Sei sulla pagina 1di 2

IL TOSCANO

AMICO RIFUGGIO

Personaggi: Amico, Marito e Moglie.

Materiale: Tavolo, 2 sedie, 1 giacca, 1 coperta, 1 bottiglia d’acqua e 2 bicchieri

Copione:

(Entra in scena l’amico con un abbigliamento e postura da idiota)

Amico: Bene quasi, quasi ora vado a letto…

(Bussano alla porta e l’amico va ad aprire)

Marito: (Entra in maniera prorompente con un atteggiamento fortemente agitato) Ciao Carlo mi devi aiutare.
Solo tu mi puoi aiutare, solo tu mi puoi aiutare.
Amico: (Visibilmente sorpreso per l’accaduto) Ehm…cioè…ciao Gino, ma cosa stai dicendo perché ti devo
aiutare?
Marito: Solo tu mi puoi aiutare, solo tu mi puoi aiutare. Giovanna, mia moglie, mi ha visto e tu capisci…certo
capisci. Solo tu mi puoi aiutare, solo tu mi puoi aiutare.
Amico: (Sempre più sorpreso) Ti ha visto. Chi l’ha visto “Chi l’ha visto”? Io no perché quella sera la
televisione non si vedeva ed io avevo…
Marito: Ma Carlo cosa stai dicendo. (Gli prende la testa con le mani e grida) C’è qualcuno, qualcuno mi
sente, rispondi sei ancora con noi? Solo tu mi puoi aiutare, solo tu mi puoi aiutare. Ti stavo dicendo
che Giovanna, mia moglie, mi ha visto con un’altra e adesso mi sta cercando e Carlo solo tu mi puoi
aiutare, solo tu mi puoi aiutare. Tu mi devi nascondere e se per caso ti chiede dove sono tu non mi
hai visto. Intesi???
Amico: Si pronto, si ci sono…io sono qua e tu sei là no la non ci sei perché io non ti ho visto, anzi tu non ci
sei. Ed io perché sto parlando da solo. Mah?? Io non ci capisco più nulla. Ciao e buonanotte.
Marito: Ma Carlo cosa stai dicendo...

(Bussano alla porta)

Moglie: (Voce fuori campo) Carlo, sono Giovanna, apri che ti devo parlare, ho urgente bisogno di parlarti.
Marito: Aiuto Giovanna, mio Dio mi ha trovato, Carlo nascondimi. Solo tu mi puoi aiutare, solo tu mi puoi
aiutare. Dove mi nascondo, dimmi, dimmi, dove mi nascondo? (Prova sotto la giacca di Carlo) (Poi
sotto il tavolino) (Poi dietro un dito) (Infine si mette dietro la sedia e si getta una coperta addosso e la
giacca).
Amico: (Nella più tremenda confusione) Si…arrivo…sto guardando “Chi l’ha visto” ma io non l’ho visto no
cioè dove lo metto, dove lo nascondo, solo tu mi puoi aiutare, solo tu che sarei io lo posso aiutare.
Bohhh io non ci capisco una mazza. (Va ad aprire la porta)
Moglie: (Entra agitata) Ciao Carlo, scusa se ti disturbo ma sono agitata, non lo vedi?
Amico: A chi??? No io non ho visto niente!!!
Moglie: Che dici…sono furiosa sai quello che mi è successo, tu lo sai quello che mi è successo?
Amico: E tu sai quello che è successo a me?? Stavo tranquillo seduto, anzi no alzato e volevo andare a letto
no! Toc toc chi è nessuno non ci sono e sono solo ma se guardi e chiedi Chi la visto non l’ha visto
nessuno e poi solo tu…solo tu…solo tu (canta) mi puoi aiutare, ma almeno tu
nell’universo….Mah???
Moglie: Guarda io non ho capito nulla.
Amico: Neanche io, ma accomodati, beviamo qualcosa così ti calmi.

(L’amico si siede nella sedia dietro la quale sta nascosto Gino sotto la coperta e la giacca. Appena l’amico si
siede Gino da dietro la sieda fa uscire le sue mani, mentre l’amico le nasconde dietro la sedia. Così si avrà
un uomo con le braccia di un altro.)

Moglie: Guarda Carlo io con Gino non c’è la faccio più. L’ho visto con un’altra quel porco, ha avuto il
coraggio di tradirmi a me, lo capisci, mi ha tradito. (Piange)
Amico: Senti non fare così, bevi qualcosa. (Le mani riedono i bicchieri).
Moglie: No io non c’è la faccio e tu Carlo mi devi aiutare. Hai visto mio marito??

1 Repertorio di Cabaret
IL TOSCANO

Amico: Si…prima o poi si era…(Ma le mani gli tirano il bicchiere con l’acqua in faccia) Cioè no io non l’ho
visto. Ho detto no.
Moglie: Ma che fai…
Amico: Non ti preoccupare ho un po’ di caldo.
Moglie: Ma tu devi sapere qualcosa, tu sai con chi mi tradisce.
Amico: Oh certo…(Le mani gli danno uno schiaffo) che no!
Moglie: Ma tu sai dove è andato adesso.
Amico: Oh certo…(Le mani gli danno un’altro schiaffo) che no!
Moglie: Quel porco ma so io come fargliela pagare. Sono furiosa, sono agitata, ma per fortuna che ogni volta
che lui mi tradisce io vengo sempre da te a ricambiargli il favore.
Marito: (Con le mani inizia a strozzare l’amico) (Esce dalla coperta) Ah si è così e io ora vi ammazzo!!!

2 Repertorio di Cabaret