Sei sulla pagina 1di 8

L’OSSERVATORE ROMANO

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n. 649004 Copia € 1,50 Copia arretrata € 3,00 (diffusione e vendita 24-25 ottobre 2020)

GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLX n. 246 (48.570) Città del Vaticano sabato 24 ottobre 2020

In un messaggio al Movimento dei Focolari il Papa invoca misure concrete per combattere la povertà e difendere l’ambiente Intervento
del segretario di Stato

Un nuovo e più inclusivo Per una visione


poliedrica
paradigma socio-economico dell’ecologia
Un appello a promuovere «una visione
Urge «un nuovo e più inclusi- poliedrica» dell’ecologia è stato lancia-
vo paradigma socio-economi- to dal cardinale segretario di Stato du-
co» per realizzare un’autentica rante la conferenza internazionale pro-
«ecologia integrale»: lo affer- mossa dalla fondazione Centesimus
ma il Papa nel messaggio in- annus - Pro Pontifice sul tema «Le pie-
viato ai partecipanti al meeting tre miliari dell’ecologia integrale per
internazionale organizzato dal un’economia umana». Nel pomeriggio
Movimento dei Focolari dal 23 di venerdì 23 ottobre il porporato ha ri-
al 25 ottobre a Castel Gandol- volto ai partecipanti un videomessaggio
fo nell’ambito delle iniziative in inglese, del quale pubblichiamo di se-
commemorative del quinto an- guito la traduzione italiana.
niversario della Laudato si’. Nel
testo, letto nel pomeriggio di di PIERO PAROLIN
venerdì 23, il Pontefice invoca

S
una «profonda conversione in- ignora Presidente,
teriore» e chiede di «sviluppa- cari amici, è un piacere
re e attuare misure concrete, essere qui riuniti nuova-
che favoriscano la dignità di mente con voi dopo che
tutte le persone nei loro rap- ci siamo incontrati lo scorso an-
porti umani, familiari e lavora- no, l’8 giugno 2019, in occasione
tivi, combattendo allo stesso della vostra precedente Confe-
tempo le cause strutturali della renza internazionale sul tema
povertà e del lavoro per pro- «Laudato si’: la conversione di un
teggere l’ambiente naturale». ideale in realtà. Il difficile per-
corso verso l’ecologia integrale».
PAGINA 8 Mi dispiace, tuttavia, non poter
essere presente fisicamente e do-
vermi limitare a inviarvi questo
Video-messaggio.
D’altronde, rispetto a quella
data di quasi un anno e mezzo
ALL’INTERNO fa, molte cose sono cambiate: il
mondo è scosso dalla crisi pro-
Il Papa al Marianum vocata dalla pandemia da co-
vid-19, «che ha messo in luce le
nostre false sicurezze»1 e ci ha
Spazi più degni posto di fronte alla nostra fragili-
per la donna tà di creature finite. Causando
nella Chiesa centinaia di migliaia di vittime,
essa sta cambiando i nostri stili
PAGINA 7 di vita e sta suscitando numerosi
dubbi e perplessità sui sistemi
Dal Consiglio francese del culto LA FOTO
economici delle nostre società.
musulmano
In tale prospettiva, credo sia
Cambiamenti climatici opportuno riprendere le signifi-
Non profanare cative parole di Papa Francesco
il messaggio Un pescatore honduregno, durante il momento straordina-
di Maometto ritratto nella laguna di rio di preghiera in tempo di
Jucutuma, ormai prosciugata pandemia, celebrato in piazza
CHARLES DE PECHPEYROU a causa della scarsezza San Pietro il 27 marzo 2020,
di piogge. Lo stesso luogo quando egli ci ha invitati «a co-
dove fino a qualche tempo gliere questo tempo di prova co-
fa, come mostra la fotografia me un tempo di scelta». E conti-
che tiene tra le mani, nua: «Non è il tempo del Tuo
NOSTRE i ragazzi giocavano giudizio [Signore], ma del no-
INFORMAZIONI nell’acqua. (foto Afp) stro giudizio: il tempo di sce-
PAGINA 8 gliere che cosa conta e che cosa
passa, di separare ciò che è ne-
cessario da ciò che non lo è. È il
tempo di reimpostare la rotta
della vita verso di Te, Signore, e
Diventare un cyborg nel quotidiano verso gli altri. E possiamo guar-
dare a tanti compagni di viaggio
esemplari, che, nella paura,
di PAOLO BENANTI sere considerato un cyborg. In realtà persona sia plasmata e modellata dal- definizione di Clynes e Kline ha trova- hanno reagito donando la pro-
non tutti i soggetti in questione sono, o l’intervento tecnologico. La prima dif- to numerose revisioni e ripensamenti pria vita [...] Ci siamo resi conto

P
er andare avanti approfon- sono sempre stati cyborg, poiché il ter- ficoltà che si incontra nel parlare di che debbono essere tenuti in debita di trovarci sulla stessa barca, tut-
dendo le idee del post-umano mine “cyborg” si riferisce sia alla crea- cyborg è proprio definire con precisio- considerazione per poter impostare ti fragili e disorientati, ma nello
e del trans-umano che sfidano tura in cui confluiscono il vivente e ne chi oggi sia da considerare come ap- correttamente un discorso sui cyborg. stesso tempo importanti e ne-
oggi i nostri contemporanei l’artificiale, sia alla relazione stessa fra partenente a questa categoria di organi- Dobbiamo comunque rilevare come cessari, tutti chiamati a remare
nel comprendere il valore l’organico e il mecchini- smi cibernetici. emerga, fin dai primi utilizzi del termi- insieme, tutti bisognosi di con-
della persona e la sua in- co. La caratteristica pecu- Dai primi studi compiuti nell’ambi- ne, una questione di fondo che fortarci a vicenda [...] Ci siamo
violabile dignità dobbia- liare del cyborg, da quan- to aerospaziale, nell’arco di pochi an- attraversa i diversi studi: l’uomo avver- accorti che non possiamo anda-
mo tornare a guardare al to emerge dallo scritto di ni, il termine cyborg si è diffuso in mol- te come problematico più che l’incre- re avanti ciascuno per conto
cyborg. Rimanendo fedeli Clynes e Kline, è il rap- ti altri ambiti. Oltrepassando il confine mento della tecnologia nel suo vissuto suo, ma solo insieme [...] La
y(7HA3J1*QSSKKM( +z!#!"!?!,

alla descrizione del porto omeostatico tra della ricerca e colonizzando l’immagi- quotidiano una certa qualità di rap- tempesta smaschera la nostra
cyborg di Clynes e Kline, l’organismo e le compo- nario collettivo è arrivato a indicare porto che con questa si instaura e con- vulnerabilità e lascia scoperte
con gli attuali progressi nenti aggiuntive che ne sempre più generalmente operazioni temporaneamente si sente aggredito quelle false e superflue sicurez-
delle scienze biomediche, un indivi- espandono le funzioni di autoregola- di ibridizzazione prodotte dal progres- dalla tecnologia nella sua identità tan- ze con cui abbiamo costruito le
duo che abbia subito l’impianto di un mentazione. Il cyborg non è solamente so tecnologico: queste hanno come og- to da dover coniare un termine, il nostre agende, i nostri progetti,
pacemaker, che utilizzi un apparecchio un uomo con qualche tipo di inserto getto l’essere umano e come risultato cyborg appunto, che esprime, nella sua le nostre abitudini e priorità.
acustico o abbia un cuore artificiale o tecnologico inserito nella carne o nelle modificare la persona con l’utilizzo essenza, un’esistenza non più semplice-
delle protesi cibernetiche potrebbe es- ossa, in una certa misura occorre che la delle tecnologie. Di fatto l’originaria mente umana. SEGUE A PAGINA 2
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 24 ottobre 2020

Per la cura della casa comune

Per una visione poliedrica


dell’ecologia integrale
CONTINUA DA PAGINA 1 “ecologia”. Essa deriva dalle pa- nell’ossessione di ridurre i costi quale vorrei attirare la vostra at- le che, come ho già detto, ha co-
role greche “oικος” e “λογος”, del lavoro»8, perdendo in tal tenzione è la necessità di un’edu- me punto cardine la centralità del-
[...] Con la tempesta, è caduto il studio, riflessione sulla casa, modo il senso del “valore” del cazione a un’ecologia integrale, che la persona umana e la promozione del-
trucco di quegli stereotipi con sulla nostra casa comune, che diritto/dovere al lavoro, il quale rappresenta una grande sfida la cultura della cura.
cui mascheravamo i nostri “ego” deve essere considerata in senso rappresenta un elemento essen- culturale, spirituale ed educati- Ciò richiede ovviamente un
sempre preoccupati della pro- integrale: questa riflessione, in- ziale per la realizzazione sia del- va, anche perché essa non può discernimento morale a favore
pria immagine; ed è rimasta sco- fatti, va oltre la sola dimensione la personalità di ogni persona che comportare una vera e pro- di «una nuova e approfondita rifles-
perta, ancora una volta, quella ambientale e richiede una «vi- sia di quel dovere di solidarietà pria conversione a un cambiamen- sione sul senso dell’economia e dei suoi
(benedetta) appartenenza co- sione integrale della vita per co- all’interno della nostra comuni- to nella mentalità e nello sguar- fini, nonché una revisione pro-
mune alla quale non possiamo struire al meglio politiche, indi- tà sociale, che si estende anche do. fonda e lungimirante del mo-
sottrarci: l’appartenenza come catori, processi di ricerca e di in- alle generazioni future. Mettendo insieme questi tre dello di sviluppo, per corregger-
fratelli»2. vestimento, criteri di valutazio- Certo, un’attenta attuazione aspetti, possiamo ribadire che la ne le disfunzioni e le distorsioni.
Questa è la sfida che abbia- ne, evitando qualsiasi concezio- dell’ecologia integrale richiede visione poliedrica dell’ecologia Lo esige, in realtà, lo stato di sa-
mo di fronte: cogliere l’oppor- ne fuorviante di sviluppo o cre- una serie di strumenti tecnici, integrale, la quale deve avere co- lute ecologica del pianeta; so-
tunità di questo tempo di prova scita»4. In questa prospettiva, economici e scientifici capaci me punto cardine la centralità prattutto lo richiede la crisi cul-
come tempo di scelta per reimpo- l’ecologia integrale rappresenta realmente di contribuire a un della persona umana e la pro- turale e morale dell’uomo, i cui
stare la rotta della nostra barca verso un concetto complesso e multi- cambio di rotta della nostra so- mozione della cultura della cu- sintomi da tempo sono evidenti
il Signore e verso gli altri, colla- dimensionale, che si dispiega cietà. Tuttavia, limitarci alla sola ra, va alimentata attraverso una in ogni parte del mondo»10. Ab-
borando, costruendo, impe- sul lungo periodo; è molto effi- dimensione tecnico-economica pedagogia che si rivolge alla biamo, infatti, bisogno di una
gnandoci insieme, riscoprendo cace riprendere qui l’immagine sarebbe a dir poco riduttivo e si- mente, al cuore e alle mani di «economia ecologica, capace di
la nostra appartenenza comune usata spesso da Papa Francesco curamente insufficiente; questo ciascuna persona. È attraverso indurre a considerare la realtà in
come fratelli e sorelle3 . del «poliedro che ha molte fac- cambio di rotta deve essere con- questo tipo di educazione e di maniera più ampia»11.
Il titolo scelto da voi per l’in- ce, moltissimi lati, ma tutti com- dotto facendo leva sulla dimen- pedagogia che è possibile orien- Ed ecco il primo aspetto che
contro odierno, «The milesto- pongono un’unità ricca di sfu- sione etico-sociale implicata nel tare sia la politica che l’econo- vorrei sottolineare circa l’econo-
nes of the Integral Ecology for a mature, perché “il tutto è supe- concetto di ecologia integrale. mia verso uno sviluppo umano mia umana: l’ecologia integrale
Human Economy», vuole esse- riore alla parte”»5. Riprendendo ancora una volta e sostenibile autenticamente in- esige una concezione economi- Un’economia umana deve
re un contributo in questa dire- Ecco il primo aspetto che vorrei le parole di Papa Francesco, «il tegrale, a favore di tutti i popoli ca più “umana”, basata sui precet- essere orientata a promuovere
zione. sottolineare: l’ecologia integrale cambio di rotta di cui abbiamo della Terra e soprattutto dei più ti di “custodire e coltivare”12, nella uno sviluppo che favorisca la
All’inizio di questo vostro va intesa come un poliedro attra- bisogno non è possibile realiz- poveri. quale il sistema economico pos- creatività imprenditoriale, per-
viaggio, volto ad approfondire verso il quale adottare una nuova visio- zarlo senza un impegno sostan- Chiamare in causa un neces- sa migliorare — non distruggere ché sia possibile aumentare i po-
queste “pietre miliari”, vorrei ne del mondo e analizzare le diffe- ziale nell’istruzione e nella for- sario orientamento della politi- — il nostro mondo13. Penso ad sti di lavoro invece di ridurli.
soffermarmi su questi due im- renti questioni che interrogano mazione. Nulla sarà possibile se ca e dell’economia ci riporta al esempio ai vari modelli circolari di Ciò assume ancora più impor-
portanti concetti: “ecologia in- l’umanità. le soluzioni politiche e tecniche secondo concetto del vostro in- produzione e di consumo14, in grado tanza di fronte ai rapidi progres-
tegrale” ed “economia umana”. Il secondo aspetto che vorrei, non vengono accompagnate da contro: l’“economia umana”. di contrastare e invertire le dina- si della robotica e delle varie for-
Lo vorrei fare mettendo in luce poi, mettere in rilievo è il fatto un processo educativo che pro- Anche per tale concetto vor- miche perverse messe in moto me di automatizzazione, che si-
tre aspetti per ciascuno di questi che questa nuova visione poliedrica muova nuovi stili di vita. Un rei focalizzarmi su tre aspetti. dalla cultura dello scarto. curamente portano importanti
concetti. Aspetti che, come si dell’ecologia integrale si svilup- nuovo stile culturale. Ciò richie- Partiamo dall’etimologia della In questa direzione, l’econo- vantaggi e benefici per l’umani-
vedrà, sono fortemente correlati pa in maniera specifica intorno de una formazione destinata a parola “economia”, che si avvi- mia umana ci riporta all’impor- tà, ma danno luogo a quel grave
tra di loro. a un punto cardine, quello della far crescere nei bambini e nelle cina molto a quella di “ecolo- tante consapevolezza che l’atti- fenomeno della disoccupazione
Partiamo dal concetto di “eco- centralità della persona umana e del- bambine, nelle donne e negli gia”. Essa, infatti deriva dalle vità imprenditoriale «“è una no- tecnologica, al quale bisogna ri-
logia integrale”, che è centrale nel- la conseguente necessità di pro- uomini, nei giovani e negli adul- parole greche “oικος” e “νοµος”: bile vocazione orientata a pro- spondere con creatività e inge-
l’Enciclica di Papa Francesco muovere la cultura della cura6. Essa si ti, l’assunzione di una cultura leggi, regole per la casa. Pure durre ricchezza e a migliorare il gno. È bene ripeterlo: «L’attivi-
Laudato si’. trova all’antitesi di quella cultura della cura: cura di sé, cura degli queste regole devono tenere mondo per tutti”. Dio ci pro- tà imprenditoriale, che è una
Attraverso la proposta dell’e- dello scarto, il cui oggetto «non altri, cura dell’ambiente, al po- conto di una visione e qualifica- muove, si aspetta da noi che svi- nobile vocazione orientata a
cologia integrale, il Papa inten- sono solo il cibo o i beni super- sto della cultura del degrado e re il termine “economia” con luppiamo le capacità che ci ha produrre ricchezza e a migliora-
de indicare una nuova visione del flui, ma spesso gli stessi esseri dello scarto: scarto di sé, dell’al- l’aggettivo “umana” proietta dato e ha riempito l’universo di re il mondo per tutti, può essere
mondo, ancorata allo stesso signi- umani»7. Uno scarto, che «si tro, dell’ambiente»9. questa visione verso l’approccio potenzialità. Nei suoi disegni un modo molto fecondo per
ficato etimologico della parola manifesta in molti modi, come Pertanto, il terzo aspetto sul poliedrico dell’ecologia integra- ogni persona è chiamata a pro- promuovere la regione in cui
muovere il proprio sviluppo, e colloca le sue attività, soprattut-
questo comprende l’attuazione to se comprende che la creazio-
delle capacità economiche e tec- ne di posti di lavoro è parte im-
nologiche per far crescere i beni prescindibile del suo servizio al
L’intervento dell’ad di Eni Claudio Descalzi e aumentare la ricchezza. Tutta- bene comune»17.
via, in ogni caso, queste capacità Un’economia umana im-
Investimenti sulla tecnologia e cooperazione mondiale degli imprenditori, che sono un
dono di Dio, dovrebbero essere
prontata alla visione poliedrica
dell’ecologia integrale deve,
orientate chiaramente al pro- quindi, essere volta all’attuazione
di ANTONELLA PALERMO società più forte. Anna Maria Tarantola, una piccola parte». Per questo servono gresso delle altre persone e al su- dei precetti di “custodire e coltivare” così
che della Centesimus Annus è presiden- «regole omogenee in tutti i paesi Ocse». peramento della miseria, spe- come alla valorizzazione del lavoro

A
lla conferenza internazionale te, ha auspicato una più stretta sinergia L'obiettivo di Eni è arrivare a vendere cialmente attraverso la creazio- umano.
«The milestones of the Integral tra settore pubblico e settore privato, la- «prodotti completamente decarbonizza- ne di opportunità di lavoro di- Un ultimo aspetto dell’econo-
ecology for a human Econo- mentando che la transizione a un model- ti». Ma per Descalzi inoltre «è necessa- versificate»15. mia umana che vorrei evidenzia-
my», promossa ieri online dal- lo di vero sviluppo sostenibile è ancora rio promuovere un'economia più umana, Il secondo aspetto che vorrei qui re è quello che, entrando nelle
la Fondazione Centesimus Annus pro timida e con effetti ancora non rilevanti. basata su un modello di sviluppo che riprendere è, infatti, l’importan- logiche di responsabilità, gra-
Pontifice, unanime è stato l'invito e l'im- Claudio Descalzi, amministratore dele- guardi alle dimensioni economiche e so- za che l’economia umana faccia tuità e giustizia, chiama in causa
pegno a rifondare, soprattutto alla luce gato dell’Eni, ha illustrato la necessità ciali e che punti alla riduzione dei gap in leva sul fondamentale ruolo del la solidarietà all’interno di una ge-
della crisi pandemica, un modello di svi- che le società energetiche investano in termini di prosperità e di condizioni di lavoro, elemento essenziale, co- nerazione e fra le generazioni.
luppo e di crescita che ponga al centro la maniera efficace per una evoluzione dav- vita e di accesso all'energia. Allo stesso me ho già detto, per un’esisten- Le varie problematiche globali
dignità dell'uomo e la solidarietà inter- vero equa e innovativa. «Non c'è un'uni- tempo, da un punto di vista ambientale, za dignitosa. «Assicurare a tutti che dobbiamo fronteggiare nel
nazionale. «Governance and Business ca soluzione ma queste devono essere bisogna affrontare il cambiamento cli- la possibilità di far germogliare i XXI secolo, delle quali la pande-
models» è stato il tema affrontato nel composite e realizzate in modo sosteni- matico». semi che Dio ha posto in ciascu- mia da covid-19 è solo l’ultima
pomeriggio del 23 ottobre, a cui seguirà bile. Devono puntare sulle rinnovabili, A offrire ulteriori contributi di rifles- no, le sue capacità, la sua inizia- chiara espressione, sollecitano
una seconda sessione prevista il 30 otto- sulla cattura e lo stoccaggio della Co2 e sione, Francois Villeroy de Galhau, go- tiva, le sue forze [...] La politica l’esigenza di una nuova etica e
bre, sempre via streaming, su «Educa- su un approccio di economia circolare vernatore della Banca di Francia e Ma- non può rinunciare all’obiettivo una nuova dinamica nelle rela-
tion and Training». Ampiamente condi- per inserire gli scarti nel processo pro- riya Gabriel, commissario europeo per di ottenere che l’organizzazione zioni internazionali, che sappia
vise dai relatori le sfide rilanciate del car- duttivo dell'energia», ha spiegato. In Innovazione, ricerca, cultura, istruzione di una società assicuri ad ogni rispondere al fatto che «la socie-
dinale Parolin nel suo discorso introdut- Eni, ha ricordato, «stiamo passando dal- e gioventù. «Dobbiamo unire le forze persona un modo di contribuire tà sempre più globalizzata ci
tivo. «Viviamo in una società piena di le vecchie raffinerie alle nuove con pro- per superare questa impasse», ha ribadi- con le proprie capacità e il pro- rende vicini, ma non ci rende
ineguaglianze che hanno effetti perversi cessi integrati che rendono il cambia- to Gian Maria Milesi Ferretti, vicediret- prio impegno [...] In una socie- fratelli»18. «In questo momento
anche sulle malattie, sulla psicologia de- mento più veloce e facile perché riduco- tore del dipartimento di ricerca del Fon- tà realmente progredita, il lavo- critico, il nostro dovere è di ri-
gli individui», ha denunciato Giovanni no il capitale necessario alla trasforma- do monetario internazionale. Nella sua ro è una dimensione irrinuncia- pensare il futuro della nostra casa co-
Marseguerra, coordinatore del Comitato zione e consentono di ottenere prodotti analisi sulle sfide economiche nell'epoca bile della vita sociale, perché mune e del nostro progetto comune. È
scientifico della Fondazione, sottoli- decarbonizzati. Per questo è importante post-pandemia, ha avvertito che 90 mi- non solo è un modo di guada- un compito complesso, che ri-
neando che la pandemia ha acuito le in- che le società energetiche investano in ri- lioni di persone finiranno l'anno prossi- gnarsi il pane, ma anche un chiede onestà e coerenza nel
giustizie sociali. Come è possibile dun- cerca e tecnologia». mo sulla soglia di povertà a seguito di mezzo per la crescita personale, dialogo, al fine di migliorare il
que far sì che la solidarietà, per esempio, In questo senso, ha osservato ancora questa crisi planetaria. «Noi auspichia- per stabilire relazioni sane, per multilateralismo e la coopera-
diventi parte integrante del lavoro in l'ad di Eni, l'Europa «sta facendo molto, mo sempre la cooperazione multilatera- esprimere sé stessi, per condivi- zione tra gli Stati»19.
azienda? Una via, ha suggerito, potreb- fissando l'obiettivo di una riduzione del le, oggi è cosa imprescindibile. Bisogna dere doni, per sentirsi corre- In tale prospettiva, «abbia-
be essere implementare una sempre 60% entro il 2030. Ma questo target non supportare finanziariamente i Paesi più sponsabili nel miglioramento mo bisogno che un ordinamen-
maggiore capacità di lavorare in squadra è abbastanza in quanto l'Europa rappre- in difficoltà con interventi ampi e capil- del mondo e, in definitiva, per to mondiale giuridico, politico
perché ciò aiuta a costruire anche una senta solo il 9% delle emissioni globali, lari». vivere come popolo»16. ed economico incrementi e
sabato 24 ottobre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

L’azienda Mas Paints a Dubai e la cura dei dipendenti a 360 gradi

Dagli Emirati Arabi


un esempio di “economia umana”
di GIADA AQUILINO vandosi di tutto pur di man- per investire nell’azienda af- pianti d’areazione e macchi-
dare soldi a casa». finché possa crescere, sia ov- nari che non fanno fuoriusci-

S
ono pakistani, india- viamente per le necessità dei re sostanze come i solventi.
ni, nepalesi, filippini Una cultura titolari, ma deve anche anda- Per quanto riguarda i rifiuti,
e ancora nigeriani, della reciprocità re in egual misura ai dipen- abbiamo puntato tanto su
camerunensi, senega- Il Pontefice nella Lettera denti dell’azienda. Di fatto è macchinari che separano i ri-
lesi. In comune hanno un enciclica del 2015 puntualizza un bene comune: un’azienda fiuti solidi, liquidi e gassosi.
passato di grande povertà, come «aiutare i poveri con il è di tutti, perché vi lavorano Successivamente società pub-
che li ha costretti a lasciare denaro» possa essere un «ri- tutti e deve servire tutti». bliche, del governo, vengono
patria e famiglia e ad emigra- medio provvisorio per fare «Ad un certo punto — prose- a prenderli e li trasferiscono
re, e un presente che cerca di fronte a delle emergenze»: il gue — mi sono accorto che in luoghi appositi e adatti al-
allontanarli da sfruttamento «vero obiettivo» — chiarisce tra i dipendenti, oltre a que- lo smaltimento, per evitare
e nuovi disagi. Si tratta di — dovrebbe sempre essere di ste necessità, c’era anche il che vadano ad inquinare
molti dei 212 dipendenti del- consentire loro «una vita de- problema della casa in patria. l’ambiente. Perché sotto di
la Mas Paints, fabbrica di gna mediante il lavoro». L’ho capito parlando con le noi c’è il mare: quando sca-
vernici per legno e pareti na- Ateo, sposato con una donna persone, ho voluto instaurare viamo un po’ sotto la fabbri-
ta nel 1989 in Italia e dal cattolica e padre di due figli, con loro un rapporto umano ca troviamo il mare!».
2000 presente a Dubai, negli Abdullah condivide con la e non solo lavorativo, parlan-
Emirati Arabi Uniti, Paese in moglie Manuela l’esperienza do di me e di loro, delle no- La pandemia
cui — a fronte di circa 10 mi- del Movimento dei Focolari stre vite. Questa è comunità. Nell’emergenza mondiale
lioni di abitanti — 9 persone e le iniziative dell’Economia E ciò mi ha fatto capire che, da coronavirus, le preoccupa-
su 10 sono di origine stranie- di comunione, avviate nel per costruirsi una casa nei zioni per le condizioni dei la-
ra. A raccontare a Vatican 1991 da Chiara Lubich per Paesi d’origine, loro avevano voratori sono cresciute.
News di questi “colleghi e promuovere una cultura eco- due modi: cercare di prende- «L’ondata che è arrivata qui
amici della ditta” è Abdullah nomica improntata alla reci- re soldi dalle banche, ma le — ricorda Abdullah — è stata
orienti la collaborazione inter- sguardo attento alla promozio- Al Atrash, il direttore genera- procità, proponendo e viven- banche non prestano soldi ai fortissima, ha colpito l’Iran,
nazionale verso lo sviluppo soli- ne del bene comune universale e le dell’azienda, fondata da do uno stile di vita alternati- poveri, o — e per me è stato il Kuwait, l’Arabia Saudita,
dale di tutti i popoli»20, nella alla solidarietà intra-generazio- suo padre e suo zio. Nel sen- vo a quello dominante nel si- doloroso saperlo — rivolgersi tutti i Paesi intorno a noi. Il
consapevolezza che solo con un nale e inter-generazionale. tir parlare questo giovane im- stema capitalistico. Un per- agli usurai (perché l’usura è periodo più duro, con la
impegno congiunto si potrà da- In questa prospettiva, essa prenditore italo-siriano, 42 molto diffusa in chiusura totale, è stato tra
re risposte efficaci a problemati- potrà offrire un importante con- anni, una laurea in economia quei Paesi) fa- marzo e aprile. Quando si
che che trascendono i confini tributo a quel cambio di rotta di e commercio all’Università di cendo poi sacri- sono avute le prime notizie
nazionali. «Oggi, nessuno Sta- cui tanto necessita la nostra Ancona e un master all’Isti-
SU VATICAN NEWS fici enormi per del virus, abbiamo predispo-
to nazionale isolato è in grado di umanità e che viene messo ben tuto Adriano Olivetti del ca- restituire i soldi sto delle misure, come l’ado-
assicurare il bene comune della in evidenza da fenomeni globali poluogo marchigiano, torna Le storie Con la storia di Abdullah Al e impiegando zione di barriere di vetro per
propria popolazione»21. Costruire come la diffusione della pande- alla mente la riflessione sul Atrash, giovane imprenditore anni. Quindi ho i dipendenti, in uno spazio
insieme presuppone impegnarsi mia da covid-19 e il riscaldamen- lavoro contenuta nell’encicli- italo-siriano negli Emirati Ara- cercato di capi- simile ad uno sportello ban-
nel perseguire un dialogo costrutti- to globale. Fenomeni che non ca Laudato si’ di Papa France- bi Uniti, ha preso avvio su re da quante cario, l’uso di mascherine
vo che sia sinceramente orienta- fanno che chiamarci continua- sco, che porta il Pontefice ad Vatican News un ciclo dedicato alle inizia- persone fosse chirurgiche, la misurazione
to verso il bene comune universale. mente ai sentimenti di apparte- evidenziare come esso sia tive sbocciate nel mondo nel segno della composta la fa- della temperatura corporea,
Alla luce delle suddette con- nenza alla medesima famiglia umana, «una necessità», una «parte Laudato si’. Come non credente, Abdullah miglia, dove il rispetto della distanza di si-
siderazioni, un’economia realmente come fratelli e sorelle, ognuno del senso della vita su questa aderisce all’Economia di Comunione dei queste persone curezza di due metri, i tam-
“umana” è quella che può adotta- con il proprio ruolo unico ed es- terra, via di maturazione, di focolari. Nell’azienda che dirige, dà lavoro volessero co- poni a tutti i dipendenti, il
re una visione poliedrica dell’e- senziale all’interno di questa sviluppo umano e di realizza- a migranti perlopiù asiatici e africani, ga- struire la casa e, coordinamento quotidiano
cologia integrale. Avere come stessa famiglia. zione personale». rantendo un salario e misure di sostegno calcolando la con il ministero della Salute
punto cardine la centralità della Vi sono grato per l’opportu- sociale, oltre che la massima sicurezza per somma necessa- locale. E inoltre ho affittato
persona umana e la promozione nità di condividere con voi que- L’altro da sé i dipendenti e l’ambiente, anche in questo ria, abbiamo una trentina di monolocali
della cultura della cura. Essere ste riflessioni e Vi trasmetto i «Qualsiasi forma di lavoro momento di pandemia. provveduto ad per osservare le quarantene
alimentata dall’educazione al- miei migliori auspici per un — mette ancora in luce il Pa- un prestito, da in sicurezza».
l’ecologia integrale. Essere gui- fruttuoso lavoro della Fonda- pa — presuppone un’idea sul- restituire libera-
data dai precetti di “custodire e zione che si interroga sulle mo- la relazione che l’essere uma- corso di vita, quello dell’im- mente nel tempo e secondo Un incontro di convivenza
coltivare”. Essere impegnata al- dalità per reimpostare, orientare e im- no può o deve stabilire con prenditore italo-siriano, che le possibilità. La somma pre- A colpire è la parola “con-
la valorizzazione del lavoro plementare questo necessario cambio di l’altro da sé». Arrivando nel lo ha portato a «tener pre- stata è a tasso zero, anche se vivenza” che ritorna più volte
umano. Essere orientata da uno rotta. 2005 a Dubai, Abdullah ha senti i costi della vita e il il tasso zero in effetti non esi- nel colloquio con Abdullah,
osservato, studiato e in un mondo in cui vivono» questi ste perché c’è sempre l’infla- anche quando ricorda di aver
certo senso fatto proprio il migranti, adottando misure zione, soprattutto in certi partecipato, ad inizio 2019,
mondo dei lavoratori migran- concrete per i lavoratori della Paesi». alla Messa del Papa ad Abu
ti. «Per me è stato un trauma sua azienda. Non è stato faci- Dhabi, in occasione del viag-
1 FRANCESCO, Lettera encicli- cio delle Nazioni Unite (UNON) a Nai- vedere come vivano queste le, confessa, ma «ho moltipli- Una produzione gio di Francesco negli Emira-
ca Fratelli tutti — Sulla fraternità e robi, 26 novembre 2015. persone. Tutti coloro che dai cato per 5 uno stipendio ba- che rispetti l’ambiente ti Arabi Uniti, già all’insegna
l’amicizia sociale, 3 ottobre 2020, n. 10 BENEDETTO XVI, Lettera Paesi poveri vanno a lavorare se, perché potessero avere Nel corso dell’anno spe- di quella fraternità e amicizia
7. enciclica Caritas in veritate — Sullo in altri Stati, qualsiasi essi una vita assolutamente digni- ciale indetto da Papa France- sociale di cui il Pontefice og-
2 FRANCESCO, Meditazione du- sviluppo umano integrale nella carità e siano, devono poi mandare a tosa. E ho deciso di pagare sco fino al 24 maggio 2021 gi parla nella Fratelli tutti.
rante il momento straordinario di pre- nella verità, 29 giugno 2009, n. 32 casa molto denaro per soste- loro, non solo al dipendente per riflettere sull’enciclica «Un’esperienza magnifica,
ghiera in tempo di epidemia, 27 mar- 11 FRANCESCO, Lettera encicli- nere un numero davvero alto ma a tutta la famiglia “allar- Laudato si’, ad Abdullah chie- sono andato con alcuni dei
zo 2020. ca Laudato si’, citato, n. 141. di parenti, perché hanno tutti gata”, le spese mediche di diamo come la propria azien- colleghi e con gli amici del
3 Cfr. FRANCESCO, Lettera en- 12 Cfr. Genesi 2, 15. un sistema allargato di fami- qualsiasi genere e quelle per da riesca a rispondere alla sfi- Movimento dei Focolari.
ciclica Fratelli tutti, citato, nn. 13Cfr. FRANCESCO, Lettera glia, nel senso che aiutano l’educazione dei figli — per- da urgente di proteggere la C’era tantissima gente, tant’è
203-205. enciclica Laudato si’, citato, n. anche genitori, fratelli, cugi- ché senza educazione difficil- “casa comune”. «Produciamo vero che io ero fuori lo sta-
4 Tavolo interdicasteriale del- 129. ni. Ho fatto allora un calcolo mente troverebbero lavoro — alcune vernici che sono asso- dio, sul prato, da dove si po-
la Santa Sede sull’ecologia inte- 14Cfr. FRANCESCO, Lettera secondo cui — spiega — in sostenendoli nei loro studi fi- lutamente non tossiche, teva seguire l’evento attraver-
grale, In cammino per la cura della enciclica Laudato si’, citato, n. media ognuno di loro deve no all’università». quindi non nocive e non in- so dei maxischermi. Ho no-
casa comune. A cinque anni dalla 22. mantenere 10 persone e que- quinanti. Ci sono poi altre tato che la grande maggio-
«Laudato si’», LEV, 31 maggio 15 FRANCESCO, Lettera enci- sto non solo per esempio dal Un bene comune gamme di prodotti che inve- ranza dei presenti era cattoli-
2020, pag. 9. clica Fratelli tutti, citato, n. 123. punto di vista dei soldi che Il valore predominante ce necessariamente lo sono, ca, ma c’erano pure 5 mila
5 FRANCESCO, Lettera encicli- 16 FRANCESCO, Lettera enci- servono per fare la spesa, ma sembra essere, dunque, quel pensiamo per esempio ai sol- musulmani, oltre a qualche
ca Fratelli tutti, citato, 3 ottobre clica Fratelli tutti, citato, n. 162. del denaro che fa realmente capitale sociale che è l’insie- venti, molto utilizzati anche gruppo di buddisti, indù e si-
2020, n. 215. 17 FRANCESCO, Lettera enci- la differenza tra la vita e la me di relazioni di fiducia, di nel campo farmaceutico. La kh. Trasmettevano le imma-
6 Cfr. FRANCESCO, Lettera en- clica Laudato si’, citato, n. 129. morte, perché in tanti di quei affidabilità, di rispetto delle cosa importante è che non gini del sentito abbraccio col
ciclica Laudato si’ — Sulla cura della 18 BENEDETTO XVI, Lettera Paesi non vi è uno Stato so- regole indispensabili ad ogni vadano a danneggiare l’am- Grande Imam di Al-Azhar
casa comune, 24 maggio 2015, n. enciclica Caritas in veritate, citato, ciale, per diversi motivi: convivenza civile, come sot- biente, perché l’ambiente sia- Ahamad al-Tayyib. È stato
231; FRANCESCO, Lettera enci- n. 19. grande povertà, guerra, insta- tolinea Francesco nell’encicli- mo noi: il Papa lo ricorda un momento liberatorio, di
clica Fratelli tutti, citato, nn. 17, 19 FRANCESCO, Video-Mes- bilità politiche, tensioni etni- ca, citando la Caritas in veritate continuamente. Io, da ateo, incontro tra mondo islamico
79, 96, 117, 143, 188. saggio in occasione della 75^ che o religiose. Questa gente di Benedetto XVI. Abdullah capisco che l’ambiente è tut- e mondo occidentale, con il
7 FRANCESCO, Discorso al Corpo sessione dell’Assemblea genera- in genere lavora tantissime racconta di aver «creato un to ciò che vive». «Quindi in Papa venuto qui con grandis-
diplomatico accreditato presso la Santa le dell’ONU, 25 settembre 2020. ore, con impieghi faticosi, fondo, che viene preso dagli azienda — va avanti — pun- sima umiltà: ha ringraziato il
Sede, 13 gennaio 2014. 20 FRANCESCO, Lettera enci- con paghe veramente basse. utili», per andare ulterior- tiamo alla protezione dei la- Paese, le autorità, il popolo,
8 FRANCESCO, Lettera encicli- clica Fratelli tutti, citato, n. 138. Ho visto casi di persone che mente in aiuto dei lavoratori. voratori, in modo che la loro nello spirito della conviven-
ca Fratelli tutti, citato, 3 ottobre 21 Cfr. FRANCESCO, Lettera lavorano nell’edilizia e gua- «L’utile aziendale — ci tiene salute sia tutelata al 100 per za, della pace, della tolleran-
2020, n. 20. enciclica Fratelli tutti, citato, n. dagnano una cifra che arriva a sottolineare — deve secon- cento, investendo moltissimo za. Ci ha voluto dire che sta-
9 FRANCESCO, Discorso all’Uffi- 153. a 130-150 euro al mese, pri- do me essere impiegato sia in sicurezza, in maschere, im- re tutti insieme è possibile».
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 24 ottobre 2020

Per la normalizzazione dei rapporti

Accordo
tra Israele e Sudan
WASHINGTON, 24. Israele e Sudan Israele con Bahrein ed Emirati Arabi
hanno raggiunto un accordo per la Uniti, evidenziando che «molti altri
normalizzazione dei rapporti. Lo ha Paesi seguiranno la stessa strada».
annunciato ieri il presidente degli In particolare, il capo della Casa
Stati Uniti, Donald Trump, dopo Bianca ha detto che «tra poche set-
due colloqui telefonici distinti con il timane» potrebbe arrivare un accor-
leader sudanese Abdel Fattah Abdel- do per la normalizzazione dei rap-
rahman al-Burhan, presidente del porti tra Israele e l’Arabia saudita.
Consiglio militare di transizione, e Netanyahu ha elogiato il presidente
con il premier israeliano Benjamin Usa e «la sua leadership grazie alla
Netanyahu. quale si sta espandendo rapidamente
Il leader sudanese ha ringraziato il cerchio della pace» in Medio
Trump per voler rimuovere il suo O riente.
Referendum per avere una nuova Costituzione Paese dalla lista Usa degli Stati so- L’annuncio dell’accordo tra Israe-
stenitori del terrorismo e ha eviden- le e Sudan ha suscitato una reazione

Cile, un voto ziato come «questa mossa avrà un


importante impatto a livello econo-
mico». Il governo — ha spiegato un
molto negativa da parte dell’O rga-
nizzazione per la liberazione della
Palestina (Olp) e di altri gruppi, tra

per la storia e per il futuro portavoce in una nota — «sta per av-
viare la procedura ufficiale per la
i quali anche la Jihad islamica. Una
posizione espressa anche dalla presi-

U
normalizzazione delle relazioni con denza palestinese. «Nessuno ha il
Israele; l’informativa del primo mini- diritto di parlare a nome del popolo
di FABRIZIO PELONI dello scorso anno ventotto gior- zione della popolazione nei con- stro è pronta e appena sarà formato palestinese e della causa palestinese»
ni dopo l’inizio del moto di pro- fronti delle varie formazioni po- l’organo legislativo di transizione, si legge in una nota.
rne aperte in Cile domani per testa che stava scuotendo il Pae- litiche ritenute responsabili delle cosa che avverrà in tempi rapidi
una giornata dal profilo storico. se con oltre venti persone che in forti disuguaglianze che caratte- come previsto dalla dichiarazione
In un referendum la popolazio- quei giorni persero la vita. La ri- rizzano la società cilena, il cui costituzionale, la misura sarà appro-
ne dovrà pronunciarsi per deci- chiesta di un nuovo testo fonda- tessuto appare spesso incompre- vata».
dere se il Paese avrà una nuova mentale è stato il fattore princi- so dalle istituzioni. Le previsioni Dal canto suo, Trump ha riferito
DAL MOND O
Costituzione in sostituzione di pale che ha mosso nel lungo ter- stimano che quasi il 60 per cento che il governo sudanese «ha accetta-
quella attuale, in vigore dal 1981, mine la forte ondata di proteste, dei votanti per il sì è a favore di to di pagare 335 milioni di dollari al- Virus: oltre 80.000 casi
e quale “meccanismo” utilizzare iniziata per il rincaro del prezzo un’assemblea costituente intera- le vittime Usa del terrorismo e alle in un giorno negli Usa
per redigerla. «Il referendum della metropolitana, fattore che mente eletta piuttosto che una loro famiglie. Una volta depositati,
permetterà ai cileni di scegliere il ha solo svegliato dal letargo e mista con partecipazione del 50 toglieremo il Sudan dalla lista degli Non si arresta la seconda on-
cammino che vogliono seguire scoperchiato una serie di tensio- per cento di parlamentari. In ca- Stati sponsor del terrorismo». Il pre- data della pandemia di covid-
nel futuro» aveva detto il presi- ni e malcontenti decennali, do- so di vittoria del sì («apruebo»), sidente Usa ha ricordato come l’ac- 19 in tutto il mondo. Gli Usa
dente Sebastián Piñera il 27 di- vuti alle smisurate disuguaglian- l’elezione dei componenti l’as- cordo segua quelli già stipulati da fanno registrare un nuovo re-
cembre 2019 annunciando la ze sociali e alle forme di corru- semblea costituente avrà luogo il cord di casi giornaliero: oltre
convocazione del referendum zione ereditate dal periodo della 21 aprile prossimo, mentre la 80000 infezioni in 24 ore. Si-
costituzionale, inizialmente pro- dittatura. nuova Costituzione — che dovrà tuazione critica in Europa: Ita-
grammato per il 26 aprile e poi Quell’intesa ha suscitato nella essere redatta al massimo in un lia, Francia, Gran Bretagna e
rimandato per l’emergenza sani- popolazione così come nell’opi- anno — verrà ratificata in un se- Spagna varano nuove misure
taria legata alla pandemia di co- nione pubblica la sensazione di condo referendum. di contenimento.
vid-19. Quel giorno nel formaliz- vedere l’eventuale nuovo testo Il principale interrogativo per
zare il voto referendario Piñera fondamentale del Cile realizzato domani riguarda l’affluenza. In
invitò tutta la popolazione a con la collaborazione fattiva dei Cile il voto non è obbligatorio e Onu: impegno
esprimersi «perché le società cittadini. Nel caso, infatti, molto dal 1989 a oggi la partecipazione per la pace in Libia
hanno differenze legittime, ma probabile della vittoria del sì (i è andata sempre più calando, al
le società civili le risolvono nel sondaggi pronosticano addirit- punto che nel secondo turno Il cessate il fuoco deciso dalle
quadro della Costituzione e non tura un assenso tra il 70 e l’80%) i delle presidenziali del 2017 andò parti in Libia «è un passo fon-
fuori da essa». cileni dovranno anche scegliere a votare il 50% degli aventi dirit- damentale verso la pace e la
Alla vigilia del referendum, tra due possibili procedure per to. Sebbene non sia necessario il stabilità nel paese». Lo ha det-
affermando che non verrà tolle- la formazione dell’assemblea di raggiungimento di un quorum, to ieri il segretario generale
rato il ripetersi delle violenze oc- 155 membri che redigerà il testo sull’importanza di raggiungere dell’Onu, António Guterres,
corse domenica scorsa in occa- della nuova Carta costituziona- un’affluenza accettabile per le- parlando al Palazzo di Vetro.
sione dell’anniversario delle pro- le. O una commissione mista gittimare il futuro processo co- Oggi la National Oil Corpora-
teste sociali iniziate il 18 ottobre composta al 50% da costituenti stituente sono tutti concordi. Le tion libica (Noc) ha annuncia-
del 2019, il presidente cileno ha eletti e al 50% dagli attuali mem- successive fasi per arrivare alla to la ripresa delle esportazioni
rivolto un appello per una parte- bri del Parlamento o un’assem- nuova Costituzione non saranno di petrolio.
cipazione pacifica al voto. blea costituita interamente da semplici né prive di insidie, an-
L’accordo tra le parti politi- persone della società civile. Se- che se la sfida dell’equità sociale
che che ha sancito il referendum condo gli analisti politici è anco- resta, senza mezzi termini la più Afghanistan: appello
era arrivato a metà novembre ra molto marcata l’insoddisfa- urgente da risolvere. Il presidente Trump annuncia l’accordo della Nato ai talebani
«I talebani devono ridurre il
livello inaccettabile di violenza
per arrivare a un cessate il
Buhari chiede di non mettere in pericolo la sicurezza nazionale fuoco e rompere i legami con
al Qaeda affinché l'Afghani-
In Nigeria 69 morti nelle proteste contro la brutalità della polizia stan non sia più una base per
attacchi contro i nostri territo-
ri». Lo ha detto ieri il segreta-
ABUJA, 24. Resta alta la tensione in sare il caos e uccidere la nostra giova- sty international — sono rimasti uccisi rio generale della Nato, Jens
Nigeria. Le proteste contro la brutali- ne democrazia», ha dichiarato il capo 12 manifestanti disarmati. Esercito e Stoltenberg.
tà della polizia insanguinano da due dello Stato, affermando che il suo go- polizia negano qualsiasi coinvolgi-
settimane il Paese, suscitando la con- verno verrà incontro alle richieste, ma mento, parlando di «fake news».
danna della comunità internazionale. che non cederà ai «criminali». Le Il governatore dello Stato di Lagos Confermata la condanna
È salito a 69 il bilancio delle vittime proteste — note con l’hashtag #En- ha pubblicato ieri una lista di 23 dell’ex sindaco Alemanno
degli scontri: 51 civili, 11 poliziotti e dSARS — sono iniziate il 7 ottobre, agenti accusati di vari abusi. Intanto,
sette soldati. Lo ha reso noto ieri, in quando in centinaia, soprattutto gio- è stato imposto un coprifuoco di 24 Confermata in appello, ieri, la
una riunione di emergenza, il presi- vani, sono scesi piazza in diverse città ore a tempo indeterminato. I dimo- condanna a sei anni di reclu-
dente nigeriano Muhammadu Buha- per chiedere lo smantellamento della stranti chiedono, oltre a una generale sione per l’ex sindaco di Ro-
ri. In un messaggio televisivo ha esor- Squadra speciale anti-rapina (Sars), riforma del Paese, il rilascio dei mani- ma Gianni Alemanno coinvol-
tato i manifestanti a non «minare la accusata di gravi violazioni dei diritti festanti arrestati, indagini immediate to in uno dei filoni dell’inchie-
sicurezza nazionale», chiedendo la fi- umani. Nonostante l’unità sia stata sugli abusi, il risarcimento alle fami- sta sul “Mondo di mezzo”.
ne delle proteste. sciolta, le proteste hanno subito un’e- glie delle vittime e la ridistribuzione L'accusa per Alemanno è di
«Resistete alla tentazione di essere scalation dopo la sparatoria di marte- dei membri dell’unità solo dopo «va- corruzione e finanziamento il-
usati da elementi sovversivi per cau- dì a Lagos in cui — denuncia Amne- lutazione psicologica e formazione». lecito.

L’OSSERVATORE ROMANO ANDREA MONDA


direttore responsabile
Servizio vaticano:
redazione.vaticano.or@spc.va
Segreteria di redazione
telefono 06 698 83461, 06 698 84442
Tipografia Vaticana Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Necrologie: telefono 06 698 83461
fax 06 698 83675
Editrice L’Osservatore Romano
fax 06 698 83675 Europa: € 410; $ 605
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Giuseppe Fiorentino Servizio internazionale: Stampato presso srl
vicedirettore redazione.internazionale.or@spc.va
segreteria.or@spc.va Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Concessionaria di pubblicità
Unicuique suum Non praevalebunt www.pressup.it America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Il Sole 24 Ore S.p.A.
Piero Di Domenicantonio Servizio culturale: Servizio fotografico: via Cassia km. 36,300 – 01036 Nepi (Vt)
telefono 06 698 45793/45794, Abbonamenti e diffusione (dalle 9 alle 15): system Comunicazione Pubblicitaria
Città del Vaticano caporedattore redazione.cultura.or@spc.va telefono 06 698 45450/45451/45454
fax 06 698 84998 Aziende promotrici Sede legale: Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
Gaetano Vallini Servizio religioso: pubblicazioni.photo@spc.va della diffusione fax 06 698 45456 telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
www.osservatoreromano.va segretario di redazione redazione.religione.or@spc.va www.photovat.com Intesa San Paolo info.or@spc.va diffusione.or@spc.va segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com
sabato 24 ottobre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

INTERMEZZI BEETHOVENIANI

Le mille vite della sinfonia «Eroica»

O mero
La scala ideata
dall’architetto
di MARIO PANIZZA Giuseppe Momo

N
per i Musei

tradotto in note ella storia urba-


nistica di Roma
il 20 settembre
Vaticani

Parola di Berlioz 1870 indica una


data che va ben
oltre la breccia sulle Mura Au-
reliane. L’annessione della cit-
di SAVERIO SIMONELLI Berlioz, ad esempio, uno de- tà al Regno d’Italia e, pochi
gli alfieri della cosiddetta mesi dopo, la sua proclama-

L
’episodio è arcinoto musica a programma, ravvisò zione a capitale, avviano la
e nonostante la sua nel finale della sinfonia lo riorganizzazione dell’intero
forte caratura agio- spirito della narrazione ome- territorio urbano, sia al di qua
grafica non sembra rica dei giochi funebri indet- che al di là del Tevere. Il Colle
distanziarsi troppo dalla ve- ti da Achille per l’amico Pa- Vaticano si trova infatti a do-
rità storica. troclo. ver affrontare, all’interno del Le opere architettoniche in Vaticano dopo il 1870

Edifici in dialogo
Dopo aver ricevuto da Ma ci fu chi fece anche di suo perimetro, la realizzazione
parte dell’amico Schindler la più, come il musicologo Ar- delle strutture che dovranno
notizia che Napoleone si era nold Schering che a poco accogliere quelle funzioni che,
appena proclamato impera- più di cento anni dalla nasci- fino ad allora, erano state pre-
tore, Beethoven cancellò il ta di Beethoven si interrogò senti nel resto della città.

con la natura
nome di Bonaparte dalla pri- esplicitamente fin dal titolo Le Mura Leonine segnano
ma pagina della partitura di un suo saggio sulla com- il limite di un territorio che nei
della sua terza sinfonia in mi ponente omerica della sinfo- successivi 150 anni raccoglierà
bemolle maggiore, quella nia, conducendo una serie di i manufatti indispensabili per
che sarebbe poi passata alla raffronti anche puntuali tra il soddisfare le esigenze di una
storia come Eroica e che costi- testo del poema e singoli ele- nuova amministrazione. Nei attente alla concretezza fun- parti vetrate. Visitato da Frank do, completata da un organo a
tuisce un punto di svolta menti musicali dell’Eroica, primi anni i lavori procedono zionale e alla solidità costrutti- Lloyd Wright, il suo spazio canne (1972), spesso coperto
epocale non solo nella storia con un’acribia e una cura in modo episodico, con pochi va. L’immagine del “moderni- avvolgente e la cascata di luce da una tenda, e dalla Resurre-
della musica ma anche della quasi maniacale eppure “ro- interventi. Tra questi: la ria- smo” accompagna sempre il dall’alto sono fonte di ispira- zione di Pericle Fazzini (1975).
pertura della Torre dei Venti riferimento alla tradizione. zione per il progetto del Mu- Quest’ultima è una scultura
con una nuova dotazione Momo esprime la sua idea ar- seo Guggenheim di New York gigantesca, inaugurata nel
astronomica (1891) e il Traforo chitettonica attraverso l’uso di (1943), dove un percorso con- 1977, che, all’interno di una
carrozzabile dal Cortile del più linguaggi, diversi per ispi- tinuo e fluente accompagna il composizione fortemente
Belvedere ai Giardini, fatto razione, che mantiene però co- visitatore alla scoperta delle drammatica, inserisce la resur-
scavare da Pio X . stantemente distinti; non li opere d’arte esposte nelle ca- rezione di Cristo in una co-
Le maggiori e più impor- confonde mai all’interno della mere, appena accennate, che si struzione spaziale che anticipa
tanti costruzioni iniziano solo stessa realizzazione. Il Palazzo appoggiano sul muro perime- il clima del disastro ambienta-
a seguito del Concordato del del Governatorato (1931), sicu- trale. Wright completa l’idea le che, oggi, viviamo con sem-
1929. Interesseranno una parte ramente il più impegnativo trasferendo anche all’esterno il pre più convinta intensità.
delle aree verdi che circonda- per forma e dimensione, pro- motivo della chiocciola, impo- Nel ripercorrere a distanza
no la Basilica e i Palazzi, ma pone una composizione affi- nendola, per l’originalità della di 150 anni gli interventi rea-
anche quelle che, al di fuori data a tre corpi allineati, ma forma e della dimensione con- lizzati all’interno del perime-
del Vaticano, godono dello slittati lungo l’asse longitudi- tenuta, ai grattacieli della tro vaticano emerge l’attenzio-
stato di extraterritorialità. Su nale. Questi, preceduti da una ne al disegno dell’insieme. Ol-
queste ricadranno soprattutto scalea, che guida alla quota tre alla qualità del costruire,
gli interventi finalizzati ai ser- soprelevata dell’ingresso, affi- sempre assicurata, si coglie il
vizi sanitari e formativi. A par- dano alla facciata simmetrica controllo di un progetto gene-
tire dal suo nucleo originario il compito di descrivere, attra- rale che, attraverso il succeder-
(1869), l’Ospedale Bambino verso il ritmo regolare delle fi- si di più Pontefici e più archi-
Gesù amplia la sede di Piazza nestre, un impianto distributi- tetti, ha posto sempre l’atten-
Sant’Onofrio con la costruzio- vo interno ordinato e calibrato zione alla salvaguardia delle
ne di altri reparti (1912) e, suc- su ambienti di lavoro ampi, aree verdi, confinando il più
cultura occidentale. Perché manticamente” seducente. cessivamente, si dota di due ben illuminati e areati. possibile le opere edilizie nelle
qui, per la prima volta, un Quello che ancora oggi nuovi impianti: a Palidoro Rivolta a uno stile di ispira- parti periferiche, a ridosso del-
musicista pensa una sinfonia percepiamo nell’ascolto di (1978), in zona non extraterri- zione eclettica è la Stazione le mura. Questo ha permesso,
come un racconto e lo fa cer- quest’opera è la straordinaria toiriale, e all’interno dell’area ferroviaria, un edificio conte- anche quando era necessario
cando una nuova via per l’e- aderenza tra quello che il della Basilica di San Paolo nuto nelle dimensioni, enfatiz- intervenire in modo più consi-
spressione, dilatandone le di- musicista intende raccontare (2012). Nell’area extraterrito- zato da un pronao con due co- stente per ottenere gli spazi
mensioni e facendo in modo e il modo impetuoso, totaliz- riale del Laterano, che com- lonne ioniche, che anticipa per nuove funzioni, di mante-
che le note divengano una zante, credibile e assieme prende la Basilica di San Gio- l’ingresso. La costruzione, do- nere integri i giardini, conser-
narrazione grazie a mezzi stupefacente con cui lavora. vanni, viene costruito, poco ve termina la breve linea ferro- vando l’impianto originario
esclusivamente musicali, sen- E questo forse è il dono dopo la firma del Concordato, viaria che si collega alla Sta- ben riconoscibile. In linea con
za allusioni o imitazioni de- che Beethoven più di ogni il complesso della Pontificia zione San Pietro, viene realiz- Quinta Strada. questo criterio di discrezione
scrittive, ma semplicemente altro musicista ha avuto in Università Lateranense (1932- zato tra il 1929 e il 1932. Inau- L’ingresso a doppia rampa, si pongono gli interventi di
sfruttando ogni risorsa com- dote: una sincerità totale nel 37). gurato ufficialmente nel 1934, progettato da Momo, è sicura- espansione edilizia sotterra-
positiva, melodica, armonica fare musica in un’aderenza Gli interventi “moderni” al- è utilizzato per la prima volta mente uno degli episodi più nea: al di sotto del Cortile del-
e timbrica per costruire la vi- assoluta al suo io reale, che l’interno della Città del Vati- da un Pontefice nel 1962, noti e fotografati dai turisti in la Pigna, del Giardino Qua-
cenda di un uomo. come per grazia si è riversata cano hanno quindi un inizio quando Giovanni XXIII parte visita a Roma. La città, infatti, drato e del Cortile della Bi-
La gran parte del pubbli- intatta nella sua musica. concreto solo a partire dagli in treno per raggiungere Lore- non si è mai dotata di un mu- blioteca.
co e della critica ne fu scon- Quello che Beethoven è co- anni ’30 e individuano due to e Assisi. Attualmente l’in- seo “universale”, lasciando a Il rapporto consolidato con
certata. me essere umano è esatta- momenti di particolare valore terno ospita un’area commer- quelli Vaticani il compito di l’architettura è stato rinnovato
In diverse recensioni ven- mente quello che esprime, e significato architettonico. ciale. raccogliere l’arte di tutte le dalla Santa Sede nel 2018 at-
nero espressi dubbi, riserve, come se non ci fosse discon- Entrambi identificano la scelta L’opera di Momo non si epoche e proveniente da tutto traverso la partecipazione, per
se non critiche esplicite a tinuità tra un cuore che vive da parte del Pontefice di un conclude con questi edifici; il mondo. la prima volta, alla Biennale di
questo lavoro che già dal pri- e un cuore che riesce a svela- architetto: Pio XI sceglie Giu- anche altri, sempre suoi, sono Nel 1964 Paolo VI incarica Architettura di Venezia, pre-
mo amplissimo movimento re sé stesso al mondo. seppe Momo; Paolo VI sceglie voluti da Pio XI: il Cancello li- Pier Luigi Nervi di progettare sentando dieci progetti di cap-
denunciava la sua assoluta Pier Luigi Nervi. La persona- berty di Sant’Anna, 1931; il Pa- l’Aula per le udienze papali su pelle, commissionati ad altret-
discontinuità con quanto fi- lità dei due progettisti è pro- lazzo del Tribunale e l’Ufficio un’area al confine con il terri- tanti architetti di grande fama.
no a quel momento era ri- fondamente diversa. Momo postale, 1932; il Palazzo delle torio cittadino, a sud della ba- Le dieci opere sono state siste-
suonato nelle sale da concer- (1875-1940), «architetto della Sacre Congregazioni Romane, silica. I lavori, iniziati nel mate all’interno del bosco del-
to. reverenda fabbrica di San Pie- 1936 nel Rione di Trastevere e 1966, terminano nel 1971, anno l’Isola di San Giorgio, racco-
Eppure Beethoven non tro», giunge da un’esperienza la già citata Pontificia Univer- in cui la sala, che prenderà il gliendo la tensione emotiva
cambiava vocabolario, si ser- professionale maturata attra- sità Lateranense. Tuttavia il nome del Pontefice, ma anche dell’idea architettonica nella
viva di un materiale assoluta- verso un’attività molto inten- suo progetto di maggior inte- del progettista, viene inaugu- forte suggestione del luogo.
mente identico a quello dei sa, svolta soprattutto in Pie- resse e di rilievo per l’inven- rata. L’edificio, che ospita un L’operazione, che ha catturato
suoi predecessori. Ma, nulla: monte, la sua regione d’origi- zione architettonica è sicura- auditorio, capace di contenere architetti e visitatori, indipen-
secondo i più in quella musi- ne. Nervi (1891-1979), ingegne- mente la torre che contiene la fino a 10000 persone, è strut- dentemente dalla loro fede, ha
ca c’erano sì belle idee ma re strutturista di fama interna- doppia rampa elicoidale del turalmente chiuso da una vol- costruito un ambiente di pace
confusionarie, qualcuno can- zionale è accompagnato da nuovo ingresso (1929-32) dei ta parabolica in calcestruzzo e di isolamento.
didamente scrisse che non si un’esperienza maturata sia Musei Vaticani. Progettata per armato che permette di avere L’immersione nel verde del-
capiva come mai una sinfo- personalmente che in collabo- regolare i due flussi di ingres- una sala di dimensioni molto l’Isola di San Giorgio richia-
nia dovesse durare così tan- razione con i maggiori archi- so e di uscita, lasciandoli indi- vaste, completamente libera ma l’attenzione a favorire il
to. tetti dell’epoca. pendenti, dà forma a uno spa- da appoggi interni. La forma rapporto dell’edificio religioso
Eppure la straordinarietà Le opere commissionate da zio interno dinamico, vestito planimetrica, che accompagna con la situazione naturale, ri-
dell’Eroica ha continuato e Pio XI, il “Papa costruttore”, a dalla luce che proviene da un la sagoma della sezione in una spettosa dell’ambiente, così
continua tuttora a fecondare Momo, non sono mai costrette lucernario a cupola, disegnato direzione molto ben pronun- come è possibile vivere pas-
il pensiero, anche con esiti dalla ricerca di uno stile perso- da un raffinato motivo struttu- ciata, proietta l’attenzione dei seggiando nei Giardini del Va-
singolari se non stravaganti. nalizzato e riconoscibile; sono rale che separa e sostiene le presenti verso la parete di fon- ticano.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 24 ottobre 2020

PUNTI DI RESISTENZA • La storia di Rosario Liosite,

Quelle icone
«Zagajewski»

scartate
di GIUSEPPE SURIANO devano rosari, statue, e dopo le ce-
lebrazioni arrivavano i sacerdoti a

E
ra il 1994 e Rosario Sol- chiedere ostie, quadri, libri.
lazzo aveva fatto per Intuì che c’era una domanda,
quattordici anni il came- uno “spazio di mercato”: il “piano
riere. Il lavoro in sé non B”, che appunto non era un piano,
gli dispiaceva, ma era evidente che assumeva una sempre più chiara fi-
non poteva garantirgli stabilità. Al- sionomia. Quel “ deposito” diven-
meno non nel suo territorio, il me- ne negozio proprio mentre quello
tapontino (tratto di costa lucana slancio (tra il 1994 e il 2001) incro-
compreso tra Puglia e Calabria) ciava i tempi della globalizzazione
dove un simile lavoro non poteva e del web. Ne nacquero un sito
che essere stagionale. Decise così web di e-commerce e un catalogo
di cambiare, pur senza avere, in (42 mila diffusi in tutta Italia) per
quel momento, il cosiddetto “pia- lanciare i propri prodotti anche al- Il senso della poesia nelle opere di Adam Zagajewski

Guarire dal silenzio


no B”. l’estero.
E non immaginava certo che «Non c’è stata una progettualità
avrebbe trovato risposte al proble- — racconta oggi — non ero impren-
ma lavorativo quando aderì a un ditore, non c’erano un’esperienza

L’
percorso di discernimento in una pregressa o una visione: è stata
comunità spirituale a Roma, la Co- un’avventura fiduciosa. Abbiamo
munità delle Beatitudini. fatto tutto senza un potere econo- di ALESSANDRO RIVALI che nella poesia cerca una «sapien- in una scena quotidiana, magari
Le giornate erano scandite. Mo- mico ma con grande libertà di in- za (senza rinuncia) / e anche una guardando un gatto sulla porta di
menti di preghiera, di formazione, vestimento, perché abbiamo speri- Accademia di Svezia ha spesso certa serena follia». (Illuminismo, casa: «Sì, difesa della poesia e stile
di lavoro. Per quest’ultimo i com- mentato l’accompagnamento della avuto felici ispirazioni nell’asse- pagina 15). elevato, ecc., / ma anche una serata
mano di Dio in gnare il Nobel ai poeti, tra i tanti L’amicizia è uno dei cardini del- estiva in un piccolo centro, / quan-
cui cominciava- basta ricordare Derek Walcott o la sua ricerca (ma si vedano anche do profumano i giardini e i gatti
mo ad avere sem- Seamus Heaney; a questi nomi un le meravigliose poesie in memoriam tranquilli stanno seduti / all’in-
pre più fiducia». giorno vorrei che si aggiungesse dedicate alla madre e al padre), co- gresso delle case, come filosofi ci-
Quel deposito, quello di Adam Zagajewski (Leo- me attesta la lirica Charlie (pagina nesi» (Difesa della poesia, pagina 98).
come detto, di- poli, 1945). La sua celebre poesia 19) dedicata a C.K. Williams: «L’a- È un uomo che ama tenere in mano
venne un più am- sulla sconfitta, che apre la raccolta micizia è immortale e non ha biso- i ciottoli della spiaggia, parlare in
pio negozio, e Dalla vita degli oggetti (Adelphi 2012), gno / di molte parole. È paziente e modo pacato, scrivere lettere e
oggi anche quel mi ha tenuto compagnia nelle soli- «leggere libri
più ampio nego- tudini del lock-down: «Davvero di cinquecen-
zio è divenuto in- sappiamo vivere solo dopo la scon- to pagine»
sufficiente per il fitta, / le amicizie si fanno più pro- (Parla più paca-
flusso di com- fonde, / l’amore solleva attento il La sua scrittura è uno zoom tamente, pagi-
mercio che si è capo. / Perfino le cose diventano ad altissima risoluzione na 158).
sviluppato. pure…». Del resto
E così, pochi Ora per conoscere appieno il sui dettagli del nostro quotidiano in Due città Za-
giorni prima del suo grande cantiere poetico c’è Nei suoi versi scorre il sangue del Novecento gajewski con-
lockdown per il Guarire dal silenzio (a cura di Marco fida: «Un
coronavirus, il Bruno, Milano, Lo Specchio Mon- e il ripetuto martirio della Polonia giorno… feci
vescovo della dadori, 2020, pagine 288, euro 22), una scoperta
Diocesi di Tursi- ricca antologia che spazia a ritroso che cambiò
Lagonegro, mon- dalla raccolta La vera vita (2019) ai ogni cosa.
piti tra i partecipanti erano divisi: a signor Vincenzo Orofino, ha volu- lontani testi di Comunicato (1972). È serena. / L’amicizia è la prosa del- Scoprii (e vi prego di non ridere)
lui e a pochi altri toccò in sorte di to essere presente di persona all’i- un libro alto, di struggente bellez- l’amore». che esiste un mondo dello spirito,
andare in falegnameria, dove si naugurazione dei nuovi locali, za, un “libro mondo” su tutti gli Per alcuni aspetti, Guarire dal si- descritto dai grandi autori. Oltre
producevano, tra le altre cose, le frutto di una storia imprenditoriale snodi decisivi di una vita: il dolore, lenzio è un’incessante ricerca sul alla realtà empirica e banale c’era
icone sacre. L’ultimo giorno il frate mossa e sostenuta dalla fede. l’amore, la memoria, l’inesorabile senso della poesia. Per Zagajewski l’ambito della immaginazione, co-
responsabile della falegnameria gli È stata una vera e propria festa incedere dei lutti. La scrittura di i poeti sono dei «presocratici» che stituito da quello stesso mondo
assegnò il non invidiabile compito di comunità: con i tanti amici del Zagajewski è limpida, velata dalla non capiscono nulla… ma che so- percepibile grazie alla vista, al tat-
di smaltire tra i rifiuti una cassetta Rinnovamento nello Spirito (di cui «lieve cenere della malinconia» e si no attenti al «bisbiglio dei vasti fiu- to e all’odorato, ma con in più le
di icone imperfette, quelle che non Rosario è stato responsabile regio- nutre di ricordi e di molti viaggi mi di pianura», «ammirano il volo schiere infinite degli spiriti e delle
potevano essere messe sul merca- nale e consigliere nazionale) a fare («sono solo un turista distratto, / degli uccelli, la pace dei giardini ombre… Esiste un senso che resta
to. festa con lui. ma amo la luce»). È uno zoom ad suburbani / e i treni ad alta veloci- nascosto nella quotidianità, ma
D all’imperfezione e dallo scarto Maranathà Arredi sacri oggi è altissima risoluzione sui dettagli tà, che corrono dritti fino all’ultimo diventa accessibile negli istanti di
tutto cominciò. «Anziché gettarle, una realtà capace di offrire lavoro del nostro quotidiano. Zagajewski respiro» e che «all’odore del fresco maggiore concentrazione, negli
potrei portarle con me?». Quella tra il punto vendita e il laboratorio è un contemplativo che adora la pane caldo / si fermano d’improv- attimi in cui la coscienza ama il
richiesta cambiò il destino di quelle tessile che produce paramenti, ca- lentezza, che può colmarsi di viso, come se ricordassero / qualco- mondo. Cogliere quel senso com-
icone e in un certo senso anche il mici, casule, stole e molto altro. «spensieratezza, quasi di felicità» sa di molto importante…». plesso ti porta un’esperienza di
suo. Tramite il sito web i prodotti di Po- sostando in un piccolo museo di Zagajewski è poeta che s’inter- particolare felicità, perderlo ti
Tornò con quelle icone a Valsin- licoro arrivano poi in tutto il mon- apicoltura (Una visita, pagina 12), e roga sul senso profondo della sto- consegna alla malinconia» (Tradi-
ni, il suo paese in provincia di Ma- do. L’accompagnamento ricevuto è ria (così come mento, Adelphi, 2007, pagina 71).
tera. Lì si recò dal falegname, chie- divenuto gratitudine e poi gratuità. Miłosz, suo im- Per amare Zagajewski non c’è nul-
se di imparare meglio e richiese Rosario, assieme ad altri amici, ha portante riferi- la di meglio che leggere il suo Auto-
pezzi di legno per poterne realizza- rilevato e gestisce senza fini lucro mento, e l’Her- ritratto, in fondo, un sorprendente
re altre. Cominciò a perfezionarsi, la scuola paritaria don Vincenzo bert di Rapporto trattato di poetica: «Abito in città
come fosse un hobby, mentre co- Grossi, da quando le suore Figlie dalla Città assedia- estranee e a volte converso / con
minciava a donare agli amici i pri- dell’oratorio, che avevano garanti- ta). Nei suoi versi estranei di cose che mi sono estra-
mi prodotti del suo lavoro. to quarant’anni di vita all’Istituto, scorre il sangue nee. / Ascolto molta musica: Ba-
Da lì, imprevedibilmente, prese avevano deciso di chiudere per del Novecento e il ch, Mahler, Chopin, Šostakovič. /
il via una dinamica nuova e inatte- l’impossibilità di proseguire l’ope- ripetuto martirio Nella musica trovo forza, debo-
sa, perché quei doni iniziarono a ra educativa. della Polonia. lezza e dolore, tre forze della natu-
diventare richiesta: c’erano gli ami- Quello su cui Rosario ha insisti- Walcott lo ha de- ra. / La quarta non ha nome. /
ci che chiedevano di poterne fare to è un territorio in cui per molti ri- finito come «voce Leggo poeti, vivi e morti, imparo
molte come bomboniere, chi ini- sulta inimmaginabile anche solo sommessa sullo da loro / perseveranza, fede e or-
ziava a ipotizzarle come un regalo. ipotizzare un’iniziativa imprendi- sfondo delle im- goglio. Cerco di comprendere /
Rosario cominciò a intravvedere toriale che esuli dal turismo (peral- mense devastazio- grandi filosofi — il più delle volte
allora, senza averlo cercato troppo, tro quasi solo stagionale) e dall’a- ni di un secolo mi riesce / di afferrare solo bran-
una strada concreta. Ne nacque, da gricoltura. È un messaggio che osceno, più inti- delli dei loro preziosi pensieri».
subito, quello che chiamava “nego- vuole dare ai giovani della sua ter- ma di quella di […] «Il mio paese si è liberato da
zio”, ma che era in verità non più ra, la Basilicata. Non con lo spoc- Auden, non meno un male. Vorrei / che seguisse
che un deposito. Il luogo di lavoro, chia dell’imprenditore che ce l’ha cosmopolita di un’ulteriore liberazione. / Posso
quello effettivo, divennero le ban- fatta, ma con la gratitudine di chi quella di Miłosz, essere utile in questo? Non so. /
carelle delle feste patronali di pae- ha visto fiorire un frutto imprevi- Celan, Brosdkij». Non sono in verità figlio del mare,
se, dove cominciò a posizionarsi sto. Ma Zagajewski sa / come scrisse di sé Antonio Ma-
con sempre più frequenza. E dove, Anche perché, come spesso dice, anche che il mira- chado, / ma figlio dell’aria, della
con sempre più frequenza, arriva- «ho agito fuori dalle logiche del colo della scrittu- menta e del violoncello, / e non
vano clienti, spesso con richieste calcolo». Ci sono luoghi e tempi in ra, il montaliano tutte le strade dell’alto mondo /
affini, sempre legate all’oggettistica cui esistere — e insistere — è già un anello che non tie- s’incrociano coi sentieri della vita
religiosa, ma diverse da quelle che resistere. Da storie come questa, si ne, può accender- che, per ora, / appartiene a me».
poteva al momento esaudire: chie- dovrà, presto o tardi, ripartire. Albrecht Durer, «Melancolia I» (1514) si all’improvviso, Così scrive un poeta. Da Nobel.
sabato 24 ottobre 2020 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Durante l’udienza al Marianum il Papa ricorda che senza le madri il mondo non ha avvenire

Spazi più degni


per la donna nella Chiesa
Occorrono «spazi più degni per la riologia oggi serve alla Chiesa dando la sua vita e il suo Spi- Il Marianum è chiamato allo-
donna della Chiesa». È quanto ha e al mondo? Ovviamente la ri- rito; e non ha lasciato che la ra a essere un’istituzione fra-
affermato Papa Francesco nel discor- sposta è sì. Andare a scuola da sua opera si compisse senza terna, non solo attraverso il bel
so rivolto a docenti e studenti della Maria è andare a scuola di fe- darci la Madonna, perché vuo- clima familiare che vi distin-
Pontificia facoltà teologica Maria- de e di vita. Ella, maestra per- le che nella vita camminiamo gue, ma anche aprendo nuove
num di Roma, ricevuti in udienza ché discepola, insegna bene con una madre, anzi con la mi- possibilità di collaborazione
stamane, sabato 24 ottobre, nell’aula l’alfabeto della vita umana e gliore delle madri (cfr. Esort. con altri istituti, che aiuteran-
Paolo VI. cristiana. Ma c’è anche un al- ap. Evangellii gaudium, 285). San no ad allargare gli orizzonti e a
tro aspetto, legato all’oggi. Vi- Francesco d’Assisi la amava rimanere al passo con i tempi.
Cari fratelli e sorelle, viamo nel tempo del Concilio proprio perché madre. Di lui è C’è paura, a volta, di aprirsi,
vi saluto e mi complimento Vaticano II. Nessun altro Con- stato scritto che «circondava pensando di perdere le proprie attenzione, la promuova, tal- lo è. Sembra che la Madonna
per il settantesimo anniversa- cilio nella storia ha dato alla di indicibile amore la Madre specificità, ma quando ci si volta la purifichi, restando sia in primo piano, e invece il
rio della fondazione della vo- mariologia tanto spazio quan- del Signore Gesù, per il fatto mette in gioco per dare vita e sempre attenta ai “segni dei messaggio è: la Madonna non
stra Facoltà teologica! Grazie, to quello dedicatole dal capi- che ha reso nostro fratello il generare il futuro non si sba- tempi mariani” che percorrono è in primo piano. Lei riceve
padre Cancelliere, per le sue tolo VIII della Lumen gentium, Signore della Maestà» (S. Bo- glia, perché si fa come le ma- la nostra epoca. Gesù, e con le mani, come sca-
cortesi parole. Il Marianum, fin che conclude e in un certo sen- naventura, Legenda major, 9, 3: dri. E Maria è madre che inse- Tra questi, c’è proprio il lini, lo fa scendere. È la synkata-
dalla nascita, è affidato alle cu- so compendia l’intera Costitu- FF 1165). La Madonna ha reso gna l’arte dell’incontro e del ruolo della donna: essenziale basis di Cristo tramite la Ma-
re dei Servi di Maria. Auguro zione dogmatica sulla Chiesa. Dio nostro fratello e in quanto camminare insieme. È bello al- per la storia della salvezza, donna: la condiscendenza. E il
dunque a ciascuno di voi di vi- Questo ci dice che i tempi che madre può rendere più fraterni lora che, come in una grande non può che esserlo per la Cristo si presenta come un
vere il servizio sull’esempio di viviamo sono tempi di Maria. la Chiesa e il mondo. famiglia, al Marianum conflui- Chiesa e per il mondo. Ma bambino ma Signore, con la
Maria, «la serva del Signore» Ma abbiamo bisogno di risco- La Chiesa ha bisogno di ri- scano tradizioni teologiche e quante donne non ricevono la Legge in mano. Ma anche co-
(Lc 1, 38). Uno stile mariano, prire la Madonna secondo la scoprire il suo cuore materno, spirituali differenti, che contri- dignità loro dovuta! La donna, me figlio di donna, debole, ag-
uno stile che gioverà tanto alla prospettiva del Concilio. Co- che batte per l’unità; ma ne ha buiscano anche al dialogo ecu- che ha portato Dio nel mon- grappandosi al manto della
teologia, alla Chiesa e a voi. me il Concilio ha rimesso in bisogno anche la nostra Terra, menico e interreligioso. do, deve poter portare i suoi Madonna. Questa opera di
Potremmo chiederci: la ma- luce la bellezza della Chiesa per tornare a essere la casa di La Madonna — questo è doni nella storia. C’è bisogno padre Rupnik è proprio un
tornando alle sorgenti e to- tutti i suoi figli. La Madonna l’altro elemento essenziale — è del suo ingegno e del suo stile. messaggio. E chi è Maria per
gliendo la polvere che si era lo desidera, «vuole partorire donna. Il dato mariologico for- Ne ha bisogno la teologia, per- noi? Colei che, per ognuno di
depositata su di essa nei secoli, un mondo nuovo, dove tutti se più antico del Nuovo Testa- ché non sia astratta e concet- noi, fa scendere Cristo: Cristo
così le meraviglie di Maria si siamo fratelli, dove ci sia posto mento dice che il Salvatore è tuale, ma delicata, narrativa, pienezza di Dio, Cristo uomo
potranno meglio riscoprire an- per ogni scartato delle nostre «nato da donna» (Gal 4, 4). vitale. La mariologia, in parti- che si è fatto debole per noi.
Una lunga dando al cuore del suo miste-
ro. Lì emergono due elementi,
società» (Lett. enc. Fratelli tutti,
278). Abbiamo bisogno di ma-
Nel Vangelo, poi, Maria è la
donna, la nuova Eva, che da
colare, può contribuire a por-
tare nella cultura, anche attra-
Cristo uomo che si è fatto de-
bole per noi. Vediamo la Ma-
storia ben evidenziati dalla Scrittura:
ella è madre e donna. Anche la
ternità, di chi generi e rigeneri
la vita con tenerezza, perché
Cana al Calvario interviene
per la nostra salvezza (cfr. Gv
verso l’arte e la poesia, la bel-
lezza che umanizza e infonde
donna così: Colei che fa entra-
re Cristo, che fa passare Cri-
Chiesa è madre e donna. solo il dono, la cura e la condi- 2, 4; 19, 26). Infine, è la donna speranza. Ed è chiamata a ri- sto, che partorì Cristo, e sem-
L’attività della facoltà Ma- Madre. Riconosciuta da Eli- visione tengono insieme la fa- vestita di sole che si prende cu- cercare spazi più degni per la pre rimane donna. È così sem-
rianum è vasta e articolata. sabetta come «madre del Si- miglia umana. Pensiamo il ra della discendenza di Gesù donna nella Chiesa, a partire plice... E chiediamo che la
Al quotidiano impegno di- gnore» (v. 43), la Theotokos è an- mondo senza le madri: non ha (cfr. Ap 12, 17). Come la madre dalla comune dignità battesi- Madonna ci benedica. Io darò
dattico si aggiungono alcu- che madre di tutti noi. Infatti, avvenire. Gli utili e il profitto, fa della Chiesa una famiglia, male. Perché la Chiesa, come la benedizione adesso a tutti
ne importanti iniziative co- al discepolo Giovanni, e in lui da soli, non danno futuro, anzi così la donna fa di noi un po- ho detto, è donna. Come Ma- voi, chiedendo che sempre
me il simposio mariologico a ciascuno di noi, il Signore a volte accrescono disugua- polo. Non a caso la pietà po- ria, è madre, come Maria. possiamo avere in noi quello
internazionale, incontri pe- sulla croce ha detto: «Ecco tua glianze e ingiustizie. Le madri, polare attinge con naturalezza Padre Rupnik ha fatto un spirito di figli e di fratelli. Figli
riodici sul tema «Donna e madre!» (Gv 19, 27). Gesù, in invece, fanno sentire ogni fi- alla Madonna. È importante quadro, che sembra essere un di Maria, figli della Chiesa,
cristianesimo» e la presen- quell’ora salvifica, ci stava glio a casa e danno speranza. che la mariologia la segua con quadro della Madonna, e non fratelli tra noi.
tazione di pubblicazioni
mariane. A illustrare a Papa
Francesco il lavoro svolto è
stato il gran cancelliere
Gottfried Maria Wolff, Dal Consiglio francese del culto musulmano indicazioni per la predica del venerdì
priore generale dei Servi di
Maria, l’ordine religioso a
cui è affidata la facoltà.
Nel saluto rivolto al Pon-
Non profanare il messaggio di Maometto
tefice all’inizio dell’udien-
za, Wolff ha assicurato che di CHARLES DE PECHPEYROU dell’odio e della barbarie che musulmana — suggerisce ai fe- smo islamista. Inoltre, ieri toriale delle moschee e loro fi-
il suo ordine ha sempre con- fanno balenare ai loro seguaci, deli di celebrare questa ricor- mattina, il Cfcm e altre fede- nanziamento). Il 16 settembre

«L’
siderato il Marianum come orribile as- specialmente tra i giovani, l’il- renza con letture coraniche, razioni musulmane in Francia il primo ministro Jean Castex
una “priorità”, nella consa- sassinio del lusione di essere eletti per canti, preghiere e meditazioni hanno organizzato una ceri- ha ricevuto una delegazione
pevolezza «di cosa signifi- nostro con- compiere una presunta mis- approfittando di questa «op- monia in ricordo di Samuel del Cfcm per esaminare le
chi un tale impegno per una cittadino sione divina». Moussaoui portunità per trasmettere ai Paty davanti alla scuola dove principali linee di un’ambizio-
piccola comunità religiosa e Samuel Paty richiama alla spiega che «l’evocazione delle nostri figli i valori autentici insegnava storia, con la posa sa riforma, proposta da que-
non ricca di risorse». Il mente i flagelli che segnano cosiddette “caricature di Mao- del messaggio profetico». di una corona commemorati- st’ultimo, relativa all’organiz-
gran cancelliere ha ribadito, tristemente la nostra realtà: metto” per giustificare un cri- Mohammed Moussaoui va. Appena tre giorni dopo zazione territoriale con la
a nome dei suoi confratelli, quella delle irruzioni, nel no- mine così spregevole è in real- non è stato l’unico responsa- l’assassinio del docente, i rap- creazione dei Consigli diparti-
«la volontà di servire la bea- stro paese, del radicalismo, tà un tradimento e una profa- bile di fede islamica a incorag- presentanti del Consiglio mentali del culto musulmano.
ta Vergine Maria, nostra della violenza e del terrorismo nazione del messaggio del giare gli imam a evocare il ri- francese del culto musulmano Altro tema di grande rilevanza
Madre», anche attraverso che nel nome dell’islam fanno profeta». fiuto dell’estremismo religioso sono stati ricevuti dal presi- approfondito dal premier e
«l’insegnamento, la diffu- vittime di tutte le età, di tutte Mentre i musulmani si ap- nelle loro prediche del vener- dente della Repubblica, Em- dai vertici del Cfcm — organi-
sione della sua conoscenza le condizioni e di tutte le con- prestano a commemorare la dì. Alcuni giorni fa, Chems- manuel Macron, alla presenza smo fondato da Nicolas Sar-
presso il popolo di Dio», e fessioni religiose. Siamo inor- nascita di Maometto durante Eddine Hafiz, gran rettore del ministro dell’Interno e dei kozy quando era ministro del-
la promozione del progres- riditi da questo crimine odio- la tradizionale festa di Ma- della moschea di Parigi e vice- Culti, Gérald Darmanin. Al l’Interno, ispirandosi alla Leg-
so «scientifico e pastorale so»: parole forti quelle usate wlid, che corrisponde que- presidente del Cfcm, ha chie- centro dell’incontro diverse te- ge del 1905 sulla separazione
del pensiero cristiano sulla dal presidente del Consiglio st’anno alla notte fra il 28 e il sto agli imam della sua fede- matiche già discusse nelle ulti- fra le Chiese e lo Stato — era
Madre di Dio, nel mistero francese del culto musulmano 29 ottobre, il testo del Cfcm razione di dedicare, venerdì me settimane a cominciare stato la formazione di imam e
di Cristo e della Chiesa». (Cfcm), Mohammed Moussa- per la predica del venerdì — il 23 ottobre, la loro predicazio- dalla riorganizzazione del cul- cappellani francesi, «preoccu-
Le origini della facoltà, oui, per condannare nuova- giorno della grande preghiera ne alla denuncia del terrori- to musulmano (gestione terri- pazione condivisa dal culto
ha evidenziato Wolff, si ra- mente la decapitazione del- musulmano e dalle autorità
dicano in una storia plurise- l’insegnante di Conflans-Sain- pubbliche». Due giorni dopo
colare. L’ordine dei Servi di te-Honorine, nella banlieue Darmanin si è recato a sua
Maria, fin dal 1398, con la parigina, proprio davanti alla volta alla grande moschea di
concessione fatta da Bene- sua scuola. Le parole sono Parigi per incontrare il rettore
detto IX, conferisce i gradi contenute in un testo pubbli- e il 2 ottobre il capo dello Sta-
accademici. Il 30 novembre cato giovedì scorso, intitolato to ha svelato il suo piano d’a-
1950, Pio XII, tramite l’allo- Elementi per la predica del venerdì e zione per proteggere i valori
ra Congregazione dei semi- indirizzato agli imam di Fran- repubblicani dai cosiddetti
nari e delle università degli cia. «Assassinare un uomo “separatismi”, a cominciare da
studi, elevava la scuola teo- pretendendo di difendere la quello dettato dagli integrali-
logica del collegio Sant’A- dignità del profeta è una pro- sti, durante un discorso pro-
lessio Falconieri al rango di fanazione del suo messaggio, nunciato in una delle periferie
facoltà. Perciò, ha ricorda- un affronto alla nostra fede e “difficili” di Parigi, Les Mure-
to, in questo anno la facoltà alla nostra religione e un tra- aux. Macron ha detto di voler
«celebra i settanta anni di dimento di tutto ciò che è sa- «costruire un islam in pace
vita e di impegno accademi- cro», afferma il responsabile con la Repubblica» annun-
co al servizio della Chiesa e musulmano, disapprovando ciando al riguardo un disegno
del mondo». con asprezza «i promotori L’omaggio della comunità musulmana a Samuel Paty l’insegnante brutalmente assassinato davanti alla sua scuola di legge.
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 24 ottobre 2020

In un messaggio il Papa invoca misure concrete per combattere la povertà e difendere l’ambiente
Udienza del Pontefice
Urge un nuovo e più inclusivo al presidente
del Governo di Spagna
paradigma socio-economico
affrontare in questo momento, inclu-
si i cambiamenti climatici, la necessi-
tà di uno sviluppo sostenibile e il
contributo che la religione può dare
alla crisi ambientale, è essenziale
rompere con la logica dello sfrutta-
mento e dell’egoismo e promuovere
la pratica di uno stile di vita sobrio,
semplice e umile (cfr. Laudato si’, 222-
224). Mi auguro che il vostro lavoro
contribuisca a coltivare nel cuore dei
nostri fratelli e sorelle una responsa-
bilità condivisa gli uni per gli altri,
come figli di Dio, e un rinnovato im-
pegno ad essere buoni amministra-
tori del creato, suo dono (cfr. Gen 2,
15).

C
Cari amici, vi ringrazio nuova-
mente per la vostra ricerca e per i vo-
stri sforzi di collaborazione per cer-
care nuove vie che conducano a
ari fratelli e sorelle! questa stessa terra che ospita tutti un’ecologia integrale, per il bene co-
Porgo un cordiale saluto a tutti colo- noi» (Enc. Fratelli tutti, 8). Questa so- mune della famiglia umana e del
ro che prendono parte a questo In- lidarietà tra noi e con il mondo che ci mondo. Nell’esprimere i miei mi- Nella mattina di sabato 24 rapporti bilaterali e sulle
contro internazionale che si svolge circonda richiede una ferma volontà gliori auguri e la preghiera per le vo- ottobre Papa Francesco ha questioni di comune interes-
nell’ambito dell’anno speciale dedi- di sviluppare e attuare misure con- stre deliberazioni durante questo in- ricevuto in udienza, nel se che riguardano la Santa
cato al quinto anniversario della Let- crete, che favoriscano la dignità di contro, invoco cordialmente su di Palazzo apostolico vaticano, Sede e la Spagna. È stata
tera Enciclica Laudato si’. Esprimo la tutte le persone nei loro rapporti voi, sulle vostre famiglie e sui vostri Pedro Sánchez Pérez-Caste- pure sottolineata l’opportu-
mia gratitudine a EcoOne, l’iniziativa umani, familiari e lavorativi, com- collaboratori la benedizione di Dio, jón, Presidente del Governo nità di un costante dialogo
ecologica del Movimento dei Foco- battendo allo stesso tempo le cause fonte di saggezza, di fortezza e di pa- di Spagna, il quale, succes- tra la Chiesa locale e le au-
lari, e ai rappresentanti del Dicastero strutturali della povertà e lavorando ce. E vi chiedo, per favore, di ricor- sivamente, si è incontrato torità governative.
per il Servizio dello Sviluppo Uma- per proteggere l’ambiente naturale. darvi di me nelle vostre preghiere. con l’arcivescovo Paul Ri- Infine, ci si e soffermati
no Integrale e del Movimento Cat- Il raggiungimento di un’ecologia chard Gallagher, segretario su alcune questioni di carat-
tolico Mondiale per il Clima, che integrale richiede una profonda con- FRANCESCO per i Rapporti con gli tere internazionale, quali
hanno collaborato per rendere possi- versione interiore, a livello sia perso- Stati. l’attuale emergenza sanita-
bile questo evento. nale che comunitario. Mentre esami- Roma, San Giovanni in Laterano, I colloqui in Segreteria di ria, il processo di integrazio-
Il vostro Incon- nate le grandi sfide che dobbiamo 23 ottobre 2020 Stato si sono soffermati sui ne europea e le migrazioni.
tro, con il tema
AI FO COLARI «Nuove vie verso
l’ecologia integra-
Urge «un nuovo e più inclu- le: a cinque anni
sivo paradigma socio-econo-
mico»: lo scrive Papa France-
dalla Laudato si’»,
imposta una visio-
NOSTRE INFORMAZIONI
sco nel messaggio inviato ai ne relazionale del-
partecipanti al meeting inter- l’umanità e della Il Santo Padre ha ricevuto questa matti- bizantino residenti in Italia nella persona del zione, trasferendolo dalla sede titolare di
nazionale del Movimento dei cura del nostro na in udienza Sua Eccellenza il Signor Cardinale Angelo De Donatis, Vicario di Verbe.
Focolari — organizzato in mondo a partire da Pedro Sànchez Pérez-Castejón, Presi- Sua Santità per la Diocesi di Roma.
collaborazione con il Dicaste- diversi punti di vi- dente del Governo Spagnolo, e Seguito.
ro per il Servizio dello svi- sta: etico, scientifi- Nomina di Esarca Apostolico
luppo umano integrale, il co, sociale e teolo- Il Santo Padre ha ricevuto questa mat- Provvista
Movimento cattolico mon- gico. Nel ricordare tina in udienza l’Eminentissimo Cardi- di Chiesa Il Santo Padre ha nominato Esarca
diale per il clima ed EcoOne la convinzione di nale Marc Ouellet, Prefetto della Con- Apostolico per i fedeli cattolici ucraini di
— che si tiene dal 23 al 25 ot- Chiara Lubich che gregazione per i Vescovi. Il Santo Padre ha nominato Patriarca rito bizantino residenti in Italia Sua Ec-
tobre a Castel Gandolfo sul il mondo porta in di Gerusalemme dei Latini Sua Eccellen- cellenza Monsignor Paulo Dionisio La-
tema «Nuove vie verso l’eco- sé un carisma di Il Santo Padre ha posto termine all’ufficio za Monsignor Pierbattista Pizzaballa chovicz, O.S.B.M., finora Delegato ad om-
logia integrale: a cinque anni unità, confido che di Amministratore Apostolico sede vacante del- O.F.M., finora Amministratore Apostolico nia della medesima circoscrizione, trasfe-
dalla “Laudato si’”». Pubbli- questa sua prospet- l’Esarcato per i fedeli cattolici ucraini di rito sede vacante della medesima circoscri- rendolo dalla sede titolare di Egnazia.
chiamo in questa pagina una tiva possa guidare
traduzione dall’inglese del te- il vostro lavoro nel
sto che è stato letto nel po- riconoscimento che
meriggio di venerdì 23. «tutto è collegato»
e che «si richiede
una preoccupazio-
Nomine episcopali
ne per l’ambiente unita al sincero
amore per gli esseri umani e un co- Le nomine di oggi riguardano presbitero nella cattedrale di lo ha nominato arcivescovo ti- fia presso la Pontificia uni-
stante impegno riguardo ai problemi il patriarcato di Gerusalemme Bologna dal cardinale Giaco- tolare di Verbe e amministra- versità Gregoriana. Ha svolto
della società» (Laudato si’, 91). dei Latini e l’esarcato aposto- mo Biffi. Arrivato nella Cu- tore apostolico sede vacante del- diversi incarichi pastorali e
Tra tali problemi c’è l’urgenza di lico per i fedeli cattolici ucrai- stodia di Terra Santa il 7 otto- la diocesi patriarcale di Geru- formativi in Brasile, in parti-
un nuovo e più inclusivo paradigma ni di rito bizantino residenti bre 1990, ha completato gli salemme dei Latini. Il 10 set- colare come rettore del semi-
socio-economico, che possa riflette- in Italia. studi di specializzazione allo tembre è stato ordinato vesco- nario e dell’istituto di Filoso-
re la verità che siamo «un’unica Studium Biblicum Francisca- vo nella cattedrale di Berga- fia a Curitiba. Inviato in
umanità, come viandanti fatti della Pierbattista Pizzaballa num di Gerusalemme nel mo dal cardinale Leonardo Ucraina nel 1991, nel 1994 è
stessa carne umana, come figli di patriarca di Gerusalemme 1993. In seguito è stato pro- Sandri. È membro della Con- stato nominato direttore del-
dei Latini fessore di ebraico biblico alla gregazione per le Chiese l’istituto Basiliano di Zolo-
È nato il 21 aprile 1965 a facoltà francescana di Scienze orientali. chiv, curando alcune pubbli-
Cologno al Serio, in diocesi e bibliche e archeologiche di cazioni e articoli. Dal 1996 al
provincia di Bergamo. Accol- Gerusalemme. Ha iniziato il Paulo Dionisio Lachovicz 2004 è stato protoarchiman-
to nel seminario minore della servizio nella Custodia di esarca apostolico drita dell’ordine Basiliano di
provincia francescana di Cri- Terra Santa il 2 luglio 1999. Il per i fedeli cattolici ucraini San Giosafat, e al termine
sto Re, a Bologna, nel settem- 9 maggio 2001 è stato nomi- di rito bizantino residenti del mandato è stato rettore
bre 1976, ha iniziato il novi- nato guardiano del convento in Italia del seminario maggiore del-
ziato il 5 settembre 1984 nel dei Santi Simeone e Anna a È nato il 2 luglio 1946 a l’ordine a Bruchovytzi
convento di La Verna, dove Gerusalemme. Impegnato Pombas (Brasile), nell’arcie- (Ucraina). Eletto vescovo
ha emesso la professione tem- nella pastorale dei fedeli cat- parchia di São João Batista della Curia arcivescovile
poranea il 7 settembre 1985. tolici di espressione ebraica, em Curitiba degli Ucraini. maggiore greco cattolica
Successivamente, il 14 ottobre nel 2005 è stato nominato vi- Entrato nell’ordine Basiliano, ucraina il 21 dicembre 2005,
1989 ha emesso la professione cario patriarcale, ufficio che ha emesso la professione so- ha ricevuto l’ordinazione epi-
perpetua a Bologna Dopo il ha svolto fino al 2008. Il defi- lenne il 30 marzo 1970 ed è scopale il 26 febbraio 2006 a
primo ciclo di studi filosofi- nitorio generale dell’ordine stato ordinato sacerdote l’8 Prudentopolis (Brasile) da
co-teologici, ha conseguito il dei Frati minori lo ha eletto dicembre 1972 a Iracema- sua Beatitudine il cardinale
baccellierato in Teologia pres- custode di Terra Santa e guar- Itaiópolis, in Brasile. Ha Lyubomir Husar. Il 19 gen-
so il Pontificio ateneo Anto- diano del Monte Sion nel conseguito la licenza in Teo- naio 2009 è stato nominato
nianum di Roma. Il 27 gen- maggio 2004, incarico mante- logia presso il Pontificio ate- visitatore apostolico per i fe-
naio 1990 è stato ordinato dia- nuto fino all’aprile 2016. Papa neo Sant’Anselmo in Urbe e deli ucraini di rito bizantino
cono e il 15 settembre 1990 Francesco, il 24 giugno 2016, ha compiuto studi di Filoso- residenti in Italia e Spagna.

Potrebbero piacerti anche