Sei sulla pagina 1di 27

Unità di apprendimento 3

Fondamenti di networking
Unità di apprendimento 3
Lezione 3

L’architettura a strati ISO-OSI


e TCP-IP
In questa lezione impareremo:
 il concetto di architettura stratificata
 l’architettura ISO-OSI
 il modello Internet TCP-IP
Il modello OSI
 Lo standard OSI utilizza una struttura
composta da sette livelli o strati che sono tra
loro suddivisi logicamente in due gruppi:
• i livelli inferiori: sono quelli che si occupano
della comunicazione e del trasferimento
dell’informazione tra i due sistemi e sono
presenti all’interno dei nodi di rete (dispositivi
intermedi)
• i livelli superiori: sono quelli orientati
all’applicazione
Il modello OSI
Schema trasmissivo tra due PC
(DTE Data Terminal Equipment)
Livello fisico
 Definisce le caratteristiche meccaniche: l’interfaccia tra il
DTE e il DCE con cui si può realizzare l’interconnessione
tra un sistema di calcolo e il canale
 le caratteristiche elettriche dei segnali: le forme d’onda
utilizzate per trasmettere i simboli, la durata temporale di
ciascun simbolo
 le regole per l’attivazione e la disattivazione del
collegamento fisico tra due punti
 le caratteristiche dei cavi e dei connettori
 le operazioni di multiplazione e modulazione dei segnali
Livello di collegamento
o data link
 Si occupa di definire la struttura del
messaggio ricevuto dal livello fisico
dividendolo in frame (trame)
 Il protocollo più utilizzato è l’HDLC (High
Level Data Link Control)
Inizio e fine FRAME nella
trasmissione a bit
 L’HDLC è una trasmissione bit a bit.
 Nell’HDLC si mette una sequenza di
• uno 0,
• sei 1
• uno 0
 per indicare l’inizio e la fine di una frame
01111110
Problema di ambiguità
 Si presenta un problema di ambiguità se nella
sequenza di informazione si trova una
sequenza uguale all’inizio/fine frame

SOLUZIONE

 Si aggiunge alla sequenza informativa uno 0


ogni cinque 1
Esempio
bit stuffing
TRASMISSIONE
 Si deve trasmettere la seguente sequenza; si vede che
dentro c’è una sequenza con sei 1 consecutivi
01000101111110101000100011110111100010

 Si aggiunge alla sequenza uno zero dopo cinque uno


010001011111010101000100011110111100010
 Ora la nella sequenza non ci sono inizio/fine frame; la
sequenza trasmessa sarà
0111110010001011111010101000100011110111100010011
1110
Esempio
bit stuffing
RICEZIONE
 Il ricevitore legge la frame (in rosso inizio e fine frame)

011111001000101111101010100010001111011110001001111
10

 Il ricevitore estrae il contenuto tra inizio e fine trama


010001011111010101000100011110111100010

 Toglie uno 0 ogni cinque 1


01000101111110101000100011110111100010
Inizio e fine FRAME nella
trasmissione a Byte

In alcune tipologie trasmissive come il PPP le


informazioni vengono spedite a sequenze di
Byte (i numeri sono indicati in esadecimale)
 Esempio di sequenza

03 78 55 88 95 7E 44 82
 per indicare l’inizio e la fine di una frame si
usa un Byte di valore
7E
Problema di ambiguità
 Si presenta un problema di ambiguità se nella
sequenza di informazione si trova una
sequenza uguale all’inizio/fine frame ovvero il
7E.
SOLUZIONE

Si aggiunge alla sequenza informativa un byte
di escape ESC (solitamente 7D) davanti a 7E.
Anche ai Byte di valore 7D sono anticipati da
un altro 7D
Eempio
Byte stuffing
TRASMISSIONE
 Il trasmittente deve inviare la seguente sequenza

03 78 55 88 95 7E 44 82

Il trasmettitore trova un 7E nella sequenza e premette un 7D


03 78 55 88 95 7D 7E 44 82

La trama sarà (in rosso inizio e fine trama)


7E 03 78 55 88 95 7D 7E 44 82 7E
Eempio
Byte stuffing
RICEZIONE
 Il ricevitore vede arrivare la sequenza

7E 03 78 55 88 95 7D 7E 44 82 7E

 Il ricevitore trova un 7D davanti a 7E e lo elimina


7E 03 78 55 88 95 7E 44 82 7E

 Il contenuto della trama sarà


03 78 55 88 95 7E 44 82
Livello di rete o network
layer
 Esegue la multiplazione di due o più flussi di
dati sullo stesso circuito fisico
 Effettua l'instradamento (routing) dei dati dalla
stazione di partenza a quella di arrivo
 Effettua il controllo della congestione della rete
 Effettua l'interconnessione di reti
(internetworking)
 … oltre a fornire servizi al livello superiore (di
trasporto)
Il livello di trasporto
 Esegue la segmentazione e
l'assemblaggio dei dati
 Effettua il controllo end-to-end dei dati
per prevenire errori e malfunzionamenti e
fornire perciò un servizio affidabile al
livello di sessione
 definisce la qualità del servizio
 … oltre ai servizi offerti al livello
superiore (di sessione)
Livello di sessione o
session layer
 Suddivide il dialogo tra le applicazioni in
unità logiche (dette appunto sessioni)
 gestisce la chiusura ordinata (soft) del
dialogo
 introduce i cosiddetti punti di
sincronizzazione
 … oltre ai servizi offerti al livello
superiore (livello di presentazione)
Livello di presentazione
o presentation layer
 Effettua la rappresentazione dei dati
 Effettua la compressione dei dati
 Effettua la cifratura dei dati
 … oltre ai servizi offerti al livello
superiore (livello applicativo)
Livello applicativo o
application layer
 Effettua il trasferimento, accesso e
gestione dei file
 Gestisce la posta elettronica
 Terminale virtuale
 Gestisce i messaggi (come la posta
elettronica)
 Permette lo scambio risultati tra
programmi (applicazioni client-server)
ll modello internet o TCP/IP

Esiste un modello detto analogo al modello


a strati ISO/OSI detto modello TCP/IP e
che ha analoghi scopi ovvero quello di
suddividere le competenze di ogni strato
in modo da rendere la gestione della rete
più strutturata e semplice
Modello ISO/OSI e TCP/IP a
confronto
Livello Accesso in rete
 Livello non specificato rigorosamente dal
TCP/IP, il protocollo utilizzato varia da
host a host e da rete a rete: questo
strato recapita i pacchetti prodotti dal
livello superiore, il livello Internet
 A volte a questo livello viene dato il
nome di livello di host to network
oppure di accesso alla sottorete (SAL,
Subnet Access Layer)
Livello Internet
 Corrisponde circa al livello di rete
dell’architettura OSI
 Ha il compito di spedire i pacchetti di
informazione verso ogni nodo destinazione
 Per motivi di robustezza e di affidabilità per il
TCP/IP è stato scelto il modello di rete a
commutazione di pacchetto del tipo
connectionless
Livello di trasporto da estremo a
estremo
 Due protocolli a questo livello:
 Il protocollo TCP (Trasmission Control
Protocol) orientato alla connessione
 Il protocollo UDP (User Datagram
Protocol) non orientato alla
connessione
Livello Applicativo
 TELNET
 SMTP (Simple Mail Transfer Protocol)
 FTP (File Transfer Protocol)
 HTTP
 DNS (Domain Name System)