Sei sulla pagina 1di 52

“SEI DAVVERO SICURO CHE I TUOI

RISPARMI SIANO PROTETTI E


TUTELATI IN BANCA?”

VUOI ANCORA RISCHIARE DI FARE “AFFARI” AL


BUIO SENZA CONOSCERE I RISCHI?
Scopri i segreti per proteggere i tuoi
investimenti e il tuo patrimonio senza
diventare un esperto di finanza, anche
se (e soprattutto, visto che) la tua
banca te li ha sempre tenuti nascosti.
“SEI DAVVERO SICURO CHE I TUOI RISPARMI
SIANO PROTETTI E TUTELATI IN BANCA?”

Di Luca Lixi

Tutti i diritti riservati © - 2015 www.protezionefinanziaria.com

I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati.

Nessuna parte di questo e-book può essere usata, riprodotta o diffusa con
un mezzo qualsiasi senza autorizzazione scritta dell’autore.

info@protezionefinanziaria.com
www.protezionefinanziaria.com

Edizione: Aprile 2015 -

Limitazione di responsabilità

Il documento non ha il fine di rappresentare un servizio di consulenza né, tanto


meno, attività che si configuri come sollecitazione all’investimento, all’acquisto o
vendita di strumenti finanziari, bensì esprime semplici opinioni proprie. Tali
opinioni sono maturate con la massima professionalità, in base alle informazioni e
alle conoscenze disponibili al momento della loro espressione, ma non possono in
alcun modo rendere l’autore responsabile dell’uso fatto dagli Utenti di tali
opinioni ed informazioni. L’Utente che decida di operare sui mercati lo farà in
completa libertà e sotto la propria piena responsabilità, considerando i contenuti
e le funzionalità disponibili attraverso il documento come una tra le tante fonti
informative pubblicamente disponibili.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 1


Indice
PRIMA DI COMINCIARE…PERCHÉ QUESTO MANUALE? ...................... 3
I 7 TERRIBILI RISCHI CHE MINACCIANO I TUOI RISPARMI (E COSA
DEVI ASSOLUTAMENTE FARE SE VUOI EVITARLI). ............................... 9

CONFLITTO DI INTERESSE? NO, GRAZIE. .......................................................... 11


NON CAPISCO, MA MI FIDO. ................................................................................ 17
COSTI, VINCOLI E ASTERISCHI. ......................................................................... 22
RISCHIO DI MERCATO (COME TRASFORMARLO DA NEMICO AD ALLEATO). ........ 28
TASSE? STAI FACENDO LE MOSSE GIUSTE? ..................................................... 33
DECIDERE DI NON DECIDERE (PERCHÉ “NON SI SA MAI”). ................................. 37
GIOCARE O INVESTIRE? OCCHIO AI “BUONI BENZINA”. ..................................... 42

CHI SONO ....................................................................................................... 49

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 2


Prima di cominciare…Perché
questo manuale?

Prendersi cura dei propri soldi è diventato sempre più


macchinoso.

Questi ultimi anni di crisi economica hanno


pesantemente indebolito la tua percezione del
denaro, non è così?

Come consumatore, non ti è mai capitato di recente


di rimandare un acquisto “a tempi migliori”?

E come risparmiatore, vista l’incertezza di questo


periodo, non ti è mai capitato di perdere di vista la
situazione economica, di lasciarla un po’ sfuggire di
mano?

È comprensibile.

Sei bombardato ogni giorno da notizie negative su


tutti i lati.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 3


Non passa giorno senza che la TV generalista ti
riempia di dati negativi:

• il PIL che scende

• la disoccupazione che sale

• i giovani che non trovano un lavoro

• lo spread che va su e giù

• il crollo dell’euro

Oppure, peggio ancora, ti arrivano all’orecchio


costantemente notizie di persone conosciute che
risentono della crisi, che sono massacrati dal fisco,
che non riescono più a guadagnare come una volta e
così via.

In un clima così negativo, è umano e assolutamente


comprensibile che tu non voglia provare a saperne di
più di cosa significa far crescere il tuo risparmio.

In questi anni, magari sei anche rimasto bruciato da


un acquisto immobiliare che non si è rivelato proprio
l’affare della vita, oppure hai perso dei soldi con un

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 4


investimento finanziario fallimentare venduto con
tanta sicurezza e contorni rosei da un venditore (che
poi è sparito nel nulla).

Intendiamoci, i problemi che senti sono veri, reali,


e alcuni sono anche più grossi di quello che tu
immagini.

Difendere i propri risparmi, farli crescere e pianificare


con razionalità i propri bisogni finanziari non è
semplice.

Come, se ci fai un attimo caso, non è semplice


valutare con attenzione quale piano tariffario
telefonico scegliere, o quale modello di auto
acquistare.

La cosa più bizzarra è che spesso si dedica più


tempo a cercare informazioni per decisioni banali
come telefonia e beni di consumo che per acquisire
informazioni su come gestire al meglio i propri soldi.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 5


Non mi considerare materialista, ma sei d’accordo
con me se, in un’ipotetica scala di valori terreni,
inserisco il “denaro” subito dopo la “salute” e la
“famiglia”?

Anche tu?

E non pensi che una materia così importante meriti


almeno la stessa attenzione che dedichi a conoscere
le ultime caratteristiche dell’iPhone appena uscito o
alla lettura di QuattroRuote per confrontare i cavalli
della tua prossima auto?

Lo so, è comprensibile.

Ti hanno insegnato che il mondo della finanza e degli


investimenti è un mondo complicato, pericoloso,
macchinoso, riservato agli “addetti ai lavori”, e quindi
è meglio se non ti fai troppe domande e ti fidi
ciecamente di chi “ne sa”.

Balle.

Ti è stato raccontato da chi ha tutto l’interesse che tu


rimanga indietro come conoscenza, per poter
decidere in totale autonomia come investire i tuoi
soldi.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 6


È molto più facile averti ignorante.

Non ti sto certamente consigliando di spaccarti la


testa studiando teorie economiche, diventando un
esperto di strategie di investimento o inventando
grafici, candele giapponesi, indicatori vari e cose
così.

Non ci sbilanciamo così tanto.

Anche perché, se fosse vero solo questo, correresti il


rischio di passare da un estremo all’altro, ovvero
pensare che con 2 mesi di studio e qualche “dritta”
raccolta su internet, tu possa gestire i tuoi risparmi
con il fai-da-te.

Come se fosse un mobile dell’Ikea.

Stiamo parlando dei tuoi risparmi, non di una libreria.

In questo breve report, non pretendo chiaramente di


poterti insegnare tutto ciò che ho imparato e
compreso in 10 anni di esperienza sul campo.

Non avrebbe neanche senso.

Ho deciso di scrivere questo report gratuito per farti


conoscere quali sono i pericoli che minacciano i tuoi

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 7


risparmi e proporti dei consigli che puoi applicare
immediatamente per migliorare il tuo approccio con i
tuoi risparmi.

In questo report non troverai:

Nessuna formula magica per guadagnare in

breve tempo

Nessun consiglio personalizzato in materia di

investimento

Nessuna promozione di prodotti

Buona lettura!

Luca Lixi
Fondatore di Protezionefinanziaria.com

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 8


I 7 Terribili Rischi che
Minacciano I tuoi Risparmi (e
cosa devi assolutamente fare se
vuoi evitarli).

Ogni risparmiatore e investitore che ho incontrato in


questi anni, anche chi ha deciso di non diventare mio
cliente, mi ha dato tanti spunti di riflessione su cosa
veramente desidera un risparmiatore e da cosa deve
proteggersi e tutelarsi.

Ho trovato 7 pericoli principali, che devi


assolutamente conoscere se vuoi gestire in sicurezza
e serenità i tuoi risparmi e se vuoi evitare di cadere in
qualche trappola.

Ti svelo un segreto e purtroppo so che non ti piacerà:

non sempre questi pericoli arrivano dall’esterno.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 9


Indubbiamente alcuni di questi sono da attribuire a
qualcuno che non ha i nostri stessi interessi nel
tutelare i risparmi dei propri clienti (banche e poste in
conflitto di interessi, promotori e assicuratori senza
scrupoli, fisco sempre più invadente, mercati
finanziari incomprensibili) .

In alcuni casi però sei proprio tu risparmiatore ad


essere un pericolo per te, per la tua famiglia e,
soprattutto, per i tuoi soldi.

A chi puoi scaricare la colpa se decidi di firmare un


contratto senza aver capito completamente il suo
funzionamento?

Oppure se il fisco ti soffoca in ogni circostanza,


perchè non sfrutti neanche quei pochi strumenti per
ridurre il peso delle tasse?

O ancora, se decidi di fare il furbo “giocando in


Borsa” e perdi il 50% dell’investimento in 5 giorni
perché una banca americana ha deciso di fallire, a
chi potrai dare la colpa?

Alla banca? Al destino?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 10


Capisco che tu stia cercando di farlo per il tuo futuro
(credimi, ti capisco davvero) ma sappiamo entrambi
che non è questo il modo corretto per farlo.

Ora che stai iniziando a farti un’idea del pericolo che


viene da te stesso, andiamo a vedere da cosa ti devi
proteggere là fuori (e come soprattutto).

Rischio numero 1

Conflitto di interesse? NO, grazie.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 11


Sono stato un bancario per 8 anni e da “ex” ti spiego,
in poche righe e senza esagerare, come funziona la
“grande macchina” al suo interno.

La banche tradizionali (e Poste Italiane allo stesso


modo) sono delle società per azioni, che hanno come
unico scopo quello di fare utili per gli azionisti.

Niente di più.

Sono finiti, ormai, i tempi in cui erano delle società


pubbliche o para-pubbliche.

In quegli anni, potevi avere con il direttore e con gli


operatori (sempre gli stessi per decenni) un rapporto
personale, di fiducia, e potevi stare più o meno sicuro
che loro avrebbero fatto davvero il tuo interesse.

Ora la musica è cambiata.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 12


• Il direttore e gli operatori devono raggiungere

un risultato di vendita di prodotti.

• La banca non vuole che si creino rapporti

troppo personali con i clienti perché rischia di

perdere quei clienti (se l’operatore va in un’altra

banca)

• Gli operatori fanno tutto per tutti, sono

generalisti.

Non ti sto dicendo che tutti gli operatori sono degli


abili truffatori o degli incompetenti patentati, mai
pensato e mai lo penserò, ci ho lavorato per anni e
conosco bravissime persone che lavorano al loro
interno.

Ci sono tantissimi validi impiegati e lavoratori per


bene.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 13


Ti voglio però far capire che, quando ti siedi davanti
alla scrivania di una banca, c’è una persona che ha
degli obiettivi e degli interessi completamente diversi
dai tuoi.

Lui deve far fronte ai suoi obiettivi, agli obiettivi della


banca.

Come puoi sperare di ricevere una consulenza


professionale in uno sportello qualunque, quando
l’operatore:

• Sta pensando al prodotto che dovrebbe

venderti.

• Sta pensando al budget che deve raggiungere

per il suo bonus.

• Sta pensando al mutuo che deve trattare da lì a

5 minuti e non vede l’ora di farti alzare dalla

scrivania.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 14


• Sta pensando che sono quasi le 17 e deve

andare a casa.

Davanti a te non hai un amico, hai un lavoratore a cui


non importa nulla di te.

Ora, ti starai chiedendo come puoi fare senza una


banca.

La risposta è che purtroppo devi comunque avere


una banca.

La banca serve, ma la devi trattare per quello che è,


ovvero un “magazzino di prodotti” e un “fornitore di
servizi”.

Non puoi pensare di ricevere un parere professionale


in materia di protezione del risparmio da chi deve
venderti necessariamente qualcosa perché altrimenti
non prende il premio di fine anno oppure rischia il
trasferimento punitivo nella filiale di periferia.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 15


Cosa puoi fare allora?

Eccoti qualche dritta.

Quando vieni chiamato per “parlare di cosa fare dei


soldi che hai sul conto” oppure quando vai tu a
chiedere informazioni, ricordati tutto questo che ti ho
detto.

Cerca di mettere in evidenza le tue reali esigenze,


bisogni e desideri e, se ti accorgi che chi hai di fronte
non vuole ascoltarti ma pensa unicamente al suo
prodotto, prendi tempo. Sii molto deciso in questa
situazione, non farti coinvolgere o tirare dentro.

Se non ti vengono fatte delle precise domande per


capire se ciò che ti viene proposto ti può essere
veramente utile, prendi tempo.

Partendo da questo approccio, potrai già fare un


ottimo lavoro di scrematura e cercare di evitare il
fortissimo CONFLITTO DI INTERESSI che hanno le
banche oggi verso i clienti.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 16


Rischio numero 2

Non capisco, ma mi fido.

Sicuramente conoscerai Warren Buffett, il più grande


investitore di sempre.

Ti racconto una delle sue regole, forse la più famosa.

“Investi solo in ciò che conosci (e capisci)”

Secondo me, la frase in negativo ha ancora più


valore.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 17


“Non investire in ciò che non conosci (e non capisci)”

E’ una semplice regola di buon senso e condivisibile,


su cui sarai sicuramente d’accordo.

Ecco, tu pensa che una volta su due non viene


rispettata!

Come ti puoi spiegare tutte le diavolerie finanziarie


che vengono vendute a piene mani agli sportelli
(obbligazioni strutturate, prodotti vincolati, derivati,
certificates ecc)?

Seguimi bene su questo punto, è importante.

Conoscere un investimento non vuol dire solo che


devi conoscere le condizioni, gli importi, le clausole e
così via (di questo ne parliamo dopo, tranquillo).

Conoscere un investimento significa che devi capirlo,


analizzarlo e farlo tuo; è molto diverso rispetto al
semplice “preso visione”, non credi?

Devi sapere e prevedere come sarà il suo andamento


se succede qualcosa (un rialzo dei tassi di interesse,
la necessità di disinvestire ecc…), ma soprattutto devi
capire se è adatto alla finalità che hai stabilito.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 18


Ti capisco, non è facile di fronte al venditore della
banca o al promotore finanziario esperto digli
chiaramente che non hai capito nulla di ciò che ti ha
proposto.

L’orgoglio è un cattivo alleato in queste situazioni.

Tu sei un professionista o un imprenditore e hai piena


conoscenza della tua professione e del tuo settore
aziendale; è normale che tu non abbia piena
conoscenza del settore degli investimenti finanziari (e
magari neanche ti interessa), però pensa un istante
alla tua clientela.

Nemmeno loro non conoscono bene la tua materia ed


è proprio per questo si sono rivolgono a te e sono
sicuro, quando non capiscono un passaggio del tuo
lavoro, che sono i primi a chiederti spiegazioni
dettagliate.

Quindi, perché non dovresti fare la stessa cosa con


loro?

Sai qual è il rischio principale se non consideri


questo?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 19


Che quando ti accorgi che quello che avevi firmato
non è proprio come te lo saresti aspettato (guarda
caso), ormai è troppo tardi.

L’industria finanziaria ci marcia da anni su questo


aspetto e si arricchisce a tue spese.

Non pensi sia meglio per loro avere un interlocutore


con una fiducia incondizionata e un grado di
competenza molto basso?

Ecco cosa puoi fare per evitare firme pericolose.

Come prima cosa DEVI conoscere, almeno a maglie


larghe, quali sono le principali possibilità che un
risparmiatore si trova di fronte.

Sto lavorando a un report dove ti spiegherò tutto


questo con parole semplici e:

- Senza l’uso di termini della lingua “bancarese” o

“assicurazionese”.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 20


- Senza l’uso spregiudicato di termini inglesi (se li

uso, te li spiego).

- Senza approfondire strumenti strutturati e inutili.

Appena sarà pronto lo troverai sul mio blog, e verrai


avvisato via email.

Nel frattempo, chiedi esplicitamente al tuo referente


(bancario o promotore) che tipologia di prodotti hai
nel tuo “portafoglio”.

Hai una polizza vita?

Lo sai che ne esistono di decine di tipi e ognuna


risponde a un’esigenza diversa?

Hai un’obbligazione della banca o un Btp?

Avrai bisogno di conoscere bene il suo


funzionamento, la sua scadenza e cosa succede se i
tassi aumentano (sono a zero, prima o poi capiterà).

Hai un fondo comune?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 21


Vai a vedere di che categoria è (bilanciato, azionario,
flessibile ecc), di quale società di gestione è e come
sta andando.

Rischio numero 3

Costi, Vincoli e Asterischi.

Perdonami se cito nuovamente Warren Buffett.

Quella che è passata alla storia come la sua regola


nr.1 dice esattamente così:

“Regola Nr. 1. Non perdere mai denaro.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 22


Regola Nr . 2. Non dimenticare mai la regola nr 1!”

In questi anni, non ho mai incontrato nessun cliente


che mi abbia detto:

“Luca, voglio perdere dei soldi, puoi aiutarmi?”

NESSUNO vuole perdere dei soldi. Meno che mai chi


deve proteggerli e gestirli come me!

Qui entriamo un po’ più nello specifico, prima


abbiamo parlato del giusto rapporto che devi avere
con la tua banca, di come muoverti per essere un po’
più preparato.

Ora vediamo su cosa concentrare l’attenzione.

Se la regola numero 1 è quella di non perdere


denaro, pensi che un piano finanziario appesantito da
costi di tutti i tipi, immotivati, semi-nascosti tra 178
pagine di foglio informativo con tanto di asterischi,
possa farti raggiungere il tuo obiettivo?

E’ come se tu gareggiassi per i 100 metri, e partissi


40 metri più indietro rispetto agli altri. Di quanta
velocità dovresti aver bisogno per raggiungerli e
superarli, oppure almeno fare un buon tempo?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 23


Caro risparmiatore, io scelgo di parlare chiaramente
con te.

Qui non stiamo parlando di quale prodotto è meglio


rispetto ad un altro.

Non mi mischio in mezzo alla guerra tra prodotti,


tipica delle banche o dei nuovi simulatori su Internet.

Non è il mio obiettivo né tantomeno il mio hobby.

Qualche volta potresti aver sentito da un bancario o


da un promotore:

“Chi più spende, meno spende”.

Ecco, quando si parla di risparmio, non è proprio così


il ragionamento corretto.

Seguimi, non ti sto neppure dicendo che il miglior


investimento possibile è quello completamente senza
costi (a parte che non esiste e se te lo propongono
stai cauto attento perché c’è qualcosa che non va).

Ti voglio però mettere in guardia dai costi che non


sono corrisposti da un reale valore aggiunto del
servizio.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 24


Se vai in banca, decidi di comprare un titolo di Stato,
e ti fanno pagare una botta di commissioni di
sottoscrizione, sono costi immotivati!

Se fai una polizza assicurativa che investe in Titoli di


Stato, e per fare una roba così ti fanno pagare il 15%
a versamento (l’ho visto con i miei occhi…), sono
costi immotivati!

Ma attenzione che, al contrario, se investi su un


conto di deposito al 2% su Internet senza nessun
costo, e poi scopri che la banca su cui hai investito
viene commissariata dalla Banca d’Italia per
irregolarità…ecco, ho qualche dubbio che questo sia
un buon modo per proteggere i propri risparmi!

Conosci quale può essere un'altra forma subdola di


“COSTO”, anche se non l’hai mai pensato in questo
modo?

IL VINCOLO

Diffida SEMPRE (ripeto, SEMPRE) da prodotti che


non ti permettono di poter trasformare il tuo capitale
in denaro contante in pochi giorni.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 25


Questo pericolo te lo spiego meglio nel rischio 6, ma
te l’ho voluto anticipare.

Tu inizia solo a pensare a cosa vorrebbe dire avere


un capitale vincolato (magari in qualche polizza
ventennale) e trovarsi improvvisamente nelle
condizioni di dover utilizzare quei soldi.

Gli imprevisti non mancano mai, no?

Ecco, ora immagina due scelte:

Non poter uscire proprio da quell’investimento


Poter uscire pagando una penale di riscatto dal
10% al 30%

Controlla se hai già qualcosa del genere tra i tuoi


investimenti ed evita come la peste di farne degli altri.

Ecco qualche consiglio pratico.

Quando stai valutando un investimento o vuoi capire


se quello che hai stipulato è eccessivamente costoso,
devi considerare TUTTI i tipi di costo.

Ci possono essere costi di sottoscrizione, di


caricamento, di gestione, di riscatto, di performance,
e tanti altri tipi.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 26


Non fare comunque una classifica in base al costo.

Abituati a non pensare più ai prodotti come una cosa


a sé stante.

Pensa a loro come una soluzione a una specifica


esigenza.

Cosa sceglieresti tra:

- Un prodotto che ti consente di risolvere una tua

esigenza (di risparmio, pensionistica, di

investimento) e costa il 2%?

- Un prodotto che non ti consente di risolvere

nulla, e costa lo 0,5%?

Occhio ai VINCOLI, possono essere letali.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 27


Rischio numero 4

Rischio di mercato (come trasformarlo da


nemico ad alleato).

Ora entriamo su qualcosa di più tecnico, croce e


delizia dei risparmiatori e dei professionisti del
settore.

Come promesso, cercherò di rendere comprensibili


dei temi anche complessi.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 28


Se non ci riesco e qualcosa ti sfugge, scrivimi a
lucalixi@protezionefinanziaria.com e ti risponderò
il prima possibile per chiarire qualsiasi tuo dubbio.

Quando tu pensi al rischio, normalmente pensi alla


possibilità di perdere dei soldi.

Giusto?

Quando si parla di investimenti, il rischio ha un


significato diverso.

Simile, ma diverso.

Il rischio è:

“Quanto si è disposti ad accettare che il rendimento


effettivo, a fine periodo, risulti differente da quello
atteso”

Ora ti dico una cosa banale, ma che è bene ripetere.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 29


Il RISCHIO = 0 corrisponde, matematicamente, a un
RENDIMENTO = 0

Questo vale per tante attività della nostra vita, e te la


voglio spiegare così.

Paragona il rendimento di un investimento alla


velocità della tua auto.

VELOCITA’ 0 = RISCHIO = 0 – tutto tranquillo, ma


non ti stai muovendo.

VELOCITA’ 50 km/h = RISCHIO = 50 – niente male,


sei prudente, arrivi a destinazione, e non corri grossi
pericoli.

VELOCITA’ 90 km/h = RISCHIO = 90 – non sei


troppo veloce e non sei troppo lento, sei in piena
condizione di sicurezza

VELOCITA’ 130 km/h = RISCHIO = 130 – il rischio


inizia ad essere elevato. Ti puoi permettere di correrlo
solo con un auto in condizioni perfette, visibilità ottima
e buone condizioni della strada.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 30


VELOCITA’ 250 km/h = RISCHIO = 250 – Nel 99,9%
dei casi, se tieni questa velocità costante, ti
schianterai.

Ora, nessuno sano di mente può pensare di fare uno


spostamento a 250 km/h.

Ma sei d’accordo con me che è altrettanto folle chi


spera di arrivare a destinazione a 0 km/h?

Ecco cosa può aiutarti.

Non tutti siamo disposti ad accettare allo stesso


modo questa possibilità.

Un libero professionista 50enne avrà una


“propensione al rischio” inferiore rispetto a un
pensionato 85 enne.

Un manager 25enne avrà una “propensione al


rischio” superiore rispetto a un dipendente pubblico
con 2 figli.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 31


Un imprenditore 40 enne avrà una “propensione al
rischio” diversa rispetto a un altro imprenditore
40enne.

Fortunatamente, in questo senso, ci sono diversi


strumenti a disposizione per poter identificare
precisamente l’esatto grado di rischio che tu puoi
sopportare, e io li conosco e li so usare.

Sfortunatamente, questo strumento non è un radar a


scansione elettronica che mi permette di conoscere il
tuo profilo finanziario dopo averti guardato
attentamente per 2 minuti.

Per questo DEVI DIFFIDARE totalmente da chi ti va a


proporre una soluzione finanziaria senza farti delle
precise domande!

Ok, capisco che quando sei di fronte a un promotore


finanziario (non davanti a un bancario che
solitamente ti fa solo le domande obbligatorie e via)
tu cerchi di nascondere informazioni perché non sai
dove vuole andare a parare.

Non è vero?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 32


Valuta attentamente se quelle domande sono fatte
per approfondire veramente se ti può essere utile, e
come.

Rischio numero 5

Tasse? Stai facendo le mosse giuste?

Caro risparmiatore, finalmente possiamo parlare di un


nemico comune.

Le tasse!!

Non te lo voglio nascondere, anche se già lo saprai.

Le tasse sui risparmi sono aumentate dal 2011 in poi.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 33


Sicuramente meno dell’aumento che i nostri
governanti hanno imposto sulle proprietà immobiliari,
ma comunque qualcosa in più rispetto al passato.

Non voglio addentrarmi in nessuna considerazione


politica, ma voglio solo dire che è completamente
sbagliato tassare eccessivamente il risparmio.

Come se questo fosse caduto dal cielo nelle tue


tasche!

Ricordati che il risparmio, per definizione, è quella


quota di reddito che si è deciso di non consumare e
di tenere per esigenze future.

E scusa, il reddito da cui hai tirato su il risparmio, non


era già stato tassato?

Scusami per lo sfogo, ma certe cose sono follia pura


e non le sopporto.

Comunque, torniamo a noi.

Qui qualche consiglio molto utile c’è.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 34


La prima cosa che devi sapere è che non tutti gli
investimenti sono tassati allo stesso modo.

Puoi immaginare quanto sia complessa e articolata la


tassazione.

Puoi anche immaginare (se sei un commercialista o


ne conosci molto bene qualcuno sai di cosa parlo)
con quanta velocità vengono cambiate le cose.

Non può essere un report di qualche pagina il posto


giusto in cui parlarne.

A larghe linee voglio però dirti che i tuoi risparmi


vengono tassati:

• Quando matura un rendimento (investi 100 –

ottieni 120 – la tassazione è su 20).

• Per il solo fatto di possederli – è il caso

dell’imposta di bollo dello 0,2%.

• Quando il risparmio va in successione –

imposte di successione.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 35


Ci sono alcune strategie per ridurre la pressione
fiscale sui propri risparmi.

Ovviamente, si tratta di strategie:

Completamente legali e lecite.

Che non riguardano investimenti all’estero o

elusioni.

Consentite dall’amministrazione fiscale.

Per esempio, sapevi di poter avere indietro il 43%


del tuo investimento in previdenza sotto forma di
deduzione?

Oppure sapevi di poter disporre ESENTASSE il tuo


patrimonio come meglio credi, per chi ti succederà?

O ancora, che esiste una soluzione per rinviare il


pagamento dell’imposta di bollo e, allo stesso tempo,
compensare le eventuali perdite di un investimento
con i guadagni di un altro, a livello fiscale?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 36


Rischio numero 6

Decidere di non decidere (perché “non si sa


mai”).

Questa è un’altra minaccia che incombe sui tuoi


risparmi.

Viene spontaneo lasciare tutti o quasi i propri risparmi


completamente a disposizione sul conto corrente in
questo periodo di incertezza.

“Non si sa mai, li tengo lì per le necessità e le


emergenze…”

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 37


Questo modo di pensare e di agire, per quanto possa
sembra ad una prima analisi una soluzione prudente
e ragionata, è in realtà molto poco efficiente e
razionale.

E’ tipica di chi non conosce cosa significa e quali


benefici può avere un’attenta pianificazione
finanziaria.

“Ma come, prima mi hai detto che non conviene


vincolare e non avere disponibili i denari, mi prendi in
giro?”

No, non ti prendo in giro.

C’è una differenza di fondo tra il non avere vincoli e


obblighi e il pianificare con cura gli obiettivi dei propri
investimenti.

I soldi che tieni a disposizione sul conto corrente non


sono sicuri.

Non sono sicuri perché:

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 38


• Sono aggredibili in qualunque momento (hai

mai sentito parlare della possibilità di

pignoramento dal conto corrente?).

• Non fruttano interessi (se non roba da prefisso

telefonico, 0virgola) e di conseguenza perdono

valore reale.

• In caso di dissesto bancario, sai che i tuoi

depositi sono garantiti da un Fondo

Interbancario solo fino a 100.000 €?

Quando dici che tieni a disposizione sul conto una


cifra sproporzionata per gli imprevisti, hai ragione al
50%

Ti faccio i complimenti, in un senso.

Hai già dentro di te le potenzialità per essere un


risparmiatore perfetto.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 39


Purtroppo, devo anche dirti che stai sbagliando
completamente lo strumento.

Un paio di suggerimenti.

Per questa soluzione, l’unica persona che può


veramente aiutarti sei tu stesso.

Devi analizzare in maniera attenta i tuoi VERI obiettivi


di risparmio.

Ti voglio aiutare dandoti 3 motivi che spesso


ricorrono nei miei clienti, prova a vedere se valgono
anche per te:

RISPARMIO PER I FIGLI.

MANTENIMENTO TENORE DI VITA ALLA

PENSIONE.

AVERE UNA RISERVA PER GLI IMPREVISTI.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 40


Ora, dopo che li hai identificati (più ne trovi e più
potrai pianificare in maniera corretta) devi attribuire a
ognuno di loro:

- Una quota percentuale sul tuo patrimonio o

sulla tua capacità di risparmio mensile.

- Un obiettivo temporale corretto.

Queste sono scelte e decisioni che devi fare tu!

Non puoi affidarle a nessun altro.

Certo, un professionista può aiutarti, con la sua


esperienza, a evitare gli errori più comuni o le
trappole “mentali” che ti impediscono di ragionare con
freddezza in questo senso.

Quindi, ricapitolando:

1. Scegli i tuoi obiettivi di risparmio.

2. Dagli un nome.

3. Dagli un peso.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 41


4. Dagli una durata.

Così sei sicuro di non sbagliare!

Rischio numero 7

Giocare o Investire? Occhio ai “buoni


benzina”.

Non ricordo se ti ho già detto che investire è,


sostanzialmente, molto noioso.

Se, dagli investimenti e dalla gestione del risparmio,


cerchi emozioni, botte di vita, azzardo o divertimento,

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 42


mi dispiace ma non abbiamo la stessa visione del
mondo.

Non prendermi per un ragioniere grigio e pedante.

Quando si parla di gioco o di scommesse,


semplicemente non sono i mercati finanziari il modo
che utilizzo per divertirmi.

Mi diverto molto di più al tavolo da gioco del casinò di


Lugano o puntando qualche decina di euro sulla
vittoria della squadra del cuore.

Investire i soldi (i miei e quelli dei miei clienti) non ha


niente a che vedere con tutto questo.

Si, investire è noioso, richiede pazienza e impegno.

Hai presente quanto è divertente osservare la vernice


che si asciuga su un muro?

E’ decisamente meglio dedicarsi ad altro, tornare


dopo qualche ora/giorno e rimanere a bocca aperta
osservando lo splendido risultato visivo che si è
riusciti ad ottenere (ovviamente, se il tuo imbianchino
è un professionista e se tu gli hai dato le giuste
informazioni sui tuoi gusti).

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 43


Oltre a non essere una cosa spassosa, investire è
anche una cosa seria, molto seria.

Ogni giorno, leggo assiduamente i principali


quotidiani economico-finanziari, le testate sul web,
sono abbonato ai mensili di settore più importanti ecc.

Per deformazione professionale, la mia attenzione


viene qualche volta catturata dalle “accattivanti”
pubblicità di alcune società (banche o simili), e
personalmente non riesco a trattenere una risata.

Mi chiedo cosa abbiano a che vedere con una buona


gestione dei risparmi queste cose che ti elenco sotto,
viste e fotografate con i miei occhi:

- Proposte di investimento “colorate” (giallo e

arancione in primis).

- Proposte di investimento “rock” o “pop”.

- Proposte di diventare clienti per avere in

omaggio un cellulare cinese scartato dai

magazzini di qualche rivenditore.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 44


- Proposte di fare passaparola tra i propri amici o

parenti per avere in omaggio 50 € di buoni

benzina, 100 € di voucher Amazon o dei punti

fedeltà per partecipare all’estrazione di un

viaggio.

Ma veramente?

Ma c’è veramente qualcuno che è disposto a


sacrificare l’incolumità dei suoi amati denari per
queste iniziative degne della raccolta premi di un
supermercato?

Oppure che una “linea di investimento Jazz” oppure


affidarsi alla “Banca più Gialla del mondo” possa
veramente essere un fattore che fa la differenza per i
tuoi risparmi?

Ecco cosa fare.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 45


Quando pensi a come proteggere e dare valore ai
tuoi risparmi, metti da parte per 40 minuti tutte queste
false speranze e frivolezze.

Concentrati su cosa è meglio per te.

Non lasciarti incantare dalle sirene che ti


prometteranno:

• Guadagni elevati.

• Senza rischi.

• In poco tempo.

• E, per i primi 10 che telefoneranno, una batteria

di pentole in regalo.

Per concludere

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 46


Rileggi tutti i 7 punti fondamentali che ti ho voluto
comunicare, conservali con te e usali quando hai
qualche dubbio.

Stampa su carta, metti sulla scrivania e usa come


vademecum questo riepilogo che ti ho preparato nella
pagina seguente.

Spero che questo regalo e questo report ti abbia


aperto, almeno un po’, gli occhi sul mondo del
risparmio e della finanza.

Chiaramente non è tutto il mondo, ma hai dei consigli


pratici su come evitare di fare gli errori più pericolosi
e più incoscienti.

Stai sulle basi, sui fondamentali, e non avrai


sorprese.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 47


COSA TI DEVI CHIEDERE PER
MINACCIA
DIFENDERTI
Mi hanno venduto o stanno provando a
CONFLITTO DI INTERESSE vendermi un prodotto "un tanto al chilo", come
al mercato?

Conosco a grandi linee quello che mi stanno


NON CAPISCO, MA MI FIDO proponendo e conosco a grandi linee i prodotti
che già detengo?

Conosco i costi che sto sostenendo per i miei


COSTI, VINCOLI, ASTERISCHI investimenti? Sono motivati dal servizio, dalle
garanzie e dai risultati?

Quanto sono disposto a rischiare per ottenere un


RISCHIO DI MERCATO rendimento più alto, anche solo su una parte del
mio patrimonio?

Conosco e uso gli strumenti previsti dalla legge


TASSE
per ridurre la pressione fiscale sui miei risparmi?

Ho deciso i miei obiettivi, li ho messi in ordine di


ECCESSO DI LIQUIDITA' priorità e ho stabilito in quanto tempo voglio
raggiungerli?

Mi sono fatto fregare da offerte allettanti (ma


GIOCARE O INVESTIRE? rischiose) oppure ho ceduto a qualche iniziativa
promozionale momentanea?

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 48


Chi sono
Mi sono accorto solo ora di non essermi ancora
presentato, ti chiedo scusa!

Mi chiamo Luca Lixi, ho 29 anni e da 10 sono nel


mondo della finanza e dell’investimento.

Da ragazzo ho sempre cercato di essere


economicamente autonomo, e lo sono da quando ho
18 anni.

Sono due i fattori che hanno agito incisivamente su


questo evento: il capitale che gestivo e decidevo di
accantonare e il dinamismo nelle mie scelte di vita.

Questo modus-operandi composto da due fattori


(corretta gestione del denaro e decisioni giuste)
caratterizza anche oggi il mio modo di essere.

Sono stato dipendente per 8 anni di una delle più


grosse banche europee.

2 anni fa ho deciso di lasciare il posto fisso e di


dedicarmi sul serio agli interessi dei miei clienti.

Ai tuoi interessi.

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 49


Per qualsiasi dubbio, domanda o perplessità su ciò
che hai letto, vai sul mio blog alla sezione CONTATTI

Rispondo sempre molto velocemente alle email.

Sarò a tua disposizione per aiutarti e consigliarti


senza secondi fini e senza venderti nulla.

Per la prima volta potrai avere a disposizione un


professionista finanziario che curerà i tuoi interessi
prima dei propri, senza dover pensare al bonus
aziendale o a terminare il turno in banca.

Continua a seguirmi sul mio blog


www.protezionefinanziaria.com
e sulla mia pagina Facebook: Protezione Finanziaria

P.S.: Dai sempre un’opportunità alle e-mail che ti


invierò.

Non conterranno mai sterili pubblicità o velati consigli


per gli acquisti.

Mi impegnerò sempre a darti dei contenuti di valore

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 50


P.P.S: In questo report hai scoperto i pericoli più
grandi che minacciano la sicurezza dei tuoi risparmi,
e sai come difenderti dalle principali insidie.

Ma per avere veramente successo negli investimenti


esiste solo un approccio ai risparmi, disciplinato e
metodico, un vero e proprio “Sistema di Investimento”
che richiede e garantisce:

1. ANALISI DETTAGLIATA
2. DIAGNOSI SPECIFICA
3. COSTRUZIONE PROTEZIONE FINANZIARIA
4. CONTROLLO COSTANTE

A presto

Per la tua sicurezza finanziaria.

Luca

Tutti i diritti sono riservati – www.protezionefinanziaria.com 51