Sei sulla pagina 1di 3

QUARTETTO

ADRIATICO
Il Quartetto Adriatico è una formazione fondata
da giovani eccellenze marchigiane tutti
diplomati e perfezionati al Conservatorio
Rossini di Pesaro. Sempre attento alla qualità e
purezza del suono, che lo contraddistingue, il
Quartetto Adriatico è alla continua ricerca del
giusto compromesso tra rigore tecnico-stilistico
ed estro musicale, e si prefigge inoltre come
obiettivo la diffusione della musica da camera
senza però tralasciare la diffusione della cultura
pop arrangiata o strumentata per quartetto
d’archi e gruppi strumentali vari. Il Quartetto
Adriatico è inoltre aperto alla collaborazione
con enti benefici e la creazione di spettacoli di
varietà per la diffusione della musica adatta a
tutte le età. Il suo repertorio spazia perciò dal
Barocco al Contemporaneo per finire poi a
confluire nel Rock e nella Popular Music.
PAOLO MOSCATELLI (Violino Primo)
Si avvicina alla musica all’età di cinque anni, iniziando a
cimentarsi con il violino sotto la guida del M° Lucia Mezzanotte, poi
consegue laurea triennale e biennale al Conservatorio “G. Rossini” di
Pesaro sotto la guida della Prof.ssa Elisabetta Matacena, entrambe con la
votazione di 110/110 con lode. Ha partecipato a numerosi concorsi
Nazionali ed Internazionali tra i quali XXIV Concorso per Giovani
Musicista “Città di Barletta” (Primo Premio Assoluto), XIX Concorso
Nazionale Giovani Musicisti Città di Camerino (Primo Premio) e molti altri.
Si perfeziona per cinque anni nei corsi Musicali Internazionali Estivi di
Chioggia del M° Dejan Bogdanovich. Ha inoltre preso parte in qualità di
Professore d’Orchestra in diverse produzioni teatrali quale il Macerata
Opera Festival nelle Stagioni 2017, 2018, 2019. Ha collaborato con illustri
direttori di fama internazionale quali Donato Renzetti, Alberto Zedda,
Umberto Benedetto Michelangeli, Hubert Soudant, Ezio Bosso, Beatrice
Venezi, Francesco Ivan Ciampa, Alessandro Cadario, Francesco Lanzillotta,
Daniele Callegari.

EDOARDO BRANDI (Violino Secondo)


Consegue la laurea triennale al Conservatorio “G. Rossini” con la
votazione di 110 con lode sotto la guida della Prof.ssa Elisabetta Matacena,
in seguito consegue la laurea biennale al Conservatorio “A. Boito” di Parma
sempre con la votazione di 110 con lode sotto la guida del M° Luigi Mazza.
Ha suonato in varie formazioni orchestrali quali l’Orchestra Giovanile
Bertolucci di Parma, l’Orchestra Giovanile della Via Emilia. E’ attualmente
violinista nell’Orchestra Talenti Musicali di Fondazione CRT e Accademia
Perosi. Inoltre partecipa come orchestrale in varie produzioni con
l’Orchestra Sinfonica Rossini, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e nel
2018 al Rossini Opera Festival. Perfezionatosi con il M° Dejan
Bogdanovich in vari Festival e Rassegne Musicali.
E’ attualmente iscritto al biennio di musica da camera con il M° Maurizzi
presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma, frequenta il corso di
formazione orchestrale del Teatro alla Scala, ricopre il ruolo di secondo
violino dell’Orchestra Giovanile Italiana.
GIAN MARCO ORCIARI (Viola)
Diplomato nel 2017 in Viola al Conservatorio “G. Rossini” di
Pesaro, si perfeziona con numerose corsi e masterclass tenute da maestri
come Minore Stefano, Marco Zuccarini, Vanni Moretto. Nel 2015/2016
frequenta il Corso di Alto Perfezionamento di viola del M° Danilo Rossi,
nel 2017 con il M° Bruno Giuranna presso l’Accademia Musicale Chigiana
e presso la RAI di Torino con il M° Luca Ranieri.
Nel 2018 segue i corsi all’Accademia “W. Stauffer” con il M° Bruno
Giuranna e a Desenzano del Garda con il M° Luca Ranieri.
Nel 2013 inizia l’attività concertistica con il “Kirkos Opera” diretta dal M°
Fabio Masini. Nel 2014 debutta come viola solista nel “Concerto per viola,
archi e basso continuo in Sol maggiore” di Telemann. Nel 2015 collabora
diverse produzioni con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana. Dal 2018
collabora con l’Orchestra Sinfonica Rossini e nel 2019 suona al Suntory
Hall di Tokyo. Ha collaborato con l’arpista Davide Burani, il violinista
Mikhail Simonyan, i soprani Rossana Cardia e Federica Livi e il tenore
Pasolini Gianluca. Ha suonato sotto la direzione di molti direttori
d’orchestra di fama internazionale quali: Alessandro Arrigoni, Manlio
Benzi, Emiliano Facchinetti, Ya-Wen Kohler-Yang, Michele Mangani,
Fabio Masini, Roberto Molinelli, Donato Renzetti, Mirka Rosciani, Vanni
Moretto, Vincenzo Milletarì e Alberto Zedda.

GABRIELE FELICI (Violoncello)


Ha iniziato lo studio del violoncello presso il Conservatorio “G.
Rossini” di Pesaro sotto la guida del M° Vangi con il quale si diploma nel
2017. Si perfeziona inoltre con maestri quali D. Shapovalov, Claudio e
Alberto Casadei. Si è esibito in qualità di primo violoncello con l’Orchestra
da Camera delle Marche, Orchestra Santa Maria del Suffragio, la Gioachino
Orchestra e l’Orchestra Raffaello. Ha suonato con il Quartetto Postacchini
in eventi di rilievo. Si è esibito come solista per l’Università Politecnica
delle Marche in occasione della “Notte europea dei ricercatori” e per
l’evento “le colline della memoria”. Ha suonato sotto la direzione di molti
direttori d’orchestra di fama internazionale quali: Alberto Zedda, Donato
Renzetti, Vincenzo Milletarì, Lizzi CeniCeros, Vanni Moretto.