che si estendono al di là MBABANE,2. Il tema scelto per la loro
susseguono le letture e i com- dei vincoli di parentela e del campagna in soccorso dei rifugiati del
menti di Fratelli tutti, alcuni volti piccolo gruppo. Solo apparen- campo di accoglienza di Malindza è “Im-
al testo nel suo insieme, altri temente le considerazioni di magina” perché, «quando le cose sembra-
focalizzati su singoli e specifici questo paragrafo possono sem- no bloccate, quando i vecchi modi di fare
temi. Qui ci si vuole collocare brare lontane dallo spirito di non funzionano più, questo è quello che
in questo secondo ambito e tutta l’enciclica che ha lo dobbiamo fare, immaginare».
provare a esaminare sintetica- sguardo rivolto al mondo inte- E passare ai fatti è stata una gioiosa
mente il n. 89 che si colloca nel ro. Al contrario, invece, esse ne conseguenza per il Consiglio delle donne
primo paragrafo, «Al di là», costituiscono l’indispensabile cattoliche dell’eSwatini (Eccw), il quale
del terzo capitolo, «Pensare e supporto, come ora si cercherà ha raccolto i frutti dell’iniziativa concre-
generare un mondo aperto», brevemente di evidenziare. La tizzatasi nella consegna di prodotti igie-
rinviando anche al n. 95 dello coppia formata da un uomo e nico-sanitari ai profughi provenienti da
stesso capitolo, nel paragrafo una donna, infatti, è la base di Burundi, Angola, Repubblica Democra-
«La progressiva apertura del- quella più ampia realtà che è la tica del Congo, Rwanda e Somalia. Un’i-
l’amore». famiglia e quest’ultima è mo- niziativa sostenuta anche dal vescovo di
Fin dall’inizio del capitolo dellata sullo spirito che infor- Manzini, José Luis Gerardo Ponce de
l’enciclica porta l’attenzione ma la coppia: se quest’ultima è León, dalla Caritas locale e dalla Com-
sull’amore come dono di sé e chiusa in un egoismo a due, missione governativa per i rifugiati, ai
comunicazione con l’altro, rea- difficilmente potrà formarsi quali, ha dichiarato la presidente dell’Ec-
lizzando un’uscita da se stessi e una famiglia aperta, accoglien- cw, Doris Makhubu, «va il ringraziamen-
superando ogni tentazione di te e attenta ai bisogni del pros- to per averci permesso di dare una mano
chiusura in sé. Al centro dell’e- simo. nel provvedere ai bisogni igienici di base
sistenza è posta, quindi, l’in- D’altra parte, come tutti ri- dei nostri fratelli e sorelle».
sopprimibile esigenza di rela- petono, la famiglia è il nucleo Nell’era contrassegnata dalla pande-
Mario Schifano zione e proprio in questo si in- ti — e in questo contesto si inse- chiusa che restringa l’ambito primario della società e l’egoi- mia di covid-19, la chiamata a immagina-
«Vero amore serisce il contributo del n. 89 risce il contributo del n. 95 — del “noi” solo ai due partner e smo delle famiglie non può es- re sembra più importante che mai. «Im-
n. 21» perché in esso è chiarito quale «ci fa tendere verso la comu- che si contrapponga a tutti gli sere la base per una società in- magini e ottieni speranza — ha ribadito
(1966) sia il tipo di rapporto capace di nione universale» che non altri che restano esclusi, indu- clusiva, non rinchiusa nei pro- Makhubu — e come donne di fede siamo
soddisfare pienamente quest’a- esclude alcuno, realizzando un cendo un’autoreferenzialità pri confini e pronta a risponde- felici di aver lavorato con successo pur
spirazione, anticipando quanto sentimento di reciprocità e di che, in se stessa, contraddice la re alle esigenze di coloro che nelle difficoltà causate dal coronavirus e
poi sarà ripreso nel n. 95. mutua appartenenza, cioè, in natura dell’amore e che deter- chiedono di essere accolti. di aver raccolto il materiale che abbiamo
Nel n. 89 Papa Francesco in- definitiva, di autentica fratel- mina una specie di egoismo a Il n. 89 dell’enciclica Fratelli portato oggi. Questa è una testimonianza
dividua i limiti delle relazioni lanza. due. tutti rivela, così, tutta la sua im- affinché il nostro apostolato acquisisca si-
che restano chiuse in se stesse e Tornando al n. 89 e incen- L’amore autentico, infatti, è portanza e il suo significato in gnificato e rilievo e non venga fermato da
che non riescono ad allargare i trando l’attenzione su quello diffusivo e generativo e tende quanto, tra gli altri aspetti, ci nessuna situazione».
confini del rapporto “faccia a che vi è detto riguardo al rap- ad ampliare il raggio del “noi”, ricorda che non si può pensare La presidente delle donne cattoliche
faccia”, sia nei piccoli gruppi porto di coppia, risulta subito includendo ogni altro e non ve- in grande, al mondo intero, tra- ha invitato inoltre a pregare il Signore af-
che nella coppia donna-uomo. utile ricollegare queste parole dendo in quest’ultimo un peri- scurando le microrealtà che di finché apra «le nostre menti e tocchi i no-
L’amore autentico, al contra- all’intero testo di Amoris laetitia e colo per la coesione della cop- questo mondo sono la base, stri cuori in modo da andare incontro ai
rio, deve realizzarsi in una cre- a ciò che, nelle sue dense pagi- pia, ma, anzi, un suo arricchi- perché non è possibile amare bisogni di ogni persona, a trasformare la
scente apertura che, al di là di ne, è detto dell’amore tra una mento. Dire che l’amore è ge- nel modo giusto chi è lontano nostra paura, le nostre ansie e i sentimenti
qualsiasi confine, sia progressi- donna e un uomo. In questo nerativo, poi, non implica sola- se non è vero e sano l’amore di isolamento in speranza, in modo che
vamente tesa ad accogliere paragrafo, infatti, sono posti in mente il riferimento alla pro- per chi ci è vicino in un rappor- tutti noi possiamo sperimentare una vera
ogni persona. Tale amore infat- evidenza i limiti di una coppia creazione biologica, ma, molto to quotidiano e vitale. conversione del cuore».

Il progetto Wasi degli scalabriniani per l’inclusione sociale delle migranti

Sentirsi a casa
di GIORDANO CONTU pito sui pullman delle ragazze, stu- supporto è dato, presso due parroc- Studia con profitto in un istituto su- conoscere tante persone. Il suo so-
prate o non più ritrovate». Ciò ha chie, da psicologhe di madrelingua periore. È fidanzata. Da quasi due gno è laurearsi e aiutare gli altri con

A
desso Julia è serena. È un preoccupato molto la famiglia di spagnola, tagalog, ucraina e russa anni ha un lavoro part time che le il suo lavoro. La cosa che proprio
nome di fantasia per que- Julia che ogni giorno, per raggiun- che sono a disposizione per un permette di pagarsi i libri o la ricari- vuole evitare è che le sofferenze del-
sta ragazza che si racconta gere la scuola, viaggiava in autobus ascolto attivo, per un confronto e ca del cellulare. Ciò è il frutto di un la sua infanzia possano riversarsi sui
in forma anonima. La spe- per quaranta minuti. La situazione per condividere esperienze. percorso di maturazione, avviato un figli.
ranza che cinque anni fa ha guidato allarma anche le Nazioni Unite che La vita del migrante, infatti, è so- anno fa dal progetto Wasi, che ha «Il progetto Wasi — spiega la re-
lei e sua madre lontano da El Salva- attraverso il Programma di sviluppo prattutto una storia che si svolge consentito alla giovane di superare ferente Lucia Funicelli — ha suscita-
dor ha vacillato più volte non appena per El Salvador gestisce il progetto nello spazio esistenziale: dall’aspet- un precedente stato di chiusura, di to un notevole interesse da parte
giunte in Italia. La volontà di rifarsi Mujeres libres de violencia en el to affettivo e relazionale, talvolta nostalgia per il Paese di origine e di delle donne migranti». Due parroc-
una vita ha permesso loro di affronta- transporte público. Secondo l’ulti- traumatico, alla vulnerabilità di disprezzo per le sue condizioni di chie hanno messo a disposizione i
re problemi personali e lavorativi e di mo bollettino informativo il 90 per fronte a un nuovo ambiente. Il pro- vita, rafforzando la volontà di pro- locali dove si svolgono gli incontri
adattarsi alla nuova realtà. A salvare cento delle donne salvadoregne ha getto accoglie un bisogno sociale gettare il futuro. «Con Gabriela rie- settimanali, di gruppo o individua-
le due donne è stata la fede. Tutto è subito o ha assistito a molestie ses- nascosto di sostegno psicologico sco a essere me stessa — continua la li, fra le donne e le psicologhe. Sono
cambiato un anno fa, quando il prete suali a bordo dei trasporti pubblici. che previene effetti aggravanti sulla ragazza — perché le persone spesso spazi intimi in cui ritrovare l’equili-
della parrocchia che Julia frequenta Perciò, oltre a proporre la costruzio- salute mentale delle persone mi- mi dicono che tutto passa e che an- brio e la forza di continuare il pro-
ha fatto conoscere alla giovane il neo- ne di rotte sicure, l’Onu cerca di granti e sui loro familiari, in partico- drà bene, ma non è così. A volte si prio percorso migratorio. Da mar-
nato progetto Wasi: uno sportello sensibilizzare e di coinvolgere l’in- lare sui minori a carico. È un po’ ha solo bisogno che qualcuno ascol- zo, a causa della pandemia, il servi-
psicologico per donne migranti, fi- tera popolazione. quello che è accaduto a Julia, che ti veramente e dia un consiglio zio prosegue su Whatsapp, Google
nanziato dalla campagna «Liberi di A diecimila chilometri di distan- confida: «Don Alberto conosceva Piccola obiettivo che aiuti a lungo termi- Meet, Zoom e Skype. «Durante il
partire, liberi di restare» della Confe- za dal padre e dai fratelli, Julia e sua la situazione che stavamo attraver- migrante ne». Per prima cosa Julia ha rico- lockdown le chiamate sono aumen-
renza episcopale italiana e realizzato madre trovano in Italia alcuni pa- sando io e mia madre. Lei aveva per- assistita struito la convivenza con sua madre tate — spiega Gabriela del Castillo —
dall’Agenzia scalabriniana per la renti ad attenderle. Per loro è co- so il lavoro nel 2017, si era ammalata da un’operatrice che era divenuta difficile. Ora la e oggi chiamano da tutta Italia per-
cooperazione allo sviluppo (Ascs). minciato così un nuovo capitolo del ed era stata ricoverata in ospedale dell’Agenzia giovane ha aperto le porte al mon- ché hanno ansia, depressione o at-
Qui Julia e sua madre hanno cono- libro della vita. «Da quando sono nel reparto di psichiatria. Soffriva scalabriniana do. Vede nuove opportunità. Vuole tacchi di panico. Molte ci contatta-
sciuto Gabriela del Castillo, psicolo- arrivata ho sempre frequentato la di depressione, un po’ a causa della no per motivi di lavoro, perché non
ga per la comunità di lingua spagno- parrocchia di don Alberto», prose- preoccupazione di non avere soldi riescono a gestire i figli adolescenti,
la, che ha intrapreso con la giovane gue la giovane. Grazie a lui ha cono- da inviare ai miei fratelli, un po’ perché sono sole, per problemi di
un percorso diretto a conquistare sciuto il progetto Wasi che il parro- perché mio padre, da cui ha divor- coppia o perché hanno avuto un
consapevolezza e una rinnovata fidu- co le ha proposto di frequentare e di ziato, non voleva che mia mamma lutto nei paesi di origine». Per que-
cia nei confronti del futuro, della so- promuovere tra i suoi coetanei. La parlasse con loro, un po’ perché sto a ottobre ci saranno incontri de-
cietà e della vita in generale. parola wasi, termine che deriva dalla avevamo problemi con l’affitto. Ab- dicati all’elaborazione della perdita
«Sono arrivata in Italia con mia lingua quechua parlata nell’Ameri- biamo dovuto cercare una nuova di un familiare. Alle donne, prota-
madre, spinta da problemi econo- ca latina, significa casa. Questo è casa. Non avevamo più niente. Io goniste silenziose delle migrazioni,
mici», racconta la ragazza. Era il l’obiettivo degli scalabriniani: offri- non sapevo cosa fare. Avevo 17 anni. è dedicato questo prezioso servizio.
2016. «Mi ha portato con sé anche re un luogo protetto e sicuro a tante Stavo in Italia da solo un anno e La storia di Julia è come un punto
perché la situazione nel mio Paese donne straniere in difficoltà, così avevo paura di parlare italiano. Per disegnato su una mappa. Essa rap-
era pericolosa e c’erano tanti pro- che possano sentirsi a casa in senso questo ho avuto problemi anche a presenta lo spazio esistenziale del
blemi di sicurezza per le più giova- sia materiale che spirituale. Il servi- scuola. Da allora mamma ha avuto migrante che consente a ogni essere
ni. In quel periodo, nel quartiere zio si rivolge alle donne migranti altre tre ricadute. Adesso sta me- umano di far mente locale per inter-
dove abitavo, si erano verificati an- per aiutarle a superare i traumi deri- glio, anche se non è più la stessa». cettare i propri bisogni nascosti e
che alcuni episodi in cui hanno ra- vanti dal processo di migrazione. Il Oggi Julia è una ragazza serena. coltivare la speranza.
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO lunedì 2 novembre 2020

La tragedia del Nagorno-Karabakh,


dove continuano «lo spargimento di NOSTRE INFORMAZIONI
sangue innocente» e le «distruzioni
di abitazioni, infrastrutture e luoghi Dalle Chiese Orientali
di culto», è stata ricordata dal Papa
al termine dell’Angelus di domenica Il Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriarcale
1° novembre, solennità di Tutti i San- di Antiochia dei Maroniti ha accolto la rinun-
ti. In precedenza il Pontefice aveva of- cia al governo pastorale dell’Arcieparchia di
ferto ai fedeli — presenti in piazza Tyr dei Maroniti (Libano), presentata da Sua
San Pietro nel rispetto delle misure di Eccellenza Monsignor Nabil Hage.
sicurezza adottate per limitare il con- Il Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriar-
tagio da covid-19 — una riflessione cale di Antiochia dei Maroniti ha eletto alla
«sulla grande speranza, che si fonda Sede Arcieparchiale di Tyr dei Maroniti (Liba-
sulla risurrezione di Cristo». no) il Reverendo Monsignor Charbel Abdal-
lah, al quale il Santo Padre aveva concesso il
Cari fratelli e sorelle, buon- suo Assenso.
giorno! I provvedimenti sono stati resi noti in data
In questa solenne festa di Tutti 1° novembre.
i Santi, la Chiesa ci invita a ri-

Basta spargimento
flettere sulla grande speranza, che Il Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriar-
si fonda sulla risurrezione di cale di Antiochia dei Maroniti ha accolto la ri-
Cristo: Cristo è risorto e anche nuncia al governo pastorale dell’Arcieparchia
noi saremo con Lui. I Santi e i di Tripoli dei Maroniti (Libano), presentata
Beati sono i testimoni più au- da Sua Eccellenza Monsignor Georges Bou-

di sangue innocente
torevoli della speranza cristia- Jaoudé, C.M..
na, perché l’hanno vissuta in Sua Beatitudine Eminentissima il Cardinale
pienezza nella loro esistenza, Bechara Boutros Raï, Patriarca di Antiochia
tra gioie e sofferenze, attuando dei Maroniti, con il consenso del Sinodo dei
le Beatitudini che Gesù ha predi- Vescovi della Chiesa Maronita e dopo aver in-
cato e che oggi risuonano nella
Liturgia (cfr. Mt 5, 1-12a). Le
All’Angelus l’appello del Papa per il Nagorno-Karabakh formato la Sede Apostolica, ha trasferito Sua
Eccellenza Monsignor Youssef Antoine Soueif
Beatitudini evangeliche, infat- dalla Sede Arcieparchiale di Cipro dei Maro-
ti, sono la via della santità. Mi del possesso, del divertimento tato i partecipanti alla “Corsa dei parte mia, sono vicino a tutti niti a quella di Tripoli dei Maroniti (Liba-
soffermo ora su due Beatitudi- senza senso, dell’arroganza Santi”, promossa dalla fondazione quelli che soffrono e invito a no).
ni, la seconda e la terza. verso i più deboli. Questa stra- Don Bosco nel mondo, e ha invitato a chiedere l’intercessione dei I provvedimenti sono stati resi noti in data
La seconda è questa: «Beati da evangelica è stata percorsa pregare per i fedeli defunti. Santi per una stabile pace nel- 1° novembre.
quelli che sono nel pianto, perché sa- dai Santi e dai Beati. La solen- la regione.
ranno consolati» (v. 4). Sembrano nità di oggi, che celebra Tutti i Cari fratelli e sorelle! Preghiamo anche per le po-
parole contraddittorie, perché Santi, ci ricorda la personale e Ieri, ad Hartford, negli Stati polazioni dell’area del Mar
il pianto non è segno di gioia e universale vocazione alla san- Uniti d’America, è stato pro- Egeo che due giorni fa sono
felicità. Motivi di pianto e di
sofferenza sono la morte, la
tità, e ci propone i modelli si-
curi per questo cammino, che
clamato Beato Michael
McGivney, sacerdote diocesa-
state colpite da un forte terre-
moto.
Nomine episcopali in Libano
malattia, le avversità morali, il ciascuno percorre in maniera no, fondatore dei Cavalieri di Saluto tutti voi, romani e
peccato e gli errori: semplice- unica, in maniera irripetibile. Colombo. Impegnato nell’e- pellegrini di vari Paesi. In par- Le nomine di ieri riguarda- presso il Pontificio istituto
mente la vita di ogni giorno, Basta pensare all’inesauribile vangelizzazione, si prodigò ticolare, saluto i partecipanti no la Chiesa orientale maro- orientale dove ha conseguito
fragile, debole e segnata da varietà di doni e di storie con- per sovvenire alle necessità dei alla Corsa dei Santi, promossa nita. il dottorato in liturgia. È sta-
difficoltà. Una vita a volte feri- crete che c’è tra i santi e le san- bisognosi, promuovendo il dalla Fondazione “Don Bosco to vice-parroco a Chekka,
ta e provata da ingratitudini e te: non sono uguali, ognuno mutuo soccorso. Il suo esem- nel mondo”, che quest’anno Charbel Abdallah animatore delle attività mis-
incomprensioni. Gesù procla- ha la propria personalità e ha pio stimoli tutti noi a testimo- gareggiano anche a distanza e arcivescovo sionarie, parroco di San Ma-
ma beati coloro che piangono sviluppato la sua vita nella niare sempre più il Vangelo individualmente. Nonostante di Tyr dei maroniti ron a Tripoli, protosincello e
per queste realtà e, nonostante santità secondo la propria per- della carità. Un applauso al si svolga a piccoli gruppi, nel Nato il 17 febbraio 1967 a vice-presidente della Com-
tutto, confidano nel Signore e sonalità. Ognuno di noi può nuovo Beato! rispetto del distanziamento Hajjeh nell’eparchia maroni- missione patriarcale per la li-
si pongono sotto la sua ombra. farlo, andare su quella strada. In questo giorno di festa, imposto dalla pandemia, que- ta di Tiro in Libano, entrato turgia, sincello per la pasto-
Non sono indifferenti, e nem- Mitezza, mitezza per favore e non dimentichiamo quanto sta sto evento sportivo offre una in seminario ha studiato: al- rale e per l’applicazione de-
meno induriscono il cuore nel andremo alla santità. accadendo nel Nagorno-Kara- dimensione di festa popolare la Holy Spirit University di gli atti sinodali. È stato an-
dolore, ma sperano con pa- Questa immensa famiglia bakh, dove gli scontri armati si alla celebrazione religiosa di Kaslik, dove ha conseguito che presidente della Lega
zienza nella consolazione di Dio. E dei fedeli discepoli di Cristo susseguono a fragili tregue, Tutti i Santi. Grazie per la vo- la licenza in teologia (1992); del clero in Libano. Ha inse-
questa consolazione la speri- ha una Madre, la Vergine Ma- con tragico aumento delle vit- stra iniziativa e per la vostra poi nell’Università libanese, gnato liturgia nelle universi-
mentano già in questa vita. ria. Noi la veneriamo col titolo time, distruzioni di abitazioni, presenza! per la licenza in filosofia e il tà di Kaslik e a La Sagesse,
Nella terza Beatitudine Ge- di Regina di tutti i Santi, ma è infrastrutture e luoghi di culto, Domani pomeriggio cele- dottorato in teologia con ed è autore di diverse opere
sù afferma: «Beati i miti, perché prima di tutto la Madre, che coinvolgimento sempre più brerò la Messa in suffragio dei orientamento liturgico; e a di liturgia, di spiritualità e
avranno in eredità la terra» (v. 5). insegna a ciascuno ad acco- massiccio delle popolazioni ci- defunti presso il Cimitero Teu- Strasburgo, in Francia, nel di pastorale. Il 29 ottobre
Fratelli e sorelle, la mitezza! La gliere e seguire il suo Figlio. vili. È tragico! Vorrei rinnova- tonico, luogo di sepoltura nel- 2003. Ordinato sacerdote il 2008 è stata pubblicata la
mitezza è caratteristica di Ge- Ella ci aiuti ad alimentare il de- re il mio accorato appello ai re- la Città del Vaticano. Mi uni- 24 ottobre 1992 per l’epar- sua elezione ad arcivescovo
sù, che dice di sé: «Imparate siderio di santità, camminando sponsabili delle parti in con- sco così spiritualmente a quan- chia di Tiro, è stato parroco di Cipro dei maroniti. Ha ri-
da me che sono mite e umile di sulla via delle Beatitudini. flitto, affinché «intervengano ti in questi giorni, nell’osser- di San Giuseppe di Hajjeh e cevuto la consacrazione epi-
cuore» (Mt 11, 29). Miti sono quanto prima possibile, per vanza delle norme sanitarie, di San Giuseppe di Kfarwa, scopale il 6 dicembre dello
coloro che sanno dominare sé Al termine dell’Angelus, dopo aver ri- fermare lo spargimento di san- vanno a pregare presso le tom- e a partire dal 1994, per due stesso anno. L’11 ottobre
stessi, che lasciano spazio al- cordato la beatificazione di Michael gue innocente» (Enc. Fratelli be dei loro cari, in ogni parte anni, è anche stato incarica- 2018 è stato nominato anche
l’altro, lo ascoltano e lo rispet- McGivney celebrata sabato 31 ottobre tutti, 192): non pensino di risol- del mondo. to del segretariato generale visitatore apostolico per i fe-
tano nel suo modo di vivere, negli Stati Uniti, il Papa ha lanciato vere la controversia che li op- A tutti auguro una buona dell’eparchia e fino al 1998 deli maroniti residenti in
nei suoi bisogni e nelle sue ri- l’appello per la pace in Nagorno-Ka- pone con la violenza, ma im- festa nella compagnia spiritua- responsabile della Caritas Grecia. È stato altresì vice-
chieste. Non intendono so- rabakh e ha rivolto un pensiero alle pegnandosi in un sincero ne- le dei Santi. Per favore, non di- locale. Negli anni 1997-1999 presidente di Caritas inter-
praffarlo né sminuirlo, non vo- popolazioni dell’area del mar Egeo goziato, con l’aiuto della Co- menticatevi di pregare per me. è stato altresì direttore spiri- nationalis.
gliono sovrastare e dominare colpite dal terremoto. Quindi ha salu- munità internazionale. Da Buon pranzo e arrivederci! tuale al seminario patriarcale
su tutto, né imporre le proprie di Ghazir. Durante il sog-
idee e i propri interessi a dan- giorno di studi in Francia,
no degli altri. Queste persone, per quattro anni è stato a
che la mentalità mondana non
apprezza, sono invece preziose Per la nomina a suo delegato speciale presso lo S.M.O.M.
Parigi vice parroco a Notre-
Dame du Liban e poi a No-
Lutto
agli occhi di Dio, il quale dà tre-Dame d’Auteuil. Al suo nell’episcopato
loro in eredità la terra promes-
sa, cioè la vita eterna. Anche
Lettera del Pontefice ritorno in patria nel 2003, è
divenuto vicario episcopale Monsignor Arturo Lona
questa beatitudine comincia
quaggiù e si compirà in Cielo,
al cardinale eletto Silvano M. Tomasi per la pastorale e parroco di
Nostra Signora dei mari a
Reyes, vescovo emerito di
Tehuantepec, in Messico,
in Cristo. La mitezza. In que- Tiro. Dal 2010 è stato proto- è morto sabato 31 ottobre
sto momento della vita anche Francesco ha nominato il cardinale eletto Silvano Maria dere le eventuali questioni che dovessero sorgere sincello dell’eparchia di Ti- — vigilia del suo 95° com-
mondiale, dove c’è tanta ag- Tomasi suo delegato speciale presso il Sovrano militare ordi- per l’attuazione del mandato ad Ella affidato, ro. pleanno — nell’ospedale
gressività...; e anche nella vita ne ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e per ricevere il giuramento del prossimo Gran Médica Azul a Lagunas,
di ogni giorno, la prima cosa di Malta (S.M.O.M.). Pubblichiamo di seguito la lettera in- Maestro e sarà il mio esclusivo portavoce per tut- Youssef Antoine Soueif Oaxaca, dove era ricove-
che esce da noi è l’aggressione, viatagli dal Papa. to ciò che attiene alle relazioni tra questa Sede arcivescovo di Tripoli rato da una quindicina di
la difesa... Abbiamo bisogno Apostolica e l’O rdine. dei maroniti giorni, in seguito a com-
di mitezza per andare avanti Al Venerato Fratello La prego di voler svolgere l’ufficio di mio De- Nato il 14 luglio 1962 a plicazioni causate dal co-
nel cammino della santità. il Signor Cardinale eletto legato fino alla conclusione del processo di ag- Chekka, nell’eparchia di Ba- vid-19.
Ascoltare, rispettare, non ag- SILVANO MARIA TOMASI, C.S. giornamento della Carta Costituzionale e del troun dei maroniti, dopo Nato il 1° novembre
gredire: mitezza. Dopo avere accettato le dimissioni di Sua Em.za Codice Melitense e comunque fino a quando lo aver frequentato il seminario 1925 a Aguascalientes, era
Cari fratelli e sorelle, sce- Rev.ma il Card. Angelo Becciu, con la presente riterrò utile per l’Ordine stesso. minore a Ghazir, è stato am- stato ordinato sacerdote il
gliere la purezza, la mitezza e La nomino mio Delegato Speciale presso il So- Nel rinnovarLe l’assicurazione della mia pre- messo al locale seminario 15 agosto 1952. Nominato
la misericordia; scegliere di af- vrano Militare Ordine Ospedaliero di San Gio- ghiera, impartisco di cuore la Benedizione Apo- maggiore, attendendo allo vescovo di Tehuantepec il
fidarsi al Signore nella povertà vanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta stolica all’Eminenza Vostra che volentieri esten- studio della filosofia e della 4 maggio 1971, aveva rice-
di spirito e nell’afflizione; im- (S.M.O.M.), col compito di collaborare, per il do a tutti i Membri dell’Ordine melitense. teologia alla Holy Spirit vuto l’ordinazione episco-
pegnarsi per la giustizia e per maggior bene dell’Ordine, con S.E. Fra’ Ruy University di Kaslik. Ordi- pale il successivo 15 ago-
la pace, tutto questo significa Gonçalo do Valle Peixoto de Villas Boas, Luogo- Dal Vaticano, nato sacerdote il 3 settembre sto. Aveva rinunciato al
andare contro-corrente rispet- tenente interinale e Gran Commendatore, e col 1° novembre 2020. 1987 per l’arcieparchia di governo pastorale della
to alla mentalità di questo prossimo Gran Maestro opportunamente eletto. Tripoli dei maroniti, ha con- diocesi il 25 novembre
mondo, rispetto alla cultura Ella godrà di tutti i poteri necessari per deci- FRANCESCO tinuato gli studi a Roma 2000.

Potrebbero piacerti anche