Sei sulla pagina 1di 2

I pensieri, le parole e il suono – parte 1

« Parleremo dei pensieri, delle parole e del suono. Ne abbiamo spesso parlato ma avete la tendenza a dimenticare
tutto quello che vi abbiamo detto.

Siate certi che la parola ha una immensa importanza ! Dio non ha creato attraverso il Verbo? La parola è un'energia
creatrice. Quando parlate, date nascita ad una forma, e questa forma creata dalla vostra espressione può andare molto
lontano dal luogo dove è stata emessa. Questa parola dunque può andare fino all'altra punta del mondo e raggiungere,
in un certo modo, un'altra persona o un gruppo di persone con le quali entrerà in risonanza.

Seguendo quello che contiene, la vostra parola può aiutare tanto quanto può distruggere. Ci spieghiamo: le vostre
parole di risentimento, di violenza, sono creazioni allo stesso modo delle vostre parole d'Amore, di rispetto o di
saggezza. Dunque quello che avete creato può restare vicino a voi ma spesso va molto più lontano del luogo dove è
stato creato.

I pensieri hanno ugualmente un'immensa importanza, e la parola è la concretizzazione dal verbo della potenza del
pensiero. Per compiere quello che chiamereste un miracolo, particolarmente nel lavoro di ri-armonizzazione, avete
innanzi tutto il pensiero creativo, il pensiero d'amore, il pensiero del grande bisogno, del grande desiderio di aiutare
l'altro. Questo pensiero cresce nella parola e nel suono che la materializza.

Il pensiero ed il suono sono assolutamente indissociabili, è per questo motivo che bisogna imparare a pensare bene
per esprimere bene. Alcune persone si esprimono molto bene utilizzando un linguaggio molto corretto, come dite
sulla Terra, ma i loro pensieri sono pensieri di risentimento, di sofferenza o di violenza. Allora, se esprimono altra
cosa di quello che esse pensano, il pensiero distruggerà la parola perché è un'energia che è sempre più forte della
parola, anche se la parola è il supporto del compimento.

Questo può essere un pò astratto per voi ! Infatti la parola non ha che una relativa importanza, perché è il suono che
ha più importanza! Siccome gli esseri umani si esprimono o esprimono i loro pensieri attraverso una parola,
consideriamo che la parola e il pensiero sono intimamente legati e che per ben creare, bisogna che ci sia un'armonia
completa tra il pensiero, la creazione mentale, la parola, il suono, la potenza del Verbo.

Un pensiero ostile, un pensiero di tristezza, di paura o di violenza sono pensieri inferiori in rapporto ai pensieri
superiori, pensieri di piccola luce, di piccola colorazione, in rapporto ai pensieri molto luminosi di bellissima
colorazione.

E' meglio impiegare il termine « pensiero inferiore » che impiegare termini che sono portatori di energia. Per
esempio, ogni volta che impiegate la parola “malato”, impregnate qualche cosa in voi e attorno a voi. Ogni volta che
dite “ho male”, attirate il male sul vostro corpo, attirate energie che forse altri hanno creato molto più lontano dal
luogo da dove vi trovate ma che, per la legge della risonanza, vengono ad accrescere il pensiero di sofferenza che
avete emesso.

E' molto importante capire come funzionate, è molto importante capire il valore, la potenza del pensiero, della parola
e dell'azione, della coniugazione e dell'unità di queste due energie, perché il pensiero è un'energia e la parola legata al
suono è un'altra energia.

Spesso abbiamo espresso, attraverso le parole del nostro canale, che facevamo passare la nostra energia attraverso le
sue parole. Avete potuto osservare che quando lei canalizza, è la nostra energia che passa attraverso le sue parole. Le
sue parole sono molto più formulate, il tono è diverso, molto più calmo, molto più sereno. Ci piacerebbe dire che il
suono è “accompagnato”, che il suono è nutrito da una energia.

Per esempio, quando vi mettete in colera per una ragione o un'altra, accompagnate questa colera con un'energia che
create e che liberate. Questa energia vola ma a volte va a toccare direttamente un'altra persona che non ha chiesto
niente e che si sente ad un tratto molto triste senza sapere perché.

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :


 che non sia tagliato,
 che non subisca nessuna modifica di contenuto,
 che fate riferimento al nostro sito  https://ducielalaterre.org
 che menzionate il nome di Monique Mathieu.