Sei sulla pagina 1di 52

Bonalume

Via Enrico Cialdini, 85


20161 Milano
Tel. 02.64.60.031
Sito Internet: www.bonalume.it
Bonalume Catalogo
Locale computer per interventi sull’elettronica

Special parts
Sala flussaggio

Banco prova

Con questo catalogo non abbiamo la pretesa di


soddisfare tutte le esigenze e le richieste di elabo-
razioni legate al parco vetture circolante in
Europa, bensì di offrire dei prodotti altamente
qualificati, garantiti e collaudati.
Tutti i nostri prodotti sono progettati e costruiti
sulla base della nostra trentennale esperienza
maturata in officina e su studi inerenti a svariate
problematiche motoristiche.
La nostra officina è fornita di attrezzature all’avan-
guardia nel campo motoristico ed elettronico.
È inoltre attrezzata di banco prova potenza a rulli,
banco di flussaggio, banco prova assetti e freni,
torni, frese ecc.
Nel contesto di questo catalogo, vengono inseriti
prodotti standard adattabili a disparate esigenze di
elaborazione, e vengono volutamente tralasciati
tutti quei kit di trasformazione personalizzati che il
meccanico o l’utente potranno richiedere volta
per volta a seconda delle esigenze, interpellandoci
personalmente.
Tutti i nostri ricambi sono adattabili agli originali,
senza la necessita di laboriose modifiche o
cognizioni tecniche particolari per l’installazione ed
il buon funzionamento.
Special parts
Le modifiche da noi apportate sulle vetture
vengono sempre testate prima della vendita in
simulazione (al banco) ed in normali condizioni di
utilizzo. Ogni singolo pezzo viene comunque col-
laudato dopo l’assemblaggio.
Vi consigliamo inoltre - dati i continui studi e l’am-
pliamento della gamma dei nosri prodotti - di
effettuare un periodico aggiornamento telefonico
sulle possibili novità ancora assenti dal catalogo.
Fatte queste premesse non ci resta che augurarvi
buon lavoro e sperare in una profiqua ed efficace
collaborazione.
Special parts
Laser

Per mantenere un nome e garantire l’autenticità


di una gamma di prodotti sinonimo di qualità,
tutti i nostri articoli sono laserati e numerati,
riportando oltre al nome, il tipo di prodotto, il
numero di collaudo ed altre indicazioni peculiari.
Questa attrezzatura, assicura la tracciabilità del
prodotto pre e post-vendita e permette
di offrire, alla nostra clientela, un servizio
di personalizzazione.
Special parts
Tornio CNC doppio mandrino

Un mercato aggressivo, in continua evoluzione,


richiede la realizzazione di prodotti tecnicamente
all’avanguardia.
Il prestigio del Made in Italy o meglio del
“Made in Bonalume” persegue questo intento.
Ideazione, progetto, produzione, collaudo e
vendita: il completamento del ciclo produttivo
all’interno dell’azienda, permette l’assoluto
controllo delle singole fasi.
A supporto di questa filosofia, sono richiesti investi-
menti e risorse adeguate.
Moderne macchine utensili CNC - leader nel set-
tore - ci permettono oggi di sviluppare e
perfezionare ogni dettaglio della nostra gamma di
prodotti.
Special parts
Flussometro
per lo studio della
fluidodinamica
delle testate

Banco di flussaggio

Sono numerosi gli interrogativi che animano


discussioni di tecnici e appassionati nel settore
delle preparazioni quando si parla di ”banco di
flussaggio”,raffinatezza tecnica un tempo riservata
alla elite di ricche case automobilistiche, che
assume oggi un ruolo rilevante nell’ambito delle
elaborazioni.
Come ben sappiamo uno dei sistemi più profiqui
per aumentare la potenza di un motore è quello
di introdurre nei cilindri la maggior quantità di
miscela aria/benzina possibile: un concetto
tanto semplice da comprendere quanto difficile
da realizzare.
Tralasciando la sostituzione dell’albero a cammes e
la sostituzione di filtri aria ed impianti di scarico,
concentriamo la nostra attenzione sulla lavo-
razione della testa e relativi condotti.
Nella maggioranza dei casi si allargano valvole, si
lucidano condotti, si restringono passaggi ecc.,
ma è difficile quantificare il beneficio apportato se
non dopo aver rimontato il motore.
Nella migliore delle ipotesi si è guadagnato
qualche cavallo ad un certo numero di giri sacrifi-
cando solo in parte le curve di coppia e potenza
Special parts
ad altri regimi. Anche una attenta lavorazione ese-
guita da mani esperte potrà essere valutata solo
alla messa in moto e dopo il collaudo del motore
o al banco prova o in strada.
Se qualcosa non avesse funzionato si rende neces-
sario lo smontaggio dell’intera testata alla ricerca
di nuove soluzioni.
Quello che si predilige in una lavorazione
testa/condotti è la maggiore portata d’aria possi-
bile, associata ad una elevata velocità di entrata.
Tutte le ricerche svolte negli ultimi anni dai costrut-
tori di auto e di motori, sono state svolte egregia-
mente, in questo senso, considerando i limiti della
produzione su larga scala.
L’adozione di espedienti tecnici sempre più evoluti
(fasatura variabile, condotti a risonanza
variabile ecc.) ha permesso di ottenere rendimenti
di tutto rispetto; passibili comunque
di ulteriori miglioramenti.
Il banco di flussaggio consente di monitorare in
simulazione le grandezze di cui abbiamo parlato
e verificare la portata e la velocità dell’aria in
funzione della temperature ed a differenti regimi
di utilizzo.
Si potrà inoltre capire se un tipo di albero a
cammes è inadeguato, se prediligere alzata o
incrocio,se il profilo di una sede valvola è ottimale
oppure no.
Sintetizzando, questa apparecchiatura, permette
di raccogliere tutti i parametri della fluidodinamica
del motore ed agire di conseguenza per ottenere i
risultati voluti.
Special parts
Trombette in misure standard
o costruite a richiesta su disegno del cliente

Trombette di aspirazione

Trombette di aspirazione di semplice installazione in


qualsiasi cassa filtro o ovunque sia richiesta una
maggiore portata d’aria.
Dopo l’elaborazione di un motore o un innalzamen-
to della pressione turbina ci troviamo a dover
adeguare la ”respirazione“ alle nuove esigenze del
motore. La cassa filtro infatti non riesce più a fornire
l’aria richiesta dal motore a causa della sua collo-
cazione nel vano motore gia affollato o, semplicemente,
perchè sottodimensionata.
Bisogna tener presente che, per un efficace fun-
zionamento del motore in aspirazione, dovrebbe
contenere dalle 19 alle 21 volte la cilindrata unitaria
(per un motore 2.000 cc. - 4 cilindri dovrà con-
tenere 9,5 litri d’aria pari a 2000cc:4x19.
La trombetta non aumenta la volumetria della scatola
ma gli permette di non entrare in depressione quando il
motore raggiunge il massimo della aspirazione, cioè nel
punto di coppia massima, fornendo una bocca supple-
mentare di aspirazione.
La sua presenza si rende necessaria in quanto, praticare
un semplice foro nella scatola filtro, comporterebbe una
diminuzione della resa a causa delle turbolenze create.
un foro Ø 50 mm si comporterebbe come uno ø20 mm.
Special parts
Valvole by-pass

Vi sarà spesso capitato di utilizzare delle auto


sovralimentate. Avrete pertanto potuto osservare
che la vettura accelera con violenza solo oltre i
2.500/3.000 giri/min. e che, dopo una
decelerazione repentina, anche a 5.000 giri
vi è un marcato tempo di risposta all’acceleratore.
Analizziamo nel dettaglio il comportamento della
turbina in fase di rilascio.
La girante può essere considerata come un venti-
latore con il compito di aspirare aria dal centro,
dirigerla lungo la periferia delle pale e convogliarla
nelle tubazioni, nell’intercooler sino al motore, pas-
sando attraverso la farfalla dell’acceleratore.
Quando in decelerazione la farfalla chiude, l’aria
proveniente dalla turbina urta ad elevata velocità
tale valvola, ritornando verso la turbina e andando
a sbattere sulle pale della girante causandone
l’immediato rallentamento.
Il turbo-lag corrisponde al tempo impiegato dalla
turbina a riacquistare velocità.
Elemento rilevante per la riduzione dei ritardi di
risposta nei motori sovralimentati è l’installazione
di una valvola by-pass sul turbo, comandata dalla
pressione/depressione presente nel collettore di
Special parts
aspirazione; quest’ultima ha lo scopo di bypassare
l’aria in ritorno, a farfalla chiusa, dal lato mandata,
dirigendola verso il lato aspirazione, determinando
un aumento della velocità di rotazione della
girante (invece della diminuzione).
Le valvole by-pass, installate dalle case costruttrici
hanno un corpo in plastica all’interno del quale
agisce una membrana in gomma, che ha l’arduo
compito di aprire e di chiudere il passaggio
dell’aria (spesso calda e ad elevate pressioni).
Viste le elevatissime sollecitazioni alle quali è
sottoposta, capita spesso che la membrana si dete-
riori, si rompa, disintegrandosi sulle pale
della girante della turbina compromettendo
l’affidabilità della stessa.
Talvolta la tenuta in pressione di queste valvole
risulta insufficiente determinando una frequente
instabilità del regime di minimo.
Nei motori sottoposti ad elaborazione, il cattivo
funzionamento della valvola determina picchi di
pressione in ritorno (colpi d’ariete) diminuendo
drasticamente il rendimento del turbo.
Con l’avvento dell’elettronica è oggi più facile
gestire pressioni prossime ai 2 bar e questo ha
imposto la necessità di adeguare componenti
come la valvola by-pass.
Noi della Bonalume abbiamo progettato e
brevettato una valvola, con la medesima funzione
di quelle originali ma che si differenzia per il princi-
pio di funzionamento. Infatti al posto della
membrana in gomma è presente un pistone in
metallo che permette il passaggio della pressione
in esubero nel condotto di aspirazione. La nostra
valvola by-pass è realizzata in Anticorodal,
anodizzata dura con trattamento superficiale al
PTFE (teflon) che garantisce la massima
scorrevolezza anche in gravose condizioni di
impiego (oltre 250°C).
Abbiamo sottoposto la valvola ai più severi test di
funzionamento con pressione continua di 3 bar e
temperature variabili tra i -35°C ai +180°C.
Il risultato ottenuto con l’adozione di questa valvola
è una turbina decisamente più pronta soprattutto
dopo una staccata. Inoltre è previsto un risparmio
di carburante stimato intorno al 10-15%.
Special parts
Infatti con tale valvola si può tranquillamente viag-
giare ad elevate andature autostradali senta essere
in pressione turbina; è sufficiente infatti rilasciare
per un breve istante il pedale dell’acceleratore, per
vedere calare la pressione di sovralimentazione a
zero, senza cali di velocità del veicolo.
Quando si ripreme il pedale dll’acceleratore, l’ago
della pressione turbina schizza immediatamente ai
valori più alti per poi stabilizzarsi ai valori
di taratura waste gate.
Questo beneficio è opera dell’attento studio dei
diametri e della sezione del pistone di comando, e
del relativo carico molla.
La silenziosità della valvola è rimarchevole, visto
che l’aria in eccesso non è scaricata all’esterno ma
è reimmessa sull’aspirazione turbina, mentre la pre-
senza di un pistone in metallo assicura remote
possibilità di rottura.

La garanzia è di 3 anni.

110
BONALUME TME
BOSCH TME
99
P
O
R
T 88
A
T
A
77
m3
/
H
66

55
0,344 0,430 0,516 0,601 0,688 0,774 0,860
PRESSIONE mmH2O

Comparazione
valvola by-pass Bonalume
e valvola by-pass Bosch
Special parts
Eco-pop

Economica ed ecologica.
Questa nuova valvola, pur mantenendo le stesse
doti di qualità ed affidabilità della prima valvola
pop-off a pistone, fiore all’occhiello della nostra
linea di valvole by-pass, è studiata per soddisfare le
esigenze di utenti con autovetture mediamente o
per nulla preparate.
Come sempre caratterizzata da funzionamento a
pistone, può sopportare oltre 5 bar di pressione.
La generosità degli orifizi di entrata e di uscita
le conseguono una portata d’aria decisamente
superiore alla classica pop-off a membrana.
La leggerezza del gruppo pistone, associata ad un
trattamento dello stesso con PTFE (teflon) ne
riduce i tempi di funzionamento, ottimizzando la
resa della turbina con un discreto risparmio di
carburante.
Special parts
C R
A
RA

F O

N V
CR

Power-pop
■ C = Celeste ■ CR = Cromato
■ R = Rosso ■ N = Nero
■ RA = Rame ■ T = Titanio
■ O = Oro ■ B = Blu
■ G = GIallo limone ■ A = Azzurro
■ V = Verde

Valvola a scarico esterno totalmente automatica ed


autoadattativa. Non richiede nessuna regolazione.
Può essere installata in qualsiasi modello di auto con
motore turbo benzina. Con debimetro normale,a filo
caldo, o altro sistema di rilevamento portata aria.
Le valvole sin ora commercializzate dalla concorren-
za sono dotate di un regolatore di depressione, con
il quale si parzializza la portata d’aria (in depressione)
in modo da non permettere l’apertura della valvola
in condizioni di minimo. Questo tipo di funziona-
mento condiziona però l’efficacia della pop-off nella
fase di rilascio dell’acceleratore. La regolazione di
partenza,
infatti, ostacola l’apertura della valvola limitando, di
conseguenza, lo scarico dell’aria.
Special parts
Big Power-pop

Big... grande capacità di portata aria per questa


nuova valvola a scarico esterno.
Nata per il mondo delle competizioni, assicura una
resa ottimale grazie alle eccellenti doti di velocità e
portata d’aria.
Lo studio di nuovi diametri nei passaggi dell’aria
garantisce uno scarico adeguato in motori
fortemente preparati, sovralimentati da turbine o
compressori di vario tipo.
Come la precedente Power-pop, di cui riprende lo
schema costruttivo brevettato, può essere istallata
su motori mediamente preparati per uso stradale.
La regolartà del regime di minimo, infatti,
permane anche in vetture dotate di impianti
iniezione/accensione con debimetro a filo caldo.

Attacco entrata aria: diametro 33,5 mm


Special parts
1 2 3 4

Attacchi power-pop per


motori turbo diesel
1 gruppo vag
2 inline da mm 40-45-50-55
3 Renault Megane jtd
4 Fiat Stilo jtd
5 universale fornito con manicotto siliconico
(vedi particolare foto sotto)

Power-pop modelli turbo diesel*

Completamente gestita da centralina elettronica


digitale.
Il sistema di ancoraggio al manicotto originale e il
tubo di collegamento sono forniti come optional.
*Principi di funzionamento ultime pagine
Special parts
Valvole Pop-off dedicate

Nelle pagine a seguire verranno presentate delle


valvole a sfiato libero e gestione elettronica.
A differenza di quelle presenti attualmente sul
mercato, i nostri kit utilizzano:
- una centralina digitale con microprocessore
programmabile, per adattarsi al differente
funzionamento degli apparati elettronici nei diversi
modelli di auto.
- valvole popoff a sfiato libero, completamente
dedicate (quindi non intercambiabili) per ogni
modello di auto.

Nel progetto dell’intero sistema si è cercato il


massimo connubio fra resa sonora e fluidodinamica
senza compromettere il buon funzionamento della
vettura.
( RICHIEDONO INSTALLAZIONE DA PARTE DI
PERSONALE SPECIALIZZATO)
Special parts
Power-pop Fiat Grande Punto .4 TJet
Abarth
Appositamente studiata per questo modello di auto
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery.
Ottimo sound.

Power-pop Fiat Grande Punto .4 TJet

Appositamente studiata per questo modello di auto


pilotaggio con elettronica di serie.
Nessun problema di recovery.
Sound limitato.
Special parts
Power-pop Colt

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery.

Power-pop Mini Cooper

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery.
Special parts
Power-pop Audi S3 - 265 cv

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery.

Power-pop Peugeot 207Thp

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery. Colore standard nero.
Special parts
Power-pop Lancer evo 7-8-9-(10)

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery.

Power-pop Golf 1.4 gt tsi 170 cv

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Pilotaggio con elettronica digitale dedicata.
Nessun problema di recovery.
Special parts
Mazda 3 MPS

Power Pop a sfiato libero appositamente studiata


per questo modello di auto.
Ottimo sound.

Power-pop Megane Sport

Power-pop con sistema di ancoraggio


dedicato.fornita con tre vie,valvola di non ritorno e
istruzioni di montaggio.
Special parts
Vagos

Dedicato a tutti i modelli di auto nei quali la valvola


popoff gestisce la funzione antipattinamento e/o il
controllo pressione turbo.

FSI

Power-pop sfiato libero per VW Golf fsi kit completo


dedicato a vw golf fsi turbo benzina 200cv. il kit
comprende: centralina di comando-power-pop
dedicata-elettrovalvola di comando-manicotto
giunzione- molla di contrasto.
Special parts
Power-pop smart

Eco-pop smart
Special parts
Valvole waste gate a doppio registro

Le richieste di differenti tarature della valvola waste


gate, per l’ottenimento di diverse pressioni di
sovralimentazione, ci ha indotto alla progettazione
di una rivoluzionaria valvola.
Al suo interno è stato infatti inserito un registro,il cui
compito è quello di permettere la gestione della
pressione d’apertura valvola,partendo da un minimo
di 0,45 bar fino a raggiungere un massimo di 1,7
bar, mantenendo la stessa molla di precarico.
Ogni preparatore potrà adattare la valvola alle sue
esigenze semplicemente ed in ogni momento.
Naturalmente il registro ha il compito di gestire la
contropressione allo scarico, mentre la pressione
finale andrà sempre gestita dall’asta filettata esterna.
A questa versione di waste gate è possibile
aggiungere la variante “ FLOTTANTE”
che permette di installare la valvola anche disassata
rispetto all’aggancio sulla turbina.
L’asta d’uscita potrà essere tenuta anche inclinata
per il collegamento (allo sportello di chiusura) per
un massimo di 10/18 su 360°gradi.
Special parts
Special parts
Valvole waste gate

Nelle vetture sovralimentate la gestione del tempo


di overboost è gestito elettronicamente tramite
centralina. Quest’ultima ha il compito di innalzare
la pressione per qualche secondo e poi riportarla
alla normalità agendo sulla waste gate. Questo
tipo di gestione della potenza spesso non è però
adeguato alle esigenze di guida per utenti di
vetture sovralimentate.
Non sempre l’intervento dell’overboost si ha nel
momento opportuno e ad un certo numero di giri
la pressione turbina cala drasticamente rendendo
molto lenta l’accelerazione della vettura dopo i
170/180 Km/h.
La maggioranza degli elaboratori ha optato quindi
per l’aumento dei tempi di overboost intervenen-
do sulla eprom. Bisogna però considerare che con
tempi di overboost prolungati la waste gate apre
ugualmente sotto la spinta dei gas di scarico,
quindi, si avranno pressioni altissime nei regimi
intermedi e, all’aumentare del numero di giri, nelle
marce alte, la pressione tornerà normale.
Idealmente possiamo affermare che,su alcune vet-
ture sovralimentate, se staccassimo il comando
pneumatico della waste gate, agli alti regimi, a
Special parts
causa del cedimento della waste gate, non si
avrebbero innalzamenti di pressione.
Da qui nasce l’esigenza di progettare una nuova
waste gate pilotata esclusivamente dalla pressione
turbina, per evitare picchi elevati casuali o abbas-
samenti improvvisi di pressione ed assicurare una
erogazione omogenea in tutte le condizioni e una-
maggior prontezza agli alti regimi.
A richiesta del cliente è anche possibile pilotare la
waste gate tramite elettronica, con un apposito
modulo da noi fornito, conservando comunque le
note caratteristiche di affidabilità abbinate alle
nostre preparazioni.
In alcuni casi le waste gate vengono fornite con
staffa e tiranti. In altri casi, il montaggio richiede il
riutilizzo del supporto originale.
In tal caso sarà sufficiente staccare la waste gate
originale dalla sua staffa e sostituirla con la nostra
waste gate.

Valvola waste gate


Modello Subaru Impreza 98-99 / Forester
Special parts
Valvola waste gate
Modello Fiat Punto GT

Valvola waste gate


Modello Volvo V40 - T4
Special parts
Kit Subaru Impreza / Forester
Valvola by-pass maggiorata
Waste gate

Kit Subaru Impreza / Forester


Flangia montaggio valvola by-pass (solo modello 99)
Special parts
Power pop

Valvola a sfiato libero


per Subaru Impreza 2001 e STI.

Valvola waste gate


Modello Subaru STI
Special parts
Centralina Subaru Impresa CRW
e STI

Interfaccia
per pilotaggio elettronico
waste gate
Special parts
Tubo Punto GT
Di ottima finitura e costruzione. A differenza del
tubo originale non presenta effetti di pompaggio e
dilatazione.
Costruito con un materiale a norme ISO ad alta
malleabilità e dissipazione dl calore.
Fornito con manicotti siliconici ad altissima
resistenza e fascette di fissaggio in acciaio ad alta
tenuta.
Nella punto GT la rottura del manicotto originale in
gomma è molto frequente, e causa un’inesatta
carburazione. Con questa tubazione si ha la
certezza di poter sovralimentare il motore anche
con forti pressioni, senza nessun pericolo
di rottura del manicotto.
Disponibile in nero o cromato.
Special parts
RPB triplo

Con questo nuovo modello si ha la possibilità di


scegliere il rapporto d’ incremento voluto, rispetto
alla pressione turbina.
Si potrà scegliere fra il rapporto :
(1 a 1) - (1 a 1,4) - (1 a 2,4)
Il regolatore presenta due entrate aria utilizzabili a
seconda delle esigenze di carburazione.
Utilizzando l’entrata inferiore si avrà rapporto 1 a 1
(1 bar pressione turbina equivarrà ad un’incremento
di 1 bar pressione benzina).
Utilizzando l’entrata superiore si avrà rapporto 1 a 1,4
(1 bar pressione turbina equivarrà ad un’incremento
di 1,4 bar pressione benzina).
Utilizzando entrambi le entrate si avrà rapporto 1 a 2,4
(1 bar pressione turbina equivarrà ad un’incremento
di 2,4 bar pressione benzina).
Tutto questo mantenendo invariata la funzione della
regolazione manuale della pressione benzina.
Special parts
RPB serie ORO
disponibile per tutti i nostri modelli di RPB

A differenza del regolatore pressione benzina


registrabile questo modello offre anche il vantaggio di
avere un rapporto 1/1,4.
Utilizzando un regolatore classico, per ingrassare la
carburazione, dovremmo agire sul registro della
pressione per portarci in carburazione ai medi e alti
regimi. Questo, però, sporcherà anche la
carburazione ai bassi regimi (perdite di coppia,
inquinamento,consumo e deterioramento immediato
del catalizzatore) costringendo ad un compromesso
nelle regolazioni.
Con il regolatore ASIMMETRICO 1/1,4 questo
problema scompare, in quanto la percentuale di
aumento risulta asimmetrica alla pressione turbina.
Con una corretta carburazione di partenza (bassi
regimi), ogni decimo di bar turbina comporterà
un'aumento di 1,4 decimi pressione benzina,
ingrassando la carburazione ai medi/alti regimi.

Intercambiabile con il regolatore originale


Special parts
Regolatori pressione benzina

rpb Evo= regolatore per


Mitsubishi Lancer modelli EVO
6-7-8.
Disponibile anche la versione
gold series.

rpbs= regolatore
standard per
applicazione esterna
bar 2,8>6,0

rpb= regolatore con


attacco per rampa
iniettori bar 2,8>6,0
Special parts
rpbws= regolatore
per subaru wrx/sti
bar 3,1>6,0

rpbu= regolatore
per fiat uno turbo
bar 2,8>6,0

rpbf= regolatore
per ford focus rs
bar 2,8>6,0
Special parts
Modello Fiat Punto

Kit leva cambio

Un neo che affligge numerosi modelli di automobili


di vocazione sportiva, è la lunga escursione della
leva del cambio nell’innesto delle marce.
I tempi di cambiata fra una marcia e l’altra risultano
più lunghi e laboriosi del necessario.
A questo proposito abbiamo sviluppato alcuni kit
di trasformazione che, con poche e semplici modi-
fiche, permettono di ovviare all’inconveniente,
rendendo gli innesti rapidi e precisi.
Alcuni kit di montaggio consentono la
registrazione della corsa della leva in base alle
proprie esigenze.
Gli stessi vengono forniti con dettagliate spiegazioni
e fotografie per facilitare il montaggio anche ai
meno esperti.

Sono disponibili kit per tutta la gamma Fiat Punto,


Fiat Brava 1400, 500 e Lancia Y.
Nuovi leveraggi sono in via di approntamento per
altri modelli di autovetture.
Special parts
Leva Grande Punto 1.4 TJet

Riduzione della corsa d’innesto del 27%

Pomoli leva cambio Grande Punto 1.4 TJet

Costruiti in lega d’alluminio


Disponibili in nero lucido e grigio satinato lucido.
Versione 5 marce
Special parts
Leva Grande Punto 1.4 Abarth

Riduzione della corsa d’innesto del 27%

Pomoli leva cambio Grande Punto 1.4


Abarth
Costruiti in lega d’alluminio
Disponibili in nero lucido e grigio satinato lucido.
Versione 6 marce
Special parts
Kit leva cambio
Modello Fiat 500

Kit leva cambio


Modello Citröen Saxò, Peugeot 106-206-306

Kit leva cambio


Modello Lancia Y
Special parts
Rpt - regolatore pressione turbina

Installato sul tubo di comando Waste Gate di unità


benzina e diesel*permette la regolazione della
pressione turbina.
Facilmente installabile e di semplicissima regolazione
anche in presenza di sistemi elettronici di serie.
Non richiede strumenti per il montaggio.
La regolazione avviene senza sfiati aria all’esterno,
tramite un sistema con molla e sfera precaricata
che permette una continua modulazione e controllo
della pressione.
Fornito con istruzioni di montaggio.

*NON IDONEO con turbine a geometria variabile


Special parts
KSL

HKSL

KSL / HKSL

Questi prodotti sono dei veri catalizzatori per sonda


lambda ed hanno la funzione di catalizzare solo i
gas in arrivo alla sonda.
■ Quando devono essere installati?
Devono essere installati (o KSL oppure HKSL) dopo
l'eliminazione dall'impianto di scarico del catalizzatore.
■ Dove devono essere installati?
Solo sulla seconda sonda lambda (quella dopo il
catalizzatore)
■ Perché devono essere installati?
Dalle versioni euro 3 in poi,l'eliminazione del
catalizzatore provoca l'accensione della spia anomalia
motore/inquinamento. Tale situazione in alcuni veicoli
comporta dopo poco tempo una fase di recovery
centralina. Oltretutto questi dati restano scritti nella
memoria errori, dando così la possibilita' a chiunque
si colleghi alla presa diagnosi, di rilevare tempo e
distanza dell'anomalia. L'applicazione dei sistemi KSL
oppure HKSL scongiura la Rilevazione da parte della
centralina dell' eliminazione del catalizzatore in
quanto i gas in arrivo alla sonda lambda restano
sempre catalizzati.
Special parts
■ Quale dei due sistemi installo:
KSL oppure HKSL?
Il modello ksl puo' arrivare al massimo di 700° gradi
ed hksl 1200°. L'esperienza acquisita ci ha portato a
tali conclusioni attendibili nel 90 % dei casi. Nei
motori aspirati al di sotto degli 80 cavalli litro
possiamo utilizzare il KSL. Nei motori aspirati sopra
gli 80 cavalli litro o seconda sonda lambda molto
vicina al motore (auto con motore posteriore)
utilizzeremo l'HKSL. Nei motori turbo e' sempre
consigliabile l'HKSL anche se in alcuni casi abbiamo
avuto informazioni dalla nostra clientela di
applicazioni di ksl senza problemi.(Al momento della
stesura di tale testo). Nelle casistiche non
contemplate in questo contesto (vari tipi di
elaborazioni o utilizzo diverso ) la scelta fra ksl
oppure hksl sarà affidata esclusivamente
all'esperienza del preparatore o installatore.

ATTENZIONE L'INTERNO DEI DUE SISTEMI


È MATERIALE CERAMICO
URTI O CADUTE ACCIDENTALI NE POSSONO
CAUSARE LA ROTTURA.
Special parts
Kit Mitsubishi Colt 1.5 - 185 CV

Estrema semplicità di montaggio.


Il kit per mitsubishi Colt CZT comprende:
1 valvola by-pass a scarico interno ( o power-pop
scarico esterno)
1 condotto aspirazione supplementare dedicato e
gestito elettronicamente con filtro aria supplementare.
1 regolatore pressione benzina a gestione
pneumatica e elettronica.
1 pompa benzina ad alta portata.
1 centralina elettronica con modulo di comando
funzioni pneumatiche.
tubazioni e cablaggi vari.
Istruzioni e fotografie dettagliate per il montaggio.
non richiede nessuna regolazione.
Special parts
Intercooler universale
Adatto per tutte le trasformazioni, completamente in
alluminio e dotato di massa ad alto rendimento.
Con i suoi doppi attacchi si ha la possibilità di variare
a secondo dell'alloggiamento nella vettura, l'entrata e
l'uscita dell'aria.
Fornito di due flange supporto tubi lavorabili a vostra
esigenza e relativi tappi con guarnizioni, adatti ad
essere utilizzati come ancoraggi di supporto.
Le dimensioni della massa radiante sono: 50x16x6
con la possibilità di adottare manicotti di diametro
max 60 mm e min 30 mm.
Le dimensioni totali sono: 70x16x10.
Special parts
Intercooler PUNTO GT
Di dimensioni triple rispetto all’originale.
Montaggio frontale anche in vetture con aria
condizionata.
Maggiore raffreddamento del radiatore olio motore.
Abbassamento della temperatura aria di 45/48 gradi.
Fornito con: staffe, tubazioni in ferro e siliconiche,
istruzioni di montaggio complete di fotografie.
Special parts
Intercooler aria/acqua* per
Subaru Impreza

Di semplice installazione, in quanto le staffe per il


montaggio sono fissate a supporti e fori già esistenti.
L’intercooler resta sempre nella posizione originale.
Notevole abbassamento della temperatura aria.

Il kit è così composto:


2 radiatori acqua
1 intercooler aria\acqua con valvola power-pop
a scarico esterno incorporata
1 pompa elettrica circolazione acqua
tubazioni e fascette

*Principi di funzionamento in ultima pagina


Special parts
Volano e frizione SMART benzina

Apposito volano di dimensioni e peso uguale


all’originale. Non richiede bilanciatura in quanto
ricavato dal pieno. A richiesta la versione ultra light
in anticorodal con trattamento di indurimento sui
piani di lavoro. Più leggero del 60% rispetto alla
versione originale. Con questo volano si avrà la
possibilità di adottare una frizione racing o
tradizionale, evitando così la frizione originale
montata ad interferenza sul volano.

Distanziali SMART

Distanziali in anticorodal. Spessore 15 mm.

Kit SMART

Copripedali, Pomello leva cambio, Leva freno a mano


anticorodal anodizzato satinato.
In vendita anche a pezzi separati.
Special parts
Volano e frizione Colt

Apposito volano di peso inferiore all'originale. Non


richiede bilanciatura in quanto ricavato dal pieno.
Con questo volano si avrà la possibilità di adottare la
frizione racing, più idonea alla trasmissione di
coppie elevate rispetto all’originale.

Distanziali Colt

Distanziali Mitsubishi Colt CZT Realizzati in lega


d'alluminio. Spessore 12 millimetri,
Allargamento della carreggiata di 24 mm.
Permettono una impostazione di guida più
performante migliorando la tenuta di strada
e offrendo al tempo stesso un look più accattivante.
Per il loro corretto montaggio vanno utilizzate
le apposite colonnette di fissaggio.
Special parts
Intercooler: perché aria/acqua
Perché aria/acqua
1 Lo scambio termico dell’acqua è quattro volte
superiore a quello dell’aria.
2 Negli intercooler aria\aria,abbiamo il massimo
scambio di calore solo alle elevate o alle medie
velocità,mentre nei sistemi aria\acqua lo scambio,e
immediato anche nelle prime marce,quando negli
altri sistemi la velocità dell'aria e molto bassa.
3 Un termine di raffronto fra intercooler originale,
racing, aria\acqua.

Mantenendo costanti
- la temperatura di entrata aria turbina (130 gradi),
- l’aria lambente le masse radianti
- la velocità di marcia
per i tre modelli abbiamo:
- uscita aria intercooler originale = 85\90
- uscita aria intercooler racing = 75\80
- uscita aria intercooler aria\acqua = 30\35

E’ importante notare che nel caso aria/acqua


la velocità di marcia può scendere anche del 60%
mantenendo sempre gli stessi valori di
raffreddamento.
E’ altresì importante sapere che in tutti e tre i sistemi,
più e alta la temperatura in entrata, più bassa la
temperatura in uscita.
Il più avvantaggiato resta sempre il sistema
aria/acqua per le elevate caratteristiche di scambio
termico.
Ogni 10 gradi in meno di temperatura aria, si
ottengono 3 cavalli in più; con il conseguente
aumento di coppia.
Aria più fredda vuole dire più ossigeno,per cui
combustione migliore e possibilità di bruciare altra
benzina. Inoltre l’efficacia dell’intercooler aria/acqua
permette di evitare temperature critiche che
possono innescare problemi di detonazione e
battito in testa (da cui la possibilità di alzare
ulteriormente la pressione turbina, senza incappare
in pericolosi fenomeni dovuti alla stessa).
Special parts
Power pop modelli turbo diesel
Nei turbodiesel la valvola by-pass non ha motivo di
essere istallata in quanto non può in nessun modo
dare potenza ne aumentare indirettamente il
rendimento del motore.
Nessuna casa automobilistica ne prevede infatti il
montaggio.
L’unico impercettibile vantaggio consiste in uno
svuotamento più rapido delle tubazioni al rilascio
dell’acceleratore evitando il rallentamento della
girante turbina (anche se nei turbodiesel la
mancanza dela farfalla causa già questo effetto con
il risucchio del motore).
Lo ”sbuffo d’aria“ tanto cercato è l‘effetto di
fuoriuscita dell’aria nella fase di rilascio.
In molti sistemi commercializzati dalla nostra
concorrenza, la valvola è comandata da un
interruttore/micro switch che interviene solo
quando il pedale dell’acceleratore è stato rilasciato
completamente.
Il nostro sistema, pilotato da una centralina
elettronica e da un sensore di posizione
dell’acceleratore, produce uno ”sbuffo” molto forte
proprio per la sua tempestività di intervento.
Un principio di rilevamento tensione/tempo
permette alla centralina di azionare la valvola
appena viene rilasciato - anche parzialmente -
l’acceleratore.
Il guadagno di mezzo secondo in questa fase ci
permette di scaricare circa il triplo dell’aria rispetto
ad un comando con interruttore.