Sei sulla pagina 1di 4

Modello a Fattori Specifici - Soluzioni

Migrazione
a) L’Italia è il paese con salari più alti essendo l’offerta di lavoro inferiore e il prodotto
marginale del lavoro maggiore.
PILITA (no migrazione)=A+B+C+D
Quota per detentori capitale ITA (no migrazione)=A
Quota per detentori lavoro ITA (no migrazione)=B+C+D
b) Con la libera circolazione, i lavoratori si sposteranno dall’Albania all’Italia fino a
quando i salari non saranno identici tra i due paesi.
PILITA (migrazione)=A+B+C+D+E+F+G+H
Quota per detentori capitale ITA ( migrazione)=A+B+E
Quota per detentori lavoro ITA (migrazione)=C+D+F+G+H
I salari orari in Italia diminuiranno, i detentori di capitale aumenteranno il loro
benessere (B+E). In aggregato l’economia italiana produce di più rispetto a prima
(E+F+G+H)

WItalia WAlbania

M
B E

L
F
C
G

H I
D

L2S OAlbania
OItalia L1S
c) Con la libera circolazione, i lavoratori si sposteranno dall’Albania all’Italia fino
a quando i salari non saranno identici tra i due paesi. Il salario in Albania
aumenterà dato che ci sarà una riduzione della forza lavoro (da L1 OAlbania a L2
OAlbania) e un aumento di MPL.

PILALB (no migrazione)=M+L+I+G+H


PILALB (migrazione)= M+L+I

Quota per detentori capitale ALB (no migrazione)=M+G+L


Quota per detentori capitale ALB (migrazione)=M

Quota per detentori lavoro ALB (no migrazione)=H+I


Quota per detentori lavoro ALB ( migrazione)=L+I

In Albania, i detentori di capitale ridurranno il loro benessere. In aggregato l’economia


Albanese produce meno rispetto a prima.

d) Sarebbe necessario compensare l’Albania e lasciarla almeno indifferente in


termini di produzione da una situazione con senza migrazione a una con
migrazione. La differenza di produzione tra le due situazioni è rappresentata da
G e H. Idealmente, l’Italia (o i lavoratori albanesi in Italia) potrebbero
compensare l’Albania traferendo G e H. Anche in questa situazione l’Italia
avrebbe (in aggregato) in aumento di benessere dato dalle aree E e F (rispetto a
una situazione senza migrazione). Le rimesse potrebbero essere una soluzione.
Modello a fattori specifici I

a) W=MPLiPi in entrambi i settori i (s=soia, m=mais). Il salario reale è uguale al


prodotto marginale del lavoro W/Pi=MPLi Si noti che il salario W è uguale in
entrambi i settori a causa della mobilità del lavoro.

MPLm=W/Pm

Reddito Nonna Settore Mais

Salari per I lavoratori nel

Settore mais
W/Pm

Lm L

𝑃𝑆 𝑀𝑃𝐿𝑀
b) In equilibrio 𝑊𝑆 = 𝑊𝑀 → 𝑃𝑆 ∗ 𝑀𝑃𝐿𝑆 = 𝑃𝑀 ∗ 𝑀𝑃𝐿𝑀 → = ossia la
𝑃𝑀 𝑀𝑃𝐿𝑆
pendenza della PPF (costo opportunità soia) è uguale al prezzo relativo della
soia.
1. Il salario aumenta ma meno dell'aumento di PS
2. La produzione di soia aumenta e la produzione di mais diminuisce.
3. Il lavoro passa dal mais alla soia.
4. Per mantenere l'equilibrio 𝑃𝑃𝑆 = 𝑀𝑃𝐿
𝑀𝑃𝐿
𝑀
MPLM aumenta e MPLS diminuisce
𝑀 𝑆

(a causa del punto 3 e della funzione di produzione concava).


5. Salario reale in termini di soia si riduce ma in termini di mais aumenta.
L'effetto netto sulla forza lavoro è ambiguo (dipende dalle preferenze di
consumo).
6. Il reddito della nonna diminuisce mentre aumenta il reddito del nonno.
Graficamente VPML(2)m
VPML(2)s
Wm
VPML(1)m Ws

w2
w1

Om Os
L1 L2