Sei sulla pagina 1di 76

n.

149/2016 € 3,50
www.focusjunior.it

DIVERTIRSI SCOPRENDO IL MONDO

Mens. Numero 149- Giugno 2016 - € 3,50 in Italia - Svizzera Canton Ticino Chf 7,70 - Germania € 9,50 - Portogallo Pte cont. € 6,00 - Spagna € 6,00
Poste Italiane Sped. in A.P. D.L. 353/03 art. 1 - comma 1 - Verona CMP
Che cos’è
e come funziona
il motore della vita

L U Z I O N E
EVO p e c i e
d e l l a s
IN PIÙ
DA N O N P E R D E R E
LEZIONE DI
A SCUOLA, ORCAODING:
A FARE I VIDEO, IMPARI
GIOCHI
QUANDO GALIL
DISSE: LA TERRAEO GALILEI
CENTRO DELL’UNNON È IL
IVERSO
Un selfie col leopardo I 5 POSTI PIÙ SE
GR Da Youtube alla
AL MONDO ETI
8 trucchi per fotografare
bene gli animali
Tv: Frank Matano
... be natural ... be
la copertina I lettori diventano giornalisti! Sfogliate il giornale e cercate le pagine
fatte da voi. QUESTA COPERTINA L’AVETE SCELTA VOTANDOLA
fatta da voi TRA LE COPERTINE PUBBLICATE SUL SITO!
lettori
La copertina del mese

Sped
le vostre ite
(foto, d opere
focusjunioisegni, testi...) a
o a www r@focusjunior.it
via posta.focusjunior.it o,
,a
via Luisa Focus Junior
Batt
Sassi, 11/Aistotti
20133 Mil
ano è di Lucia di Rivarolo Canavese (To)

3
Cominciamo bene

“Fermo lì, che devo


farmi un superselfie!”

Daniel Picard
4
In film e fumetti, Superman
ferma i treni per motivi
decisamente più nobili
che scattarsi un selfie!
Nella vita di tutti i giorni,
però, non si può mai
dire... Almeno secondo il
fotografo canadese Daniel
Picard, che ha immaginato i
supereroi nella loro routine
quotidiana. Altri esempi?
Darth Vader di Star Wars
che fa la pipì in una toilette
pubblica o Batman che
imbratta il muro con lo
spray rivelando la vera
identità di Superman!
5
B O R A ZI O
LLA N
CO

E
IN

CO
DI
L E G RIAANT I V E

N
INIZ
I foc us ini

y/IPA
DI

Nataliia Prokofyeva/Alam
si son o lau rea ti!
Focus Junior e il POLITECNICO di Milano hanno portato,
anche quest’anno, tantissimi focusini ad assistere a cinque
super lezioni all’università, in un mix esplosivo di conoscenza,
esperimenti e divertimento. Ecco com’è andata.

Alberto Rinonapoli

LA FISICA DI STAR WARS I ROBOT E LE EMOZIONI


Grazie a motori, sensori e softwa-
Il professor Polli ha trasformato
re, un robot elabora i dati e agisce.
l’aula nel mondo di Star Wars.
Può provare emozioni? Il professor
Con prototipi funzionanti e video,
Bonarini (sotto a sinistra con due
ha dimostrato che le spade laser
piccoli automi... in carne e ossa)
e gli spettacolari ologrammi dei
ha spiegato che, non avendo un
film con Darth Vader esistono già.
pensiero autonomo, una macchina
E ha fatto vedere anche un tre-
può solo simularle. Ad esempio
nino “fluttuante” che, grazie alla
saltellando e muovendosi allegra-
forza magnetica, girava sospeso Tenuta e Testa hanno dimostrato
mente. Oppure riconoscere quelle
sulla rotaia. La Forza non c’entra che, con una buona idea, la
che proviamo noi.
nulla, la Fisica sì! carta comune può trasformarsi in
IL MOTORE DEL FUTURO un raffinato accessorio di moda
In mezzo a veri motori a combu-
apoli

(foto sopra).
stione interna, il professor Onorati
Alberto Rinon

ha illustrato come funzionano e COME È FATTO


come, in futuro, potranno essere
UN VIDEOGIOCO
Il professor Lanzi ha dimostrato
più ecologici. Alla fine, i focusini
che la progettazione di tutti i video-
hanno ascoltato la... sinfonia di un
game è molto simile. Dal mostro
motore nel momento del suo scatto
spaziale fino a un lucente cavalie-
bruciante. Da brividi!
re, l’animazione e la caratterizza-
I GIOIELLI DI CARTA zione trasformano i bit in personag-
Una collana di carta può costare
gi meravigliosi.
molto di più di una d’oro. Le prof

6
Mamma
Sarah (spozzoli@gujm.it).

♥ MyFamily

Evoluzione, secondo voi, vuol


online

dire che...
Som m ari o Copertina: Lorenzo Scaccini, Caters / IPA

Chiara
Tanto tanto tempo fa eravamo
scimmie Rubriche

Shutterstock / Ollyy
Lapo
Oppure che una volta per com
unicare 3 LA VOSTRA COPERTINA
con gli altri si usavano i piccioni 4 COMINCIAMO BENE
fono.
viaggiatori e adesso si usa il tele
evo luzio ne.
Questo è un esempio di 8 10 COSE CHE NON SAPEVI
Mamma SU...
are
Wow! Mi avete stupito. Posso torn 15 COME FACCIO A...

10
a. Il num ero è fatto e son o molto
a cas
ne ma
soddisfatta. Si parla di evoluzio 16 4 RISATE
anc he di imp arare a fare i vide ogame e
la Terra
TECNOLOGIA
di quando Galileo dimostrò che 24 RECORD
non è al cen tro dell’uni vers o. Poi c’è Ore 10: tutti a
il servizio buffo sui foto grafi natu ralisti
lezione di coding 40 GIOCHI
5 pos ti sup er seg reti. E anc he
ei
47 SOLUZIONI

18
un’intervista a Frank Matano!
STORIA 48 SCIENZALAB
Chiara
Però non ci sta tutta quella roba
... Galileo Galilei 50 COME FUNZIONA

26
Mamma 53 I ♥ VIDEOGAMES
Ci sta, ci sta... siamo o non siam
e?
o una
SCIENZA 54 MAPPAMONDO
grande reda zion
Evoluzione: 56 FILOLAB
Lapo il motore della vita

36
60 MAI PIÙ SENZA
MONDO 62 DOMANDE & RISPOSTE
I posti più segreti 68 DITELO AD ANDREA
A metà giugno Focus Junior

58
INTERVISTA CON
69 SONDAGGIO
compirà 150 numeri. Un importante
traguardo. Abbiamo voluto Frank “Mago” 70 LA BACHECA DEI LETTORI
festeggiarlo alla grande dandoci 73 LINA TREMOLINA
una bella rinfrescata. Un abbraccio
Matano
Sarah (spozzoli@gujm.it) 74 A SCUOLA CON I PROF

64
ANIMALI
CORRI IN EDICOLA Fatti un selfie
IL NUOVO JUNIOR C!HC’È con l’orso!
EF VOLETE METTE
NON P CON NOI E MANRVI IN CONTATTO
CON LA ERDERTI I LIBRI I VOSTRI CONT DARCI
RIBUTI?
IN EDICOSTORIA DI HEID
I ECCO COME FARE.
MODERNLA CON DONNA! Posta: Focus Junior, via Battistotti
A
CANZON E SORRISI E Sassi 11/A, 20133 Milano
I TV A 4.9 E-mail: focusjunior@focusjunior.it
0€
Sito internet: www.focusjunior.it
Facebook: andate alla pagina
www.facebook.com/FocusJunior
Ricordatevi di firmare e di indicare il
luogo da cui scrivete. Es.: Carlo, Roma.

La redazione controlla che la


pubblicità non contenga immagini 7
o messaggi non adatti ai ragazzi.
10 e n on sapevi sulla...
cose ch
sco Orsenigo
a cura di France

1 Chi ha inventato la bicicletta?


Molti dicono Leonardo da Vinci: tra i
disegni del Codice Atlantico, infatti,
compare una bici con tanto di pedali
e trasmissione a catena. Forse un po’
troppo, anche per un genio come lui...
E difatti gli studiosi ritengono che
si tratti di un falso.

2 file dell’esercito
All’inizio del ’900, nelle di Bersaglieri
battaglioni
c’erano anche speciali o a 120 chilometri al giorno
ciclisti. Percorrevano fin ruote avevano le gomme
su bici di circa 35 kg (leuna bella fatica!
piene per non bucarsi):

3 La mountain bike,
4 Nel 1815 l’eruzion
bora
e

oggi con cambio a 30 e più del vulcano Tam rò il cielo così


(Indones ia ) os cu
velocità, studiata per affrontare icare il clima
i terreni fuoristrada e le salite a lungo da modif, causando un
più ripide, è stata inventata sul in tutto il mondo. Che c’entra
finire degli anni Settanta dal anno di carestiee che Karl
ciclista americano Gary Fisher con la bici? Par a draisina,
con alcuni soci. In Italia è Drais ideò la su lla bicicletta,
arrivata nel 1985, con il nome precorritrice de valli che
di rampichino. per sostituire i cae.
morivano di fam
Gettyimages
8

BICICL E T T A Altre curiosità
ciclistiche su:
www.focusjunior.it

5 7
V
la canzone i dice niente
bicicletta? FBellezza in
6 La bici più costosa
Andare in bici
oso,
senza mani è pericolCodice
o da l
oltre che vietat
sentita in q orse l’avete del mondo è probabilmente la
della strada. Ma il patto
dovano
film. Si ispirualche vecchio 24K gold extreme mountain
Giuliano Calo re ha fa
Strada, prim a ad Alfonsina bike, interamente placcata in
di peggio: ha percori di
so i
donna a part a e unica oro a 24 carati, acquistabile
più important i pa ss
d’Italia, nel ecipare al Giro online al modico prezzo di...
montagna senza man
ubrio
Non vinse n 1924. 450 mila euro! La più leggera,
e senza freni . La su a ultima
i pochi conculla ma fu fra invece, l’ha fatta l’americana
impresa è del 2015, non
a 77
90) che arr orrenti (30 su Trek, pesa solo 4,65 kg ma
anni compiut i. M eg lio
fondo alla givarono fino in costa 13 mila euro.
imitarlo.
ara.

9 L’antenato della bicicletta era il


ideato verso la fine del ’700 dal conte fran celerifero,
8 Se vi state
Sivrac: in pratica, un’asse di legno su cui cese Mède de
due ruote alle estremità. Non aveva manubri sedersi, con
chiedendo a che velocità si e, per avanzare, bisognava spingersi puntando né pedali
può andare in bici, sappiate terra. Un po’ come le bici per i bambini picc o i piedi a
che l’olandese Sebastiaan oli.
Bowier, con uno speciale
modello carenato in cui si
pedala distesi, ha toccato
10 delle corse ciclistiche
Il Tour de France è unanon sempre è stato
1903) ma
i 133 km orari. Ma non è più antiche (è nato nel 1905, solo nella prima tappa,
lui il più veloce: il francese fra le più sportive. Nel sero dalle strade 125 kg di
François Gissy ha superato gli organizzatori raccolsivo quattro concorrenti furono
i 300 km orari su una chiodi. E l’anno succes eso il treno!
bicicletta spinta da tre razzi! squalificati: avevano pr
9
Te c no l o g i a

IL “LINGUAGGIO” PER
FAR FUNZIONARE I
COMPUTER DIVENTERÀ
PRESTO MATERIA
SCOLASTICA

IL “PAPÀ”
DI SCRATCH
Se inventarsi un videogioco o
muovere un robot oggi è più sem-
plice, lo si deve anche a Mitchel
Mitchel Resnick, Resnick, il professore del Massa-
l’inventore di Scratch, qui
in mezzo ai Lego. Ha infatti
chusetts Institute of Technology
anche inventato un che, nel 2003, ha inventato
mattoncino programmabile Scratch.
che è alla base dei kit Lego “Libero” e gratuito. Studiato
Robert Spencer/The New Mindstorms e Lego WeDo.
York Time/Contrasto per avvicinare i bambini alla pro-
10
Ore 10:00 Durante le lezioni di
coding, oltre ad
avvicinarsi alla
programmazione,
si stimola la creatività e
si impara a ragionare

lezione di
applicando schemi
logici. E soprattutto
ci si diverte,
come questi ragazzi in
una scuola irlandese.

CODING di Marta Ferrario

CoderDojo Photo
Getty Images/Science Photo Library RF
el Regno Unito è ce (code) che serve a rea-

N già materia scola-


stica e negli Stati
Uniti il presidente Obama
lizzare i software (app, vi-
deogame...) per computer
e altri dispositivi (tablet,
ha appena stanziato 4 mi- smartphone...). In Italia
liardi di dollari per farlo di- non è ancora materia sco-
ventare una “lingua” obbli- lastica, ma potrebbe di-
gatoria, come lo spagnolo. ventarlo presto. Per il mo-
A scuola. Stiamo par- mento le lezioni di coding
lando del coding, cioè la sono previste dall’iniziati-
programmazione del codi- va “Programma il
Shutterstock / Ollyy

grammazione, traduce in lin- però, bisogna essere già abba-


guaggio “visuale” le istruzioni stanza esperti!).
complicate che fanno funzionare Come la scrittura. «Il coding
un computer. Esiste anche in è il nuovo alfabeto», ha detto Re-
versione “junior”, per bambini più snick. «Così come la scrittura, ci
piccoli (foto a destra), ed è un aiuta a organizzare il pensiero e
programma “open source”, cioè a esprimere le nostre idee. E,
gratuito e con un codice a dispo- proprio come la scrittura, credo
sizione di chiunque voglia modi- che debba essere accessibile a
ficarlo e migliorarlo (per quello, tutti».
11
A “ PA L E S TRA”
UN
ARE
PER IMPAR

Lorenzo, 11 anni, è un
ninja esperto: dopo
poche lezioni
di Scratch, inventa da
solo i suoi videogame.

“Dojo” è un termine giappo-


nese che indica la palestra
dove si svolgono gli allena-
menti di arti marziali. Coder-
IL 14 MAGGIO SI
Dojo significa quindi “pale- CELEBRA LO
stra per i coder”, cioè i pro-
SCRATCH DAY IN
TUTTO IL MONDO,
grammatori.
Ninja della tastiera. Il
termine è stato inventato nel
2011 da James Whelton, un CON EVENTI E Due ninja irlandesi,
Clara e Lauren,
LEZIONI GRATUITE
ragazzo irlandese che, per partecipano al Coolest
primo, ebbe l’idea di creare Project, un evento-
un club dove alcuni mentor competizione annuale tra
gli iscritti ai CoderDojo.
(volontari esperti) insegnas-
sero ai ragazzi dai 7 ai 17
futuro” (programmail- bisogno di un codice (una
anni (i ninja) i segreti della
programmazione. Ma non futuro.it) del Ministero sequenza di 0 e 1), scritto
solo: anche gentilezza, aiu- dell’istruzione, alla quale con uno dei tanti linguaggi
to reciproco, rispetto di se hanno aderito quest’anno di programmazione in cir-
stessi e degli altri sono cose più di 3.200 scuole, per un colazione. Ne esistono
che si insegnano e si impa-
rano in tutti i dojo. totale di 600 mila studenti. molti ma, in generale, fino
Rete mondiale. Oggi ce Istruzioni per l’uso. Gli a poco tempo fa erano tut-
ne sono più di 600 in oltre oggetti che ci circondano, ti abbastanza difficili e ac-
60 Paesi (più di 40 in Italia) dal telefonino alla lavatrice cessibili solo a program-
e Whelton ha fondato anche
la CoderDojo Foundation,
all’automobile, sono ormai matori o ingegneri infor-
che raggruppa tutti i dojo e diventati smart: contengo- matici. Oggi non è più così.
ne promuove la collabora- no microchip che, per fun- Grazie a programmi come
zione. zionare, hanno bisogno di Scratch o altri simili (ne
Se vuoi sapere dove puoi
istruzioni semplici, chiare, segnaliamo alcuni a pagi-
trovare quello più vicino a
casa tua consulta il sito: date una alla volta e in se- na 15), tutti possono diver-
www.coderdojoitalia.org quenza. In pratica, hanno tirsi a creare un videoga-
12
CoderDojo Photo

Con Scratch, utilizzando appositi kit


come il Lego WeDo (qui sopra) si
possono programmare e far muovere
anche oggetti reali, come l’elicottero
nella foto più in alto.

me o animare una storia. ormai, creo i miei giochi da

Nawneet Ranjan
Proprio quello che si fa nei solo. Sono contento per-
CoderDojo (vedi riquadro ché, dopo aver fatto una
a sinistra), cioè le “pale- presentazione di Scratch
stre” di coding, dove ci si in classe, ho incuriosito le Alcune ragazze di una zona poverissima
allena a programmare. maestre, che si sono atti- di Mumbai (sopra), in India, hanno
progettato, con il programma App inventor
Contagioso. Chi prova a vate per partecipare al pro- del Mit, una app per risolvere i problemi del
loro quartiere.
usare Scratch spesso non getto promosso dal mini-
si ferma alla prima lezione. stero e organizzare in clas- lezione mensile che orga-
«Io ho imparato a usarlo in se una lezione per tutti». nizziamo nel nostro Co-
un CoderDojo vicino a ca- Maschi e femmine. Il derDojo abbiamo in media
sa, dove mi aveva iscritto coding non è una materia 30 partecipanti, sia ragaz-
mio padre», racconta Lo- solo per “nerd” appassio- zi sia ragazze», racconta
renzo, 11 anni, di Milano. nati di tecnologia e, so- Fabio Missoli, fondatore
«Nel giro di poche lezioni prattutto, non è una “roba del CoderDojo MiSo di
sono diventato esperto e, solo per maschi”. «Nella Buccinasco (MI).
13
Esiste anche un

Ilya Safarov
“campionato” di
coding tra squadre
di studenti di
college: nella foto,
la finale del 2014
a Ekaterinburg, in
Russia. Quest’anno
sarà a Phuket,
in Thailandia, dal
15 al 20 maggio.

AL CODING:
SEMPRE PIÙ RAGAZZE SI APPASSIONANO 42 DIVERSI PAESI
GIRLSWH OCOD E HA 10MILA ISCRITTE DI
Elissa Bogos/One laptop per child
Detective Dot è Queste ragazze di
la simpatica una scuola afgana
protagonista di un prendono parte al
fumetto inglese: progetto One
di giorno fa la laptop per child,
“coder”, di notte sostenuto anche
Nathan Hackett si trasforma in da Resnick,
detective. inventore di
Scratch: prevede
Dietro il Web. «Alle la distribuzione di
computer a basso
cinture nere, cioè ai più costo a ragazzi in
zone povere del
grandi che hanno frequen- mondo.
tato diverse lezioni», conti-
nua Missoli, «diamo anche che in un solo pomeriggio si WeDo). Oppure cercare di
un po’ di basi sul linguaggio imparano i concetti base migliorare le condizioni di
Html, cioè facciamo capire per poter programmare un vita nel proprio quartiere,
che cosa c’è dietro a una videogame». come hanno fatto alcune
pagina web. Questo è utile Non solo giochi. Oltre ai ragazze dagli 8 ai 16 anni di
per difendersi dalle truffe e videogiochi, le applicazioni una zona poverissima di
dai siti “pericolosi” quando pratiche di Scratch e degli Mumbai, in India, che han-
si naviga online: per esem- altri programmi simili sono no realizzato un’app che
pio puoi verificare se un da- molte. Attraverso appositi kit permette loro di andare a
to proviene da una fonte è possibile programmare e raccogliere l’acqua in ma-
certa o se dietro a un indi- far muovere anche oggetti niera più efficiente e senza
rizzo mail si nasconde un reali, come robot fatti di perdite di tempo. L’impor-
potenziale “truffatore”. Ma la mattoncini Lego (con i kit tante è lasciare libera la
cosa che appassiona tutti è Lego Mindstorms o Lego propria creatività!
14
 Tanti altri
consigli su

Come faccio a...


www.focusjunior.it

a cura di
Red Capitan Erik

... programmare
con SCRATCH?
Vuoi imparare a programmare ma te- passi, ruoti di 15 gradi e,
mi sia troppo difficile? Niente paura: infine, miagoli. Per farlo
il codice che sta dietro i vari software basta andare su “script
informatici non è più una cosa solo movimento”, seleziona-
per ingegneri, che richiede anni di re l’icona “fai 10 passi”,
studio. Oggi, infatti, esistono nuovi trascinarla a destra,
sistemi semplificati che permettono poi prendere “ruota 15
a tutti di cimentarsi nella program- gradi”, metterla sotto
mazione. la prima selezione e
Il più famoso si chiama Scratch così via.
(scratch.mit.edu), è gratuito, si trova 3. SPRITE. Tutti i
anche in italiano e permette di creare personaggi (chiamati “sprite”)
storie interattive, animazioni, fumetti, possono essere cambiati caricando rosso allora aggiungo 5 punti, se rac-
giochi e musica. immagini proprie. E anche tutte le coglie una lisca di pesce nera allora
1. TUTORIAL. Per iniziare segui variabili delle azioni (numero di passi, sottraggo 5 punti.
il tutorial dimostrativo che si trova di quanti gradi girarsi...) possono Sensori: per far interagire i vari com-
sul sito (in Rete ne trovi altri) e che essere personalizzati a piacere. ponenti. Esempio: se il gatto tocca
racconta le avventure di un simpatico 4. FUNZIONI AVANZATE. il pesce allora quest’ultimo viene
gatto, la mascotte di Scratch. Anche Ecco alcune altre importanti tipologie mangiato.
dare un’occhiata ai lavori che hanno di script. 5. STORIE ILLUSTRATE. Un
già fatto altri può essere utile. Aspetto: per cambiare l’aspetto progetto facile e divertente, per ini-
2. SCRIPT. L’idea alla base della grafico degli sprite, come il colore, ziare, è scrivere storie illustrate inse-
programmazione con Scratch è oppure nasconderli o modificarne le rendo la propria voce per raccontarle.
molto semplice: bisogna selezionare dimensioni. Tutti i progetti creati, poi, possono
un’azione tra le tante disponibili Situazioni: per associare dei coman- essere condivisi nella vasta commu-
(gli script) e trascinarla nella parte di. Esempio: se premo la lettera “a” nity di Scratch.
destra dello schermo. Facciamo un il gatto si sposta a destra; se clicco 2 Le alternative
esempio: voglio che il gatto faccia 10 volte allora miagola.
Controllo: per gestire Scratch non è l’unico sistema di
il tempo. Esempio: programmazione semplificato. Ecco
ripetere l’azione “x” alcune alternative. Stencyl permette
volte, attendere per di creare videogiochi, soprattutto
“x” secondi... su smartphone. Per programmare
Operatori: per in 3D si può provare Alice o
gestire la parte Starlogo-Tng. E poi ci sono
logico-matematica anche Hopscotch (per iPhone o
del codice, come il iPad), Android App Inventor
punteggio. Esem- e Pocketcode (per Android) e
pio: se il gatto Blocky (sviluppato da Google per
raccoglie un pesce tutti i sistemi operativi).
15
Hai domande “tecnologiche”? Vai su www.focusjunior.it/parlo-con-tutti/capitan-erik
4 risate

rze ,
b a
di ing
rza del m
L a A scuola, lezione e s e
lese. “F
piccolo ripas acciamo un
a
Bfreddure inglese CAR
MEN, invece,
so”, dice la p
significa au
t
rof. “In
omo
vuol dire uom bile.
colm i, strisce “Oh no!”, esc
nonna si chia
lama Pierino i”.
ma Carmen,
in
, “mia
e tante . Anche un transfor
mer!”.
allora è
tiche
umoris date da voi. Wonderful

quelle man Tanti anni fa, in una


Due uomini vagano da sentire per prima?”.
“La cattiva”, rispon- stalla, un cavallo e un
giorni sperduti nel deserto asino mangiavano il fieno
e sono sempre più stan- de l'amico. “È presto
detto, anche oggi sare- fianco a fianco. “Ehi,
chi, assetati e affama- asino!”, dice a un tratto il
ti. Mentre si trascinano mo costretti a mangiare
solo sabbia...”. “Ah, e allora cavallo, “guarda come sono
penosamente sulla sabbia bello e grande. Tu, invece,
rovente uno dice all'altro: la buona notizia quale
sarebbe?”. “Semplice: guar- sei buono solo a porta-
“Devo darti due notizie, re carichi”. L'asino non si
amico mio, una buona e da quanta ce n'è!”.
Elesis volta nemmeno e risponde:
una cattiva. Quale vuoi
P. Deandrea
A. Giorgini

16 Manda le tue barze a: Focus Junior, via Battistotti Sassi 11/A, 20133 Milano o, per email, a focusjunior@focusjunior.it
nostro menu abbiamo risolto il problema di arit-
“Oh sì, tu adesso ridi, ma metica!”.
sappi che i cavalli verran- tutto”, gli dice. E il cliente: Giulietta_06
no sostituiti dalle auto, “Vedo. Adesso, però, me ne
mentre di asini il mondo porti uno pulito!”.
Adi09 Un cliente al riparatore
sarà sempre pieno!”. di biciclette: “Per favore
Fedepacx può sostituirmi il campa-
Mamma pulce accompa-
gna il figlioletto pulce a nello della bici?”. “Certo”,
Come fa il cuoco dei risponde il meccanico, “ma
carabinieri a friggere i dormire. “Mamma, prima di
spegnere la luce, per favo- mi sembra che anche i
pesci? Facile: li acquista freni siano difettosi”.
freschissimi al mercato, poi re, mi racconti la storia di
PiDocchio?”. “Appunto, per quello devo
li mette sul tavolo della Serena005 essere sicuro che il campa-
cucina della caserma ed nello funzioni!”.
esce lasciandoli lì. Poco Alex00
dopo bussa alla porta Giacomo va dal frutti-
e i pesci chiedono: “Chi vendolo e gli chiede 3 chili e
4 etti di mele della varietà Perché l'uomo è compar-
è?”. “Carabinieri!, rispon- so sulla Terra? Perché se
de il cuoco. E i pesci: “Oh da 88 centesimi al chilo. Il
negoziante, un po' stupi- compariva in mezzo al
mamma, siamo fritti!”. mare affogava!
Tommy007 to, pesa con precisione la Alessia32
quantità ordinata, fa il
Un cameriere porge il menu conto e lo dà a Giacomo
che, anziché pagare, scap- Trovi altre migliaia
a un cliente che si è appe-
na seduto al tavolo: “Sul pa urlando: “Grazie, mi ha  di barzellette, e puoi
spedire le tue su:
www.focusjunior.it

A. Da Rold
F. Natali

www.focusjunior.it 17
St o r i a
RO DEL NOST RO
DIMOSTRÒ CHE LA TERRA NON È AL CEZANTMO DERNA
UNIVERSO: CON LUI È NATA LA SCIEN

Nel 1609, Galileo


inizia a costruire
vari modelli di
telescopio, li punta
verso il cielo e
scopre che le cose
erano molto diverse
da come si era
creduto per millenni.

Disegni di G. Paulli

18
Galileo
revolutionra l’estate del 1609 quando Galileo
di Luigi Bignami

avrebbe cambiato per sempre il nostro mo-

E Galilei venne a sapere che alcuni ot-


tici olandesi avevano realizzato uno
strano strumento: due lenti dalle forme diver-
do di concepire il mondo e la scienza.
Messaggero delle stelle. Dopo aver
messo in discussione le credenze sulla Lu-
se, una concava e una convessa, messe na, lo scienziato italiano, nato a Pisa nel
alle estremità di un tubo permettevano di 1564, continuò a osservare il cielo, convin-
vedere gli oggetti lontani come se fossero cendosi sempre di più che Nicolò Copernico
vicini: il telescopio. Galileo riuscì a trovare (1473-1543) aveva ragione. L’astronomo
alcune indicazioni su come era fatto, si mise polacco, infatti, quasi un secolo prima, ave-
a costruirne uno con le proprie mani e iniziò va avanzato l’idea che il Sole, e non la Terra,
a puntarlo verso la Luna. Vide che il nostro fosse al centro dell’universo. Anche Galileo,
satellite non era liscio come si credeva, ma quando scoprì che Giove è circondato da
costellato da montagne, crateri e pianure. satelliti, considerò questo la prova del nove
Era l’inizio di una rivoluzione che che non tutti i corpi celesti ruotano attor-
19
CEMENTE
SECONDO TE CHE COSA CADE PIÙ VELOME UN
NEL VUOTO: UN OGGETTO PESANTE CO
A?
SASSO O UNO LEGGERO COME UNA PIUM
no alla Terra. Tanto più che c’era anche
Venere: osservato con il telescopio mostrava
“fasi” come la Luna, che potevano essere
spiegate facilmente solo se il pianeta ruotava
attorno al Sole. E che cosa erano quelle
“macchie scure” visibili sul Sole? La nostra
stella, fino ad allora, si pensava appartenes-
se a un universo “perfetto” che, quindi, non
A 21 anni, osservando
un lampadario nel poteva avere macchie. Infine, fu la volta degli
Duomo di Pisa e anelli di Saturno, che Galileo scambiò per
contando i battiti del
suo cuore, Galileo satelliti (il suo telescopio non era così poten-
formulò la legge che
regola l’oscillazione dei
pendoli.

A 22 anni, perfezionò
invece la bilancia
idrostatica di
Archimede.

20
te da poterli distinguere) e dell’osservazione tutti possono verificare: è uno dei principi
della Via Lattea: tutto portava a far pensare fondamentali su cui si basa la scienza.
che il cielo sopra la nostra testa fosse molto Le accuse. Nel frattempo, però, oltre alla
più complesso di quello che aveva immagi- sua fama cresceva anche il numero dei suoi
nato Aristotele, il filosofo greco morto nel nemici, soprattutto tra gli uomini di Chiesa
322 a.C., a cui tutti avevano creduto per qua- che, allora, non potevano accettare l’idea
si due millenni. Galileo riassunse tutte le sue che la Terra si muovesse e non fosse il cen-
nuove idee in un libro, il Sidereus nuncius tro dell’universo. Nel 1615, il frate domenica-
(significa “messaggero delle stelle”), pubbli- no Tommaso Caccini andò a Roma e de-
cato nel 1610. nunciò al tribunale
re
Questione di metodo. Negli anni se- dell’Inquisizione Pendoli, sfe
e bilance
guenti lo scienziato lavorò per perfezionare alcune opere di
e applicare a tutti i campi di ricerca il suo Galileo. Lo scien-
sistema di indagine. Per questo, è conside- ziato si difese con Matematico e fisico al tempo
stesso, Galileo non fu soltanto
rato il papà del metodo scientifico, secondo tutte le sue forze, “l’uomo delle stelle” e fece anche
cui ogni ipotesi e ogni teoria va dimostrata fino al punto di ricerche e scoperte in altri campi.
con calcoli matematici ed esperimenti che pronunciare Oscillazioni. Nel 1585, ad
esempio, quando aveva 21 anni,
contando i battiti del suo cuore e
usandoli come fossero un crono-
metro, si rese conto che le oscil-
lazioni di un lampadario nel Duo-
mo di Pisa avevano sempre la
stessa durata anche quando di-
minuivano di ampiezza. Formulò
così una legge che regola l’oscil-
lazione del pendolo (isocronismo
del pendolo).
Velocità. Fu anche il primo a
interessarsi scientificamente al
modo con il quale gli oggetti ca-
dono a terra. Si racconta che salì
sulla Torre di Pisa per far cadere
sfere con differenti pesi. Comun-
que siano andate le cose, con i
suoi esperimenti notò che il mo-
vimento delle cose non dipende
Attraverso numerosi
esperimenti con un dalla loro “natura” ma che, al con-
piano inclinato e trario di quanto si credeva, corpi
alcune sferette, pesanti e leggeri, nel vuoto, arri-
Galileo trovò anche la
formula matematica vano a terra con la stessa veloci-
che spiegava la tà. E capì anche che un oggetto
caduta dei pesi. in caduta libera inizia a precipita-
re lentamente per poi acquisire
velocità (accelera con il passare
del tempo). Queste idee, insieme
ad altre, furono raccolte nel libro
Discorsi e dimostrazioni mate-
matiche, pubblicato nel 1638.
21
C D’ACCO RDO CON GALILEO: I TESTI SACRI
OGG I ANCHE LA HIES A È
“ VA IL CIELO”
INSEGNANO “CO ME SI VA IN CIELO ” E NON COME

una famosa frase nella quale diceva che Dialogo sopra i due massimi sistemi del
la Chiesa deve occuparsi di questioni mo- mondo, che pubblicherà nel 1632. Invece di
rali e di fede e non di “come funziona il mon- essere accolto con benevolenza, però, il
do”.  Rimarranno storiche anche le sue pa- testo venne ritenuto uno scandalo. Gli fu
role in cui dice che i testi sacri insegnano intimato di recarsi a Roma, fu sottoposto al
“come si va in cielo e non come va il cielo”. giudizio dei Padri inquisitori e, nel giugno del
La posizione della Chiesa, tuttavia, fu irre- 1633, fu condannato: doveva abiurare, cioè
movibile: Galileo fu ammonito e gli fu proibi- rinunciare definitivamente all’ipote-
to di continuare a sostenere le teorie coper-
nicane.
Processo. Quando, nel 1623, fu
eletto un nuovo papa, Ur-
bano VIII, Galileo tornò
a sperare che le sue
teorie potessero essere
accettate e iniziò a lavo-
rare a un altro libro, il

Galileo fu processato dal


tribunale dell’Inquisizione
nel 1633, che lo condannò
e lo costrinse a rinnegare
le sue teorie: per la Chiesa
di allora la Terra non
poteva non essere il centro
dell’universo.

22
Con i suoi dialoghi tra tre persone che difendono
idee diverse, Galileo, in un certo senso, ha
anticipato anche i moderni talk show.

Anticipò anche la moderna divulgazione scientifica


Oltre che un grande scienziato, mente di problemi astronomici, usava esempi e parole presi
Galileo è stato anche un grande di meccanica e di filosofia, so- dalla vita di tutti i giorni. E, so-
scrittore, che ha anticipato di stenendo ciascuno idee diverse. prattutto, scelse di scrivere in
molti anni l’attuale modo di fare Proprio come oggi vengono “volgare”, la lingua del tempo, e
divulgazione scientifica. concepiti i talk show in televisio- non in latino come invece ave-
Come un talk show. Per dif- ne (v. disegno sopra). vano fatto altri prima di lui af-
fondere le sue idee nel modo Volgare. Non solo: per rende- frontando argomenti simili. In
meno noioso possibile, infatti, re ancora più facili da capire le questo modo, permise anche al
inventò dei dialoghi tra tre per- cose, anche per chi non era volgare di arricchirsi di nuovi
sonaggi che parlano animata- particolarmente colto, Galileo termini scientifici.

si copernicana. Ormai quasi settantenne, Paolo II ha riabilitato solennemente Galileo


umiliato, pur sapendo di aver ragione, subi- ed è stato ammesso l’errore dell’Inquisizio-
to dopo la sentenza Galileo si inginocchiò ne. Ma soprattutto è cambiato l’atteggiamen-
davanti ai giudici e, dopo averla recitata, to che la Chiesa ha nei confronti della scien-
firmò la formula dell’abiura. Così facendo za in generale. «Oggi», spiega Monsignor
non finì in carcere e, dopo un periodo che Gianantonio Borgonovo, docente di Esege-
dovette trascorrere presso l’arcivescovo Pic- si e Teologia del Primo Testamento, «ogni
colomini, tornò nella sua casa di Arcetri, do- tentativo che vuole concordare le ipotesi
ve morì l’8 gennaio 1642. scientifiche delle origini dell’universo con il
E pur si muove. Secondo la leggenda, racconto biblico di qualunque tipo deve es-
Galileo, subito dopo l’abiura, avrebbe pro- sere abbandonato. Il messaggio biblico non
nunciato la frase “E pur si muove”, riferita è quello di raccontare la storia scientifica
alla Terra. In realtà non è vero. Quel che è dell’universo o dell’umanità ma ha un signi-
sicuro, invece, è che da allora la Chiesa ha ficato puramente teologico, anche se lo trat-
cambiato idea. Nel 1992 papa Giovanni ta in modo narrativo».
23
Record
a cura di Marta Ferrario

n a g i r a f f a
U g h a i
a S h a n
film e la giraffa
on è il titolo di un
N in questione, nella
non arriva dalla sa
foto a destra,
vana: è stata
00 mattoncini
costruita con 40.0
6 metri, è in bella
Lego! Alta più di
di Parkside
mostra nella zona
i, in Cina, per
Plaza a Shangha
rtura di un
pubblicizzare l’ape
discovery
nuovo Legoland
rco giochi al
center, cioè un pa de di cato al celebre m
archio.
plet am en te ri e ha più di 10
coperto com oltre 3mila metri quad
un ’a re a di metropoli
Si estende su
n ve ro pa ra diso per i bambini della
aree tematiche. U te il 16 giugno)
cinese , ch e tra po ch i mesi (esattamen
avere un’altra attra
zione IL NUMERO
101,4
o la fo rtu na di
avrann sarà il
ar ia : D isne ylan d Shanghai, che
planet la
divertimenti di tutta
più grande parco
Cina!
: sono que lli transitati nel
eggeri n di
milioni di paessroporto Hartsfield Jacksodi al primo
2015 nell’a gli Stati Uniti, che è quindo. Al
Sipa/IPA

Atlanta, ne scali più affollati al mon milioni di


posto degli Pechino, con quasi 90 ilioni.
secondo c’èal terzo Dubai con 78 m
passeggeri;

AQUILONI IN FILA
Una lunghissima fila di dell’International Kite Festival,
aquiloni, che ha raggiunto la che si svolge ogni anno in
lunghezza di 1.000 metri, è aprile nella città cinese e
salita nel cielo di Weifang, richiama tantissimi appassionati
in Cina, davanti agli occhi di e visitatori, tanto che Weifang
grandi e piccini. è ormai considerata la
Il mega aquilone è stato “capitale” mondiale degli
costruito in occasione aquiloni.

24
I record
dei
FRAGOLE lettori
GIGANTI
Sono davvero “maxi”esleti
fragole trovate da qu di
due focusini. Gloriatra, nella
Roddi (Cn) ci mos quella
foto sopra a destra, di
stranissima, a forma ccolto
ventaglio, che ha ra Eliana
insieme a sua sorellassio.
e a suo fratello Ale ce,
Sotto a destra, inve rea di
ecco quella di Andmaxi
Milano: una super pena
fragolona, che a malaano!
riesce a tenere in m
Manda le foto dei tuoi record a: mferrario@gujm.it
to
REUTERS/Contras

AFP/Getty Images

UN CAMALEONTE
DI 99 MILIONI DI ANNI
ni
È rimasto intrappolato nell’ambra per 99 miliodell
di anni prima di essere ritrovato nelle fore versaity
ste
Birmania e analizzato dagli scienziati della Unio mai
of Florida: è il fossile di camaleonte più anticpotuto
ritrovato finora (sotto). Gli scienziati hannograzie alla
ricostruirne la struttura senza danneggiarlo,
scansione in 3D.

Una sedia... magica!


“Ho scritto Harry Potter euro! Il cimelio faceva
seduta su questa sedia”: parte dell’arredamento
sono le parole che J.K. della casa di Edimburgo
Rowling, l’autrice della dove la scrittrice viveva
serie di romanzi che quando non era
REUTERS/Contrasto

ha per protagonista il ancora famosa: ora è


celebre maghetto, ha stato acquistato da un
inciso sulla sua sedia, misterioso compratore
che ora è stata venduta che, forse, spera gli porti
all’asta per 343 mila altrettanta fortuna.

25
S c i e n za

COME SONO NATI TUTTI


GLI ANIMALI (UOMO COMPRESO)
E LE PIANTE CHE CI CIRCONDANO?
© McPHOTO/Mondadori Portfolio

Un cormorano delle Galápagos. Ha ali


piccole piccole e non può volare. Molti
uccelli, vivendo in ambienti senza predatori,
hanno perso col tempo l’uso delle ali perché
non hanno dovuto più usarle per fuggire.

rova a guardarti attor-

P no, quando vai in


mezzo alla natura:
vedrai centinaia di piante e
animali diversi. Dai minu-
scoli insetti agli immensi
alberi: se sei fortunato os-
serverai anche un falco,
un capriolo o un fiore raro.
Come si spiega tutta que-
sta varietà? Come sono
nate tutte queste specie?
Nuova scienza. In an-
tichità si pensava che
fossero nate perché un
Creatore aveva deciso
di metterle sulla Terra
una per una. Inoltre, si
pensava che non fos-
sero mai cambia-
26 L. Scaccini
di Marco Ferrari
Le piante primitive erano
molto semplici e alte pochi
I ragazzi, centimetri. In questo disegno
nell’antichità, non è raffigurata una Cooksonia,
erano molto diversi da che visse circa 400 milioni
voi. Vestivano di pelli di anni fa.
e non avevano una
spada laser, ma
vivevano anche loro in
famiglia e giocavano
appena potevano.
L’evoluzione non li
ha cambiati molto.

MONDADORI PORTFOLIO/LEEMAGE
Science Photo Library/Contrasto

Charles Darwin (sopra) pubblicò le sue idee


nel 1859, nel libro L’origine delle specie.
In modo simile a quello che accadde con
Galileo 250 anni prima (v. articolo a pag.
18), provocò una rivoluzione. La Chiesa,
infatti, all’epoca ci vide una contestazione
all’esistenza di Dio.
27
Il viso di un nostro Questo faccione
parente che visse in appartiene a un uomo
Asia orientale, di Neanderthal, che si
scomparendo circa può considerare un
50.000 anni fa. Si nostro cugino. Visse in
chiamava Homo Europa e si estinse
floresiensis ed era circa 25.000 anni fa,
alto poco più di 25.000 anni dopo che
un metro. Forse si la nostra specie,
estinse a causa l’Homo sapiens, arrivò
di un’eruzione in Europa. Vuoi sapere
vulcanica. com’era fatto?
Guardati allo
specchio!

NON DITELO AI RAZZISTI: B. Christopher/Alamy Stock Photo/IPA

TUTTI NOI ABBIAMO


UN UNICO AN TE NATO, chissimi di animali e piante
strani, propose la sua teoria.
biente. In un posto freddo
vivono meglio i più pelosi e
E PER DI PIÙ AFRICANO! Selezione naturale. Se- condo Darwin un gruppo di
protetti dal gelo, in uno con
tanti predatori i più veloci. E
te in tutta la storia del esseri viventi è formato da questo vale anche per le
nostro pianeta. animali o piante, tutti diversi piante: nel deserto sopravvi-
Un giovane naturalista in- fra di loro. Ci sono i più gros- vono quelle che riescono a
glese dell’Ottocento, Charles si e i più piccoli, i più veloci e stare per molte settimane
Darwin, non era però con- i più lenti, i più pelosi e quel- senza acqua, nella giungla
tento di queste spiegazioni; li meno: proprio come nella le specie velenose che gli
così, dopo un lungo viaggio tua classe ci sono i più alti e erbivori non mangiano.
in giro per il mondo, in cui i più bassi, i più lesti e i più Quelli che sopravvivono rie-
visitò molti Paesi tropicali ric- forti. In un determinato am- scono ad avere figli, altri più
biente, però, sopravvivono lenti o meno protetti invece
S. Meyers/Mondadori Portfolio

quelli che stanno meglio, non hanno discendenza.


cioè i più adattati a quell’am- Da una generazione all’al-
tra, così, le specie viventi
cambiano, si “adattano”
all’ambiente e diventano di-
verse da quelle che sono
vissute nel passato. In que-
sto modo una specie si tra-
blickwinkel/Alamy Stock Photo/IPA

La volpe polare (sopra) ha orecchie piccole, sforma in un’altra, anche


affinché non si congelino. Il fennec (a destra),
le ha invece grandi per disperdere meglio il molto diversa. Nei milioni di
calore nel deserto dove vive. È un esempio di anni di vita della Terra, sono
come, in ambienti differenti, l’evoluzione
trasforma animali simili in specie diverse. nate così tante specie diffe-
28
Michael Kolvenbach/Mondadori Portfolio
L’evoluzione
to
è dappertut
L’evoluzione non si trova solo nel
mondo naturale, ma può essere vista
(e usata) anche in molti altri ambiti.
Agricoltura. Nell’agricoltura, per
esempio, le idee di Darwin possono
servire a spiegare perché non si rie-
scono ad avere piante con semi
grandissimi e poche foglie, che a noi
non servono.
Medicina. Spiega anche perché
non riusciamo a far
scomparire batteri e
virus che ci fanno
ammalare. Evolvo-
no così velocemen-
te che non riuscia-
mo a trovare farma-
ci per combatterli
renti. Il giovane inglese chia- milioni di anni fa, e abbiano abbastanza in fretta.
mò la sua teoria “selezione cominciato a respirare aria. Informatica. Al-
naturale” e la divulgò in un Oppure come alcuni (picco- cuni studiosi hanno
libro del 1859 che intitolò L’o- li) dinosauri con le penne cercato di far “evol-
vere” anche pro-
rigine delle specie. siano diventati, col passare grammi per computer. Modificandoli
Ecco le prove. Da allora di milioni di anni, quelli che a caso, a volte sono riusciti a selezio-
tanti altri studiosi hanno ac- oggi conosciamo come uc- narne alcuni molto più efficienti di
colto le idee di Darwin, fa- celli. quelli scritti dai programmatori.
Insomma L’evoluzione è ovunque,
cendole diventare una Ma l’evoluzione spiega an-
che è poi il titolo del libro (Codice edi-
scienza e trovandone via via che tutti i fossili dei nostri an- zioni) scritto da Marco Ferrari, l’auto-
anche le prove. Per esempio tenati diretti. Milioni di anni re di questo articolo. Non è per ragaz-
nelle migliaia di fossili che fa, infatti, in Africa esistevano zi ma se volete approfondire o maga-
emergono dal terreno. I più animali parenti delle scim- ri consigliarlo alla prof...
famosi sono quelli che fanno mie che camminavano su
vedere come i pesci siano due zampe (a differenza del- vivere in gruppi numerosi, a
usciti dall’acqua, circa 400 la maggior parte degli altri cacciare antilopi e altri ani-
primati) e che pian mali, fino a vestirsi di pelli e
piano divennero costruire ripari.
più intelligenti. Ini- Braccia e ali. È possibile
ziarono anche a vedere l’evoluzione all’opera
Un esempio di evoluzione anche esaminando come
all’opera. Le farfalle della sono fatti gli scheletri di parti
betulla sono in gran parte
bianche (a destra nella del corpo simili in animali di-
foto) ma, in ambienti
inquinati quelle scure versi. Si possono confronta-
(a sinistra) sopravvivono, re le nostre braccia e le ali
perché si mimetizzano
meglio con i tronchi anneriti. dei pipistrelli, per esem-
29
Kim Taylor/naturepl.com/Contrasto
FLPA/John Holmes/Mondadori Portfolio

I nostri lontani antenati erano simili a


questo insettivoro: la tupaia.

AfriPics.com/Alamy Stock Photo/IPA


I predatori, come questo leone,
cacciano molto spesso animali
malati e anziani. In questo modo,
Quello che sopravvivono gli individui più
sani. È un altro aspetto della

l’evoluzione
selezione naturale.

non è NON È VERO CHE SIAMO


Anche se è stata scoperta più di un MIGLIORI DEI NOSTRI ANTENATI.
secolo fa, l’evoluzione per selezio-
ne naturale non è facile da capire e, E NEMMENO CHE SIAMO PIÙ FORTI!
ancora oggi, se ne hanno idee sba-
gliate. Eccone alcune. pio. Le ossa di questi dono da un antichissimo
Il caso. Non è vero che l’evoluzio- piccoli esseri volanti hanno animale che si nutriva di in-
ne si affida solo al caso. Infatti, se è dita più lunghe e sono più setti e visse quasi 200 milio-
vero che i cambiamenti del corpo
leggere, ma sono le stesse ni di anni fa.
sono dovuti alle mutazioni, che so-
no casuali, la selezione naturale e hanno la stessa disposi- Ho perso la coda! Anche
sceglie gli individui più adattati zione delle nostre. E sono nel corpo di noi tutti possia-
all’ambiente. uguali anche a quelle delle mo trovare tracce dell’evolu-
Evoluti = migliori. Non esisto- balene. Questo perché uo- zione. In fondo alla colonna
no specie più perfette delle altre. E
non è vero che animali e piante del mini, pipistrelli e balene so- vertebrale, per esempio, ci
passato erano meno “evolute” di no tutti mammiferi e discen- sono ossa che non servono
quelle di adesso. In effetti la rappre- più a niente (il coccige) ma
sentazione della scala della natura che sono l’avanzo di
(con uno scimmione a sinistra e un
uomo moderno a destra, come si
quello che i nostri “ante-
vede nella foto qui sotto) è sbaglia- nati” avevano: una lunga
tissima. coda. Anche attorno alle
La legge del più forte. Si dice orecchie abbiamo mu-
spesso che l’evoluzione è la legge
scoli che, a noi, non ser-
del più forte. Ma questo non è vero,
perché rimangono in vita solo ani- vono più a
mali e piante che riescono ad avere nulla ma
più figli degli altri. Se fosse vera- che, in altri
mente la legge del più forte, animali animali, come
come topi o coniglietti, che sono
molto deboli, non sarebbero cani e gatti, servono a muo-
sopravvissuti per vere le orecchie avanti e
milioni di anni. indietro per sentire meglio.
Tutti questi organi che non
hanno più utilità testimonia-
no che nel passato erava-
mo diversi. E che l’evoluzio-
ne ha cambiato, oltre a tutti
gli animali e le piante, anche
noi uomini.
30
Shutterstock / apple2499 L. Scaccini
INIZ
DI
DI
L E G RIAANT I V E

La sup e r p a ra ta
& di c an i e g att i !
A giugno porta in fiera
il tuo quattrozampe: con Focus
Junior diventerà una star. E
tu imparerai un sacco di cose!
Focus Junior parte- INCONTRA
cipa alla 4ª edizione GLI ESPERTI
di Quattrozampein- allo stand di Junior.
fiera, l’evento che Durante la fiera, Focus
fa incontrare i pro- Junior organizza anche
prietari e gli amanti due incontri gratuiti con
di cani e gatti: due esperti educatori cinofili,
giorni di diverti- che racconteranno truc-
mento, formazione chi e consigli, basati su-
e sport con i loro gli studi più moderni, per
fidati amici pelosi. addestrare gli animali
A NOVEGRO domestici.
(Mi) al parco
Esposizioni.
Durante la fiera,
che si terrà l’11 e il 12
Con Focus Junior giugno, nello stand di
Focus Junior verranno
la fiera è scontata. fatti dei casting: i ragazzi
e le loro mamme saranno
Ritaglia il buono fotografati assieme con i
loro quattrozampe. Nelle
e presentalo settimane successive le
alla foto saranno pubblicate
cassa per sul sito di Focus Junior e,
in più, una di queste foto
avere lo sconto sarà selezionata dalla
redazione per la pub-
blicazione anche sul
giornale Focus Junior.

Foto: 4zampeinfera
31
Super campus
per l’estate!
Due fantastici campus estivi in Romagna e
in Veneto: fate il pieno di natura, di sport, di
tecnologia e imparate... divertendovi!

C A M P I N TO T H E W
Una settimana all’in
I LD
segna di giugno al 3 luglio e dal
avventura e divertimento 3 al
per 10 luglio. L’organizzazio
bambini e bambine tra i ne
7e dei campi è a cura di At
i 12 anni e con tanta vo lan-
glia tide, gruppo che ha 25 an
di divertirsi: è un campus ni
a di esperienza nei settori
Idro Ecomuseo delle Ac
que ambiente, turismo, soste
di Ridracoli (Bagno di Ro -
ma- nibilità e opera con scuo
gna, Forlì). le,
L’ecomuseo si trova nel cittadini e imprese.
Par-
co Nazionale delle Fores
te
Casentinesi ed è diffuso
sul territorio. Ha, cioè,
una
Per info
i:
sede centrale e vari poli e iscrizion
ntide.
tematici: tecnologico, pa
e- www.atla
saggistico e naturalisti ewild
dislocati sul coronamen
co, net/intoth ete
riv
della diga di Ridracoli e
to Oppure sc
tivi@
gli spazi circostanti.
ne-
a: centries
et
I tre campi del 2016 si atlantide.n
svolgeranno da domenic
a
a domenica in queste da
te:
dal 19 al 26 giugno, dal
26

34
Per saperne di più
Per info
e iscrizion
al campus i
d
H-CAMPU i
http://h-c S:
amp
.com/shop us
Oppure ca
m
h-campus p@
.com

M M E R C A M P D A H - C A M P US
D IG ITA L S U uro: digitali, creativi,
mana i bimbi saranno segu
iti
del fut di
Come si racconta una noti- vi e sp erime nta tor i! direttamente dal direttore
inn ovati Pozzoli,
zia? Dove cercarla? Come al Focus Junior, Sarah
po- Per tutta l’estate (dal 13/6 ti di come
trasformarla in storia? In anni che svelerà i se gre
2/9) i bambini dai 7 ai 10
che parole… come si diven
ta
iali nasce un giornale e lle de
diventeranno inviati spec te
un vero reporter? A queste ran no le sto rie riunioni di redazione. Duran
e rac conte ii
e a molte altre domande ri- le 10 settimane tantissim
ti ai più interessanti delle loro gra fica al
sponderanno i partecipan er temi trattati: da lla
di settimane al Digital Summ otica
Digital Summer Camp 2016 - web design, dalla rob
Camp. Le più divertenti sa
H-CAMPUS, lo spazio intern
a-
bblicate su l sito di al digital storytelling, senza
ranno pu
zionale di H-FARM a Ro nc ad e
tti- dimenticare i videogame!
i talen ti Focus Junior! La prima se
(Tv), dove crescono

www.focusjunior.it 35
Mo ndo

ALT!
Qui non si entra
La Terra è ancora piena di posti impenetrabili.
Non perché remoti, ma perché le persone
comuni non ci possono entrare. Eccone alcuni
Mimmo Frassineti/AGF
tra i più curiosi.

Italia,
Archivio
segreto
vaticano
Nel cuore di Roma, nella Città del nel 14o secolo. L’Archivio segreto
Vaticano, c’è una biblioteca spe- vaticano non è un luogo del tutto
ciale: l’Archivio segreto vaticano. impenetrabile, visto che in 400 an-
13 secoli di storia. Istituito nel ni di esistenza molti cardinali ne
1612 da papa Paolo V, contiene hanno percorso i corridoi. Ma è un
documenti dal 8o al 21o secolo, al- posto in cui è comunque difficilissi-
cuni dei quali “top secret”. Lungo i mo entrare.
suoi 85 km di scaffali (foto sopra) Scusi, posso? Solo studiosi
custodisce più di 35mila testi quali qualificati possono sperare di
la bolla pontificia (comunicazione camminare in quelle sale. Prima,
ufficiale) di papa Leone X che, nel però, devono elencare i loro titoli
1521, ha scomunicato Martin Lu- accademici, dire il motivo della vi-
tero, il creatore della Chiesa prote- sita, mostrare una lettera di pre-
stante. Oppure le trascrizioni del sentazione di un istituto di ricerche
processo ai misteriosi Cavalieri storiche e infine... sperare che la
Templari, celebrato dalla Chiesa loro domanda venga accolta.

36
ZUMAPRESS.com/Mondadori Portfolio
WireImage/Gettyimages
Stati Uniti, Area 51
A circa 150 km a nord della città Roswell. Gli appassionati di
di Las Vegas (Nevada, Usa) si Ufo dicono che l’Area 51 ospiti i
trova una delle basi militari più resti di un disco volante e di un
note e, nello stesso tempo, più alieno precipitati nel 1947 a
segrete del mondo: Area 51. Roswell, nel Nuovo Messico
MONDADORI PORTFOLIO/Archivio Grzegorz Galazka

Enorme! È più estesa della (nella foto grande, una costruzio-


Sardegna ma nessun civile può ne vicino a quella zona). Non è
entrarci o fotografarla, pena vero ma è un fatto che, dagli An-
(v. cartello nella foto piccola) l’ar- ni ’50 del secolo scorso, nell’Area
resto immediato, la condanna a 51 vengono collaudati arma-
1 anno di prigione e 4.500 euro menti segreti. Per esempio l’ae-
di multa. È così segreta che il go- reo-spia U-2 che, quando i satel-
verno degli Usa ne ha ammesso liti ancora non esistevano, volava
l’esistenza solo nel 2003: 48 an- ad altissima quota per spiare l’U-
ni dopo la costruzione. nione Sovietica.

37
Afp/Getty/Images
National Geographic/Getty Images
Norvegia,
Deposito globale
di sementi
Il “Deposito globale di sementi per la vita sulla Terra. Per es. i per migliaia di anni gli speciali
delle isole Svalbard” (Svalbard cereali (frumento, riso e mais), i pacchetti dei semi (qui sopra).
Global Seed Vault) si trova sull’i- frutti (la mela e la noce di cocco), Zero uomini. Nel deposito è
sola di Spitsbergen, ad appena i tuberi (la patata) e le verdure. difficilissimo entrare. Non solo
1.200 km dal Polo Nord. Porte d’acciaio. Il deposito, a perché non c’è nessuno che
Milioni di semi. Dal 2008 il prova di terremoto e di bomba apra la porta ma, soprattutto,
deposito protegge dalle catastro- atomica, è stato scavato 120 me- perché la sicurezza è degna di
fi naturali (inondazioni o siccità) tri dentro una montagna sempre una banca. E i permessi per visi-
o umane (le guerre) 250 milioni coperta di ghiaccio: il freddo po- tarlo sono dati solo a pochi ricer-
di varietà di semi fondamentali lare delle Svalbard conserverà catori o a selezionatori di semi.

Santuario di
Il Grande Santuario di Ise è il più
sacro dei templi della religione shin-
toista giapponese. Costruito intorno
all’anno 690, è formato da oltre un
centinaio di templi dedicati ad Ama-
terasu, la dea del Sole.
© JTB Photo\UIG/Mondadori Portfolio

Lo specchio. Nel tempio pare sia


conservato uno degli oggetti più
preziosi per i giapponesi: lo spec-
chio sacro di Amaterasu, usato
nientemeno che dal primo impera-
tore giapponese attorno al 600 a.C.
Non lo si sa per certo perché, nel

38
India, isola di North Sentinel
North Sentinel è un posto da evitare
a tutti i costi. Infatti, su quest’isoletta
di appena 75 km2 dell’arcipelago
delle Andamane (nell’oceano India-
no), gli abitanti sono molto ostili e
detestano tutti gli estranei.
Turisti allo spiedo. Qualche vi-
sitatore non ha voluto ascoltare i
suggerimenti di starsene alla larga
ed è stato convinto a... fare dietro
front con tiri di lance e frecce. Gli in-
digeni di quest’isola (qui a sinistra),
appartengono a una tribù africana
arrivata forse a North Sentinel addi-
rittura 60 mila anni fa e che, ancora
oggi, vive del tutto separata dal
mondo moderno.
Niente agricoltura. I sentinele-
si, pochissimo conosciuti e studiati
per via del loro pessimo carattere,
sono cacciatori e raccoglitori (non
coltivano i campi) e vivono in villaggi
di capanne nella fitta foresta che ri-
Survival International (2)

copre l’isola. Nel 1964 il governo in-


diano l’ha dichiarata zona proibita: a
chiunque è vietato avvicinarsi a me-
no di 3 miglia dalla spiaggia.

QUESTI PAESI NON ESISTONO


Oltre ai luoghi impenetrabili, nel mondo ci sono almeno 25 nazioni
Ise, Giappone fantasma, posti i cui abitanti li hanno proclamati Stati indipendenti ma
che nessun altro, o pochissimi, riconoscono.
Grande Santuario, può entrare una Le curiosità. Il Principato di Sealand, piattaforma militare di 4
sola sacerdotessa (secondo la tra- km² nel Canale della Manica (foto), è uno Stato solo
dizione deve essere parente della per la famiglia Bates, che l’ha occupata nel 1967. Il
famiglia reale giapponese). E così i Principato di Seborga, invece, paesino ligure di
cittadini giapponesi, come i visitato- circa 300 abitanti vicino a Bordighera, si definisce
ri stranieri, vedono solo il tetto di “monarchia indipendente dall’Italia”.
paglia. Le assurdità. L’Akhzivland è un... tratto di
Su e giù. Un’altra cosa strana è spiaggia di Israele: ha come inno nazionale il rumore
che per seguire il precetto scintoista delle onde. Altra assurdità è l’Azawad, una regione del Mali che,
di “morte e rinascita”, il Santuario di nel 2012, si è auto-dichiarata nazione in diretta tv e web.
Ise viene demolito e ricostruito ogni La tragedia. Il Tibet (Asia) è invece una vera nazione ma il mondo
non la riconosce per non avere problemi con la Cina, che l’ha invasa
Ryan Lackey

20 anni: le prossime demolizione e


ricostruzione avverranno nel 2033. nel 1950. Il capo tibetano, il Dalai Lama, vive in esilio in India.

39
 Tanti altri
giochi su
www.focusjunior.it

VIA

Il labirinto delle mongolfiere


In città c’è un megaraduno di mongolfiere. e trasportarli sulle loro ali volanti fino a raggiungere la
Devi guidare il detective Pierre e la sua amica grande mongolfiera con a bordo il terribile Mister X
Carmen (in basso a sinistra, vicino al cartello “via”) (in alto a destra, vicino al cartello “arrivo”).

40
Le soluzioni sono a pag. 47

O
RIV
AR

Immagine tratta dal libro Pierre Detective. Alla ricerca della Pietra del Labirinto, ElectaKids © Mondadori Electa Edizione originale Pierre
The Maze Detective © 2015 Laurence King Publishing Ltd, London. Tutti i diritti riservati. Illustrazioni e testo © 2015 IC4DESIGN

DA CERCARE: 1 CON LE BORCHIE, 6 STELLE D’ORO


TRA TUTTE LE MONGOLFIERE CE NE 1 IN STILE “PIRATI”; 2 TROFEI ROSSI
SONO ALCUNE DALLE FORME DAVVERO POI CERCA ANCHE: 1 FORZIERE AZZURRO
STRANE. DEVI TROVARNE: 9 AEREI “INFILTRATI” E 1 CASA 3 FORZIERI VERDI
UNA A FORMA DI GELATO, VOLANTE ATTACCATA AI PALLONCINI; 1 CAPPELLO PIUMATO

41
ni
ge

x
CRUCI
VERBA
Sono umani capaci
di trasformarsi in
supereroi, indossano
costumi che fungono
da armatura,
sono mascherati
in modo da non
rivelare la loro
identità... Risolvi
il cruciverba: al
termine, leggendo
nelle caselle
colorate, saprai
come si chiamano.
- 2.
Lo VERTICALI: 1. Solcati da grinze o striature
ORIZZONTALI: 1. Il centro... di Calcutta - 3. Mezzo uovo - 4. Il cent ro di Laho re - 5. Inizio di
rupp ame nto
beve il cowboy nel saloon - 9. Ragg spettaco lo - 6. Trad izion ale abito giap pone se - 7.
- 11. Uom o di fede - 12.
Operativo Speciale (sigla) Giovane... inglese - 8. Il cuore... del ciclis ta - 10. Il
L’affermazione più com une - 13. La sigla di alla
collega della hostess - 12. Edifi ci dedi cati
o
Trapani - 16. L’abito... del sub - 18. Lo è il suon memoria - 14. Spetta al vincitore - 15. Prov
incia
lingu a parla ta
riprodotto... da due casse - 23. La del Friuli-Ven ezia Giuli a - 17. Poco calo rose - 19.
tutti
da Gesù - 24. Patrick per gli amici - 25. Non La città con il Museo Nazionale del Cine ma - 20.
Fine delle vaca nze - 27. Si
sono mancini - 26. Epoca storica o geologic a - 21. Argu ti e spiri tosi
inanellano in pista - 28. Lo sono i cavalli che - 22. Sgradevo le, impe rvio - 29. Gli estre mi del
e...
non... gradiscono la briglia - 31. L’ultimo mes microfilm - 30. Stanno sempre alla fine della
via.
abbreviato - 32. Suino che grug nisc e.

Caccia al condor REBUS


u s per sapere dove stann
o andando
Risolvi il reb oi bambini.
iovan n a e i su
G
- 12 )
(Frase: 5

Due di questi condor sono


uguali: quali?
42
Le soluzioni sono a pag. 47

A g e n z i a c o n f u s a
/HSDUROHGLIƂFLOL
INDEFESSO è:
A. Una persona che non si
stanca mai
B. Una persona
profondamente stupida (che
indefesso!)
a cura di Cinzia Figus

C. Un sinonimo di “sicuro”
(non mi ruberanno mai
l’auto, ho un antifurto
indefesso!)

Lisa vuole visita

Sudoku
re
ma la vetrina de un’isola,
ll’agenzia
di viaggio confon
de le idee.
Anagramma i no
mi scritti
sui manifesti in
8 trovare quelli gi
modo da
usti delle
1 3 5
isole proposte.

1 9 2 Ogni zona deve


1
4 6 9
contenere tutti
i numeri e i
simboli e in ogni
METAGRAMMI
6 riga e colonna
2 dello schema
5 non devono
3 2 8 6 5 comparire 2
numeri
9 4 7 o simboli uguali.

Trova le parole di ogni riga corrispondenti


ai disegni: modificando una lettera alla
volta si arriva alla parola finale.
43
Chi è?
Sembra un’aliena, ma è una cantante che
A In una fabbrica si
effettuano i test con un
manichino per verificare
adesso fa anche la “giudice”. La riconosci? la “tenuta” di un nuovo
materiale per amache.
B In un parco a Pechino
si realizza la pubblicità
di una nuova marca di
spaghetti di soia.
C In una piazza di
Hannover, un’opera
dell’artista Kerstin Schultz
pubblicizza una mostra che

Che sta
si terrà in città.

h i m e ra
La c

In questo animale se ne
nascondono 4: quali?
44
Elesis
L
UFFA! I
RN AL A IO
GIO IL
C O N
ARRIVA
N UO VO EHI
!
JUNIOR
, CAD GLI È
FOCUS I POR UTO I
HO
MA NON MAG TAFOG
L
.
SOLDI.. LO
ARI LI!
DIS SE TU
TRA

Che
I...

stanno
dicendo?
Gioca con la nuova foto su: http://www.focusjunior.it/faccio/cosa-pensano
La frase più bella verrà pubblicata sul prossimo numero.

Che cosa sono?


facendo?
Getty Images

A Globuli rossi fotografati con un


a scansione.
microscopio elettronico
B Un nuovo formato di pasta:
pomodoro.
orecchiette al gusto
C Un nuovo tipo di caramelle
la ciliegia.
morbide con ripieno al
y RM
ience Photo Librar
Getty Images/Sc

Le soluzioni sono a pag. 47

45
INDAGINE IN AEROPORTO
MINI’OLMES, INDOSSI VELOCEMENTE LA SUA

ÉDITIONS DU LOMBARD (DARGAUD-LOMBARD S.A.) 2014, BY Moko, Toma www.lelombard.com All rights reserved
TENUTA DA INVESTIGATORE E VENGA SUBITO MINI’OLMES, IL LADRO
ALL’AEROPORTO! STA TORNANDO E STA PER
SQUAGLIARSELA!

LA NOTTE SCORSA, HA RUBATO


IL FAVOLOSO DIAMANTE CHIAMATO BISOGNA ARRESTARLO A COMMISSARIO, IL LADRO
“LA ROSA SACRA DEL TAGIMAHAAL”! TUTTI I COSTI PRIMA CHE È STATO AVVISTATO NEL
ALZI I TACCHI E DIVENTI GUARDAROBA DEI PILOTI!
UCCEL DI BOSCO! MI LASCI FARE!
SO IL FATTO MIO!

BISOGNA CHE MI UGUALE PER ME!


SALVE CIAO! SBRIGHI! PARTO PER LA
COLLEGHI! DECOLLO PER CAPITALE TURCA,
BARCELLONA, ISTANBUL, TRA 10 MINUTI!
BUONGIORNO! IN SPAGNA,
TRA 15 MINUTI!

SALVE!

MI SPIACE MA DEVO ANDARE: ALLORA, MINI’OLMES,


IO DEVO FARE UN LUNGO VIAGGIO: L’HA SMASCHERATO?
PECHINO! ADORO LA CINA! DESTINAZIONE PATAGONIA,
IN AMERICA DEL SUD! SÌ, MA BISOGNA FARE
IN FRETTA, PRIMA CHE
SE LA SQUAGLI!
ANCH’IO!

E TU, SEI RIUSCITO A CAPIRE CHI È IL LADRO?

46
Soluzione: Istanbul la capitale della Turchia? Nemmeno per sogno: è Ankara la capitale. Il pilota si è tradito con questa affermazione: è senz’altro lui il ladro!
La linea rossa indica il percorso per uscire
dal labirinto. Nei cerchi gialli, invece, vedi
tutti i particolari da trovare.

CHI È?

Getty Images
Le parole GLIƂFLOL
La risposta giusta è la A. Indefesso Emma
METAGRAMMI deriva dal latino indefessus e significa
“instancabile”. I guerrieri e le guerriere Marrone,
ARTO
ARCO
PACE
PANE
LUPA
LUPO
delle saghe fantasy come il Signore degli
Anelli spesso sono così: personaggi
cantante
ORCO
ORCA
CANE
RANE
CUPO
TIPO
indefessi, che non si arrendono mai. Avrai e giudice
sicuramente un amico o un’amica con
ORMA RANA TOPO questa caratteristica. Puoi dirgli: “Ti stimo di “Amici”
ORME LANA TORO perché sei una persona indefessa!”.
ORSE LUNA CORO

R E B Ue: PSarco; Caccia al Agenzia confusa Cosa sta facendo?


Soluzion
ti =
dive R; T I men ti
condor LeIsolaisoledelsono: “oggi idoli sella”=
Giglio; “ Spade Luma”=
C In una piazza di Hannover,
parc o dive rtimen Il n. 3 e il Lampedusa; “Io carma”= Maiorca; l’installazione di Kerstin Schultz
n. 7 “Corde Vape”= Capo Verde; “dir pubblicizza una mostra.
CRUCIVERBA lana”= Irlanda; “tira sonni”= Santorini
Che cosa sono?
Sudoku
A Globuli rossi fotografati
9 8 6 4 2 1 7 5 3
1 2 7 3 9 5 4 8 6 ico
4 5 3 6 7 8 1 9 2 con un microscopio elettron
2 1 8 7 5 3 9 6 4 a scansione.

LA CHIMER, Apappagallo.
3 7 4 2 6 9 8 1 5
6 9 5 8 1 4 2 3 7
5 4 1 9 3 7 6 2 8
7 3 2 1 8 6 5 4 9
8 6 9 5 4 2 3 7 1 Civetta, babbuino, lince

47
E Z LA B
SCI n a

a cura di Marta Ferrario


Costruisci
L’hovercraft, o aeroscafo, è una via di mezzo EFFETTO
tra un elicottero e un’imbarcazione che si COLLA
muove su un cuscinetto d’aria, in modo da La forza d’attrito è alla
base anche di un altro
contrastare la forza d’attrito. semplice e divertente
Per capire come funziona bastano un esperimento: prendi
due libri della stessa
palloncino, un tappo di plastica e un CD! dimensione, mettili uno
vicino all’altro e fai in
Incolla il tappo apri-e-chiudi di modo che le pagine si
plastica della bottiglia sul foro
centrale del CD. Lascia asciugare
1 “intreccino” per circa 2-3
cm una sull’altra (vedi
per almeno un’ora e controlla disegno).
che sia ben saldo. Poi spingi i libri uno verso
l’altro, in modo che le
pagine si sovrappongano
fino circa a metà. Ora
prova a separare i due
volumi: sarà molto
difficile, perché la forza
di attrito che si forma tra
COME FUNZIONA 2 le pagine li farà “incollare”
insieme.
L’attrito è la forza che si oppone allo Chiudi il tappo
scivolamento di un corpo su una superficie. In abbassando il
questo esperimento la presenza del palloncino beccuccio. Poi
riduce l’attrito grazie al cuscinetto d’aria che tiene gonfia il palloncino
lontane le due superfici (l’attrito tra una superficie e, facendo
solida e l’aria è molto minore di quello che si attenzione che
crea tra due solidi). Più la superficie è ruvida, più l’aria non fuoriesca,
attrito si genera: prova a far scivolare il tuo CD su mettilo sopra
diversi materiali: vedrai la differenza. al tappo.
3
Metti il tuo “hovercraft”
su una superficie liscia e
apri il tappino: dai una
piccola spinta al CD e
guarda il mezzo scivolare
su un cuscinetto d’aria!
Lo strato di aria
separa il CD dalla
superficie del tavolo.

Dorling Kindersley
48
un hovercraft

Doug Perrine/NPL/Contrasto
COSÌ SI
SCIVOLA
MEGLIO
Qualsiasi corpo si
muova in acqua o in
aria è rallentato da una
forza simile all’attrito,
la resistenza. Alcuni
oggetti hanno una
forma che crea meno
resistenza al passaggio
dell’aria (o dell’acqua)
su di essi: queste
forme sono definite
aerodinamiche. I delfini,
per esempio, sono
molto aerodinamici e
scivolano facilmente
attraverso l’acqua.

BARCHE VOLANTI!
Gli hovercraft utilizzano grandi ventilatori per
convogliare l’aria sotto la chiglia, dove viene
“intrappolata” in modo da formare una specie
di grande gommone. Possono viaggiare su
diverse superfici, sia sull’acqua sia sul terreno, e
vengono utilizzati come traghetti per il trasporto
dei passeggeri, come veicoli militari e anche
come mezzi di soccorso.
Shutterstock/Dave Turner

CHE COSA
SERVE
✄ Un vecchio CD
✄ Un palloncino
gonfiabile ✄ Colla
✄ Tappo apri-e-chiudi di
una bottiglia in plastica
49
COME FUNZIONA
Gps è la sigla di Global positioning

PS
system (sistema di posizionamento

Il G
globale). Permette di conoscere con
esattezza la propria posizione,
grazie a una rete di satelliti che
orbitano intorno alla Terra e a un
microchip inserito all’interno di un
dispositivo portatile (telefonini,
orologi, navigatori satellitari...), che
Che cosa può fare funge da ricevitore.
Il gps è in grado di fornire dati in tempo reale
sullo spostamento, sulla direzione e sulla
velocità di chi lo usa.

Ti localizza
1 Conosce la tua posizione con un
margine di errore tra 15 e 2
metri: dipende dalla qualità del
ricevitore e da quanti satelliti
riesce ad agganciare.

Ti mostra dove sei


2 Attraverso un software, le
coordinate geografiche rilevate
dal gps vengono indicate su
una mappa, per mostrarti dove
ti trovi in ogni momento.

Ti informa
3 Attraverso il gps si può
calcolare anche la velocità a
cui ti muovi (in auto, in bici, a
piedi...), la distanza percorsa,
la velocità media.

Ti guida
4 È il motivo principale per cui lo
usiamo: trovare la strada e
programmare viaggi o itinerari
facendoci guidare fino Tempo Direzione
all’arrivo. Icona e nome Distanza che trascorso della
della deviazione manca alla dalla deviazione
successiva deviazione partenza successiva

Chi lo usa
Sol90 Images

Sviluppato inizialmente come sistema di navigazione in ambito militare, il gps ha cambiato il


nostro modo di lavorare e di passare il tempo libero, di fare affari e di fare sport. Oggi è gestito
dal governo Usa ma è accessibile a tutti e viene usato in tantissimi campi.

SPORT ESERCITO SCIENZA ESPLORAZIONE GUIDA AGRICOLTURA


Per controllare Per orientarsi e Ad esempio per L’industria del In molte auto il Per mappare le
velocità, distanza pilotare a seguire e studiare petrolio usa il gps è di serie. zone della Terra
fatta e tempo distanza droni o i percorsi degli gps per mappare Navi e aerei lo più o meno
impiegato. altri armamenti. animali selvatici. i giacimenti. hanno da tempo. fertili.

50
Tutto merito della triangolazione
Il gps è composto da una rete di almeno 24 satelliti che orbitano intorno alla Terra a circa
20mila km di quota (per fare un “giro” ogni satellite ci mette 12 ore). Per essere localizzato
1 il ricevitore deve captare almeno 3 satelliti (il procedimento è detto triangolazione).
Il ricevitore capta Il ricevitore capta un secondo satellite
1 il segnale di un 2 e, di nuovo, ne calcola la distanza. Si
satellite e ne calcola la crea così una seconda sfera immaginaria,
distanza (v. riquadro in che interseca la prima. L’intersezione delle
basso): questa due sfere genera una circonferenza. In
distanza è il raggio di questa fase il ricevitore potrebbe trovarsi in
una sfera immaginaria un punto qualsiasi lungo la circonferenza.
con al centro il
satellite. In questa
2 Il gps capta un terzo satellite e crea una terza
fase il ricevitore gps 3 sfera, che interseca in due punti la
non viene localizzato: circonferenza del punto 2. Uno dei due punti è
potrebbe trovarsi in sicuramente sbagliato (di solito quello che non
qualunque punto sulla tocca terra). L’altro, quindi, è quello che indica la
superficie della sfera. giusta posizione. Se il ricevitore capta più di 3
satelliti la precisione aumenta.

3
Super orologio
Grazie ai dati che gli arrivano dai satelliti, il
ricevitore gps funziona anche come un orologio
atomico, il più preciso al mondo. Il bello è che
costa molte migliaia di euro meno!

Il gps calcola le distanze così


Una volta che il ricevitore gps ha captato il
segnale dei satelliti in orbita, la sfida è quella di
fargli calcolare con grande precisione quanto
sono distanti. Ecco come.
Ogni satellite trasmette via radio uno speciale Il segnale radio
Velocità 1 codice che riporta la sua posizione e l’ora esatta. inviato dal
satellite viaggia
alla velocità della
Il ricevitore gps
2 conosce in ogni momento come Segnale del satellite luce, circa
300.000 km
deve essere fatto questo codice, in modo da al secondo.
poter stabilire quanto distante è il satellite e
quando il codice è stato trasmesso.

2019
Segnale del ricevitore
Anche se viaggia molto veloce,
3 il segnale del satellite è
ranno
è l’anno in cui entre
leggermente in ritardo rispetto
al corrispondente segnale
lliti nella memoria del ricevitore.
in funzione i 30 sate Il ricevitore, quindi, misura

alileo, il sistema g p s europeo automaticamente questo ritardo


e, così, riesce a calcolare
di G la distanza del satellite.

51
I games
a cura di Pietro Guardini

Yo-kai Watch
Per Nintendo 3DS. Prezzo: 40 €. Età consigliata (PEGI):
dai 7 anni.
TRAMA: a tutti capita di fare una figu- GAMEPLAY: bisogna
raccia ogni tanto ma agli abitanti di esplorare la città in PRO
Valdoro capita decisamente molto cerca di Yo-kai, trovare Esplorare Valdoro è
spesso. Colpa degli Yo-kai: spiritelli gli oggetti adatti per po- divertente e c’è
dispettosi che si divertono a creare tenziarli e far crescere tantissimo da fare.
problemi agli esseri umani e che la loro esperienza con CONTRO
possono essere resi visibili grazie a i combattimenti. Inoltre,
un orologio magico. Da qui prende tra una missione e l’al- Ogni tanto ci si perde
le mosse Yo-kai Watch, un nuovo tra, potrai farti una foto nella mappa, alcune
gioco per 3DS, che è anche un car- insieme a loro con la missioni sono noiose.
tone animato, una linea di giocattoli Yo-kai Cam.
e un fumetto. Gli spiritelli sono oltre C’è anche una app da scaricare su Se invece vuoi vedere il ballo di
245 e si dividono in 8 tribù tra cui telefono o tablet per essere sempre Yo-kai Watch, che in Giappone è
gli audaci, i misteriosi e gli spaven- informato e che può essere usata diventato ormai virale, vai su
tatutti. insieme ai giocattoli. http://bit.ly/1SXmf1Z

MAGIC DUELS: OMBRE SU INNISTRAD STARDEW VALLEY


Per Xbox One, PC, iOS. vampiri, lupi mannari, Per PC. Prezzo: € 13,99.
Prezzo: gratis. Età consi- fantasmi e zombie. Età consigliata: per tutti.
gliata: (PEGI) dai 9 anni. GAMEPLAY: ci sono 304 TRAMA: tuo nonno ti ha
Il gioco di carte colle- carte completamente lasciato in eredità la sua
zionabili più longevo di nuove da conquistare uti- fattoria e devi occupar-
sempre torna in formato lizzando le monete gua- tene, abbandonando la
digitale con Magic Duels: dagnate completando le città e cambiando vita.
Ombre su Innistrad, idea- missioni da solo (ideale GAMEPLAY: alzati, con-
le per chi non ha mai per fare pratica), oppure trolla il tempo, innaffia
provato Magic ma abba- sfidando amici e altri i campi, accudisci gli alla salute e alla forza
stanza diverso anche per giocatori. animali, passa a salutare i del tuo personaggio: se
chi è già un esperto. vicini... la vita del fattore esageri, andrà a riposarsi
AMBIENTAZIONE: è sempre movimentata! e perderai i progressi del
siamo a Inni- Qualche volta puoi anche momento.
strad, un mon- decidere di andare a Oltre alla tua fattoria, poi,
do di tenebre pesca, cucinare, creare c’è un’intera cittadina
e misteri dove oggetti o esplorare grotte da esplorare e più di 30
la popolazione zeppe di materiali preziosi personaggi da conoscere,
umana fa fatica (ma anche di creature da ognuno con la sua storia
a tenere a bada combattere!). Le attività e pronto a reagire al tuo
l’oscurità. Qui da fare sono davvero comportamento (puoi an-
potrai incontrare tante. Stai solo attento che fidanzarti e sposarti).

La redazione controlla che i giochi segnalati siano adatti per ragazzi dagli 8 ai 12 anni,
a prescindere dall’età consigliata (PEGI) riportata sulle confezioni. 53
Mappamondo
a cura di
Marta Ferrario
Caters/IPA

LONDRA, REGNO UNITO

Cartoon a fior di labbra


i professione fa la make-up artist, cioè la truccatrice di per-
D sone più o meno famose; ma Laura Jenkinson, una ragazza
di 25 anni che vive a Londra, è anche una grande appassionata
di cartoni animati e, così, ha cominciato a ritrarne alcuni sul suo
stesso viso, usando la propria bocca come fosse quella del per-
sonaggio. Per realizzarli utilizza trucchi teatrali, oltre ai normali
prodotti di make-up, e disegna il personaggio mettendosi allo
specchio con una foto del “modello” da ritrarre: da Spongebob a
Leone cane fifone, dalle Tartarughe Ninja a Nemo, sono tantis-
simi i personaggi a cui ha finora dato... la bocca. Puoi vederli sul
suo profilo Instagram: www.instagram.com/laurajenkinson/

NEW YORK, USA

Veleggiando nello spazio


L’astrofisico Stephen Hawking ha MAPPAMONDO
annunciato un programma spaziale
(Starshot Breakthrough), finanziato
IN NUMERI
È la percentuale

67,2
da un miliardario russo, che prevede di popolazione
di usare vele solari spinte da raggi
Nasa

femminile obesa
laser per trasportare mini sonde verso nell’isola di Tonga,
Alpha Centauri, la stella più vicina a
noi. In questo modo si impiegherebbero 20 anni per % il Paese al mondo
con il maggior
numero di “obesi”.
arrivare, invece dei 30 mila necessari con i sistemi “tradizionali”. Fonte: The Lancet

54
SEUL, COREA DEL SUD

Go: computer batte uomo 4-1


Lee Sedol è campione mondiale di Go, un gioco di
strategia molto diffuso in Asia e più complesso degli
scacchi, in cui due giocatori si sfidano a chi conquista
più territorio su una griglia di 19x19 pedine. Lee si è
dovuto arrendere di fronte all’intelligenza artificiale:
AlphaGo, un supercomputer progettato dagli
sviluppatori di Google, lo ha infatti battuto per 4-1 in
una serie di cinque incontri. Il premio di 1 milione di
dollari è stato devoluto da Google in beneficenza.
Getty Images

VERMONT, USA

Faccia da toast
La “selfiemania” non accenna a
diminuire e ha contagiato anche
un’azienda statunitense
produttrice di tostapane,
la Burnt Impressions,
che si è inventata un
modo per stampare KARMA PRESS PHOTO

la propria immagine
direttamente sui
toast. Con soli
69 dollari puoi
provare l’ebrezza
di... mangiarti a
colazione!

LAGOS, NIGERIA

Il campo che produce energia


Un campo di calcio che trasforma l’energia cinetica
prodotta dalla corsa dei giocatori in elettricità e
la usa per illuminare il terreno di gioco: lo stanno
sperimentando a Lagos, in Nigeria, dove sotto al
manto erboso sono state installate speciali piastrelle.
Combinata con quella di pannelli solari, l’energia
immagazzinata può alimentare l’impianto di
illuminazione per 24 ore.
Pavegen Systems Ltd

Sono i miliardi di Sono i miliardi Sono le sostanze

38,3 40 7.644
dollari incassati di litri d’acqua chimiche
nei cinema di tutto in bottiglia utilizzate nei
il mondo nel 2015 consumata ogni prodotti per
grazie a successi anno in Cina. l’igiene personale
come Jurassic Tredici volte in che usiamo
World e Star Wars. più che nel 1998. ogni giorno.
Fonte: Variety Fonte: The Economist Fonte: theworldcounts.com

55
filo LA B

a cura di Ilaria Rodella

Che cos’è la bellezza?


Molti filosofi hanno
provato a rispondere
ma nessuno è arrivato
a una conclusione
definitiva. Ora tocca a
te. Prova a fare una
mostra con tutto ciò
che trovi bello.

Metti
in mostra CHE COSA
SERVE

la bellezza he cos’è la bellez- Universale. Il filosofo te-

C za? Rispondere è
difficilissimo. Ogni
periodo storico, infatti, de-
desco Immanuel Kant di-
ceva che la bellezza è
qualcosa che piace sem-
finisce belle o brutte cose pre, indipendentemente
molto diverse tra loro. Se dai gusti e dalle mode. Un
non ci credete, provate a fiore, un paesaggio, la Lu- Soggettiva. Su Wikipe-
guardare le vecchie foto- na, alcuni animali rappre- dia, invece, viene definito
grafie di mamma e papà o sentano un tipo di bellezza bello ciò che suscita in noi
dei nonni quando avevano che si dice essere univer- sensazioni piacevoli: ciò
più o meno la vostra età. sale perché tutti quanti gli che ci piace. Chi ha ragio-
Non vi sembrano buffi? Vi uomini sono d’accordo nel ne? Provate a scoprirlo da
vestireste mai così? definirli belli. soli.
56 Disegni di R. Di Pietro
ECCO COME ALLESTIRE Prendete cartoncini di
LA MOSTRA 2 varie dimensioni e
Esplorate ritagliateli al centro, in
più ambienti modo da costruire delle
1 (spiagge, cornici dentro cui inserire le
montagne, vostre fotografie. Se invece
prati, cortile avete raccolto piccoli oggetti,
sotto casa, parco incollateli al centro di un foglio
dietro la scuola), in di cartoncino e poi
momenti diversi della incorniciate quello.
giornata e, se avete
pazienza, dell’anno.
Raccogliete tutto
quello che secondo
voi è bello. Quando non
è possibile portarlo
con voi, fotografatelo.
Non preoccupatevi di
quello che potranno
pensare gli altri. A
volte solo voi
vedrete la bellezza in
alcune cose che,
invece, potrebbero far
inorridire altre
persone.
3
Da paura. Innanzitutto Dopo aver fissato sul Quando avrete finito di
fate una lista di tutte le cose retro i gancetti, le vostre allestire la vostra mostra
a cui potete associare l’ag- opere sono pronte per invitate tutti i vostri amici
essere appese. Non ma non dimenticate bibite
gettivo bello. Cose belle da dimenticate le didascalie!
e patatine. Anche la
pancia vuole la sua parte!
vedere (un panorama, un
quadro, una persona), bel- E tenete conto che esisto- ne, i mari in tempesta, i
le da ascoltare (un concer- no anche cose che sono temporali: ne percepiamo il
to, un discorso), da toccare sia belle sia paurose. Ad fascino e allo stesso tempo
(il pelo morbido del gatto)... esempio i vulcani in eruzio- la potenza distruttrice. Ma
anche il cielo in una notte
d’estate pieno di stel-
le, se ci pensa-
È PIÙ BELLO NO
UN FIORELLI te, dà i brividi.
O UN MARE A? Però non è peri-
IN TEMPEST coloso. Provate a
chiudere gli occhi e
a immaginarne la
grandezza: il confron-
to con l’enormità e con
la vastità infinita vi farà
probabilmente sentire
piccoli piccoli.
57
I n t e r v i s t a co n a cura di Marta Ferrario e dei
focusini che hanno inviato
le domande

ntervistare Frank Mata-


ADESSO GIUDICLATIRI IN TV.
I no, in questo periodo, è
un’impresa: impegna-
tissimo con le puntate di Ita-
TALENTI DEGLI A PRE
IL SUO, PERÒ, ÈFASREMRIDERE!
lia’s got talent, è sempre in
viaggio tra Roma, dove abi-
LO STESSO:
ta, e le città in cui sono stati camera. Non so ancora se
selezionati i concorrenti. Lo sono un comico: sicura-
abbiamo raggiunto al telefo- mente lo sono per i miei ge-
no e ha risposto a tutte le nitori e i miei fratelli (Lucia di
domande inviate da voi let- 21 anni e Alfredo di 19),
tori attraverso il nostro sito. che hanno sempre riso
Come hai iniziato? alle mie battute.
A 18 anni facevo gli scher- Che cosa usi per gi-
zi telefonici per far ridere i rare i tuoi video?
miei amici, poi ho comincia- Quando ho iniziato,
to a pubblicarli su YouTube circa 10 anni fa, usavo
e... mi sono ritrovato in Tv! una fotocamera, per-
Quando hai deciso di ché non esistevano
fare il comico? ancora gli smartpho-
Quando mi hanno chia- ne. Adesso, per quelli
mato come inviato delle Ie- più semplici, uso il
ne, ho capito che potevo far telefonino. Potete

’s
ridere anche con le candid provarci anche voi!

ano nt
t
M got tal
a e
Frank (vero nome
Francesco) è nato a
Santa Maria Capua
Vetere (Caserta), il
14 settembre 1989.
A sinistra, è con
Claudio Bisio in una
puntata di Italia’s
got talent: la finale
ontesi

è andata in onda il
©Antonello&M

13 maggio.

58
lli/Photomovie
Loris T.Zambe

Frank Matano ha recitato anche nel film Ma che bella sorpresa


con Claudio Bisio (a sinistra). Ma ha iniziato su YouTube: sul suo
canale lo puoi vedere nei panni di Mago Matano (sopra).

È difficile fare il giudi- vero un fenomeno. Ha solo Ti è piaciuta la tua imi-


ce di Italia’s got talent? 11 anni ma ha già un senso tazione fatta da Crozza?
All’inizio lo è stato, lo con- della comicità pazzesco... Sì, ho visto Crozza quan-
fesso. Non mi piace delude- Avrei voluto essere anch’io do mi ha imitato e sono ri-
re le aspettative dei concor- come lei alla sua età! masto folgorato: è un gran-
renti, soprattutto quando Invece non eri così? de ed è stato un vero onore
danno il meglio di se stessi No, ero timidissimo. per me!
nella loro breve esibizione.
Chi è il tuo preferito

Botta e risposta
tra i giudici?

con Frank onaggio storico


Tutti! Con Claudio, Nina,
Luciana e Lodovica c’è un
rapporto stupendo, siamo Il tuo pers
er e? C redo di essere un
così affiatati che abbiamo Il tu o ca ra tt
se m pl ic e, preferito? Non è
rimasto una pers
on a ico ma
creato un gruppo su Whats- te st a. personaggio stor
di non essermi m
on ta to la tto la storia
gl i se condo me ha fa
app. Il bello è che non re- Che cosa apprezzi
di pi ù ne in Williams.
de lla comicità: Rob
amici? La dispon
ibilità. paura? Non
citiamo, siamo esattamente
tto? S on o La tua più grande
di fe
come ci vedete in tv. Ci di- Il tuo principale far ridere.
og lia to. lice? Vivere
vertiamo un sacco. disord inat o e sv
Ch e cosa ti rende fe
I tuoi hobby? Cal
cetto e ndo quello che
il presente gode ro.
Com’è stato premere il videogame. ? ho e no n pensare al futu
ita a scuola di fare quando
golden buzzer? La materia prefer e Che cosa sognavi
Mia mamma è am
er ic an a paleontologo:
Tanti si sono stupiti perché ne gl i avevi 10 anni? Il
an ni cco i
ho premuto il golden buzzer io ho vissuto due e, m i piacevano un sa
ingles i voluto
Usa: quindi dico e dinosauri e avre
(il pulsante che permette di m a an ch
naturalmente trovarne i fossili!
mandare direttamente in se- gni di fare “da
italia no .
ic a e E adesso, cosa so
Materie “no”? M
atem at negli Usa
mifinale i concorrenti e che grande”? Andare tti
può essere usato una sola latino. e fa r ridere anche là. Infa
silli al ra gù e comincerò
Cibo preferito? I fu tra poco partirò
volta, ndr) nella prima pun- e fa m ia o dai
e besciamella ch o a esibirmi partend
tata; ma quella bambina, mamma: non ap
pe na po ss gangherati”!
ar li. pa lcoscenici più “s
angi pere com’è
Lucrezia Petracca, era dav- torno da lei per m e? I miei Poi vi farò sa
vi ta real
Il tuo eroe nella andata!
geni to ri.
59
Mai senza 1
a cura di
Andrea Minoglio

In bici, il V uoi farti un’idea di come


potrebbero essere le bici
nel prossimo futuro? Al Design

futuro è Museum di Gent, in Belgio, ci


hanno fatto una mostra: Bike
to the future. C’è la Sada bike,

più bello senza raggi, che si ripiega e


diventa grande come un om-
brello (foto 1), quella elettrica
con speciali pannelli solari nel-
GIOCO le ruote (foto 2), la KleinLaster
(foto 3) o la Kangaroo, studiate
Unisci le sfere e crea per trasportare e consegnare
oggetti anche pesanti, una con
il tuo personaggio il telaio in bamboo, un’altra che
Premiati come uno dei giochi dell’anno va anche sulla neve... E non
negli Usa, i Bunchems, da aprile, sono mancano nemmeno gli acces-
arrivati anche in Italia: si tratta di piccole sori come le manopole smart
sfere colorate di plastica morbida, (foto 4), studiate per collegare
ricoperte da uncini che si agganciano vari dispositivi elettronici.
tra loro. Combinandole insieme si
possono creare infinite forme e
personaggi (nella foto). Il kit base, con
60 sferette, costa 15 €.

D A N O N P ER D ER E
Il mio pianeta dallo una serie di foto
spazio: fragilità e bellezza, spettacolari scattate
fino all’8/1/2017, Museo dai satelliti (nella foto, varie È un campus per imparare
nazionale della scienza coltivazioni di un’oasi in a fare la radio (costo
e della tecnologia, Algeria). 180 €). Tra interviste ad
Milano. È una mostra, Good morning Rio (info@ atleti e a giornalisti di una
in collaborazione con bonnepresse.com), 20-24 redazione, si lavorerà per
l’Agenzia spaziale europea giugno, Palazzo delle montare e registrare una vera
e quella italiana, con Stelline, Milano. trasmissione a tema sportivo.
Volete commentare per Focus Junior i libri, i film, gli spettacoli? Inviate le vostre recensioni
60 a Focus Junior, via Battistotti Sassi 11/A - 20133 Milano - e-mail focusjunior@focusjunior.it
LIBRI
A CACCIA
DEL COLPEVOLE
Zoologia, entomologia,
genetica... sono tante
le discipline scientifiche
usate nelle indagini. Il
FILM
4 L’agente 007? A noi
Manuale dello scien-
ziato investigatore
(Mondadori 19 €) ti
spiega come funziona-
3 due ci fa un baffo! no e come metterle in
pratica, con una serie di
Realizzato interamente in computer esperimenti da fare.
grafica, Mortadello e Polpetta contro UN’ESTATE
Jimmy lo Sguercio (al cinema dal SUI PATTINI
26 maggio) è un film d’animazione Ambientato in un
demenziale che ha come protagonisti campus estivo di patti-
due sgangherate spie (sopra), naggio, Roller girl (Il
specializzate nel... combinare pasticci. castoro, 15,50 €) è un
A energia solare, pieghevoli, fatte Devono recuperare una cassaforte, in
con materiali innovativi (bamboo, romanzo a fumetti che
legno lamellare, fibra di carbonio), compagnia di personaggi altrettanto racconta la vacanza di Astrid,
per le consegne... in Belgio hanno bizzarri, come l’inventore professor 12 anni, fra cadute rovinose,
immaginato come sarà la Bacterio o l’energumeno Tranciamuli.
bicicletta del futuro. speranze e delusioni.
Doman
de
a cura
di Elis
a Valt
olina & Perché si dice Risposte

“ingoiare i l r o s p o ” ?
Maddalena
, Milano

uesto modo di dire si utilizza nei casi


Q in cui bisogna accettare le cose come
stanno, anche se non ci piacciono, magari
facendo finta di niente.
Secondo alcuni, l’espressione deriverebbe
dalle abitudini dei serpenti, che digeriscono
le loro prede molto lentamente e usando
molte energie. Nel caso del rospo, poi, l’in-
gestione sarebbe anche sgradevole perché
nella nostra cultura questo animale è consi-
derato brutto e disgustoso (hai presente la
Getty Images/iStockphoto

favola del Principe ranocchio o l’espressione


“sei un rospo”?). Secondo altri il modo di dire
avrebbe origine dal termine latino ruspus
(ruvido, duro): qualcosa, quindi, comunque
difficile e spiacevole da mandare giù.

P ER C H É L A Se lo chiedono ormai in molti. nella pagella. Nell’adole-


SC U O L A C O M IN C IA Svegliarsi presto la mattina, scenza, poi, i ritmi sonno-veglia
Shutterstock/vesna cvorovic

infatti, pare non essere van- sono alterati dalla melatonina:


C O SÌ P RE STO ?Rocco, Gro
taggioso per il rendimento ci si addormenta più tardi e bi-
sseto scolastico. È quello che ha sognerebbe, quindi, svegliarsi
osservato un gruppo di ri- anche più tardi, in modo da fare
cercatori dell’Università comunque 8-10 ore di sonno.
di Denver (Usa) che Alcune scuole hanno iniziato a
ha confrontato le sperimentare orari di entrata
abitudini di chi meno mattinieri ma, per ora,
va a scuola e di si tratta di casi abbastanza
chi invece studia isolati.
da casa (ragazzi Se non fate parte dei fortunati
tra gli 11 e i 17 che possono entrare a scuola
anni). Risultato? Chi più tardi, ecco almeno un con-
deve alzarsi prima e siglio: cercate di non guardare
dorme meno fa più schermi prima di andare a letto
fatica a imparare (smartphone, tv, computer...):
e a concentrarsi, a stimolano il cervello, tenendolo
discapito dei voti sveglio.

62 Spedite le vostre domande a Focus Junior, Via Battistotti Sassi 11/A, 20133 Milano
ntrasto
/naturepl.com/Co
Nature Production
Diana, via e-mail
ES IS TO NO PI AN TE
CO M PL ETAM EN TE BI AN CH E?
Sì, si tratta di vegetali che non riescono a effettuare la
fotosintesi clorofilliana e, di conseguenza, non sono in grado
di assorbire l’energia proveniente dalla luce. È il caso del
Monotropastum humile (sopra) che non contiene clorofilla,
il pigmento responsabile del caratteristico colore verde delle
piante, e ha quindi foglie e gambo completamente bianchi.
Si trova in Asia e, per sopravvivere, si nutre attaccandosi a un
fungo di cui è parassita, come tutte le sue “colleghe” piante
incapaci di fotosintesi, chiamate “micoeterotrofe”.

 Ivan, Maratea (Potenza)


Chi era l’oracolo
di Delfi?
Per gli antichi Greci gli oracoli erano veg-
genti ispirati dagli dèi, in grado di fare pro-

h e c o s ’è la “ f r ie n d z one”? fezie e vedere il futuro. Quello di Delfi era


C Roman, via
e-mail
una donna, una sacerdotessa chiamata Pi-
zia. Era una figura femminile molto rispetta-
È un termine inglese, usato a volte anche in italiano, ta e i suoi responsi erano richiesti
e si potrebbe tradurre come “zona-amici”. Si tratta in ogni ambito. Delfi era una
di un ipotetico posto dove vengono messi gli amici, città ai piedi del monte
ed è diverso dal luogo altrettanto immaginario in cui Parnaso, denominata
vengono invece collocati i classici fidanzati e persone anche “ombelico del
s

che ci piacciono. Usato per la prima volta nel 1994 mondo”, perché qui
Image

nella serie tv americana Friends, il termine è stato aveva sede il tempio


KG

poi ripreso da un programma di Mtv su persone più importante per


folio/A

innamorate dei propri migliori amici. Di solito, questa i Greci antichi: il


ori Port

espressione si usa in un rapporto d’amicizia dove solo santuario dedicato al


d

uno dei due amici è innamorato dell’altro. dio Apollo. Per circa
Monda

2.000 anni, fin dal 1400


a.C., non c’era semplice
cittadino, re o filosofo, che
Paolo Deandrea

non consultasse Apollo tramite


Pizia, il cui responso era considerato sacro
e infallibile (nella foto, il dettaglio di un
antico vaso greco raffigurante Zeus insieme
all’oracolo di Delfi).

63
An i ma l i
di Guido da Rozze

es
Getty Imag
A N O N SI FA PER
CHE C ONSIGLI,
OS
! EC CO 8 C
UNA FOTO I M MAGINI Insieme
T TA N TE
E ALTRE I, P ER IMPARARE all’uomo
T
SORPRENDEN LI ANIMALI
In Canada, due scoiattoli di
terra si divertono sulla schiena
ARE G
A FOTOGRAF
di un fotografo. Senza volerlo i
piccoli roditori hanno messo

n
in pratica una regola

u s
importante per fotografare al
meglio gli animali: tenere

i e
assieme, nell’immagine,

t l
loro e noi.
Getty Images/First Light

at f ie
F
Effetto
sorpresa
Questo fotografo
pazzerello ha sfidato un
gigantesco orso grizzly
nel Katmai National Park
(Alaska) per farsi un
selfie assieme a lui.
Rischiando la vita (l’orso
è a meno di tre metri!),
ha applicato la regola
aurea dei fotografi di
animali: coglierli
di sorpresa.

64
&KHÁDVK
Qui non è stato necessario
e il “flash”, probabilmente,
l’ha avuto il fotografo quando
ha visto lo squalo bianco. In
generale, però, sott’acqua,
dove la luce scarseggia, il
flash è un accessorio
indispensabile. In superficie,
invece, meglio usarlo solo se
è davvero utile,ad esempio
per illuminare mici e cani
dalla pelliccia scura.

Caters/IPA
Vo Geographic Creativ
e

con l’oU al
Getty Images/Nation

6FDWWDDUDIÀFD
Uno stercorario maggiore
attacca il malcapitato turista appena
sbarcato in Antartide. Con questo
scatto tempestivo il fotografo ha colto
un’azione unica ma non è stato facile:
gli animali, domestici e non, sono
infatti quasi sempre in movimento. Se
la tua fotocamera o il telefonino lo
consentono, quando occorre scatta
a raffica: avrai più probabilità
di fissare il momento
e l’inquadratura giusti.

65
T/SINTESI
PHOTOSHO

Vicino.
Ancora più vicino!
“Se la foto non ti è venuta bene è
perché non eri abbastanza vicino”. È
una famosa frase di Robert Capa, uno
tra i più importanti fotoreporter di
guerra (e un eroe). Questa donna ha
applicato l’insegnamento e meno
male che stava fotografando
mansueti cavalli di razza
Camargue e non una vipera
come il suo collega
qui sotto.

LA PERFETTA FOTO A UN
ABILITÀ, PAZIENZ ANIMALE? CI VUO
A MA ANCHE UN PO LE
’ DI FORTUNA!
© Daniel Heuclin / Biosphoto/AGF

Mettiti al suo livello


Il trucco numero uno per ottenere ottime
foto di animali è “mettersi al loro livello”.
Certo non è il caso di applicarlo sempre
alla lettera, come fa questo fotografo francese
alle prese con una vipera velenosa. Ma se provi
a guardare negli occhi il tuo gatto anziché
schiacciarlo al suolo con la classica foto dall’alto,
entrerai davvero nel suo mondo. Provaci!
66
Angolazioni
originali
Prova a fotografare gli
animali da punti di vista
inconsueti, concentrando
la tua attenzione su
dettagli quali orecchie,
naso, occhi, baffi... Scatta
sia inquadrando tutto
l’animale sia per tre
quarti. Ma fai attenzione a
non trovarti nella
situazione di questo
fotografo, in Sudafrica.
Non si sa mai...

Caters/IPA
Caters/IPA

Niente fretta
La pazienza è una delle virtù
del fotografo di animali: questo,
per esempio, aspetta il giusto
momento immerso nell’acqua
ghiacciata, e ha costruito una
sagoma per nascondere la
fotocamera. Quando inquadri
il tuo “quattrozampe” prova
anche tu a renderti invisibile.
Vedrai che foto.
67
DI T E L O
A D A N DR E A
Andrea è un
socievole come un po’ brusco: gli amici dicono che è
or
e pronto a dare i coso bruno. Però almeno è sincero
nsigli giusti. Giusti
per lui, ovvio!

Come si
fa a essere
felici?
Sono mooolto triste e sono sempre negativa... A scuola mi dicono
che sono la più BRAVA, SILENZIOSA, SERIA e... TRISTE. Andrea,
presto, perché più sono triste più mi arrabbio. Per favore dammi
CONSIGLI SU COME ESSERE FELICE! Ballerina A.D.006
Cara Ballerina A.D.006, ti ringrazio per la domanda. Non tanto per la domanda in sé ma perché la risposta c’è nel Libro dei
perché di Gianni Rodari, uno che la sapeva lunga e le sapeva tutte, anche più di Google. Eccola qua: “La felicità deve esse-
Disegni P. Deandrea

re per forza una cosa che non ci costringa a essere sempre allegri e soddisfatti (e un po’ stupidi) come una gallina che
si è riempita il gozzo. Forse la felicità sta nel fare le cose che possono arricchire la vita di tutti gli uomini; nell’essere
in armonia con coloro che vogliono e fanno le cose giuste e necessarie. E allora la felicità non è semplice
e facile come una canzonetta: è una lotta”. Aggiungo solo che secondo me, per essere felice,
devi imparare a vivere anche la tristezza e la noia: ascoltarle senza averne paura e
senza cercare freneticamente di scacciarle con un passatempo o l’en-
nesimo tap sul tuo smartphone.

Vale la pena vivi, abbiamo voglia di muoverci e


inseguire i di fare, cioè di vivere. Soltanto i
sassi non desiderano nulla:
propri sogni? vogliono restare sassi, e non sanno
Secondo te è giusto dedicare la neanche di volerlo”.
propria vita a un sogno per molti Insomma: certo che vale la pena di
irraggiungibile? MiniArianaGrande inseguire i propri desideri, le proprie
Urcalurca: domanda difficile. Tanto più aspirazioni e i propri sogni! Basta sape- guarda perché ammira uno dei più
che è primavera e non ho voglia di fare re che, come dice Paolo nella vignetta moderni ed efficienti mezzi di trasporto
niente se non sonnecchiare. Quindi, in basso, a volte loro corrono davvero che l’uomo abbia inventato. Ti guarda
anche in questo caso mi faccio aiutare forte e non sempre riesci a raggiungerli. perché, in te, vede il futuro. Non sto
da Rodari e dal suo Libro dei perché. “L’omino dei sogni è un vero monel- scherzando: anch’io ho cercato per
“I desideri sono come sproni che ci si lo: ti fa volare con l’ombrello, ti fa una vita le scarpe con le rotelle incor-
ficcano nei fianchi e ci mandano avanti: vincere una cinquina, azzecca il ’tredi- porate ma esistono solo per bambini.
finché desideriamo qualcosa siamo ci‘ sulla schedina. Quando ti svegli lui Quindi ho ripiegato sul monopattino:
va a riposare... e tutto daccapo tu devi un modello pieghevole, col freno
rifare”. anche davanti, che posso portare
dove voglio (con la bici, anche quella
Ho le scarpe pieghevole, non ce l’avrei fatta). Ci ho
montato sopra una lucina lampeggiante
con le rotelle! sul manubrio, mi sono attaccato dei
A Natale ho ricevuto delle scarpe catarifrangenti sullo zaino e adesso mi
con le rotelle ma quando ci vado per muovo sempre con quello. Guardano
strada mi guardano tutti! Naruto06 tutti anche me. Non sono sicuro che
Sbagli a vergognarti. La gente non ti in me vedano il futuro. Però, in fondo,
guarda per prendersi gioco di te. Ti chisseneimporta.
Scrivi le tue domande per Andrea a: Focus Junior, via Battistotti Sassi 11/A, 20133 Milano - aminoglio@gujm.it
68 o sul sito: www.focusjunior.it/parlo-con-tutti/dillo-ad-andrea
o n da g g i o Scopri e vota
www.focusjunior.it il sondaggio del mese su:
il s /parlo-con-tutti/so
ndaggi

o l a s t a
La scu finire: siete
per n t e n t i ?
co
Shutterstock / racorn

D O L ’ORA
VE
NON NISCA! H E R A NNO
Sì CHE FI ANC
MI M , PROF

55% Cos ì c o s ì I
AMIC TRE
E MAE
S

39% No A
AN
M E
D A R EAS
E
PIAC CUOLA!

6% Dati aggiornati al 28
/4/2016

tra voi
È giusto che compiti e verifiche di scuola vengano
valutati anche con i voti anziché solo con i giudizi? Liuk05
Secondo me i voti non servono e molti prof, che più o meno impossibile, cioè che sei sempre
fanno le preferenze, non li mettono davvero andato benissimo ma agli esami hai qualche
in base alle conoscenze di ciascuno. insufficienza: vieni bocciato solo per
È anche vero, però, che alcuni questo? Sophystar10
studiano solo per non prendere un
brutto voto: se i voti non ci fossero I voti servono per capire la tua preparazione:
non studierebbero più. Zofi4 se prendi solo 6 o 7, per esempio, sai che devi La tua
impegnarti di più. Stellamarty1 vacanza
I voti servono fino a un certo punto. È vero preferita è
che stimolano a studiare con costanza e a Io sono favorevole alle pagelle con i voti perché, al mare, in
impegnarsi per prenderne di più alti, ma agli se li prendi belli, puoi montagna o...
esami di 3a media non ci devono anche... trattare Bibi007
essere! Mettiamo coi genitori per un i su
che accada una cosa regalo! Elebridith Rispondrlo-con-tutti/
ior.it/pa ior @
focusjun-tua o focusjun
Disegni P. Deandrea di-la ocusjunior.it
f 69
2 4
la bachecra i
dei let to
3
6
1 7
5

Mostra d’arte!
E cco una piccola galleria dei vostri capolavori. 1. Le impertinenti faccine di Alice. 2. La
vipera di Riccardo. 3. Il gattino di Erika. 4. La rosa disegnata da Elena (Bazzano). 5. Il
micio di Jacqueline. 6. Il tablet di Alessia (Aprilia). 7. La natura morta di Sofia. 8. Il chibi
(bambina, in giapponese) creato da Chiara. 9. Pokémon Mega Manectric di Simone
(Cesiomaggiore). 10. Il patchwork di Ariana Grande fatto da Lucrezia (Va-
prio d’Adda). 11. La tigre di Elisabetta. 12. Un classico: Sailor
Guarda tanti altri
Moon (Irene, Aulla). 13. Il primo uomo sulla
 contributi dei lettori
e mandaci i tuoi su:
www.focusjunior.it
Luna secondo Camilla.

La faccia INDOVINELLI
buffa del mese
La getti quando
ti serve, la riprendi
quando non ti serve
più. Che cos’è?
Musa06

È mio ma lo
usano gli altri: che
cos’è?
AlmaLove
va
Nicholas di Manto tulla
ha visto su una be : SOLUZIONE
ia
questa buffa facc cchio!
d’o
Il nome
bravo, bel colpo
L’àncora

70
8 9
LA POESIA DELLA
FOCUSINA CHIARA
È PRIMAVERA
Nella giornata della poesia lib
ero tutta
la mia fantasia.
È il primo giorno di primaver
a: lungo è
il giorno come è lunga la sera.
10 11 Il pensiero che ho nella mente
è di parlare a tutta la gente
per far capire con le parole
che ad essere amici poco ci vuo
le.
Basta sorridere, fare un saluto
e già questo giorno è ben vol
uto.
Se poi io so scrivere facendo
la rima
questo giornale è più bello di
12 prima!

13

IN COSTR
UZIONE
L’Apecar Lego fatta da Mattia e il
villaggio di Clash of clans di Pietro,
Federico e Lorenzo. Che costruzioni!

71
S C O P R I
M U S E O
TA I L T U O de l i va
PRESEN
u n ’ i n i z i a t

Inizia con noi


una splendida
avventura che
ti farà MUSEO
diventare...
IA NAZION
un vero intendi GALLER DELLE ALE
tore d’ar te! D I A
Hai l’animo de STUME TRADIZ RTI E
ll’esploratore? DEL CO P I T T I IONI PO
Sei curioso e ti O lia
piace PALAZZ alla famig ti d
Il modo m
igliore pe POLAR
I
i indossa quelli si viveva r sapere
conoscere ogge
tti del Dagli abit l C inq uecento a una volta come
de’ Medic
i n e scorso. erano gli è vedere
mondo antico
dalle funzioni n d i s ta r del secolo nella vita
oggetti d’u
so comun
quali
misteriose, per delle gra e, cappell e
i, quotidian e
capire a cosa rpe, bors ion Qui ne tro ae
E poi sca lla co lle z vi moltiss nel lavoro.
servissero in p
assato? “Scopri ture .. . I pezzi de o e sposti testimonia imi, insiem
il tuo museo”,
cin
7. 0 00 e vengon di piazza
nze di riti
, giochi e
ea
un progetto sono ben a rotazion
e. . C’è anch feste
firmato dal Cen s c oprirli! attività lud e un’area
tro per i n z
Fire ti, 1 e Vie n i a iche: per le
servizi educati P it che aspe
vi, è quello che Piazza 2388801 tti?
Ro
fa per te: viaggi tel. 055utti i giorni P.za G. ma (EUR)
a con noi in t Ma
40 fantastici m Aperto 6.30/19.00 tel. 06 5rconi, 8/10
usei di tutte 8. 1 5 - 1 ne) Aperto 926148
o stagio domenic da martedì a
le Regioni d’It
alia, imparerai (second a 8.30 -
ogni volta qual rima 19.30
cosa di nuovo
e La p enica
inaspettato, co
n la tua classe dom ni mese
g
e il tuo insegnan
te o insieme di o ngressoè
l ’ i
alla tua famigli use
a. ai m tuito!
Scarica le m g r a
dei 40 MUSEaI pdpe
sito: www.sed al
beniculturali.i.
la cart t., cerca
olina per votare
che ti è piaciuto quello
di più, scrivi MUSEO
un tuo commen
to e spediscila! ARCHE
OLOGIC
Le cartoline ve NAZION ALE
rranno O NAZION
pubblicate sul ROMAN ALE E TEATRO GAL L E R I A
sito del Sed e le O DI SP PUGLIA
più belle… sara La storia
della città
OLETO DELLA DEVANNA”
nno premiate. dai repert rac .
“G. E R inti dal Cinquecento
Entra in museo, i archeolo contata dip
gioca e da 3.500 gici, a pa
rtire Oltre 190 enenti a
impara diverten anni fa. E
si può vis c e n to, appart ati
doti! T i anche un it al N ove ione e leg e
aspettiamo! del I seco
autentico
teatro rom
are
’im po rt a nte collez n’è a n ch
lo a.C. ano un a città. Ce
d e ll chi
Assolutam alla stori a isterios :a
da non p
ente Spole a ll’a ttrib uzione m
I PROSSIMI erdere! Via S. A to (PG) uno d A)
Bitonto (Beo, 14
re?
APPUNTAMENTI tel. 07 gata, 18A sarà l’auto Via G . R o g a d
Aperto tu43 223277 9970820
∙ Museo Archeologico Naz. tti
8.30-19 i giorni
Prova a
scoprirl o!
tel. 080 0 0 - 19.30
.3
Aperto 8 mercoledì
di Eboli e Media Valle del Sele .30
∙ Museo Nazionale di Ravenna Chiuso il
∙ Gallerie dell’Accademia (VE)
∙ Museo Archeologico Naz. VOTA IL TUO MUSEO PREFERITO E
SCARICA LA MAPPA
e Area archeologica di Egnazia
MUSEI anche sul sito focusjunior.it
a misura Le risposte più curiose e divertenti saranno pubblicate su
Focus Junior e riceveranno un premio!!!
72 dei ragazzi
n
a cura di Elisatro

r io di L in a Trem olina
Il dia per questo :
ida e ha paura di tutto
Lina ha 12 anni, è timTremolina. Odia i bulli ma sogna di
Mondadori Scienza S.p.A.
Via Battistotti Sassi n° 11/A - 20133 Milano
l’hanno ribattezzata roina e di sconfiggerli con l’aiuto di Società con unico azionista, soggetta ad attività di direzione e

diventare una superepo telepatico. Questo è il suo diario.


coordinamento da parte di Arnoldo Mondadori S.p.A.

Pettine Chic, il suo to Direttore responsabile


Sarah Pozzoli

i è innamorato di me Vicedirettore

Un bullo s
Andrea Minoglio
Ufficio centrale Nicoletta D’Andrea
(caposervizio, photo editor),
Cristina Mercante (caporedattore, art director),
è dichiarato
Santo il bullo ormai si Ufficio grafico Maria Pia Eccher (caporedattore)
portarmi.
e io non so come com nti, Maria Elena Masala (caposervizio)
ta
Ricevo regali inquie ragno e Ufficio fotografico Laura Giovannitti
m pe tte di Redazione Guido da Rozze (caporedattore)
tipo mazzi di za
n ap pic cic ati sopra i Marta Ferrario, Ilaria Infante
quadernini co Segretaria di redazione Daniela Pompili
sempre se ci
suoi selfie. Mi chiede alche
piti insieme rapito qu re che Hanno collaborato a questo numero
vediamo per fare i com o a mese fa. Pa Luigi Bignami, Lorena Canottieri,
pp
ma io mi imbarazzo tro lo abbiano riportato Marco Ferrari, Cinzia Figus,
sono mica
parlargli e poi non mi nel laboratorio di
Pietro Guardini, Francesco Orsenigo,
bullo.
dimenticata che è un
Eric Pochesci, Ilaria Rodella, Elisa Valtolina,
o nel sperimentazione Studio Woquini di Lucio Bigi
L’altro ieri ha buttat to preso e
uo la la ca rte lla animale da cui era sta ristica:
sc tte
water della
de l ora ha una nuova cara Publisher Pamela Carati
di Victor, un ra ga zz ino esposto a Digital publishing coordinator Daniela Grasso
no in gir o, brilla! Credo sia stato Coordinamento tecnico Valter Martin
Perù che tutti pr en do , per cui
m a og ni gio rn o, qualcosa di radioattivo come
perché sua m am co
pa nin o forse non è più telepati
all’intervallo, gli po rta un ere nuovi
on gli elo dà la prima, ma potrebbe av
col prosciutto (n
si ossida). poteri.
mattina, perché se no bano e, durante
en e ru Mentre rifletto su Pettin Amministratore delegato, chief operating officer e publisher
Berardi e Sa nto gli no iosa
la lezione di storia più sisto
Roberto De Melgazzi
. Se pe ns o a Vi cto r as
sempre metà
ngere e un che sia mai stata fatta,
mi viene un po’ da pia en ar e a qualcosa di straordina e
rio. La Focus Junior: Pubblicazione registrata al Tribunale di Milano, in data
ia rm i e m vi ta 9 gennaio 2004, al n° 3. Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica
po’ da arrabb lo di cartella del Berardi le sono riservati. Il materiale ricevuto e non richiesto (testi e fotografie),
a fin e ce rco so rs i da
tutti, ma all comincia a solleva zione,
anche se non pubblicato, non sarà restituito.
or ale ra cc on tan do gli ina Direzione, redazione: Via Battistotti Sassi 11/A, 20133 Milano.
tirargli su il m terra. Penso sia un’alluc tutto E-mail: focusjunior@focusjunior.it
n capisce
barzellette, che però no cora ma poi noto che il top
oè Amministrazione: Via Battistotti Sassi 11/A, 20133 Milano. Telefono
no n pa rla an l’occhiolino. 02/762101. Fax amministrazione: 02/76013439.
mai, perché fosforescente e mi fa Stampa: ELCOGRAF S.p.A., via Mondadori, 15, Verona
bene l’italian o. o. Lui
ha su pe ra to «Sei stato tu?», chied Distribuzione: Press - di Distribuzione Stampa & Multimedia S.r.L. - Milano.
Sa nto a?», Abbonamenti: È possibile avere informazioni o sottoscrivere un ab-
Oggi, però,
ur a de i annuisce. «Sono pazz bonamento tramite: sito web: www.abbonamenti.it/mondadori; e-mail:
se stesso (e la su a pa di no con
to a sc uo la continuo scovolta. Fa te
abbonamenti@mondadori.it; telefono: dall’Italia 199.111.999 (per telefoni
po rta sc uo fissi: euro 0,12 + IVA al minuto senza scatto alla risposta. Per cellulari
topi): mi ha
o ch e Pe ttin e la testolina ma poi la «Così
costi in funzione dell’operatore); dall’estero tel.: +39 041.509.90.49.
dim en dir e:
nientepopo
ato to po lateralmente, come a a
Il servizio abbonati è in funzione dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle

Chic, il mio ad or op pio 19:00; fax: 030.77.72.387; posta: scrivere all’indirizzo: Press Di Servizio
e Be ra rd i av ev a così». E ridacchia. Sc sto ria Abbonamenti – C/O CMP Brescia – 25126 Brescia.
o ch of di
telepatic ridere anche io e la pr «Cos’è L’abbonamento può avere inizio in qualsiasi periodo dell’anno. L’e-
se ne acco rg e: ventuale cambio di indirizzo è gratuito: informare il Servizio Abbonati
almeno 20 giorni prima del trasferimento, allegando l’etichetta con la
che ti diverte tanto, quale arriva la rivista.
.
Lina?». Sono fregata Arretrati: I numeri arretrati possono essere richiesti diretta-
mente alla propria edicola, al doppio del prezzo di copertina per
«Interrogata, su bito!», la copia semplice e al prezzo di copertina maggiorato di € 4,00
fa lei, inferocita. Faccio per la copia con allegato (DVD, libro, CD, gadget). La disponibi-
lità è limitata agli ultimi 18 mesi per le copie semplici e agli
scena muta ma sono ultimi 6 mesi per le copie con allegato, salvo esaurimento scor-
felice. Una nuova luce te. Per informazioni: tel. 045.888.44.00. Fax 045.888.43.78.
E-mail: collez@mondadori.it arretrati@mondadori.it
brilla nei miei occhi, Garanzia di riservatezza per gli abbonati: L’editore garantisce la
è il riflesso di un topo massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di
richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione ai sensi dell’art.
radioattivo. Stavolta 7 D. leg. 196/2003 scrivendo a: Press-Di srl Ufficio Privacy – Via Mon-
Santo è riuscito a dadori, 1 – 20090 Segrate (MI). E-mail: privacy.pressdi@pressdi.it.
Pubblicità: Mediamond S.p.A. - Palazzo Cellini - Milano Due 20090
impressionarmi. Segrate (MI). Telefono 02 21025259.
E-mail: contatti@mediamond.it.

Disegni di Elisatron
 Cercami su
www.focusjunior.it
Periodico associato alla FIEG
(Federazione Italiana Editori Giornali)
Codice ISSN:
1724-5702
Accertamento Diffusione Stampa - Certificato n.7150 del 14/12/2011
f
A scuola con i pro
Un look “troppo avanti”
LA POVERA NON POSSO BENE,
CAMICIA A ANDARE QUESTO
QUADRETTI! AL LICEO NON VA!
AL DIAVOLO CONCIATO
IL LOOK! COSÌ! QUESTO
NEMMENO!

LA
MAGLIETTA
MARCIA! LA COLAZIONE QUESTO FA
I JEANS È PRONTA! DECISAMENTE
DEL SECOLO VOMITARE!
SCORSO!

È PAZZESCO! NON HO UN SOLO E DA QUANDO LE SCIMMIE SI MOLLAMI, FACCIA


VESTONO?1? È UNA NOVITÀ! DA SPAZZATURA!
VESTITO INDOSSABILE!

COSAAA? NON POSSO ANDARE AL LICEO


MA... MA... COSÌ! PER COLPA TUA MI MASSACRERANNO!
DOVE SONO
FINITI... I EH NO! NIENTE SCUSE
MIEI... PER SALTARE LE LEZIONI! GRAZIE
HO VISTO UN MAMMA!
MUCCHIO DI
VESTITI PER
TERRA. HO
PENSATO CHE
FOSSERO SPORCHI
E HO FATTO UNA
LAVATRICE!

COMUNQUE, C’È IL COMPLETO STO PER LANCIARE SONO TROPPO AVANTI


CHE ABBIAMO COMPRATO UN NUOVO LOOK! PER VOI, BANDA DI
PER IL MATRIMONIO DI ZIA IDIOTI!
GIACOMINA!
NON POTETE
CAPIRE!

Bamboo Edition-Mauricet & Erroc - Boulard

74