Sei sulla pagina 1di 65

movimento per

l'alfabetizzazione
informatica

creazione e - learning
della società
moderna
ITdesk.info –
progetto di educazione
informatica con accesso libero
- Manuale per l'alfabetizzazione
diritti informatica
umani e - inclusion
all'istruzione
e
all'informazione
accesso
libero

Linux Lite 1.0.2 – Uso di base del computer e


gestione dei file

Autrice: Melani Max


Originale:

Autrice:
Gorana Čelebić
Titolo principale:
ITdesk.info – progetto dell'educazione informatica con accesso libero – Manuale per l'alfabetizzazione
informatica
Sottotitolo:
Uso di base del computer e gestione dei file – Windows 7, manuale
ISBN:
978-953-56758-1-5
Editore:
Otvoreno društvo za razmjenu ideja (ODRAZI), Zagreb
Recensione tecnica:
EdukaCentar, ustanova za obrazovanje, Zagreb
Lettrice
Ema Čišić
Luogo e anno di pubblicazione:
Zagreb, 2011.

Adeguamento per il sistema operativo Linux Lite:

Autrice:
Melani Max
Titolo principale:
ITdesk.info – progetto dell'educazione informatica con accesso libero
Sottotitolo:
Linux Lite 1.0.2 – Uso di base del computer e gestione dei file, manuale
Traduzione:
Iva Peršić
Lettura di verifica:
Chiara Vero
Editore:
Otvoreno društvo za razmjenu ideja (ODRAZI), Zagreb
Luogo e anno di pubblicazione:
Zagreb, 2013.
Diritto d'autore:
Copiate, stampate e distribuite liberamente tutta o una parte della presente pubblicazione,
anche allo scopo di formazione organizzata nelle istituzioni di istruzione sia pubbliche che
private, ma esclusivamente a scopi non commerciali (quindi senza esigere pagamenti dagli
utenti finali per l'uso della pubblicazione) e indicando la fonte (fonte: www.ITdesk.info –
progetto dell'educazione informatica con accesso libero). Non è permesso creare opere
derivate senza la precedente autorizzazione del titolare dei diritti d'autore (associazione
Otvoreno društvo za razmjenu ideja - ODRAZI).

Contatto per la richiesta dell'autorizzazione: info@ITdesk.info.


PREFAZIONE

La società di oggi è contrassegnata da una rapida crescita e sviluppo delle


tecnologie dell'informazione (IT), il che ha come risultato una grande dipendenza
della società, nel senso più ampio del termine, dalle conoscenze e competenze
che si hanno nell'area dell'IT. E nonostante questa dipendenza cresca di giorno in
giorno, il diritto umano all'istruzione e all'informazione non è stato esteso anche
all'area dell'IT. Si sono verificati dei problemi che influenzano la società
nell'insieme, che creano barriere e allontanano le persone dalla ragione principale
e dalla motivazione al miglioramento, dalle opportunità. Oggi, essere analfabeti
informatici significa non essere in grado di partecipare alla società moderna, non
avere opportunità. Nonostante la riconosciuta indispensabilità e utilità
dell'alfabetismo informatico inclusivo da parte della Commissione Europea,
dell'UNESCO, dell'OCSE e delle altre istituzioni rilevanti, esistono ancora gruppi di
persone che hanno difficoltà nell'accedere all'istruzione informatica di base (ad
es. persone con invalidità, con difficoltà nell'apprendimento, lavoratori/trici
migranti, disoccupati, persone che abitano in zone remote senza accesso ad
un'educazione informatica).

Questo manuale, insieme agli altri materiali pubblicati sul sito ITdesk.info,
rappresentano il nostro contributo alla realizzazione e promozione del diritto
umano all'istruzione e all'informazione nell'area dell'IT. Speriamo che questo tipo
ti formazione La aiuterà nell'acquisizione delle competenze informatiche di base e
con tale speranza Le auguriamo di imparare il più possibile e in questo modo di
diventare un membro attivo della società informatica moderna.

Sinceramente Suoi,

il team di ITdesk.info EdukaCentar, ustanova za


obrazovanje, Zagabria

i
SOMMARI

SISTEMA OPERATIVO - OS ..................................................................................................................4


1.1 OPERAZIONI DI BASE ............................................................................................................4
Accensione del computer ............................................................................................................4
Pannello ......................................................................................................................................4
Menu principale Menu ................................................................................................................7
Procedura corretta per lo spegnimento e il riavvio del computer ................................................8
Spegnimento del computer e delle applicazioni che non rispondono ...........................................9
Utilizzo della funzione di aiuto e supporto ................................................................................. 10
1.2 NOZIONI DI BASE SULLE INFORMAZIONI DI SISTEMA E IMPOSTAZIONI DEL SISTEMA
OPERATIVO ................................................................................................................................... 12
Informazioni di sistema ............................................................................................................. 12
Aree di lavoro............................................................................................................................ 13
Il volume degli altoparlanti ........................................................................................................ 14
Data e ora ................................................................................................................................. 15
Sfondo del desktop ................................................................................................................... 15
Salvaschermo ............................................................................................................................ 17
Risoluzione................................................................................................................................ 18
Selezionare e aggiungere la lingua della tastiera ........................................................................ 19
Gestione dei programmi............................................................................................................ 21
1.3 ICONE ................................................................................................................................ 25
Selezionare, spostare e aprire le icone ...................................................................................... 25
Uso delle icone di collegamento ................................................................................................ 26
Scorciatoie dalla tastiera ........................................................................................................... 27
1.4 USO DI BASE DELLE FINESTRE ............................................................................................. 29
Identificare le diverse parti della finestra................................................................................... 29
Finestra di dialogo ..................................................................................................................... 30
Spostare le finestre ................................................................................................................... 30
Cambiare le dimensioni delle finestre........................................................................................ 31
Spostarsi tra più finestre aperte ................................................................................................ 31

GESTIONE DEI FILE ............................................................................................................................32


1.5 CONCETTI FONDAMENTALI ................................................................................................ 32
Avviare il gestore dei file ........................................................................................................... 32

ii
Esplorare i dispositivi di memorizzazione................................................................................... 35
Creare collegamenti .................................................................................................................. 37
Visualizzare all'interno del sistema operativo i dispositivi per la memorizzazione dei dati, le
cartelle, i file in una struttura gerarchica ................................................................................... 39
1.6 FILE E CARTELLE ................................................................................................................. 41
Aprire la finestra per la visualizzazione delle proprietà della cartella ......................................... 41
Impostare il tipo di visualizzazione dei dispositivi e delle cartelle ............................................... 41
Creare cartelle e sottocartelle ................................................................................................... 41
1.7 GESTIONE DEI FILE ............................................................................................................. 42
Text Editor ................................................................................................................................ 43
Selezionare lo stato del file........................................................................................................ 44
Ordinare i file in una cartella ..................................................................................................... 45
Buoni esempi nell'attribuzione dei nomi a cartelle e file ............................................................ 47
Modificare il nome – Rinominare file e cartelle ......................................................................... 47
1.8 OPERAZIONI CON I FILE E LE CARTELLE ............................................................................... 47
1.9 ESPLORARE I DISPOSITIVI DI MEMORIZZAZIONE DEI DATI ................................................... 49
UTILITÀ .............................................................................................................................................52
1.10 USO DEL PROGRAMMA PER LA COMPRESSIONE DEI FILE............................................... 52
1.11 I VIRUS E I PROGRAMMI ANTIVIRUS .............................................................................. 56
GESTIONE DELLE STAMPANTI E DELLE STAMPE ................................................................................58
1.12 SCEGLIERE UNA STAMPANTE DALL'ELENCO DI QUELLE INSTALLATE .............................. 58
Installare/aggiungere una nuova stampante sul computer ........................................................ 59
Stampare un file di testo a partire da un'applicazione per l'elaborazione testi ........................... 59
1.13 PROGRAMMA PER LA GESTIONE DELLE STAMPE ........................................................... 60
TERMINI E CONDIZIONI D'USO .........................................................................................................62

3
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

SISTEMA OPERATIVO - OS

.1 OPERAZIONI DI BASE

Accensione del computer

 Il computer si accende premendo il tasto che si trova sul case


 Occorre inserire il Nome utente (Username) e la Password. Al primo avvio del
sistema operativo Linux Lite 1.0.2 occorre inserire nome utente root e premere il
tasto Invio (Enter) per la password. L'utente root ha tutti i diritti amministrativi e può
modificare il sistema operativo, eseguire aggiornamenti e simili.

Al termine di queste azioni, viene aperto il Desktop del computer. Sul desktop si trovano:

 l'elenco dei dischi rigidi disponibili e degli USB collegati,


 la funzione Aiuto e supporto (Help & Support) e
 la barra degli strumenti Pannello (Panel).

Fig. 1 – Il desktop del computer

Pannello

Il Pannello (Panel) è la barra degli strumenti. Gli strumenti possono essere rimossi dal e
aggiunti al pannello.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 4/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 2 - Pannello

Sul Pannello (Panel) si trovano:

 il tasto Menu - per l'accesso al menu principale contenente i comandi,

 il tasto Firefox Web Browser - per l'accesso al web browser,

 il tasto Cartella Home (Home Folder) - finestra per la gestione dei file e la
visualizzazione dei file iniziali dell'Utente (User)

 il tasto Terminale (Terminal) - per l'inserimento dei comandi dalla tastiera,

 le icone delle finestre aperte all'interno di una determinata Area di lavoro


(Workspace),

 la visualizzazione di tutte le Aree di lavoro (Workspaces) ,

 il tasto Master (Master) dell'audio – per la visualizzazione della barra verticale per
l'impostazione del volume degli altoparlanti,

 il tasto Informazioni connessione (Connected to) - per l'apertura della finestra di


dialogo Connessioni di rete attive (Wired Network Manager) contenente proprietà e
impostazioni della rete

 il tasto - per la visualizzazione del menu a tendina con il calendario e le


impostazioni dell'ora e/o data attuale. Il menu a tendina si chiude premendo
nuovamente il tasto .

Si può aggiungere una nuova icona al Pannello (Panel) nel modo seguente:

 premendo e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse sull'icona che si vuole
copiare,

 posizionandosi nell'area desiderata sul pannello (nella parte sinistra o destra) e

 rilasciando il tasto sinistro del mouse.

Si può rimuovere un'icona dal Pannello (Panel) nel modo seguente:

 premendo il tasto destro del mouse sull'icona che si vuole rimuovere,

 scegliendo dal menu contestuale il comando Rimuovi (Remove) e

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 5/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

 confermando il comando nella finestra di dialogo Sei sicuro di voler rimuovere questo
elemento (Are you sure that you want to remove ''Launcher'') premendo il tasto
Rimuovi (Remove).

Le dimensioni del pannello possono essere modificate selezionando nel menu principale
Menu il comando Impostazioni (Settings) e nel menu che in questo modo si apre il comando
Pannello (Panel). Viene aperta la finestra di dialogo Pannello (Panel) nella cui scheda :

 Visualizzazione (Display) si può selezionare:

o l'orientamento del pannello - Verticale (Vertical) o Orizzontale (Horizontal) e

o l'impostazione delle dimensioni del pannello - Dimensione (Size) delle icone


visualizzate e la Lunghezza (Length) del pannello

 Aspetto (Appearance) modifica il colore dello sfondo del pannello

 Elementi (Items) per aggiungere e rimuovere elementi del pannello (ad es. Data e ora,
Web browser, ecc.) oppure modificare l'ordine degli elementi nel pannello utilizzando i
tasti nella parte destra della finestra di dialogo

Fig. 3 –Finestra di dialogo Pannello

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 6/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Menu principale Menu

Il menu principale Menu è il punto di partenza del sistema. Esso permette di accedere ai
programmi, configurare il computer, accedere alla funzione Aiuto e supporto (Help &
Support), disconnettere l'utente, riavviare o spegnere il computer…

Fig. 4 – Menu principale Menu

Per aggiungere comandi al menu principale Menu occorre selezionare dal menu principale
Menu il comando Impostazioni (Settings) e dal menu che in questo modo si apre il comando
Menu principale (Main Menu). Verrà aperta la finestra di dialogo Menu principale (Main
Menu) in cui si possono aggiungere e rimuovere i comandi desiderati. Nella parte sinistra della
finestra di dialogo si trova l'elenco di tutti i Menu (Menus), nella parte centrale della finestra
di dialogo c'è l'elenco delle Voci (Items) disponibili per il menu selezionato, e nella parte
destra della finestra di dialogo vi sono i tasti con cui è possibile:

 Aggiungere un Nuovo menu (New Menu), oppure

 Aggiungere una Nuova voce (New Item) al menu esistente, oppure

 Inserire un Nuovo separatore (New Separator) delle voci, oppure

 Stabilire l'ordine di visualizzazione delle voci tramite il tasto Sposta in alto (Move Up) e
Sposta in basso (Move Down), oppure

 Impostare le Proprietà (Properties) e

 Cancellare le voci - Elimina (Delete) - Chiudi (Close).

Per la visualizzazione di un comando inattivo occorre:

 trovare tra le Voci (Items) il comando inattivo e

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 7/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

 con il tasto sinistro del mouse cliccare sul quadratino vuoto accanto all'icona nella
colonna Mostra (Show) e

 confermare l'attivazione del comando premendo il tasto

Per nascondere un comando occorre togliere il segno di spunta dal quadratino accanto al
nome del comando nella colonna Mostra (Show).

Fig. 5 - Finestra di dialogo Menu principale (Main Menu)

La finestra di dialogo viene chiusa cliccando sul tasto Chiudi (Close) , mentre le

operazioni vengono annullate con il tasto Ripristina (Revert) il quale attiva le


impostazioni originali.

La procedura corretta per lo spegnimento e il riavvio del computer

Il computer viene spento o riavviato attraverso il menu principale Menu. Dal menu principale
Menu occorre selezionare il comando Disconnetti (Log Out). In questo modo verrà aperta la
finestra di dialogo Disconnetti utente (Log out user). Selezionando il comando

 Disconnetti (Log Out) l'utente viene disconnesso


 Riavvia (Restart) il computer viene spento e riavviato
 Spegni (Shut Down) il computer si spegne
 Sospendi (Suspend) tutte le operazione vengono interrotte e salvate per la successiva
accensione del computer, e il computer si spegne.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 8/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 6 - Finestra di dialogo Disconnetti utente (Log out user)

Spegnimento del computer e delle applicazioni che non rispondono

Spegnimento del computer che non risponde

Il tasto Reset sul case del computer si utilizza se il computer non risponde ai comandi dati (“si
blocca”). Esso si trova solitamente sotto al tasto per l'accensione del computer. Quando viene
premuto, il computer si riavvia.

Se sul case non c'è il tasto Reset, occorre tenere premuto il tasto del case del computer
per un paio di secondi. Quando il tasto viene rilasciato, il computer si spegne.

Spegnimento delle applicazioni che non reagiscono ai comandi (“non rispondono”, not
responding)

Se un'applicazione si blocca e smette di reagire ai comandi, nella maggior parte dei casi la
situazione viene risolta chiamando in causa il comando Task Manager.

Dal menu principale Menu si seleziona il comando Accessori (Accesories) e dal menu che così
facendo si apre, il comando Task Manager. Viene quindi aperta la finestra di dialogo Task
Manager in cui occorre trovare l'applicazione “bloccata”. Cliccando con il tasto destro del
mouse sull'applicazione “bloccata” si apre il menu contestuale con cui si possono eseguire le
seguenti azioni:

 Ferma (Stop) – il processo si interrompe immediatamente, ma può essere fatto


proseguire in seguito,
 Uccidi (Kill) – il processo si interrompe immediatamente
 Termina (Terminate) – il processo si interrompe gradualmente oppure
 Cambia priorità (Priority) – viene data maggiore/minore priorità ad altri processi.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 9/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 7 – Finestra di dialogo Task Manager

La finestra di dialogo Task Manager viene chiusa cliccando sull'icona Esci (Quit) .

Utilizzo della funzione di aiuto e supporto

La funzione Aiuto e supporto (Help & Support) viene attivata con un doppio clic sull'icona

Aiuto e supporto (Help & Support) presente sul Desktop. In questo modo viene
aperta la finestra Linux Lite aiuto e supporto (Linux Lite Help & Support) nella cui casella di
ricerca vengono digitati i concetti per poter essere ricercati.

Premendo il tasto F1 mentre ci si trova in una finestra attiva di un programma (ad es.
LibreOffice Writer) viene aperta la funzione di Aiuto inerente a quel determinato programma.

Un'altra modalità di accesso alla funzione Aiuto e supporto (Help & Support) sfrutta il menu
principale Menu.

Per il computer collegato in rete, la funzione Aiuto e supporto (Help & Support) ricerca i
concetti tramite il motore di ricerca Google. Se il computer non è collegato in rete, possono
essere ricercati soltanto concetti visualizzati nelle schede della finestra Linux Lite aiuto e
supporto (Linux Lite Help & Support).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 10/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 8 . Finestra di dialogo Aiuto e supporto (Help & Support)

La funzione Aiuto e supporto (Help & Support) è in grado di fornire risposte alle domande di
base inerenti al sistema operativo. Si consiglia comunque agli utenti dei sistemi operativi
realizzati sulla piattaforma Linux di utilizzare i forum rivolti agli utenti Linux. Si raccomanda ai
principianti di visitare il forum in italiano: http://forum.ubuntu-it.org/

Fig. 9 – Forum in lingua italiana

oppure il forum in inglese: http://www.linuxforums.org/forum/forum.php.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 11/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

.2 NOZIONI DI BASE SULLE INFORMAZIONI DI SISTEMA E IMPOSTAZIONI DEL


SISTEMA OPERATIVO

Informazioni di sistema

La finestra di dialogo contenente le informazioni di sistema viene aperta selezionando dal


menu principale Menu il comando Sistema (System) e, dalla finestra che in questo modo
viene aperta, il comando Informazioni di sistema (System Information). Viene aperta quindi
la finestra di dialogo Informazioni di sistema (System Information) in cui si trovano le
informazioni inerenti al sistema operativo installato sul computer e le informazioni di base sul
computer (il tipo di processore, la memoria installata ecc.).

Selezionando una delle voci dal riquadro di sinistra: Computer, Dispositivi (Devices) installati,
Rete (Network) o Benchmarks, nel riquadro di destra vengono visualizzate le informazioni
dettagliate sulla voce selezionata.

Fig. 10 - Finestra di dialogo Informazioni di sistema (System Information)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 12/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Le Informazioni di sistema (System Information) possono essere copiate negli appunti –


Copia negli appunti (Copy to Clipboard) – e successivamente incollate – Incolla (Paste) – ad
esempio nello strumento per l'elaborazione testi LibreOffice Writer oppure si può generare il
rapporto – Genera rapporto (Generate Report) – con tutte le informazioni di sistema.

Aree di lavoro

Le aree di lavoro sono in realtà delle scrivanie virtuali – Desktop . Le icone delle Aree di
lavoro (Workspaces) si trovano nella parte destra del Pannello. All'interno di ogni area di
lavoro è visualizzata l'icona e la posizione delle finestre attualmente attive. L'Area di lavoro
(Workspace) attiva ha lo sfondo azzurro, mentre quella inattiva ha lo sfondo grigio. L'area di
lavoro viene attivata cliccando con il tasto sinistro del mouse sull'icona dell'area di lavoro.

Quando si clicca con il tasto destro del mouse sull'icona dell'area di lavoro, viene aperta la
finestra di dialogo contenente le caratteristiche tecniche di base riguardanti il desktop – il tipo
di desktop che viene utilizzato (ad es. xfce, gnome, kde, ecc.), i riconoscimenti,
l'autorizzazione ecc.

Fig. 11 - Finestra di dialogo con i dati riguardanti l'area di lavoro

Tenendo premuto il tasto destro del mouse sull'area di lavoro, vi appare il menu contestuale
con i seguenti comandi:

 Proprietà (Properties) – per le impostazioni dell'area di lavoro e il passaggio ad


un'altra area di lavoro

 Sposta (Move) – per lo spostamento dell'area di lavoro

 Impostazioni area di lavoro (Workspace Settings) – viene aperta la finestra di dialogo


Aree di lavoro (Workspaces) in cui è possibile definire il numero delle aree di lavoro e i
margini dell'area di lavoro.

 Elimina (Remove) – per la rimozione dell'Area di lavoro (Workspace)

 Pannello (Panel) – permette di aggiungere nuove voci – Aggiungi una voce (Add New
Items), disconnettere l'utente – Disconnetti (Log Out) e modificare le impostazioni del
pannello.
ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-
Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 13/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Quando viene rilasciato il tasto destro del mouse dall'opzione desiderata, si apre la finestra di
dialogo contenente le caratteristiche dell'opzione selezionata.

La finestra di dialogo Aree di lavoro (Workspaces) può essere richiamata anche dal menu
principale Menu selezionando il comando Impostazioni (Settings) e, dal menu che appare, il
comando Aree di lavoro (Workspaces).

Fig. 12 - Finestra di dialogo Aree di lavoro ( Workspaces)

Il volume degli altoparlanti

Per regolare il volume degli altoparlanti occorre selezionare con il tasto sinistro del mouse
l'icona Master presente nell'angolo destro del Pannello. Appaiono quindi le barre di
scorrimento verticale ed orizzontale. Muovendo la barra verticale sul Pannello oppure la barra
orizzontale nell'angolo superiore destro del Desktop viene regolato il volume degli
altoparlanti.

Fig. 13 - Regolare il volume degli altoparlanti – barre di scorrimento verticale ed orizzontale

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 14/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Data e ora

Per modificare la data e l'ora occorre cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona del
tempo visualizzata nell'angolo destro del Pannello e selezionare dal menu
contestuale il comando Proprietà (Properties). In questo modo si apre la finestra di dialogo
Proprietà Data e ora (Datetime properties) in cui è possibile modificare:

 Layout – se verrà visualizzata prima la data e poi l'ora, prima l'ora e poi la data,
soltanto l'ora o soltanto la data,

 Formato (Format) – la modalità di visualizzazione della Data (Date) e dell'Ora (Time), e

 Carattere (Font) – la grandezza dei caratteri della Data (Date) e dell'Ora (Time).

Fig. 14 - Finestra di dialogo Data e ora

Sfondo del desktop

L'aspetto dello Sfondo del desktop (Desktop Backround) può essere modificato
posizionandovisi sopra e cliccandovi con il tasto destro del mouse, quindi selezionando dal
menu contestuale il comando Impostazioni del desktop (Desktop Settings).

Nella finestra di dialogo Desktop, nella scheda Sfondo (Background), occorre selezionare una
delle immagini proposte oppure cliccare sul tasto Aggiungi immagine alla lista (Add an image

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 15/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

to the list) . Viene quindi aperta la finestra di dialogo Aggiungi immagine (Add Image
File(s)) tramite la quale occorre trovare un'immagine salvata nel computer e aggiungerla

cliccando sul tasto Aggiungi (Add) .

Fig. 15 - Finestra di dialogo Desktop – scheda Sfondo (Background)

È possibile inoltre scegliere il tipo di visualizzazione:

 Immagine singola (Single image) – un'immagine sarà lo sfondo del desktop


 Lista di immagini (Image list) – immagini della lista a cui è possibile aggiungerne altre
 Nessuna (None) – lo sfondo sarà vuoto

È possibile regolare:

 la Luminosità (Brightness) dello sfondo oppure


 la Saturazione (Saturation) del colore dello sfondo – vi vengono accentuate le tonalità
calde o fredde.

Si esce dalla finestra di dialogo Desktop cliccando sul tasto Chiudi (Close) .

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 16/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Salvaschermo

Per regolare il Salvaschermo (Screensaver) occorre selezionare dal menu principale Menu il
comando Impostazioni (Settings) e dalla finestra che in questo modo si apre, il comando
Screensaver.

Fig. 16 - Finestra di dialogo Configurazione dello screensaver

Viene aperta la finestra di dialogo Configurazione dello screensaver (Screensaver


Preferences) nella cui scheda:

 Modalità di visualizzazione (Display Modes) occorre selezionare una delle opzioni


proposte cliccando sulla freccia rivolta verso il basso accanto alla casella Modalità
(Mode)

o Disabilitare lo screensaver (Disable Screensaver)


o Pulisci solo lo schermo (Black Screen Only)
o Un solo screensaver (Only One Screen Saver)
o Screensaver casuali (Random Screen Saver)

Trascinando verso il basso la barra di scorrimento presente sotto l'elenco dei


salvaschermo e selezionando uno dei salvaschermo proposti, è possibile vedere nella
parte destra della finestra di dialogo il salvaschermo selezionato. In questo modo
possono essere visualizzati più salvaschermo di fila. Premendo il tasto Invio (Enter)
sulla tastiera viene visualizzata l'Anteprima (Preview), premendo invece qualsiasi tasto
della tastiera o del mouse si esce dall'Anteprima (Preview).

È possibile visualizzare l'Anteprima (Preview) del Salvaschermo (Screensaver)


selezionato cliccando sul tasto Anteprima (Preview) presente nella parte destra della

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 17/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

finestra di dialogo sotto al salvaschermo selezionato.

È possibile, inoltre, impostare dopo quanto tempo di inattività del computer verrà
avviato il Salvaschermo (Screensaver) e dopo quanto tempo verrà ripetuto il ciclo di
animazione.

 Avanzate (Advanced) è possibile:

o la Manipolazione delle immagini (Image Manipulation), oppure


o la Manipolazione del testo (Text Manipulation) – vi si digita il testo che verrà
visualizzato nel Salvaschermo (Screensaver), oppure
o selezionare Gestione dell'alimentazione del monitor (Display Power
Management) per potere, durante l'inattività:
 far entrare i processi in Standby dopo (Standby After) un certo numero
di minuti – i processi vengono interrotti e salvati, i documenti attivi non
vengono chiusi e il computer entra nello stato del minimo consumo
energetico,
 sospendere i processi – Sospendi dopo (Suspend After) un certo
numero di minuti – i processi vengono interrotti e salvati, i documenti
attivi non vengono chiusi e il computer si spegne, oppure
 spegnere il computer – Spegni dopo (Off After) un certo numero di
minuti – i processi vengono interrotti, i documenti attivi vengono chiusi
e il computer si spegne.
o impostare che durante l'accensione o lo spegnimento del salvaschermo i colori
vengano gradualmente sfumati – Sfumatura e mappa colori (Fading and
Colormaps).

Risoluzione

Il pixel (Pixel = picture element) è l'elemento base di cui è costituita l'immagine sullo schermo
del monitor. Il monitor in grado di visualizzare un maggior numero di punti ha un’immagine
migliore, ovvero di migliore qualità. Il grado di qualità dell'immagine del monitor viene
descritta con il termine definizione o risoluzione. Siccome lo schermo è di forma quadrata, la
definizione viene espressa con due numeri: il numero dei punti orizzontali e verticali (ad es.
800 x 600). Il monitor il cui schermo può visualizzare al massimo 800 x 600 punti, in realtà
visualizza al massimo 480 000 punti o pixel. I monitor odierni vengono prodotti con un'alta
definizione, ad es. anche fino a 2 560 x 2 048 pixel.

Per regolare la risoluzione occorre selezionare dal menu principale Menu il comando
Impostazioni (Settings) e dal menu che in questo modo si apre, il comando Impostazioni del
monitor (Monitor Settings).

Viene aperta la finestra di dialogo Visualizzazione (Display) in cui occorre cliccare sulla freccia
che punta in basso posta accanto alla casella Risoluzione (Resolution) e dal menu a tendina
ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-
Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 18/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

selezionare con il tasto sinistro del mouse il valore desiderato. È possibile selezionare anche
Rotazione (Rotation) oppure Riflessione (Reflection) dello schermo. La finestra di dialogo
viene chiusa premendo il tasto Chiudi (Close) . Oltre al concetto di definizione esiste
anche quello di dimensione dello schermo del monitor. La dimensione dello schermo del
monitor viene misurata dalla lunghezza della diagonale dello schermo solitamente espressa in
pollici (1 pollice = 25,4 mm).

Fig. 17 - Finestra di dialogo Visualizzazione (Display)

Selezionare e aggiungere la lingua della tastiera

Occorre regolare la lingua della tastiera affinché tutte le lettere e i caratteri presenti su di essa
possano essere visualizzati anche sullo schermo del computer.

Per modificare la lingua della tastiera occorre selezionare dal menu principale Menu il
comando Impostazioni (Settings) e dal menu che in questo modo si apre, il comando Tastiera
(Keyboard). Si apre quindi la finestra di dialogo Tastiera (Keyboard) nella cui scheda

Mappatura (Layout) occorre cliccare su Aggiungi (Add) . Viene aperta in questo


modo la finestra di dialogo Layout di tastiera (Keyboard layout selection) in cui occorre
trovare la lingua desiderata.

Solitamente basta che una lingua sia attivata per poter visualizzare tutti i caratteri
(specialmente à, è, é, ì, ò, ù) della tastiera.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 19/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 18 – Finestra di dialogo Tastiera (Keyboard)

Fig. 19 – Finestra di dialogo Layout di tastiera (Keyboard layout selection)

Se una delle lingue selezionate non è installata, occorre cliccare nel menu principale Menu il
comando Impostazioni (Settings) e nel menu che in questo modo si apre, il comando
Supporto lingue (Language Support). Verrà aperta quindi la finestra di dialogo Supporto
lingue (Language Support) da cui sarà possibile installare la lingua desiderata. Cliccando sul
tasto Installa / rimuovi lingue (Install / Remove Languages) si aprirà la finestra di dialogo
Lingue installate (Installed Languages) con la lista di tutte le lingue. Le lingue installate hanno
il segno di spunta nella parte destra della finestra di dialogo. Se la lingua cercata non è
installata, occorre mettere il segno di spunta sotto la colonna Installata (Installed) e cliccare il
tasto Applica modifiche (Apply Changes). In questo modo la lingua verrà automaticamente
scaricata da internet.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 20/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 20 – Finestra di dialogo Supporto lingue (Language Support)

Gestione dei programmi

Installare programmi

Non tutti i programmi vengono installati allo stesso modo. Alcuni possiedono file con
l'estensione exe che avvia l'installazione, mentre per installare altri occorre agire attraverso il
Terminale (Terminal). Per l'installazione da terminale occorre conoscere comandi da inserirvi
affinché il programma possa essere installato dopo che sia stato scaricato da internet .

Rimuovere programmi

Si seleziona dal menu principale Menu il comando Sistema (System) e dal menu che in questo
modo si apre, il comando Installa / rimuovi software (Install/Remove Software). Viene quindi
aperta la finestra di dialogo Gestore di pacchetti Synaptic (Synaptic Package Manager)
contenente l'elenco di tutti i programmi, sia installati che raccomandati.

Nel riquadro di sinistra si seleziona la visualizzazione dei programmi Installati (Installed). Nel
riquadro di destra si trova il programma desiderato che si vuole rimuovere. Se si clicca con il
tasto destro del mouse sul programma desiderato, viene visualizzato il menu contestuale in
cui si seleziona il comando Marca per la rimozione (Mark for Removal).

Dopo aver selezionato tutti i programmi che si desidera rimuovere, occorre cliccare il tasto
Applica (Apply) nella finestra di dialogo di base Gestore di pacchetti Synaptic (Synaptic
Package Manager).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 21/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig 21 – Finestra di dialogo Gestore di pacchetti Synaptic (Synaptic Package Manager)

Uso del tasto Stampa schermo da tastiera

Con il tasto Stampa schermo (Print Screen o PrntScr o Stamp) si apre la finestra di dialogo
Istantanea (Screenshot) in cui è possibile catturare l'immagine:

 dello Schermo intero (Entire screen),


 della Finestra attiva (Active window), oppure
 della regione selezionata – Seleziona una regione (Select a region).

È possibile inoltre selezionare Ritardo (Delay before capturing) prima della cattura della
schermata oppure l'opzione Includi il puntatore del mouse (Capture the mouse pointer)
nell'immagine. Il ritardo della cattura della schermata viene utilizzato solitamente quando si
vuole impostare lo schermo da catturare.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 22/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 22 - Finestra di dialogo Istantanea (Screenshot) – prima e dopo la cattura dell'immagine

Dopo che la schermata è stata acquisita viene aperta la finestra di dialogo Istantanea
(Screenshot) in cui è possibile eseguire le seguenti azioni:

 Salva (Save) l'immagine in un determinato file – viene aperta la finestra di dialogo


Salva come ... (Save screenshot as...) in cui si seleziona la posizione in cui l'immagine
verrà salvata, il nome e il tipo di immagine (per i file grafici si tratta di .png o .jpg), o

 Copia negli appunti (Copy to clipboard) e poi Incolla (Paste) ad es. nel programma per
l'elaborazione testi LibreOffice Writer, o

 Apri con (Open with) ad es. il programma per la gestione immagini GIMP, o

 invia a ZimageZ – Servizio di hosting immagini (Online image hosting service)


gratuito.

La finestra di dialogo Istantanea (Screenshot) può essere aperta anche selezionando nel menu
principale Menu il comando Accessori (Accessories) e dal menu che in questo modo si apre, il
comando Istantanea (Screenshot).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 23/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Se la funzione Istantanea (Screenshot) può essere avviata, ma l'immagine non può essere
salvata, occorre cancellare il file xfce4-screenshooter che si trova nella Cartella Home (Home
Folder) tra i file nascosti dell'Utente (User). I file nascosti vengono visualizzati se si seleziona
dal menu Visualizza (View) il comando Cartelle nascoste (Hidden Folders). A quel punto
verranno visualizzate tra le cartelle dell'utente anche quelle nascoste. Occorre aprire la
cartella .config e trovare la cartella .xfce4 da cui cancellare il file xfce4-screenshooter.

Cartella Home (Home Folder) → Utente (User) → Visualizza (View) e Cartelle nascoste
(Hidden Folders) → .config → .xfce4 → xfce4-screenshooter

~/.config/xfce4/xfce4-screenshooter

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 24/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

.3 ICONE

Le icone sono delle piccole immagini (pittogrammi) sullo schermo del computer che
rappresentano i vari programmi, cartelle, file.

 o Icona di collegamento dell'applicazione LibreOffice Calc –


programma per l'elaborazione dei fogli di calcolo

 o Icona di collegamento dell'applicazione LibreOffice Writer


– programma per l'elaborazione dei testi

 Icona di collegamento dell'applicazione LibreOffice Impress –


programma per la creazione delle presentazioni

 Icona Nuova cartella (New folder)


 Icona Cartella Home (Home Folder) – si apre il gestore dei file
 / Icona Cestino (Trash) – icona del cestino vuoto / pieno

Selezionare, spostare e aprire le icone

Un'icona viene selezionata cliccandoci sopra con il tasto sinistro del mouse.

Un gruppo di icone può essere selezionato in uno dei modi seguenti:

 Premere e tenere premuto il tasto sinistro del mouse in un area vuota del Desktop e
trascinare il cursore verso il gruppo di icone finché non vengano selezionate quelle
desiderate, quindi rilasciare il tasto del mouse.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 25/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 23 - Selezionare un gruppo di icone

 Selezionare icone contigue: Occorre dapprima selezionare un'icona, poi premere e


tenere premuto il tasto Shift, selezionare l'ultima icona della serie e infine rilasciare il
tasto Shift
 Selezionare icone non contigue: Occorre dapprima selezionare un'icona, poi premere e
tenere premuto il tasto Ctrl, selezionare le icone non in serie e infine rilasciare il tasto
Ctrl

Le icone possono essere spostate con il metodo Trascina e rilascia (Drag and drop) – occorre
selezionare l'icona e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse trascinare il cursore fino
all'area in cui si desidera spostare l'icona, quindi rilasciare il tasto del mouse.

Le aree in cui è possibile spostare l'icona vengono visualizzate mentre la si sta spostando. Se lo
si desidera, l'icona può essere posizionata nell'area (quadrato) proposta.

Fig. 24 - Visualizzazione dell'icona trascinata e l'area per la sua sistemazione

Le icone si possono aprire:

 cliccandoci sopra due volte velocemente con il tasto sinistro del mouse, oppure

 selezionando l'icona e premendo il tasto Invio (Enter)

Uso delle icone di collegamento

Un Collegamento (Shortcut) è un'icona riconoscibile dal simbolo a forma di una freccia


obliqua , che è collegata con un determinato file, una cartella o un programma. Il
Collegamento si utilizza solitamente per avviare un programma o un file frequentemente in
uso.

Qualsiasi programma installato sul computer può essere avviato attraverso il menu principale
Menu in cui occorre trovare e selezionare il programma desiderato. Ma, se un programma
ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-
Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 26/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

verrà usato spesso, risulta pratico creare un collegamento ad esso dal desktop. In questo
modo sarà possibile avviarlo velocemente con un doppio click sull'icona, senza dover ricorrere
al menu principale Menu.

Il Collegamento viene avviato cliccandoci sopra due volte velocemente con il tasto sinistro del
mouse.

Come creare i Collegamenti viene descritto nel capitolo 2.2.

Scorciatoie dalla tastiera

Per impostare scorciatoie dalla tastiera occorre selezionare dal menu principale Menu il
comando Impostazioni (Settings) e dal menu che in questo modo si apre, il comando Tastiera
(Keyboard). Viene aperta la finestra di dialogo Tastiera (Keyboard) nella cui scheda
Scorciatoie applicazione (Application Shortcuts) occorre cliccare sul tasto Aggiungi (Add).

Fig. 25 – Finestra di dialogo Tastiera (Keyboard) – scheda Scorciatoie applicazione

Viene aperta la finestra di dialogo Comando scorciatoia (Shortcut Command) – per la


selezione del comando a cui si vuole assegnare una scorciatoia. Cliccando il tasto Apri (Open)
viene aperta la finestra di dialogo Seleziona comando (Select command) in cui va trovato il
comando desiderato e quindi cliccato il tasto Apri (Open). Nella finestra di dialogo Comando
scorciatoia (Shortcut Command) si conferma il comando selezionato cliccando sul tasto OK.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 27/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 26 – Finestra di dialogo Comando scorciatoia (Shortcut Command)

Viene aperta a questo punto la finestra di dialogo Scorciatoia del comando (Command
Shortcut) – per la selezione della scorciatoia con cui il comando verrà eseguito. Vi occorre
premere la combinazione di tasti desiderata. Quando i tasti della tastiera vengono rilasciati, la
finestra di dialogo Scorciatoia del comando (Command Shortcut) si chiuderà.

Il comando con la scorciatoia assegnatagli verrà visualizzato nell'elenco dei comandi presente
nella finestra di dialogo Tastiera (Keyboard) nella scheda Scorciatoie applicazione
(Application Shortcuts)

Fig. 27 – Finestra di dialogo Scorciatoia del comando (Command Shortcut)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 28/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

.4 USO DI BASE DELLE FINESTRE

È possibile avere più finestre aperte e soltanto una attiva:

 la finestra attiva ha il contorno evidenziato, mentre il contorno di quella inattiva è


visualizzato in grigio
 una finestra aperta diventa attiva quando si clicca su di essa con il tasto sinistro del
mouse
 una finestra diventa attiva anche se si clicca con il tasto sinistro del mouse sulla sua
icona presente nel Pannello (Panel).

Identificare le diverse parti della fines tra

Le principali parti di una finestra sono le seguenti: barra del titolo, barra dei menu, barra degli
strumenti, barra di stato e barre di scorrimento.

Barra del titolo Barra dei menu

Barra degli
strumenti

Barra di
scorrimento

Barra di stato

Fig. 28 - Parti della finestra

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 29/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Finestra di dialogo

La finestra di dialogo è un particolare tipo di finestra che si pare con l'uso di alcuni strumenti e
offre una scelta di possibilità per il completamento di un'operazione invocata. La scelta
effettuata viene confermata cliccando sul tasto Chiudi (Close) . A differenza delle
finestre standard, le dimensioni delle finestre di dialogo sono invariabili.

Fig. 29 - Esempio di una finestra di dialogo

I pulsanti di controllo si trovano nell'angolo destro della barra del titolo della finestra:

Il tasto per nascondere la finestra dietro alla barra del titolo – la barra del titolo rimane
nella posizione di partenza

Il tasto per calare la finestra sul Pannello (Panel)

Il tasto per ingrandire la finestra su tutta l'area del Desktop

Il tasto per chiudere il programma e rimuovere la finestra dal Desktop

Spostare le finestre

Le finestre possono essere spostate usando il metodo Trascina e rilascia (Drag and Drop),
premendo e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse sulla barra del titolo e trascinando il
cursore fino all'area in cui si vuole spostare la finestra, quindi rilasciando il tasto del
mouse.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 30/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Cambiare le dimensioni delle finestre

Occorre posizionarsi con il mouse sul bordo della finestra e, quando il cursore assume la forma
, premere e tenere premuto il tasto sinistro del mouse, quindi usando il metodo Trascina e
rilascia (Drag and Drop), ridurre o aumentare le dimensioni fino a quelle desiderate.

Spostarsi tra più finestre aperte

Ci si può spostare tra più finestre aperte:

 cliccando con il tasto sinistro del mouse nell'area della finestra inattiva
desiderata – questo metodo è possibile soltanto se le finestre sono almeno
parzialmente visibili sul Desktop
 cliccando con il tasto sinistro del mouse sull'icona della finestra desiderata
presente nel Pannello (Panel) – in questo modo la finestra scelta appare sopra tutte le
altre e diventa attiva
 mediante la combinazione dei tasti Alt + Tab viene visualizzato un riquadro che
riporta le finestre aperte. Tenendo premuto il tasto Alt e premendo il tasto Tab ci si
può spostare tra le finestre aperte. Quando ci si posiziona sulla finestra desiderata, si
rilascia il tasto Alt.

Fig. 30 - Spostarsi tra le finestre aperte – mediante i tasti Alt + Tab

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 31/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

GESTIONE DEI FILE

.5 CONCETTI FONDAMENTAL I

Il File è un insieme di dati digitali codificati nella memoria come un'unità logica. Ogni file è
caratterizzato dai suoi inizio e fine, dalla dimensione e dal nome. Per migliorarne la visibilità
(facilitarne la gestione) i file vengono sistemati in Cartelle (Folders).

Avviare il gestore dei file

Nel sistema operativo Linux Lite i file possono essere gestiti tramite:

 Cartella Home (Home Folder) – variante semplice dell'applicazione per la gestione dei
file, oppure
 File Manager – applicazione Thunar per la gestione dei file.

La visualizzazione della finestra del gestore dei file può essere regolata attraverso i menu di
ogni singolo menu. Della finestra si può modificare:

 la visualizzazione del percorso Path

 la visualizzazione del Riquadro laterale (Side pane)

CARTELLA HOME

È possibile avviare il gestore dei file tramite la Cartella Home (Home Folder) in diverse
maniere:

 cliccando sull'icona Cartella Home (Home Folder) presente nel Pannello (Panel),
 avviando il collegamento che solitamente si trova sul Desktop del computer, oppure
 attraverso il menu principale Menu selezionando il comando Accessori (Accessories) e
dal menu che in questo modo si apre, il comando Cartella Home (Home Folder)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 32/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig 31 - Finestra Cartella Home (Home Folder) – root

Nel gestore dei file la Cartella Home (Home Folder) ha l'icona e il nome uguale al nome
utente. In questo caso l'utente è root quindi questo è anche il nome della cartella. I file
dell'utente sono i seguenti:

 Cartella Desktop – per la visualizzazione delle cartelle e dei file presenti sul desktop.
Questa cartella può essere aperta cliccando sul Desktop con il tasto destro del mouse
e selezionando dal menu contestuale il comando Apri in una nuova finestra (Open in
New Window)
 Cartella Documenti (Documents) – viene utilizzata per organizzare e salvare
documenti (file di testo, cartelle di lavoro, presentazioni…)
 Cartella Scaricati (Downloads) – viene utilizzata per salvare documenti e programmi
scaricati da internet
 Cartella Musica (Music) – viene utilizzata per organizzare e salvare musica
 Cartella Immagini (Pictures) – viene utilizzata per organizzare e salvare immagini
 Cartella Pubblici (Public) – viene utilizzata per salvare documenti e programmi visibili
ad altri utenti collegati in rete (ad es. nelle aziende i computer sono spesso collegati ad
una rete locale)
 Cartella Modelli (Templates) – viene utilizzata per organizzare e salvare template
 Cartella Video (Videos) – viene utilizzata per organizzare e salvare materiali video

Creare una nuova cartella nella cartella Musica (Music):

 Occorre aprire la Cartella Home (Home Folder) cliccando sull'icona Cartella Home
(Home Folder) presente nel Pannello (Panel).
 Nella finestra di dialogo del gestore dei file occorre aprire la cartella Musica (Music).
 Nella cartella Musica (Music) occorre o premere la combinazione di tasti Shift+Crtl+N
oppure dal menu File selezionare il comando Crea nuovo (Create New) e poi Cartella
ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-
Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 33/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

(Folder).
 Nella finestra di dialogo Crea nuovo... (Create New...) occorre dare il nome alla
cartella e salvare in essa file, sottocartelle, programmi. La finestra di dialogo viene
chiusa cliccando sul tasto OK.

Fig. 32 – Finestra di dialogo Crea nuovo (Create New) per l'inserimento del nome del file

FILE MANAGER

Il gestore del file, File Manager, può essere avviato in diversi modi:

 cliccando sull'icona Apri cartella con Thunar (Open Folder with Thunar) presente sul
Pannello (Panel), oppure

 aprendo il collegamento che si trova solitamente sul Desktop del computer .

Fig. 33 File Manager

Se l'icona Apri cartella con Thunar (Open Folder with Thunar) non si trova sul Pannello

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 34/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

(Panel), sul Desktop o nel menu principale Menu, occorre aggiungerla.

Il comando si può aggiungere al menu principale Menu selezionando in esso il comando


Impostazioni (Settings) e dal menu che in questo modo si apre, il comando Menu principale
(Main Menu). Nella finestra di dialogo Menu principale (Main Menu) si trova il comando Apri
cartella con Thunar (Open Folder with Thunar) e con il tasto sinistro del mouse si clicca sul
quadratino vuoto accanto all'icona per aggiungerla al menu principale. La finestra di dialogo
viene chiusa cliccando sul tasto Chiudi (Close).

Esplorare i dispositivi di memorizzazione

Gestione dei file e cartelle con il File Manager

I File Manager si utilizzano per la visualizzazione gerarchica delle cartelle e dei file all'interno
del dispositivo per la memorizzazione dei dati.

Fig. 34 - Finestra File Manager e Cartella Home (Home Folder)

Le parti principali della finestra del gestore dei file sono le seguenti:

 Barra dei menu (Menu bar) – visualizzazione dei menu disponibili


 Barra di percorso (Path bar) – informazione sulla posizione in cui ci si trova in quel
momento. Ogni file/cartella ha il suo Percorso (Path) – indirizzo della posizione in cui si
trova.

Nel File Manager si seleziona dal menu Visualizzazione (View) il comando Selettore di
percorsi (Location Selector) e la visualizzazione della barra degli strumenti desiderata:
In stile barra degli indirizzi (Pathbar Style) oppure In stile barra degli strumenti
(Toolbar Style).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 35/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 35 –Barra degli indirizzi – Pathbar e Barra degli strumenti – Toolbar

Accanto alla barra degli indirizzi, a seconda del gestore dei file, si trovano i tasti per:

o visualizzare il livello di autorizzazione dell'utente (ad es. You are in super


user mode)
o aprire una Nuova scheda (New Tab)
o spostarsi tra le cartelle

o ritornare alla Cartella Home (Home Folder)

 Riquadro laterale (Side Pane) – per la visualizzazione delle cartelle principali, delle
unità disco e porte USB disponibili e dei collegamenti dell'utente. Se si clicca con il
tasto sinistro del mouse su una cartella, nella parte destra della finestra verrà
visualizzato il contenuto di quella cartella.
 Area principale (Main area) – vi viene visualizzato il contenuto delle cartelle, delle
unità disco o delle porte USB selezionati nel Riquadro laterale (Side Pane). Le cartelle
nella parte destra della finestra vengono aperte con un doppio click del tasto sinistro
del mouse.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 36/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Pulsanti di Barra degli Pulsanti di


strumenti
navigazione controllo

Barra degli
indirizzi

Riquadro
laterale Barra di
stato

Fig. 36 File Manager – visualizzazione dei dettagli della finestra

Creare collegamenti

Il collegamento di una cartella viene creato nel File Manager tenendo premuto il tasto destro
del mouse sulla cartella, selezionando dal menu contestuale con il tasto destro del mouse
Invia a (Send To) e:

 Riquadro laterale (Side Pane) – all'interno della finestra di dialogo File Manager viene
visualizzato nella parte sinistra il collegamento con la cartella originale,

 Desktop - viene visualizzato il collegamento con la cartella originale sul desktop,

 un'altra posizione per il collegamento nel Disco rigido (Hard drive), Destinatario (Mail
Recipent) ecc.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 37/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 37 – Creare collegamenti

Se ad es. si vuole creare sul Desktop il collegamento alla cartella Musica (Music), è possibile
farlo anche nella maniera seguente:

1. cliccando con il tasto destro del mouse sul Desktop e selezionando dal menu
contestuale il comando Apri in una nuova finestra (Open in New Window)
2. nella finestra di dialogo Desktop si selezionano dal riquadro laterale le cartelle
dell'Utente (User) e si clicca con il tasto destro del mouse sulla cartella Musica (Music)
3. nel menu contestuale si seleziona il comando Invia a (Send to)
4. dal menu che in questo modo si apre, si seleziona Desktop (crea collegamento)
(Desktop (Create Link)).

Fig. 38 - Creare il collegamento con la cartella Musica (Music)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 38/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Visualizzare all'interno del sistema operativo i dispositivi per la memorizzazione


dei dati, le cartelle, i file in una struttura gerarchica

 ogni dispositivo possiede un'icona e un nome assegnatogli


 ci può essere un Disco rigido (Hard Disk Drive), ce ne possono essere di più oppure
uno può essere segmentato in più Partizioni (Partitions)

I dispositivi utilizzati dal sistema operativo per la memorizzazione dei dati sono contrassegnati
o da un nome assegnatogli (ad es. La mia chiavetta, Il disco di lavoro), oppure dalla capacità
del dispositivo (ad es. 360 GB File System) e sono accessibili tramite il gestore dei file. È
possibile modificare il nome del dispositivo collegato cliccando con il tasto destro del mouse
sulla sua icona e selezionando dal menu contestuale il comando Proprietà (Properties). Viene
quindi aperta la finestra di dialogo Proprietà (Properties) nella cui scheda Generale (General)
si inserisce il nuovo Nome (Name).

I Dispositivi per la memorizzazione dei dati sono i seguenti:


 Floppy disk
 Disco rigido (Hard Disk) è il luogo della memorizzazione permanente dei dati
 Unità di rete – il disco rigido collegato alla rete locale del computer
 accesso: aprendo la finestra File Manager e selezionando Rete
(Network) dal Riquadro laterale (Side pane)
 chiavetta USB
 CD-RW (Compact Disk ReWritable)
 DVD-RW (Digital Versatile Disc ReWritable)

L'unità di misura della dimensione dei file e delle cartelle: KB, MB, GB

1 KB (kilobyte) - 1024 byte (circa mille byte)

1 MB (megabyte) - 1024 kilobyte (circa un milione di byte)

1 GB (gigabyte) - 1024 megabyte (circa un miliardo di byte o mille megabyte)

Perché fare una copia aggiuntiva sui supporti di memoria rimovibili

Si consiglia di archiviare le Copie di riserva (Backups) dei file su uno dei supporti di memoria
rimovibili per assicurare, in questo modo, la fonte originale dei dati nel caso di perdita o
danneggiamento.

I vantaggi dell'archiviazione dei dati nelle unità di rete

Se il computer è collegato ad una rete di computer, è possibile accedere ai dati e ai dispositivi


in comune con gli altri computer della rete. Nella finestra File Manager si seleziona dal menu

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 39/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Vai (Go) il comando Rete (Network). Nella finestra del gestore dei file vengono visualizzati
l'elenco dei dispositivi di rete (ad es. stampanti) e le reti a cui il computer è collegato.

Fig. 39 - File Manager – Rete (Network)

L'archiviazione dei dati nelle unità di rete o unità online permette la disponibilità dei dati:

 contemporaneamente a tutti gli utenti aventi l'autorizzazione all'accesso


 agli utenti che si trovano in aree lontane

 memorizzazione permanente dei dati

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 40/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

.6 FILE E CARTELLE

Aprire la finestra per la visualizzazione delle proprietà de lla cartella

Dopo aver cliccato con il tasto destro del mouse sulla cartella, si seleziona nel menu
contestuale il comando Proprietà (Properties). Nella finestra di dialogo Proprietà (Properties),
che in questo modo si apre, nella scheda Generale (General), sono disponibili le informazioni
sul nome e la dimensione della cartella.

Impostare il tipo di visualizzazione dei dispositivi e delle cartelle

Certe volte, quando la finestra non è massimizzata, non sono visibili tutte le informazioni sulle
unità disco e le cartelle. In quei casi appaiono le barre di scorrimento verticali e/o orizzontali
che vengono usate per la visualizzazione dell'intero contenuto della finestra. Inoltre, le
dimensioni della finestra possono essere regolate, affinché l'intera altezza e/o lunghezza della
finestra siano visibili, nel modo seguente:

 occorre posizionarsi con il puntatore del mouse sul lato della finestra che si desidera
spostare
 quando il puntatore del mouse cambia aspetto e diventa a forma di frecce mostranti in
che direzione il lato della finestra può essere spostato, occorre con il metodo Trascina
e rilascia (Drag & drop) premere e tenere premuto il tasto sinistro del mouse,
trascinare il lato della finestra fino alla posizione desiderata, quindi rilasciare il tasto
sinistro del mouse.

Si possono modificare contemporaneamente l'altezza e la lunghezza della finestra


posizionandosi con il puntatore del mouse in uno degli angoli della finestra e stabilendo,
sempre con il metodo Trascina e rilascia, le dimensioni della finestra.

Creare cartelle e sottocartelle

Creare cartelle

Per creare una cartella sul Desktop, si clicca con il tasto destro del mouse per aprire il menu
contestuale, e in esso si seleziona il comando Crea cartella (Create Folder). Nella finestra di
dialogo Crea nuova cartella (Create New Folder) si inserisce il nome. Cliccando sul tasto Crea
(Create) viene aperta la nuova cartella.

Creare una sottocartella

È possibile creare una sottocartella nel File Manager aprendo una qualsiasi cartella (con un
doppio click del tasto sinistro del mouse su di essa) e:

 selezionando dal menu File il comando Crea cartella (Create Folder), oppure

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 41/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

 cliccando con il tasto destro del mouse e selezionando dal menu contestuale il
comando Crea cartella (Create Folder).

È possibile creare una sottocartella nel gestore dei file Cartella Home (Home Folder) nel modo
seguente:

 dal menu File si seleziona il comando Crea nuovo (Create New) e dal menu che in
questo modo si apre, il comando Cartella (Folder),

 premendo la combinazione dei tasti Shift+Crtl+N, oppure

 cliccando con il tasto destro del mouse e selezionando dal menu contestuale il
comando Crea cartella (Create Folder).

.7 GESTIONE DEI FILE

Un file è determinato dal nome e dall'estensione o suffisso. L'estensione si riferisce al tipo di


file (di testo, multimediale...), ovvero informa con quale applicazione il file è stato creato.

I suffissi (estensioni) dei file maggiormente utilizzati:


.exe – eseguibili
.sys, .dll – del sistema
.tmp, .temp – temporanei
.rar, .zip, .7z – compressi
.jpg, .jpeg, .gif, .png– grafici
.mp3, .wav, .wma– audio
.avi, .wmv, .mpg, .mp4 – video
.txt – di testo ad es. Text Editor
.rtf, .odt, .ott – LibreOffice Writer
.ods, .ots – LibrOffice Calc
.odp, .otp – LibreOffice Impress
.odb – LibreOffice Base
.pdf – (Portable Document Format) - Adobe Acrobat
.htm, .html, .asp, .aspx, .php - web

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 42/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Text Editor

Il Text Editor è un editor di testo semplice, di limitate possibilità di formattazione del testo.
L'applicazione Text Editor si apre tramite il menu principale Menu. Nel menu principale Menu
si seleziona il comando Accessori (Accessories) e dal menu che in questo modo si apre, il
comando Text Editor.

È possibile aprire un documento vuoto di Text Editor cliccando con il tasto destro del mouse e
selezionando dal menu contestuale il comando Crea da modello (Create From Template),
quindi dal menu che in questo modo si apre, il comando File vuoto (Empty File).

Pulsanti di
Barra del
Barra dei menu controllo
titolo

Numero delle righe

Barra di
scorrimento

Bordo

Fig. 40 –Text Editor – le parti principali della finestra

Quando si salva un file la prima volta, occorre selezionare dal menu File il comando Salva
come (Save As). Viene aperta quindi la finestra di dialogo Salva come (Save As) in cui si
inserisce il nome del file nella casella Nome (Name) e la posizione in cui il file verrà salvato
nella casella Salva nella cartella (Save in folder). La finestra di dialogo Salva come (Save As)
viene aperta anche premendo la combinazione dei tasti Shift+Ctrl+S.

Nel caso il file sia già stato salvato in una specifica posizione e con un determinato nome, per
salvare le modifiche effettuate basta cliccare sul comando Salva (Save), o utilizzare la
combinazione dei tasti Ctrl + S .

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 43/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Selezionare lo stato del file

Occorre selezionare il file/la cartella, cliccare con il tasto destro del mouse e dal menu
contestuale scegliere il comando Proprietà (Properties). Nella finestra di dialogo Proprietà
(Properties) che in questo modo si apre, nella scheda Permessi (Permissions) si possono
impostare i seguenti accessi al documento:

 Leggere e scrivere (Read and Write) – è possibile eseguire qualsiasi cambiamento del
file originale.
 Sola lettura (Read Only) – è possibile aprire il file ed eseguirvi delle modifiche, ma
quando lo si vuole salvare – si apre la finestra di dialogo Salva come (Save As). Si salva
il nuovo file con un altro nome, mentre quello originale non verrà modificato perché
disponibile per la sola lettura.
 Sola scrittura (Write Only) – ogni volta viene aperto un file vuoto e non vi si può
vedere il contenuto finché non vengano cambiati i permessi d'accesso
 Nessuno (None) – non è possibile né leggere né scrivere

La scelta viene confermata con il tasto Chiudi (Close).

Fig. 41 - Finestra di dialogo Proprietà della cartella (Properties Folder) – scheda Permessi (Permissions)

Se si vuole rimuovere l'opzione selezionata al file/alla cartella, occorre selezionare nella


finestra di dialogo Proprietà (Properties) un'altra opzione.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 44/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Ordinare i file in una cartella

Visualizzazione dei file nel File Manager

Nel menu Visualizzazione (View) posto sulla barra dei menu possono essere selezionati i
comandi per:

 Ordinare file (Arrange Items) e una delle modalità di ordinamento dei file:

o Ordina per nome (Sort by Name)


o Ordina per dimensione (Sort by Size)
o Ordina per tipo (Sort by Type)
o Ordina per ultima modifica (Sort by Modification Date)
o Ordine crescente (Ascending) – elenco in ordine alfabetico dalla A alla Z
o Ordina decrescente (Descending) – elenco in ordine alfabetico dalla Z alla A

Fig. 42 -Ordinare i file

 regolare la grandezza delle icone:

o Ingrandisci (Zoom in) le icone,


o Rimpicciolisci (Zoom out) le icone,
o Dimensione normale (Normal Size) delle icone

 visualizzare i file con:

o Vista a icone (View as Icons) – sotto l'icona è visualizzato soltanto il nome del
file. Si può eseguire il comando anche premendo la combinazione dei tasti
Ctrl+1.
o Vista a elenco (View as Detailed List) – accanto all'icona vengono visualizzati i
dati riguardanti il file (dimensione, tipo di file ecc.). Si può eseguire il comando
anche premendo la combinazione dei tasti Ctrl+2.
o Vista compatta (View as Compact List) – accanto all'icona ne è visualizzato il
nome. Si può eseguire il comando anche premendo la combinazione dei tasti
Ctrl+3

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 45/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 43 – Menu Visualizzazione (View)

Visualizzazione dei file nella Cartella Home (Home Folder)

Nel menu Visualizza (View) posto sulla barra dei menu possono essere selezionati i comandi
per:

 visualizzare i file:
o Visualizzazione icone (Icon View) – sotto l'icona è visualizzato soltanto il nome
del file
o Anteprima (Thumbnail View) dell'icona – visualizzazione delle icone grandi
o Visualizzazione compatta (Compact View) – accanto all'icona è visualizzato
soltanto il nome
o Elenco (Detailed List) – accanto all'icona sono visualizzati i dati riguardanti il file
(dimensione, tipo di file ecc.)

 Ordinare file (Sort Files) e una delle modalità di ordinamento dei file in Ordine
crescente (Ascending) oppure Ordine decrescente (Descending):
o Per nome (By Name)
o Per ultima modifica (By Modification Time)
o Per dimensione (By Size)
o Per tipo di file (By File Type)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 46/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 44 - Ordinare i file

Buoni esempi nell'attribuzione dei nomi a cartelle e file

Quando si denomina un file o una cartella bisognerebbe usare nomi sensati attinenti al loro
contenuto.

Modificare il nome – Rinominare file e cartelle

Per rinominare una cartella/un file occorre:

 cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona della cartella/del file e dal menu
contestuale selezionare il comando Rinomina (Rename), quindi nella finestra di
dialogo Rinomina (Rename) digitare il nuovo nome, oppure
 cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona della cartella/del file e dal menu
contestuale selezionare il comando Proprietà (Properties), quindi nella finestra di
dialogo Proprietà (Properties) nella casella Nome (Name) digitare il nome, oppure
 selezionare il file/la cartella, premere il tasto F2 e nella finestra di dialogo Rinomina
file (Rename File) digitare il nuovo nome. Cliccando sul tasto OK la finestra di dialogo
si chiuderà.

.8 OPERAZIONI CON I FILE E LE CARTELLE

Selezionare file e cartelle

File/cartelle vengono selezionati posizionando il puntatore del mouse su di essi e cliccandoci


con il tasto sinistro del mouse. Se si vogliono selezionare più file/cartelle:
 premere e tenere premuto il tasto sinistro del mouse, quindi trascinare il puntatore del
mouse fino a selezionare il desiderato gruppo di file/cartelle
 in serie: dopo aver selezionato il primo file, tenere premuto il tasto Shift e selezionare
l'ultimo file della serie. Rilasciare il tasto Shift.
 non in serie: tenere premuto il tasto Ctrl finché non si avranno selezionati con il mouse
tutti i file/le cartelle desiderati
 selezionare tutte le icone (file, cartelle, programmi, collegamenti): con la
combinazione dei tasti Ctrl + A oppure selezionando dal menu Modifica (Edit), sulla
barra degli strumenti, il comando Seleziona tutto (Select All Files).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 47/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Copiare il contenuto dei file e delle cartelle

Si può copiare un contenuto aprendo il gestore dei file:

1. trovando nel Riquadro laterale (Side Pane) la cartella che si vuole copiare, e
selezionando nella parte destra della finestra il file che si vuole copiare
2. premendo il tasto destro del mouse e selezionando nel menu contestuale il comando
Copia (Copy), oppure premendo la combinazione dei tasti Ctrl + C.
3. posizionandosi attraverso il Riquadro laterale (Side Pane) nell'area in cui si vuole
sistemare la copia
4. premendo il tasto destro del mouse e selezionando dal menu contestuale il comando
Incolla (Paste), oppure premendo la combinazione dei tasti Ctrl + V.

Copiare usando il metodo Trascina e rilascia (Drag and drop):

1. si seleziona il file o la cartella che si vuole copiare


2. si preme e si tiene premuto il tasto sinistro del mouse sul file o sulla cartella selezionati
e poi si preme e tiene premuto il tasto Ctrl
3. si trascina il puntatore del mouse fino alla posizione desiderata
4. si rilascia il tasto del mouse e poi il tasto Ctrl. La copia è stata incollata nella nuova
posizione.

Spostare file e cartelle

I file o le cartelle si possono spostare usando il gestore dei file nel modo seguente:

 nel Riquadro laterale (Side Pane) si trova e seleziona il file/la cartella che si vuole
spostare
 si tiene premuto il tasto destro del mouse e si seleziona dal menu contestuale il
comando Taglia (Cut)
 attraverso il riquadro di spostamento ci si posiziona nell'area in cui si vuole spostare il
file/la cartella
 si preme il tasto destro del mouse e si seleziona dal menu contestuale il comando
Incolla (Paste).

Lo spostamento con l'uso del metodo ”clicca-trascina-rilascia”' viene effettuato allo stesso
modo descritto per la duplicazione, ma senza adoperare il tasto Ctrl.

Con il metodo “clicca-trascina-rilascia” vengono permanentemente spostati dal gestore dei


file i file e le cartelle. Tuttavia, con il metodo “clicca-trascina-rilascia” i file e le cartelle
vengono copiati nel gestore dei file.

Si può Eliminare file e cartelle collocandoli nel Cestino (Trash) in uno dei modi seguenti:

 attraverso il gestore dei file: occorre trovare nel riquadro laterale la posizione in cui si
trova il file o la cartella, e nel riquadro destro selezionare il file o la cartella che si vuole
ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-
Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 48/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

eliminare. Selezionare dal menu Modifica (Edit) il comando Elimina (Delete), oppure
 con il mouse:
o premere il tasto destro del mouse sulla cartella o sul file e selezionare dal menu
contestuale il comando Elimina (Delete) , oppure
o con il metodo Trascina e rilascia (Drag and drop): tenere premuto il tasto
sinistro del mouse sul file o sulla cartella che si vuole eliminare e trascinarli fino
al Cestino (Trash)
 usando la tastiera: selezionare la cartella o il file e premere il tasto Canc (Delete) sulla
tastiera

Ripristinare file e cartelle presenti nel cestino

I file/le cartelle eliminati e che si trovano nel Cestino (Trash) possono essere ripristinati nella
loro posizione originaria sul computer. Occorre selezionare nel Riquadro laterale (Side Pane)
del gestore dei file il comando Cestino (Trash). Nella parte destra della finestra appare il
contenuto del cestino. Vi occorre trovare il file/la cartella che si vuole ripristinare nella sua
posizione originaria e premere il tasto destro del mouse, quindi selezionare dal menu
contestuale il comando Ripristina (Restore).

Svuotare il Cestino

Per eliminare permanentemente il contenuto del Cestino (Trash) occorre, nel gestore dei file:

 selezionare Cestino (Trash) dal riquadro laterale e dal menu File il comando Svuota
cestino (Empty Trash)
 cliccando con il tasto destro del mouse sull'icona Cestino (Trash) selezionare dal menu
contestuale il comando Svuota cestino (Empty Trash).

.9 ESPLORARE I DISPOSITIVI DI MEMORIZZAZIONE DEI DATI

Per poter esplorare i dispositivi di memorizzazione dei dati occorre come prima cosa installare
lo strumento per l'esplorazione dei dati. Occorre selezionare dal menu principale Menu il
comando Sistema (System), e dal menu Sistema (System) che in questo modo si apre il
comando Installa l'applicazione di ricerca (Install File & Folder Search). Viene aperta la
finestra Terminale in cui occorre autorizzare l'avviamento dell'installazione digitando la
password.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 49/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 45 - LXTerminal

L'installazione verrà eseguita in automatico. Dopo il completamento dell'installazione, il


Programma di ricerca (Catfish) può essere trovato nel menu principale Menu sotto il menu
Accessori (Accessories).

Fig. 46 – Programma Catfish

Nella casella vuota sotto il titolo Catfish si scrive il concetto che si vuole cercare. È possibile
scegliere

 l'opzione per la ricerca del Termine esatto (Exact match), tra i File nascosti (Hidden
files) oppure Limita i risultati (Limit results) della ricerca ad un numero determinato.

 il Tipo di file (File type) – Documenti (Documents), Immagini (Images), Musica (Music)
o Video (Videos).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 50/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

 la Cartella (Folder) in cui verrà eseguita la ricerca

 il Metodo di ricerca (Search method) – Trova (Find)

Alla fine occorre cliccare il tasto Trova (Find). Nella parte destra della finestra verranno
visualizzati tutti i documenti e il contenuto del file con un determinato nome.

Fig. 47 – Esempio di ricerca

Esplorare i dispositivi di memorizzazione dei dati servendosi dei caratteri jolly: il tipo di file,
la prima lettera del nome del file

Se non ricordate il nome del file che cercate, potete utilizzare i caratteri jolly al posto delle
lettere: l'asterisco (*). Se nella casella per l'inserimento del nome viene digitata l'estensione
del file che si vuole trovare:

*.*txt verranno individuati tutti i file con l'estensione .txt,

*.*bmp verranno individuati tutti i file con l'estensione .bmp, ecc.

La ricerca può essere effettuata anche usando alcune lettere del nome del file, ad es.:

*t.* verranno individuati tutti i file il cui nome termina con la lettera t

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 51/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

UTILITÀ

.10 USO DEL PROGRAMMA PER LA COMPRESSIONE DEI FILE

Con la tecnica della compressione viene ridotto lo spazio occupato dai dati nelle unità disco. I
programmi per la compressione vengono utilizzati anche per unire un numero grande di file e
cartelle in un'unica cartella compressa. Alcuni dei programmi popolari per la compressione dei
file sono i seguenti: 7zip, Zipeg, tar.gz ecc.

Aggiungere file in una cartella compressa

Per comprimere un file o una cartella occorre selezionare dal menu principale Menu il
comando Accessori (Accessories) e poi il Programma per la compressione (Unzip/Compress
Files). Viene aperta la finestra di dialogo per la compressione Xarchiver 0.5.2.

Fig. 48 - Finestra principale del programma per la compressione

Cliccando sull'icona Apri un archivio (Open an archive) si può aprire un archivio esistente
tramite la finestra di dialogo Apri archivio (Open an archive).

Cliccando sull'icona Crea un nuovo archivio (Create a new archive) si può creare un
nuovo archivio tramite la finestra di dialogo Crea un nuovo archivio (Create a new archive).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 52/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Fig. 49 – Finestra di dialogo Crea un nuovo archivio (Create a new archive)

Nella finestra di dialogo Crea un nuovo archivio (Create a new archive) si specifica:

 il Nome (Name) dell'archivio,


 attraverso il riquadro laterale, la posizione in cui l'archivio verrà salvato:

o Salva nella cartella (Save in folder) – se già esiste la cartella in cui si vuole
salvare l'archivio, occorre trovarla tramite il riquadro laterale oppure
o Crea cartella (Create foder) – se la cartella in cui si vuole salvare l'archivio non
esiste, occorre specificare tramite il riquadro laterale la posizione in cui si vuole
memorizzare la nuova cartella e infine cliccare sul tasto Crea cartella (Create
Folder)
 il Tipo di archivio (Archive Type) – l'estensione che avrà l'archivio (ad es. .zip, .rar ecc.)

Cliccando sul tasto Crea (Create) viene aperto un archivio nuovo e vuoto.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 53/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Nuovo archivio.zip
Fig. 50 - Icona dell'archivio

Cliccando l'icona Aggiungi file (Add files) nella finestra del programma per la
compressione, che adesso reca il nome predefinito dell'archivio, viene aperta la finestra di
dialogo Aggiungi file (Add files) nella cui scheda Selezione (Selection) si trovano file che
verranno aggiunti all'archivio. Nella scheda Opzioni (Options) si può regolare il grado di
Compressione (Compression) e impostare una Password. La scelta viene confermata

cliccando il tasto Aggiungi (Add) .

Anche nella finestra di dialogo del programma per la compressione può essere impostata la
password attraverso il menu Azioni (Actions) selezionando il comando Inserire password
(Enter password) oppure con la combinazione dei tasti Ctrl + R.

Cliccando sul pulsante di controllo si esce dall'archivio.

Fig. 51 - Finestra di dialogo del programma per la compressione Xarchiver 0.5.2

Se si vuole aggiungere alla cartella compressa un file o un'altra cartella, occorre aprire
l'archivio o con un doppio clic del tasto sinistro del mouse oppure selezionando dal menu
contestuale Apri (Open). Viene visualizzato il contenuto dell'archivio. Cliccando sull'icona
Aggiungi file (Add files) tramite la finestra di dialogo Aggiungi file (Add files) vengono
trovati e aggiunti nuovi documenti.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 54/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Decomprimere una cartella compressa

Fig. 52 – Menu contestuale dell'archivio

Per decomprimere una cartella compressa occorre cliccare con il tasto destro del mouse
sull'icona della cartella compressa e selezionare dal menu contestuale il comando Apri
(Open).

Viene aperta la finestra di dialogo del programma per la compressione recante il titolo

dell'archivio. Occorre cliccare sul tasto Estrai i file (Extract files) . Viene aperta la finestra
di dialogo Estrai i file (Extract files) in cui si specifica:

Fig. 53 - Finestra di dialogo Estrai i file (Extract files)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 55/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

 Estrazione in (Extract to) – posizione in cui verranno estratti il file o la cartella


dall'archivio,
 File (Files) che vengono estratti - tutti o soltanto alcuni, e
 Opzioni (Options) aggiuntive:
o Sovrascrivi i file esistenti (Overwrite existing files),
o Rinfresca i file esistenti (Freshen existing files),
o Aggiorna i file già esistenti (Update existing files) oppure
o Password – inserire la password se l'archivio vi è protetto.

La finestra di dialogo Estrai i file (Extract files) si può aprire selezionando dal menu
contestuale il comando Estrazione in (Extract To).

Se si vogliono estrarre i file nel file in cui si trova l'archivio, occorre selezionare dal menu
contestuale il comando Estrai qui (Extract Here).

.11 I VIRUS E I PROGRAMMI ANTIVIRUS

Il virus è un programma dannoso che possiede la capacità di autoreplicazione. Esso cerca nel
computer altri file tentando di infettarli e il suo fine ultimo è quello di diffondersi ad altri
computer. A seconda del codice malevolo che contiene, può arrecare più o meno gravi danni
al computer. Il virus si diffonde trasferendo e aprendo file infetti (allegati delle e-mail, file
infetti nei supporti removibili ecc.).

Anche se i virus per il sistema operativo Linux non sono molto popolari, si raccomanda
comunque l'installazione di un programma antivirus. I Programmi antivirus vengono usati per
individuare ed eliminare software maligni. Esiste sul mercato tutta una serie di programmi
antivirus gratis destinati anche al sistema operativo Linux. Alcuni di questi sono i seguenti:

 Avas! – Linux Home Edition

 BITDefender – Antivirus Scanner for Unices

 Clam AntiVirus

 AVG Antivirus Free – For Linux

Se si vuole ad es. eseguire la scansione di un dispositivo, una cartella o un file con il software
antivirus ClamAV – ciò può essere fatto selezionando Terminale (Terminal) dal Pannello

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 56/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

(Panel) e digitando il comando

 sudo apt-get install clamtk – il comando per l'installazione del programma ClamAV

 sudo apt-get install clamav-freshclam – il comando per l'aggiornamento del


programma

 clamscan – per la scansione

 freshclam – il comando per l'aggiornamento del programma

Occorre aggiornare regolarmente il programma antivirus, ovvero scaricare le nuove definizioni


dei virus (sarebbe preferibile impostarlo in modo che lo faccia automaticamente durante la
connessione). Nel caso ciò non venga fatto, il programma antivirus diventa inutile perché non
in grado di rilevare i nuovi tipi di software maligni.

Potete trovare maggiori informazioni sulla protezione dai virus e dagli altri programmi maligni
nel manuale Concetti base della tecnologia dell'informazione, nel capitolo Protezione
durante l'uso della TIC, pubblicato al seguente link:

www.itdesk.info/handbook_basic_ict_concepts.pdf (in lingua inglese).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 57/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

GESTIONE DELLE STAMPANTI E DELLE STAMPE

.12 SCEGLIERE UNA STAMPANTE DALL'ELENCO DI QUELLE INSTALLATE

Se ci sono più stampanti, solamente una di esse è predefinita per eseguire automaticamente
tutte le stampe. Si può modificare la stampante predefinita attraverso il menu principale
Menu. Nel menu principale occorre selezionare Sistema (System) e dal menu che in questo
modo si apre il comando Stampa (Printing). Viene aperta la finestra di dialogo Stampa –
(Printing – localhost) con l'elenco di tutte le stampanti collegate al computer.

Fig. 54 - Finestra di dialogo Stampa (Printing - localhost)

Occorre selezionare la stampante desiderata e selezionare nel menu Stampante (Printer) il


comando Imposta come stampante predefinita (Set As Default). Viene aperta la finestra di
dialogo Imposta la stampante predefinita (Set Default Printer) in cui si specifica se la
stampante predefinita sarà disponibile per tutti gli account sul computer (Set as the system-
wide default printer) oppure soltanto per l'account in uso in quel momento (Set as my
personal default printer).

Fig. 55 - Finestra di dialogo Imposta la stampante predefinita (Set Default Printer)

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 58/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Installare/aggiungere una nuova stampante sul computer

 Tramite il menu principale Menu si seleziona il comando Sistema (System) e dal menu
che in questo modo si apre il comando Stampa (Printing). Viene aperta la finestra di

dialogo Stampa – (Printing – localhost) in cui occorre cliccare sul tasto . Nel
menu Nuova stampante (New Printer) che in questo modo si apre, si trova tra le
Stampanti di rete (Network Printers) quella desiderata e si clicca sul tasto Avanti

(Forward) , quindi si seguono le istruzioni per aggiungere la stampante.

Fig. 56 - Finestra di dialogo Nuova stampante (New Printer)

 tramite il CD d'installazione

Stampare un file di testo a partire da un'applicazione per l'elaborazione testi

Nel menu File occorre selezionare il comando Stampa (Print). Nella finestra di dialogo Stampa
(Print) si regolano le impostazioni (numero delle copie, stampa di pagine selezionate ecc.) e si
clicca sul tasto Stampa (Print).

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 59/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

.13 PROGRAMMA PER LA GESTIONE DELLE STAMPE

Per controllare quale documento viene stampato occorre cliccare sull'icona che si trova
nell'angolo destro del Pannello (Panel). Si apre la finestra di dialogo Stato della stampa del
documento (Document Print Status) in cui vengono visualizzati gli ordini di stampa attuali.

Fig. 57 - Finestra di dialogo Document Print Status

Se si vuole sospendere la stampa di un documento – occorre selezionare il documento in coda


per la stampa e cliccare sul tasto Sospendi i processi selezionati (Hold selected jobs) oppure
richiamare con il tasto destro del mouse il menu contestuale in cui si seleziona il comando
Sospendi (Hold). Per continuare con la stampa del documento sospeso occorre selezionare il
comando Riprendi (Resume).

Se si vuole interrompere la stampa di un documento – occorre selezionarlo, con il tasto destro


del mouse richiamare il menu contestuale in cui si seleziona il comando Annulla (Cancel), e
cliccando sul tasto Sì (Yes) confermare la scelta.

Se si vuole stampare su un'altra stampante un documento in coda – occorre selezionarlo,


richiamare con il tasto destro del mouse il menu contestuale in cui si seleziona il comando
Manda a (Move To), e una delle stampanti proposte nel menu contestuale che in questo
modo si apre.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 60/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

Questo manuale è designato per lo studio con i materiali


pubblicati ai seguenti link:

* Dispensa:

 Uso del computer (Windows XP) e gestione dei file: Link

* Quiz:

 Uso del computer e gestione dei file – Quiz 1: Link

* Esercizio:

 Uso del computer e gestione dei file – esercizi: Link

* Video presentazioni che mostrano le basi dell'uso del computer e della gestione dei file:
1. presentazione sull’uso del computer e sulla gestione dei file – Windows XP (in lingua
inglese) > avvia la presentazione
2. presentazione sull’uso del computer e sulla gestione dei file – Windows XP > avvia la
presentazione
3. presentazione sull’uso del computer e sulla gestione dei file – Windows XP > avvia la
presentazione

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 61/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

TERMINI E CONDIZIONI D'USO

Il sito web www.ITdesk.info è stato lanciato dall'associazione „Otvoreno društvo


za razmjenu ideja - ODRAZI“ (Società aperta per lo scambio di idee – ODRAZI”)
come uno dei modi per la promozione attiva del diritto umano al libero accesso
alle informazioni e del diritto umano all'istruzione.

Copiate e distribuite liberamente questo documento, a condizione di non


apportarvi delle modifiche!

Il diritto esclusivo su tutti i programmi e i servizi indicati sulla pagina web ITdesk Home sul sito
ITdesk.info spetta ai loro rispettivi autori/trici. Microsoft, Windows e Windowsxx sono marchi
registrati dell'azienda Microsoft Corporation. Gli altri marchi utilizzati sulle pagine web ITdesk Home
sono di proprietà esclusiva dei loro autori/trici. Se avete domande inerenti all'utilizzo o alla
redistribuzione di questi programmi, vi preghiamo di contattare gli autori/trici del programma in
questione. Tutte le ulteriori domande possono essere inviate all'indirizzo info@itdesk.info.

Queste pagine web contengono link per accedere ad altre fonti o pagine web. Il team di ITdesk.info
NON è responsabile dei contenuti testuali e/o pubblicitari, ovvero dei prodotti offerti da queste
pagine/fonti, così come NON è responsabile neanche del contenuto disponibile attraverso di esse;
delle possibilità di utilizzo o dell'accuratezza del contenuto. L'accesso ai link è a vostro proprio rischio.
Allo stesso modo, il team di ITdesk.info non garantisce:
 che il contenuto di queste pagine web è privo di errori o adatto per tutti gli scopi,
 che queste pagine e i servizi web funzioneranno senza errori o interruzioni,
 che saranno adatti alle vostre esigenze,
 che l'implementazione di questo tipo di contenuto non violerà i brevetti, i diritti d'autore, i
marchi o gli altri diritti dei terzi.

Se non siete d'accordo con questi termini e condizioni d'uso oppure non siete soddisfatti delle pagine
web che offriamo, smettete di usare le suddette pagine e servizi web. Il team di ITdesk.info non è
responsabile né verso di voi né verso terzi per eventuali danni diretti, indiretti, casuali o consequenziali
connessi o derivanti dal vostro uso, e dall'uso improprio di queste pagine e servizi web. Anche se il
vostro reclamo può essere basato sulla garanzia, contratto, violazione o un altro tipo di fondamento
giuridico, indipendentemente dal nostro essere informati sulla possibilità che possa essere arrecato
questo tipo di danno, ci liberiamo da tutte le responsabilità. L'accettazione dei limiti della nostra
responsabilità è condizione necessaria per l'utilizzo di queste pagine e servizi web.

Tutti i software indicati in questo o negli altri documenti pubblicati sulla pagina ITdesk.info vi sono
indicati soltanto per scopi educativi o come esempio, e noi non mostriamo, in alcun modo, preferenze
per il software specificato rispetto ad un altro. Qualunque asserzione sulla nostra maggiore preferenza
di un software rispetto ad un altro, menzionato o meno nei materiali, sarà considerata come falsa
dichiarazione. Il nostro appoggio diretto ed incondizionato ce l'hanno soltanto i software a codice
sorgente libero (open source), i quali permettono agli utenti di diventare alfabetizzati al digitale senza
ostacoli, di utilizzare il computer e di partecipare alla moderna società informatica.

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 62/62
ITdesk.info – progetto di educazione informatica con accesso libero

- progetto di educazione informatica con accesso libero

Editore:
Otvoreno društvo za razmjenu ideja
(ODRAZI), Zagreb

ITdesk.info is licensed under a Creative Commons Attribution-


Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Croatia License. 63/62