Sei sulla pagina 1di 5

VIA CRUCIS - RAGAZZI CATECHISMO V ELEMENTARE

PARROCCHIA DI CANDIOLO – QUARESIMA 2011

Guida: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Tutti: Amen
Guida: Caro Gesù, stiamo per percorrere con Te le tappe della tua sofferenza e della tua morte.
Passeremo un po' di tempo con Te, ripensando al sacrificio che ci ha donato la vita: grazie a questo
tuo sacrificio sulla croce siamo stati salvati. Aiutaci a conoscerti un po' meglio, ad amarti un po' di
più, perché dopo aver meditato su questa Via Crucis, noi stessi ci decidiamo a dare qualcosa in più
di noi stessi agli altri.

1^ Stazione: Gesù è
condannato a morte
Guida: Ti amo Gesù…
Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.

Dal Vangelo secondo Matteo


Dopo averlo arrestato, i Giudei condussero Gesù da Pilato perché fosse condannato a morte. Pilato non
trovando in Lui nessuna colpa, voleva liberarlo. Ma i Giudei gridavano: ”Crocifiggilo!”. Disse loro
Pilato: “Che male ha fatto?”. Essi risposero gridando ancora più forte: “Sia crocifisso!”

Lettore: Gesù era sempre stato buono con tutti. Eppure lo hanno condannato a morte anche se era
senza peccato e voleva solo il bene di ogni uomo. Lui ha accettato tutto quel dolore, perché voleva
insegnarci il vero Amore.

Preghiamo insieme:
Gesù, tu continui ad amare anche me.
Aiutami a non giudicare e condannare i miei amici, i miei genitori, i miei insegnanti.
Aiutami invece ad amarli come li ami Tu.

2^ Stazione: Gesù riceve


la croce sulle spalle

Guida: Ti amo Gesù…


Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.
Dal Vangelo secondo Matteo
Pilato consegnò Gesù ai soldati perché fosse crocifisso. (…)
I soldati, dopo averlo insultato e picchiato, gli levarono il manto, gli misero sulle spalle una pesante
croce e lo condussero via per crocifiggerlo.

Lettore: La croce, fatta di legno, è molto pesante.


Gesù l’accetta e la porta sulle sue spalle fin sulla cima del monte Calvario, dove morirà
proprio su di essa.
Preghiamo insieme:
Gesù, ci sono cose che non sempre mi piacciono: smettere di giocare quando bisogna fare i compiti;
ascoltare i miei genitori, le maestre, gli allenatori quando parlano; aiutare in casa.
Tu, Gesù, che hai portato la croce, insegnami a fare senza lamentarmi le cose che mi costano fatica.

3^ Stazione: Gesù incontra


la sua mamma
Guida: Ti amo Gesù…
Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.

Lettore: Mentre stava andando verso il Calvario Gesù ha incontrato la sua mamma: la Madonna.
L’ha fissata con i suoi occhi, l’ha come abbracciata.
La mamma non gli ha detto niente, tanto grande era il dolore che le attraversava il cuore.
Però Gesù ha capito che la mamma non poteva lasciarlo, era lì per incoraggiarlo.

Preghiamo insieme: Gesù, ti prego per tutte le mamme del mondo che hanno figli che portano una
croce: figli ammalati, affamati, drogati, senza lavoro.

4^ Stazione: Gesù cade


sotto la croce

Guida: Ti amo Gesù…


Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.

Dal libro del Profeta Isaia


Egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori.

Lettore: Quella croce era come un macigno sulle spalle. Gesù non ce la fa: cade a terra.
Per un momento resta là, disteso sulla strada, ma subito dopo si rialza e ricomincia a salire.
Tutti possono cadere, ma l’importante è rialzarsi. Tutti possono inciampare, ma ciò che conta è
ricominciare.
Preghiamo insieme:
Sei caduto, Gesù, ma poi Ti sei rialzato.
Tu non eri il tipo da mollare: ci volevi amare fino alla fine.
Grazie Gesù per la tua generosità.
Insegna anche a me a non mollare mai!

5^ Stazione: Simone aiuta Gesù


a portare la croce

Guida: Ti amo Gesù…


Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.

Dal Vangelo secondo Marco


Mentre lo conducevano fuori per crocifiggerlo, costrinsero un passante che tornava dai campi, Simone
di Cirene, padre di Alessandro e Rufo, a portare la croce di Gesù.

Lettore: Mentre Gesù saliva al Calvario, hanno preso un uomo che si chiamava Simone e gli hanno
caricato addosso la croce; Simone ha accettato, e così Gesù, per un po' di strada, si è sentito
sollevato da quel peso.

Preghiamo insieme:
Anche se all’inizio non voleva, è stato buono Simone ad aiutarti, Gesù.
Anch’io ti posso dare una mano, aiutando i miei compagni e amici che sono poveri, tristi o soli.

6^ Stazione: Gesù è spogliato


delle sue vesti e messo in croce

Guida: Ti amo Gesù…


Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.

Dal Vangelo secondo Giovanni


Presero Gesù ed Egli, portando la sua croce, giunse al luogo detto del Cranio, dove lo crocifissero
assieme ad altri due, uno da una parte e uno dall'altra, e Gesù nel mezzo.
I soldati, quand’ebbero crocifisso Gesù, presero le sue vesti e ne fecero quattro parti, una per ciascun
soldato, e anche la tunica.

Lettore: Gesù Ti hanno crocifisso. Ti hanno preso proprio ogni cosa, ti hanno spogliato di tutto.
Le tue mani e i tuoi piedi sono bucati dai chiodi, ma le tue braccia aperte sulla croce sembra che
vogliano abbracciare tutti noi.

Preghiamo insieme:
Gesù aiutaci a capire che le cose importanti della vita non sono i vestiti e le cose esteriori, ma è quello
che abbiamo nel nostro cuore, come l’amore per coloro che ci stanno vicino.

7^ Stazione: Gesù muore

Guida: Ti amo Gesù…


Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.

Dal Vangelo secondo Marco


Venuta l'ora sesta, si fece buio su tutto il paese, fino all'ora nona. All'ora nona, Gesù gridò a gran voce:
«Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?» Poi, emesso un forte grido, morì.
La tenda del Tempio si squarciò in due, da cima a fondo. E il centurione che era lì presente di fronte a
Gesù, avendolo visto morire in quel modo, disse: «Veramente, quest'uomo era Figlio di Dio!»

Lettore: Gesù si è come svuotato. Ha dato tutto!


Verso le tre del pomeriggio china il capo e muore.
Prima di morire però ci ha regalato ancora l’ultima cosa che gli restava:il suo perdono.
Nonostante il male che gli avevano fatto, dice a gran voce: “Padre perdona loro!”. Non si trova nel
mondo uno che sia morto pregando e amando come Gesù!

Preghiamo insieme:
Tu sei morto per tutti Gesù. Sei morto anche per me .
Non ti dirò mai abbastanza: GRAZIE!

Guida: ci mettiamo un attimo in ginocchio e ognuno prega e ringrazia Gesù nel suo cuore

8^ Stazione: Gesù è posto


nel sepolcro

Guida: Ti amo Gesù…


Tutti: …perché il primo ad amarmi sei stato Tu.
Dal Vangelo secondo Marco
Essendo già sera, la vigilia del sabato, venne Giuseppe d'Arimatea e, fattosi coraggio, si presentò a
Pilato e domandò il corpo di Gesù. Pilato si meravigliò che fosse già morto; e dopo aver chiamato il
centurione, gli domandò se Gesù era morto da molto tempo; avuta la conferma dal centurione, diede il
corpo a Giuseppe. Questi comprò un lenzuolo e, tirato giù Gesù dalla croce, lo avvolse nel panno, lo
pose in una tomba scavata nella roccia; poi rotolò una pietra contro l'apertura del sepolcro.

Lettore: Gesù, sei nato in una grotta, ed ora un’altra grotta accoglie il Tuo corpo. Il buio della tomba
è tristezza, dolore, pianto. Proprio come succede a noi quando muore qualcuno. Una volta
che ti hanno sistemato nella tomba, tutti se ne vanno perché pensano che la storia sia finita.
Ma noi non ce ne andiamo! Noi sappiamo che quella dimora non è definitiva. Ora occorre
semplicemente attendere…

Preghiamo insieme:
Gesù, aiutaci a seppellire nella tua tomba i nostri vizi, i nostri capricci, il nostro egoismo.
Aiutaci a pensare che sicuramente un giorno tutti i nostri cari che sono morti (e anche noi..) torneremo
vivi per stare per sempre insieme a te.
Prendici per mano, con le nostre qualità e i nostri difetti, e aiuta il nostro cuore a non dubitare del tuo
amore.

Conclusione

Guida: Gesù è Dio: non poteva rimanere morto nella tomba.


Per questo , dopo tre giorni, ha spalancato il sepolcro ed è uscito più vivo di prima.
Vivo per sempre!
Vivo per restare tutti i giorni con noi!