Sei sulla pagina 1di 164

IL GIARDINAGGIO

step by step
Andrew Mikolajski

Piante che
amano l’ombra
SENIOR EDITOR Zia Allaway
SENIOR DESIGNERS Rachael Smith, Vanessa Hamilton
PROJECT EDITOR Emma Callery
PROJECT ART EDITOR Alison Shackleton
MANAGING EDITOR Anna Kruger
MANAGING ART EDITOR Alison Donovan
DTP DESIGNER Louise Waller
PICTURE RESEARCH Lucy Claxton, Richard Dabb, Mel Watson
PRODUCTION CONTROLLER Rebecca Short
PHOTOGRAPHY Peter Anderson

Titolo originale
RHS Simple Steps To Success: Plants for Shade
Traduzione: Lara Morello

Pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna


© 2007 by Dorling Kindersley Ltd
80 Strand, London WC2R 0RL
a Penguin Random House Company
Text copyright © 2007 Royal Horticultural Society
Translation copyright © 2016 Dorling Kindersley Ltd
Sommario
I pregi dell’ombra 6
Scoprite la bellezza dei giardini
in ombra e il loro fascino evocativo

Gestire l’ombra 22
Come ottenere il meglio da una zona
ombrosa, migliorare il terreno
e scegliere prati e superfici lastricate

Scegliere le piante 36
Imparate quali sono le piante adatte
per spazi poco luminosi e come coltivarle

Idee per semplici progetti 56


Esempi pratici per creare strutture
e schemi ornamentali

Combinazioni di piante 82
Aggiungete colore e tessitura alle
vostre aiuole e bordure seguendo
queste proposte

Curare un giardino all’ombra 108


Indicazioni utili per mantenere il vostro
giardino in buone condizioni tutto l’anno

Guida alle piante 122


Scegliete le piante giuste per creare
schemi attraenti per tutte le stagioni

Indice 156
Ringraziamenti 160
I pregi
dell’ombra
Potendo scegliere tra una zona
all’ombra e una soleggiata,
la maggior parte dei giardinieri
esperti opterebbe senza esitare
per la seconda, ma così facendo può
sottovalutare la bellezza dei verdi
spazi freschi all’ombra filtrata.
Anche un giardino in piena ombra
ha il suo fascino, specie se riempito
con folte piante. Le idee illustrate
in questo capitolo dimostrano
come ottenere il meglio da una zona
poco luminosa e come la qualità
dinamica del sole – che muta di ora
in ora e di giorno in giorno – possa
essere usata per creare uno
splendido effetto cromatico.
8 I pregi dell’ombra

La bellezza dell’ombra filtrata


L’ombra leggera offerta dagli alberi
decidui è sempre attraente. La sua qualità
cambia di giorno in giorno, man mano
che le foglie spuntano in primavera,
e persino da un istante all’altro, quando
il fogliame è accarezzato dalla brezza.
Foto in senso orario, dall’alto a sinistra
Riflessi scintillanti La presenza dell’acqua è incantevole
in un giardino e attira lo sguardo verso la sua superficie
riflettente. Nonostante non vi siano piante nell’acqua,
in questa piscina di ispirazione araba l’effetto è creato
dall’ariosa tettoia di foglie di un’elegante fila di betulle.
Passeggiata al fresco Un sentiero che conduce
da un’area ombreggiata al sole invita verso la luce.
Qui le bordure fitte di piante, riempite con un mix
informale di arbusti da ombra e perenni scelte per
i fiori o per la forma, favoriscono il relax.
Prato a mosaico L’erba ombreggiata da un albero
sovrastante crea un luogo ideale per un picnic estivo.
Per una distesa verde sotto alberi decidui preferite
ovviamente miscele di semi o zolle che tollerano l’ombra.
Fascino discreto Di tutte le piante che prosperano
all’ombra filtrata, forse le migliori sono gli ellebori
(Helleborus). Sempreverdi e molto resistenti alle malattie,
sono le perenni ideali per il tardo inverno e l’inizio della
primavera. I fiori a calice hanno una gamma di colori che
va dal crema, al bianco, al rosa, al rosso ciliegia e al viola
nerastro. Alcuni presentano vivaci maculature.
La bellezza dell’ombra filtrata 9
10 I pregi dell’ombra

Contrasti in piena ombra


Diverse piante crescono bene in piena
ombra, ma in fase di progettazione
garantite loro un po’ di luce poiché
di solito la sua mancanza ne limita
la fioritura. La gamma di colori sarà
ristretta, ma i fiori, proprio perché rari,
splenderanno come gioielli. Puntate a
un buon insieme di piante sempreverdi
e decidue, con qualche elemento
strutturale forte per un maggior impatto.

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Effetto sottobosco Questa disposizione appare molto
naturale, ma è stata predisposta con cura per sfruttare
tutte le possibilità. Felci, sempre un’ottima scelta a patto
che il terreno sia abbastanza umido, e digitale (Digitalis
purpurea) creano una combinazione perfetta. Qui il bianco
risplende all’ombra. La bugola (Ajuga reptans) sullo
sfondo porta spighe di fiori estivi blu simili a piccole
pagode. Ne esistono anche varietà a fiore bianco e rosa.
Un recinto all’ombra Un cortile recintato può ricevere
poca o nessuna luce solare, ma qui questo problema
è stato trasformato in vantaggio; grazie a un ambiente
chiuso e umido, il muschio prolifera e la sua presenza
è un ornamento per i tradizionali mattoni a spina di pesce
della pavimentazione. Hosta, felci ed edera completano
il quadro. Attenzione però: il muschio può diventare
scivoloso, specie con la pioggia, e le lumache amano
molto queste situazioni.
Un’oasi al fresco In questo sofisticato giardino urbano
il minimalismo la fa da padrone e le piante da ombra
sono state scelte per fare da sfondo alla bellissima panca
di quercia, il vero punto focale. Invita a sedersi e rilassarsi
sotto un tetto di foglie, apprezzando il contrasto nelle
forme e nella consistenza del fogliame. Le piante a foglia
larga danno un tocco subtropicale.
Accenti vivaci Tra le piante che fioriscono in piena
ombra, i ciclamini (Cyclamen spp.) sono tra le più belle:
di piccole dimensioni, ma affascinanti se piantati
in massa. I fiori si presentano in molte tonalità di rosa,
rosso carminio e bianco. La maggior parte ha foglie
marmorizzate che aggiungono interesse.
Contrasti in piena ombra 11
12 I pregi dell’ombra

Ombra durante il giorno


L’ombra cambia nel corso della giornata,
come pure da stagione a stagione.
In inverno il sole è più basso, quindi
le ombre sono più lunghe, mentre in
estate la luce inonda molto più a lungo
il giardino. Questo cortile mostra quanto
drasticamente chiarore e oscurità
possano variare durante un solo giorno.
Foto in senso antiorario, dall’alto
Mattina La posizione di questa casa e il muro di confine
basso a est implicano che in una giornata limpida
una parte del giardino esposta a nord viene inondata
dalla luce mattutina. Il sole del mattino può essere forte,
ma è probabile che la temperatura sia bassa, specie dopo
una notte fresca. I muri perimetrali, che fanno ombra,
forniscono anche riparo quindi l’area pavimentata
diventa un angolo piacevole per la colazione.
Mezzogiorno Nel giro di poche ore, tuttavia, il sole si
allontana. La casa getta un’ombra completa su metà della
zona coperta con ghiaia dietro l’area pavimentata, che
non godrà più della luce diretta fino al mattino seguente.
Da questo momento le piante in vaso che si trovano qui
restano all’ombra. Mentre questa zona è fresca, il retro del
giardino diventa un vero rifugio per il sole e il calore può
essere piuttosto intenso; anche le pietre chiare riflettono
la luce e trattengono il calore, creando l’ambiente adatto
per le graminacee mediterranee che vediamo.
Sera All’ora dell’aperitivo, il giardino non è più colpito
dalla luce diretta e diventa un angolo fresco e
ombreggiato, molto gradito se la giornata è stata calda.
La ghiaia e gli elementi di pietra emettono calore residuo,
che invita a trattenersi anche dopo il tramonto.
Tarda estate Il sole è molto più alto in estate e le ombre
sono più corte, specie verso mezzogiorno. Anche se
questo giardino è in prevalenza ombreggiato, c’è ancora
abbastanza luce indiretta da renderlo un’area piacevole
per rilassarsi e intrattenersi all’aperto. Sono state scelte
piante a foglie verdi, che in genere tollerano livelli di luce
più bassi. Le graminacee, sia in vaso sia piantate attraverso
un telo da pacciamatura sotto la ghiaia, sono un’ottima
scelta e restano belle a lungo.
Ombra durante il giorno 13
14 I pregi dell’ombra

Ombra nel corso dell’anno


I cambiamenti nell’angolazione del sole Foto da sinistra
Primavera Dopo l’equinozio, momento in cui la
comportano livelli di luce differenti quantità di sole e ombra è bilanciata, la luce inizia
da una stagione all’altra. Valutare quindi ad aumentare drasticamente e le ombre si accorciano
man mano che il sole si fa più alto nel cielo. Gran
l’esposizione che riceve un giardino
parte degli alberi e degli arbusti decidui, oltre che dei
in periodi diversi aiuta a pianificare rampicanti fatti crescere su tralicci e pergolati, hanno
la messa a dimora durante tutto l’anno. ancora tempo prima di sviluppare il loro pieno corredo
di foglie, permettendo alle piante basse di sfruttare
la luce che filtra attraverso di essi.
Ombra nel corso dell’anno 15

Estate Questa è la stagione dei grandi contrasti. A più lunghe, e mentre le foglie cambiano colore, appassiscono e
partire dal giorno più lungo e per circa 6-8 settimane cadono, alberi e arbusti decidui offrono un’incantevole ombra
il sole è molto forte. A mezzogiorno è praticamente filtrata. È il periodo adatto per dedicarsi ai lavori in giardino
a picco e le ombre sono corte. Alberi e arbusti sono sfruttando le ore di luce che diminuiscono ogni giorno.
in pieno rigoglio e gettano un’ombra fitta, come pure Inverno È un periodo di quiete, in cui gran parte dei giardini
le perenni alte. Le strutture architettoniche, come ha un aspetto nudo e spoglio. Non mancano le giornate
le pergole, offrono perciò una fresca oasi. limpide e senza nubi, ma le ombre sono lunghe e alcune zone
Autunno Gran parte dei giardinieri, e non solo che godono del sole in estate ora invece non ricevono luce
chi coltiva frutti, ama questa stagione. Tornato diretta. Per contrastare questo scenario brullo, potete
a un’angolazione più bassa, il sole getta ombre aggiungere qualche pianta invernale.
16 I pregi dell’ombra

Ombra creata da pareti e divisori


In molti giardini l’ombra è fornita privato e rilassante. Qui vediamo alcuni sistemi
da elementi esterni, da muri e pareti ingegnosi per trasformare a proprio vantaggio
di confine, fatti per creare uno spazio un elemento apparentemente negativo.
Ombra creata da pareti e divisori 17

Foto in senso orario, da sinistra


Influenze esterne Le case vicine e altri edifici creano
ombra e un senso di chiusura che può apparire, secondo
i punti di vista, tanto minaccioso quanto confortante.
Questo giardino prende in prestito la casa accanto
e un muro di confine per creare una sorta di nicchia,
un rifugio di foglie rigogliose e vivaci giochi d’acqua.
Confini boscosi Affrontare qualsiasi problema in termini
di progettazione spesso può portare a una soluzione
elegante. Qui sembra che i pannelli del recinto abbiano
stabilito la messa a dimora: le piante orizzontali
rappresentate dalle felci ammassate contrastano con la
verticalità delle betulle (Betula) e delle digitali (Digitalis).
Muri coperti Un muro all’estremità di un giardino o un
altro edificio possono essere facilmente ravvivati da piante
rampicanti, molte delle quali fioriscono all’ombra quanto
al sole. Alcune rose rampicanti tollerano l’ombra – questa
è ‘Kathleen Harrop’ – e in estate offrono un sontuoso
spettacolo di fragranti fiori rosa pallido.
Stile orientale Un aspetto importante della
progettazione di un giardino è l’integrazione, il modo
in cui tutti gli elementi in uno spazio si accordano tra loro.
Questi pannelli di bambù usati come schermo danno
un tocco orientale, quasi subtropicale, che si riflette nella
scelta delle piante: Hosta a foglia larga e felci, entrambe
adatte all’ombra.
18 I pregi dell’ombra

Tipi di ombra
L’ombra può variare in base al tipo
di pianta che la genera. Alberi e arbusti
sempreverdi, che diventano molto fitti,
ne creano una profonda quanto quella
di un muro, mentre le piante decidue
lasciano passare la luce in primavera
e con il vento, facendo più ombra
nel periodo di pieno rigoglio.
Foto in senso orario, dall’alto a sinistra
La tettoia sul cortile Le siepi basse sono l’ideale per
definire un’area senza tagliarla fuori dal resto del giardino.
In inverno, le betulle (Betula) spoglie lasciano intravedere
la zona semi formale, mentre in estate, quando sono
coperte di foglie, l’area al di sotto diventa un luogo fresco
e invitante per un pasto all’aperto. Le betulle hanno
il vantaggio della corteccia bianca lucida, ma esistono
alternative attraenti, con bellissimi fusti e tronchi, come
sorbi (Sorbus), tigli (Tilia), Populus x jackii ‘Aurora’
e l’albero dei sigari (Catalpa bignonioides).
Acque fresche Quando il terreno è sufficientemente
umido, le piante da palude crescono rigogliose, sebbene
alcune siano adatte solo per giardini ampi. Gunnera,
al centro di questo schema, ha le foglie più grandi
di qualsiasi altra pianta rustica – hanno un diametro
di 2 m o più, su fusti alti quasi quanto un uomo – e muore
in inverno. Alle spalle di queste piante amanti dell’umidità,
si notano salici altissimi e altri alberi che in estate gettano
ombra su questa fresca oasi.
Un sentiero nella giungla Ci sono piante che per
quanto rustiche creano un effetto esotico e possono
essere usate per dare un look tropicale al giardino.
La felce arborea (Dicksonia antarctica) e la palma cinese
(Trachycarpus fortunei) sono piante da giungla che
tollerano l’ombra. Le loro fronde mantengono fresche
le più versatili graminacee, felci e primule candelabro in
questo schema, disposto lungo un ruscello. Come molte
piante da ombra, qui il verde è il colore dominante,
ravvivato da macchie arancioni, viola e rosa.
Tipi di ombra 19
20 I pregi dell’ombra

Tipi di ombra continua


Tipi di ombra 21

Foto in senso orario, da sinistra


Fiammelle Le Kniphofia rosso fuoco del Sudafrica,
di solito ritenute amanti del sole, fioriscono bene anche
all’ombra leggera, ma non amano l’eccessiva pioggia in
inverno. Sono il particolare dominante di questo schema
caldo, ombreggiate dalle foglie giallo burro di una Ulmus
glabra ‘Lutescens’ e fiancheggiate dal ligustro dorato
(Ligustrum ovalifolium ‘Aureum’). L’erba stella (Alchemilla
mollis) sullo sfondo cresce ovunque. In uno spazio più
limitato usate Kniphofia, più piccola, come la ‘Little Maid’.
Miscela di fiori Può essere difficile trovare piante da
mettere accanto a una siepe, poiché questa crea un’ombra
pesante e asciuga il terreno attorno, ma Rosa rugosa
è robusta e forte, e tollera entrambe queste condizioni.
Diversamente da altre rose arbustive, forma un gradevole
cespuglio coperto di belle foglie e fragranti fiori estivi
bianchi o rosa. I gerani rustici si accompagnano bene a
queste rose e c’è abbastanza sole da incoraggiare a fiorire
anche Brachyglottis, dalle foglie argentate, sul davanti.
Sottile eleganza Qualsiasi bordura ombreggiata sarà
soprattutto verde, ma con le piante giuste può avere
anche con quel colore toni che creano movimento. Zone
coperte con la stessa pianta sono spesso più d’effetto
di un insieme di tipi diversi, come mostra qui il tappeto di
polmonarie, una buona alternativa a Hosta in un giardino
infestato dalle lumache. L’ombra è fornita dalla serie di
arbusti sullo sfondo e dal fogliame dell’iris spigato, mentre
le sfere di bosso regalano consistenza e maggiore altezza.
Una cascata di rose Alcune rose rampicanti
e sarmentose tollerano l’ombra e la creano se condotte
su un pergolato o un’altra struttura verticale. La Rosa
‘Veilchenblau’, per esempio, è apprezzata per i suoi
grappoli di fiori blu-violetto – colore insolito per le rose
– che sbocciano a profusione a inizio estate.
Gestire
l’ombra
I giardini ombreggiati sono spazi
bellissimi e rilassanti, e questo
capitolo mostra come creare
un’oasi fresca in quelli con un’area
soleggiata, che si arricchisce così di
piante che altrimenti non potrebbero
crescere. Di contro, una zona molto
scura e freddo-umida può essere
opprimente e limitare la scelta di
cosa mettere a dimora. Se è questo
il vostro problema, qui scoprirete
come illuminare e trasformare il
giardino in uno spazio più invitante.
Troverete anche suggerimenti
per scegliere il prato giusto o
rivestimenti da inserire nel vostro
spazio, informazioni sui diversi
tipi di terreno e come migliorarli.
24 Gestire l’ombra

Creare ombra con muri, recinti e paraventi


È facile desiderare e apprezzare la
bellezza dell’ombra finché il sole batte
forte in estate e si sente il bisogno
di un riparo fresco. Qui vediamo alcuni
semplici modi per creare ombra senza
sacrificare il bisogno di luce delle piante.

Il bellissimo bambù
È possibile nascondere un brutto recinto con pannelli
di bambù (viene venduto anche in rotoli), che qui si
abbinano allo schema orientale: un bambù vivo che tollera
l’ombra è stato piantato davanti, mentre i gigli giallo oro
sono in un contenitore di ceramica orientale. Alternative
a questo tipo di copertura sono il salice o il nocciolo
intrecciato, entrambi più adatti a uno schema rustico.

Muri eleganti L’ombra offerta da un muro ha un ottimo Un fresco pergolato Questa panca sotto un tetto di
potenziale. Qui la parete è stata dipinta di bianco per foglie ha un doppio scopo: in alcune ore del giorno può
aumentare la luce e favorire i gerani che amano il sole. catturare il sole, mentre in altri momenti offre un riparo
Le lobelie creano un bellissimo contrasto di forme. Se ombreggiato per sfuggire ai raggi più cocenti. Il glicine
coltivate in piccoli vasi, le piante che di solito amano il sole in inverno perde le foglie, lasciando passare più luce.
crescono meglio con un po’ di ombra perché il terriccio, Ricordate anche che le strutture solide come questa
non abbondante nei contenitori, asciuga più lentamente. fanno ombra alle piante disposte vicino.
Creare ombra con muri, recinti e paraventi 25

Ombra filtrata
Un graticcio ricoperto di piante
è utile per dividere il giardino
e allo stesso tempo lascia
intravedere gli spazi al di là. Una
pianta ideale per questa doppia
funzione è il luppolo (Humulus
lupulus ‘Aureus’), rampicante
perenne che ogni anno d’inverno
si spoglia completamente delle
foglie dalla cima alla base,
lasciando libera la vista, mentre
in estate ricoprirà del tutto
il supporto. Questa pianta
ha bisogno di luce per produrre
il giallo intenso delle foglie, ma
è anche ottima per fare ombra
alle perenni piantate ai suoi piedi.

Caldo cocente
In un’area molto aperta, in alcuni
periodi si può sentire il bisogno
di creare ombra. È facile costruire
una struttura a baldacchino
o a vela come questa, sempre
che abbiate dimestichezza con
le tende da campeggio. Lasciatela
fissa nei momenti più caldi o
spostatela di volta in volta dove
serve. Anche le piante trarranno
beneficio da questo riparo,
soprattutto se sono soggette
a bruciarsi facilmente. Se lasciate
la tenda esposta alla pioggia,
asciugatela bene prima di riporla
per evitare la formazione di muffa.
26 Gestire l’ombra

Creare ombra con alberi e arbusti


Creare una zona ombreggiata
con le piante è facile, e anche
se alberi e arbusti impiegano
diversi anni per crescere, la
vostra pazienza sarà premiata
dall’effetto che otterrete.

Effetto bosco Se vi piace stare in mezzo agli alberi ma


disponete di poco spazio, piantatene solo alcuni piccoli
e sottili, come le betulle (Betula). La loro ombra filtrata
vi permetterà di disporvi piante anche sotto e vicino.
Creare ombra con alberi e arbusti 27

Tunnel di foglie Gli alberi fatti crescere fino a formare Combinazioni di piante Usate varie piante più basse
un arco o un tunnel possono fare ombra a un sentiero che che si facciano ombra tra loro. Qui Heuchera, amante
porta da un’area all’altra del giardino. Il nocciolo (Corylus), dell’ombra, si ripara nell’abbraccio di una sfera di Hebe
il laburno e il faggio (Fagus) sono tutti adatti. e tasso, mentre le piante sul davanti sono al sole.

Schermi sempreverdi La vecchia statua sembra aver Ombra di stagione Mescolare sempreverdi e decidue
colto un po’ dell’umore mesto della siepe di tasso (Taxus) ha effetti dinamici. L’ombra delle seconde varia durante
sempreverde, ma le campanule bianche ravvivano l’anno, mentre le prime mantengono una presenza
il quadro e crescono più in fretta di quanto non si pensi. costante. Tutte si possono potare per un effetto-scultura.
28 Gestire l’ombra

Illuminare zone ombreggiate


Con alcune tecniche mirate è
possibile portare luce, o almeno
una sua parvenza, in aree
prevalentemente ombrose.
Pensate concettualmente,
non letteralmente.

Dipingere i muri di bianco Un muro bianco riflette


la luce e sembra risplendere anche se non riceve il sole
diretto. Ravvivate un cortile chiuso con un po’ di pittura,
usando questa tinta o un altro colore chiaro.
Illuminare zone ombreggiate 29

Pallidi accenti Grazie alla luce che riflettono, gli oggetti Vasi luminosi Sembra banale, ma usare vasi bianchi
bianchi sembrano sempre più grandi di quanto non siano. o di colore chiaro dà luce a un patio ombroso. Meglio
Rodgersia aesculifolia ha fiori chiari, bianco-rosati, che optare per la terracotta invetriata, facile da pulire;
spuntano a inizio estate e richiamano la corteccia lucente quella verniciata invece sviluppa presto macchie di alghe
delle betulle (Betula). e la plastica bianca si deteriora col tempo.

Creare cupole verdi


Alberi e arbusti alti fanno di certo ombra, ma a volte la luce e ottenere il duplice vantaggio di sole-ombra.
vanno «guidati» per fornire la privacy necessaria. Per i rami più grossi usate una sega per potare e praticate
È possibile tagliare alcuni rami inferiori per far filtrare 2 tagli in modo da non spezzare e danneggiare la pianta.

Prima tagliate sotto il ramo, segando fino a metà, poi iniziate Rimuovere i rami inferiori e qualcuno dalla corona permette
dall’alto a tagliare l’altra metà finché i due punti non si incontrano. alle perenni sottostanti di ricevere luce sufficiente per la fioritura.
30 Gestire l’ombra

Prati e superfici alternative


Tutti i giardini hanno bisogno di aree
aperte dove rilassarsi, ed esigenze e stili
diversi richiedono la scelta di superfici
differenti: optate per quelle giuste
per voi e il vostro spazio verde.

Toni di verde L’erba è soffice da calpestare ed è


la superficie ideale per un giardino rustico o informale.
In un’area racchiusa è essenziale scegliere una miscela
di semi o zolle che tollerano l’ombra.
Prati e superfici alternative 31

Pavimentare Ideale per zone molto trafficate, la Superfici in legno I rivestimenti di legno possono
pavimentazione è un’ottima opzione. Badate alla crescita apparire molto sofisticati, specie in un giardino urbano.
di muschi e licheni tra le piastrelle: quando si bagnano Ma poiché è un materiale più soggetto a usura rispetto
possono far scivolare anche il giardiniere più esperto. le pavimentazioni in piastrelle, ha una durata più breve.

Ghiaia Pochi giardinieri dovrebbero avere difficoltà


a posare la ghiaia: basta stenderla su un tessuto non
tessuto. La ghiaia è perfetta per le zone ombreggiate
perché riflette la luce e non diventa scivolosa se si bagna.
32 Gestire l’ombra

Zone d’ombra per le piante di casa


È utile ricordare che molte piante
domestiche provengono dalla foresta
pluviale, dove i livelli di luce sono scarsi.
Questo spiega perché in estate crescono
bene all’ombra, all’aperto, quando la
temperatura notturna non si abbassa
troppo.

Usare pesticidi e fungicidi Le piante coltivate in casa


sono soggette a una serie di parassiti e malattie. Certo al
chiuso la varietà di insetti è minore, e ciò aiuta a controllare
alcuni parassiti, come gli afidi, e la minore circolazione
d’aria impedisce lo sviluppo di funghi. Tuttavia, se le vostre
piante soccombono a malattie, per applicare i pesticidi
spostatevi all’aperto, in giornate senza vento, quando
il prodotto non rischia di essere soffiato via.

Mescolare piante da appartamento con aiuole


estive Molto apprezzate per il loro fogliame, le piante
domestiche possono costituire un’aggiunta di grande
effetto agli schemi delle aiuole o ai contenitori all’aperto.
Falangi (Chlorophytum) e Tradescantia rampicanti sono
ottimi candidati, ma prima bisogna farli acclimatare.
Per rinforzare le foglie delicate, dalla tarda primavera
in poi teneteli all’aperto per periodi sempre più lunghi
durante il giorno. Scegliete un luogo riparato, dove
l’escursione termica sia inferiore a quella di un giardino
aperto e le piante siano protette dal vento forte.

Incoraggiare Cymbidium a fiorire Tra le orchidee


comunemente coltivate come piante da appartamento,
le Cymbidium si distinguono per il loro bisogno di
temperature variabili alla fine della stagione vegetativa,
per incoraggiare la fioritura dell’anno seguente. Il modo
più semplice per soddisfarlo è posizionare le piante
all’aperto durante l’estate e l’inizio autunno, in un luogo
riparato e all’ombra, quando le temperature notturne
iniziano a calare. Riportatele all’interno in anticipo rispetto
le prime gelate. Nel tardo inverno alla base della pianta
spunteranno grandi steli fioriti, che produrranno
una quantità di fiori da metà primavera in poi.
Zone d’ombra per le piante di casa 33

Creare un bellissimo schema su un terrazzo


ombreggiato Le piante in vaso – comprese quelle
da appartamento – possono avere vita vagabonda,
ed essere spostate in casa e all’aperto. Questo schema
dall’aspetto subtropicale composto da piante delicate
e rustiche abbellisce un’area all’ombra su terrazzo.
34 Gestire l’ombra

Migliorare il terreno dei luoghi all’ombra


La lavorazione del terreno è una parte
importante del giardinaggio. Mantenerlo
in buone condizioni è un processo che
ripaga e permette alle piante di rendere
al massimo.

Ammorbidire il terreno Il terriccio da giardino fatto


in casa – da non confondere con il terriccio da vaso
che si compra in sacchi – è il massimo per ammorbidire
il terreno: ne migliora la struttura, apre sacche d’aria
nell’argilla pesante e lega la sabbia in grumi.

Terriccio fatto in casa Per ottenere un’ottimo compost,


usate la più ampia gamma di materiali possibile: bucce
di verdura, frutta e verdura passate, erbacce annuali,
sfalci d’erba, gusci di uova, giornali e cartoni spezzettati.
I residui della potatura delle conifere e le foglie di
sempreverdi, invece, non si decompongono facilmente.
L’urina umana – se trovate un sistema discreto di deposito
– e il concime animale sono ottimi. Create strati scomposti
in un contenitore apposito. L’ideale è rimestare il compost
ogni 2 o 3 settimane per accelerare il processo.
Il terriccio è pronto da usare quando è bruno, friabile,
ha un odore dolciastro, e quando i singoli elementi non
sono più distinguibili l’uno dall’altro, di solito dopo circa
12 settimane, a volte di più.

Usare il terriccio Potete applicare il compost in diversi


modi: se state creando una nuova bordura, scavate prima
il terreno, poi inserite il compost con un secchio. Se invece
state inserendo nuove piante in una bordura esistente,
aggiungetene qualche manciata alla base dei fori di
impianto. Si può anche spargere sul terreno in autunno o
in primavera per migliorarlo e come pacciame anti erbacce
(a destra). Non è adatto invece come sostituto del terriccio
da vaso perché è pieno di microbi, mentre il terriccio da
vasi è sterile.
Migliorare il terreno dei luoghi all’ombra 35

Migliorare il terreno pesante È facile capire se il terreno


è pesante: se si attacca agli stivali quando è bagnato,
forma pozzanghere quando piove, crepe col clima secco,
e a volte mostra una pellicola rivelatrice di alghe verdi in
superficie, ha un alto contenuto di argilla che impedisce
all’acqua di drenare velocemente. Una soluzione semplice
è di inserire pietrisco al suo interno. Si può acquistare in
sacchetti nei centri di giardinaggio e nei negozi del
fai-da-te, ma per trattare un’area estesa è più economico
rivolgersi a un rivenditore di materiali edili. Verificate
che il prodotto sia adatto all’uso in giardino. Per i terreni
molto argillosi, incorporatene una carriola ogni metro
quadro.

Rimuovere le erbacce Le infestanti sono piante vigorose


che assorbono l’umidità e i nutrienti del terreno a danno
delle altre piante. Controllarle è una parte importante
della gestione di un giardino. Quando lavorate un’area
prima di piantare, rimuovetele tutte, specie quelle perenni,
che hanno radici profonde e che si allargano. I semi
si possono eliminare con la zappa. In caso di forte
infestazione, può essere necessario applicare un erbicida.
Per ulteriori consigli su come risolvere il problema leggi
con cura il capitolo dedicato (vedi pp. 112-113).

Pacciamare Il pacciame è una copertura di superficie


applicata attorno alle piante, direttamente sul terreno.
Aiuta a eliminare le infestanti, ma in alcuni casi ha anche
altri benefici. Il compost da giardino, per esempio, si
adatta a vari luoghi; i vermi trascinano il materiale nei loro
tunnel, aerando il terreno e aprendone la struttura.
Il pacciame inoltre si decompone lentamente, rilasciando
nutrienti nel terreno.
Il pietrisco è decorativo ma non nutre le piante. I trucioli
di corteccia sono un’alternativa biologica: col tempo
si decompongono e migliorano la struttura e la fertilità
del terreno, ma lo privano di azoto. Per contrastare questo
effetto, in primavera aggiungete concime ricco di azoto.
Scegliere
le piante
Decidere quali piante coltivare,
specie in una zona ombreggiata,
può mettere in difficoltà molti.
Questo capitolo vi aiuterà a
scegliere, suggerendo quali piante
amano l’ombra e su come usarle
e coltivarle nel vostro giardino.
Prima di decidere verificate quante
ore di luce ha l’area interessata,
poiché ci sono piante che rendono
meglio almeno con qualche ora
di sole al giorno, altre che invece
crescono benissimo anche senza
luce diretta.
38 Scegliere le piante

Identificare le piante che amano l’ombra


Un mantra comune del giardinaggio
dice che bisognerebbe limitare la scelta
delle piante a quelle adatte a fiorire nelle
condizioni del proprio giardino: ma
come si fa a capire quali amano l’ombra?

Le foglie argentate amano il sole Con alcune


eccezioni, le piante a foglie argentate o grigie non
crescono bene all’ombra. Le loro foglie in realtà sono verdi,
ma hanno un rivestimento in forma di peluria, polvere
o cera, che le protegge dal sole: più fa caldo, più questo
si sviluppa, e sono sempre al massimo in pieno sole.

Perenni per l’ombra Al contrario, le piante con foglie


di consistenza sottile, come molte Hosta e polmonarie,
in pieno sole si bruciano e stanno meglio all’ombra.
Quelle con foglie variegate hanno bisogno di un po’
di sole: all’ombra totale le foglie tendono a regredire
al verde uniforme. Sistematele dove possano ricevere il
sole per qualche ora ogni giorno – ma non quello cocente
di mezzogiorno, in estate – oppure dove ci sia una leggera
copertura che lasci filtrare l’ombra. Le perenni coltivate
per i fiori, come le peonie, vengono spesso descritte nei
cataloghi di orticultura come adatte alle due condizioni.
In realtà fioriscono con maggiore abbondanza al sole,
ma i fiori durano più a lungo e mantengono meglio
il colore all’ombra.

Effetto felce Le felci sono piante primitive che non


fioriscono in modo convenzionale. Sono diffuse in natura
e la maggior parte preferisce terreni umidi, in luoghi
ombreggiati. Spesso si trovano nei boschi o vicino
all’acqua. Se osservate da vicino, le fronde mostrano
una grande varietà, molte sono increspate, crestate
o non sviluppate. In giardino le felci sono eccellenti per
ravvivare gli angoli bui e spogli, e sono sempre un’ottima
scelta accanto a specchi d’acqua o in un giardino roccioso.
Diventano molto attraenti all’ombra filtrata, sotto alberi
decidui. In un cortile all’ombra si possono coltivare con
successo in vaso, a patto di tenerle ben annaffiate. Le
sempreverdi creano un notevole effetto in un giardino
d’inverno.
Identificare le piante che amano l’ombra 39

Arbusti per l’ombra In natura, le piante arbustive


spesso formano il sottobosco delle foreste e si estendono
negli spazi freschi, tra gli alberi più alti. Allungandosi verso
la luce che filtra dall’alto, col tempo possono diventare
anch’essi simili ad alberi. Perlopiù sono piante resistenti.
Molti arbusti coltivati oggi provengono dai boschi e
amano l’ombra; alcuni, come Sarcococca mostrata qui,
possono essere usati per ricoprire il terreno. Gli arbusti
a foglie larghe, come Hydrangea, apprezzano in particolar
modo il riparo fornito dalle piante più alte, mentre
quelli a fioritura primaverile, come i rododendri e
le camelie, se poste all’ombra leggera regalano settimane
di fioriture spettacolari. Se non avete un terreno acido,
coltivate le ultime due in vaso.

Luce in inverno La maggior parte dei bulbi che


fioriscono da fine inverno a primavera ama il sole,
ma possono essere coltivati in zone prevalentemente
ombreggiate in periodi più tardi. Usatele per tappezzare
il terreno sotto gli alberi decidui, dove completeranno
il ciclo di crescita mentre gli alberi sono ancora senza
foglie. Quando queste ricominceranno a schermare
il sole – di solito in tarda primavera – i bulbi saranno
scomparsi sotto terra. A questo scopo scegliete bucaneve
(Galanthus), crochi, anemoni e giunchiglie a fioritura
precoce (Narcissus). Gran parte dei tulipani fiorisce
troppo tardi per essere usata in questo modo.

Arrampicarsi verso il sole Le piante rampicanti


sono abitanti dei boschi. In natura strisciano sul terreno
finché non trovano una pianta ospite adatta su cui
si arrampicano con grande vigore, fino a raggiungere
la chioma, dove si espandono rigogliose rivolgendo i fiori
verso il sole. Nei giardini, apprezzano il fresco attorno
alle radici e si allungarno verso la luce. Piantatele su muri
ombreggiati, fatele salire su alberi già consolidati
o serpeggiare attraverso un gruppo di arbusti misti.
Dove possibile, conducete i fusti in orizzontale, per evitare
che i fiori spuntino solo sulla parte alta della pianta.
40 Scegliere le piante

Alberi e arbusti
Arbusti e alberi sono piante che
offrono tutto l’anno una solida
presenza: offrono foglie e fiori colorati
in estate e un effetto architettonico
di rami e tronchi in inverno.
Alberi e arbusti 41

Alberi e arbusti per ombra fitta I sempreverdi con


foglie spesse e lucide crescono bene all’ombra fitta, ma
potrebbero fiorire meno. Vengono apprezzate soprattutto
come piante da sfondo ad altre più vistose. Imparando
a conoscerle si arriva ad apprezzare il loro fascino discreto:
molte hanno un aspetto gradevolissimo. Le piante adatte
al taglio topiario, come il bosso (Buxus), l’alloro del
Portogallo (Prunus lusitanica) e il tasso (Taxus) sono ideali
da piantare in vaso in un cortile ombroso.

Aucuba japonica Osmanthus decorus


Buxus sempervirens Prunus laurocerasus
Daphne laureola Sarcococca
Ilex aquifolium Taxus baccata
Lonicera pileata Vinca

Alberi e arbusti per ombra leggera o filtrata Le


piante con foglie morbide rischiano di bruciarsi in pieno
sole, e di solito non tollerano luoghi ventosi ed esposti.
Se il vostro giardino è riparato e ombroso, potete risolvere
entrambi i problemi. È importante che gli arbusti coltivati
per i fiori primaverili, come le camelie, ricevano luce
sufficiente e la posizione migliore è quella in cui il sole cade
filtrato, come accanto ad alberi decidui e graticci. Le piante
con foglie variegate hanno bisogno di un po’ di luce.

Acer palmatum Paeonia


Berberis darwinii Philadelphus
Camellia Pieris japonica
Dicksonia antarctica Rhododendron
Hydrangea Skimmia japonica

Suggerimenti per la coltivazione di alberi e arbusti


Tutori I tutori aiutano gli alberi a sviluppare un tronco
dritto e impediscono alla pianta di cadere, specie in una
zona ventosa. Durante la messa a dimora, dopo aver
posizionato l’albero nella buca, inserite il tutore ad angolo,
in direzione opposta a quella del vento prevalente,
evitando le radici. Legate l’albero al tutore con un laccio
di gomma e allentatelo man mano che il tronco ispessisce.
Rimuovete il tutore dopo tre anni.
Mantenimento Per consolidarsi molti alberi e arbusti
richiedono annaffiature frequenti e generose durante la
prima primavera e l’estate dopo la messa a dimora, e per
uno o due anni in caso di siccità. Una volta stabilizzati, le
annaffiature extra non sono più indispensabili. Agli arbusti
giova una dose annuale di concime generico, in primavera.
42 Scegliere le piante

Perenni
Le perenni vivono a lungo ma non
hanno una struttura legnosa. In inverno
la maggior parte secca, ricrescendo poi
la primavera seguente.
Perenni per ombra fitta Alcune amano l’ombra e
riescono persino a fiorire, per quanto in modo contenuto.
Il terreno inoltre asciuga meno velocemente, e questo
è utile a molte piante. Gran parte delle felci cresce bene
all’ombra fitta e con terreno ragionevolmente umido.

Brunnera macrophylla Hosta a foglia semplice


Convallaria majalis Lamium maculatum
Dryopteris filix-mas Polygonatum x hybridum

Perenni per ombra leggera o filtrata Un gran


numero di perenni cresce bene in luoghi leggermente
ombreggiati. Persino quelle raccomandate per il sole
tollerano l’ombra e apprezzano il terreno fresco, ma non
fioriscono in modo altrettanto abbondante. Nel dubbio,
interrate la pianta e attendete: quelle che non crescono
bene, in primavera o in autunno possono essere spostate
altrove. Gran parte delle perenni è molto docile e non
risente del passaggio.

Ajuga reptans Helleborus


Alchemilla mollis Heuchera
Bergenia Kirengeshoma palmata
Dicentra spectabilis Paeonia
Geranium macrorrhizum Tellima grandiflora

Suggerimenti per la coltivazione delle perenni

Annaffiare e nutrire Mantenete le perenni ben


annaffiate durante la prima stagione di crescita, dopo
la messa a dimora, specialmente nei periodi secchi.
In primavera incorporate concime generico nel terreno
attorno alla pianta; in primavera o in autunno spargete
sul terreno una pacciamatura di materiale organico,
terriccio da giardino o concime ben maturo.
Mantenimento Tagliate i fiori appassiti dopo la fioritura.
Se dopo qualche anno formano un insieme troppo fitto,
cavate dal terreno le piante in primavera o in autunno e
dividetele in piccoli gruppi, separandole a mano o usando
due forche, poste al centro della zolla e schiena contro
schiena, o con un coltello affilato da giardinaggio.
Ripiantate le parti migliori e gettate quelle vecchie.
Perenni 43

Perenni produttive Molte perenni amanti dell’ombra


crescono in fretta senza problemi. Si infittiscono in uno
splendido insieme, ma appassiscono in inverno. Piantate
attorno bulbi primaverili per riempire il vuoto stagionale.
44 Scegliere le piante

Bulbi
Sono piante perenni con
il particolare andamento
di sbocciare e poi andare a
riposo «sparendo» sottoterra
quando le condizioni sono
sfavorevoli alla crescita,
di solito nei periodi gelidi
in inverno e in quelli siccitosi
in estate.

Bulbi primaverili Molti bulbi fioriscono


nei primi mesi dell’anno e sono preziosi
per le belle macchie di colore che formano
quando il giardino inizia ad emergere dal
sonno invernale. I bucaneve (Galanthus)
e l’aconito invernale (Eranthis) sono i primi,
seguiti da crochi, giunchiglie (Narcissus)
e campanelle (Hyacinthoides). Usatele per
tappezzare il terreno sotto alberi e arbusti
decidui, oppure sui prati. Sono perfette
anche in vaso. I crochi si vendono spesso
in un mix di colori: bianco, giallo e viola.
Potete piantarli, lasciarli fiorire, poi
eliminare il colore che vi piace meno. Hyacinthoides creano una romantica distesa blu a inizio primavera.

Camassia leichtlinii
Crocus chrysanthus ‘E.A. Bowles’
Crocus ‘Dutch Yellow’
Crocus tommasinianus
Crocus vernus ssp. albiflorus ‘Pickwick’
Eranthis hyemalis
Fritillaria meleagris
Galanthus elwesii
Galanthus nivalis
Hyacinthoides non-scripta
Muscari armeniacum
Narcissus ‘Actaea’
Narcissus ‘Téte-à-téte’

Robuste giunchiglie e fritillarie crescono bene nell’erba.


Bulbi 45

Bulbi per dare colore in estate


Alcuni gigli (Lilium) sono nativi
dei boschi e apprezzano il fresco,
specialmente attorno alla base
della pianta. Eleganti e spesso
deliziosamente profumati, sono gli
aristocratici del giardino. Con alcune
eccezioni, gran parte degli altri bulbi
estivi necessitano di sole pieno.

Colchicum speciosum
Crocosmia ‘Lucifer’
Lilium Gruppo Bellingham
Lilium henryi
Lilium lancifolium
Lilium martagon
Lilium medeoloides (a destra)
Lilium pardalinum
Lilium pyrenaicum
Lilium speciosum

Messa a dimora e cura

In molti casi è meglio piantare i bulbi nudi, quando sono da giardino. Interrateli a una profondità doppia dell’altezza
dormienti: quelli a fioritura primaverile vanno piantati in del bulbo, i gigli anche di più: 3 volte l’altezza del bulbo.
autunno, quelli a fioritura autunnale in tarda estate; i bulbi Per favorire una buona fioritura l’anno seguente, cimateli
di giglio di solito in primavera. Quasi tutti devono avere un dopo la fioritura e nutriteli con concime generico.
buon drenaggio, quindi se il vostro terreno tende a essere Se volete spostarli, estraeteli dopo la fioritura, mentre
pesante, incorporate prima una buona quantità di sabbia stanno ancora crescendo.

Per piantare i bulbi in un prato, distribuiteli I bucaneve vanno piantati mentre sono in Se i cespugli di bulbi diventano congestionati,
sparsi quando sono ancora dormienti. piena crescita, subito dopo la fioritura. estraeteli dopo la fioritura e divideteli.
46 Scegliere le piante

Rampicanti
Adatti a vari gradi di ombra,
i rampicanti sono piante che
spingono ad alzare lo sguardo:
usateli per abbellire graticci,
muri, pergolati e archi.

Angoli ombrosi Non molti rampicanti crescono bene


all’ombra fitta, ma l’edera variegata usata qui per creare
una tettoia sopra una panchina, tollera bassi livelli di luce
e crea un angolo fresco dove sedere in estate.
Rampicanti 47

Rampicanti per ombra


leggera
Quasi tutti i rampicanti crescono bene
all’ombra parziale, che mantiene
fresche le radici permettendo loro
di allungarsi verso la luce. Potrebbero
non fiorire tanto quanto lo farebbero
al sole, ma regalano comunque una
buona macchia di colori e profumi.

• Akebia quinata
• Hydrangea anomala ssp. petiolaris
• Lonicera x tellmanniana
• Lonicera tragophylla
• Schizophragma integrifolium
• Trachelospermum jasminoides
• Wisteria sinensis (a destra)

Sostenere i rampicanti

I rampicanti hanno molti modi per attaccarsi a un sostegno. viticci. Le spine agiscono come artigli acuminati
Quelli autoportanti hanno radici aeree per aderire meglio. aggrappandosi alla corteccia ruvida. Gran parte
Altri si avvolgono mediante i fusti, i piccioli delle foglie o i dei rampicanti necessita di tutori per rendere al meglio.

Autoportanti L’edera ha radici Avvolgenti Per aiutare i rampicanti Legare e condurre Molti rampicanti
aeree con le quali si aggrappa a un con piccioli o viticci a salire su un palo, hanno bisogno di aiuto per attaccarsi
supporto. Nel piantarla, legate i fusti inserite degli occhielli metallici a ai graticci. Per ottenere una buona
a canne inclinate verso il supporto intervalli regolari e all’interno tendete copertura, legate i fusti man mano
e rimuovetele quando l’edera ha fatto un filo metallico. Conducete i fusti che crescono, guidandoli il più
buona presa. lungo il filo man mano che crescono. possibile con andamento orizzontale.
48 Scegliere le piante

Clematidi
Chiamate anche «regine
dei rampicanti», le clematidi
meritano un posto nel vostro
giardino per i fiori spettacolari,
nei toni del bianco, rosa, rosso,
blu e viola.

Composizioni decorative in verticale Scegliendo


con cura tra le centinaia di varietà, è possibile avere una
clematide in fiore praticamente ogni settimana, da fine
inverno all’autunno, con un picco in estate.
Clematidi 49

Specie da coltivare tra gli alberi,


su pergolati ed edifici Molte
specie di clematidi – e i loro ibridi –
sono piante vigorose, che fioriscono
profusamente. Sono perfette per
nascondere muri o brutte costruzioni
esterne, sebbene la copertura non
sia permanente perché perdono
le foglie in autunno. In molti casi
sono splendide anche intrecciate
ai rami di un albero, ma assicuratevi
che la pianta ospite sia solida e possa
sostenere il peso della clematide.

Clematis flammula
Clematis montana
Clematis orientalis
Clematis ‘Paul Farges’
Clematis rehderiana
Clematis tangutica (a destra)

Clematidi per archi, muri e recinti Le clematidi ibride tendono a essere Ibridi compatti Alcuni ibridi
meno vigorose e sono ideali per supporti più piccoli. In molti casi hanno fiori moderni formano piante compatte,
grandi, che spuntano una o due volte. I tipi a tarda fioritura – viticella e texensis ideali da piantare in un contenitore
– con fiori più piccoli, sono più delicati e durano fino all’autunno. in un patio e in grandi cestini pensili.
Clematis ‘Beauty of Worcester’ Clematis ‘Huldine’ Clematis ‘Burma Star’
Clematis ‘Fireworks’ Clematis ‘Jackmanii’ Clematis ‘Silver Moon’ (a destra)
Clematis ‘Hagley Hybrid’ Clematis ‘Margaret Hunt’ (sopra) Clematis ‘Sunset’ (a sinistra)
50 Scegliere le piante

Annuali e biennali
Annuali e biennali sono piante a vita
breve con un’unica stagione di fioritura,
ma quando arriva, i loro fiori sembrano
durare per sempre.

Riempire i vuoti nelle bordure Questa bordura


contiene soprattutto digitale (Digitalis), che cresce molto
bene all’ombra. Esiste un’ampia varietà di forme in tanti
colori (bianco, rosa, viola, giallo albicocca chiaro) tutti
facilmente coltivabili da seme. Inserite le piante giovani nei
vuoti nelle bordure, in autunno o in primavera. Le digitali
sono biennali e fioriscono l’estate dopo la messa a dimora.
Annuali e biennali 51

Ravvivare un patio poco luminoso


Molte annuali e biennali basse si possono coltivare in vaso
e usare per illuminare una zona all’ombra, o inserite in una
bordura per ravvivare uno schema in cui la stagione
migliore è passata o deve ancora venire. Per far crescere
più in fretta le piante, all’inizio sistemate il contenitore al
sole, poi, quando i boccioli iniziano a colorarsi, spostatelo
all’ombra leggera. La fioritura continuerà per diverse
settimane, anche più a lungo con le cure giuste. Nutrite
con concime ricco di potassio per incoraggiare al massimo
la fioritura ed eliminate i fiori appassiti. Le piante in vaso
richiedono annaffiature meno frequenti di quelle al sole,
ma in estate vanno controllate ogni uno o due giorni.

Begonia Nicotiana x sanderae


Digitalis purpurea Nicotiana sylvestris
Impatiens Pelargonium
Lobella erinus Primula
Lunaria annua Torenia fourieri
Myosotis Tropaeolum majus
Nemesia Viola (a destra)

Suggerimenti per coltivare le annuali


Annuali da seme Anche se durante tutta la primavera
e l’estate potete acquistare le piantine nei centri di
giardinaggio, è più facile ed economico coltivarle da seme
da inizio primavera in poi. Riempite vasi, vaschette o
moduli con terriccio da seme o universale, annaffiate
bene e lasciate drenare. Spargete i semi radi e coprite
con terriccio fino alla profondità indicata sulla confezione.
Ricordate che gran parte dei semi piccoli ha bisogno della
luce per germinare. Le annuali rustiche possono stare
all’aperto, in un’area riparata; quelle semirustiche di solito
necessitano di calore per germogliare. In base alle loro
esigenze di luce, un davanzale o un locale arieggiato
possono offrire la giusta temperatura, altrimenti
rimandate la semina fino alla tarda primavera.

Quando le piantine sono abbastanza grandi, trapiantatele


in vaschette individuali o ben separate, annaffiatele bene
e applicate un concime liquido per favorire una crescita
vigorosa. Piantatele all’esterno quando raggiungono le
giuste dimensioni e, nel caso di varietà delicate, in tarda
primavera o inizio estate. Numerose annuali rustiche
possono essere seminate direttamente in situ.
52 Scegliere le piante

Rose per l’ombra


Dopo secoli di selezioni, i geni delle rose
sono tutti mescolati e ora numerose
varietà hanno ereditato la tolleranza
all’ombra, ma nessuna cresce bene
se questa è fitta.

Sarmentose Persino i giardinieri esperti non hanno


ben chiara la distinzione tra rose sarmentose e rampicanti.
La linea di demarcazione in effetti è piuttosto sfumata,
ma come regola generale le rambler sono piante vigorose,
di solito spinose, con steli arcuati. I fiori, spesso piccoli
ma in grappoli fitti, spuntano in un’unica splendida
ondata, a inizio estate. La conduzione formale contro
un muro o un graticcio è possibile, sebbene molte varietà
soccombano, in tarda stagione, alla muffa. Spettacolari
se lasciate arrampicare naturalmente su di un albero.

Rosa ‘Albéric Barbier’ Rosa ‘Seagull’ (destra)


Rosa ‘Crimson Shower’ Rosa ‘Veilchenblau’ (sotto)
Rosa ‘Mme Plantier’ Rosa ‘Wedding Day’
Rosa ‘Rambling Rector’
Rose per l’ombra 53

Rampicanti In genere fioriscono in due ondate o per un


lungo periodo. Alcune, come le sarmentose, sono vigorose,
altre meno. Conducetele contro un muro, un recinto o un
pergolato. Se avete poco spazio, provate con le miniatura.

Rosa ‘Danse de Feu’ Rosa ‘Mme Alfred


Rosa ‘Golden Showers’ Carrière’
Rosa ‘Laura Ford’ (min.) Rosa ‘ Mermaid’
Rosa ‘Maigold’ (sotto) Rosa ‘New Dawn’

Arbustive Vale la pena rischiare all’ombra con alcune


delle più robuste rose arbustive, ma attenzione: certe
si allungano verso la luce e iniziano a comportarsi come
rampicanti. In questo caso, sostenetele e incoraggiatele.

Rosa ‘Agnes’ Rosa ‘Félicité Perpétue’


Rosa ‘Ballerina’ (sotto) (destra)
Rosa ‘Blanche Double Rosa ‘Frühlingsmorgen’
de Coubert’ Rosa ‘White Pet’
54 Scegliere le piante

Programma stagionale
Questo schema vi aiuterà a scegliere le dettaglio, con suggerimenti per la
piante per adornare un giardino ombroso coltivazione, nel capitolo dedicato
tutto l’anno. Gran parte sono descritte in Guida alle piante (vedi pp. 122-153).

Inverno Primavera
È un periodo tranquillo in giardino, ma ci sono ancora È un periodo fresco, e nel giardino le piante si risvegliano
piante che attirano l’attenzione. dal sonno invernale.
Alberi e arbusti sempreverdi Bulbi colorati
Le piante legnose hanno una forte presenza. I sempreverdi, I bulbi primaverili sono tra le piante più preziose del
a volte variegati, danno vivacità al giardino. Provate giardino. A gruppi o a distese di colore, non hanno rivali.
Euonymus fortunei, Ilex crenata, Trachycarpus fortunei. Provate Anemone blanda, Carnassia leichtlinii, Crocus,
Hyacinthoides non-scripta, Narcissus.
Fusti e cortecce
Sono coltivate per la forma o il colore interessante dei loro Arbusti e perenni
fusti invernali. Appaiono al meglio quando sono illuminate Gran parte degli arbusti rustici fiorisce durante la prima
dal sole invernale, ma in estate per lo più tollerano una metà dell’anno e molti crescono bene all’ombra filtrata.
posizione all’ombra. Provate Betula, Cornus, Salix. Provate Bergenia, Camellia, Dicentra, Euphorbia
amygdaloides, Geranium, Paeonia, Pieris, Rhododendron.
Fiori invernali
Numerose piante amanti dell’ombra fioriscono in questo Rampicanti fioriti
periodo dell’anno. Alcune sono deliziosamente profumate Le clematidi del Gruppo 1 fioriscono in primavera. Verso
per attirare gli insetti impollinatori. Gran parte delle fine stagione sono raggiunte da altri rampicanti rustici.
perenni sono dormienti. Provate Crocus tommasinianus, Provate Clematis alpina, C. macropetala, C. montana,
Cyclamen, Helleborus, Sarcococca, Vinca, Viola. Wisteria sinensis.

Alcuni arbusti sempreverdi fioriscono in inverno, come questa Gli ellebori e i giacinti regalano un po’ di colore in tardo inverno e a
Mahonia, con le infiorescenze gialle dal dolce profumo. inizio primavera.
Programma stagionale 55

Estate Autunno
È il picco della fioritura annuale, quando il giardino È una stagione variabile, a volte breve, dove i piaceri sono
è inondato di fiori e profumi, anche nelle aree in ombra. effimeri ma memorabili. È un periodo soprattutto di frutti,
bacche e fogliame colorato, ma se regolarmente cimate
Fiori stagionali
durante l’estate, le annuali e alcune rose prolungano la
In questo periodo tutte le annuali sono in fiore, così come
fioritura fino alle prime gelate.
alcuni rampicanti, perenni e bulbi. È anche la stagione
in cui fioriscono le rose con le loro fragranze. Provate Foglie colorate
Aconitum, Begonia, Clematis, Crocosmia, Digitalis, In autunno, buona parte delle piante coltivate per il colore
Hemerocallis, Hydrangea, Impatiens, Lilium, Lobelia, delle foglie rende al meglio al sole, ma esistono eccezioni.
Nicotiana, Rosa. Provate Acer japonicum, A. palmatum, Hosta, Rodgersia.
Fresco fogliame Fiori autunnali
Alcune perenni e altre piante sono coltivate sia per le I fiori in questo periodo dell’anno sono rari e preziosi.
foglie che per i fiori e regalano settimane di verde e uno Un luogo riparato è importante affinché rendano
sfondo che esalta i fiori. Provate Darmera, x Fatshedera al meglio. Provate Anemone japonica, Conchicum
lizei, Hedera, Hosta, Lamium, Paeonia, insieme a felci, speciosum, Fuchsia, Kirengeshoma, Tricyrtis formosana.
bambù e carici.
Bacche brillanti
Stelle profumate Le bacche non solo danno colore al giardino, ma sono
Molti fiori estivi hanno una fragranza deliziosa. L’aria anche un’importante fonte di cibo per gli uccelli. Provate
leggermente più umida dei luoghi all’ombra «trattiene» Actaea rubra, Berberis darwinii, Hypericum, Rosa rugosa,
il profumo, e il vostro angolo riparato potrà diventare Viburnum davidii.
un’oasi di aromi. Provate Hemerocallis, Hesperis
matronalis, Hosta, Jasminum, Nicotiana, Rosa.

Le piante di tabacco ( Nicotiana ) sono annuali dai fiori profumati; L’acero del Giappone (Acer palmatum ) è uno dei più affidabili tra gli
prediligono una posizione al fresco e all’ombra leggera. alberi che tollerano l’ombra; è coltivato per il colore delle foglie
autunnali.
Idee
per semplici
progetti
Questo capitolo offre consigli sulla
messa a dimora di piante amanti
dell’ombra, in varie situazioni
e stagioni diverse. Usate queste
semplici istruzioni per creare una
bordura ombreggiata, un fresco
giardino roccioso o costruire
strutture acquatiche. In aggiunta,
potrete dare colore a un patio
o a un cortile con una varietà di vasi
e usare cestini pensili e contenitori
da davanzale per decorare superfici
verticali e dare nuova dimensione
ai vostri schemi.
58 Idee per semplici progetti

Creare una bordura all’ombra


Un mix di perenni e arbusti forma una
bordura ideale a bassa manutenzione.
Se il terreno è acido, sfruttate il tocco
speciale che in primavera il rododendro
offre insieme a Dicentra, Ajuga e gerani.

Suggerimento

Dopo aver piantato un arbusto,


compattate piano il terreno con
i piedi per rimuovere eventuali
sacche d’aria attorno alle radici.
Creare una bordura all’ombra 59

1 2
Dissodate l’area ed eliminate tutte le infestanti. Incorporate Spargete un concime generico per nutrire le piante durante
materia organica in quantità: terriccio di foglie, terriccio la prima stagione vegetativa: si decompone gradualmente
da giardino e/o concime animale ben maturo. Se il terreno rilasciando nutrienti. Incorporatelo leggermente nel
è pesante e drena poco inserite sabbia da giardino. terreno con un rastrello.

3 4
Disponete le piante nei vasi una vicino all’altra, creando Scavate le buche in modo che le piante siano alla stessa
lo schema. Con il tempo, quando avranno bisogno di profondità alla quale erano nel vaso. Verificate tendendo
più spazio, estraete e dividete le perenni, in primavera un bastoncino sulla superficie. Riempite di terra e annaffiate
o in autunno. Gli arbusti dovrebbero restare dove sono. bene, continuando ad annaffiare per tutta l’estate.
60 Idee per semplici progetti

Piantare una clematide


Le clematidi amano il fresco
e danno il meglio quando
hanno le radici all’ombra.
Qui, questa varietà contrasta
con Hydrangea rampicante,
che ugualmente ama l’ombra.
Piantare una clematide 61

1 2
Preparate bene il terreno prima di piantare (vedi p. 59 ). Prima di rimuovere la pianta dal vaso, disponetela in fondo
Scavate una buca profonda per mantenere le radici alla buca e verificate la profondità con un bastoncino.
fresche, e aggiungete compost ben maturo sul fondo. È opportuno interrare i fusti della clematide a una
Incorporate altro terriccio alla terra estratta. profondità di 5-7 cm.

3 4
Estraete la clematide dal vaso e districate con cura Con uno spago legate senza stringere il fusto principale
le radici, in modo che la pianta si stabilizzi in fretta. alla canna. Fate attenzione: i fusti della clematide sono
Inseritela nella buca insieme a una canna sottile, fragili e si spezzano facilmente. Se non lo avete fatto prima,
angolata verso la pianta, poi riempite la buca. incorporate concime generico alla base della pianta.
62 Idee per semplici progetti

Un giardino roccioso all’ombra


Diverse piante apprezzano il fresco
e il buon drenaggio offerto dalle rocce.
Molte di quelle adatte a queste
condizioni hanno come stagione
di fioritura la tarda primavera.
Un giardino roccioso all’ombra 63

1 2
Vangate il terreno, rimuovendo tutte le tracce di infestanti Sistemate le rocce sul terreno con quelle più grandi alla
perenni. Se il drenaggio è scarso, aggiungete sabbia da base del monticello; interrate ognuna a una misura che
giardinaggio. Se l’area non degrada naturalmente, create vada da 1/3 a metà. Inclinatele un po’ in avanti, in modo
delle collinette. che l’acqua piovana scivoli via.

3 4
Disponete le piante nei vuoti tra le pietre. Suggeriamo Estraete le piante dai contenitori e inseritele negli spazi,
una miscela di tappezzanti, come le pervinche qui tenendo conto che potrebbe essere necessario modificare
illustrate, bulbi primaverili e perenni, come felci e Hosta, la posizione di alcune pietre. Annaffiate bene finché non
edera e conifere nane. si stabilizzano.
64 Idee per semplici progetti

Creare una piccola fontana


Un piccolo specchio d’acqua
che attiri la fauna deve trovarsi
in pieno sole, ma è possibile
creare una fontana anche
in un luogo delimitato
e ombreggiato, come
un patio o un cortile.
Creare una piccola fontana 65

1 2
Fissate al muro, con delle viti lunghe, delle assicelle di Potete usare il graticcio così com’è, ma se lo coprite
legno trattate con un impregnante: servono da sostegno con un impregnante colorato si abbinerà meglio agli altri
per il graticcio che nasconderà il tubo dell’acqua. elementi del giardino. I colori più adatti a una zona
Per fissarlo bene, le assicelle vanno messe in verticale. d’ombra sono quelli neutri o chiari.

3 4
Fissate il graticcio alle assicelle, poi aggiungete il pannello Se il tubo da collegare alla pompa ha un diametro
decorativo da cui esce l’acqua, in genere con una lunga vite diverso da quello del pannello di alimentazione, fissategli
inserita nel muro, dietro il graticcio. Questi elementi sono un pezzo di tubo del diametro giusto con il silicone
spesso di pietra, ma esistono anche in fibra di vetro o resina. e lasciatelo asciugare.
66 Idee per semplici progetti

Creare una piccola fontana continua

5 6
Inserite il tubo dietro e attraverso il graticcio: dovrebbe Collegate l’altra estremità del tubo alla pompa: dev’essere
essere a tenuta stagna. Se non lo è, sigillate tutto intorno abbastanza potente da aspirare l’acqua della cisterna
alla giuntura. Sistemate un barile a tenuta stagna e farla passare attraverso il pannello. Mettete la pompa
o un altro tipo di contenitore davanti al graticcio. su un mattone, in fondo al barile.

7 8
Se volete aggiungere qualche pianta, usate cestini Coprite la superficie con uno strato di ghiaia o piccole
e compost adatti per l’acqua – quello da vaso ha troppi pietre: è importante per evitare che il terriccio salga
nutrienti e favorisce la crescita di alghe – o usate terriccio nel cestino e trabocchi nell’acqua.
da giardino che non contenga concime o pesticidi.
Creare una piccola fontana 67

Suggerimento

Per essere certi che le piante

9
Immergete la pianta un poco alla volta, lasciando che siano alla giusta profondità,
l’acqua saturi il terriccio attraverso i fori del contenitore. collocatele su mattoni già
Regolate la posizione del vaso, poi accendete la pompa. sistemati in fondo al barile.
68 Idee per semplici progetti

Piante permanenti in vaso


Un arbusto o un piccolo alberello
sistemati in un vaso rimangono
attraenti a lungo e si possono abbinare
a piante stagionali più vistose in altre
aree del giardino.

Suggerimento

Uno strato di ghiaia sotto il


terriccio aiuta a evitare il ristagno
d’acqua. Troppa umidità favorisce
la proliferazione dei funghi.
Piante permanenti in vaso 69

1 2
Appoggiate dei cocci sulla base del contenitore, coprendo Riempite il contenitore con terriccio da vaso. Per una
i fori di drenaggio. Per una maggiore stabilità, potete pianta permanente è consigliabile terriccio a base di terra,
usare dei ciottoli; ma se il peso è un problema, provate come John Innes n. 3, ma vanno bene anche quelli
con polistirolo da imballaggio. universali. Aggiungete un po’ di concime a lento rilascio.

3 4
Estraete la pianta dal contenitore e verificate la Coprite le radici con il terriccio fissando la pianta, poi
profondità, badando che la superficie del terriccio annaffiate bene. Mantenete il contenitore ben irrigato
sia circa 2,5 cm sotto il bordo del vaso, per permettere per tutta la primavera e l’estate. Uno strato di ghiaia
di annaffiare. Districate con cura le radici con le dita. sulla superficie del terriccio aiuterà a mantenerlo umido.
70 Idee per semplici progetti

Composizione di piante estive


L’estate è il tempo dei fiori. In uno
spazio ristretto, pochi contenitori
grandi creano una splendida cornice.
Qui, valeriane viola si mescolano
con nemesie, Impatiens e Lamium.
Composizione di piante estive 71

1 2
Sistemate dei cocci sul fondo del contenitore e iniziate Versate il terriccio fino al giusto livello e disponete le
a versare il terriccio. Per ridurre le annaffiature in seguito, piante. Per favorire la corretta annaffiatura, assicuratevi
aggiungete dei cristalli di gel idroretentore, nella di restare a 2,5 cm al di sotto del bordo del contenitore.
proporzione raccomandata sulla confezione.

3 4
Rimuovete con cura le piante dai vasi e disponetele Annaffiate bene. Dovrete farlo ogni giorno, se possibile
fino a riempire il contenitore. Colmate i vuoti tra le radici 2 volte al giorno in piena estate. Potete aggiungere
spargendo altro terriccio con le dita e fermandole poi con compost o concime in pellet premuto nel terriccio,
delicatezza. oppure uno liquido ad alto contenuto di potassio.
72 Idee per semplici progetti

Cestini pensili
Un cestino pensile ben curato regala
colore anche alla zona più scura del
giardino. Di solito si fissano a ganci
sulle pareti della casa, ma si possono
anche appendere ai rami di un albero.
Cestini pensili 73

1 2
Sono disponibili cestini pensili in una grande varietà di stili Foderate di muschio o con un suo sostituto, come
e dimensioni. Qualunque sia il modello scelto, il sistema il prodotto a base di fibra di cocco mostrato qui.
più semplice per riempirlo è porlo sopra un secchio o un Se il cestino è già foderato, passate al punto 4.
grande vaso, perché rimanga stabile.

3 4
Per trattenere il terriccio (e l’umidità), create un Mettete uno strato di terriccio sul fondo del cestino.
rivestimento interno di plastica nera. Un vecchio sacchetto Potete usarne uno speciale per cestini pensili
da terriccio è l’ideale, e si può tagliare nella forma o uno universale leggero, a base di torba o cocco.
desiderata. Praticate i fori di drenaggio sul fondo. Quelli a base di terra sono troppo pesanti.
74 Idee per semplici progetti

Cestini pensili continua

5 6
Per ridurre il peso del cestino, mentre lo riempite Incidete i lati della plastica con un coltello affilato e
incorporate una manciata di perlite o vermiculite. iniziate a piantare. Spingete le radici con cura attraverso
Per favorire la fioritura, potete aggiungere anche le fessure e fermate il terriccio al di sopra. Qui sono usate
del gel idroretentore e concime a lento rilascio. Impatiens e piccole edere.

7 8
Continuate a riempire il cestino procedendo lungo i lati. Riempite i vuoti rimanenti ai lati con altre piante.
Quando il terriccio è abbastanza profondo, inserite la Per un effetto ottimale, inseritene il più possibile. Più a
pianta più attraente in cima. Una fucsia dai fusti ricadenti, lungo continuerete a inaffiare e concimare nella stagione
amante dell’ombra, è la scelta perfetta. di crescita, più avrete fioritura e sviluppo rigoglioso.
Cestini pensili 75

9
Annaffiate il cestino. In seguito dovrete farlo ogni giorno,
se possibile anche 2 volte al giorno in piena estate:
le piante cresceranno velocemente e ripagheranno
i vostri sforzi.
76 Idee per semplici progetti

Piante per davanzali


Potete dare colore a un davanzale
che riceve poca o nessuna luce diretta
con un bel contenitore. Questo è stato
ideato per fiorire in estate, con colori
che illuminano gli angoli più bui.
Piante per davanzali 77

1 2
Se necessario, praticate dei fori per il drenaggio alla base Estraete le piante dai vasi e disponetele sulla superficie.
del contenitore e coprite con cocci o piccole pietre. Assicuratevi che questa sia 2,5 cm al di sotto del bordo
Aggiungete uno strato di terriccio e, se volete, anche per permettere di annaffiare bene.
gel idroretentore e concime a lento rilascio.

3
Spargete altro terriccio attorno alle piante e ponete il
contenitore sul davanzale, poi annaffiate bene. Continuate
per tutta l’estate, mentre le piante sono in piena crescita.
Cimate i fiori appassiti per prolungare la fioritura.
78 Idee per semplici progetti

Piantare bulbi di giglio in vaso


Tenete i gigli in un punto soleggiato
finché i boccioli iniziano ad aprirsi,
poi spostateli all’ombra per prolungare
la fioritura. Quando sono in piena
crescita annaffiateli bene perché
si sviluppino completamente.
Piantare bulbi di giglio in vaso 79

1 2
In primavera, acquistate bulbi freschi e scegliete un vaso I gigli amano un buon drenaggio, quindi prima di piantarli
grande: la maggior parte dei gigli va piantata ad almeno aggiungete uno strato di sabbia da giardinaggio a una
15-20 cm di profondità. Ricoprite con cocci o pietre la profondità di circa 2,5 cm. Assicuratevi che la ghiaia non
base del vaso e stendetevi sopra uno strato di terriccio. sia calcarea: alcuni gigli non lo tollerano.

3 4
Sistemate i bulbi disponendoli sul fianco per evitare che Continuate a riempire il vaso di terriccio, meglio se misto
l’acqua si insinui tra le loro squame, che racchiudono a sabbia o perlite/vermiculite, per migliorare il drenaggio.
la gemma interna. Così si evita di farli marcire e non Riempite fino a 2,5 cm dal bordo per permettere
si impedisce la fioritura. l’annaffiatura, e terminate con uno strato di ghiaia fine.
80 Idee per semplici progetti

Piantine da trapianto per luoghi ombrosi


Mentre gran parte delle annuali
è facile da coltivare da seme, begonie
e Impatiens sono più complicate
e richiedono condizioni difficili da
riprodurre: usate quelle da trapianto.
Piantine da trapianto per luoghi ombrosi 81

1 2
Le piantine da trapianto sono giovani piante in germoglio, Preparate dei moduli più grandi e del terriccio apposito
vendute in vaschette, a primavera, molto più economiche per piantine. Dopo averle annaffiate bene, estraetele
delle piante adulte. Potete trovarle nei centri dalle vaschette con un piantatoio o con l’estremità
di giardinaggio o ordinarle on line da un catalogo. di una matita.

3 4
Riempite i moduli più grandi di terriccio, praticatevi Annaffiate bene con un diffusore a fori piccoli e tenetele
un foro al centro con un dito o un piantatoio, poi inserite in luogo riparato, all’ombra, protette dal freddo. Quando
le piantine senza compattare il terriccio attorno. le radici riempiono i moduli, dopo le ultime gelate si
possono mettere a dimora le piante, nel terreno o in vaso.
Combinazioni
di piante
Dopo aver identificato le piante che
crescono bene nel vostro giardino,
il passo successivo è combinarle
in modo da creare schemi stagionali
interessanti. Le pagine seguenti
mostrano una serie di composizioni
semplici e bellissime. I simboli
indicano le condizioni preferite
dalle piante.

Legenda dei simboli


k Piante che hanno ottenuto
il RHS Award of Garden Merit

Preferenza di terreno
f Terreno ben drenato
e Terreno umido
d Terreno bagnato

Preferenza di ombra
B Ombra parziale o a macchie
a Piena ombra

Rusticità
Q Piante del tutto rustiche
P Piante che sopravvivono all’esterno
in regioni temperate o luoghi riparati
* Piante che richiedono protezione
dal gelo invernale
£ Piante delicate che non resistono
al gelo
84 Combinazioni di piante

Insieme primaverile
Qui la pianta principale è Helleborus
orientalis, una splendida perenne
sempreverde che fiorisce in un’ampia
gamma di colori – bianco, crema, rosso
tenue e viola – spesso a macchie vistose.
Heuchera, alla base, fiorisce più tardi e
ha foglie viola-cioccolato. Le giunchiglie,
che illuminano di giallo lo sfondo,
crescono bene in luogo molto ombroso,
in estate. Le viole del pensiero e le
primule rendono meglio come piante
da aiuola, e in tal modo potrete variare
lo schema cromatico di anno in anno.

Elementi base della bordura Helleborus orientalis Narcissus ‘February Gold’


qeb qedbk
Dimensioni 1 x 1 m
Adatta a bordura ombrosa informale
Terreno fertile, senza acqua stagnante
Posizione al fresco, ombra filtrata

Lista della spesa


3 x Helleborus orientalis
5 x Narcissus ‘February Gold’
3 x Viola ‘Yellow Frost’
3 x Primula vulgaris
2 x Heuchera ‘Amethyst Myst’

Messa a dimora e cure


Vangate l’area, rimuovendo pietre e
infestanti. Incorporate materia organica Viola ‘Yellow Frost’
e/o una manciata di concime a lento qebk
rilascio. Se il terreno è pesante,
migliorate il drenaggio aggiungendo
un secchio di ghiaia.
È preferibile piantare le perenni a inizio
primavera. I bulbi dormienti possono
essere seminati in autunno, ma è
possibile acquistarli in vaso, già pronti
per la messa a dimora, quando stanno
per fiorire. Riempite i vuoti con viole
del pensiero e primule, di solito vendute
in vasetti o moduli di polistirolo.
Mantenete le nuove piante ben
annaffiate per farle consolidare,
soprattutto se un muro o una pianta
vicina creano ombra. Cimate le piante
quando i fiori appassiscono. Primula vulgaris Heuchera ‘Amethyst Myst’
qebk qedb
Insieme primaverile 85
86 Combinazioni di piante

Bordura estiva color pastello


Gran parte delle perenni a fioritura estiva
ama il sole, ma è possibile farle crescere
in una zona ombrosa se si accetta
che il risultato, invece del tipico tripudio
di colori vibranti, sia più discreto.
Qui l’azzurro, il rosa tenue e il malva
formano un insieme armonioso con
una polmonaria, scelta per il fogliame
a chiazze, che risplende all’ombra
come argento antico. Sono tutte piante
eccellenti come tappezzanti.

Elementi base della bordura


Dimensioni 2 x 2 m
Adatta a bordure e aiuole informali
Terreno qualsiasi, purché ben drenato
Posizione ombra leggera, filtrata

Lista della spesa


3 x Campanula poscarskyana
3 x Geranium ‘Blogold’
3 x Phuopsis stylosa
3 x Pulmonaria ‘Diana Clare’ Campanula poscharskyana Geranium ‘Blue Sunrise’
qdab qedabk
Messa a dimora e cure
È meglio creare una bordura in primavera
e in autunno ma, se il terreno è umido e
lavorabile, le perenni si possono piantare
anche a inizio estate. Le piante usate qui
non hanno bisogno di un terreno ricco,
ma se il drenaggio è scarso aggiungete
ghiaia per migliorarne la struttura.
Secondo le dimensioni dell’area, inserite
gruppi di 3 o 5 piante, lasciando
lo spazio per espandersi. Campanula
e Phuopsis sono ricadenti, e possono
essere disposte sul bordo dell’aiuola.
Se avete un muro a secco, come nella
foto, potete riempire alcuni interstizi
con terriccio ghiaioso e inserire delle
campanule.
Annaffiate regolarmente le piante finché
non si consolidano. Dopo alcuni anni,
se crescono troppo, estraetele e
dividetele, in primavera o in autunno.

Phuopsis stylosa Pulmonaria ‘Diana Clare’


qedab qeab
Bordura estiva color pastello 87
88 Combinazioni di piante

Bordura invernale dai toni accesi


Un sorprendente numero di piante può
abbellire il giardino d’inverno: foglie,
fusti e bacche possono essere attraenti
quanto i fiori. Qui, i salici (Salix) cimati
guidano lo sguardo sopra al tappeto
di Epimedium e bucaneve ai loro piedi.
I cornioli (Cornus) potati fino alla radice
formano uno schermo di fusti rosso
corallo. Epimedium sono perenni a
fioritura primaverile, con foglie che col
gelo diventano bronzee. I bucaneve ibridi
hanno fiori più grandi di quelli comuni.

Elementi base della bordura


Dimensioni 3 x 3 m
Adatta a giardino informale di medie
dimensioni
Terreno umido ma ben drenato
Posizione aperta, ombra parziale

Lista della spesa


5 x Epimedium x perralchicum
2 x Salix alba var. vitellina ‘Britzensis’ Epimedium Salix alba var. vitellina ‘Britzensis’
3 x Cornus alba ‘Sibirica’ qedbk qedbk
30 x Galanthus ‘S. Arnott’

Messa a dimora e cure


Preparate l’area in anticipo e inserite
prima il corniolo e il salice, incorporando
abbondante materia organica nel terreno.
Aggiungete Epimedium in primavera o
in autunno, lasciando abbastanza spazio
alle singole piante perché possano
espandersi. Piantate i bucaneve
in piena crescita, a inizio primavera.
Per capitozzare un salice, lasciate
sviluppare il tronco fino all’altezza
desiderata, poi in tardo inverno riducete
tutti i rami fino a formare la cima. Potate
la nuova crescita ogni 1 o 2 anni, nello
stesso periodo. Per potare il corniolo,
riducete tutti i rami fino a poco sopra
il terreno, ogni anno in tardo inverno.
Sfoltite il fogliame di Epimedium nello
stesso periodo per esporre i fiori in via di
sviluppo. Se troppo ammassati, estraete
e dividete i bucaneve dopo la fioritura. Cornus alba ‘Sibirica’ Galanthus ‘S. Arnott’
qdBk qedbk
Bordura invernale dai toni accesi 89
90 Combinazioni di piante

Giardino in stile giapponese


Alcune piante amanti dell’ombra sono
di origine giapponese e si possono
combinare per creare uno schema
di ispirazione zen. L’acero del Giappone
(Acer palmatum) posto sul retro dona
altezza, facendo ombra a Hosta e ad
altre perenni che amano avere le radici al
fresco, tra le rocce. Secondo la quantità
di luce che filtra, scegliete perenni a
foglie semplici o colorate/variegate.

Elementi base della bordura


Dimensioni 3 x 3 m
Adatta a giardino recintato
Acer palmatum Hosta tokudama f. flavocircinalis
Terreno umido ma non stagnante qedb qedb
Posizione da penombra a ombra fitta

Lista della spesa


• 1 x Acer palmatum
• 2 x Hosta tokudama f. flavocircinalis
• 1 x Hosta sieboldiana
• 3 x Heucherella
• 3 x Hakonechloa macra
• 3 x Lysimachia nummularia ‘Aurea’

Messa a dimora e cure


Esistono centinaia di tipi di acero del
Giappone: alcuni formano una cupola
che si espande, altri sono più alti e ariosi,
ed è quindi importante scegliere quello Hosta sieboldiana Heucherella
più adatto al vostro giardino. qedbc qedbc
Piantate in primavera o autunno, quando
il terreno è più soffice. Incorporate
abbondante materia organica qualche
settimana prima della messa a dimora,
poi scavate una grossa buca per l’albero,
facendo in modo che sporga un po’
dal terreno. Fissate i tutori, per evitare
i danni del vento. Sistemate le rocce
e piantate le perenni, assicurandovi che
Hosta variegata e le altre piante che
hanno bisogno di un po’ di sole si trovino
oltre la chioma dell’albero. Aggiungete
un pacciame di corteccia o ghiaia, per
mantenere il terreno umido, e annaffiate
bene durante la prima stagione.
Spennellate le rocce con yogurt, Hakonechloa macra Lysimachia nummularia ‘Aurea’
per favorire la crescita di muschio. qedb qedbk
Giardino in stile giapponese 91
92 Combinazioni di piante

Piante per terreni umidi


Un vantaggio dell’ombra è che il terreno
si asciuga lentamente. Molte piante
apprezzano queste condizioni e crescono
rigogliose in poco tempo, avendo una
costante fonte di idratazione. Questa
bordura di piante amanti dell’umidità
regala colore in tarda primavera. Alcune
primule crescono lungo le rive dei ruscelli
e fioriscono bene all’ombra filtrata,
mentre le Hosta sviluppano le foglie
migliori se coltivate in terreno sempre
umido. In estate, le foglie di Hosta
variegata spuntano in quello che sarà
uno schema in prevalenza verde.
Vibernum plicatum f. tomentosum Primula japonica
Elementi base della bordura ‘Mariesii’ qedbk qedb
Dimensioni 3 x 3 m
Adatta a giardino acquitrinoso
Terreno pesante, che trattiene l’umidità
Posizione ombra filtrata

Lista della spesa


1 x Viburnum plicatum f. tomentosum
‘Mariesii’
3-5 x Primula japonica
1 x Hosta ‘Francee’
3-5 x Digitalis purpurea ‘Alba’

Messa a dimora e cure


Preparate la bordura in qualsiasi periodo Hosta ‘Francee’
tra la primavera e l’autunno, quando qedbk
il terreno è lavorabile, né troppo secco Idea alternativa
né troppo bagnato. Aggiungete concime
ben maturo o terriccio da giardino e
rimuovete tutte le erbacce. Se il terreno è
argilloso, aggiungete ghiaia per migliorare
il drenaggio. Molti terreni umidi
contengono un’alta quantità di nutrienti
quindi non serve concime extra.
Sistemate le piante in posizione; di solito
si dispongono quelle più alte, come
la digitale (Digitalis), sul retro, ma non
è una regola rigida. Quando i fiori delle
primule e della digitale saranno appassiti
tagliate gli steli fino alla base. Se troppo
congestionate, dividete le primule dopo
la fioritura e le altre perenni in autunno Digitalis purpurea ‘Alba’ Primula beesiana
o la primavera seguente. qedb qedb
Piante per terreni umidi 93
94 Combinazioni di piante

Gruppo di edere
L’edera (Hedera) è la scelta naturale in
una zona molto ombreggiata. Una visita
in un vivaio o la lettura di un catalogo,
molti dei quali disponibili online, vi farà
conoscere la vasta gamma di forme
e colori delle foglie di queste piante
preziose e sottovalutate. Usatele come
tappezzanti o rampicanti in vasi, cestini
pensili e contenitori da davanzale. Qui
è stata usata una collezione di edere per
rivestire una zona ombrosa sotto gli alberi.

Elementi base della bordura


Dimensioni 1 x 2 m
Adatta a patio o cortile
Terreno qualsiasi, purché ben drenato,
meglio se alcalino
Posizione ombra da filtrata a fitta

Lista della spesa


1 x Hedera helix ‘Harald’
1 x Hedera cristata Hedera helix ‘Harald’ Hedera cristata
1 x Hedera helix ‘Little Diamond’ qedcb qedc
1 x Hedera helix ‘Goldchild’

Messa a dimora e cure


Preparate bene il terreno e incorporare
materia organica. Se il drenaggio è
scarso aggiungete ghiaia. Se volete usare
l’edera come tappezzante, dopo la
messa a dimora bloccate i fusti con pezzi
di filo metallico piegato perché stiano
vicino al terreno: metteranno radici dove
vengono a contatto con suolo. L’edera
cresce bene in vaso, soprattutto se
è di un tipo poco vigoroso. Qui è in
un piccolo vaso di plastica sistemato
sul collo di un’anfora. Va bene qualsiasi
terriccio, basta aggiungere concime
a lento rilascio al momento della messa
dimora e ogni primavera. Le tappezzanti
non hanno bisogno di nutrimento.
Annaffiate di frequente durante la prima
stagione dopo la messa dimora e le
piante in vaso nei periodi secchi. Una
volta consolidata, se necessario, potete
ridurla e dar forma in primavera. Cimate Hedera helix ‘Little Diamond’ Hedera helix ‘Goldchild’
di nuovo le piante in piena estate. qedcb qedcbk
Gruppo di edere 95
96 Combinazioni di piante

Colore primaverile in inverno


Per portare un po’ di colore in giardino
durante la fine dell’inverno, potete creare
una composizione che all’interno abbia
una serie di arbusti, bulbose e annuali
in grado di vivacizzare grazie ai loro
toni luminosi. Qui Pieris è stata scelta
per le giovani foglie brillanti. Acquistate
Polyanthus e giunchiglie nane quando
i boccioli mostrano il colore: fioriranno
per diverse settimane.

Elementi base del contenitore


Dimensioni Ø 60 cm
Adatta a patio o cortile
Terriccio di erica
Posizione ombra leggera, filtrata

Lista della spesa


1 x Vinca minor ‘Argenteovariegata’
4 x Narcissus ‘Tête-à-tête’
1 x Pieris ‘Flaming Silver’
3 x Primula vulgaris (polyanthus) Vinca minor ‘Argenteovariegata’ Narcissus ‘Tête-à-tête’
qedbk qedbk
Messa a dimora e cure
Riempite il contenitore in tardo inverno.
Sistemate dei cocci sui fori di drenaggio
e iniziate a versare il terriccio. Per Pieris,
che ama i terreni acidi, è necessario
il terriccio d’erica. Se usate un altro
arbusto, va bene anche un terriccio a
base di terra o universale. Piantate prima
l’arbusto, lasciando uno spazio di 2,5 cm
sotto il bordo del contenitore. Sistemate
le piante più piccole lungo i margini e
riempite i vuoti con altro terriccio, poi
annaffiate bene.
Cimate giunchiglie e primule polyanthus
man mano che i fiori appassiscono.
Rimuovete i bulbi dopo la fioritura e
buttateli o piantateli in giardino affinché
fioriscano l’anno seguente; eliminate
invece le polyanthus e utilizzate nuove
piante l’anno dopo. Incorporate concime
generico a inizio primavera e così in
breve tempo Vinca e Pieris riempiranno
il contenitore o potranno essere
trapiantate in un altro spazio. Pieris 'Flaming Silver' Primula vulgaris (polyanthus)
qedbk qedbk
Colore primaverile in inverno 97
98 Combinazioni di piante

Toni di verde
Le Hosta sono le più versatili tra le piante
da ombra. Alcune sono piccole e ideali
per il giardino roccioso, mentre le varietà
a foglie grandi sono ottime tappezzanti.
La forma delle foglie varia da larga e
tonda a sottile e appuntita, i colori dal
giallo verdastro al verde scuro nerastro.
Molte varietà hanno foglie spesse e cerose
rivestite da uno strato bluastro. Segni
bianchi, crema o gialli possono profilare
i bordi o apparire come macchie centrali.

Elementi base del contenitore


e/o bordura Hosta ‘Ginko Craig’ Hosta ‘Francee’
Adatta a patio o cortile qedb qedbk
Terreno qualsiasi ben drenato, o terriccio
John Innes n. 3
Posizione ombra da filtrata a fitta

Lista della spesa


1 x Hosta ‘Ginko Craig’
1 x Hosta ‘Francee’
1 x Hosta ‘Wide Brim’
1 x Hosta ‘Krossa Regal’
1 x Hosta ‘August Moon’
1 x Hosta fortunei f. aurea

Messa a dimore e cure


Potete creare questa combinazione Hosta ‘Wide Brim’ Hosta ‘Krossa Regal’
in vaso o in un’aiuola ombreggiata. qedbck qedbck
Se le piantate, aggiungete materia
organica, come terriccio da giardino
o concime agricolo. Per coltivare Hosta
in vaso, usate un terriccio a base di terra
come John Innes n. 3, o uno universale
che però richiede più attenzione ad
annaffiature e concimazioni. Nutritele
in primavera con un concime generico.
Estraete e dividete le piante troppo folte
in primavera o autunno; con un coltello
tagliate i cespugli fitti in segmenti.
Controllate limacce e lumache con pellet,
o mettete fasce di rame intorno al bordo
del vaso; in alternativa aggiungete
nematodi patogeni con l’acqua, in
primavera, per ridurre le chiocciole
Hosta ‘August Moon’ Hosta fortunei f. aurea
ed eliminate le lumache a mano.
qedbk qedbk
Toni di verde 99
100 Combinazioni di piante

Colori allegri in un vaso all’ombra


Una piccola fuchsia con foglie verde
tenue è la pianta dominante di questo
schema. Emerocallis e Lysimachia
fioriscono per alcune settimane in estate,
ma la begonia, la lobelia e la fuchsia
continuano a fiorire fino a inizio
autunno. In estate alcune piante
domestiche crescono bene all’esterno:
il falangio qui proposto è un’ottima
pianta da vaso e le sue foglie variegate
richiamano quelle dell’emerocallide.

Elementi base del contenitore


Dimensioni Ø 30 cm o più
Fuchsia ‘Genii’ Begonia x tuberhybrida
Adatta a patio o cortile
qedbk pdb
Terriccio a basa di terra, come John Innes
n. 2
Posizione ombra leggera, filtrata

Lista della spesa


1 x Fuchsia ‘Genii’
2 x Begonia x tuberhybrida
2 x Hemerocallis ‘Stella d’Oro’
2 x Chlorophytum comosum
‘Vittatum’
2 x Lobelia erinus ’Sapphire’
2 x Lysimachia nummularia ‘Aurea’

Messa a dimora e cure


Passate le gelate, iniziate coprendo Hemerocallis ‘Stella d’Oro’ Chlorophytum comosum ‘Vittatum’
i fori di drenaggio del vaso con dei cocci, qedb oedbk
poi versate il terriccio, a base di terra
o universale con aggiunta di ghiaia.
Disponete le piante con le ricadenti
lungo i bordi, e lasciate uno spazio
di 2,5 cm tra la superficie del terriccio
e il bordo del vaso per le annaffiature.
Riempite i vuoti tra le piante con terriccio
e concime a lento rilascio. Annaffiate
bene e continuate a farlo ogni giorno.
Rimuovete i fiori appassiti per favorire
un’ulteriore fioritura. A fine stagione,
gettate la lobelia e piantate le perenni
e la fucsia in giardino. Portate il falangio
al chiuso. Tagliate i fusti di begonia,
fate seccare i tuberi e durante l’inverno
conservateli in luogo fresco e asciutto, Lobelia erinus ‘Sapphire’ Lysimachia nummularia ‘Aurea’
al riparo da gelate. qeb qedbk
Colori allegri in un vaso all’ombra 101
102 Combinazioni di piante

Una colorata bordura di arbusti


Anche se tutti gli arbusti di questa
bordura crescono bene all’ombra,
i rododendri hanno bisogno di un po’
di sole (e terreno acido) per fiorire bene.
Anche gli arbusti da fogliame – Berberis
e Euonymus – sviluppano al meglio
il colore all’ombra parziale, e continuano
a essere attraenti anche dopo la fioritura,
insieme alla felce sempreverde.
Uno schema come questo richiede
3 o più stagioni per giungere a
maturazione, ma si manterrà splendido
con poca manutenzione per anni.

Elementi base della bordura


Dimensioni 3 x 3 m
Adatta a giardini informali o boschivi
Terreno acido, ben drenato
Posizione ombra leggera, filtrata

Lista della spesa


1 x rododendro rosa Rododendro rosa Berberis thunbergii f. atropurpurea
3-5 x Berberis thunbergii qedb qdab
f. atropurpurea
3-5 x Euonymus fortunei
‘Emerald ‘n’ Gold’
3-5 x Dryopteris affinis

Messa a dimora e cure


Create una bordura di arbusti in
primavera o in autunno, ma nelle zone
fredde è meglio piantare le sempreverdi
in primavera perché tendono ad essere
più vulnerabili al gelo e in tal modo
avranno un’intera stagione vegetativa
per consolidarsi prima dell’inverno.
Vangate bene l’area, incorporando
abbondante materia organica e
aggiungendo ghiaia se il terreno è poco
drenante. Mettete a dimora gli arbusti,
lasciando tra loro lo spazio per la
crescita, e applicate un concime a lento
rilascio. Annaffiate con costanza, specie
in estate. Cimate il rododendro dopo la
fioritura, applicate un concime generico
in primavera e terriccio da giardino in
autunno per mantenere il suolo fertile. Euonymus fortunei ‘Emerald 'n’ Dryopteris affinis
Gold’ qdbk qebk
Una colorata bordura di arbusti 103
104 Combinazioni di piante

Un orto in vaso
Di solito le verdure si coltivano in una
zona aperta e soleggiata, ma alcune
tollerano l’ombra, in particolare quelle
con foglie sottili, che smettono di fiorire
dopo aver rilasciato il seme, con il caldo.
Le foglie di insalata da taglio, che vedete
qui, sono molto apprezzate: possono
fornire foglie fresche per tutta l’estate.
Anche menta e prezzemolo crescono
bene all’ombra. Salvo la menta, la sola
perenne, queste piante si possono
facilmente coltivare da seme.

Elementi base del contenitore


Lattuga ‘Can Can’ Tropaeolum di tipo annuale
Dimensioni 1 x 1 m o più
oedb oedb
Adatta a patio o cortile
Terriccio a base di terra o universale
Posizione ombra leggera

Lista della spesa


Lattuga ‘Can Can’
Tropaeolum di tipo annuale
Lattuga ‘Lollo Rossa’
Foglie miste
Menta
Prezzemolo a foglia piatta

Semina e cure
Piantate i semi dalla primavera in poi.
Riempite vaschette o piccoli contenitori Lattuga ‘Lollo Rossa’ Foglie miste
con terriccio da vaso, annaffiate bene oedb oedb
e lasciate drenare. Spargete i semi sulla
superficie e coprite con uno strato leggero
di terriccio, poi mettete il contenitore
in un luogo riparato. In alternativa,
seminate direttamente dove cresceranno
le piante. Quando i semenzali sono
grandi abbastanza da poterli
maneggiare, trasferiteli in vasi più grandi.
Manteneteli ben irrigati: potrete cogliere
le prime foglie dopo 6-8 settimane. Per
avere una fornitura continua, seminate
durante tutta la primavera e l’estate.
Le giovani foglie di nasturzio
(Tropaeolum) hanno un gusto piccante e
si possono aggiungere alle insalate, così
come i fiori estivi, colorati e ornamentali. Menta Prezzemolo a foglia piatta
qedb oedb
Un orto in vaso 105
106 Combinazioni di piante

Una torre di fragole


Le fragole crescono meglio nei climi
freschi. Molte forme ibride hanno
bisogno del sole per far maturare
le grandi bacche, ma le specie dalle
quali derivano – a volte chiamate fragole
di bosco – sono piante boschive che
producono piccoli frutti rosso scuro,
dal sapore incomparabile. Una fioriera
a tasche (o torre) è un vaso alto, con
aperture laterali per le piante. Non
consente una produzione abbondante,
ma sufficiente per arricchire il vostro
muesli per diverse settimane in estate.
Aggiungete un paio di annuali
che tollerano l’ombra, come queste
begonie, per un tocco estetico.

Elementi base del contenitore


Dimensioni grande fioriera a tasche
Adatta a patio o cortile
Terriccio da vaso
Posizione ombra leggera
Fragoa di bosco fiorita Begonia Angel-Wing

Lista della spesa pedb oedb

• 5 x fragole di bosco
• 1 x Begonia Angel-Wing
• 3 x Begonia Serie Cocktail

Messa a dimora e cure


Coprite i fori di drenaggio alla base della
fioriera e iniziate a versare il terriccio.
Quando raggiungete le tasche inferiori,
inserite le fragole o le altre piante scelte
e coprite le radici di terriccio. Continuate
a riempire nello stesso modo finché
avrete sistemato le piante in tutte
le tasche, fino all’apertura superiore.
Annaffiate regolarmente in estate,
poichè i frutti hanno bisogno di acqua
per maturare. Aggiungete un concime
per pomodori in primavera e in estate.
Raccogliete i frutti in modo che le piante
continuino a produrre e cimate quelle
fiorite per favorire le ricrescita.

Fragole di bosco con frutto Begonia Serie Cocktail


pedb oedb
Una torre di fragole 107
Curare
un giardino
all’ombra
I segreti per un giardino
lussureggiante e privo di parassiti
sono l’attenzione e la rapidità
nell’intervenire non appena
i problemi si presentano. In questo
modo le vostre piante saranno
sempre sane. È importante anche
tenere a bada le malerbe e prendersi
cura dei prati all’ombra, per favorire
una vegetazione rigogliosa e
abbondante. Inoltre, ricordate che
patii e superfici lastricate appaiono
più eleganti e saranno meno
scivolosi se puliti regolarmente.
Seguite le indicazioni contenute
in questo capitolo per avere
un giardino splendido tutto l’anno.
110 Curare un giardino all’ombra

Annaffiare e nutrire
Affinché il giardino rimanga a lungo al
meglio, occorre prestargli cure regolari.
Con qualche precauzione e una buona
gestione del tempo, questi compiti
risulteranno meno gravosi.

Cosa e quando annaffiare Appena messe a dimora,


tutte le piante hanno bisogno di annaffiature regolari,
specie nei periodi secchi, quando il terreno si asciuga
di più. Quelle consolidate, in particolare alberi e arbusti, di
solito non richiedono annaffiature supplementari; quelle
in vaso vanno irrigate durante tutta la primavera e l’estate,
e anche dopo, se persistono condizioni di scarsità d’acqua.

Annaffiatura efficiente Usate un annaffiatoio per le


piante singole, in modo da dirigere il getto dove serve,
cioè sulle radici. Applicando un diffusore a rosetta potrete
distribuire l’acqua a pioggia, in modo da non compattare
il terreno o dilavarlo dalle radici. La pompa è utile per
annaffiare aree più estese, ma può causare sprechi. Per
irrigare in modo efficiente dirigete il getto alla base delle
piante e non sul fogliame e assicuratevi che il terreno sia
ben impregnato. Fatelo la sera o al mattino presto, in
modo da disperdere meno acqua con l’evaporazione.
I tubi per irrigazione a goccia (a sinistra) sono più efficienti
di quelli a spruzzo. Vanno disposti direttamente sul
terreno attorno alle piante, con un’estremità fissata a un
rubinetto. Rilasciano acqua lentamente nel terreno e, se
coperti con del terriccio, sono un metodo molto discreto.

Sistemi automatici I tubi per l’irrigiazione a goccia


possono anche essere collegati a un timer, che rilascia
l’acqua a determinate ore del giorno. Questo permette
annaffiature regolari al momento giusto, e il giardino
continuerà a essere bagnato anche in vostra assenza.
Durante periodi prolungati di siccità, regolate il timer
per tempi più lunghi, altrimenti la quantità d’acqua
non sarà sufficiente.
Questi sistemi sono disponibili anche per piante in vaso.
Funzionano collegando al tubo principale dei tubi
più piccoli dotati di beccuccio, da inserite nel terriccio
di ciascn vaso. Sono un po’ complicati da installare,
ma assicurano annaffiature regolari ed efficienti
e mantengono belle le piante per tutta la stagione.
Annaffiare e nutrire 111

Scegliere i concimi Gli elementi utili alla buona crescita


delle piante sono tre: l’azoto (N), che favorisce lo sviluppo
di fogliame, il potassio (K), che stimola la produzione
di fiori e frutti, e il fosforo (P) che incoraggia la crescita
delle radici. I concimi da giardino generici contengono
gli elementi principali in quantità uguali, ma potete
acquistare anche nutrienti per piante ad alto contenuto
dell’uno o dell’altro, in base alle esigenze della pianta.
Per esempio, un prato richiede più azoto, mentre
l’applicazione di potassio favorisce le aiuole a fioritura
estiva. Alcuni concimi granulari sono a lento rilascio:
si decompongono lentamente nel terreno e rilasciano i
nutrienti nell’arco di diverse settimane. Quelli liquidi danno
una carica istantanea: applicateli come nutrimento per
le radici o spruzzateli sulla chioma per nutrire le foglie.
Le bacche crescono meglio con l’applicazione di potassio.

Il potassio favorisce la formazione di fiori. L’azoto aiuta le piante a sviluppare un fogliame rigoglioso.

Applicare i concimi Arbusti e perenni richiedono una


sola applicazione l’anno di concime generico, in primavera.
Spargete i granuli attorno alle piante e incorporateli con
un rastrello. Un concime ricco di azoto può aiutare le piante
a ripartire dopo l’inverno. I concimi ricchi di potassio si
applicano in primavera a tutte le piante. In estate, una
ulteriore dose di nutrimento giova a quelle che fioriscono
per l’intera stagione, come le rose, oltre a una dose extra
in tarda estate per rassodare il legno prima dell’inverno.
Non usate concimi in autunno, poiché favoriscono una
crescita vigorosa che sarebbe vulnerabile ai danni del gelo.
È preferibile nutrire le annuali in primavera e in estate,
imbevendo con acqua e potassio le radici. In alternativa,
aggiungete concime a lento rilascio al terriccio durante la
messa a dimora: nutrirà le piante per circa 6-8 settimane;
potrebbe essere necessario applicarlo di nuovo in seguito. Aggiungete concime a lento Nutrite ogni anno aiuole
rilascio nei vasi. e bordure.
112 Curare un giardino all’ombra

Eliminare le infestanti
Zappare La zappa è un arnese utile
Le infestanti sono
che vi permette di ripulire le malerbe
un problema per ogni senza dovervi chinare. Tuttavia si può
usare solo per le infestanti annuali ai
giardino. È quindi meglio primi stadi di crescita. Inserite la lama
provvedere il prima appena sotto la superficie del terreno
per recidere la crescita superiore dalle
possibile dato che si radici. Nei giorni asciutti, si possono
diffondono rapidamente lasciare sul posto ad appassire e
decomporsi, ma nelle giornate umide
– sia da seme che tramite è possibile che radichino di nuovo
stoloni sottoterra – fino a nel terreno, quindi estraetele ed
eliminatele, a meno che non abbiano
formare fitti tappeti che già rilasciato il seme. Mantenete
soffocano le piante per le sempre la lama della zappa pulita
e affilata.
quali avete lavorato tanto.

Estirpare a mano Un ottimo


sistema per liberarsi delle infestanti,
sebbene laborioso, è vangare
il terreno ed estrarle a mano.
È uno dei modi migliori per
rimuovere le perenni che hanno
radici profonde o che producono
tappeti di radici. Quando le
estraete, assicuratevi di rimuoverle
per intero: se ne lasciate qualche
frammento si riprodurranno.

Usare prodotti chimici I diserbanti


sono utili per le infestanti perenni.
Disponibili liquidi, in polvere da diluire
oppure in spray pronti all’uso, in
genere si applicano sulle foglie
quando le infestanti sono in piena
crescita, in primavera. Per un effetto
ottimale, spruzzate entrambi i lati
delle foglie; quelle che cadranno a
terra saranno inattive, ma proteggete
le piante vicine con fogli di plastica.
Applicate questi prodotti in giornate
senza vento, in modo che le sostanze
non vengano soffiate su altre piante.
Gettate le rimanenze del prodotto
seguendo le istruzioni del fabbricante.
Eliminare le infestanti 113

Infestanti comuni

Tarassaco Questa perenne nociva Romice (Lapazio) Infestante Girardina silvestre Infestante
si diffonde da seme e ha un lungo perenne che scompare sotto terra perenne che si espande in fretta
fittone. Usate un diserbante chimico in inverno. Applicare un diserbante tappezzando il terreno. Trattate
sistemico o estraetele a mano. chimico in primavera o in autunno, con un diserbante chimico; possono
o estraetela a mano. essere necessarie più applicazioni.

Equiseto È difficile da eliminare Ortica Le foglie di questa infestante Favagello Questa graziosa
con i normali erbicidi. Per tenerlo perenne essudano una sostanza infestante ama i terreni umidi. Dopo
sotto controllo può essere utile irritante per la pelle: indossate guanti aver trattato l’area con un diserbante
coprirlo con robusta plastica nera, robusti o usate un diserbante. o averla estratta, inserite ghiaia nel
che blocca la luce. terreno per migliorare il drenaggio.

Rovo comune I fusti del rovo Senecione Infestante Convolvolo Perenne rampicante
radicano dove toccano il terreno. annuale, rilascia abbondanti con radici che si propagano in modo
In primavera tagliate fino a terra semi e si diffonde rapidamente. estensivo e profondo e rendono
e applicate un diserbante quando Estraetela con la zappa quando si impossibile sradicarla: tenetela sotto
spuntano le foglie. autodissemina o usate un diserbante. controllo con un diserbante.
114 Curare un giardino all’ombra

Tenere lontani gli insetti nocivi


Insetti e altri parassiti sono un problema
per tutti i giardinieri. Molti si eliminano
facilmente, specie coltivando una gamma
di piante che attira i loro predatori
che aiutano a tenerli sotto controllo.

Il metodo della barriera Le barriere fisiche che gli


insetti non sono in grado di superare sono un metodo
ecologico di controllo. Le fasce di rame lungo i bordi dei
vasi di Hosta e altre piante vulnerabili tengono lontane
chiocciole e lumache. Provate anche gusci d’uovo
e di semi di cacao sparsi attorno alle piante.

Conoscere i propri amici Numerosi insetti e animali


innocui per le piante si nutrono di parassiti, e la loro
presenza andrebbe incoraggiata. Le coccinelle e le loro
larve (a sinistra) si nutrono di vari tipi di afidi, così come
fanno le larve di crisopidi e sirfidi. Gli adulti di queste
ultime due specie visiteranno il vostro giardino se vi
troveranno piante a fiore aperto.
Rane e rospi mangiano lumache e altri parassiti, e si
presenteranno se avete uno stagno o laghetto; ricordate
che amano le grandi pietre, l’erba lunga e i luoghi freschi
e ombrosi in cui ripararsi nelle giornate torride.

Controllare i parassiti Se i metodi a barriera non


funzionano, molti insetti e le loro larve si possono
eliminare a mano e schiacciandoli. Di solito, i parassiti
si eliminano più facilmente se sono in numero ridotto,
quindi controllate le piante con regolarità per evitare
infestazioni. In alcuni casi vorreste usare un insetticida,
ma ricordate che spesso anche quelli organici uccidono
insetti benefici, che mangiano i parassiti. Gli insetticidi
da contatto uccidono direttamente, altri si spruzzano
sulla pianta ed entrano nel sistema dei parassiti che se
ne nutrono. Indossate sempre guanti e occhiali protettivi
quando li somministrate e seguite le istruzioni sull’uso,
la conservazione e lo smaltimento. L’utilizzo di nematodi
patogeni che si nutrono di parassiti specifici rappresenta
un’alternativa biologica alle sostanze chimiche.
Tenere lontani gli insetti nocivi 115

Riconoscere i parassiti comuni

Oziorrinco Gli adulti sono coleotteri Chiocciole e lumache Amano le Criocera del giglio Questo
neri che depositano le uova da tarda zone umide e si nutrono di Hosta e coleottero rosso acceso e le sue
primavera a inizio autunno. Le larve delle foglie giovani di qualsiasi pianta. larve rosso-arancio con la testa nera
(sopra) mangiano le radici e possono Tenetele sotto controllo con granuli si nutrono di gigli e fritillarie.
uccidere le piante, specie quelle in specifici e fasce di rame, o applicate Controllate le piante vulnerabili,
vaso. Arginatele con un nematode un nematode patogeno (efficace solo schiacciate sia i coleotteri che le larve
patogeno o spruzzatele con per le lumache). o spruzzate con imidacloprid.
thiacloprid, in tarda estate.

Afidi Afidi verdi, neri e di altro tipo Miridi Questi piccoli insetti, verdi Larve di tentredini Le tentredini
succhiano la linfa da un’ampia o bruno-giallastri succhiano la linfa nere adulte depongono le uova nel
gamma di piante. Sorvegliate dai boccioli e dai germogli e quindi picciolo delle foglie di Polygonatum.
regolarmente le piante e schiacciate danneggiano le foglie in via di Le larve bianco-grigiastre possono
gli insetti tra le dita, se non sono sviluppo, creando tanti forellini. sfogliare una pianta, a inizio estate,
troppo numerosi. Per infestazioni Spruzzate con bifentrin da fine ma può sopravvivere. Eliminatele
gravi usate imidacloprid, bifentrin primavera in poi, appena scorgete a mano o spruzzate piretro, rotenone
o spray organici, come il piretro i primi danni. o bifentrin, in tarda primavera, alla
e il rotenone. comparsa delle prime lesioni.
116 Curare un giardino all’ombra

Controllare le malattie
Le malattie delle piante sono causate
da funghi, batteri e virus. Le malattie
fungine sono più frequenti nei luoghi
freschi e ombreggiati, poiché le spore
hanno bisogno di acqua per germinare
e l’umidità evapora più lentamente
all’ombra.

Tenere a bada le malattie Una buona igiene del


giardino contribuisce a mantenere sane le piante. Eliminate
le foglie cadute: possono contenere spore fungine. Potate
gli arbusti per mantenere la crescita forte e recidete i fusti
malati fino al legno sano. Bruciate o gettate il materiale
infetto e sfoltite i fusti troppo fitti per migliorare la
circolazione dell’aria: l’umidità favorisce la crescita di funghi.

Resistere agli attacchi Scegliete piante adatte al Controlli chimici Molte malattie fungine si possono
terreno e ai livelli di luce del vostro giardino: se l’habitat tenere a bada con spray appositi. Anche le malattie
non è quello giusto, sono più soggette alle malattie. Per batteriche vengono ridotte dall’uso di sostanze chimiche.
mantenerle sane, annaffiatele e nutritele a sufficienza, ma I prodotti «biologici» si basano su materiali presenti in
evitate gli eccessi, specie se si tratta di azoto, che produce natura. Per un effetto ottimale, spruzzate le lamine fogliari
una vigorosa crescita ricca di linfa, più vulnerabile. sopra e sotto. I pesticidi non servono per arginare i virus.
Controllare le malattie 117

Riconoscere le malattie comuni

Mal bianco Le piante si coprono di Nectria Attacca le piante legnose, Peronospora Crea problemi specie
una polvere bianca. Di solito dipende entrando attraverso le ferite, spesso quando il clima è fresco e umido.
da scarsa aerazione e radici secche. conseguenza di potature sbagliate. I Di solito le foglie mostrano macchie
Tagliate e distruggete i fusti malati, getti appassiscono e mostrano pustole marroni, a volte con una peluria sulla
potate quelli congestionati e applicate di spore rosse. Potate e bruciate pagina inferiore. Tagliate le parti
un fungicida adatto. Evitate inoltre o gettate via i fusti malati; sterilizzate malate e spruzzate le piante con
l’annaffiatura dall’alto. le lame tra un taglio e l’altro. un fungicida adatto, se disponibile.

Fumaggine Questa muffa non Necrosi fogliare Sono molti i funghi Ruggine Sulle foglie possono
attacca le piante direttamente, che provocano macchie nere sulle apparire macchie rosso ruggine,
ma si sviluppa sulla mielata secreta foglie e le rose sono particolarmente marroni o gialle, provocate da alcuni
da afidi e cocciniglie. Tagliate i fusti suscettibili a questa malattia. Tagliate funghi, antiestetiche ma che di rado
danneggiati e lavate via la muffa e distruggete le parti infette e uccidono le piante. Tagliate
con acqua. Identificate e tenete raccogliete le foglie cadute. Spruzzate e distruggete la crescita infetta;
sotto controllo i parassiti che con un fungicida, poi favorite la spruzzate con un fungicida adatto e
causano il problema. crescita con un concime liquido. scegliete piante resistenti alla ruggine.
118 Curare un giardino all’ombra

Cura delle superfici all’ombra


All’ombra le superfici dure di pavimenti,
vasi e pareti presentano alcuni problemi
meno frequenti in pieno sole. Dedicate
loro attenzione una o due volte l’anno,
per tenerle sempre pulite e di aspetto
gradevole.

Pulire il patio Le superfici lastricate all’ombra tendono


a diventare verdi. L’acqua stagnante evapora lentamente
e quindi restano umide più a lungo, favorendo lo sviluppo
di spore fungine, alghe, licheni e muschi. Intervenite
prontamente: oltre al problema estetico, può essere
pericoloso perché le superfici bagnate diventano scivolose.
Pulite il patio con una pompa a spruzzo potente.
In alternativa, usate un detergente contenente una
sostanza anti-alghe e anti-muschio. Per le piccole aree
basta una spazzola a setole dure.

Una mano di pittura


I muri imbiancati possono mostrare segni di alghe verdi, ed espone i mattoni sottostanti. È opportuno ritinteggiare
specie sotto uno strato di impermeabilizzante. Nel breve i muri ogni 3-5 anni, ma potete ritoccarli anche ogni anno
termine non è un problema, ma col tempo l’effetto per mantenere così pulito lo sfondo su cui si stagliano
combinato di vento e pioggia scrosta la pittura le vostre piante.

Passate una spugna abrasiva sui muri per rimuovere la pittura Ridipingete con una vernice da muratura del colore desiderato.
scrostata.
Cura delle superfici all’ombra 119

Proteggere il legno Tutto il legno usato all’esterno


ha una vita limitata. Essendo un materiale naturale
si deteriora, ma se ne può prolungare la durata
con qualche accorgimento. Il legno tenero marcisce
più facilmente di quello duro, che quindi è più costoso.
Controllate che gli alberi usati per i prodotti in legno
duro provengano da fonti rinnovabili e non dalle foreste
pluviali o da altre zone a rischio ambientale. Trattate
le panche e i tavoli di legno duro con olio di tek circa ogni
anno. Recinti e pavimentazioni, di solito di legno tenero,
vanno verniciati annualmente con un impregnante.
I contenitori di legno si possono trattare allo stesso modo,
badando che vernici e impregnanti siano compatibili con
le piante perché alcuni sono tossici.

Pulire la pietra e il cemento Una certa quantità


di crescita di alghe può aggiungere fascino alla pietra
e al cemento, ma non quando si calpesta. Intorno alle
fontane, specie se volete un aspetto da luogo antico,
le pietre coperte di alghe e muschio hanno una loro
bellezza. Con la presenza dell’acqua il muschio crescerà
comunque, ma può essere incoraggiato spalmando la
superficie di yogurt. In un ambiente più contemporaneo
si possono desiderare superfici pulite e lucide, che
riflettono la luce. Per mantenere puliti pietra e cemento,
strofinateli regolarmente con candeggina o un detergente
per rimuovere le chiazze verdi. Per le macchie più ostinate
provate una spugna con doppia superficie morbida
e abrasiva (sinistra) usata per le carrozzerie delle auto.

Manutenzione dei vasi di terracotta Molti giardinieri


preferiscono i vasi di terracotta a quelli di plastica, perché
questo materiale tradizionale invecchia in modo più
elegante. Essendo poroso, permette all’aria e all’umidità
di passare attraverso le pareti. L’acqua però può lasciare
macchie biancastre sulle pareti. Pulite con una spazzola
metallica immersa nel detergente.
La terracotta è vulnerabile ai danni del gelo. Non
annaffiate le piante durante i periodi molto freddi:
l’acqua ghiacciata, espandendosi, potrebbe spaccare
il vaso. Per un’ulteriore protezione, quando è prevista
un’ondata di gelo, avvolgete i grandi vasi nella plastica
a bolle.
120 Curare un giardino all’ombra

Cura dei prati in luoghi ombreggiati


La manutenzione annuale
dei prati aiuterà l’erba a
rimanere sana e vigorosa,
e anche i problemi che
riguardano gli spazi
ombrosi risulteranno
molto facili da risolvere.

Le infestanti dei prati Quelle


comuni, comprese margherite e denti
di leone, possono essere estirpate a
mano o con un estirpatoio, attrezzo
apposito che facilita l’estrazione delle
radici profonde; oppure usate un
coltello per tagliare attorno al fittone.
In alternativa, applicate un diserbante
per prati prima che le infestanti
fioriscano.

Riseminare Spesso sui prati appaiono chiazze prive di Nutrire Ai prati giova un po’ di nutrimento in primavera.
erba, specialmente in zone di passaggio. Sistematele in Usate un concime apposito, ad alto contenuto di azoto,
primavera o in autunno, rastrellando leggermente l’area per favorire un’abbondante crescita verde. Alcuni prodotti
e spargendo un mix di semi adatti per l’ombra. Annaffiate contengono anche diserbante e semi per infoltire l’erba
bene per assicurare che i semi siano penetrati. Non falciate esistente. I trattamenti contenenti ferro fanno sembrare
prima che la nuova erba abbia raggiunto i 5 cm. l’erba più sana, rendendola più verde, ma non la nutrono.
Cura dei prati in luoghi ombreggiati 121

Cure di routine

Rastrellare In autunno rastrellate il prato per rimuovere Aerare Dopo aver rastrellato, il drenaggio va migliorato
l’accumulo di erba secca e detriti che si raccoglie intorno per permettere all’acqua piovana di penetrare fino alle
agli steli, impedendo all’acqua di drenare. Lo scarso radici e ridurre il rischio di pozzanghere in superficie.
drenaggio favorisce la crescita di muschio, un problema Inserite i denti di un forcone a intervalli regolari su tutto
dell’ombra, quindi trattate il prato con un antimuschio il prato facendolo oscillare per creare dei fori nel terreno.
e dopo 2 settimane rastrellatelo via e aerate. Questo incoraggierà anche la crescita delle radici dell’erba.

Top dressing Dopo aver rastrellato e aerato il prato, Stendere Distribuite la miscela sul prato con una
per rinvigorirlo coprite l’intera area con una miscela spazzola o una scopa di saggina affinché la copertura
in parti uguali di sabbia e terriccio da giardino setacciati, sia omogenea e il terriccio riempia i fori di areazione.
terriccio fogliare o humus, insieme a qualche seme di erba. Se possibile, evitate di camminare sul prato per circa
È meglio eseguire questa procedura con una vanga in una una settimana: la copertura verrà rapidamente assorbita
giornata asciutta. dal terreno.
Guida
alle piante
Le piante qui elencate sono
ideali per le zone con poca luce
e ravviveranno i giardini all’ombra
leggera, a macchie o fitta. Quindi,
qualunque siano le caratteristiche
del vostro giardino, troverete di
certo qualcosa di adatto. I simboli
indicano le condizioni preferite
dalle piante.

Legenda dei simboli


k Piante che hanno ottenuto
il RHS Award of Garden Merit

Preferenza di terreno
f Terreno ben drenato
e Terreno umido
d Terreno bagnato

Preferenza di sole o ombra


B Ombra parziale o a macchie
a Piena ombra

Rusticità
Q Piante del tutto rustiche
P Piante che sopravvivono all’esterno
in regioni temperate o luoghi riparati
* Piante che richiedono protezione
dal gelo invernale
£ Piante delicate che non resistono
al gelo
124 Guida alle piante

Guida alle piante (Ac–An)


Acer palmatum ’Bloodgood’ Acer palmatum ’Butterfly’ Acer palmatum ’Sango-kaku’
Uno splendido acero del Giappone, Questa cultivar è la più eretta tra gli Questo acero ha foglie giallo-arancio
apprezzato per le eleganti foglie aceri del Giappone e con le sue foglie brillante che in autunno diventano
palmate viola intenso che acquistano dai margini crema e rosa diventa giallo burro, facendo risaltare i fusti
spettacolari tonalità arancio e rosso un perfetto punto focale. Occorre rosso corallo. Posizionatelo in modo
in autunno. Col tempo forma una un po’ di sole per far emergere i che sia illuminato dal sole autunnale,
cupola compatta. Vuole un po’ di colori e che sia al riparo dai venti assicurandogli abbastanza ombra in
sole per mantenere il colore viola freddi, essenziale quando spunato primavera e in estate per proteggere
tutta l’estate. le foglie. il fogliame.

H : 2,5 m; L: 3 m qdBk H : 3 m; L: 1,5 m qdB H : 6 m; L: 5 m qdbk

Aconitum ’Bressingham Spire’ Actaea rubra Actaea simplex


Gli aconiti, o berretti del frate, sono È coltivata più per le succulenti e In passato chiamata Cimicifuga, è una
perenni molto velenose e tossiche, ridondanti, ma velenose, bacche rosse pianta vigorosa, perfetta per bordure
con racemi di fiori a elmo; da metà che spuntano in autunno che non per all’ombra. Produce spighe affusolate
estate a inizio autunno ‘Bressingham i fiori bianchi tardo-primaverili. di fiori bianchi su fusti alti, coperti
Spire’ produce fiori viola intenso. Morendo in inverno, è eccellente di foglie felciformi, in tarda estate.
Gli alti fusti possono richiedere tutori. sia per una bordura all’ombra sia Preferisce una posizione al fresco,
per uno schema boschivo. riparata. I fusti possono aver bisogno
di tutori.
H : 90-100 cm; L: 30 cm
qebk H : 45 cm; L: 30 cm qeBk H : 1,2 m; L: 60 cm qeB
Guida alle piante (Ac–An) 125

Ajuga reptans Alchemilla mollis Anemone blanda


Deliziosa perenne tappezzante che si L’aspetto modesto dell’erba stella Per ottenere a inizio primavera un
espande rapidamente tramite stoloni, nasconde la sua tendenza vigorosa: tappeto blu sotto alberi decidui o tra
fino a creare tappeti di foglie brunite. è una pianta colonizzante. Le foglie, gli arbusti, questa cormofita dai fiori
In tarda primavera è ravvivata da appena tomentose, sono molto a margherita è l’ideale. Sono
spighe di fiori blu, rosa o bianchi. attraenti e i fiori piccoli, verde lime, disponibili varietà rosa e bianche,
Alcune varietà hanno foglie colorate si abbinano a qualsiasi altra pianta. oltre che miste. Tenete a bagno
e richiedono un po’ di sole per far Cimate i fiori appassiti per evitare le radici tuberose per 24 ore prima
emergere la colorazione. che rilascino i semi. di metterle a dimora, in autunno.

H : 15 cm; L: 90 cm qeBC H : 60 cm; L: 75 cm qeBk H : 15 cm; L: 15 cm qdBk

Anemone x hybrida Anemone nemorosa Anemonella thalictroides


Gli anemoni giapponesi sono tra le L’anemone dei boschi è una pianta Pianta modesta, con attraenti foglie
poche perenni rustiche che fioriscono vigorosa, che si allarga fino a creare verde-bluastro. I fiori a margherita,
a fine estate. I fiori a calice, bianchi o un tappeto basso, punteggiato di fiori bianchi o rosa pallido, prodotti da
in delicate tonalità di rosa, spuntano bianchi a margherita, in tarda primavera a inizio estate, sono più a
su steli forti ma eleganti. Spettacolare primavera. Qui, ‘Bracteata Pleniflora’ calice che piatti. È lenta a stabilizzarsi,
all’ombra filtrata, sotto gli alberi. ha fiori doppi, che spuntano su un ma merita l’impegno ed è adatta ai
colletto di foglie verdi. giardini rocciosi.

H : 1,2-1,5 m; L: 60 cm qeB H : 8-15 cm; L: 30 cm qdBk H : 10 cm; L: 30 cm qeB


126 Guida alle piante

Guida alle piante (Aq–Be)


Aquilegia vulgaris var. stellata Arisaema candidissimum Arum italicum ’Pictum’
’Norah Barlow’ Una pianta per intenditori, che si Adatta per dare colore in inverno,
Questa aquilegia è apprezzata per la apprezza meglio da sola. Le spate questa bulbosa produce foglie lucide
colorazione insolita rosa tenue, crema rosa e bianche spuntano in estate, marmorizzate che avvizziscono a fine
e verde. Usatela in combinazione prima delle foglie. In inverno il bulbo primavera. A volte, in autunno,
con altre perenni a fioritura tardo- riposa sottoterra. Necessita di terreno spuntano spighe di bacche dall’aspetto
primaverile o, in modo meno formale, da neutro ad acido. succulento ma velenose. Le foglie
in punti più luminosi di aree boscose. appassiscono dopo una forte gelata,
ma si riprendono in fretta.
H : 90 cm; L: 45 cm H : 40 cm; L: 15 cm
qdBk qdBk H : 30 cm; L: 15 cm qdB

Aruncus dioicus Aspidistra elatior ’Variegata’ Asplenium scolopendrium


La barba di capra è una perenne Di solito è coltivata come pianta da Adatta a ravvivare tutto l’anno
imponente, che produce infiorescenze appartamento, ma è abbastanza un giardino roccioso, questa felce
piumose, bianco-crema, da inizio rustica e può essere tenuta all’aperto, sempreverde ha fronde verdi e lucenti
estate. È una pianta adattabile, che in un luogo riparato. In alternativa, si che appaiono sempre fresche, ma
può essere usata in bordure e aree può inserire in uno schema estivo, in possono soccombere alla ruggine
boscose, ma la posizione migliore è aiuola oppure in vaso, portandola durante gli inverni piovosi. Preferite
vicino all’acqua. I fiori si prestano a all’interno in inverno. varietà con foglie dai margini
essere recisi. increspati o irregolarmente dentati.
H : 1,2 m; L: 45 cm qeB H : 60 cm; L: 60 cm pdBCk H : 45-70 cm; L: 60 cm qdBk
Guida alle piante (Aq–Be) 127

Astilbe x crispa ’Perkeo’ Astrantia major ’Hadspen Blood’ Athyrium niponicum


Ottima pianta da bordura o giardino Perenne affidabile, dai fiori rosso Elegante felce giapponese, adatta
roccioso, questa perenne è l’ideale sangue intenso, che spuntano in ad abbinamenti con aceri e conifere
per piccoli giardini. Ha spighe di fiori estate, simili a cuscinetti, tra le in uno schema orientale con acqua
estivi rosa carico, che spuntano eleganti foglie verdi. Si espande e rocce. Le varietà migliori hanno
al di sopra di foglie che mostrano rapidamente ed è un eccellente macchie argentate, che creano
sfumature bronzee in primavera. tappezzante, che appassisce in contrasto con i fusti violacei. Richiede
Se avete abbastanza spazio, potete inverno. Sono disponibili altre varietà un terreno da neutro ad acido.
provare varietà più imponenti. con fiori rosa o bianchi.
H : 20-30 cm; L: indefinita
H : 20 cm; L: 20 cm qeBk H : 60 cm; L: 45 cm qeB qeBC

Aucuba japonica ’Crotonifolia’ Berberis darwinii Bergenia ’Silberlicht’


L’alloro giapponese è un robusto Bell’arbusto sempreverde che produce Perenne dalle foglie rigide e lucide.
sempreverde. Le foglie lucide cascate di fiori arancio in tarda I fiori primaverili sono bianchi, rosa
mantengono la maculatura dorata primavera, seguiti da bacche blu in o rossi. Quelli di ‘Silberlicht’ si aprono
anche in ombra fitta. Questo arbusto autunno. Perfetto per una grande bianchi, poi diventano rosa pallido. Le
cresce bene anche in vaso e a volte bordura di arbusti e adatto anche bergenie sono lente a consolidarsi ma
produce bacche rosse in autunno. come siepe informale. La potatura ripagano lo sforzo con un tappeto di
eccessiva riduce il potenziale foglie sempreverdi a prova di infestanti.
di fioritura.
H : 30-45 cm; L: 45-60 cm
H : 3 m; L: 3 m qdeBCk H : 3 m; L: 3 m qdBk qdBk
128 Guida alle piante

Guida alle piante (Bo–Ca)


Borago officinalis Brunnera macrophylla Buxus sempervirens ’Marginata’
La borragine tollera il clima secco ed Buona perenne tappezzante per una Scelta classica per una siepe bassa,
è una delle poche erbacee che cresce zona fresca all’ombra, con foglie il bosso è un sempreverde molto
bene all’ombra. I fiori blu sono tomentose e, in primavera, graziosi versatile. Gli esemplari potati in modo
commestibili e se ne può ricavare una fiori blu acceso simili a non-ti-scordar- formale possono essere di grande
bevanda. Di solito si autodissemina in di-me. Le forme variegate sono effetto all’ombra, sia in terreno
abbondanza, creando un gradevole ancora più preziose. Si espande aperto che in vaso. Per contenitori
effetto. B. f. alba è una varietà in fretta e scompare sotto terra e cestini pensili usate piante piccole.
apprezzata per i fiori bianchi. in inverno.
H : fino a 5 m; L: fino a 5 m
H : 60 cm; L: 45 cm qdB H : 45 cm; L: 60 cm qdBC qdBk

Camassia leichtlinii Camellia ’Cornish Snow’ Camellia japonica ’Tricolor’


Con le sue spighe alte ed erette di Tra le prime camelie a fiorire, questo Questa varietà antica di camelia
fiori di metà primavera, questo bulbo arbusto ibrido ha grandi fiori singoli forma un fitto arbusto sempreverde
offre un’elegante alternativa alle bianchi. Richiede terreno acido e con andamento espansivo. I fiori
campanule, all’ombra filtrata, sotto riparo dal vento forte. Annaffiate primaverili presentano striature nelle
alberi o tra gli arbusti. Per ottenere il bene in autunno, quando si tonalità del rosso, rosa o bianco,
massimo effetto, piantatele in ampie sviluppano i boccioli. Se necessario, sempre diverse. Se necessario, potate
distese. I fiori sono nei colori da blu potate dopo la fioritura. dopo la fioritura.
sfumato al bianco.
H : 3 m; L: 1,5 m H : 2 m; L: 2 m o più
H : 60 cm; L: 10 cm pdB qdBk qdBk
Guida alle piante (Bo–Ca) 129

Camellia ’Spring Festival’ Camellia x williamsii ’Donation’ Campanula glomerata


Questa cultivar forma una piramide È una delle camelie più popolari, che Questa campanula a grappolo è una
ordinata che da metà a tarda in primavera regala una profusione utile perenne: cresce bene in terreni e
primavera si ricopre di piccoli fiori di fiori doppi rosa tenue. In seguito, condizioni diversi e si autodissemina
doppi, rosa pallido, che spuntano le foglie lucenti sempreverdi formano in modo abbondante. I colori dei fiori
dalle foglie verdi appuntite; un’ottima un ottimo sfondo. Per tenerla in estivi sono bianchi o blu-violaceo.
scelta se lo spazio è limitato. Vuole ordine, potatela leggermente dopo Ridurre le piante dopo la prima
una posizione riparata. la fioritura. fioritura può favorirne una seconda.
H : 2-4 m; L: 0,6-2 m H : 5 m; L: 2,5 m H : fino a 60 cm; L: indefinita
qdBk qdBk qdB

Campanula poscharskyana Cardamine pratensis Carex pendula


Si vede spesso tra le rocce o sui muri, È una perenne con fiori tardo- Perenne sempreverde che dona
dove si autodissemina, al sole come primaverili, viola, lilla o bianchi, interesse per un lungo periodo, è
all’ombra. I mazzi di fiori blu-violetto messi in risalto dal lucido fogliame un’ottima scelta a patto che il terreno
spuntano per un lungo periodo, ornamentale. È originaria dei boschi, sia mantenuto umido. Forma un
dall’estate all’autunno. Apprezza ed è a suo agio sia in una bordura cumulo di foglie arcuate e lucide;
il buon drenaggio. fresca e ombosa sia in un giardino dalla tarda primavera i lunghi fusti
roccioso all’ombra. portano fiori a grappolo.

H : 15 cm; L: 60 cm H : 30 cm; L: 30 cm H : 1,4 m; L: fino a 1,5 m


qdB qeBC qefB
130 Guida alle piante

Guida alle piante (Ce–Cr)


Ceanothus thyrsiflorus var. repens Clematis alpina Clematis ’Fireworks’
Il lillà della California è ritenuto amante Produce graziosi fiori blu campanulati, Clematide spettacolare quando a fine
del sole, ma in realtà è una specie da primavera a inizio estate. Alcune primavera appaiono i grandi fiori
sempreverde boschiva che tollera varietà selezionate hanno fiori in violetto, con una rifioritura in tarda
l’ombra leggera. Si può usare come differenti tonalità di viola-blu o rosa, estate. Potate leggermente a fine
tappezzante, sotto alberi decidui, a volte doppi. Potate dopo la inverno, per non perdere la prima
e a inizio estate si copre di fiori blu fioritura, se la pianta ha accumulato ondata di fiori. È preferibile non
intenso. Preferisce il terreno secco. troppi steli appassiti. potare le piante condotte sugli alberi.
H : 1 m; L: 2,5 m H : 2-3 m; L: 1,5 m H : 2-3 m; L: 1 m
qdBk qdBk qdB

Clematis ’Hagley Hybrid’ Clematis ’Huldine’ Clematis macropetala


Questa selezione a fiori grandi è Questa deliziosa cultivar fiorisce da Un’alternativa alla C. alpina, questa
adatta all’ombra, perché al sole tende metà a tarda estate. I fiori bianchi specie fiorisce circa nello stesso
a scolorirsi. I fiori hanno un tocco hanno delicate striature lilla-argento periodo, ma con fiori doppi, bianchi,
di blu, che in estate crea un bel e sono affascinanti se fatti crescere rosa, malva e blu-violaceo. È perfetta
contrasto con le foglie verdi. A fine lungo una bordura di arbusti. Tagliate se fatta crescere lungo un pilastro
inverno potate gli steli fin poco sopra i fusti fino a 15-30 cm al di sopra del o un alberello. Potate subito dopo
il terreno. suolo, in tardo inverno. la fioritura, se necessario.
H : 2 m; L: 1 m H : 3-5 m; L: 2 m H : 2-3 m; L: 1,5 m
qdB qdBk qdB
Guida alle piante (Ce–Cr) 131

Colchicum speciosum Convallaria majalis Cornus canadensis


Spesso raccomandata per luoghi I fiori bianchi a campanella del Gran parte dei cornioli sono legnosi,
al sole, questa bulbosa cresce bene mughetto hanno un profumo ma questa specie è una perenne
all’ombra filtrata, purché abbia un po’ inconfondibile. Si espande tramite perfetta per ricoprire il terreno
di luce diretta tra il tardo inverno e stoloni, spesso invadendo le crepe all’ombra, meglio se in un ampio
l’estate. Avvizzisce, permettendo ai della pavimentazione. Deliziosa da spazio. I fiorellini bianchi spuntano da
fiori a calice, bianchi o rosa, di raccogliere, è splendida insieme alle tarda primavera a inizio estate, seguiti
emergere in autunno, senza foglie. felci in un giardino roccioso fresco. da bacche rosse in autunno.
H : 18 cm; L: 10 cm H : 23 cm; L: 30 cm H : 15 cm; L: indefinita
qdBk qeBCk qeBk

Corydalis flexuosa Crocosmia ’Lucifer’ Crocus tommasinianus f. albus


Se amate il blu, questa è la pianta Forse la più bella delle crocosmie, in Dato che fiorisce in tardo inverno,
che fa per voi. I fiori sottili e allungati primavera questa cormofita robusta piantatela per tappezzare il terreno
sono esaltati dal fogliame verde produce belle foglie pieghettate. sotto alberi decidui e arbusti, in modo
lucido, dalla tarda primavera I fusti arcuati in estate portano fiori che completi la crescita prima che
all’estate; poi tutta la pianta rosso brillante. Estraete e separare questi siano carichi di foglie. Ha fiori
va a riposo sottoterra. È perfetta i cormi ogni 2-3 anni, poiché i cespi lilla-argentati, ma esistono anche
per un giardino roccioso. congestionati spesso non fioriscono. selezioni dai colori più intensi.
H : 30 cm; L: 20 cm H : 1-1,2 m; L: 15 cm H : 8-10 cm; L: 2,5 cm
qdBk qdBk qdB
132 Guida alle piante

Guida alle piante (Cy–Er)


Cyclamen coum Cyclamen hederifolium Daphne laureola
I ciclamini rustici sono tra le poche Questa specie differisce da C. coum Meno profumata di altre specie,
piante che apprezzano l’ombra per i fiori, quasi sempre rosa, questa dafne è apprezzata
asciutta. Questa specie ha foglie che spuntano in autunno, prima soprattutto perché ama l’ombra fitta.
cuoriformi, a volte con macchie dell’arrivo delle foglie. Queste, spesso I fiori verde-giallastro spuntano dal
d’argento, e fiori bianchi, rosa di forme eleganti, durano per tutto tardo inverno a inizio primavera, tra
o rossi, in inverno o inizio primavera. l’inverno. Si autodissemina in le foglie sempreverdi, su un arbusto
La pianta riposa durante l’estate. abbondanza. dalla crescita ordinata.
H : 5-8 cm; L: 10 cm H : 10-13 cm; L: 15 cm H : 1 m; L: 1,5 m
qdBk qdBk qeBC

Darmera peltata Dicentra spectabilis Dicksonia antarctica


Ottima lungo i bordi di un ruscello o Il cuore di Maria ha squisiti fiori La felce arborea è di solito usata per
di uno stagno, è una pianta robusta cuoriformi rosa, che pendono da fusti introdurre un tocco tropicale. Cresce
che in primavera emette steli vigorosi colorati da metà a tarda primavera. lentamente, quindi se volete un
con fiori rosa brillante o bianco. La varietà bianca D. f. alba è più effetto immediato, procuratevi
Le foglie simili a ombrelli creano un resistente. Entrambe sono eccellenti esemplari più grandi, con il tronco ben
elemento ornamentale che dura tutta nei giardini boscosi o tra le rocce. sviluppato. Annaffiate in abbondanza
l’estate. In inverno sono dormienti. in estate, se il terreno è secco.
H : 2 m; L: 1 m H : 1,2 m; L: 45 cm H : 2 m o più; L: 2 m
qeFBk qDEBk pdEBCk
Guida alle piante (Cy–Er) 133

Digitalis purpurea Dodecatheon pulchellum Dryopteris filix-mas


È un’eccellente pianta boschiva, La primula pauciflora è un’erbacea La felce maschio è una buona scelta
con spighe di fiori che emergono perenne, con rosette di foglie ovali; per un giardino boscoso, con le sue
dall’ombra o nelle bordure. Ha da metà a tarda primavera produce fronde verde chiaro, alte, erette
un’ampia gamma di colori, tra i quali fiori rosa carico, simili a ciclamini, e pennate. Sebbene decidua, non
uno splendido albicocca. È una pianta dai petali retroflessi. Ottima in un muore del tutto in autunno. Esistono
biennale e fiorisce il secondo anno. giardino roccioso all’ombra, ma varietà selezionate a fronde crespate
appassisce dopo la fioritura. o crestate.
H : 1-1,2 m; L: 30 cm H : 35 cm; L: 15 cm H : 1 m ; L: 1 m
qdEB qeBCk qeBCk

Eleagnus x ebbingei ‘Limelight’ Epimedium grandiflorum Eranthis hyemalis


Ottima per un giardino costiero Questa perenne si espande fino L’anemone invernale di solito è
ed eccellente per le siepi, ha foglie a formare un tappeto di foglie il primo bulbo a fiorire all’inizio
sempreverdi a macchioline grigie con cuoriformi. Sui fusti rigidi, spuntano dell’anno. I fiori, simili a ranuncoli
chiazze centrali verde pallido e gialle. graziosi fiori bianchi, gialli, rosa o dorati, appaiono non appena il sole
I fiori autunnali bianco-crema sono viola, da metà a fine primavera. Per filtra tra i rami nudi degli alberi.
inconsistenti, ma hanno un dolce metterli in risalto, eliminate le foglie Tende a colonizzare, ma è lenta.
profumo. vecchie a fine inverno.
H : 3 m; L: 3 m H : 20-30 cm; L: 30 cm H : 5-8 cm; L: 5 cm
qdb qdbk qdbk
134 Guida alle piante

Guida alle piante (Er–Ge)


Erythronium dens-canis Erythronium ‘Pagoda’ Euonymus fortunei cultivar
È una delle delizie del giardino Questo ibrido è più grande della Questi arbusti sempreverdi si
boschivo primaverile, anche se dura specie da cui deriva. In tarda coltivano per le foglie variegate e
poco. I fiori bianchi, rosa o viola, primavera dà fiori penduli gialli e sono ottimi riempitivi in una bordura.
con i petali retroflessi, nascono singoli ampie foglie verdi, lucide e maculate. Formano strutture abbastanza
su steli duri, sopra splendide foglie Coltivatelo in gruppi, intorno ad alberi compatte che tollerano le potature,
marmorizzate. decidui e arbusti o in un giardino necessarie per mantenere la forma,
roccioso. o si possono far arrampicare sui muri.
H : 10-15 cm; L: 10 cm H : 15-35 cm; L: 15 cm H : 1 m; L: 2 m
qdBk qdBk qdB

Euphorbia amygdaloides x Fatshedera lizei Fritillaria meleagris


È una perenne che si espande Ibrido tra edera e Fatsia, di solito Il bossolo dei dadi è una pianta
rapidamente, colonizzando le aree usato come pianta da appartamento, discreta, che a metà primavera regala
all’ombra. Sopra le rosette di foglie può servire a dare un tocco di luce in fiori a forma di lampada, viola opaco
verde scuro, in primavera spuntano una zona all’ombra grazie alle foglie e variegati. Apprezza il terreno umido
capolini di fiori verde lime. Può essere lucenti e sempreverdi; si può in estate ed è eccellente da
invasiva, ma è un’eccellente condurre lungo un muro o un albero. naturalizzare nell’erba. Esiste anche
tappezzante in aree problematiche. Alcune varietà hanno foglie variegate. un’attraente varietà bianca.
H : 75 cm; L: 30 cm H : 2 m o più; L: fino a 3 m H : 25 cm; L: 5-8 cm
qeB qdBk qeFB
Guida alle piante (Er–Ge) 135

Fuchsia ‘Lady Thumb’ Fuchsia magellanica var. molinae Galanthus nivalis


Esistono molte fuchsie rustiche, quasi Questa fuchsia rosa pallido si può Araldi della primavera, i bucaneve
tutte adatte a crescere all’ombra coltivare come arbusto eretto ma sono essenziali nel giardino invernale.
leggera. Questa è una varietà testata, anche condurre su un muro Crescono meglio sotto alberi decidui
con fiori rossi e bianchi che durano a ombreggiato o un pilastro. I fiori, o tra gli arbusti; hanno fiori bianchi
lungo. Gli ibridi più grandi si possono simili a graziose lampadine colorate, campanulati e tollerano anche
condurre contro i muri o coltivare durano a lungo, da metà estate fino il terreno pesante. Estraete e dividete
ad alberello. alle gelate. ogni anno, dopo la fioritura.
H : fino a 30 cm; L: fino a 45 cm H : 2 m; L: 2 m H : 10 cm; L: 5 cm
pdBk pdB qdBk

Garrya elliptica Geranium macrorrhizum Geranium phaeum ‘Album’


Arbusto sempreverde apprezzato Ha foglie profumate e fiori marrone- Il geranio stellato è una vera pianta
per i lunghi amenti rosati-argento, porpora che spuntano a metà boschiva. A metà primavera produce
simili a pennacchi, dal tardo inverno primavera. Esistono anche varietà a fiori viola scuro che pendono dai
a primavera inoltrata. È perfetto fiori più chiari. Come molti gerani fusti, su foglie viola-cioccolato.
come arbusto informale da muro, rustici, è una splendida tappezzante. Si ibrida facilmente con il bianco
riparo essenziale nelle zone fredde, ‘Album’ (sopra), per generare piante
per proteggerlo dalle gelate. con fiori malva tenue.
H : 4 m; L: 4 m H : 50 cm; L: 60 cm H : 80 cm; L: 45 cm
qeB qdeB qdeBC
136 Guida alle piante

Guida alle piante (Hedera)


Hedera colchica ‘Sulphur Heart’ Hedera helix ‘Adam’ Hedera helix ‘Erecta’
Questa edera, originaria dell’Iran, è Edera comune con foglie verde menta È un’edera particolare, più arbustiva
un rampicante sempreverde attraente delicatamente marginate di bianco. che rampicante; produce spighe
tutto l’anno. Le grandi foglie hanno Non molto vigorosa, è un’ottima erette di foglie allineate verde-medio,
ampie chiazze giallo-crema caldo. scelta anche in vaso, se potata per arrotondate. Buona aggiunta a
Cresce in fretta ed è una buona tenerla in ordine. qualsiasi schema all’ombra, specie
tappezzante. dove lo spazio è limitato, o in un
giardino roccioso.
H : 5 m; L: 5 m H : fino a 5 m; L: fino a 3 m H : 1 m; L: 30 cm
qdEBk qdeB qdEBCk

Hedera helix ‘Glacier’ Hedera helix ‘Goldheart’ Hedera helix ‘Green Ripple’
Edera con foglie piccole verde-grigio, Ha foglie verdi lucide, con ampie Ha foglie più grandi di altre edere
variegate di argento e crema. È una macchie giallo-oro. Con poca luce comuni, con i bordi frastagliati
pianta versatile che si può usare tende a perdere la variegatura, e appuntiti. L’effetto è più visibile
su un muro ombreggiato, come quindi eliminate le crescite verdi. se è condotta su un muro.
tappezzante sotto gli alberi
o anche in vasi e cestini pensili.

H : 2 m; L: 1 m H : 8 m; L: 4 m H : 2 m; L: 1 m
qdEBk qdEBk qdEBC
Guida alle piante (Hedera) 137

Hedera helix ‘Ivalace’ Hedera helix ‘Little Diamond’ Hedera helix ‘Parsley Crested’
Le sue foglie verde lucido sono Bella edere compatte, con foglie a Edera dal fogliame arrotondato con
ondulate o crestate ai bordi e marcate forma di diamante a chiazze verde bordi ondulati. È una scelta eccellente
da venature verde chiaro. Piantatela grigio, con ampie variegature crema per fornire colore e attrattiva a un
contro un muro, come tappezzante, ai bordi. Ottima per giardini rocciosi, muro o a un recinto all’ombra fitta.
o come ricadente in cestini pensili vasi o cestini. Viene venduta anche con il nome
e vasi a fare da sfondo a piante di ‘Cristata’.
dai colori più accesi.
H : 1 m; L: 1 m H : 30 cm; L: 30 cm H : 2 m; L: 1 m
qdEBCk qdEB pdEBCk

Hedera helix ‘Pedata’ Hedera helix ‘Pittsburgh’ Hedera hibernica ‘Sulphurea’


I lobi allungati delle sue foglie sono Edera compatta a foglie lobate, L’edera irlandese è una pianta
simili a zampe di uccello. Pianta grandi rispetto alle dimensioni della vigorosa con foglie grandi, perfetta
vigorosa, forma una bellissima pianta. Forma uno spesso tappeto ed se avete molto spazio da riempire.
cascata verde scuro, se allevata su un è una buona scelta per vasi, cestini Questa selezione è meno invasiva,
muro o un recinto dietro a una pensili e contenitori da davanzale. con foglie verde-grigiastro segnate
bordura ombreggiata. È chiamata Ottima come tappezzante. di giallo zolfo, adatta come fondale
‘Caenwoodiana’. per edere a foglie più piccole.
H : 4 m; L: 2 m H : 1 m; L: 1 m H : 3 m; L: 1,5 m
qdeBC pdEBC qdEBC
138 Guida alle piante

Guida alle piante (He–Ho)


Helleborus orientalis Hemerocallis ‘Corky’ Hemerocallis ‘Golden Chimes’
Bella perenne sempreverde, da fine Molte emerocallidi amano il sole, ma I fiori sono ampi, giallo intenso, con
inverno a inizio primavera, produce questa varietà tollera un po’ d’ombra. petali curvati all’indietro che nascono
fiori a calice nei colori bianco, crema, È una perenne sempreverde, con da boccioli bruno-rossastri, a inizio
rosso-rosato e viola. Sono apprezzate foglie filiformi e fiori imbutiformi, estate. Le foglie, strette e filiformi,
anche le forme doppie. Crescono a metà estate. I fiori durano solo sono visibili per tutto l’anno.
tutte bene in terreno pesante. un giorno ma sono prodotti in È un’eccellente perenne da bordura.
successione.
H : 45 cm; L: 45 cm H : 70 cm; L: 40 cm H : 90 cm; L: 45 cm
qdEB qdEBk qdEBk

Hepatica acutiloba Heuchera micrantha var. x Heucherella tiarelloides


Piante imparentate con gli anemoni, diversifolia ‘Palace Purple’ L’ibrido di Heuchera e Tiarella dà
amano le stesse condizioni. Questa Caratteristica di questa pianta sono le robuste piante idrofile, ottime come
specie, adatta a giardini rocciosi foglie rosso-bronzo; a inizio estate tappezzanti e piante da bordura. Le
boschivi, ha fiori a cinque petali blu, spuntano fiori rosa salmone, su steli foglie a volte hanno macchie marroni.
rosa o bianchi, a inizio primavera. rigidi. Si espande fino a diventare Ha minuscoli fiori rosa, da metà
Cresce bene in terreno pesante, tappezzante. Se coltivata all’ombra primavera a inizio estate.
meglio se alcalino. fitta ha bisogno di terreno umido.
H : 8 cm; L: 15 cm H : 45-60 cm; L: 45-60 cm H : 45 cm; L: 45 cm
qdEB qdEBC qdBCk
Guida alle piante (He–Ho) 139

Hosta ‘Green Fountain’ Hosta ‘Halcyon’ Hosta ‘Krossa Regal’


Questa elegante Hosta ha foglie Le sue foglie, spesse e cuoriformi, Il portamento a V la rende
sottili, verde chiaro lucente, che sono coperte da uno strato ceroso inconfondibile tra le Hosta a foglie
rischiano di bruciarsi al sole. Hanno che le fa apparire blu-grigio. I fiori grigie. I fiori estivi sono lilla pallido.
un portamento eretto ma le punte grigio-lavanda spuntano in estate. È un’ottima tappezzante ma per
richadono all’ingiù. In estate L’ombra esalta il blu delle foglie di apprezzarne la forma coltivatela
spuntano fiori malva chiaro. questa Hosta, tra le migliori del suo in un grande contenitore.
Va difesa dalle lumache. genere.
H : 45 cm; L: 1 m H : 40 cm; L: 70 cm H : 70 cm; L: 75 cm
qdEBC qdEBCk qdEBCk

Hosta ‘Love Pat’ Hosta ‘Sagae’ Hosta ‘Sum and Substance’


Ha foglie spesse e arrotondate, Una delle Hosta di maggior effetto, Ha foglie simile a pelle scamosciata,
cuoriformi e increspate, che si forma un cespo di foglie spesse, spesse e all’apparenza tomentose.
piegano quasi a calice. I fiori bianchi, verde-nerastro appena marginate Diversamente da altre del suo genere,
a campanella, spuntano in estate. di giallo crema. In estate, i fusti alti ha bisogno del sole per far emergere
Più resistente alle lumache di molte portano piccoli fiori imbutiformi la calda colorazione verde-gialla.
Hosta, è un’eccellente pianta da bianco-lavanda. Lenta a consolidarsi. I fiori estivi sono quasi bianchi.
bordura, sebbene lenta a consolidarsi.
H : 45 cm; L: 1 m H : 1 m; L: 1 m H : 75 cm; L: 1,2 m
qdEBCk qdEBCk qdEBk
140 Guida alle piante

Guida alle piante (Hy–Li)


Hyacinthoides non-scripta Hydrangea anomala Hydrangea macrophylla
Di origine boschiva, ricopre il terreno ssp. petiolaris Le idrangee sono arbusti essenziali
di blu a metà primavera, dopo le Rampicante a radici aeree, cresce per le zone all’ombra. I fiori sono
giunchiglie. Pianta esile, è meglio all’ombra fitta producendo ampi cespi bianchi, rosa (in terreni alcalini) e blu
coltivarla in gruppi. Tagliate i fiori di fiori bianco-crema, a inizio estate. (in terreni acidi), a forma globosa
quando appassiscono per impedire È lenta a consolidarsi e le piante (a mazzetti) o lacecap (fiori grandi
l’autodisseminazione. più grandi hanno quindi molti anni. intorno a un mazzetto di più piccoli).
Limitate al minimo le potature. Potate in primavera.
H : 20-40 cm; L: 8 cm H : fino a 15 m; L: fino a 6 m H : 1,5 m; L: 1,2 m
qdB qdBCk qdB

Hydrangea villosa Hypericum ‘Hidcote’ Impatiens schlechteri


È un arbusto un po’ esile che si coltiva Arbusto sempreverde resistente Tra le annuali da ombra, le Impatiens
soprattutto per le foglie verdi e la e affidabile. I fiori a calice, giallo sono tra le più preziose. I fiori bianchi,
corteccia a squame. I fiori di tipo brillante, spuntano da metà estate rosa, arancio o rossi, spuntano per un
lacecap, viola porpora, spuntano a inizio autunno; le foglie sono lungo periodo, dall’estate all’autunno.
in tarda estate. Richiede posizione aromatiche. Ottimo in una bordura Indispensabili per vasi e cestini pensili.
riparata; col tempo può diventare di arbusti o mista.
simile a un albero.
H : fino a 4 m; L: fino a 4 m H : 1,2 m; L: 1,5 m H : 35 cm; L: 30 cm
qdB qdBk £dBk
Guida alle piante (Hy–Li) 141

Iris pseudacorus Kirengeshoma palmata Lamium maculatum ‘Beacon


L’iris giallo è una pianta acquatica Perenne cespitosa, richiede un Silver’
adatta ai margini di uno stagno o terreno non calcareo. Gli steli rigidi La falsa ortica è una delle poche
di un ruscello. Le foglie spadiformi portano eleganti fiori giallo pallido perenni che cresce bene all’ombra
sono ravvivate da fiori gialli, da tarda a lanterna, da fine estate all’autunno, asciutta. ‘Beacon Silver’ forma tappeti
primavera a inizio estate.Controllate su grandi foglie palmate verde di foglie lucide color grigio peltro,
l’espansione mettendo i fiori pallido. in aree dove crescono poche altre
in contenitori per piante d’acqua. piante.
H : 0,9-1,5 m; L: 60 cm H : 0,6-1,2 m; L: 75 cm H : 20 cm; L: 1 m
qeFBk qeBk qdBC

Lathyrus latifolius Leucojum aestivum Ligularia ‘The Rocket’


La cicerchia perenne somiglia al Le campanelle fioriscono nello stesso Pianta robusta dalle splendide qualità
pisello odoroso, a parte il profumo. periodo delle giunchiglie. Meno ornamentali, ideale per il terreno
Spunta a primavera e produce fiori diffuse, con i loro steli aggraziati umido. I fusti alti, nerastri, coperti
magenta per tutta l’estate. Lasciatela e i fiori bianchi campanulati sono di fiori giallo brillante in estate, si
serpeggiare attraverso arbusti a invece un’aggiunta elegante alle ergono su foglie dai bordi dentati.
fioritura primaverile. La ‘White Pearl’ composizioni. Amano il terreno Dona vicino all’acqua o sul retro di
ha fiori bianchi. pesante e umido. una bordura.
H : 2 m; L: 1 m o più H : 45-60 cm; L: 8 cm H : 1,8 m; L: 1 m
qdBk qeB qeBk
142 Guida alle piante

Guida alle piante (Lilium)


Lilium Gruppo Bellingham Lilium henryi Lilium lancifolium
Questi ibridi antichi regalano punti Vigoroso e facile da coltivare, questo Questo giglio asiatico ha fiori aperti
di colore in giardini boscosi non fitti, giglio ha fiori larghi, giallo caldo, arancio acceso a grandi macchie nere,
da inizio a metà estate. I grandi fiori, a puntini neri. Ai fusti alti servono a fine estate. Per migliorare le piante,
dal giallo all’arancio e rosso, hanno tutori, a meno che i bulbi siano staccate i bulbilli lungo i fusti.
attraenti macchioline marroni; piantati tra arbusti che li sostengono. Preferisce un terreno non calcareo.
piantateli in gruppi. Richiedono Richiedono terreno da neutro
terreno acido. ad alcalino.
H : 1,8 m; L: 25 cm H : fino a 2 m; L: 25 cm H : 1,5 m; L: 25 cm
qdb qdBk qeB

Lilium longiflorum Lilium martagon Lilium martagon var. album


È tra i più facili da coltivare, ma deve Questo giglio è tra le piante più Questa varietà ha fusti verdi vitrei
essere protetto dal gelo. Nelle aree amate. Da inizio a metà estate, e fiori candidi, che spuntano alle
fredde, coltivatelo in vaso. I fiori ogni stelo sostiene fino a 50 fiorellini estremità, in estate. Ottima per
imbutiformi, bianchi e profumati, viola-rosato. Cresce bene in terreni sia illuminare una zona ombrosa sotto
spesso usati recisi, sbocciano a metà acidi che alcalini, purché ben drenati. alberi decidui. Un’altra variante è
estate. Tollera il calcare. Lilium m. var. cattaniae, con fiori
marrone rossiccio.
H : 1 m; L: 25 cm H : 0,9-2 m; L: 20 cm H : 0,9-2 m; L: 20 cm
odBk qdBk qdBk
Guida alle piante (Lilium) 143

Lilium medeoloides Lilium nepalense Lilium pardalinum


Giglio adatto a un giardino piccolo Bellissimo giglio non rustico, produce Questo giglio produce fiori senza
o a un vaso. I fiori, da rosso-arancio steli eretti o arcuati, con fiori giallo fragranza, arancio-rosso brillante,
ad albicocca con macchioline scure, verdastro a macchie viola. Nelle zone con macchie marrone scuro, alcune
spuntano a metà estate; le foglie fresche, coltivatelo in contenitori con un alone giallo, che spuntano
sono disposte a raggiera intorno grandi perché i bulbi tendono a sugli steli in estate. Ideale per il retro
agli steli. Richiede terreno acido. crescere in orizzontale. Vuole terreno di una bordura, tollera il calcare, ma
acido. non il terreno asciutto.
H : 40-75 cm; L: 20 cm H : 1,2 m; L: 25 cm H : 1,5-2,5 m; L: 30 cm
qdB odB qeBk

Lilium pyrenaicum Lilium speciosum Lilium superbum


Molto robusto, questo giglio produce Questo giglio del Giappone è tra gli Questo giglio è apprezzato per la
in breve germogli sotterranei che ultimi a fiorire, verso fine estate; ha fioritura tardiva, a fine estate-inizio
formano cespi. Lo strano profumo dei un profumo forte che resta nell’aria. autunno. Gli steli alti portano fiori
fiori giallo-limone è un po’ pungente; I grandi fiori sono punteggiati di rosa arancio acceso, non profumati,
piantatelo sul retro di una bordura o più scuro o cremisi. L. speciosum var. a chiazze rosse e punteggiati di
sotto alberi decidui. Vuole un terreno album ha i fiori candidi. Entrambi marrone rossiccio e verde verso
da neutro ad alcalino. vogliono un terreno acido. la base. Vuole terreno acido.
H : 0,6-1,2 m; L: 25 cm H : 1-1,8 m; L: 25 cm H : 1,5-3 m; L: 30 cm
qdB qeB qeB
144 Guida alle piante

Guida alle piante (Lo–Os)


Lobelia erinus Lonicera x tellmanniana Lunaria annua
È tra le poche annuali che crescono I caprifogli rampicanti sono piante Affascinante biennale, si coltiva per
bene all’ombra. La forma compatta boschive, e questo ibrido, con i suoi le infruttescenze autunnali argentee
ne fa un’ottima pianta da aiuola; mazzi di fiori imbutiformi arancio che e per i fiori primaverili bianchi o viola.
perfetta nei cestini estivi. Se eliminate spuntano a inizio estate, è perfetto Si ottenengono facilmente nuove
i fiori appassiti fiorirà fino all’autunno. per illuminare un angolo ombroso. piante da semi interrati in primavera
Sono disponibili anche varietà rosse, Potate i fusti congestionati a fine o in autunno, ma potreste trovarle
rosa e bianche. inverno, se necessario. anche autodisseminate.
H : 15 cm; L: 15 cm H : 5 m; L: 3 m H : 90 cm; L: 30 cm
odEB qdB qdB

Lysichiton americanus Lysimachia nummularia ‘Aurea’ Matteuccia struthiopteris


Perenne imponente che richiede Questa pianta, in questa varietà La felce penna di struzzo è una
spazio, meglio se in terreno umido, a foglie gialle, è una magnifica specie decidua, con lunghe fronde
lungo un ruscello. Dopo che in tarda tappezzante. È adatta anche per affusolate, che creano un’elegante
primavera le spate giallo brillante cestini pensili o in bordura entro struttura a V. Si espande rapidamente
sono appassite, le foglie continuano a grandi vasi. I fiori estivi a calice sottoterra, formando colonie di nuove
espandersi con uno splendido effetto sono giallo dorato brillante. piante. Richiede terreno da neutro
ornamentale. ad acido.
H : 1 m; L: 1,2 m H : 5 cm; L: indefinita H : 1,7 m; L: 1 m
qeFBk qdEBk qdBk
Guida alle piante (Lo–Os) 145

Milium effusum ‘Aureum’ Narcissus ‘Acatea’ Narcissus ‘Jumblie’


Il miglio selvatico è una perenne che Se non volete coltivare i tulipani, Eccellenti in bordure, contenitori e
mantiene il colore giallo per tutta usate questa giunchiglia tardiva dai davanzali, le giunchiglie nane sono
l’estate. Si presta a circondare piante fiori candidi e dal profuno delizioso molto robuste. ‘Jumblie’ produce
a fioritura precoce, come primule e per illuminare zone all’ombra. abbondanti fiori giallo dorato acceso,
bulbi nani, senza soffocarli e creando Tagliate i fiori appassiti per preparare con petali retroflessi rispetto alla
un quadro armonioso. i bulbi a fiorire l’anno seguente. parte imbutiforme.

H : 45 cm; L: 30 cm H : 45 cm; L: 10 cm H : 17 cm; L: 5 cm


qdBk qdBk qdBk

Narcissus ‘Téte-à-téte’ Ophiopogon planiscapus Osmunda regalis


Tra le più popolari giunchiglie a ‘Nigrescens’ La felce florida è adatta a un grande
fioritura precoce, con aggraziati fiori Perenne sempreverde erbacea contenitore, se ben annaffiata, o da
giallo chiaro. Piantatele in gruppi tra apprezzata per le foglie quasi nere. piantare vicino all’acqua. Le fronde
arbusti o su un prato, o insieme Crea uno splendido sfondo per verde intenso hanno una consistenza
a piccoli arbusti sempreverdi in numerose piante fiorite. Preferisce dura e cuoiosa e in estate si
contenitori invernali o da davanzale. il terreno acido e cresce bene in vaso. trasformano in lunghe e fitte
Ideale da recidere. capsule marroni piene di spore.
H : 15 cm; L: 5 cm H : 20 cm; L: 30 cm H : 2 m; L: 4 m
qdBk qdBk qeBk
146 Guida alle piante

Guida alle piante (Pa–Po)


Pachyphragma macrophyllum Pachysandra terminalis Paeonia lactiflora ‘Duchesse de
In primavera, questa perenne Perenne sempreverde coltivata per Nemours’
semi-sempreverde ha mazzolini le foglie verdi e lucide che ricoprono Le peonie erbacee sono eccellenti
di fiori bianchi su foglie lucide il terreno sotto alberi e arbusti. perenni per l’ombra leggera. Questo
e arrotondate, seguite da frutti Produce mazzolini di fiori bianchi ibrido ha grandi fiori doppi color
cuoriformi. Ottima tappezzante primaverili. ‘Variegata’ ha le foglie panna, dall’intensa fragranza
sotto alberi decidui e tra gli arbusti, marginate di bianco. speziata. Le peonie non amano essere
ma a crescita lenta. spostate, ma vivono a lungo.
H : fino a 40 cm; L: fino a 90 cm H : 20 cm; L: indefinita H : 80 cm; L: 80 cm
qeB qdEBC qdBk

Paeonia lutea Paeonia suffruticosa ‘Nigata Philadelphus coronarius ‘Aureus’


Peonia arborea coltivata per le belle Akashigata’ Un po’ di sole fa emergere il giallo
foglie verde giada e i luminosi fiori Offre una settimana di piacere a fine brillante delle foglie di questa fior
gialli a calice, che appaiono per un primavera, quando i boccioli rigonfi d’angelo, ma se è troppo le brucia.
breve periodo in tarda primavera. si aprono in fiori sontuosi. In questo Per questo piantate in un punto al
Limitare le potature al minimo ibrido sono di colore rosa pallido con riparo da mezzogiorno al tardo
e riparatela dal vento forte. una striatura magenta. Apprezza pomeriggio. I fiori crema dal profumo
concimazioni regolari. stucchevole spuntano a inizio estate.
H : 1,5 m; L: 1,5 m H : 2 m; L: 2 m H : 2,5 m; L: 1,5 m
qdB qdB qdBk
Guida alle piante (Pa–Po) 147

Phlox stolonifera Pieris ‘Forest Flame’ Polemonium caeruleum


Questa flox strisciante è una pianta Arbusto sempreverde che produce È un’eccellente perenne da bordura,
boschiva, con fusti ricadenti che foglie rosso corallo da fine inverno a con foglie arcuate e fiori imbutiformi
portano fiori stellati da viola chiaro a primavera. Pennacchi ricadenti di fiori blu-cielo (di rado bianchi), a inizio
scuro, a inizio estate. Sta bene in una simili alla convallaria spuntano a metà estate. È efficace anche in un prato
bordura all’ombra o in un’aiuola primavera. Richiede terreno acido; se di fiori selvatici. Appassisce del tutto
rialzata. ‘Ariane’ (sotto) è una varietà è alcalino, coltivatela in vaso. in inverno.
a fiori bianchi.
H : 10-15 cm; L: 30 cm H : 4 m; L: 2 m H : fino a 90 cm; L: 30 cm
qdb pdBk qdB

Polygonatum x hybridum Polypodium vulgare Polystichum setiferum


A metà primavera ravviva angoli Pianta utile e adatta a diverse Elegante felce setifera sempreverde,
ombreggiati e umidi, con fusti arcuati condizioni, ma preferisce il terreno con fronde verde scuro, lanceolate,
dai quali pendono campanelle pietroso. Ha foglie lisce, cuoiose, delicatamente arcuate. Con l’ombra,
bianche profumate. Dopo la fioritura, divise e fronde verdi lanceolate ai lati anche fitta, e l’umidità giuste può
è spesso attaccata dalle larve di del fusto. Le varietà selezionate produrre ampi cespi. Le varietà
tentredine, ma di rado ne muore. hanno fronde variamente divise. selezionate hanno fronde finemente
divise.
H : 1,5 m; L: 30 cm H : 30 cm; L: indefinita H : 1,2 m; L: 90 cm
qdBCk qdB qdBCk
148 Guida alle piante

Guida alle piante (Pr–Ro)


Primula bulleyana Primula denticulata Primula polyanthus
Questa è una tra le numerose diverse Fiorisce da metà primavera all’estate Le polyanthus portano una nota
specie note come candelabra per la e somiglia a un mini-Allium, con di colore nei giardini tardo-invernali
disposizione dei fiori arancio lungo infiorescenze globose di fiori viola o e primaverili. Sono perenni, ma di
gli steli. Le infiorescenze primaverili bianchi su steli robusti, che spuntano solito trattate come annuali. Usatele
spuntano su cespi di foglie verde da una rosetta di foglie ovate. Ottimo in bordure o cestini e gettatele dopo
tenue. Richiede terreno umido da lungo un corso d’acqua o ai margini la fioritura.
neutro ad acido. di una bordura.
H : 60 cm; L: 60 cm H : 45 cm; L: 45 cm H : 15 cm; L: 20 cm
qeFBk qeBk qdEB

Primula veris Pulmonaria ‘Sissinghurst White’ Rheum palmatum


Graziosa pianta da campo, dai fiori Le sue foglie sono sensibili al troppo ‘Atrosanguineum’
primaverili giallo brillante. Attraente sole. Dopo la fioritura, dalla tarda Il rabarbaro cinese è una splendida
nei prati o lungo una riva, apprezza primavera, le foglie continuano pianta da fogliame per terreni umidi,
il terreno pesante, che trattiene ad espandersi rigogliose all’ombra. con foglie grandi che spuntano color
l’umidità; si può usare anche Altre varietà hanno fiori rosa, rossi viola-cremisi e poi diventano più
in bordure o in vasi da davanzale. o blu. verdi. In estate, produce numerosi
fiorellini rosa-ciliegia.
H : 25 cm; L: 25 cm H : 30 cm; L: 45 cm H : 2,5 m; L: 1,8 m
qeBk qdEBk qeBk
Guida alle piante (Pr–Ro) 149

Rhododendron luteum Rhododendron ‘Palestrina’ Rhododendron ‘Persil’


Da questa vigorosa specie decidua Tra le azalee sempreverdi, questo Azalea decidua che forma un
derivano molti ibridi, alcuni dei quali ibrido si distingue per il portamento cespuglio fitto, adatto ai giardini
con la stessa fragranza dei suoi fiori compatto e la fioritura abbondante. boschivi, sul retro di una bordura
giallo acceso, da fine primavera I grappoli di fiori candidi, in tarda o in grandi contenitori. I fiori
a inizio estate. Prima di cadere, primavera, creano un bel contrasto primaverili sono candidi, macchiati
in autunno, le foglie diventano con le foglie verde intenso. Richiede di giallo-arancio all’interno. Richiede
scarlatte. Vuole terreno acido. terreno acido. terreno acido.
H : 4 m; L: 4 m H : 1,2 m; L: 1,2 m H : 2 m; L: 2 m
qdBk qdBk qdBk

Rodgersia sambucifolia Rosa ‘Albéric Barbier’ Rosa ‘Mermaid’


Maestosa perenne, ideale per un Antica rosa sarmentosa, è una buona Rosa rampicante unica nel suo
giardino acquitrinoso o lungo un scelta per un muro all’ombra. A inizio genere. I grandi fiori giallo-crema
ruscello, cresce bene anche in bordure estate si copre di fiori bianco panna di rado coprono la pianta, ma
all’ombra, dove le sue foglie palmate disordinati, dal leggero profumo. sbocciano a lungo, da inizio estate
fanno da sfondo ad altre piante. Se l’inverno è mite mantiene le foglie. a fine autunno. Se l’inverno è mite
A metà estate spuntano vaporose Se necessario potate dopo la fioritura. mantiene le foglie. Lenta a
pannocchie di fiori bianchi o rosa. consolidarsi, merita l’attesa.
H : 2 m; L: 1 m H : 5 m; L: 3 m H : 6 m; L: 6 m
qeB qdBk qdBk
150 Guida alle piante

Guida alle piante (Ro–Ti)


Rosa ‘New Dawn’ Rosa rugosa Rubus ‘Benenden’
I fiori di questa rampicante spuntano Arbustiva resistente e adattabile, Questo rovo ornamentale è uno
un po’ più tardi di altri ma durano cresce bene in varie condizioni, anche splendido arbusto che produce
fino all’autunno. Sono rosa argentati con terreno asciutto. I grandi fiori fiori candidi simili a rose, da tarda
e hanno una leggera fragranza estivi, rosa o bianchi, profumati, primavera a inizio estate. I fusti
speziata. Gli steli, rigidi e spinosi, spuntano tra le foglie increspate. sono senza spine. Potate dopo
vanno legati ai tutori quando sono Sono seguiti da frutti simili a la fioritura, se necessario.
ancora giovani e flessibili. pomodori, rosso-arancio acceso.
H : 3 m; L: 2,5 m H : 1-2,5 m; L: 1-2,5 m H : 3 m; L: 3 m
qdBk qdB qdBk

Sarcococca confusa Saxifraga ‘Tricolor’ Saxifraga x urbium


Uno dei migliori arbusti sempreverdi Bella pianta da fogliame, questa Robusta perenne sempreverde,
per zone all’ombra. Produce piccoli specie boschiva ha foglie reniformi, forma ampie rosette di foglie ovate
fiori bianchi molto profumati, verde scuro, a macchie rosse e e cuoiose, verde medio. In estate
in pieno inverno, tra foglie lucide bianche. In estate, compaiono spuntano pannocchie ariose di
verde scuro. Piantate in quantità pannocchie non compatte di fiorellini minuscoli fiori con sfumature rosa.
come tappezzante sotto alberi bianchi. Adatta a un giardino roccioso È apprezzata perché tollera il terreno
decidui. o a una bordura all’ombra. asciutto.
H : 2 m; L: 1 m H : 30 cm; L: 30 cm H : 30 cm; L: indefinita
qdBck pdBCk qdBCk
Guida alle piante (Ro–Ti) 151

Skimmia x confusa ‘Kew Green’ Smilacina racemosa ( syn. Symphytum caucasicum


Sono arbusti sempreverdi essenziali: Maianthemum racemosum) Sebbene sia piuttosto ruvida e
la loro chioma compatta abbellisce Può essere confusa con Polygonatum, possa essere invasiva, è interessante
bordure e grandi vasi. Questo ibrido con la quale è imparentata, finché per i fiori blu brillante, prodotti per
produce abbondanti fiori primaverili in primavera compaiono soffici un lungo periodo, in estate. Alcune
bianchi e profumati. Tollerano il pannocchie di fiori bianchi. A volte ibridi, con foglie variegate, sono
terreno alcalino, ma danno il meglio sono seguite da bacche verdi che meno aggressive nel propagarsi.
in quello da neutro ad acido. poi diventano rosse.
H : fino a 3 m; L: fino a 1,5 m H : fino a 90 cm; L: 60 cm H : 60 cm; L: 60 cm
qdBCk qdBCk qEBk

Tellima grandiflora Thalictrum aquilegiifolium Tiarella cordifolia


Tollera il terreno asciutto ma ‘Thundercloud’ Graziosa pianta boschiva. I soffici fiori
preferisce l’umidità. Questa perenne Questa perenne, alta ed elegante, si coltivano soprattutto per le foglie
produce rosette di foglie cuoriformi, è perfetta sul retro di una bordura. lobate, che nel caso di questa specie
dalle quali si ergono gli steli che I fiori, a inizio estate, sono una massa assumono tonalità bronzee quando
portano fiori bianco-verdastri, dalla soffice viola carico su steli alti e sottili, il clima inizia a diventare più freddo.
tarda primavera a metà estate. ‘Perky’ che si ergono su foglie grigiastre. La massa di fiori bianchi estivi sono
è più compatta, con fiori rossi. motivo di interesse.
H : fino a 80 cm; L: 30 cm H : 1 m; L: 45 cm H : 10-30 cm; L: 30 cm
qeB qeBk qeBCk
152 Guida alle piante

Guida alle piante (Tr–Wi)


Trachelospermum jasminoides Trachycarpus fortunei Tricyrtis formosana
Il falso gelsomino, o rincospermo, Per un tocco esotico dove il clima è Graziosa piccola pianta per la fine
è una rampicante sempreverde con fresco, provate la rustica palma del della stagione. I fusti a zigzag sono
foglie ovali verde scuro, che ama una Giappone. Gli esemplari adulti hanno sormontati da fiori malva, simili
posizione riparata. I fiorellini bianchi la corteccia fibrosa. Usatelo come a gigli, con maculature più scure.
spuntano per un lungo periodo, da punto focale in un giardino boschivo Riservatele una posizione preminente
inizio estate all’autunno. Il profumo è all’ombra leggera o in vaso, ma fate per apprezzare in pieno il suo fascino
simile a quello del gelsomino, ma tre davvero attenzione alle foglie molto discreto.
volte più intenso. appuntite e per questo pericolose.
H : 5 m; L: 3 m pdBk H : 2-3 m; L: 2 m pdBk H : 80 cm; L: 45 cm qdBCk

Trillium grandiflorum Trollius x Cultorum ‘Orange Tropaeolum speciosum


Perenne boschiva di grande effetto Princess’ Il nasturzio emerge vigoroso dal
che fiorisce in primavera, ideale da I botton d’oro sono utili perenni da terreno in primavera, illuminando
piantare in massa sotto alberi decidui, ombra. Fioriscono da tarda primavera l’ombra in estate con i suoi fiori rosso
ma efficace anche in gruppi isolati. a inizio estate e preferiscono il brillante. È perfetto per ravvivare
Si apprezza meglio se non è vicino terreno umido. Adatti a bordure una siepe. Necessita di terreno
ad altri fiori più eleganti. umide o giardini acquitrinosi. Questa privo di calcare, meglio se fresco
varietà è vigorosa, con fiori giallo- e umido.
arancio.
H : 40 cm; L: 30 cm qdBCk H : 90 cm; L: 45 cm qeBk H : 3 m o più; L: 1 m peBk
Guida alle piante (Tr–Wi) 153

Viburnum davidii Vinca major ‘Variegata’ Vinca minor


Questo arbusto basso, dalle lucide La varietà di pervinca variegata è Nel complesso è più graziosa di
foglie sempreverdi, è adatto ai meno invasiva delle specie a foglie V. major e meno vigorosa. Consigliata
margini di una bordura ed è un semplici e ha attraenti foglie come tappezzante, è ottima anche
efficace tappezzante. I mazzi di marginate di crema. I fiori blu per schemi in vaso o nei cestini
fiorellini bianchi a cupola sbocciano in spuntano tra il fogliame a primavera. pensili. Le variegate hanno bisogno
primavera. Per avere le bacche blu in Ottima tappezzante e buon sostituto di un po’ di sole per mantenere
autunno, coltivate piante di entrambi dell’edera in vaso. il colore del fogliame.
i sessi vicine tra loro.
H : 10-20 cm; L: indefinita
H : 1-1,5 m; L: 1-1,5 m qdBk H : 45 cm; L: indefinita qdBk qdBC

Viola labradorica Weigela ‘Looymansii Aurea’ Wisteria floribunda ‘Alba’


Nelle giuste condizioni, questa Sono arbusti affidabili e questo Per una migliore fioritura, i glicini di
violetta dall’aspetto innocente è uno dei più belli, con il suo fogliame solito si conducono contro muri caldi,
invaderà il vostro giardino verde-giallo e i fiori rosa tenue, ma crescono bene anche all’ombra
autodisseminandosi ovunque. in tarda primavera e inizio estate. filtrata. Sono più spettacolari
Le foglie cuoriformi brillano come Vuole un po’ di sole per far emergere se crescono su un albero adulto,
bronzo brunito e i fiori malva, privi il colore delle foglie, ma anche ombra dal quale i lunghi racemi possano
di fragranza, spuntano aggraziati per evitare che si brucino. ricadere luminosi, in tarda primavera.
da metà a tarda primavera.
H : 8 cm; L: indefinita qdB H : 1,5 m; L: 1,5 m qdB H : 9 m o più; L: 9 m qdBk
156 Indice

Indice
A manutenzione 41 Brunnera macrophylla 42, 128 C. montana 49, 54
messa a dimora 58-9, 102 bucaneve vedi Galanthus C. orientalis 49
Acer (acero)
per bordure 102-3 bugola vedi Ajuga reptans C. ‘Paul Farges’ 49
A. japonicum (Acero
primaverili 54 bulbi 44-5 C. rehderiana 49
del Giappone) 55, 90
sempreverdi 54 estivi 55 C. ‘Silver Moon’ 49
A. palmatum 41, 55, 90
aree per sedersi 10, 11, 12-13 messa a dimora 45 C. ‘Sunset’ 49
A. p. ‘Bloodgood’ 124
pergolati 24, 46 primaverili 54 C. tangutica 49
A. p. ‘Butterfly’ 124
Arisaema candidissimum 126 Buxus sempervirens (bosso) 41 chiocciole 98, 114, 115
A. p. ‘Sango-kaku’ 124
Arum italicum ‘Pictum’ 126 B. s. ‘Marginata’ 128 coccinelle 114
aconito vedi Aconitum
Aruncus dioicus (barba Colchicum speciosum 45, 55,
invernale vedi Eranthis
di capra) 126
Aconitum (cappello
Aspidistra elatior ‘Variegata’
C 131
del frate) 55 composta 34, 35
126 Camassia leichtlinii 45, 54, 128 concimi 35, 59, 111
A. ‘Bressingham Spire’ 124 Camellia 39, 41, 54
Asplenium scolopendrium perenni 42
Actaea C. ‘Cornish Snow’ 128
(scolopendria comune) 126 prati 120
A. rubra 55, 124 C. japonica ‘Tricolor’ 128
Astilbe x crispa ‘Perkeo’ 127 contenitori 28, 29, 32-3
A. simplex 124 Astrantia major ‘Hadspen C. ‘Spring Festival’ 129
aerare i prati 120 concimi 111
Blood’ 127 campanelle orto 104-5
afidi 114, 115 Athyrium niponicum 127 vedi Leucojum aestivum
agrifoglio vedi Ilex piantare 68-71
Aucuba japonica 41 Campanula (campanula) 27
Ajuga reptans (bugola) 10, pulizia 119
(alloro giapponese), C. glomerata 129
42, 125 schema misto estivo 98
A. j. ‘Crotonofolia’ 127 C. poscharskyana 86, 129
Akebia quinata 47 schema misto invernale 96
azalea vedi Rhododendron C. x williamsii ‘Donation’ 129
alberi 26-7, 40-1 torre di fragole 106-7
azoto 111 caprifoglio vedi Lonicera
clematidi per 49 convallaria
Cardamine pratense 129
fusti e corteccia 54 vedi Convallaria majus
Carex pendula
manutenzione 41 B (carice pendula) 129
Convallaria majalis (mughetto)
messa a dimora 90 42, 131
barba di capra carice, piangente
potatura 29 convolvolo 113
vedi Aruncus dioicus vedi Carex pendula
sempreverdi 54 corniolo vedi Cornus
Begonia 51, 55, 80-1 Catalpa bignonioides
tutori 41 Cornus (corniolo) 54
Angel-Wing 106 (albero dei sigari) 18
Alchemilla mollis C. alba ‘Sibirica’ 88
B. x tuberhybrida 100 Ceanothus thyrsiflorus
21, 42, 125 serie cocktail 106 var. repens (lillà della C. canadensis 131
alloro giapponese Berberis California) 130 cortile 10, 12-13
vedi Aucuba japonica B. darwinii 41, 55, 127 celidonia 113 Corydalis flexuosa 131
Anemone 39 B. thunbergii f. cestini pensili 24, 72-5, 76-7, Corylus (nocciolo) 27
A. blanda 54, 125 atropurpurea 102 80-1 criocera del giglio 115
A. x hybrida (anemone Bergenia 42, 54 Chlorophytum 32 crisope 114
giapponese) 125 B. ‘Silberlicht’ 127 C. comosum ‘Vittatum’ 100 Crocosmia 55
A. japonica 55 Betula (betulla) 17, 18, 26, 29, cimare 42, 88 C. ‘Lucifer’ 45, 131
A. nemorosa (anemone 54 Cimicifuga Crocus 39, 54
dei boschi) 125 vicino all'acqua 8 vedi Actaea simplex C. chrysanthus
anemone del Giappone bienniali 50-1 Clematis 48-9, 55, 111 ‘E. A. Bowles’ 45
vedi Anemone x hybrida Borago officinalis (borragine) C. alpina 54, 130 C. tommasinianus 45, 54
anemone invernale 128 C. ‘Beauty of Worcester’ 49 C. t. alba 131
vedi Eranthis bordure, all'ombra 58-9, 86, C. ‘Burma Star’ 49 C. vernus subsp. albiflorus
Anemonella thalictroides 125 88-9, 102-3 C. ‘Fireworks’ 49, 130 ‘Pickwick’ 45
annaffiare 42, 110 bosso vedi Buxus C. flammula 49 cuore di Maria vedi Dicentra
annuali 50-1, 55 bosso di Natale C. ‘Hagley Hybrid’ 49, 130 Cyclamen 10, 54
Aquilegia vulgaris var. vedi Sarcococca confusa C. ‘Huldine’ 49 C. coum 132
stellata ‘Nora Barlow’ 126 botton d'oro C. ‘Jackmanii’ 49 C. hederifolium 132
arbusti 26-7, 39, 40-1 vedi Trollius x cultorum C. macropetala 54, 130 Cymbidium (orchidea) 32
fusti e corteccia 54 Brachyglottis 21 C. ‘Margaret Hunt’ 49
Indice 157

D cultivar 134 giardino H. ‘Gingko Craig’ 98


E. f. ‘Emerald ‘n’ Gold’ 102 silvestre 113 H. ‘Green Fountain’ 139
Daphne laureola 41, 132 Euphorbia amygdaloides roccioso, all'ombra 62-3 H. ‘Halcyon’ 139
Darmera peltata 132 (euforbia delle faggete) 54, stile giapponese 90-1 H. ‘Krossa Regal’ 98, 139
dente di cane 134 giglio superbo H. ‘Love Pat’ 139
vedi Erythronium dens-canis vedi Lilium superbum H. ‘Sagae’ 139
Dicentra (cuore di Maria) 54 giunchiglia vedi Narcissus H. sieboldiana 90
D. spectabilis 42, 132 F glicine vedi Wisteria H. ‘Sum and Substance’ 139
Dicksonia antartica faggio vedi Fagus graticci 25, 64-6 H. tokudama f.
(felce arborea) 18, 41, 132 Fagus (faggio) 27 Gunnera 18 flavocircinalis 90
Digitalis (digitale) 55 falsa ortica vedi Lamium H. ‘Wide Brim’ 98
D. purpurea 10, 17, 50, 51, fasce di rame 114 Humulus lupulus ‘Aureus’
133 x Fatshedera lizei 134 H (luppolo) 25
D. p. ’Alba’ 92 felce arborea Hakonechloa macra 90 Hyacinthoides non-scripta
divisione 42 vedi Dicksonia antartica Hebe 27 45, 54, 140
Dodecatheon pulchellum florida vedi Osmunda regalis Hedera (edera) 10, 46, 47, Hydrangea 39, 41, 55
(primula pauciflora) 133 penna di struzzo vedi 94-5 H. anomala ssp. petiolaris
Dryopteris Matteuccia struthiopteris H. colchica ‘Sulphur Heart’ 47, 140
D. affinis 102 setifera vedi 136 H. macrophylla 140
D. filix-mas 42, 133 Polystichum setiferum H. cristata 94 H. villosa 140
felci 10, 38, 102, 126, 127, 142, H. helix Hypericum 55
E 143, 145, 147 H. h. ‘Erecta’ 136 H. ‘Hidcote’ 140
fior d'angelo H. h. ‘Glacier’ 136
edera vedi Hedera vedi Philadelphus H. h. ‘Goldchild’ 94
edera irlandese fontane e vasche 64-7 H. h. ‘Goldheart’ 136 I, J
vedi Hedera hibernica per riflettere luce e ombra 8 H. h. ‘Green Ripple’ 136 igiene 116
Elaeagnus x ebbingei foglie di insalata 104-5 H. h. ‘Harald’ 94 Ilex (agrifoglio)
‘Limelight’ 133 fosforo 111 H. h. ‘Ivalace’ 137 I. aquifolium 41
emerocallide Fritillaria meleagris (fritillaria) H. h. ‘Little Diamond’ 94, I. crenata 54
vedi Hemerocallis 45, 134 137 Impatiens 51, 55, 70-1, 80-1
Epimedium Fuchsia 55 H. h. ‘Parsley Crested’ 137 I. schlechteri 140
E. grandiflorum 133 F. ‘Genii’ 100 H. h. ‘Pedata’ 137 infestanti 35, 112-13
E. x perralchicum 88 F. ‘Lady Thumb’ 135 H. h. ‘Pittsburgh’ 137 nei prati 120
equiseto 113 F. magellanica var. H. hibernica ‘Sulphurea’ inverno 15, 39, 54
Eranthis hyemalis (aconito, molinae 135 (edera irlandese) 137 schemi di piante invernali
anemone invernale) 45, 133 fumaggine 117 Helleborus 8, 42, 54, 54 88-9, 96-7
erba stella fungicidi 32, 116 H. orientalis 84, 138 Iris 21
vedi Alchemilla mollis Hemerocallis (emerocallide) I. pseudacorus (giaggiolo
erbicidi 112 55 acquatico) 141
Erythronium G H. ‘Corky’ 138 Jasminum 55
E. dens-canis (dente di cane) Galanthus (bucaneve) 39 H. ‘Stella d’Oro’ 100
134 G. elwesii 45 Hepatica acutiloba 138
E. ‘Pagoda’ 134 G. nivalis 45, 135 Hesperis matronalis 55 K, L
estate G. ‘S. Arnott’ 88 Heuchera 27, 42 Kirengeshoma 55
bulbi 45 Garrya elliptica 135 H. ‘Amethyst Myst’ 84 K. palmata 42, 141
contenitori 70-1 Geranium 54 H. micrantha var. diversifolia Kniphofia 20, 21
luce 15 G. ‘Blue Sunrise’ 86 ‘Palace Purple’ 138 K. ‘Little Maid’ 21
piante da trapianto 32 G. macrorrhizum 42, 135 H. tiarelloides 138 Laburnum 27
programmazione 55 G. phaeum ‘Album’ x Heucherella 90 Lamium (falsa ortica) 70-1
tarda estate 12 (geranio stellato) 135 Hosta 10, 38, 42, 55, 98-9, 111 L. maculatum 42
euforbia delle faggete ghiaia 12, 31 H. ‘August Moon’ 98 L. m. ‘Beacon Silver’ 141
vedi Euphorbia amygdaloides giaggiolo acquatico H. fortunei f. aurea 98 Lathyrus latifolius 141
Euonymus fortunei 54 vedi Iris pseudacorus H. ‘Francee’ 92, 98 lattuga 104
158 Indice

Indice
lauro del Portogallo Milium effusum ‘Aureum’ pavimentazione in legno 12, 31 primula odorosa
vedi Prunus lusitanica (miglio selvatico) 145 Pelargonium 51 vedi Primula veris
legno, protezione 119 miridi 115 perenni Primula 51 z
Leucojum aestivum muri 17, 24, 28 annaffiare e nutrire 42 P. bulleyana 148
(campanelle) 141 di mattoni, pulizia 118 estate 55, 86-7 P. denticulata 148
Ligularia ‘The Rocket’ 141 Muscari armeniacum 45 manutenzione 42 P. japonica 92
ligustro vedi Ligustrum muschio 10, 118 messa a dimora 84, 86 P. polyanthus (polyanthus)
Ligustrum ovalifolium Myosotis 51 per l'ombra 38, 42-3 148
‘Aureum’ (ligustro) 21 Narcissus (giunchiglia) 39, 54 primavera 54 P. veris (primula odorosa) 148
Lilium (giglio) 24, 55, 78-9 N. ‘Actaea’ 45, 143 pergolati 24, 46 P. vulgaris (polyanthus) 84, 96
L. Gruppo Bellingham 45, N. ‘February Gold’ 84 pergole, clematidi per 49 Prunus
141 N. ‘Jumblie’ 143 pervinca vedi Vinca P. laurocerasus 41
L. henryi 45, 142 N. ‘Tête à tête’ 45, 96, 143 pesticidi 32, 114 P. lusitanica
L. lancifolium 45, 142 necrosi fogliare 117 Philadelphus 41 (lauro del Portogallo) 41
L. martagon 45 nectria 117 P. coronarius ‘Aureus’ 146 Pulmonaria (polmonaria) 21, 38
L. medeoloides 45 Nemesia 51, 70-1 Phlox stolonifera 147 P. ‘Diane Clare’ 86
L. pardalinum 45, 143 Nicotiana (tabacco da fiore) 55 Phuopsis stylosa 86 P. ‘Sissinghurst White’ 148
L. pyrenaicum 45, 143 N. x sanderae 51 piante
L. speciosum (giglio N. sylvestris 51 a foglie argentate 38
del Giappone) 45, 143 nocciolo vedi Corylus acquatiche, messa a dimora R
L. s. var. album 143 18, 66-7, 92-3 Rabarbaro cinese
L. superbum 143 da appartamento 32-3 vedi Rheum palmatum
lillà della California O da fogliame 55 rampicanti 46-7
vedi Ceanothus thyrsiflorus olmo vedi Ulmus da trapianto 32 clematidi 48-9
Lobelia 55 ombra Pieris 54 estate 55
L. erinus 51, 144 da muri e recinti 17 P. ‘Flaming Silver’ 96 primavera 54
L. e. ‘Sapphire’ 100 filtrata 8-9, 25, 26, 41, 42 P. ‘Forest Flame’ 147 rose 17, 53
Lonicera (caprifoglio) fitta 10-11, 41, 42-3 P. japonica 41 sostegni 47
L. pileata 41 Ophiopogon planiscapus pietra 12 su graticci 24
L. x tellmanniana 47, 144 ‘Nigrescens’ 145 pulizia 119 recinti, che danno ombra 17, 24
L. tragophylla 47 orchidee 32 polemonio azzurro Rheum palmatum
lumache 10, 98, 114, 115 ortica 113 vedi Polemonium caeruleum ‘Atrosanguineum’
Lunaria annua 51, 144 Osmanthus decorus 41 Polemonium caeruleum 147 (rabarbaro cinese) 148
luppolo Osmunda regalis polmonaria vedi Pulmonaria messa a dimora 60-1
vedi Humulus lupulus (felce florida) 145 Polyanthus vedi Primula Rhododendron 39, 41, 54,
Lysimachia oziorrinco, larve 115 polyanthus 102
L. americanus 144 Polygonatum x hybridum 42, R. luteum 149
L. nummularia ‘Aurea’ 90, 147 R. ‘Palestrina’ 149
100, 142
P Polypodium vulgare 147 R. ‘Persil’ 149
pacciamare 35, 42 Polystichum setiferum Rodgersia 55
Pachyphragma macrophyllum (felce setifera) 147 R. aesculifolia 29
M, N 146 Populus x jackii ‘Aurora’ R. sambucifolia 149
Mahonia 54 Pachysandra terminalis 146 (pioppo) 18 romice 113
Maiantheumum racemosum Paeonia 41, 42, 54 potassio 111 Rosa 52-3, 55
vedi Smilacina racemosa P. lactiflora ‘Duchesse de potatura, alberi 29 R. ‘Agnes’ 53
mal bianco 117 Nemours’ 146 prati 8, 30, 120-1 R. ‘Albéric Barbier’ 52,
malattie 116-17 P. lutea (peonia arborea) 146 prezzemolo 104 149
Matteuccia struthiopteris palma del Giappone primavera R. ‘Ballerina’ 53
(felce penna di struzzo) vedi Trachycarpus fortunei attività 54 R. ‘Blanche Double de
144 pannelli di bambù 17, 24 bulbi 44 Coubert’ 53
menta 104 parassiti 114-15 luce 14 R. ‘Crimson Shower’ 52
miglio selvatico vedi patii 51 schemi di piante primaverili R. ‘Danse du Feu’ 53
Milium effusum ‘Aureum’ pulizia 118 84-5 R. ‘Félicité Perpétue’ 53
Indice 159

R. ‘Frühlingsmorgen’ 53 Smilacina racemosa 151 V. major ‘Variegata’ 153


R. ‘Golden Showers’ 53 Sorbus (sorbo) 18 V. minor (pervinca minore)
R. ‘Katherine Harrop’ 17 squame di corteccia 35 153
z
R. ‘Laura Ford’ 53 Symphytum caucasicum 151 V. minor ‘Argenteovariegata’
R. ‘Maigold’ 53 96
R. ‘Mermaid’ 53, 149 Viola (viola) 51, 54
R. ‘Mme Alfred Carrière’ 53 T V. labradorica 153
R. ‘Mme Plantier’ 52 tarassaco 113 V. ‘Yellow Frost’ 84
R. ‘New Dawn’ 53, 150 Taxus (tasso) 27
R. ‘Rambling Rector’ 52 T. baccata 41
R. rugosa 21, 55, 150 Tellima grandiflora 42, 151 W, Z
R. ‘Seagull’ 52 tentredini 115 Weigela ‘Looymansii Aurea’
R. ‘Veilchenblau’ 21, 52 terracotta, cura dei vasi 119 153
R. ‘Wedding Day’ 52 terreno Wisteria (glicine)
R. ‘White Pet’ 53 ammorbidire 34 W. floribunda ‘Alba’ 153
rose migliorare 34-5 W. sinensis 47, 54
arbustive 53 scavare 35 zone umide 92-3
sarmentose 52 Thalictrum aquilegiifolium
rospi 114 ‘Thundercloud’ 151
rovo 113 Tiarella cordifolia 151
Rubus ‘Benenden’ 150 Tilia (tiglio) 18
ruggine 117 top dressing per prati 120
Torenia fourieri 51
torre di fragole 106-7
S Trachelospermum jasminoides
sabbia da giardinaggio 35 47, 152
Salix (salice) 18, 54 Trachycarpus fortunei 18, 54,
cimare 88 152
S. alba var. vitellina tradescantia 32
‘Britzensis’ 88 Tricyrtis formosana 55, 152
Sarcococca 39, 41, 54 Trillium grandiflorum 152
S. confusa (bosso di Natale) Trollius x cultorum ‘Orange
150 Princess’ (botton d'oro) 152
Saxifraga Tropaeolum (nasturzio) 51
S. ‘Tricolor’ 150 T. speciosum 152
S. x urbium 150 Tropaeolum majus 104
scavare 35 tubi a goccia 110
schema di piante estivo tunnel 27
86-7, 100-1 tutori 41
schemi misti 27, 82-107 per rampicanti 47
Schizophragma integrifolium
47
scolopendria comune vedi U, V
Asplenium scolopendrium Ulmus glabra ‘Lutescens’ 21
seminare 51, 104 valeriana 70-1
senecione 113 verniciatura 118
Skimmia vialetti 8, 9, 10, 31
S. x confusa ‘Kew Green’ 151 pulizia 118
S. japonica 41 Virburnum
siepi 21 V. davidii 55, 153
sirfidi 114 V. plicatum f. tomentosum
sistema di irrigazione ‘Mariesii’ 92
automatico 110 Vinca (pervinca) 41, 54
160 Ringraziamenti

Acknowledgements
Ringraziamenti
L’Editore ringrazia per la gentile Hampton Court Flower Show 2006 (t); DK Manor Garden 46 S & O Mathews
concessione a riprodurre le loro fotografie: Images: Peter Anderson, designer: Nick Photography: The Little Cottage,
Williams-Ellis/The Jurassic Coast Garden/ Lymington. 49 John Glover: Bransford
(Legenda: a - sopra, b - sotto/in fondo,
Chelsea Flower Show 2006 (b). 22-23 DK Nursery, Worcs (br). 91 Garden Picture
c - al centro, l - sinistra, r - destra,
Images: Peter Anderson; designer: Tom Library: Botanica. 93 Marianne Majerus
t - in alto)
Hoblyn/The Artist’s Garden/Hampton Photography: Beth Chatto’s Garden,
6-7 DK Images: Peter Anderson, designer: Court Flower Show 2006. 24 www. Essex. 103 Photos Horticultural. 115 FLPA:
Nick Williams-Ellis/The Jurassic Coast cuprinol.co.uk: (br). 25 DK Images: Peter Nigel Cattlin (tr); RHS Wisley (br). 116 DK
Garden/Chelsea Flower Show 2006. 8 DK Anderson; designer Annie Konig/The Images: Peter Anderson (l). 117 Science
Images: Steve Wooster/Designer: Phil Weleda Garden/Hampton Court Flower Photo Library: Geoff Kidd (bl); RHS Wisley
Jaffa, Chelsea Flower Show 2004 (tr). Show 2006. 26 DK Images: Peter (tr). 122-3 DK Images: Peter Anderson;
Andrew Lawson: (br). 9 Leigh Clapp: Anderson; designer: Tom Hoblyn/The Coton Manor Garden
Culverkeys. 11 Marianne Majerus Artist’s Garden/Hampton Court Flower Tutte le altre immagini
Photography: Designer: Michele Osborne Show 2006. 27 DK Images: Peter © Dorling Kindersley
(t); DK Images, Peter Anderson; Designers: Anderson; Coton Manor Garden (bl); Per ulteriori informazioni vedi:
Diane Appleyard, Paul Ashton, Dawn designer Alison Sloga/ Immaculate Square www.dkimages.com
Johnson, Simon Street, John Walker/ Garden/Hampton Court Flower Show
A garden for Robin/Chelsea Flower Show 2006. 29 DK Images: Peter Anderson; Dorling Kindersley ringrazia anche:
2006. 13 Brian T. North: Designer: Zia designers: Marcus Barnett and Philip Neal’s Nurseries (Tel: 020 8874 2037)
Allaway. 14-15 Andrew Lawson. 18 DK Nixon/Savills Garden, Chelsea Flower per l'aiuto concesso; Coton Manor Garden
Images, Peter Anderson; designers: The Show 2006. 30 DK Images: Emma Firth. (Tel: 01604 740219; www.cotonmanor.
Pantiles Design Centre/ The Blue Garden/ 43 27 DK Images: Peter Anderson; Coton co.uk) per i luoghi.