Sei sulla pagina 1di 2

Nguyen – Aggiunte alle dispense (Gv) *9

Gesù insegna la parabola del seminatore (Mc 4,1-9)


Schema esposizione secondo i quattro passi dell’esegesi
1. IL TESTO
Il testo originale greco secondo N-A27:

La traduzione NVB con modifiche: (si può scegliere anche la traduzione CEI 1974 o CEI 2008;
consulta www.bibbia.net per il testo)
4,1 Poi di nuovo incominciò a insegnare in riva al mare, e fu tanta la folla che si radunò intorno a lui, che dovette
salire e sedersi su una barca, stando in mare, mentre tutta la folla rimase sulla terra, lungo la riva.
2 Insegnava loro molte cose per mezzo di parabole e durante il suo insegnamento diceva loro:
3 «Ascoltate! Ecco, il seminatore uscì a seminare.
4 Or avvenne che, mentre egli seminava, uno cadde lungo il sentiero, e vennero gli uccelli e lo beccarono.
5 E l’altro cadde su suolo roccioso, in cui non v'era molta terra e subito germogliò, poiché il terreno non era

profondo;
6 ma quando si levò il sole, fu arso dal calore e si seccò poiché non aveva radici.
7 E l’altro cadde fra le spine e quando le spine crebbero, lo soffocarono e non portò frutto.
8 E gli altri caddero in terra buona e, crescendo e sviluppandosi, diedero frutto, e rese quale il trenta, quale il

sessanta e quale il cento».


9 E aggiunse: «Chi ha orecchi da ascoltare, ascolti!».

Alcuni problemi testuali relevanti:


v.8: kai. a;lla “E gli altri”: Alcune versioni hanno kai. a;llo “e l’altro” come nei vv.5.7. Il nostro testo è più probabile,
perché si trova in molte altre versioni autorevoli e perché, a differenza della variante “e altro”, si mostra libero di ogni
influsso dai vv. precedenti.
v.9: In alcune (poche) versioni c’è l’aggiunta “e chi comprende comprenda”. È forse sotto l’influsso del v.12.

Alcune differenze nelle (due) traduzioni moderne: (indicare almeno una differenza tra la traduzione
scelta e l’altra traduzione moderna, per es., quella nella tua lingua madre)
v.?: .....

2. L’ANALISI DELLA COMPOSIZIONE (IL CONTESTO)


A. Delimitazione:
Il brano comincia a Mc 4,1 per i seguenti motivi: (indicare quali sono i nuovi elementi nel
versetto iniziale del tuo brano rispetto ai versetti che si trovano prima [del tuo brano]).
• Rispetto ai versetti in Mc 3,34-35 che sono prima di Mc 4,1, si possono indicare i
seguenti nuovi elementi:
• In Mc 4,1 si vede la nuova ambientazione: “in riva al mare”, poi “sulla barca”
• Nuova attività: “insegnare”, “per mezzo di parabole”
• Non ci sono più le menzioni di “fratelli”, “sorelle”, “volontà di Dio” che si trovano
prima (in Mc 3,34-35).
• ...
Il brano finisce al v.9 per i seguenti motivi: (indicare che ci sono i nuovi elementi subito
dopo il versetto finale del tuo brano. Cerca allora di indicare alcuni nuovi elementi che ci
sono nei versetti che si trovano dopo il tuo brano).
• Dopo il v.9 che ha l’esortazione diretta agli ascoltatori, nel v.10 si torna alla
narrazione con la frase “Quando fu solo…” C’è quindi il cambiamento dal discorso
alla narrazione.
• È osservabile anche un cambiamento del luogo nel v.10: essere con la folla e stare
solo con i discepoli.
• C’è la ripetizione tra “ascoltate” al v.3 (all’inizio) e “ascolti!” al v.9 (alla fine)
• …
Elementi di coesione del brano: (indicare gli elementi che rendono uniti tutti i versetti del
tuo brano)
• Colui che parla rimane sempre Gesù, dall’inizio alla fine.
Nguyen – Aggiunte alle dispense (Gv) *10

• Nella parabola, l’azione principale è sempre lo stesso: il seminare


• La menzione ripetuta del verbo “cadere” e dei semi, anche se nella forma sottintesa:
“uno, l’altro, gli altri”
• L’elenco continuo (delle sorti diverse del seme)
• …
B. Struttura
Osservando il movimento del testo, si può proporre la struttura approssimativa del brano come
segue:
1. La situazione dell’insegnamento di Gesù (vv.1-2)
2. Esortazione all’ascolto e la parabola (v.3-8)
3. Esortazione finale all’ascolto (v.9)

C. Contesto
Contesto generale: la prima parte del libro (capp.1–8) che racconta le attività di Gesù in Galilea
prima della confessione di Pietro; il cap.4 che riporta una serie di parabole (elencare quali...).
Contesto immediato:
Cosa c’è prima della pericope analizzata? Prima c’è il racconto della venuta dei parenti di Gesù e
dell’insegnamento di Gesù sulla vera famiglia (Mc 3,31-35). Con l’inizio del nostro brano in Mc
4,1-2, si vede l’ambientazione generale per tutto il cap.4: Gesù insegna sulla riva del “mare”.
Cosa c’è dopo? La spiegazione di Gesù ai discepoli sul senso del suo parlare parabolico (4,10-13) e
la spiegazione della parabola raccontata
Quali sono i possibili paralleli e/o sottofondi biblici (letterari e teologici) della pericope?
I paralleli si trovano in: Mt 13,3-9; Lc 8,5-8 (e VTom 9)
I possibili sottofondi biblici: la seminagione e le attività agricoltore in Is 28,23-29; 55,10-11 (cf. Os
2,25; Ger 4,3; 31,27; Nm 24,6-7); Pr 24,30-31 (cf. Is 5; Nm 22,23-24); anche 2Esd 8,41.

3. ANALISI ESEGETICA
A. Analisi dei termini chiave:
Ascoltare
• Nell’AT (quante volte il termine ricorre e con quale significato)
• Nel NT
• Nel tuo brano (dove il termine si trova e quale sarebbe il significato)

B. Esegesi:
v.1: Poi di nuovo incominciò a insegnare in riva al mare, e fu tanta la folla che si radunò intorno a lui, che
dovette salire e sedersi su una barca, stando in mare, mentre tutta la folla rimase sulla terra, lungo la riva.
(il Tuo commento in base alla consultazione dei due commentari raccomandati)
v.2: Insegnava loro molte cose per mezzo di parabole e durante il suo insegnamento diceva loro:
(Commento)

v.9: E aggiunse: «Chi ha orecchi da ascoltare, ascolti!».
(Commento)

4. RIFLESSIONI TEOLOGICHE
A. Sintesi dei pensieri della pericope

B. Il punto teologico centrale del testo e le idee analoghe nella Bibbia

C. Attualizzazione della pericope


(Qui puoi mettere più a lungo le tue considerazioni personali di carattere catechetico, o spirituale, o
missionario, o pastorale)