Sei sulla pagina 1di 23

lOMoARcPSD|2635519

Esercizi statistica inferenziale

Statistica / Statistics (Università Commerciale Luigi Bocconi)

StuDocu non è sponsorizzato o supportato da nessuna università o ateneo.


Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)
lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZI PER IL CORSO 30001 – STATISTICA


Sergio Venturini
Mattia Oreste Cozzi
Paola Pagani1

STATISTICA INFERENZIALE
ESERCIZIO I1 (*)2
Le confezioni di coriandoli vendute da una certa azienda contengono, in media, 997 coriandoli, con una
deviazione standard di 15 coriandoli. Si estrae un campione casuale di 50 confezioni.
a) Qual è il valore dell’errore standard della media campionaria calcolata sulla base delle 50 confezioni
estratte?
b) Calcolare la probabilità che il numero medio di coriandoli contenuti nelle 50 confezioni sia superiore a
1000.

ESERCIZIO I2 (*)
In un aeroporto internazionale, si ritiene che la distribuzione del tempo complessivo, in minuti, necessario al
controllo dei bagagli a mano e dei documenti sia normale, con media pari a 15 e varianza pari a 6.
Si consideri un campione casuale di 16 passeggeri e si determini il valore della media campionaria che è
preceduto con una probabilità del 20%. Questo valore sarebbe uguale, superiore o inferiore considerando un
solo passeggero? Motivare la risposta.

ESERCIZIO I3
A gennaio 2009 è stato condotto un sondaggio elettorale su un campione di 100 studenti di un’università del
nord Italia al fine di stimare la percentuale di coloro che sono favorevoli al partito studentesco Arcobaleno.
Degli studenti intervistati 40 hanno risposto positivamente.

a) Stimare la percentuale di studenti che nel 2009 sono favorevoli al partito Arcobaleno. Fornire inoltre una
stima della varianza dello stimatore utilizzato.
b) Nel 2007 la percentuale di studenti favorevoli al partito Arcobaleno era pari al 25%. Sulla base dei dati
rilevati possiamo sostenere che nel 2009 vi è stato un aumento del numero di studenti favorevoli al
partito Arcobaleno? Rispondere utilizzando un test d’ipotesi al livello di significatività del 5%.
c) Considerando un livello di confidenza del 95%, qual è il numero minimo di studenti che dovrei
intervistare per ottenere un margine d’errore inferiore al 2%?

ESERCIZIO I4
É stata svolta un’indagine tra 100 persone che hanno compiuto un viaggio durante le scorse vacanze di
Natale per valutare se c’è associazione tra sesso dell’individuo ed il metodo di prenotazione della vacanza.

Metodo Internet Agenzia Prenotazione


Età viaggi telefonica
F 35 10 10 55
M 15 25 5 45
50 35 15 100

a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica.


b) Si fornisca l’espressione generale della statistica test da utilizzare.

1
Si ringraziano Alberto Biffi, Emilio Gregori, Alessandro Recla e Emiliano Sironi per la preziosa collaborazione.
2
Gli esercizi contrassegnati con un asterisco rigurdano argomenti in programma per la prima prova intermedia.
1

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

c) Si calcoli il p-value del test e sulla base del risultato ottenuto si decida in merito alle ipotesi poste.

ESERCIZIO I5
La prima puntata di un nuovo programma televisivo è stata seguita dal 10% degli spettatori. Dopo la terza
puntata vengono intervistati 500 telespettatori e di questi 55 rispondono di aver visto il programma
televisivo. Si vuole valutare se lo share del programma sia aumentato.

a) Si fissino ipotesi nulla ed alternativa da sottoporre a verifica, giustificando brevemente le scelte fatte.
b) Si calcoli il p-value del test e sulla base del risultato ottenuto si decida in merito alle ipotesi fissate.
c) Definire la probabilità di errore di secondo tipo. Fissato un livello di significatività pari a 0.025 calcolare
la probabilità di errore di seconda specie se il vero valore del parametro è p = 0.13.

ESERCIZIO I6
Si vuole stabilire se esiste un’associazione tra il sesso di un individuo ed il luogo scelto per le scorse vacanze
natalizie. A questo scopo viene esaminato un campione di 100 clienti di una grande agenzia viaggi. I dati
raccolti sono riassunti nella seguente tabella di contingenza

Destinazione Città Mare Montagna


Sesso d’arte
Femmina 30 15 10 55
Maschio 20 10 15 45
50 25 25 100

a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica.


b) Fornire l’espressione generale della statistica test.
c) Si decida in merito alle ipotesi fissate considerando un livello di significatività del 2.5%.

ESERCIZIO I7
A seguito del diffondersi di voci di irregolarità nell’amministrazione di una società è stato deciso di far
esaminare la contabilità per conoscerne la reale situazione. La revisione è stata commissionata ad una
società, che nell’impossibilità di vagliare tutte le scritture contabili, ha proceduto ad un controllo a campione.
È stato esaminato un campione di 600 operazioni, 45 delle quali presentano irregolarità.
a) Si fornisca una stima del tasso di irregolarità delle scritture contabili della società.
b) Nella prassi dei controlli contabili è considerato fisiologico un tasso di irregolarità del 7% (0.07). Nel
caso in cui le scritture della società presentassero un tasso di irregolarità maggiore di quello considerato
fisiologico l’assemblea degli azionisti procederebbe alla sostituzione del vertice del management. Si dica
se vi è sufficiente evidenza empirica per ritenere che il tasso di irregolarità è maggiore di quello
fisiologico.
c) Sono state poi esaminate solo le scritture irregolari allo scopo di vedere se la percentuale irregolare P è
legata all’ammontare A dichiarato. Sulla base delle seguenti statistiche campionarie

1 n 1 n
n = 45 å
n - 1 i =1
( pi - p ) 2 =1.695 å
n - 1 i =1
(ai - a ) 2 =0.538

1 n
å (ai - a )( pi - p) =0.168
n - 1 i =1

si stimi il coefficiente di correlazione lineare.


d) Si sottoponga a verifica l’ipotesi che non esiste un legame lineare tra P ed A ad un livello 0.01.

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I8
Per esaminare come vengono utilizzati i quattro ingressi di un supermercato, si raccoglie un campione
casuale di 130 persone ottenendo i seguenti risultati:

Ingresso I Ingresso II Ingresso III Ingresso IV


24 30 36 40

a) È d’interesse stabilire se i quattro ingressi vengano utilizzati con la stessa frequenza oppure no. A tal
fine, si identifichino le ipotesi nulla ed alternativa per condurre la verifica d’ipotesi.
b) Sulla base di un opportuno test, si decida in merito all’ipotesi nulla specificata al punto a) fissando un
livello di significatività pari a 0.05.

ESERCIZIO I9
In un tratto di autostrada con limite di velocità di 120 km/h, la polizia stradale ha rilevato la velocità di un
campione di 81 automobili in transito. La velocità media nel campione è risultata pari a 132 km/h con
deviazione standard s pari a 20 km/h.

a) Si forniscano gli estremi di un intervallo di confidenza al 95% per la velocità media delle automobili.
b) Si spieghi brevemente cosa si intende per livello di confidenza al 95%.

ESERCIZIO I10
In uno studio sulla relazione tra investimento pubblicitario e fatturato aziendale mensile sono stati rilevati i
seguenti caratteri:

X = “Spesa pubblicitaria” (con modalità BASSA, MEDIA, ALTA)


Y = “Fatturato in milioni di Euro” (con modalità < 10 e ³ 10 ).

Dall’indagine condotta su un campione di 180 aziende sono stati ottenuti i seguenti risultati: 20 delle 30
aziende con bassa spesa pubblicitaria hanno un fatturato < 10 milioni di Euro, 60 delle 100 aziende con spesa
pubblicitaria media hanno un fatturato ³ 10 milioni di Euro, 100 aziende hanno un fatturato ³ 10 milioni
di Euro.

a) Si organizzino i dati in una tabella di contingenza.


b) Adottando un livello di significatività pari a 0.05, si sottoponga a verifica l’ipotesi che non vi è
associazione tra fatturato e investimento pubblicitario.

ESERCIZIO I11
Una società si occupa dell’archiviazione su supporto informatico di dati contabili a partire da documenti
cartacei. Un controllo effettuato su un campione di 1000 bilanci ha evidenziato che 25 presentano errori di
battitura.

a) Fornire una stima della percentuale di bilanci che presentano errori di battitura.
b) Obiettivo dei responsabili è di mantenere la percentuale di bilanci con errori di battitura al di sotto del
2% (0.02). Valutare se vi sia sufficiente evidenza empirica per ritenere che l’obiettivo di qualità è stato
raggiunto.

ESERCIZIO I12
La quantità di un certo agente inquinante a Milano, espressa in un’opportuna unità di misura, segue la legge
di distribuzione Normale di valore atteso µ e varianza s 2 = 4. Se la quantità media µ supera il livello 6.5,
si decide di attuare alcune misure anti-inquinamento.

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

a) Si scrivano le ipotesi da sottoporre a verifica (motivando la risposta) e l’espressione generale della regola
di decisione.
b) Si supponga ora di aver misurato la quantità dell’agente inquinante in un campione di 10 centraline di
Milano e di aver osservato che la somma è pari a 72; quale decisione prendereste in merito all’attuazione
delle misure anti-inquinamento, ad un livello di significatività a = 0.05?
c) Si calcoli la probabilità dell’errore del secondo tipo in corrispondenza di µ = 7.

ESERCIZIO I13
Secondo un ricercatore un certo parametro ematico è differente tra fumatori e non fumatori. Per valutare la
sua affermazione seleziona casualmente due campioni indipendenti di 10 fumatori e 10 non fumatori. Ad
ognuno misura il parametro ematico sotto indagine. Dai dati si è ottenuto:

Media Scarto quadratico medio


campionaria campionario
Non
90.7 5.4
fumatori
Fumatori 87.2 4.8

Sia µ F - µ NF la differenza fra i valori medi del parametro ematico nelle popolazioni di fumatori e non
fumatori.

a) Si specifichi quali assunzioni il ricercatore deve introdurre per poter costruire un intervallo di confidenza
per µF - µ NF .
b) Come si distribuisce la differenza tra le medie campionarie?
c) Si determini un intervallo di confidenza per la differenza fra le medie di livello 95% .
d) Accettereste o rifiutereste l’ipotesi nulla che µF - µ NF = 0 contro l’alternativa bilaterale, con livello di
significatività a = 0.05?

ESERCIZIO I14
Per capire se una dieta ricca di pesce può portare ad una riduzione del colesterolo, è stato effettuato uno
studio su due campioni indipendenti costituiti da 100 individui ciascuno, di sesso maschile e senza segni
clinici di malattia. Agli individui del primo campione è stato chiesto di seguire per 6 mesi una dieta definita
“dieta con poco pesce”; al secondo campione è stato chiesto di seguire per 6 mesi una dieta definita “dieta
con parecchio pesce”. Dopo 6 mesi è stato misurato il livello di colesterolo per ogni individuo. Dai due
campioni, si sono ottenuti i seguenti risultati:

Media Varianza
“Dieta con poco pesce” 210.1 37.4
“Dieta con parecchio pesce” 196.8 33.5

a) Quali assunzioni è necessario formulare sulle popolazioni per costruire un intervallo di confidenza per la
differenza tra le medie?
b) Si costruisca un intervallo di confidenza al livello 1 - a = 0.95 per la differenza tra le medie delle due
popolazioni.
c) Si sottoponga a verifica l’ipotesi nulla che il livello medio di colesterolo in una dieta ricca di pesce sia
pari al livello medio di colesterolo in una dieta povera di pesce, contro l’alternativa unilaterale, con un
livello di significatività del 5%.

ESERCIZIO I15
Una multinazionale giapponese sta conducendo un’indagine sul mercato italiano per lanciare un telefono
cellulare UMTS di nuova generazione. Si è stabilito di lanciare la nuova tecnologia sul mercato italiano solo
4

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

se più del 35% degli attuali possessori di telefono cellulare sono inclini a passare alla nuova tecnologia
UMTS. Viene estratto un campione casuale di 150 italiani possessori di telefono cellulare e, tra questi, 56 si
sono dichiarati intenzionati a passare alla nuova tecnologia UMTS.
a) Si scrivano le ipotesi da sottoporre a verifica per stabilire se lanciare la nuova tecnologia in Italia,
giustificando brevemente la scelta.
b) Si conduca un test per la verifica delle ipotesi definite al punto precedente, con un livello di
significatività a = 0.01.

ESERCIZIO I16
Si vuol valutare se esiste dipendenza fra il tempo dedicato settimanalmente allo sport e il peso dei bambini.
A tal fine vengono raccolti i dati relativi ad un campione casuale di 320 bambini di età compresa tra gli 8 e i
10 anni. Sia X il tempo dedicato allo sport in una settimana (0 = “meno di un’ora”; 1 = “da una a tre ore”; 2 =
“più di tre ore”) e Y il peso degli individui (0 = “normale”; 1 = “lieve sovrappeso”; 2 = “grave sovrappeso”).

X\Y 0 1 2
0 30 70 0
1 20 30 60
2 10 40 60

a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica.


b) Si fornisca l’espressione generale della statistica test.
c) Si conduca un test per la verifica delle ipotesi fissate con un livello di significatività a = 0.05.

ESERCIZIO I17
In una cittadina, vengono intervistate 100 persone selezionate casualmente. La seguente tabella a doppia
entrata è relativa alle due domande “Intende partecipare alla sfilata in maschera il prossimo carnevale?” e
“Sesso dell’intervistato”.

“Intende partecipare…”
Sì No
Sesso M 12 28
F 13 47

a) Per verificare la presenza di associazione tra le due variabili nella tabella di contingenza, quale test
statistico occorre effettuare? Quali sono le ipotesi nulla e alternativa?
b) Determinare il p-value del test indicato al punto precedente.
c) Sulla base del valore determinato al punto d), si decida in merito ad H0, fissando α = 0.05. Si commenti
brevemente il risultato ottenuto.

ESERCIZIO I18
Durante una festa di carnevale, la Pro Loco di una cittadina organizza una lotteria di beneficenza. Nel
banchetto dove sono venduti i biglietti una scritta recita: “Un biglietto su tre vince un premio”. Sappiamo che
il numero di biglietti è molto elevato, e che questi sono distribuiti casualmente agli acquirenti.
Dopo aver acquistato 50 biglietti, si rileva che 10 di questi vincono un premio. Verificare, con un livello di
significatività α pari a 0.05, la veridicità del cartello esposto sul banchetto, tramite un opportuno test
statistico sulla coda sinistra.

ESERCIZIO I19
Nella piazza di una cittadina ci sono due bancarelle che vendono frittelle. Si scelgono a caso 30 persone che
hanno acquistato una frittella dalla bancarella 1, e 40 persone che hanno acquistato una frittella dalla
bancarella 2. Le 30 frittelle acquistate presso la prima bancarella hanno un peso medio di 140.3 grammi, con

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

una deviazione standard di 16.4 grammi, mentre le 40 frittelle acquistate presso la seconda bancarella hanno
un peso medio di 149.2 grammi, con una deviazione standard di 21.2 grammi.
a) Dopo aver formulato le assunzioni necessarie, costruire un intervallo di confidenza al 95% per la
differenza tra i pesi medi delle frittelle vendute dalla prima e dalla seconda bancarella.
b) E’ corretto affermare che le frittelle vendute dalle due bancarelle hanno un peso medio
significativamente diverso? Giustificare brevemente la risposta, assumendo α pari a 0.05.

ESERCIZIO I20
In una città del Nord Italia viene selezionato un campione casuale di 1000 utilizzatori di telefono cellulare, ai
quali viene chiesta la marca del cellulare principale posseduto e la spesa mensile in chiamate telefoniche in
euro. La seguente tabella riporta i risultati della rilevazione:

Marca Spesa media


cellulare Conteggio mensile
posseduto (euro)
Nokia 367 25.53
Samsung 215 28.78
Sony Ericsson 99 23.44
Apple 159 37.45
Altro 160 24.01

a) Calcolare la spesa media mensile dell’intero campione.


b) Costruire un intervallo di confidenza per la proporzione di utilizzatori di cellulare di marca Sony
Ericsson con un livello di confidenza pari al 90%.
c) Ha un’ampiezza maggiore l’intervallo appena calcolato, oppure l’intervallo di confidenza per la
proporzione di utilizzatori di cellulari Nokia, a parità di confidenza? Rispondere senza calcolare il
secondo intervallo, giustificando opportunamente la risposta.

ESERCIZIO I21
In una città del Nord Italia viene selezionato un campione casuale di 1000 utilizzatori di telefono cellulare, ai
quali viene chiesta la marca del cellulare principale posseduto e la spesa mensile in chiamate telefoniche in
euro. La seguente tabella riporta i risultati della rilevazione:

Marca Spesa media


cellulare Conteggio mensile
posseduto (euro)
Nokia 367 25.53
Samsung 215 28.78
Sony Ericsson 99 23.44
Apple 159 37.45
Altro 160 24.01

Si vuole verificare se chi possiede un cellulare Nokia spende in media significativamente di più rispetto a chi
possiede un cellulare Sony Ericsson. A tal fine si calcolano, a partire dai risultati delle rilevazioni, i valori
delle deviazioni standard per la spesa mensile di chi possiede le due marche di cellulare, rispettivamente pari
a 11.12 euro e 9.16 euro.
a) Quali sono le ipotesi da sottoporre a verifica? E le assunzioni necessarie per realizzare il test statistico?
b) Calcolare il p-value del test. Fissando α = 0.01, quali conclusioni si possono trarre? Giustificare
brevemente la risposta.

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I22
Il direttore di un negozio che vende televisori vuole verificare se i consumatori non hanno una particolare
preferenza nella scelta della tipologia di schermo al momento dell’acquisto. Le tre tipologie di schermo sono:
lcd, plasma, led. Si seleziona un campione casuale di 287 acquirenti: di questi, 111 hanno acquistato un
televisore con lo schermo lcd, 103 al plasma, 73 led.
a) Calcolare il p-value del test per stabilire se gli acquirenti non hanno una particolare preferenza nella
scelta della tipologia di schermo al momento dell’acquisto.
b) Ponendo α pari a 0.05, quali conclusioni si possono trarre? Giustificare la risposta.

ESERCIZIO I23
Alcuni brick di succo di frutta escono da uno stabilimento sprovvisti di cannuccia. La Direzione intende
stimare la proporzione p di brick con questo difetto. A tale scopo si analizza un campione casuale di 500
brick, di cui 20 risultano sprovvisti di cannuccia.
a) Si determini l’intervallo di confidenza per la proporzione p al 90%.
b) Quanti brick occorrerebbe estrarre affinché il margine di errore di un intervallo al 95% per p risulti
inferiore a 0.04?

ESERCIZIO I24
Al fine di testare l’efficacia di una sessione di allenamenti in altura presso la località di Colorado Springs, un
campione di 5 ciclisti viene fatto correre nello stesso velodromo per un’ora prima e dopo la sessione di
allenamenti, ottenendo i seguenti risultati che sono espressi in km percorsi in un’ora:

Nome ciclista Prima dell’allenamento Dopo l’allenamento


Ettore 48.5 49.5
Aiace Telamonio 47.6 47.7
Pandaro 42.5 44.0
Diomede 40 43
Nèstore 41 40.6

a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica, giustificando brevemente la scelta.


b) Dopo avere specificato quali sono le assunzioni necessarie per sviluppare il test, si decida in merito alle
ipotesi poste, fissando un livello di significatività dell’1%.

ESERCIZIO I25
Il tempo di percorrenza di un treno Intercity notte sulla tratta Torino-Palermo segue la distribuzione normale
con deviazione standard pari a 2 ore. Si estrae un campione casuale di 16 corse per stimare il tempo di
percorrenza medio.
Si costruisca un intervallo di confidenza al 95% per il tempo di percorrenza medio µ del Torino-Palermo.

ESERCIZIO I26
Il sindaco di Rivendello, sospetta che vi possa essere associazione tra il fatto di possedere un mezzo
inquinante (Euro 0 o Euro 1) e il livello di istruzione. Viene condotta una indagine campionaria su 150
cittadini, possessori dei seguenti titoli di studio: laurea, diploma di maturità, licenza media, ottenendo le
seguenti risposte:

Licenza media Diploma di maturità Laurea


Possiede un mezzo
45 46 14
inquinante
Non possiede un mezzo
15 27 3
inquinante

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

Il sospetto del sindaco è motivato? Rispondere calcolando il p-value di un opportuno test statistico, dopo
aver specificato le ipotesi da sottoporre a verifica.

ESERCIZIO I27
Da un censimento condotto nel 2003 riguardante il mezzo utilizzato dagli abitanti di un comune della
provincia di Pavia per raggiungere il posto di lavoro si sono ottenuti i seguenti risultati:

Mezzo di trasporto Auto Mezzo pubblico Altro


Frequenza relativa 0.55 0.35 0.10

Da un’analoga indagine del 2007 effettuata su un campione di 1000 individui si sono ottenuti i seguenti
risultati:

Mezzo di trasporto Auto Mezzo pubblico Altro


Frequenza assoluta 530 390 80

a) Stimare la percentuale di individui che nel 2007 hanno utilizzato l’auto per raggiungere il luogo di
lavoro.
b) Si verifichi al livello di significatività del 1% se dal 2003 al 2007 vi è stato un aumento delle percentuale
di individui che utilizzano il mezzo pubblico.
c) Calcolare l’intervallo di confidenza al 95% per la percentuale di coloro che non si recano al lavoro in
auto.
d) Spiegare brevemente cosa si intende per livello di confidenza pari al 95%.

ESERCIZIO I28
Sulla base di un campione di 100 lavoratori si vuole stabilire se vi è un legame tra la durata media del
contratto (in anni) ed il tipo di industria (A = Alimentare, NA = Non alimentare). I dati raccolti sono
riassunti nella seguente tabella di contingenza:

Durata contratto 2 5 10
Tipo industria
A 10 15 20 45
NA 15 10 30 55
25 25 50 100

a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica.


b) Fornire l’espressione generale della statistica test.
c) Si decida in merito alle ipotesi fissate considerando un livello di significatività del 5%.

ESERCIZIO I29
È stato selezionato un campione di n = 100 studenti di una certa università che nell’anno 2007 hanno
partecipato ad un programma di stage e si è chiesto loro se giudicano positivamente la loro esperienza: 80
studenti intervistati hanno dato risposta affermativa. Negli anni precedenti al 2007 la percentuale di studenti
soddisfatti dello stage era pari al 70%. Si vuole valutare se la situazione sia cambiata in maniera significativa
rispetto al passato.
a) Si fissino ipotesi nulla ed alternativa da sottoporre a verifica, giustificando brevemente le scelte fatte.
b) Si verifichino le ipotesi fissate al livello di significatività del 1%.
c) Fornire la definizione di probabilità di errore di secondo tipo.

ESERCIZIO I30
É stata svolta un’indagine tra 100 lavoratori della provincia di Milano per testare se c’è associazione tra l’età
dell’individuo ed il mezzo di trasporto utilizzato per raggiungere il posto di lavoro.
8

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

Mezzo Auto Mezzo Pubblico Altro Totale


Età
<30 10 35 10 55
≥30 25 15 5 45
35 50 15 100

a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica.


b) Fornire l’espressione generale della statistica test.
c) Si calcoli il p-value del test e sulla base del risultato ottenuto si decida in merito alle ipotesi poste ad un
livello di significatività del 5%

ESERCIZIO I31
Un’associazione di consumatori ritiene che la proporzione di finanziarie operanti nel settore del prestito al
consumo che dichiara un TAEG superiore al 7% sia inferiore al 70%. Per verificare tale supposizione
esamina un campione casuale di 150 finanziarie italiane e rileva che la percentuale di quelle che dichiarano
un TAEG superiore al 7% risulta essere del 63%.
a) Scrivere l’ipotesi nulla e quella alternativa (motivando la scelta) ed effettuare un test a livello di
significatività del 5%.
b) Calcolare il livello di significatività osservato (p-value) e confrontarlo con i risultati del punto a).

ESERCIZIO I32
In un’indagine statistica condotta in una regione italiana, su un campione casuale di 12 società finanziarie di
prestito al consumo, per finanziamenti di 10000 Euro sono stati raccolti i dati riportati in tabella. Il
significato delle variabili è il seguente:

FINANZIARIA: identificativo della società


RATA: ammontare minimo delle rate, in Euro
NUMERO RATE: numero minimo di rate richieste per estinguere il finanziamento
TAEG: TAEG minimo dichiarato dalla finanziaria per l’operazione

FINANZIARIA RATA (xi) NUMERO RATE TAEG (xi - x )2


A 150 110 6.50 596.1752
B 120 140 7.24 2961.177
C 245 70 7.32 4982.002
D 130 145 7.87 1972.843
E 189 95 7.74 212.6726
F 182 88 6.83 57.5064
G 188 85 5.00 184.506
H 186 95 6.50 134.1728
I 180 84 5.10 31.1732
L 190 95 6.64 242.8392
M 199 90 8.00 604.3386
N 134 140 8.21 1633.51
Somma 2093 1237 82.95 13612.92

In un’indagine simile, condotta in una regione francese su un campione (indipendente) di 8 società


finanziarie, si è rilevata una rata minima media di 180 Euro, con una deviazione standard di 30 Euro.

a) Determinare l’intervallo di confidenza, a livello 99%, per la differenza nell’ammontare dell’importo


medio delle rate nelle due regioni considerate. Esplicitare le assunzioni necessarie per la validità del
risultato trovato.
b) Le rate medie minime richieste nella regione francese e in quella italiana si possono considerare uguali?
(Utilizzare un livello di significatività α = 1%)

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I33
In un campione casuale di 10 fondi di investimento azionari quotati sul mercato italiano si sono rilevati i dati
riportati in tabella. Il significato delle variabili è il seguente:

FONDO: denominazione del fondo


QUOTA: valore della quota, in Euro, alla chiusura del mercato del giorno precedente
QUOTA1: valore della quota, in Euro, a un anno dalla data di riferimento
PERC: incremento percentuale subito dalla quota nel corso degli ultimi tre mesi
SPECIALIZZAZIONE.: mercato prevalente degli investimenti del fondo

FONDO QUOTA (xi) QUOTA1 (yi) PERC (wi) SPECIALIZZAZIONE (xi - yi)
A 9.73 10.10 -2.8 Asia/Pac. -0.37
B 11.80 11.89 -1.8 Europa -0.09
C 4.77 5.06 -0.9 Asia/Pac. -0.29
D 4.59 4.67 -1.9 Europa -0.08
E 14.39 13.51 2.8 Am. Latina 0.88
F 10.83 9.46 4.1 Asia/Pac. 1.37
G 14.16 14.34 -5.2 Europa -0.18
H 11.88 11.57 -1.3 Europa 0.31
I 6.89 5.33 9.7 Am. Latina 1.56
L 15.82 11.34 9.5 Am. Latina 4.48
Somma 104.86 97.27 12.2 7.59

a) Determinare la stima puntuale della proporzione di fondi che, durante gli ultimi tre mesi, hanno
registrato un decremento nel valore della quota e valutare lo standard error dello stimatore utilizzato.
b) Si supponga che, per un campione di 70 fondi della stessa tipologia, quotati sul mercato tedesco, la stima
puntuale della proporzione di quelli che hanno registrato un decremento della quota sia pari a 0.45.
Determinare l’intervallo di confidenza (asintotico), al 98%, per la proporzione di fondi quotati sul
mercato tedesco che ha subito un decremento nel valore della quota.

ESERCIZIO I34
In un campione casuale di 10 fondi di investimento azionari quotati sul mercato italiano si sono rilevati i dati
riportati in tabella. Il significato delle variabili è il seguente:

FONDO: denominazione del fondo


QUOTA: valore della quota, in Euro, alla chiusura del mercato del giorno precedente
QUOTA1: valore della quota, in Euro, a un anno dalla data di riferimento
PERC: incremento percentuale subito dalla quota nel corso degli ultimi tre mesi
SPECIALIZZAZIONE.: mercato prevalente degli investimenti del fondo

FONDO QUOTA (xi) QUOTA1 (yi) PERC (wi) SPECIALIZZAZIONE (xi - yi)
A 9.73 10.10 -2.8 Asia/Pac. -0.37
B 11.80 11.89 -1.8 Europa -0.09
C 4.77 5.06 -0.9 Asia/Pac. -0.29
D 4.59 4.67 -1.9 Europa -0.08
E 14.39 13.51 2.8 Am. Latina 0.88
F 10.83 9.46 4.1 Asia/Pac. 1.37
G 14.16 14.34 -5.2 Europa -0.18
H 11.88 11.57 -1.3 Europa 0.31
I 6.89 5.33 9.7 Am. Latina 1.56
L 15.82 11.34 9.5 Am. Latina 4.48
Somma 104.86 97.27 12.2 7.59

10

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

10 10 10

å ( yi - y ) = 113.166, å (wi - w ) = 238.336, å ( yi - y )(wi - w ) = -35.3428


2 2

i =1 i =1 i =1

Relativamente alla tabella sopra indicata, si considerino le quotazioni dei fondi nei due diversi periodi
(QUOTA e QUOTA1).

a) Si vuole verificare se la quotazione media attuale di tutti i fondi si possa considerare uguale a quella a 1
anno, contro l’alternativa che sia superiore. Si scrivano le ipotesi, si dica qual è la statistica test da
utilizzare e se ne calcoli il valore relativamente alle realizzazioni campionarie osservate.
b) Qual è la conclusione che si può trarre? (Si fissi un livello di significatività α = 10%).

ESERCIZIO I35
Si desidera stimare il numero medio µ di telefoni cellulari acquistati in un anno dagli individui appartenenti a
una certa popolazione mediante un intervallo di confidenza di livello 0.95. Da studi precedenti è noto che la
varianza del numero di telefonini posseduti è pari a 0.64.
a) Si costruisca l’intervallo di confidenza per µ corrispondente ad un campione di dimensione n=150 che ha
fornito una media campionaria pari a X = 0.4 .
b) Quale dimensione campionaria si deve prevedere di utilizzare per ottenere un intervallo di confidenza di
ampiezza non superiore a 0.03?

ESERCIZIO I36
I dati riportati di seguito rappresentano le superfici (in metri quadrati) di due campioni casuali semplici di
appartamenti (vecchi e nuovi) venduti a Gainesville, Florida, nel gennaio 1996.

Vecchi 221 148 142 220 206 172 110


Nuovi 168 180 229 250 180

a) Si calcolino le varianze campionarie nei due gruppi di appartamenti.


b) Si verifichi al livello di significatività del 10% l’ipotesi nulla che la superficie media degli appartamenti
sia la stessa per gli appartamenti vecchi e per quelli nuovi.

ESERCIZIO I37
I dati riportati di seguito rappresentano le superfici (in metri quadrati) di un campione casuale semplice di
appartamenti venduti a Gainesville, Florida, nel gennaio 1996:

136 156 112 142 108 267 184 221 161 210 233 186

a) Si proponga uno stimatore non distorto della varianza della popolazione e si calcoli la stima.
b) Facendo l’ipotesi che le superfici degli appartamenti seguano una distribuzione normale, si costruisca un
intervallo di confidenza di livello 0.90 per la superficie media nella popolazione.

ESERCIZIO I38
L’area Marketing di una grossa azienda desidera valutare la redditività di un nuovo prodotto prima di
introdurlo sul mercato. A tale scopo è utile stimare la percentuale p dei potenziali clienti che potrebbe
considerare l’acquisto del nuovo prodotto.
a) Quale dimensione campionaria sarebbe necessario utilizzare per stimare le percentuale p mediante un
intervallo di confidenza di livello 0.9 e di ampiezza non superiore a 0.03? [Supponendo di non avere
alcuna informazione preliminare sul possibile valore di p].
b) Un sondaggio condotto su n = 80 potenziali clienti ha rilevato che 28 di essi hanno dichiarato che
potrebbero considerare l’acquisto del nuovo prodotto. Si calcoli il p-value per verificare l’ipotesi nulla

11

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

che p sia non più grande di 0.30 contro l’ipotesi alternativa che p sia maggiore di 0.30. Si rifiuterebbe
l’ipotesi nulla al livello di significatività a = 0.05?

ESERCIZIO I39
Un pasticciere vuole sapere se i propri clienti gradiscono prevalentemente certe tipologie di pasticcini. Ad un
campione di 80 clienti viene chiesto quale tipologia di pasticcini preferisce, ottenendo la classificazione
riportata nella seguente tabella:

Con frutta Con crema Con cioccolato Secchi


22 26 15 17

Ad un livello di significatività del 10%, è possibile per il negoziante concludere sulla base dei risultati
campionari che tutte e quattro le tipologie di prodotti sono egualmente preferite?

ESERCIZIO I40
Su un campione casuale di 15 negozi di musica di una regione italiana (Regione A) l’incasso medio
settimanale per le vendite di dischi di musica Jazz è risultato pari a 160 con deviazione standard 46. Sotto
l’ipotesi di normalità dell’incasso settimanale,
a) Si costruisca un intervallo di confidenza con livello di confidenza del 90% per l’incasso medio
settimanale dei negozi della regione.
b) Sulla base del risultato ottenuto al punto precedente, e senza eseguire ulteriori calcoli, è possibile
affermare che l’incasso medio settimanale è 168? Motivare la risposta.
c) Senza modificare la realizzazione campionaria, volendo ottenere un intervallo di confidenza di
ampiezza non superiore a 19, come posso agire? (motivare la risposta).
d) Cosa si intende con l’affermazione “S2 è stimatore non distorto per s2”?

ESERCIZIO I41
In una diversa regione italiana (Regione B), si è estratto un campione casuale di 12 negozi ottenendo un
incasso medio settimanale per vendite di dischi di musica Jazz pari a 135 e deviazione standard 35. Si vuole
valutare l’ipotesi che il Jazz sia meno popolare nella Regione B rispetto alla regione valutata nell’esercizio
precedente (Regione A).
a) Specificare le necessarie assunzioni,
b) Verificare l’ipotesi di uguale comportamento tra le due regioni contro un’opportuna ipotesi alternativa,
a un livello di significatività del 2.5%.

ESERCIZIO I42
Su 150 soggetti sono state rilevate le variabili “Stile di vita” (Sedentario o Dinamico) e “Spesa per prodotti
discografici” (Bassa, Media e Alta) con i risultati presentati in tabella.

Freq.
Stile di vita
Marginali
Sedentario Dinamico
Bassa 25 35 60
Spesa Media 33 37 70
Alta 10 10 20
Freq. Marginali 68 82 150

Sottoporre a verifica l’ipotesi di indipendenza tra i due caratteri (a = 0.05).

12

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I43
La seguente tabella riguarda un campione di strutture destinate ad accogliere bambini da 0 a 2 anni, in una
certa provincia italiana. Vengono rilevate l’area geografica di appartenenza (Area A, B, C) e il tipo di
struttura.

Tipo struttura

Area Asili nido Baby parking Nidi familiari


A 16 5 9
B 13 10 1
C 8 8 11

Valutare con un opportuno test, specificando le ipotesi, se, ad un livello di significatività dell’1%, nell’intera
provincia i tre tipi di struttura si possano considerare equiripartiti.

ESERCIZIO I44
In un campione casuale di 200 abitanti di una città sono stati trovati 33 fumatori.
a) Verificare l’ipotesi nulla H0: p = 0.24 contro l’ipotesi alternativa H1: p < 0.24 a livello di significatività
dell’1%.
b) Ipotizzando la vera percentuale di fumatori nella popolazione pari al 15%, qual è la potenza del test
utilizzato nel punto precedente?
c) Commentare la seguente affermazione: “In un test per la verifica di ipotesi la probabilità dell’errore di I
tipo è pari a 1 meno la probabilità dell’errore di II tipo”.

ESERCIZIO I45
In un’azienda si controlla la puntualità dei dipendenti e, su due campioni casuali, rispettivamente di
lavoratori a tempo indeterminato (X) e di collaboratori a progetto (Y), si sono rilevati i seguenti valori (in
minuti): un valore positivo indica un ingresso in ritardo e un valore negativo un ingresso in anticipo.

X -0.23 -0.83 0.63 -2.27 0.7 0.01

Y 0.94 1.42 1.87 1.41 -0.34 0.65 1.80

6 7

åx
i =1
i = -1.99; åy
i =1
i = 7.75;
6 7

åx
i =1
2
i = 6.7817; åy
i =1
2
i = 12.1631.

a) Quali assunzioni devono essere fatte sulle due popolazioni per poter determinare un intervallo di
confidenza per la differenza tra i valori medi, µX - µY? Determinare l’intervallo di confidenza, al 95%,
per la differenza tra i valori medi, µX - µY.
b) Verificare, a livello di significatività 0.10, l’ipotesi di uguaglianza dei valori medi nelle popolazioni dei
collaboratori a progetto e dei lavoratori a tempo indeterminato contro l’alternativa bilaterale.

ESERCIZIO I46
Un’associazione di consumatori vuole valutare se il fatto di acquistare medicinali di automedicazione di
preferenza nelle farmacie o nelle parafarmacie dipenda o meno dall’età. Attraverso un’indagine effettuata su
un campione di 80 individui, suddivisi in classi di età, sono stati raccolti i seguenti dati:

Età
13

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

Tipologia Giovani Adulti Anziani


Farmacie 13 10 34
Parafarmacie 11 9 3

Stabilire, mediante un opportuno test, se esista un’associazione tra la tipologia di negozio e la fascia d’età,
con un livello di significatività del 5%.

ESERCIZIO I47
Si vuole verificare se una modifica dell’orario ferroviario sia gradita ai passeggeri. Vengono intervistate
1000 persone e 200 si dichiarano favorevoli al nuovo orario.
a) Determinare un intervallo di confidenza, a livello 95%, per la percentuale dei passeggeri favorevoli al
nuovo orario.
b) Supponendo di voler ottenere un intervallo di confidenza con un’ampiezza non superiore a 0.03, quale
dovrebbe essere l’ampiezza campionaria minima necessaria?

ESERCIZIO I48
Per un’indagine sul lavoro femminile sono state rilevate le ore lavorate giornalmente da un campione casuale
di 45 lavoratrici residenti nella regione A e da un campione casuale di 60 lavoratrici residenti nella regione
B. I risultati sono i seguenti:

Media Varianza Numerosità


Regione
campionaria campionaria campionaria
A 5 5 45
B 6.8 8 60

Mediante un opportuno test statistico, verificare se esiste sufficiente evidenza empirica per affermare che le
lavoratrici della regione A presentano un numero medio di ore lavorate giornalmente inferiore a quello delle
lavoratrici della regione B.

ESERCIZIO I49
In un campione casuale di 12 utenti del servizio di Internet mobile si sono rilevate le attività svolte durante
l’ultima connessione e la relativa durata ottenendo:

Tipo di attività Durata (minuti)


Download App 4
Social Networking 10
Download App 5
News 2
Download App 4
News 3
Download App 6
Altro 3
News 5
Social Networking 4
Altro 3

Supponendo che, nella popolazione, la durata in minuti delle connessioni (X) sia distribuita normalmente con
deviazione standard pari a 1.5.
a) Si determini l’intervallo di confidenza, a livello del 90%, per la durata media delle connessioni. Dopo
aver definito il “fattore di correzione per popolazioni finite”, si spieghi se è stato necessario considerarlo
nella determinazione del precedente intervallo, motivando la risposta.

14

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

b) Se, a parità del livello di confidenza, si richiedesse per µ un intervallo ampio al massimo 1 minuto, quale
dovrebbe essere la numerosità campionaria minima?

ESERCIZIO I50
Si è interessati al numero medio µ di uova consumate in una settimana da un soggetto sano di età compresa
tra 30 e 40 anni. Si estrae un campione casuale di 120 soggetti sani della fascia d’età considerata e si rileva
una media di 1.65 uova consumate alla settimana, con una deviazione standard di 0.42.
a) Specificare se è necessario formulare alcune assunzioni sulla popolazione per poter determinare un
intervallo di confidenza per µ. In caso di risposta affermativa, specificare quali assunzioni.
b) Si determini l’intervallo di confidenza al 97% per µ.
c) Lasciando invariata la realizzazione campionaria, qual è l’unico modo in cui sarebbe possibile ridurre il
margine d’errore dell’intervallo precedente?

ESERCIZIO I51
All’arrivo in un importante aeroporto internazionale, un semaforo (verde/rosso) determina coloro che
dovranno sottoporsi al controllo dei bagagli.
Al fine di stimare la proporzione p di coloro che vengono controllati, si è estratto un campione casuale di 55
passeggeri e si è determinato il seguente intervallo di confidenza:

(0.1777;0.3823)

a) Quanto vale la stima della proporzione?


b) Qual è il livello di confidenza utilizzato nella stima per intervallo?

ESERCIZIO I52
Il peso X (in chilogrammi) del bagaglio a mano imbarcato su un volo intercontinentale da parte dei
passeggeri di genere maschile è distribuito secondo una N(µX,σ2), quello del bagaglio a mano dei passeggeri
di genere femminile, Y, è invece distribuito secondo una N(µY,σ2). In un campione casuale di 36 uomini il
peso medio è risultato 9, con deviazione standard pari a 4 mentre in un campione di 26 donne si sono rilevati
un peso medio di 12 e una deviazione standard pari a 5.
a) Si determini l’intervallo di confidenza, a livello 95%, per la differenza tra i pesi medi dei bagagli degli
uomini e di quelli delle donne.
b) È possibile rifiutare l’ipotesi di uguaglianza dei pesi medi dei bagagli contro l’alternativa bilaterale con
un livello di significatività del 5%? Motivare la risposta.

ESERCIZIO I53
L’azienda agricola GT ha recentemente introdotto una nuova tipologia di imballaggio al fine di ridurre la
proporzione p di confezioni che contengono almeno un uovo rotto quando sono esposte sugli scaffali del
supermercato. Con il vecchio tipo di confezione era noto che il 10% delle confezioni raggiungeva il
supermercato con almeno un uovo rotto. Si estrae ora un campione di 600 confezioni di uova confezionate
con il nuovo imballaggio e si rileva che 48 di esse contengono almeno un uovo rotto.
a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica, giustificando brevemente la scelta.
b) Si calcoli il p-value corrispondente alla realizzazione campionaria fornita.
c) Se venisse fissato α = 0.01, l’ipotesi nulla verrebbe rifiutata? (motivare la risposta)

ESERCIZIO I54
Il gestore di una catena di sale giochi ha recentemente attivato, in uno dei suoi locali, il servizio Wi-Fi
gratuito per i clienti. Prima di estenderlo agli altri locali della catena vuole verificare se, a fronte delle
notevoli spese da sostenere, il nuovo servizio favorisca l’incremento degli incassi giornalieri. Nella tabella
seguente sono indicati gli incassi (in centinaia di Euro) di una settimana-tipo a tre mesi dall’attivazione e
quelli registrati in una settimana-tipo precedente l’attivazione.

15

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

Giorno Incasso dopo Incasso prima


Lunedì 10 12
Martedì 12 7
Mercoledì 16 12
Giovedì 15 16
Venerdì 16 13
Sabato 23 18
Domenica 21 14

a) Si definiscano le ipotesi da sottoporre a verifica e si motivi la scelta.


b) Dopo aver specificato le necessarie assunzioni, sulla base di un test con livello di significatività del 5%,
si può concludere che il gestore estenderà il servizio? Motivare la risposta.

ESERCIZIO I55
C’è differenza tra il peso medio delle uova prodotte dalle aziende agricole della Provincia A e da quelle della
Provincia B? Per rispondere a questa domanda si estraggono due campioni di aziende agricole ubicate nelle
due Province. I risultati campionari sono riportati nella seguente tabella:

Provincia A Provincia B
Peso medio campionario 60.6 58.2
Deviazione standard campionaria 1.9 2.5
Ampiezza campionaria 7 5

a) Si specifichino le assunzioni necessarie per sviluppare un test.


b) Dopo aver specificato le ipotesi da sottoporre a verifica, si decida in merito ad esse scegliendo un livello
di significatività α = 0.05.

ESERCIZIO I56
In una regione sono presenti 4 operatori di telefonia mobile (A, B, C, D). Si ritiene, sulla base di precedenti
indagini, che l’operatore A detenga una quota del 40% del mercato e che gli altri 3 operatori si dividano
equamente il restante 60%. Da un campione casuale di 120 utenti si rileva che 43 utenti hanno scelto
l’operatore A, 32 hanno scelto l’operatore B, 15 l’operatore C e i rimanenti hanno scelto l’operatore D. Sulla
base dei dati campionari si può concludere che la ripartizione del mercato sia cambiata?
Si specifichino: l’ipotesi nulla da sottoporre a verifica, la statistica test utilizzata e la decisione finale.

ESERCIZIO I57
Esiste una dipendenza tra la tipologia di uova acquistate in prevalenza (biologiche/standard) e il sesso del
consumatore? Per rispondere a questa interessante domanda, si estrae un campione casuale di consumatori e
si ottiene la seguente tabella di contingenza:

Tipologia Biologiche Standard


Sesso
Donna 340 720
Uomo 100 440

Dopo aver precisato le ipotesi da sottoporre a verifica, si risponda alla domanda iniziale, ponendo α = 0.05.

ESERCIZIO I58
Un Direttore del personale è preoccupato riguardo al tempo trascorso dagli impiegati davanti alla
macchinetta del caffè. In particolare, è intenzionato a prendere provvedimenti se risultasse che tale tempo è
16

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

in media superiore a 15 minuti al giorno. Il Direttore vuole tuttavia evitare interventi non necessari, perché
ciò comprometterebbe i propri rapporti con il personale. Su un campione di 120 impiegati, il Direttore ha
rilevato un tempo medio speso giornalmente davanti alla macchinetta del caffè di 15.6 minuti, con una
deviazione standard pari a 4.3.
a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica, giustificando brevemente la scelta.
b) E’ necessario assumere che la popolazione abbia una distribuzione Normale? (motivare la risposta)
c) Calcolare il p-value del test.

ESERCIZIO I59
Un’azienda ha recentemente deciso di sottoporre i nuovi impiegati ad un corso di addestramento. I vecchi
impiegati, invece, non hanno ricevuto tale corso all’atto dell’assunzione. Per valutare se la nuova prassi
abbia efficacia, si selezionano due campioni indipendenti di impiegati e si rileva quanto tempo occorre a
ciascuno per evadere una certa pratica (in minuti). I dati sono di seguito riportati:

Primo campione Secondo campione


(impiegati con addestramento) (impiegati senza addestramento)
Numerosità 6 9
Media campionaria 4.6 5.2
Dev. standard campionaria 1.3 1.6

Si verifichi l’ipotesi nulla secondo cui il tempo medio occorrente per evadere una pratica è uguale per gli
impiegati con e senza addestramento, contro l’alternativa unilaterale opportuna (α = 0.05).

ESERCIZIO I60
In un’azienda opera una Commissione per la sicurezza e la salute sul lavoro. La Commissione è interessata a
stimare il quantitativo medio µ di acqua assunto dai dipendenti durante una giornata lavorativa. Per un
campione di 6 dipendenti, si sono rilevati i seguenti quantitativi di acqua assunta in una giornata lavorativa
(in litri):

1.52 1.85 1.34 1.98 2.07 2.34

a) Si determini l’intervallo di confidenza per µ al 90%.


b) Supponendo di conoscere σ = 0.24, quanti dipendenti occorrerebbe estrarre affinché un intervallo di
confidenza al 90% per µ abbia lunghezza inferiore a 0.2?

ESERCIZIO I61
Esiste una differenza significativa tra quanto un giovane spende mediamente per acquisti di contenuti
multimediali tramite il telefono cellulare e tramite il computer? Nella seguente tabella si riportano i risultati
di un campione di 6 giovani, per i quali si rileva la spesa in contenuti multimediali effettuata in un mese
tramite il telefono cellulare e tramite il computer (valori in Euro):

Giovane Spesa tramite cellulare Spesa tramite computer


1 8.10 10.70
2 16.70 15.30
3 6.60 18.00
4 25.70 25.50
5 10.70 8.50
6 11.50 14.20

Si verifichi l’ipotesi di uguaglianza delle spese medie tramite cellulare e tramite computer, contro
l’alternativa bilaterale (α = 0.05).

17

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I62
Una multinazionale vende in rete contenuti multimediali compatibili con diversi dispositivi elettronici di
lettura. Si vuole verificare se esista una associazione tra la tipologia di contenuto acquistata e il possesso di
un particolare modello di dispositivo elettronico. Per un campione di 400 acquisti, si ha la seguente tabella di
contingenza:

Possiede il modello XXX? SI NO


Tipologia acquistata
Brano musicale 28 42
Video musicale 77 88
Film 40 75
Applicazione 15 35

a) Si scrivano l’ipotesi nulla e l’ipotesi alternativa del test.


b) Si decida in merito alle ipotesi, ponendo α = 0.05.

ESERCIZIO I63
Un produttore di software è intenzionato a sviluppare una nuova applicazione per telefoni cellulari.
L’operazione ha tuttavia costi di produzione piuttosto elevati, che il produttore vuole evitare di sostenere in
caso di mancato successo. Stabilisce pertanto che darà corso al progetto solo se la percentuale di utenti
interessati all’applicazione si rivelasse superiore al 40%. Su un campione di 250 utenti, 115 hanno inoltre
dimostrato interesse all’acquisto.
a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica, giustificando brevemente la scelta
b) Si calcoli il p-value del test per verificare le ipotesi precedentemente poste.
c) Si decida in merito alle ipotesi poste, fissando α = 0.08.

ESERCIZIO I64
Un sito internet vende contenuti multimediali. I suoi sviluppatori vogliono valutare il legame che esiste tra
l’ammontare della spesa effettuata da un utente e l’ammontare della spesa immediatamente successiva. Per
un campione di 12 utenti, il coefficiente di correlazione campionario tra queste due variabili è risultato pari a
0.67.
a) Esiste evidenza empirica della presenza di un legame lineare positivo tra le variabili considerate? Si
risponda esplicitando le ipotesi da sottoporre a verifica e ponendo α = 0.05.
b) Senza effettuare calcoli, è possibile stabilire se la decisione presa al punto precedente cambierebbe
qualora fosse α = 0.1? (giustificare brevemente la risposta)

ESERCIZIO I65
Si può assumere che la spesa mensile (in Euro) per l’acquisto di brani musicali in rete da parte dei giovani di
età 18-25 sia distribuita secondo la legge Normale di media µ e deviazione standard pari a 5.8. Estraendo un
campione di 8 giovani di età 18-25, si sono rilevate le seguente spese mensili per acquisto di brani musicali
in rete:

22.8 24.4 18.5 32.4 12.6 24.2 21.5 20.6

a) Si determini l’intervallo di confidenza per µ al 90%.


b) Si verifichino le ipotesi H0: µ = 25 contro H1: µ ≠ 25, con un livello di significatività del 10%.

18

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I66
Si vuole stimare la spesa media µ sostenuta da un cittadino di un Comune italiano per la raccolta del rifiuto
umido (acquisto di sacchetti idonei, bidoni aggiuntivi, ecc). Si intervista un campione casuale di 5 cittadini e
si rilevano le seguenti spese (in Euro):
22.50 21.50 25.00 21.50 25.50

a) Quali assunzioni sono necessarie sulla popolazione per determinare un intervallo di confidenza per µ?
b) Si determini un intervallo di confidenza per µ al 99%.
c) L’intervallo determinato contiene µ con probabilità del 99%? (Giustificare brevemente la risposta)

ESERCIZIO I67
Come effetto dell’introduzione di nuove sanzioni aventi per oggetto la raccolta differenziata del vetro, si
sospetta che i consumatori siano meno propensi ad acquistare prodotti contenuti in vasetti di vetro. In
precedenza, si riteneva che il numero medio µ di confezioni in vetro acquistate ogni mese fosse pari a 3.55.
Si estrae un campione di 500 consumatori e si rileva il numero di confezioni di vetro acquistate da ciascuno
di essi nel mese; si ottiene una media campionaria pari a 3.25 con una deviazione standard campionaria pari
a 2.85.
a) Si calcoli il p-value per verificare le ipotesi H0: µ = 3.55 contro H1: µ < 3.55.
b) Se venisse fissato α = 0.05, l’ipotesi H0: µ = 3.55 verrebbe rifiutata? (motivare la risposta)

ESERCIZIO I68
Si sospetta che gli italiani residenti nei centri urbani producano mediamente più rifiuti degli italiani residenti
fuori città. A scopo di verifica, si estraggono due campioni e si rileva il quantitativo di rifiuti prodotti in un
mese (in chilogrammi): nel primo campione, costituito da 8 italiani residenti in città, si ha una media
campionaria pari a 40.5 e una deviazione standard campionaria pari a 5.6; nel secondo campione, costituito
da 10 italiani residenti fuori città, si ottiene una media campionaria pari a 35.6 e una deviazione standard
campionaria pari a 7.5. Si assume che le popolazioni siano Normali con la stessa varianza.
a) Si specifichino le ipotesi da sottoporre a verifica, giustificando brevemente la scelta.
b) Si verifichino le ipotesi scelte, ponendo α = 0.01.

ESERCIZIO I69
Il direttore finanziario di una grande azienda che produce beni di lusso vuole stimare qual è il fatturato medio
µ realizzato dagli agenti della rete vendita. E’ noto, sulla base dei dati storici, che la deviazione standard del
fatturato è pari a 300 €. Il direttore analizza il fatturato realizzato da un campione di 30 agenti.
a) Si determini lo standard error della media campionaria.
b) Affinché lo standard error della media campionaria sia pari a 30 euro, quanti agenti dovranno essere
analizzati?

ESERCIZIO I70
Il management di una filiale di una banca vuole studiare l’importo medio µ prelevato dal proprio sportello
bancomat. Sulla base di informazioni precedenti, la deviazione standard dell’importo prelevato è pari a 30
euro. Viene dunque analizzato un campione casuale di 50 prelievi, ottenendo una media campionaria pari a
115.
a) Si costruisca l’intervallo di confidenza al 95% per µ.
b) Si determini l’ampiezza campionaria minima che garantisce un margine di errore non superiore a 5, con
lo stesso livello di confidenza utilizzato al punto precedente.

ESERCIZIO I71
Il proprietario di una discoteca vuole ampliare il suo locale attraverso la costruzione di una nuova area,
dedicata a un altro genere musicale (hip hop). Sospetta infatti che più del 50% dei giovani apprezzi questo
genere di musica, ma vuole effettuare l’investimento solo se la sua opinione è confermata dal risultato di un

19

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

test statistico. Perciò viene realizzata una ricerca di mercato, in cui un campione casuale di giovani deve
rispondere alla domanda “Apprezzi la musica hip hop?”. Tra i 1000 giovani intervistati, 533 affermano di
apprezzare questo genere musicale.
a) Si fissino le ipotesi nulla e alternativa da sottoporre a verifica, giustificando la scelta.
b) Si calcoli il p-value del test, per le ipotesi scelte.
c) Fissando α = 0.05, il proprietario deciderà di ampliare il locale? Motivare la risposta.

ESERCIZIO I72
Un’azienda vuole verificare se il proprio messaggio pubblicitario influenza positivamente l’opinione dei
consumatori riguardo il suo brand. Viene dunque chiesta una valutazione del brand (utilizzando una scala da
1 a 100) ad un campione di cinque consumatori, osservati prima e dopo aver visto il messaggio pubblicitario.
I risultati sono i seguenti:

Consumatore Valutazione Valutazione


(prima del messaggio) (dopo il messaggio)
1 85 88
2 99 99
3 52 60
4 21 35
5 72 73

Assumendo che la variabile “Valutazione del brand” abbia distribuzione Normale, si effettui un opportuno
test statistico per verificare l’efficacia del messaggio pubblicitario, utilizzando un livello di significatività del
5%.

ESERCIZIO I73
Si vuole verificare se esista associazione tra la zona di residenza delle famiglie di un Comune e la presenza
di figli minorenni in famiglia. A tale scopo, viene analizzato un campione casuale di 100 famiglie del
Comune, ottenendo la seguente tabella di contingenza:

Zona di residenza
urbana extraurbana
Presenza SI 12 12
di figli NO 53 23

a) Quali sono l’ipotesi nulla e l’ipotesi alternativa da sottoporre a verifica?


b) Si stabilisca, al livello di significatività α = 0.05, se esiste associazione tra le due variabili.

ESERCIZIO I74
E’ stato chiesto a un campione casuale di 100 italiani se conoscono un brand di abbigliamento. La tabella
mostra la tabella a doppia entrata tra la conoscenza del brand e il sesso dell’intervistato:

Conoscenza brand
Sesso Sì No Totale
M 26 24 50
F 36 14 50
Totale 62 38 100

Esiste un’associazione significativa tra Sesso e Conoscenza brand? Giustificare la risposta con un opportuno
test statistico. Quanto vale approssimativamente il p-value del test?

20

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I75
E’ stato chiesto a un campione casuale di 100 italiani se conoscono un brand di abbigliamento. La tabella
mostra la tabella a doppia entrata tra la conoscenza del brand e il sesso dell’intervistato.

Conoscenza brand
Sesso Sì No Totale
M 26 24 50
F 36 14 50
Totale 62 38 100

Costruire un intervallo di confidenza al 95% sulla proporzione di italiani che conosce il brand di
abbigliamento. Se il livello di confidenza fosse stato del 99%, il margine di errore dell’intervallo sarebbe
aumentato o diminuito? Giustificare la risposta.

ESERCIZIO I76
E’ stata rilevata la soddisfazione di 9 clienti di una palestra, scelti casualmente; i risultati sono riportati in
tabella.

Soddisfazione globale (1-100) Sesso


75 Maschio
70 Maschio
65 Maschio
95 Maschio
90 Femmina
85 Femmina
90 Femmina
80 Femmina
80 Femmina
a) Calcolare media, moda e mediana del carattere Soddisfazione globale. Cosa si può dire sulla forma della
distribuzione?
b) Calcolare la soddisfazione media di tutto il campione e la soddisfazione media dei soli uomini e delle
sole donne.
c) E’ corretto sostenere che il livello di soddisfazione globale delle donne è significativamente più elevato
di quello degli uomini? Per rispondere alla domanda, elencare le ipotesi necessarie ed effettuare un
opportuno test statistico a una coda.

ESERCIZIO I77 (*)


Il tempo di percorrenza di un treno Intercity notte sulla tratta Torino-Palermo segue la distribuzione normale
con deviazione standard pari a 2 ore. Si estrae un campione casuale di 16 corse per stimare il tempo di
percorrenza medio.
a) Quale è la probabilità che la media campionaria superi la media della popolazione per più di mezz’ora?
b) Quale è la probabilità che la media campionaria differisca dalla media della popolazione per più di
un’ora?
c) Supponete di estrarre un secondo campione di 9 corse Intercity notte sulla medesima tratta. Senza
svolgere i calcoli, la probabilità calcolata al punto b) sarebbe maggiore, minore o uguale? Si giustifichi la
risposta.

21

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)


lOMoARcPSD|2635519

ESERCIZIO I78
Su 150 soggetti sono state rilevate le variabili “Stile di vita” (Sedentario o Dinamico) e “Spesa per prodotti
discografici” (Bassa, Media e Alta) con i risultati presentati in tabella.

Stile di vita
Sedentario Dinamico
Bassa 25 35
Spesa Media 33 37
Alta 10 10

Qual è il numero di soggetti con “Stile di vita” Sedentario e “Spesa per prodotti discografici” Alta che mi
aspetterei di osservare in presenza di indipendenza tra le variabili? Commentare il risultato ottenuto.

ESERCIZIO I79 (*)


In un’azienda, il 25% degli impiegati trascorre la pausa di mezzogiorno in ufficio. Si estrae un campione di
150 impiegati dell’azienda.
c) Qual è la probabilità che più del 30% degli impiegati del campione si trovi in ufficio nella pausa di
mezzogiorno?
d) Se fosse noto che l’azienda ha un totale di 320 impiegati, la probabilità precedentemente calcolata
aumenterebbe, diminuirebbe o rimarrebbe invariata? (giustificare brevemente la risposta)

ESERCIZIO I80 (*)


In un Comune italiano, il 72% dei condomini ha l’obbligo di fare la raccolta differenziata dei rifiuti. Viene
condotta un’indagine campionaria avente per oggetto 50 condomini.
a) Si calcoli la probabilità che la proporzione campionaria superi 0.75.
b) Senza fare calcoli, si dica se la probabilità precedentemente determinata aumenterebbe, diminuirebbe o
rimarrebbe invariata qualora venissero estratti 150 condomini (motivare la risposta).

22

Scaricato da lulu bottasi (carola.capodieci@gmail.com)