Sei sulla pagina 1di 1

22

Urbino
•• VENERDÌ 28 GENNAIO 2011

LUNANO QUESTA SERA IN CONCERTO «LA BOTTEGA DEL RUMORE NOBILE»


ALLE 22,30 in concerto «la Bottega del canzoni di De Andrè e Guccini e Gaber. La
Rumore Nobile», con una serata dedicata a formazione è composta da Giorgio Bravi
Guccini e De Andrè. Continuano i live alla voce solista e ai flauti, Lorenzo Fabbri
all’Enoteca di Lunano che ospita la alla Fisa, Massimo Baldelli alle
formazione nota col nome di Red And percussioni, ai flauti, alla voce e comunque
White Wine. Inizialmente proponevano a tutto quello che può emettere dei suoni,
cover della Bandabardò e dei Modena City Andrea Rossi al Basso, Francesco
Ramblers, mentre ora rivisitano anche Martinelli alla Chitarra. Ingresso gratuito.

LA POLEMICA IL CONSIGLIERE PROVINCIALE DEL PDL, ROBERTO GIANNOTTI, E’ MOLTO CRITICO SULLE NOVITA’

«La riforma degli Ersu? Un fallimento»


«C’è da esprimere preoccupazione, non soddisfazione. Si perde l’autonomia»
I LAVORI della commissione re-
gionale per la riforma degli Erap SCUOLA DEL LIBRO
ed Ersu, non piacciono al consi-
gliere provinciale Roberto Gian-
notti, del Pdl. La questione del
Oggi gli esami
contendere è l’autonomia degli di italiano
Ersu dalle scelte anconetane. La
riforma garantisce Urbino? Il per gli stranieri
«compromesso» raggiunto dalla
maggioranza di centrosinistra in
del territorio
consiglio regionale non convinco- OGGI si svolgeranno gli esami
no Giannotti. «Ancora una volta per testare la conoscenza dell’ita-
— rileva l’esponente del Pdl — liano da parte degli stranieri: il
abbiamo testimonianza di come Liceo artistico Scuola del Libro
questa Giunta regionale operi in di Urbino, che da tempo ha dato
costante stato confusionale e deb- il via ai corsi di lingua, ospiterà
ba cercare per evitare guai di asse- gli esami come Centro di Educa-
condare di volta in volta le istan- zione degli adulti. Grazie all’in-
ze, spesso divergenti, delle anime tesa raggiunta tra il Centro di
politiche che la sostengono. E se educazione degli adulti di Urbi-
da una parte va preso atto positiva- CONTRARIO no ed il comune di Sant’Angelo
mente che è stata nuovamente bat- Sopra, Roberto Giannotti, in Vado, dal 24 gennaio sono
tuta la pervicace volontà della del Pdl. A sinistra, gli
studenti nei collegi partiti alla Scuola Media di
Giunta regionale di abolire tout- universitari. Una delle Sant’Angelo in Vado i corsi di
court gli Ersu locali per realizzare maggiori preoccupazioni è lingua italiana per stranieri, del-
un ente unico regionale, in osse- per il futuro del patrimonio la durata di 40 ore, gratuiti, riser-
quio alla strategia centralizzatri- edilizio. Come sarà gestito? vati a stranieri maggiori di 16
ce, già fallita clamorosamente in anni che intendono apprendere
altri settori come turismo e sani- ri locali, che, in qualità di fruitori Urbino e della Provincia di Pesa- e controllare le conseguenti scelte la lingua italiana o approfondi-
tà, dall’altra si può dire che la finali, a detta dell’esponente del ro e Urbino sono state mortificate in fatto di bilanci preventivi e con- re e migliorare le loro conoscen-
montagna ha partorito solo un to- Pd diventeranno i veri protagoni- dall’egemonia e dalle volontà del suntivi, dotazione organica del ze. L’iniziativa a Sant’Angelo
polino». sti della riforma. partito e dell’esecutivo, regionali. personale, interventi di acquisi- in Vado segue analoga esperien-
Eppure un’altra strada era possibi- zione e alienazione del patrimo- za conclusa con successo anche
GIANNOTTI è molto critico: «LA PREVISIONE di tali orga- le, e cioè una vera riforma rivolta nio immobiliare».
nismi di consultazione — rileva alla semplificazione burocratica e nel Comune di Fermignano do-
«Il perenne stato confusionale del- ve, grazie all’intesa tra la diri-
la Giunta Regionale — dice — ha Giannotti — è solo una presa per alla riduzione dei costi, che con- ANCHE l’Idv è intervenuto ieri
i fondelli nei confronti degli stu- sentisse di mantenere in capo ai con un comunicato a firma di Pao- gente dell’Istituto Comprensivo
prodotto infatti l’ennesima scelta denti, delle istituzioni scolastiche territori la responsabilità gestiona- la Giorgi, vicepresidente del con- Bramante, l’amministrazione
di “illogico compromesso” che, e degli enti locali perché saranno le degli enti». siglio regionale. «L’Italia dei Valo- comunale ed il Liceo Artistico di
in definitiva, mortifica l’autono- ininfluenti rispetto alle scelte che ri è contraria ad un accentramen- Urbino, è stato possibile organiz-
mia territoriale e disperde un pre- contano davvero. Sul piano politi- INSOMMA, c’è poco da ridere, to tecnocratico delle decisioni, sia- zare un corso con numerosi iscrit-
zioso contributo partecipativo al- co va rilevata la sconfitta del Pd fa capire Giannotti: «Anziché mo convinti che in questa fase del- ti.
la definizione delle azioni regiona- che, da dieci anni, millanta la vo- esprimere soddisfazione — con- la riforma sia fondamentale la rap- «I CORSI di lingua italiana
li per il diritto allo studio». Nei lontà di tutelare l’attuale assetto clude — sarebbe più giusto ester- presentanza di territori, non in per stranieri che da numerosi an-
giorni scorsi, il capogruppo del degli Ersu, riconoscendo il diritto nare preoccupazione, considerato forma consultiva, ma in forma di ni vengono organizzati dal Cen-
Pd in Consiglio regionale, Mirco all’autogestione da parte degli at- che la proposta elaborata in sede indirizzo e controllo dell’operato tro di Educazione degli Adulti
Ricci, aveva espresso da queste co- tori interessati (studenti, universi- consiliare, prevede l’affidamento dei direttori, con poteri cogenti di — spiega la dirigente del Liceo
lonne la propria soddisfazione tà, amministratori locali)». Una al direttore dei poteri di governo intervento: crediamo che questo Artistico di Urbino Maurizia
per il mantenimento sul territo- sconfitta che Giannotti trasferisce e di gestione degli Ersu locali, con indirizzo e controllo possa essere Ragonesi — vanno nella dire-
rio di organi di rappresentanza de- anche sul piano locale, considera- seri dubbi sull’appropriatezza e rappresentato da Consigli Territo- zione della sensibilità alle proble-
gli studenti e degli amministrato- to che «le ragioni del Comune di sulla reale possibilità di discutere riali, uno per ogni Ersu». matiche connesse con la corretta
e proficua integrazione degli stra-
nieri nel contesto produttivo e so-
ciale, acquistano da quest’anno
ALLE ORE 11 NELLA SALA DEL TRONO DEL PALAZZO DUCALE una ulteriore valenza positiva,
in quanto in attuazione di recen-

Oggi la conferenza di Salvatore Settis ti disposizione normative gli stra-


nieri che intendono richiedere il
permesso di soggiorno di lungo
SI CELEBRA oggi il 150˚ anni- mento). L’evento sarà un’impor- rico dell’arte, è stato protagonista periodo dovranno sostenere speci-
versario dell’Unità d’Italia con la tante occasione di valorizzazione in Italia di una battaglia contro la fici test di conoscenza della lin-
svendita del patrimonio cultura- gua italiana. I test, che saranno
conferenza sulla «Tutela del patri- dell’identità nazionale, fondata proposti a 32 cittadini stranieri
monio culturale e identità nazio- su valori, cultura e storia comuni le, avvenuta tramite articoli sui
principali quotidiani e con altre ad Urbino, avranno la durata
nale» tenuta da Salvatore Settis, ma anche un’opportunità per sot- complessiva di un’ora e sono ba-
direttore della Scuola Normale tolineare il ruolo fondamentale pubblicazioni, tra le quali «Italia
S.p.A. - L’assalto al patrimonio sati sulla comprensione orale e
Superiore di Pisa, già presidente svolto dall’Università nel proces- culturale» (2002), «Battaglie sen- scritta di brevi testi e sulle capaci-
del Consiglio Superiore dei Beni so di costruzione dell’Italia unita, za eroi. I beni culturali tra istitu- tà di scrivere semplici appunti re-
Culturali. La conferenza si svolge- nel ricordare una tappa di rilievo zioni e profitto» (2005). Ultimo lativi a bisogni contingenti».
rà alle ore 11 nella Sala del Trono nelle vicende del nostro Paese. saggio «Paesaggio costituzione ce- STUDIOSO l. o.
di Palazzo Ducale (piazza Rinasci- Salvatore Settis, archeologo e sto- mento» (2010). Salvatore Settis

Interessi correlati