Sei sulla pagina 1di 1

MUSCOLO DIAFRAMMA

Fa parte di un gruppo a se perché non può essere identificato né come toracico né come addominale.

È un’ ampia lamina muscolo - tendinea di forma cupolare che divide la cavità toracica da quella
addominale. Si spinge all'interno della gabbia toracica fino alla 4a costa a destra e al 4a spazio
intercostale a sinistra.

È formato da 2 parti:
● Centro tendineo
■ È un’ampia aponeurosi che occupa la parte centrale del muscolo
■ Può essere identificato come un trifoglio, con una foglia anteriore, destra e
sinistra
■ Tra le foglie anteriore e destra è presente un grosso orefizio, l’orefizio della
vena cava, in cui passa la vena cava inferiore
● Parte muscolare: divisa in 3 parti
○ Parte lombare, formata da 3 fasci tendinei, quali
■ Pilastro mediale destro, che tocca le vertebre lombari 2-3-4, e pilastro mediale
sinistro, che tocca le vertebre lombari 2-3. Questi pilastri formano un arco detto
legamento arcuato mediano che delimita 2 orefizi: orefizio esofageo (anteriore
e superiore) e orefizio aortico (posteriore e inferiore).
■ Pilastri intermedi, che originano dal corpo della terza vertebra lombare.
Formano con i pilastri mediali una piccola fessura attraverso cui passano le vene
azigos a sinistra e emiazigos a destra
■ Pilastri laterali, che originano dai processi costiformi della 2a vertebra lombare
e si dividono in 2 arcate: legamento arcuato mediale, che va a circondare la
parte superiore del muscolo grande psoas e si fissa a L1 e L2 e legamento
arcuato laterale, che si inserisce a livello della 12esima costa in corrispondenza
del muscolo quadrato dei lombi
○ Parte costale
■ Origina dalle facce interne delle ultime sei coste con delle digitazioni. Tra parte
costale e lombare è presente un interstizio detto trigono lombocostale
○ Parte sternale
■ Origina dalla parte posteriore del processo xifoideo. Tra parte sternale e costale
è presente un interstizio detto trigono sternocostale
Presenta la fascia diaframmatica che riveste la faccia superiore del diaframma, separandolo dalla pleura
diaframmatica
Con la sua contrazione, si abbassa e solleva le ultime 6 coste, ampliando la camera toracica e
permettendo l’inspirazione. Contemporaneamente aumenta la pressione addominale.