Sei sulla pagina 1di 140

RANSOMWARE > L'ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA (DEI VOSTRI DATI)

Novembre 2020 - n.356 - Mensile - Euro 6,90

SMARTPHONE
Quale modello "economico"
comprare sotto i 200 euro

PLAYER AUDIO DI RETE


Portare la musica in tutta la casa

H I O

K
ECC

O
AL V

O
VI TA

B
VA

E
NU O

OT
si):
Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, NE/VR - CANTON TICINO /SVIZZERA CHF 12,50

qua

N
ro o
( tivi
to e
z terna
c s
o si al
ma a li u
n for ti e g
a i
re name n
itorn i or
e r
lo ri ag g
at
F iglio
im

Data edicola 29 Ottobre 2020


FIRST LOOKS HARDWARE
LAB

2 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS
LAB

PC Professionale | Novembre 2020 3


EDITORIALE
■ Di Eugenio Moschini

Il 5G non è rivoluzionario
(almeno per gli smartphone)
Apple presenta la famiglia iPhone 12 e tutto verte sulla connettività 5G.
Ma la rivoluzione non sarà per gli smartphone.

S e avete seguito l’evento Apple del 13 ottobre (in cui


sono stati annunciati l’HomePod mini e la famiglia
iPhone 12) vi sarete accorti che Tim Cook e i vari
ospiti che si sono alternati sul palco virtuale hanno
recitato una specie di mantra. Nello spazio della presentazione
dedicato ai nuovi iPhone c’è un termine che è stato ripetuto
ma come spesso abbiamo ripetuto su PC Professionale, il 5G
non sarà rivoluzionario per gli smartphone. Intendiamoci, il
5G sarà rivoluzionario per molti aspetti delle nostre vite, ma
non è destinato a cambiare davvero radicalmente il mondo
mobile. Se rimaniamo focalizzati sull’aspetto della connetti-
vità sono stati il 3G prima e il 4G poi che hanno veramente
quasi ossessivamente: “5G”. Le ho contate, in 55 minuti scarsi rivoluzionato gli smartphone, perché ci hanno permesso di
“5G” è stato ripetuto ben 70 (settanta!) volte. E questo, testuali aprire nuovi mondi (e nuovi modi) di utilizzo. Non so voi, ma
parole di Tim Cook, “è l’inizio di una nuova era per l’iPhone”. io non vedo la necessità di scaricare in pochi secondi un
Al netto dell’apologia della mela morsicata, il 5G è entrato nel film in 4K sul mio smartphone come promette di fare il 5G.
mondo smartphone ormai da 18 mesi e Apple, da buon’ulti- Semmai apprezzerò molto di più il fatto che sarà in grado di
ma, si è solo accodata a tutti gli altri produttori che hanno gestire e supportare un numero estremamente elevato di
a listino decine di modelli compatibili 5G. In questi 18 mesi dispositivi in aree altamente popolate (come le metropoli).
la risposta del mercato è stata a dir poco entusiastica: se- Passatemi il paragone: immaginate che il ponte sullo Stretto
condo le previsioni di Strategy Analytics nel 2020 saranno di Messina fosse in costruzione e che continuassero a dirvi
250 milioni gli smartphone 5G venduti (con una crescita che sarà importante perché potreste passare dalla Calabria
del 1.300% rispetto ai 18 milioni del 2019). Leggermente più alla Sicilia in bicicletta (anzi, visti i trend, in monopattino
caute le stime di Gartner (“solo” 221 milioni nel 2020), che elettrico). Pensereste che è un’opportunità in più, ma non
però prevede un volume di 489 milioni di smartphone 5G certo lo scopo per cui valga la pena costruire il ponte. Il
per il 2021. Capisco le motivazioni dei reparti marketing che 5G è esattamente questo, un’opportunità in più per gli
devono presentare ogni prodotto come “il migliore di sempre”, smartphone, ma non una rivoluzione.  •

PC Professionale | Novembre 2020 5


SEGUICI ANCHE SU

SOMMARIO
w w w . p c p r o f es s i o n a l e. i t 356 Novembre 2020

Y
ER STOR
CO V

NUOVA VITA AL VECCHIO


NOTEBOOK
Fatelo ritornare in forma a costo zero (o quasi):
i migliori aggiornamenti e gli usi alternativi
> p. 54
PROVE
68 Smartphone economici
A meno di 200 euro è possibile
acquistare smartphone veloci
e completi, con performance 3 EDITORIALE
Il 5G non è rivoluzionario
in grado di permettere un uso
(almeno per gli smartphone)
ben più che basilare. Abbiamo
analizzato 30 modelli. NEWS
10 La data quality e la data
governance in banca

COME FARE SICUREZZA

14 Ecco come il NUC diventa


lo strumento perfetto per
qualsiasi ambiente di lavoro
17 Adobe spinge sull’AI
84 La nuova onda dell’alta fedeltà 106 Ransomware, una piaga senza fine con Sensei
17 Nvidia comprime
I servizi di streaming e i software di ultima I ransomware sono oggi in pieno boom. i video con l’AI
generazione cambiano il mondo dell’ascolto Analizziamo il fenomeno e scopriamo 18 Smartphone preview
audio: l’hi-fi è alla portata di tutte le tasche. le migliori strategie per difendersi.

6 PC Professionale | Novembre 2020


p.32
>

www.pcprofessionale.it
356 Novembre 2020
DIRETTORE RESPONSABILE
Eugenio Moschini
eugenio.moschini@pcprofessionale.eu

REDAZIONE
Laura Nuonno (caposervizio)
>
p.21 >
laura.nuonno@pcprofessionale.eu
Michele Braga
michele.braga@pcprofessionale.eu
p.30 Pasquale Bruno
pasquale.bruno@pcprofessionale.eu
FIRST LOOKS SEGRETERIA
Anna Schiavone
HARDWARE segreteria@pcprofessionale.eu

20 Editoriale - Desktop, notebook e workstation, record di crescita degli ultimi 10 anni HANNO COLLABORATO
Luca Colantuoni, Roberto Cosentino,
21 Piattaforma AMD B550: non dite solo che è economica Salvatore Di Carlo, Nicola Martello,
Gianluca Marcoccia, Alfonso Maruccia,
26 Samsung SSD 980 Pro: nuove celle V-Nand e Pci Express 4.0 Dario Orlandi, Federico Vergari
30 Asus VivoBook S15 si rinnova e punta più in alto Progetto grafico e copertina: Laura Nuonno

32 Venu Sq: il modello pop per entrare nel mondo Garmin


© 2020 Visibilia Editore SpA, Via Pompeo Litta 9,
SOFTWARE 20122 Milano. Iscrizione ROC: 25305
del 9/2/2015. Pubblicazione registrata presso
43 Editoriale - Windows non sarà più uguale per tutti? il Tribunale di Milano al n. 335/91
Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati.
44 Touch Portal, un telecomando per le applicazioni del Pc Redazione: Via Pompeo Litta 9,
20122 (MI), tel. (02) 540082.90
48 OBS Studio: il punto di riferimento per lo streaming di qualità Stampa: Mediagraf S.p.A - Via della Navigazione
Interna, 89 - 35027 Noventa Padovana - PD
51 Le app del mese: Timery for Toggl 1.1.1 - Unsplash 1.11.1 - Cinder 1.3.0 Chiuso in tipografia il 20/10/2020
Pubblicità: Visibilia Concessionaria Srl, 
Mathway 3.3.25 - MuscleWiki Fitness 1.2.4 tel (02) 540082.00
Periodicità: mensile
ISSN 1122-1984
RUBRICHE Certificato

121 Posta HW e SW PEFC/18-31-85

130 HowTo Associato a:


Certificato PEFC

Questo prodotto

136 Libri
è realizzato
con materia prima
da foreste gestite in
maniera sostenibile e
da fonti controllate
www.pefc.it
Cert. ADS n°7505
del 20-12-2012

Abbonamenti: www.abbonamenti.it/visibilia email: abbonamenti@mondadori.it  tel. 02 7542 9001

ABBONAMENTI: è possibile ave re informazioni o SPA – C/O CMP Brescia – 25126 Brescia. L’abbonamento Segrate (Mi). Per le edicole: richieste tramite sito https://
sottoscrivere un abbonamento tramite: sito web: www. può avere inizio in qualsiasi periodo dell’anno. L’eventuale servizioarretrati.mondadori.it. Pe r privati colle zionisti:
abbonamenti.it/visibilia; e-mail: abbonamenti@mondadori. cambio di indirizzo è gratuito: informare il Servizio Abbonati richieste tramite email: arretrati@mondadori.it oppure tel:
it; telefono: dall’Italia 02 7542 9001. Il servizio abbonati è alme no 20 giorni prima de l trasfe rime nto, alle gando 045.888.44.00, fax 045.888.43.78 Lunedì – giovedì 9.00 –
in funzione dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00; fax: l’etichetta con la quale arriva la rivista. Servizio arretrati 12,15 / 13,45 – 17,00 venerdì 9.00 – 12,15 / 13,45 – 16.00.
030.77.72.387; posta: scrivere all’indirizzo: DIRECT CHANNEL a cura di Distribuzione Stampa e Multimedia srl - 20090 Costo della chiamata in funzione dell’operatore.

SCARICA LA NOSTRA APP


Tutti i contenuti di PC Professionale disponibili nelle edicole digitali iOS e Android

8 PC Professionale | Novembre 2020


NEWS FINTECH

La data quality e la data


governance in banca
Raggiungere l’eccellenza operativa nella gestione dei dati è tra gli obiettivi
del piano strategico IT del Gruppo Mediobanca al 2023.

L
a quantità di dati a Quali sono oggi
disposizione delle le sfide per le banche
aziende nell’era dei nella gestione dei dati?
Big Data è cresciuta
in maniera esponen- >> L’attuale quadro macro-
ziale e viene consi- economico e l’apertura dei
derata da molti il patrimonio servizi tradizionali al digitale
più importante da valorizza- offrono grandi opportunità,
re. Un’adeguata valutazione ma al contempo pongono le
della qualità del dato (data qua- funzioni della Banca davanti
lity) così come la sua corretta a nuove tipologie di rischio
gestione (data governance) si (ad esempio Cyber Risk) con
stanno affermando come fatto- potenziali impatti sulla solidi-
ri critici di successo, accrescen- tà finanziaria e reputazionale.
do all’interno delle aziende il Sono quindi necessari nuovi
bisogno di integrare la data presidi basati su informazioni
quality nei processi interni e di sempre disponibili e aggiorna-
attuare una coerente strategia te per porre in essere misure
di data governance. efficaci in grado di anticiparne
Questo trend si conferma an- la manifestazione.
che nel settore bancario, in Il contesto attuale è, inoltre,
continua evoluzione tecno- caratterizzato dall’aumento
logica e che oggi si trova ad dell’attenzione normativa da
affrontare nuove sfide nella parte dei regolatori su queste
gestione del dato, di merca- tematiche (come BCBS239, Marco Pozzi
to ma anche normative. Ne Stress Test, AnaCredit). I nuo- Group COO di Mediobanca
abbiamo parlato con Marco vi requisiti hanno ampliato la e AD/DG di Mediobanca
Pozzi, Group COO di Medio- quantità e il livello di dettaglio Innovation Services.
banca e AD/DG di Medioban- delle informazioni richieste al-
ca Innovation Services. le Banche. Le spinte emergenti

10 PC Professionale | Novembre 2020


FINTECH NEWS

in tema di regolamentazione, evolvendo in stretta sinergia


in particolare, delle operazioni con l’evoluzione nella gestione
di pagamento (PSD II), della del dato, da un modello di tipo
gestione dei dati privacy sen- distribuito e dedicato per strut-
sitive (GDPR) e delle poste tura a un modello accentrato
contabili (IFRS9, IFRS16) ri- a servizio di tutte le strutture
chiedono il rafforzamento dei della banca.
livelli di presidio e gestione del In particolare, per rispondere
patrimonio informativo. efficacemente alle crescenti
esigenze informative del ma-
Qual è l’approccio adeguato nagement e dato l’aumento
per rispondere a tali esponenziale dei dati a dispo-
richieste? sizione delle banche, acquista
sempre maggiore importanza
>> Gli investimenti necessa- la capacità di rappresentare
ri per garantire la piena con- sinteticamente i dati, sempli-
formità alle nuove richieste ficandone la crescente com-
normative sono sempre più plessità di interpretazione.
significativi. Diventa quindi La nuova sfida competitiva si
prioritario per le Banche adot- gioca sulla capacità di estrarre
tare un approccio lungimirante conoscenza e valore proprio
attivando le sinergie presenti dai dati. Per il raggiungimento
tra le diverse normative e ra- di questo obiettivo, l’impie-
zionalizzando gli investimenti. go delle piattaforme di data
La normativa PSD II, ad esem- analytics combinato con tecno-
pio, ha dettato le priorità di logie di Intelligenza Artificiale
investimento per i prossimi è un elemento cardine della
anni per il raggiungimento di “digital transformation”.
un approccio Open Banking,
priorità che seguono gli inve- Come sta rispondendo
stimenti effettuati in passato in particolare il Gruppo La sede di Mediobanca, Milano
per il potenziamento dei canali Mediobanca?
digitali e del mobile banking. seguire un’attività di reporting quality, l’affidabilità dei dati
Queste iniziative sono e saran- >> A riprova della strategicità accurata e tempestiva con un utilizzati a supporto del pro-
no accompagnate da continui del tema per Mediobanca, nel duplice beneficio: a fini interni, cesso decisionale.
investimenti per l’adeguamen- piano strategico IT di Gruppo per supportare adeguatamente Infine il programma ha l’obiet-
to delle infrastrutture esistenti al 2023 una delle quattro diret- l’assunzione di decisioni in- tivo di evolvere l’approccio
al fine di garantire l’efficienza trici di investimento è denomi- formate e consapevoli; a fini nella creazione della reportisti-
operativa e la compliance re- nata “Exploiting Data Value”. Il esterni, per essere compliant ca diretta al top management,
golamentare, come nel caso piano prevede che una quota con le richieste regolamentari. con l’adozione di strumenti
della data governance.       rilevante degli investimenti IT Disporre di una visione com- automatizzati di reporting, che
sia destinata a evoluzioni negli pleta e aggiornata del proprio rendano più efficiente il pro-
Come si stanno muovendo ambiti regulatory reporting, business, infatti, è requisito cesso e consentano al contem-
i principali player nel mercato data quality, architetture dati fondamentale per la sostenibi- po analisi più approfondite.
bancario italiano? ed AI. In questo contesto si lità ed è quanto di più incisivo
inserisce il Programma di Data si stia consolidando nell’evolu- Ci può descrivere
>> Le banche tradizionali ere- Management, volto al disegno e zione dei meccanismi di segna- nello specifico gli aspetti
ditano un’architettura di siste- alla realizzazione di una strut- lazione bancaria richiedenti principali del processo
mi legacy complessa e organiz- tura di data management che una stretta convergenza di dati di data quality adottato
zata per silos. Gli investimenti comprenda data warehouse provenienti da funzioni tra- dal Gruppo Mediobanca?
più significativi sono tipica- strutturati e strumenti/proces- dizionalmente distinte (come
mente indirizzati a superare le si di data governance (come la quelle tra CFO e CRO). >> Lo sviluppo del Processo
possibili limitazioni verso un data quality). È inoltre obiettivo del pro- di Data Quality Management
approccio integrato. Nel data L’obiettivo principale del pro- gramma definire un fra- (DQM) nel Gruppo Medioban-
management il mercato è oggi gramma è raggiungere l’eccel- mework metodologico di data ca non si limita a considerare
caratterizzato da una nuova lenza operativa nella gestione governance, con processi, pro- i processi già esistenti di IT
spinta che sta conducendo i del dato, permettendo al Grup- cedure e strumenti consolidati, Change ma richiede l’attiva-
principali player verso solu- po Mediobanca di disporre di che consenta di adottare un zione di importanti processi
zioni tecnico-organizzative di dati affidabili e pienamente approccio più efficace nella di governo del dato capaci di
nuova generazione. Gli asset- adeguati allo scopo per cui gestione del dato, garanten- stimolare riflessioni e valuta-
ti organizzativi stanno infatti saranno utilizzati, a cui far do, tramite controlli di data zioni ex ante. La fase iniziale

PC Professionale | Novembre 2020 11


NEWS FINTECH

di definizione dei controlli Group Chief Data Officer che personalizzazione dell’espe-
di data quality deve essere riporta direttamente al Group rienza dell’home banking e
supportata da un approccio Chief Operating Officer, ed l’omnicanalità. Tecnologie
chiaro e strutturato in cui tro- è responsabile per l'intero quali big data analytics, inte-
vare il giusto connubio tra i Gruppo Mediobanca del di- grazione di robot e software
dati “rilevanti” per la Banca segno, dell’implementazione di intelligenza artificiale sono
(regulatory reporting, risk e della manutenzione del Si- fondamentali per raggiungere
management reporting e così stema di Governo dei Dati del gli obiettivi industriali.
via) e le tematiche interne/ Gruppo. Al Group Chief Da- I progressi dell’IT hanno reso
esterne riscontrate. ta Officer è inoltre affidato il via via sempre più facile ed
Si arriva così al censimento ruolo di guidare il Gruppo nel economico raccogliere grandi
degli oggetti informativi rile- passaggio da un approccio volumi di dati. Le informazio-
vanti (come report e relazioni), di gestione del dato, dettato ni sono troppe, incomplete,
rispetto ai quali sono definiti dalle necessità di controllo raccolte per altri scopi, e tal-
gli obiettivi di gestione e di e conformità alla normativa, volta contradditorie. La sfida
controllo della qualità dei dati. ad un approccio di valorizza- è quella estrarre da questo
Ai fini della misurazione della zione del patrimonio infor- mare di dati, anche attraver-
qualità dei dati, sono quindi mativo bancario, abilitando il so processi strutturati di data
definiti e rivisti periodica- Gruppo all’utilizzo strategico governance e data quality, le
mente i controlli di qualità e del dato stesso. relazioni che permettono di
viene impostata l’attività di spiegare e prevedere i feno-
monitoraggio attraverso la Si sente spesso parlare meni (ad esempio intercettare
predisposizione di apposita di data driven banking. frodi o individuare clienti a
reportistica periodica. Cosa si intende esattamente? rischio abbandono).
Gli esiti del monitoraggio sono
funzionali a valutare l’efficacia >> Essendo i dati a disposi- Quali sono gli indirizzi
delle attività di gestione dei zione della Banca funzionali ai strategici del gruppo
dati e definire gli eventuali in- processi decisionali e operati- Mediobanca in questi
terventi di miglioramento. A vi, in alcuni casi si è arrivati al ambiti?
fronte delle anomalie rilevate punto di invertire i ruoli tra
nell’esecuzione dei controlli, è processi e dati, facendo in mo- >> In linea con il percorso di
prevista l’esecuzione di attivi- do che siano le informazioni ri- sviluppo ed evoluzione del si-
tà di rettifica dei dati. levanti a guidare le scelte della stema bancario italiano, anche
banca, sia in ambito operativo, Mediobanca sta affrontando
Dal punto di vista sia in ambito strategico. questi temi con priorità e ade-
organizzativo quali sono Questo percorso porta verso guati livelli di investimento.
i presidi di cui si è dotato una Banca sempre più “data Da un lato stiamo continuando
il gruppo Mediobanca? driven”. Ma perché questo ap- a rafforzare le fondamenta del-
proccio si consolidi in aziende la nostra architettura dati, con-
>> Per gestire in modo ef- tradizionali come le Banche è solidando i data warehouse
ficace le attività in ambito di necessario intervenire anche strutturati e i processi di data
governo dei dati, abbiamo de- sul piano culturale, facendo sì governance.
ciso di adottare un framework che gli strumenti e le metodo- Dall’altro lato stiamo esplo-
di Data Governance a livello logie di analisi dei dati perva- rando le opportunità d’inno-
di Gruppo orchestrato dalla dano l’intera organizzazione e vazione legate agli advanced
Capogruppo, che definisce le promuovano l’uso del dato co- analystics e all’Intelligenza Ar-
linee guida. Lato IT, i sistemi me una risorsa condivisa e un tificiale. In questo ambito, tra
informativi del Gruppo Me- asset strategico a tutti i livelli. le componenti d’innovazione
diobanca sono organizzati più interessanti su cui stiamo
secondo un modello federato Grazie alla data quality operando per i futuri sviluppi
così strutturato: una gestione si costruisce un patrimonio digitali del Gruppo, ci sono le
locale da parte delle società di informazioni fruibile chatbot per l’automazione di
controllate del ciclo di vita e di qualità. Come vengono service desk e supporto clienti,
del software; l’infrastruttura quindi utilizzati i dati le tecniche di advanced pre-
tecnologica e gli applicativi di per migliorare la banca? dictive analytics per l’indivi-
Gruppo in Mediobanca Inno- duazione di frodi ed eventi di
vation Services; la Governance >> Il mercato italiano sta cybersecurity e l’applicazio-
IT presso la Capogruppo. evolvendo verso un modello ne dell’intelligenza artificiale
In questo contesto, il coordi- che garantisce una crescen- per la valutazione dei rischi
namento delle attività di Da- te semplicità di fruizione e l’individuazione di nuove
ta Governance è svolto dal dei servizi, una maggiore opportunità commerciali. •

12 PC Professionale | Novembre 2020


NEWS TECNOLOGIA

Ecco come il NUC diventa lo strumento


perfetto per qualsiasi ambiente di lavoro
(anche quando siete convinti che non lo sia)
Come è nato MondoNUC, il punto di riferimento in Italia per i sistemi Intel NUC,
una piattaforma che fa della consulenza pre-vendita il suo fiore all'occhiello.

I
l progetto Intel NUC (ab- focalizzato (e formato) sulle di-
breviazione di Next Unit verse soluzioni Intel. Sono stato
of Computing) è nato per “affascinato” dai NUC perché è
condensare la potenza sorprendente vedere quanto po-
di un computer desktop tenziale è racchiuso in un Pc tan-
all’interno del formato to compatto. Potenziale che, per
ultra compatto. L’evoluzione un normale acquirente, rischia
della piattaforma NUC – il pri- spesso di rimanere non visibile
mo modello è stato lanciato sul e inespresso. Proprio questo mi Matteo Pinato
mercato tra il 2012 e il 2013 – ha spinto a voler conoscere ogni titolare e fondatore
ha seguito lo sviluppo di quella aspetto del mondo NUC. del marchio
desktop, offrendo un pacchetto MondoNUC
di tecnologie e funzioni sempre Parli di potenziale non visibile
aggiornato nel tempo e presta- da un normale acquirente.
zioni in grado di soddisfare un Cosa intendi?
ampio ventaglio di esigenze.
Pensato inizialmente come Pc >> Vi faccio subito un esempio:
compatto per la casa e l’ufficio, chi acquista un qualsiasi siste-
il sistema NUC è oggi uno degli ma NUC della famiglia Dawson per le sue necessità?
esempi più riusciti di computer Canyon vede sul frontale e sul Come fa a documentarsi
ultra compatto che grazie alla retro le “solite” porte Usb, Lan, ed evitare di acquistare
sua versatilità è stato adottato audio ecc. Ma spesso ignora il modello sbagliato se
come base per gli impieghi più che all’interno sono presenti alcune caratteristiche sono
disparati. Per orientare gli utenti alcuni connettori inutilizzati “nascoste”?
alla scelta del NUC “giusto” per che permettono di estendere
le loro esigenze è nato Mondo- la connettività con 2 porte Usb >> È proprio per rispondere
NUC (www.mondonuc.it), che in aggiuntive e una porta seriale a queste esigenze che ho creato
breve è diventato il punto di rife- RS232. Quest’ultimo dettaglio MondoNUC. Analizzando il
rimento in Italia nella consulen- non è certo secondario: avere mercato IT ho capito che c’era
za e nella vendita specializzata a disposizione un connettore una grossa lacuna in questo
dei computer NUC. Abbiamo seriale su un sistema NUC con- settore. È possibile trovare
intervistato il fondatore, Mat- sente di sviluppare progetti o molti siti online dove acqui-
teo Pinato, per capire come un applicazioni che, a prima vista, stare “solamente” un Nuc, ma
sistema tanto compatto sia in sembravano impossibili. I NUC è impossibile trovare un servi-
realtà estremamente versatile. sono apparentemente molto si- zio di assistenza pre-vendita,
mili, ma in realtà ogni famiglia dove con una semplice telefo-
Come è nata l’idea di NUC ha delle caratteristiche nata è possibile parlare con un
di specializzarsi particolari e dei potenziali non esperto che capisce le proprie
sui sistemi NUC? sfruttati. E solamente grazie a esigenze, analizza la richiesta
una conoscenza profonda di ed è in grado di consigliare la
>> Ho sempre lavorato nel queste piattaforme si è in grado configurazione NUC che sia
campo dell’information tech di scegliere il prodotto giusto esattamente quello che serve
nology fin da quando ero stu- per i propri scopi. all’utente.
dente, con una prevalenza per Insomma, c’è differenza tra una
il mondo industriale. Durante il Come fa un cliente, privato scelta fai-da-te e una su misura.
mio percorso di crescita profes- o business, a scegliere Nel primo caso c’è sempre il
sionale mi sono maggiormente il sistema NUC perfetto rischio di acquistare il prodotto

14 PC Professionale | Novembre 2020


TECNOLOGIA NEWS

I NUC, in versione speciale,


“sbagliato”, sovradimensiona- a distanza) oppure privati che
to (o peggio, sottodimensiona- desideravano un Pc versatile
sono adatti all'ambente
to) rispetto alle reali necessità. per guardare i film, per giocare industriale: in foto alcune
E in questo caso la possibilità oppure per lavorare (durante postazioni, accese 24 ore
di sprecare soldi e tempo (per il lockdown, con il passaggio su 24, operative da 2 anni
l’eventuale reso o sostituzione) forzato allo smart working, in un'azienda metallurgica.
è sempre in agguato. Nel se- abbiamo avuto veramente
condo caso, grazie al suppor- tante richieste). Tra i nostri
to di personale competente e clienti abbiamo anche aziende
con formazione specifica, c’è la e clienti istituzionali, che tra-
certezza di acquistare la confi- mite il portale della Pubblica
gurazione fatta ad hoc per le Amministrazione acquistano i
proprie esigenze. computer per i loro uffici.
Ed è proprio quello che faccia- Nonostante la sua versatilità,
mo con MondoNUC: grazie esiste però un settore in cui il
al nostro staff tecnico e com- computer NUC non è adatto.
merciale siamo in grado di Ed è la produzione industria-
consigliare agli utenti i NUC le. È capitato più volte di fare
“giusti”. I clienti che ci con- consulenza per aziende che
tattano vogliono capire qual volevano utilizzare i NUC in
è la configurazione più adatta ambientazioni “ostili” (per li- senza fori e senza ventole) e di assistenza molto rapide, in
per il loro lavoro (per esempio velli di temperatura, umidità o con una struttura in alluminio 2-3 giorni siamo in grado di
chi deve utilizzare program- presenza di polveri), senza fare molto robusta. Durante questa restituirgli il Pc sostituito fun-
mi di progettazione come delle valutazioni ambientali. fase di trasformazione, inoltre, zionante. Chi invece acquista
Autocad necessita di un tipo Ecco, acquistare un NUC da recuperiamo tutti i connettori presso un rivenditore non uffi-
di NUC, chi invece usa pre- inserire in questi ambienti è inutilizzati e li rendiamo ac- ciale e non certificato Intel, non
valentemente la suite Office totalmente sbagliato, in quan- cessibili dall’esterno. Quindi può certo usufruire di questo
può accontentarsi di un altro to si tratta di sistemi dotati di il NUC di partenza diventa livello di assistenza. Sarebbe
modello). Insomma, qualsiasi ventole e fori per l’aerazione. un NUC industriale, dotato totalmente dipendente dalle
cliente può rivolgersi a noi per Se posizionati in un contesto di di connettori in più utili per il procedure interne del vendito-
l’acquisto di uno o più NUC. produzione industriale, in am- settore di produzione, come re, non da quelle di Intel. Inol-
Noi siamo una realtà altamen- bienti con presenza di polveri ad esempio la porta seriale. tre, non dimentichiamo, che
te specializzata, focalizzata o umidità, si corre il rischio di Inoltre, questi NUC speciali, tutti i NUC godono di garan-
esclusivamente nell’universo deterioramenti e guasti dopo essendo privi di ventole, di- zia 3 anni, anche quelli che noi
NUC e possiamo vantare una poco tempo. Questa precau- ventano dei computer total- trasformiamo in industriali.
certificazione Partner GOLD zione vale per tutti i NUC mente silenziosi. Abbiamo
direttamente da Intel. “standard”, ma è possibile diversi clienti che hanno scel- Torniamo al vostro servizio
adottare particolari accorgi- to questa soluzione anche per di consulenza pre-vendita,
MondoNUC nasce per essere menti che rendono compatibili l’assenza di rumore. In questo hai dei casi interessanti che
il punto di riferimento i NUC anche per l’integrazione modo davanti a un film con il illustrano come questo tipo
in Italia per l’acquisto in ambito industriale. Pc in salotto, oppure durante di assistenza sia vincente
dei sistemi NUC. Ma a quale il lavoro in ufficio, non si sen- sia per l’acquirente che
tipologia di clientela si Che tipo di accorgimenti te il fastidioso rumore della per il venditore?
rivolge? E per quale tipologia sono necessari per poter ventola. Il silenzio è totale.
invece non siete adatti? utilizzare un NUC in tutti gli Sembra un Pc spento, ma non >> Ho avuto molti casi inte-
ambienti, anche in ambito lo è. Diciamo che questo è un ressanti sull’utilità dell’assi-
>> Vista l’estrema versatilità industriale? ambito un po’ borderline, ma stenza pre-vendita. Ecco due
dei computer NUC, ci rivol- comunque altamente richiesto. brevissimi esempi. Nel primo
giamo a una clientela molto >> Come ho già accennato, caso, qualche mese fa, siamo
variegata: in pratica chiunque noi di MondoNUC siamo al- Quando trasformate un NUC, stati contattati da un cliente
voglia acquistare un compu- tamente formati da Intel. Co- come gestite l’assistenza? per un preventivo. Cliente che
ter è un nostro potenziale nosciamo davvero tutto quel- Decade la garanzia prima di rivolgersi a noi aveva
cliente. Sia che appartenga lo che c’è da sapere su questi del produttore? chiesto preventivi a più riven-
al settore consumer/privato sistemi. E siamo in grado di ditori. Quando ci ha contatta-
che a quello aziendale/busi- trasformare un NUC “stan- >> No. Anzi, essendo partner ti era orientato all’acquisto di
ness. Per esempio tra i nostri dard” in un sistema che noi Intel GOLD abbiamo il con- sistemi NUC con processori
clienti abbiamo insegnanti e chiamiamo NUC “speciale”. tatto diretto e preferenziale Intel Core i3, in quanto rite-
professori (che possono pagare I NUC speciali da noi realiz- con Intel. Se qualsiasi cliente neva fossero la migliore piat-
con la carta del docente) che zati sono dei NUC a tutti gli dovesse segnalare problemi taforma per le sue esigenze.
erano alla ricerca di sistemi a effetti, ma trasformati in Pc con un NUC acquistato pres- Noi abbiamo analizzato più in
supporto per la DaD (didattica totalmente fanless (ovvero so di noi, grazie a procedure profondità le sue necessità, per

PC Professionale | Novembre 2020 15


NEWS TECNOLOGIA

sì, avete a vostra disposizione


staff preparato e che è a contatto
diretto con il canale distributi-
vo Intel. Se la risposta è no, è
molto probabile che dall’altra
parte abbiate un’azienda senza
supporto tecnico preparato e
che molto probabilmente, per
essere competitiva nel mercato,
distribuisce modelli provenien-
ti da canali non ufficiali Intel
(come, ad esempio, stock prove-
nienti dall’America o dall’Asia)

➜ Come funziona l’assistenza


nel caso, dopo 2 anni, il vostro
NUC dovesse rompersi? Se l’a-
zienda è certificata GOLD il Pc
vi verrà sostituito in 3-4 giorni
Il Team di MondoNUC con alcuni modelli di Intel NUC standard e, sulla destra, un NUC "speciale". da Intel in quanto l’azienda, co-
me detto poco fa, ha il contatto
diretto con Intel. Diversamente
capire quale configurazione questo caso il primo passaggio giorno siamo contattati da pri- non si conoscono le politiche
realmente gli servisse. Dalla è stato visitare la sede per ana- vati che acquistano NUC su aziendali quindi potrebbero
nostra analisi è emerso che una lizzare l’ambiente in cui i NUC altri siti per risparmiare qual- volerci anche molti giorni – o
piattaforma con processore Intel sarebbero stati inseriti. che decina di euro, ma che poi settimane – prima di avere un
Pentium era più che adegua- Dal sopralluogo è emerso che, si rivolgono a noi perché non Pc riparato o sostituito (provate
ta per le sue richieste. Per una nonostante l’ambiente fosse sono in grado di configurarsi a pensare se l’azienda ha acqui-
verifica “sul campo” abbiamo pulito, erano presenti nell’aria il Pc, oppure perché la confi- stato i NUC in Asia).
prestato al cliente un NUC con polveri e residui di lavorazio- gurazione acquistata non ha le
questa configurazione e ci ha ne (bavette di alluminio). Ab- prestazioni che si aspettavano. E questi ragionamenti son vali-
confermato che effettivamente biamo spiegato al cliente che i Molto spesso gli utenti che ac- di sia che voi siate un’azienda
era il sistema perfetto per le sue NUC standard, a causa della quistano online sono solo alla o che siate un privato. •
esigenze. Il divario di prezzo, ventola e dei fori di aerazione, ricerca del prezzo più basso,
tra la configurazione che ave- non erano la soluzione idonea: ma trascurano il valore della
va richiesto e quella che poi ha in breve tempo all’interno del consulenza e dell’assistenza
acquistato, era di 150 euro che, telaio si sarebbe accumulata la tecnica competente e dedicata.
sul suo ordine di 60 NUC, si è polvere. Inoltre, se anche solo Con il rischio che il possibile
tradotto in un risparmio di ben una bava di alluminio fosse pe- “risparmio” si trasformi in un
9.000 euro. Da nessun altro dei netrata all’interno del Pc, c’era acquisto completamente errato.
rivenditori a cui si era rivolto il rischio concreto di un corto
aveva ricevuto un’assistenza di circuito. Il cliente ha recepito Quindi cosa potrebbe
questo tipo e di cui, alla fine, la nostra analisi e optato per suggerire ai nostri lettori che
hanno beneficiato tutti: da un inserire in produzione i NUC volessero acquistare un NUC?
lato il cliente ha risparmiato, “speciali”. Ormai sono quasi 2
avendo la configurazione adatta anni che i nostri NUC industriali >> Quando dovete acquistare
alle sue esigenze, dall’altro noi funzionano 24 ore su 24 senza un NUC non basate la vostra
abbiamo finalizzato la vendita. alcun problema, con la completa scelta soltanto sul prezzo ma
Nel secondo caso invece abbia- soddisfazione del cliente. fatevi le seguenti domande:
mo avuto a che fare con un clien-
te alla ricerca di un sistema per Quindi MondoNUC ➜ Chi c’è dietro? Un impiegato
l’ambito industriale. Il cliente ci è rivolto prevalentemente che inserisce il vostro ordine a
aveva contattato perché voleva alle aziende? sistema senza sapere cosa sta
inserire una decina di soluzioni vendendo oppure uno staff
NUC nella sua produzione in- >> MondoNUC è rivolto sia a tecnico pronto a verificare se
dustriale. Stava automatizzando privati che aziende. La nostra il vostro acquisto è idoneo al Alessandro, uno dei tecnici
i processi produttivi della sua competenza ci permette di es- vostro utilizzo? di MondoNUC, con parte
azienda, specializzata nella la- sere un grande aiuto alle azien- di una grossa fornitura di NUC
vorazione delle lamiere, creando de per i loro progetti ma questo ➜ L’azienda che vi sta venden- per la realizzazione di un
delle postazioni informatizzate non implica che non possiamo do il NUC è un’azienda cer- progetto di un’azienda di Milano.
lungo tutta la produzione. In essere d’aiuto ai privati. Ogni tificata Intel? Se la risposta è

16 PC Professionale | Novembre 2020


SOFTWARE NEWS

■ Di Nicola Martello

Adobe spinge sull’AI con Sensei


Adobe continua l’evoluzione dei propri programmi per la grafica e per il video,
offrendo nuovi potenti filtri basati sull’intelligenza artificiale.

L'
impiego di Sensei, più preciso nel ritagliare i sog-
l’intelligenza artificia- getti visibili nelle inquadrature
le sviluppata da Ado- video. Le altre innovazioni di
be, diventa sempre After Effects includono la vi-
più esteso e capillare sualizzazione nella preview di
man mano che aumentano gli un gizmo sovrapposto all’og-
strumenti basati sull’AI inclusi getto selezionato, che permette
negli applicativi che fanno par- di spostarlo, ruotarlo e scalarlo
te della Creative Cloud. con precisione tramite il mouse.
In Photoshop, grazie a Sensei, Ora il programma consente di
sono disponibili diversi filtri spostare il punto di vista in 3D
che l’azienda definisce neurali senza bisogno di creare prima
e che, per esempio, permettono In Lightroom è disponibile il Il programma offre anche altre una telecamera, telecamera che
nelle foto di sostituire in modo nuovo color grading avanzato novità, come la creazione di può essere inserita in maniera
preciso e realistico il cielo (con con le classiche tre ruote colore progetti Hdr con lo standard più rapida e intuitiva.
il software che adatta la cromia per le alte luci, le mezze luci e Hlg secondo le specifiche L’azienda americana ha anche
dell’immagine per armonizza- le ombre, mentre in Illustrator Rec.2100 e un raddoppio delle migliorato il tracciamento delle
re la composizione), oppure di Sensei aiuta a modificare con prestazioni con video multicam immagini nelle proprie librerie
elaborare i visi nei ritratti con facilità interi set di colori appli- in formato ProRes. Per l’espor- Stock, grazie alla generazione e
la rotazione dei volti di alcuni cati a oggetti costituiti da molti tazione è ora disponibile Quick alla memorizzazione dei me-
gradi, la modifica dell’età ap- elementi. In Premiere Pro l’AI è Export, una finestra dedicata tadati relativi all’autore, all’o-
parente, dell’espressione del impiegata per il riconoscimen- che appare con un clic sull’icona rigine dei documenti, al tipo
volto, dell’aspetto dei capelli. to del parlato e la conseguente e che raccoglie i principali pre- di modifiche effettuate. Il tutto
Sempre in Photoshop è possibi- creazione dei testi scritti, da set di esportazione, con diverse permette di garantire non solo
le vedere in tempo reale nell’a- usare come sottotitoli. Sempre impostazioni di compressione. che agli autori siano riconosciu-
rea di lavoro le texture ripetute Sensei permette di riconoscere Anche After Effects beneficia ti i diritti economici, ma anche
all’interno di un oggetto, come e di separare in maniera più dell’AI Sensei, implementata un uso più consapevole delle
i motivi grafici su un vestito. precisa le scene nei clip video. nello strumento Roto brush 2, immagini da parte dei creativi.

Nvidia comprime i video con l’AI


S
econdo l’azienda americana, la compressione inviati – insieme a un fotogramma chiave iniziale –
video basata sull’intelligenza artificiale al dispositivo all’altro capo della comunicazione e
riduce l’ampiezza di banda necessaria a sono usati per ricostruire il viso, che viene animato
circa un decimo di quella richiesta da codec video in tempo reale in base alle informazioni ricevute. Il
avanzati come il diffuso H.264. La qualità visiva della sistema funziona bene nel ricostruire le facce delle
compressione con AI è molto superiore a quella di persone e può anche ruotare leggermente i volti
un video compattato con H.264 a pari bit rate, come e gli occhi, per rendere l’inquadratura più frontale
mostrato in video dimostrativi realizzati da Nvidia. e orientare lo sguardo verso la telecamera. Se la
Con H.264 le immagini mostrano grossi blocchi, persona muove un po’ troppo la testa, però, appare
sono impastate e mancano di dettaglio, mentre qualche artefatto di troppo in corrispondenza dello
quelle compresse con l’AI sono molto più naturali e sfondo, dei capelli, del corpo. La tecnologia di Nvidia
più libere da artefatti. Il sistema sviluppato da Nvidia è utile per esempio nel caso di conferenze video che
estrae le informazioni relative alle caratteristiche possono utilizzare solo una connessione a Internet
salienti del viso inquadrato: la posizione e la forma a basso bit rate e attualmente si appoggia a Maxine,
degli occhi, della bocca, delle sopracciglia, del una piattaforma di streaming video con una AI
naso e del contorno del volto. Questi dati sono situata nel cloud.

PC Professionale | Novembre 2020 17


Un’anteprima degli smartphone che potremmo vedere in futuro anche
sugli scaffali italiani, apparsi nelle scorse settimane in via ufficiale o ufficiosa.

Smartphone
PREVIEW
di Roberto Cosentino

>>
iPhone 12
e iPhone 12 mini
Apple iPhone 12
Arrivano quattro modelli con connettività 5G

I
l 13 ottobre Apple ha presentato i nuovi iPhone 12. L’azienda di Cupertino
ha calato un poker di dispositivi; oltre alla versione standard, al Pro e al
Pro Max, si aggiunge anche il modello Mini. Tutti e quattro dispongono
di connettività 5G e hanno schermi Oled Super Retina Xdr. Un’altra novità
piuttosto particolare è la scelta dell’azienda di ridurre le dimensioni delle
scatole per massimizzare il numero di spedizioni per volta e ridurre l’impatto
ambientale, sacrificando dalla dotazione il caricabatteria e gli auricolari
EarPods. Oltre che della ricarica wireless, tutti e quattro i nuovi iPhone
dispongono del SoC Apple A14 Bionic, già visto su iPad Air, e hanno a bordo iOS
14. La parte frontale non subisce significanti modifiche; troviamo lo spazioso
notch che nasconde la TrueDepth Camera, necessaria al funzionamento del
Face Id. Sono inoltre certificati Ip68 per la resistenza ad acqua e polvere.
Cambiano i sensori fotografici, che sono tutti da 12 Mpixel (anche per le
fotocamere frontali), ma variano le funzionalità e le performance.
iPhone 12 e iPhone 12 Mini sono i più simili tra loro; prevedono le medesime
specifiche tecniche e colorazioni, a cambiare sono le dimensioni, la diagonale
del display e i prezzi. Costituiti in vetro e alluminio, iPhone 12 ha una diagonale
dello schermo di 6,1”, che si riduce a 5,4” nel caso del Mini. Entrambi dispongono
di una dual camera posteriore, con lenti standard e grandangolare con campo
di visione da 120°. Tutte e tre le fotocamere, compresa quella anteriore, potranno
contare sulla modalità Notte. I prezzi di iPhone 12 partiranno da 939 euro per la
versione base da 64 GB; quella da 128 GB costerà 989 euro, mentre costerà 1.109
euro quella da 256 GB. Il Mini costa 100 euro in meno per ogni versione.
Profondamente diversi i modelli Pro e Pro Max, già a partire dalla costruzione. Il
retro è in vetro opaco mentre il frame è in acciaio inossidabile. Anche in questo
caso cambiano dimensioni e diagonale: lo schermo di iPhone 12 Pro è da 6,1”, la
versione Max è da 6,7”. Sui modelli Pro cambiano le fotocamere e differiscono

>>
l’uno dall’altro. Sul Pro troviamo una fotocamera grandangolare da 120° con
prestazioni fino al 27% superiori in ambienti poco illuminati, mentre la terza ha
uno zoom ottico 4x. Su Pro Max la fotocamera dispone di un sensore del 47%
più ampio. Troviamo infine uno zoom ottico 5x. Entrambi i modelli dispongono
anche di scanner Lidar e nei prossimi mesi potranno contare sul formato
ProRaw. iPhone 12 Pro costerà 1.189 euro nella versione da 128 GB, 1.309 euro
Il design spigoloso
in quella da 256 GB e 1.539 euro in quella da 512 GB. Il Pro Max invece avrà un
ricorda quello dell'iPhone 4.
incremento di 100 euro in più per ogni taglio di memoria.

18 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE NEWS

Xiaomi Mi 10T
Alte prestazioni e 5G a prezzi accessibili

X
iaomi ha sfoderato una nuova tripletta che raccoglie
l’eredità dei seppur recenti Mi 10. Hanno molte
caratteristiche comuni, tra cui la connettività 5G. Partiamo
da Mi 10T Pro e Mi 10T; entrambi dispongono di uno schermo Lcd
da 6,67” con refresh rate fino a 144 Hz. A bordo lo Snapdragon
865; per la versione Pro tagli di memoria da 8/128 GB e 8/256
GB (prezzi di 599 e 649 euro), per Mi 10T il taglio è 6/128 GB (499
euro). Differenze anche nelle fotocamere primarie; da 108 Mpixel

>>
Xiaomi
Mi 10T
per il Pro, 64 Mpixel per Mi 10T. La batteria per entrambi è da 5.000
mAh. Il Mi 10T Lite ha un display con refresh rate da 120 Hz con
stessa diagonale, Snapdragon 750G e tagli di memoria da 6/64 o
6/128 GB. La fotocamera principale è da 64 Mpixel. Il costo sarà di
299 euro per la versione base, 399 euro per quella superiore.

Oppo Reno4
Tripletta 5G con tanta memoria

O
ppo lancia anche in Italia la nuova serie che si suddivide in
Reno4, Reno4 Pro e Reno4 Z. Il Pro prevede lo Snapdragon 765G,
un display da 6,5” e una configurazione da ben 12/256 GB. Tre le
fotocamere posteriori da 48, 12 e 13 Mpixel. La batteria è da 4.000 mAh,
per un prezzo di 799 euro. Lievemente inferiore la versione standard,
con una configurazione da 8/128 GB e uno schermo da 6,4”. Medesimo
sensore per la fotocamera primaria, mentre le altre scendono a 8 e 2
Mpixel. La batteria è da 4.020 mAh, il prezzo è di 599 euro. Più economico Oppo
il Reno4 Z con i suoi 399 euro, pur con specifiche di tutto rispetto. Reno4
Schermo da 6,57”, memoria da 8/128 GB, due fotocamere frontali da 16 e 2
Mpixel e quattro posteriori con un sensore primario da 48 Mpixel. Anche
>>
in questo caso la batteria è da 4.000 mAh.

OnePlus 8T I
l produttore cinese ha disseminato indizi e caratteristiche
del nuovo top di gamma per diversi giorni prima
dell’effettiva presentazione, avvenuta il 14 ottobre. Lo
Batteria da zero al 100% in 39 minuti smartphone dispone di uno schermo Fluid Amoled da
6,55” con refresh rate di 120 Hz, al di sotto del quale si cela
lo Snapdragon 865, ed è disponibile nei tagli di memoria
8/128 GB e 8/256 GB. Dei miglioramenti sono stati posti al
sistema di raffreddamento, incrementando le dimensioni
del dissipatore e della camera di vapore. Quattro le
fotocamere posteriori da 48, 16, 5 e 2 Mpixel, tra cui
una fotocamera monocromatica. La batteria è da

>> OnePlus 8T
4.500 mAh con ricarica rapida Wasp Charge 65, che
permette di arrivare al 100% di carica in 39 minuti. I
colori disponibili sono Aquamarine Green e Lunar Silver;
costano 599 e 699 euro a seconda del taglio di memoria.

PC Professionale | Novembre 2020 19


FIRST LOOKS
HARDWARE
■ Pasquale Bruno

In PC Professionale
dal 1999, appassionato
delle ultime tecnologie
(ma anche di retrocomputing),
viaggi in moto, fotografia.

Desktop, notebook e workstation,


è record di crescita degli ultimi 10 anni
A vevamo già evidenziato, sul numero 354 di
PC Professionale, come durante il secondo
trimestre del 2020 ci fosse stata una forte
crescita del mercato di Pc e notebook, come
non se ne vedeva da anni (+11,2% rispetto
allo stesso periodo del 2019). Erano i mesi del
lockdown generalizzato e gli utenti correvano
a comprare nuovi dispositivi per far fronte al
lavoro da casa e alla didattica a distanza. All’e-
poca gli analisti non si azzardarono troppo
sulle previsioni per i mesi successivi; era un
momento anormale e il rischio che la “bolla” registrato tra i sistemi da gaming, i Chrome-
si sarebbe sgonfiata era abbastanza alto. book e i portatili con connettività cellulare
Canalys ha ora reso noto i risultati del terzo integrata. È facile individuare in tali segmenti
trimestre (luglio-settembre): una crescita gli utenti costretti a casa dal lockdown, gli
record nelle vendite del 12,7%, la più alta da studenti e chi lavora da remoto. IDC dichiara
10 anni a questa parte. Sono stati venduti nel anche che se non ci fossero state le difficoltà
mondo 79,2 milioni di pezzi tra Pc desktop, di approvvigionamento di certi componenti
notebook e workstation, con il settore mobile (Cpu, pannelli Lcd e altro) che i produttori di
a farla da padrone con 64 milioni di pezzi. desktop e notebook hanno dovuto fronteg-
Notebook e workstation portatili da soli hanno giare, le vendite probabilmente sarebbero
visto un volume di vendite più alto del 28% state ancora superiori. •
rispetto allo stesso periodo del 2019. Appare
chiaro come gli acquisti di consumatori e
aziende siano rimasti concentrati sulle so-
luzioni portatili, evidentemente più pratiche
e versatili ma anche più costose rispetto a
sistemi desktop.
IDC sembra confermare tali dati, anzi è ancora
3,5miliardi
Il fatturato in dollari registrato dai venditori partner
più ottimista dato che secondo i propri studi di Amazon durante i due giorni del Prime Day di ottobre,
la crescita raggiunge il 14,6% con un totale per un aumento del 60% rispetto alla scorsa edizione.
di 81,3 milioni di pezzi venduti nel mondo. In Da questo totale sono esclusi i prodotti a marchio Amazon.
proporzione, il tasso di crescita più alto si è Fonte: Amazon, ottobre 2020

20 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS
LAB

CONNESSIONI
Doppia scheda di rete
cablata da 1 Gbit/s
e Wi-Fi 6. E tutto
con controller Intel.

MEMORIA DA PRO
Questa piattaforma
permette l’installazione
di 128 Gbyte di memoria
DDR4-5400.

Piattaforma AMD B550: Gigabyte


B550 Vision D

non dite solo che è economica 296


EURO
La scheda madre Gigabyte B550 Vision D trasforma un chipset di fascia
media in una soluzione per content creator versatile e moderna.
■ Di Michele Braga

I
l chipset AMD B550 è modello B550 Vision D, infatti, Gi- PRO
stato introdotto come gabyte ha dato vita a una soluzio- Supporto Thunerbolt 3 /
aggiornamento del pre- ne di fascia medio-alta sfruttando Supporto Wi-Fi 6
cedente modello B450 appieno le potenzialità di questo
con l’intento di estende- chipset AMD. CONTRO
re la compatibilità Pci Supporto Pci Express 4.0
Express 4.0 per schede limitato
grafiche e unità Ssd NVMe anche
ai desktop di fascia media. Il chipset AMD B550 IN BREVE
La piattaforma per processori Questa è una scheda
Ryzen muove quindi un passo Per poter offrire una piattaforma particolare: costa più della
avanti in attesa dell’imminente moderna e compatibile con l’attua-
media pur non usando un
arrivo delle nuova generazione le e la futura generazione di pro-
chipset top di gamma, ma il
di processori basati sulla micro- cessori Ryzen, ma al tempo stesso
architettura Zen 3 che Lisa Su – anche più economica rispetto ai punto di forza è nella sua
Ceo di AMD – ha presentato lo modelli top di gamma, AMD of- versatilità pensata per gli
scorso 8 ottobre durante un evento fre da sempre un chipset di fascia utenti alla ricerca di una
trasmesso in streaming. In questo media caratterizzato da un set di piattaforma AMD Ryzen
First Look ci occupiamo però di funzioni ridotto. In questo caso pensata per creare contenuti
una piattaforma B550 particolare il chipset B550 offre un set ridot- e non solo per giocare.
e per alcuni aspetti unica: con il to di funzioni rispetto al modello www.gigabyte.com

PC Professionale | Novembre 2020 21


FIRST LOOKS HARDWARE

LA PIATTAFORMA AMD B550 2x porte Usb 10 Gbps

2x porte Usb 5 Gbps


4x porte Usb 10Gbps
2x porte Usb 480 Mbps
20 linee Pci Express:
PciE 4.0 x16 per la grafica
PciE x4 verso il chipset
4 line PciE 3.0
PciE 3.0 x4
Chipset AMD B550
Possibili configurazioni: Possibili configurazioni:
1x PciE 4.0 x4 NVMe 2x PciE 3.0
1x PciE 4.0 x2 NVMe + 2x Sata 2x Sata 6Gbps
2x PciE 4.0 x2 NVMe
4x Sata 6Gbps

16 linee Pci Express 4.0 per la grafica 10 linee Pci Express 3.0
4 linee Pci Express 3.0 verso
8 linee Pci Express 4.0 uso generico 2x NVMe x4 + 2x Sata 6 Gbps
il processore
6 porte Usb a 10 Gbps 1x NVMe x4 + 6x Sata 6 Gbps
4x Sata 6 Gbps
2 porte Usb a 5 Gbps 2x NVMe x4 + controller aggiuntivi
6 porte Usb a 480 Mbps

>> Il chipset B550 utilizza un bus Pci Express 3.0 al posto di quello 4.0 presente sul chipset top di gamma X570; il Pci Express
4.0 è comunque disponibile sulle connessioni dirette al processore Ryzen dotato di controller Pci Express 4.0.

X570 e rappresenta la base per gli slot e le periferiche connesse fronti e uno di questi è quello
schede madri economiche con al controller Pci Express 4.0 del relativo al consumo: l’utilizzo
socket AM4. processore Ryzen saranno in del Pci Express 3.0 ha abbassato
Per ridurre il costo di produ- grado di sfruttare le potenziali- il consumo del chipset B550 a
zione del chipset e il prezzo al tà di questa interfaccia, mentre soli 5 watt contro i 10 watt ne-
quale può essere proposto ai tutto ciò che è collegato al Pci cessari per alimentare il chipset
produttori di schede madri è Express del chipset è limitato a X570; in questo modo non è ne-
stato rimosso il controller con una connessione che risponde cessario prevedere un sistema
supporto al Pci Express 4.0: alle specifiche 3.0. Questa scel- di raffreddamento di grandi
questo significa che solamente ta risulta vincente su diversi dimensioni anche per questo

CARATTERISTICHE Sì=l No= ✖


PROCESSORI AMD AMD RYZEN AMD RYZEN AMD RYZEN AMD RYZEN AMD RYZEN AMD RYZEN
ATHLON SERIE 1000 SERIE 2000 SERIE 2000 SERIE 3000 SERIE 3000 SERIE 5000
Grafica integrata Radeon Graphics ✖ Radeon Graphics ✖ Radeon Graphics ✖ ✖
Compatibilità
Chipset X570 ✖ ✖ ✖ l l l l
Chipset B550 ✖ ✖ ✖ ✖ ✖ l l
Chipset A520 ✖ ✖ ✖ ✖ ✖ l l
Chipset X470 l l l l l l Bios
Chipset B450 l l l l l l Bios
Chipset X370 ✖ l l l l Bios ✖
Chipset B350 ✖ l l l l Bios ✖
Chipset A320 l l l l l ✖ ✖

22 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

CARATTERISTICHE Sì=l No= ✖

MODELLO CHIPSET A320 A520 B550 X570


Supporto grafica via Cpu Pci Express 3.0 x16 Pci Express 3.0 x16 Pci Express 4.0 x16 Pci Express 4.0 x16
Supporto storage via Cpu Pci Express 3.0 Pci Express 3.0 Pci Express 4.0 Pci Express 4.0
Supporto Usb via Cpu 1x Usb 3.2 Gen2 1x Usb 3.2 Gen2 2x Usb 3.2 Gen2 8x Usb 3.2 Gen2
Supporto multi Gpu ✖ ✖ l l
Linee Pci Express Pci Express 2.0 Pci Express 3.0 Pci Express 3.0 Pci Express 4.0
Connessione chipset e Cpu Pci Express 3.0 Pci Express 3.0 Pci Express 3.0 Pci Express 4.0
Supporto overclock ✖ ✖ l l

componente. Per quanto riguar- differenti per implementare


da i processori, il chipset AMD un maggior numero di slot
B550 supporta tutti i modelli NVMe oppure di connessioni
Ryzen appartenenti alla serie Sata standard o, ancora, per col-
3000 (Zen 2) e alla nuova serie legare controller ausiliari sulla
5000 (Zen 3). La documentazio- scheda madre.
ne AMD specifica che questo
chipset non è compatibile con
le Apu della serie Ryzen 3000
e quelle precedenti, ovvero con Gigabyte B550
tutti i processori che utilizzano
core Zen antecedenti a quelli di
Vision D
seconda generazione; poiché la La Gigabyte B550 Vision D è
Gigabyte B550 Vision D, come la una scheda madre unica all’in-
quasi totalità delle schede madri terno della propria fascia di
B550 in commercio, è dotata di mercato in quanto al momento
uscite video Displayport e Hd- è la sola piattaforma con chipset
mi dovrebbe essere confermata AMD B550 a integrare un con-
la compatibilità con le Apu di troller Thunderbolt 3. Il motivo
prossima generazione che inte- di questa scelta è presto detto:
greranno core Zen 2. seppure utilizzi un chipset di
Nel complesso il chipset B550 è fascia media, questa scheda
un aggiornamento di tipo evo- madre è stata progetta per chi Dietro a un design minimalista
lutivo rispetto a quello B450: è desidera creare una piattaforma e molto ricercato si nasconde
stato eliminato il supporto allo di lavoro stabile e completa. una piattaforma solida nelle
standard eSata in favore di un Oltre al controller Intel Titan caratteristiche e versatile
maggior numero di porte Sata Ridge Thunderbolt 3 che gesti- nell’utilizzo pratico.
standard. Il B550 supporta 10 sce le due porte con connettore
linee Pci Express 3.0 che posso- Usb-C poste sul pannello poste-
no essere configurate in modi riore, infatti, la B550 Vision D di Gigabyte integra un comparto
di rete predisposto per l’inte-
grazione in ambienti di lavoro
evoluti: sono presenti due con-
troller Intel di classe Gigabit per
connessioni cablate e un con-
troller Intel Wi-Fi 6 AX200 per
connessioni wireless di ultima
generazione. Sulla scheda sono
quindi presenti due slot M.2 per
dischi Ssd in standard NVMe
entrambi dotati di dissipatore
L’affollato pannello posteriore della Gigabyte B550 Vision D espone di calore passivo, quattro por-
tutti i diversi tipi di interfacce di connessione messe a disposizione te Sata per aggiungere unità di
dalla piattaforma: dai connettori audio e video a quelli per supporto archiviazione ad alta capacità
alle connessioni di rete, passando per connessioni dati Usb e Thunderbolt 3. e un controller audio Realtek

PC Professionale | Novembre 2020 23


FIRST LOOKS HARDWARE

ALC1220 in standard HD. L’a-


spetto estetico è molto curato PRESTAZIONI
ed estremamente funzionale. RYZEN 7 RYZEN 3
L’espandibilità della piattafor- 3800XT 3300X
ma è assicurata dalla presenza
di due slot Pci Express a pieno BAPCO SYSMARK 25 (1.0.0.24)
formato (x16) connessi al con-
Overall Rating 1.322 1.216
troller del processore e quindi
in grado di operare secondo Productivity 1.367 1.345
lo standard Pci Express 4.0: è
possibile utilizzare un connet- Creativity 1.388 1.186
tore come x16 oppure entrambi Responsivness 1.037 968
i connettori in modalità x8. Un
terzo slot Pci Express a pieno BAPCO SYSMARK 25 (1.0.0.24) - ENERGY
formato è invece connesso al
controller Pci Express 3.0 del
Overall Energy Consumption (Wh) 127,11 127,21
chipset e può operare in mo- Productivity (Wh) 65,08 64,18
dalità x4.
Bisogna prestare attenzione Creativity (Wh) 62,03 63,03
anche all’impiego degli slot Responsivness (Wh) n.a. n.a.
M.2: quello più vicino al socket
AM4 è collegato al processore e UL BENCHMARK PCMARK 10 (2.1.2506)
può operare in modalità Pci Ex-
press 4.0 x4, mentre il secondo
Standard 6.334 5.680
opera in modalità Pci Express Express 5.691 5.222
3.0 x4. Anche il supporto alla
memoria DDR4 è fuori dall’or- Extended 7.226 6.552
dinario: senza bisogno di ac-
corgimenti aggiuntivi, infatti,
GEEKBENCH 5.2.3 PRO
questa scheda permette l’uti- Singolo core 1.386 1.305
lizzo di moduli DDR-5400 e
l’installazione di un massimo Multi core 8.833 5.369
di memoria pari a 128 Gbyte. MAXON CINEBENCH R20
Il pannello posteriore mette a
disposizione dell’utente due Singolo core 541 490
porte Thunderbolt e Usb 3.2
Multi core 5.105 2.296
Gen 2 che possono operare an-
che da uscita Displayport gra- CORONA 1.3 BENCHMARK
zie al controller Titan Ridge. A
queste si aggiungono altre due Rendering Ray/s 4.535.840 2.008.820
porte Usb 3.2 Gen 2 con connet-
Rendering time (s) 107 241
tore Type-A, quattro porte Usb
3.2 Gen 1 e due porte Usb 2.0 BLENDER 2.80 - CPU BENCHMARK
sempre con connettore Type-
A. Le due porte Ethernet sono Gooseberry 1.0 (s) 939 1.822
affiancate dai connettori per le Bmw27 (s) 184 368
antenne gestite dal controller
Wi-Fi 6, mentre un’uscita vi- LUXMARK 3.1
deo Displayport e una Hdmi
permetteranno l’utilizzo del-
Neumann TLM-102 SE - C++ 4.309 2.050
la grafica integrata delle App Hotel lobby - C++ 1.595 731
Ryzen supportate.
Come abbiamo già detto, AGISOFT METASHAPE PRO 1.6.2 - STANDARD
questa Gigabyte B550 Vision Rock Model (s) 137,2 158,7
D è un prodotto interessante
e molto particolare. Il prezzo School Map (s) 558,2 635,2
posiziona questo modello in un
segmento al di sopra della me-
AGISOFT METASHAPE PRO 1.6.2 - EXTENDED
dia delle piattaforme B550, ma Rock Model (s) 730,3 n.d.
il costo è giustificato dall’inte-
grazione del Thunderbolt 3, School Map (s) 3.157,3 n.d.

24 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

AMD Ryzen 3 3300X


e Ryzen 7 3800XT
A nnunciati e commercializzati nella prima parte dell’anno,
i Ryzen 3 della serie 3000X e i Ryzen di fascia alta della
serie 3000XT hanno arricchito l’offerta di processori AMD
e resteranno sul mercato per qualche tempo anche dopo l’arrivo
Tutti i processori AMD Ryzen 3, Ryzen 5 e Ryzen 7 adottano
dei nuovi processori Ryzen della serie 5000.
una topologia a singolo chiplet Cpu affiancato da un chiplet
I/O. In questo modo è possibile offrire processori che scalano
Abbiamo utilizzato la piattaforma Gigabyte B550 Vision D
fino a 8 core fisici e in grado di elaborare fino a 16 thread per mettere alla prova il Ryzen 3 3300X e il Ryzen 7 3800XT,
in simultanea. I modelli AMD Ryzen 9 utilizzano due chiplet rispettivamente il modello top di gamma della linea economica
e possono arrivare fino a un raddoppio completo dei core e il modello di punta dell’offerta per il mondo gaming. Entrambi
di calcolo così come dei thread che possono essere elaborati. i processori utilizzano un solo chiplet di calcolo all’interno
del package Ryzen. Il Ryzen 3 3300X si distingue dagli altri
modelli di fascia economica in quanto è l’unico che offre 4
core di calcolo attingendo a un solo modulo CCX all’interno
dell’architettura Zen 2. Ricordiamo infatti che un singolo
del Wi-Fi 6 e dei controller di il prodotto di punta dell’of- chiplet Zen 2 è composto da due moduli CCX che a loro volta
rete Intel sebbene modelli più ferta Ryzen 7 e il processore contengono quattro core fisici. Questa particolarità garantisce
economici offrano interfacce utilizzato da molti utenti per
il minimo delle latenze nelle comunicazioni tra i diversi core e
a 2,5 Gbit invece che solo da 1 configurazione di lavoro e
Gbit. Se siete alla ricerca di una di gioco.
quindi il massimo delle prestazioni possibili all’interno delle
piattaforma AMD per un desk- Il chipset AMD B550 dimostra soluzioni Zen 2 quad core.
top economico, questo model- di essere una soluzione solida Il Ryzen 7 3800XT, invece, sfrutta a fondo le potenzialità dei
lo non fa certo per voi, ma può sotto tutti i punti di vista. Se è due moduli CCX mettendo a disposizione tutti gli 8 core fisici
rispondere alle esigenze di vero che la riduzione del sup- presenti in un singolo chiplet. In realtà i modelli della serie
chi desidera una piattaforma porto Pci Express 4.0 da parte XT hanno qualcosa in più: grazie all’affinamento del processo
Ryzen per lavorare e non per del chipset può avere un im- produttivo a 7 nanometri introdotto da TSMC, queste unità
giocare. Quella Thunderbolt 3 patto negativo in configurazio- – identificate come architetture Matisse 2 – sono in grado
è un’interfaccia che può risul- ni complesse ed equipaggiate di operare a frequenze da 100 a 200 MHz superiori rispetto
tare molto utile a chi maneg- con molte periferiche, bisogna ai corrispettivi modelli della seire X classica. Nello specifico
gia contenuti multimediali in dire che all’atto pratico l’im-
la frequenza turbo a cui può operare un singolo core del
alta o altissima definizione; a patto è minimo con una con-
questo tipo di utente interessa figurazione di medio livello.
processore Ryzen 7 3800XT è di 200 MHz superiore a quella del
molto di più una piattaforma Utilizzando una sola scheda modello Ryzen 7 3800X e tutto per lo stesso prezzo.
versatile e affidabile piuttosto grafica si può sfruttare senza
che una portata agli estremi, problemi il Pci Express 4.0 del
pensata per l’overclock e per processore, così come quello
ambienti gaming. per il disco Ssd NVMe se si AMD Ryzen 3 3300X w w w. a m d . c o m
decide di investire in un’unità
di questo tipo.
Le prestazioni generali sono
200 PRO
Il migliore Ryzen 3 sul
CONTRO
Ridotta differenza
La prova quindi ottime e non fanno
EURO
mercato / Potenza in di prezzo con i
rimpiangere le più scintillanti economia modelli Ryzen 5
Abbiamo messo alla prova piattaforme AMD X570; que-
questa piattaforma B550 con ste hanno un pacchetto di fun-
due processori Ryzen che zioni base più ampio, ma la
occupano posizioni opposte Gigabyte B500 Vision D com-
nell’offerta AMD: il modello pensa ampiamente e va anche AMD Ryzen 7 3800XT w w w. a m d . c o m
Ryzen 3 3300X è pensato per oltre grazie all’integrazione del
chi desidera realizzare un de-
sktop economico ma al passo
controller Thunderbolt 3 e del
Wi-Fi 6. Le prestazioni finali,
370 PRO
Prestazioni elevate /
CONTRO
Non il miglior
EURO
con i tempi e adatto a svol- come sempre, dipendono es- Prestazioni superiori rapporto tra
gere in modo fluido compiti senzialmente dal mix di pro- al modello 3800X allo prestazioni
di produttività base; il Ryzen cessore, scheda grafica, quan- stesso prezzo e consumi
7 3800XT è stato fino a oggi tità di memoria e disco. •

PC Professionale | Novembre 2020 25


LAB

Samsung SSD 980 Pro: nuove


celle V-Nand e Pci Express 4.0
Il primo disco Pci EXpress 4.0 progettato da Samsung per il mercato Samsung
consumer offre prestazioni a un livello mai visto prima. SSD 980 Pro
■ Di Michele Braga

256

L’
introduzione sul mer- visto il rilascio anche del modello
cato di piattaforme con capacità massima di 2 Tbyte.
EURO
compatibili con lo stan- PRO
dard Pci Express 4.0 ha Velocissimo in lettura e scrittura
dato il via alla commer- / Interfaccia Pci Express 4.0
cializzazione di una Come è fatto
nuova generazione di CONTRO
unità di archiviazione in grado L’SSD 980 Pro è proposto nel
Serve una piattaforma Pci
di sfruttare le potenzialità di que- formato M.2 2280 a singola fac-
sta interfaccia. L’SSD 980 Pro è il cia nelle versioni attualmente in
Express 4.0 per poterlo
primo disco Samsung di tipo Pci commercio. Questa famiglia di sfruttare a fondo
Express 4.0 ed è destinato tanto ai dischi allo stato solido è caratte-
desktop di fascia alta, così come rizzata da soluzioni tecniche al IN BREVE
alle workstation ma anche alle momento assenti su altri prodotti Il nuovo Samsung SSD 980 Pro è il
console di prossima generazione. nel portafoglio Samsung. La pri- disco che tutti vorrebbero avere nel
Questa unità racchiude tante no- ma riguarda le celle di memoria: proprio Pc, ma che non tutti possono
vità che vanno oltre l’interfaccia le V-Nand Tlc (Triple Level Cell, ancora sfruttare fino in fondo.
di trasmissione dati: l’SSD 980 Pro ovvero a 3 bit per cella) di sesta Per raggiungere le prestazioni
utilizza un nuovo tipo di memoria generazione hanno permesso di massime è necessaria una
V-Nand di tipo Tlc, integra un ottenere un aumento del 40% del configurazione con supporto nativo
controller proprietario Samsung numero di celle rispetto a quanto
allo standard Pci Express 4.0.
completamente riprogettato e im- disponibile con i chip di memo-
Se avete le carte in regola per
plementa soluzioni tecnologiche ria di generazione precedente; la
per offrire prestazioni elevate in nuova struttura a pila ha permes- sfruttarlo al massimo non pensateci
ogni scenario d’utilizzo. Per il mo- so di superare la barriera dei 100 due volte: non cercate altrove se
mento l’SSD 980 Pro è disponibile livelli, mentre quella precedente volete un’unità veloce; lo spettacolo
nei tagli di capacità di 250 Gbyte, era confinata nell’intervallo tra i vale tutto il prezzo del biglietto.
500 Gbyte e 1 Tbyte ma è già pre- 90 e 100 livelli. La tecnologia pro- www.samsung.com/it

26 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

duttiva utilizzata da Samsung


consente la creazione di cel-
la tecnologia Dtg (Dynamic
Thermal Guard) interviene in PRESTAZIONI
le 3D Ctf (Charge Trap Flash) modo proattivo per evitare il AJA SYSTEM TEST
uniformi per caratteristiche surriscaldamento dell’unità.
elettriche e fisiche: viene pri- Per supportare dal punto di Operazione su disco Scrittura Lettura
ma creato un sandwich con vista pratico queste tecnolo- 512 Mbyte (Mbyte/s) 4.387 5.323
tanti strati pari ai livelli della gie di controllo, i progettisti
1 Gbyte (Mbyte/s) 4.371 5.363
memoria Nand verticale che hanno integrato un sistema
si desidera produrre, dopo- di raffreddamento passivo 4 Gbyte (Mbyte/s) 4.395 5.339
diché viene creato una canale costituito da un sottile strato
16 Gbyte (Mbyte/s) 4.404 5.324
interno forando il sandwich di rame sulla faccia opposta a
dall’alto verso il basso per quella dove sono posizionati 64 Gbyte (Mbyte/s) 4.403 5.338
creare una linea conduttiva; i chip di memoria V-Nand e CRYSTALDISKMARK (7.0.0 X64)
questo processo permette di il chip della memoria cache;
ottenere una migliore omo- nel caso del controller Elpis Operazione su disco Scrittura Lettura
geneità delle caratteristiche è presente invece un rivesti- DIMENSIONE FILE 512 MBYTE
elettriche nei singoli strati e mento in nichel. Entrambe le
successivamente nelle singole soluzioni hanno lo scopo di SEQ 1M Q8T1 (Mbyte/s) 4.987,26 6.337,09
celle di memoria. favorire la dissipazione del SEQ 1M Q1T1 (Mbyte/s) 4.206,48 4.074,41
La sesta generazione di celle calore negli scenari di utilizzo
V-Nand utilizza anche un cir- che presentano carichi di la- RND4K Q32T16 (Mbyte/s) 3.115,53 3.369,49
cuito di controllo ottimizzato voro importanti e prolungati RND4K Q1T1 (Mbyte/s) 188,98 85,75
in grado di fornire maggiore per le celle di memoria. Seb-
velocità nel trasferimento dati bene l’unità sia progettata per DIMENSIONE FILE 1 GBYTE
rispetto alle celle di quinta ge- operare in modo corretto così SEQ 1M Q8T1 (Mbyte/s) 4.964,49 6.277,15
nerazione. Questo ha permes- com’è, consigliamo di sfrutta-
SEQ 1M Q1T1 (Mbyte/s) 4.197,59 4.147,75
so di ottenere un incremento re i dissipatori passivi monta-
del 10% sul fronte delle pre- ti sugli slot M.2 delle schede RND4K Q32T16 (Mbyte/s) 3.171,01 3.445,87
stazioni pure e una riduzione madri moderne quando so-
RND4K Q1T1 (Mbyte/s) 189,32 85,73
del 15% per quanto riguarda no presenti o di provvedere
il consumo energetico. all’acquisto di un radiatore DIMENSIONE FILE 4 GBYTE
Per garantire la corretta ope- passivo qualora la scheda ma- SEQ 1M Q8T1 (Mbyte/s) 4.945,88 6.313,16
ratività del disco Samsung ha dre ne fosse sprovvista.
equipaggiato le unità SSD 980 SEQ 1M Q1T1 (Mbyte/s) 4.196,91 4.128,36
Pro con soluzioni di raffred- RND4K Q32T16 (Mbyte/s) 3.118,96 3.118,96
damento specifiche. Il control-
lo termico avanzato e integra- Tecnologia RND4K Q1T1 (Mbyte/s) 190,52 85,47
to permette al disco di operare
in modo corretto a tutti i li-
TurboWrite DIMENSIONE FILE 16 GBYTE
velli di temperatura all’inter- Le unità Samsung della fami- SEQ 1M Q8T1 (Mbyte/s) 4.964,45 6.293,91
no delle specifiche, mentre glia SSD 980 Pro implementa- SEQ 1M Q1T1 (Mbyte/s) 4.206,04 4.149,03
RND4K Q32T16 (Mbyte/s) 3.153,60 3.416,03
RND4K Q1T1 (Mbyte/s) 189,98 85,57
DIMENSIONE FILE 64 GBYTE
SEQ 1M Q8T1 (Mbyte/s) 4.952,60 6.310,11
SEQ 1M Q1T1 (Mbyte/s) 4.196,80 4.132,24
RND4K Q32T16 (Mbyte/s) 3.181,81 3.434,14
RND4K Q1T1 (Mbyte/s) 190,21 85,22

Sul lato privo dei chip di


memoria sotto l’etichetta
è presente un sottile foglio

>>
di rame per migliorare
la dissipazione termica.

PC Professionale | Novembre 2020 27


FIRST LOOKS HARDWARE

>> Il Samsung Magician permette di monitorare le prestazioni,


i parametri operativi ed eseguire operazioni di manutenzione.
Il benchmark integrato consente di valutare le prestazioni
del disco e verificare che tutto funzioni in modo corretto.

no la tecnologia TurboWrite (Single Level Cell) dinamico per modo oculato lo spazio a di-
2.0 che permette di incre- raggiungere così un totale si sposizione ma si trasforma in
mentare in modo dinamico 114 Gbyte. L’obiettivo e l’ef- un’arma a doppio taglio qua-
la regione di buffer – regione fetto di questa tecnologia è di lora non si presti attenzione al-
TurboWrite – fino a capienze evitare il decadimento delle lo spazio occupato sull’unità.
molto superiori a quanto per- prestazioni offerte dall’inter- Se si vuole ottenere il massimo
messo dalle soluzioni stan- faccia Pci Express 4.0 quando della velocità è infatti necessa-
dard. Nel caso del modello l’unità è sottoposta a carichi rio assicurarsi di non occupare
da 1 Tbyte che abbiamo pro- di lavoro intensi. più dei due terzi del disco.
vato per questo First Look la La tecnologia TurboWrite 2.0
regione di buffer TurboWrite sfrutta inoltre un meccanismo
allocata in modalità standard intelligente che limita le di-
è pari a 6 Gbyte, ma il control- mensioni del buffer Slc dina- Prestazioni al top
ler permette di allocare 108 mico quando lo spazio libe-
Gbyte addizionali attraverso ro sul disco è ridotto; questo Il Samsung SSD 980 Pro è indi-
il meccanismo di buffering Slc aspetto permette sfruttare in rizzato a un pubblico esigente
che cerca prestazioni di primo
livello in ambito professionale
e ludico.
CARATTERISTICHE Grazie alle celle V-Nand di
tipo Tlc e alle tecnologie di
MODELLO 250 MB 500 MB 1 TB ottimizzazione integrate nel
Interfaccia NVMe PCIe Gen 4.0 x4, NVMe 1.3c nuove controller Elpis, questa
Fattore di forma M.2 (2280) unità è in grado di fornire pre-
Memoria stazioni eccezionali quando
Samsung V-NAND 3-bit MLC (TLC)
è abbinata a una piattaforma
Controller Samsung Elpis Controller che supporta l’interfaccia Pci
Cache Dram LPDDR4 (Mbyte) 512 512 1.024 Express 4.0; la compatibilità
Cache SLC max (Gbyte) da 4 a 45 da 4 a 90 da 6 a 108 con lo standard Pci Express 3.0
Lettura seq. (Mbyte/s) e con le specifiche NVMe 1.3
6.400 6.900 7.000
permettono di ottenere pre-
Scrittura seq. (Mbyte/s) 2.700 5.000 5.000 stazioni molto elevate anche
Lettura casuale QD1 (Iops) 22.000 22.000 22.000 su piattaforme sprovviste del
Lettura casuale QD32 (Iops) 500.000 800.000 1.000.000 supporto Pci Express 4.0.
Scrittura casuale QD1 (Iops) Samsung dichiara che il disco
60.000 60.000 60.000 è in grado di toccare la veloci-
Scrittura casuale QD32 (Iops) 600.000 1.000.000 1.000.000 tà di 7 Gbyte/s in operazioni
TBW (Tbyte) 150 300 600 di lettura sequenziale e di 5
Consumo max (W) 7 7,4 8,9 Gbyte/s durante la scrittura
sequenziale. Nel caso di ope-
Consumo idle (W) 0,35 0,35 0,35 razioni con accesso casuale le
Garanzia (anni) 3 specifiche riportano valori in

28 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

I prodotti della serie 980 Pro


hanno una garanzia di cin-
que anni alla quale si affianca
un parametro di affidabilità
che nel caso del modello da
1 Tbyte raggiunge i 600 TBW
(terabyte complessivi scritti)
e un parametro Mtbf (Mean
Time Before Failure, tempo me-
dio prima di un guasto) pari a
1,5 milioni di ore di utilizzo. I
dischi Samsung SSD 980 Pro,
ad eccezione del modello da
2 Tbyte per il quale non è an-
Il test diagnostico integrato nel software Magician permette cora disponibile una data di
di verificare lo stato di salute del disco SSD 980 Pro. commercializzazione ufficiale,
sono disponibili sul mercato
rispettivamente al prezzo di
97 euro per il taglio di capa-
cità da 250 Gbyte, 188 euro
grado di raggiungere il mi- nibile anche sulle piattafor- per il taglio da 500 Gbyte e di
lione di IOps. Questi valori me equipaggiate di proces- 286 euro per il modello da 1
eccezionali possono essere sori Intel Core. Tbyte. Quest’ultimo costa in
raggiunti solo in condizioni Pur non raggiungendo il media 50 euro in più rispetto
ottimali e soprattutto solo con livello di prestazioni mas- a prodotti con capacità da 1
una piattaforma hardware do- simo indicato dalle speci- Tbyte e di fascia alta, ma se
tata di interfaccia Pci Express fiche, durante i nostri test siete alla ricerca di un disco
4.0. Per i nostri test abbiamo abbiamo rilevato velocità davvero veloce e se disponete
quindi scelto il nostro banco comunque in linea con le della giusta piattaforma non
di prova basato su una sche- indicazioni del produttore cercate altrove: il sovrapprez-
da madre Asus Crosshair VIII e in ogni caso molto più ele- zo necessario per acquistare
Hero (Wi-Fi) dotata di chipset vate rispetto a quanto offerto un SSD 980 Pro è pienamente
AMD X590 e un processore da altri dischi sul mercato. ripagato da quello che offre.•
Ryzen 7 3700X. Quest’ultimo
è basato sull’architettura Zen
2 e integra un controller Pci
Express 4.0 nel chiplet I/O
che affianca i chiplet con i co-
re di calcolo. Per approfondi-
CONTROLLER
re i dettagli della piattaforma RIVESTITO
AMD vi consigliamo la lettura IN NICHEL
dell’articolo dedicato all’archi-
tettura Zen 2 e pubblicato sul
numero 340 di PC Professionale.

Il Samsung SSD 980 Pro è il


disco consumer più veloce
che abbiamo mai testato e i
risultati ottenuti sono il frutto
dell’eccellente mix di tecno-
logia: le celle di memoria, il
controller e l’interfaccia Pci
Express 4.0. In questo mo-
mento solo i possessori di un
sistema AMD con processori
Ryzen basati sull’architettura
Zen 2 possono sfruttare le po- DISSIPATORE
tenzialità di questo disco; sul DI CALORE
fronte opposto sarà necessario
attendere il primo trimestre
del 2021 perché l’interfaccia
Pci Express 4.0 diventi dispo-

PC Professionale | Novembre 2020 29


LAB
IN ALLUMINIO, O QUASI
La copertura del display e la parte
superiore del telaio sono in alluminio,
con finiture ricercate e bordi smussati.
La parte inferiore è in plastica.

HARDWARE MODERNO
Processore Intel di ultima generazione, SOTTO I 2 KG
Wi-Fi 6, porta Thunderbolt 4, unità Ssd Il peso è di 1,8 kg
con tecnologia Optane: tutti componenti e lo spessore è
recenti e piuttosto costosi. contenuto in 1,6 cm:
sono misure di tutto
rispetto per un notebook
con schermo da 15”.

Il VivoBook S15 si rinnova e punta più in alto


Il sottile 15 pollici di fascia media di Asus integra ora un processore Asus VivoBook S15
Intel Tiger Lake e pregiata componentistica di ultima generazione.
■ Di Pasquale Bruno
A partire da

A
inizio settembre, in con- i 35 cm, ci sono diversi modelli che 999
comitanza del lancio del- si avvicinano più ai 40. Questo Vi- EURO
le nuove Cpu Tiger Lake voBook è molto maneggevole per
da parte di Intel, Asus essere un 15”, grazie al peso di 1,8 PRO
ha rinnovato totalmente kg e allo spessore di 1,6 cm. Sono Buone prestazioni / Componenti di
la gamma di notebook entrambi bassi e permettono di por- ultima generazione / Design riuscito
introducendo nuovi mo- tare in giro questo notebook senza
delli o aggiornando quelli preesi- troppi problemi. CONTRO
stenti. Il VivoBook S15 S533 fa parte Grazie all’ampio spazio disponibile Manca una porta Ethernet / Qualità
di questi ultimi e guadagna una è stato integrato un tastierino nu- del display migliorabile / Layout
piattaforma hardware completa- merico, però alla fine sembra che il
della tastiera
mente nuova; sarà disponibile nei layout della tastiera ne abbia soffer-
prossimi mesi. La gamma VivoBook to. Alcuni tasti sono troppo piccoli,
nasce per la fascia media, ma come tra cui le quattro frecce direzionali,
IN BREVE
vedremo questo modello ha tante Ins, Canc, Esc e tutti i tasti funzione. I nuovi VivoBook S15 S533 guadagnano
caratteristiche tipiche di prodotti La probabilità di errore è molto alta, i processori Intel di undicesima
ben più costosi. almeno per i primi tempi. Il tou- generazione e una componentistica
Iniziando dal design, notiamo una chpad invece è ampio e preciso; c’è decisamente moderna. Buon rapporto
colorazione molto vivace ma gra- anche un sensore per le impronte tra prestazioni e autonomia, alta
devole, denominata Gaia Green, che digitali. La tastiera è retroilluminata maneggevolezza (lo spessore è di
offre un contrasto piacevole tra il e il tasto Enter è evidenziato da un appena 1,6 cm), peso contenuto:
verde della parte superiore del di- vistoso profilo giallo. sembra quasi di avere a che fare con
splay e il grigio del resto del tela- Lungo il perimetro del telaio si nota
un 14 pollici. Tra i punti migliorabili ci
io. I materiali sono diversi: prevale la mancanza di una porta Ethernet
sono il display (luminosità in
l’alluminio ma la parte inferiore del (causa lo spessore ridotto, ma si
telaio è in plastica. Il pannello è da poteva almeno fornire un adatta- particolare), una tastiera da rivedere
15,6 pollici con cornici NanoEdge, tore) e la presenza di due inutili e una riorganizzazione delle porte di
di spessore particolarmente ridotto. porte Usb 2.0. Ne avremmo prefe- espansione.
L’ingombro in larghezza raggiunge rito decisamente tre in formato Usb www.asus.com

30 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

PRESTAZIONI Ottime le prestazioni


PC MARK 10 esibite da Cpu, Gpu
e unità Ssd, senza
Standard 4.917
conseguenze pesanti su
Express 4.931 rumorosità o produzione
Extended 4.346 di calore.

>>
MAXON CINEBENCH R20
Single core 428
Multi core 1.948
GEEKBENCH 5
Single core 1.576
Multi core 4.808
3D MARK
Fire Strike Extreme 1.605
Time Spy 1.387

3.2 Type-A, invece di una sola. È un ottimo traguardo per un


C’è da dire però che proprio per notebook, probabilmente me-
quanto riguarda la connettività La prova rito anche della Asus Intelligent
il VivoBook S15 si riscatta am-
piamente. Troviamo una por-
sul campo Performance Technology (Aipt)
che “allena” il processore su
ta Thunderbolt 4, che a volte Uno dei pregi di questo mo- profili termici elevati, 28 W e
manca persino sui notebook dello è senza dubbio la si- anche oltre, rispetto ai 15 W di
top di gamma; il modulo Wi- lenziosità: non importa cosa base, consentendogli di espri-
Fi è un pregiato Intel AX201 si stia facendo, anche con i mere il massimo per quanto
con supporto 802.11ax. Non giochi 3D le ventole si fanno gli permetta il sistema di dis-
mancano Bluetooth 5.0, un ar- sentire poco o nulla. Anche sipazione integrato. Anche la
ray di microfoni e due speaker il calore resta basso, segno di grafica Iris Xe con 96 unità di
Harman Kardon di qualità più una buona efficienza del siste- esecuzione si è comportata be-
che discreta. ma di raffreddamento. Tutto ne, così come il disco Ssd Intel
Il monitor Lcd Ips montato sul ciò non sembra compromet- Optane H10 che ha esibito una
nostro sample (un CEC Panda tere le prestazioni, che anzi velocità molto elevata. Anche
LM156LF) ha una risoluzione sono risultate ottime in ogni questo è un componente più da
Full Hd e ha mostrato una buo- frangente. Il Core i7-1165G7 notebook top di gamma.
na nitidezza, colori ben marcati ha quattro core e otto thread, In tutto ciò la batteria è in gra-
e una luminosità non proprio con frequenza turbo massima do di resistere per 9 ore con
elevata. È ben sfruttabile per il di 4,7 GHz (su singolo core). un utilizzo moderato, tipo
lavoro di tutti i giorni, non ha Abbiamo notato che tutti e navigazione Web e lavoro da
nessun difetto particolare, ma quattro i core possono reggere ufficio. Decisamente un buon
è un componente che riporta una frequenza di 4 GHz per traguardo a cui contribuisce,
di colpo il VivoBook S15 nella lunghi periodi prima che in- ancora una volta, l’efficienza
fascia media. tervenga il thermal throttling. del nuovo processore Intel. •

CARATTERISTICHE
Processore: Intel Core i7-1165G7 ■ Memoria: 16 GB ■ Disco fisso: Intel Optane H10 / 1 TB
■ Chip grafico: Intel Iris Xe ■ Chip di rete: Wi-Fi 6 Intel AX201 ■ Display: 15,6” Ips 1.920 x

1.080 pixel ■ Porte: 2x Usb 2.0, 1x Usb 3.2 Gen1, 1 Usb 3.0 Type-C/Thunderbolt 4, Hdmi, jack
audio ■ Batteria (tecnologia / capacità): ioni di litio / 50 Wh
■ Dimensioni: 359 x 233 x 16,1 mm ■ Peso: 1,8 kg ■ Sistema

operativo: Windows 10 Pro

PC Professionale | Novembre 2020 31


FIRST LOOKS HARDWARE
LAB

DISPLAY GARMIN ELEVATE


Lo schermo Lcd I sensori sono di ultima
offre colori brillanti generazione come quelli
e buona leggibilità presenti sui modelli di
anche in pieno sole. fascia più alta.

Venu Sq: il modello pop per Garmin Venu


Sq Music

entrare nel mondo Garmin 249,99


Rettangolare, leggero e pratico, il nuovo Venu Sq è lo smartwach EURO
economico e versatile che offre un’esperienza Garmin a tutto tondo. PRO
■ Di Michele Braga Tante funzioni a buon prezzo /
Supporto per la musica

A
un anno di distanza principali funzioni che nel corso
dall’introduzione del degli anni hanno sancito il succes- CONTRO
Venu tondo dotato di so dei prodotti Garmin nell’am- A questo prezzo comincia
display amoled, Gar- biente dello sport amatoriale e a perdere appetivilità nei
min cambia le carte professionistico. confronti della concorrenza
in tavola proponendo Tutto questo è fornito in un di-
una versione rettango- spositivo che torna a presentare IN BREVE
lare dello smartwatch: l’obiettivo il look rettangolare che in passato Il Venu Sq Music aggiunge
è catturare l’attenzione di un pub- ha caratterizzato il successo della alle funzioni di base di questo
blico trasversale e differente da linea Vivo e che oggi ricorda mol- smartwatch la possibilità di caricare
quello dei super appassionati di to da vicino l’estetica dell’Apple brani musicali da ascoltare senza
sport che si avvicinano ai prodotti Watch e di molti smartwatch in
la necessità di portare con sé lo
dell’azienda. commercio.
smartphone. Il sovrapprezzo non
Tutto ciò senza venire meno alla Il Venu Sq è un dispositivo pro-
filosofia che lega tra loro tutti i posto con un prezzo molto ac- è eccessivo, ma riduce l’appetibilità
prodotti Garmin: uno dei punti cattivante: a 199 euro è possibile del dispositivo. Questa è una
di forza del nuovo Garmin Ve- acquistare il modello base; questo funzione che consigliamo solo
nu Sq risiede proprio nel fatto di è uno smartwatch con Gps inte- a chi effettivamente pensa
integrare la maggior parte del- grato decisamente completo e che di uscire a correre senza
le funzioni presenti sul modello si pone in concorrenza diretta con smartphone.
Venu di fascia più alta e tutte le l’offerta Apple Watch più eco- www.garmin.com

32 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

nomica, con i prodotti Fitbit


Versa ma anche con soluzioni
più di nicchia come i Polar
Ignite e Unite.
Come abbiamo anticipato,
uno dei punti di forza del
Venu Sq è quello di permet-
tere all’utente di avvicinarsi
in modo pressoché completo
all’ecosistema Garmin in mo-
do del tutto analogo ai pos-
sessori di prodotti ben più co-
stosi e complessi come quelli
della serie Fenix e Forerunner.
Il Venu Sq è predisposto per
tracciare diverse tipologie di
attività sportive con supporto
alla geolocalizzazione Gps,
Galileo e Glonass; in questo
modo potrete contare su una
geolocalizzazione in grado di
operare indipendentemente
Visualizza i livelli di energia
del tuo corpo durante la
giornata per sapere quando
è il momento migliore per
Registra le tue attività grazie
a più di 20 app per lo sport
tra cui camminata, corsa,
bici, nuoto in piscina, golf
<<
dal luogo dove vi trovate. allenarti e riposarti. e molto altro.
Il parco di sensori integra-
to Garmin Elevate di ulti-
ma generazione permette di
monitorare la frequenza del sonno come le apnee nottur-
battito cardiaco e il livello di ne. Tutti i dati sono combinati
ossigenazione del sangue at- con quelli registrati dagli ac- Come è fatto
traverso il la tecnologia Pulse celerometri e dai giroscopi
OX; i dati rilevati permetto- e consentono di alimentare Pur essendo tra gli smartwatch
no di calcolare la frequenza gli algoritmi di analisi che più economici nel portafoglio
respiratoria e di individuare forniscono indicazioni sulla Garmin, il Venu Sq offre dav-
anche eventuali disordini del qualità del sonno, del livello vero tanto a un prezzo popo-
di stress e sulla quantità di lare. La qualità costruttiva è
energie disponibili per affron- quella a cui sono abituati gli
tare la giornata. utenti Garmin: la cassa in po-
Gli algoritmi legati a queste limeri rinforzati – disponibile
tencologie sono sempre più in una misura unica – è rifi-
raffinati e riescono a darvi nita da una ghiera in allumi-
informazioni molto più ac- no anodizzato che circonda e
curate di quanto possa essere protegge i bordi del display
la percezione personale del a cristalli liquidi da 1,3 pol-
proprio stato fisico. Se ad lici e con risoluzione di 240 x
esempio esagerate un po’ con 240 pixel. Sebbene questo sia
l’alcol a cena vi accorgerete molto lontano dalla qualità
come la funzione Body Batte- del modello Venu di fascia
ry sia in grado di rilevare una alta con display Amoled, il
minore capacità di recupero display a colori del Venu Sq
del vostro organismo durante non delude e garantisce una
il sonno e di suggerire un alle- buona leggibilità in tutte le

>> nameno blando o addirittura


una giornata di riposo.
Potreste essere scettici, ma in
realtà l’algoritmo Body Batte-
condizioni di utilizzo.
Il display offre la tecnologia
touch, ma abbiamo apprez-
zato la presenza di due bot-
ry – non è un caso che Garmin toni fisici che permettono di
abbia acquistato l’azienda controllare tutte le funzioni
Nella quotidianità, il Venu Sq Firstbeat e offra i servizi in anche quando si indossano
tiene traccia dei passi, dei minuti licenza agli altri – funziona i guanti o quando si hanno
di intensità, delle calorie bruciate molto bene e non lascia scam- le mani bagnate o sporche. Il
e di molto altro ancora. po alle scuse. peso del Venu Sq è irrisorio

PC Professionale | Novembre 2020 33


FIRST LOOKS HARDWARE

Garmin Venu Sq

Scaricate brani e playlist fino a 500


canzoni, oppure musica dagli account
Spotify, Deezer o Amazon Music (è 199,99
necessario un abbonamento). Abbinando EURO
gli auricolari wireless potete ascoltare la
musica senza smartphone. PRO
Ottimo rapporto tra funzioni
e prezzo

CONTRO
Difficile trovargli un vero
difetto
potremmo confrontarlo con della batteria. Siamo lontani
quello di molte smartband che dalla grande autonomia di
offrono molto meno sotto ogni cui godono i modelli Fenix
IN BREVE
Se state cercando uno smartwatch
punto di vista. con display MIP transflettivo,
Un altro punto di forza del ma potrete sempre contare su dal prezzo appetibile ma che al
Garmin Venu Sq è l’autono- una durata della batteria che tempo stesso sia in grado di offrirvi
mia. Da sempre un fattore di- va ben oltre a quanto offer- e farvi provare l’esperienza offerta
scriminante nella scelta degli to dalla maggior parte della da prodotti di gamma più alta,
smartwatch, il Venu Sq può concorrenza. il Venu Sq è un’ottima porta
servirvi fino a 6 giorni conse- d’ingresso.
cutivi senza ricarica quando Il Venu Sq è disponibile Questo smartwatch combina l’anima
è utilizzato solo in modali- in due varianti: standard e sportiva dei prodotti Garmin con le
tà smartwatch; attivando la Music. La seconda variante funzioni di base dei più moderni
registrazione di attività che da 249 euro – come suggeri-
smartwatch puri. È uno dei migliori
includono l’uso del Gps l’au- sce il nome stesso – permet-
tonomia può scendere rapida- te di caricare nella memoria prodotti nella sua fascia di prezzo.
mente fino a un massimo di 14 dello smartwatch fino a 500 www.garmin.com
ore. Diciamo che praticando brani (numero calcolato sul-
attività per circa 1 ora al gior- la dimensione media degli
no è necessario ricaricare il Mp3) e di riprodurli senza
Venu Sq al quarto giorno per la necessità di avere con se di l’autonomia a una singola
non rischiare di svegliarsi con lo smartphone per accedere giornata se l’utilizzo è molto
la batteria a terra, quella del- a servizi in streaming come intenso. Nel complesso l’au-
lo smartwatch in questo caso. Spotify e Deezer. L’utilizzo tonomia è molto buona e non
L’utente può decidere di man- della funzione musica, com- dovrete quasi mai preoccu-
tenere attivo il display in mo- binata alla geolocalizzazione, parvi di restare a secco di bat-
do continuo, ma questa scelta le notifiche smart e la regi- teria nell’arco di una giornata
riduce ulteriormente la durata strazione delle attività riduce tra sport e lavoro.

Anche mentre fate


sport il Venu Sq vi
aiuta a non perdere
messaggi o telefonate
importanti

34 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

La piattaforma Garmin Connect, accessibile dallo smartphone attraverso l’omonima app, permette di avere sempre sott’occhio i dati
rilevati dallo smartwatch, le statistiche elaborate dagli algoritmi di analisi e il resoconto delle proprie attività sportive.

tra cui sensori Garmin che


potreste già avere a dispo-
Uno smartwatch pop sizione se utilizzte già altri
prodotti dell’azienda.
Il Venu Sq non offre solo Il Venu Sq sorprende per la
gran parte delle funzioni sua semplicità, il suo prez-
sportive dell’universo Gar- zo “pop” e la completezza
min – compreso l’accesso al- delle funzioni che mette a
la piattaforma Connect – ma disposizione. Se siete degli
anche a molte funzioni smart sportivi forse puntate a un
utili nella vita quotidiana: il prodotto della linea Forerun-
supporto alle notifiche è af- ner o Fenix, ma se vi state av-
fiancato a quello per esegui- vicinando allo sport questo
re pagamenti contactless con è un buon punto di parten- smartwatch le funzioni sono
Garmin Pay, mentre l’accesso za per entrare nell’universo meno evolute rispetto a quel-
al portale Connect IQ permet- Garmin. L’esperienza della le offerte dall’Apple Watch,
te di installare widget e app piattaforma Garmin Connect ma Garmin è un marchio da
di terze parti. La presenza di è identica su smartphone sempre legato a doppia man-
connettività Wi-Fi, Bluetooth iOS o Android e potete fare data al mondo dello sport e
e ANT+ garantisce la com- comunque molto passando su questo terreno avrete tutto
patibilità con tanti accessori dal portale web. A livello di quello che vi serve. •

>>
Running coach è una funzione Garmin Pay è il sistema
che aiuta ad avvicinarsi alla corsa, di pagamento contactless
ma anche a preparare un 5K, una veloce, sicuro e sempre a
10K o mezza maratona. portata di polso.

PC Professionale | Novembre 2020 35


FIRST LOOKS HARDWARE
LAB

DISPLAY ADEGUATO
Non è un Amoled ma su
questa fascia di prezzo non
si può pretendere di più. Fa
il suo dovere e lo fa bene,
peccato per il foro in alto
che può recare disturbo.

LUNGA AUTONOMIA
La batteria da 5.160
mAh anche grazie ad
AUDIO DI QUALITÀ alcune funzionalità
La ciliegina sulla torta è come Dynamic Switch,
un ottimo audio stereo consente un utilizzo
che rende la fruizione dei fino a due giorni con
contenuti multimediali un uso normale.
avvolgente e immersiva.
Video e giochi saranno
molto godibili.

Poco X3 Nfc, massime Poco


X3 Nfc

prestazioni con minima spesa 229,90


EURO
Il nuovo smartphone con il sub-brand di Xiaomi ha caratteristiche
La versione 6/128 GB
hardware di tutto rispetto a un prezzo che lo rende un vero best buy. costa 269,90 euro

■ Di Roberto Cosentino
PRO
Lunga autonomia / Display /
Audio / Fotocamere

P
oco, uno dei sub-brand È uno smartphone che può an- CONTRO
di Xiaomi, ha debuttato dare bene persino per il gaming.
Dimensioni elevate / Peso
globalmente nel corso Al primo impatto appare solido
elevato / Miui 12 migliorabile /
dell’estate 2018. All’e- e compatto. Le dimensioni so-
poca si chiamava Po- no ingombranti, anche perché il Foro della fotocamera
cophone e il portfolio design non presenta particolari
comprendeva un solo rifiniture, come potrebbe essere IN BREVE
dispositivo, il Pocophone F1. ad esempio una curvatura che Xiaomi butta nella mischia della
Ci sono voluti poco meno di renderebbe più agevole l’impu- fascia entry level un modello con
due anni per cambiare nome gnatura. Si tratta pur sempre di caratteristiche da fascia
e presentare una seconda ge- un dispositivo che ha l’obietti- medio-alta, facendo una
nerazione con il Poco F2 Pro. vo di eccellere ma a prezzi con- concorrenza spietata a molti
Ora è stato presentato un nuovo correnziali. Si può comunque
brand, compreso sé stesso. Le
modello, il Poco X3 Nfc ogget- utilizzare con una mano senza
performance sono buone,
to della nostra prova. Ha una troppi problemi, nonostante mi-
dotazione hardware di fascia suri 165,3 x 76,8 mm per 215 g comprese quelle delle
medio-alta ma prezzi molto ab- di peso. Uno smartphone liscio, fotocamere. Certo non è perfetto,
bordabili; basti pensare che nei ma nemmeno troppo scivoloso, la Miui è migliorabile, ma chi ha
primi giorni dalla sua uscita, si essendo costituito in policarbo- un budget limitato farebbe bene
poteva acquistare in promozio- nato nella parte posteriore e in a prenderlo in considerazione.
ne a 199 euro. alluminio nel frame. www.mi.com

36 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

Su questa fascia di prezzo è davvero difficile trovare uno smartphone che produca immagini migliori di Poco X3 Nfc.
Le foto di giorno sono buone in ogni contesto, a parte quelle scattate con il sensore macro. Le foto sono ben dettagliate,
specialmente quando è attivo il sensore da 64 Mpixel. Molto bene la modalità ritratto, con l’effetto bokeh che può essere
anche gestito in un secondo momento. Il soggetto viene staccato bene dallo sfondo ed è nitido; bisogna solo non esagerare
con la sfocatura. Ampio spazio alla creatività con una serie di filtri che possono essere applicati prima o dopo lo scatto.

Non sono proprio materiali disposizione delle fotocamere e prezzo in cui si colloca questo
premium, sebbene non sia del del flash. Da segnalare inoltre il dispositivo. La luminosità è
tutto anonimo. La parte poste- fatto che le ditate sulla scocca elevata e non si riscontrano
riore in particolare si differi- non sono facilmente visibili. Lo difficoltà nella fruizione dei
sce notevolmente rispetto alla smartphone è infine certificato contenuti anche sotto la luce
stragrande maggioranza dei Ip53 per resistere agli schizzi diretta del sole.
dispositivi sul mercato. Molto d’acqua. Nella parte frontale è In alto al centro è presente un
evidente la scritta “Poco”, de- presente un display Ips Lcd da foro in cui è contenuta la foto-
cisamente più visibile rispetto 6,67 pollici, con frequenza di camera anteriore da 20 Mpixel,
agli smartphone precedenti e aggiornamento fino a 120 Hz, che infastidisce e non poco du-
inserito in una fantasia definita con touch sampling rate a 240 rante la riproduzione a tutto
“Finish Line”, con linee obli- Hz. La funzione DynamicSwitch schermo dei contenuti multi-
que che spezzano un altrimenti permette di risparmiare energia, mediali. La fotocamera funzio-
anonimo design speculare. passando automaticamente a 50, na anche per sbloccare il tele-
In alto è presente la quadrupla 60, 90 o 120 Hz a seconda dell’u- fono con il volto; pur essendo
fotocamera, che sporge rispet- tilizzo dell’utente. Non si tratta scattante ed efficace, non ispira
to al telaio; la cover in dotazio- di un pannello Amoled, ma la molta sicurezza come del re-
ne livellerà comunque il tutto. qualità rimane buona, soprat- sto quasi tutti gli smartphone
Creativa e per niente banale la tutto considerando la fascia di Xiaomi, anche questa volta in-

CARATTERISTICHE
Display: 6,67”, Ips Lcd, 2.400 x 1.080 pixel ■ Chipset: Qualcomm Snapdragon 732G ■ Cpu: Octa-core
2,3 GHz (2x 2,3 GHz Kryo 470 Gold + 6x 1,8 Kryo 470 Silver) ■ Gpu: Adreno 618 ■ Memoria: 6 GB
■ Storage interno: 64/128 GB ■ Slot di espansione: Sì ■ Fotocamera post.: 64 Mpixel F/1.9 + 13

Mpixel F/2.2 + 2 Mpixel F/2.4 + 2 Mpixel F/2.4 ■ Fotocamera ant.: 20 Mpixel F/2.2 ■ Apparato
radio: 4G ■ Connettività: Bluetooth 5.1, Usb Type-C, Wi-Fi 802.11ac ■ Sensori: accelerometro,
impronte, giroscopio, bussola, prossimità ■ Gps integrato: Sì ■ Radio Fm: Sì ■ Batteria: 5.160 mAh
■ Dimensioni: 165,3 x 76,8 x 9,4 mm ■ Peso: 215 g ■ Sistema operativo: Android 10 + Miui 12

PC Professionale | Novembre 2020 37


FIRST LOOKS HARDWARE

La prova
sul campo
Il reparto fotografico conta su
un sensore principale da 64
Mpixel, affiancato da un gran-
dangolare da 13 Mpixel e altri
due sensori da 2 Mpixel, uno
per le foto macro e uno per
la profondità di campo. Non
possiamo dire che si tratti del
miglior sistema fotografico per
uno smartphone, ma è sicura-
mente tra i migliori (se non il
migliore) su questa fascia di
prezzo. Le immagini scattate
di giorno sono di buona quali-
tà, ben definite, specie quando
viene attivato il sensore da 64
Mpixel.
Valida la modalità ritratto an-
che se l’effetto bokeh (che può
essere controllato anche in un
secondo momento) alle volte
fatti siamo riusciti più volte a tato da 6 GB di Ram. La versio- può essere innaturale, ma se
sbloccare il device indossando ne in prova dispone di 128 GB ben tarato l’effetto è piacevole.
la mascherina. di storage (espandibili), ma è L’unico sensore a soffrire molto
Sopra la fotocamera c’è una acquistabile anche il modello è (come al solito) quello dedi-
poderosa capsula auricolare con 64 GB. cato alle fotografie macro, che
che riproduce un suono stereo Le performance mostrano un necessita sempre di molta luce
in collaborazione con lo spe- device scattante e affidabile, e che produce foto non proprio
aker; spazio anche per un ri- sotto pressione scalda modera- invidiabili qualitativamente; se
dottissimo led di notifica a cui tamente, considerando inoltre venisse sacrificato, non se ne
non siamo quasi più abituati. che Poco X3 Nfc dispone di un sentirebbe la mancanza.
I lati del device presentano sistema di raffreddamento de- I problemi si notano di sera,
sulla destra il bilanciere del nominato LiquidCool 1.0 Plus. quando le foto tendono a essere
volume e subito sotto, conte- Secondo il produttore è in gra- sgranate o con rumore digitale.
nuto nel tasto per l’accensione do di ridurre la temperatura di Sì può utilizzare la modalità
e spegnimento, c’è il sensore sei gradi. Effettivamente nelle notte, ma solo col sensore prin-
di impronte digitali, reattivo situazioni di stress non ha pro- cipale. La situazione migliora,
e scattante nel riconoscimen- dotto eccessivo calore. L’utility sebbene non venga totalmente
to. La posizione non è proprio Game Turbo 3.0 provvede a stravolta. Promossa anche la
delle più felici, viene un po’ bilanciare le performance nelle fotocamera frontale anche in
scomodo individuarlo ma è sessioni di gaming. condizioni di luce scarsa. Su
raggiungibile abbastanza fa- Giocare con questo smartpho- questa fascia di prezzo non si
cilmente sia per i destrorsi, sia ne è un’esperienza piacevole; può criticare troppo la resa delle
per i mancini. Nel lato infe- lo schermo non sarà Amoled immagini che è più che soddi-
riore sulla destra lo speaker ma la qualità è più che godibi- sfacente in relazione alla spesa.
anch’esso dall’audio podero- le, anche se ci si dovrà abituare Poco X3 Nfc è in definitiva uno
so e posizionato in modo che all’interruzione delle immagi- smartphone che offre grandi
in modalità landscape non si ni provocata dal foro in cui è prestazioni e un buon coinvol-
soffochi il suono con le dita. Al presente la fotocamera. gimento con i contenuti multi-
centro la Usb Type-C, mentre Convincente la batteria da mediali (a proposito, Netflix al
sulla sinistra l’ingresso per il 5.160 mAh, che permette di momento non è compatibile: ci
jack audio. Nel lato sinistro lo andare ben oltre la canonica si aspetta un aggiornamento in
slot per una Sim e la micro Sd giornata lavorativa. Con un tal senso). Xiaomi ci ha sempre
oppure due Sim. utilizzo parsimonioso, si può abituato a prezzi aggressivi, ma
Sotto lo schermo il device cela tentare di arrivare anche a due questa volta sembra quasi che
lo Snapdragon 732G, suppor- giorni di utilizzo. abbia voluto strafare.  •

38 PC Professionale | Novembre 2020


LAB

Il Fire TV Cube è un piccolo cubo con lati di


circa 8 centimetri e dal design molto discreto.
Sul bordo superiore frontale è presente una
banda led che indica l’attività dell’assistente
Alexa (luce blu) se in funzione o l’inibizione
del microfono ambientale (luce rossa).

Arriva in Italia il set-top box


Fire TV Cube di Amazon Amazon
Fire TV Cube
Più versatile del Fire TV Stick 4K grazie al SoC più potente
e con Alexa integrato grazie ai microfoni derivati dai dispositivi Echo.
119,99
■ Di Michele Braga EURO

A
PRO
un anno di distanza Il primo obiettivo è assicurato Funzioni Fire TV e Echo in un solo
dall’arrivo in Italia dall’integrazione di tutte le fun- dispositivo / Prestazioni elevate
della Fire TV Stick 4K, zioni offerte dal Fire TV Stick 4K e fluidità dell’interfaccia / Ottima
Amazon rinnova l’of- che in questo caso sono suppor-
risposta dei microfoni integrati
ferta dei dispositivi le- tate da un hardware decisamente
gati ai servizi video e più potente. Per centrare il secon-
non solo; tra settembre do obiettivo, il Fire TV Cube inte-
CONTRO
e ottobre è stato portato a termi- gra soluzioni tipiche dei prodotti Speaker interno migliorabile
ne anche l’aggiornamento della Echo combinando la praticità di
famiglia di soluzioni Echo per la un telecomando con le potenzia- IN BREVE
smarthome. Restando all’inter- lità dell’interfaccia vocale e delle Un set-top box pratico, potente
no del recinto Fire TV l’offerta si skill offerte tramite Alexa. e versatile per sfruttare al massimo
articola ora su quattro prodotti: Il Fire TV Cube disponibile in
i servizi Amazon combinando quelli
Fire TV Stick 4K, Fire TV Stick, Italia è quello di seconda gene-
della piattaforma multimediale a quelli
Fire TV Stick Lite e Fire TV Cube razione e può essere considerato
(prima disponibile solo all’estero) a tutti gli effetti una Fire TV Stick dell’assistente vocale Alexa. Il Fire TV
del quale ci occupiamo in questo 4K sotto steroidi. All’interno del Cube fonde le funzioni tipiche dei
First Look. Il Fire TV Cube è un Fire TV Cube è presente un SoC prodotti Fire TV con quelle dei prodotti
set-top box dalla forma cubica (System on Chip) Amlogic S922X. Echo. L’altoparlante integrato potrebbe
con un duplice obiettivo: ren- Questo è composto da una Cpu però essere migliorato di molto. Se
dere smart apparecchi Tv privi exacore di tipo big.LITTLE che avete già un Echo in soggiorno meglio
di funzioni evolute o migliorare utilizza quattro core ARM Cor- valutare l’acquisto della Fire TV Stick
apparecchi Tv con funzioni ca- tex A73 con elevata potenza di 4K; se già possedete quest’ultima
renti per veicolare il catalogo di calcolo (frequenza massima di
potete aggiungere un piccolo Echo per
contenuti digitali e di servizi of- 2,2 GHz) e due core ARM Cor-
ottenere il pacchetto di funzioni offerto
ferti da Amazon attraverso una tex A53 ad alta efficienza ener-
piattaforma intuitiva e dotata getica (frequenza massima di dal Fire TV Cube in un solo dispositivo.
dell’assistente Alexa. 1,9 GHz); a fianco della Cpu è www.amazon.it

PC Professionale | Novembre 2020 39


FIRST LOOKS HARDWARE

presente una Gpu ARM Ma-


li G52-MP2 (3EE) che opera
alla frequenza di 800 MHz e
che supporta in modo nati-
vo i formati video Dolby Vi-
sion, HDR 10, HDR10+, HLG,
H.265, H.264 e VP9. Il SoC
è supportato da 2 Gbyte di
Ram e da 16 Gbyte di memo-
ria flash per l’archiviazione
del sistema operativo, delle
app e dei contenuti audio e
video in buffering durante
l’operazione di streaming.
A differenza dei dispositivi
Fire TV Stick, il modello Cube
integra un piccolo speaker –
inadatto per l’ascolto della
musica – e un sistema di mi-
>>
crofoni derivato dalla piat-
taforma Amazon Echo. Sulla
faccia superiore della scocca sizionati sul lato superiore del net fornito nella confezione.
sono presenti otto microfoni dispositivo e non sulla parte Il Fire TV Cube integra un
che utilizzano la tecnologia frontale. apparato Wi-Fi dual band a
beamforming; questa com- Sempre sulla faccia superiore doppia antenna (MIMO) con
bina i segnali dei singoli mi- sono collocati i quattro tasti supporto agli standard IEEE
crofoni annullando il rumore, fisici presenti sui prodot- 802.11a/b/g/n/ac in grado
il riverbero, l’audio in ripro- ti della famiglia Echo: due di garantire una connessione
duzione e le conversazioni per regolare il volume, uno stabile alla rete wireless di ca-
in sottofondo, consentendo per invocare Alexa in modo sa e quindi una riproduzione
all’assistente vocale Alexa di manuale e uno per attivare e in streaming fluida.
comprendere in modo chiaro disattivare il microfono. Sul Grazie alla compatibilità
le richieste dell’utente, anche retro del Fire TV Cube sono Bluetooth 5.0 e Low Energy è
in una stanza rumorosa o pro- invece raggruppate le porte possibile abbinare altoparlan-
prio mentre si guarda un film. per i collegamenti fisici co- ti, cuffie e controller di gioco,
Nell’utilizzo pratico non ab- me l’alimentazione, il cavo così come altri dispositivi che
biamo notato difficoltà da Hdmi per il segnale audio e utilizzano questo standard di
parte del dispositivo a in- video, il jack per la prolunga connessione direttamente al
tercettare la parola di attiva- IR e una porta micro Usb alla Fire TV Cube. Tutte le funzioni
zione e la registrazione delle quale possono essere collegati e i dispositivi possono essere
richieste da parte dell’utente dispositivi di archiviazione controllati dal menu Imposta-
sebbene i microfoni siano po- esterna o l’adattatore Ether- zioni del Fire TV Cube.

CARATTERISTICHE Sì=l
No= ✖
DISPOSITIVO FIRE TV CUBE FIRE TV STICK 4K FIRE TV STICK FIRE TV STICK LITE
Telecomando incluso Vocale Alexa Vocale Alexa Vocale Alexa Vocale Alexa Lite
Supporto comandi Tv l l l ✖
Formati audio compatibili Dolby Atmos Dolby Atmos Dolby Atmos Dolby Audio (pass-through)
Comandi vocali con Alexa l ✖ ✖ ✖
Risoluzione Fino a 4K Ultra HD Fino a 4K Ultra HD Fino Full HD Fino Full HD
Qualità immagine HDR / HDR 10 / HDR 10+ / HDR / HDR 10 / HDR 10+ / HDR / HDR 10+ / HLG HDR / HDR 10+ / HLG
HLG / Dolby Vision HLG / Dolby Vision
Processore SoC Exa Core Quad Core Quad Core Quad Core
Memoria integrata (Gbyte) 16 8 8 8
Adattatore Ethernet l Opzionale Opzionale Opzionale

40 PC Professionale | Novembre 2020


HARDWARE FIRST LOOKS

Microfono
Pulsante microfono
IL KIT AMAZON FIRE TV CUBE
Navigazione
Seleziona
Indietro
Home 2 batterie AA 86,1 mm
Menu
86,1 mm
151 mm Avanza veloc.
Riproduci/pausa Prolunga
IR Amazon
Riavvolgi
Alza il volume
Abbassa il vol. 76,9 mm

Disattiva
audio

Alimentatore Adattatore Ingresso Modulo Uscita Connettore


38 mm Ethernet Micro Usb infrarossi Hdmi di alimentazione

4K: lo scorrimento dei menu è l’apposito tasto del telecoman-


fluido e senza tentennamenti, do è possibile comandare o fare
La prova su strada così come è ottima la fluidità richieste ad Alexa e ottenere
nella riproduzione di tutti i una riposta sotto forma di azio-
Il Fire TV Cube deve essere tipi di contenuti video in alta ne o di contenuto visualizzato
posizionato a una distanza risoluzione a patto che la con- a schermo. Di fatto i microfoni
minima di 30 cm da qualsia- nessione Internet sia veloce e integrati e il telecomando Ale-
si altoparlante (inclusi quelli stabile. Grazie alla collabora- xa trasformano la televisione
dell’apparecchio Tv) e poiché zione con le altre piattaforme in un dispositivo Echo Show
i microfoni integrati servono a di streaming Amazon sta conti- da parete.
permettere il comando vocale nuando ad ampliare i cataloghi All’interno della confezione,
tramite Alexa è necessario evi- dei contenuti degli altri servizi oltre al Fire TV Cube, sono
tare di collocare il dispositivo presenti sul mercato e oggi è presenti il telecomando vo-
all’interno di un vano o di un in grado di offrire una ricerca cale Alexa di seconda gene-
armadietto chiuso. Il Fire TV estesa e molto completa. razione, l’adattatore Ethernet
Cube può essere utilizzato per Non serve avviare l’applicazio- per collegare il dispositivo al-
controllare dispositivi addi- ne di ogni singolo servizio per la rete cablata, la prolunga IR
zionali oltre alla Tv, come ad scoprire cosa offre, ma è suffi- per controllare dispositivi che
esempio una soundbar o appa- ciente interrogare l’interfaccia non possono essere in vista
recchi audio/video che fanno Fire TV attraverso l’assisten- del trasmettitore a infrarossi
parte del setup del vostro sog- te Alexa o anche digitando la integrato nel Fire TV Cube,
giorno; questo tipo di controllo chiave di ricerca per ottenere l’alimentatore da 15 watt e una
è gestito per mezzo dell’inter- nella schermata Home tutti i coppia di batterie per il teleco-
faccia IR integrata o attraverso risultati presenti nei servizi per mando. L’apparecchio Tv deve
il trasmettitore aggiuntivo che i quali si dispone di un account supportare i requisiti minimi
grazie a una prolunga può es- attivo. Oltre alla ricerca specifi- Hdcp per la riproduzione di
sere collocato nelle vicinanze ca è possibile fare richieste per contenuti protetti; il dispositivo
di dispositivi fuori portata ot- genere o macro categorie. è compatibile con Tv 4K Ul-
tica, come quelli chiusi in un L’integrazione dei microfoni tra HD con ingresso Hdmi che
armadio Tv. sul dispositivo rende il tele- supportano il formato 2160p a
Lo scorso anno Amazon ha comando Alexa un oggetto in 24, 25, 30, 50, 60 Hz e Hdcp 2.2;
perfezionato l’aggiornamen- molti casi superfluo ma comun- Tv HD con ingresso Hdmi che
to dell’interfaccia utente dei que molto utile. Il telecomando supportano i formati 1080p o
prodotti Fire TV ispirandosi ai permette di interagire veloce- 720p a 50 e 60 Hz.
servizi di streaming più diffusi mente con l’interfaccia utente Il Fire TV Cube è disponibile
sul mercato. Grazie alla poten- e all’occorrenza permette di al prezzo ufficiale di 119,99
za del processore integrato, il interpellare Alexa anche in si- euro, mentre le soluzioni Fire
Fire TV Cube offre un’espe- tuazioni dove si vuole parlare a TV Stick 4K, standard e Lite
rienza di utilizzo decisamen- bassa voce o quando il rumore sono proposte rispettivamente
te migliore rispetto a quella di fondo è molto elevato. Pre- al prezzo di 59,99 euro, 39,99
già ottima della Fire TV Stick mendo e mantenendo premuto euro e 29,99 euro. •

PC Professionale | Novembre 2020 41


OFFERTA SPECIALE
SCEGLI IL MODO PIÙ COMODO E VELOCE PER ABBONARTI
www.abbonamenti.it/pcpro2020

55
DI SCONTO PER 1 ANNO
%
Solo 37,00 euro**
invece di 82,80
12 numeri
PIÙ LA VERSIONE DIGITALE

60
PER 1 ANNO

%
DI SCONTO PER 2 ANNI
Solo 66,00 euro *
invece di 165,60
24 numeri
PIÙ LA VERSIONE
DIGITALE PER 2 ANNI

Lo sconto è computato sul prezzo di copertina al lordo di offerte promozionali edicola. La presente offerta, in conformità con l’art.45 e ss. del codice del consumo, è formulata da Visibilia Editore SpA. Puoi recedere entro 14 giorni dalla ricezione del primo numero.
Per maggiori informazioni visita www.abbonamenti.it/cga * (+ 2,90 euro come contributo per spese di spedizione, per un totale di 68.90€ IVA inclusa) ** (+ 1,90 euro come contributo per spese di spedizione, per un totale di 38.90€ IVA inclusa)

ABBONATI
SUBITO!
Sì! MI ABBONO A PC PROFESSIONALE CON IN PIÙ,
INCLUSA NEL PREZZO, LA VERSIONE DIGITALE PER:

20 2 ANNI con il 60% DI SCONTO (24 numeri) solo 66,00 € + 2,90 € come contributo
AVRAI GRATIS TUTTI I NUMERI per spese di spedizione, per un totale di 68.90€ (IVA inclusa) invece di 165,60€.

DEL TUO ABBONAMENTO IN DIGITALE! 10 1 ANNO con il 55% DI SCONTO (12 numeri) solo 37,00 € + 1,90 € come contributo 483 11 023 483 09
per spese di spedizione, per un totale di 38.90€ (IVA inclusa) invece di 82,80€.
Anche in versione digitale per Mac,
PC e Tablet per tutto il periodo Nome e Cognome

dell’abbonamento scelto. Indirizzo N.


Offerta valida solo per l’Italia

CAP Località Prov


ABBONATI PER 2 ANNI Tel email
E RISPARMIA BEN 99,60 EURO! ✔ Pagherò con il bollettino postale che mi invierete
➜ POSTA Spedisci in busta chiusa a: Se invece desideri pagare con carta di credito collegati al sito: www.abbonamenti.it/pcpro2020
Direct Channel Spa
La presente informativa è resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento EU 679/2016 da Visibilia Editore S.p.A., con sede in Via Pompeo Litta 9 20122 - Milano, titolare del trattamento, al fi ne di dar corso alla tua ri-
Casella Postale 97, Via Dalmazia 13, 25126 Brescia BS chiesta di abbonamento alla/e rivista prescelta. Il trattamento dei tuoi dati personali si baserà giuridicamente sul rapporto contrattuale che verrà a crearsi tra te e il titolare del trattamento e sarà condotto per l’in-
tera durata dell’abbonamento e/o per un ulteriore periodo di tempo previsto da eventuali obblighi di legge. Sulla base del legittimo interesse come individuato dal Regolamento EU 679/2016, il titolare potrà in-
➜ SITO INTERNET www.abbonamenti.it/pcpro2020 viarti comunicazioni di marketing diretto fatta salva la tua possibilità di opporsi a tale trattamento sin d’ora spuntando la seguente casella o in qualsiasi momento contattando il titolare. Sulla base invece del
➜ FAX n°030.77.72.385 tuo consenso espresso e specifico, il titolare potrà effettuare attività di marketing indiretto e di profilazione. Il titolare del trattamento ha nominato DIRECT CHANNEL SPA, responsabile del trattamento per la gestio-
ne degli abbonamenti alle proprie riviste. Potrai sempre contattare il titolare all’indirizzo e-mail privacy.pressdi@pressdi.it nonché reperire la versione completa della presente informativa all’interno della sezione
➜ TELEFONA al N. 02 7542 9001 Privacy del sito www.abbonamenti.it, cliccando sul logo della rivista da te prescelta, dove troverai tutte le informazioni sull’utilizzo dei tuoi dati personali, i canali di contatto del titolare del trattamento nonché
tutte le ulteriori informazioni previste dal Regolamento ivi inclusi i tuoi diritti, il tempo di conservazione dei dati e le modalità per l’esercizio del diritto di revoca.
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00
Rilascio Nego il consenso per le attività di marketing indiretto Data P001
Rilascio Nego il consenso per le attività di profilazione
FIRST LOOKS
SOFTWARE
■ Dario Orlandi

Giornalista con
background in Ingegneria www.pcprofessionale.it
Informatica, segue
il mercato del software
da oltre vent’anni.

Windows non sarà più uguale per tutti?


M
icrosoft ha rilasciato da pochi giorni la build
20231 di Windows 10 per gli iscritti al programma
Insider; questa nuova versione preliminare ha
visto l’introduzione di una novità che lascia intravedere il
ritorno di una funzione molto apprezzata, un tempo, dagli
utenti più evoluti, ma ormai scomparsa da tutti i sistemi
operativi e dalla grande maggioranza dei software: la
personalizzazione dell’installazione.
La nuova versione, infatti, propone una nuova schermata
durante la procedura di benvenuto che conclude l’installa-
zione (la cosiddetta Oobe, Out Of the Box Experience), con il
titolo Customize your device: la pagina propone una serie
sei di scelte, non esclusive, per consentire agli utenti di cui gli sviluppatori si sono sforzati di sottrarre passaggi
indicare le attività che saranno svolte presumibilmente dal e opzioni al fine di rendere le installazioni il più possibile
Pc: le categorie sono giochi, famiglia, creatività, didattica, semplici e automatiche, davvero alla portata di tutti, ora il
intrattenimento e lavoro. Non è ancora ben chiaro come vento sembra spingere nella direzione opposta.
l’indicazione di una o più tra queste categorie andrà a Certo, la semplificazione era diventata un’esigenza imprescindi-
modificare il sistema operativo. Anche perché allo stato bile: non bisogna essere ottuagenari per ricordare procedure di
attuale le scelte non hanno nessun impatto pratico: secondo installazione dei sistemi operativi con interfacce a carattere, o
gli sviluppatori, è soltanto il primo passo di un lavoro molto elenchi di opzioni con decine di elementi annidati in gerarchie
più lungo, che potrebbe portare al ritorno di un certo grado ad albero (come accadeva, per esempio, nell’interfaccia di
di personalizzazione nella configurazione di Windows. I più setup di Microsoft Office). Lo scopo però è ormai stato rag-
maligni temono, invece, che dietro la richiesta di indicare la giunto da tempo e il fervore semplificativo è continuato, fino
destinazione d’uso del Pc si nasconda in realtà un ulteriore a diventare nemico della praticità: per esempio – ma non è
tentativo di raccogliere informazioni di profilazione, senza un caso isolato – è davvero insopportabile che la procedura di
offrire in cambio alcun reale vantaggio nell’uso quotidiano. installazione di default di Office non permetta più di scegliere
Mettendo da parte la dietrologia, rimane però ben evidente quali applicazioni installare; è vero che lo spazio sull’hard disk
che questa nuova schermata di Windows risponde a un è ormai una dotazione abbondante in quasi tutti i dispositivi
bisogno reale di una porzione degli utenti: dopo anni in (anche se i possessori di un convertibile economico con stor-
age eMmc potrebbero obiettare), ma aggiungere al sistema
software del tutto inutili per le proprie esigenze (ad esempio
Outlook, se si utilizza un altro client di posta elettronica, oppure

12
Access o Publisher) può causare problemi con la configura-
Sono i passaggi previsti
attualmente dalla Oobe zione delle applicazioni predefinite per aprire determinate
di Windows 10 (se si crea tipologie di file e, più in generale, appesantire inutilmente
un nuovo Microsoft Account). la configurazione, oltre a offrire una maggiore superficie di
attacco per eventuali malintenzionati. •

PC Professionale | Novembre 2020 43


■ Di Salvatore Di Carlo

Un telecomando Touch Portal


2.2.003

per le applicazioni del Pc GRATIS


La versione Pro costa 13,99 euro
Touch Portal offre un’app personalizzabile per controllare il computer,
PRO
particolarmente indicata per streaming, editing foto-video e gaming. Alto grado di

A
personalizzazione /
chi lavora ogni giorno vole vantaggio. Tra i software Permette di gestire pagine
con il computer, capi- per migliorare la produttività illimitate e fino a 110 pulsanti
ta spesso di eseguire personale si segnala un appli- per pagina / Eccellente
comandi in modo ri- cativo come Touch Portal, che rapporto tra qualità e prezzo
petitivo. Basti pensare permette di controllare l’ese-
ai creatori di contenu- cuzione di comandi all’inter- CONTRO
ti, a chi si occupa di no di un computer desktop Curva di apprendimento un
streaming e di editing foto (Pc o Mac) grazie a una se- po’ ripida / Personalizzazioni
o video, ma anche rie di pulsanti
Le funzioni di non immediate
agli appassiona- personalizzabi-
ti di videogiochi, personalizzazione li, raccolti in un
sempre alla ricerca quadro opera-
IN BREVE
consentono di Touch Portal permette
delle giuste combi-
richiamare funzioni e tivo accessibile di creare pannelli di pulsanti
nazioni di tasti per tramite un’app
migliorare le pre- sequenze di comandi collegata per i personalizzati, da ospitare
stazioni del proprio dispositivi mo- su smartphone e tablet,
alter ego. In questi casi – e in bile. Touch Portal è quindi una per interagire con il sistema
molti altri – poter eseguire co- console che raccoglie questi operativo, le applicazioni
mandi ripetitivi ottimizzando comandi in un unico quadro o i videogiochi.
i tempi rappresenta un note- di controllo, come una sorta www.touch-portal.com

44 PC Professionale | Novembre 2020


SOFTWARE FIRST LOOKS

Entriamo
nel merito
Una volta stabilita la connes-
sione tra i componenti desk-
top e mobile si potrà iniziare
la configurazione. La grafica
è molto spartana, ma l’appli-
cazione è di facile utilizzo,
purché l’utente non sia al-
le prime armi. L’interfaccia
principale propone un’area
centrale in cui sono raccol-
ti alcuni pulsanti macro già
L’interfaccia principale lato desktop ha un’area centrale in cui sono impostati per il controllo di
raccolti i pulsanti della pagina corrente. Facendo clic su ogni pulsante funzioni comuni, come l’a-
si accede alla sua area di gestione. pertura della calcolatrice o la
regolazione del volume, a cui
si possono aggiungere nuo-
vi pulsanti personalizzabili.
Per avere un’idea della logi-
ca di funzionamento, basta
fare clic su uno dei pulsanti
preconfigurati e accedere al
relativo pannello di ammi-
nistrazione. Aprendo il pul-
sante legato alla calcolatrice
Windows, per esempio, si
potrà raggiungere la scheda
On press, dove sono raccolti
gli eventi che si attivano alla
pressione del pulsante. Nello
specifico, si potrà individuare
l’evento Start application (di
Attraverso l’azione Mouse Click si può gestire l’attività del mouse, tipo Action) che attiva il lan-
impostando il tipo di clic, la relativa durata e le coordinate del cursorse, cio dell’applicazione C:\Win-
allo scopo di costruire personalizzazioni ancora più complesse. dows\System32\calc.exe, cioè
la calcolatrice di Windows. La
creazione di altri pulsanti con
un comportamento analogo
di telecomando virtuale per ne potrebbe non essere così è quindi immediata. Si potrà
il Pc e le applicazioni, in mo- semplice, soprattutto per gli sfruttare anche la presenza
do da poterli rendere subito utenti meno avanzati: Touch dell’opzione with arguments
disponibili allo scopo di otti- Portal sfrutta la connessione per associare a nuovi pul-
mizzare le operazioni. condivisa in Wi-Fi. Occorre santi il lancio di altrettante
Per usare Touch Portal occor- quindi che l’app desktop e applicazioni con eventuali
re scaricare, installare e avvia- quella mobile siano collega- argomenti già preimpostati.
re l’app desktop per l’ambien- te sulla stessa rete. Inoltre, Touch Portal mette a disposi-
te operativo di riferimento Touch Portal utilizza Java zione molte altre azioni come
(Windows o Mac) e fare lo 8 e non funziona con altre l’invio di una sequenza ca-
stesso con l’app mobile, per versioni né con OpenJDK. ratteri o l’accesso a una pa-
iOS (dalla versione 9.3) o An- Infine, antivirus e firewall gina Web, da attivare al clic
droid (4.1 o superiore). È fon- installati potrebbero blocca- sul pulsante o al verificarsi di
damentale creare un contatto re la comunicazione tra gli uno specifico evento. In ma-
tra la mente, ossia il pannello ambienti desktop e mobile; niera analoga, si potrà perso-
di amministrazione residente potrebbe quindi essere neces- nalizzare anche l’estetica del
su Pc o su Mac, e il braccio, sario aggiungere il software pulsante, scegliendo, oltre al
ossia la console operativa su all’elenco delle applicazioni nome, anche il colore di sfon-
app mobile. Questa operazio- autorizzate. do e l’icona di riferimento, da

PC Professionale | Novembre 2020 45


FIRST LOOKS SOFTWARE

selezionare all’interno di un no di un file, all’eliminazione Dopo aver installato il plugin


set predefinito. Tra le azioni di un file o all’aggiunta del obs-websocket, Touch Portal di-
proposte dalla piattaforma contenuto di un file all’interno venta una completa estensio-
c’è Mouse Click Action, che è di uno stato. ne di Obs, utilissima per chi
legata ovviamente all’attività è impegnato in dirette o in
del mouse e porta con sé la montaggi video. Il software
gestione dei diversi casi, dal premette di spingersi in per-
clic sinistro a quello destro, L’integrazione sonalizzazioni avanzate, anche
dal clic singolo a quello dop-
pio. Touch Portal può gesti-
con Obs grazie all’ampia disponibilità
di funzioni logiche nella biblio-
re anche la durata del clic o Una delle caratteristiche più teca delle azioni, che favorisce
la posizione del mouse, per importanti di Touch Portal è implementazioni interessanti.
costruire personalizzazioni la sua piena integrazione con Per esempio, attraverso il
ancora più complesse. Si pos- Obs (Open Broadcaster Softwa- costrutto If si può creare un
sono anche creare azioni ed re), la nota piattaforma open pulsante di tipo interruttore
eventi di input e output legati source per la registrazione (Toggle Button) personalizzan-
ai file, quindi associare pul- video e il live streaming, di done gli stati alternativi On e
santi ad azioni che portano cui parliamo in questo stesso Off, creando un blocco If di
alla scrittura di testo all’inter- numero di PC Professionale. azioni che saranno innescate
al verificarsi di una data con-
dizione, che dovrà essere asso-
ciata allo stato On del pulsante,
e in alternativa un altro blocco
di tipo Else con azioni che inve-
ce si attiveranno al verificarsi
della condizione opposta alla
precedente (stato Off). 
L’ambiente dispone già di pul-
santi predefiniti che permettono
di avviare lo streaming, attivare
il microfono o regolare il volu-
me. Per ampliarlo con ulteriori
pulsanti, una volta compresa la
logica che sottende alle persona-
lizzazioni, bastano pochi minuti
e un po’ di pazienza. In questo,
Touch Portal è una valida alter-
nativa a soluzioni più blasonate
Touch Portal può diventare una completa estensione di Obs, preziosa (e anche economicamente più
per chi è impegnato in dirette o in montaggi video. onerose) come Stream Deck, il

Sul sito di Touch Portal è disponibile il download gratuito di pagine La versione commerciale di Touch Portal permette
complete con i pulsanti già preconfigurati per il controllo delle di creare stati personalizzati (custom states), allo
principali funzioni di Adobe Photoshop, Premiere Pro e After Effects. scopo di gestire personalizzazioni più avanzate.

46 PC Professionale | Novembre 2020


SOFTWARE FIRST LOOKS

dispositivo hardware di Elgato dell’applicativo. Segnalia-


che offre un tastierino con 15 mo in particolare quelle con
pulsanti personalizzabili a un Twitch, XSplit e Twitter, con
costo che parte da 170 euro. Ifttt, la piattaforma gratuita
Touch Portal garantisce dal che permette di far interagire
canto suo 14 pulsanti (distri- tra loro diverse applicazioni
buiti su due pagine) già nella e dispositivi smart, e con il
versione Free. Per poter gestire sistema di illuminazione Phi-
un numero illimitato di pagi- lips Hue che permette di con-
ne bisognerà invece acquista- trollare le lampadine led al
re la release Pro (13,99 euro pari di Alexa e Google Home,
una tantum); questa versione accendendole, spegnendole e
offre anche la personalizza- giocando con colori e tonali-
zione di colori e immagini di tà. Touch Portal può essere
background, l’estensione della inoltre utilizzato per l’in-
griglia fino a 110 pulsanti (la vio di richieste Http di tipo
versione Free mostra solo una post, get e put.
griglia 4x2 e due pagine), il Particolarmente interessan-
controllo remoto di te risulta l’op-
Obs (nella versione Sul sito del produttore portunità, di-
Free si è limitati al sono disponibili sponibile solo
controllo in rete lo- pannelli preconfigurati nella release
cale), il supporto di
per diversi software Pro, di creare
plug-in e di Gif ani- stati persona-
mate e gli stati per- professionali lizzati (custom
sonalizzabili, non- states), per i
ché, altro dettaglio importante, quali cioè le funzioni gestite
un funzione che permette di vadano al di là dell’alterna-
testare i pulsanti direttamente tiva On/Off ma prevedano
dal desktop senza dover ricor- anche la presenza di altre
La schermata principale dell’app mostra rere per forza all’app. casistiche, ciascuna gestita
i pulsanti configurati lato desktop. Facendo Molto interessante è anche attraverso uno stato specifi-
clic su ciascun pulsante si attiveranno l’integrazione con i pro- co. Molto ricca è la comunità
grammi grafici di punta di di supporto, disponibile sul-
le funzioni ad esso associate.
casa Adobe. Sul sito di Touch la piattaforma Discord, con
Portal sono disponibili per oltre 8.000 utenti iscritti e lo
il download gratuito pagine staff di Touch Portal pronto a
complete con pulsanti già rispondere alle tante, continue
configurati per il controllo richieste di nuove integrazio-
delle principali funzioni di ni. L’ampia documentazione
Photoshop, Premiere Pro e esistente permette inoltre agli
After Effect; configurazioni sviluppatori di cimentarsi nel-
simili sono presenti anche per la creazione di nuovi plug-
gli utilizzatori di Cinema 4D in, che potranno essere resi
e Davinci Resolve. disponibili all’interno della
community prima di un’even-
tuale inclusione nelle relea-
se ufficiali dell’applicazione.
Altre utili In conclusione, il giudizio su
integrazioni Touch Portal è pienamente
positivo. La piattaforma, pro-
Oltre a simulare con la pul- gettata per un’utenza avan-
santiera virtuale di Touch zata, appare preziosa per chi
Portal le combinazioni di tasti lavora con Obs, ma anche per
che si traducono in funzioni chi utilizza gli applicativi più
operative, per consentire l’e- importanti per il fotoritocco,
secuzione di comandi sia in l’animazione grafica e il mon-
Windows sia in macOS, so- taggio video. L’elevato grado
La schermata delle opzioni dell’app permette no poi da evidenziare anche di personalizzazione, poi, con-
di modificare l’indirizzo IP da raggiungere altre utili integrazioni attive sente di sfruttarne le funzioni
e il tipo di animazione da attivare al clic. già nella versione gratuita anche in altri ambiti. •

PC Professionale | Novembre 2020 47


FIRST LOOKS SOFTWARE

■ Di Nicola Martello

Il punto di riferimento OBS Studio 25.0.8

per lo streaming di qualità GRATIS


Obs Studio è un software semplice da usare per organizzare dirette
PRO
streaming o registrazioni in cui mostrare ciò che appare a schermo. Interfaccia semplice e chiara

O
/ Si può lavorare in diretta
bs Studio (Open Bro- più impegnativi dal punto di o con le registrazioni /
adcaster Software) è un vista grafico. Subito dopo l’in- Modalità Studio per
applicativo gratuito e stallazione parte un wizard che preparare una scena
open source per la cat- guida l’utente nell’impostazio- mentre un’altra va in diretta
tura di tutto ciò che ap- ne del programma: si può sce-
pare a schermo e per gliere se lavorare in diretta o CONTRO
lo streaming in tempo reale. con le registrazioni (memoriz-
Filtri molto basici
Il programma è disponibile in zate nei container Mp4, Mkv,
italiano e gira con Windows, Ts, Mov), il tipo di codifica vi-
macOS dalla ver- deo (Nvenc con IN BREVE
sione 10.13 e Li- Obs Studio è un hardware Nvidia Programma specializzato nella
nux. Il codice del software gratuito oppure software cattura di tutto ciò che appare
software è ottimiz- x264), la risolu- a schermo o in una finestra.
zato per pesare
e open source, zione (quella del- Il software è semplice da usare
pochissimo sulla perfetto non soltanto lo schermo, 1.920
e dispone di un’interfaccia
Cpu del compu- per gli amatori x 1.080, 1.280 x
intuitiva. La modalità Studio
ter, in modo da 720 pixel e altre
permette di preparare una
non ridurre eccessivamente le ancora) e il frame rate (60, 30
prestazioni della macchina e fps e così via). I parametri so- scena mentre un’altra sta
mantenere la normale fluidità no preimpostati in base alla andando in diretta. I video sono
delle immagini anche quando potenza e alle caratteristiche inviabili via streaming oppure
bisogna far girare software pe- dell’hardware, ma possono es- sono registrabili.
santi, come nel caso dei giochi sere modificati in seguito, nel https://obsproject.com

48 PC Professionale | Novembre 2020


SOFTWARE FIRST LOOKS

L’area di lavoro di Obs Studio è dominata dall’anteprima, in cui Le impostazioni del programma sono numerose e consentono
appaiono le diverse finestre selezionate per la cattura. In basso di definire nel dettaglio ogni aspetto del suo funzionamento.
si trovano i pannelli delle sorgenti, il mixer audio e i comandi. Fondamentali sono i parametri relativi alla cattura video.

Per ogni sorgente video si stabiliscono diversi parametri, per Per passare da una scena all’altra si può impiegare una semplice
esempio se la cattura deve riguardare l’intero schermo o una transizione oppure usare un qualsiasi breve video personalizzato,
finestra (selezionabile anche in base al nome del software). chiamato “stinger” in Obs Studio.

pannello delle impostazioni. con una sigla iniziale, un’al- top o della finestra del gioco,
L’interfaccia di lavoro è ridotta tra sull’argomento specifico, per mostrare sempre l’oratore.
all’essenziale: un’ampia ante- una terza per eventuali pause, Naturalmente si può attivare
prima e sotto cinque riquadri un’ultima per una sigla fina- o disattivare facilmente ogni
(riposizionabili a volontà) con le. Ogni scena può avere una fonte: basta un clic sull’icona
i comandi e i controlli. I due o più fonti, come la cattura a fianco, quella a forma di oc-
riquadri in basso a sinistra ser- del desktop, la finestra di un chio. Il programma ha pronti
vono per impostare le scene e programma o di un gioco, la diversi preset per vari tipi di
le fonti: le prime sono una sor- webcam, il browser. input: oltre a quelli già citati co-
ta di template, caratterizzate L’ordine con cui queste fon- me i giochi e la webcam, trovia-
da un flusso video in input, ti sono disposte nel relativo mo quelli per un browser, una
chiamato fonte, e da imposta- pannello corrisponde alla loro scheda di cattura, un filmato
zioni specifiche. Per esempio, sovrapposizione nel video in riprodotto con il player video
si possono creare differenti output, quindi per esempio la gratuito Vlc (o con un altro
scene per una presentazione fonte relativa alla webcam de- lettore). Per quanto riguarda
dimostrativa: una introduttiva ve stare sopra quella del desk- l’anteprima, si può suddivi-

PC Professionale | Novembre 2020 49


FIRST LOOKS SOFTWARE

derla in otto riquadri per al­ ridurre i rumori di fondo come Studio si è comportato bene
trettante scene e basta un clic i fruscii, inoltre il software è e ha dimostrato di essere un
per passare da una all’altra in compatibile con i plug-in Vst software solido e affidabile, po­
output. Quest’ultima funzione e quindi consente di ampliare co pesante per la Cpu e quindi
rende immediato il cambio di a piacimento la dotazione di quasi trasparente quando si è
input e consente di mostrare effetti. Per il video i filtri sono trattato di registrare giochi mol­
diverse immagini e differenti di più e, proprio come quelli to impegnativi per l’hardware.
video man mano che si passa audio, possono essere assegnati Usare velocemente le funzioni
da un argomento all’altro. non solo a ogni sorgente in in­ durante una diretta richiede pa­
put ma anche alle scene; basta recchia pratica, ma questo non
un clic con il tasto destro sull’e­ è un difetto del programma.
lemento da elaborare e subito I filtri sono veramente basici,
Le impostazioni appare un menu con l’elenco ma sono adeguati al genere
e i filtri degli effetti disponibili (per i
suoni bisogna fare clic sull’in­
di applicativo. •

Le impostazioni del program­ granaggio vicino alla barra del


ma sono semplici, soprattutto volume nel mixer audio). Tra i
per chi ha un minimo di dime­ filtri troviamo il ritaglio, il ri­
stichezza con la cattura delle dimensionamento, la correzio­
immagini a schermo e con lo ne colore, il chroma key. Sono
streaming. Ovviamente si può effetti con poche regolazioni
stabilire l’area di cattura e la ri­ e non permettono di ottenere
soluzione dei video in output, risultati di qualità elevata (so­
che per consentire una visione prattutto il chroma key, che è
fluida agli spettatori dovreb­ decisamente grezzo).
be essere limitata rispetto alla
risoluzione dei moderni mo­
nitor, per esempio da 1.080p
originale a 720p o anche 480p. La modalità Studio
Stesso discorso per la cadenza:
un frame rate elevato, come Il programma dispone poi del­
60 fps, permette sì di visualiz­ la modalità Studio, che con­
zare al meglio le scene veloci sente di sistemare le scene
dei giochi, ma richiede un bit­ e i filmati in input prima di
rate che può mettere in crisi mandarli in streaming, così si Alle sorgenti video e alle scene sono assegnabili
la connessione internet di chi possono controllarli ed even­ alcuni filtri video e audio. Quelli per i video
non ha la fibra fino in casa. tualmente modificarli prima consentono semplici elaborazioni cromatiche
Meglio quindi optare per un che gli spettatori li vedano. di base e chroma key decisamente primitivi.
più gestibile 30 fps, o anche Quando si attiva questa mo­
meno se le immagini cattura­ dalità, la preview del program­
te non si susseguono a ritmo ma si divide in due: a destra
serrato. Il software consente si trova l’output dal vivo, che
di stabilire scorciatoie a tastie­ gli spettatori vedono in diret­
ra per passare da una scena ta, a sinistra invece la scena
all’altra, per iniziare o fermare selezionata, che l’utente può
la registrazione, per attivare modificare a piacimento prima
o meno l’audio. I cambi tra di mandarla live. Dopo aver
le scene possono essere tagli apportato le modifiche del ca­
immediati, semplici tendine so, basta un clic per scambia­
2D incluse nell’applicativo re i due flussi (anche con una
oppure possono consistere transizione, se si preferisce), in
in brevi video personalizzati modo da trasmettere la scena
(stinger), per esempio con un elaborata ed eventualmente
logo che appare e scompare modificare quella che il pub­
velocemente. blico stava guardando prima
Per chi vuole migliorare l’a­ (oppure si esce semplicemen­
spetto dei video e la qualità te dalla modalità Studio). Na­
del suono, Obs Studio offre un turalmente l’attivazione o la In modalità Studio il programma mostra due
set piuttosto completo di filtri. disattivazione della funzione anteprime: quella a destra con il flusso video
Per i suoni sono presenti un Studio è invisibile agli spet­ inviato in diretta o in registrazione, quello a sinistra
mixer audio e gli strumenti per tatori. Nelle nostre prove Obs nascosto agli spettatori e modificabile a piacere.

50 PC Professionale | Novembre 2020


SOFTWARE FIRST LOOKS

Tenere traccia di ogni progetto


Timery per iOS è un client per il servizio di time tracking Toggl che offre
molte funzioni utili e un’interfaccia intuitiva per amministrare il tempo. Timery
■ Di Dario Orlandi for Toggl 1.1.1

L
a gestione del tempo e dispositivo. Non mancano, interessanti. Già in passato, iOS
è un problema diffici- naturalmente, le funzioni avan- infatti, Timery offriva un otti-
le per chiunque debba zate, come quelle per organiz- mo widget che poteva essere
dividere la sua atten-
zione tra più impegni e
zare i timer per progetto, cliente
e team, aggiungere etichette e
aggiunto alla schermata Oggi
di iOS: ma con l’avvento di GRATIS
progetti: dagli studen- generare report sintetici o detta- iOS 14 queste funzioni sono
ti universitari fino ai gliati. Il servizio è gratuito nel- cresciute moltissimo. L’app of- PRO
consulenti, avere una visione la versione di base, ma alcune fre, infatti, sette diverse tipo- Interfaccia ricca e funzionale
chiara della distribuzione di funzioni avanzate possono es- logie di widget che mostrano Ottimo supporto ai widget di
una delle risorse più preziose sere sbloccate a pagamento, con il timer attivo, permettono di
iOS 14 / Integrazione perfetta
può essere più complicato di abbonamenti che partono da 9 controllare un timer specifico,
quanto sembri. Quando poi dollari Usa al mese per utente. aggiungere nuove sessioni e
con le funzioni di Toggl
al tempo dedicato corrispon- Toggl offre anche applicazioni altro ancora. Al contrario di CONTRO
de un costo da fatturare a un native per Windows, macOS quanto accadeva in passato, Gli acquisti in-app sotto forma
cliente, tenere traccia in modo e Linux, iOS e Android; ma le iOS 14 permette di aggiungere
di sottoscrizione sono poco
preciso di ogni intervento di- Api pubbliche hanno permesso alla schermata home più wid-
venta ancor più cruciale. anche a sviluppatori di terze get collegati alla stessa app,
giustificati
Oggi esistono molti strumenti parti di creare app più ricche e Timery permette anche di
che aiutano a tenere sempre ag- di funzioni, capaci di integrarsi creare più widget dello stes- IN BREVE
giornato il conteggio del tempo con l’archivio del servizio. so tipo, collegati a elementi Timery for Toggl è un’app
dedicato a ogni attività. Uno Una delle soluzioni più inte- diversi: per esempio, si pos- intuitiva e ricca di funzioni
dei più interessanti è Toggl, ressanti è Timery, un’eccellente sono creare due widget di- per chiunque voglia tenere
che da qualche settimana ha app per iOS pensata proprio versi per avviare e controllare sotto controllo il tempo
modificato il suo nome in Toggl per interfacciarsi con Toggl; due timer separati.
dedicato a ciascun impegno
Track per differenziarlo meglio questo software aveva già at- Timery è gratuita nella versione
e attività. Per sfruttarla a fondo
dagli altri progetti dell’azienda. tirato l’attenzione degli utenti di base, ma per sbloccare tutte
Toggl propone un’interfaccia del servizio (e, più in generale, le sue funzioni (in particolare la bisogna però sbloccare tutte
basata sul Web che consente di di chi utilizza strumenti di ti- gestione delle sessioni) è neces- le funzioni con un acquisto
tracciare gli impegni in maniera me tracking) grazie a un’inter- sario sottoscrivere un abbona- in-app, che purtroppo è offerto
molto semplice, con il vantag- faccia particolarmente intuiti- mento tramite acquisto in-app, soltanto con la formula della
gio di poter essere aperta e uti- va e all’integrazione di alcune al prezzo di 0,99 euro al mese o sottoscrizione.
lizzata su qualsiasi computer funzioni davvero pratiche e 10,49 euro all’anno. https://timeryapp.com

PC Professionale | Novembre 2020 51


FIRST LOOKS SOFTWARE

Galleria di immagini gratuite Ripulire la rubrica con un gesto


L’app di Unsplash propone un archivio di fotografie Cinder è un’originale app che permette di verificare
di alta qualità utilizzabili senza vincoli. e riordinare in pochi minuti la rubrica dei contatti.

L C
e immagini che si trovano su Internet non sono, ome tutti i possessori di smartphone (e prima di
salvo eccezioni, liberamente scaricabili e riutilizza- loro chiunque abbia un indirizzo email) sanno
bili: anche se tecnicamente il loro download è una benissimo, la rubrica dei contatti tende nel tem-
questione banale, in realtà il loro riutilizzo dovrebbe po a riempirsi di elementi superflui; persone con
essere sempre autorizzato dall’autore. Questo vale, cui non si scambia un messaggio da molti anni,
naturalmente, per la ripubblicazione (anche in un sito Web indirizzi e numeri salvati per esigenze momentanee e poi
personale senza scopo di lucro o in una presentazione azien- rimasti nell’elenco, o addirittura nomi, indirizzi e numeri
dale), mentre l’uso personale (ad esempio come sfondo per di telefono che non si riescono più ad associare a un volto
la scrivania o per la schermata principale dello smartphone) o a una specifica circostanza.
è in genere tollerato. Per non incorrere in problemi legali ci Questi contatti perduti rimangono in rubrica perché fa-
si può rivolgere agli archivi di immagini di stock, fotografie re le pulizie è un lavoro noioso, spesso reso inutilmente
e illustrazioni realizzate proprio per essere riutilizzate in complicato da interfacce utente poco efficienti. Proprio per
altri contesti. La maggior parte di questi archivi propone risolvere questo genere di problemi è stata creata Cinder,
immagini a pagamento, ma esistono anche alcuni servizi che un’app semplice e gratuita che però svolge in maniera
offrono soltanto elementi gratuiti: uno degli esempi migliori perfetta il suo compito. Come il nome potrebbe far intuire,
è Unsplash, un sito che propone migliaia di immagini libera- Cinder utilizza un meccanismo di valutazione degli elementi
mente riutilizzabili (non è necessaria neppure l’attribuzione analogo a quello reso famoso dall’app di dating Tinder, ma
all’autore, anche se è comunque gradita). declinato nel compito più prosaico di eliminare i contatti
L’app ufficiale del servizio porta l’archivio sugli schermi indesiderati: al centro dello schermo vengono mostrati,
dei dispositivi iOS, che sempre più spesso si stanno tra- uno dopo l’altro, tutti i contatti della rubrica, completi di
sformando in strumenti di creazione di contenuti originali. nome, numero di telefono, indirizzo email e perfino dell’a-
L’archivio di Unsplash è molto ricco e propone immagini vatar (se disponibili). Il triage è semplice e velocissimo: uno
di qualità molto elevata, tutte categorizzate e arricchite da swipe verso destra mantiene l’elemento in rubrica, mentre
metadati che consentono una ricerca molto semplice, sia un trascinamento verso sinistra lo aggiunge all’elenco dei
sfogliando le molte categorie disponibili sia inserendo query candidati alla rimozione. Una volta completata l’analisi, o in
di ricerca specifiche. Ma l’app di Unsplash può risultare qualsiasi altro momento, l’elenco dei contatti da rimuovere
interessante anche per chi non deve creare nuovi contenu- può essere ricontrollato prima di procedere alla cancellazione
ti: al suo interno, infatti, si trova una notevole collezione definitiva; eventuali elementi inseriti per errore nella lista
di sfondi perfetti i dispositivi mobile che possono essere possono essere ripescati velocemente, senza correre il rischio
scaricati e applicati nel giro di pochi istanti. di eliminare qualche contatto importante per troppa fretta.

■ UNSPLASH 1.11.1 GRATIS ■ CINDER 1.3.0 GRATIS


iOS iOS
PRO Ampia collezione di immagini e sfondi di qualità PRO Semplicissimo da usare
CONTRO Non è disponibile in italiano CONTRO Non offre il backup dei contatti cancellati
https://unsplash.com https://github.com/havenbarnes/Cinder

52 PC Professionale | Novembre 2020


SOFTWARE FIRST LOOKS

Un bot per i problemi matematici Archivio completo per il fitness


Mathway propone un’interfaccia conversazionale MuscleWiki Fitness offre uno strumento informativo
per accedere a molte funzioni utili per gli studenti. in grado di migliorare l’esercizio fisico fai-da-te.

L M
a matematica può rappresentare un avversario par- uscleWiki è una community votata alla sempli-
ticolarmente ostico per gli studenti di ogni ordine e ficazione dell’approccio al fitness e all’esercizio
grado, ma per fortuna oggi esistono strumenti tecno- fisico, un servizio pensato per offrire istruzioni (in
logici che possono aiutare ad approfondirne i mecca- inglese) chiare, precise e prive di extra superflui
nismi. Mathway è un sito Web piuttosto interessante, per chi vuole mantenere (o rimettere) in forma il
che si caratterizza per l’ampia dotazione di funzioni e per proprio corpo. Oltre al sito Web dedicato, la proposta di
un’interfaccia davvero originale, simile a un bot. L’app per MuscleWiki include anche un’app per Android. Alla fine
i dispositivi mobile ne ripropone la struttura e le funzioni del corposo download, il funzionamento dell’app è in so-
in maniera quasi identica, con qualche utile ottimizzazione stanza analogo a quello del sito da cui è derivata: si può
garantita dall’interfaccia nativa per iOS e Android. Mathway scegliere quale muscolo si vuole esercitare, partendo da
offre strumenti e risposte per un’ampia varietà di problemi, una versione stilizzata del corpo umano con doppia visio-
dalla semplificazione delle espressioni algebriche alla solu- ne anteriore e (più in basso) posteriore. È anche possibile
zione dei problemi trigonometrici, fino agli studi di funzione scegliere il sesso per un esercizio ancora più pertinente
e (con una piccola deviazione rispetto al focus sulla matema- alle proprie esigenze personali.
tica) al bilanciamento delle reazioni chimiche. Una volta selezionata la zona da allenare, MuscleWiki pre-
La definizione dell’app e del servizio è “risolutore di proble- senterà una pagina informativa contenente la descrizione
mi”, e in effetti le sue funzioni consentono di risolvere con dei muscoli presenti; dopo le informazioni verranno pro-
un clic anche esercizi piuttosto avanzati, visualizzare grafici, posti gli esercizi consigliati, con istruzioni precise e brevi
calcolare derivate e molto altro ancora. Naturalmente, un spezzoni video in loop che illustreranno i movimenti da
servizio di questo genere può rappresentare una formidabi- compiere in maniera chiara e inequivocabile.
le scorciatoia per gli studenti più svogliati, poiché propone Tramite il pulsante in alto a destra, inoltre, si possono richia-
soluzioni pronte ed esatte, complete di tutto il procedimento mare in ogni momento gli strumenti aggiuntivi proposti
necessario per ottenere i risultati. Ma, viceversa, può diventare dall’app, con cui si può per esempio calcolare il consumo
una risorsa preziosissima per migliorare la propria compren- di calorie necessario a perdere una certa quantità di peso
sione, dopo aver tentato di risolvere un esercizio da soli ed (in relazione ai parametri biometrici inseriti), generare una
essersi scontrati con qualche ostacolo insormontabile. La ver- dieta macrobiotica personalizzata e altro ancora. MuscleWiki
sione gratuita di Mathway non limita l’accesso alle funzioni propone un interessante strumento di informazione e sup-
ma non mostra in dettaglio tutti i passaggi; per visualizzarli porto all’esercizio fisico personalizzato; ideale in estate, in
bisogna sottoscrivere l’abbonamento Steps, a 10,49 euro al tempo di quarantena e in inverno (quando le escursioni
mese o 40,99 euro all’anno. all’esterno sono consigliate solo ai più temerari).

■ MATHWAY 3.3.25 GRATIS ■ MUSCLEWIKI FITNESS 1.2.4 GRATIS


iOS, Android Android
PRO Efficace e ricco di strumenti PRO Archivio di esercizi ricco e completo
CONTRO La soluzione dettagliata è a pagamento CONTRO Non è tradotta in italiano
www.mathway.com/it https://musclewiki.com

PC Professionale | Novembre 2020 53


Nuova vita
Di Pasquale Bruno

al vecchio
notebook
Il notebook obsoleto, che magari avete dimenticato in un cassetto,
può essere agevolmente riciclato per diversi scopi, con poco sforzo
e una spesa minima. Scopriamo come rimetterlo in forma.

54 PC Professionale | Novembre 2020


PC Professionale | Novembre 2020 55
SIAMO SICURI CHE IN MOLTI ABBIANO UN NOTEBOOK INUTILIZZATO, MAGA-
RI NEANCHE TANTO VECCHIO, MESSO DA PARTE PERCHÉ DIVENTATO TROPPO
LENTO. POTREBBE ESSERE UNO DI QUEI PORTATILI SUPER ECONOMICI MESSI IN
FORTE SCONTO, ACQUISTATI D’IMPULSO PRESSO LA GRANDE DISTRIBUZIONE O SU
AMAZON, E POI ACCANTONATI DOPO POCO PERCHÉ TROPPO LIMITATI. I PROBLEMI
DI TALI MACCHINE IN REALTÀ SI POSSONO IDENTIFICARE IN TRE TIPI: IL BLOATWA-
RE CHE AZZOPPA IL SISTEMA OPERATIVO, LA POCA MEMORIA RAM (SOLITAMENTE
4 GB) E IL LENTISSIMO DISCO MECCANICO. IL PROCESSORE, AL CONTRARIO DI
QUELLO CHE SI POSSA PENSARE, INCIDE MENO SULLE PRESTAZIONI GENERALI.

L
o scopo di questo un processore Intel Core i3, no arrivate già da un pez-
articolo è quello di i5 o i7 di prima generazio- zo alla fine del loro ciclo
aiutarvi a rimettere ne (Nehalem/Westmere) o vitale; comprare ricam-
in funzione un vec- meglio di seconda genera- bi e componenti diventa
chio notebook, se zione (Sandy Bridge), vale antieconomico.
necessario aggior- ancora la pena cercare di Dovete sempre valutare se
nando qualche com- rimetterlo in funzione. il gioco vale la candela: in
ponente, e quindi trovargli Se invece è più vecchio, caso di una macchina con
un utilizzo che possa avere basato sui processori Co- pochi anni di vita e perfet-
una certa utilità. Il target re 2 Duo, è meglio lasciar tamente efficiente la rispo-
è quello di una macchi- perdere. Si tratta di mac- sta potrebbe essere quasi
na che abbia al massimo chine molto più limitate, sempre positiva. In caso
8-10 anni di età, e che sia in difficilmente espandibili contrario è bene fare due
buone condizioni estetiche (basate su memoria Ddr2, conti su quanto si andreb-
e meccaniche. Per sempli- oppure su dischi Parallel be a spendere per ottenere
ficare, se un notebook ha Ata) e che comunque so- un certo tipo di beneficio.

Un caso esemplare:
il MacBook Pro del 2012
U
n notebook Apple risalente a otto anni fa può ancora essere
utilizzato con profitto, dato che può essere aggiornato
all’attuale macOS 10.15 Catalina. Stiamo parlando dei MacBook
Pro mid-2012, della terza generazione, con processori Intel Ivy Bridge.
>>
Dispone di due slot per un massimo di 16 GB di memoria Ddr3-L e
può accogliere un comune disco Ssd Sata in formato 2,5 pollici. Così
configurato, è in grado di assolvere agevolmente a compiti di base
come posta elettronica, navigazione Web e lavoro da ufficio.

56 PC Professionale | Novembre 2020


NOTEBOOK COME FARE

Dove comprare componenti e ricambi

Su Amazon è possibile reperire ricambi e accessori per tutti i Tutto ciò che no si trova su Amazon si può cercare su eBay, una
>>

>>
notebook, purché non troppo obsoleti. Per esempio, si possono fonte inesauribile per qualsiasi tipo di componente, anche per
comprare batterie compatibili, alimentatori universali nonché notebook molto vecchi. Tastiere, monitor Lcd, parti del telaio,
moduli di memoria e dischi Ssd. Se possibile scegliete prodotti hardware di vario tipo: c’è di tutto, ma privilegiate i venditori con
venduti, o almeno spediti, direttamente da Amazon. un buon feedback e possibilmente locati nell’Unione Europea.

Per il caricabatterie rotto o ma è proprio lo smontaggio


smarrito nessun problema, se e la sostituzione del display,
ne trovano di universali a ci- abbastanza complicati e alla
Aggiornare fre intorno ai 30 euro per un portata non certo di chiunque.
l’hardware modello affidabile.
Un altro problema potrebbe
Se avete un amico in grado di
compiere l’operazione siete
Memoria e disco sono i primi essere un display rotto. Sia il avvantaggiati; viceversa ri-
punti su cui intervenire; nelle pannello Lcd vero e proprio, volgersi a un centro assisten-
prossime pagine vedremo me- sia le cerniere che lo sostengo- za potrebbe venire a costare
glio in che modo e quali aspetti no. Se si tratta di un pannello molto più del pannello stesso.
vanno verificati per assicurarsi Lcd Tft, si possono trovare su Provate a cercare su Youtube
di acquistare prodotti compati- eBay a costi ragionevoli, intor- un tutorial relativo al vostro
bili col proprio hardware. no ai 50 euro; gli Ips invece co- modello di notebook per ren-
Se la macchina è ferma da molti stano di più. Produttore e part dervi conto della difficoltà
mesi, se non addirittura an- number si possono scoprire dell’operazione.
ni, la batteria potrebbe essere con un’utility come HWInfo Tra gli accessori utili, sicu-
esaurita. Su Amazon si trovano (www.hwinfo.com, gratuita) o ramente c’è una schedina
modelli compatibili, di qualità Aida64 (www.aida64.com, a ExpressCard con porte Usb
variabile, che costano poche pagamento), oppure diretta- 3.0, se il vostro notebook ne è
decine di euro. Una batteria mente con un’ispezione visiva. sprovvisto. Anche in questo
originale costa di più ma se il Anche le cerniere e le staffe del caso il costo è irrisorio. Alcuni
notebook è abbastanza recente pannello si possono trovare su degli utilizzi che suggeriremo
potrebbe valerne la pena. eBay. In ogni caso, il proble- in seguito richiedo-

Un accessorio utile può essere una scheda ExpressCard (se il


notebook è predisposto) con un paio di porte Usb 3.0. Quelle
in formato a mezza larghezza, da 34 mm, sono sicuramente
compatibili con qualsiasi slot ExpressCard dovesse avere il vostro
notebook. Non confondetelo con il vecchissimo standard Pc Card,
>>
che comunque dovrebbe essere sparito dalla circolazione.

PC Professionale | Novembre 2020 57


COME FARE NOTEBOOK

no una seconda porta di re- importanti rischi che ne scon-


te; potete aggiungerne una sigliano assolutamente l’uso.
sempre tramite scheda Ex- Piuttosto, installate una ver-
pressCard oppure tramite un sione moderna di Linux: ce ne
adattatore Usb 3.0/Ethernet. sono alcune molto semplici da

Come rimuovere Se volete cambiare disco fis-


so e clonare la partizione di
Windows vi servirà anche un
usare o addirittura una (Zorin
OS) che ricalca in tutto l’aspetto
estetico di Windows.
la polvere adattatore Usb/Serial Ata;
non dimenticate poi un kit
Con macOS ci sono dei limiti
di compatibilità: prendendo in
dall’interno di cacciaviti di precisione per
smontare il notebook. Ne serve
esame i MacBook Pro, la ver-
sione 10.15 Catalina può essere

S
e il notebook ha lavorato molto in uno con punte intercambiabili installata sui modelli del 2012
ambienti polverosi, la ventola e a lama, a croce e Torx. Non è il ma non su quelli del 2011 (con
massimo fermarsi a metà dello a bordo processori Sandy Brid-
il dissipatore potrebbero essere
smontaggio perché manca una ge), a meno di ricorrere a patch
intasati e non riuscire più a smaltire il punta adatta. Ci sono anche non ufficiali. Il futuro macOS 11
calore correttamente. In questo caso è dei kit completi con separatori (Big Sur) potrà essere installato
necessario aprire il notebook rimuovendo di varie misure per i semigusci solo a partire dai MacBook Pro
la parte inferiore del telaio (o lo sportello di in plastica, che possono tor- late 2013. Se invece avete una
manutenzione, se presente) e utilizzare una nare utili se dovete smontare macchina ancora più vecchia,
bomboletta di aria compressa. completamente il notebook. risalente al 2010, potete instal-
Quando aprite il notebook, eli- lare al massimo macOS 10.13
minate la polvere da ventolina High Sierra, che comunque è
e dissipatore: serve un flacone ancora valido e ampiamente
di aria compressa e un minimo supportato da Apple con ag-
di attenzione. giornamenti di sicurezza.

Il sistema operativo
Anche un notebook con la se-
conda generazione di proces-
sori Intel Core (Sandy Bridge,
risalente al 2011) è perfettamen-
Indirizzate il getto tra le pale della ventola,
te in grado di far girare l’ulti-
dall’interno verso l’esterno del dissipatore.
ma versione di Windows 10, a
Tenete ferma la ventola con un dito o una
patto di espandere la memo-
matita e ruotatela progressivamente. La ria e installare un disco Ssd. In
polvere uscirà dal lato opposto. questo caso, l’esperienza d’u-
so è piacevole e non ci sono
particolari problemi; qualche
periferica potrebbe non essere
riconosciuta direttamente, ma
in genere Windows 10 dispone
già di tutti i driver necessari. In
caso contrario si possono cer-
care su Internet.
La nostra raccomandazione è
quella di non utilizzare Win-
dows 7. Il supporto da parte di
Se vi serve un alimentatore nuovo
Microsoft è terminato il 14 gen-
compratene uno universale, dopo
naio 2020 e a partire da questa
data non vengono più rilasciati averne verificato la compatibilità con
aggiornamenti, patch o nuove il vostro notebook. Questo Belkin da
Se necessario, completate l’opera funzioni (a parte qualche caso 90 W ha 9 connettori intercambiabili
pulendo a fondo le pale della ventola eccezionale). Il problema è che e ottime garanzie di affidabilità.
con un pennellino o un bastoncino di Windows 7 non può essere più Costa circa 50 euro su Amazon.
cotone leggermente imbevuto di alcol. considerato un sistema operati- Evitate prodotti troppo economici
vo sicuro e presenta oggi degli di produttori cinesi sconosciuti.

58 PC Professionale | Novembre 2020


NOTEBOOK COME FARE

INSTALLARE
Installare un nuovo disco Ssd
È un’operazione relativamente semplice in grado di velocizzare molto tutte le operazioni.

U
n problema che spesso Lasciate perdere i modelli da lo stesso anche se sarà legger-
spinge a mettere da par- 128 GB, sono troppo piccoli. mente più lento. Lo spessore
te un portatile e a com- Con 500 GB andate sul sicuro di un hard disk meccanico da
prarne uno nuovo è la e la spesa è intorno a 60-70 2,5” è di 9,5 mm, mentre per
lentezza. In molti casi la euro per un modello base. i dischi Ssd è di 7,5 mm. Se il
colpa è del disco fisso, che se è Scegliete una marca nota e disco è avvitato in un telaio me-
un’unità meccanica può ren- affidabile, lasciate perdere i tallico, non ci sono problemi; il
dere insopportabilmente len- modelli cinesi di produtto- connettore Sata verrà a trovarsi
ta qualsiasi operazione, anche ri semisconosciuti, non vale alla giusta altezza. Se il disco
semplice e anche se il compu- la pena risparmiare 10 euro. è direttamente fissato al tela-
ter è nuovo. Se poi la memoria Rivolgetevi a Samsung, San- io, potrebbe essere necessario
Ram è poca, tipicamente 4 GB, disk, Crucial, Kingston, We- un frame adattatore del costo
il continuo ricorso alla memoria stern Digital, Toshiba, giusto di pochi euro. Se il portatile
virtuale peggiora ancora di più per citarne qualcuno in ordine è molto datato, bisogna con-
le cose. Il rimedio è uno solo: sparso. L’interfaccia è Sata III, trollare da Bios che il disco sia
sostituire il disco meccanico da 6 Gbps; se il notebook ha configurato in modalità Ahci
con un disco Ssd (Solid State un’interfaccia Sata II non ci (e non Ide). Dopodiché si potrà
Disk). A meno che non abbiate sono problemi, funzionerà reinstallare il sistema operativo.
un portatile recente con disco
su slot M.2, che ha dimensioni
di una piccola scheda, dovete
cercare un qualsiasi disco Ssd
in formato da 2,5 pollici con in-
terfaccia Serial Ata. Ce ne sono
di tante marche e tagli da 240
GB, 500 GB, uno o due terabyte.

>>
Un moderno disco Ssd da 2,5” è compatibile con la
maggior parte dei portatili, purché dotati di interfaccia
Serial Ata. L’investimento è irrisorio: mettete in conto 30
euro minimo per un modello base da 240 GB, il doppio
per uno da 500 GB. Il Crucial BX500 in foto costa poco, è
discretamente veloce ed è affidabile.

>>
Se il notebook ha un’unità ottica
Se volete trasferire il sistema operativo dal vecchio Serial Ata (masterizzatore o lettore
al nuovo disco, potete collegare quest’ultimo Cd/Dvd) si potrebbe pensare di
tramite un adattatore Usb/Sata e utilizzare toglierlo e installare al suo posto
un’utility come Mini Tool Partition Wizard Free. un adattatore per hard disk. In
Il wizard “Procedura migrazione SO su Hdd/Sdd” questo modo si può aggiungere
provvederà a clonare la partizione Windows e tutte una seconda unità di storage che
quelle collegate su un nuovo disco, che potrà poi va ad affiancare l’unità interna. Il
essere sostituito a quello preesistente. costo è di una decina di euro.

PC Professionale | Novembre 2020 59


COME FARE NOTEBOOK

MEMORIA
P
Espandere la memoria Ram
Per poter utilizzare agevolmente Windows 10 sono necessari almeno 8 GB,
se non 16 GB. Ecco cosa comprare e come installare i moduli Sodimm.

er parecchi anni i porta-


tili mainstream di fascia
media e bassa sono sta-
A seconda dell’età del notebook
potete trovare memoria Ddr3,
Ddr3-L o Ddr4. Se avete un
ti venduti con 4 Gbyte vecchio portatile con memo-
di memoria Ram. Oggi ria Ddr2, risalente all’epoca dei
questo quantitativo non è più Core 2 Duo e quindi con più di
sufficiente per far girare Win- 10 anni di età, probabilmente
dows 10. Anche la semplice non conviene fare un aggior-
navigazione Web consuma namento. I moduli si trovano
un quantitativo molto alto di solo sul mercato dell’usato e co-
memoria; per non invecchiare munque si tratterebbe di spen-
di fronte al caricamento delle dere dei soldi per una macchina
pagine è bene mettere in con- che potrebbe rompersi da un
to un upgrade della memoria a momento all’altro. Tra l’altro, i
8 oppure 16 GB, a seconda del notebook che utilizzano Ddr2
tipo di lavoro che prevedete di difficilmente supportano più L’utility gratuita Cpu-Z (www.cpuid.
fare. I moduli di memoria per di 4 GB totali. com) è in grado di mostrare tipo,
computer portatile sono sempre Se il notebook ha un proces- velocità e quantità dei moduli di
di tipo Sodimm (Small Outline sore Intel Core dalla prima memoria installati nel Pc. Verificate in
Dual Inline Memory Module) e generazione in poi (Sandy ogni caso sul sito Web del produttore
sono più compatti rispetto ai Bridge), probabilmente uti- qual è il massimo quantitativo
Dimm utilizzati sui Pc desktop. installabile e le velocità supportate.

I mo duli d i memoria p er p or t atili

Se il portatile è piuttosto datato (10 Nel caso di portatili più recenti è più comune la
anni circa) è probabile che utilizzi memoria Ddr3-L a basso consumo. Hanno lo stesso
memoria Ddr3 in formato Sodimm con package Sodimm a 204 pin, ma possono funzionare
tensione di funzionamento di 1,5 volt. anche a 1,35 V. In questo caso potete trovare anche
I più diffusi hanno velocità di 1.333 o moduli a 1.866 o 2.133 MHz (PC3L-14900 o PC3L
1.600 MHz (denominati rispettivamente 17000). Un modulo Ddr3-L resta compatibile con i
PC3-10600 o PC3-12800). portatili che utilizzano la Ddr3.

60 PC Professionale | Novembre 2020


NOTEBOOK COME FARE

lizzerà Ddr3 a 1,5V. Dalla se-


conda/terza generazione com-
pare la memoria Ddr3-L a basso
consumo, funzionante a 1,35
volt. Il tipo corretto va verificato
tramite un’utility di diagnosti-
ca o controllando le specifiche
tecniche del notebook. In ogni Come installare o sostituire
caso, la memoria Ddr3-L è retro
compatibile con i notebook che un modulo di memoria Ram
utilizzano Ddr3 standard. Per
evitare di sbagliare potete com-
prare direttamente dei moduli Accedete al vano delle
Ddr3-L. Inoltre, è necessaria memorie, rimuovete
un’ispezione visiva per capire eventualmente quella
quanti slot Sodimm ci sono sul presente allargando
vostro portatile e quanti di essi contemporaneamente le
sono già occupati. Le presta- due clip metalliche.
zioni migliori si hanno quan- Inserite il nuovo
do si utilizzano due moduli di modulo con una
uguale capacità e velocità, così angolazione di circa
da poter sfruttare la modalità 45 gradi, controllando
dual channel. Potete anche ac- l’allineamento della tacca
quistare una coppia di moduli di riferimento.
più veloci rispetto a quelli pree-
sistenti, il Bios della macchina li
>>
configurerà senza problemi. Per
quanto riguarda i costi, mettete
in conto circa 40-50 euro ogni Mantenendo la giusta
8 GB di memoria Ddr3. La più angolazione, spingete a fondo
recente Ddr4 costa qualcosa in il modulo, finché tutti i contatti
meno; 16 GB possono costare in rame siano penetrati
circa 80 euro. uniformemente nello zoccolo.
Non usate troppa forza, se
incontrate resistenza provate a

>>
variare leggermente l’angolo di
inserimento.

Spingete con un dito il


modulo verso il basso
finché sentite entrambe
le clip metalliche
scattare in posizione.
Verificate che il
modulo sia saldamente
fissato e che le clip
facciano presa negli
I notebook attuali utilizzano memoria Ddr4, appositi incavi. Prima
a 260 pin, tensione di 1,2 volt e velocità di richiudere tutto
tipiche di 2.133, 2.400, 2.600 o 3.200 MHz. accendete il notebook
Quelli veloci sono molto più costosi, conviene e verificate che la Ram
verificare quale sia la velocità supportata dal venga riconosciuta.
portatile e comprare dei moduli adeguati, per >>
evitare di dover spendere inutilmente di più.

PC Professionale | Novembre 2020 61


U S I A LT E R N AT I V I P E R I L N O T E B O O K

EMULAZIONE
Emulazione e retrogaming
Dall’Atari 2600 al Nintendo Wii, tutte le vecchie console da gioco possono essere emulate

L a maggior parte degli


emulatori di vecchie
console e di giochi da
bar sono a costo zero;
quello che è più com-
plicato è reperire le Rom o le
sono poi gli emulatori multi-
piattaforma come Retroarch
(www.retroarch.com) o OpenE-
mu (https://openemu.org, solo
per macOS), che permettono di
emulare svariate console con
immagini Iso dei giochi veri e un’unico front-end. C’è poi il
propri, anche perché in molti famoso Mame (www.mamedev.
casi è materiale ancora coperto org) che negli anni si è evoluto
da copyright. Internet Archive parecchio e che permette di
(https://archive.org) è un punto giocare con migliaia di titoli
di partenza da dove reperire arcade, quelli dei cabinati da
qualcosa, forse un po’ troppo bar, che hanno accompagnato
caotico e poco organizzato; l’adolescenza di tanti di noi.
basta comunque una ricerca Il Commodore Amiga può
su Google per imbattersi in essere agevolmente emulato coperte da copyright. Se vole-
innumerevoli siti Web da cui tramite WinUAE (www.winuae. te rendere tutto più semplice,
scaricare giochi o intere rac- net, per Windows) o FS-UAE Amiga Forever è un pacchet-
colte per le varie piattaforme. (https://fs-uae.net, multipiatta- to completo e autoinstallante
Esistono emulatori dedicati forma). Sappiate però che le dotato di tutte le licenze neces-
a una singola console, per Rom del Kickstart (equivalente sarie, con costi a partire da 10
Windows, macOS o Linux; ci agli attuali Bios) sono ancora euro (www.amigaforever.com).

HOST
Host per macchine virtuali
Creiamo un sistema dedicato all’istallazione virtuale di più sistemi operativi.

O racle VirtualBox (www.


virtualbox.org) è un pac-
chetto software del tut-
to gratuito (con licenza
open source) per la creazione
e l’esecuzione di macchine vir-
zioni di host, che non sia il
proprio Pc primario. Di solito
si usa un Nas o un server vero
e proprio, ma VirtualBox fun-
ziona benissimo anche su un
vecchio notebook, purché ade-
i formati Vdi, Vmdk o Vhd e
quindi c’è una certa portabilità
con altri sistemi come VMWa-
re o Microsoft Hyper-V. Avere
una macchina dedicata a alla
virtualizzazione può essere
tuali. Non è una cattiva idea guatamente fornito di Ram. estremamente utile agli svi-
dedicare un portatile alle fun- È compatibili con svariati si- luppatori software, ma non
stemi operativi (detti guest), solo. Per esempio, può essere
dal vecchio Ms-Dos fino a una piattaforma di test per
Windows 10 passando per le fare esperimenti. Qualcuno
varie versioni di Linux; c’è il potrebbe poi avere voglia di
supporto anche a sistemi come riprovare l’ebbrezza di Win-
FreeBsd, NetBsd e addirittura dows 95 o scoprire finalmente
Solaris (prima di Sun, ora di cosa poteva mai avere OS/2
Oracle stessa). Recentemente in più rispetto a Windows 3.1;
è stato aggiunto il supporto oppure si potrebbe rigiocare a
sperimentale a Mac OS X. I qualche titolo storico sotto Ms-
vari sistemi operativi vengono Dos risalente agli anni 90 del
installati su immagini disco; secolo scorso, come il primo
VirtualBox è compatibile con Doom del 1993.

62 PC Professionale | Novembre 2020


NOTEBOOK COME FARE

MEDIA SERVER
Media server
Una piattaforma universale per condividere musica, foto e video in tutta la rete.

O
ggi la fruizione dei tablet e smartphone.
contenuti audio e vi- Kodi (https://kodi.tv) è una so-
deo avviene per lo più luzione open source, multi-
via streaming, grazie piattaforma e totalmente gra-
ai tanti servizi dedicati tuita dotata di funzioni molto
disponibili in abbonamento a avanzate. Noto in precedenza
costi contenuti. Se nel corso con il nome Xbmc, può essere
degli anni però avete accu- installato in maniera semplice
mulato una discreta libreria su sistemi Windows, macOS o
di film e brani audio, è sicura- Linux e ha tante funzioni utili
mente un peccato rinunciarci. come la scansione automatica
Se non volete comprare un delle cartelle e l’organizzazio-
Nas o un dispositivo hardwa- ne dei contenuti attraverso
re analogo, potete configurare il download dei metadati e
un computer portatile come delle cover.
server audio/video per lo Un’altra soluzione è Plex Me-
streaming sulla rete locale. In dia Server (www.plex.tv), che namento per le funzioni più
aiuto viene il protocollo Dlna, ha il vantaggio di essere di- avanzate.
che permette una facile con- sponibile per più piattaforme In ogni caso, potete anche col-
divisione dei file anche verso e offre un client dedicato per legare l’uscita monitor (prefe-
dispositivi molto diversi tra funzionare, ma non è open ribilmente Hdmi) del notebo-
loro come televisori, console, source e richiede un abbo- ok direttamente al televisore.

SMART HOME
Gestione della smart home
Un controller centralizzato per la domotica basato su un computer portatile.

C ome hub per la smart


home di solito si usa un
piccolo Rasberry, su cui
installare una piattaforma
software adatta allo scopo. Se
non ne avete uno, nulla vieta
Prendiamo per esempio Home
Assistant (www.home-assistant.
io), sicuramente l’hub softwa-
re più potente disponibile ma
anche uno dei più ostici. Tra i
metodi di installazione c’è una
camere di sorveglianza, luci o
prese smart e molto altro. Può
affiancare o sostituire Alexa o
Google Assistant, ha una lar-
ga base di utenti che sfornano
plug-in a getto continuo ed è
di iniziare a sperimentare con macchina virtuale già pronta compatibile con la maggior
un vecchio portatile. da utilizzare con VirtualBox. parte dei dispositivi. Una vol-
È una soluzione molto più ta installato, Home Assistant
semplice rispetto all’instal- mette a disposizione un’inter-
lazione diretta su Raspberry, faccia accessibile anche dallo
che evita il rischio di perdere smartphone o dal tablet, via
la pazienza tra schede micro Web o tramite app dedicata.
Sd, pendrive Usb e comandi Il notebook su cui gira dovrà
da terminale. restare sempre accesso. Se riu-
Tramite Home Assistant sarà scite a far funzionare tutto e la
possibile gestire in maniera sua filosofia d’uso vi aggrada,
centralizzata tutti gli apparati potete a questo punto pensare
Wi-Fi per la smart home, co- di acquistare un Raspberry,
me il termostato intelligente, meno ingombrante e con un
il robot per la pulizia, le video- consumo elettrico più basso.

PC Professionale | Novembre 2020 63


COME FARE NOTEBOOK

VIDEOCHIAMATE
Piattaforma per videochiamate
Dedicare un notebook alle videoconferenze e alle chiamate via Skype.

N egli ultimi mesi il mas-


siccio ricorso allo smart
working e alla didattica
a distanza ha imposto
un largo utilizzo delle
piattaforme per i meeting co-
taggio innanzitutto di essere
trasportabile in qualsiasi luogo
della casa, quello più como-
do o quello dove la ricezione
del segnale Wi-Fi è migliore.
Evita l’utilizzo del notebook
me Zoom, Google Meet, Cisco primario, se l’avete, che può
Webex o Microsoft Teams. Se rimanere libero per consultare
avete un notebook in disuso appunti o mostrare delle slide
potete utilizzarlo come termi- agli interlocutori. Nel caso del-
nale dedicato allo scopo, pur- la didattica, lasciare un note-
ché abbia una videocamera de- book di poco valore in mano a
cente. Il comparto audio non bambini e ragazzi può essere
è un problema, perché potete consigliabile rispetto al costoso
aggiungere degli altoparlanti modello appena comprato per
esterni o meglio una cuffia con il proprio lavoro. Potete fare
microfono spendendo pochi un’installazione pulita del si-
euro. Esistono modelli cablati stema operativo e installare so- zo di un meeting importante
o Bluetooth, a seconda della lo le app indispensabili per le a causa a una configurazione
qualità desiderata e del budget videochiamate. Eviterete così software appesantita o resa in-
a disposizione. Un notebook problemi come rallentamenti o stabile da software installato
dedicato allo scopo ha il van- addirittura crash nel bel mez- nel corso del tempo.

POSITIVO DI TEST
Utilizzo come dispositivo di test
Riciclare un notebook per fare esperimenti hardware e software.

P uò essere sempre utile


avere a disposizione
una macchina “mulet-
to” su cui fare prove
di software o testare degli
Alcune periferiche Usb di in-
certa provenienza potrebbero
anche essere cortocircuitate
e danneggiare le porte a cui
vengono collegate. Se avete
test permette di sperimentare
anche le tante distribuzioni di
Linux, provando quelle più
attraenti prima di scegliere
quella più adatta alle proprie
accessori di cui non si è certi voglia di provare un software esigenze. Stesso discorso per
del corretto funzionamento. che sapete già essere porta- gli applicativi freeware o
tore di bloatware (se non ad- shareware per risolvere una
dirittura di malware o virus) data necessità: se ne posso-
o comunque di provenienza no provare diversi finché non
non del tutto affidabile, un si trova quello giusto, senza
notebook “sacrificabile” può troppi timori di “sporcare” il
salvare la vostra macchina sistema operativo. Se siete uno
principale che usate per il sviluppatore software, potete
lavoro o lo studio. Se avete testare il vostro lavoro su una
ragazzi in età scolare, non è macchina reale, che non sia
infrequente che si presentino virtualizzata. Se siete attenti
con una chiavetta Usb o un alla sicurezza, potete installare
hard disk esterno con software uno dei tanti Linux orientati
passato da amici o compagni alla privacy per navigare in
di scuola. Una macchina di perfetto anonimato.

64 PC Professionale | Novembre 2020


NOTEBOOK COME FARE

NAS
Nas a costo zero
Un vecchio notebook può diventare un sistema di storage da condividere in rete.

P
er conservare una gran- I requisiti minimi dell’ultima
de quantità di dati da versione prevedono processo-
condividere con tutti i re a 64 bit, 8 GB di Ram e 8 GB
dispositivi connessi al- di spazio libero su disco per
la rete locale, di solito l’installazione. FreeNas utiliz-
si acquista un Nas (Network za l’evoluto file system Zfs, è
Attached Storage) dedicato allo molto flessibile circa la gestio-
scopo. Esistono però delle so- ne dei volumi e delle configu-
luzioni software a costo zero razioni Raid, è compatibile coi
che possono essere installa- protocolli Smb/Cifs, Ftp, iScsi,
te su un notebook (o un Pc), Afs, Nfs e molti altri. Si con-
eventualmente sostituendo il figura tramite un’interfaccia
disco con uno più capiente o Web potente e completa. Sup-
aggiungendone uno esterno. porta gli snapshot, i backup
FreeNas (www.freenas.org) è la remoti e la cifratura di interi
soluzione più nota, completa volumi.La sua architettura a creare un sistema di storage
e affidabile. È un pacchetto moduli permette poi di inte- personale sul cloud. Al con-
completo basato sul sistema grare plug-in con funzionalità trario di FreeNas, è un appli-
operativo FreeBsd e dotato di da media center, cloud stora- cativo che gira su macchine
un’interfaccia grafica amiche- ge, download station e molto Windows, Linux o macOS. I
vole accessibile via browser altro. Invece Tonido (www.to- dati sono accessibili in remoto
Web. nido.com) è una soluzione per anche da smartphone.

SERVER
Server generico Per la sua versatilità e compattezza, un notebook
può diventare un piccolo server casalingo.

V
ideorecorder per le tele- test, servizi per la rete locale ambito Windows si può trova-
camere di sorveglianza, come Dynamic Dns, proxy o re qualcosa di utile, di solito
servizi di sviluppo Web backup remoto, oppure sem- a costo zero. Noi consigliamo
Lamp (Linux, Apache, plicemente uno storage di rete Ubuntu Server perché ha una
MySql, Perl/Python/ non esclusivo (diversamente grossa comunità di utenti, è
Php), piattaforme Cms (Con- da FreeNAS, dunque): sono ampiamente supportato ed è
tent Management System) di tanti gli ambiti applicativi in semplice da usare. Volete in-
cui un notebook può essere stallare Wordpress e fare pra-
utile. È chiaro che non potrà tica con i Cms? Un portatile
mai sostituire un server vero con qualsiasi sistema operati-
e proprio concepito per resta- vo andrà più che bene, a patto
re accesso 24 ore su 24, ma se di rispettare i requisiti minimi
avete una macchina in disuso e seguire tutti i tutorial per
e volete provare a mettere in la prima installazione. Evite-
opera dei servizi di rete, sap- rete di fare “danni” al vostro
piate che ci sono innumerevoli Pc primario e potrete speri-
soluzioni. La scelta più ovvia mentare in tutta sicurezza. Tra
sarebbe installare una distri- l’altro, un portatile ha il van-
buzione Linux adatta, come taggio della batteria integrata,
possono essere Ubuntu Server, che si comporta come un Ups
CentOS o Debian; ma anche in in caso di black out elettrico.

PC Professionale | Novembre 2020 65


COME FARE NOTEBOOK

DOWNLOAD
Download Station
Usare un notebook per scaricare o condividere file sulle reti peer-to-peer.

P oniamo il caso che vo-


gliate scaricare una gran
quantità di distribuzio-
ni Linux da provare per
poi scegliere quella più
adatta a voi. Se avete a dispo-
ta, se dovesse essere presente.
Per quanto riguarda i client,
JDowloader (https://jdownloa-
der.org) è scritto in Java e gi-
ra dunque su diversi sistemi
operativi: è una delle soluzioni
sizione una macchina dedicata più pratiche per il download
allo scopo, da lasciare sempre standard via Http di una gran
accesa, l’avvio dei download quantità di file. Permette di
porta via solo pochi minuti. mettere in pausa i download,
Tra l’altro si evita di sovracca- supporta le connessioni mul-
ricare il disco e la Cpu del vo- tiple e ha tante funzioni utili
stro Pc primario. Ovviamente allo scopo.
è necessario un ampio spazio Per i torrent sotto Windows
di storage; un disco Usb ester- e macOS consigliamo qBit- sponibile anche per macOS.
no può essere una soluzione torrent, (www.qbittorrent.org) Le reti eDonkey sono cadute
ma non è il massimo della ve- un client leggero, efficiente e un po’ in disuso; oltre al noto
locità; sappiate che esistono senza pubblicità invasiva. Per eMule c’è MLDonkey (http://
adattatori per hard disk Sata Linux c’è anche Transmission mldonkey.sourceforge.net) un
da inserire al posto del lettore (https://transmissionbt.com) che client multipiattaforma che
Cd/Dvd del portatile. Oppure in genere fa già parte delle però non viene aggiornato da
si può ricorrere alla porta eSa- distribuzioni standard; è di- diverso tempo.

FIREWALL/VPN
Firewall/router/Vpn Un firewall open source a valle
del modem per proteggere la rete.

P
er proteggere con la Per la rete di casa si può ri- il suo pregio è un’interfaccia
massima efficacia le correre a soluzioni software utente molto curata e funzio-
reti aziendali si utiliz- open source, ampiamente nale. Per i meno smanettoni
zano delle appliance collaudate e a costo zero. c’è OpnSense (https://opnsen-
dedicate che fungono L’unica spesa aggiuntiva sa- se.org) più facile da installare
da firewall innanzitutto, ma rà una seconda interfaccia di e configurare ma quasi altret-
possono essere configurate rete per il notebook, che deve tanto completo. A un livello
per servizi aggiuntivi. essere di tipo Usb 3.0 oppure leggermente inferiore ci sono
su schedina ExpressCard (se ClearOS (www.clearos.com),
c’è lo slot). Una delle solu- da installare su una distri-
zioni più potenti e comple- buzione Linux, e IPfire (www.
te è pfSense (www.pfsense. ipfire.org), soluzione autono-
org), gratuito nella versione ma basata su Linux e forte di
Community Edition. È ba- un’ampia base di utenti che
sato sul robusto FreeBSD ed ne mantengono lo sviluppo.
è un prodotto di fascia alta e Un altro vantaggio dei fire-
per utenti esperti, dedicato wall open source, o almeno
a chi conosce bene le proble- di quelli più evoluti, è che
matiche di rete e non teme spesso possono essere inte-
un’installazione a linea di co- grati con un servizio Vpn, che
mando. Può essere avviato da diventa così più facile da ge-
Cd-Rom o da chiavetta Usb; stire e mantenere.

66 PC Professionale | Novembre 2020


NOTEBOOK COME FARE

Quale Linux per i notebook datati


Se non volete o non potete installare Windows 10, esistono decine di distribuzioni Linux adatte ai notebook
con qualche anno sulle spalle. Sono più leggere della classica Ubuntu (che rimane comunque consigliata
sulle macchine più recenti). Tra le tante ne abbiamo scelte quattro in grado di soddisfare più esigenze.

Lubuntu Chrome OS
D È
istribuzione derivata dalla notissima Ubuntu con alcune il sistema operativo a base Linux creato da Google per i portatili
migliorie indirizzate a una maggiore reattività ed efficienza. Chromebook. Offre un’esperienza d’uso semplice ed immediata, molto
È adatta a sistemi non troppo datati, ma in ogni caso con simile a quella di Android che troviamo sugli smartphone. È ottima
notebook di una decina d’anni di età funziona bene. Due gigabyte di per i meno esperti e per l’uso educativo, essendo alla portata anche dei
Ram bastano per far girare agevolmente la versione 20.04.1 Lts, che ha bambini. Per chi non ha o non vuole un Chromebook, è possibile rivolgersi
il supporto garantito fino al 2023. L’ambiente grafico è basato su LXQt, a Chromium OS (www.chromium.org), un progetto open source sostenuto
più snello di Unity utilizzato su Ubuntu. Fino alla versione 18.04 Lts è direttamente da Google, che però è un po’ ostico da installare. CloudReady
stato utilizzato l’ambiente grafico LXDE, ancora più leggero. Lubuntu invece è sviluppato da Neverware (www.neverware.com) ed è molto più
20 è una distribuzione molto completa che include tanti applicativi (da amichevole. Sulle pagine Web del produttore è indicata una lista di notebook
Firefox a LibreOffice) ed è l’ideale per chi cerca un sistema graficamente sicuramente compatibili, per gli altri è necessario sperimentare. Per
appagante, con tante funzioni e semplice da usare. https://lubuntu.me. l’installazione serve una chiavetta Usb da 8 GB.

Antix Zorin OS
B Q
asata su Debian e sul windows manager Icewm, Antix è uesta distribuzione ha una particolarità: un’interfaccia grafica
estremamente veloce anche su hardware molto datato, tanto che molto simile, per non dire identica, a quella di Windows. È l’ideale
i requisiti minimi per la versione full prevedono una Cpu Pentium quindi per un passaggio indolore da un sistema Microsoft a
III, 256 Mbyte di memoria Ram e 4 GB di spazio su disco. Su un notebook Linux, risultando familiare e semplice da usare. A partire dal menu Start,
più recente può offrire ottime prestazioni. Per chi vuole provarlo esiste un tutto richiama il funzionamento di Windows. Zorin OS è basata su Ubuntu
Live Cd che non richiede installazione su disco. L’ambiente grafico è tutto e sull’ambiente desktop Gnome; la versione Core è gratuita e differisce
sommato agevole; l’unico inconveniente è che non viene fornito molto dalla Ultimate (39 euro) più che altro per il software preinstallato. In ogni
software, ma grazie all’efficace sistema di installazione a pacchetti di caso, anche nella versione Core sono presenti suite indispensabili come
Debian l’operazione non è difficile. Esiste in versione a 32 e 64 bit e con tre LibreOffice. I requisiti sono una Cpu dual core a 1 GHz, 2 GB di Ram e 10 GB di
livelli di completezza (core, net, base e full). https://antixlinux.com. spazio, risultando ideale per i notebook più vecchi. https://zorinos.com.

PC Professionale | Novembre 2020 67


SMART
Di Roberto Cosentino

PHONE
ECONOMICI
A meno di 200 euro è possibile acquistare smartphone veloci
e completi, con performance in grado di permettere un uso
ben più che basilare. Abbiamo analizzato 30 modelli.

68 PC Professionale | Novembre 2020


PC Professionale | Novembre 2020 69
GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

LA FASCIA MEDIO-BASSA DEL MERCATO DEGLI SMARTPHONE È SPES-


SO LONTANA DA RIFLETTORI E SPAZI PUBBLICITARI, MA PUR RIVOL-
GENDOSI A UN TARGET SPESSO GIOVANE O CHE FA DEL TELEFONO UN USO
BASILARE, PUÒ RISERVARE VERE SORPRESE. ACQUISTARE DISPOSITIVI
DAL PREZZO BASSO NON SEMPRE VUOL DIRE ACCONTENTARSI DI PO-
TENZIALITÀ LIMITATE. IN PARTICOLAR MODO NEGLI ULTIMI ANNI, L’ARRIVO
SUL MERCATO PRIMA GLOBALE E POI ITALIANO DI BRAND CINESI LA CUI
POLITICA SI BASA SU PRODOTTI PERFORMANTI A PREZZI AGGRESSIVI, HA
RESO POSSIBILE ACQUISTARE VALIDI MODELLI A COSTI ABBORDABILI.

B
asti pensare a Xia- Non è stata un’operazione Debutto anche per il brand
omi che nel corso complicata dal momento che TCL che riesce a portare un
dell’autunno ha al giorno d’oggi è davvero raro solo smartphone nella sele-
immesso sul mer- trovare modelli che non soddi- zione, ma con caratteristiche
cato il Poco X3 Nfc, sfino questi requisiti. di tutto rispetto.
uno smartphone A differenza dell’ultima rasse- In virtù di quanto detto, que-
(in promozione gna che abbiamo effettuato, è sto segmento non è quindi do-
early bird a 199 euro) con ca- possibile notare l’ingresso di minato solamente da smart-
ratteristiche tecniche di fascia tre “nuovi” player. Tra questi phone modesti e non è raro
medio-alta a un prezzo da en- Oppo e Realme, facenti en- trovare dispositivi ad esempio
try level. Per stilare la rassegna trambi parte del gruppo BBK con schermi Super Amoled
che troverete in queste pagine Electronics. In particolare Re- o con risoluzione Full Hd+,
abbiamo selezionato una serie alme ha presentato una rosa di laddove è magari più sempli-
di smartphone appartenenti ad smartphone nel corso dell’anno ce trovare pannelli Lcd Tft o
un range di prezzo che parte con caratteristiche e prezzi in- Ips di tipo Hd+. Nella lista è
dai 100 fino a un massimo di teressanti. Tra questi il Realme possibile trovare smartpho-
200 euro e che dispongono al- 6, presente in questa rassegna e ne piuttosto recenti, come ad
meno di 32 GB di storage e di che abbiamo recensito sul nu- esempio i già citati Realme e i
3 GB di Ram. mero 350 di PC Professionale. P40 Lite di Huawei, ma anche

I MIGLIORI
MODELLI
Oltre ad aver selezionato trenta tra gli Huawei P40 Lite TCL 10L
smartphone più interessanti in questo D’accordo, non ha i Google Play Services, ma se si Non è il più economico, ma è il più conveniente
segmento, abbiamo individuato cinque può accettare il compromesso rientra tra i modelli in termini di performance. Si arriva fino a 6 GB di
modelli che per vari motivi riteniamo i più potenti e affidabili della fascia bassa, con un Ram, ha un ampio schermo da 6,53” Full Hd+ e
prezzo aggressivo di 183 euro. Le quattro fotoca- dispone di quattro fotocamere. La batteria non è
migliori. C’è da dire che molti prodotti in mere non saranno le migliori, ma a questo prezzo delle più prestanti, ma è comunque da 4.000 mAh.
questa fascia si somigliano molto. è difficile chiedere di più. Ampio anche lo storage. Ha il miglior rapporto qualità/prezzo.

70 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

Le caratteristiche
comuni
S
u questa fascia, sebbene
con interessanti eccezioni,
è possibile trovare

>> molti smartphone che


dispongono del processore
Mediatek Helio P22, tra i più
utilizzati per il favorevole
rapporto costo/prestazioni. La
i più freschi Nokia 2.4 e 3.4, La scelta su questo segmento
insieme a qualche smartpho- è numericamente ampia e a
fotocamera per i selfie adotta
ne dell’estate scorsa, come ad tratti variegata, ma non troppo solitamente un sensore da 8
esempio il Mi A3 di Xiaomi. dissimile. Inoltre non è raro Mpixel, mentre può variare la
A proposito di Xiaomi, è cu- trovare smartphone con no- configurazione della memoria.
rioso notare come su questa menclatura simile e caratte- La più comune è la 4/64 GB,
fascia vi siano principalmen- ristiche lievemente diverse; ma si può arrivare fino a 6
te smartphone del suo sotto- sono stati esclusi inoltre una GB di Ram oppure scendere
brand Redmi. In totale l’azien- certa quantità di modelli che a 3 GB. Perlopiù gli schermi
da cinese è presente con cinque meriterebbero una menzione, sono pannelli Ips e limitati alla
smartphone. Stesso numero di ma che non rientravano nel
risoluzione Hd+, ma non di rado
dispositivi anche per Huawei; range di prezzo prestabilito.
in realtà sul mercato ve ne sono Per la maggior parte dei mo-
abbiamo trovato schermi Full
molti altri, anche a marchio delli abbiamo riportato i prez- Hd+ e anche qualche Amoled. È
Honor, ma non sempre rispet- zi reperibili su Amazon, dove un segmento inoltre che punta
tavano i requisiti minimi per in genere ci si può fidare della spesso sull’affidabilità: a parte
entrare nella selezione. Anche reputazione e della celere con- qualche raro caso, si possono
Oppo e Realme, se si considera segna. Dove indicato, i prezzi trovare dispositivi con batterie
che fanno parte della stessa fa- possono riferirsi a quelli del di capacità compresa tra 4.000 e
miglia, portano insieme cinque produttore o di altre grandi 5.000 mAh. Insomma, cercando
smartphone, ma sul mercato catene come ePrice, dove ab- attentamente, si potrà spendere
ve ne sono altri. Segue poi biamo riscontrato alle volte poco senza rinunciare a uno
Samsung a quota quattro, ma prezzi più convenienti, ma
smartphone concreto e affidabile.
la proposta in questa fascia di con spedizioni più costose o
prezzo non ha impressionato. meno veloci.

Moto G8 Power Realme 6 Redmi Note 9S


Diversi motivi ci hanno indotto a scegliere questo Tra i più recenti, è anche quello che costa meno in Dispone del processore più veloce tra i trenta
smartphone. Il primo è per la sua unicità: difatti è relazione alle caratteristiche. Valide le fotocamere, modelli scelti, non per niente è il meno econo-
l’unico smartphone tra i trenta a disporre di una con quella principale con un sensore da 64 Mpixel. mico. Anch’e sso ha un’ampia batteria che può
fotocamera con zoom 2x anziché grandangolare. Ampio il display da 6,5” Full Hd+ e prezzo interes- arrivare a due giorni di autonomia. C’è quasi tutto,
Inoltre ha un’ampia batteria da 5.000 mAh. Bene il sante di 189 euro. Non è forse il più performante, quattro fotocamere e il display più ampio di tutti
display Full Hd+. Manca solo il modulo Nfc. ma è da prendere in considerazione. con i suoi 6,67”. Manca solamente il chip Nfc.

PC Professionale | Novembre 2020 71


GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

Alcatel 149 Alcatel 150 Huawei 179


3L euro 3X euro P Smart euro
Alcatel non è nuova a proporre smart- Anche con Alcatel 3X bisogna fare Un altro smartphone, questa volta di
phone con la medesima nomenclatura attenzione a non imbattersi nel dispo- Huawei, a rinascere ogni anno con il
nonostante si tratti di modelli diver- sitivo dello scorso anno. Con il pre- medesimo nome. Questo dispositivo
si o evoluzioni dei precedenti. Uno cedente condivide alcune caratteristi- è uno degli ultimi del brand cinese a
smartphone dal prezzo abbordabile, che, ma non manca qualche miglioria, disporre dei Google Play Services,
con i suoi 149 euro di prezzo su stra- tra cui una batteria più performante caratteristica che lo ha reso più ap-
da, ma non certo da sottovalutare. con i suoi 5.000 mAh. Troviamo lo petibile rispetto ad altri device di
Non è equipaggiato con un processore stesso processore di Mediatek pre- Huawei, anche se più recenti. Non
prestigioso, troviamo infatti il Media- sente su 3L e un display più ampio, è un oggetto premium per via della
tek Helio P22, mentre il display è un sempre Hd+. Medesima la configura- costruzione in plastica. Troviamo a
pannello Ips Lcd, con risoluzione da zione hardware e con memoria espan- bordo la versione 9 di Android, inoltre
1.520 x 720 pixel. Troviamo però una dibile, ma questa volta fino a 256 GB. presenta fotocamere sulla carta meno
configurazione hardware da 4/64 GB Manca la fotocamera principale da 48 prestanti di altri device della nostra
con memoria espandibile fino a ulte- Mpixel, ma ne offre in totale quattro. lista. Anche la batteria non è delle più
riori 128 GB. Non manca una tripla Tra le caratteristiche da segnalare, la performanti con i suoi 3.400 mAh.
fotocamera supportata da funziona- finitura con un rivestimento oleore- Resta però un’ottima scelta per i fan
lità di intelligenza artificiale. pellente lucido. di Huawei e non solo.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 10 Android 10 Android 9
Display 6,22” Display 6,52” Display 6,21”
Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,2 GHz
Ram 4 GB Ram 4 GB Ram 4 GB
Storage 64 GB Storage 64 GB Storage 128 GB
Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel
Fotocamera post. 48+5+2 Mpixel Fotocamera post. 16+5+2+2 Mpixel Fotocamera post. 13+2 Mpixel
Batteria 4.000 mAh Batteria 5.000 mAh Batteria 3.400 mAh
www.alcatelmobile.com www.alcatelmobile.com https://consumer.huawei.com

72 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

Huawei 186 Huawei 130 Huawei 129


P40 Lite euro P40 Lite E euro Y6P euro
Fa parte della nuova famiglia P40 e Versione ancora più economica del Reperibile allo stesso prezzo del
sebbene si chiami “Lite” è tra i di- modello precedente, con cui con- precedente modello, sebbene occu-
spositivi più potenti della nostra divide parte del nome e poco altro. pi una fascia lievemente inferiore
rassegna. Viene equipaggiato con il Presentato in primavera, rispetto al almeno in termini di prestazioni, è
Kirin 810 che è coadiuvato da 6 GB di precedente cambia il design e anche stato presentato a maggio. A diffe-
Ram, mentre lo storage è di 128 GB, il processore, troviamo infatti il Kirin renza degli altri dispositivi Huawei
espandibili tramite le schede Nm di 710F e 4 GB di Ram. Lo storage è di 64 non si avvale di un SoC Kirin ma del
Huawei. Fa parte della rosa di modelli GB, espandibili questa volta via micro già visto Mediatek Helio P22. Tra i
in queste pagine che dispone di una Sd. Il display è un pannello Ips Lcd dispositivi meno performanti della
quadrupla fotocamera, anche se, no- più o meno della stessa diagonale, ma rassegna per via dei 3 GB di Ram,
nostante il sensore da 48 Mpixel, non questa volta Hd+. Niente Nfc, spari- dispone di 64 GB di storage, espan-
ha impressionato per le performan- sce la fotocamera macro e la batteria dibili via micro Sd. Il punto forte
ce quando lo abbiamo recensito nel è poco meno performante con i suoi di questo modello è sicuramente la
numero 351 di PC Professionale. Ha 4.000 mAh. Anche qui niente Google batteria da ben 5.000 mAh, che pro-
subito una svalutazione anche perché, Play Services. Venduto a 130 euro, è mette un’autonomia duratura. Tre le
come gli altri modelli P40, non dispo- allo stesso tempo tra i più recenti ed fotocamere sul retro; il display è un
ne dei Google Play Services. economici. Ips Lcd Hd+ da 6,3 pollici.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 10 Android 9 Android 10
Display 6,4” Display 6,39” Display 6,3”
Cpu octa 2,27 GHz Cpu octa 2,2 GHz Cpu octa 2,0 GHz
Ram 6 GB Ram 4 GB Ram 3 GB
Storage 128 GB Storage 64 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 16 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel
Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel Fotocamera post. 48+8+2 Mpixel Fotocamera post. 13+5+2 Mpixel
Batteria 4.200 mAh Batteria 4.000 mAh Batteria 5.000 mAh
https://consumer.huawei.com https://consumer.huawei.com https://consumer.huawei.com

PC Professionale | Novembre 2020 73


GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

Huawei 129 LG 135 LG 184


Y6S euro K41s euro K51s euro
Su Amazon viene venduto allo stesso Pur trattandosi di un dispositivo di Oltre a svariate decine di euro in più
prezzo di Y6P. Seppur più modesto fascia entry level e con una configu- di K41s, il K51s mostra alcune diffe-
nelle prestazioni, la differenza è che razione hardware non tra le più pre- renze nella scheda tecnica, come il
insieme allo smartphone è presen- stanti della rassegna, LG K41s non SoC Mediatek Helio P35. Non cam-
te una micro Sd da 16 GB. Modello rinuncia a caratteristiche interessanti bia la Ram, ma lo spazio disponibile
dell’anno scorso, è tra i meno perfor- come la certificazione MIL-STD-810G è ora di 64 GB, anche in questo caso
manti della rassegna. È uno dei pochi per la resistenza agli urti o l’audio Dts espandibili. Anch’esso dispone del-
a presentare una sola fotocamera, la X 3D Surround. Nella parte posteriore la certificazione MIL-STD-810G e di
configurazione con cui viene proposto le fotocamere sono ben quattro, non quattro fotocamere sul retro, con la
è da 3/32 GB, ovviamente espandibi- manca nemmeno il modulo Nfc. Viene principale sulla carta più performante
li. Non è uno smartphone con molte venduto nella configurazione 3/32 GB del modello precedente, così come
frecce al proprio arco, considerando con possibilità di espanderlo via micro quella frontale. Medesima la batteria
che la batteria è giusto sufficiente con Sd, senza rinunciare alla possibilità di di 4.000 mAh. Una serie di migliorie
i suoi 3.020 mAh. Contenuto il display utilizzare contemporaneamente due che lo portano a un prezzo comunque
con i suoi 6,09”, mentre la risoluzione Sim. È caratterizzato dalla presenza accessibile, ma anche meno appetibile
è da 1.560 x 720 pixel. Forse non tra i di un tasto per l’attivazione dell’as- rispetto ad una concorrenza alle volte
più appetibili. sistente vocale di Google. più agguerrita.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 9 Android 9 Android 9
Display 6,09” Display 6,5” Display 6,55”
Cpu octa 2,3 GHz Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,3 GHz
Ram 3 GB Ram 3 GB Ram 3 GB
Storage 32 GB Storage 32 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 13 Mpixel
Fotocamera post. 13 Mpixel Fotocamera post. 13+5+2+2 Mpixel Fotocamera post. 32+5+2+2 Mpixel
Batteria 3.020 mAh Batteria 4.000 mAh Batteria 4.000 mAh
https://consumer.huawei.com www.lg.com www.lg.com

74 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

Moto 170 Moto 190 Moto 190


E7 Plus euro G8 Plus euro G8 Power euro
Uno dei più recenti smartphone di Si tratta di un modello dello scorso Seppur rientri nella famiglia G8 pre-
questa rassegna è di Motorola, pre- anno, ma è uno dei pochi della ras- sentata lo scorso anno, questo modello
sentato a settembre. Pur mantenendo segna a disporre di un display Full è stato introdotto sul mercato nella
un costo accessibile, possiede diverse Hd+. Il rivestimento del dispositivo primavera del 2020. Su strada si può
caratteristiche interessanti. Si distin- è idrorepellente, ed è anche uno dei acquistare quasi allo stesso prezzo
gue per l’ampia batteria da 5.000 mAh pochi con un SoC piuttosto veloce della versione Plus, seppur dispon-
che assicura un’autonomia duratu- (almeno tra i modelli in queste pa- ga di alcune differenze. Quella più
ra. Anche la fotocamera principale gine), ovvero lo Snapdragon 665. La significativa è senza dubbio la batte-
è tra le più dotate della nostra lista. configurazione disponibile è da 4/64 ria, in questo modello da 5.000 mAh.
Su Amazon è possibile acquistarlo al GB, espandibili via micro Sd. Tre le Le fotocamere inoltre sono quattro,
prezzo di 170 euro nell’unica configu- fotocamere posteriori. Si tratta di uno mentre la configurazione hardware
razione da 4/64 GB, con la possibilità smartphone dell’allora fascia media, è la medesima. Anch’esso è idrore-
di espandere la memoria via micro che in seguito alla perdita di valore si pellente, ed è costruito in plastica con
Sd. Il display è un pannello Ips Lcd trova ora in compagnia degli entry le- una cornice in alluminio serie 6000.
da 6,5”. Smartphone ideale per chi vel. Va bene per chi vuole risparmiare Si tratta dell’unico smartphone della
vuole spendere poco e avere molta qualcosina e avere un device un po’ lista ad avere una fotocamera dotata
autonomia. più scattante. di zoom 2x, vera discriminante.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 10 Android 9 Android 10
Display 6,5” Display 6,3” Display 6,4”
Cpu octa 1,8 GHz Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,0 GHz
Ram 4 GB Ram 4 GB Ram 4 GB
Storage 64 GB Storage 64 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 25 Mpixel Fotocamera ant. 16 Mpixel
Fotocamera post. 48+2 Mpixel Fotocamera post. 48+16+5 Mpixel Fotocamera post. 16+8+8+2 Mpixel
Batteria 5.000 mAh Batteria 4.000 mAh Batteria 5.000 mAh
www.motorola.it www.motorola.it www.motorola.it

PC Professionale | Novembre 2020 75


GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

Nokia 159 Nokia 179 Oppo 140


2.4 euro 3.4 euro A5 (2020) euro
Uno dei prodotti più recenti in assolu- Leggermente più performante del A dispetto del nome, questo modello
to insieme al 3.4 che vedremo succes- 2.4, si avvale del SoC Snapdragon di Oppo è stato presentato lo scorso
sivamente, al momento non è ancora 460, coadiuvato questa volta da 4 GB anno. Gode di un design tra i più
in vendita su Amazon e così come di Ram mentre lo storage rimane di curati in questo segmento e dalla
per il fratello, viene indicato il prezzo 64 GB, sempre espandibili via micro sua troviamo una capiente batteria
consigliato dal produttore. Non è uno Sd fino a ulteriori 512 GB. Legger- da 5.000 mAh. Un’altra caratteristica
smartphone per gli amanti dei selfie: mente inferiore la batteria con i suoi che gioca a suo favore sono le quattro
se spesso in questa rassegna abbiamo 4.000 mAh. Lo schermo è da 6,39” e fotocamere con cui è stato equipag-
trovato un sensore per la fotocamera sempre Hd+, è interrotto da un foro giato. Anch’esso fa parte della rosa
frontale da minimo 8 Mpixel, qui si (su 2.4 c’è un notch a goccia) in cui è dei dispositivi in questa rassegna a
scende a 5 Mpixel. Nella parte poste- contenuta la fotocamera frontale da fregiarsi del SoC Snapdragon 665,
riore è presente invece una dual came- 8 Mpixel. Tre le fotocamere poste- pur disponendo di appena 3 GB di
ra. Troviamo ancora il SoC Helio P22 riori. Anche in questo caso il prezzo Ram. Anche l’audio promette buo-
con una configurazione di memoria si riferisce a quello consigliato dal ne performance, grazie al supporto
da 3/64 GB espandibili via micro Sd. produttore e come il fratello è ar- Dolby Atmos. Se la Ram fosse stata
Bene la batteria con i suoi 4.500 mAh. rivato sul mercato italiano verso la maggiore, sarebbe stato uno dei mi-
Lo schermo da 6,55” è Hd+. metà di ottobre. gliori modelli.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 10 Android 10 Android 9
Display 6,5” Display 6,39” Display 6,5”
Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 1,8 GHz Cpu Octa 2,0 GHz
Ram 3 GB Ram 4 GB Ram 3 GB
Storage 64 GB Storage 64 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 5 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel
Fotocamera post. 13+2 Mpixel Fotocamera post. 13+5+2 Mpixel Fotocamera post. 12+8+2+2 Mpixel
Batteria 4.500 mAh Batteria 4.000 mAh Batteria 5.000 mAh
www.nokia.com www.nokia.com www.oppo.com

76 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

Oppo 176 Realme 189 Realme 165


A9 (2020) euro 6 euro 6s euro
Non è troppo diverso dal dispositivo Lo abbiamo recensito sul numero 350 Si tratta di una versione leggermen-
precedente, ma non nasconde qualche di PC Professionale e ci ha colpito per te più economica rispetto al model-
miglioria. Cominciando dalla confi- il rapporto qualità/prezzo. Al mo- lo precedente, con cui condivide la
gurazione di memoria, ora da 4/128 mento dell’uscita aveva un prezzo maggior parte delle caratteristiche,
GB. La batteria rimane da 5.000 mAh, variabile da 229 fino a 299 euro, a se- salvo il sensore della fotocamera. Sul
mentre la fotocamera, sempre quadru- conda della configurazione hardware. 6s rimane comunque performante,
pla, questa volta è dotata un senso- Su Amazon è ora possibile acquistarlo ma si scende a 48 Mpixel. Per il resto
re principale da 48 Mpixel. Migliora a 189 euro nella configurazione con la configurazione hardware rimane
anche la fotocamera frontale, ora da 4/64 GB di memoria. Si distingue la medesima, compreso il display
16 Mpixel. Non vi sono altri sostan- rispetto agli altri per avere a bordo con refresh rate da 90 Hz. Il motivo
ziali differenze; troviamo sempre lo il SoC Mediatek Helio G90T, che va per cui si può optare sulla versione S
Snapdragon 665, lo slot micro Sd e il molto bene con i giochi. Presenta una anziché quella classica è sicuramen-
display Lcd Ips Hd+, sempre da 6,5”. quad camera con un sensore primario te il prezzo, seppur di poco distante
Anche in questo caso l’audio è stereo. tra i più performanti della rassegna, dall’altro smartphone. Ma è anche il
Oppo A9, così come A5, dispone di da 64 Mpixel. Vanta (ed è l’unico) un motivo per cui scegliere il modello
Game Boost 2.0 per migliorare le per- display a 90 Hz. Tra i migliori modelli più performante, differenziandosi di
formance nel gaming. in queste pagine. appena 24 euro.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 9 Android 10 Android 10
Display 6,5” Display 6,5” Display 6,5”
Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,05 GHz Cpu octa 2,05 GHz
Ram 4 GB Ram 4 GB Ram 4 GB
Storage 128 GB Storage 64 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 16 Mpixel Fotocamera ant. 16 Mpixel Fotocamera ant. 16 Mpixel
Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel Fotocamera post. 64+8+2+2 Mpixel Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel
Batteria 5.000 mAh Batteria 4.300 mAh Batteria 4.300 mAh
www.oppo.com www.realme.com www.realme.com

PC Professionale | Novembre 2020 77


GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

Realme 119 Redmi 199 Redmi 180


C3 euro Note 8 Pro euro Note 8T euro
Un dispositivo entry-level che si con- Anch’esso non è tra i modelli più re- Costa circa venti euro in meno del
traddistingue per il colore rosso acce- centi che abbiamo selezionato, tutta- precedente modello, con cui condivi-
so. Tra i punti di forza la batteria da via una moderata perdita di valore de alcune caratteristiche, ma è meno
5.000 mAh e lo slot per le schede che a un anno dall’uscita lo fa scivolare prestante. Si avvale dello Snapdragon
può ospitare contemporaneamente nella fascia di prezzo che abbiamo 665 ed è disponibile nella configura-
due Sim e una micro Sd. La configura- preso in considerazione, pur mante- zione di memoria da 4/128 GB. La
zione è da 3/64 GB e prevede un SoC nendo caratteristiche da fascia media. batteria è da 4.000 mAh, anch’esso
Helio G70 di Mediatek. Si tratta di uno Complici il SoC Mediatek G90T e la si avvale di una quad camera, con
degli smartphone più economici della configurazione da 6/128 GB di memo- sensore principale da 48 Mpixel. Di-
lista, per cui ci si dovrà aspettare un ria. Anche la batteria è interessante, spone di un display da 6,3” Ips Full
set fotografico non all’altezza di altri grazie alla capacità di 4.500 mAh. Le Hd+. Così come Note 8 Pro, anch’esso
modelli presi in esame. Il display è di fotocamere sono quattro, con un sen- è costituito in vetro anche sulla parte
tipo Hd+. Un dispositivo da scegliere sore principale da 64 Mpixel, più una posteriore, con la cornice invece in
se si vuole spendere veramente poco, anteriore da 20 Mpixel. Il display è un plastica. Viene venduto a circa 180
senza rinunciare all’affidabilità di una pannello Ips Full Hd+, con diagonale euro, ma se si riesce a fare uno sforzo
batteria duratura e a un design deci- da 6,53”. Pesa 200 g ed è costituito in in più, è di gran lunga preferibile il
samente sgargiante. vetro e plastica. modello Note 8 Pro.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 10 Android 9 Android 9
Display 6,5” Display 6,53” Display 6,3”
Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,05 GHz Cpu octa 2,0 GHz
Ram 3 GB Ram 6 GB Ram 4 GB
Storage 64 GB Storage 128 GB Storage 128 GB
Fotocamera ant. 5 Mpixel Fotocamera ant. 20 Mpixel Fotocamera ant. 13 Mpixel
Fotocamera post. 12+2 Mpixel Fotocamera post. 64+8+8+2 Mpixel Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel
Batteria 5.000 mAh Batteria 4.500 mAh Batteria 4.000 mAh
www.realme.com www.mi.com www.mi.com

78 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

Redmi 187 Redmi 199 Samsung 135


Note 9 euro Note 9S euro Galaxy A20e euro
Presentato questa primavera, lo abbia- Variante del modello precedente, è Questo modello si può trovare in ven-
mo recensito sul numero 353 di luglio il device più pesante con i suoi 209 dita su ePrice a 135 euro, mentre su
di PC Professionale. Con un costo di grammi e anche quello più perfor- Amazon al momento in cui scrivia-
187 euro su strada non è forse tra gli mante grazie allo Snapdragon 720G, mo bisogna spendere una decina di
smartphone più economici su queste con 4 GB di Ram e 64 GB di storage. euro in più. A parte questo è uno dei
pagine, ma si difende bene per via Anche il display è il più ampio con i pochi ad avere una diagonale dello
della piattaforma hardware. Mosso suoi 6,67”. Ha un rivestimento idro- schermo inferiore ai 6” (anche se di
dal SoC Mediatek Helio G85, a questo repellente, ma è costituito in plastica e poco). Non è recentissimo in quanto è
prezzo ci si può assicurare la versione vetro. Anche qui la batteria è di 5.020 stato presentato nella primavera dello
4/128 GB, ma bisogna fare attenzione mAh, simili le fotocamere (la macro è scorso anno. Si tratta dell’unico della
perché vi sono anche configurazioni da 5 Mpixel) ma manca il modulo Nfc. lista a disporre di uno schermo Lcd
meno performanti con lo stesso nome. Si può acquistare su Amazon a 199 Tft (e non Ips). La batteria è da 3.000
Dispone di uno schermo da 6,53” Full euro ed è, sulla carta, il modello più mAh. Nonostante abbia un prezzo
Hd+ e di una quadrupla fotocamera veloce della rassegna, pur disponendo basso e il produttore sia blasonato,
dalle prestazioni soddisfacenti. Bene di 4 GB di Ram. Da segnalare che a per longevità e performance non è
la batteria da 5.020 mAh che offre poche decine di euro in più esiste la uno degli smartphone più appetibili
tanta autonomia. versione da 6/128 GB. su queste pagine.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 10 Android 10 Android 9
Display 6,53” Display 6,67” Display 5,8”
Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,3 GHz Cpu octa 1,6 GHz
Ram 4 GB Ram 4 GB Ram 3 GB
Storage 128 GB Storage 64 GB Storage 32 GB
Fotocamera ant. 13 Mpixel Fotocamera ant. 16 Mpixel Fotocamera ant. 8 Mpixel
Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel Fotocamera post. 48+8+5+2 Mpixel Fotocamera post. 13+5 Mpixel
Batteria 5.020 mAh Batteria 5.020 mAh Batteria 3.000 mAh
www.mi.com www.mi.com www.samsung.it

PC Professionale | Novembre 2020 79


GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

Samsung 140 Samsung 154 Samsung 190


Galaxy A20s euro Galaxy A21s euro Galaxy A30s euro
Presentato lo scorso autunno, pre- Introdotto sul mercato a inizio estate Presentato sul finire dell’estate
senta qualche miglioria rispetto alla 2020, lo smartphone presenta alcune dell’anno scorso, si avvale del pro-
versione E, tra cui sicuramente una migliorie rispetto al passato, ma an- cessore Exynos 7904 e prevede una
più prestante batteria da 4.000 mAh. che qualche mancanza. Si ritorna al configurazione da 4/64 GB, con even-
Viene aggiunta una fotocamera, men- pannello Tft, con diagonale sempre da tuale espansione della memoria via
tre il processore è uno Snapdragon 6,5”. Incrementata ancora la batteria, micro Sd. La batteria è da 4.000 mAh,
450. Non manca, come sul modello ora da 5.000 mAh, rivolgendosi quindi mentre sul retro è presente una tripla
precedente, il modulo Nfc; la versione a chi vuole un device affidabile ed eco- fotocamera con sensore primario da
del Bluetooth anziché essere 5.0 è 4.2. nomico. Rimane invariata la configu- 25 Mpixel. Si tratta di uno dei pochi
Il display, che adesso è un Ips, è più razione di memoria, sempre da 3/32 dispositivi in queste pagine a offrire
ampio, con una diagonale da 6,5”. GB; come processore è stato scelto il sensore di impronte sotto al display.
Viene venduto nella configurazione un più dotato Exynos 850. Troviamo Quest’ultimo ha un pregiato pannello
di memoria 3/32 GB (espandibile questa volta quattro fotocamere, con Super Amoled da 6,4 pollici, limitato
via micro Sd) su Amazon a 140 euro, la principale da 48 Mpixel. Un’evolu- però alla risoluzione di 1.560 x 720
ma non riesce a competere con altre zione non da poco rispetto al passato, pixel. Anche questa volta appare un
proposte, per prestazioni e rapporto che rende questo A21s decisamente costo eccessivo rispetto alle capacità
dotazione/prezzo. più appetibile. e alla data di lancio.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 9 Android 10 Android 9
Display 6,5” Display 6,5” Display 6,4”
Cpu octa 1,8 GHz Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 1,8 GHz
Ram 3 GB Ram 3 GB Ram 4 GB
Storage 32 GB Storage 32 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 13 Mpixel Fotocamera ant. 16 Mpixel
Fotocamera post. 13+8+5 Mpixel Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel Fotocamera post. 25+8+5 Mpixel
Batteria 4.000 mAh Batteria 5.000 mAh Batteria 4.000 mAh
www.samsung.it www.samsung.it www.samsung.it

80 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

Sony 173 TCL 149 Xiaomi 197


Xperia L3 euro 10L euro Mi A3 euro
È uno dei modelli più datati della Il colosso cinese ha debuttato nel Xiaomi aveva introdotto la linea Mi A
nostra selezione e il design di con- mercato smartphone con il proprio (che sembra apparentemente giunta
seguenza appare un po’ desueto. In marchio (anziché con i noti brand al capolinea con questo modello) per
vendita su ePrice intorno ai 170 euro Alcatel o Blackberry). Il TCL 10L è proporre i propri smartphone aderen-
e su Amazon a una decina di euro stato presentato in Italia ad aprile e ti al programma Android One, con
di più, questo modello di Sony è tra vanta caratteristiche di tutto rispet- una versione del sistema operativo
i più compatti, difatti è uno dei due to in questa fascia. A bordo c’è uno priva di personalizzazioni. Arrivato
smartphone ad avere una diagonale Snapdragon 665, una configurazione sul mercato la scorsa estate, è uno dei
del display inferiore ai 6 pollici. Xpe- di memoria 6/64 GB, quattro fotoca- pochi a disporre di un display Super
ria L3 è anche l’unico a disporre di mere e un display Full Hd+. La bat- Amoled. Viene mosso dallo Snapdra-
Android in versione 8.1, Sony rilascia teria è da 4.000 mAh. Si ritaglia con gon 665, mentre la memoria è di 4/64
regolarmente le patch di sicurezza ma decisione un proprio spazio ed è tra GB. Tre le fotocamere con la primaria
non sappiamo se arriverà mai una i dispositivi con il miglior rapporto da 48 Mpixel, ma niente Nfc. Al mo-
versione successiva. La qualità Sony è qualità/prezzo, in assoluto e in que- mento in cui scriviamo l’offerta mi-
fuori discussione, il prezzo comunque sta rassegna. Il prezzo si riferisce alla gliore è su ePrice a poco meno di 200
appare un po’ eccessivo per l’età e le colorazione Mariana Blue, quella Artic euro, su Amazon le scorte sembrano
performance offerte. White costa pochi euro in più. temporaneamente esaurite.

CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE CARATTERISTICHE


Android 8 Android 10 Android 9
Display 5,7” Display 6,53” Display 6,08”
Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,0 GHz Cpu octa 2,0 GHz
Ram 3 GB Ram 6 GB Ram 4 GB
Storage 32 GB Storage 64 GB Storage 64 GB
Fotocamera ant. 8 Mpixel Fotocamera ant. 16 Mpixel Fotocamera ant. 32 Mpixel
Fotocamera post. 13+2 Mpixel Fotocamera post. 48+8+2+2 Mpixel Fotocamera post. 48+8+2 Mpixel
Batteria 3.300 mAh Batteria 4.000 mAh Batteria 4.030 mAh
www.sony.it www.tcl.com www.mi.com

PC Professionale | Novembre 2020 81


GUIDA ALL’ ACQUISTO SMARTPHONE

Sì=l
No= ✖

CARATTERISTICHE
MODELLO ALCATEL ALCATEL HUAWEI HUAWEI HUAWEI HUAWEI HUAWEI
3L 3X P SMART P40 LITE P40 LITE E Y6P Y6S
Prezzo su strada (euro) 149 150 179 186 130 129 129
Display (pollici) 6,22 6,52 6,21 6,4 6,39 6,3 6
Risoluzione (pixel) 1.520 x 720 1.600 x 720 2.340 x 1.080 2.310 x 1.080 1.560 x 720 1.600 x 720 1.560 x 720
Processore Helio P22 Helio P22 Kirin 710 Kirin 810 Kirin 710F Helio P22 Helio P35
Cpu tipo / freq. (GHz) Octa / 2,0 Octa / 2,0 Octa / 2,2 Octa / 2,27 Octa / 2,2 Octa / 2,0 Octa / 2,3
Ram (GB) 4 4 4 6 4 3 3
Storage (GB) 64 64 128 128 64 64 32
Fotocam. ant. (Mpixel) 8 8 8 16 8 8 8
Fotocam. post. (Mpixel) 48+5+2 16+5+2+2 13+2 48+8+2+2 48+8+2 13+5+2 13
Tipo fotocamere post. standard standard + wide standard standard + wide standard standard standard
+ wide + macro + macro + depth + depth + macro + depth + wide + depth + wide + depth
Dual Sim l l l l l l l
Slot micro Sd l l l l l l l
Bluetooth 5.0 5.0 4.2 5.0 5.0 5.0 4.2
Nfc ✖ ✖ l l ✖ l l
Sensore biometrico l l l l l l l
Batteria (mAh) 4.000 5.000 3.400 4.200 4.000 5.000 3.020
Versione Android 10 10 9 10 9 10 9
Dimensioni (mm) 158,7 x 74,6 x 8,4 165 x 75 x 9 155,2 x 73,4 x 8 159,2 x 76,3 x 8,7 159,8 x 76,1 x 8,1 159,1 x 74,1 x 9 156,3 x 73,5 x 8
Peso (g) 149 151 160 183 176 185 150

MODELLO OPPO REALME REALME REALME REDMI REDMI REDMI


A9 (2020) 6 6S C3 NOTE 8 PRO NOTE 8T NOTE 9
Prezzo su strada (euro) 176 189 165 119 199 180 187
Display (pollici) 6,5 6,5 6,5 6,5 6,53 6,3 6,53
Risoluzione (pixel) 1.600 x 720 2.400 x 1.080 2.400 x 1.080 1.560 x 720 2.340 x 1.080 2.340 x 1.080 2.340 x 1.080
Processore Snapdragon 665 Helio G90T Helio G90T Helio G70 Helio G90T Snapdragon 655 Helio G85
Cpu tipo / freq. (GHz) Octa / 2,0 Octa / 2,05 Octa / 2,05 Octa / 2,0 Octa / 2,05 Octa / 2,0 Octa / 2,0
Ram (GB) 4 4 4 3 6 4 4
Storage (GB) 128 64 64 64 128 128 128
Fotocam. ant. (Mpixel) 16 16 16 5 20 13 13
Fotocam. post. (Mpixel) 48+8+2+2 64+8+2+2 48+8+2+2 12+2 64+8+2+2 48+8+2+2 48+8+2+2
Tipo fotocamere post. standard + wide standard + wide standard + wide standard + standard + wide standard + wide standard + wide +
+ B&W + depth + macro +B&W + macro + depth depth + macro + depth + macro + depth macro + depth
Dual Sim l l l l l l l
Slot micro Sd l l l l l l l
Bluetooth 5.0 5.0 5.0 5.0 5.0 4.2 5.0
Nfc l l l ✖ l l l
Sensore biometrico l l l l l l l
Batteria (mAh) 5.000 4.300 4.300 5.000 4.500 4.000 5.020
Versione Android 9 10 10 10 9 9 10
Dimensioni (mm) 163,6 x 75,6 x 9,1 162,1 x 74,8 x 8,9 162,1 x 74,8 x 8,9 164,4 x 75 x 9 161,4 x 76,4 x 8,8 161,1 x 75,4 x 8,6 162,3 x 77,2 x 8,9
Peso (g) 195 191 191 195 200 200 199

82 PC Professionale | Novembre 2020


SMARTPHONE GUIDA ALL’ ACQUISTO

LG LG MOTO MOTO MOTO NOKIA NOKIA OPPO


K41S K51S E7 PLUS G8 PLUS G8 POWER 2.4 3.4 A5 (2020)
135 184 170 190 190 159 179 140
6,5 6,55 6,5 6,3 6,4 6,5 6,39 6,5
1.600 x 720 1.600 x 720 1.600 x 720 2.280 x 1.080 2.300 x 1.080 1.600 x 720 1.560 x 720 1.600 x 720
Helio P22 Helio P35 Snapdragon 460 Snapdragon 665 Snapdragon 665 Helio P22 Snapdragon 460 Snapdragon 665
Octa / 2,0 Octa / 2,3 Octa / 1,8 Octa / 2,0 Octa / 2,0 Octa / 2,0 Octa / 1,8 Octa / 2,0
3 3 4 4 4 3 4 3
32 64 64 64 64 64 64 64
8 13 8 25 16 5 8 8
13+5+2+2 32+5+2+2 48+2 48+16+5 16+8+8+2 13+2 13+5+2 12+8+2+2
standard + wide standard + wide standard standard standard + zoom standard standard + wide + standard + wide
+ macro + depth + macro + depth + depth + wide + depth 2x + wide + macro + depth depth + macro + depth
l l l l l l l l
l l l l l l l l
5.0 5.0 5.0 5.0 5.0 5.0 4.2 5.0
l l ✖ l ✖ l ✖ l
l l l l l l l l
4.000 4.000 5.000 4.000 5.000 4.500 4.000 5.000
9 9 10 9 10 10 10 9
165,7 x 76,4 x 8,2 165,2 x 76,7 x 8,2 165,2 x 75,7 x 9,2 158,4 x 75,8 x 9,1 156 x 75,8 x 9,6 165,9 x 76,3 x 8,7 161 x 76 x 8,7 163,6 x 75,4 x 9,1
189 194 200 188 197 195 180 195

REDMI SAMSUNG SAMSUNG SAMSUNG SAMSUNG SONY TCL XIAOMI


NOTE 9S GALAXY A20E GALAXY A20S GALAXY A21S GALAXY A30S XPERIA L3 10L MI A3
199 135 140 154 190 173 149 197
6,67 5,8 6,5 6,5 6,4 5,7 6,53 6,08
2.400 x 1.080 1.560 x 720 1.560 x 720 1.600 x 720 1.560 x 720 1.440 x 720 2.340 x 1.080 1.560 x 720
Snapdragon 720G Exynos 7884 Snapdragon 450 Exynos 850 Exynos 7904 Helio P22 Snapdragon 655 Snapdragon 655
Octa / 2,3 Octa / 1,6 Octa / 1,8 Octa / 2,0 Octa / 1,8 Octa / 2,0 Octa / 2,0 Octa / 2,0
4 3 3 3 4 3 6 4
64 32 32 32 64 32 64 64
13 8 8 13 16 8 16 32
48+8+5+2 13+5 13+8+5 48+8+2+2 25+8+5 13+2 48+8+2+2 48+8+2
standard + wide standard standard + wide standard + wide standard + wide standard standard + wide + standard + wide
+ macro + depth + wide + depth + macro + depth + depth + depth macro + depth + depth
l l l l l l l l
l l l l l l l l
5.0 5.0 4.2 5.0 5.0 5.0 5.0 5.0
✖ l l l l l l ✖
l l l l l l l l
5.020 3.000 4.000 5.000 4.000 3.300 4.000 4.030
10 9 9 10 9 8 10 9
165,8 x 76,7 x 8,8 147,4 x 69,7 x 8,4 163,3 x 77,5 x 8 163,7 x 75,3 x 8,9 158,5 x 74,7 x 7,8 154 x 72 x 8,9 162,2 x 75,6 x 8,4 153,5 x 71,9 x 8,5
209 141 183 192 169 156 180 174

PC Professionale | Novembre 2020 83


LA NUOVA
Di Dario Orlandi

ONDA
DELL’ALTA
FEDELTÀ
I servizi di streaming e i software di ultima
generazione hanno rivoluzionato il mondo
dell’ascolto audio; mai come oggi l’hi-fi è davvero
alla portata di tutte le tasche e può essere
facilmente integrato in ogni stanza della casa.

84 PC Professionale | Novembre 2020


PC Professionale | Novembre 2020 85
COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

IL PANORAMA DELL’ASCOLTO AUDIO È CAMBIATO IN MANIERA STRAORDI-


NARIA NEGLI ULTIMI ANNI: I SERVIZI DI STREAMING IN ABBONAMENTO HANNO
PRESO IL SOPRAVVENTO, AFFIANCANDO E SPESSO SOPPIANTANDO LE TRADI-
ZIONALI COLLEZIONI MUSICALI, ULTIMO PASSAGGIO DI UNA TRASFORMAZIONE
CHE HA PORTATO DALL’ANALOGICO AL DIGITALE E POI DAI SUPPORTI FISICI ALLA
MUSICA LIQUIDA. SONO NATI E CRESCIUTI STRUMENTI DI GESTIONE DELLA LI-
BRERIA (LOCALE E REMOTA) CAPACI DI CENTRALIZZARE TUTTE LE SORGENTI (DAI
DISCHI CONVERTITI ALLE STAZIONI RADIO, DAI PODCAST AGLI ABBONAMENTI AI
SERVIZI DI STREAMING) PER POI ACCEDERVI TRAMITE INTERFACCE GRADEVOLI
E INTUITIVE, SPESSO RICCHE DI FUNZIONI AVANZATE.

C
on l’avvento della musi- decisione di rilasciare sia il computer obsoleti, i vecchi
ca liquida, a partire dai software server sia gran par- televisori e i set top box più
primi anni 2000, è nata te del firmware dei prodotti semplici) ma piuttosto limi-
l’esigenza di centralizza- più recenti con licenza open tata, specialmente per quanto
re la collezione musicale, source. Ancora oggi, come ve- riguarda l’accesso agli archivi
per poi distribuirla verso dremo, le tecnologie Squeeze- più ricchi di metadati. Altre
un numero crescente di box sono alla base di soluzioni tecnologie che hanno conqui-
player, software e hardware. moderne e capaci di offrire stato un posto di riguardo
La prima soluzione integrata una dotazione di funzioni di sono Airplay di Apple, che
a ottenere un successo signi- primissimo livello. ha ottenuto un’ottima pe-
ficativo è stata probabilmen- Accanto all’ecosistema Squee- netrazione anche nel settore
te la famiglia Squeezebox, zebox sono cresciute moltis- dell’elettronica di consumo,
realizzata inizialmente da sime altre soluzioni, pensate e Chromecast di Google, che
SlimDevices e poi acquisita per rispondere in maniera però soffre di alcuni difetti di
da Logitech. Le prime ver- più efficace a esigenze spe- implementazione che causa-
sioni di questa architettura cifiche, come l’integrazione no in molti casi il ricampiona-
erano piuttosto povere di con sistemi di riproduzione mento del segnale in ingresso,
funzioni, ma la dotazione è tradizionali, la compatibilità rendendolo poco adatto all’u-
cresciuta nel corso del tempo con smart Tv e set top box, la tilizzo per l’ascolto di segnali
aggiungendo il supporto a un ricerca della massima fedeltà audio ad alta fedeltà.
maggior numero di forma- nell’ascolto o lo sfruttamento Per quanto riguarda l’hard-
ti audio, l’integrazione con delle nuove piattaforme hard- ware, la disponibilità di Pc
servizi di streaming esterni ware che si sono affacciate sul compatti e silenziosi, come
e molto altro. Il successo di mercato negli ultimi anni. Gli per esempio i Nuc, o addirit-
questa tecnologia è stato tale standard Upnp/Dlna rappre- tura di computer single board
da trasformarla in uno stan- sentano una sorta di minimo come la serie Raspberry Pi ha
dard di fatto, che è soprav- comune denominatore in aperto agli appassionati nuo-
vissuto alla fine del supporto questo settore, una soluzione vi scenari: collocare sistemi
ufficiale da parte del produt- di base supportata da quasi di riproduzione audio di alta
tore grazie alla lungimirante tutti i dispositivi (compresi i qualità in ogni stanza non è

86 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

dole in un’interfaccia uni- di elementi. Bisogna quin-


ficata. Nelle soluzioni più di pianificare con attenzio-
evolute, questa integrazio- ne gli acquisti e selezionare
ne raggiunge livelli che gli gli elementi con un minimo
appassionati di musica in di discernimento, per otte-
passato hanno potuto sol- nere un’esperienza d’ascol-
tanto sognare: interfacce to priva di problemi. Nelle
informative avanzate colle- prossime pagine illustrere-
zionano dati di provenienza mo molte delle soluzioni più
diversa su ogni artista, ogni comuni ed efficaci, sia dal
album e ogni singolo brano, punto di vista del software
mostrandole poi in un archi- sia dell’hardware, alla ricerca
vio navigabile e ricercabile a delle combinazioni migliori
piacere: una sorta di enciclo- tra compatibilità, usabilità
pedia della musica, cucita su e funzioni. Come vedremo,
misura in base ai gusti, alle però, la scelta è in realtà va-
I player audio più recenti offrono un’ottima preferenze e alla biblioteca stissima: accanto ai prodotti
interfaccia accessibile via Web; Volumio musicale di ciascun utente. dei grandi marchi del setto-
permette anche di configurarne la complessità. I moderni sistemi di stream- re IT, come Amazon, Apple e
ing e riproduzione audio of- Google, al massimo affiancati
frono anche una versatilità da Sonos, prospera infatti una
eccezionale: il controllo dei moltitudine di dispositivi più
più un miraggio ma una reale singoli player è possibile specializzati, dedicati in par-
opzione, con strumenti soft- tramite interfacce grafiche ticolare a chi cerca una qualità
ware avanzati che consentono locali, controlli Web based audio superiore, una maggio-
il controllo centralizzato del- accessibili tramite browser o re flessibilità e un’integrazio-
la riproduzione e la gestione addirittura applicazioni na- ne più completa tra l’archivio
unificata dell’intera collezione tive, per i sistemi operativi locale, che magari comprende
musicale, locale o proveniente desktop e mobile. Natural- centinaia o migliaia di album
da servizi online. mente, non tutti i software acquistati e convertiti nel cor-
Come vedremo, infatti, gli sono integrabili e compatibili so degli anni, e i servizi di
strumenti software più evo- con tutti i servizi remoti e streaming online.
luti vanno ben oltre le classi- con tutte le piattaforme hard- Inoltre, muoveremo qualche
che funzioni del player audio ware: questa distribuzione passo nell’intricato settore dei
locale, tratteggiando invece disomogenea delle funzio- Dac, i dispositivi a cui è affi-
scenari che coinvolgono un ni e della compatibilità può dato il compito di tradurre il
grande numero di attori di- rendere difficile, o addirit- flusso digitale in un segnale
versi: la biblioteca musicale tura impossibile, utilizzare audio analogico da inviare
può essere infatti memoriz- una combinazione qualsiasi all’amplificatore.
zata in locale, magari su un
hard disk esterno o su una
chiavetta Usb, ma può anche
risiedere su un altro dispositi-
vo della rete locale, per esem-
pio un Nas. A questo archivio
si aggiungono, poi, una mol-
titudine di servizi di stream-
ing: ci sono, naturalmente,
gli ormai classici servizi ad
abbonamento, come Spotify,
Tidal, Amazon Music o Ap-
ple Music, ma Internet offre
anche una scelta pressoché
infinita di stazioni radio dai
quattro angoli del mondo e
uno sterminato archivio di
trasmissioni memorizzate co-
me podcast. I software più
avanzati, come vedremo, so-
no capaci di coniugare molte La modularità delle soluzioni basate su computer single board
di queste sorgenti, integran- ha consentito ad alcuni utenti di assemblare soluzioni molto evolute.

PC Professionale | Novembre 2020 87


L’hardware per lo streaming
Computer sempre più piccoli, economici e silenziosi rappresentano la piattaforma ideale
per ospitare i software di riproduzione audio pensati per gestire flussi audio di alta qualità.

D a quando Bill Gates


profetizzava l’avven-
to di “un computer in
ogni salotto” è passato
molto tempo e gli sce-
nari sono mutati in maniera
forma davvero ridottissimo.
Le dimensioni precise varia-
no da un modello all’altro e
da una generazione all’altra,
ma molti di questi device
hanno una base di 12x12 cm
nei processori. Questi device
vengono venduti quasi pronti
all’uso: bisogna soltanto ag-
giungere la memoria Ram e
l’hard disk (o, meglio, il disco
a stato solido) per completare
decisiva: negli ultimi anni, in- e uno spessore inferiore ai 5 la configurazione e ottenere
fatti, è cresciuta la domanda cm. Sono quindi dispositivi un Pc completo. Le dimensio-
di dispositivi compatti e si- davvero minuscoli, che inte- ni compatte e i consumi ridot-
lenziosi, collocabili facilmente grano però al loro interno un ti li rendono perfetti in varie
anche in un ambiente difficile, vero e proprio computer, con circostanze; la riproduzione
come appunto il salotto di ca- processore Intel (Celeron o dei contenuti multimediali è
sa. Una prima linea di tenden- addirittura di classe Core iX, certamente uno degli scenari
za è quella che ha portato ai fino ai potenti Core i7) e una più calzanti: possono infatti
Nuc (acronimo di Next Unit dotazione di input e output essere collocati senza difficol-
of Computing), veri e propri piuttosto ricca: porte Usb, tà accanto a un televisore (o,
Pc ultracompatti realizzati da connessione di rete Ether- meglio ancora, nascosti in un
Intel e da alcune altre aziende, net e Wi-Fi e naturalmente mobile Tv) e offrire funzioni
che racchiudono gran parte uscite video (Hdmi e più di evolute di gestione, selezione
delle funzioni di un computer recente DisplayPort) basate e naturalmente riproduzione
tradizionale in un fattore di sulla sezione grafica integrata per la musica, le immagini

Bill Gates aveva vaticinato l’arrivo dei computer nel salotto


di molte case, ma la sua profezia si è avverata con modalità
e tempi molto diversi da quelli che aveva previsto.

I Nuc sono sistemi quasi pronti all’uso:


per completare la configurazione bisogna
aggiungere soltanto la memoria Ram
e un disco a stato solido.

88 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

>>
I Nuc sono Pc compatti, discreti e poco
rumorosi, adatti a essere collocati
anche in ambienti dove l’estetica
è cruciale, come in soggiorno.

e i video. Concentrando l’at- Arm e pensati per garantire vintage (ne abbiamo parlato
tenzione sulla riproduzione la massima flessibilità nei sul numero 341 di PC Profes-
musicale, dedicare un Nuc molti contesti in cui la po- sionale) a centro di controllo
unicamente allo streaming tenza di calcolo pura non è per la domotica, da player
audio può sembrare ecces- un requisito cruciale. Questi multimediale completo a si-
sivo, e in parte lo è, special- dispositivi integrano porte stema dedicato allo streaming
mente se si guarda ai costi e di comunicazione Usb, usci- audio, come vedremo nelle
alle prestazioni delle unità più te audio analogiche (tramite prossime pagine.
recenti; se invece si amplia lo jack da 3,5 mm) e video (Hd- I vantaggi dei sistemi single
sguardo abbracciando anche mi o DisplayPort), connetti- board, anche nei confronti
i dispositivi di qualche anno vità Ethernet e, nelle versio- dei computer tradizionali più
fa la prospettiva può cambia- ni più recenti, anche Wi-Fi o compatti, riguardano le di-
re radicalmente. Chi avesse Bluetooth; in ca- mensioni ancor
già in casa un minicomputer so di necessità, Un single board Pc, più contenute,
ormai inadatto a svolgere le si può comun- come il Raspberry Pi, il basso prez-
funzioni di player multime- que espandere è la soluzione zo e i consumi,
diale completo può trovargli facilmente an- davvero ridot-
una nuova collocazione; chi che la configu-
più economica per tissimi: questo
invece volesse acquistare una razione di base lo streaming audio non incide solo
piattaforma per lo streaming delle versioni sui costi d’eser-
audio potrebbe fare ottimi af- precedenti, aggiungendo cizio, ma soprattutto sulla
fari rivolgendosi al mercato per esempio un dongle wire- produzione di calore. Quasi
dell’usato. A questo proposi- less Usb. La memoria Ram tutte le configurazioni pos-
to, oltre ai veri e propri Nuc, è saldata direttamente sulla sono essere utilizzate senza
sono perfettamente adatti allo scheda, mentre lo storage è bisogno di una ventola di raf-
scopo quasi tutti i computer affidato a una scheda di me- freddamento, ottenendo per-
ultracompatti, anche quelli moria microSD, che contiene ciò un sistema che non genera
utilizzati negli uffici come il sistema operativo e tutti i alcun rumore: un dettaglio da
thin client: sono sistemi con dati di configurazione: basta non sottovalutare se si ricerca
dimensioni e prestazioni ri- quindi sostituire la scheda l’alta fedeltà.
dotte ma perfettamente adatti per modificare completa- Fino a qualche anno fa, sce-
allo streaming audio, spesso mente la funzione del dispo- gliere un computer con ar-
recuperabili sui siti Web di sitivo, che può trasformarsi chitettura x86 (e un sistema
compravendita tra privati o da console per videogiochi operativo ben supportato)
alle fiere dell’elettronica per
poche decine di euro.

Più piccolo di un Pc
La principale alternativa
all’acquisto di un mini Pc è
l’utilizzo di un computer sin-
gle board, una categoria di
dispositivi in grande ascesa
di cui gli esponenti più noti
sono la famiglia Raspberry Pi.
>>
Sui siti dedicati alla compravendita tra privati
Si tratta di sistemi completi e nelle fiere dell’elettronica si possono spesso trovare a pochi
ospitati su un singolo circuito spiccioli thin client di marca perfettamente adatti a ospitare
stampato, basati su processore un software di riproduzione audio.

PC Professionale | Novembre 2020 89


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

Il Topping D30 è uno dei prodotti


entry level di questo marchio
di origine cinese, ma ha raccolto
ottime recensioni per il rapporto
particolarmente favorevole
tra prezzo e prestazioni.

>>
Schiit offre un catalogo di prodotti audio
progettati con grande cura; il Modi 3 è il Dac più
economico dell’azienda, un prodotto essenziale
che punta tutto sulla qualità dell’audio.

>>
garantiva comunque un van- alcuni difetti e debolezze
taggio significativo rispetto nella progettazione emersi
ai sistemi basati su processo- nel corso degli anni – anche
ri Arm, come i Raspberry Pi a causa dell’enorme successo La sezione audio
(www.raspberrypi.org) e i molti ottenuto – la famiglia Rasp-
altri single board che si posso- berry Pi rimane il punto di Chi pensa di utilizzare un
no trovare oggi sul mercato: riferimento in questo settore: computer (o un dispositivo as-
la disponibilità di software e qualsiasi soluzione software similabile) per l’ascolto audio,
la compatibilità hardware era per Arm è infatti disponibile evidentemente è alla ricerca di
di gran lunga migliore. sotto forma di immagine bi- una qualità e di un’esperien-
Oggi, invece, la situazione naria preconfigurata e pronta za d’uso migliore rispetto a
è molto più equilibrata e in all’uso per questi dispositivi. quella proposta dagli speak-
alcuni settori specifici si è Alcuni software aggiungono er Bluetooth o dagli assisten-
addirittura ribaltata, come anche il supporto diretto per ti più o meno intelligenti che
dimostrano i software analiz- altre schede single board (per possono ormai essere acqui-
zati in questo articolo: la com- esempio Asus Tinker Board stati per poche decine di euro.
patibilità con l’ecosistema e le piattaforme Odroid), e Questa ricerca dell’alta fedeltà
Arm è molto più frequente in alcuni casi si può creare porta con sé una conseguenza
rispetto ai tradizionali sistemi un ambiente personalizzato importante: è difficile accon-
x86. In ogni caso, non tutti partendo dagli script di ini- tentarsi della qualità offerta
i sistemi single board sono zializzazione, ma si tratta di dalle sezioni audio integrate
equivalenti, sia in termini di procedure complesse e labo- nei computer o, a maggior ra-
caratteristiche hardware sia riose, che non ci sentiamo gione, nei sistemi single board.
per quanto riguarda il sup- di consigliare se non ai più I Dac e i circuiti ausiliari (per
porto software. Nonostante esperti e volenterosi. esempio quelli di alimenta-

>>
Il K3 di Fiio è un Dac trasportabile che integra anche una sezione
di amplificazione progettata per pilotare le cuffie. Può essere
alimentato tramite una presa Usb-C posta sul retro.

90 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

zione), infatti, sono in gene-


re progettati e realizzati per
offrire un output di qualità
accettabile al costo più bas-
conosciuto automaticamente,
senza bisogno di installare
driver dedicati. Questo è ve-
ro in particolare per i sistemi
>>
Nonostante l’aspetto poco
so possibile, non proprio la operativi desktop più diffu- appariscente, simile a una
prospettiva ideale per chi in- si, come Windows e macOS, tradizionale chiavetta Usb,
vece cerca essenzialmente una mentre nel caso di Linux è il DragonFly di AudioQuest
riproduzione di qualità. Per necessario un supplemen- è un Dac capace di garantire
questo motivo è importante to di indagine, per capire
una qualità audio sorprendente.
valutare con attenzione la se l’unità è riconosciu-
catena audio, alla ricerca dei ta automaticamente
punti deboli: la soluzione più dall’OS, se sono necessari
comune è bypassare i circuiti driver o configurazioni speci- un rapporto particolarmente
di conversione integrati, per fiche, o se infine (ma è il caso favorevole tra prezzo e pre-
affidarsi a un dispositivo se- più raro) la compatibilità non stazioni: chi cerca un Dac da
parato, spesso esterno. è garantita in nessun modo. scrivania dovrebbe valutare il
Questo obbiettivo può esse- I computer single board po- Modi 3 di Schiit (www.schiit.
re raggiunto in diversi modi: trebbero anche avere qualche com/products/modi-1), un pro-
innanzi tutto, si può utilizza- difficoltà a garantire al Dac dotto ragionevolmente econo-
re un’uscita audio digitale a l’alimentazione necessaria mico (99 dollari Usa sul sito
cui collegare un Dac ester- per funzionare in maniera ufficiale) e molto diffuso, op-
no. Tradizionalmente, questi stabile e offrire la massima pure i modelli base di Topping
dispositivi accettano segnali qualità di conversione; po- (www.tpdz.net), come il D30,
in formato elettrico oppure trebbe quindi essere utile sce- che costa meno di 100 euro.
ottico, attraverso le porte To- gliere un modello capace di Interessante è anche la propo-
slink e coassiale. Non molti accettare un’alimentazione sta di base della community
computer propongono però separata, oppure interporre Drop.com, il Massdrop X Gra-
uscite audio digitali e que- tra la scheda e il Dac un hub ce Design Standard Dac, che
ste connessioni sono ancor Usb alimentato. costa 80 dollari Usa (la spe-
più rare nei computer single Fornire indicazioni nel set- dizione e le eventuali spese
board; non bisogna però sot- tore dei Dac Usb è davvero doganali potrebbero però far
tovalutare, almeno come so- difficile, perché i prodotti perdere il vantaggio econo-
luzione di base, la possibilità meritevoli di attenzione sono mico rispetto agli altri pro-
di veicolare l’audio attraverso moltissimi; qualsiasi sugge- dotti citati). Chi invece cerca
il cavo Hdmi. Se si collega il rimento rischia di escludere una soluzione più compatta,
computer a un amplificato- altre decine di progetti alme- magari da utilizzare anche
re AV, per esempio, si potrà no altrettanto interessanti. Ci in mobilità associandola a
affidare la conversione all’e- sentiamo però di sconsigliare un notebook o addirittura a
lettronica di questo device, le soluzioni a bassissimo co- uno smartphone, non dovreb-
che è quasi certamente molto sto che si possono trovare sia be trascurare progetti come il
superiore a quella integrata sui portali dei rivenditori di FiiO K3 (109 euro) o la serie
nel Pc. Per poche decine di origine cinese sia su Amazon; DragonFly di AudioQuest
euro si possono acquistare spesso questi device vengono (www.audioquest.com/dacs),
anche semplici box capaci di reclamizzati facendo leva sul Dac ultracompatti che han-
separare ed estrarre il cana- nome dell’integrato principa- no l’aspetto e le dimensioni di
le audio da una connessione le dedicato alla conversione una chiavetta Usb: il modello
Hdmi, ma chi è disposto ad oppure sulla compatibilità base, DragonFly Black, costa
aggiungere alla catena un di- con i formati più moderni, ma meno di 90 euro.
spositivo esterno può percor- ci sono moltissimi altri aspet- In questa breve giro d’oriz-
rere strade che garantiscono ti, impossibili da valutare “su zonte abbiamo appena sfio-
un risultato molto migliore a carta”, che condizionano in rato la superficie di un mon-
prezzi comparabili. maniera decisiva la qualità do molto più vasto, in cui la
L’alternativa più semplice è dell’audio: la progettazione qualità dell’uscita audio e la
acquistare un Dac esterno, del circuito di alimentazio- dotazione di funzioni posso-
che generalmente può esse- ne, i componenti utilizzati no crescere moltissimo, insie-
re collegato al computer tra- per il percorso del segnale, il me naturalmente al prezzo di
mite Usb: dal punto di vista controllo qualità sull’assem- vendita; non bisogna quindi
del sistema operativo, il Dac blaggio e molto altro ancora. stupirsi se sul mercato si tro-
è visto come una normale Senza pretendere di essere vano Dac che costano anche
scheda audio e nella mag- esaustivi possiamo segna- dieci o venti volte più dei
gior parte dei casi viene ri- lare alcuni prodotti noti per modelli di base.

PC Professionale | Novembre 2020 91


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

installazioni a sandwich è Il Boss di Allo è un Dac per Raspberry


l’impossibilità di utilizzare Pi molto avanzato: integra una
Cappelli i normali contenitori pro- sezione di alimentazione separata
di espansione gettati per i sistemi single
board: proprio per questo,
e un generatore di clock
ad alta precisione.
Se l’uso di un Dac Usb ga- molti produttori offrono
rantisce la massima flessibi- anche case su misura. I più
lità e consente di scompor- attrezzati potranno anche
re e ricomporre facilmente i trovare molti progetti già
vari componenti del sistema pronti o facilmente modifi-
di riproduzione audio, esi- cabili per realizzare un case
ste però un’alternativa più personalizzato con la stam-
efficiente e spesso più eco- pante 3D. Come abbiamo già
nomica, se si sceglie di uti-
lizzare come piattaforma un
computer single board: già
da diversi anni, infatti, alcu-
accennato, anche in questo
settore le proposte iniziano
a essere molte: uno dei pio-
nieri è stato Hifiberry (www.
>>
ni produttori di terze parti hifiberry.com), che oggi pro-
hanno iniziato a produrre
Dac progettati espressamen-
te per sopperire alla scarsa
qualità dell’uscita audio di
pone decine di varianti basa-
te sullo stesso form factor. Il
modello base per la conver-
sione da digitale ad analogi-
>>
questi dispositivi, che van- co si chiama Dac+ Standard
no installati sopra la sche- e costa 24,90 euro; l’offerta
da principale sfruttando il però comprende una decina
connettore a pettine GPIO di modelli, tra cui versioni
sia per la comunicazione sia per il piccolissimo Raspber-
per l’alimentazione. ry Pi Zero e il top di gamma,
Questi accessori sono chia- chiamato Dac2 HD e pro-
mati in gergo Hats (lette- posto al prezzo di 89 euro.
ralmente cappelli) o più Oltre ai Dac, Hifiberry pro-
propriamente Dac I2s (In- pone anche amplificatori,
tegrated Interchip Sound) convertitori da analogico a
e hanno conquistato ormai digitale (Adc), Dsp, schede

>>
una notevole popolarità; tut- di uscita in formato digitale,
ti i progetti di cui parliamo tutte installabili come hat
in questo articolo li suppor- sopra la scheda principale
tano direttamente, ed è quasi del Raspberry Pi.
sempre sufficiente selezio- Un altro produttore molto Il Dac2 HD è la proposta al top
nare il modello prescelto quotato in questo settore della gamma di Hifiberry, uno
da un menu a tendina per è Allo (https://allo.com), la dei pionieri nella realizzazione
bypassare completamente il cui proposta di base (il Dac di sezioni audio dedicate
Dac integrato. Anche da un Cheapo) costa 23 dollari ai computer single board
punto di vista tecnico, la loro Usa. Anche in questo caso, Raspberry Pi.
installazione è alla portata di l’offerta comprende prodotti
tutti: basta aggiungere alla di livello superiore, come il
scheda principale quattro Piano 2.1 (con uscita separa-
spaziatori di metallo, che ta per il subwoofer) oppure
manterranno le due schede il Boss (79 dollari Usa), che
alla giusta distanza tra loro, consente l’utilizzo di un’a-
e poi collegare l’espansione limentazione separata e
facendo combaciare i piedi- integra un genera-
ni con il connettore. Il pro- tore di clock ad alta
blema principale di queste precisione.

I Dac I2s si installano sopra le schede single board,


come il Raspberry Pi, sfruttando il connettore a pettine

>>
GPIO da 40 pin; spaziatori in metallo ai quattro angoli
garantiscono il corretto distanziamento tra le schede.

92 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

DAPHILE
Daphile
Progetto open source basato su Linux e Squeezebox Server, Daphile propone una dotazione
solida e personalizzabile, unita a un’ampia compatibilità con strumenti e applicazioni di terze parti.

T
ra le soluzioni propo-
ste in questo articolo,
Daphile è probabilmen-
te una delle più tradi-
zionali, saldamente
ancorata a soluzioni tecno-
logiche di provata affidabili-
tà, sia lato hardware sia lato
software. Si tratta di un pro-
getto pensato per offrire un
server headless (letteralmente
“senza testa”) di controllo e
gestione per la musica, cioè
utilizzabile senza dover col-
legare periferiche di input La vista degli album organizzati per artista integra anche le icone che consentono
(mouse e tastiera) e output di raggiungere l’elenco dei brani disponibili sui servizi di streaming configurati.
(monitor) locali. Le opera-
zioni di configurazione sono
quindi affidate a un’interfac- qualità possibile di tutti i file strumento dedicato al ripping
cia basata sul Web piuttosto audio. Il software propone dei CD Audio, che permette di
gradevole e intuitiva, una anche strumenti avanzati co- verificare automaticamente la
volta entrati in confidenza me un filtro di convoluzione fedeltà della copia tramite un
con la sua struttura, a cui si che consente di applicare una confronto con il database Ac-
possono associare anche app correzione alla risposta audio curateRip e supporta funzioni
di controllo per i dispositi- della stanza o, più banalmen- avanzate come il download
vi mobile, grazie alla com- te, una colorazione della ripro- e la scrittura automatica dei
patibilità con le tecnologie duzione con un tradizionale metadati testuali e delle im-
Squeezebox. equalizzatore, e un’opzione magini delle copertine. I file
Nonostante si presenti come per caricare un intero album musicali possono naturalmen-
“music server”, Daphile offre o una playlist nella memoria te essere memorizzati in loca-
anche robuste funzioni di ri- Ram prima di avviare la ri- le, oppure si può configurare
produzione locale: supporta produzione, per minimizzare il software per raggiungere
infatti un’ampia varietà di l’attività della Cpu e del di- un archivio remoto, attra-
formati, compresi quelli più sco durante la riproduzione. verso i protocolli Cifs (Smb),
esoterici come i Dsd fino a Questo garantisce una mag- Ftp, Ssh e Nfs.
512 bit, può gestire sezioni di giore stabilità del sistema, che Daphile è distribuito come
output audio avanzate, fino a può dedicare tutte le risorse immagine Iso nelle varianti a
348 kHz e 24 bit in Pcm, e sup- di calcolo alla produzione del 32 e 64 bit per la piattaforma
porta strumenti di conversio- suono, e minimizza il rumo- x86: il suo target è quindi un
ne avanzati per garantire la re generato dai dischi a piatti computer di tipo tradizionale.
riproduzione alla massima magnetici. Notevole è anche lo È perfetto per essere ospitato

>> GRATUITO Piattaforme: x86 h t t p s : / / w w w . d a p h i l e. c o m


PRO CONTRO IN BREVE Daphile è un progetto stabile e maturo, che propone
Interfaccia gradevole Alcune funzioni avanzate sono un’interfaccia molto gradevole e un’ottima integrazione con il tradizionale
e intuitiva / Facile da affidate a plug-in / La struttura ecosistema Squeezebox; la compatibilità con altri standard di streaming
configurare e personalizzare delle impostazioni è un po’ labirintica è però affidata a plug-in di terze parti, non sempre stabili e facili da configurare.

PC Professionale | Novembre 2020 93


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

in un Nuc, un Nettop o un propria dev’essere comple-


mini Pc anche poco poten- tata più avanti, direttamen-
te o ormai inadatto ad altre te dall’interfaccia Web; una
funzioni: come abbiamo già volta completati i primissi-
sottolineato, infatti, i siti di mi passaggi di configurazio-
compravendita tra privati ne, infatti, Daphile mostra
offrono moltissime occasio- semplicemente un messag-
ni interessanti per chi sa co- gio che segnala l’indirizzo
sa cercare. Le immagini Iso Ip della macchina e invita a
possono essere masterizzate collegarsi tramite un brows-
su un disco ottico, se il siste- er. L’interfaccia basata sul
ma di destinazione è ancora Web propone fin dal primo
dotato di un lettore compa- istante l’ambiente completo,
tibile: ormai una rarità nel anche se il tool è avviato in
panorama dell’informatica una sorta di modalità live e
tradizionale, un lettore di Cd non è stato ancora installato
La configurazione dell’audio permette di ottenere e Dvd potrebbe invece essere sul disco locale. Basta rag-
la massima qualità da ogni Dac; alcune opzioni una periferica interessante da giungere la sezione Settin-
sono disponibili solo se l’hardware le supporta. abbinare a un sistema Daph- gs e iniziare a configurare il
ile, specialmente per chi ha sistema secondo le proprie
un’ampia collezione di Cd esigenze: si possono specifi-
Audio e vuole imbarcarsi care dettagli come il nome,
nell’impresa di convertirli in l’attivazione del media ser-
formato liquido sfruttando le ver e del file server, il fuso
funzioni di ripping automati- orario locale e molto altro. La
co. In alternativa, si può an- sezione Audio devices pro-
che utilizzare l’immagine Iso pone una semplice ma ricca
come base per generare una pagina di impostazioni dedi-
chiavetta Usb avviabile: esi- cata al dispositivo di output
stono ormai molti strumenti locale. Altre impostazioni im-
software adatti allo scopo, portanti sono contenute nella
tra cui consigliamo l’ottimo sezione Storage: qui si può
Balena Etcher (www.balena.io/ impostare il ruolo di tutte le
etcher), disponibile con inter- partizioni locali ma soprat-
faccia sostanzialmente identi- tutto configurare eventuali
ca per tutti i principali sistemi condivisioni e server remoti.
Al primo accesso, Daphile lavora in modalità live; operativi desktop (Windows, La sezione System Firmware
per completare l’installazione nel sistema locale basta macOS e Linux). include le funzioni per verifi-
raggiungere la sezione System Firmware, selezionare Una volta completata la cre- care la presenza di eventuali
il disco di destinazione e fare clic su Install. azione del supporto di in- aggiornamenti e per installa-
stallazione, basta inserirlo re il software nell’hard disk
in una presa Usb (o nel let- locale: basta selezionare il
tore Cd), collegare tastiera e disco di destinazione e poi
monitor e infine accendere il confermare l’applicazione
computer, indicando al Bios delle nuove impostazioni.
di utilizzare l’unità esterna Una volta indicata a Daph-
per il boot. L’installazione è ile la posizione dell’archivio
ridotta allo strettissimo es- musicale, bisogna prepararsi
senziale: l’interfaccia richie- a qualche minuto (o decina di
de il layout della tastiera e minuti) di attesa: la scansione
poi consente di configurare è piuttosto rapida, ma dipen-
la connessione di rete, Wi-Fi de naturalmente dalle dimen-
oppure Ethernet; nel caso di sioni dell’archivio. Una volta
un collegamento cablato con completata l’importazione,
Ip assegnato dal router l’ope- la sezione Audio Player pro-
razione si conclude in meno pone una serie di strumenti
Al primo avvio, l’interfaccia di caricamento di Daphile di dieci secondi, accettando di navigazione e ricerca: si
tutte le impostazioni di de- può consultare l’archivio per
propone una brevissima procedura di configurazione;
fault. Il tool consente anche Artista, Album, Generi, Anni
se si accetta l’impostazione predefinita, bastano pochi
di inizializzare il disco inter- e si possono anche sfruttare
secondi per ottenere un sistema funzionante.
no, ma l’installazione vera e funzioni avanzate come per

94 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

esempio quella che consente


di generare playlist illimitate
(Random Mix) sulla base di
una moltitudine di parametri.
Oltre alla musica locale,
Daphile supporta direttamen-
te l’integrazione di podcast e
radio Web (offre anche una
pratica funzione di ricerca
nell’archivio di TuneIn, oltre
alla possibilità di sintonizza-
re direttamente un indirizzo
Url personalizzato); ma il
software può essere esteso
grazie al supporto delle app Daphile propone molte pagine e sottopagine di configurazioni avanzate,
e dei plug-in compatibili con che consentono di modificare quasi ogni aspetto del sistema.
lo Squeezebox Server, come
quelli che consentono di in-
tegrare servizi di streaming
in abbonamento (da Spotify
a Tidal) e di aggiungere alla
dotazione di base molte altre
funzioni. Una visita alla fine-
stra delle impostazioni, in par-
ticolare quelle avanzate, può
far scoprire moltissime opzio-
ni interessanti, che riguardano
il funzionamento del sistema,
la presentazione dei contenuti
o l’ottimizzazione della quali-
tà audio. Le pagine di opzioni
sono moltissime e la loro or-
ganizzazione è un po’ labi- L’interfaccia di navigazione e riproduzione audio è piuttosto
rintica, al punto che a volte tradizionale nell’impostazione ma offre molte funzioni di ricerca
non è semplice ritrovare in un e filtraggio utili per individuare facilmente i brani desiderati.
secondo momento un’impo-
stazione modificata per errore
qualche tempo prima. Ma in
generale la configurabilità è
un pregio di questo software,
e consente agli utenti più evo-
luti di cucire il sistema su mi-
sura per i propri gusti e per
le proprie esigenze personali.
L’interfaccia di riproduzione
e navigazione nell’archivio è
piacevole e intuitiva, anche se
l’impostazione generale è so-
stanzialmente fissa e non può
essere modificata in profondi-
tà, come invece sono abituati a
fare gli utenti di software di ri-
produzione per computer co-
me Foobar2000; se si considera
che l’intera esperienza d’uso
è veicolata tramite browser,
l’efficacia risulta comunque
ottima, al punto da far dimen- La dotazione di base può essere estesa grazie a un’ampia dotazione
ticare, nella maggioranza dei di plug-in, che aggiungono il supporto a nuovi standard, l’integrazione
casi, che non ci si trova di fron- con ulteriori servizi di streaming via Internet e molto altro ancora.
te a un software nativo.

PC Professionale | Novembre 2020 95


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

MOODE AUDIO
Moode Audio
Un progetto basato su Linux e Mpd, indirizzato unicamente ai sistemi single board,
che propone un’impostazione particolarmente amichevole per gli utenti meno esperti.

M
oode Audio condivide
con Volumio e Rune Au-
dio buona parte del so-
strato tecnico di base: è
infatti anch’esso un pro-
getto nato a partire da Linux e
dal server audio Mpd, ma la
direzione presa dagli svilup-
patori è leggermente diversa,
forse meno ambiziosa ma pen-
sata per garantire la massima
semplicità di configurazione
e d’uso, anche a costo di ri-
nunciare a qualche funzione
avanzata. Da questo punto di
vista, la filosofia di Moode è
esattamente opposta rispetto
a Daphile: il progetto strizza
l’occhio agli utenti meno esper- Al primo accesso, Moode può lasciare interdetti: propone soltanto una playlist
ti proponendo una struttura e con alcune sorgenti in streaming e un file di test per verificare il funzionamento.
una dotazione di impostazioni
ragionevolmente ricca ma non
soverchiante, con una strut-
tura ben delineata che lascia quindi piuttosto ristretta, ma L’installazione segue la pro-
poche possibilità alla persona- questa specializzazione consen- cedura ormai consueta per i
lizzazione. Manca anche l’ar- te di ottenere un sistema perfet- sistemi operativi da utilizzare
chitettura estensibile tramite tamente ottimizzato, capace di con il Raspberry Pi: si scarica
plug-in di Volumio, anche se sfruttare fin dal primo istante l’immagine binaria compressa,
una parte delle funzioni che tutte le funzioni del device sen- la si apre con Balena Etcher, si
in quel progetto sono veicolate za richiedere passaggi di con- indica la lettera di unità della
tramite estensioni nel caso di figurazione particolari. L’unica scheda microSD (collegata al
Moode sono invece integrate variabile significativa (oltre alla computer tramite un lettore o
direttamente nella dotazione dotazione hardware del siste- un adattatore) e si avvia la scrit-
principale, sia pur disattivate ma, che varia leggermente tra tura; nel giro di qualche minu-
per impostazione predefinita. una generazione e l’altra) è la to, la scheda di memoria sarà
Moode è distribuito come im- presenza di un’eventuale sche- pronta per essere inserita nello
magine Iso compressa, ed è da Dac esterna, che può essere slot del computer single board,
destinato unicamente ai com- configurata quasi sempre in dopodiché basterà collegarlo
puter single board della fami- maniera semplicissima, indi- alla rete Ethernet e all’alimen-
glia Raspberry Pi (compreso il candone il modello nell’appo- tazione. Non serve neppure un
nuovo Pi 4); la compatibilità è sito campo delle impostazioni. monitor o una tastiera collegati

>> GRATUITO Piattaforme: Arm (Raspberry Pi) h t t p s : / / m o o d ea u d i o . o r g


PRO CONTRO IN BREVE Moode Audio è un software di riproduzione audio dedicato
Semplicissimo da utilizzare La struttura della libreria non è esclusivamente alla famiglia Raspberry Pi, che spicca per un’ottima organizzazione
e configurare / Ottima flessibile / L’integrazione con i servizi generale e per una grande attenzione all’ergonomia e alla semplicità d’uso. Mancano
organizzazione delle impostazioni di streaming è un po’ nascosta però alcune funzioni e opzioni che avrebbero garantito una maggiore flessibilità.

96 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

O in locale: dopo qualche decina


di secondi, infatti, il nuovo de-
vice sarà rilevabile direttamente
nell’elenco dei dispositivi con-
nessi alla rete locale; in molti
casi, sarà sufficiente aprire il
browser e digitare http://moode
al boot. Moode non propone
nessuna schermata di benve-
nuto o procedura guidata: al
contrario, il nuovo utente vie-
ne accolto semplicemente da
una playlist preconfigurata che
contiene radio in streaming e
Le opzioni sono organizzate
in quattro sezioni principali,
dedicate alla libreria musicale,
alla gestione dei componenti di
output audio, alla configurazio-
ne della rete e alla personaliz-
zazione delle impostazioni del
o http://moode.local per raggiun- tracce di test utili per verificare sistema. È opportuno iniziare
gere l’interfaccia di controllo e il corretto funzionamento della proprio da quest’ultima sezio-
configurazione. Se si utilizza sezione audio. Tutte le proce- ne, che contiene impostazioni
un Raspberry Pi 3 o 4, oppure dure di configurazione, alcune per regolare il fuso orario, at-
se si collega una scheda Wi-Fi delle quali necessarie, sono la- tivare o disattivare periferiche
esterna, si potrà configurare la sciate all’intuizione dell’utente. di controllo locali (pulsanti,
connessione senza fili e quindi In realtà, la modifica delle im- schermi e così via) e altro anco-
scollegare il device anche dalla postazioni è piuttosto semplice, ra: qui si trova anche l’opzione
rete Ethernet; per completare la grazie a un’organizzazione ra- che consente di espandere il file
prima configurazione è però zionale e a un compromesso tra system della scheda microSD
molto più pratico utilizzare una personalizzazione e semplicità
connessione cablata, che viene d’uso decisamente orientata a
instaurata automaticamente privilegiare il secondo aspetto.

L’elenco degli album per artista propone grandi miniature della copertina Moode integra ben due strumenti
di ciascun disco, ma l’ordinamento è unicamente alfabetico: i dischi non di equalizzazione: quello parametrico permette
possono invece essere mostrati nel più logico ordine cronologico. interventi chirurgici su frequenze specifiche.

Le pagine di configurazione offrono molti controlli L’interfaccia di riproduzione semplificata dedica lo spazio più ampio
e opzioni; curioso quello per espandere il file system alla copertina del brano e alle altre informazioni cruciali (titolo del brano,
della scheda microSD, un’operazione che molti altri album e artista), mentre i controlli di riproduzione e le altre opzioni
software compiono automaticamente. sono confinate lungo il margine inferiore della pagina.

PC Professionale | Novembre 2020 97


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

per rendere accessibile tutto lo su Html, per evitare di perdere


spazio a disposizione; Moode, qualche modifica alla configu-
infatti, non automatizza questa razione. L’interfaccia principale
operazione, che altre distribu- di Moode propone tre viste dif-
zioni svolgono invece automa- ferenti: due evidenziano i con-
ticamente al primo avvio. La tenuti in corso di riproduzione,
sezione Network permette di mentre la terza è dedicata alla
configurare l’accesso wireless, navigazione nella libreria. La
mentre Audio non è dedicata pagina di riproduzione princi-
soltanto a regolare e ottimizzare pale è suddivisa in tre sezioni: a
i parametri di output, ma inclu- sinistra la playlist o l’elenco dei
de invece un notevole elenco brani in corso di riproduzione,
di altre impostazioni utili per al centro i controlli di traspor-
integrare Moode in ambienti di to e le informazioni sulla po-
distribuzione e streaming già in sizione e sul volume, a destra Moode integra molte funzioni di
essere. Qui si trovano, infatti, infine le informazioni sul brano comunicazione avanzate, che possono
le opzioni per attivare Spotify riprodotto, con grande spazio essere attivate ed eventualmente
Connect, Airplay, la connessio- dedicato alla copertina del di- configurate una per una in questa
ne Bluetooth o i server Upnp e sco. Un clic sull’icona a forma pagina delle impostazioni.
Dlna. Il protocollo Upnp è uti- di schermo consente di passare
lizzato da Moode non solo per a una visualizzazione ancor più
le connessioni locali, ma anche spartana, in cui i dati relativi al
per garantire la connessione con brano riprodotto occupano tutto
alcuni servizi di streaming ester- lo schermo mentre i controlli di
ni di alta qualità, come Tidal o riproduzione sono confinati al
Qobuz; dopo aver attivato la margine inferiore della pagina.
funzione è sufficiente inseri- In entrambe le modalità di vi-
re le credenziali di accesso ai sualizzazione si possono trovare
servizi (ed eventualmente con- alcuni pulsanti di controllo che
figurare qualche parametro). permettono di attivare la moda-
L’implementazione dei servizi lità casuale, aggiungere il brano
di streaming via Upnp è molto attuale ai preferiti o raggiunge-
efficace ma non troppo eviden- re un semplice menu con altre
te: bisogna infatti sapere dove funzioni avanzate.
cercare per configurare l’acces- Un clic sull’immagine della
so. Infine, in questa sezione tro- copertina porta velocemente
vano posto anche altre opzioni alla libreria, che offre un’impo-
interessanti come la connes- stazione tradizionale ma non
sione al servizio di scrobbling troppo evoluta: la struttura è
di Last.fm e due strumenti di quella classica a tre colonne, che Non manca neppure il supporto
equalizzazione, di tipo grafico e propongono rispettivamente ai servizi di streaming Hi-Fi
parametrico. La sezione Library un elenco di generi, artisti ed più noti, come Tidal e Qobuz;
consente di indicare la posizio- album e consentono di filtrare l’implementazione è basata su Upnp
ne delle librerie multimediali i contenuti in maniera piutto- ed è un po’ difficile da scovare se
locali e remote, con il supporto sto rapida; nella parte inferiore non si sa dove cercarla.
per gli standard di condivisione della pagina, invece, si posso-
più comuni: Smb, Nfs e Upnp. no visualizzare le informazioni
L’interfaccia di configurazione dettagliate sull’album selezio- ca gli album soltanto in ordine
è un esempio di chiarezza: tutti nato, tra cui l’elenco dei bra- alfabetico: non è disponibile,
i parametri sono accompagnati ni completi di autore, durata, nemmeno come opzione, l’or-
da tooltip informativi e, in ge- titolo, anno di pubblicazione e dinamento cronologico, che a
nerale, l’organizzazione delle naturalmente l’immagine della nostro parere sarebbe preferi-
opzioni è molto chiara. L’unico copertina. Questa impostazione, bile. Alcuni utenti hanno sol-
piccolo difetto è la necessità di in generale piuttosto efficace, ha levato il problema, ma per ora
salvare la maggior parte delle però mostrato qualche rigidità l’unica strada è la modifica del
modifiche con un clic sul pul- di troppo; alcune derivate da codice sorgente, una soluzio-
sante Set dopo aver attivato o Mdp, altre invece del tutto uni- ne poco elegante e soprattutto
disattivato un’opzione con il che e originali. Come Volumio, poco flessibile, perché il nuovo
relativo switch; probabilmente anche Moode non digerisce i ordinamento cronologico sosti-
questa doppia conferma è dovu- campi multipli (ad esempio per tuisce in toto quello alfabetico,
ta all’implementazione basata i generi), ma soprattutto elen- che non sarà più disponibile.

98 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

RUNE AUDIO
Rune Audio
Nonostante parecchi spigoli ancora da smussare, Rune Audio è una soluzione molto ricca
di opzioni interessanti; mancano però alcune delle raffinatezze offerte dai concorrenti.

A
un primo sguardo, Ru-
ne Audio propone mol-
te somiglianze con Vo-
lumio e Moode Audio:
anche questo progetto,
infatti, è basato su Linux e
Mdp, e propone un’interfac-
cia utente piuttosto simile,
per lo meno nell’impostazio-
ne generale. Ma basta andare
oltre la superficie per inizia-
re a notare piccole e grandi
differenze, che permettono
anche a questo progetto di ri-
cavarsi un suo spazio, accon-
tentando in particolare gli
utenti un po’ più evoluti, che
vogliono un’interfaccia più
ricca e informativa (ma non
sono disposti a sottoscrivere
abbonamenti per ottenerla).
Come Moode Audio, anche
Rune ha un hardware di ri- La personalizzazione di Rune Audio è affidata a un menu di configurazione
ferimento molto preciso: è piuttosto ricco, anche se l’organizzazione a due colonne non è sempre intuitiva.
infatti disponibile soltanto
per la piattaforma Arm, e
più precisamente per i siste-
mi single board della fami- il sito del progetto non offre aggiunge soltanto il supporto
glia Raspberry Pi. In realtà, ancora un’immagine compa- al Pi 4, ma integra anche pa-
questa affermazione non è tibile con il Raspberry Pi 4, a recchie migliorie e modifiche
del tutto esatta: la versione oltre un anno dal lancio di all’interfaccia utente, in parti-
principale del software, in- questo device. colare dedicate alla visualiz-
fatti, è scaricabile anche per Per questo motivo il nostro zazione delle copertine degli
le schede Beaglebone Black, test è stato basato sulla ver- album. Il software è distribuito,
Cubietruck e Odroid, mentre sione +R (www.runeaudio.com/ come di consueto, sotto forma
altre ancora sono annunciate forum/runeaudio-r-e5-t7105.ht- di immagine binaria com-
come in arrivo. Lo sviluppo ml), il cui sviluppo prosegue pressa, ma i più avventurosi
di queste release però sem- attivamente e che è disponi- potranno anche generare una
bra essersi interrotto, o per lo bile anche per la versione più versione personalizzata parten-
meno aver subito un brusco recente dell’hardware Rasp- do dai contenuti del repository
rallentamento; per esempio, berry; questa versione non https://github.com/rern/RuneOS.

>> GRATUITO Piattaforme: Arm (Raspberry Pi) w w w . r u n ea u d i o . c o m


PRO CONTRO IN BREVE Rune Audio è un progetto ancora grezzo ma promettente, se il suo
Ricca dotazione L’interfaccia mostra qualche punto sviluppo proseguirà in maniera più rapida e sicura. Offre un compromesso molto
di funzioni / Offre alcune debole / Manca l’integrazione nativa convincente tra semplicità d’uso e dotazione di funzioni, con dettagli (biografie
opzioni esclusive con i servizi di streaming degli artisti e testi dei brani) che altri propongono soltanto a pagamento.

PC Professionale | Novembre 2020 99


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

L’utilizzo di codici QR rende semplicissimo l’accesso


all’interfaccia utente dai dispositivi mobile; i codici
vengono mostrati sia nelle impostazioni sia nella
pagina principale, al primo avvio.

L’architettura del software è espandibile tramite plug-in, ma


attualmente l’elenco delle estensioni proposte nell’interfaccia
di Rune Audio è limitato a una manciata di strumenti.

L’immagine può essere tra- sto simile agli altri progetti


sferita sulla scheda microSD basati su Mpd, per lo meno
tramite Balena Etcher, co- a uno sguardo distratto. Tre
me di consueto, dopodiché sono le pagine principali,
basta inserire la memoria dedicate rispettivamente al-
nel Raspberry prima di la navigazione nella libre-
collegare l’alimentazione. ria, al controllo del brano
Il software configura auto- in riproduzione e alla vi-
maticamente una connes- sualizzazione (e manipola-
sione cablata alla rete, ma si zione) delle playlist. In alto
possono anche aggiungere a destra, invece, un’icona a
le informazioni necessarie forma di ruota dentata ri-
per attivare un collegamen- chiama un menu che per-
Un semplice strumento online può creare velocemente
to Wi-Fi fin dal primo avvio. mette di raggiungere tutte
un file di configurazione per la rete wireless che
Gli sviluppatori offrono in- le opzioni di configurazio-
fatti un tool online, chiama- ne. Non mancano, natural- dev’essere copiato nella partizione di boot della
to Wi-Fi Profile Generator mente, le impostazioni per scheda microSD prima di inserirla nel Raspberry Pi.
(https://rern.github.io/WiFi_ la configurazione automa-
profile/index.html) che accet- tica dei Dac I2s, la connes-
ta in input il nome della re- sione alla rete wireless (per
te wireless, la password ed chi non ha sfruttato il tool bella delle partizioni, l’elenco
eventuali altre impostazioni di creazione dei profili), la dei componenti rilevati o lo
specifiche per poi generare configurazione dell’accesso stato del demone Mpd com-
un file di configurazione da ad archivi remoti (via Cifs/ pleto di log delle operazioni
salvare nella partizione di Smb e Nfs) e l’attivazione svolte. Rune Audio propone
boot della scheda microSD delle funzioni di stream- anche una sezione dedicata
con il nome wifi. ing in ingresso (AirPlay, all’estensione delle funzioni
Una volta avviato, entro Snapcast, Spotify Connect e tramite add-on, ma l’elenco
qualche decina di secondi Upnp) e in uscita (Snapcast delle opzioni disponibili è
il sistema sarà visibile all’in- e Mpd). In generale, Rune limitato a una manciata di
terno della rete locale e si Audio non nasconde del componenti, che aggiungo-
potrà quindi raggiungere tutto le caratteristiche hard- no comodi ma semplici stru-
l’interfaccia di configura- ware e software del sistema menti come quello per salva-
zione e gestione Web. La sua sottostante: tra le opzioni si re e importare l’elenco delle
impostazione, come abbia- possono infatti trovare fun- Web Radio. A questo propo-
mo già accennato, è piutto- zioni per visualizzare la ta- sito: Rune Audio supporta lo

100 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

streaming dei canali radio via


Web, ma non offre un motore
di ricerca né un archivio par-
ticolarmente nutrito: i singoli
canali devono essere aggiun-
ti a mano, specificando una
denominazione e l’indirizzo
Url. Manca del tutto, invece,
il supporto ai podcast, e (an-
cor più grave) l’integrazione
diretta dei servizi di stream-
ing ad abbonamento. Il limite
può essere superato piuttosto
agevolmente, utilizzando una
delle opzioni di trasmissione
supportate (per esempio Air-
Play) e navigando nel servizio
tramite un dispositivo mobi-
le, ma la concorrenza offre in-
Una funzione molto apprezzabile di RuneAudio (specialmente perché
tegrazioni molto più evolute
e indipendenti.
gratuita) è quella che mostra una ricca biografia di ogni artista,
Rune Audio si distingue, in- corredata da una gradevole selezione di fotografie.
vece, nelle funzioni di gestio-
ne della libreria locale: il soft-
ware permette, ad esempio,
di modificare i metadati colle-
gati a un brano, può mostrare
la biografia di ogni artista in
un formato molto gradevo-
le (appoggiandosi a sorgenti
come Last.fm e Fanart.tv) e
può addirittura visualizza-
re i testi dei brani riprodotti,
naturalmente se disponibili.
Peccato non offra una scheda
di approfondimento integrata
anche sui singoli album: al
contrario, apre le informa-
zioni in una nuova scheda
del browser, una soluzione
che interrompe l’illusione di
trovarsi all’interno di un am-
biente perfettamente coeso.
Un’altra funzione piuttosto A Rune Audio non mancano le funzioni avanzate: per esempio, offre
originale è quella che con- una semplice interfaccia che permette di modificare e correggere
sente di creare una playlist velocemente i metadati associati a ogni brano.

PC Professionale | Novembre 2020 101


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

sezione di navigazione nella


libreria è ricca di funzioni,
ma potrebbe essere più gra-
devole da un punto di vista
estetico: il software organiz-
za l’archivio secondo molti
criteri (artista, compositore,
genere, anno, oltre che natu-
ralmente per album e cartelle)
e integra anche un motore di
ricerca per individuare velo-
cemente un artista, un album
o un brano. La navigazione è
però di tipo gerarchico (non si
possono quindi impostare più
filtri secondo criteri diversi)
e l’elenco non è arricchito
con miniature dell’artista o
dell’album: da un punto di
vista estetico, quindi, l’im-
patto è molto più scarno ri-
Un’altra funzione davvero notevole di questo software è quella spetto a quello proposto dai
che consente di visualizzare il testo dei brani in corso di riproduzione; concorrenti. La versione +R
peccato che il pulsante per attivarla non sia più semplice da raggiungere. di RuneAudio migliora la vi-
sta dedicata agli album, ma
gli altri elenchi rimangono
piuttosto spogli e mostrano
semplicemente una lunga fila
di icone generiche, davvero
poco accattivanti.
La finestra dedicata alla ri-
produzione è invece piut-
tosto ricca di informazioni,
anche se alcune delle opzioni
potrebbero essere più facili
da raggiungere: l’imposta-
zione è quella tradizionale,
con la miniatura della co-
pertina dell’album al centro
e due controlli rotondi che
permettono di modificare la
posizione della riproduzio-
ne (a sinistra) e il volume (a
destra). In alto si trovano i
controlli di trasporto e subito
sopra la copertina vengono
mostrati i dettagli sul brano:
Rune Audio propone informazioni molto più ricche della media sulla artista, titolo, album e infor-
configurazione del sistema, come per esempio la tabella delle partizioni. mazioni tecniche sulla sor-
gente e sul formato. Un clic
sul nome dell’artista richiama
la pagina delle informazioni
a partire da un singolo bra- posito di playlist, Rune Audio biografiche, mentre per vi-
no, lasciando al software il offre molti strumenti di mani- sualizzare il testo del brano
compito di selezionare altre polazione che consentono di bisogna fare clic sul titolo e
canzoni simili a quella di aggiungere ed eliminare fa- poi sul pulsante Lyrics nella
partenza: i risultati non so- cilmente singoli brani e intere finestra di dialogo succes-
no sempre convincenti, ma selezioni. Non manca neppu- siva; avremmo preferito un
questo strumento permette di re la modalità “consume”, che pulsante dedicato che fosse
creare in pochi istanti playlist elimina i brani dalla playlist accessibile direttamente dalla
abbastanza omogenee. A pro- dopo averli riprodotti. La pagina principale.

102 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

VOLUMIO
Volumio
Il progetto italiano, basato su Mdp, propone un’interfaccia di riproduzione elegante,
gradevole e ricca di funzioni, espandibile anche tramite una sottoscrizione a pagamento.

V
olumio è uno dei proget- giorni, ma è necessario fornire
ti più interessanti in que- le informazioni di pagamento
sta nuova generazione (nome e numero di carta di
di player audio evoluti; credito) prima di poter attivare
basato su Linux e Mdp, anche la versione di prova: un
il software è disponibile sia per vincolo (condiviso purtroppo
i sistemi x86 sia per i computer con altri servizi del settore)
single board con processore che certamente non giova alla
Arm. Nel corso degli anni, gli diffusione del servizio, poiché
sviluppatori hanno arricchi- non si possono “toccare con
to l’offerta: ora comprende mano” le funzioni offerte da-
una sottoscrizione premium gli abbonamenti prima di aver
(MyVolumio), che aggiunge inserito gli estremi della carta
alle funzioni di navigazione di credito, scelto la frequenza Al primo accesso, Volumio accoglie l’utente
e riproduzione di base una del pagamento (mensile o an- con una procedura guidata che permette
serie di strumenti ulteriori. nuale) e deciso il livello della di configurare i parametri principali
La sottoscrizione è proposta sottoscrizione. del sistema in maniera semplice e veloce.
in due livelli: Virtuoso (28,99 Volumio propone da tempo
euro all’anno) è limitata a un uno shop in cui si possono tro-
solo dispositivo, supporta il vare elementi hardware utili
controllo remoto (dall’ester- per ottenere il massimo dall’in- euro per l’edizione Hi-Fi che
no della rete locale), la sincro- stallazione del software, come include anche un abbonamento
nizzazione delle impostazioni Dac da abbinare ai computer vitalizio alla versione Superstar
(playlist, preferiti e così via) single board o da collegare di MyVolumio.
tra più device collegati allo alla porta Usb, alimentatori L’installazione non riserva gros-
stesso account, il ripping dei di qualità e altri accessori; da se sorprese per chi è abituato a
CD Audio, lo streaming via qualche tempo, a quest’offer- creare memorie di massa per
Bluetooth, l’integrazione con ta di prodotti di terze parti i dispositivi single board, ma
Alexa e la connessione nativa si è aggiunto un dispositivo anche chi si avvicinasse per la
con i servizi di streaming Tidal originale, chiamato Volumio prima volta a questo genere di
e Qobuz. La versione Superstar Primo: si tratta di uno streamer device non incontrerà grosse
(66,99 euro all’anno) estende completo di computer single sorprese: basta raggiungere il
l’offerta dell’abbonamento board e sezione audio di al- sito Web del progetto, all’indi-
Virtuoso fino a un massimo ta qualità, ingegnerizzato per rizzo https://volumio.org, fare clic
di sei dispositivi, integra il sup- sfruttare al massimo le fun- sul pulsante Get Started e poi
porto al servizio HighResAu- zioni del software e inserito scaricare l’immagine compressa
dio e consente di consultare in un case elegante e robusto. per il dispositivo di destinazio-
informazioni avanzate sugli Questo dispositivo non è però ne. Attualmente, il software è
artisti e sugli album. Entrambi economico: costa infatti 479 disponibile per Raspberry Pi,
gli abbonamenti sono disponi- euro nella versione base, che Odroid C1 e C2, Asus Tinker
bili in una versione trial di 15 possono crescere fino a 619 Board, Allo Sparky e per Pc

>> GRATUITO Piattaforme: x86, Arm https://volumio.org


PRO CONTRO IN BREVE Volumio è un player di nuova generazione caratterizzato da una
Semplice da configurare / Mancano alcune funzioni dotazione di tutto rispetto, un’ottima compatibilità con i Dac esterni e un’interfaccia
Interfaccia intuitiva di navigazione avanzata / moderna e gradevole. Alcune funzioni avanzate, come per esempio il supporto ai
ed elegante La configurazione è un po’ rigida servizi di streaming di alta qualità, richiedono però una sottoscrizione premium.

PC Professionale | Novembre 2020 103


COME FARE PLAYER AUDIO DI RETE

x86/x64. In tutti i casi, il soft-


ware è distribuito come imma-
gine binaria compressa; richie-
de quindi un software specifico
per riversarla su una memoria
di massa dedicata; una delle
soluzioni più efficaci è il già ci-
tato Balena Etcher, disponibile
per tutti i sistemi operativi e
capace di gestire diversi scenari.
Consente, infatti, di trasferire
l’immagine sia su una scheda
microSD (adatta all’utilizzo
con i computer single board)
sia su un’unità Usb, sia addirit-
tura su un hard disk o un Ssd,
per completare direttamente Volumio supporta direttamente una notevole varietà di Dac I2s;
l’installazione. per configurarli basta selezionare il modello esatto dal menu
Una volta conclusa la copia, a discesa, dopo aver attivato il supporto a questa funzione.
nel caso dei computer single
board è sufficiente inserire la
scheda microSD, collegare la
presa Ethernet e l’alimentazio-
ne e attendere qualche minu-
to per il completamento del-
le operazioni di primo avvio.
Basterà poi aprire il browser
e digitare (in quasi tutti i ca-
si) l’indirizzo http://volumio o
http://volumio.local per aprire
l’interfaccia di configurazione
e gestione basata sul Web. In
alcuni casi, la risoluzione del
nome di dominio potrebbe esse-
re più complicata (dipende dal-
la configurazione del router),
ma basta raggiungere l’elenco
dei dispositivi collegati alla re- La finestra di riproduzione è gradevole e informativa: grande spazio
te locale (nell’interfaccia Web è dedicato alla copertina dell’album, mentre ai lati due elementi
circolari permettono di controllare il volume e la posizione nel brano.

Il menu avanzato richiamabile dalla finestra


di riproduzione può mostrare informazioni
sull’album e sull’artista; serve però
un abbonamento MyVolumio Superstar.
>> La dotazione di base del software può essere estesa
per mezzo di una notevole dotazione di plug-in,
che permettono di attivare funzioni come il supporto
per Spotify o per lo standard Squeezebox.

104 PC Professionale | Novembre 2020


PLAYER AUDIO DI RETE COME FARE

cesso agli archivi dei podcast,


per l’attivazione di funzioni
avanzate (per esempio la confi-
gurazione di pulsanti e control-
li collegati al connettore GPIO
del Raspberry e utilizzabili per
controllare la riproduzione o il
volume) e molto altro ancora.
L’interfaccia principale è molto
gradevole, moderna e intuitiva:
l’impostazione di default pre-
vede una colonna sinistra (per-
sonalizzabile) per raggiungere
le varie sezioni dell’archivio
musicale (e i servizi collegati),
mentre al centro si trovano le
informazioni principali. Se un

>>
Volumio supporta e gestisce anche le sottoscrizioni ai podcast;
questa funzione è molto semplice e non integra un motore brano è in esecuzione, la parte
di ricerca per la selezione visuale delle trasmissioni. inferiore della pagina è occupa-
ta da un piccolo riquadro che
riporta le informazioni princi-
di gestione del router) oppure convenzioni utilizzate; rispetto pali e i pulsanti per il controllo
utilizzare un’app di scansione ad altri software (per esempio della riproduzione. L’archivio
della rete come Fing (disponibile Daphile o un media center clas- musicale può essere navigato
sia per iOS sia per Android) per sico come Kodi) abbiamo con- per artista, album e genere, ma
individuare in pochi istanti l’in- statato una minore capacità di mancano invece altre opzioni,
dirizzo Ip assegnato al device. adattamento, per esempio nella come per esempio la navigazio-
Quando si raggiunge l’interfac- corretta interpretazione dei cam- ne per anno o decade. Altre voci
cia Web, si è accolti da una pro- pi genere contenenti più valori elencano gli ultimi 100 brani ri-
cedura di configurazione guida- separati da un carattere specifi- prodotti e consentono di gestire
ta che permette di impostare il co: Volumio non accetta il punto le playlist; manca, invece, una
sistema, a partire dalla selezio- e virgola (;), ma richiede invece funzione per la generazione di
ne della lingua dell’interfaccia la virgola (,); avremmo gradi- playlist dinamiche in base a pa-
utente (l’italiano è naturalmente to un’opzione per modificare il rametri personalizzati.
supportato), passando poi per comportamento dell’interprete, L’interfaccia di riproduzione è
la denominazione del device, senza costringere a modificare i molto gradevole e spettacolare:
la configurazione dell’output tag nell’intera biblioteca musi- al centro trova posto una gran-
audio (sono moltissimi i Dac cale. Più in generale, la sezione de riproduzione della copertina
supportati direttamente e con- delle impostazioni è ragionevol- del disco, mentre due controlli
figurabili con un paio di clic), mente completa ma non con- circolari ai due lati mostrano la
l’impostazione della connetti- sente grosse personalizzazioni: posizione attuale nel brano e il
vità wireless (se necessaria) e Volumio ha una filosofia e un’er- volume. Pulsanti rapidi consen-
l’accesso a librerie musicali ospi- gonomia specifica e richiede un tono di aggiungere il brano ai
tate su condivisioni di rete. Una adattamento da parte dell’utente preferiti o a una playlist specifi-
volta completati tutti i passaggi, (peraltro piuttosto semplice e ca, mentre un ulteriore pulsante
Volumio mostrerà l’interfaccia rapido), invece di tentare il per- richiama un menu avanzato per
principale mentre sullo sfondo corso inverso. consultare informazioni detta-
il device raccoglierà tutte le in- Non mancano, comunque, le op- gliate sull’album e sull’autore
formazioni sulla libreria musica- zioni per incrementare la dota- (dopo aver sottoscritto l’abbona-
le: il tempo necessario per com- zione di base: Volumio propone, mento Superstar a MyVolumio).
pletare l’importazione dipende infatti, una discreta dotazione di Nel complesso, l’interfaccia è
naturalmente dalla quantità di plug-in per aggiungere ulteriori davvero gradevole, perfetta per
musica e non ci è parso partico- funzioni o estendere quelle già essere utilizzata con uno scher-
larmente breve. presenti nella configurazione mo touch e per implementazio-
In ogni caso, l’operazione si ri- di base. Nell’elenco si trovano ni avanzate. La discendenza da
solve in qualche decina di minu- connettori per Spotify (sia per Mdp consente anche il controllo
ti e dev’essere effettuata soltanto attivare la funzione Connect e tramite app compatibili, tra cui
al primo utilizzo. Il risultato del- dirigere il flusso audio verso Vo- anche quelle ufficiali sviluppate
la prima importazione dipende lumio dall’interfaccia dell’app, appositamente per Volumio (a
molto dalla qualità dei metadati sia per accedere all’archivio del pagamento: 2,29 euro per iOS,
a corredo dei file musicali e dalle servizio di streaming), per l’ac- 2,39 euro per Android). •

PC Professionale | Novembre 2020 105


RANSOM
WARE PIAGA
UNA
SENZAI ransomware, codici malevoli progettati
per criptare i dati di utenti e aziende,

FINE
sono oggi in pieno boom. Analizziamo
il fenomeno e scopriamo
le migliori strategie per difendersi
da questa insidiosa minaccia.
Di Alfonso Maruccia

106 PC Professionale | Novembre 2020


PC Professionale | Novembre 2020 107
RANSOMWARE, CRIPTO-VIRUS, CRIPTOWARE, MALWARE CRIPTA-FILE:
TERMINI DI USO SEMPRE PIÙ COMUNE, AL PARI DELLA MINACCIA INFOR-
MATICA CHE INTENDONO RAPPRESENTARE. UN PAIO DI ANNI FA I MALWARE
CRIPTA-FILE SEMBRAVANO AVVIATI SUL VIALE DEL TRAMONTO, CON IL BUSI-
NESS CYBER-CRIMINALE SPOSTATO SULLE NUOVE FRONTIERE DEL CRIPTO-
MINING E DEGLI ATTACCHI A BASE DI BLOCKCHAIN. MA LA TECNOLOGIA, COME
LA VITA, HA UN ANDAMENTO CICLICO E OGGI IL MALWARE CRITTOGRAFICO
È DI NUOVO SULLA CRESTA DELL’ONDA. LA COMPONENTE “BUSINESS” HA
PRESO IL SOPRAVVENTO, E L’OFFERTA NON POTREBBE ESSERE PIÙ RICCA
SIA PER GLI SCRIPT KIDDIE CHE PER I PROFESSIONISTI DEL SETTORE.

D
all’avvento del classe ransomware è diventata opportuno fare un salto indietro
primo ransomwa- estremamente sofisticata, pe- nel tempo per indagare le origini di
re documentato ricolosa e dispendiosa per le un fenomeno che minaccia di man-
(ma anche dai più potenziali vittime. Vittime che dare in crisi il settore informatico
moderni Cryptolo- si ritrovano con i dati trafugati, come mai era successo fino ad ora.
cker, WannaCry e le infrastrutture compromesse e Come da tradizione, l’inizio di tut-
Bad Rabbit) molto è persino l’impossibilità di conti- to è un invito poco amichevole su
cambiato: il focus sui consu- nuare a esistere sul mercato (nel sfondo rosso accesso a spedire un
matori finali e il caos provoca- caso delle aziende). E il peggio pagamento in dollari a una casella
to su larga scala hanno lascia- dell’evoluzione moderna dei postale di Panama…
to il posto a un approccio che ransomware potrebbe essere
più professionale, aziendale e solo all’inizio…
dedicato non potrebbe essere. Prima di conoscere e affrontare
La minaccia dei malware di le minacce più recenti, però, è Le origini
del ransomware
Volendo generalizzare molto, un
programma malevolo con fun-
zionalità da ransomware mira a
rendere il computer della vittima
inutilizzabile finché non viene pa-
gato un “riscatto” (in inglese ran-
som significa appunto riscatto) per
sbloccare l’operatività della mac-
china infetta. Un concetto in fon-
do semplice da capire, che viene
impiegato per la prima volta in un
virus (per la precisione un trojan)
chiamato AIDS e identificato nel
Regno Unito nel 1989.
Noto anche come Aids Info Disk o

>> La richiesta di riscatto di AIDS, il primo esemplare di ransomware


a comparire nella storia delle minacce informatiche.
PC Cyborg Trojan, AIDS venne svi-
luppato dal biologo evoluzionista

108 PC Professionale | Novembre 2020


RANSOMWARE SICUREZZA

statunitense Joseph Popp, allo


scopo (a dire dell’autore) di
raccogliere fondi per finanzia- SYMMETRIC ENCRYPTION H4£h&KX*
re la ricerca sull’HIV. AIDS so- ?>W6s)3LA
H9v8Bw45
stituiva il file di avvio dei Pc <Q1-!#...

basati su MS-DOS (Autoexec.


bat) così da poter monitorare
il numero di avvii. Una volta
effettuato il boot per 90 volte,
H4£h&KX* H4£h&KX*
il trojan visualizzava un avviso ?>W6s)3LA ?>W6s)3LA
che invitata l’utente a “rinno- H9v8Bw45 H9v8Bw45
vare” la licenza di utilizzo di ENCRYPTION
<Q1-!#... <Q1-!#...
DESCRIPTION
un ignoto software realizzato
da PC Cyborg Corporation,
criptando nel contempo i nomi PLAINTEXT CIPHERTEXT
dei file presenti sulla directory
radice del disco C:. In tal modo
il sistema diveniva inutilizza- Schema di un algoritmo a cifratura simmetrica, dove la stessa chiave
bile, a meno di spedire 189 dol- crittografica viene utilizzata per cifrare e decifrare i file.
lari a una casella postale di Pa-
nama per ricevere le istruzioni
su come rimuovere il blocco.
AIDS è generalmente consi- del fenomeno del ransomware, all’interno la sola chiave pub-
derato come il primo esempio ma era necessario che la tecno- blica necessaria alla codifica
documentato di ransomware logia e lo studio delle minacce dei file. I virus writer avreb-
nella storia dei virus e delle crittografiche si evolvessero bero quindi potuto sfruttare la
minacce informatiche, un ini- affinché lo scenario mutasse chiave privata in loro possesso
zio invero non molto brillante in maniera sostanziale. Una per la decodifica dei file cifrati.
dal punto di vista tecnico: il spinta importante alla ricer- Il lavoro di Young e Yung era
payload principale del trojan ca (e quindi allo sviluppo) evidentemente piuttosto in an-
usa una tecnica di crittografia dei ransomware criptogra- ticipo sui tempi, visto che i due
simmetrica, ovvero sfrutta le ficamente sicuri arrivò nella esperti ipotizzarono persino la
stesse chiavi per cifrare e de- metà degli anni ’90 grazie al possibilità di usare una forma
cifrare i file. lavoro di Adam L. Young e di “denaro elettronico” (molti
Una volta scoperte le tabelle Moti Yung, esperti informa- anni prima della nascita del-
cifrate per i nomi dei file e le tici che partirono proprio dal le criptomonete e di Bitcoin)
relative estensioni, i ricercatori fallimentare design di AIDS come mezzo di estorsione a
di sicurezza che analizzarono per ipotizzare l’uso della crit- disposizione ai criminali.
la minaccia ebbero gioco facile tografia asimmetrica come ba-
a sviluppare e distribuire i tool se di un ransomware davvero La definitiva affermazione
di decriptazione necessari a ri- efficace. Nel design di Young del ransomware avviene in-
muovere il trojan dai Pc infetti. e Yung, un ipotetico “cripto- torno al 2005, quando minac-
AIDS ha rappresentato l’inizio virus” veniva distribuito con ce come Gpcode trasformano i
malware criptafile in un feno-
meno (e quindi un problema)
di massa. Gpcode arriva sul
Pc tramite un sito Web com-
promesso, un download tra-
mite un altro malware o per
I ransomware altre vie, modifica il registro
di Windows per potersi garan-
rappresentano tire l’esecuzione a ogni avvio
l’evoluzione definitiva quindi scandaglia il sistema
del codice malevolo alla caccia di file (documenti,
a vocazione criminale pagine Web, immagini, archi-
vi compressi) da criptare. Tra
le diverse varianti di Gpcode
apparse “in the wild”, Gpcode.
ax (2010) è di particolare inte-
resse per l’utilizzo di un siste-
ma crittografico asimmetrico

PC Professionale | Novembre 2020 109


SICUREZZA RANSOMWARE

piego di una tecnica crittogra-


fica a base di server remoti ha
permesso a CryptoLocker di
raccogliere (secondo le stime
provenienti dall’analisi delle
transazioni in BTC) circa 27
milioni di dollari di ricavi.
Algoritmo crittografico infran-
gibile, infrastruttura di ge-
stione remota della coppia di
chiavi crittografiche, uso della
criptomoneta originale per in-
vogliare le vittime a versare
denaro in maniera anonima
e non tracciabile: CryptoLo-
cker si è a pieno titolo guada-
gnato l’appellativo di primo
ransomware moderno della
storia, può vantare diversi ten-

>> CryptoLocker è un pezzo di storia del malware, un incubo


che ha tolto il sonno a parecchie persone tra il 2013 e il 2014.
tativi di imitazione (nessuno
dei quali imparentato con il
malware e gli autori originali)
e ha fornito tutti gli “spunti”
a chiave pubblica/privata e una volta attivato procedeva che in seguito sarebbero stati
all’epoca considerato impos- alla codifica di documenti, im- raccolti da organizzazioni cri-
sibile da attaccare (RSA-1024). magini, video e altri tipi di file minali più strutturate, organiz-
Gpcode e altre minacce con- presenti sui dischi collegati al zate e professionali. Alla fine
temporanee (Krotten, Cryzip) sistema Windows colpito. una parte dell’infrastruttura di
hanno contribuito in misura riferimento del ransomware è
significativa allo sviluppo dei La coppia di chiavi pubbli- stata violata dai ricercatori di
cripto-virus, anche se alla me- ca/privata (RSA 2048-bit) sicurezza nell’ambito dell’O-
fitica ricetta mancava ancora necessaria alle operazioni perazione Tovar, permettendo
un ingrediente che farà la sua crittografiche veniva creata il recupero delle chiavi private
comparsa solo qualche anno da un server remoto gestito necessarie a decifrare i file ap-
più tardi. attraverso l’infrastruttura di partenenti a più di cinquemila
comando&controllo in mano vittime tra privati e aziende.
ai cyber-criminali, e solo la CryptoLocker segna l’inizio
chiave pubblica veniva poi di una continua parabola di-
La svolta delle inviata sul sistema client per scendente verso il peggio, con
criptomonete procedere alla cifratura dei fi-
le. A ogni macchina infetta era
emuli che hanno sfruttato il
nome del “ransomware dei
La tappa cruciale per l’evolu- quindi assegnato un “Cryp- bitcoin” per attaccare le loro
zione del ransomware in una toLocker ID” univoco, e la vittime (CryptoLocker.F, Tor-
minaccia moderna, sofisticata vittima era invitata a pagare rentLocker), trojan firmati di-
e potenzialmente invincibile un riscatto in valuta classica gitalmente per apparire come
è rappresentata da CryptoLo- ($ 300 / € 300) oppure in Bit- software legittimi e affidabi-
cker, un trojan che ha avuto il coin (BTC) entro un periodo di li (CryptoWall), ransomware
“merito” di applicare le lezio- tempo limitato. Superato quel pensati per bloccare l’accesso
ni del passato, implementare periodo, diceva il poco rassicu- ai dispositivi mobile basati su
algoritmi crittografici efficaci rante “messaggio di riscatto” Android (Fusob). Minacce po-
e adoperare un’infrastruttura visualizzato dal ransomware, tenzialmente molto pericolose
di tipo remoto per scatenare il la chiave privata sarebbe stata e difficili da gestire, ma nulla
panico tra le sue vittime. Isola- rimossa dal server remoto e che possa essere paragonato
to per la prima volta nel 2014, nessuno avrebbe più potuto all’autentica tempesta che sa-
CryptoLocker ha imperversato recuperare i file criptati. rebbe arrivata nel maggio del
per mesi, almeno dal settem- Anche se in realtà gli stessi au- 2017 assieme al ransomware
bre 2013 al maggio del 2014. Il tori del malware contraddiran- WannaCry.
malware arrivava sotto forma no sé stessi offrendo un servi- Se i ransomware precedenti
di allegato e-mail malevolo op- zio di “recupero” della chiave erano costituiti da malware
pure come download aggiunti- per la decodifica a un prezzo di tipo trojan e necessitavano
vo scaricato dalla botnet ZeuS, sensibilmente superiore, l’im- quindi di essere “trasportati”

110 PC Professionale | Novembre 2020


RANSOMWARE SICUREZZA

WannaCry ha scatenato il caos nell’ecosistema telematico globale


ed è una minaccia ancora oggi dormiente su migliaia di Pc infetti.

sui Pc da infettare, il cyber- pazienti a casa, mise tempo- gli incidenti informatici più
attacco WannaCry presentò la raneamente offline i sistemi terrificanti della storia recen-
capacità allora unica di trasfe- di FedEx, Honda, Renault, del te, la paternità di WannaCry
rirsi da un sistema all’altro in Ministero dell’Interno russo, va attribuita ufficialmente ai
maniera del tutto autonoma. l’Università degli Studi Mi- cyber-guastatori della Corea
WannaCry era insomma un lano-Bicocca e innumerevoli del Nord.
worm, o per meglio dire un altre organizzazioni. Solo per Oggi la minaccia di WannaCry
cripto-worm, che sfruttava la un caso, ovvero la scoperta di è sopita ma non del tutto scom-
vulnerabilità nota come Eter- un “meccanismo di sicurezza” parsa: l’ultimo attacco di alto
nalBlue (CVE-2017-0144) per integrato nel codice malevolo profilo del cripto-worm risale
aggredire i sistemi Windows a opera dell’ex-malware wri- al 2018 e ha coinvolto la fonde-
non aggiornati eseguendo ter Marcus “MalwareTech” ria di chip taiwanese TSMC (e
codice malevolo da remo- Hutchins, permise di blocca- i suoi sistemi Windows 7 non
to. EternalBlue era una delle re l’epidemia di cripto-worm aggiornati), mentre secondo
“cyber-armi” a disposizione in pochi giorni. Secondo l’in- calcoli più recenti il numero di
dell’intelligence statunitense, telligence USA, quella stessa infezioni dormienti ammonta
ma con la comparsa di Wan- NSA il cui comportamento da ad almeno mezzo milione di
naCry la NSA decise di avver- “dottor Stranamore” in salsa Pc. Sistemi compromessi dal
tire Microsoft che distribuì le hi-tech ha provocato uno de- worm, su cui il payload per la
relative patch nel marzo del
2017 (MS17-010). Troppo tardi
per evitare il disastro: la va-
riante originale di WannaCry
riuscì a propagarsi come un
fuoco telematico incontrolla-
bile, infettando oltre 230.000
computer non protetti in 150
diversi paesi e chiedendo un
riscatto in Bitcoin ($ 300) con
messaggi personalizzati in ol-
tre 20 lingue.
WannaCry colpì diverse gran-
di società in Spagna, scatenò il
caos nel servizio sanitario bri-
tannico NHS (National Health
Service) costringendo almeno
16 ospedali a cancellare opera- Petya, il ransomware che attacca il Boot Record e il file system
zioni chirurgiche e rispedire i di Windows piuttosto che i file propriamente detti.

PC Professionale | Novembre 2020 111


SICUREZZA RANSOMWARE

cifratura dei file non viene pe-


rò attivato grazie al ping del
dominio-civetta scovato e re-
gistrato da MalwareTech.
Il caso di WannaCry ha rap-
presentato una fiammata di
caos globale e un evento stra-
ordinario, più che l’inizio di
un nuovo capitolo nella sto-
ria dei malware cripta-file. Un
nuovo ransomware chiamato
NotPetya, variante modificata
della genia omonima (Petya)
programmata per infettare il
boot record e il file system
Windows dell’hard disk piut-
tosto che i file propriamente
detti, arriverà a breve distanza
da WannaCry (giugno 2017)
scatenando un cyber-attacco
contro l’Ucraina (dove si è re-
gistrato l’80% delle infezioni)
WastedLocker ha fatto parlare parecchio di sé dopo aver attaccato
sempre grazie a EternalBlue.
Garmin e i suoi gadget indossabili connessi nel cloud.
In questo caso il riscatto in
Bitcoin è stata la scusa scelta
dai criminali per provocare di-
sordine e colpire – apparente-
mente a beneficio della Rus- giustificate, volendo mettersi software più complessi e so-
sia – diverse organizzazioni nei panni dei criminali, visto fisticati in circolazione. È ad
pubbliche e private dello stato che secondo una recente inda- esempio cresciuto in maniera
dell’Europa orientale. gine di Kaspersky un terzo delle notevole il numero di gruppi
potenziali vittime (33%) sareb- di cyber-criminali che com-
be disposto a pagare almeno promettono i server Internet
una parte della somma richie- vulnerabili, le reti aziendali
Il moderno business sta per cercare di recuperare i o istituzionali tramite i tool
criminale del file cifrati (in Nord America).
Ecco quali sono i trend più
di accesso remoto e relativi
protocolli (RDP). Per quanto
ransomware avanzati nel moderno “busi- riguarda gli algoritmi critto-
ness” del ransomware. grafici, invece, le minacce più
Oggi il ransomware è quasi pericolose adottano tecniche
esclusivamente un business, Attacchi tecnologicamente sostanzialmente “infrangibili”
ed è con tutta probabilità una sempre più avanzati senza l’uso delle chiavi di de-
delle fonti di guadagno prefe- Il vettore di attacco preferito crittazione fornite dai crimina-
rite da cyber-criminali e hacker continua a essere quello clas- li. WastedLocker, il ransomware
black hat. Secondo Emsisoft, so- sico, ovvero l’invio di e-mail gestito dalla gang Evil Corp che
cietà specializzata nella lotta “cavalli di Troia”, contenenti nell’estate del 2020 ha scatena-
al ransomware e alle minacce codice o script malevoli, link to il panico tra gli utenti dei
di sicurezza in generale, nel a siti di phishing o qualsiasi al- gadget indossabili prodotti da
2019 gli attacchi a base di ran- tra tecnica possa essere utile Garmin, usa l’algoritmo sim-
somware hanno colpito oltre a compromettere un Pc vul- metrico AES-256 per criptare
200.000 diverse organizzazioni nerabile o “agganciare” un i file e protegge la chiave AES
con un incremento del 41% ri- potenziale punto di ingresso tramite una chiave pubbli-
spetto all’anno precedente. Au- (dipendenti, clienti, creditori, ca RSA a 4096-bit (algoritmo
mentano in maniera vertigino- legali, …) da cui continuare a asimmetrico) integrata nel cor-
sa anche le richieste di riscatto scavare per scendere ancora po del payload principale.
per decifrare i file, passando da più a fondo nella rete interna Anche i metodi impiegati
una media di 6.000 dollari (ge- dell’organizzazione presa di per evadere l’identificazione
neralmente da pagare in BTC o mira.Ciò non toglie che, dal da parte degli antivirus e dei
altri tipi di criptomoneta come punto di vista tecnico, i ran- software di sicurezza hanno
Monero) a 84.000 dollari (fonte: somware moderni non abbiano fatto un bel po’ di progressi:
Group-IB). Tendenze più che nulla da invidiare ai progetti il ransomware Snatch riavvia

112 PC Professionale | Novembre 2020


RANSOMWARE SICUREZZA

come Garmin e Canon hanno


dovuto subire, nell’estate del
2020, l’onta e i disagi di un at-
tacco ransomware, e almeno
nel primo caso c’è la prova
provata del fatto che l’azien-
da abbia pagato il riscatto ri-
chiesto (fino a 10 milioni di
dollari) per poter sbloccare ve-
locemente l’accesso ai dati. Nel
dicembre del 2018, un’e-mail
infetta aperta da un dipenden-
te ha spinto il colosso dell’allu-
minio norvegese Norsk Hydro
sull’orlo della crisi bloccando
alcuni dei 170 impianti pro-
duttivi, coinvolgendo tutti i
35.000 dipendenti sparsi in 40
diversi paesi e provocando un
impatto finanziario stimato in
71 milioni di dollari. L’azien-
da ha deciso fin da subito di
Chi non paga il riscatto richiesto dal ransomware Maze subisce
non pagare un centesimo ai
la ritorsione: i dati più riservati finiscono online.
criminali (il ransomware era
LockerGoga), di trattare l’inci-
dente con una trasparenza to-
tale e di rivolgersi a Microsoft
Windows in Modalità Provvi- scono di gran lunga assaltare, per ripristinare l’infrastruttu-
soria prima di criptare i file; il spesso con attacchi mirati di ra digitale (mentre gli ordini
succitato WastedLocker abu- tipo APT (Advanced Persistent venivano completati a mano
sa della funzionalità Windows Threat) tramite backdoor o RDP servendosi della documenta-
Cache Manager per criptare un (Remote Desktop Protocol), quei zione cartacea in archivio) par-
file in memoria prima anco- soggetti istituzionali o privati tendo dai backup dei dati. Nel
ra della sua scrittura su disco; che hanno la capacità di pagare 2020 hanno assaggiato l’amaro
RobbinHood installa un driver un riscatto da centinaia di mi- calice del ransomware anche
di periferica Gigabyte vulne- gliaia o anche milioni di euro un impianto USA di compres-
rabile per conquistarsi i pri- in Bitcoin. sione del gas naturale (opera-
vilegi di accesso a livello di Secondo Kaspersky, nel 2019 zioni bloccate per due giorni),
kernel; Ragnar Locker usa una 174 istituzioni municipali (co- la compagnia automobilistica
macchina virtuale (VM) basata muni, città) sono state attacca- Honda (già attaccata da Wan-
su Windows XP per procedere te dal ransomware assieme a naCry nel 2017), diverse PMI
indisturbato alla cifratura dei 3.000 organizzazioni collegate. americane prese di mira dal
file. Per velocizzare le opera- Un aumento del 60% rispetto ransomware LockBit.
zioni di cifratura, il ransomwa- al 2018, con una media per i
re Conti utilizza un approccio riscatti che viaggia intorno al Riscatto o ritorsione
multithread e impiega la bel- milione di dollari. I ransomwa- Di recente, le minacce ran-
lezza di 32 thread attivi in me- re “cittadini” più comuni sono somware più intraprendenti
moria così da criptare più file risultati essere Ryuk, Purga e hanno adottato una nuova tat-
contemporaneamente. Stop. Nel caso della società di tica allo scopo di aumentare la
telemarketing americana The pressione sulle vittime degli
I bersagli: aziende, Heritage Company, un attacco attacchi. Prima di criptare i file
infrastrutture, ransomware subito nell’ot- e i documenti, infatti, i cyber-
istituzioni cittadine tobre 2019 e l’insuccesso dei criminali penetrano all’interno
In teoria, qualsiasi organiz- tentativi di recupero dei dati dei server e delle reti azienda-
zazione risulti accessibile da hanno spinto il management li, rubano una copia “in chia-
remoto può ritrovarsi con i a chiudere definitivamente i ro” delle informazioni e poi
server, i file e i database “se- battenti licenziando 300 im- “sguinzagliano” i loro cripto-
questrati” a opera di una delle piegati poco prima di Natale. virus sui sistemi compromessi.
tante varianti di ransomware Anche le aziende che svilup- Alle organizzazioni attaccate
oggi in circolazione. Nella pra- pano prodotti per consuma- viene in seguito fornita una
tica, i cyber-criminali preferi- tori e gestiscono servizi cloud scelta: pagare il riscatto e ot-

PC Professionale | Novembre 2020 113


SICUREZZA RANSOMWARE

Maze hanno in seguito con-


fermato di voler istituire una
nuova fase di “cooperazione”
con i colleghi degli altri ran-
somware, in modo da benefi-
ciare tutti della condivisione
delle informazioni (e di una
percentuale sulla collabora-
zione, come poi confermato
da uno dei membri del cartello
noto per gestire il ransomware
SunCrypt).
Il ransomware è insomma
diventato l’anima e il prin-
cipale strumento di azione a
disposizione di uno e forse
più cyber-cartelli criminali,
organizzazioni sempre più

>>
Le organizzazioni criminali specializzate in ransomware professionali, interconnesse
hanno istituito un inedito, e inquietante cyber-cartello e potenti in grado di gestire
criminale per lo “spaccio” di malware cripta-file l’intera filiera di un attacco a
base di cripto-virus. Una va-
riante meno recente e sofisti-
cata dei cyber-cartelli è quella
tenere (forse) la chiave di de- delle famiglie di ransomwa- costituita dal ransomware-as-
codifica, oppure non pagare re che usano la tattica “riscatto a-service (RAAS), un tipo di
e assistere al leak pubblico dei o ritorsione” è disponibile sul operazione che fa il verso alle
dati riservati. sito BleepingComputer, rag- infrastrutture cloud-centriche
Nella primavera del 2020 il giungibile all’indirizzo tinyurl. del software-as-a-service (SA-
ransomware DoppelPaymer com/yaoxqge6. AS) offrendo l’accesso a tutta
ha violato i sistemi di Visser una serie di servizi aggiuntivi
Precision, contractor di colos- Cyber-cartelli criminali (come la gestione centralizzata
si dell’industria aerospaziale Nell’estate del 2020 abbiamo dei pagamenti) agli script kid-
e automobilistica statuniten- forse assistito alla trasfor- die o ai criminali in erba.
se come Lockheed Martin, mazione definitiva del ran- Famigerata in tal senso è
Boeing, SpaceX e Tesla. In se- somware in un business crimi- GandCrab, famiglia di ran-
guito al mancato pagamento nale degno di essere chiamato somware che secondo i suoi
del riscatto, i criminali hanno tale, un’attività che nulla ha gestori avrebbe rastrellato
pubblicato online informazio- a che fare con le motivazioni qualcosa come 2 miliardi di
ni estremamente riservate co- amatoriali di virus writer o dollari per i suoi tanti affiliati
me pagamenti, programmi di hacker desiderosi di scatena- fino alla chiusura dell’ope-
produzione, analisi, il progetto re il caos in Rete. Risale infat- razione, nel 2019. Un nuovo
di un sistema di difesa anti- ti a questo periodo la prima “prodigio” del settore è invece
mortaio, documenti di design testimonianza di una vera e Netwalker, comparso sul mer-
e altro ancora. propria organizzazione cen- cato solo negli ultimi mesi del
Forse meno interessanti sono i tralizzata di gestione delle 2019 e già responsabile di
leak dei file trafugati a Canon informazioni, dei riscat- guadagni criminali
tramite il ransomware Maze: ti e delle ritorsioni, e per 25 milioni di dol-
in questo caso l’organizza- l’innovazione viene
zione criminale ha deciso di ancora una volta at-
pubblicare il 5% di tutti i dati tribuita alla gang di

>>
rubati sul loro sito dedicato. Maze. Tramite la sua
E se la minaccia della pub- piattaforma di leak
blicazione non è sufficiente, dedicata, la crew ha
il ransomware REvil (anche cominciato a pubbli- Il cloud è una vera
noto come Sodin o Sodinokibi) care anche i dati delizia per
è impegnato a vendere all’asta di altri grup- i cyber-criminali,
i file delle vittime su un sito pi criminali.
che possono
della darknet di Tor ironica- Contattati
rubare indisturbati
mente chiamato “The Happy sulla que-
i dati di utenti
Blog”. Una lista aggiornata stione, quel- li di
e aziende.

114 PC Professionale | Novembre 2020


RANSOMWARE SICUREZZA

lari (ad agosto 2020). La per-


centuale per il servizio RAAS,
in questo caso, sarebbe di un
30-40% sui pagamenti dei ri-
scatti a opera delle vittime del
cripto-virus.

La falsa sicurezza del cloud


Come dimostra il caso ecla-
tante dell’azienda norvegese
Norsk Hydro, il backup dei
dati rappresenta una delle di-
fese principali, e spesso l’u-
nica difesa, contro le gang e i
cyber-cartelli del ransomware.
Ma i backup, se configurati o
gestiti erroneamente, possono
ritorcersi contro le potenziali
vittime dei malware cripta-file.
Quando l’infrastruttura di ba-
ckup coinvolge i servizi cloud,
poi, il fallimento delle prote-
zioni anti-ransomware può
raggiungere vette di spettaco-
larità ilare senza eguali. Sono della stessa infrastruttura di le credenziali legittime delle
gli stessi autori di ransomware autenticazione di Windows, vittime rende l’operazione di
pericolosissimi e molto attivi i criminali accedono ai ba- recupero del tutto trasparen-
come DoppelPaymer e Ma- ckup remoti, scaricano in to- te, e una volta completato il
ze a confermarlo: una volta tale comodità tutti i dati pre- download si può procedere
compromessi i network locali senti, quindi procedono alla all’eliminazione dell’unica
delle organizzazioni-bersaglio, cancellazione completa delle fonte disponibile per il ripri-
i criminali possono muoversi informazioni. stino dei file in chiaro prima
a loro totale piacimento alla Il backup su cloud può faci- di sguinzagliare il ransomwa-
caccia di credenziali di acces- litare invece che rallentare il re sui server della vittima du-
so verso network esterni co- lavoro del ransomware, dico- rante le ore extra-lavorative.
me Veeam, uno dei servizi di no quelli di Maze: non occor- Il giorno successivo, dirigenti
backup cloud più popolari in re sprecare tempo a cercare e impiegati si ritroveranno ad
ambito enterprise. Una volta informazioni sensibili, sicu- accendere lo schermo su un
compromesso l’accesso, opera- ramente presenti all’interno autentico disastro con una sola
zione spesso facilitata dall’uso degli archivi remoti. L’uso del- via di uscita: il pagamento del
riscatto.

Ransomware,
la situazione italiana
L’Italia, come gli altri paesi
avanzati, è tutto fuorché in-
vulnerabile agli assalti delle
organizzazioni criminali dei
malware cripta-file. Nel 2020,
gli incidenti a base di ran-
somware registrati nel nostro
paese sono cresciuti in nume-
ro, intensità e capacità di fare
danni. Un colosso multinazio-
nale come Enel Group ha ad
esempio affrontato e risolto
Il Covid-19 non ha fermato i ransomware: Fuckunicorn ha preso di mira molto velocemente un attac-
co del ransomware EKANS
gli utenti italiani dopo la pubblicazione del codice della app Immuni.

PC Professionale | Novembre 2020 115


SICUREZZA RANSOMWARE

(SNAKE), la stessa minaccia


che in passato ha preso di mi-
ra Honda. I criminali hanno
provato a violare il network
interno dell’azienda una dome-
nica sera, il 7 giugno 2020, ma
il malware è stato intercettato
in tempo dal sistema antivirus
e non è riuscito a diffondersi
attraverso la rete aziendale.
Risale a dicembre 2019 l’inci-
dente che ha coinvolto il comu-
ne di Spoleto, i cui server sono
stati attaccati e compromessi
da un ransomware e hanno ri-
chiesto un lavoro di ripristino
di 5 giorni prima di tornare ac-
cessibili per i cittadini. Rievoca ro in Bitcoin, ma il codice del to-algoritmo. Vediamo quindi
il passato di CryptoLocker (o malware risulta molto raffazzo- come possiamo prevenire gli
meglio un clone della minac- nato e la decodifica dei file crip- attacchi a base di ransomware,
cia originale del 2014) l’attacco tati è tutt’altro che impossibile. difendendo la nostra postazio-
che ha colpito la Cooperativa Insomma, nemmeno la pan- ne informatica e la rete azien-
Cefla di Imola a gennaio 2020, demia riesce a tenere a freno dale da una delle minacce hi-
causando danni calcolati in 2,5 l’avidità hi-tech dei criminali tech più significative di questi
milioni di euro al giorno (per del ransomware. ultimi anni.
alcuni giorni) prima del ripri-
stino dei dati. La prima linea
Non mancano poi le campagne Come dimostrato in maniera
di spam a base di e-mail truf- Le difese contro incontrovertibile dal caso Enel,
faldine, siti di phishing e altri
meccanismi di attacco tradizio-
il ransomware una buona difesa contro il ran-
somware deve contare prima di
nali, un settore che vede prota- Come abbiamo visto in queste tutto su un software antivirus/
gonista il sempreverde Dharma pagine, la particolare catego- antimalware di buona qualità,
(scoperto nel 2016 e inizialmen- ria di minacce conosciuta come affidabile e costantemente ag-
te noto come CrySiS) nel feb- ransomware non prevede quasi giornato. Nel caso dei sistemi
braio del 2020. Dhrama offre un mai possibilità di appello: una Windows, bersaglio primario
servizio RAAS insolitamente volta attaccato con successo, ma non esclusivo dei malware
completo, garantendo persi- un network o un sistema in- cripta-file, il semplice sistema
no l’accesso a una piattaforma formatico è irrimediabilmente di sicurezza integrato (Micro-
remota di script preconfigurati compromesso e i dati, i nostri soft Defender) potrebbe non
(scoperti nell’agosto del 2020) preziosi dati personali, finan- essere né sufficiente né adegua-
da cui i “clienti” possono sca- ziari, aziendali o di qualsiasi to allo scopo. Ideale, in ambito
ricare e lanciare strumenti di altra natura non saranno più aziendale, è la possibilità di ge-
attacco e penetrazione contro accessibili a meno di sottomet- stione centralizzata della difesa
i server delle loro potenziali terci alla richiesta di riscatto di tutte le macchine connesse in
vittime. A marzo 2020, i fo- pervenuta dai criminali. E an- rete e la protezione fisica garan-
rum di hacker russi offrivano che in quel caso non esiste al- tita da sistemi firewall e router
in vendita il codice sorgente cuna garanzia che il pagamento ben configurati.
di Dhrama per 2.000 dollari, in Bitcoin ci permetta di riavere Parlando di aziende, l’acces-
quindi è altamente probabile il controllo completo dei nostri so da remoto è oggi diventato
che la minaccia continuerà a archivi digitali. uno dei principali strumenti
imperversare, proliferare e mu- Mai come nel caso del ran- (se non il principale) sfruttati
tare ancora in futuro. somware, insomma, vale il dai cyber-criminali per pene-
Scurrile e altamente detesta- detto “prevenire è meglio che trare nel network e depositare
bile è infine Fuckunicorn, ran- curare”. Perché la “cura”, og- il loro ransomware. Qualsiasi
somware apparentemente gi ancora ipotetica, contro i politica e interfaccia di RDP a
esclusivo per il mercato italia- malware crittograficamente uso interno andrebbe tenuta
no nato in seguito allo sviluppo sicuri richiederà forse l’inven- sotto strettissima osservazione,
della app Immuni per il contact zione (ancora lontana nel fu- blindata con sistemi di auten-
tracing contro il COVID-19. Il turo) dei computer quantistici ticazione avanzata (come ad
riscatto richiesto è di 300 eu- capaci di bucare qualsiasi crip- esempio quella a doppio fat-

116 PC Professionale | Novembre 2020


RANSOMWARE SICUREZZA

tore/multifattore), il software
aggiornato con le ultime patch
disponibili. E a riguardo delle
patch, l’Apocalisse mancata di
WannaCry insegna: usare una
versione vetusta di Windows,
come ad esempio il tutt’ora po-
polarissimo ma non più sup-
portato Window 7, rappresenta
sostanzialmente un invito, cor-
>>
ID Ransomware
tese e quasi irresistibile, a pren-
aiuta le vittime
dere di mira i nostri sistemi (e a riconoscere
quindi i nostri dati) spedito a la “razza” del
ogni singolo criminale informa- cripto-virus che
tico attivo in Rete. Da evitare, ha infettato i loro
peggio della peste. sistemi.

Backup, backup e assolutamente blindata con nisti e i business di medie di-


e ancora backup sistemi di sicurezza avanzati mensioni. Con “tre copie” dei
Come abbiamo visto nei pa- è, di fatto, l’unica vera arma dati si intende, ovviamente, la
ragrafi precedenti, il focus a disposizione delle aziende copia originale più due copie di
principale dei cyber-criminali e degli utenti per proteggere backup identiche, i “due sup-
specializzati in ransomware il business e i dati dall’assalto porti differenti” possono essere
consiste oggi nel sottrarre le dei ransomware. Veeam sug- gli hard interni del Pc/server
copie originali dei dati ai loro gerisce in tal senso di seguire più i supporti rimovibili come
legittimi proprietari, quindi la “regola dei backup 3-2-1”, chiavette Usb e/o dischi ottici;
procedere alla codifica dei file adottata da tempo come for- per location remota, infine, si
prima di chiedere un riscatto mula basilare per qualsiasi intende un sito completamente
per lo sblocco. Senza la pos- strategia di backup efficace e separato dal luogo in cui lavo-
sibilità di recuperare una co- di successo. riamo o gestiamo i nostri siste-
pia delle informazioni da un La regola dei backup 3-2-1 pre- mi informatici. È una location
backup recente, la vittima si vede tre postulati elementari, remota ad esempio un servizio
troverà costretta a pagare il ri- da rispettare sempre e comun- di storage cloud (ben protetto),
scatto o, peggio ancora, a dover que prima di qualsiasi altra oppure un’abitazione diversa
ripristinare i sistemi nella loro procedura: dalla nostra.
configurazione originaria. Se il Backup 3-2-1: tutto comincia
backup si trova su cloud, poi, la ➜ Archiviare almeno da qui. Qualsiasi altra misura
moderna interconnessione tra tre copie dei nostri dati; di archiviazione aggiuntiva a
le piattaforme di storage po- ➜ Salvare le copie su due questa regola aurea può essere
trebbe favorire piuttosto che in- supporti differenti; utile ad aumentare la protezio-
tralciare il lavoro dei criminali. ➜ Conservare una copia ne dei dati, in proporzione a
di backup in una location quanto tali dati siano sensibili
In ogni caso, il backup dei da- remota. o di valore.
ti costituisce uno strumento
cruciale nel contrasto effica- Regole facili, semplici da adot- Un aiuto dagli specialisti
ce alle minacce dei malware tare e da mettere in pratica sia Nel caso in cui fossimo già
cripta-file. Una strategia di per gli utenti consumer meno caduti vittime di un attacco
backup oculata, ben studiata avanzati che per i professio- ransomware, o la vittima si
rivolgesse a noi per consiglio
o aiuto, il prossimo passo da
fare è rivolgere la nostra atten-

LA REGOLA DEI BACKUP 3-2-1 zione agli specialisti che han-


no fatto del contrasto al ran-
somware la loro ragion d’essere
professionale.
Un sito Web come ID Ran-
somware (id-ransomware.malwa-
rehunterteam.com), ad esempio,
permette di caricare la nota
con la richiesta di riscatto, un
file cifrato o l’indirizzo e-mail
L’unica arma in grado di contrastare efficacemente l’azione del ransomware.

PC Professionale | Novembre 2020 117


SICUREZZA RANSOMWARE

GLI ATTACCHI
RANSOMWARE
DEL 2020

P
er tutto il corso del 2020, la società
di sicurezza statunitense BlackFog
ha stilato e mantenuto una lista
dettagliata degli attacchi ransomware
pubblicamente noti. Di seguito elenchiamo,
suddividendoli per mese, gli incidenti più
significativi e interessanti emersi durante
l’ultimo periodo.

Gennaio
➜ 1. Alla vigilia di capodanno, la società di
cambio Travelex cade vittima di ransomware l’attacco; John, Robert De Niro e Madonna, e minaccia
e sperimenta lo “spegnimento” dei suoi siti ➜ 2. L’intera città di Durham, nella di pubblicare 1 terabyte di informazioni
in 30 diversi paesi; il riscatto chiesto dai Carolina del Nord, viene messa offline dal private delle celebrità senza il pagamento
criminali è stimato in 6 milioni di dollari; ransomware Ryuk con problemi e disagi per del riscatto;
➜ 2. Negli USA, una sinagoga del New la polizia, i vigili del fuoco, i servizi online ➜ 3. Northwest Atlantic Fisheries
Jersey si vede recapitare una richiesta di dello stato e altro; Organization (NAFO), organizzazione
riscatto da 500 mila dollari; ➜ 3. La società di ricerca Hammersmith intergovernativa per la pesca in acque
➜ 3. Il network informatico del colosso colpita a Londra, subito prima di cominciare internazionali, viene “chiusa fuori” dai suoi
delle costruzioni francesi Bouygues viene i test per un possibile vaccino contro la sistemi di dati da un attacco ransomware.
paralizzato da un attacco, con una richiesta pandemia di COVID-19.
di riscatto da 10 milioni di dollari. Giugno
Aprile ➜ 1. Il Columbia College di Chicago
Febbraio ➜ 1. La compagnia energetica portoghese cade vittima del ransomware Netwalker,
➜ 1. La società di logistica australiana Toll Energias de Portugal (EDP) sperimenta un i criminali sostengono di aver rubato
Group è costretta a spegnere i suoi sistemi e attacco alle reti “non critiche” a opera del informazioni altamente sensibile durante
a ridurre, rallentare o annullare le consegne ransomware Ragnar Locker; la richiesta di l’attacco;
a causa di un ransomware; riscatto è pari a quasi 10 milioni di euro; ➜ 2. L’UCSF (University of California San
➜ 2. La compagnia petrolifera croata INA ➜ 2. Cognizant, colosso dei servizi IT Francisco) è costretta a pagare un riscatto
Group sperimenta effetti “paralizzanti” statunitense con 300.000 impiegati nel di 1,14 milioni di dollari per recuperare
sull’intero business per un attacco mondo, cade vittima della pericolosa gang l’accesso alle ricerche sul COVID-19 criptate
ransomware nel giorno di San Valentino; del ransomware Maze; dal ransomware;
➜ 3. Il colosso danese dei servizi ISS ➜ 3. L’azienda farmaceutica ExecuPharm ➜ 3. Il colosso automobilistico Honda
World si ritrova con i sistemi e le e-mail rivela di essere stata vittima di un attacco attaccato dal ransomware Snake, con
inaccessibili per centinaia di migliaia di ransomware che ha compromesso i dati conseguente chiusura delle sedi aziendali
dipendenti in 65 diversi paesi del mondo. riservati riferiti al business e ai dipendenti. negli USA, in Europa e Giappone.

Marzo Maggio Luglio


➜ 1. Visser Precision, contractor di colossi ➜ 1. Fresenius, principale operatore ➜ 1. Il ransomware colpisce (a maggio)
dell’industria statunitense come Lockheed europeo nel settore degli ospedali privati, e affonda Blackbaud, piattaforma cloud
Martin, Boeing, SpaceX e Tesla, viene preso colpito da un ransomware e “affondato” in che serve le necessità di più di 120
di mira dal ransomware DoppelPaymer; tutto il mondo; organizzazioni educative, università e
richiesto un riscatto con la minaccia (poi ➜ 2. Il ransomware REvil attacca Grubman associazioni non-profit;
messa parzialmente in pratica) di rendere Shire Meiselas & Sacks, studio legale di New ➜ 2. Un “massiccio” attacco mette
pubblici i dati riservati rubati durante York che tra i suoi clienti famosi vanta Elton in ginocchio il sistema IT di Telecom

118 PC Professionale | Novembre 2020


RANSOMWARE SICUREZZA

fornito dai cyber-criminali; in possibilità di scaricare uno


Argentina, colosso sudamericano delle
risposta, ID Ransomware iden- strumento di decriptazione
telecomunicazioni, con una richiesta di
tificherà la “razza” o il tipo per i ransomware meno avan-
riscatto in Monero pari a 7,5 milioni di dollari; di malware che ha attaccato e zati tecnologicamente o di cui
➜ 3. I dispositivi GPS e gli smartwatch compromesso i nostri sistemi. sono ben note le caratteristiche
prodotti da Garmin finiscono offline a I ransomware “supportati” da e il funzionamento.
causa dell’attacco della organizzazione ID Ransomware sono al mo- In 4 anni di attività, dicono le
cyber-criminale che si autodefinisce “Evil mento di scrivere 941, e la lista ultime stime pubblicate dal
Corp”, ma ritorna online in pochi giorni è in crescita costante. progetto, No More Ransom
dopo il pagamento (mai però ufficialmente Un servizio anti-ransomware ha permesso di risparmiare
confermato) di un riscatto milionario. ancora più completo e utile lo 632 milioni di dollari di riscatti
offre poi il progetto No More non pagati dalle vittime de-
Ransom (www.nomoreransom. gli attacchi a base di malwa-
Agosto org), sito in circolazione da re cripta-file, con 120 diversi
➜ 1. Il sistema di cartelle cliniche 4 anni che può contare sul strumenti di decriptazione
elettroniche (EHR) di Muskingum Valley contributo di svariate forze che hanno accumulato più
Health Center, in Ohio, viene colpito dal dell’ordine internazionali (Po- di 2,4 milioni di download
ransomware, i dati sensibili di oltre 7.000 lizia di Stato italiana inclusa), complessivi
pazienti rubati o compromessi; security enterprise di primaria
➜ 2. Il pericoloso ransomware Maze importanza come Kaspersky, Protezione
colpisce e affonda Canon, noto produttore esperti di settore e vari partner dal ransomware
nipponico di nel campo di imaging e tecnologici. in Windows 10
printing, causando disagi e problemi alle Oltre all’analisi dei file per In questi anni il problema del
identificare il ransomware ransomware ha raggiunto di-
comunicazioni interne e alla versione USA
che ci ha colpiti (tramite una mensioni e caratteristiche pre-
del sito Web ufficiale;
pagina chiamata Crypto She- occupanti, al punto da costrin-
➜ 3. Carnival, il più grande gruppo riff), No More Ransom include gere Microsoft a intervenire in
crocieristico del mondo, cade vittima una ricca sezione informativa prima persona con una funzio-
del ransomware. A rischio, e molto con domande&risposte sui nalità dedicata in Windows 10.
probabilmente rubati, i dati di 150.000 ransomware, una breve croni- Le versioni recenti del siste-
dipendenti e 13 milioni di ospiti (all’anno). storia del fenomeno (da AIDS ma operativo includono infatti
fino al 2015), consigli sulla pre- una “Protezione ransomware”
Settembre venzione delle infezioni, e la gestita da Windows Defender,
➜ 1. L’agenzia di immigrazione argentina
Dirección Nacional de Migraciones è
attaccata dal ransomware NetWalker, con
conseguente blocco temporaneo dei controlli
alla dogana da e verso il paese;
➜ 2. L’ospedale tedesco Düsseldorf
University Hospital viene colpito da un
ransomware che blocca gli interventi di
emergenza. Una donna in pericolo di vita
viene trasferita in un ospedale a chilometri di
distanza e muore, divenendo la prima vittima
ufficiale di un attacco a base di ransomware;
➜ 3. Il colosso italiano dell’eyewear
Luxottica viene colpito da un malware cripta-
file, ma i criminali non penetrano troppo a
fondo nella rete interna;
➜ 4. Universal Health Services, catena
statunitense di 400 ospedali privati, cade
vittima del ransomware Ryuk con Pc e
sistemi telefonici inaccessibili. Anche
in questo caso si parla di 4 morti, non

>>
confermate ufficialmente.
No More Ransom aiuta a sbloccare i file e a
documentarsi sulla minaccia del ransomware.

PC Professionale | Novembre 2020 119


SICUREZZA RANSOMWARE

un’opzione che quindi richie- mente l’utilizzo dell’opzione e smartphone, server, data cen-
de necessariamente l’attivazio- piuttosto consigliamo di adot- ter, centrali di controllo indu-
ne della protezione in tempo tare una strategia di backup un striali, causando danni econo-
reale dell’antivirus nativo di po’ più proattiva ed efficace. mici e concreti come forse mai
Windows e non può essere uti- Per quanto riguarda gli an- era stato registrato nella storia
lizzata in tandem con un anti- tivirus di terze parti, infine, del mondo digitale. In un certo
virus di terze parti. una qualche sorta di “prote- senso, gli attacchi ransomwa-
La Protezione ransomware di zione da ransomware” simile re sono anche la risposta piut-
Windows 10 prevede in pratica a quanto offerto da Windows tosto prevedibile al tentativo
di limitare l’accesso in scrittura Defender è stata oramai im- dell’industria hi-tech di spo-
alle cartelle da noi specificate, plementata nei prodotti più stare qualsiasi attività online.
in modo da impedire a even- popolari. In genere, diversa- In un mondo in cui il lavoro,
tuali ransomware di cifrare i mente dal suddetto Defender lo studio, l’intrattenimento, la
nostri dati e documenti più pre- è necessario acquistare una li- salute e le comunicazioni pas-
ziosi. L’opzione è facilmente cenza a pagamento per sfrut- sano per Internet e risiedono
accessibile tramite la app Im- tare questa e altre funzionalità sul cloud, i server remoti di
postazioni, richiamata la quale di protezione avanzate. aziende e istituzioni diventano
(con la combinazione da ta- facile bersaglio di un business
stiera Win+I) possiamo cerca- criminale con il vento assolu-
re “protezione ransomware” tamente in poppa. Conoscere
dalla casella in alto e quindi Conclusioni le caratteristiche della minac-
selezionare uno dei risultati cia dei malware cripta-file, e
della ricerca. Sotto molti punti di vista, il magari comportarsi in manie-
Una volta attivata l’opzione ransomware rappresenta l’e- ra oculata e critica quando si
Accesso alle cartelle controllato, voluzione definitiva del codi- tratta di sposare le magnifiche
Protezione ransomware ci met- ce malevolo a vocazione cri- sorti e progressive del mira-
terà a disposizione tre nuove minale. Quelli che una volta bolante futuro nel cloud, sono
pagine: Cronologia blocchi elenca erano solo “virus informati- oggi solo i primi, fondamen-
tutti i tentativi di accesso non ci”, oppure semplici esercizi tali passi per approntare una
autorizzato già bloccati, Cartelle stilistici di programmazio- strategia difensiva adeguata
protette ci permette di aggiun- ne in grado di spingere agli contro il ransomware. Aziende
gere (o rimuovere) nuove car- estremi le capacità del codice e utenti, siamo tutti nella stessa
telle da monitorare/bloccare eseguibile, sono usciti fuori barca. Il cripto-malware non
accanto a quelle predefinite dai Pc e hanno conquistato guarda in faccia a nessuno. •
di Windows, e con Consenti
app tramite accesso alle cartelle
di controllo potremo infine ag-
giungere un’applicazione alla
lista di quelle consentite nel ca-
so in cui Windows Defender
avesse bloccato l’accesso a un
programma legittimo.
Esiste poi un’ultima opzione di
Protezione ransomware, dedi-
cata all’uso di OneDrive per il
ripristino dei file eventualmen-
te compromessi e cifrati da un
ransomware. Vista la natura
piuttosto delicata del cloud sto-
rage, e il fatto che i cyber-cri-
minali sono diventati abilissimi
nello sfruttare l’archiviazione
remota contro le loro vittime, ci
sentiamo di sconsigliare calda-
>> Con Protezione ransomware Windows Defender è in grado
di sorvegliare le cartelle “protette” da noi specificate.

120 PC Professionale | Novembre 2020


POSTA RUBRICHE

POSTAHW
Per i vostri quesiti tecnici scrivete a rubrica.posta@pcprofessionale.eu
A cura di Gianluca Marcoccia

A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA RISPONDIAMO ESCLUSIVAMENTE A QUESITI TECNICI RELATIVI A PROBLEMI HARDWARE E SOFTWARE

Surface Pro 4
e le batterie scariche
Per la gestione del risparmio
energetico serve una perfetta
integrazione tra hardware,
firmware e sistema operativo.

D
a qualche tempo ho che ho reperito in Internet non i problemi di tenuta della Surface Pro 4:
un convertibile Sur- sono stati in alcun modo risolu- batteria. In pratica è stato ri- grazie a una serie
face Pro 4. Al mo- tivi. Potete consigliarmi qualche progettato l’intero sottosiste- di aggiornamenti
mento dell’acquisto metodo per eliminare questo fa- ma di power management, dedicati, adesso il
l’hardware era dav- stidioso inconveniente? operazione che ha richiesto
mantenimento della
vero innovativo e an- Antonio, via Internet l’intervento congiunto di In-
carica della batteria
che il design sicura- tel, produttore del processore
dovrebbe essere
mente accattivante. Purtroppo Il consumo irregolare delle bat- e del chipset, e di Microsoft,
il suddetto portatile presenta terie è uno degli inconvenienti come assemblatore e fornitore
garantito.
un grave problema ovvero, dei convertibili Microsoft più se- del sistema operativo. La lista
anche spegnendolo tramite gnalati dagli utenti. Nonostante i degli aggiornamenti, tutti ne-
Start-Arresta-Arresta, conti- forum dedicati a questi portatili cessari, è lunga e si dipana tra
nua a consumare energia co- siano pieni di suggerimenti, nes- firmware, driver di periferica
me se fosse in sospensione o suno di essi sembra aver risolto e componenti interni di Win-
ibernazione. Il primo tentativo in maniera soddi- dows: con l’ag-
che ho fatto è stato andare in sfacente il proble- Durata della batteria giornamento della
Impostazioni Batteria e poi su ma e se conside- o peso del notebook? flash eprom viene
Alimentazione e sospensione. riamo che alcuni Da sempre una delle installato il nuovo
Nelle Impostazioni aggiunti- modelli di questa Bios Uefi con il
ve ho selezionato la funzione famiglia, tra cui il
scelte più difficili! Surface System Ag-
del tasto di spegnimento in Surface Pro 4 del gregator Firmware
modo che arresti il computer. lettore, sono commercializzati v88.1081.257.0 che, in abbi-
Ma anche in questo modo il ormai da anni, possiamo com- namento al Surface Book Base
problema persiste. Il servizio di prendere l’insoddisfazione de- Firmware update v1.2.0.0 e al
assistenza tecnica di Microsoft, gli utenti. Nonostante in molti Surface Management Engine
da me interpellato più volte, avessero perso ogni speranza, v11.0.0.1202, consente una
è riuscito solo a fornirmi dei agli inizi di luglio scorso è stato migliore gestione delle tran-
driver che si sono poi rivelati rilasciato un massiccio pacchetto sizioni tra le varie modalità di
non compatibili con il mio por- di aggiornamenti che dovrebbe risparmio energetico, prolun-
tatile. Anche gli altri consigli risolvere in maniera definitiva gando la durata della batteria

PC Professionale | Novembre 2020 121


RUBRICHE POSTA

e la stabilità di sistema. A
corredo del firmware è stata
rilasciata anche una nuova
versione dell’Intel Management
Engine Interface v11.0.0.1176,
del driver Intel Precise Touch
Device v1.1.0.226, del driver
Intel Serial IO GPIO/I2C Host
Controller v30.63.1603.5 e del
gestore della grafica Intel HD
520 v20.19.15.4364 che sono
stati profondamente rimaneg-
giati per supportare in maniera
specifica l’hardware dei porta-
>>
tili di Microsoft.
Tutto il pacchetto è disponi-
bile mediante il servizio di Grazie al suo pannello
Windows Update e dovrebbe Ips il monitor BenQ
quindi essere installato auto- offre una buona
maticamente anche se, vista fedeltà del colore e un
la mole dell’aggiornamento, ampio angolo visuale.
il suo scaricamento potrebbe
richiedere qualche giorno, a
seconda della velocità di con-
nessione e del livello di conge- frequenza di refresh, opera-
stione dei server di Microsoft. Alt+Tab dovrebbe consentire zioni che obbligano il monitor
Se non si riuscisse a completare un immediato passaggio ad a cercare l’inizio del quadro
l’aggiornamento con la pro- altra sessione, cosa che il (o semiquadro) successivo.
cedura abituale si potrà sca- monitor BenQ fa, ma scon- Purtroppo le cose si compli-
ricare il materiale sotto forma tando una latenza di alcuni cano se il monitor è dotato
di pacchetto Msi all’indirizzo secondi in cui lo schermo di più ingressi, in quanto la
https://support.microsoft.com/ appare completamente nero. variazione sopra descritta po-
en-us/help/4023482. Invitiamo Ciò ovviamente rappresenta trebbe essere interpretata come
quindi il nostro lettore a armar- per chi sta giocando un fa- assenza di segnale, con la con-
si di pazienza e a eseguire gli stidioso inconveniente. Altra seguente scansione di tutti gli
aggiornamenti necessari grazie cosa che ho notato è che sem- ingressi alla ricerca di un altro
ai quali potrà finalmente otte- brerebbe un comportamento segnale video. A seconda del
nere la durata della batteria adottato con questo specifico numero di ingressi, della loro
che è lecito attendersi da un software, in quanto con altri tipologia (analogici, digitali o
convertibile di fascia alta come la risposta alla combinazione misti) questa operazione può
il Surface Pro 4. di tasti è immediata. Vi chie- richiedere da qualche istante a
do se siete a conoscenza di diversi secondi, durante i quali
questo comportamento e se lo schermo rimane oscurato.
ci siano degli accorgimenti A volte si può mitigare il pro-
Cambio sessione da adottare per aggirare il blema provando a utilizzare
e oscuramento problema.
Massimiliano, via Internet
i vari ingressi disponibili per
verificare se uno di essi riduce
dello schermo i tempi di attesa (se la scan-
La breve interruzione della sione è sequenziale, utilizzare
Ho da poco acquistato un mo- visualizzazione è un proble- l’ingresso che viene analizzato
nitor BenQ EW2780. Il suo ma comune, anche se varia per primo può velocizzare l’o-
funzionamento, in abbina- leggermente da un monitor perazione). Con altri monitor è
mento a un Pc desktop di fa- all’altro. Si verifica quando invece possibile disattivare (e
scia medio-alta, non ha dato viene modificato un qualsia- quindi escludere dalla scansio-
particolari problemi se non si parametro che riguarda la ne) le porte inutilizzate, verifi-
per una fastidiosa peculiarità, sincronizzazione, verticale o cate quindi se nei menu di con-
non riscontrata con il monitor orizzontale, del segnale video. figurazione dello schermo sia
precedente. Entrando nella Gli esempi più comuni sono prevista questa possibilità. Se il
sessione di gioco di League il cambiamento della risolu- monitor non offre impostazioni
of Legends, la combinazione zione dello schermo o della di questo tipo, un’alternativa è

122 PC Professionale | Novembre 2020


POSTA RUBRICHE

modificare la risoluzione e la Sono inoltre stati segnalati


frequenza di refresh del sistema diversi casi in cui l’Assi-
operativo adeguandola a quella stente notifiche può entrare Lenovo Ideapad
utilizzata durante il gioco. Così
facendo si dovrebbe riuscire al-
in conflitto con i software
coinvolti, portando anche
S340 e la durata
meno a ridurre i tempi di oscu- al crash dell’applicazione. della batteria
ramento. Purtroppo, come ben Di conseguenza vale la pena
sanno i giocatori più esigenti, verificare se con la disabi- Sono in possesso di un
quest’ultima strategia non è litazione di questa funzio- notebook Lenovo IdeaPad
esente da controindicazioni, in nalità si possano ridurre o S340 acquistato a dicembre
quanto le necessità di visualiz- eliminare i ritardi descritti scorso. Durante il periodo di
zazione del desktop del sistema dal lettore. Scorrete quindi lockdown l’ho utilizzato in
operativo sono ben diverse da la schermata sulla destra modo intensivo per lavorare
quelle dei software ludici. fino alle Regole automatiche, da casa e quindi ho tenuto
Fermi restando i problemi ap- in questa sezione ponete su il cavo di alimentazione
pena descritti, esiste una serie Spento il selettore Quando sto costantemente collegato.
di impostazioni di Windows utilizzando un gioco. Se utiliz- Adesso però mi sono accorto
10 che possono influenzare zate la duplicazione dello che la batteria è del tutto
il problema. Aprite quindi le schermo o avete impostato rovinata! Anche se la carico
Impostazioni di Windows dal un orario di attivazione per al 100% e spengo il laptop,
menu Start e fate clic sull’i- l’Assistente notifiche dovre- bastano pochi giorni e al
cona Sistema quindi, dalla te disabilitare anche queste momento di riaccenderlo il
colonna di sinistra, fate clic opzioni. Chiudete quindi le livello di carica è diminuito
su Assistente notifiche. Que- impostazioni di Windows e in maniera considerevole.
sta funzionalità di Windows riavviate il computer. Verifi- Pensavo che la batteria
è stata creata per impedire cate se con questa configu- del laptop avesse una
che le notifiche del sistema razione il problema sia stato protezione di qualche
operativo o di altre applica- eliminato o almeno ridotto. tipo, anche con il cavo
zioni possano interrompere Ricordiamo che, con que- di alimentazione sempre
il lavoro o l’esecuzione di al- sta opzione disabilitata, gli collegato. Può essere
tri software, che siano espansi altri applicativi potranno rilevante il fatto che ho
in modo da occupare il pieno nuovamente visualizzare i sempre usato Ubuntu/Linux
schermo. Purtroppo questa loro messaggi anche men- 20.04 LTS come sistema
funzionalità, potenzialmente tre sono in esecuzione i operativo? Esiste qualche
molto utile, causa dei notevoli giochi. Provvedete quindi accorgimento per evitare il
rallentamenti durante il pas- a chiudere tutti i programmi ripetersi di questi problemi
saggio tra modalità di visua- non strettamente necessari in futuro?
lizzazione diverse, inclusa la prima di iniziare sessioni Riccardo Valdarnini,
>>

combinazione di tasti Alt+Tab. ludiche impegnative. via Internet

La batteria sostitutiva
del Lenovo Ideapad
S340 è facilmente
reperibile sui siti di
aste online.

PC Professionale | Novembre 2020 123


RUBRICHE POSTA

Tenendo il cavo di alimenta- questa operazione i problemi zione) HandleLidSwitch


zione collegato anche dopo il di mantenimento della carica Docked=(impostazione)
completamento del processo persistono, sarà consigliabile
di ricarica la batteria conti- verificare le impostazioni del Assegnando a queste etichet-
nua a ricevere una leggera sistema operativo e, in parti- te il valore ignore la chiusura
tensione. In inglese questo colare, le azioni associate alle dello schermo non porterà
processo viene definito trickle varie funzioni di risparmio più a sospensione o iberna-
charging (ovvero caricamen- energetico. Esiste infatti la zione del portatile. Salvate il
to goccia a goccia) e serve possibilità che il portatile, file così modificato e riavviate
a compensare l’autoscarica invece di spegnersi del tutto, il computer per rendere effet-
degli accumulatori, facendo stia adottando una procedu- tive le modifiche.
in modo che nel momento in ra che gli consenta di riav- Se anche dopo queste opera-
cui viene scollegato l’alimen- viarsi più velocemente, che zioni il problema del mante-
tatore l’utente possa contare però comporta un maggiore nimento di carica continuasse
sul 100% di autonomia. Ef- consumo della batteria anche a presentarsi è possibile che la
fettivamente il processo di durante il periodo di inatti- batteria si sia effettivamente
caricamento continuativo vità. Per ripristinare il totale usurata, in tal caso per risol-
a lungo andare contribui- spegnimento dell’hardware vere il malfunzionamento
sce all’usura della batteria si dovranno disabilitare le sarà necessario procedere
ed è per questo motivo che modalità Suspend to Ram, Su- alla sostituzione. Purtroppo
in passato si consigliava di spend to Disk (ibernazione) e il pacco accumulatori non è
scollegare il pacco accumu- Suspend to Both (hybrid su- coperto dalla garanzia del
latori quando si prevedeva di spend). Per ottenere questo produttore e non è possibile
utilizzare per molti giorni il scopo è sufficiente digitare richiederne la sostituzione
computer portatile attaccato i comandi gratuita. Allo stesso modo,
alla rete elettrica. Purtroppo se ci si rivolgesse all’assisten-
questa raccomandazione non sudo systemctl mask za ufficiale, il costo sarebbe
può più essere seguita perché sleep.target suspend. tale da rendere antieconomica
i produttori hanno integrato target hibernate.target l’operazione.
le batterie all’interno dello hybrid-sleep.target Possiamo però rassicurare il
chassis e l’utente non può sudo systemctl restart nostro lettore, sui siti di aste
più scollegarle senza smon- systemd-logind.service online sono disponibili batte-
tare il computer. rie sostitutive a prezzi accet-
Il caso del lettore è però Per questa operazione sono tabili. Sarà sufficiente cerca-
strano perché, anche consi- necessari i privilegi di supe- re la sigla L18L3PF3 oppure
derando l’intenso utilizzo, rutente. Una volta impostati i L18L3PF2 che corrispondono
l’intervallo di tempo non ci target per sleep, suspend, hi- rispettivamente alla batteria
sembra sufficiente a causare bernate e hybrid-sleep a /dev/ da 52,5 Wh e a quella da 36
il livello di usura descritto. null lo shutdown del sistema Wh. Con una spesa intorno ai
Consigliamo quindi di ese- operativo potrà corrisponde- 60 euro sarà quindi possibile
guire una serie di verifiche: re solo al totale spegnimento, dotarsi di una batteria nuova
prima di tutto caricate la senza l’utilizzo di altri meto- da 52,5 Wh.
batteria al 100%, scollegate di di risparmio energetico. Se il proprio Ideapad fosse
il cavo di alimentazione e Un’altra impostazione che equipaggiato con la batteria
lasciate acceso il computer è consigliabile verificare è da 36 Wh, la sua sostituzione
fino a quando si spegnerà quella che definisce l’azione con quella da 52,5 Wh avrà
da solo all’esaurimento della da eseguire con la chiusura come ulteriore vantaggio un
carica. Ripetete l’operazione dello schermo sulla tastiera. consistente aumento dell’au-
almeno 3-4 volte. Accedete quindi alla configu- tonomia in mobilità.
Così facendo si dovrebbe razione del servizio di login La sostituzione della batte-
attivare la funzione di cali- digitando il comando ria può essere eseguita scol-
brazione della batteria, con legando il connettore del
la conseguente modifica dei sudo nano /etc/systemd/ pacco accumulatori fornito
valori di voltaggio massimo logind.conf a corredo e collocando al suo
e minimo registrati dal Bios. posto quello nuovo. Purtrop-
Questa operazione garanti- (anche in questo caso sono po, nonostante la semplicità
sce che il portatile possa necessari i privilegi di supe- dell’operazione, per portarla
utilizzare completamente la rutente). Scorrete il file fino a termine si dovrà smontare
carica della batteria, evitan- a individuare le righe lo chassis del portatile e ciò
do spegnimenti (o standby) annullerà l’eventuale garan-
cautelativi. Se anche dopo HandleLidSwitch=(imposta zia residua del produttore.

124 PC Professionale | Novembre 2020


POSTA RUBRICHE

POSTASW A cura di Gianluca Marcoccia

Client postali e la sincronizzazione


di calendari e contatti
Mentre la posta elettronica
è standardizzata, la gestione
di contatti e calendari richiede
sinergia tra client e server.

V
orrei sostituire la
mia casella postale
Gmail con un’altra
che sia priva di
pubblicità, rispet-
ti la privacy (non
necessariamente
cifrata come Pro-
tonmail), abbia servizi come
calendario, agenda, remin-
der, ecc. e sia utilizzabile con
un client come Thunderbird.
Sono disposto a prendere in l’arrivo degli annunci pubbli- a pagamento spesso hanno L’add-on Lightning
considerazione anche servizi citari delle aziende che acqui- anche minori restrizioni sul aggiunge
a pagamento. Con una ricerca stano i dati di profilazione. Per numero di messaggi giorna- a Thunderbird
in Rete ho notato che questo aggirare questi problemi l’u- lieri in uscita, sulle dimensioni le funzioni di
tipo di e-mail sono dedicate nico modo è sottoscrivere un degli allegati e sulla capacità di sincronizzazione
principalmente alle aziende. servizio di posta elettronica a archiviazione sul server. per calendari
Esistono alternative per pri- pagamento. Le caselle postali Per quanto riguarda l’accesso e contatti.
vati o le caratteristiche che mi di questo tipo non sono sotto- alle caselle postali le procedu-
sono necessarie sono disponi- poste alle clausole vessatorie re sono ben definite e i proto-
bili solo per i servizi postali in che affliggono inevitabilmente colli del tutto standardizzati
ambito enterprise? quelle gratuite. quindi, indipendentemente
Walter, via Internet Si avrà quindi il pieno rispet- dal fornitore di servizio e dal
to della privacy, non saranno software client, la compatibi-
Per le caselle postali gratuite, i visualizzati annunci pubblici- lità è sempre garantita. Per la
costi dei servizi sono sostenuti tari durante l’accesso via web gestione di contatti, calendari,
dalle pubblicità visualizzate e non si avranno restrizioni agende e tutte le funzioni a
durante la consultazione e dal- nell’utilizzo dei protocolli per essi collegate purtroppo la si-
la raccolta delle informazioni il trasferimento dei messaggi, tuazione è più complicata. Da
relative all’utente. Ciò ovvia- come Pop3 (Post Office Proto- un lato della barricata vi sono i
mente influenza anche i servizi col 3) o il più flessibile Imap servizi basati su tecnologia Mi-
correlati, ad esempio il filtro (Internet Message Access Pro- crosoft. Il primo tentativo per
anti-spam non potrà impedire tocol). Inoltre le caselle postali gestire in maniera integrata

PC Professionale | Novembre 2020 125


RUBRICHE POSTA

posta elettronica, calendari, servizi Apple come iCloud e dei calendari e della rubrica
contatti e note personali è sta- macOS Server, ma non sono grazie all’add-on Lightning.
to il protocollo Mapi (Messa- supportati dai provider che Nelle ultime release di Thun-
ging Application Programming adottano Microsoft Exchange derbird questo add-on è for-
Interface), il quale è supporta- oppure da Outlook.com. nito preinstallato. Se invece
to quasi esclusivamente dalle Come ultima alternativa esiste avete scelto di mantenere una
varie declinazioni del client lo standard WebDav che con- versione più conservativa del
Outlook. I servizi di questo sente di sincronizzare mail, client postale dovrete proce-
tipo sono implementati da calendari e contatti. Questo dere manualmente alla sua
server che adottano la piat- metodo si basa su un server installazione. Per le informa-
taforma Microsoft Exchange e Http standard, in tutto simile zioni al riguardo è possibile
anche da Google, ma solo per a quelli utilizzati per la pub- fare riferimento alla pagina
i suoi servizi a pagamento. blicazione dei siti web. Il van- ufficiale www.thunderbird.net/
Con lo scopo di sostituire taggio di questa soluzione è en-US/calendar/.
Mapi è stato poi introdotto che il server utilizzato per la
Exchange Active Sync (Eas) che sincronizzazione può essere
ha avuto una buona diffusio- gestito in proprio, senza biso-
ne sui sistemi operativi mobi- gno di appoggiarsi a provider Windows 10 e la
le ma non altrettanto sui client
per computer da scrivania.
istituzionali. Purtroppo anche
quest’ultima soluzione non è
rimozione del file
Infatti, per questi ultimi, l’in- esente da problemi, infatti il DumpStack.log
teroperabilità è limitata quasi protocollo Http non è stato
esclusivamente a Office 365 e progettato per la condivisione Ho aggiornato il mio Pc alla
ad alcune versioni specifiche in tempo reale di file e quindi versione 2004 di Windows 10
di Windows Mail, apparse per le operazioni di sincronizza- Pro e dopo questa operazione
breve tempo su Windows 8. zione risultano meno effi- ho notato in C:\ la presen-
Dal lato server, anche questo cienti rispetto alle soluzioni za del file DumpStack.log.
standard è dipendente dall’e- precedenti. tmp. Questo file, che prima
cosistema Microsoft, quindi In base a quanto appena dell’aggiornamento non c’era,
Outlook.com (Hotmail), i spiegato, la sincronizzazio- è nascosto e bloccato e quindi
servizi abbinati a Office 365, ne di calendari e contatti è non è possibile né copiarlo
Google (per i servizi a paga- una sinergia tra il server e né cancellarlo. A cosa è do-
mento) e dagli altri server il client, che devono essere vuto? Potete spiegarmi come
basati su Exchange. Infine in grado di supportare uno eliminarlo?
merita di essere menzionato standard comune. La scelta Edoardo Andenna, via
anche Exchange Web Services del fornitore del servizio sa- Internet
(Ews), il quale non ha avuto rà quindi limitata dai client
un’adeguata diffusione sui che si intende utilizzare, sia Il Dump stack logging è una
dispositivi mobili e anche in sui propri dispositivi mobile funzionalità che è stata intro-
questo caso il suo funziona- (smartphone, tablet e così via) dotta per la prima volta con
mento è strettamente legato sia sul computer da scrivania. Windows 8. Se viene abilita-
a software Microsoft, sia dal Il client postale Thunderbird, ta consente la creazione di
lato client sia dal lato server. prodotto da Mozilla, integra un archivio di informazioni
Sull’altro fronte vi sono i al suo interno la gestione utili a individuare l’origine
protocolli CalDav e CardDav.
Questi due standard, aperti
e liberi da royalty, sono stati
sviluppati da Apple, Oracle e
CommerceNet e consentono
la sincronizzazione dei ca-
lendari e dei contatti. Sul lato
client sono supportati dalle
revisioni recenti dei sistemi
operativi mobile e, tramite
software appositi, anche dai
computer da scrivania. Dal
lato server sono disponibili
se si utilizzano le piattafor-
me Google, Yahoo (compre- Il file Dumpstack.log.tmp non può essere eliminato perché
so Aol), oltre ovviamente ai è continuamente aggiornato dal sistema operativo.

126 PC Professionale | Novembre 2020


POSTA RUBRICHE

dei problemi hardware o


software che portano alla
schermata blu di errore di
Windows. La diagnostica,
prodotta dal componente di
sistema Crashdmp.sys, può es-
sere impostata a diversi livelli
di dettaglio ed è normalmen-
te archiviata nella directory
principale dell’unità in cui
è installato il sistema ope-

>>
rativo. I nomi dei file sono
DumpStack.log e DumpStack.
log.tmp. Nella maggior parte
dei casi è possibile cancellare Alcune funzioni di protezione di Windows 10 possono impedire
il primo senza problemi men- il normale funzionamento dell’utility Backup e ripristino.
tre il secondo risulta bloccato
perché il sistema operativo
ne aggiorna continuamente
il contenuto. applicare gli aggiornamenti
Se si desidera eliminare en- importanti. Inoltre secondo voi
trambi i file è possibile farlo Windows Backup e è accettabile che Microsoft ci
dopo aver disabilitato la re-
lativa funzione. Agite come
l’errore 0x81000036 tolga strumenti come questo
senza il minimo preavviso?
segue: Il mio problema riguarda la Andrea Cavanna, via Internet
➜1 aprite l’editor del Registro creazione dell’immagine delle
di configurazione e raggiunge- partizioni di sistema. Quan- Come riportato dal nostro let-
te la chiave do avvio la relativa procedu- tore, la funzione di Backup e
ra non vengono riconosciuti i ripristino è da lungo tempo de-
HKEY_LOCAL_ dischi collegati alle porte Usb precata ma Microsoft non ha
MACHINE\SYSTEM\ e ricevo un messaggio che potuto rimuoverla dal sistema
CurrentControlSet\ mi informa che: “Impossibile operativo perché ciò impedi-
Control\CrashControl trovare dispositivi di backup rebbe agli utenti di recuperare
nel computer in uso. Le infor- il materiale contenuto negli
➜2 qui troverete l’etichetta mazioni seguenti potrebbero archivi creati in precedenza.
EnableLogFile al quale dovrete spiegare la causa del proble- Di fatto l’utility Windows Ba-
assegnare il valore 00000000. ma: 0x81000036. Chiudere ckup è presente e può quindi
Se questa etichetta non fosse Windows Backup e riprova- essere ancora utilizzata. Con
presente provvedete a crearla re”. Ho ritentato più volte la ogni probabilità le difficoltà
assegnandole il tipo Dword, stessa operazione ma nessuna incontrate dal nostro lettore
➜3 chiudendo l’editor delle tre opzioni disponibili
le modifiche diverranno ha funzionato. Contattando il
permanenti, forum del supporto tecnico per
➜4 riavviate il computer. questo problema ho ricevuto
una risposta sconcertante, ov-
Dopo questa operazione sarà vero che l’utility interna per
possibile rimuovere entrambi la creazione delle immagini
i file dalla cartella principale. di sistema è ormai deprecata
Facciamo comunque presente dalla stessa Microsoft. Sempre
che, a meno di situazioni par- nello stesso forum mi è stato
ticolari, i due file DumpStack. suggerito di usare software
log e DumpStack.log.tmp occu- alternativi come Macrium Re-
pano pochi Kbyte e possono flect, i software di gestione
quindi essere tranquillamente delle partizioni di Aomei o Ea-
ignorati. Se invece lo spazio seUS o, infine, uno strumento
occupato risultasse rilevante di clonazione come CloneZilla.
sarà sicuramente consigliabile È possibile che Microsoft eli-
procedere alla loro eliminazio- mini una funzione così vita-
ne che contribuirà a liberare le? Personalmente ho sempre
spazio prezioso sull’unità di consigliato di creare un’im-
avvio del sistema operativo. magine del sistema prima di

PC Professionale | Novembre 2020 127


RUBRICHE POSTA

sono dovute all’interazione di protezione del sistema sapete, Microsoft ha deciso di


con alcune funzioni di sicu- operativo. interrompere il supporto per
rezza del più recente sistema Il nostro lettore dovreb- Windows 7 e io mi sono trovato
operativo di Microsoft. be comunque prendere in a dover acquistare una licenza
Per accedere alle relative considerazione il consiglio Esd di Windows 10 Pro a 32
impostazioni si dovrà agire di utilizzare un software al- bit che ho installato su una
come segue: ternativo, come ad esempio nuova unità Ssd acquistata per
➜1 tramite la funzione di ri- Macrium Reflect, in quanto l’occasione. Sapendo che con il
cerca nel pulsante Start indi- i nuovi strumenti di backup mio sistema in dual boot avrei
viduate il Pannello di controllo offrono una migliore inte- potuto avere dei problemi se
e apritelo, grazione con Windows 10 avessi mantenuto l’avvio rapi-
➜2 fate clic su Programmi rispetto all’utility Backup do, ho provveduto a disabili-
e, nella sezione Programmi e e ripristino di Microsoft, la tarlo sia nella versione a 32 bit
funzionalità, fate clic su Atti- quale non è stata più aggior- appena installata sia nell’altra
va o disattiva funzionalità di nata da quando era fornita a a 64 bit.
Windows, corredo di Windows 7. Potete immaginare il mio di-
➜3 nella finestra che appari- sappunto quando pochi giorni
rà, scorrete la lista fino all’op- fa all’accensione sono stato
zione Sandbox di Windows, informato che doveva essere
togliete il segno di spunta e Dual boot effettuato il controllo di coe-
confermate la scelta,
➜4 provate ora a eseguire
e la funzione avvio renza su uno dei dischi, in se-
guito al quale mi sono ritrovato
nuovamente Windows Backup. rapido di Windows con la partizione di avvio (a 64
Se il problema persiste, le bit) inaccessibile! Ho cercato
altre opzioni che possono Per motivi di compatibilità di recuperarla ma alla fine ho
impedire il corretto funziona- con alcuni programmi a 16 dovuto reinstallare da capo il
mento di questa utility sono bit autoprodotti, non apprez- sistema operativo e tutti i pro-
Windows Defender Application zando gli ambienti virtuali grammi. Per fortuna prima di
Guard e le impostazioni re- gratuiti e non ritenendo ab- procedere alla reinstallazione
lative alla virtualizzazione bastanza efficiente l’emu- ho controllato se l’avvio rapi-
Hyper-V. Provate a disabi- latore gratuito DosBox, ho do fosse ancora disattivato e
litarle, una alla volta, fino a mantenuto sul mio Pc una ho scoperto che (immagino a
individuare quella che sta doppia installazione di Win- seguito di un aggiornamento)
influenzando il software di dows. Fino a poco tempo fa questo era stato nuovamente
backup. Una volta portato avevo un Windows 7 a 32 abilitato! Avendo l’abitudine di
a termine le operazioni di bit (che consente l’esecu- effettuare backup, alla fine il
archiviazione è consiglia- zione dei programmi a 16 materiale perso è limitato, ma
bile ripristinare le imposta- bit) e per tutto il resto un sono contrariato per il compor-
zioni preesistenti, in modo altro Windows 10 a 64 bit. tamento di Microsoft!
da non diminuire il livello A gennaio scorso, come ben È mai possibile che non vengano

>>
Nelle configurazioni
hardware di ultima
generazione i vantaggi
della funzione di Avvio
rapido sono molto
limitati.

128 PC Professionale | Novembre 2020


POSTA RUBRICHE

rispettate le scelte dell’utente ricominciare direttamente, una abitudine di Microsoft


e si ripristinino le condizioni senza altre attese. ormai consolidata. In alcuni
ritenute (da loro) migliori in Con questo stratagemma è casi il ripetersi del problema è
barba a ogni logica? Possibile possibile evitare tutte le fasi tale da far pensare addirittura
che tutti gli utenti debbano di inizializzazione che altri- a un accanimento, ad esem-
essere considerati incapaci menti devono seguire una pio come avviene con l’Adobe
di intendere e di volere? La rigida sequenza ovvero il Reader, che vede il proprio
brutta esperienza mi ha però caricamento del nucleo, dei abbinamento ai file Pdf re-
stimolato a cercare una solu- driver, seguiti dai servizi e vocato a ogni aggiornamento
zione. Non ritenendo fattibile infine il passaggio alla ses- del browser Edge. Allo stesso
controllare ogni volta lo stato sione utente. Con le configu- modo Microsoft si riserva di
dell’avvio rapido, ho inserito razioni hardware di qualche ripristinare le impostazioni
nella cartella di esecuzione anno fa, in particolare prima che potrebbero essere state
automatica un programmino che le unità Ssd fossero di- modificate da software inde-
che verifica la chiave del Re- sponibili a prezzi accettabili, siderati o che non rispettano
gistro HiberbootEnabled. Se questa tecnica consentiva di le sue linee guida. È questo
è rimasta inalterata viene vi- ridurre in maniera il caso di CCle-
sualizzato un semaforo verde, sensibile i tempi Il dual-boot aner: il softwa-
se invece è stata reimpostata di accensione del e la funzione re di pulizia di
a 1 si presenta un semaforo computer. Con le Piriform acce-
di avvio rapido
rosso e, a quel punto, so che nuove memorie deva al Registro
devo intervenire per evitare di massa allo sta- non vanno di configurazione
guai. Comunque vi sembra to solido la diffe- molto d’accordo… in maniera non
serio che Microsoft modifi- renza tra l’avvio gradita a Micro-
chi impostazioni che possono rapido e il caricamento tra- soft e per questo era stato,
rivelarsi dannose in partico- dizionale si è ridotta a qual- con decisione unilaterale,
lari configurazioni? Inoltre che secondo e, se si tengono oggetto di eliminazione. Pro-
questi comportamenti si ri- in considerazione le possibili babilmente dopo aver imple-
petono periodicamente: con controindicazioni, il rapporto mentato le modifiche richie-
un aggiornamento Microsoft costi/benefici può diventare ste da Microsoft, le versioni
ha fatto sparire i giochi che negativo. In particolare, co- successive di CCleaner sono
prima erano forniti a corredo me segnalato dal lettore, le state riammesse e ora posso-
con Windows, un altro hotfix difficoltà nel mantenere la no essere di nuovo utilizzate
ha cancellato l’utility CClea- funzione di avvio rapido sui senza restrizioni.
ner… e questi sono solo alcuni sistemi dual-boot sono state Discorso a parte per i vide-
esempi! più volte segnalate nei grup- ogiochi forniti a corredo di
Luciano Leonio, via Internet pi di discussione dedicati ai Windows, i quali sono stati
sistemi operativi di Microsoft sostituiti dalle loro versio-
La funzione di avvio rapido e spesso portano alla necessi- ni “app” che, se non sono
(in precedenza nota anche tà di eseguire il controllo di preinstallate, potranno essere
con il nome hybrid boot) è un consistenza sui dischi a cui si scaricate gratuitamente dal
metodo alternativo di inizia- accede da entrambe le instal- Windows Store. Dobbiamo
lizzazione dell’hardware che lazioni di Windows. comunque segnalare che ri-
consente di ridurre i tempi Nella maggior parte dei casi spetto a quella tradizionale
di caricamento del sistema però il problema si limita alla la nuova versione aggiunge
operativo. Questa tecnica perdita di tempo conseguen- una piccola seccatura, ovvero
trae ispirazione dalla fun- za dell’esecuzione dell’utility la visualizzazione di messag-
zione di ibernazione già in Chkdsk. Più rari sono i casi in gi pubblicitari prima di ogni
uso sui computer portatili e cui si verificano delle vere e partita. Purtroppo la tenden-
consiste nella creazione di proprie perdite di dati. Invi- za ad aggiungere (o togliere)
una immagine del nucleo tiamo quindi il nostro lettore componenti e impostazioni
del sistema operativo in me- a eseguire, oltre al Chkdsk di del sistema operativo è una
moria che, al momento dello Windows, anche una scansio- caratteristica dell’approccio
spegnimento del computer, ne completa con l’utility dia- Saas (software as a service) al
viene salvata sull’unità di gnostica del produttore delle quale Microsoft sta cercan-
avvio. Alla riaccensione, in- memorie di massa, in modo do, sempre più, di abituare la
vece di caricare da capo tutti da accertare che il problema propria clientela. Riteniamo
i componenti, l’immagine del non dipenda in alcun modo quindi molto probabile che
nucleo di Windows viene ri- dalle unità coinvolte. eventi come quelli appena
portata nella Ram e il funzio- Purtroppo l’azzeramento del- descritti siano destinati a ri-
namento del computer può le impostazioni dell’utente è petersi in futuro.  •

PC Professionale | Novembre 2020 129


HOWTO
Di Dario Orlandi; ha collaborato Alfonso Maruccia

SISTEMI OPERATIVI nella parte bassa del tool. Te-


WINDOWS 10
stato su Windows 2004, il sup-
Usare gli emoji
1 in Windows 10
porto nativo per gli Emoji di
Windows 10 funziona senza
particolari problemi in appli-
Le versioni più recenti di cazioni per documenti e file
Windows 10 includono un testuali come Blocco note e
selettore di emoji, un piccolo Word, o anche con il browser.
tool richiamabile a schermo In teoria il tool dovrebbe com-
quando si desidera usare gli portarsi nella stessa maniera
emoji per arricchire documen- con qualsiasi programma sia
ti e comunicazioni testuali: la in grado di supportare l’im-
migliore alternativa software missione di testo e simboli in
a una soluzione hardware a formato Unicode.
base di emoji come le nuove
tastiere con tasto dedicato. WINDOWS 10
Per usare gli emoji in Win-
dows 10 basta spostare il cur-
sore del mouse in un punto
del documento (o della pa-
2 Gestione
Aggiungere
attività
gina Web, o di qualsiasi altra all’area di notifica
applicazione permetta input
testuali), quindi premere la L’utility nativa di Windows
scorciatoia da tastiera Win- nota come Gestione attività
dows+. (carattere punto). (in inglese Task Manager) è
Questa combinazione di tasti potenzialmente molto utile
apre una piccola finestra con- per tenere sotto controllo l’uso
tenente gli emoji; per filtrare delle risorse di sistema, ma le
l’elenco basterà digitare la impostazioni predefinite ne-
parola di cui si cerca il sim- cessitano di qualche modifica
bolo pittografico (per esempio prima che il tool esprima al
sorriso, cane, torta e così via). meglio la sua vocazione per il
La ricerca permette di in- monitoraggio.
dividuare l’emoji più perti- Il controllo in tempo reale del-
nente tra quelli disponibili, lo stato del sistema funziona
quindi basta selezionare col meglio quando la finestra di
mouse quello che prescelto Gestione attività è invisibile e
per inserirlo direttamente in l’icona corrispondente è attiva
corrispondenza del cursore.
In alternativa, si possono sfo-
gliare manualmente le pagine
nell’Area di notifica della bar-
ra delle applicazioni di Win-
dows. Dopo aver richiamato la >>
1
di emoji muovendosi tra le finestra del tool, per esempio
diverse categorie disponibili con la scorciatoia da tastiera

130 PC Professionale | Novembre 2020


HOWTO RUBRICHE

Ctrl+Maiusc+Esc, l’opzione si
attiva facilmente accedendo al
menu Opzioni e selezionando
la voce Nascondi se ridotto a
icona. Dopo aver modificato
questa opzione, la finestra di
Gestione attività potrà essere
minimizzata per far comparire
nell’area di notifica della bar-
ra delle applicazioni un’icona
con l’indicazione del carico del
processore. Posizionando il
cursore del mouse sull’icona,
verranno visualizzate anche
le altre statistiche di utilizzo

2
inerenti la memoria Ram, il
sottosistema di storage e la
connessione di rete.
Semplice, essenziale e a costo
zero: l’icona di Gestione attività
nell’Area di notifica offre una più del normale. È quindi utile Un’alternativa ancor più ra-
panoramica veloce sul modo in sapere come verificare la situa- pida è richiamare Spotlight,
cui Windows e le applicazioni zione, o addirittura aggiunge- premendo Command+Barra
in esecuzione stanno utilizzan- re al dock un’icona capace di Spaziatrice sulla tastiera, e
do le risorse del sistema. Se mostrare la situazione istan- poi digitare Monitoraggio nel-
qualcosa non va con i software tanea e perfino l’andamento la casella di ricerca; il primo
attivi, le informazioni raccolte negli ultimi secondi. Per fortu- risultato sarà proprio l’utility
potrebbero bastare per eviden- na, il sistema operativo integra cercata. L’interfaccia princi-
ziare l’anomalia e consentire di già il necessario, anche se non pale del tool mostra l’elenco
porvi rimedio. tutti conoscono gli strumenti dei processi in esecuzione,
e la procedura da utilizzare. ciascuno affiancato da una
MACOS Scopriamo come procedere. serie di dati tra cui, appun-
Il tool di sistema dedicato to, il carico sul processore.

3 Tenere sotto
controllo il carico
all’analisi delle prestazioni
si chiama Monitoraggio at-
tività; per richiamarlo si può
Dopo aver chiuso la sua fi-
nestra principale, però, il tool
rimarrà attivo in background,
del processore aprire il Finder, selezionare come consuetudine in macOS;
la voce Vai/Utility (o sfrut- pochi sanno che in questo ca-
Quando macOS rallenta e tare la scorciatoia da tastie- so l’esecuzione sullo sfondo
smette di rispondere con la ra Command+Maiusc+U): in consente di ottenere infor-
consueta rapidità, è possibile questa cartella si potrà trova- mazioni interessanti anche
che qualche processo attivo re l’icona dell’applicazione, senza riaprire l’interfaccia
stia impegnando il processore avviabile con un doppio clic. principale: basta fare clic

PC Professionale | Novembre 2020 131


RUBRICHE HOWTO

i sistemi operativi basati su


Linux è iniziato a crescere, e
si è quindi diffusa anche una
modalità di distribuzione al-
ternativa. Un ottimo esempio
è il client per Todoist, un ec-
cellente servizio di gestione
degli impegni utilizzabile an-
che gratuitamente (seppure
con alcune limitazioni), di cui
abbiamo parlato più volte su
PC Professionale.
Il software è distribuito come
pacchetto Snap, uno standard
relativamente recente che
offre il vantaggio di essere
agnostico rispetto alla parti-
colare distribuzione utilizzata
(a patto che sia disponibile un
gestore snap da installare o
eventualmente attivare). Nel
caso di Ubuntu, che useremo
come riferimento per i pas-
saggi da compiere, il compito
è ancora più semplice, poiché
il supporto a Snap è già in-
stallato e attivo per default. A
prescindere dalla particolare
variante di Linux utilizzata,
una volta installato il suppor-
to a Snap è sufficiente aprire
il terminale e digitare il co-
mando seguente:

sudo snap install


todoist

4
Nel caso di Ubuntu (e di altre
distribuzioni in cui lo Snap
Store è già configurato per
default), per una volta il ricor-
so al terminale è addirittura
destro sull’icona e richiamare superfluo: basta aprire la pa-
LINUX
il menu contestuale per tro- gina di Todoist nello store di
vare il sottomenu Icona Dock,
Installare SnapCraft (https://snapcraft.io/
che propone diverse alterna-
tive interessanti: selezionando
Mostra uso CPU, per esempio,
4 il client ufficiale
di Todoist
todoist), fare clic sul pulsante
Install in alto a destra e poi
su View in Desktop store per
l’icona si trasformerà in una aprire l’interfaccia la pagina
barra a segmenti che indica il Tradizionalmente, il software del tool in Ubuntu Software.
livello di occupazione istanta- per i sistemi Linux è svilup- Dopo aver fatto clic su In-
neo, mentre Mostra cronologia pato dalla community open stalla e inserito per conferma
CPU proporrà invece un pic- source e distribuito secondo i la password dell’utente, il
colo grafico con l’andamen- canali consueti, come i reposi- download e l’installazione
to del carico del processore tory ufficiali delle varie distri- si avvieranno e si complete-
negli ultimi secondi. Inoltre, buzioni oppure quelli creati ranno automaticamente nel
il menu contestuale propone e mantenuti da singoli svi- giro di qualche decina di se-
anche due ulteriori opzioni luppatori. Negli ultimi tem- condi. Una volta installato, il
per visualizzare il livello di pi, però, il numero di servizi client potrà essere aperto co-
utilizzo delle connessioni di e prodotti commerciali che me di consueto, direttamente
rete e delle memorie di massa. hanno iniziato a supportare dall'interfaccia di Ubuntu.

132 PC Professionale | Novembre 2020


HOWTO RUBRICHE

WINDOWS 10
Disabilitare la sfocatura
dello sfondo di avvio

A A
partire dalla versione 1903, Windows 10
applica una sfocatura all’immagine di
benvenuto (figura A) quando l’utente effettua
il login oppure blocca il sistema. L’impostazione è
attiva per default e – in perfetto stile Microsoft – non A
è facile da disabilitare senza conseguenze sull’intera
interfaccia del sistema operativo.
Il modo più semplice per disattivare questo effetto,
infatti, consiste nell’aprire la app Impostazioni (per
esempio con la scorciatoia da tastiera Windows+I),
scegliere Personalizzazione, Colori e infine disattivare
l’opzione Effetti di trasparenza (figura B).
In questo modo l’effetto di sfocatura sarà disabilitato

BB
per la schermata di avvio e di blocco, ma saranno
disattivati anche tutti gli altri effetti di trasparenza negli
elementi dell’interfaccia di Windows 10 (figura C), come
per esempio la barra delle applicazioni.
Un modo decisamente meno invasivo per risolvere
il problema, che permette di non dover rinunciare
a tutti gli altri effetti di trasparenza implementati
nell’interfaccia del sistema operativo, prevede invece
la modifica del Registro di Windows tramite l’editor
dedicato. Richiamate la finestra di esecuzione con
la scorciatoia da tastiera Windows+R, digitate la
stringa regedit (figura D) e confermate con Invio. Una
volta aperta l’interfaccia dell’editor, navigate fino alla
chiave seguente: C
Computer\HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\
Policies\Microsoft\Windows\System

Se la chiave non esiste, basta crearla all’interno


della chiave precedente (Computer\HKEY_
LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\

D
Windows). In System occorre poi creare un nuovo

D
valore DWORD a 32-bit, assegnargli il nome
DisableAcrylicBackgroundOnLogon (figura E),
impostare il valore 1 e infine riavviare. A questo
punto Windows 10 mostrerà uno sfondo di avvio e
blocco senza effetto di sfocatura, esattamente come
avveniva prima dell’aggiornamento alla release 1903.
Diversamente da altri metodi, la modifica del registro
che abbiamo suggerito è in grado di raggiungere

EE
il risultato indipendentemente dall’edizione di
Windows 10 a cui è applicata.
F
PC Professionale | Novembre 2020 133
APPLICAZIONI
STEAM eccezione dei giochi acqui- denaro elencate da Steam
stati su dischi ottici, quello sono in dollari Usa, e a

1 Scoprire
il totale speso
speso prima del 17 aprile
2015 (OldSpend) e quello
eventualmente speso su
quanto pare non si può
modificare la valuta visua-
lizzata nella pagina. In al-
Gli utenti di Steam tendono un account della piattafor- ternativa, l’accesso ai fondi
ad accumulare un gran nu- ma cinese Perfect World spesi sulla piattaforma di
mero di acquisti nel corso (PWSpend). Le somme di digital delivery è possibile
del tempo, un fenomeno
alimentato anche dall’abi-
tudine di Valve di offrire
ogni spesso sconti e offer-
te speciali anche su titoli
costosi e molto apprezzati
dai giocatori. Per frenare
le tendenze consumistiche
ed evitare di infliggere duri
colpi al portafogli a causa
dei famigerati saldi Steam, si
può visualizzare un riassun-
to completo di tutto il denaro
speso sulla piattaforma di
digital delivery videoludico
statunitense.
Per accedere a questi dati si
possono seguire due strade
differenti. La prima prevede
l’uso del client di Steam: ba-
sta accedere al menu Guida
(in alto a sinistra), selezio-
nare Assistenza di Steam, Il
mio account, Dati associati al
tuo account di Steam e infine
Fondi esterni utilizzati.
La pagina dei Fondi esterni
contiene un riassunto, invero
piuttosto stringato, del de-
naro totale investito nell’ac-
count Steam (TotalSpend) a
1
134 PC Professionale | Novembre 2020
HOWTO RUBRICHE

<<
delle pagine Web aperte gestione delle liste di link
in Firefox negli appunti Web: il menu a tendina in
di Windows; se invece si basso a sinistra può essere
vuole ottenere il risultato utilizzato per selezionare le
inverso bisogna rivolgersi liste salvate in precedenza,
a un servizio esterno come Load list è autoesplicativo
Open Multiple URL (www. mentre New list apre una
openmultipleurl.com) oppure nuova pagina in cui creare
installare l’estensione Bulk un elenco di indirizzi Url.
URL Opener. Con l’icona a forma di ruota
Distribuita con licenza open dentata in alto a destra, in-
source e disponibile sia per fine, si accede alle opzioni

2 Firefox sia per Chrome (e


derivati), Bulk URL Opener
è infatti un’estensione pro-
di Bulk URL Opener per
modificare la lista di de-
fault da aprire a ogni clic
gettata per aprire una lista sull’icona dell’estensione,
di indirizzi Url nel browser abilitare la modalità scura
con un singolo clic. Come o un tema custom, cambiare
anche via Web: basta aprire vedremo, l’add-on in realtà il comportamento dell’add-
un browser e raggiungere può fare molto di più. on con le stringhe di testo
la pagina https://help.steam- Una volta installato in Fire- non identificate come Url,
powered.com/it/accountdata/ fox, seguendo la procedura importare o esportare i dati
AccountSpend, dopo aver consueta, Bulk URL Opener (impostazioni e liste di Url)
completato l’autenticazione aggiunge un nuovo pulsan- e altro ancora.
alla piattaforma. te alla barra degli strumen- Bulk URL Opener è un ot-
ti del browser. Un clic sul timo strumento di gestio-
FIREFOX pulsante rivela l’interfaccia ne delle liste di indirizzi,

2 Aprire
e gestire liste
principale, il cui box centra-
le è inizialmente popolato
con i link delle pagine Web
utilissimo per chi si ritro-
va spesso ad aprire pagi-
ne Web in massa e magari
di collegamenti Web aperte nel browser; il cam-
po è comunque editabile e
non vuole utilizzare servi-
zi esterni. La funzione di
La dotazione di funzioni di vi si può incollare una lista salvataggio delle liste, poi,
Firefox può essere facilmente di link personalizzata, per potrebbe anche servire per
estesa con estensioni come poi aprirli in massa con un preservare le sessioni Web
Copy All Tab Urls, di cui clic sul pulsante Open Links. (magari in ottica di ricerca
abbiamo già parlato in pas- La parte inferiore dell’in- o di impegni lavorativi) in
sato in questa rubrica, che terfaccia di Bulk URL Ope- alternativa alle funzioni
permette di copiare la lista ner è invece dedicata alla native di Firefox. •

PC Professionale | Novembre 2020 135


LIBRI DEL MESE
Di Federico Vergari

Netflix Nations
Geografia della distribuzione digitale

D
ietro alla narrazione
standard (e parecchio
retorica) che ci raccon-
ta la marcia trionfale
di Netflix (ma anche
di Amazon Prime Vi-
deo o Disney + solo
per citare un altro paio di big pla-
yer) e degli altri operatori di piat-
taforme on demand, si consumano
in realtà tensioni profonde. Basti
pensare che Netflix pur facendo
televisione e riferendosi conti-
nuamente al contesto televisivo scontro sotterraneo tra le evidenti sottolineano come mercati, confini
nelle sue analisi afferma di essere potenzialità distributive globali e vincoli siano ancora presenti con
un “semplice” servizio di media di Internet e la natura regionale e i conseguenti fallimenti: il geo-
digitali. Il perché è presto detto: nazionale dell’industria mediale, blocking che impedisce la visione
se il discorso si incanalasse nel della sua regolamentazione, del fuori regione, i cataloghi che si
dibattito televisivo i genitori della pubblico e dei suoi gusti. ampliano e restringono a seconda
grande N dovrebbero fare i conti Da una parte i servizi in strea- dei paesi, i prezzi che si converto-
con una serie di norme e vincoli ming e online hanno trasformato no nelle valute locali e i sottotitoli
che di fatto rallenterebbero e forse la cultura televisiva e audiovisi- o il doppiaggio non sono sempre
ucciderebbero la loro creatura. va globale. I contenuti diventano disponibili in ogni lingua.
Del resto lo scenario digitale fruibili da ovunque e a qualsiasi Insomma, Netflix Nations tiene fe-
dell’intrattenimento è incredi- ora e si diffondono sulle linee de al suo sottotitolo e ci racconta
bilmente complesso e non può telefoniche, su cavi in fibra otti- la distribuzione digitale offren-
godere di norme sovranazionali ca, su reti wireless, approdano doci uno sguardo completo sulle
e univoche. Quello che ci trovia- su schermi grandi e piccoli, su geografie reali della distribuzione
mo davanti è un quadro astratto svariate app e su media player mediale, esplorandone difetti e
e caotico che evidenzia una sola e di ogni tipo. Dall’altra, però, non fallimenti. Combinando una forte
inconfutabile realtà: è in atto uno vanno trascurati i molti segnali che attenzione agli aspetti industriali
con la teoria culturale e lo sguardo
storico, si ricostruisce il modo in
cui le piattaforme interagiscono

>> con pubblici, istituzioni e com-


petitor ancora in buona parte
nazionali. Netflix è un fenomeno
americano, certo, ma sarebbe un
grave errore considerarlo solo
all’interno dei suoi confini.
Autore Netflix è l’espressione massima
Ramon Lobato della globalità. È il McDonald de-
Editore gli anni 10. Ed è indispensabile
capire come cambia da un Paese
Minimum Fax
all’altro perché dentro quei cam-
Pagine 250 biamenti c’è il senso del tempo
Prezzo 18 euro che stiamo vivendo.

136 PC Professionale | Novembre 2020


LIBRI DEL MESE RUBRICHE

Fake news, haters & cyberbullismo


A chi servono e come difendersi

S
econdo un’inda- giornalistico, conservan- fenomeno del cyberbul-
gine condotta da do un piglio divulgativo, il lismo e viene spiegata
Eurobarometro fenomeno delle false noti- l’evoluzione nel tempo di
tre utenti social zie e dell’odio ai tempi del questo uso della rete e in-
su quattro (cioè il mondo digitale. dica anche possibili rimedi
75%) dichiarano di aver Si parte dalle fake news, o metodi di comportamen-
letto o ascoltato minacce dalla loro nascita nel to, se si è vittime di questi
verbali rivolte a giorna- mondo predigitale fino fenomeni. Questa sezione
listi, blogger o altre per- alla loro “facile diffusio- approfondisce l’analisi at-
sone note. Mentre il 50% ne” online. In particolare traverso l’osservazione di
dichiara di rinunciare in cattura l’attenzione un due fenomeni di odio “più
partenza a qualsiasi tipo focus dedicato ad alcu- adulti”: il doxxing, ovvero
di confronto online per ne specifiche tipologie l’esposizione al pubblico
non rischiare di essere di bufale: quelle a uso di informazioni private
Autore coinvolto in discussioni politico/etnico, quelle a con intento diffamatorio,
dai toni eccessivamente tema sanitario (vaccini/ e il revenge-porn. In en-
Mauro Munafò alti. È in questo clima che autismo), fino alla deriva trambe le parti Munafò
Editore dobbiamo inquadrare del complottismo e della fornisce dati, statistiche e
Centauria “Fake news, haters & cyber- pseudoscienza (Bilder- report utili per contestua-
bullismo. A chi servono e berg, scie chimiche, il 5G). lizzare i fenomeni. Un
Pagine 128 come difendersi” il nuovo La seconda parte del libro libro necessario per cono-
Prezzo 14,90 euro libro di Mauro Munafò invece si concentra sulla scere e prevenire i rischi
che esamina con rigore figura degli haters e sul della Rete.

La cultura della sorveglianza


Come la società del controllo ci ha reso tutti controllori

Q uesta recensione po-


trebbe essere sinteti-
ca come un Haiku e
contenere solo un’u-
nica informazione
per assolvere comunque al
secoli il concetto di sorve-
glianza è stato legato a idee
come la tutela dell’ordine,
la garanzia del corretto fun-
zionamento sociale, l’intelli-
gence e la difesa dello Stato
perché riteniamo di non
aver niente da nascondere,
o semplicemente perché,
accettando la logica della
sorveglianza, ne traiamo
beneficio: ciò accade ogni
suo dovere: Questo autore o, nelle sue versioni distorte, volta che ci osserviamo a
ha scritto un libro a quattro all’uso coercitivo del potere. vicenda sui social network,
mani con Zygmunt Bauman. In anni recenti abbiamo sco- o quando proteggiamo la
Ovviamente andrò oltre, ma perto invece come il control- nostra proprietà, o quando
credo sia doveroso iniziare lo e l’acquisizione di dati e semplicemente teniamo sot-
esibendo il biglietto da visita informazioni sia diventato to controllo i nostri figli o
che David Lyon docente di quel nuovo petrolio di cui monitoriamo il traffico. La
sociologia alla Queen’s Uni- si parla tanto e che sembra cultura della sorveglianza
versity in Canada si porta in grado di regolare ric- è quella in cui tutti siamo
dietro. La cultura della sor- chezza e potere. Secondo immersi e alla quale tutti
Autore
veglianza ha una risposta David Lyon non ci sarebbe contribuiamo. Un luogo David Lyon
alla domanda delle doman- nemmeno più bisogno di in cui costruire, grazie a Editore
de che si poneva Giovenale un “Grande Fratello” che politiche e comportamenti Luiss University Press
nelle Satire: “chi controlla i ci sorvegli e punisca all’oc- etici e condivisi, un futuro
controllori”. Nel 2020 abbia- correnza, visto che siamo più equo e trasparente. O un Pagine 230
mo una risposta (che non vi noi stessi ad alimentare il luogo infernale. In fondo sta Prezzo 20 euro
piacerà) ed è noi stessi. Per sistema in cui viviamo, forse a noi scegliere.

PC Professionale | Novembre 2020 137


>>> IN EDICOLA
DAL 26 NOVEMBRE

NEL PROSSIMO
NUMERO

PROVA TECNOLOGIA

NOTEBOOK SUL MERCATO I PRIMI MODELLI AUTOMOTIVE LE AUTO ELETTRICHE (E LE LORO


CON PROCESSORI AMD RYZEN 4000 MOBILE BATTERIE) SONO VERAMENTE AMICHE DELL’AMBIENTE?

COME FARE PROVA COME FARE


FIRE TV SCHEDE GRAFICHE SMARTPHONE
TUTTI I TRUCCHI PER OTTENERE L’ANALISI DELL’ARCHITETTURA AMPERE: COMPRARE SMARTPHONE USATI,
IL MASSIMO DAL PLAYER DI AMAZON NVIDIA GEFORCE RTX SERIE 30 SENZA PRENDERE FREGATURE

>>> E INOLTRE LE RECENSIONI E GLI APPROFONDIMENTI HARDWARE E SOFTWARE


138 PC Professionale | Novembre 2020