Sei sulla pagina 1di 12

Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof.

Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Prove d’esame aggiuntive


Esercizio 1
1. Un esame a quiz consiste nel rispondere a 10 domande, per ciascuna delle quali sono indicate 3 risposte di cui
una sola esatta. L’esame è superato se si risponde correttamente ad almeno 8 domande. Un candidato
impreparato sceglie 10 risposte a caso. Che probabilità ha di superare l’esame?
2. Dato un sistema di 10 elementi uguali in serie e data la probabilità di guasto dell’intero sistema pari a 0,001 si
calcoli la probabilità di guasto dei singoli elementi essendo questi s-indipendenti.
3. Un mezzo di trasporto ha probabilità di guasto per un giorno di lavoro pari a p. Si sa inoltre che i guasti sono
s-indipendenti. Qual è la probabilità che il mezzo si guasti almeno una volta in m giorni di lavoro.
4. In un lotto di n elementi, k sono difettosi. Viene estratto un campione casuale di m elementi. Con quale
probabilità troveremo da d1 a d2 (d1<d2<k) elementi difettosi tra gli m estratti.
5. Un lotto contiene 15 pezzi buoni su un totale di 25. Estraendo senza rimessa un campione di 8 pezzi dal lotto,
qual è la probabilità di ottenere esattamente 4 pezzi buoni estratti consecutivamente.
6. In un anno di funzionamento un sistema elettrico (non riparabile) è sottoposto ad un aumento critico di
tensione con probabilità p1. In caso di un tale aumento, il sistema si guasta con probabilità p 2. Con quale
probabilità il sistema si guasta entro i primi quattro anni di funzionamento a causa dei suddetti aumenti di
tensione.
7. Sia P(A)=0,1 P(B)=0,2 P(C)=0,3 𝑃(𝐴 ⋂ 𝐵) = 0,02 𝑃(𝐴 ⋂ 𝐶) = 0,03 𝑃(𝐵 ⋂ 𝐶) = 0,06 𝑃(𝐴 ⋂ 𝐵 ⋂ 𝐶) = 0,01). I tre
eventi A B C e le concomitanze AB AC BC appaiono indipendenti?
8. Osservando 1000 bambini in età scolare, tutti appartenenti alla stessa popolazione, si sono osservati 210 casi
da malformazione di tipo A o B o entrambe. Di questi 140 erano affetti da malformazione di tipo A e 40 dal
tipo B. Si valuti se le malformazioni appaiono essere s-indipendenti.
9. Ad un campione di 100 persone scelte casualmente, viene chiesto se siano o meno favorevoli alla pena di morte
classificando le risposte anche in base al sesso dell’intervistato. Calcolare la probabilità che 50 uomini dicano
SI e 50 donne dicano NO nell’ipotesi che tutti rispondano a caso.
10. Un sistema per frenare l'inflazione si basa su 2 sistemi A con 60% di probabilità di successo e B con 40% di
probabilità di successo. Considerando che i 2 sistemi possono anche agire simultaneamente con probabilità
pari a 10% qual è la probabilità di successo della strategia?
11. Un sistema per frenare l'inflazione si basa su 2 sistemi A con 60% di probabilità di successo e B con 40% di
probabilità di successo. Si consideri che i 2 sistemi possono anche agire simultaneamente con probabilità pari
a 10%. L’inflazione è stata frenata ed è certo che B ha avuto efficacia. Si valuti la probabilità che anche A sia
stata efficace. I due interventi A e B sono statisticamente indipendenti?
12. Ci sono 150 auto e una serie di 10 pali disposti perpendicolarmente alla traiettoria delle auto.
La probabilità di colpire un palo è 10^-5 ed è uguale per tutti i pali.
Ogni auto può colpire al massimo un solo palo. Calcolare la probabilità che la 100esima auto colpisca un palo e le
altre passino indenni. Le auto passano una alla volte ed indipendentemente.
13. Un sistema automatico di diagnosi riesce a scartare un esemplare non conforme con probabilità 0,90. Inoltre,
scarta erroneamente un esemplare conforme con probabilità 0,01. Dall’analisi di dati storici si ha che la
probabilità che un esemplare prodotto sia non conforme è pari a 0,001. Un esemplare viene scartato dal
sistema di diagnosi. Qual è la probabilità che esso sia non conforme.
14. In un lotto ci sono 100 pezzi di cui 5 difettosi. Estraendo senza rimessa un campione di 10 pezzi, calcolare la
probabilità che ce ne siano al più 2 difettosi.
15. Calcolare la probabilità di vittoria del Manchester, per la partita Manchester-Liverpool, sapendo le
scommesse ufficiali danno il pareggio 1 contro 3, e in caso di non pareggio, la vittoria del Manchester 3 contro
2.

1
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

16. La scatola A contiene 4 pezzi difettosi e 16 buoni. La scatola B contiene 5 pezzi buoni e 5 difettosi.
Supponiamo di lanciare un dado a 6 facce e di estrarre a caso un pezzo da A se il risultato è 1 o 2 o di estrarlo
da B se il risultato è diverso. Qual è la probabilità di estrarre un pezzo difettoso.
17. Una cassaforte ha una serratura a combinazione numerica che contiene tre dischi sullo stesso asse. Ogni
disco è diviso in 6 settori distinti dai numeri da 1 a 6. La serratura si apre solo se risultano allineati tre
numeri in una determinata finestra. Si formuli la probabilità di aprirla al quarto tentativo scegliendo ogni
volta una combinazione di 3 numeri a caso differente da quelle precedenti (es, 3,2,6; 2,6,6; ecc).
18. Alcuni componenti sono prodotti attraverso un processo meccanico seguito da uno termico. Alla fine di ognuno
dei due processi., ogni componente è controllato e la probabilità di uscire difettoso è pari a 0,01 e 0,02.
Sottoponendo a rilavorazione i componenti difettosi dopo ogni processo, la probabilità di eliminare i difetti è
rispettivamente 0,80 e 0,90. Si calcoli la probabilità che almeno uno dei 10 componenti prodotti, sia con un
difetto ineliminabile (se il difetto compare durante il processo meccanico, il componente è ritirato e non passa
a quello termico).
19. Una popolazione è costituita da 2.000.000 di cittadini di razza A, 3.000.000 di cittadini di razza B e
4.000.000 di cittadini di razza C. Sicuramente il prossimo incontro non è uno di razza C; in tale ipotesi
calcolare la probabilità di incontrare almeno un cittadino di razza A tra i prossimi 10 che incontrerò.
20. Dato un numero di 4 cifre a base 10, calcolare la probabilità che abbia almeno 2 cifre uguali
21. Giocando tre numeri su una singola ruota, calcolare la probabilità di fare ambo o di fare terno
22. Un’urna contiene 2 palline bianche e 5 nere. Alla prima estrazione se esce la nera la rimetto dentro e ne
aggiungo altre due dello stesso colore. Se esce la bianca non la rimetto dentro. Calcolare la probabilità che
alla seconda esca nera.
23. Data un’urna con 3 sfere bianche e 5 nere, si estraggono due biglie per tre volte di seguito senza mai
rimetterle dentro. Calcolare la probabilità che estraggo sempre due biglie di colore diverso.
24. Il guasto di un dispositivo è egualmente probabile in un qualsiasi istante dell’intervallo [0;t]. La probabilità che
il guasto avvenga in [0;t] è uguale a p. Se il guasto non si è verificato nel primo intervallo [0;x] con x<t; calcola
la probabilità che si verificherà nel rimanente intervallo [x;t]
25. Un giocatore accetta scommesse solo quando ha una probabilità di vittoria superiore al 50% si valuti se
accetterà la scommessa di "riuscire a tagliare bendato (cioè scegliendo in modo casuale il punto del taglio)" un
filo di lunghezza L tale che il rapporto della lunghezza della parte più piccola su quella più grande sia minore-
uguale a 1/3.
26. Un cubo ha le 6 facce colorate di rosso. Viene diviso in 1000 piccoli cubi di uguale dimensioni che vengono
mischiati tra loro. Formulare la probabilità di estrarre a caso un cubo con 2 facce colorate (dato che il volume è
v=l3, per ogni lato ci saranno 10 cubetti. Quelli utili, con due facce colorate, sono 8 per 12 lati in quanto i due estremi, gli
spigoli, hanno 3 facce colorate. La probabilità è 96/1000)

2
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Esercizi 2

27. Il diametro misurato in cm dei dischi prodotti da una certa macchina è una va x con funzione di densità 𝑓(𝑥) =
1
(4𝑥 − 𝑥 2 ) 1 < 𝑥 < 4. Determinare la varianza della superficie di un disco prodotto da tale macchina.
9
28. Due caratteri distintivi X e Y di una certa popolazione hanno valori medi rispettivamente 15 e 20 e varianze
Vx=2,25 e Vy=4 e Cxy=3 Calcolare media e varianza del carattere Z=3X+Y
29. La superficie misurata in cm2 dei dischi prodotti da una certa macchina è una variabile aleatoria con varianza
pari a σ2. Considerati due dischi prodotti in successione e sapendo che le loro superfici sono correlate,
essendo ρ=0,9, qual è la varianza della somma delle due superfici?
30. Due caratteri distintivi X e Y di una certa popolazione hanno valori medi rispettivamente 15 e 20 e varianze
Vx=2,25 e Vy=4 e Cxy=3 Cosa si può dire circa il valore che assume il carattere Y quando il carattere X=18
31. Sapendo che (1/1-2t)^1/2 è la mgf di una va continua costituita dal quadrato di una v.a. Gaussiana standard, si
calcoli la media del quadrato di una v.a. Chi Quadrato con n gradi di libertà.
32. Sapendo che la mgf di una va K è (1/1-2t)^1/2 calcolare media e varianza di Y=2+3K dove k è una va chi
quadrato .
33. Calcolare media e varianza della funzione 𝑓(𝑥) = 2(1 − 𝑥)0 < 𝑥 < 1
34. Calcolare la cdf della funzione ½*e^-/x/ con −∞ < 𝑥 < +∞.
35. Calcolare la cdf della funzione k2*x*e^-kx con 0 < 𝑥 < +∞ e k > 0.
36. Dire se la va con pdf ½*e^-/x/ sia simmetrica o no rispetto all’asse delle ordinate. Calcolare la varianza della
va −∞ < 𝑥 < +∞. (sol. E[x]=0)
𝑥
1 −
37. Calcolare la media della funzione 𝑥𝛼 ∙ 𝑒 𝛽
𝛽 𝛼+1 ∙Γ(𝛼+1)
𝑥

38. Per quale valore della costante a la funzione può essere definita una pdf 𝑎 𝑥 𝛼 ∙ 𝑒 𝛽 con x>0
39. Calcolare il valore della costante a per cui la f(x)=𝑎 ∙ 𝑥 ∙ 𝑒 −𝑘𝑥
è una funzione di densità
𝜇2 −2𝜇𝑋
40. Calcolare la media della funzione Y=𝑒 2𝜎2 sapendo che X è una variabile aleatoria Normale
41. Dedichiamo il tempo t alla ricerca di un disperso in mare la cui probabilità di ritrovamento è data dalla
funzione P(t)=1-e^-λt. Sappiamo che il livello di assideramento varia con la legge A(t)=kt^2. Calcolare il valore
medio di assideramento.
42. Dedichiamo il tempo t alla ricerca di un disperso in mare la cui probabilità di ritrovamento è data dalla
funzione P(t)=1-e^-λt con t>0. Calcolare media e varianza.
43. C'è una sfera di raggio r (variabile aleatoria in esame) la cui pdf è f(r)= 6r·(1-r). Calcolare la pdf, la media e la
varianza del suo volume V= 4 π r3/3 (0<r<1)
44. Supponiamo che un oggetto viaggi con una velocità V e che abbia una distribuzione normale standard. Sia
Y=mV^2/2 l’energia cinetica dell’oggetto. Formulare la pdf di Y valutandone media e varianza.
45. Calcolare il valore della costante a affinché la funzione f(x)= 𝑎 ∙ 𝑒 −𝑥 possa essere considerata una pdf definita
2

in [-∞; +∞]
46. Sia X una variabile aleatoria che assume valori x>a>0. Si verifichi che la funzione f(x) =𝜆 ∙ 𝑒 −𝜆(𝑥−𝑎) è una
possibile pdf di X.
47. Sia X una variabile aleatoria che assume valori x>a>0 la cui pdf è f(x) =𝜆 ∙ 𝑒 −𝜆(𝑥−𝑎) . Calcolare la media e la pdf
della variabile aleatoria y=ex.
48. Si calcoli la media e la varianza della va: Y=(3+a)x essendo a una costante nota e X una va con pdf f(x)= 2(1-x)
con 0<x<1
49. Calcolare la media e la varianza della pdf (x^m*e^-x)/m! con m intero positivo e x>0.
3 𝑎 4
50. La v.a. X ha media 3/2a e pdf:𝑓(𝑥) = ( ) 0<a<x<∞. Si calcoli la varianza della X
𝑎 𝑥
51. Data la CDF F(x) = 1-(a/x)^3 con 0<a<x<∞ si calcoli il valore atteso.
52. Si calcoli la media della variabile trasformata Z= Y2 dove Y è il quadrato della v.a. di Poisson di parametro μ.

3
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

53. Si calcoli la media della variabile trasformata Z=Y2 dove Z è il quadrato della v.a. di Binomiale di parametri n e
p.
54. Sia Y una v.a. definita come somma di tre v.a. X1, X2, X3, di Poisson, s-indipendenti di parametri μ1, μ 2, μ 3,
rispettivamente. Si dimostri che la Y sia o meno una v.a. di Poisson.
55. Si calcoli la MGF della va Z data dal quadrato di una va Poisson Z=Y 2.
56. Data la Mgf di una va (0,4et+0,6)8. Valutare il valore atteso e la MGF della trasformata Y=3x+2
57. Data la Mgf di una va (0,4et+0,6)8. Si individui la pmf di X.
58. Si formuli senza svolgere i calcoli la funzione generatrice dei momenti della variabile aleatoria X
caratterizzata dal fatto che la sua trasformata Y=ln(X) è una variabile aleatoria gaussiana non standard.
59. Si formuli la pdf di una v.a Y definita come somma di 2 v.a Gaussiane standard, s-indipendenti, U1 e U2.
60. Si calcoli la MGF della va Z data dal quadrato di una va uniforme Z=Y2 definita nell’intervallo [a,b]
61. Si calcoli la MGF della va Y data dalla somma di due va X1 e X2 entrambe gaussiane di media e varianza μ1 e μ2
varianza σ21 e σ22
62. Il diametro X di alcuni alberini di trasmissione prodotti in serie ha distribuzione Normale di media μ varianza
σ2. Sono conformi gli alberini il cui diametro è compreso tra i valori a e b. Si formuli (senza svolgere i calcoli)
la Cdf e la pdf del diametro X degli alberini della popolazione costituita dai soli alberini conformi.
63. X e Y sono due va normali standard s-indipendenti. Calcola il valore atteso del modulo r del raggio vettore di
coordinate cartesiane X e Y tali che 𝑟 = √𝑋 2 + 𝑌 2 .
64. La variabile aleatoria X è uniformemente distribuita in (0,1). Detta Y la v.a. definita dalla trasformazione Y= -
(1/L) ln(1-X) con L>0. Calcolare il 50-esimo percentile.

4
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Esercizi 3

65. Un utente medio chiama al centralino con frequenza 0,01 chiamate l’ora. Il centralino può smistare non più tre
3 chiamate al secondo. Gli utenti sono 1700. Calcolare il rischio che il centralino vada in tilt.
66. Un call center riceve 60 chiamate in un'ora. Se non ci sono state chiamate nel minuto precedente,
qual è la probabilità che non ne riceva nei 30 secondi successivi?
67. Le prime 421 pagine di un testo dattiloscritto contengono 473 errori. Trovo 23 errori nelle successive 15
pagine. Con quale probabilità scorrerò ulteriori 2 pagine senza trovare errori?
68. Il numero atteso di incidenti gravi è 9*10^-6 per ogni km percorso. Calcolare la probabilità di essere coinvolti
in incidenti gravi percorrendo 10.000km.
69. In una certa località negli ultimi 100 anni si sono verificati 8 terremoti di magnitudo superiore a 6. Qual è la
probabilità che si verifichino terremoti di magnitudo superiore a 6 negli ultimi 10 anni.
70. Si è appena verificato un terremoto di magnitudo maggiore di 6 in una regione. Negli ultimi 100 anni se ne sono
verificati 8. Calcolare la probabilità che devo aspettare più di 10 anni per osservare un altro terremoto per
osservare un altro terremoto di magnitudo maggiore di 6.
71. Un sistema di illuminazione è costituito da ben 2000 lampade identiche. Ogni lampada ha una probabilità di
guasto pari a 0,0005 per 5000 ore di funzionamento. Qual è il rischio che in 5000 ore di verifichino più di 3
guasti?
72. Ogni giorno sono prodotti 50 esemplari di uno stesso tipo di snowboard. La probabilità che ognuno di essi
risulti conforme è di 0,99. Qual è il numero medio di esemplari conformi prodotti? Qual è il rischio di
produrne più di 3 non conformi?
73. Supponiamo che X sia una va uniformemente distribuita nell’intervallo [0,1]. Calcolare a) la pdf congiunta di un
campione casuale di 5 osservazioni sperimentali. B) il valore atteso e la varianza della somma e del valor medio
del campione
74. La durata di un certo tipo di tubi a vuoto è distribuita esponenzialmente con parametro noto lambda. Se
estraiamo un campione casuale di n tubi, qual è la pdf congiunta delle vite t degli esemplari del campione. B) il
valore atteso e la varianza della somma e del valor medio del campione.
75. Supponiamo che il peso degli studenti di un college sia distribuito normalmente con media 60kg e varianza
25kg^2 Se prendiamo un campione di 4 studenti, calcolare la pdf congiunta dei loro pesi. B) il valore atteso e
la varianza della somma e del valor medio del campione.
76. Vengono effettuate due misure indipendenti con uno stesso strumento che presenta un errore sistematico
pari a 5 micron ed uno casuale con scarto tipo pari a 20 micron. Con quale probabilità entrambe le misure
eccederanno il valore vero di oltre 10 micron?
77. Una produzione di uno stesso tipo di sfere per cuscinetti presenta diametri che si discostano dal valore
nominale di non più di 20 micron con una probabilità dell’80%. Supponendo che gli scostamenti seguano una
legge Normale, se ne calcoli la varianza.
78. Tra una certa origine O ed una certa destinazione D esistono tre per corsi alternativi (1,2, e 3) I rispettivi
tempi di percorrenza X sono una v.c. gaussiana di parametri:
Media Scarto Tipo
Strada 1 28’ 7’30’’
Strada 2 32’ 4’20’’
Strada 3 33’ 1’10’’
Quale percorso ci conviene scegliere ipotizzando che la perdita economica sia una v.a. Y funzione di x, Y=k(x-
30)^2, essendo pari a 30’ il valore ottimo di percorrenza e k una costante positiva.
79. Tra una certa origine O ed una certa destinazione D esistono tre percorsi alternativi (1,2, e 3) I rispettivi
tempi di percorrenza X sono una v.c. gaussiana di parametri:

5
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Media Scarto Tipo


Strada 1 28’ 7’30’’
Strada 2 32’ 4’20’’
Strada 3 33’ 1’10’’
Per rispettare la nostra tabella di marcia dobbiamo impiegare al più 35 minuti per il tratto D. Quale percorso
ci conviene?
80. Si supponga di disporre di due dispositivi elettronici, diciamo D1 e D2, che hanno una durata distribuita
normalmente con parametri μ=40 e σ2=36 il primo e μ=45 e σ2=9 il secondo. Se ne dobbiamo impiegare uno per
un periodo di 45 ore, quale dei due deve essere preferito?
81. Le fluttuazioni del diametro di ogni alberino prodotto segue una legge normale con media 0 e scarto 3. Un
nostro cliente produrrebbe esemplari con scostamenti non superiori a 3.45 micron. Qual è la durata media di
esemplari conformi che possiamo comprare ogni 40 prodotti.
82. Un sistema automatico di misura ha effettuato misure mediamente corrette nel 75% dei casi e ha garantito
un errore minore di 1,25 in valore assoluto. Quale distribuzione degli errori rappresenta la prestazione di
questo sistema.
83. La precipitazione meteorica annuale sul litorale napoletano è mediamente di 850mm con scarto tipo 42mm.
Qual è la precipitazione che ha una probabilità del 5% di essere superata?
84. Un cliente ci chiede una fornitura di res istori da 11 ohm con una tolleranza di + e – 0.5 ohm. La distribuzione
della resistenza dei nostri resistori è centrata su 11.1 ohm e scarto tipo pari a 0,2 ohm. Quale percentuale
della produzione sarà conforme alle specifiche del cliente.
85. Una popolazione di sardine ha lunghezza descritta da una variabile normale X di media 10 cm e varianza 4cm 2.
Abbiamo la necessità di pescare solo sardine di lunghezza compresa tra 5cm e 8cm. Qual è la probabilità che
su 1000 sardine almeno l’80% sia del tipo desiderato.
86. Un aereo mantiene la propria altitudine con un errore sistematico (o medio) di +20 m e uno casuale con scarto
tipo di 50 m. Avendo avuto assegnato un corridoio di volo alto 100 m, con quale probabilità riuscirà a starci
dentro nell’ipotesi che la quota impostata è quella al centro dell’altezza del corridoio.
87. Il fiume Volturno ha una portata annuale di 82m3/sec con scarto tipo di 40m3/sec. Assumendo il modello di
variabile aleatoria Normale, si calcoli qual è la portata che ha una probabilità dell’1% di non essere superata?
Il risultato giustifica l’assunzione fatta?
88. Una ditta produttrice di lampadine sa per esperienza passata che la durata di una lampadina è una v.a.
distribuita come una gaussiana con varianza pari a 36. Volendo effettuare un controllo della durata media
della lampadina con un‘indeterminatezza non superiore a due mesi in più o in meno, quante lampadine devono
essere sottoposte a prova.
89. Si è scoperto che la produzione di uno stesso tipo di bulloni hanno diametri che si discostano dal valore
nominale di 20 micron. Gli spostamenti inferiori a 100 micron hanno probabilità del 90%. Gli scostamenti
seguono una legge normale. Calcolare la varianza.
90. Un numero di dischi di precisione è affetto solo da errori casuali con varianza pari a 16 micron. Quanti ne
devo controllare per trovarne con probabilità maggiore del 99% almeno uno affetto da errore minore di 7,5
micron.
91. Un componente è realizzato con tecnologia che garantisce uno scarto tipo sigma del peso, dal valore nominale
di 1g, pari a 0,1g. 10 esemplari vengono pesati insieme utilizzando una bilancia che garantisce scarto tipo sigma
pari a 0,02 costante in tutto il range di lavoro. Qual è lo scarto tipo sigma rispetto al valore nominale di 10g
della pesata insieme dei 10 componenti.
92. In 6 distinte prove indipendenti un motoscafo ha raggiunto le seguenti velocità massime
I 1 2 3 4 5 6
Xi 27 38 30 37 35 31
Si calcoli la media e la varianza campionaria della velocità massima e si stimi la probabilità che nelle future 10
prove essa superi il valore 40 almeno una volta.

6
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

93. Provando a durata un campione casuale di 16 lampadine è stata calcolata una vita media di 3000 ore e uno
scarto tipo s di 20 ore. Assumendo un modello Cdf di tipo normale di parametri mu e σ2, si valuti la probabilità
che in un futuro analogo esperimento su altre 16 lampade, la stima S dello scarto tipo non ecceda il valore
vero sigma per più di due ore (S-σ<2).
94. Uno strumento di misura è immune da errori sistematici. Assumendo un modello Cdf di tipo normale di
parametri mu e σ2 si valuti il numero minimo di misure da effettuare affinché sia pari ad almeno 0,90 la
probabilità che l’errore non ecceda il valore sigma per più del 20% della stessa S (S-σ<0,20S).
95. Si effettuano 11 misure indipendenti. Assumendo un modello di tipo Normale della CDF delle misure con
varianza σ2, si valuti la probabilità che l’errore assoluto dello scarto tipo campionario S sia inferiore al 25%
dello stesso S.

7
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Esercizi 4-5

96. Cinque lampade di uno stesso tipo provate in successione, nelle stesse condizioni di prova, hanno dato il
seguente campione casuale di tempi di guasto h(t): 3,13 - 7,28 -2,54 – 11,89 – 8,23. Calcolare e disegnare la
funzione di ripartizione empirica. Suppposto valido il modello esponenziale, effettuare la stima di massima
verosimiglianza dal parametro lambda.
97. Per verificare la precisione di uno strumento di misura si sono effettuate le seguenti 5 misure:
1 2 3 4 5
2781 2836 2807 2763 2858
Si sa che lo strumento non commette errori sistematici (media degli errori è nulla). Si calcoli una stima
corretta della varianza degli errori nell’ipotesi che il valore da misurare è noto e pari a 2800.
98. Per controllare uno strumento di misura si effettuano le seguenti 4 misure di un esemplare tarato di
dimensione 232,38:
1 2 3 4
232,2 232,48 232,15 232,52
Si sa che lo strumento non commette errori sistematici (media degli errori è nulla). Sapendo che si
distribuiscono secondo una Normale, si calcoli una stima corretta della varianza.
99. Un campione casuale di 16 lampadine è stato provato a durata denunciando una vita media di 3000 ore e
scarto tipo di 20. Assumendo un modello cdf di tipo normale di parametri mu e sigma, si valuti la probabilità
che l’errore della media stimata sia inferiore a 10 ore in valore assoluto nell’ipotesi in cui sigma=20.
100. Sono state raccolte 11 misure indipendenti di una determinata distanza:
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
9.9 12.5 10.3 9.2 6.0 10.9 10.3 11.8 11.6 9.8 14.0
Assumendo un modello di Cdf delle misure di tipo Normale di parametri μ e σ, si valuti la probabilità che, sulla
base di un nuovo campione di eguale dimensione, l’errore della media campionaria stimata sia inferiore a 5 (in
valore assoluto) nell’ipotesi che s=σ=2.05.
101. Un certo tipo di altimetro presenta errori distribuiti secondo una Cdf Normale con scarto tipo di 52m.
L’errore sistematico è trascurabile. Di quanti altimetri di questo tipo bisognerebbe disporre su di un aereo
affinché l’errore della relativa misura media fosse inferiore a 30m in valore assoluto, con una probabilità del
98%.
102. Un calibro presenta errori distribuiti secondo una Cdf Normale con scarto tipo di 10 micron. L’errore
sistematico è trascurabile. Di quanti misure dobbiamo disporre affinché l’errore della relativa misura media
fosse inferiore a 5 micron in valore assoluto, con una probabilità del 90%.
103. Vengono impiegati i seguenti due stimatori per stimare la varianza della v.a. Gaussiana X sulla base di un
campione casuale di n sue determinazioni sperimentali:

1 1
𝑆 2 = ∑𝑛𝑖=1(𝑥𝑖 − 𝑥̅ )2 𝑆2 = ∑𝑛𝑖=1(𝑥𝑖 − 𝑥̅ )2
𝑛 𝑛−1

Si calcolino le varianze di questi due stimatori e se ne individui la maggiore.


104. Una prova di durata effettuata su 312 cuscinetti ha evidenziato una rumorosità intollerabile in 27 casi.
Effettuare una stima della proporzione di cuscinetti che presentano lo stesso difetto nell’intera popolazione.
Valutare la varianza dello stimatore utilizzato.
105. La misura di capacità di 25 condensatori ceramici dello stesso tipo ha fornito un campione di osservazioni la
cui media e la cui varianza sono risultate pari rispettivamente a 10953 microfarad e 714025 microfarad2.
Calcolare una stima intervallare della capacità media della popolazione giustificando opportunamente le ipotesi
su cui è basato il calcolo.
106. Un dispositivo sottoposto a 50 prove di funzionamento indipendenti ha presentato un numero di guasti X con
la seguenti frequenze.

8
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

X 0 1 2 3 4
Ni 38 12 0 0 0
Si calcoli la media campionaria. Assumendo un plausibile modello di distribuzione per X ed utilizzandone
l’approssimazione alla Normale, si calcoli l’intervallo di confidenza del numero medio di guasti μ al livello 1-
α=0,90.
107. La velocità massima raggiungibile su pista da un certo tipo di vettura con una v.a. di tipo non noto ma quasi
certamente simmetrica e unimodale. La prova condotta su 10 esemplari scelti a caso dalle auto suddette hanno
fornito i seguenti risultati in miglia/orarie:

∑ 𝑣𝑖 = 1652 ∑ 𝑣𝑖2 = 273765

Formulare una stima dell’intervallo della media della velocità massima al livello di fiducia 1-α=0,95
giustificando le ipotesi su cui è basato il calcolo.
108. Un campione casuale di 16 lampadine è stato prodotto a durata denunciando una vita media di 3000 ore con
scarto tipo di 20 ore. Assumendo un modello cdf Normale si valuti l’intervallo di confidenza per la media ad un
livello di confidenza del 90%.
109. Il diametro medio di n=12 dischi è 1,56cm con scarto tipo s=0,38cm. Supponendo Normale la popolazione da
cui i dischi sono stati estratti, si valuti l’intervallo di fiducia al 95% della varianza della popolazione.
110. Effettuiamo delle determinate prove:
1 2 3 4 5
0,64 0,56 0,76 1,05 0,69
Si sa che la varianza σ2= 0,04, calcolare l’intervallo di confidenza per la media ad un livello di 0,95. E’
ragionevole supporre che la media della popolazione sia 0.5?
111. In 15 ore di funzionamento di 6 identici apparati elettronici si sono registrati 12 guasti s-indipendenti.
Utilizzando la più semplice delle approssimazioni della va che meglio descrive il fenomeno di guasto si valuti
l’intervallo di confidenza al 95% del numero medio di guasti per apparato in 15 ore di funzionamento
112. Le concentrazioni di uranio 238 sono misurate in 12 provini di materiale” provenienti da una certa regione con
i seguenti risultati in pCi/g:
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
0,76 1,90 1,84 2,42 2,01 1,77 1,89 1,56 0,98 2,10 1,41 1,32
Supponendo di estrarre un altro “provino di materiale”, dalla stessa regione, si determini un intervallo di valori
per la media della popolazione che contenga con probabilità almeno 0,75 il valore di concentrazione di uranio
che sarà in esso rilevato (si assuma che la media e la varianza siano buone approssimazioni della media e della
varianza della popolazione).
113. Dall’osservazione di un campione di soli 4 elementi sono state tratte le seguenti osservazioni con media
campionaria 8,39 e S=2,65:
6,42 – 6,68 – 8,29 – 12,17
Fissando un livello di significatività del 95% è accettabile l’ipotesi che la popolazione da cui è estratto il
campione abbia scarto tipo pari a 3,2? Si giustifichino opportunamente le eventuali ipotesi su cui è basato il
calcolo.
114. Lo scarto quadratico medio del carico di rottura in kg/cm^2 di un tipo di barre di acciaio risulta, in un
campione di 13 pezzi, essere uguale a 19,2. Si verifichi l’ipotesi H0: σ2=15 con quella alternativa H1: σ2>15
fissando un livello di significatività pari a 5%.
115. Lo scarto quadratico medio del carico di rottura in kg/cm^2 di un tipo di barre di acciaio risulta, in un
campione di 15 pezzi, essere uguale a 13,5. Si verifichi l’ipotesi H0: σ2=31 con quella alternativa H1: σ2<31
fissando un livello di significatività pari a 5%.

9
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

116. Un produttore di lampadine sa che la durata media delle lampade è distribuita normalmente con scarto
σ=100h. Egli ne preleva 36 ed esegue una prova di durata ottenendo come vita media 1420h. Quale valore di
durata media consiglierebbe con il rischio pari a 0,05 di essere smentito dai risultati degli utenti?
117. La durata di certe lampade prodotte dalla società Light è assunta come va Normale con media μ=1500h e
scarto tipo incognito. Le lampade prodotte con un processo innovativo sembrano essere più durature delle
precedenti, mantenendo inalterate tutte le altre caratteristiche. Pertanto la società decide di effettuare una
prova di durata su n=25 lampade al fine di verificare l’ipotesi μ=1500 contro l’ipotesi alternativa μ>1500.
Sapendo che lo scarto tipo è 100h si formuli il valore critico della media campionaria per alpha 5%.
118. La durata di certe lampade prodotte dalla società Light è assunta come va Normale con media μ=1500h e
scarto tipo 100h. Le lampade prodotte con un processo innovativo sembrano essere più durature delle
precedenti, mantenendo inalterate tutte le altre caratteristiche. Pertanto la società decide di effettuare una
prova di durata su n=100 lampade al fine di verificare l’ipotesi μ=1500 contro l’ipotesi alternativa μ>1500. Se
si decidesse di accettare l’ipotesi nulla se risultasse la media campionaria <1525, quale sarebbe il valore
corrispondete del rischio di prima specie.
119. Si verifichi al livello di significatività di 0,05 l’ipotesi nulla H0: σ12= σ22 vs H1: σ12 > σ22 sulla base di due
campioni n1=n2=16 elementi con varianze rispettivamente S12=0,00046 S22=0,00023. Si giustifichino
opportunamente le eventuali ipotesi su cui si sono effettuati i calcoli.
120. Su n=7 parcelle di semina di grano abbiamo un rendimento medio pari 94,3 e scarto tipo pari a 5,7. Su m=6
parcelle di semina do un’altra varietà di grano abbiamo un rendimento medio pari a 85,7 e scarto tipo 6,2. Si
verifichi l’ipotesi che i rendimenti siano uguali contro quella che essi siano differenti con un rischio di 0,05.
121. Dati due campioni
I) 1.21 2.10 1.53 1.65
II) 1.93 2.39 3.04 3.21 2.47 2.75
Calcolare il livello di significatività affinché si possa rigettare l’ipotesi secondo cui i due campioni abbiano la
stessa varianza.
122. Un gruppo di 10 autovetture identiche sono state assegnate casualmente a due gruppi (I e II) fatti circolare
in due città diverse. Le percorrenze chilometriche per litro di carburante fatte registrare dalle autovetture
sono le seguenti
I) 7.58 9.54 8.70 8.80 9.18
II) 7.94 9.43 10.81 9.88 11.09
Ad un livello di significatività 0,95 è sostenibile la tesi secondo cui in secondo gruppo di autovetture ha
consumato più carburante del primo? Si effettui il test utilizzando una metodologia NON parametrica.
123. Lanciando 10 volte una moneta si è avuto 8 volte testa. Si sospetta pertanto che la moneta possa essere
truccata. Si valuti il livello di significatività associato all’ipotesi nulla H 0 “la moneta è corretta” e la potenza
nei confronti dell’ipotesi H1 “la probabilità di testa è 0,6”
124. Su due campioni s-indipendenti di due campioni, di nazionalità rispettivamente italiana e francese, sono stati
calcolati i seguenti valori delle frequenze empiriche cumulate delle altezze espresse in metri (usando per
entrambi gli istogrammi il valore 0,1 come ampiezza degli intervalli.
Altezza 1,5 1,6 1,7 1,8 1,9 2,0
Italiani 10 50 108 140 155 160
Francesi 3 15 60 95 115 120
Verificare se le due popolazione hanno stessa distribuzione delle altezze al livello del 90%
125. La funzione di ripartizione gaussiana, per µ=3 e σ=1, è la seguente
Xi 0 1 2 3 4 5
Fi 0,02275 0,15866 0,5000 0,84134 0,97725 1,000
Avendo osservato la seguente funzione di ripartizione empirica sulla base di un campione di n=100
osservazioni:
Xi 0 1 2 3 4 5

10
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Fi 0,03 0,20 0,49 0,88 0,97 1,000


Si verifichi l’ipotesi di distribuzione gaussiana al livello di significatività 1-α=0,95.

126. La funzione di ripartizione Binomiale, per n=5 e p=0,65, è la seguente


Xi 0 1 2 3 4 5
Fi 0,00525 0,0540 0,235 0,572 0,884 1,000
Avendo osservato la seguente funzione di ripartizione empirica sulla base di un campione di 1000 osservazioni:
Xi 0 1 2 3 4 5
Fi 0,00500 0,0630 0,240 0,561 0,871 1,000
Si verifichi l’ipotesi di distribuzione Binomiale al livello di significatività 1-α=0,95.
127. Lotti di 6 esemplari sono prodotti in serie. Su 37 esemplari, il numero di volte che k esemplari per lotto sono
risultati difettosi è riportato nella seguente tabella:

K 0 1 2 3 4 5 6
Ni 32 5 0 0 0 0 0
Si verifichi al livello di significatività 1-α=0,95 l’ipotesi che il numero di esemplari difettosi per lotto segua
una pmf Binomiale.
128. In n=533 aree di egual estensione, localizzate nella stessa regione ed alla stessa altitudine, sono state
registrate le frequenze del numero di fulmini k che hanno raggiunto il suolo:
K 0 1 2
Ni 229 211 93
Si verifichi al livello di significatività 1-α=0,95 l’ipotesi che il numero di fulmini per area segua una pmf di
Poisson.
129. In n=166 esemplari prodotti in serie si sono misurate le loro differenza dalla dimensione nominale. Ripartendo
le differenze in classi di scostamento si sono registrate le seguenti frequenze.
Xi -7,5 -2,5 2,5 7,5
Ni 27 50 58 31
Si verifichi al livello di significatività 1-α=0,95 l’ipotesi che il numero di fulmini per area segua una legge
Normale.

11
Raccolta esercizi “Probabilità e Statistica” Prof. Fabrizio Farina
mail.: f.farina@mediastat.it
mob..: 393.885.60.84

Esercizi 6

130. Ad una specifica stazione di misura e ad una specifica ora del giorno il livello di portata giornaliera di un fiume
ha una distribuzione gaussiana con media pari a 770 m3/sec e deviazione standard pari a 370 m3/sec. Sulla
base di tali informazioni possiamo esprimere una distribuzione del livello di portata massima annuale X.
131. Un macchinario produce contenitori a chiusura ermetica. La frazione di non conformi in condizioni di controllo
statistico è pari a p=0.22. Sapendo che i campioni utilizzati per monitorare il processo hanno una numerosità
n=50 e sono prelevati ogni 30 minuti, si valuti quanto tempo trascorre mediamente prima di identificare un
contenitore non conforme.
132. Sia u=ax+by+cz la prestazione di una sistema dipendente linearmente dai parametri di progetto x,y,z. Qual è
la varianza di u supponendo note quelle dei suddetti parametri Vx Vy Vz?
133. Trovare media e varianza di Z-S dove S sono le sollecitazioni di un’unità funzionale con media 100 e sigma 15
cui si oppone una resistenza Z con media 150 e sigma 10.
134. Si formuli la misura della grandezza X di cui sono disponibili due misure medie X n e Xm, ottenute
rispettivamente sulla base di n e m valutazioni, tutte con la stessa precisione (v.di esercizio 6.16).
135. Ad una specifica stazione di misura e ad una specifica ora del giorno il livello di portata giornaliera di un fiume
ha distribuzione gaussiana con media pari a 770m3/s e σ=370m3/s. Sulla base di tali informazioni, possiamo
valutare il periodo di ritorno relativo ad una portata di 1000m3/s (v.c Gumbell v.di esercizio 5.28).
136. Per misurare la profondità di una falda acquifera si utilizza uno strumento che presenta errori distribuiti
normalmente con scarto tipo 27 m e media nulla (assenza di errori sistematici) Di quanti strumenti di questo
tipo bisognerebbe disporre per ottenere una precisione di misura pari a 3 metri.
137. Un componente meccanico possiede una resistenza Z che si contrappone alla sollecitazione esterna S.
Disponendo solo dei valori medi mz e ms e delle varianze Vz e Vs, come è possibile valutare una stima della sua
affidabilità R=P(Z>S).
𝑖−0,3
138. Fissato per ipotesi lo stimatore della funzione di distribuzione: 𝐹(𝑡) = (ove i è il numero d’ordine in
𝑛+0,4
senso crescente dell’i-esimo tempo di guasto registrato in un campione di n esemplari in prova di durata).
Formulare il corrispondente stimatore della densità di rischio.
139. Un parametro A è misurato indirettamente come funzione BC2D3 con varianze relativamente pari a 0,01,
0,02 e 0,03. Cosa possiamo dedurre circa al correttezza della misura di A così operata.

12