Sei sulla pagina 1di 5

TEORIA STATISTICA

1) Che cos'è la statistica?


La statistica è una scienza empirica (ovvero che si occupa di fatti
del mondo reale) che studia fenomeni collettivi con metodi
matematici.
2) Cosa studia la Statistica?
La Statistica è una disciplina che si occupa dello studio
qualitativo e quantitativo di un fenomeno quando la
conoscenza di esso non è completa. Come disse nel 1975
Maccacaro "è il saper parlare di ciò che non si conosce, o
meglio il parlare correttamente di ciò che non si conosce
completamente".
3) Descrivi un'indagine statistica
Per prima cosa vanno decisi gli obiettivi dell'indagine e l'insieme
degli elementi da indagare (chiamati "popolazione statistica").
Successivamente bisogna scegliere i fenomeni da indagare e gli
strumenti per effettuare l'indagine. Dopodichè i dati vengono
rilevati, ordinati e verificati (può capitare che ci siano valori
mancanti o anomali). In seguito all'elaborazione di tabelle e
grafici e all'applicazione di metodi statistici, non rimane che
l'analisi dei dati.
4) Qual'è la differenza tra indagine campionaria e censuaria?
La differenza è che l'indagine campionaria (o parziale) si occupa
di un sottoinsieme del collettivo, chiamato "campione", mentre
la censuaria (o completa) si occupa di tutti gli elementi del
collettivo.
5) Qual'è la differenza tra statistica inferenziale e statistica
descrittiva?
La Statistica Inferenziale deduce informazioni riguardo la
"popolazione" analizzando un "campione" di essa, mentre la
Statistica Descrittiva indaga su tutti gli elementi del collettivo e
ne ottiene una descrizione "universale".
6) Spiega cosa si intende per "popolazione statistica"
Per popolazione statistica si intende l'insieme finito di elementi
che interessano ai fini dell'indagine (non necessariamente un
gruppo di persone).
7) Spiega cosa si intende con la parola "collettivo"
Per collettivo si intende ciò che riguarda una pluralità di cose o
persone, nel nostro caso gli elementi che interessano ai fini
dell'indagine.
8) Spiega cosa si intende per "unità statistica"
L'unita statistica è il singolo elemento appartenente al
collettivo.
9) Spiega cosa si intende con la parola "fenomeno"
Il fenomeno è l'argomento dell'unità statistica che viene preso
in considerazione ai fini dell'indagine.
10) Spiega cosa si intende con la parola "carattere"
Il carattere è la caratteristica delle unità statistiche rilevabile ai
fini dell'indagine. I caratteri si dividono in:
- QUALITATIVI: riguardano una qualità (espressa da un
sostantivo o da un avverbio).
- QUANTITATIVI: riguardano una quantità (espressa da un
numero).
C'è un'ulteriore divisione tra i caratteri qualitativi:
- ORDINATI: di cui si può stilare una classifica (livello di
istruzione).
- SCONNESSI: non è possibile stilare una classifica (colore dei
capelli).
E tra i caratteri quantitativi:
- DISCRETI: descritti da numeri interi (numero di figli).
- CONTINUI: espressi quasi sempre da un numero reale e
compresi in un certo intervallo (peso/altezza).
11) Spiega cosa si intende con la parola "modalità"
Con la parola modalità si intendono le diverse possibilità
attraverso cui si presentano i fenomeni.
12) Qual'è la differenza tra media analitica e media di
posizione?
La media analitica è il valore medio come funzione matematica,
mentre la media di posizione è il valore medio in relazione alla
sua posizione nei dati raccolti.
13) Quante medie analitiche conosci?
6 (aritmetica, armonica, ponderata, geometrica, quadratica,
potenziata).
14) Quante medie di posizione conosci?
4/5 (mediana, moda, quartili, decili, percentili).
15) Spiega il concetto di "variabilità statistica"
La variabilità statistica è la tendenza di un fenomeno ad
assumere modalità differenti tra loro. Si chiama "variabilità" nei
fenomeni quantitativi, mentre in quelli qualitativi è chiamata
"mutabilità".
16) Spiega il concetto di "range"
Il range (o campo di variazione) è la differenza tra il valore
massimo e il valore minimo assunti dal fenomeno. Una sua
caratteristica è che viene influenzato solamente dai valori
estremi e prescinde dai valori intermedi. Si usa per le escursioni
termiche della temperatura.
17) Spiega il concetto di "scarto"
Lo scarto è l'allontamento dalla media di ogni dato (x-xi). Esiste
anche lo scarto quadratico, ovvero l'allontanamento dalla
media di ogni dato al quadrato (x-xi)2.
18) Spiega il concetto di "varianza"
La varianza è la differenza tra la media dei quadrati dei singoli
elementi e la media al quadrato, cioè (Media xi2)-(Media xi)2 .
19) Spiega il concetto di "deviazione standard"
La deviazione standard è una stima della variabilità della
popolazione statistica, e si calcola facendo la radice della
varianza.
20) Spiega il concetto di "serie storica"
La serie storica è la successione dei valori che il fenomeno
assume in tempi o intervalli temporali successivi di uguale
ampiezza. Ne esistono di due tipi:
- FOTOGRAFIA:
- FILM:è misurato in un lasse di tempo