Sei sulla pagina 1di 2

MOMENTO

Il momento M di una forza rispetto ad un punto P, si definisce come il prodotto vettoriale


della forza (F) per il braccio (r) della forza, e il seno dell’angolo compreso (α).
Si ottiene tracciando la perpendicolare dal punto P alla linea d’azione della forza:
 

fig. 1
 
Il momento è il prodotto dell’intensità della forza per la sua distanza dal punto:

M = r α F = r F senα

Forza e braccio sono inversamente proporzionali, perciò più lungo è il braccio meno intensa
sarà la forza da applicare per avere lo stesso momento.
L’unità di misura del momento è il Newton per metro (Nm), essendo il prodotto di una forza
per una distanza.
La direzione è perpendicolare al piano in cui è collocato il braccio.
Quando il verso è orario(verso basso) il momento è negativo, mentre se è Antiorario (verso
l'alto) il momento è positivo.
L’effetto del momento è di produrre una rotazione attorno al punto di riferimento. Per
convenzione, il momento si definisce positivo se la rotazione si compie in senso orario;
negativo se la rotazione si compie in senso antiorario.

Momento di una coppia di forze


Un sistema di forze formato da due forze di uguale intensità ma di verso contrario,
costituisce una coppia di forze. Il braccio di una coppia di forze corrisponde alla distanza fra
le linee di azione delle forze.
 

M1= OH1 x F
M2= OH2 x F

M = M2-M1 = F(OH2-OH1) = FH1H2

ΣiF =0  equilibrio traslatorio


ΣiM = 0 equilibrio rotatorio

Se la somma vettoriale di un sistema di forze è nulla il


momento risultante delle forze è indipendente dal
punto rispetto al quale viene calcolato.