Sei sulla pagina 1di 1

Ragazzi, non sono un genio ma sono appassionato di astronomia, non so svolgere determinati calcoli e ancora non

ho cominciato l'università.. precisamente quello che mi ha fatto appassionare all'astronomia è stata la teoria della
relatività.. allora ho deciso di approfondirla e ho continuato a informarmi finchè non sono giunto alla teoria del
multiverso che ho trovato affascinante, così ho approfondito anche questa teoria.. continuando a studiare e ad
approfondire ciò che mi incuriosiva finchè non sono giunto alla teoria della fisica quantistica che afferma l'inesistenza
del tempo.. Inizialmente ero scettico ma ho pensato di approfondire l'argomento per capire di più ed effettivamente
tutto combaciava perfettamente, era come un puzzle e il tutto era perfetto, fu così che cominciai ad interessarmi
anche di fisica quantistica... la mia mente cominciò a relazionare ciò che apprendevo dall'astronomia con ciò che la
fisica quantistica affermava... ne l'astronomia ne la fisica quantistica si contraddicono ma non fanno altro che seguire
un filo logico, tutto era sensato.. la materia fino agli atomi che la compongono può essere studiata, ma quando
scoprii dell'esistenza del campo quantico per me fu come scoprire la verità su tutto... se io osservo un oggetto lo
vedo con la sua forma la sua massa ecc... ma se lo potrei vedere ancora più dettagliatamente vedrei le sue cellule,
ancora più dettagliatamente potrei arrivare ad asservare i suoi atomi.. a questo punto se provo ad osservare ancora
più dettagliatamente che cosa osserverei? Il nulla! La materia è qualcosa che prende forma dal nulla ed è qualcosa
che è verace al 100% anche se un'atomo fosse formato da qualcosa di più piccolo e a sua volta di qualcosa di più
piccolo, quel qualcosa di più piccolo sarà pur sempre qualcosa che si materializza dal nulla.. adesso la particella più
piccola è l'atomo e non ci sono dubbi a riguardo, ho fatto l'esempio di qualcosa di più piccolo proprio per cercare di
fare intendere il concetto di materializzazione all'occhio dell'osservatore... Tutto ciò vuol dire che la materia si
materializza e per materializzarsi a bisogno di energia, questa energia è il campo quantico che materialmente non è
nulla ma potenzialmente è paragonabile a tutta l'energia presente nell'universo dato che è proprio quest'ultima a
materializzarlo, il campo quantico è materialmente nulla ma potenzialmente tutto... adesso se il campo quantico è
potenzialmente tutto, noi che cosa siamo? Esatto io sono convinto che noi stessi siamo il campo quantico, la materia
è costantemente materializzata dal campo quantico (cioè da noi stessi) ma se io vi dicessi di chiamare il campo
quantico "spirito" o "anima" o "coscienza" che cosa pensereste? Io penso che tutto il creato nasce dalla coscienza
dell'universo e che noi stessi siamo coscienza.. perchè abbiamo il potere di scegliere il nostro destino, il potere di
decidere di muovere anche una solo singola parte del corpo? Se tutto segue delle leggi perchè noi che siamo "vivi" le
possiamo infrangere? La risposta è solo una, ed è palese noi siamo coscenza e noi stessi siamo i creatori della
nostra realtà, la materia si materializza di fronte a noi in base alla forma che noi stessi sappiamo che quell'oggetto
ha.. il campo quantico è interconnesso, è un fenomeno detto intaglement.. Questo spiega il perchè quando io svolgo
un'azione un'altra persona ne risente... se io do uno schiaffo a qualcuno, perchè quel qualcuno sente dolore? Perchè il
campo quantico è interconnesso, quella persono sa che in seguito a uno schiaffo si prova dolore allora l'anima, spirito
o meglio ancora coscenza (campo quantico) materializza o da il comando a delle determinate particelle del cervello
di produrre il dolore nel punto in cui si è ricevuto lo schiaffo... adesso non mi spingo oltre a quello che ho detto perchè
non voglio addentrarmi in campi che ancora non conosco... Rispiego in poche parole, noi siamo coscenza e siamo
tutti interconnessi, noi materializziamo ciò che vediamo e noi stessi scegliamo la nostra realtà, siamo noi a creare la
nostra realtà e lo facciamo in continuazione, a sua volta il campo quantico è la prova che dio esiste, è onnipotente e
onnipresente, noi stessi siamo parte di dio e dio è parte di noi, onnipotente perchè diò ha creato tutto e onnipresente
perchè dio è ovunque (dio inteso come campo quantico o meglio spirito) (ognuno di noi è una piccolissima parte di
dio) ma apparte la mia fede in dio, Se potessimo controllare tutto ciò potremmo fare qualunque cosa, anche il
teletrasporto risulterebbe qualcosa di estremamente elementare, ecco perchè confido nel progresso della fisica
quantistica e al fatto che la scienza in genarale si concentri di più sull'ambito della quantistica...