Sei sulla pagina 1di 3

(Fac-simile da riportare su carta intestata della ditta)

RACCOMANDATA A MANO

___________________________
(luogo e data)

Spett.le Lavoratore

____________________________________
(cognome e nome)

____________________________________
(indirizzo)

____________________________________

Oggetto: Divieto di assunzione bevande alcoliche e Controlli di abuso sostanze


stupefacenti (Legge 5 giugno 2003 n. 131, Legge 30 marzo 2001 n. 125)

Egregio Lavoratore,
con la presente la informiamo che tra le attività lavorative da Lei svolte vi sono
attività o lavorazioni rientranti tra quelle individuate dalla normativa in oggetto,
considerate ad elevato rischio infortunistico e che comportano particolari rischi per la
sicurezza, l’incolumità e la salute di terzi.
La informiamo inoltre che, come previsto, il suo nominativo è stato inserito nell’elenco,
comunicato al Medico Competente Aziendale, dei lavoratori che possono essere
sottoposti ai controlli sanitari specifici volti ad accertare l’assenza di condizioni di alcool-
dipendenza nonché l’assenza di utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Si
sottolinea inoltre il divieto assoluto di somministrazione e di assunzione di bevande
alcoliche durante il lavoro (compresa la pausa pranzo).
Si allega alla presente una informativa specifica in merito ai riferimenti normativi, alle
attività a rischio ed alle modalità di svolgimento del controllo sanitario.

Distinti saluti
La Direzione
(Timbro e firma)

_______________________________

Firma del Lavoratore per ricevuta

___________________________
INFORMATIVA PER I LAVORATORI

ACCERTAMENTI DI ASSENZA DI TOSSICODIPENDENZA


Intesa ai sensi della Legge 5 giugno 2003 n. 131, art. 8, comma 6 Conferenza Unificata - Seduta del
30 ottobre 2007

Provvedimento 18 settembre 2008 della Conferenza permanente tra Stato–Regioni e Province


autonome di Trento e Bolzano – G.U. n. 236 del 08/10/2008

Con riferimento alle leggi sopracitate, si comunica che è prevista l’esecuzione


OBBLIGATORIA di test e visite mediche specifiche per accertare l’assenza di utilizzo
di sostanza stupefacenti e psicotrope per alcune categorie di lavoratori ed alcune
mansioni che possono comportare dei particolari rischi per la sicurezza,
l’incolumità e la salute di terzi.

Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di comunicare al Medico Competente l’elenco


dei lavoratori appartenenti a queste categorie a rischio. Quest’ultimo dovrà
effettuare gli accertamenti sanitari come stabilito dal Provvedimento 18 settembre
2008 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 236 del 8 ottobre 2008.

Il Datore di Lavoro è tenuto a comunicare al lavoratore la data ed il luogo degli


accertamenti stabiliti dal Medico Competente, dando un preavviso massimo di 1
giorno dalla data stabilita.

Il lavoratore che risulterà positivo al test verrà giudicato temporaneamente non


idoneo alla mansione e dovrà essere inviato, da parte del Medico Competente,
al servizio per le tossicodipendenze dell’ASL (SERT).

MANSIONI CHE COMPORTANO PARTICOLARI RISCHI PER LA SICUREZZA,


L'INCOLUMITA' E LA SALUTE DEI TERZI

1) Attività per le quali è richiesto un certificato di abilitazione (patentino) per l'espletamento dei seguenti lavori pericolosi:
a) impiego di gas tossici (art. 8 del regio decreto 1927, e successive modificazioni);
b)… c)…

2) Mansioni inerenti le attività di trasporto:


a) conducenti di veicoli stradali per i quali e' richiesto il possesso della patente di guida categoria C, D, E, e quelli per i quali e'
richiesto (…) il certificato di formazione professionale per guida di veicoli che trasportano merci pericolose su strada
b)… c)… d)… e)…
f) conducenti, conduttori, manovratori e addetti agli scambi di altri veicoli con binario, rotaie o di apparecchi di sollevamento,
esclusi i manovratori di carri ponte con pulsantiera a terra e di monorotaie;
g)… h)… i)… l)… m)…
n) addetti alla guida di macchine di movimentazione terra e merci (carrellisti, escavatoristi, palisti, autisti, ecc.)
3) Funzioni operative proprie degli addetti e dei responsabili della produzione, del confezionamento, della detenzione, del trasporto e
della vendita di esplosivi
INFORMATIVA PER I LAVORATORI

PROBLEMI ALCOL CORRELATI SUI LUOGHI DI LAVORO


Legge 30 marzo 2001 n. 125 - Decreto Legislativo n. 81/2008 - Provvedimento del 16/03/2006 della
Conferenza permanente tra Stato-Regioni e Prov. autonome di Trento e Bolzano

Nelle attività ad elevato rischio infortunistico per la sicurezza, l’incolumità o la salute di terzi è fatto
divieto di assunzione e somministrazione di bevande alcoliche (compresa la pausa pranzo).

I lavoratori che svolgono le attività a rischio possono essere sottoposti a controlli alcolimetrici da
parte del Medico Competente o da parte dei medici del lavoro dei servizi di prevenzione con
funzioni di vigilanza appartenenti alle ASL territorialmente competenti (art. 15 Legge n. 125/2001).

Ai sensi dell’art. 41, comma 4 del D.Lgs 81/2008 le visite preventive, periodiche e di cessazione del
rapporto di lavoro effettuate dal Medico Competente sono finalizzate anche alla verifica di assenza
di condizioni di alcol-dipendenza e di assunzione di sostanze psicotrope o stupefacenti.

Ai lavoratori affetti da patologie alcol correlate che intendano accedere ai programmi terapeutici di
riabilitazione si applicano le leggi che disciplinano gli stupefacenti (DPR n. 309/90 art. 124
Conservazione del posto di lavoro)

ATTIVITÀ AD ELEVATO RISCHIO INFORTUNISTICO PER LA SICUREZZA,


L'INCOLUMITÀ E LA SALUTE DEI TERZI

1) Attività per le quali è richiesto un certificato di abilitazione (patentino) per l'espletamento dei seguenti lavori pericolosi:
a) impiego di gas tossici (art. 8 del regio decreto 9 gennaio 1927, e successive modificazioni);
b) conduzione di generatori di vapore (decreto ministeriale1° marzo 1974);
c)… d)… e)… f)…
g) manutenzione degli ascensori (decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 162);
2)… 3) …
4) mansioni sanitarie svolte in strutture pubbliche e private in qualità di: medico specialista in anestesia e rianimazione; medico
specialista in chirurgia; medico ed infermiere di bordo; medico comunque preposto ad attività diagnostiche e terapeutiche;
infermiere; operatore socio-sanitario; ostetrica caposala e ferrista;
5)…
6) attività di insegnamento nelle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado;
7) mansioni comportanti l’obbligo della dotazione del porto d'armi, ivi comprese le attività di guardia particolare e giurata;
8) mansioni inerenti le seguenti attività di trasporto:
a) addetti alla guida di veicoli stradali per i quali è richiesto il possesso della patente di guida categoria B, C, D, E e quelli per i
quali è richiesto (…) il certificato di formazione professionale per guida di veicoli che trasportano merci pericolose su strada;
b)… c) … d)… e)…
f) conducenti, conduttori, manovratori e addetti agli scambi di altri veicoli con binario, rotaie o di apparecchi di sollevamento,
esclusi i manovratori di carri ponte con pulsantiera a terra e di monorotaie;
g)… h)… i)… l)… m)… n)… o)…
p) addetti alla guida di macchine di movimentazione terra e merci;
9)…
10) lavoratori addetti ai comparti della edilizia e delle costruzioni e tutte le mansioni che prevedono attività in quota, oltre i due
metri di altezza;
11) capiforno e conduttori addetti ai forni di fusione;
12)… 13)…
14) tutte le mansioni che si svolgono in cave e miniere.