Sei sulla pagina 1di 4

PROPORZIONI

Proporzionato → che è in proporzione, cioè nella giusta misura rispetto ad un altro termine

Nell’arte figurativa e nell’architettura, il concetto di armonia è stato interpretato come armonia tra i
rapporti delle varie parti.

Consideriamo due macchine che producono le merendine:

- Macchina A: realizza 57 merendine in 3 minuti


- Macchina B: realizza 228 merendine in 12 minuti

Quale macchina è più efficiente


57
Macchina A: = 19
3
228
Macchina B: = 19
12

57 228
➔ 3
= 12
= 19 57 : 3 = 228 : 12

PROPORZIONE: E’ un’uguaglianza di due rapporti


𝑎 𝑐
𝑏
=𝑑 a:b=c:d

Esempio 20 : 5 = 32 : 8

Rapporto 1 → 20 : 5 = 4

Rapporto 2 → 32 : 8 = 4

I quattro numeri che formano una proporzione si chiamano TERMINI:


Esempio: Rapporto 2017 Legambiente sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia

Treviso: 25 alberi ogni 100 abitanti


25
100
= 0,25 25 : 100 = 0,25

Forlì: 15 alberi ogni 60 abitanti


15
= 0,25 15 : 60 = 0,25
60

PROPORZIONE CONTINUA → se i medi sono uguali; il termine b si dice MEDIO PROPORZIONALE

Esempio 20 : 10 = 10 : 5

20 : 10 = 2

10 : 5 = 2

LA PROPRIETA’ FONDAMENTALE DELLE PROPORZIONI:

Consideriamo la proporzione 3 : 2 = 12 : 8

Cosa osservate?

In una proporzione il prodotto dei medi è uguale al prodotto degli estremi:


CALCOLO DEL TERMINE INCOGNITO x

x = ESTREMO
𝐛∗𝐜 𝒑𝒓𝒐𝒅𝒐𝒕𝒕𝒐 𝒅𝒆𝒊 𝒎𝒆𝒅𝒊
x= =
𝐝 𝒆𝒔𝒕𝒓𝒆𝒎𝒐 𝒏𝒐𝒕𝒐

Esempio x : 6 = 12 : 8
Applichiamo la proprietà fondamentale delle proporzioni:

Poiché in una proporzione il prodotto dei medi è uguale al prodotto degli estremi:
6∗12 72
x * 8 = 6 * 12 → x = = =9
8 8

x = MEDIO
𝐚∗𝐝 𝒑𝒓𝒐𝒅𝒐𝒕𝒕𝒐 𝒅𝒆𝒈𝒍𝒊 𝒆𝒔𝒕𝒓𝒆𝒎𝒊
x= =
𝐜 𝒎𝒆𝒅𝒊𝒐 𝒏𝒐𝒕𝒐

Esempio 14 : x = 4 : 6
Applichiamo la proprietà fondamentale delle proporzioni:

Poiché in una proporzione il prodotto dei medi è uguale al prodotto degli estremi:
14 ∗ 6 84
14 * 6 = x * 4 → x = 4 = 4 = 21

x = MEDIO PROPORZIONALE
x = √𝐚 ∗ 𝐜 = √𝒑𝒓𝒐𝒅𝒐𝒕𝒕𝒐 𝒅𝒆𝒈𝒍𝒊 𝒆𝒔𝒕𝒓𝒆𝒎𝒊

Esempio 3 : x = x : 12
Applichiamo la proprietà fondamentale delle proporzioni:

Poiché in una proporzione il prodotto dei medi è uguale al prodotto degli estremi:
3 * 12 = x * x → x = √3 ∗ 12 = √36 = 6