Sei sulla pagina 1di 2

ASTINENZA ACUTA (Delirium)

Terapia medica.
– La terapia vitaminica e reidratante si basa sui criteri
già descritti nella SAA moderata, con posologia da
adeguare allo stato fisico del paziente.
– È utile la protezione antibiotica nel caso di condizioni
defedate che facciano temere complicanze infettive
(frequente la polmonite).
– Monitoraggio continuo del quadro idroelettrolitico
e dell’ammoniemia
– Eventuali altri presidi medici all’occorrenza.
Terapia sedativa.
Anche in questo caso si possono utilizzare BDZ ma con
dosaggi superiori:
Serpax (oxazepam):
60 mg 4-6 volte/die oppure
Valium (diazepam):
20 mg 4 volte/die oppure
Tavor (lorazepam):
2,5 mg ogni 4 ore oppure
Librium (clordiazepossido): 50 mg 4-6 volte/die
fino a un massimo di 600 mg/die
In pazienti con sintomatologia psicotica sono da privilegiare
farmaci neurolettici con prevalente azione sedativa:
Serenase o Haldol (aloperidolo):
0,5-2 mg im ogni 2 ore, se necessario oppure
Melleril (tioridazina):
50-100 mg 3 volte/die oppure
Italprid o Sereprile (tiapride):
1-6 f im/die oppure
cp 100 mg 1 3-4 volte/die
Terapia antiastinenziale.
Per ridurre la sintomatologia astinenziale in questi casi
particolarmente gravi la posologia dei farmaci va aumentata:
Depakin (valproato di sodio):
da 600 a 1000 mg/die oppure
Tegretol (carbamazepina): 200 mg 3-4 volte/die
Alcover (acido gamma-idrossibutirrico, GHB): iniziare
con 1 mL 10 kg di peso corporeo 3-4 volte/die: si può
aumentare fino a un massimo di 70 mL/die in 4-6 somministrazioni.

ASTINENZA CRONICA
- Reidratazione e correzione degli eventuali squilibri idrosalini (fleboclisi glucosate e idrosaline).
- Terapia vitaminica: Tiamina (Benerva): 1 f 100 mg im/die
Piridossina (Benadon cp 300 mg: 1 2/die
Acido folico (Lederfolin: 1 cp/die; o Folina: 1fl im/die)
Cianocobalamina (Dobetin f 500 mg: 1 f im a gg alterni;
Integratori multivitaminici.
- In caso di vomito: Stemetil (proclorperazina): 1 supp al bisogno.
- Samyr (s-adenosil-L-metionina (SAMe): prevenzione dell’epatotossicità e antidepressiva. Posologia: 400 mg/die
per una settimana poi 200 mg per altre due o più settimane.
- Metadoxil (metadoxina): 1 cp o 1 f im 3 volte/die. La sua azione favorisce l’eliminazione dell’alcol e quindi è utile nel
programma di detossificazione, ma è opportuno utilizzarla solo dopo 4-5 giorni dalla sospensione del potus per evitare
l’accentuazione o la comparsa di SA.
- Terapia sedativa. BDZ, prevengono le crisi epilettiche diminuiscono i sintomi di astinenza dovuti a iperattività del
simpatico, bloccano l’aumento di ACTH e abbassano i livelli di corticosteroidi.
o Librium (clordiazepossido) cp 10 mg 2 cp 3-4 volte/die oppure
o Serpax (oxazepam) cp 30 mg 1 cp 4 volte/die oppure
o Tavor, Control, Lorans (lorazepam) 1 cp 1-2,5 mg 3-4 volte/die
- Al bisogno si possono utilizzare ipnoinduttori (preferibili quelli a emivita breve):
o Halcion, Songar (triazolam) 1 cp 0,25 mg oppure
o Stilnox, Niotal (zolpidem) 1-2 cp 10 mg/die
La terapia va limitata alle fasi acute dell’astinenza e ridotta progressivamente fino alla sospensione. L’uso delle
BDZ deve essere attentamente monitorato perché i pazienti con dipendenza da alcol tendono a sviluppare dipendenza
crociata verso altre sostanze psicoattive.
- Terapia antiastinenziale
- Beta-bloccanti: riducono i segni di iperattività autonomica come tremori, tachicardia, ipertensione arteriosa, sudorazione
e, ad alti dosaggi, le aritmie:
o Inderal (propranololo) 10 mg per os ogni 6 ore oppure
- alfadue adrenergici:
o Catapresan (clonidina) 0,5 mg 2-3 volte/die
- Acido gamma-idrossibutirrico (GHB) (Alcover) soluzione per os al 17,5%. È il sale sodico dell’acido 4-idrossibutirrico,
- usato in passato come anestetico ipnotico. La sua somministrazione produce riduzione dei sintomi di astinenza come
tremori, sudorazione, nausea, ansia e irrequietezza. Riduce carving. La posologia è 1 mL/10 kg di peso corporeo per os
3- 4/die per un massimo di 10 giorni. Si può iniziare con 5 mL 3 volte/die per poi aumentare nel giro di una settimana
- fino a un massimo di 20 mL 3 volte/die. Le prime somministrazioni possono essere seguite da una sensazione di
vertigine, che compare di solito entro 15-20 minuti dalla somministrazione e scompare in breve tempo.
-
- La terapia con farmaci anticomiziali è utile sia per prevenire crisi epilettiche, sia perché attenuano significativamente
- la sintomatologia astinenziale. Si usano abitualmente:
o Valproato di sodio (Depakin) da 400 a 600 mg/die per os oppure
o carbamazepina (Tegretol) cp 200 mg 3 volte/die

Potrebbero piacerti anche