Sei sulla pagina 1di 3

S. Maria Lacrimosa degli Alemanni – 17 maggio 2015 – ore 20.

45

RESURREXIT SICUT DIXIT


Voci e strumenti per il Tempo di Pasqua

Il programma prevede una serie di inni e François Roussel (1510 ca -1577),


mottetti a tema pasquale ed eucaristico, ADORAMUS TE, CHRISTE
alternati a brani strumentali.
Adoramus te, Christe,
et benedicimus tibi,
quia per sanctam crucem tuam
Jean Philippe Rameau (1683-1764), redemisti mundum.
ENTREE DE POLYMNIE, Qui passus es pro nobis,
DA LES BORÉADES Domine, Domine, miserere nobis.
Ti adoriamo e ti benediciamo, o Cristo,
perché con la tua santa croce
Lodovico Grossi da Viadana hai redento il mondo.
(1560ca-1627), AVE VERUM CORPUS Per la tua passione, o Signore,
Signore, abbi pietà di noi.
Ave verum corpus
natum ex Maria Virgine.
Vere passum, immolatum
Menegali (1700 ca),
in cruce pro homine:
cuius latus perforatum
JESU, SALVATOR MUNDI
unda fluxit et sanguine. Jesus, Salvator mundi,
Esto nobis praegustatum tuis famulis subveni, Maria Maddalena e l'altra Maria
in mortis examine. quos pretioso sanguine redemisti. andavano di mattina alla tomba.
O clemens, o pie, Gesù, Salvatore del mondo, “Gesù crocifisso, che cercate, non è qui:
o Jesu fili Dei et Mariae. vieni in aiuto ai tuoi servi è risorto, è risorto, come aveva detto!
Ave, oh vero corpo, che hai redenti col tuo sangue prezioso. Vi precede in Galilea, lì voi lo vedrete,
nato da Maria Vergine, alleluia, alleluia!
che veramente patì Presto! Andate a dire ai suoi discepoli
e fu immolato sulla croce per l'uomo, e a Pietro che il Signore è risorto, alleluia!”
Claudio Casciolini (1697-1760),
dal cui fianco squarciato
sgorgarono acqua e sangue: PANIS ANGELICUS
fa' che noi possiamo gustarti Panis angelicus fit panis hominum;
nella prova suprema della morte. Antonio Lotti (1667-1740),
dat panis caelicus figuris terminum;
O clemente, o pio, o Gesù, REGINA COELI
O res mirabilis: manducat Dominum
figlio di Dio e di Maria. pauper, servus et humilis. Regina coeli, laetare, alleluia!
Il pane degli angeli Quia quem meruisti portare, alleluia,
diventa pane degli uomini; resurrexit, sicut dixit, alleluia.
Giovanni Pierluigi da Palestrina il pane del cielo dà compimento Ora pro nobis Deum, alleluia.
(1525-1594), O BONE JESU a tutte le prefigurazioni: qual meraviglia! Regina del cielo, rallegrati, alleluia!
O bone Jesu! Miserere nobis Il povero, il servo e l'umile Poiché colui che meritasti
quia tu creasti nos, si cibano del Signore. di portare in grembo, alleluia,
tu redemisti nos, è risorto, come disse, alleluia.
sanguine tuo pretiosissimo. Prega Dio per noi, alleluia.
Peter Philips (1560ca-1628)
Gesù buono, abbi pietà di noi
poiché tu ci hai creati, PAVANA DEO GRATIAS
tu ci hai redenti Thomas Tallis (1505ca-1585),
col tuo sangue preziosissimo. REGINA COELI
Gerolamo Ballione (1575-1608),
If ye love me, keep my commandments, and
MARIA MAGDALENA
I will pray the Father,
Jean Baptiste Lully (1632- 1687) Maria Magdalena et altera Maria and he shall give you another comforter,
OUVERTURE, CHACONNE, ibant diluculo ad monumentum. that he may bide with you forever,
DA LE BOURGEOIS GENTILHOMME "Jesum quaeritis crucifixum non est hic: ev'n the spirit of truth.
LWV 43 surrexit, sicut locutus est!
Se mi amate, osserverete i miei
Praecedet vos in Galileam, comandamenti. Io pregherò il Padre ed egli vi
ibi Eum videbitis, alleluja, alleluja! darà un altro Consolatore perché rimanga con
Cito euntes dicite discipulis eius, et Petro, voi per sempre, lo Spirito di Verità.
quia surrexit Dominus, alleluja! (Gv 14,15-17)
Helianthus Consort
Flauti:
Sara Dallolio,
Stefano Fanton,
Enzo Gottardi

Viole da gamba:
Silvia Guberti,
Luca Piccini
Gianni Sebartoli

Violoncello: Federica Pasquali

Arciliuto: Giovanni Fini

‘Heliantus Tuberosus’ è il nome scientifico del Topinambur, una pianta dai fiori di un acceso giallo oro che cresce
spontaneamente al bordo dei campi. Quindi una fiore umile ma meraviglioso.
Helianthus Consort è un gruppo musicale formato da amici, musicisti per diletto, uniti dalla passione e dal desiderio di
suonare insieme. Ogni membro del gruppo ha un proprio percorso di formazione musicale e di esperienze.
Gli strumenti musicali e le musiche che suonano attingono al periodo rinascimentale e barocco nel quale la musica
strumentale d'insieme era musica polifonica, cioè musica dove ogni parte contribuisce con un ruolo paritario al risultato
musicale complessivo: i musicisti sono i primi a godere le emozioni che la musica trasmette.
La parola ‘consort’ è usata in Inghilterra, a partire dal primo periodo barocco, per descrivere formazioni di strumenti anche
di famiglie diverse.

Schola Cantorum di S. Maria Lacrimosa degli Alemanni


Soprani:
Lucia Bonfiglioli, Elisabetta Canè, Tenori:
Maria Grazia Carozza, Piera Cavatorta, Pier Paolo Bastia, Michele Ferrari,
Laura De Battisti, Isabella Iotti, Giuseppe Rossi
Giorgia Marchi, Sr. Chiara Kahimbi,
Bassi:
Contralti: Luciano Drusiani, Francesco Ferrera
Lucia Appolloni, Diana Colombaro,
Giovanna Delcorno, Elisa Lucà,
Angela Perrone, Angela Rinaldi,
Anna Paola Rosaspina Dir. Maria Irene Calamosca

La Schola Cantorum di S. Maria Lacrimosa degli Alemanni è dedita principalmente al servizio liturgico e alle diverse funzioni
richieste dalla comunità parrocchiale. È costituita per la maggior parte da cantori e strumentisti non professionisti, ma
fortemente motivati dalla passione per la musica sacra e dal desiderio di curare al meglio la liturgia. Nella forma attuale è
attiva dal 2009.
Oltre all'ordinario servizio domenicale e alla particolare cura delle funzioni e delle festività, la Schola partecipa e organizza
concerti, momenti di preghiera e musica, meditazioni accompagnate per solennizzare i periodi forti del calendario liturgico;
interviene inoltre in rassegne corali e collabora con musicisti esterni, enti e associazioni musicali. Organizza corsi di
alfabetizzazione musicale, seminari di vocalità e incontri sulla musica liturgica, avvalendosi del supporto di insegnanti di
canto, direttori di coro, esperti di liturgia.

Ingresso libero
Le offerte saranno devolute per il pagamento dei lavori di consolidamento del tetto della chiesa