Sei sulla pagina 1di 2

La dieta più sana ed equilibrata?

La dieta mediterranea

La Dieta Mediterranea previene le malattie: significative ricerche degli ultimi anni, hanno
evidenziato un rapporto causale tra la Dieta Mediterranea e la riduzione dell’incidenza di malattie
cardiovascolari, tumori ed altre patologie gravi.
La dieta più sana ed equilibrata è quella mediterranea che privilegia i
carboidrati complessi (pasta e pane), mentre limita l’assunzione di zuccheri semplici (glucosio,
lattosio e saccarosio – ovvero zucchero, miele e dolci). Se la presenza di frutta, verdura e legumi
apporta un’elevata quantità di fibre che garantisce sazietà, il basso carico glicemico dei cibi
permette un miglior controllo del metabolismo.
Per quanto riguarda i grassi, la maggior parte deriva da fonti vegetali, che non sono dannosi
per il nostro corpo: non a caso il simbolo della dieta mediterranea è l’olio d’oliva.

Cosa si intende per Dieta Mediterranea ?

La Dieta Mediterranea è l’insieme delle abitudini alimentari dei popoli del bacino del
Mediterraneo, che si sono consolidate nei secoli e sono rimaste pressoché immutate fino al boom
economico degli anni 50: non solo alimentazione, ma un vero e proprio stile di vita.
Si tratta di alimenti che riescono a garantire un corretto apporto di sostanze nutritive di cui il
nostro organismo ha bisogno, in modo che ne risulti un quadro completo di elementi, che vadano a
soddisfare le esigenze del metabolismo. il risultato consiste in un senso di benessere generale.
La dieta mediterranea si basa sul consumo di quei cibi che sono caratteristici dell’ambiente
mediterraneo: la pasta, il pane, la frutta, gli ortaggi, il pesce azzurro, i cereali, i legumi, i formaggi,
l’olio extravergine di oliva. In particolare proprio l’olio extravergine d’oliva della dieta
mediterranea è un alleato contro il diabete. Quasi del tutto assenti invece sono i grassi di origine
animale, la carne, il burro e lo zucchero. Già da questi alimenti si comprende bene come mai la
dieta mediterranea è ritenuta un valido esempio di alimentazione equilibrata, basata su principi
nutritivi sani.
La dieta mediterranea può essere rappresentata con la piramide alimentare, un modello
piuttosto significativo, che ci a comprendere in maniera intuitiva quali sono i cibi da consumare con
maggior frequenza (che occupano la base della piramide) e quali quelli da tenere presenti secondo
cadenze temporali più dilatate. Alla base della piramide è possibile rintracciare il pane, la pasta, i
cereali e il riso. Man mano che saliamo è invece possibile trovare frutta e verdura per sentirci bene,
ortaggi e olio extravergine d’oliva. Il latte, i formaggi, le carni bianche, le uova e i legumi
dovrebbero essere consumati più volte nel corso della settimana, ma non tutti i giorni. Al vertice del
modello piramidale troviamo zuccheri, dolci e grassi da consumare con parsimonia.

La dieta mediterranea: ecco perché è salutare

La dieta mediterranea è salutare perché riesce a proporre un regime alimentare in grado di


determinare un adeguato bilanciamento fra le entrate di calorie e ciò che il nostro organismo tende a
spendere sotto forma di energia. Proprio grazie a questo tipo di sistema equilibrato la dieta
mediterranea riesce ad esercitare un’importante azione di prevenzione rivolta ai disturbi
cardiovascolari e all’infarto. Inoltre questo genere di alimentazione svolge un ruolo di primo piano
nel tenere sotto controllo il livello di colesterolo, nell’aiutare a non incorrere nell’obesità, nel
diabete e nell’ipertensione, da non dimenticare nemmeno la capacità di agire contro i radicali
liberi grazie alle diverse sostanze che gli alimenti mediterranei contengono. Non a caso la dieta
mediterranea e l’alimentazione da essa proposta è stata dichiarata patrimonio Unesco.