Sei sulla pagina 1di 21

Sezione a C non simmetrica

Esercizio geometria delle aree

Salvatore Trotta

Università degli Studi di Napoli - Federico II

15 aprile 2014

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Consideriamo la seguente figura


asimmetrica:

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Suddivisa la figura in tre rettangoli e


fissato un sistema di riferimento arbitrario
(O, x, y ), calcoliamo le coordinate del
baricentro di ciascun rettangolo:
xG ,I = 2, 5 cm;
xG ,II = 0, 5 cm;
xG ,III = 5 cm;
yG ,I = 1 cm;
yG ,II = 10 cm;
yG ,III = 19 cm;

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcolo aree dei singoli rettangoli:


AI = 5 · 2 = 10 cm2 ;
AII = 16 · 1 = 16 cm2 ;
AIII = 10 · 2 = 20 cm2

Calcolo area totale della figura:


Atot = AI + AII + AIII =
(10 + 16 + 20)cm = 46cm2

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcolo momenti statici dei singoli


rettangoli, rispetto al sistema di
riferimento (O, x, y):
I
S0,x = AI · xG ,I = 10 · 2.5 = 25 cm3
II
S0,x = AII · xG ,II = 16 · 0, 5 = 8 cm3
III = A · x 3
S0,x III G ,III = 20 · 5 = 100 cm

I
S0,y = AI · yG ,I = 10 · 1 = 10 cm3
II
S0,y = AII · yG ,II = 16 · 10 = 160 cm3
III = A · y 3
S0,y III G ,III = 20 · 19 = 380 cm

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcolo componenti del momento statico


totale:
I + S II + S III =
S0,x = S0,x 0,x 0,x
(25 + 8 + 100) cm3 = 133 cm3
I + S II + S III =
S0,y = S0,y 0,y 0,y
(10 + 160 + 380) cm3 = 550 cm3
Calcolo coordinate baricento della figura:
S cm3
xG = A0,x = 133
46 cm2
= 2, 8913 cm
tot

S0,y 3
yG = Atot
= 550 cm
46 cm2
= 11, 9565 cm
Rispetto ad una coppia di assi passante
per GII il baricentro G dell’intera sezione
è spostato verso destra in quanto
entrambe le aree I e III ”calamitano” il
baricentro in tale verso.
Per lo stesso motivo il baricentro G
dell’intera sezione è spostato verso l’alto
in quanto l’azione di ”calamita” dell’area
III è maggiore di quella esercitata
dall’area I .

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcolo distanza tra G e GI , GII , GIII :


dxI = xG ,I − xG = 2, 5 − 2, 8913 =
−0, 3913 cm
dxII = xG ,II − xG = 0, 5 − 2, 8913 =
−2, 3913 cm
dxIII = xG ,III − xG = 5 − 2, 8913 =
2, 1087 cm
dyI = yG ,I − yG = 1 − 11, 9565 =
−10, 9565 cm
dyII = yG ,II − yG = 10 − 11, 9565 =
−1, 9565 cm
dyIII = yG ,III − yG = 19 − 11, 9565 =
7, 0435 cm

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcoliamo il momento d’inerzia del


rettangolo I rispetto ai propri assi di
simmetria:
5·23
IxI = 12
= 3, 3333 cm4
2·53
IyI = 12
= 20, 8333 cm4
Calcolo del momemto centrifugo:
I
Ix,y =0
Applicando le formule di Huygens,
calcoliamo il trasporto nel baricentro della
figura, dei momenti d’inerzia del
rettangolo I :
2
(IG )Ix = IxI + AI · dyI = 3, 3333 + 10 ·
(−10, 9565)2 = 1203, 7822 cm4
2
(IG )Iy = IyI + AI · dxI =
20, 8333 + 10 · (−0, 3913)2 = 22, 3644 cm4

(IG )Ix,y = (IG )Iy ,x = Ix,y


I + A · d I · d I = 10 ·
I x y
(−0, 3913) · (−10, 9565) = 42, 8727 cm4

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcoliamo il momento d’inerzia del


rettangolo II rispetto ai propri assi di
simmetria:
1·163
IxII = 12
= 341, 3333 cm4
16·13
IyII = 12
= 1, 3333 cm4

Calcolo del momemto centrifugo:


II = 0
Ix,y

Trasporto nel baricentro della figura, del


momento d’inerzia e del momento
centrifugo del rettangolo II :
2
(IG )IIx = IxII + AII · dyII = 341, 3333 +
16 · (−1, 9565)2 = 402, 5795 cm4
2
(IG )IIy = IyII + AII · dxII =
1, 3333 + 16 · (−2, 3913)2 = 92, 8264 cm4

(IG )IIx,y = (IG )IIy,x = Ix,y


II + A · d II · d II =
II x y
16·(−2, 3913)·(−1, 9565) = 74, 8572 cm4

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcoliamo il momento d’inerzia del


rettangolo III rispetto ai propri assi di
simmetria:
10·23
IxIII = 12
= 6, 6667 cm4

2·103
IyIII = 12
= 166, 6667 cm4

Calcolo del momemto centrifugo:


III = 0
Ix,y

Trasporto nel baricentro della figura, del


momento d’inerzia e del momento
centrifugo del rettangolo III :

(IG )III III III 2 =



x = Ix + AIII · dy
6, 6667 + 20 · (7, 0435)2 = 998, 8845 cm4

(IG )III III III 2 =



y = Iy + AIII · dx
166, 6667+20·(2, 1087) = 255, 5990 cm4
2

(IG )III III III III III


x,y = (IG )y ,x = Ix,y + AIII · dx · dy =
20 · 2, 1087 · 7, 0435 = 297, 0526 cm4

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcolo momenti d’inerzia della figura,


rispetto agli assi baricentrici xG e yG :
(IG )x = (IG )Ix + (IG )IIx + (IG )III
y =
1203, 7822 + 402, 5795 + 998, 8845 =
2605, 2463 cm4
(IG )y = (IG )Iy + (IG )IIy + (IG )III
y =
22, 3644 + 92, 8264 + 255, 5990 =
370, 7898 cm4
Calcolo momento d’inerzia centrifugo,
rispetto agli assi baricentrici xG e yG :
(IG )x,y = (IG )y ,x = (IG )Ix,y + (IG )IIx,y + (IG )III
x,y
= (IG )Ix,y + (IG )IIx,y + (IG )III
x,y =
= 42, 8727 + 74, 8572 + 297, 0526 =
= 414, 7825 cm4

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Vediamo perchè (IG )x  (IG )y : il


momento d’inerzia rispetto una direzione,
tiene conto di come è distribuita l’area
del corpo rispetto alla direzione
considerata e dà una misura dell’inerzia
del corpo rispetto alle variazioni della sua
forma. Ricordando che il momento
d’inerzia è il prodotto di un’area per il
quadrato della distanza, dall’analisi della
figura, si può vedere che l’area della
sezione non è distribuita simmetricamente
rispetto agli assi baricentrici, ma le aree
con sviluppo prevalente lungo x, rispetto
a G si trovano ad una distanza maggiore,
della distanza tra G e l’area che si
sviluppa lungo y . Le aree influiscono
linearmente sul momento d’inerzia, ma
comunque nel caso in esame, le aree con
sviluppo prevalente lungo x, sono
maggiori dell’area che si sviluppa lungo y :
AI = 10 cm2 , AIII = 20 cm2 ,
mentre AII = 16 cm2 .

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

posizione di un generico punto di Ω in un


sistema di riferimento cartesiano con
origine in O, si definisce Tensore d0 Inerzia
di Ω rispetto all’origine O, la quantità:

JO = r ⊗ rdΩ =
 Ω  
 x 2 dΩ x · y dΩ 
  Ω
 Ω 
.
 2 
 x · y dΩ y dΩ 
Ω Ω

La quantità (JO )y = Ω y 2 dΩ,
rappresenta il momento d’inerzia
lungo l0 asse y: con tale dicitura, si pone
l’attenzione sul fatto che l’area è
distribuita lungo l0 asse y e cioè, quanta
area c’è lungo la direzione y . Più
comunemente, la quantità Ω y 2 dΩ è
indicata con (IO )x ed è chiamata
momento d’inerzia rispetto all0 asse x: in
tal modo si pone l’attenzione sulla
Sia Ω un dominio regolare del piano; distanza che intercorre tra l’area in
detto r il raggio vettore che individua la questione e la direzione x.

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

In conclusione sussistono le seguenti


uguaglianze:
(JO )y = (IO )x
(JO )x = (IO )y
La quantità
(JO )x,y = (JO )y ,x = (IO )x,y = (JO )y ,x =

= x · y dΩ

è detta momento centrifugo rispetto agli
assi x e y .

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Il tensore d’inerzia del domino Ω rispetto al baricentro G sarà:



JG = rG ⊗ rG dΩ

   
 xG2 dΩ xG · yG dΩ 
 Ω 
 Ω

= 
 2 
 xG · y G dΩ yG dΩ 
Ω Ω
 
(JG )x (JG )x,y
=
(JG )x,y (JG )y
 
(IG )y (IG )x,y
=
(IG )x,y (IG )x

dove rG è il vettore posizione di un punto di Ω, nel sistema di riferimento cartesiano


con origine nel baricentro G del dominio.

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Nel nostro caso, il tensore d’inerzia


rispetto al baricentro G è:
 
370, 7898 414, 7826
JG = cm4 ;
414, 7826 2605, 2463
Per calcolare le tensioni principali,
ricordiamo che
JG · u = λ · u ⇒ (JG − λI) · u = 0 ⇒
det |JG −λI| = 0 
1 0
dove I = è la matrice identità.
0 1

Calcoliamo gli autovalori λ1 e λ2



tr J ∓ (tr JG )2 −4·detJG
λ1,2 = G 2
;
tr JG = 2976, 0362;
detJG = 793954, 319;

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

sostituendo i valori, si ha:



2976,0362∓ (2976,0362)2 −4·793954,319
λ1,2 = 2
=
(
296, 2684
=
2679, 7578
λ1 = J1 = I2 = 296, 2684
J1 =momento d 0 inerzia con distanze prese secondo la direzione 1
I2 = momento d 0 inerzia rispetto all 0 asse 2

λ2 = J2 = I1 = 2679, 7578
J2 =momento d 0 inerzia con distanze prese secondo la direzione 2
I1 = momento d 0 inerzia rispetto all 0 asse 1

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcoliamo gli autovettori u1 e u2 :


(JG − λ1 I) · u1 = 0
    
74, 5114 414, 7826 u1,x 0
=
414, 7826 2308, 9679 u1,y 0
Consideriamo la sola 1a equazione in quanto le due equazioni sono linearmente
dipendenti (poiché det ÎG − λ1 I = 0):

74, 5114 · u1,x + 414, 7826 · u1,y = 0;


74,5114
u1,y = − 414,7826 · u1,x = −0, 179639825 · u1,x
da cui:
u1,x u1,y
0 0
1 −0, 179639825
allora
 
1
u1 =
−0, 179639825

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

   
x −y
ricordiamo che se r = , r⊥ = R π r =
y 2 x
dove
 
0 −1
Rπ =
2 +1 0
π
è il tensore che effettua una rotazione rigida di 2
in senso antiorario;
percui:
 
1
u1 = e
−0, 179639825
 
0, 179639825
u2 = u1⊥ = R π u1 =
2 1

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Calcoliamo il raggio principale d’inerzia


da riportare sull’asse 1:
q q
λ1 296,2783
ρ1 = A
= 46
= 2, 53788 cm
Calcoliamo il raggio principale d’inerzia
da riportare sull’asse 2:
q q
λ2 2679,7578
ρ2 = A
= 46
= 7, 63253 cm

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree
Sezione a C non simmetrica

Il tensore d’inerzia nel riferimento principale d’inerzia e baricentrale vale:

 
(1,2) 296, 2784 0
IG = cm4
0 2679, 7578

 
(x ,yG ) 370, 7898 414, 7826
IG G = cm4
414, 7826 2605, 2463

Salvatore Trotta (Università degli Studi di Napoli - Federico II) Esercizio geometria delle aree