Sei sulla pagina 1di 4

Riflessi del raggio Laser contro Particelle

e Scorie

Gli ioni e le particelle sono invisibili ad occhio nudo, così le scorie di piccole dimensioni,
solo le scorie grosse sono visibili ad occhio nudo. Durante le produzione con i Generatori
Look quando ancora non veniva impiegato il Telaio blocca elettrodi, era indispensabile
interrompere la produzione al massimo alla densità di 11 ppm, per impedire la
produzione di scorie tanto grandi da essere visibili ad occhio nudo, però venivano
prodotte scorie piccole non visibili, se non con l'ausilio di un puntatore rosso, che le
metteva facilmente in evidenza.
 
Solo dall'estate del 2014 ho messo in distribuzione il kit Generatore Look comprensivo
del telaio blocca elettrodi, che consentiva una produzione sino ad  una densità massima
di 11 ppm, praticamente priva di scorie visibili ad occhio nudo, ed una fortissima
riduzione di quelle piccolissime impossibile da vedere con il puntatore Laser Rosso, da
qui la necessità di fornire il puntatore laser Verde, molto più potente.
 
Nella immagine sopra cercherò di chiarire il funzionamento del test, in tre fasi diverse:

 la prima immagine a sinistra quando il raggio laser attraversa un prodotto a


bassa densità composto da soli Ioni e poche particelle. Il raggio può risultare da
invisibile a scarsamente visibile
 nella immagine centrale il raggio Laser attraversa un prodotto più concentrato
composto da più ioni e più particelle, il raggio Laser ha una intensità media.
 Nella immagine di destra il raggio Laser attraversa un prodotto composto da una
maggior concentrazione di ioni, e particelle ma anche scorie piccole. Il raggio
Laser verde risulta essere molto ben marcato e lungo il percorso del raggio
risultano meglio visibili piccole scorie non visibili con il raggio Laser rosso.
Le particelle più grosse e le scorie sospese nel liquido determinano la riduzione della
stabilità del prodotto, è evidente che una forte riduzione della presenza delle scorie di
qualunque dimensione determina la riduzione della efficacie e della stabilità del prodotto,
da qui la validità dell'impiego del telaio blocca elettrodi non solo per per migliorare
l'efficacia terapeutica dell'Argento Colloidale Ionico, ma anche per aumentare la sua
stabilità nel tempo, e nel contempo produrre un Argento Colloidale Ionico con una
maggior densità, infatti mentre prima era indispensabile interrompere la produzione non
oltre gli 11 ppm, ora è possibile arrivare sino a 16 ppm, pur con una progressiva
riduzione della stabilità nel tempo.

 
 
Le foto a sn non visibili perchè nel buio totale 2 flaconi contenenti ACI prodotto con il
Generatore Look 1.2 munito di Telaio Blocca Elettrodi, con densità di appena 5 ppm,
attraversati da un Raggio Laser Rosso.
Il raggio è completamente non visibile, a causa della scarsa potenza del Raggio, e della
scarsa densità del liquido.
 
Si possono notare solo dei tratti di luce rossa sui bordi ai lati del Flacone.
 
 
In questa foto il Raggio Laser Rosso rende leggermente visibile la presenza l'ACI con
densità di 11 ppm prodotto con il Generatore Look 1.2 fornito di Telaio Blocca Elettrodi.
Se l'ACI fosse stato prodotto senza, sarebbero stati presenti una quantità maggiore di
particelle d'Argento grossolane ed anche scorie di piccole dimensioni, invisibili ad occhio
nudo, ma rese visibili per il riflesso del raggio. Inoltre se il raggio fosse stato verde,
sarebbe stato più grande  e visibile con maggiore intensità.

Nelle immagini a sn il potentissimo Raggio Laser Verde rende appena visibile la presenza
nell'Acqua bi-distillata delle scarse particelle di polvere in sospensione.
E' consigliabile non esporre l'Acqua Bi-distillata versata nel vaso alla polvere atmosferica
anche per pochi minuti, in quanto potrebbe rendere indistinguibile nel l'ACI prodotto
le scorie dalle particelle di provenienza atmosferica.
 
Notare bene quanto il potentissimo Raggio Laser Verde, è in grado evidenziare le
particelle sospese nel liquido rispetto al Laser Rosso.