Sei sulla pagina 1di 1

c  

: controriforma, si predilige nelle chiese pianta centrale, navata unica, per magnitudine apparente è di Ipparco, che le classifica per luminosità senza tener
cupola, volta a botte, la forma ha il sopravvento sulla funzione, importanza conto della distanza in 6 classi distinte; ora di definisce la magnitudine apparente
scenografica, giardino con anche botanica.
 : semplicità, no secondo la formula m = -2,5log(I) + k. Classificazione Harvard: classificazione
idealizzazione, natura da contemplare (no indagare), luce, chiaroscuro, no spettrale (7 classi spettrali in ordine di temperatura O,B,A,F,K,M) e dividento
riferimenti sacri, spontaneità, naturalezza, realismo, quotidiano.  : massimo ognuna delle sette classi imn nove sottoclassi. Tipo spettrale: caratteristica comune
esponente barocco, fonde le tre arti (architettura, scultura, pittura), teatralità, alle stelle che appartengo no alla stessa classe spettrale. Magnitudine assoluta (M):
movimento, baldacchino s. Pietro e colonnato piazza, effetti prospettici.  : è la magnitudine apparente che la stella avrebbe se si trovasse alla distanza di 10 pc
solo architetto (specializzazione), architettura diventa riferimento alla realtà (32,6 a.l) supponendo nullo l'assorbime nto dello spazio interstellare. M = m +
geometrica, san Carlo 4 fontane, facciata (sinusoide), schema geometrico di 2,5log(100/d^2). La massa delle stelle varia di poco rispetto alle dimensioni quindi si
partenza.  : cappella s. sindone.  : barocco (roccocò, decorazione può intuire che le stelle più grandi hanno densità minore e viceversa. La luminosità
interni) e neoclassicismo (illuminismo, metà secolo, soprattutto ottocento, invece dipende dalla superficie, raggio doppio = luminosità quadrupla. Diagramma
imitazione antichi, soprattutto greci ).  : rappresentazione paesaggi/città, H-R: rappresentazione grafica della relazione fra il tipo spettrale (o T superficiale) e
camera ottica, perfezione della rappresentazione, Venezia .
  : riproduzione la luminosità ( o magnitudine assoluta) delle stelle. Ogni punto del diagramma è
naturale realtà, prospettiva, tonalità chiare, globalità/ dettaglio.  : no camera associato ad una stella e le stelle non sono distribuite in maniera omogenea. Ù
ottica, uso colori (colorismo), meno particolari.  : utopia, architetto, solo Ascissa: temperatura decrescente
disegni, solennità, semplicità, cenotafio di newton.  : gusto architettonico Ordinata: luminosità rispetto al Sole (Sole 1) cr escente. Sequenza principale: è la
tardo-barocco. fascia che attraversa in diagonale tutto il diagramma e comprende la maggior parte
 :    : age of revolutions, romanticism (new sensibility, feelings delle stelle. In basso a destra nane rosse (bassa T e bassa L), in alto a sinistra le st elle
against reason), imagination and childhood, cult of hero, cult of exotic, azzurre (alta T e alta L). Le stelle nella sequenza principale sono nella fas e più stabile
unemployment.    : terror, oppression, mystery, ancient settings, della loro vita. Supergiganti: non appartengono alla sequenza principale e
supernatural beings, darkness.       : epistolary attraversano tutte le classi spettrali nell a zona più alta del diagramma. Giganti: sono
novel (sister, Walton, Frankenstein, monster) science influence, Rousseau͛s natural le stelle fra la sequenza principale e le supergiganti. Nane bianche: sono stelle alla
man, crime against nature, overreacher, do uble (complementary), prejudices, fine della loro vita, dimensioni ridotte e densità altissima.
sublime.  : artist (illuminated printing), songs of innocence/experience, pre -
romantic, imagination over reason, complementary opposites, without contraries
there is no progression, symbols.
   : : XVIII sec, cerca via di mezzo tra razionalismo e empirismo, scritti
precritici, sonni di un visionario. !  "  : distinzione mondo
sensibile/intellegibile, spazio/tempo: forme pure percezione, fenomeno/noumeno.

    # : 1)estetica trascendentale (sensibilità), 2)logica tr. (intelletto),


a)analitica tr., b)dialettica tr. (modi illegittimi, psicologia, teologia, cosmologia).
Giudizi: analitici a priori, sintetici a posteriori/priori. Dati sensibili/ordinati nello
spazio-tempo da sensibilità/intellet to (ordina secondo le categorie, Aristotele: leges
entis, Kant: leges mentis )/Io penso(autocoscienza soggettiva).
   #  :
uomini possono scegliere, volontà, determinazioni volontà: 1)soggettive: massime,
2)oggettive: imperativi a)ipotetici, b)categorici (norma universale, rispetto dignità,
ragionamento razionale).
   " : giudizio determinante (critica
pura)/giudizio riflettente (critica giudizio), sentimento di bello e di sublime.

" :      : formato dal Sole e d ai pianeti che orbitano intorno ad


esso.   $   : Mercurio, Venere, Terra e Marte (densità alta, volume
piccolo, materiali solidi, poca atmosfera).    : Giove, Saturno, Urano e
Nettuno (densità bassa, grande volume). A dividere i pia neti terrestri da quelli
gioviani c'è la      . %    &' # : nascita del sistema
solare 5 miliardi di anni fa, si ruppe il fragile equilibrio in una nebulosa molto fredda
ї collasso gravitazionale, innalzamento della temperatura, formazione di un nucleo
centrale che attira altra materia, materia si dispone su un disco avente l'asse di
rotazione coincidente con quello del nucleo .     : il Sole nella fase iniziale
della sua formazione, prima dell'inizio delle reazioni di fusione nucleare.
 : corpi di roccia o ghiaccio che, aggregandosi, concorrono alla
formazione di corpi più grandi.   #  : corpi che all'inizio della vita del
sistema solare, per successivo accrescimento, avrebbero formato i pianeti.
Composizione chimica dei pianeti dipende dalla distanza dal Sole perché più si
abbassa la temperatura più si condensano gli elementi leggeri. Questa
differenziazione chimica non ha colpito Giove e Saturno che, avendo una massa
molto grande, avevano forza di gravità suf ficiente a trattenere vari elementi della
nebulosa originaria.   $   elementi pesanti.     : elementi
leggeri spinti via dal vento solare.
%   : pianeta più piccolo del Sistema Solare, d simile alla terra, alta escursione
termica, niente atmosfera, 70% ferro.  : dimensioni e densità simili alla terra,
rotazione retrograda , atmosfera densa ci CO2 (effetto serra), T alta. % :
diametro metà della Terra, d cm terra, colore rossastro ї ossidi ferrosi, atmosfera
fatta di CO2 (95%) e azoto (2,5%), 2 satelliti molto piccoli .  : pianeta più
grande, protosole, atmosfera densa H (90%) e He (10%), presenza di un grande
vortice nell'atmosfera, forte campo magnetico.    : schiacciato ai poli, d bassa,
anelli formati da frammenti di ghiaccio e polveri formati da impatto i cui resti non
sono riusciti ad aggregarsi. (  : d bassa e T bassa, rotazione retrograda, assorbe
più di quanto emettere . ) : scoperto perchè influenza l'orbita di Urano, T
bassa, venti forti. c : piccoli corpi rocciosi o metallici in orbita intorno al Sole.
La fascia di asteroidi fra Marte e Giove probabilmente è un pianeta mancato a causa
della forti perturbazioni gravitazionali di Giove.     # : regione si sti ma
possa contenere 100 milioni di corpi minori.      : un corpo di forma
sferica, orbitante intorno ad una stella, non emettente luce propria e non domina
dal punto di vista gravitazionale la propria zona orbitale. )*+ : regione oltre
la fascia di Kuiper nella quale si trovano resti della formazione del sistema solare.
Questi nuclei a volte vengono deviati verso il Sole e diventano comete.
 :
piccolo corpo composto da ghiaccio e polveri in orbita intorno al Sole.
  :
involucro di gas e polveri che avvolge il nucleo solido della cometa
 : è la parte
della cometa contenente gas e polveri spazzate via dal vento solare (formata da gas
ionizzato e di colore azzurro, formata da polveri e di colore giallastro). % : una
scia luminosa nella parte superiore dell'atmosfera provocata da un frammento
(meteoroide). %  : frammento di materiale che ragg iunge la superficie della
Terra.  : una sfera di gas che nel periodo più stabile della sua vita produce
energia dal nucleo con la fusione nucleare di idrogeno e elio . Prima classificazione