Sei sulla pagina 1di 1

MIRRA (TRAGEDIA IN CINQUE ATTI)

La composizione di questa tragedia risale agli anni compresi tra il


1784 e il 1786. Racconta il sentimento incestuoso di MIRRA nei
confronti del padre CINIRO, re di Cipro. Questo sentimento è
stato infuso nella giovane donna da Venere, gelosa della sua
bellezza. Mirra vive questo amore con intensità e passione ma
anche con un profondo senso di colpa. Al momento di sposare
PEREO, la giovane si ribella e invoca la morte mentre lo sposo si
allontana e si uccide. Subito dopo confessa il suo amore al padre,
che rimane inorridito per la gravità delle sue parole. Alla fine gli
sfila la spada e si uccide